ARREDI TECNICI DEI LABORATORI AL 3, 4 e 5 PIANO NEL NUOVO EDIFICIO POLIFUNZIONALE PER DIDATTICA E RICERCA DELLA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ARREDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARREDI TECNICI DEI LABORATORI AL 3, 4 e 5 PIANO NEL NUOVO EDIFICIO POLIFUNZIONALE PER DIDATTICA E RICERCA DELLA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ARREDI"

Transcript

1 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA - FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA EDIFICIO POLIFUNZIONALE PER DIDATTICA E RICERCA ARREDI TECNICI DEI LABORATORI AL 3, 4 e 5 PIANO NEL NUOVO EDIFICIO POLIFUNZIONALE PER DIDATTICA E RICERCA DELLA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ARREDI DESCRIZIONI CON SPECIFICHE TECNICHE AGOSTO 2010 CARATTERISTICHE GENERALI INDISPENSABILI PER L INTERA FORNITURA La fornitura è prevista per l arredo dei locali del nuovo edificio della Facoltà di Medicina : - Laboratori al e 5 L accesso è previsto da Via Branze. L'offerta dovrà essere comprensiva di fornitura, posa in opera, carico scarico, sollevamento e distribuzione ai piani, collegamenti e predisposizione su specifica indicazione, collaudo, pulizia ai piani dei materiali e imballi e quant'altro per dare la fornitura funzionante in ogni sua componente. Le forniture dovranno rispettare tutte le vigenti normative relative ad ambienti pubblici e laboratori quindi sia le strutture portanti che i ripiani esterni ed interni, mensole, accessori in genere, comprese adduzioni e prese, allacciamenti alle reti gas, H 2 O, devono essere resistenti ad urti ed abrasioni e rispondere a tutte le norme di riferimento vigenti. I singoli elementi dovranno avere le certificazioni e attestazioni di conformità alle norme rilasciate da Enti autorizzati e dovranno avere le caratteristiche indispensabili per essere in Classe 1 reazione al fuoco 1. Le vernici trasparenti dovranno essere certificate atossiche e quelle a polveri epossidiche, previo trattamento di sgrassaggio e fosfatazione in galleria termica, dovranno avere la certificazione ISO 9227/93; in ogni caso tutte le verniciature dovranno avere la certificazione di tossicità EN 717-2/94 per la emanazione di formaldeide sui materiali impiegati Classe E1 certificazione di resistenza al fuoco, ignifugo e idrorepellente reazione al fuoco classe 1 oltre a rispondere ai requisiti di qualità e resistenza compresa la resistenza in nebbia salina 200 ore e dovrà

2 essere esente da metalli pesanti quali cromo, piombo e tutti gli altri metalli menzionanti nella specifica Europeaen 71, parte 3,1998 e successivi aggiornamenti di legge. Tutti i materiali devono essere omologati ai fini della prevenzione incendi, dovranno quindi essere fornite tutte le certificazioni di conformità alle normative occorrenti. I prodotti forniti dovranno essere marcati in modo leggibile ed indelebile e dovranno riportare le seguenti informazioni, come previsto dalla norma UNI EC :, par 4 (marcatura). Riferimento ben visibile e permanente per la grandezza e codice colore, nome e/o marchio commerciale e/o marchio e indirizzo del fabbricante o di un suo rappresentante autorizzato, scritto in forma completa o abbreviata, purché tale abbreviazione permetta l identificazione del fabbricante e/o del suo rappresentante, data di produzione che dichiari almeno l anno e il mese di produzione. Le saldature dovranno essere a filo continuo, lisce senza escrescenze o abrasioni di qualsiasi tipo con successiva spazzolatura. Alla base di tutte le strutture metalliche l appoggio sarà completo di puntali in plastica alettata o similare, inestraibili, antirumore e antisdrucciolo per l attenuazione della rumorosità e la protezione dalla corrosione come previsto dalla norma EN 1729 requisiti generali di sicurezza. Dovranno inoltre essere rispettate le indicazioni che la Direzione Lavori fornirà in riferimento agli allacciamenti, linee elettriche interruttori prese, erogatori gas tecnici e acqua ecc., dotazioni per banchi di laboratorio, cappe chimiche, cappe flusso laminare. Sarà cura della ditta fornitrice ed installatrice verificare la correttezza della dotazione prevista in riferimento alle lavorazioni che verranno svolte all interno dei singoli laboratori e in funzione della localizzazione di ogni singolo elemento

3 ALLACCIAMENTI : H 2 O, scarichi, energia elettrica, trasmissione dati, gas Premessa Ogni laboratorio è dotato di: - quadro elettrico - presa acqua - scarico acqua posizionati all interno dei laboratori stessi Nel corridoio di accesso a soffitto sopra le singole porte dei laboratori sono posizionate in vista le tubazioni dell aria compressa, vuoto, CO 2, azoto. Ogni banco di laboratorio, cappe chimiche e cappe a flusso laminare devono essere collegati con gli impianti descritti in premessa nella ragione di: banco da cm 75 ( BA75): n. 1 quadro elettrico completo di n. 1 interruttore magnetotermico e n. 4 prese. banco da cm 120 ( BA120): n. 1 quadro elettrico completo di n. 1 interruttore magnetotermico e n. 4 prese; n. 1 pannello per gas tecnici completo di n. 4 erogatori. banco da cm 180 ( BA180): n. 1 quadro elettrico completo di n. 1 interruttore magnetotermico e n. 4 prese; n. 2 pannello per gas tecnici completo di n. 4 erogatori. La dotazione dei banchi sarà da ottimizzare in funzione della disposizione planimetrica e di unione dei moduli da cm 180 al fine di garantire ogni cm 120 un quadro elettrico e un pannello per gas tecnici. banco lavello da cm 60 ( BL60): n. 1 quadro acqua con rubinetto e relativo scarico.

4 Cappe chimiche (CC120 CC150) n. 2 quadri elettrici con ognuno n. 3 prese e con interruttore magnetotermico; n. 1 pannello per n. 4 gas completo di erogatori. n. 1 quadro acqua con n. 1 rubinetto Cappe flusso laminare (CF120 CF120 orizzontale) n. 1 quadri elettrici con n. 2 prese e con interruttore magnetotermico; n. 1 pannello per n. 4 gas completo di erogatori.

5 CAPPA CHIMICA CC120 Dimensioni esterne massime cm 120 x prof. 97 x h 235 CC150 Dimensioni esterne massime cm 120 x prof. 97 x h 235 Cappa chimica a espulsione totale con piano di lavoro posto a 90 cm di altezza da pavimento rispondente alle esigenze di sicurezza, di ergonomia e di funzionalità per garantire la massima sicurezza ed affidabilità e rispondenti alle normative sopraindicate provvista di relative certificazioni conforme alle norme e agli standards: - Fattore di contenimento dei fumi e protezione dell operatore - DIN T1 (D) - BS 7258 (UK) NF XP X (F) EN ANSI/ASHRAE (USA) Sicurezza elettrica a norme CEI EN Rubinetti a comando diretto o remoto: DIN 3537 DIN DIN Sistema costruttivo in generale: marchio GS TuV - conformità al D. Lgs. 626/94 e succ. modifiche per quanto riguarda l eliminazione alla fonte del rischio chimico nell ambiente di lavoro. Specifiche tecniche e caratteristiche minime richieste: Struttura autoportante realizzata in lamiera di acciaio spess.1,5 mm, trattata con vernici epossidiche contro la corrosione. Raccordo di espulsione diametro 250 mm con prese (opzionali) per il campionamento dell aria espulsa. N.B. N.B.: il diametro delle tubazioni esistenti posate nel controsoffitto è mm 200 I pannelli elettrici inseriti frontalmente nelle spalle laterali devono essere conformi alle norme CEI; attrezzati con prese per ogni applicazione completi di relativi interruttori di protezione in esecuzione ADFT. Pannello portacomandi con pulsante di accensione luce con le funzioni opzionali (comando elettroaspiratore remoto, dispositivi di monitoraggio del flusso d aria, ecc.). Prevedere i corpi illuminanti stagni IP 65 installati sopra il celino con pannelli mobili antiscoppio della cappa. Prevedere i passacavi nei pannelli elettrici per permettere una gestione ordinata e sicura dei cavi destinati alle apparecchiature poste all interno della cappa. Prevedere la posizione incassata dei comandi remoti di fluidi e gas, per ridurre la turbolenza dell aria e migliorare la sicurezza dell operatore Prevedere l applicare di almeno 5 comandi su ogni lato oltre alla possibilità di inserirne altri in tempi successivi Prevedere la vaschetta di scarico inserita sul lato destro, in posizione di massima comodità e sicurezza per l operatore con scarico e sifone ispezionabili in polietilene.

