DATI TITOLARE. Cognome Nome Sesso. Codice Fiscale Documento identità (a) Num. Rilasciato da In data

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DATI TITOLARE. Cognome Nome Sesso. Codice Fiscale Documento identità (a) Num. Rilasciato da In data"

Transcript

1 CARTA PREPAGATA Spett.le BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DELL ALTA PADOVANA S.C. Via Caltana Campodarsego (Padova) Iniziativa N : Io Sottoscritto, chiedo la concessione della Carta Prepagata Primo Network alle condizioni di seguito riportate. DATI TITOLARE Cognome Nome Sesso M Indirizzo di residenza Cap Località Provincia Nazione F Data di nascita Luogo di nascita Provincia Nazione Codice Fiscale Documento identità (a) Num. Rilasciato da In data Stato civile Nazionalità Titolo di studio Professione Qualifica lavorativa Data di Assunzione Nome Amministrazione o Azienda Tipo di Assunzione Telefono Cellulare Fax Indirizzo (DATI TITOLARE MINORENNE) Cognome Nome Sesso M Indirizzo di residenza Cap Località Provincia Nazione F Data di nascita Luogo di nascita Provincia Nazione Codice Fiscale Stato civile Nazionalità Titolo di studio Professione Telefono Cellulare Indirizzo (a) Documenti validi: Carta d identità, Patente, Passaporto, Libretto Pensione, Porto d armi, Permesso di soggiorno, Tessera avieri. DICHIARAZIONI CONTRATTUALI DO ATTO CHE IL PLICO PRESENTE E COMPOSTO DI COMPLESSIVE 10 PAGINE PROGRESSIVAMENTE NUMERATE IN CALCE. NEL PRENDERE ATTO CHE LA MIA RICHIESTA VERRA PERFEZIONATA SOLO ESCLUSIVAMENTE CON IL BENESTARE SUCCESSIVO DELLA BANCA, DICHIARO DI AVER LETTO, COMPRESO E DI ACCETTARE PIENAMENTE LE CONDIZIONI GENERALI RELATIVE ALLA CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE PRIMO NETWORK NONCHE LE CONDIZIONI ECONOMICHE APPLICATE AL CONTRATTO. Firma Esercente Potestà (con Titolare minorenne) Firma Titolare NEL DICHIARARE CHE UN ESEMPLARE DELLE CONDIZIONI GENERALI CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE PRIMO NETWORK NONCHE DELLE CONDIZIONI ECONOMICHE E STATO DA ME TRATTENUTO, APPROVO SPECIFICATAMENTE, AI SENSI DELL ART e 1342 DEL COD.CIV., I SEGUENTI ARTICOLI : Art. 5 Custodia della carta e del P.I.N. (responsabilità del Titolare) - Art. 6 Smarrimento, sottrazione, falsificazione o Contraffazione di Carta e/o P.I.N., comma 5 (Opponibilità alla banca della segnalazione) - Art. 7 Condizioni generali di erogazione dei Servizi, comma 2 (ordini di prelevamento e pagamento irregolari, sospensione della carta), comma 4 (difettoso funzionamento delle pparecchiature) - Art. 8 Prova delle operazioni - Art. 9 Diritto di recesso - Art. 10 Diritto di ripensamento Art. 11 Condizioni economiche e contrattuali, comma 1 (Autorizzazione di addebito nella carta di tutto quanto dovuto), comma 2 (Modifica delle condizioni ). Art. 12 Comunicazioni periodiche e di modifica delle condizioni. Dichiaro di essermi di non essermi avvalso del diritto di richiedere una copia completa del presente in fase precontrattuale Dichiaro, inoltre, di aver ricevuto l Avviso delle Principali Norme di Trasparenza, il Foglio Informativo e il Documento di Sintesi previsti dalla legge sulla trasparenza bancaria. Firma Esercente Potestà con Titolare minorenne) Firma Titolare Data DICHIARAZIONE PRIVACY Presa visione dell Informativa ai sensi dell Art. 13 del D.Lgs n. 196, manifesto il mio consenso: per quanto riguarda il trattamento, da parte della banca, dei miei dati a fini di informazione commerciale, ricerche di mercato, offerte dirette di prodotti o servizi della B.C.C. dell Alta Padovana e/o di società terze: per quanto riguarda la comunicazione, da parte della banca, dei miei dati a società terze ed il conseguente trattamento da parte delle stesse, a fini di rilevazione della qualità dei servizi, informazione commerciale, ricerche di mercato, offerte dirette di loro prodotti o servizi: Per quanto riguarda il trattamento di dati sensibili acquisiti dalla banca a seguito delle operazioni o dei contratti indicati nel primo riquadro dell informativa, sempre nei limiti in cui esso sia strumentale per la specifica finalità perseguita dall operazione o dai servizi da me richiesti: B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 1 di 10 SI SI SI NO NO NO (Data) (Firma) PER LA BANCA

2 DOCUMENTO DI SINTESI Il presente documento, redatto in attuazione degli artt. 115 e seguenti della Legge 385/93 (T.U.B.) in conformità alla delibera del CICR del 4 marzo 2003, riassume le condizioni economiche e clausole contrattuali applicate al servizio. CONDIZIONI ECONOMICHE Quota emissione carta 25,00 Quota emissione carta con bonifico mensile 25,00 Ricarica minima all emissione 30,00 Plafond massimo ,00 Scadenza carta 5 anni Commissioni per : - ricarica con bonifico 1,00 - ricarica da Internet 1,00 - ricarica con bollettino freccia 1,00 - prelievi presso ATM BCC Alta Padovana 1,00 - prelievi presso ATM Italia e Paesi Euro 2,00 - prelievi presso ATM Paesi non Euro 4,50 - pagamenti tramite POS gratuiti - ricariche cellulari gratuite - blocco della carta 5,00 - rimborso / estinzione 4,00 - sostituzione / riemissione 7,50 Importo da versare in caso di esercizio del diritto di ripensamento 25,00 SINTESI CLAUSOLE CONTRATTUALI CHE REGOLANO L OPERAZIONE Descrizione della carta La Carta di pagamento prepagata nominativa ricaricabile Primo Network (di seguito denominata Carta ) è emessa dalla Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana (di seguito denominata Banca ). La Carta consente, entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto, il pagamento di beni e/o servizi presso i terminali convenzionati con il circuito Maestro, nonché il prelievo di contante presso tutti gli ATM abilitati alle operazioni con il circuito Maestro. Il saldo della Carta può essere reintegrato più volte mediante l operazione di ricarica, entro la data di scadenza e nel limite dell importo indicato nel contratto. I limiti di importo possono essere modificati dalla banca anche senza preavviso solo in relazione ad esigenze di sicurezza dei Servizi. Gli importi caricati sulla carta sono infruttiferi. Rilascio della carta e dei codici La Carta resta di proprietà della banca, è strettamente personale e non può essere ceduta a terzi.ad ogni carta viene assegnato un P.I.N., che viene elaborato con modalità che ne rendono impossibile la conoscenza da parte della banca e consegnato al Titolare in un plico sigillato. Caricamento della Carta Le ricariche avvengono con le modalità ed entro i limiti di importo indicati nel contratto. Alla scadenza della Carta, l importo caricato e non ancora speso e/o prelevato può essere ritirato dal Titolare. Poteri di rappresentanza Il titolare è tenuto a comunicare per iscritto alla banca le persone autorizzate a ritirare e/o utilizzare la Carta ed il P.I.N., restando responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall uso della Carta e del P.I.N. medesimi da parte di tali persone. Custodia della Carta e del P.I.N. Il Titolare è tenuto a custodire con ogni cura la Carta ed il P.I.N., quest ultimo, in particolare, deve restare segreto e non deve essere riportato sulla Carta né conservato insieme ad essa. Fermo restando quanto previsto al paragrafo successivo, il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall abuso o dall uso illecito della Carta e del P.I.N.. In caso di danneggiamento o deterioramento della Carta, il Titolare è tenuto a non effettuare ulteriori operazioni ed a consegnare la Carta alla banca nello stato in cui si trova. Smarrimento, sottrazione, falsificazione o Contraffazione di Carta e/o P.I.N. In caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione c ontraffazione della Carta, da sola ovvero unitamente al P.I.N., il Titolare è tenuto a chiedere immediatamente il blocco della Carta medesima telefonando, in qualunque momento del giorno e della notte, al Numero Verde a ciò preposto indicato di norma nel modulo di accompagnamento della carta o altrimenti comunicato dalla banca fornendo almeno le informazioni indispensabili per procedere la blocco della Carta e cioè: nome, cognome, luogo e data di nascita del Titolare medesimo; inoltre, il Titolare è tenuto anche a farne denuncia all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Nel corso della telefonata l operatore del Numero Verde comunicherà al Titolare il numero di blocco. Successivamente, e comunque entro due giorni lavorativi bancari da quello della telefonata al Numero Verde, il Titolare dovrà confermare l avvenuta segnalazione di blocco alla Dipendenza della propria Banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, nel qual caso farà fede la data di invio, telegramma o fax, fornendo non appena possibile copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia ed indicando il numero di blocco. Nel caso di impossibilità di utilizzo del Numero Verde, il Titolare è tenuto comunque a segnalare nel più breve tempo possibile l accaduto alla Dipendenza della propria banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, fornendo copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Appena ricevute le segnalazioni di cui ai precedenti commi, la banca provvede al blocco della Carta; fermo restando che, in ogni caso, le spese sostenute per il blocco di quest ultima, indicate nel contratto sono a carico del Titolare. La segnalazione di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione è opponibile alla Banca: nel caso di telefonata al Numero Verde, dalla data e ora di rilascio del numero di blocco comunicato dall operatore; nel caso di segnalazione effettuata direttamente agli sportelli della banca, successivamente alla data e ora di presentazione della segnalazione effettuata personalmente agli sportelli della banca; nel caso di segnalazione mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, dalle ore 24,00 del giorno di ricezione della segnalazione effettuata alla Banca. Condizioni generali di erogazione dei servizi I limiti di importo e le modalità di accesso ai servizi dispositivi/informativi, previsti nel contratto, possono essere modificati e/o sospesi dalla Banca in qualunque momento mediante comunicazione scritta al Titolare o tramite avvisi esposti nei locali della Banca, indicando in ogni caso, con preavviso di almeno 15 giorni, la data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Le modifiche possono avvenire anche senza preavviso in relazione ad esigenze di sicurezza. La Banca si riserva la facoltà di non onorare ordini di prelevamento e/o pagamento irregolari o non conformi alle condizioni o alle istruzioni pro tempore vigenti e di procedere al blocco della Carta, anche senza necessità di preventivo preavviso al richiedente, per tutelare la sicurezza o l efficienza dei circuiti attraverso i quali è utilizzabile. In ogni caso, la Banca rifiuta di rendere i servizi di pagamento e/o prelievo