CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 PROVINCIA DI CROTONE SETTORE 4 TURISMO SPORT POLITICHE COMUNITARIE ATTIVITÀ PRODUTTIVE POR CALABRIA FESR 2007/2013 PISL Madre natura, padre cultura: la provincia di Crotone tra natura, cultura ed enogastronomia Operazione - Azione di Sistema Centro Servizi Turistici CUP H79G Linea di Intervento Sviluppo di attività economiche sostenibili Appalto di servizi per acquisizione di servizi specialistici di consulenza, assistenza tecnica, organizzazione, informazione e accoglienza turistica per l apertura e la gestione di un Centro Servizi Turistici della Provincia di Crotone CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Informazioni generali L intervento Azione di sistema Centro Servizi Turistici, CUP H79G è un progetto finanziato nell ambito del Progetto Integrato Sviluppo Locale Madre natura, padre cultura: la provincia di Crotone tra natura, cultura ed enogastronomia, graduatoria approvata con Deliberazione di Giunta regionale n. 466 del Esso si sostanzia nell attivazione di un centro servizi turistici della Marca Territoriale Crotonese, inteso come luogo di promozione, informazione, accoglienza e organizzazione turistica, a supporto delle risorse naturalistiche e ambientali dell area PISL, composta dai territori dei ventitre Comuni di Caccuri, Cerenzia, Savelli, Verzino, Mesoraca, Petilia Policastro, Cotronei, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Crotone, Casabona, Roccabernarda, San Mauro Marchesato, Santa Severina, Carfizzi, Cirò, Cirò Marina, Crucoli, Melissa, Pallagorio, San Nicola dell Alto, Strongoli, Umbriatico. La proposta dell intervento nasce dalla considerazione che il territorio del PISL è caratterizzato dalla presenza di notevoli risorse di valenza naturalistica, attualmente poco valorizzate e fruibili, che sarebbe opportuno, attraverso un azione di sistematizzazione e messa in rete, includere nell offerta del costituendo sistema turistico locale e promuovere, mediante un azione di potenziamento dei servizi di informazione e accoglienza turistica. 1

2 L intervento, di natura immateriale (servizi) sarà localizzato nell area oggetto del PISL, con particolare riferimento alle aree incluse nella Rete Ecologica Regionale, presenti nei Comuni partners del presente progetto integrato. Il soggetto beneficiario del progetto è la Provincia di Crotone, sulla scorta della convenzione di finanziamento n del , siglata tra il Settore Turismo della Provincia di Crotone e il Dipartimento Politiche dell Ambiente della Regione Calabria, che prevede come termine finale il L importo complessivo del finanziamento è di euro ,00, a valere sulla Linea di intervento del P.O.R. Calabria FESR 2007/2013. Art. 1 Oggetto dell Avviso Attraverso il presente avviso la Provincia intende selezionare il soggetto esterno che dovrà fornire servizi specialistici di consulenza, assistenza tecnica, organizzazione, informazione e accoglienza turistica per l apertura e la gestione di un Centro Servizi Turistici della Provincia di Crotone. Art. 2 Caratteristiche del servizio Il Centro Servizi Turistici nasce con la finalità di promuovere l offerta turistica naturalistica ed ambientale del Sistema Turistico Locale, mediante la centralizzazione di attività di informazione, assistenza turistica e comunicazione integrata, utilizzando il marchio territoriale Marca Territoriale Crotonese. I servizi che il soggetto affidatario dovrà garantire si possono così riassumere: Analisi, organizzazione dell offerta turistica provinciale e definizione di pacchetti/prodotti turistici basati prevalentemente sul turismo ambientale: a partire dal censimento delle principali risorse turistiche provinciali e dal coinvolgimento degli operatori turistici locali, si dovranno definire un certo numero di prodotti/pacchetti turistici, da promuovere con gli strumenti di marketing dedicati; Servizi di informazione e accoglienza turistica in modalità di front-office: l attività sarà erogata in tre punti informativi, presso locali in disponibilità della Provincia di Crotone, per il periodo giugno settembre 2015: il primo sarà allestito presso la sede dell Area Marina Protetta di Capo Rizzuto a Crotone; il secondo presso la sede dell Area Marina Protetta di Le Castella, nel comune di Isola Capo Rizzuto, il terzo punto sarà allocato presso locali della Provincia di Crotone nel Villaggio Praialonga, sempre nel Comune di Isola Capo Rizzuto. I punto informativi dovranno essere aperti: nodo centrale di Crotone, almeno 36 ore alla settimana; 2

3 nodo periferico di Le Castella, almeno 56 ore alla settimana, compresa la domenica; nodo periferico di Praialonga, almeno 56 ore alla settimana, compresa la domenica. sito web e applicativi per smartphone: a partire dall esperienza del portale della Provincia di Crotone, si dovrà implementare un sito internet raccoglitore delle principali informazioni turistiche sul territorio provinciale, arricchito con specifiche sulle risorse naturalistiche e ambientali. Una specifica sezione sarà dedicata alle attività del P.I.S.L. e alle altre operazioni del progetto integrato. Il sito web ospiterà i risultati dell azione di organizzazione dell offerta turistica in pacchetti/prodotti su descritta e dovrà garantire la prenotazione on-line. Dovranno inoltre essere sviluppati applicativi per smartphone per la ricezione in tempo reale di informazioni sui servizi, promozioni e offerte turistiche, luoghi da visitare nelle vicinanze, condizioni meteo ( il sito e l applicativo dovranno essere disponibili anche in ulteriori due lingue straniere); call center o numero verde: dovrà essere reso disponibile un numero verde per l informazione e assistenza turistica, nonché per prenotare i pacchetti/prodotti turistici definiti. Il servizio dovrà essere offerto, oltre che in italiano, anche in ulteriori due lingue straniere e per almeno 70 ore la settimana, tutti i giorni, compresa la domenica; chioschi temporanei mobili: per il periodo giugno/settembre 2015, per almeno 70 ore alla settimana, tutti i giorni, compresa la domenica, dovranno essere allestiti cinque chioschetti, mobili e in materiale ecocompatibile, per la diffusione di materiali promozionali e gadgets, nei luoghi di maggiore affluenza turistica: spiagge e montagna; servizio di documentazione turistica: agli utenti del Centro Servizi dovrà essere garantita le consegna di un kit d informazione turistica minimo composto da: 1. piantine della città di Crotone, Isola Capo Rizzuto, Cirò Marina; 2. opuscolo informativo generale; 3. calendari degli eventi turistico-culturali e delle manifestazioni; 4. brochure sulle manifestazioni patrocinate dall Ente; 5. depliant su mostre e rassegne; 6. depliant su strutture ricettive ed orari dei principali collegamenti aerei/treni/autobus; 7. gadget (matita stilizzata o penna e shopper). il kit dovrà essere fornito nel numero minimo di copie. 3