6 Il piano di lavoro deve risultare in tal modo completamente fruibile. il piano di lavoro deve essere in grés monolitico di alta qualità opportunamente sagomato per contenere eventuali liquidi rovesciati e per facilitare le operazioni di pulizia e di decontaminazione. Il profilo anteriore dovrà essere ottimizzato al fine per ridurre la turbolenza dell aria aspirata. Ogni particolare dovrà concorrere all ottimizzazione del flusso d aria allo scopo di aumentare la sicurezza dell operatore e il risparmio energetico, garantendo il valore di contenimento, di cui alle norme DIN, con una velocità frontale compresa tra 0,3 e 0,7 m./sec, in funzione della destinazione d uso. Il vetro frontale a saliscendi verticale dotato di contrappeso si dovrà sollevare con estrema facilità e senza sforzo. La sicurezza deve essere garantita da robuste funi di acciaio, dal sistema antiscarrucolamento e dal blocco automatico in caso di rottura delle funi; Il vetro frontale deve essere composto da elementi in cristallo stratificato e dotato di vetri a scorrimento orizzontale per la parzializzazione dell apertura. Allarmi ottici ed acustici. Alimentazione gas e fluidi in rame trafilato. L elettroaspiratore, dotato di un interruttore di sezionamento manuale per gli interventi manutentivi, dovrà essere collocato in posizione remota nell apposito locale previsto nel piano sottotetto con scarico diretto all esterno e dotato di tutti i supporti antivibrante sia a parete che a pavimento e raccordi alle tubazioni esistenti. La scelta del tipo di aspiratore deve essere effettuato solo dopo un accurato calcolo delle perdite di carico dell impianto di aspirazione, prendendo in considerazione: la portata richiesta, il tipo di cappa, la lunghezza ed il diametro delle tubazioni, il tipo ed il numero delle curve o delle eventuali braghe, le caratteristiche degli eventuali sistemi di filtrazione. N.B.: le lunghezze delle canalizzazioni riportate nel progetto sono unicamente indicative Il tutto completo di filtri idonei alle lavorazioni previste all interno dei singoli laboratori. Trasporto, scarico, avvicinamento, innalzamento ai piani, collocazione all interno dei laboratori, allacciamenti alle reti gas, H 2 O, scarico ed elettriche.

7 CAPPA FLUSSO LAMINARE VERTICALE BIOHAZARD CF120 Dimensioni interne massime cm 120 x prof. 60 x h 68 Dimensioni esterne massime cm 135 x prof. 77 x h 150 cappe di sicurezza biologica- classe II Tipo A, convertibile B3 conforme alle norme e agli standards: -BRITISH STANDARD (BSI ). - CE - EN /392/CEE - EN /336 EEC - CEI 66.5 E CEI U.S. FEDERAL STANDARD 209/E - DIN e NFS 209/E e alle raccomandazioni per la sicurezza degli operatori sanitari espresse dalla OMS e adatta alla minipolazione di materiali a basso e moderato rischio patogeno. cappa ventilata con apertura frontale che garantisca la tenuta dinamica mediante una barriera di aspirazione frontale che impedisce all aria di passare dall interno della cappa, all esterno verso l operatore che risulta così protetto. Un flusso laminare VERTICALE di aria sterile deve proteggere i prodotti all interno. Sia l aria in ingresso che espulsa deve essere filtrate su filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air Sistema di filtrazione ad alta efficienza delle particelle in aria); l ambiente circostante ed esterno deve essere protetto da ogni contaminazione. Tavolo di supporto da pavimento con dimensioni non superiori alla cappa flusso laminare Kit lampada UV PRESCRIZIONI: La velocità di aspirazione frontale dell'aria deve essere costante con funzioni autocontrollate da microprocessore. Il flusso d'aria generato deve essere uniforme e unidirezionale formato da filetti di aria sterili paralleli che si muovono alla medesima velocità in tutti i punti,così da creare una corrente d'aria omogenea senza turbolenze. In un ambiente sterile così ottenuto ogni contaminante libero nella zona di lavoro viene trascinato lontano da una fonte d'aria sterile. Le particelle contaminate devono essere filtrate da un altro filtro HEPA prima di venire convogliate ed espulse nell'ambiente mediante un secondo elettroventilatore centrifugo. Il flusso d'aria sarà filtrato da un filtro HEPA (high efficency particolar air) composto da microfibre di fibra di vetro saldate con resina epossidica in una cornice rigida. L'efficacia di questo filtro dovrà essere superiore al % con particelle di 0.3 µm (penetrazione %) al test DOP e dovrà assicurare prestazioni pari o superiori a quelle richieste dalla U.S. Federal Standard 209/E (classe 100).

8 Dovrà essere garantito l impiego nella costruzione di materiali e componenti di prima scelta e le modalità di funzionamento, la sicurezza sia per l'ambiente che per l'operatore permettono di classificare secondo le norme indicate precedentemente in classe II tipo A, con una velocità del flusso laminare di 0,45 m/sec. convertibile in classe II tipo B3, con la semplice variazione del flusso frontale: La compensazione avviene grazie all'aspirazione dell'aria ambiente attraverso la griglia frontale creandosi così barriera d'aria che impedisce la fuoriuscita di aerosol contaminati. Caratteristiche tecniche e dotazione minime standard: _ Struttura portante in lamiera e profilati d'acciaio, con verniciatura a polvere. _ Camera interna aria in pressione negativa per evitare passaggio aria inquinata nella camera di lavoro. _ Camera di lavoro in acciaio inox Aisi 304 con spigoli arrotondati per evitare contaminazioni. _ Vasca di raccolta in acciaio inox sottostante al piano di lavoro per la raccolta liquidi. _ Piano di lavoro forato in acciaio inox suddiviso in settori per una migliore pulizia e sterilizzazione. _ Pannello frontale con tastiera a membrana. _ Schermo frontale in vetro temperato con pistoncini a gas di chiusura e microinterruttore di allarme in caso di vetro aperto _ Chiave elettronica per accensione, funzionamento, ed inserimento lampada uv. _ Interruttore generale con cavo di rete e fusibili di protezione. _ Presa di servizio interna alla cabina. Protezione IP 55. _ Presa per lampada UV temporizzata fino a 99 ore. _ Rubinetto aria/vuoto. _ Rubinetto gas completo di elettrovalvola di sicurezza. _ Lampade di illuminazione fluorescente posizionate all'esterno della zona di lavoro, di facile accesso per la sostituzione > di 1000 lux. _ La filtrazione aria, di flusso e di espulsione tramite filtri assoluti conformi a tutte le normative (HEPA effic % su particelle da 0,3 µm) D.O.P. test -. _ Filtri assoluti HEPA di facile rimozione dalla parte frontale con sistema meccanico di sollevamento. N. 2 elettroventilatori centrifughi antiscintilla. _ Autoregolazione dei ventilatori per garantire la barriera frontale ed il flusso laminare. _ Tastiera di comando a membrana in policarbonato antistatico con spie per le diverse funzioni, protezione IP 65. _ Display m3/sec per visualizzare la barriera frontale _ Display m3/h per aria in espulsione _ Display visualizzazione velocità aria m/sec

9 _ Allarme velocità minima e massima flusso laminare e flusso di espulsione _ Visualizzazione digitale ore funzionamento filtri _ Visualizzazione digitale ore funzionamento lampada germicida con temporizzatore _ Predisposizione per la eventuale canalizzazione dell'espulsione all'esterno _ Programma automatico di ciclo durante la fase di decontaminazione _ Velocità media flusso laminare m/s 0,45 _ Rumorosità Db (A) < 60 _ Alimentazione elettrica 230 V - 50 Hz Pannello allarmi _ Vetro frontale aperto _ Insufficienza aria in ingresso _ Insufficienza barriera frontale _ Insufficienza aria in espulsione _ Blocco ventilatore principale (mandata) _ Blocco ventilatore secondario (espulsione) _ Pressostato buona tenuta plenum _ Modulo EXACARB - Sistema di filtrazione a carboni attivi. Il modulo filtrante, completo di motoventilatore, a carbone attivo, consente la filtrazione di sostanze tossiche (quali vapori e gas chimici) presenti all'interno della cabina prima della loro espulsione nell'ambiente. Il carbone attivo in granuli trattiene nelle sue molecole i vapori tossici permettendo così il controllo della contaminazione chimica dell'aria. Si ottiene pertanto una totale sicurezza ambientale. Il modulo viene applicato sul camino della cappa. _ Raccordo convogliatore scarico esterno aria con griglia antivento _ Pannello di chiusura completo di lampada germicida 30W