richiesti con la Carta qualora l importo relativo alla singola transazione, comprensivo delle commissioni, superi l importo della disponibilità caricata sulla Carta stessa. Tramite la Carta, la Banca fornisce al Titolare unicamente uno strumento per richiedere con modalità elettroniche il pagamento di acquisti ed il prelievo di contante. Di conseguenza, la Banca è estranea ai rapporti inerenti alla fornitura dei beni/servizi da parte dei diversi esercizi convenzionati; per qualsiasi controversia, come pure per esercitare qualsiasi diritto, il Titolare deve rivolgersi esclusivamente all esercente convenzionato, restando B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 2 di 10 comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetto delle merci, ritardo nella consegna e simili, nonché per l eventuale mancata accettazione della Carta da parte dell esercizio convenzionato, qualsiasi siano le ragioni del rifiuto. L esistenza di eventuali controversie tra il Titolare e l esercente convenzionato non inficia la validità degli addebiti effettuati sul saldo della Carta in relazione ad operazioni svolte con le normali procedure di autorizzazione. Il Titolare si impegna a non effettuare operazioni, o ulteriori operazioni, con la Carta in caso di difettoso funzionamento di uno sportello automatico (ATM), di un terminale POS o della Carta stessa. Il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa derivante dall abuso o dall uso illecito della Carta. Prova delle operazioni Delle operazioni eseguite con la Carta fa prova la comunicazione scritta rilasciata dall apparecchiatura (ATM o POS) al momento dell operazione, fatto salvo il caso in cui l apparecchiatura informi preventivamente il Titolare dell impossibilità del rilascio della stessa comunicazione ed il Titolare decida di eseguire comunque l operazione. Diritto di recesso La banca si riserva la facoltà di recedere dal presente contratto in qualsiasi momento con preavviso non inferiore a cinque giorni, dandone comunicazione scritta al Titolare, il quale è tenuto a restituire immediatamente la Carta, nonché ogni altro materiale in precedenza consegnato. Contestualmente alla Il Titolare resta responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dalla prosecuzione dell uso dei Servizi dal ricevimento della comunicazione scritta del recesso della banca o dell esistenza di un temporaneo divieto di utilizzazione della Carta. Il Titolare ha facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta alla Banca o all Emittente e restituendo la Carta, Nel caso in cui la carta non venga utilizzata per almeno 24 mesi, né operazioni di pagamento né operazioni di prelievo né operazioni di ricarica, e abbia un importo caricato inferiore a 25 Euro verrà auromaticamente estinta senza necessità di comunicazione al titolare. Il rimborso dell importo monetario residuo caricato sulla Carta deve essere richiesto alla banca entro 12 mesi dall efficacia del recesso. Diritto di ripensamento Qualora il Titolare rivesta la qualifica di consumatore ai sensi del D.Lgs. n. 190/2005 o del D.Lgs n. 206/2005, lo stesso gode del diritto di recesso previsto dalle predette normative. Il Titolare dispone di un termine di quattordici giorni per recedere dal contratto senza penali e senza dover indicare il motivo. Il termine per esercitare il diritto di recesso decorre dalla data della conclusione del contratto, che si presume essere quella di consegna della Carta al Titolare. Il recesso deve essere comunicato per iscritto mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana s.c. Via Caltana, Campodarsego PD. In caso di esercizio del diritto di recesso il Titolare sarà tenuto a corrispondere alla Banca l importo indicato tra le condizioni economiche del contratto e corrispondente al solo costo di emissione della carta. Il mancato esercizio del diritto di recesso di cui al presente articolo nel termine previsto, rende definitivamente applicabili alle parti le presenti condizioni generali. Il presente contratto non ha una durata minima. Il foro competente è quello del Titolare. La Banca si impegna a comunicare con il Titolare in lingua italiana. Condizioni economiche e contrattuali Il Titolare autorizza l addebito nella Carta di tutto quanto dovuto. La banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che, in caso di variazioni in senso sfavorevole per il cliente, gli saranno rese note mediante apposita comunicazione, anche impersonale, nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 118 e 161, comma 2, del Decreto legislativo l settembre 1993, n.385 e delle relative disposizioni di attuazione. Comunicazioni periodiche e di modifica delle norme e delle condizioni economiche. Le comunicazioni periodiche previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria rendiconto e documento di sintesi nonché le comunicazioni delle modifiche di cui al precedente art. 10 sono fornite dalla banca, ai sensi degli artt. 118 e 110 del D.lgs n. 385/1993, tramite il Sito; a tal fine il titolare dovrà accedere alla sezione del sito appositamente dedicata e digitare il Codice Utente e la Password. In adempimento agli obblighi di cui al comma precedente e in alternativa alla modalità ivi indicata, il titolare riconosce alla Banca la facoltà di spedire le suddette comunicazioni all ultimo indirizzo dallo stesso reso noto. Rimborso del saldo caricato ed estinzione della Carta Il blocco della Carta è presupposto imprescindibile per la presentazione della richiesta di rimborso. Il rimborso può essere richiesto dal Titolare presso gli sportelli della banca. Il rimborso può avvenire solo per saldi residui superiori a Euro 5 e, in ogni caso, è facoltà della Banca non riconoscere alcun diritto di rimborso al soggetto richiedente, laddove sussistano elementi di incertezza sulla sua legittimazione a disporre degli importi caricati sulla Carta. Il blocco ed il successivo rimborso del credito residuo determinano l estinzione della Carta. Carte intestate a minori Il rilascio della Carta ai sensi dell articolo 2 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne, che sottoscrive il contratto in nome e per conto del Minore. La firma sul retro della Carta viene apposta dal Minore, che pertanto può utilizzare autonomamente la Carta per prelievi e pagamenti, senza che sia necessaria la partecipazione o la ratifica da parte del genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Il prelievo dell importo caricato e non ancora speso e/o prelevato al momento della scadenza può essere eseguito esclusivamente dal genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Anche l accesso alla procedura di rimborso è riservato all iniziativa del genitore/tutore. La sostituzione della Carta è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne. PER LA BANCA

3 CONDIZIONI GENERALI CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE PRIMO NETWORK Art. 1 - Descrizione della carta 1. La Carta di pagamento prepagata nominativa ricaricabile Primo Network (di seguito denominata Carta ) è emessa dalla Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana (di seguito denominata Banca ) 2. L uso congiunto della Carta e del Codice Personale Segreto, di seguito denominato P.I.N. (= Personal Identification Number), identifica e legittima il cliente Titolare della Carta medesima, di seguito denominato Titolare, ad utilizzare con modalità elettroniche i Servizi disciplinati nelle successive Sezioni. 3. La Carta consente, entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto, il pagamento di beni e/o servizi presso i terminali convenzionati con il circuito Maestro, nonché il prelievo di contante presso tutti gli ATM abilitati alle operazioni con il circuito Maestro. 4. La Carta può essere richiesta da qualsiasi persona maggiorenne, a nome proprio o di un minore che abbia compiuto 11 anni. 5. Il saldo della Carta può essere reintegrato più volte mediante l operazione di ricarica, entro la data di scadenza e nel limite dell importo indicato nelle Condizioni Economiche del presente contratto. 6. I limiti di importo possono essere modificati dalla banca anche senza preavviso solo in relazione ad esigenze di sicurezza dei Servizi. 7. Gli importi caricati sulla Carta non costituiscono deposito e non sono fruttiferi. Art. 2 - Rilascio della carta e dei codici 1. La Carta resta di proprietà della banca, è strettamente personale e non può essere ceduta a terzi. 2. Ad ogni carta viene assegnato un P.I.N., che viene elaborato con modalità che ne rendono impossibile la conoscenza da parte della banca e consegnato al Titolare in un plico sigillato. 3. Soltanto dopo la sottoscrizione del presente contratto, la banca può consegnare personalmente al Titolare sia la Carta che il PIN. Nel caso di utilizzo della posta la banca invia la Carta e il P.I.N. separatamente. 4. Contestualmente alla consegna della Carta, il Titolare provvede ad apporre immediatamente la propria firma sul retro della stessa, in presenza dell operatore di sportello. Il pagamento con Carta non firmata sul retro può essere rifiutato da esercenti esteri dotati di apparecchio POS non abilitato alla verifica della legittimazione tramite digitazione del P.I.N.. 5. La banca ha la facoltà di inviare per posta la Carta anche in caso di sostituzione di quella in scadenza. Art. 3 - Caricamento della Carta 1. Il caricamento dell importo spendibile e/o prelevabile mediante la Carta può avvenire al momento dell attivazione, o successivamente mediante la procedura di ricarica. 2. Le ricariche avvengono con le modalità ed entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto 3. Il Titolare autorizza la Banca ad accettare ed effettuare operazioni di ricarica effettuate da terzi a valere sulla Carta. 4. Alla scadenza della Carta, l importo caricato e non ancora speso e/o prelevato può essere ritirato dal Titolare. Art. 4 - Poteri di rappresentanza 1. Il titolare è tenuto a comunicare per iscritto alla banca le persone autorizzate a ritirare e/o utilizzare la Carta ed il P.I.N., restando responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall uso della Carta e del P.I.N. medesimi da parte di tali persone. Art. 5 - Custodia della Carta e del P.I.N. 1. Il Titolare è tenuto a custodire con ogni cura la Carta ed il P.I.N., quest ultimo, in particolare, deve restare segreto e non deve essere riportato sulla Carta né conservato insieme ad essa. Fermo restando quanto previsto al successivo art. 6, il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall abuso o dall uso illecito della Carta e del P.I.N.. In caso di danneggiamento o deterioramento della Carta, il Titolare è tenuto a non effettuare ulteriori operazioni ed a consegnare la Carta alla banca nello stato in cui si trova. Art. 6 - Smarrimento, sottrazione, falsificazione o Contraffazione di Carta e/o P.I.N. 1. In caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione c ontraffazione della Carta, da sola ovvero unitamente al P.I.N., il Titolare è tenuto a chiedere immediatamente il blocco della Carta medesima telefonando, in qualunque momento del giorno e della notte, al Numero Verde a ciò preposto indicato di norma nel modulo di accompagnamento della carta o altrimenti comunicato dalla banca fornendo almeno le informazioni indispensabili per procedere la blocco della Carta e cioè: nome, cognome, luogo e data di nascita del Titolare medesimo; inoltre, il Titolare è tenuto anche a farne denuncia all Autorità Giudiziaria o di Polizia. 