4 La Provincia di Crotone doterà i locali dedicati ai tre punti informativi di un arredamento base, delle attrezzature personal computer e stampante multifunzione e di cartelli, banner. Saranno a carico del Soggetto Aggiudicatario il materiale di consumo, le spese per il funzionamento del numero verde, delle connessioni internet, della fornitura dei chioschi temporanei, della stampa dei kit informativi. L affidatario sarà responsabile della custodia e della vigilanza degli spazi dei punti informativi e delle cose ivi contenute. Dovrà mantenere i locali in condizioni di efficienza e decoro, provvedendo, a propria cura, con la diligenza del buon padre di famiglia, alla pulizia ordinaria giornaliera. L attività di back-office dovrà essere organizzata direttamente dall aggiudicatario avvalendosi della propria organizzazione. Art. 3 Requisiti del soggetto partecipante Il soggetto da selezionare dovrà possedere requisiti tecnico amministrativi coerenti con i criteri di selezione previsti dal POR. In particolare, dovrà essere dotato di capacità tecnico organizzativa ed esperienze/competenze pregresse nell espletamento di servizi analoghi a quelli richiesti. Il gruppo di lavoro proposto deve essere coerente con le esigenze espresse nel presente capitolato nel rispetto dei servizi richiesti. La configurazione e i requisiti minimi di tale gruppo di lavoro sono di seguito specificati: - N. 1 responsabile di progetto, esperto senior in progetti di assistenza tecnica alla P.A., con titolo di laurea in materia turistiche e/o gestionali, con funzioni di coordinamento; - operatori di front office, almeno uno per ognuno dei punti informativi che verranno attivati (tre nodi centrale e periferici e 5 chioschetti mobili) con capacità e competenze comunicative e conoscenza di almeno due lingue straniere; - operatori di back office, da adibire al call center/numero verde, con conoscenza certificata di almeno due lingue straniere; - sviluppatore sito web, con conoscenze informatica e competenze in materia di creazione di siti web marketing e applicazioni informatiche, da adibire alla creazione del sito e degli applicativi smartphone; 4

5 - operatore web, con conoscenze informatica e competenze in materia di manutenzione e aggiornamento sito internet; - esperti junior, con titolo di laurea in discipline turistiche, con competenze in materia di marketing turistico e territoriale, turismo sostenibile, organizzazione turistica, da adibire alle attività di censimento, analisi e definizione dell offerta turistica e dei contenuti promozionali. Il Responsabile di progetto, gli operatori di front office, gli operatori di back office e l esperto junior non possono corrispondere, devono essere persone diverse. Per ciascun componente del gruppo di lavoro dell impresa partecipante dovrà essere fornito il CV, reso ai sensi del DPR 445/2000, da cui si dovrà desumere il possesso dei requisiti suddetti. Il soggetto aggiudicatario può comunque avvalersi di ulteriori figure professionali al fine di rendere al meglio il servizio offerto, in ogni caso si impegna a non modificare il gruppo di lavoro minimo stabilito al momento dell offerta, né nel numero complessivo, né nelle persone dei singoli componenti proposti, se non per cause di forza maggiore e comunque previa autorizzazione dell Amministrazione aggiudicatrice o comunque in accordo con quest ultima. Art. 4 - Oneri del soggetto aggiudicatario E fatto obbligo per il Soggetto aggiudicatario dell osservanza delle norme civili, previdenziali e contrattuali disposte a favore del personale secondo quanto voluto dai C.C.N.L. in riferimento alle qualifiche ricoperte e delle dotazioni in favore dello stesso di quanto prescritto dal D.Lgs n. 81/2008 (misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori). Il soggetto aggiudicatario dovrà inoltre predisporre coperture assicurative per il personale e per terzi secondo i massimali di legge e procedere, altresì, in ordine al trattamento e all elaborazione dei dati comuni e sensibili, con la massima riservatezza e nel rispetto della normativa sulla privacy (D.Lgs. 196/2003). La Provincia di Crotone procederà al trattamento e all elaborazione dei dati comuni e sensibili forniti con la massima riservatezza e nel rispetto della normativa sulla privacy (D.Lgs. 196/2003). Art. 5 - Supervisione coordinamento e collaborazione Il Soggetto aggiudicatario dovrà garantire la presenza di un responsabile coordinatore delle attività e delle prestazioni impiegate nel servizio, il quale si renderà disponibile come referente nei confronti della Provincia di Crotone. Il Responsabile coordinatore è tenuto a collaborare con i preposti uffici della Provincia per verificare l efficacia delle prestazioni erogate ed attuare le indicazioni finalizzate a migliorare le qualità del servizio. Il soggetto aggiudicatario, tramite il suo responsabile coordinatore si impegna, altresì, a presentare mensilmente, al Dirigente del Settore Turismo della Provincia di Crotone, apposita relazione tecnica riepilogativa sulle attività e prestazioni erogate nel corso dello svolgimento del servizio. 5