10 CAPPA FLUSSO LAMINARE ORIZZONTALE CF120 orizzontale Dimensioni interne massime cm 120 x prof. 50 x h 60 Dimensioni esterne massime cm 135 x prof. 80 x h 110 conforme alle norme e agli standards: -- U.S. FEDERAL STANDARD 209/E - DIN Cappa a flusso laminare orizzontale, completa di tavolo di supporto, per consentire manipolazioni di prodotti a contaminazione controllata che consenta di creare, in ambienti non sterili, zone circoscritte entro i limiti della classe 100. Il flusso laminare deve essere un flusso d'aria unidirezionale formato da filetti d'aria sterili paralleli che si muovono alla medesima velocità in tutti i punti, così da creare una corrente d'aria omogenea senza turbolenze. In un ambiente sterile così ottenuto ogni contaminante libero nella zona di lavoro deve venire trascinato lontano da un fronte d'aria sterile. Il flusso d'aria deve essere filtrato da un filtro HEPA con un'efficienza di %. Il filtro HEPA (High Efficency Particulate Air) deve essere composto da microfibre di fibra di vetro saldate con resina epossidica in una cornice rigida. L'efficacia di questo filtro è calcolata superiore al % con particelle di 0,3 µm (penetrazione 0,001 %) al test DOP e assicura prestazioni superiori a quelle richieste dalla U.S. Federal Standard 209/E. Specifiche tecniche: _ Struttura portante in lamiera e profilati d'acciaio, con verniciatura in polvere. _ Piano di lavoro in acciaio inox Aisi 304 2B. _ Pannelli laterali in vetro temperato 5 mm o stratificato 6/8 mm _ Pannello comandi a membrana in policarbonato. _ Rubinetto aria/vuoto. _ Contaore di funzionamento digitale di filtri e lampada UV (se installata) _ Possibilità di funzionamento temporizzato fino a 99 ore della lampada UV (se installata) _ N. 2 Prese di servizio all'interno della camera di lavoro _ Illuminazione con lampada fluorescente > di 1000 lux. _ Motoventilatore a basso rumore di fondo, con possibilità di regolare la velocità del flusso d'aria. _ Alimentazione elettrica 230V-50Hz. _ Prefiltro in materiale sintetico (efficienza > 82%). _ Lampada germicida da 30 W completa di schermo frontale in PVC avvolgibile _ Rubinetto gas + elettrovalvola di sicurezza. _ Rubinetti max 10bar per azoto, aria, vuoto CO 2

11 BANCO LABORATORIO e BANCO LAVELLO BA75 BA120 BA180 BL60 Dimensioni esterne massime cm 75 x prof x h alzata tecnica Dimensioni esterne massime cm 120 x prof x h alzata tecnica Dimensioni esterne massime cm 180 x prof x h alzata tecnica BANCO LAVELLO - Dimensioni esterne massime cm 60 x prof x h alzata tecnica CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione di banchi per laboratori con struttura delle spalle dei banchi a C (modello di riferimento: tipo ADDENDUM C-frame Ditta ATVilla) predisposto per consentire la massima flessibilità e diversificabilità per l arredo e l organizzazione dei laboratori Deve essere garantita la totale indipendenza tra la struttura dei moduli tecnici verticali ed i piani di lavoro. Tutta l'impiantistica sarà integrata nei moduli tecnici verticali e di conseguenza tutte le superfici di lavoro dovranno essere libere e totalmente sfruttabili, senza alcun vincolo impiantistico. Gli arredi, i banchi e i lavelli devono essere realizzati con strutture modulari indipendenti, e devono consentire l intercambiabilità di tutti i componenti. Le prese di alimentazione elettrica, gas tecnici e fluidi devono essere sono collocate nei quadri servizi, pannelli di dimensioni standardizzate, realizzati in materiale plastico termoformato autoestinguente, resistente agli U.V., agli acidi, ai solventi e ai coloranti. I quadri servizi devono essere incassati nello spessore della struttura portante che diviene struttura portamoduli e permettere una rapida e mirata realizzazione impiantistica, dovranno essere evitate opere murarie; inoltre dovrà essere garantita l opportunità di una manutenzione semplificata. Specifiche tecniche e caratteristiche minime: STRUTTURA - La struttura costituita da montanti e traverse che permettano di costruire strutture portanti modulari da cm di larghezza con altezza di almeno cm 235 e adatta a banchi con altezza piano finito di circa cm 90 da terra. - La struttura deve permettere l inserimento al suo interno di tutti gli impianti (acqua, gas, energia elettrica, scarichi ecc) oltre a prese ed erogatori da collocare su appositi quadri incassati nello spessore della struttura.

12 - Deve essere prevista una alzata tecnica che dal piano finito del banco abbia un altezza di circa cm Gli impianti non devono creare impedimenti ai piani di lavoro. - La struttura deve essere completa di piantana terminale, cartella copripiantana, cornice copritelai, telai porta impianti, copripiedino, pannellatura inferiore sia per soluzioni monofrontali che bi frontali per mascheramento degli impianti, zoccolatura e quant altro necessario a rendere il tutto funzionale e completo anche dal punto di vista della sicurezza (non dovranno essere lasciati impianti a vista). - La struttura deve essere idonea per ospitare: - banchi tecnici dim (a C ) con un altezza del piano finito di cm. 90-; - banco lavello dimensioni cm 60 con piano di lavoro con vasca in polipropilene dimensioni 50 x 40 x h 32 con bordi di contenimento comprensivo di piletta scarico e troppo pieno e quant altro occorre per il corretto utilizzo e collegamento. - mensole in laminato con profondità di cm 34 - dim. cm mobili pensili con profondità di cm 34 dim. cm BANCO : - Altezza del piano finito = cm 90 - struttura dei banchi in tubolari di acciaio idonee per l allestimento con mobiletti su ruote dim. cm altezza cm 77 profondità cm 52 - la struttura sarà formata da spalle laterali, da traverso superiore e traverso posteriore di collegamento - ogni struttura deve essere completa di appositi ganci e fascia per l aggancio al modulo tecnico - il piano di lavoro deve essere in LABSTEEL acciaio porcellanato spessore mm 44 senza saldature con irrigidimento interno mediante iniezione di resina poliuretanica espansa con bordo perimetrale di sicurezza

13 BANCO LABORATORIO ANGOLARE ANTIVIBRANTE BAAV120 Dimensioni esterne massime cm x prof x h alzata tecnica Banco laboratorio angolare con inserito antivibrante con struttura metallica autoportante e isolata idonea a supportare una piastra di marmo poggiante su supporti antivibranti: CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione Fornitura, installazione, specifiche tecniche caratteristiche minime di struttura e banco come descritto per i banchi laboratori BA75- BA120-BA180 MOBILE PENSILE CON ANTE SCORREVOLI A VETRO MPV120 Dimensioni esterne massime cm 120 x prof. 34 x h 48 MPV180 Dimensioni esterne massime cm 180 x prof. 34 x h 48 CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione - I pensili dovranno essere realizzati con pannelli in nobilitato con materiali ignifughi (classe 1) - Contenitori pensili avranno bordature e cornice anteriore, per il contenimento dei vetri, in PVC senza spigoli vivi - I vetri devono essere scorrevoli di tipo temperato spess. mm 6 - colore fumè - Internamente deve essere previsto un ripiano - I pensili devono essere completi di serratura e di tutto il necessario per la corretta installazione..

14 MENSOLE MN60 Dimensioni massime cm 60 x prof. 34 x spess. mm 25 MN75 Dimensioni massime cm 75 x prof. 34 x spess. mm 25 MN120 Dimensioni massime cm 120 x prof. 34 x spess. mm 25 MN180 Dimensioni massime cm 180 x prof. 34 x spess. mm 25 MENSOLE da installare sui moduli tecnici dei BANCHI LABORATORIO CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione - Mensole realizzate in conglomerato, spessore mm 25 con rivestimento in laminato post-formato complete di mensoline inferiori e di tutto il necessario per la corretta installazione - Le mensole devono permettere minimo un carico uniformemente distribuito sui ripiani di kg. 25 per le dimensioni cm e di kg. 30 per le dimensioni MOBILI SOTTOPIANO AD ANTA e A CASSETTI SU RUOTE MSA45* Dimensioni massime cm 45 x prof. 52 x h. cm 63 ad anta per cappe chimiche MSA60 Dimensioni massime cm 60 x prof. 52 x h. cm 77 ad anta per banco laboratorio MSA60* Dimensioni massime cm 60 x prof. 52 x h. cm 63 ad anta per cappe chimiche MSC60 Dimensioni massime cm 60 x prof. 52 x h. cm 77 a cassetti per banco laboratorio MSL60 Dimensioni massime cm 60 x prof. 52 x h. cm 77 ad anta per banco lavello MOBILI SOTTOPIANO AD ANTA e A 4 CASSETTI SU RUOTE: - dim. 60 profondità cm 52 H. cm 77 inseribili nella struttura BANCHI LABORATORIO con il piano di lavoro h cm 90 - dim. 60 profondità cm 52 H. cm 77 inseribili nella struttura BANCO LAVELLO con il piano di lavoro h cm 90 - dim. 45 e 60 profondità cm 52 H. cm 63 per cappe chimiche con il piano di lavoro h cm 90 CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN 13150