2. Nel corso della telefonata l operatore del Numero Verde comunicherà al Titolare il numero di blocco. Successivamente, e comunque entro due giorni lavorativi bancari da quello della telefonata al Numero Verde, il Titolare dovrà confermare l avvenuta segnalazione di blocco alla Dipendenza della propria Banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, nel qual caso farà fede la data di invio, telegramma o fax, fornendo non appena possibile copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia ed indicando il numero di blocco. 3. Nel caso di impossibilità di utilizzo del Numero Verde, il Titolare è tenuto comunque a segnalare nel più breve tempo possibile l accaduto alla Dipendenza della propria banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, fornendo copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. 4. Appena ricevute le segnalazioni di cui ai precedenti commi, la banca provvede al blocco della Carta; fermo restando che, in ogni caso, le spese sostenute per il blocco di quest ultima, indicate nelle Condizioni Economiche previste nel presente contratto, sono a carico del Titolare. 5. La segnalazione di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione è opponibile alla Banca: - nel caso di telefonata al Numero Verde, dalla data e ora di rilascio del numero di blocco comunicato dall operatore; - nel caso di segnalazione effettuata direttamente agli sportelli della banca, successivamente alla data e ora di presentazione della segnalazione effettuata personalmente agli sportelli della banca; - nel caso di segnalazione mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, dalle ore 24,00 del effettuata alla Banca. giorno di ricezione della segnalazione B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 3 di 10 Art. 7 - Condizioni generali di erogazione dei servizi 1. I limiti di importo e le modalità di accesso ai servizi dispositivi/informativi, previsti nel contratto, possono essere modificati e/o sospesi dalla Banca in qualunque momento mediante comunicazione scritta al Titolare o tramite avvisi esposti nei locali della Banca, indicando in ogni caso, con preavviso di almeno 15 giorni, la data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Le modifiche possono avvenire anche senza preavviso in relazione ad esigenze di sicurezza. 2. La Banca si riserva la facoltà di non onorare ordini di prelevamento e/o pagamento irregolari o non conformi alle condizioni o alle istruzioni pro tempore vigenti e di procedere al blocco della Carta, anche senza necessità di preventivo preavviso al richiedente, per tutelare la sicurezza o l efficienza dei circuiti attraverso i quali è utilizzabile. In ogni caso, la Banca rifiuta di rendere i servizi di pagamento e/o prelievo richiesti con la Carta qualora l importo relativo alla singola transazione, comprensivo delle commissioni, superi l importo della disponibilità caricata sulla Carta stessa. 3. Tramite la Carta, la Banca fornisce al Titolare unicamente uno strumento per richiedere con modalità elettroniche il pagamento di acquisti ed il prelievo di contante. Di conseguenza, la Banca è estranea ai rapporti inerenti alla fornitura dei beni/servizi da parte dei diversi esercizi convenzionati; per qualsiasi controversia, come pure per esercitare qualsiasi diritto, il Titolare deve rivolgersi esclusivamente all esercente convenzionato, restando comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetto delle merci, ritardo nella consegna e simili, nonché per l eventuale mancata accettazione della Carta da parte dell esercizio convenzionato, qualsiasi siano le ragioni del rifiuto. L esistenza di eventuali controversie tra il Titolare e l esercente convenzionato non inficia la validità degli addebiti effettuati sul saldo della Carta in relazione ad operazioni svolte con le normali procedure di autorizzazione. 4. Il Titolare si impegna a non effettuare operazioni, o ulteriori operazioni, con la Carta in caso di difettoso funzionamento di uno sportello automatico (ATM), di un terminale POS o della Carta stessa. Il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa derivante dall abuso o dall uso illecito della Carta. Art. 8 - Prova delle operazioni 1. Delle operazioni eseguite con la Carta fa prova la comunicazione scritta rilasciata dall apparecchiatura (ATM o POS) al momento dell operazione, fatto salvo il caso in cui l apparecchiatura informi preventivamente il Titolare dell impossibilità del rilascio della stessa comunicazione ed il Titolare decida di eseguire comunque l operazione. Art. 9 - Diritto di recesso 1. La banca si riserva la facoltà di recedere dal presente contratto in qualsiasi momento con preavviso non inferiore a cinque giorni, dandone comunicazione scritta al Titolare, il quale è tenuto a restituire immediatamente la Carta, 2. Il Titolare resta responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dalla prosecuzione dell uso dei Servizi dal ricevimento della comunicazione scritta del recesso della banca o dell esistenza di un temporaneo divieto di utilizzazione della Carta. 3. Il Titolare ha facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta alla Banca o all Emittente e restituendo la Carta, 4. Nel caso in cui la carta non venga utilizzata per almeno 24 mesi, né operazioni di pagamento né operazioni di prelievo né operazioni di ricarica, e abbia un importo caricato inferiore a 25 Euro verrà auromaticamente estinta senza necessità di comunicazione al titolare. Il rimborso dell importo monetario residuo caricato sulla Carta deve essere richiesto alla banca entro 12 mesi dall efficacia del recesso. Art Diritto di ripensamento 1. Qualora il Titolare rivesta la qualifica di consumatore ai sensi del D.Lgs. n. 190/2005 o del D.Lgs n. 206/2005, lo stesso gode del diritto di recesso previsto dalle predette normative. 2. Il Titolare dispone di un termine di quattordici giorni per recedere dal contratto senza penali e senza dover indicare il motivo. Il termine per esercitare il diritto di recesso decorre dalla data della conclusione del contratto, che si presume essere quella di consegna della Carta al Titolare. Il recesso deve essere comunicato per iscritto mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana s.c. Via Caltana, Campodarsego PD. 3. In caso di esercizio del diritto di recesso il Titolare sarà tenuto a corrispondere alla Banca l importo indicato tra le condizioni economiche del contratto e corrispondente al solo costo di emissione della carta. 4. Il mancato esercizio del diritto di recesso di cui al presente articolo nel termine previsto, rende definitivamente applicabili alle parti le presenti condizioni generali. 5. Il presente contratto non ha una durata minima. 6. Il foro competente è quello del Titolare. La Banca si impegna a comunicare con il Titolare in lingua italiana. Art Condizioni economiche e contrattuali 1. Le condizioni economiche applicate al servizio sono indicate nel presente contratto. Il Titolare autorizza l addebito nella Carta di tutto quanto dovuto. 2. La banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che, in caso di variazioni in senso sfavorevole per il cliente, gli saranno rese note mediante apposita comunicazione, anche impersonale, nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 118 e 161, comma 2, del Decreto legislativo l settembre 1993, n.385 e delle relative disposizioni di attuazione. Art Comunicazioni periodiche e di modifica delle norme e delle condizioni economiche. 1. Le comunicazioni periodiche previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria rendiconto e documento di sintesi nonché le comunicazioni delle modifiche di cui al precedente art. 11 sono fornite dalla banca, ai sensi degli artt. 118 e 110 del D.lgs n. 385/1993, tramite il Sito; a tal fine il titolare dovrà accedere alla sezione del sito appositamente dedicata e digitare il Codice Utente e la Password. 2. In adempimento agli obblighi di cui al comma precedente e in alternativa alla modalità ivi indicata, il titolare riconosce alla Banca la facoltà di spedire le suddette comunicazioni all ultimo indirizzo dallo stesso reso noto. PER LA BANCA

4 Art Variazione indirizzo 1. Il Titolare si impegna a comunicare alla Banca gli eventuali cambiamenti di residenza e/o domicilio. Le eventuali comunicazioni effettuate dalla dalla Banca vengono inviate, con piena validità, all ultimo indirizzo reso noto dal Titolare. Art Rimborso del saldo caricato ed estinzione della Carta 1. Il blocco della Carta è presupposto imprescindibile per la presentazione della richiesta di rimborso. Il rimborso può essere richiesto dal Titolare presso gli sportelli della banca. 2. Il rimborso può avvenire solo per saldi residui superiori a Euro 5 e, in ogni caso, è facoltà della Banca non riconoscere alcun diritto di rimborso al soggetto richiedente, laddove sussistano elementi di incertezza sulla sua legittimazione a disporre degli importi caricati sulla Carta. 3. Il blocco ed il successivo rimborso del credito residuo determinano l estinzione della Carta. Art Sostituzione della Carta 1. In caso di deterioramento o smagnetizzazione della Carta, il Titolare può richiedere la sostituzione della stessa presso gli sportelli della Banca. La Banca provvede a fornire un nuovo supporto plastico, che conserva i dati anagrafici, con l utilizzo di un nuovo PIN. Art. 17 Oggetto 1. Il servizio Maestro consente al Titolare di effettuare nel territorio nazionale e e all estero, a valere sul saldo caricato sulla Carta medesima, le seguenti operazioni: - prelievo di contante presso tutti gli sportelli automatici contraddistinti dal marchio Maestro, di seguito denominati ATM entro i limiti d importo previsti nelle Condizioni Economiche del presente contratto; - pagamento della merce acquistata e dei servizi utilizzati presso tutti gli esercizi convenzionati dotati di appositi terminali, di seguito definiti POS, contraddistinti dal simbolo Maestro, entro i limiti d importo previsti nelle Condizioni Economiche del presente contratto; 2. Per i pagamenti presso POS esteri non abilitati alla verifica della legittimazione tramite digitazione del P.I.N., il soggetto convenzionato può richiedere al Titolare la conferma dell operazione tramite apposizione della firma sullo scontrino emesso dall apparecchiatura. La firma deve essere conforme a quella apposta sul retro della Carta, in quanto costituisce strumento di verifica, unitamente all esibizione di un documento di identità valido, della corrispondenza tra il soggetto presentatore della Carta ed il Titolare della medesima. SEZIONE - Servizio circuito Maestro Art Carte intestate a minori 1. Se la Carta viene intestata ad un minore, la dicitura Titolare utilizzata negli articoli precedenti è da considerarsi affiancata dalla dicitura Minore, fatte salve le eccezioni indicate nei commi 3, 4, 5, 6, del presente articolo. 