6 La Provincia di Crotone assume le funzioni di supervisione e di valutazione delle attività prestate dal soggetto aggiudicatario. Art. 6 - Durata del Contratto Il rapporto contrattuale che verrà costituito all esito della presente procedura di gara avrà la durata di massimo mesi 4, con inizio dalla data di aggiudicazione dell appalto servizio. La società dovrà garantire almeno 1000 giornate/uomo, la cui ripartizione dovrà essere esplicitata nel progetto preliminare/offerta tecnica da presentare in sede di partecipazione, preferibilmente distribuite in tutti i mesi dell incarico. Art.7 - Ammontare massimo dell appalto Il corrispettivo massimo omnicomprensivo per l espletamento dei servizi oggetto di gara è stabilito in Euro ,06 oltre IVA. Non sono ammesse offerte in aumento. Il suddetto importo si intende quale importo a base di gara a tutti gli effetti della presente procedura. Il prezzo offerto si intende fissato dal concorrente in base a calcoli e valutazioni di sua propria ed assoluta convenienza, omnicomprensivo e pertanto fisso ed invariabile per tutta la durata del contratto ed indipendente da qualunque eventualità. L aggiudicatario sarà personalmente responsabile per il pagamento di ogni imposta dalla stessa dovuta e per ogni altro adempimento previsto dalla normativa in relazione al compenso così corrisposto. Art. 8 - Metodo di aggiudicazione e criteri di valutazione Tutte le operazioni di verifica e valutazione verranno affidate alla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Crotone, coadiuvata dal Dirigente del Settore Turismo e potrà avvalersi, se si renderà necessario, della presenza di un componente esperto esterno. L'aggiudicazione verrà effettuata con il metodo dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell'articolo 83 del D.Lgs. 163/2006, con attribuzione di punti 90 (massimo) per l'offerta tecnica e di punti 10 (massimo) per l'offerta economica. Il punteggio sarà assegnato con il metodo aggregativo compensatore di cui all allegato P del d.p.r. n. 207/2010. L offerta tecnica oggetto di valutazione dovrà consistere in un progetto preliminare, di circa 20 cartelle A4, nel quale dovranno essere specificati: 1. Analisi del contesto territoriale, con specifico riferimento alle caratteristiche turistiche del territorio provinciale; 2. Programma generale delle attività, con specifica delle giornate uomo necessarie, articolazione temporale, tipologia di metodi e dispositivi impiegati; 3. Cronoprogramma; 4. Scheda sulle esperienze e competenze, con specifica nei settori: assistenza tecnica 6

7 alla PA nel campo dei progetti di servizi turistici, di marketing territoriale, di informazione territoriale, di organizzazione turistica; 5. Scheda sulle caratteristiche funzionali, curriculari e operative del gruppo di lavoro, con specifica sulle caratteristiche del responsabile di progetto, sulla distribuzione delle attività tra i componenti e sulle modalità di interazione interne ed esterne (per ogni componente dovrà essere allegato il CV). La valutazione delle offerte tecniche verrà svolta in base ai criteri e parametri indicati nella tabella riportata di seguito: Qualità dell offerta tecnica: max 90 punti Criterio Sottocriterio Punti max 1.1 grado di conoscenza del contesto territoriale di 1.Metodologia progettuale riferimento, con specifico riferimento alle caratteristiche turistiche del territorio provinciale 15 Max p.ti 30 2.Qualità dell offerta Max p.ti Esperienze e competenze Max p.ti programma generale delle attività: completezza rispetto alle richieste del capitolato, articolazione temporale delle attività, specie rispetto alla quantità dei tempi di erogazione dei servizi, innovatività delle metodologie e degli strumenti proposti 2.1 coerenza e adeguatezza del crono programma rispetto alle richieste del cronoprogramma 3.1 esperienze e competenze assistenza tecnica alla PA nel campo dei progetti di servizi turistici, di marketing territoriale, di informazione territoriale, di organizzazione turistica 3.2. adeguatezza delle risorse professionali del gruppo di lavoro, in particolare: numero di componenti, adeguatezza della figura del responsabile di progetto, distribuzione delle attività tra i componenti, modalità di interazione interne ed esterne Offerta economica Offerta Economica: max 10 punti V(a) i = Ri / Rmax dove: V(a) i è il coefficiente del ribasso dell offerta (a) in esame variabile da zero a uno; Ri è il ribasso dell offerta in esame; Rmax è il massimo ribasso offerto (più vantaggioso per la Stazione appaltante); 10 7