15 - Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione - I mobili sottopiano dovranno essere realizzati con pannelli in nobilitato con materiali ignifughi (classe 1) - Le antine dei mobili sottopiano dovranno essere provviste di cerniere a ginocchio con apertura a 170 per il massimo sfruttamento deg li spazi e di serratura e maniglia in alluminio. - I mobili sottopiano devono essere completi di bordi in PVC senza alcun spigolo vivo. - Le cassettiere ( n 4 cassetti) devono essere dot ate di dispositivo antiribaltamento e maniglie realizzate in alluminio anodizzato, cassetti con fianchi e guide inl amiera smaltata e cuscinetti a sfera e di serratura centralizzata - Tutti i mobili sottopiano devono essere sono completi di ruote piroettanti fissate su un apposito telaio metallico, le due ruote anteriori saranno dotate di freno, assicurando così alla struttura una elevata stabilità. - Per i mobili sottopiano ad anta deve essere previsto un ripiano interno. TAVOLI PER LABORATORIO TA75 Dimensioni massime cm 75 x prof. 75 x h. 75/90 TA120 Dimensioni massime cm 120 x prof. 75 x h. 75/90 TA180 Dimensioni massime cm 180 x prof. 75 x h. 75/90 (Le altezze vanno verificate i base alle disposizioni dei laboratori) CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione - Tavoli semplici n 4 gambe, struttura realizzata con tubolari in acciaio - il piano di lavoro deve essere in LABSTEEL acciaio porcellanato spessore mm 44 senza saldature con irrigidimento interno mediante iniezione di resina poliuretanica espansa con bordo perimetrale di sicurezza

16 TAVOLI ANTIVIBRANTI PER LABORATORIO TAV75 Dimensioni massime cm 75 x prof. 75 x h. 75 TAV120 Dimensioni massime cm 120 x prof. 75 x h. 75 CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione Tavolo in laminato contenente una struttura metallica autoportante e isolata idonea a supportare una piastra in marmo poggiante su supporti antivibranti. SGABELLI PER LABORATORIO SG Altezza seduta minima cm 60 massima cm 70 SGABELLI da LABORATORIO seduta h cm 60/70 CONFORMI ALLE NORME E AGLI STANDARDS - Norme Europee EN Marchio di garanzia GS TÜV, che assicuri assicura, mediante ispezioni periodiche, che i prodotti realizzati sono conformi a quelli sottoposti a certificazione FORNITURA POSA E DI: - Sgabello per laboratorio con seduta e schienale in faggio lucidato colore naturale - Basamento a 5 razze con piedi fissi - Poggiapiedi circolare - Regolazione-sollevamento a vite

17 ELENCO LABORATORI PIANO Descrizione reparto 3 Laboratorio n 1 CC120 ml 25,00 ISTOLOGIA Laboratorio n 2 Laboratorio n 3 Laboratorio n 4 CC120 ml 40,00 Laboratorio n 5 Laboratorio n 1AA CC150 AGROALIMENTARE 4 Laboratorio n 1 CC120 ml 20,00 IMMUNOLOGIA Laboratorio n 2 Laboratorio n 3 CF120 n 2 5 Laboratorio n 1 PATOLOGIA Laboratorio n 2 CF120 orizzontale Laboratorio n 3 CC120- ml 17,00 Laboratorio n 4 CF120 n 2 Laboratorio n 5 CF n 2 Laboratorio n 6 Laboratorio n 8 Laboratorio n 9 Laboratorio n 10 CC120 n 2 ml 30,00 Laboratorio n 11 CF120 n 2 Laboratorio n 12 Laboratorio n 13 N.B.: le lunghezze delle canalizzazioni riportate nel progetto sono unicamente indicative

50 anni in collaborazione con il mondo della sanita, della ricerca scientifica, del controllo ambientale e di qualita

50 anni in collaborazione con il mondo della sanita, della ricerca scientifica, del controllo ambientale e di qualita CAPPA ASALAIR BIOHAZARD ATLANTIC CABINA DI SICUREZZA MICROBIOLOGICA CLASSE II TIPO A2 modelli: ATLANTIC 900 - codice A2940030 - CIVAB CSFASA9L ATLANTIC 1200 - codice A2940140 - CIVAB CSFASAAT PRODOTTO

Dettagli

CAPPA A FLUSSO LAMINARE ORIZZONTALE FLO

CAPPA A FLUSSO LAMINARE ORIZZONTALE FLO ASAL S.R.L. - APPARECCHI SCIENTIFICI ATTREZZATURE LABORATORI Azienda con sistema di gestione qualità conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001:2008. Certificato TÜV Italia n 50 100 3290 Rev. 04

Dettagli

Angelantoni Life Science. Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II. Serie SterilSafe

Angelantoni Life Science. Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II. Serie SterilSafe Angelantoni Life Science Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II Serie SterilSafe Le Cabine di Sicurezza Microbiologica di Classe II della serie SterilSafe offrono la migliore protezione all operatore,

Dettagli

CAPPA ASPIRANTE HEPA MODELLO 701 701/R

CAPPA ASPIRANTE HEPA MODELLO 701 701/R ASAL S.R.L. - APPARECCHI SCIENTIFICI ATTREZZATURE LABORATORI Azienda con sistema di gestione qualità conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001:2008. Certificato TÜV Italia n 50 100 3290 Rev. 03

Dettagli

TRIMMING TECH 90 IVD Codice CND: Codice CIVAB: Notizie generali dal piano di lavoro, dal fronte e dall alto

TRIMMING TECH 90 IVD Codice CND: Codice CIVAB: Notizie generali dal piano di lavoro, dal fronte e dall alto IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Codice CND: W0202059016 - Codice CIVAB: TRIMMING TECH 90 Notizie generali Tipo strumento: Cappa per istologia. Modello: Trimming Tech 90. Codice prodotto: Descrizione:

Dettagli

ARMADIO DI SICUREZZA ASPIRATO 1000

ARMADIO DI SICUREZZA ASPIRATO 1000 ARMADIO DI SICUREZZA ASPIRATO 1000 IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Codice CND: W02070304 - Codice CIVAB: Notizie generali Tipo strumento: Armadio di sicurezza aspirato. Modello: FC1000. Codice

Dettagli

TYPHOON Un Vortice di tecnologia...

TYPHOON Un Vortice di tecnologia... TYPHOON Un Vortice di tecnologia... cappe da laboratorio IL PROGETTO TYPHOON Concetti ispiratori, campo di impiego, sicurezza CERTIFICATA EN 14175 Il campo di impiego della cappa TYPHOON è l aspirazione

Dettagli

Scheda tecnica arredi Laboratorio Biocombustibili e Biomasse del CLUSter Tecnologico Energie Rinnovabili

Scheda tecnica arredi Laboratorio Biocombustibili e Biomasse del CLUSter Tecnologico Energie Rinnovabili Scheda tecnica arredi Laboratorio Biocombustibili e Biomasse del CLUSter Tecnologico Energie Rinnovabili Oggetto e modalità del servizio Qui di seguito vengono riportati, per ciascun locale adibito a laboratorio,

Dettagli

Criteri di scelta: Tipo di inquinamento che si può sviluppare. Tipo di locale o ambiente in cui viene collocata la cappa

Criteri di scelta: Tipo di inquinamento che si può sviluppare. Tipo di locale o ambiente in cui viene collocata la cappa CAPPE CHIMICHE Proteggono il personale esposto al rischio di inalazione di sostanze chimiche tossiche, irritanti, o allergizzanti e l ambiente di lavoro, eliminando alla fonte la contaminazione dell aria.