2. Il rilascio della Carta ai sensi dell articolo 2 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne, che sottoscrive il contratto in nome e per conto del Minore. La firma sul retro della Carta viene apposta dal Minore, che pertanto può utilizzare autonomamente la Carta per prelievi e pagamenti, senza che sia necessaria la partecipazione o la ratifica da parte del genitore/tutore che ha richiesto la Carta. 3. Il prelievo dell importo caricato e non ancora speso e/o prelevato al momento della scadenza, previsto dall articolo 3, comma 3, può essere eseguito esclusivamente dal genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Anche l accesso alla procedura di rimborso è riservato all iniziativa del genitore/tutore. 4. La sostituzione della Carta ai sensi dell art. 15 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne. 5. L onere di comunicare le eventuali variazioni di indirizzo, previsto dall articolo 13, in caso di Carta intestata ad un Minore rimane comunque in capo al genitore/tutore richiedente. 6. Per la Carta intestata ad un Minore, le comunicazioni di cui agli articoli 7, comma 1, Articolo 9, comma 1, e Articolo 10, comma 2, vengono fatte comunque al genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Art. 18 Orari 1. Il Servizio Maestro funziona di norma negli orari vigenti nei singoli Paesi e con i vincoli orari del centro autorizzativo delegato dalla Banca Art. 19 Valuta delle operazioni 1. Gli ATM e i POS effettuano le operazioni previste dall art. 17 nella moneta avente corso legale nel Paese in cui sono installati. Art. 20 Norme valutarie di riferimento 1. L utilizzo del Servizio Maestro è sottoposto alle norme valutarie vigenti all epoca dell utilizzo. Art. 21 Trattenimento della Carta 1. In caso di utilizzo errato rispetto alle istruzioni di cui all art. 17 della presente Sezione o comunque difformi dalle presenti disposizioni, o per motivi di sicurezza, l apparecchiatura può trattenere la Carta ed il Titolare è tenuto a contattare la sua banca secondo quanto indicato nelle istruzioni medesime. Art Erogazione servizio di prelevamento su Atm 1. La banca si riserva la facoltà di modificare l ubicazione delle proprie apparecchiature, sospendere o abolire i Servizi in qualsiasi momento, in relazione ad eventi connessi all efficienza ed alla sicurezza dei servizi medesimi. CONDIZIONI ECONOMICHE Quota emissione carta 25,00 Quota emissione carta con bonifico mensile 25,00 Ricarica minima all emissione 30,00 Plafond massimo ,00 Scadenza carta 5 anni Commissioni per : - ricarica con bonifico 1,00 - ricarica da Internet 1,00 - ricarica con bollettino freccia 1,00 - prelievi presso ATM BCC Alta Padovana 1,00 - prelievi presso ATM Italia e Paesi Euro 2,00 - prelievi presso ATM Paesi non Euro 4,50 - pagamenti tramite POS gratuiti - ricariche cellulari gratuite - blocco della carta 5,00 - rimborso / estinzione 4,00 - sostituzione / riemissione 7,50 Importo da versare in caso di esercizio del diritto di ripensamento 25,00 B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 4 di 10 PER LA BANCA

5 DOCUMENTO DI SINTESI Il presente documento, redatto in attuazione degli artt. 115 e seguenti della Legge 385/93 (T.U.B.) in conformità alla delibera del CICR del 4 marzo 2003, riassume le condizioni economiche e clausole contrattuali applicate al servizio. CONDIZIONI ECONOMICHE Quota emissione carta 25,00 Quota emissione carta con bonifico mensile 25,00 Ricarica minima all emissione 30,00 Plafond massimo ,00 Scadenza carta 5 anni Commissioni per : - ricarica con bonifico 1,00 - ricarica da Internet 1,00 - ricarica con bollettino freccia 1,00 - prelievi presso ATM BCC Alta Padovana 1,00 - prelievi presso ATM Italia e Paesi Euro 2,00 - prelievi presso ATM Paesi non Euro 4,50 - pagamenti tramite POS gratuiti - ricariche cellulari gratuite - blocco della carta 5,00 - rimborso / estinzione 4,00 - sostituzione / riemissione 7,50 Importo da versare in caso di esercizio del diritto di ripensamento 25,00 SINTESI CLAUSOLE CONTRATTUALI CHE REGOLANO L OPERAZIONE Descrizione della carta La Carta di pagamento prepagata nominativa ricaricabile Primo Network (di seguito denominata Carta ) è emessa dalla Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana (di seguito denominata Banca ). La Carta consente, entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto, il pagamento di beni e/o servizi presso i terminali convenzionati con il circuito Maestro, nonché il prelievo di contante presso tutti gli ATM abilitati alle operazioni con il circuito Maestro. Il saldo della Carta può essere reintegrato più volte mediante l operazione di ricarica, entro la data di scadenza e nel limite dell importo indicato nel contratto. I limiti di importo possono essere modificati dalla banca anche senza preavviso solo in relazione ad esigenze di sicurezza dei Servizi. Gli importi caricati sulla carta sono infruttiferi. Rilascio della carta e dei codici La Carta resta di proprietà della banca, è strettamente personale e non può essere ceduta a terzi.ad ogni carta viene assegnato un P.I.N., che viene elaborato con modalità che ne rendono impossibile la conoscenza da parte della banca e consegnato al Titolare in un plico sigillato. Caricamento della Carta Le ricariche avvengono con le modalità ed entro i limiti di importo indicati nel contratto. Alla scadenza della Carta, l importo caricato e non ancora speso e/o prelevato può essere ritirato dal Titolare. Poteri di rappresentanza Il titolare è tenuto a comunicare per iscritto alla banca le persone autorizzate a ritirare e/o utilizzare la Carta ed il P.I.N., restando responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall uso della Carta e del P.I.N. medesimi da parte di tali persone. Custodia della Carta e del P.I.N. Il Titolare è tenuto a custodire con ogni cura la Carta ed il P.I.N., quest ultimo, in particolare, deve restare segreto e non deve essere riportato sulla Carta né conservato insieme ad essa. Fermo restando quanto previsto al paragrafo successivo, il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall abuso o dall uso illecito della Carta e del P.I.N.. In caso di danneggiamento o deterioramento della Carta, il Titolare è tenuto a non effettuare ulteriori operazioni ed a consegnare la Carta alla banca nello stato in cui si trova. Smarrimento, sottrazione, falsificazione o Contraffazione di Carta e/o P.I.N. In caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione c ontraffazione della Carta, da sola ovvero unitamente al P.I.N., il Titolare è tenuto a chiedere immediatamente il blocco della Carta medesima telefonando, in qualunque momento del giorno e della notte, al Numero Verde a ciò preposto indicato di norma nel modulo di accompagnamento della carta o altrimenti comunicato dalla banca fornendo almeno le informazioni indispensabili per procedere la blocco della Carta e cioè: nome, cognome, luogo e data di nascita del Titolare medesimo; inoltre, il Titolare è tenuto anche a farne denuncia all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Nel corso della telefonata l operatore del Numero Verde comunicherà al Titolare il numero di blocco. Successivamente, e comunque entro due giorni lavorativi bancari da quello della telefonata al Numero Verde, il Titolare dovrà confermare l avvenuta segnalazione di blocco alla Dipendenza della propria Banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, nel qual caso farà fede la data di invio, telegramma o fax, fornendo non appena possibile copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia ed indicando il numero di blocco. Nel caso di impossibilità di utilizzo del Numero Verde, il Titolare è tenuto comunque a segnalare nel più breve tempo possibile l accaduto alla Dipendenza della propria banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, fornendo copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Appena ricevute le segnalazioni di cui ai precedenti commi, la banca provvede al blocco della Carta; fermo restando che, in ogni caso, le spese sostenute per il blocco di quest ultima, indicate nel contratto sono a carico del Titolare. La segnalazione di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione è opponibile alla Banca: nel caso di telefonata al Numero Verde, dalla data e ora di rilascio del numero di blocco comunicato dall operatore; nel caso di segnalazione effettuata direttamente agli sportelli della banca, successivamente alla data e ora di presentazione della segnalazione effettuata personalmente agli sportelli della banca; nel caso di segnalazione mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, dalle ore 24,00 del giorno di ricezione della segnalazione effettuata alla Banca. Condizioni generali di erogazione dei servizi I limiti di importo e le modalità di accesso ai servizi dispositivi/informativi, previsti nel contratto, possono essere modificati e/o sospesi dalla Banca in qualunque momento mediante comunicazione scritta al Titolare o tramite avvisi esposti nei locali della Banca, indicando in ogni caso, con preavviso di almeno 15 giorni, la data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Le modifiche possono avvenire anche senza preavviso in relazione ad esigenze di sicurezza. La Banca si riserva la facoltà di non onorare ordini di prelevamento e/o pagamento irregolari o non conformi alle condizioni o alle istruzioni pro tempore vigenti e di procedere al blocco della Carta, anche senza necessità di preventivo preavviso al richiedente, per tutelare la sicurezza o l efficienza dei circuiti attraverso i quali è utilizzabile. In ogni caso, la Banca rifiuta di rendere i servizi di pagamento e/o prelievo richiesti con la Carta qualora l importo relativo alla singola transazione, comprensivo delle commissioni, superi l importo della disponibilità caricata sulla Carta stessa. Tramite la Carta, la Banca fornisce al Titolare unicamente uno strumento per richiedere con modalità elettroniche il pagamento di acquisti ed il prelievo di contante. Di conseguenza, la Banca è estranea ai rapporti inerenti alla fornitura dei beni/servizi da parte dei diversi esercizi