8 Saranno escluse dalla gara le offerte parziali o quelle nelle quali fossero sollevate eccezioni e/o riserve di qualsiasi natura alle condizioni di fornitura del servizio specificate nel capitolato d oneri, ovvero che siano sottoposte a condizione. Per quanto riguarda gli elementi di natura qualitativa ( nn 1, 2, 3) il punteggio sarà determinato attraverso la media dei coefficienti variabili, da 0 a 1, attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari. Ogni media derivante dai coefficienti espressi dai commissari per ogni singola offerta, verrà rapportata alla media massima espressa e poi moltiplicata per il punteggio massimo assegnato al criterio considerato. per quanto riguarda la valutazione dell elemento quantitativo dell offerta prezzo ( max 10 punti ) si applica la seguente formula: V(a) i = Ri / Rmax dove: V(a) i è il coefficiente del ribasso dell offerta (a) in esame variabile da zero a uno; Ri è il ribasso dell offerta in esame; Rmax è il massimo ribasso offerto (più vantaggioso per la Stazione appaltante); La gara sarà aggiudicata al concorrente che avrà totalizzato il maggior punteggio complessivo dato dalla somma dei punti ottenuti con l offerta tecnica e dei punti ottenuti con l offerta economica. I risultati saranno arrotondati al centesimo di punto maggiormente prossimo, in caso di parità si procederà con sorteggio pubblico. L Amministrazione si riserva la facoltà di aggiudicare la gara anche nel caso in cui risulti una sola offerta valida. Ai sensi dell'art. 81, comma 3 del D.Lgs. 163/2006, l Amministrazione si riserva inoltre la facoltà, con provvedimento motivato, di non dar luogo all aggiudicazione senza che ciò possa comportare pretese di alcun genere da parte dei soggetti partecipanti. Art. 9 - Svolgimento delle attività L aggiudicatario dovrà presentare, alla stipula del contratto un progetto esecutivo nel quale dovranno essere meglio specificate le modalità di effettuazione del servizio, sulla base di quanto già esposto nell offerta tecnica di cui al precedente art. 6 e che dovrà essere approvato dall Amministrazione provinciale. Art Modalità di pagamento Il pagamento del corrispettivo dell appalto verrà corrisposto con le seguenti modalità: - acconto pari al 10% dell importo di aggiudicazione comprensivo di IVA, decorsi 30 giorni dalla stipula del contratto, previa presentazione del Progetto esecutivo che deve essere positivamente valutato e condiviso dall Amministrazione provinciale; - pagamenti intermedi, fino a concorrenza del 95% dell importo contrattuale inclusivo dell anticipo; 8

9 - il 5% del corrispettivo contrattuale a saldo entro 30 giorni dalla verifica finale effettuata dall Amministrazione provinciale. I pagamenti saranno effettuati su presentazione di una relazione sull attività svolta sottoscritta dal legale rappresentante contenente: - una descrizione delle attività realizzate e l indicazione del gruppo di lavoro impiegato, in relazione al Progetto esecutivo; - una tabella contenente l indicazione delle giornate/uomo impiegate, per ciascuna professionalità indicata in sede di offerta (coordinatore, junior ecc.) e l avanzamento delle prestazioni in relazione a quanto previsto nella stessa offerta economica; - fattura redatta nei modi di legge e vidimata dal responsabile unico del procedimento. Il pagamento del compenso avverrà mediante bonifico presso il conto corrente acceso ai sensi dell art. 3 della legge n.136 Con il prezzo offerto, il soggetto aggiudicatario si intende compensato di tutti gli oneri impostigli e per tutto quanto occorre per fornire la prestazione compiuta in ogni sua parte. Art. 11 Penalità Il mancato rispetto dei tempi contrattuali per la realizzazione delle singole attività, non giustificato da cause di forza maggiore, comporta il pagamento di una penale pari al 0,5 per mille dell'importo contrattuale, calcolato su base annua, per ogni giorno di ritardo non fornito nei tempi e nei termini previsti nel progetto esecutivo approvato dall Amministrazione Provinciale di cui al precedente articolo 7. Nei casi in cui il soggetto aggiudicatario effettui la prestazione in modo non conforme a quanto previsto dal presente capitolato e/o dall offerta tecnica e dal progetto esecutivo di cui al precedente art. 7, l Amministrazione inviterà in forma scritta (anche via fax) il soggetto aggiudicatario a conformarsi, assegnando un termine di 15 giorni. Decorso tale termine, qualora il soggetto aggiudicatario non abbia provveduto a conformarsi a quanto dovuto, l Amministrazione applicherà una penale a carico del soggetto aggiudicatario, in ragione della gravità delle inadempienze, fino ad un massimo di 1.400,00 euro a sanzione. Nel caso in cui il soggetto aggiudicatario, senza la previa autorizzazione dell Amministrazione, impieghi per l esecuzione della prestazione soggetti diversi rispetto a quelli indicati nella offerta tecnica, si applicherà una penale a carico del soggetto aggiudicatario pari ad 1.400,00 euro. L importo complessivo delle penali non potrà essere superiore al 10% del valore dell appalto. Qualora tale importo venga superato si procederà alla risoluzione del contratto con le modalità previste dalla normativa vigente. Le penalità a carico del soggetto aggiudicatario saranno direttamente trattenute dalle competenze ad esso dovute operando detrazioni sulle fatture emesse. 9

10 Art.12 - Periodo di validità dell offerta Le offerte si intendono vincolanti per 180 giorni dal termine ultimo di ricezione delle stesse. Art Garanzia fidejussoria definitiva Il Soggetto affidatario si impegna ad accendere apposita polizza fidejussoria pari al 10% dell importo totale affidato. Tale polizza dovrà risultare valevole per l intero periodo contrattuale e comunque sino alla liquidazione finale disposta dal servizio provinciale competente. Art. 14 Responsabile del procedimento e quesiti tecnici Il responsabile del procedimento è il Dott. Carmine Rossi tel , Per ogni eventuale chiarimento tecnico il Soggetto partecipante, potrà rivolgersi alla Stazione Unica Appaltante presso la Provincia di Crotone, Tel. 0962/ Art Controversie Tutte le controversie che dovessero eventualmente insorgere in merito ai rapporti derivanti dal contratto sono demandate al giudice ordinario. Il foro competente è quello di Crotone. Il Dirigente Dott.ssa Mariateresa Timpano 10

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali CAPITOLATO D ONERI Il presente documento disciplina le modalità per la predisposizione dell offerta. Art. 1 Oggetto

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO DI GESTIONE DEL PARCO DEL MONTE CUCCO. Avvisa

IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO DI GESTIONE DEL PARCO DEL MONTE CUCCO. Avvisa BANDO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA NELLE ATTIVITA DI PROMOZIONE, COMUNICAZIONE, MARKETING AD UN ESPERTO DI MARKETING E COMUNICAZIONE. IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO INDAGINE DI MERCATO PER L AFFIDAMENTO TEMPORANEO DELL INCARICO DI ASSISTENTE IN AFFIANCAMENTO PER L ESPLETAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI AZIENDALI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA

Dettagli

COMUNE DI CROTONE. Assistenza domiciliare socio-assistenziale integrata con servizi sanitari del comune di Crotone 41 9.695 174.