Dettagli

AREA SERVIZI TECNICI UFFICIO PROGRAMMAZIONE PIANIFICAZIONE EDILIZIA

AREA SERVIZI TECNICI UFFICIO PROGRAMMAZIONE PIANIFICAZIONE EDILIZIA AREA SERVIZI TECNICI UFFICIO PROGRAMMAZIONE PIANIFICAZIONE EDILIZIA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI ARREDI TECNICI PER IL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA EVOLUZIONISTICA, PRESSO L EDIFICIO

Dettagli

ARMADI DI SICUREZZA PER PRODOTTI CHIMICI

ARMADI DI SICUREZZA PER PRODOTTI CHIMICI ARMADI DI SICUREZZA PER PRODOTTI CHIMICI certificati secondo la norme EN 61010-1 - CEI 66-5. Qualità Certificata, Sicurezza Garantita. Woodline WOODLINE: ARMADI DI SICUREZZA PER PRODOTTI CHIMICI rispondenti

Dettagli

CERTIFIED ISO 9001, UNI 13150, UNI 14175 WWW.HUMANARREDI.IT

CERTIFIED ISO 9001, UNI 13150, UNI 14175 WWW.HUMANARREDI.IT CERTIFIED ISO 9001, UNI 13150, UNI 14175 WWW.HUMANARREDI.IT I nostri arredi rappresentano oggi la soluzione più avanzata per l allestimento di un laboratorio di analisi chimiche,cliniche, fisico-chimiche

Dettagli

Cappe chimiche e sistemi di aspirazione. Cappe chimiche speciali Cappa chimica per attacchi acidi

Cappe chimiche e sistemi di aspirazione. Cappe chimiche speciali Cappa chimica per attacchi acidi Cappa chimica per attacchi acidi Dispositivo di protezione per l operatore, collaudato secondo la norma DIN 2924-2 Adatto per dissoluzioni termiche libere con sostanze aggressive quali p. es. acido solforico,

Dettagli

CARRELLI SALA OPERATORIA

CARRELLI SALA OPERATORIA CARRELLI SALA OPERATORIA 1) N. 2 TAVOLI SERVITORI Tavolo servitore con struttura in acciaio inox 18/10 (AISI 304). Regolazione dell'altezza mediante pompa oleodinamica a circuito chiuso con movimento a

Dettagli

Fornitura di arredi tecnici per il nuovo laboratorio di Microbiologia e Virologia Padiglione Malpighi

Fornitura di arredi tecnici per il nuovo laboratorio di Microbiologia e Virologia Padiglione Malpighi ALLEGATO G Fornitura di arredi tecnici per il nuovo laboratorio di Microbiologia e Virologia Padiglione Malpighi Requisiti minimi Le prescrizioni progettuali che seguono sono riferite al livello minimo

Dettagli

La scelta delle cappe chimiche

La scelta delle cappe chimiche La scelta delle cappe chimiche Si riportano alcune informazioni tecniche da conoscere e richiedere per una migliore scelta delle cappe chimiche Le caratteristiche All'atto dell'acquisto di un nuovo impianto

Dettagli

Sistemi di stoccaggio 5 e di smaltimento

Sistemi di stoccaggio 5 e di smaltimento Sistemi di stoccaggio 5 e di smaltimento Per lo smaltimento di sostanze liquide e solide possiamo offrirvi i nostri sistemi integrati certificati dal TÜV. I nostri mobiletti per lo smaltimento sono dotati

Dettagli

Sistemi di stoccaggio 5 e di smaltimento

Sistemi di stoccaggio 5 e di smaltimento Sistemi di stoccaggio e di smaltimento Per lo smaltimento di sostanze liquide e solide offriamo i nostri sistemi certificati dal TÜV per l impiego in corrispondenti mobiletti. I nostri mobiletti di smaltimento

Dettagli

ASPIRIAMO a garantire un aria migliore nel vostro Laboratorio

ASPIRIAMO a garantire un aria migliore nel vostro Laboratorio ASPIRIAMO a garantire un aria migliore nel vostro Laboratorio PRESENTIAMO LA NUOVA GENERAZIONE DI CAPPE ASEM EN PER LABORATORI CHIMICI CON CERTIFICAZIONE EN 14175-1-2-3 Arredi tecnici ASEM : Esperienza,

Dettagli

Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110. Allegato 1

Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110. Allegato 1 Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110 Allegato 1 1 ELENCO DESCRITTIVO 1. PIANO TERRA 1.a Spogliatoi femminili/maschili Armadio spogliatoio

Dettagli

COLORE, eleganza e tecnologia

COLORE, eleganza e tecnologia C a t a l o g o COLORE, eleganza e tecnologia tecnologia... a misura d uomo La filosofia, dell azienda Labosystem La sede centrale e produttiva della Labosystem si trova a Rovellasca (Como) su un area

Dettagli

DETTAGLIO TECNICO/QUALITATIVO DELLE ATTREZZATURE E DEGLI ARREDI OCCORRENTI PER IL CENTRO DI COTTURA PERTINI VIA BENEDETTO CROCE, 51 - FIRENZE PREMESSA

DETTAGLIO TECNICO/QUALITATIVO DELLE ATTREZZATURE E DEGLI ARREDI OCCORRENTI PER IL CENTRO DI COTTURA PERTINI VIA BENEDETTO CROCE, 51 - FIRENZE PREMESSA DETTAGLIO TECNICO/QUALITATIVO DELLE ATTREZZATURE E DEGLI ARREDI OCCORRENTI PER IL CENTRO DI COTTURA PERTINI VIA BENEDETTO CROCE, 51 - FIRENZE PREMESSA Le misure degli arredi e delle attrezzature riportate

Dettagli

AGMA ARREDO INOX PROFESSIONALE GENERALE

AGMA ARREDO INOX PROFESSIONALE GENERALE Le pareti tecniche di AGMA sono costruite in acciaio inox AISI 304 satinato, a richiesta anche verniciate a polveri epossidiche nei colori RAL, anche su acciaio normale. Concepite con una modularità molto

Dettagli

CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture

CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture OGGETTO: Fornitura di mobili, sedute e complementi di arredo per alcuni uffici Comunali. SPECIFICHE TECNICHE DELLE FORNITURE Il presente

Dettagli

STOCCAGGIO CHIMICI ACIDI BASI

STOCCAGGIO CHIMICI ACIDI BASI SAFETYBOX STOCCAGGIO CHIMICI ACIDI BASI Armadi di sicurezza per lo stoccaggio di prodotti chimici, acidi e basi. INDICE CHIMICI VENTILAZIONE FORZATA 19 CHIMICI VENTILAZIONE NATURALE 23 CHIMICI UNDERBENCH

Dettagli

Cappe chimiche per attacchi acidi

Cappe chimiche per attacchi acidi Cappe chimiche per attacchi acidi 1 Funzione Le cappe chimiche non dovrebbero essere considerate elementi d arredo ma dei veri e propri dispositivi di protezione collettiva, di conseguenza la maggior parte

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

UTILITIES. Armadi e accessori per la tutela dell'operatore e dell'ambiente. INDICE SICUR WOOD 61 SICUR 63 SICUR KEM 64 SICUR SHELF 65 PHYTOSAFETY 66

UTILITIES. Armadi e accessori per la tutela dell'operatore e dell'ambiente. INDICE SICUR WOOD 61 SICUR 63 SICUR KEM 64 SICUR SHELF 65 PHYTOSAFETY 66 Armadi e accessori per la tutela dell'operatore e dell'ambiente. INDICE SICUR WOOD 61 SICUR 63 SICUR KEM 64 SICUR SHELF 65 PHYTOSAFETY 66 VASCHE STOCCAGGIO FUSTI 67 PANNI ASSORBENTI 68 DOCCETTE LAVAOCCHI

Dettagli

TECNOPOWER serie prestige

TECNOPOWER serie prestige BRACCI ASPIRANTI catalogo TECNOPOWER serie prestige 2014 TECNOPOWER FOR FILTRATION SYSTEM CATALOGO BRACCI ASPIRANTI 02 2014 Bracci aspiranti per ogni tipo di applicazione. INDICE bracci a proboscide FRST

Dettagli

CERTIFIED ISO 9001, UNI 13150, UNI 14175 WWW.HUMANARREDI.IT

CERTIFIED ISO 9001, UNI 13150, UNI 14175 WWW.HUMANARREDI.IT CERTIFIED ISO 9001, UNI 13150, UNI 14175 WWW.HUMANARREDI.IT I nostri arredi rappresentano oggi la soluzione più avanzata per l allestimento di un laboratorio di analisi chimiche, cliniche, fisico-chimiche

Dettagli

Nuovi standard di sicurezza Contenimento. Comfort. Praticità

Nuovi standard di sicurezza Contenimento. Comfort. Praticità Thermo Scientific HERASAFE KS e KSP Cappe di sicurezza biologica di Classe II Nuovi standard di sicurezza Contenimento. Comfort. Praticità Part of Thermo Fisher Scientific Thermo Scientific Herasafe KS

Dettagli

Incubatore a CO2 Direct Heat Thermo Scientific Forma Modello 311

Incubatore a CO2 Direct Heat Thermo Scientific Forma Modello 311 Incubatore a CO2 Direct Heat Thermo Scientific Forma Modello 311 L incubatore a CO2 Direct Heat fa parte della vasta gamma di Incubatori a CO2 che Thermo Fisher produce e commercializza in tutto il mondo,

Dettagli

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Minishelter. Data: 28 marzo 2007

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Minishelter. Data: 28 marzo 2007 LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Minishelter Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ ST_MINISHELTER_09 INDICE Indice... 2 Indice delle figure... 2 1 Generalità...