convenzionati; per qualsiasi controversia, come pure per esercitare qualsiasi diritto, il Titolare deve rivolgersi esclusivamente all esercente convenzionato, restando B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 5 di 10 comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetto delle merci, ritardo nella consegna e simili, nonché per l eventuale mancata accettazione della Carta da parte dell esercizio convenzionato, qualsiasi siano le ragioni del rifiuto. L esistenza di eventuali controversie tra il Titolare e l esercente convenzionato non inficia la validità degli addebiti effettuati sul saldo della Carta in relazione ad operazioni svolte con le normali procedure di autorizzazione. Il Titolare si impegna a non effettuare operazioni, o ulteriori operazioni, con la Carta in caso di difettoso funzionamento di uno sportello automatico (ATM), di un terminale POS o della Carta stessa. Il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa derivante dall abuso o dall uso illecito della Carta. Prova delle operazioni Delle operazioni eseguite con la Carta fa prova la comunicazione scritta rilasciata dall apparecchiatura (ATM o POS) al momento dell operazione, fatto salvo il caso in cui l apparecchiatura informi preventivamente il Titolare dell impossibilità del rilascio della stessa comunicazione ed il Titolare decida di eseguire comunque l operazione. Diritto di recesso La banca si riserva la facoltà di recedere dal presente contratto in qualsiasi momento con preavviso non inferiore a cinque giorni, dandone comunicazione scritta al Titolare, il quale è tenuto a restituire immediatamente la Carta, nonché ogni altro materiale in precedenza consegnato. Contestualmente alla Il Titolare resta responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dalla prosecuzione dell uso dei Servizi dal ricevimento della comunicazione scritta del recesso della banca o dell esistenza di un temporaneo divieto di utilizzazione della Carta. Il Titolare ha facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta alla Banca o all Emittente e restituendo la Carta, Nel caso in cui la carta non venga utilizzata per almeno 24 mesi, né operazioni di pagamento né operazioni di prelievo né operazioni di ricarica, e abbia un importo caricato inferiore a 25 Euro verrà auromaticamente estinta senza necessità di comunicazione al titolare. Il rimborso dell importo monetario residuo caricato sulla Carta deve essere richiesto alla banca entro 12 mesi dall efficacia del recesso. Diritto di ripensamento Qualora il Titolare rivesta la qualifica di consumatore ai sensi del D.Lgs. n. 190/2005 o del D.Lgs n. 206/2005, lo stesso gode del diritto di recesso previsto dalle predette normative. Il Titolare dispone di un termine di quattordici giorni per recedere dal contratto senza penali e senza dover indicare il motivo. Il termine per esercitare il diritto di recesso decorre dalla data della conclusione del contratto, che si presume essere quella di consegna della Carta al Titolare. Il recesso deve essere comunicato per iscritto mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana s.c. Via Caltana, Campodarsego PD. In caso di esercizio del diritto di recesso il Titolare sarà tenuto a corrispondere alla Banca l importo indicato tra le condizioni economiche del contratto e corrispondente al solo costo di emissione della carta. Il mancato esercizio del diritto di recesso di cui al presente articolo nel termine previsto, rende definitivamente applicabili alle parti le presenti condizioni generali. Il presente contratto non ha una durata minima. Il foro competente è quello del Titolare. La Banca si impegna a comunicare con il Titolare in lingua italiana. Condizioni economiche e contrattuali Il Titolare autorizza l addebito nella Carta di tutto quanto dovuto. La banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che, in caso di variazioni in senso sfavorevole per il cliente, gli saranno rese note mediante apposita comunicazione, anche impersonale, nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 118 e 161, comma 2, del Decreto legislativo l settembre 1993, n.385 e delle relative disposizioni di attuazione. Comunicazioni periodiche e di modifica delle norme e delle condizioni economiche. Le comunicazioni periodiche previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria rendiconto e documento di sintesi nonché le comunicazioni delle modifiche di cui al precedente art. 10 sono fornite dalla banca, ai sensi degli artt. 118 e 110 del D.lgs n. 385/1993, tramite il Sito; a tal fine il titolare dovrà accedere alla sezione del sito appositamente dedicata e digitare il Codice Utente e la Password. In adempimento agli obblighi di cui al comma precedente e in alternativa alla modalità ivi indicata, il titolare riconosce alla Banca la facoltà di spedire le suddette comunicazioni all ultimo indirizzo dallo stesso reso noto. Rimborso del saldo caricato ed estinzione della Carta Il blocco della Carta è presupposto imprescindibile per la presentazione della richiesta di rimborso. Il rimborso può essere richiesto dal Titolare presso gli sportelli della banca. Il rimborso può avvenire solo per saldi residui superiori a Euro 5 e, in ogni caso, è facoltà della Banca non riconoscere alcun diritto di rimborso al soggetto richiedente, laddove sussistano elementi di incertezza sulla sua legittimazione a disporre degli importi caricati sulla Carta. Il blocco ed il successivo rimborso del credito residuo determinano l estinzione della Carta. Carte intestate a minori Il rilascio della Carta ai sensi dell articolo 2 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne, che sottoscrive il contratto in nome e per conto del Minore. La firma sul retro della Carta viene apposta dal Minore, che pertanto può utilizzare autonomamente la Carta per prelievi e pagamenti, senza che sia necessaria la partecipazione o la ratifica da parte del genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Il prelievo dell importo caricato e non ancora speso e/o prelevato al momento della scadenza può essere eseguito esclusivamente dal genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Anche l accesso alla procedura di rimborso è riservato all iniziativa del genitore/tutore. La sostituzione della Carta è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne.

6 CONDIZIONI GENERALI CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE PRIMO NETWORK Art. 1 - Descrizione della carta 1. La Carta di pagamento prepagata nominativa ricaricabile Primo Network (di seguito denominata Carta ) è emessa dalla Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana (di seguito denominata Banca ) 2. L uso congiunto della Carta e del Codice Personale Segreto, di seguito denominato P.I.N. (= Personal Identification Number), identifica e legittima il cliente Titolare della Carta medesima, di seguito denominato Titolare, ad utilizzare con modalità elettroniche i Servizi disciplinati nelle successive Sezioni. 3. La Carta consente, entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto, il pagamento di beni e/o servizi presso i terminali convenzionati con il circuito Maestro, nonché il prelievo di contante presso tutti gli ATM abilitati alle operazioni con il circuito Maestro. 4. La Carta può essere richiesta da qualsiasi persona maggiorenne, a nome proprio o di un minore che abbia compiuto 11 anni. 5. Il saldo della Carta può essere reintegrato più volte mediante l operazione di ricarica, entro la data di scadenza e nel limite dell importo indicato nelle Condizioni Economiche del presente contratto. 6. I limiti di importo possono essere modificati dalla banca anche senza preavviso solo in relazione ad esigenze di sicurezza dei Servizi. 7. Gli importi caricati sulla Carta non costituiscono deposito e non sono fruttiferi. Art. 2 - Rilascio della carta e dei codici 1. La Carta resta di proprietà della banca, è strettamente personale e non può essere ceduta a terzi. 2. Ad ogni carta viene assegnato un P.I.N., che viene elaborato con modalità che ne rendono impossibile la conoscenza da parte della banca e consegnato al Titolare in un plico sigillato. 3. Soltanto dopo la sottoscrizione del presente contratto, la banca può consegnare personalmente al Titolare sia la Carta che il PIN. Nel caso di utilizzo della posta la banca invia la Carta e il P.I.N. separatamente. 4. Contestualmente alla consegna della Carta, il Titolare provvede ad apporre immediatamente la propria firma sul retro della stessa, in presenza dell operatore di sportello. Il pagamento con Carta non firmata sul retro può essere rifiutato da esercenti esteri dotati di apparecchio POS non abilitato alla verifica della legittimazione tramite digitazione del P.I.N.. 5. La banca ha la facoltà di inviare per posta la Carta anche in caso di sostituzione di quella in scadenza. Art. 3 - Caricamento della Carta 1. Il caricamento dell importo spendibile e/o prelevabile mediante la Carta può avvenire al momento dell attivazione, o successivamente mediante la procedura di ricarica. 2. Le ricariche avvengono con le modalità ed entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto 3. Il Titolare autorizza la Banca ad accettare ed effettuare operazioni di ricarica effettuate da terzi a valere sulla Carta. 4. Alla scadenza della Carta, l importo caricato e non ancora speso e/o prelevato può essere ritirato dal Titolare. Art. 4 - Poteri di rappresentanza 1. Il titolare è tenuto a comunicare per iscritto alla banca le persone autorizzate a ritirare e/o utilizzare la Carta ed il P.I.N., restando responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall uso della Carta e del P.I.N. medesimi da parte di tali persone. Art. 5 - Custodia della Carta e del P.I.N. 1. Il Titolare è tenuto a custodire con ogni cura la Carta ed il P.I.N., quest ultimo, in particolare, deve restare segreto e non deve essere riportato sulla Carta né conservato insieme ad essa. Fermo restando quanto previsto al successivo art. 6, il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall abuso o dall uso illecito della Carta e del P.I.N.. In caso di danneggiamento o deterioramento della Carta, il Titolare è tenuto a non effettuare ulteriori operazioni ed a consegnare la Carta alla banca nello stato in cui si trova. Art. 6 - Smarrimento, sottrazione, falsificazione o Contraffazione di Carta e/o P.I.N. 1. In caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione c ontraffazione della Carta, da sola ovvero unitamente al P.I.N., il Titolare è tenuto a chiedere immediatamente il blocco della Carta medesima telefonando, in qualunque momento del giorno e della notte, al Numero Verde a ciò preposto indicato di norma nel modulo di accompagnamento della carta o altrimenti comunicato dalla banca fornendo almeno le informazioni indispensabili per procedere la blocco della Carta e cioè: nome, cognome, luogo e data di nascita del Titolare medesimo; inoltre, il Titolare è tenuto anche a farne denuncia all Autorità Giudiziaria o di Polizia. 