COMUNE DI CROTONE. Assistenza domiciliare socio-assistenziale integrata con servizi sanitari del comune di Crotone 41 9.695 174. ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE N. 84 DEL 26.01.2015 COMUNE DI CROTONE Capitolato Speciale d Appalto per l affidamento del Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.) per anziani ultrasessantacinquenni

Dettagli

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA.

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. L Amministrazione Comunale nel rispetto della normativa vigente, intende determinare con il presente regolamento le modalità ed i criteri di conferimento

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

DIREZIONE SCUOLA, SPORT E POLITICHE GIOVANILI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-146.0.0.-129

DIREZIONE SCUOLA, SPORT E POLITICHE GIOVANILI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-146.0.0.-129 DIREZIONE SCUOLA, SPORT E POLITICHE GIOVANILI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-146.0.0.-129 L'anno 2014 il giorno 26 del mese di Novembre il sottoscritto Carpanelli Tiziana in qualita' di dirigente

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Consorzio Provinciale per i Servizi Sociali RENDE NOTO

Consorzio Provinciale per i Servizi Sociali RENDE NOTO Consorzio Provinciale per i Servizi Sociali Home Care Premium Avviso pubblico per la selezione di n. 2 ASSISTENTI SOCIALI da impiegare nella realizzazione del progetto Home Care Premium gestito dall Inps/Gestione

Dettagli

Direzione Servizi Amministrativi 2015 02299/107 Area Sport e Tempo Libero Servizio Tempo Libero CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Servizi Amministrativi 2015 02299/107 Area Sport e Tempo Libero Servizio Tempo Libero CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Servizi Amministrativi 2015 02299/107 Area Sport e Tempo Libero Servizio Tempo Libero CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 190 approvata il 27 maggio 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Ordine degli Psicologi della Toscana FIRENZE

Ordine degli Psicologi della Toscana FIRENZE OPT.odpt_to.REGISTRO UFFICIALE.U.0000793.05-02-2015 Ordine degli Psicologi A tutti i professionisti interessati Oggetto: Avviso pubblico di procedura comparativa per conferimento incarico per consulenze

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO

AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO COMUNE DI NOICÀTTARO (Provincia di Bari) C.A.P. 70016 Tel. 080.4781313 Fax 080.4781298 C.F./P.Iva 05165930727 AMBITO TERRITORIALE N. 6 (COMUNI DI MOLA DI BARI RUTIGLIANO NOICATTARO) UFFICIO DI PIANO AVVISO

Dettagli

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese Prot. n. 3589/U del 22/07/2014 AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE ASSISTENZA E MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE. CIG Z0F1039655. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

IL PRESIDENTE PREMESSO CHE - BIP

IL PRESIDENTE PREMESSO CHE - BIP IL PRESIDENTE PREMESSO CHE - la Società ha partecipato alla presentazione di un progetto dal titolo Bio Industrial Processes - BIP -nel seguito BIP,nell'ambito del BANDO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE

Dettagli

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea.

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. Allegato 1) Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. PREMESSA Ogni tre anni l'unione Europea pubblica una

Dettagli

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA

CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA REP. N.... CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI PROGETTAZIONE, PRELIMINARE, DEFINITiVA ED ESECUTIVA E ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA DIREZIONE LAVORI RELATIVO AI LAVORI DI ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

COMUNE DI BALLAO SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE E CULTURALE

COMUNE DI BALLAO SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE E CULTURALE Prot. n. 4518 del 24/12/2014 SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE E CULTURALE PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO PROFESSIONALE DI NATURA OCCASIONALE FINALIZZATO ALLA DIFFUSIONE DELLA LINGUA INGLESE

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 1843 del 30/09/2015. Centro di responsabilità 32 Centro di costo 108 Pratica n. 3623741

Determinazione Dirigenziale n. 1843 del 30/09/2015. Centro di responsabilità 32 Centro di costo 108 Pratica n. 3623741 Determinazione Dirigenziale n. 1843 del 30/09/2015 Centro di responsabilità 32 Centro di costo 108 Pratica n. 3623741 Oggetto: APPALTO, AL CONSORZIO CONCESSIONI RETI GAS S.R.L. CONSORTILE, DEI SERVIZI

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

AVVISO RISERVATO AI POLISTI

AVVISO RISERVATO AI POLISTI AVVISO RISERVATO REALIZZAZIONE EVENTI E SERVIZI DI COMUNICAZIONE PREMESSO CHE a) che la Regione Abruzzo, nell ambito del POR FESR ABRUZZO 2007-2013 e a valere sull Attività I.1.2. Sostegno alla creazione

Dettagli

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore.