Dettagli

WL Partition. Centro Progetti Tecno.12 WL Partition. Centro Progetti Tecno.12. www.tecnospa.com

WL Partition. Centro Progetti Tecno.12 WL Partition. Centro Progetti Tecno.12. www.tecnospa.com WL Partition. Centro Progetti Tecno.12 WL SISTEMA DI PARETI DIVISORIE ATTREZZATE E CONTENITORI PARETE CON VETRO SINGOLO Parete con vetro singolo Profilo monolitico, realizzato con un estruso in lega di

Dettagli

LOCALE ACCETTAZIONE/AMMINISTRAZIONE

LOCALE ACCETTAZIONE/AMMINISTRAZIONE Allegato n.5 al Disciplinare di gara Allegato TECNICO LOTTO 2 ARREDI DA UFFICIO E VARI: caratteristiche tecniche (PIANO TERRA) LOCALE ACCETTAZIONE/AMMINISTRAZIONE n. 1 Banco front-office, sviluppo lineare

Dettagli

BAR SYSTEM Delucidazioni

BAR SYSTEM Delucidazioni Delucidazioni La linea Bar System è un sistema di moduli componibili, in acciaio, il cui assiemaggio permette la realizzazione di banchi e retro banchi bar indipendentemente dal rivestimento e dall'arredamento.

Dettagli

LOCALE ACCETTAZIONE/AMMINISTRAZIONE

LOCALE ACCETTAZIONE/AMMINISTRAZIONE DETTAGLIO ECONOMICO LOTTO 2 ARREDI DA UFFICIO E VARI (PIANO TERRA) (Allegato 3b al Disciplinare di gara) LOCALE ACCETTAZIONE/AMMINISTRAZIONE n. 1 Banco front-office, sviluppo lineare totale mm. (3600+1200+1200+8000),

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 13 IMPIANTI DI RISCALDAMENTO, DI CONDIZIONAMENTO, DI VENTILAZIONE 13.01 Prezzi a corpo di impianti

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI BIOTECNOLOGIE REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI TORINO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI BIOTECNOLOGIE FORNITURA DEGLI ARREDI TECNICI DI LABORATORIO DESTINATI ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO REHAU VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

CAPITOLATO D APPALTO REHAU VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA CAPITOLATO D APPALTO REHAU VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA REHAU S.p.A. Filiale di Milano Via XXV Aprile 54 Cambiago (MI) Telefono 02 9594.11 Fax 02 95941250 www.rehau.com Sede legale: Via XXV Aprile

Dettagli

LE CAPPE CHIMICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE

LE CAPPE CHIMICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE LE CAPPE CHIMICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE Incontro con il Dipartimento di Medicina Sperimentale 24 aprile 2008 Settore Prevenzione e Protezione L uso in sicurezza delle Un

Dettagli

POSTAZIONI DI LAVORO

POSTAZIONI DI LAVORO POSTAZIONI DI LAVORO WORKSTATION BANCHI DI LAVORO Il banco di lavoro è adatto per soddisfare le esigenze di laboratorio nei vari settori della scuola. Dimensioni standard mm 2000x1000x850 h ( A RICHIESTA:

Dettagli

ICARO DIDATTICA SRL ALCUNE REALIZZAZIONI

ICARO DIDATTICA SRL ALCUNE REALIZZAZIONI MELFI Laboratorio biologia banchi allievi a tre elementi: 2 banchi bifronte con mensola porta libri e poggia piedi torretta centrale con servizi: acqua, gas, c.a.220 volt e c.c. 0 24 volt comandata dal

Dettagli

Categoria A. Categoria B. Categoria C. Categoria D. Categoria E. Categoria F. Categoria G. Categoria H. Categoria I. Categoria L.

Categoria A. Categoria B. Categoria C. Categoria D. Categoria E. Categoria F. Categoria G. Categoria H. Categoria I. Categoria L. Categoria A Categoria B Categoria C Categoria D Categoria E Categoria F Categoria G Categoria H Categoria I Categoria L Categoria M Categoria N Categoria A Carrelli gueridon Carrelli a ripiani A Carrelli

Dettagli

UE, GRIGIO PERLA, ROVERE, NOCE, SUCUPIRA.

UE, GRIGIO PERLA, ROVERE, NOCE, SUCUPIRA. Descrizione Tecnica degli Arredi Allegato A FRONT OFFICE Scrivania operativa. Realizzata con piano in pannelli di particelle di legno spessore 18 mm, nobilitato melaminico, antimacchia, antigraffio e antiriflesso,

Dettagli

Riqualificazione del refettorio e dei locali di produzione pasti all interno dell ITC E. Tosi di Busto Arsizio (VA) 2

Riqualificazione del refettorio e dei locali di produzione pasti all interno dell ITC E. Tosi di Busto Arsizio (VA) 2 AREA SELF SERVICE A.1 VETRINA REFRIGERATA SU BASE REFRIGERATA SENZA VASCA Fornitura e posa di vetrina refrigerata su base refrigerata senza vasca. Costruzione in acciaio inox AISI 304. Funzionamento con

Dettagli

C o m p o n e n t i By

C o m p o n e n t i By C o m p o n e n t i BASI E SISTEMA DI SCORRIMENTO La base dell impianto è costituita da una coppia di longheroni con una sezione da 120 mm con spessori di 20/10 e 30/10 in lamiera zincata, sui quali vengono

Dettagli

R E G I O N E D E L V E N E T O ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO. ALLEGATO C alla lettera di invito COMM. 1355

R E G I O N E D E L V E N E T O ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO. ALLEGATO C alla lettera di invito COMM. 1355 R E G I O N E D E L V E N E T O ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO ALLEGATO C alla lettera di invito COMM. 1355 Fornitura e posa in opera di arredi tecnici a servizio del nuovo reparto di Farmacia piano primo

Dettagli

IMAGE Armadio versatile e multiapplicazione

IMAGE Armadio versatile e multiapplicazione Armadio versatile e multiapplicazione 1 2 Sommario Specifiche materiali Corpo Principale Struttura: completamente assemblato Materiale: acciaio ferritico Verniciatura: polvere epossidica Porta Vetro Vetro:

Dettagli

Specifica tecnica di capitolato

Specifica tecnica di capitolato Specifica tecnica di capitolato La seguente specifica di capitolato fa riferimento ad un impianto standard; per ottenere una descrizione personalizzata di particolari opzioni e/o configurazioni Vi preghiamo

Dettagli

Fornitura di arredi tecnici per il nuovo laboratorio di Istologia Padiglione Malpighi

Fornitura di arredi tecnici per il nuovo laboratorio di Istologia Padiglione Malpighi ALLEGATO H Fornitura di arredi tecnici per il nuovo laboratorio di Istologia Padiglione Malpighi PREMESSE Le prescrizioni progettuali che seguono sono riferite al livello minimo richiesto, le Ditte partecipanti,

Dettagli

SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE. Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato

SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE. Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato SISTEMI PER RADIO E TELEDIFFUSIONE SHELTERS CABINE STAZIONE MOBILI Progettati per custodire al meglio qualsiasi apparato è predisposta per l installazione di una struttura interna o esterna a sostegno

Dettagli

Protection, safety, reliability. And more.

Protection, safety, reliability. And more. Blowing in Faster. Protection, safety, reliability. And more. ULTRA -LOW F REEZER Ultracongelatori verticali e orizzontali S La nuova frontiera del freddo ü l'ingombro minimo della categoria: solo 0,7

Dettagli

ALLEGATO D C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O. G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O Servizio Assetto del territorio e ambiente S E T T O R E 3

ALLEGATO D C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O. G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O Servizio Assetto del territorio e ambiente S E T T O R E 3 C O M U N E D I G I O V I N A Z Z O S E T T O R E 3 G E S T I O N E D E L T E R R I T O R I O Servizio Assetto del territorio e ambiente ELENCO DELLE ATTREZZATURE ED ARREDI PER IL LABORATORIO DEL GUSTO

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. ALLEGATO B/1 REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 17 Via G. Marconi n. 19 35043 Monselice (PD) Codice fiscale e partita IVA 00348220286 Telefono 0429.788434 Telefax 0429.788620 e-mail: clemente.toniolo@ulss17.it

Dettagli

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE

Prof. Duilio Tazzi Le Canne Fumarie. LE CANNE FUMARIE LE CANNE FUMARIE Il camino, o canna fumaria, è il componente dell impianto termico che serve principalmente a smaltire i prodotti della combustione del generatore di calore nell atmosfera. Per tracciare

Dettagli

6.1 laboratori mobili

6.1 laboratori mobili laboratori mobili 6.1 laboratori mobili 401 laboratori mobili 6.1 un laboratorio mobile significa: eseguire le prove nel momento in cui servono, ed avere risultati immediati spostarsi velocemente con tutto

Dettagli

MEC MIX F ASSIALI E CENTRIFUGHI Generatori d aria calda pensili assiali e centrifughi con bruciatore a gas premiscelato