2. Nel corso della telefonata l operatore del Numero Verde comunicherà al Titolare il numero di blocco. Successivamente, e comunque entro due giorni lavorativi bancari da quello della telefonata al Numero Verde, il Titolare dovrà confermare l avvenuta segnalazione di blocco alla Dipendenza della propria Banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, nel qual caso farà fede la data di invio, telegramma o fax, fornendo non appena possibile copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia ed indicando il numero di blocco. 3. Nel caso di impossibilità di utilizzo del Numero Verde, il Titolare è tenuto comunque a segnalare nel più breve tempo possibile l accaduto alla Dipendenza della propria banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, fornendo copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. 4. Appena ricevute le segnalazioni di cui ai precedenti commi, la banca provvede al blocco della Carta; fermo restando che, in ogni caso, le spese sostenute per il blocco di quest ultima, indicate nelle Condizioni Economiche previste nel presente contratto, sono a carico del Titolare. 5. La segnalazione di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione è opponibile alla Banca: - nel caso di telefonata al Numero Verde, dalla data e ora di rilascio del numero di blocco comunicato dall operatore; - nel caso di segnalazione effettuata direttamente agli sportelli della banca, successivamente alla data e ora di presentazione della segnalazione effettuata personalmente agli sportelli della banca; - nel caso di segnalazione mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, dalle ore 24,00 del giorno di ricezione della segnalazione effettuata alla Banca. B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 6 di 10 Art. 7 - Condizioni generali di erogazione dei servizi 1. I limiti di importo e le modalità di accesso ai servizi dispositivi/informativi, previsti nel contratto, possono essere modificati e/o sospesi dalla Banca in qualunque momento mediante comunicazione scritta al Titolare o tramite avvisi esposti nei locali della Banca, indicando in ogni caso, con preavviso di almeno 15 giorni, la data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Le modifiche possono avvenire anche senza preavviso in relazione ad esigenze di sicurezza. 2. La Banca si riserva la facoltà di non onorare ordini di prelevamento e/o pagamento irregolari o non conformi alle condizioni o alle istruzioni pro tempore vigenti e di procedere al blocco della Carta, anche senza necessità di preventivo preavviso al richiedente, per tutelare la sicurezza o l efficienza dei circuiti attraverso i quali è utilizzabile. In ogni caso, la Banca rifiuta di rendere i servizi di pagamento e/o prelievo richiesti con la Carta qualora l importo relativo alla singola transazione, comprensivo delle commissioni, superi l importo della disponibilità caricata sulla Carta stessa. 3. Tramite la Carta, la Banca fornisce al Titolare unicamente uno strumento per richiedere con modalità elettroniche il pagamento di acquisti ed il prelievo di contante. Di conseguenza, la Banca è estranea ai rapporti inerenti alla fornitura dei beni/servizi da parte dei diversi esercizi convenzionati; per qualsiasi controversia, come pure per esercitare qualsiasi diritto, il Titolare deve rivolgersi esclusivamente all esercente convenzionato, restando comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetto delle merci, ritardo nella consegna e simili, nonché per l eventuale mancata accettazione della Carta da parte dell esercizio convenzionato, qualsiasi siano le ragioni del rifiuto. L esistenza di eventuali controversie tra il Titolare e l esercente convenzionato non inficia la validità degli addebiti effettuati sul saldo della Carta in relazione ad operazioni svolte con le normali procedure di autorizzazione. 4. Il Titolare si impegna a non effettuare operazioni, o ulteriori operazioni, con la Carta in caso di difettoso funzionamento di uno sportello automatico (ATM), di un terminale POS o della Carta stessa. Il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa derivante dall abuso o dall uso illecito della Carta. Art. 8 - Prova delle operazioni 1. Delle operazioni eseguite con la Carta fa prova la comunicazione scritta rilasciata dall apparecchiatura (ATM o POS) al momento dell operazione, fatto salvo il caso in cui l apparecchiatura informi preventivamente il Titolare dell impossibilità del rilascio della stessa comunicazione ed il Titolare decida di eseguire comunque l operazione. Art. 9 - Diritto di recesso 1. La banca si riserva la facoltà di recedere dal presente contratto in qualsiasi momento con preavviso non inferiore a cinque giorni, dandone comunicazione scritta al Titolare, il quale è tenuto a restituire immediatamente la Carta, 2. Il Titolare resta responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dalla prosecuzione dell uso dei Servizi dal ricevimento della comunicazione scritta del recesso della banca o dell esistenza di un temporaneo divieto di utilizzazione della Carta. 3. Il Titolare ha facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta alla Banca o all Emittente e restituendo la Carta, 4. Nel caso in cui la carta non venga utilizzata per almeno 24 mesi, né operazioni di pagamento né operazioni di prelievo né operazioni di ricarica, e abbia un importo caricato inferiore a 25 Euro verrà auromaticamente estinta senza necessità di comunicazione al titolare. Il rimborso dell importo monetario residuo caricato sulla Carta deve essere richiesto alla banca entro 12 mesi dall efficacia del recesso. Art Diritto di ripensamento 1. Qualora il Titolare rivesta la qualifica di consumatore ai sensi del D.Lgs. n. 190/2005 o del D.Lgs n. 206/2005, lo stesso gode del diritto di recesso previsto dalle predette normative. 2. Il Titolare dispone di un termine di quattordici giorni per recedere dal contratto senza penali e senza dover indicare il motivo. Il termine per esercitare il diritto di recesso decorre dalla data della conclusione del contratto, che si presume essere quella di consegna della Carta al Titolare. Il recesso deve essere comunicato per iscritto mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana s.c. Via Caltana, Campodarsego PD. 3. In caso di esercizio del diritto di recesso il Titolare sarà tenuto a corrispondere alla Banca l importo indicato tra le condizioni economiche del contratto e corrispondente al solo costo di emissione della carta. 4. Il mancato esercizio del diritto di recesso di cui al presente articolo nel termine previsto, rende definitivamente applicabili alle parti le presenti condizioni generali. 5. Il presente contratto non ha una durata minima. 6. Il foro competente è quello del Titolare. La Banca si impegna a comunicare con il Titolare in lingua italiana. Art Condizioni economiche e contrattuali 1. Le condizioni economiche applicate al servizio sono indicate nel presente contratto. Il Titolare autorizza l addebito nella Carta di tutto quanto dovuto. 2. La banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che, in caso di variazioni in senso sfavorevole per il cliente, gli saranno rese note mediante apposita comunicazione, anche impersonale, nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 118 e 161, comma 2, del Decreto legislativo l settembre 1993, n.385 e delle relative disposizioni di attuazione. Art Comunicazioni periodiche e di modifica delle norme e delle condizioni economiche. 1. Le comunicazioni periodiche previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria rendiconto e documento di sintesi nonché le comunicazioni delle modifiche di cui al precedente art. 11 sono fornite dalla banca, ai sensi degli artt. 118 e 110 del D.lgs n. 385/1993, tramite il Sito; a tal fine il titolare dovrà accedere alla sezione del sito appositamente dedicata e digitare il Codice Utente e la Password. 2. In adempimento agli obblighi di cui al comma precedente e in alternativa alla modalità ivi indicata, il titolare riconosce alla Banca la facoltà di spedire le suddette comunicazioni all ultimo indirizzo dallo stesso reso noto.

7 Art Variazione indirizzo 1. Il Titolare si impegna a comunicare alla Banca gli eventuali cambiamenti di residenza e/o domicilio. Le eventuali comunicazioni effettuate dalla dalla Banca vengono inviate, con piena validità, all ultimo indirizzo reso noto dal Titolare. Art Rimborso del saldo caricato ed estinzione della Carta 1. Il blocco della Carta è presupposto imprescindibile per la presentazione della richiesta di rimborso. Il rimborso può essere richiesto dal Titolare presso gli sportelli della banca. 2. Il rimborso può avvenire solo per saldi residui superiori a Euro 5 e, in ogni caso, è facoltà della Banca non riconoscere alcun diritto di rimborso al soggetto richiedente, laddove sussistano elementi di incertezza sulla sua legittimazione a disporre degli importi caricati sulla Carta. 3. Il blocco ed il successivo rimborso del credito residuo determinano l estinzione della Carta. Art Sostituzione della Carta 1. In caso di deterioramento o smagnetizzazione della Carta, il Titolare può richiedere la sostituzione della stessa presso gli sportelli della Banca. La Banca provvede a fornire un nuovo supporto plastico, che conserva i dati anagrafici, con l utilizzo di un nuovo PIN. Art. 17 Oggetto 1. Il servizio Maestro consente al Titolare di effettuare nel territorio nazionale e e all estero, a valere sul saldo caricato sulla Carta medesima, le seguenti operazioni: - prelievo di contante presso tutti gli sportelli automatici contraddistinti dal marchio Maestro, di seguito denominati ATM entro i limiti d importo previsti nelle Condizioni Economiche del presente contratto; - pagamento della merce acquistata e dei servizi utilizzati presso tutti gli esercizi convenzionati dotati di appositi terminali, di seguito definiti POS, contraddistinti dal simbolo Maestro, entro i limiti d importo previsti nelle Condizioni Economiche del presente contratto; 2. Per i pagamenti presso POS esteri non abilitati alla verifica della legittimazione tramite digitazione del P.I.N., il soggetto convenzionato può richiedere al Titolare la conferma dell operazione tramite apposizione della firma sullo scontrino emesso dall apparecchiatura. La firma deve essere conforme a quella apposta sul retro della Carta, in quanto costituisce strumento di verifica, unitamente all esibizione di un documento di identità valido, della corrispondenza tra il soggetto presentatore della Carta ed il Titolare della medesima. SEZIONE - Servizio circuito Maestro Art Carte intestate a minori 1. Se la Carta viene intestata ad un minore, la dicitura Titolare utilizzata negli articoli precedenti è da considerarsi affiancata dalla dicitura Minore, fatte salve le eccezioni indicate nei commi 3, 4, 5, 6, del presente articolo. 