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI AUTORIMESSA PROVINCIALE RELATIVI AL TRASPORTO DI FUNZIONARI E AMMINISTRATORI PROVINCIALI PER IL PERIODO DAL 1 AGOSTO 2007 AL 31 DICEMBRE 2012

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

Via E. Altomare - c.da Turbe 85/A 87054 C.F. : 99333130781 Codice Ministeriale: CSIS02400V A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E

Via E. Altomare - c.da Turbe 85/A 87054 C.F. : 99333130781 Codice Ministeriale: CSIS02400V A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E Via E. Altomare - c.da Turbe 85/A 87054 C.F. : 99333130781 Codice Ministeriale: CSIS02400V ROGLIANO (CS) Tel.: 0984 961783 Fax.: 0984 983095 E-mail: csis073004@istruzione.it www.iisguarasci.gov.it Prot.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Determinazione Dirigente area Amministrazione e contabilità n. 603 del 21 novembre 2011)

DISCIPLINARE DI GARA (Determinazione Dirigente area Amministrazione e contabilità n. 603 del 21 novembre 2011) DISCIPLINARE DI GARA (Determinazione Dirigente area Amministrazione e contabilità n. 603 del 21 novembre 2011) PROCEDURA RISTRETTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO VIVI LA STRADA AREA CENTRO - SUD E ISOLE.

AVVISO PUBBLICO VIVI LA STRADA AREA CENTRO - SUD E ISOLE. Roma, 18/12/2014 Prot.9003/D10 AVVISO PUBBLICO Reperimento di esperti per attività di ricerca e professionali per il progetto di ricerca VIVI LA STRADA AREA CENTRO - SUD E ISOLE. Visto il progetto VIVI

Dettagli

Comune di Prato. Concorso di progettazione in fase unica: Parco Cimiteriale e Tempio Crematorio a Chiesanuova, nel Comune di Prato

Comune di Prato. Concorso di progettazione in fase unica: Parco Cimiteriale e Tempio Crematorio a Chiesanuova, nel Comune di Prato Comune di Prato Servizio Edilizia Pubblica e Cimiteri Concorso di progettazione in fase unica: Parco Cimiteriale e Tempio Crematorio a Chiesanuova, nel Comune di Prato Allegato 11 - Schema disciplinare

Dettagli

POR Campania FESR 2007-2013 - ASSE 3 - ENERGIA -OBIETTIVO OPERATIVO 3.1 OFFERTA ENERGETICA DA FONTE RINNOVABILE

POR Campania FESR 2007-2013 - ASSE 3 - ENERGIA -OBIETTIVO OPERATIVO 3.1 OFFERTA ENERGETICA DA FONTE RINNOVABILE BANDO DI GARA C.I.G: 5713951587 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA, ESECUTIVA ED ESECUZIONE DEI LAVORI, CON IL CRITERIO DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA,

Dettagli

Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), IL RUP

Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), IL RUP REGIONE SICILIANA COMUNE DI MARINEO Oggetto: BANDO DI GARA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), AI SENSI DEL D.LGS. 81/2008 - Cantiere di Servizi

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013. Art. 1 Oggetto dell appalto CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEGLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE PERIODO 01.10.2011 30.06.2013 Art. 1 Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto l appalto della gestione di

Dettagli

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD

Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Bando Sostegno a Programmi e Reti di volontariato 2011 LA FONDAZIONE CON IL SUD Invita a presentare iniziative di Sostegno a Programmi e reti di volontariato nelle Regioni del Sud Italia Sommario Sezione

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto lavori

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto lavori COMUNE di MAGLIANO SABINA PROVINCIA DI RIETI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto lavori Offerta economicamente più vantaggiosa OGGETTO: Lavori di realizzazione di n.2 impianti fotovoltaici da 17.86

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA IN MATERIA DI LAVORI PUBBLICI E I SERVIZI IN MATERIA

Dettagli

AGENZIA PER IL TURISMO DI PISA

AGENZIA PER IL TURISMO DI PISA AGENZIA PER IL TURISMO DI PISA Avviso pubblico per la formazione di un elenco di candidati idonei per il conferimento di un incarico professionale di Esperto di Comunicazione e Marketing di durata annuale.

Dettagli

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Pagina 1 di 8 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 QUALITÀ E CARATTERISTICHE ART.

Dettagli

OGGETTO: incarico di consulenza, assistenza tecnica informatica e manutenzione hardware/software CIG Z5A1248ED0

OGGETTO: incarico di consulenza, assistenza tecnica informatica e manutenzione hardware/software CIG Z5A1248ED0 Cod. Fiscale 92045820013 via Ciriè 54 10071 BORGARO (TO) Tel. 011 4702428/011 4703011 Fax 011 4510084 e-mail toic89100p@istruzione.it sito web: http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono 081-5710410/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 E-mail: naee15100r@istruzione.it

Dettagli

PON ASSISTENZA TECNICA e AZIONI DI SISTEMA OB. 1 2000 2006 Misura 1.2

PON ASSISTENZA TECNICA e AZIONI DI SISTEMA OB. 1 2000 2006 Misura 1.2 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Coordinamento dello Sviluppo del Territorio per il Personale e i Servizi Generali Direzione Generale per le Reti PON ASSISTENZA TECNICA e AZIONI

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO Reg. Inc. n. Pordenone, lì CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO INFORMATICO ALL ATTIVITÀ DI ESTRAPOLAZIONE, ELABORAZIONE E MONITORAGGIO STATISTICO

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope POS. UPTA Decreto n.158

Università degli Studi di Napoli Parthenope POS. UPTA Decreto n.158 Università degli Studi di Napoli Parthenope POS. UPTA Decreto n.158 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER SOLI TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI LAVORO AUTONOMO DI NATURA

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino. Codice CIG: 03477181F8

Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino. Codice CIG: 03477181F8 ALLEGATO 2 Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino Codice CIG: 03477181F8 ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA

IL RESPONSABILE DELLA STRUTTURA PROCEDURA PUBBLICA ORDINARIA DI SELEZIONE, PER TITOLI, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO PER LA REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEL GRUPPO DI RICERCA SULL IMMAGINARIO CONTEMPORANEO OT-ORBIS TERTIUS, PER

Dettagli

Modalità di formulazione dell offerta

Modalità di formulazione dell offerta ALLEGATO - PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

AI SENSI DEL D.Lgs 09/04/2008 N. 81

AI SENSI DEL D.Lgs 09/04/2008 N. 81 BANDO DI GARA PER CONFERIMENTO INCARICO ESTERNO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (R.S.P.P.) PER LA SEDE DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DI

Dettagli

CAPO I PROGETTAZIONE DI OPERE E LAVORI PUBBLICI

CAPO I PROGETTAZIONE DI OPERE E LAVORI PUBBLICI DISCIPLINA PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO PER LA PROGETTAZIONE O PER LA REDAZIONE DI ATTI DI PIANIFICAZIONE EX. ART. 18 LEGGE 109/94 E SUCCESSIVE INTEGRAZIONI AGGIORNATO ALLA LEGGE 415/98 e s.m.i.

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

CITTA DI MONREALE Provincia di Palermo

CITTA DI MONREALE Provincia di Palermo CITTA DI MONREALE Provincia di Palermo CAPITOLATO SPECIALE AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL MODELLO PROGETTUALE HOME CARE PREMIUM 2012 ART. 1 - Oggetto dell appalto - Il presente Capitolato ha per oggetto

Dettagli

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

In esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.. del SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ALLEGATO B) all Avviso Schema di CONVENZIONE TRA COMUNE DI FORLì E ASSOCIAZIONE DI (VOLONTARIATO /PROMOZIONE SOCIALE) (nome). PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO CRESCERE NEL CENTRO PREMESSO - che l Amministrazione

Dettagli

VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE PRESSO I BENEFICIARI FINALI

VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE PRESSO I BENEFICIARI FINALI UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO CENTRO REGIONALE DI PROGRAMMAZIONE POR SARDEGNA 2000 2006 VADEMECUM SULLA TENUTA DEL FASCICOLO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ALLEGATO D) PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE 1) MODALITA DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA L offerta dovrà essere redatta in conformità alle prescrizioni del presente documento e alla vigente

Dettagli

C O M U N E D I S I N I

C O M U N E D I S I N I C O M U N E D I S I N I Provincia di Oristano Via Pozzo n. 25 - C.A.P. 09090 - Tel. 0783/936000 - - Telefax 0783/936181 - P. IVA 00495220956 - Cod. Fisc. 80007200951 E-Mail ufftecsini@tiscalinet.it UFFICIO

Dettagli

PROGETTO BIKE SHARING E BIKE SAVING IMPORTO COMPLESSIVO DI PROGETTO 536.328,00

PROGETTO BIKE SHARING E BIKE SAVING IMPORTO COMPLESSIVO DI PROGETTO 536.328,00 AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI DA INVITARE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA, ESECUTIVA E COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Piazza Confalonieri, 3, 20092 Cinisello Balsamo Provincia di Milano tel. 02/660231 fax 02/66023445 C.F. 01971350150- P.I. 00727780965 Settore V Lavori Pubblici, Arredo Urbano

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA Provincia di Bergamo

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA Provincia di Bergamo COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA Provincia di Bergamo Bando di gara per l affidamento del servizio di tesoreria comunale per il periodo dal 01.04.2015 al 31.03.2020 Codice CIG X86134217E L Ente Appaltante COMUNE

Dettagli

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA AVVISO PUBBLICO Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Il Presidente della Fondazione Sistema Toscana

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

C O M U N E D I D E R U T A

C O M U N E D I D E R U T A C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO PRESELEZIONE DI FIGURE PROFESSIONALI DA AMMETTERE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI INCARICO PER LE FUNZIONI DI PROJECT MANAGER

Dettagli

RICERCA DI MERCATO AVVISO PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE

RICERCA DI MERCATO AVVISO PER CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE associazione intercomunale alta val degano val pesarina comuni di: Comeglians Forni Avoltri Ovaro Prato Carnico Rigolato COMUNE DI OVARO POR FESR 2007-2013 ASSE 5 ATTIVITÀ 5.1.A LINEA D INTERVENTO 2 -

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 301 Del 05/05/2015 Lavori Pubblici e Patrimonio OGGETTO: COTTIMO FIDUCIARIO PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA E POSA DI IMPIANTO

Dettagli

BANDO PER IL RECLUTAMENTO ESPERTO ESTERNO PROGETTISTA PER LA REALIZZAZIONE O ADEGUAMENTO DI RETE LAN / WLAN

BANDO PER IL RECLUTAMENTO ESPERTO ESTERNO PROGETTISTA PER LA REALIZZAZIONE O ADEGUAMENTO DI RETE LAN / WLAN REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO ST AT ALE G.FALCONE Via Pisa P.zza Giovanni XXIII 95037 SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT) Tel. 095/7512713 Fax 095/7512232 C. F. 81005200878 - C.M. CTIC8AM007

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA CAPITOLATO SPECIALE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA ART. 1 Oggetto dell appalto Il servizio di tesoreria consiste nel complesso di operazioni legate alla gestione finanziaria dell ente locale

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DEL COMUNE

SETTORE AFFARI GENERALI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DEL COMUNE SETTORE AFFARI GENERALI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DEL COMUNE Codice Identificativo Gara (C.I.G.):Z4A0EF8BC1. ART. 1 Oggetto dell

Dettagli

Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Co.Svi.G. S.r.l. Tel/fax 0577 752950. Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n.

Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Co.Svi.G. S.r.l. Tel/fax 0577 752950. Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n. Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche Co.Svi.G. S.r.l. Sede legale: Via Tiberio Gazzei n. 89-53030 RADICONDOLI (Siena) Tel/fax 0577 752950 Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n. 58-50144 FIRENZE

Dettagli

Allegato 3 al Disciplinare di Gara Criteri di Aggiudicazione

Allegato 3 al Disciplinare di Gara Criteri di Aggiudicazione Pagina... 1 di 7 GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO PER LA GESTIONE RICHIESTE DI FINANZIAMENTO Allegato 3 al Disciplinare di Gara Criteri di Aggiudicazione 22/10/2014 Ver. 5.0 Pagina...

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI LEASING IMMOBILIARE FINALIZZATO ALL ACQUISTO DELL IMMOBILE PROVANA S.P.A. DESTINATO A NUOVA SEDE UFFICI COMUNALI. (leasing immobiliare

Dettagli

CONSORZIO ACQUEDOTTISTICO MARSICANO SpA (Avezzano)

CONSORZIO ACQUEDOTTISTICO MARSICANO SpA (Avezzano) CONSORZIO ACQUEDOTTISTICO MARSICANO SpA (Avezzano) In esecuzione della Delibera del Consiglio di Amministrazione n.59 del 31/05/2011 è pubblicato il seguente: BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA DI PROJECT

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PISTE DA FONDO CAPITOLATO PRESTAZIONALE

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PISTE DA FONDO CAPITOLATO PRESTAZIONALE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE PISTE DA FONDO PERIODO DAL 10/12/2008 AL 09/12/2011 CAPITOLATO PRESTAZIONALE Capitolato Norme amministrative Servizio Pulizie Pagina 1 di 5 ART. 1 OGGETTO L appalto

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n.

BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n. BANDO DI GARA PER LA GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO: PALESTRA ANNESSA ALLA SCUOLA L.DA VINCI In esecuzione della Delibera di Giunta n.151-2013 e Determinazione del Responsabile del Settore 2 n97/2013

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI STUDIO, RICERCA, CONSULENZA E DI COLLABORAZIONE ESTERNA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI STUDIO, RICERCA, CONSULENZA E DI COLLABORAZIONE ESTERNA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI STUDIO, RICERCA, CONSULENZA E DI COLLABORAZIONE ESTERNA Art.1 Oggetto Il presente regolamento è emanato in attuazione dell art. 3-bis, comma 5, D. Lgs. 13/08/2011,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana,

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana, APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE PARCO DELLE MADONIE REPUBBLICA ITALIANA L'anno ( ), il giorno ( ) del mese di in Petralia Sottana, nella sede dell'ente Parco delle Madonie, sita

Dettagli

Fondo Europeo Sviluppo Regionale. a cura di: Bruno Diego Gallace

Fondo Europeo Sviluppo Regionale. a cura di: Bruno Diego Gallace Fondo Europeo Sviluppo Regionale a cura di: Bruno Diego Gallace 1 Gestione Amministrativa e Contabile Cosa fa una scuola che ha ricevuto un finanziamento del PON FESR Ambienti per l apprendimento? IL DIRIGENTE

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA ALLEGATO E) GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI STAZIONI DI RICARICA-

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1 Oggetto Il presente disciplinare regolamenta le modalità di funzionamento della Centrale Acquisti

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI BIBLIOTECARI PER IL PERIODO 04/05/2010 31/01/2011 BANDO DI GARA

AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI BIBLIOTECARI PER IL PERIODO 04/05/2010 31/01/2011 BANDO DI GARA ALLEGATO A) alla determinazione Area Affari Generali n. 73 del 19.04.2010 AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI BIBLIOTECARI PER IL PERIODO 04/05/2010 31/01/2011 BANDO DI GARA Art. 1. AMMINISTRAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO. Allegato alla deliberazione consiliare n.39 del 13.11.2014

PROVINCIA DI BERGAMO. Allegato alla deliberazione consiliare n.39 del 13.11.2014 Allegato alla deliberazione consiliare n.39 del 13.11.2014 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PERIODO 01/01/2015 31/12/2019 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Comune di Paladina,

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri DECRETO 400/2015 VISTA la Legge 23 agosto 1988, n. 400, recante Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri e successive modificazioni ed integrazioni;

Dettagli

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari Via Daga 4, 09040 Selegas (CA) Telefono 070.985828 070.985343 Fax 070.985785 Sede: Via Daga 4 09040 Selegas tel.: 070.985828 fax: 070.985785 E mail: selegas01@tiscali.it

Dettagli

INCARICO DI CONSULENZA ESTERNA AD ALTO CONTENUTO PROFESSIONALE. L anno., il giorno. del mese di in Velletri, presso la TRA

INCARICO DI CONSULENZA ESTERNA AD ALTO CONTENUTO PROFESSIONALE. L anno., il giorno. del mese di in Velletri, presso la TRA REP. N. INCARICO DI CONSULENZA ESTERNA AD ALTO CONTENUTO PROFESSIONALE. L anno., il giorno del mese di in Velletri, presso la sede della Società Volsca Ambiente e Servizi S.p.A. - TRA il quale dichiara

Dettagli

COMUNE DI MISTERBIANCO PROVINCIA DI CATANIA 8 Settore Funzionale - Tel. 095/7556111 Fax 095/7556221

COMUNE DI MISTERBIANCO PROVINCIA DI CATANIA 8 Settore Funzionale - Tel. 095/7556111 Fax 095/7556221 COMUNE DI MISTERBIANCO PROVINCIA DI CATANIA 8 Settore Funzionale - Tel. 095/7556111 Fax 095/7556221 BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO per l affidamento in concessione, mediante finanza di progetto, della

Dettagli