MEC MIX F ASSIALI E CENTRIFUGHI Generatori d aria calda pensili assiali e centrifughi con bruciatore a gas premiscelato Caratteristiche tecniche e costruttive Il mantello di copertura è realizzato in lamiera di acciaio verniciata a polveri epossidiche, a garanzia di lunga durata nel tempo. Nella parte laterale destra, all

Dettagli

Programma di manutenzione preventiva

Programma di manutenzione preventiva Programma di manutenzione preventiva studiato per mantenere invariata negli anni la capacità di tutelare la salute degli operatori di cappe chimiche, cappe pensili, armadi e bracci aspiranti. IL PROGRAMMA

Dettagli

Sala congressi. Casseforti 5. Frigobar 11. Accessori camera 16. Accessori bagno 22. Linea cortesia. neutra

Sala congressi. Casseforti 5. Frigobar 11. Accessori camera 16. Accessori bagno 22. Linea cortesia. neutra Casseforti 5 Frigobar 11 Accessori camera 16 Sala congressi C possibile sistemare tutto l occorrente per i vari allestimenti consegnare agli ospiti e qualsiasi altro oggetto utile. - cessarie al successo

Dettagli

METALCARRELLI CARRELLI TERMICI

METALCARRELLI CARRELLI TERMICI METALCARRELLI 5 CARRELLI TERMICI PIANI CALDI Piano in lamiera di acciaio inox AISI 304 Riscaldamento con resistenza elettrica Interruttore di accensione con spia luminosa Termostato regolabile da + 30

Dettagli

ita 2015 Copyright 2015 Tecnosteel SRL All rights reserved

ita 2015 Copyright 2015 Tecnosteel SRL All rights reserved ita 2015 Copyright 2015 Tecnosteel SRL All rights reserved Apertura porte 180 Nuovo design bi colore Maniglia a pulsante Compatibile con tutti gli accessori Tecnosteel Montanti conta unità Su versione

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I REPARTO 3^ DIVISIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I REPARTO 3^ DIVISIONE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I REPARTO 3^ DIVISIONE S.T. n. 254/U.I. Class. CAS Diramaz.disp.n. 3/35386 del 24/11/2000 SPECIFICHE TECNICHE per la provvista

Dettagli

BLADE S-MAX Armadio per alloggiamento di Server Blade

BLADE S-MAX Armadio per alloggiamento di Server Blade Armadio per alloggiamento di Server Blade Sommario Specifiche materiali Profilati verticali: acciaio 1.5 mm Intelaiature terminali: acciaio 1.5 mm Montanti 19 : acciaio 2.0 mm Supporti laterali per montanti:

Dettagli

Unità di recupero del calore

Unità di recupero del calore ventilazione residenziale rfi-in Unità di recupero del calore RFI-IN Gamma modello con portata d aria 0 m /h. Filtri Classe G per aria di estrazione. Classe F a bassa perdita di carico per aria di rinnovo.

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO. Gara per la fornitura di arredi per ufficio, didattici, scolastici e dei. Seconda edizione

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO. Gara per la fornitura di arredi per ufficio, didattici, scolastici e dei. Seconda edizione ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO Gara per la fornitura di arredi per ufficio, didattici, scolastici e dei servizi connessi Seconda edizione SOMMARIO PREMESSA...5 1 MOBILI PER UFFICIO - ARREDI DIREZIONALI...6

Dettagli

PIEMONTE FORNITURA ARREDI PER L ALLESTIMENTO DEL RISTORANTE UNIVERSITARIO PRINCIPE AMEDEO [01634367A5] CAPITOLATO TECNICO

PIEMONTE FORNITURA ARREDI PER L ALLESTIMENTO DEL RISTORANTE UNIVERSITARIO PRINCIPE AMEDEO [01634367A5] CAPITOLATO TECNICO PIEMONTE FORNITURA ARREDI PER L ALLESTIMENTO DEL RISTORANTE UNIVERSITARIO PRINCIPE AMEDEO CIG [01634367A5] CAPITOLATO TECNICO PREMESSA Per il Ristorante Universitario Mensana di via Principe Amedeo sono

Dettagli

CERTIFICAZIONE SISTEMI QUALITÁ AZIENDALI MINIASCENSORE* Mod. OPLÁ PIATTAFORMA ELEVATRICE CON DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ

CERTIFICAZIONE SISTEMI QUALITÁ AZIENDALI MINIASCENSORE* Mod. OPLÁ PIATTAFORMA ELEVATRICE CON DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ CERTIFICAZIONE SISTEMI QUALITÁ AZIENDALI MINIASCENSORE* Mod. OPLÁ PIATTAFORMA ELEVATRICE CON DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ MINIASCENSORE* OPLÁ sistema di sollevamento verticale senza vano per persone sistema

Dettagli

Aula Plus. x16. 1011 Strike 613-1 613-2. 260-9 Space 534-016 534-029. Taglia 6 +12 anni 460mm 770mm 16 giorni. 670 x 500 mm.

Aula Plus. x16. 1011 Strike 613-1 613-2. 260-9 Space 534-016 534-029. Taglia 6 +12 anni 460mm 770mm 16 giorni. 670 x 500 mm. Ambienti Aula Plus Aula Plus 6 1011 Strike x9 x3 x3 613-1 670 x 500 mm 613-2 1200 x 500 mm 260-9 Space 1200 x 600 x 770 mm 534-016 900 x 450 x 1582 mm 534-029 900 x 450 x 1582 mm 7028 700 x 20 x 120 mm

Dettagli

>>> FIRE MY11 >>> CAPACITÀ DI STOCCAGGIO AUMENTATA >>> POSSIBILITÀ DI SOSTITUIRE

>>> FIRE MY11 >>> CAPACITÀ DI STOCCAGGIO AUMENTATA >>> POSSIBILITÀ DI SOSTITUIRE >>> FIRE MY11 NUOVI ARMADI DI SICUREZZA CERTIFICATI TYPE 90 PER PRODOTTI INFIAMMABILI >>> CAPACITÀ DI STOCCAGGIO AUMENTATA A SECONDA DEI MODELLI DEL 20/25% >>> POSSIBILITÀ DI SOSTITUIRE LE PARTI DELLA

Dettagli

STOCCAGGIO SOSTANZE INFIAMMABILI

STOCCAGGIO SOSTANZE INFIAMMABILI Armadi di sicurezza per lo stoccaggio di prodotti liquidi e solidi infiammabili in conformità alle norme EN 14470-1, EN 14727. SAFETYBOX STOCCAGGIO SOSTANZE INFIAMMABILI INDICE INFIAMMABILE SMART 09 INFIAMMABILE

Dettagli

ARMADI SPOGLIATOIO ARREDO INDUSTRIALE. LAVI TREVIGIANA s.r.l. e-mail:lavi@lavi.it

ARMADI SPOGLIATOIO ARREDO INDUSTRIALE. LAVI TREVIGIANA s.r.l. e-mail:lavi@lavi.it ARMADI SPOGLIATOIO ARREDO INDUSTRIALE LAVI TREVIGIANA s.r.l. e-mail:lavi@lavi.it ARREDAMENTO INDUSTRIALE ARMADI SPOGLIATOIO ARMADI SPOGLIATOIO ARMADI SPOGLIATOIO ACCESSORI E STENDER ARMADI INOX CARRELLI

Dettagli

OXI METALLICA. Pronta Consegna nella finitura Acero. Postazioni non in pronta consegna

OXI METALLICA. Pronta Consegna nella finitura Acero. Postazioni non in pronta consegna OXI METALLICA Serie Oxi operativa, produzione Las, maggior produttore di arredo ufficio operativo in Italia. Il piano di lavoro è realizzato in particelle di legno spessore mm. 25, nobilitato in melaminico

Dettagli

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione Linee Guida per la progettazione della sicurezza nelle Gallerie Stradali secondo la normativa vigente Ottobre 2009 Pag. 71 di

Dettagli

Da un piano all altro con un dito. Piattaforma Elevatrice Oleodinamica

Da un piano all altro con un dito. Piattaforma Elevatrice Oleodinamica Da un piano all altro con un dito Piattaforma Elevatrice Oleodinamica HELEVA Liberi di muoversi PRATICA Basta premere un pulsante. La piattaforma elevatrice HELEVA, è la soluzione ideale per il superamento

Dettagli

Modelli e finiture MATERIA SETA. Finiture e colori. anta sp. 20 mm ANTA IN FINITURA LAMINATO SETA CON BORDO ABS 4 LATI IN TINTA

Modelli e finiture MATERIA SETA. Finiture e colori. anta sp. 20 mm ANTA IN FINITURA LAMINATO SETA CON BORDO ABS 4 LATI IN TINTA MATERIA SETA 00 ANTA IN FINITURA LAMINATO SETA CON BORDO ABS 4 LATI IN TINTA 2 3 2. Frontale e lato interno in Laminato Seta sp. 0,4 mm 3. Bordo ABS in tinta su 4 Lati, sp.,2 mm Bianco Canapa Tortora Antracite

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO ALISIA

SCHEDA PRODOTTO ALISIA Gentile cliente, Ciesse Cucine desidera rigraziarla per l acquisto di uno dei suoi prodotti; di seguito troverà tutte le informazioni sui materiali e i complementi della Sua cucina. SCHEDA PRODOTTO ALISIA

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

TAO 10. Design: MAURO LIPPARINI

TAO 10. Design: MAURO LIPPARINI TAO 10 Design: MAURO LIPPARINI Derivato da TAO DAY, sistema trainante per la zona giorno di MisuraEmme, il sistema TAO10 è una nuova proposta che ne esalta i contenuti estetici, funzionali e di attualità.

Dettagli

1 TAVOLI PER ALLIEVI CARATTERISTICHE GENERALI

1 TAVOLI PER ALLIEVI CARATTERISTICHE GENERALI ALLEGATO A AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI ARREDI PER I PLESSI SCOLASTICI DEL COMUNE DI PISA SPECIFICHE TECNICHE DEI BENI OGGETTO DELLA FORNITURA Mobilio da destinare all arredo di

Dettagli

VERAK S-MAX Armadio standard 19 per alloggiamento server

VERAK S-MAX Armadio standard 19 per alloggiamento server Armadio standard 19 per alloggiamento server 1 2 Sommario Specifiche materiali Profilati verticali: acciaio 1.5 mm Intelaiature terminali: acciaio 1.5 mm Montanti 19 : acciaio 2.0 mm Supporti laterali

Dettagli

IMRAK 610 Armadio per piccole e medie installazioni

IMRAK 610 Armadio per piccole e medie installazioni Armadio per piccole e medie installazioni 1 2 Sommario Specifiche materiali Copertura superiore: acciaio 1.2 mm Copertura inferiore: acciaio 1.2 mm Chiusura passaggio cavi: acciaio 1.2 mm Porta in vetro:

Dettagli

IBA Strutture, situata alle porte di Milano, nasce nel 1995 dall unione di esperti professionisti nel settore della posa di mosaici e di

IBA Strutture, situata alle porte di Milano, nasce nel 1995 dall unione di esperti professionisti nel settore della posa di mosaici e di IBA Strutture, situata alle porte di Milano, nasce nel 1995 dall unione di esperti professionisti nel settore della posa di mosaici e di ristrutturazioni complete chiavi in mano. La società è specializzata

Dettagli

varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery

varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery Catalogo n. 80, valido a partire da giugno 2015 varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery Ruote in materiale plastico con asse e perno

Dettagli

Sistemi di Aspirazione fumi e vapori

Sistemi di Aspirazione fumi e vapori ASPIRAZIONE 2 Certamente caratterizzante è la proposta Angelo Po di Sistemi di Aspirazione fumi e vapori nelle cucine. Completamente formati da corpi aspiranti in acciaio inox AISI 304 ad elevata efficacia

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I REPARTO 3^ DIVISIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I REPARTO 3^ DIVISIONE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI I REPARTO 3^ DIVISIONE S.T. n. 253/U.I. Class. CAS Diramaz.disp.n. 3/35386 del 24/11/2000 I GENERALITA I.1 La serie è

Dettagli

ARMADI LX 2 CONTENITORI LB 4

ARMADI LX 2 CONTENITORI LB 4 ARMADI LX 2 CONTENITORI LB 4 SERVER RACK SX 5 PORTE SERVER SX 7 MINISERVER MS 8 ACCESSORI 9 ACCESSORI 19 13 VENTILAZIONE 15 ALIMENTAZIONE ELETTRICA 17 CONTROLLO E SICUREZZA 18 CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

CALDAIE A CONDENSAZIONE

CALDAIE A CONDENSAZIONE 60 CALDAIE A CONDENSAZIONE 04/2009 Mono RENDIMENTO CLASSE NOx 5 Modulo a condensazione idoneo all installazione esterna in conformità a quanto prescritto dal titolo II del D.M. 12 aprile 1996 Mono: un

Dettagli

Giardini d inverno Vetrate Pieghevoli Vetrate Scorrevoli Coperture fisse Coperture mobili Pensiline

Giardini d inverno Vetrate Pieghevoli Vetrate Scorrevoli Coperture fisse Coperture mobili Pensiline La casa è il vostro mondo: valorizzatela con i migliori serramenti. I giardini d inverno Sunroom sono vere architetture per l ambiente per godere tutto l anno dell irresistibile fascino della natura. Per

Dettagli

PIATTAFORME ELETTROIDRAULICHE MARCOLIFT

PIATTAFORME ELETTROIDRAULICHE MARCOLIFT PIATTAFORME ELETTROIDRAULICHE MARCOLIFT visitate il sito www.carmet-leini.it Per sollevare, abbassare, posizionare, tenere a livello costante, con assoluta sicurezza qualsiasi prodotto. Vengono impiegate

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio MAGIC K4 Si raccomanda di leggere attentamente le istruzioni contenute nel presente fascicolo e di far installare il caminetto da personale qualificato È necessario attenersi a

Dettagli

Vers. Marzo 2011 URC-SMART. Unità di recupero. calore compatte. Snc

Vers. Marzo 2011 URC-SMART. Unità di recupero. calore compatte. Snc Vers. Marzo 2011 URC-SMART Unità di recupero calore compatte NOZIONI GENERALI Negli anni passati per eliminare cattivi odori o per rimuovere l aria satura e viziata dagli ambienti si ricorreva unicamente

Dettagli

Dati Tecnici Piattaforma Elevatrice elettrica E10 ECOVimec Sistema di sollevamento per persona adatto per persone con limitata capacità motoria

Dati Tecnici Piattaforma Elevatrice elettrica E10 ECOVimec Sistema di sollevamento per persona adatto per persone con limitata capacità motoria Dati Tecnici Piattaforma Elevatrice elettrica E10 ECOVimec Sistema di sollevamento per persona adatto per persone con limitata capacità motoria Omologazioni Omologazione TÜV per il paracadute Omologazione

Dettagli

ARREDO INOX REFRIGERAZIONE LAVASTOVIGLIE

ARREDO INOX REFRIGERAZIONE LAVASTOVIGLIE ARREDO INOX REFRIGERAZIONE LAVASTOVIGLIE 225 TAVOLI LAVORO INOX TAVOLI LAVORO CON TELAIO 40719 100 x 60 x h 90 40720 120 x 60 x h 90 40721 140 x 60 x h 90 40722 160 x 60 x h 90 40723 180 x 60 x h 90 40726

Dettagli

il Self-Service ActiveSelf

il Self-Service ActiveSelf il Self-Service ActiveSelf 2 il Sistema Il mondo della ristorazione moderna si è evoluto anche grazie al Sistema ZANUSSI Professional. In esso ogni professionista del settore riconosce il motore di un

Dettagli

PROGETTO TEMPERATURA

PROGETTO TEMPERATURA PROGETTO TEMPERATURA 2 Salvis Lab La Storia 2 La società Renggli AG viene fondata nel 1927 da una famiglia svizzera orientata ad uno sviluppo internazionale. Inizialmente la produzione è rivolta ad arredamenti

Dettagli

KEMFIRE SAFETYBOX. Armadi di sicurezza per lo stoccaggio combinato di prodotti chimici acidi basi e prodotti infiammabili. INDICE KEMFIRE ALTO 31

KEMFIRE SAFETYBOX. Armadi di sicurezza per lo stoccaggio combinato di prodotti chimici acidi basi e prodotti infiammabili. INDICE KEMFIRE ALTO 31 Armadi di sicurezza per lo stoccaggio combinato di prodotti chimici acidi basi e prodotti infiammabili. SAFETYBOX INDICE ALTO 31 UNDERBENCH 33 ACCESSORI 37 29 30 SAFETYBOX 1 A A Armadio in conformità a

Dettagli

Liguria Automazioni S.r.l. - Via Pasteur n 3-17021 Alassio (SV) tel. +39.0182.646107 - Fax +39.0182.644829 e-mail info@liguria-automazioni.

Liguria Automazioni S.r.l. - Via Pasteur n 3-17021 Alassio (SV) tel. +39.0182.646107 - Fax +39.0182.644829 e-mail info@liguria-automazioni. PANNELLII ALFANUMERIICII MESSAGGIIO VARIIABIILE CCOONNTTRROOLLLLAATTI II DDAA CCEENNTTRRAALLEE RROOMOOTTAA IINN I RREETTEE VVI IIAA GGSSM PREMESSA TECNICA SUL PRODOTTO I pannelli proposti rispettano le

Dettagli