2. Il rilascio della Carta ai sensi dell articolo 2 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne, che sottoscrive il contratto in nome e per conto del Minore. La firma sul retro della Carta viene apposta dal Minore, che pertanto può utilizzare autonomamente la Carta per prelievi e pagamenti, senza che sia necessaria la partecipazione o la ratifica da parte del genitore/tutore che ha richiesto la Carta. 3. Il prelievo dell importo caricato e non ancora speso e/o prelevato al momento della scadenza, previsto dall articolo 3, comma 3, può essere eseguito esclusivamente dal genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Anche l accesso alla procedura di rimborso è riservato all iniziativa del genitore/tutore. 4. La sostituzione della Carta ai sensi dell art. 15 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne. 5. L onere di comunicare le eventuali variazioni di indirizzo, previsto dall articolo 13, in caso di Carta intestata ad un Minore rimane comunque in capo al genitore/tutore richiedente. 6. Per la Carta intestata ad un Minore, le comunicazioni di cui agli articoli 7, comma 1, Articolo 9, comma 1, e Articolo 10, comma 2, vengono fatte comunque al genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Art. 18 Orari 1. Il Servizio Maestro funziona di norma negli orari vigenti nei singoli Paesi e con i vincoli orari del centro autorizzativo delegato dalla Banca Art. 19 Valuta delle operazioni 1. Gli ATM e i POS effettuano le operazioni previste dall art. 17 nella moneta avente corso legale nel Paese in cui sono installati. Art. 20 Norme valutarie di riferimento 1. L utilizzo del Servizio Maestro è sottoposto alle norme valutarie vigenti all epoca dell utilizzo. Art. 21 Trattenimento della Carta 1. In caso di utilizzo errato rispetto alle istruzioni di cui all art. 17 della presente Sezione o comunque difformi dalle presenti disposizioni, o per motivi di sicurezza, l apparecchiatura può trattenere la Carta ed il Titolare è tenuto a contattare la sua banca secondo quanto indicato nelle istruzioni medesime. Art Erogazione servizio di prelevamento su Atm 1. La banca si riserva la facoltà di modificare l ubicazione delle proprie apparecchiature, sospendere o abolire i Servizi in qualsiasi momento, in relazione ad eventi connessi all efficienza ed alla sicurezza dei servizi medesimi. CONDIZIONI ECONOMICHE Quota emissione carta 25,00 Quota emissione carta con bonifico mensile 25,00 Ricarica minima all emissione 30,00 Plafond massimo ,00 Scadenza carta 5 anni Commissioni per : - ricarica con bonifico 1,00 - ricarica da Internet 1,00 - ricarica con bollettino freccia 1,00 - prelievi presso ATM BCC Alta Padovana 1,00 - prelievi presso ATM Italia e Paesi Euro 2,00 - prelievi presso ATM Paesi non Euro 4,50 - pagamenti tramite POS gratuiti - ricariche cellulari gratuite - blocco della carta 5,00 - rimborso / estinzione 4,00 - sostituzione / riemissione 7,50 Importo da versare in caso di esercizio del diritto di ripensamento 25,00 B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 7 di 10

8 AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA L' AVVISO RICHIAMA L'ATTENZIONE SUI DIRITTI E SUGLI STRUMENTI DI TUTELA PREVISTI A FAVORE DEI CLIENTI L'AVVlSO RIGUARDA LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI PREVISTA DAL D.LGS. N. 385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO) E DALLE ISTRUZIONI DI VIGILANZA DELLA BANCA D' ITALIA SEZIONE I Diritti Il Cliente ha diritto: di avere a disposizione e di asportare copia di questo Avviso; di avere a disposizione e di asportare i fogli informativi, datati e tempestivamente aggiornati, contenenti una dettagliata informativa sulla banca, sulle caratteristiche e sui rischi tipici dell'operazione o del servizio, sulle condizioni economiche e sulle principali clausole contrattuali; qualora la banca si avvalga di tecniche di comunicazione a distanza, di avere a disposizione mediante tali tecniche, su supporto cartaceo o su altro supporto durevole, copia di questo Avviso ed i fogli informativi relativi all'operazione o al servizio offerto; di ottenere, prima della conclusione del contratto senza termini e condizioni, una copia completa del relativo testo, contenente anche un documento di sintesi riepilogativo delle condizioni economiche e contrattuali, per una ponderata valutazione dello stesso e fermo restando che la consegna di tale copia non impegna la banca (ed il cliente) alla stipula del contratto; di ricevere un esemplare del contratto stipulato, che include il documento di sintesi; di ricevere comunicazioni periodiche sull'andamento dei rapporti, alla scadenza del contratto di durata e comunque una volta all'anno, mediante un rendiconto ed un documento di sintesi delle condizioni contrattuali; di essere informato sulle variazioni sfavorevoli delle condizioni contrattuali; di recedere dal rapporto, in caso di variazioni sfavorevoli dei tassi, prezzi ed altre condizioni, entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione scritta ovvero dall'effettuazione delle altre forme di comunicazione ammesse, senza penalità e alle condizioni precedentemente praticate; di ottenere a proprie spese, entro e non oltre 90 giorni, copia della documentazione relativa a singole operazioni compiute negli ultimi dieci anni. e, in particolare, per i contratti di credito al consumo (1), il Cliente, in qualità di consumatore, ha diritto: di adempiere in via anticipata o di recedere dal contratto senza penalità, versando il capitale residuo, gli interessi, gli altri oneri maturati fino a quel momento ed un compenso, se contrattualmente previsto, comunque non superiore all' 1,00 % del capitale residuo; di opporre al cessionario, nel caso di cessione dei crediti derivanti dal contratto di credito al consumo, tutte le eccezioni che poteva far valere nei confronti del cedente, ivi compresa la compensazione; nel caso di inadempimento del fornitore di beni e servizi, che abbia un accordo di esclusiva con il finanziatore, di agire contro quest'ultimo o il terzo cessionario dei relativi diritti di credito dopo aver inutilmente effettuato la costituzione in mora del fornitore. Sezione II Norme a Tutela Del Cliente Sono a tutela del Cliente: l'obbligo della forma scritta del contratto, salvo i casi normativamente stabiliti, a pena di nullità; l'obbligo, in caso di offerta svolta in luogo diverso dalla sede o dalle dipendenze della banca e prima della conclusione del contratto, di consegnare al cliente copia di questo Avviso e dei fogli informativi relativi all'operazione o servizio offerto; l'obbligo di consegnare al cliente, prima della sottoscrizione di titoli strutturati (2), il relativo foglio informativo; l'obbligo di consegnare, ai clienti consumatori, prima dell'acquisto di prodotti complessi, il relativo foglio informativo; l'obbligo di indicare nei contratti il tasso di interesse ed ogni altro prezzo e condizione praticati inclusi, per i contratti di credito, gli eventuali maggiori oneri in caso di mora; l'approvazione specifica della clausola contrattuale che consente di variare, in senso sfavorevole al cliente, il tasso di interesse ed ogni altro prezzo e condizione praticati; l'approvazione specifica delle eventuali clausole contrattuali sulla capitalizzazione degli interessi; la previsione, nei rapporti di conto corrente, della stessa periodicità nel conteggio degli interessi creditori e debitori; la nullità delle clausole contrattuali di rinvio agli usi per la determinazione dei tassi di interesse e di ogni altro prezzo e condizione praticati nonché delle clausole che prevedono tassi, prezzi e condizioni più sfavorevoli di quelli pubblicizzati nei fogli informativi. Tali clausole sono automaticamente sostituite applicando le condizioni e i prezzi previsti dalla legge (3) la previsione che gli interessi sui versamenti, presso una banca di denaro, di assegni circolari emessi dalla stessa banca e di assegni bancari tratti sulla stessa succursale presso la quale viene effettuato il versamento sono conteggiati con la valuta del giorno in cui è effettuato il versamento e sono dovuti fino a quello del prelevamento; nelle operazioni di collocamento di titoli di Stato, la previsione: (1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) 1. dell'importo massimo della commissione eventualmente da applicare per il compimento di tali operazioni; 2. dei criteri e parametri per la trasparente determinazione dei rendimenti; 3. degli obblighi di pubblicità, trasparenza e propaganda che la banca deve osservare nell'attività di collocamento stessa. ed, in particolare, per i contratti di credito al consumo, sono a tutela del Cliente, in qualità di consumatore: l'indicazione, nell'ambito della pubblicità e degli annunci pubblicitari, del tasso annuo effettivo globale (TAEG) e del relativo periodo di validità; l'obbligo di indicare nei contratti: l'ammontare e le modalità del finanziamento; il numero, gli Importi e le scadenze delle singole rate; il TAEG; il dettaglio delle condizioni analitiche secondo cui il TAEG può essere eventualmente modificato; l'importo e la causale degli oneri che sono esclusi dal calcolo del TAEG; le eventuali garanzie richieste; le eventuali coperture assicurative richieste al consumatore e non incluse nel calcolo del TAEG. In caso di assenza o nullità di tali previsioni, la legge prevede meccanismi di sostituzione automatica; l'obbligo di indicare, nei contratti aventi ad oggetto l'acquisto di determinati beni o servizi: i beni e servizi da acquistare; il prezzo di acquisto in contanti; il prezzo stabilito dal contratto e l'ammontare dell'eventuale acconto; le condizioni per il trasferimento del diritto di proprietà, qualora il passaggio della proprietà non sia immediato; l'obbligo di indicare a pena di nullità, nei contratti di apertura di credito in conto corrente non connessa all'uso di una carta di credito: il massimale e l'eventuale scadenza del credito; il tasso di interesse annuo ed il dettaglio analitico degli oneri applicabili dal momento della conclusione del contratto, nonché le condizioni che possono determinarne la modifica durante l'esecuzione del contratto stesso; le modalità di recesso dal contratto; l'applicazione delle disposizioni previste - dall'art codice civile (4) - nel caso di inadempimento del compratore ai contratti di credito al consumo, a fronte dei quali sia stato concesso un diritto reale di garanzia sul bene acquistato con il denaro ricevuto in prestito. Sezione III Procedure di Reclamo e di Composizione Stragiudiziale Delle Controversie (5) La Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana aderisce all' Accordo per la costituzione dell'ufficio reclami della clientela e dell'ombudsman - Giurì Bancario che prevede una procedura di risoluzione delle controversie alternativa rispetto al ricorso al giudice. La procedura è gratuita per il cliente, salve le spese relative alla corrispondenza inviata all'ufficio reclami o all'ombudsman - Giurì Bancario. Ogni Cliente può rivolgersi all'ufficio reclami della banca, entro due anni da quando l'operazione contestata è stata eseguita. Il reclamo va presentato con lettera raccomandata A/R o consegnato allo sportello dove è intrattenuto il rapporto. L'Ufficio reclami evade la richiesta entro il termine di 60 giorni dalla data di presentazione del reclamo stesso. Per i reclami aventi ad oggetto i servizi di investimento il predetto termine è, invece, di 90 giorni. Se la banca dà ragione al cliente, la stessa deve comunicare i tempi tecnici entro i quali si impegna a provvedere. Il Cliente - qualora sia un consumatore e sia rimasto insoddisfatto dal ricorso all'ufficio Reclami (perché non ha avuto risposta, perché la risposta è stata, in tutto o in parte, negativa, ovvero perché la decisione, sebbene positiva, non è stata eseguita dalla banca) - può presentare un ricorso all'ombudsman Giurì Bancario, Organo collegiale composto di 5 membri, con sede in Via IV Novembre, 114, 00187, Roma. Il ricorso all' Ombudsman - Giurì Bancario va presentato entro un anno dall'invio della contestazione all'ufficio reclami della banca, mediante una richiesta scritta, con indicazione specifica del contenuto della controversia, inviata preferibilmente con lettera raccomandata A/R oppure utilizzando strumenti informatici, allegando ogni altra notizia e documento utili. L'Ombudsman Giurì Bancario può richiedere ulteriore documentazione, ritenuta necessaria per la decisione, sia alla banca sia al cliente. Le controversie per cui è competente l'ombudsman - Giurì Bancario sono quelle di valore fino a Euro La decisione viene resa entro 90 giorni dal ricevimento del ricorso ed è vincolante solo per la banca e non per il consumatore. Nel caso in cui il ricorso risulti privo della documentazione necessaria per la decisione, l'ombudsman - Giurì Bancario chiede al ricorrente di integrare la documentazione entro un breve termine. In tale ipotesi, la decisione dovrà essere presa entro 120 giorni dal ricevimento del ricorso. Una procedura analoga è prevista per i reclami in merito ai bonifici transfrontalieri (6) : in questo caso però l'ufficio reclami ha 30 giorni per evadere la richiesta del cliente. Qualora il cliente (consumatore e non) sia rimasto insoddisfatto del ricorso all'ufficio Reclami, può rivolgersi alla Sezione speciale dell'ombudsman - Giurì Bancario al medesimo indirizzo e con le stesse modalità, per controversie relative ai predetti bonifici, che abbiano un importo fino a Euro , maggiorato delle spese sostenute dal cliente e degli eventuali interessi legali calcolati secondo i criteri indicati dal D.lgs. n. 253/2000. La Sezione deve decidere entro 60 giorni dalla presentazione della richiesta (7). Il ricorso all'ufficio reclami o all'ombudsman - Giurì Bancario non priva il cliente del diritto di investire della controversia, in qualunque momento, l'autorità giudiziaria ovvero, ove previsto, un arbitro o un collegio arbitrale. Il credito al consumo è una forma di prestito, che la banca accorda per l'acquisto di beni o servizi da parte di una persona fisica che agisce per scopi estranei alla attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta (consumatore). Per "titoli strutturati" si intendono quei titoli che incorporano uno strumento di debito di tipo tradizionale e un contratto derivato. In particolare, la sostituzione automatica prevede per gli interessi, il tasso nominale minimo e quello massimo dei buoni ordinari del tesoro annuali, rispettivamente per le operazioni attive e per quelle passive, mentre per gli altri prezzi e condizioni, quelli pubblicizzati nel corso della durata del rapporto per le corrispondenti categorie di operazioni e servizi (in mancanza di pubblicità nulla è dovuto). Art del codice civile (inadempimento del compratore nella vendita con riserva della proprietà): "Nonostante patto contrario, il mancato pagamento di una sola rata, che non superi l'ottava parte del prezzo, non da luogo alla risoluzione del contratto, e il compratore conserva il beneficio del termine relativamente alle rate successive". Le procedure di reclamo riguardano sia le operazioni e servizi bancari che i servizi di investimento. Per "bonifico transfrontaliero" sì intende un'operazione effettuata da una banca di uno Stato membro dell'unione europea, che su incarico di un cliente mette una somma di denaro a disposizione di un soggetto beneficiario (indicato dallo stesso cliente) presso una banca di un altro Stato membro; il cliente che dà l'ordine ed il beneficiario (cioè colui che riceve la somma di denaro) possono coincidere. Sul punto si evidenzia che la sezione speciale è tuttavia ancora attiva. Pertanto, il Comitato esecutivo dell ABI ha stabilito che la Sezione generale dell Ombudsman, nella composizione attuale e secondo le procedure che gli sono proprie, è competente anche per le controversie relative ai bonifici transfrontalieri effettuati dall 01/06/2002 sino a quando sarà costituita e resa operante la Sezione Speciale. Di conseguenza, alla Sezione generale in materia di bonifici transfrontalieri: potranno rivolgersi tutti i clienti della Banca, indipendentemente dalla loro natura soggettiva, vale a dire anche ove non ricorra la qualifica di consumatore ; essa sarà competente per controversie quantificabili nell ammontare massimo dell importo del bonifico (fissato dalla normativa in euro ,00) maggiorato delle spese sostenute dal cliente e degli eventuali interessi legali, calcolati secondo i criteri di cui all art. 4 commi da 1 a 6, e di cui all art. 6 comma 1 lett. a), del D.Lgs. n 253/2000 (cfr. circolare ABI Serie Legale n 2 dell 11/02/05). B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 8 di 10

9 FOGLIO INFORMATIVO Agg. 01/03/2006 Pag. 1/ 2 ATTIVITA BANCARIA FUORI SEDE CARTA PREPAGATA PRIMO NETWORK SEZIONE 1 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana Soc. Cooperativa Sede legale ed amministrativa Via Caltana n Campodarsego (Padova) Indirizzo telematico (eventuale): Codice ABI Codice BIC PDCCIT2P Numero di iscrizione all Albo delle banche presso la B.d Italia n Iscritta all Albo delle Cooperative a Mutualità Prevalente n. A Gruppo bancario di appartenenza: Gruppo Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana Numero di iscrizione al Registro delle imprese Camera di Commercio di Padova n Sistemi di garanzia cui la banca aderisce: - Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo - Aderente al Fondo Nazionale di Garanzia (Art. 62,comma 1 D.lgs n. 415) Capitale Sociale e Riserve al 31/12/2004 Cap.Soc. Euro Riserve Euro SEZIONE 2 CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI Struttura e funzione economica La Carta prepagata Primo Network è una carta di debito ricaricabile nominativa che consente al titolare di effettuare tramite il circuito Maestro acquisti di beni e servizi o prelievi di contante nei limiti delle somme caricate e disponibili sulla carta. Il Titolare può ricaricare la Carta più volte fino alla scadenza. Non necessita di alcun conto corrente bancario. La richiesta della Carta va effettuata alla Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padova all indirizzo indicato nella Sezione 1 del presente foglio informativo utilizzando l apposito modulo di richiesta. La ricarica della carta può essere eseguita con bonifico, da internet o con bollettino freccia. Pincipali rischi (generici e specifici) Utilizzo fraudolento da parte di terzi non legittimati della Carta e del P.I.N. nel caso di smarrimento o sottrazione. In tali casi il cliente è tenuto a richiedere immediatamente il blocco della Carta, secondo le modalità contrattualmente previste; pertanto va osservata la massima attenzione nella custodia della carta e del P.I.N., nonchè la massima riservatezza nell uso del medesimo P.I.N. Rischio connesso ai maggiori oneri conseguenti alle eventuali variazioni in senso sfavorevole delle condizioni economiche applicate al servizio. SEZIONE 3 CONDIZIONI ECONOMICHE DELL OPERAZIONE Quota emissione carta 25,00 Quota emissione carta con bonifico mensile 25,00 Ricarica minima all emissione 30,00 Plafond massimo ,00 Scadenza carta 5 anni Commissioni per : - ricarica con bonifico 1,00 - ricarica da Internet 1,00 - ricarica con bollettino freccia 1,00 - prelievi presso ATM BCC Alta Padovana 1,00 - prelievi presso ATM Italia e Paesi Euro 2,00 - prelievi presso ATM Paesi non Euro 4,50 - pagamenti tramite POS gratuiti - ricariche cellulari gratuite - blocco della carta 5,00 - rimborso / estinzione 4,00 - sostituzione / riemissione 7,50 Importo da versare in caso di esercizio del diritto di ripensamento 25,00 B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 9 di 10

10 FOGLIO INFORMATIVO Agg. 01/03/2006 Pag. 2 / 2 ATTIVITA BANCARIA FUORI SEDE CARTA PREPAGATA PRIMO NETWORK SEZIONE 4 SINTESI CLAUSOLE CONTRATTUALI CHE REGOLANO L OPERAZIONE Descrizione della carta La Carta di pagamento prepagata nominativa ricaricabile Primo Network (di seguito denominata Carta ) è emessa dalla Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana (di seguito denominata Banca ). La Carta consente, entro i limiti di importo indicati nelle Condizioni Economiche del presente contratto, il pagamento di beni e/o servizi presso i terminali convenzionati con il circuito Maestro, nonché il prelievo di contante presso tutti gli ATM abilitati alle operazioni con il circuito Maestro. Il saldo della Carta può essere reintegrato più volte mediante l operazione di ricarica, entro la data di scadenza e nel limite dell importo indicato nel contratto. I limiti di importo possono essere modificati dalla banca anche senza preavviso solo in relazione ad esigenze di sicurezza dei Servizi. Gli importi caricati sulla carta sono infruttiferi. Rilascio della carta e dei codici La Carta resta di proprietà della banca, è strettamente personale e non può essere ceduta a terzi.ad ogni carta viene assegnato un P.I.N., che viene elaborato con modalità che ne rendono impossibile la conoscenza da parte della banca e consegnato al Titolare in un plico sigillato. Caricamento della Carta Le ricariche avvengono con le modalità ed entro i limiti di importo indicati nel contratto. Alla scadenza della Carta, l importo caricato e non ancora speso e/o prelevato può essere ritirato dal Titolare. Poteri di rappresentanza Il titolare è tenuto a comunicare per iscritto alla banca le persone autorizzate a ritirare e/o utilizzare la Carta ed il P.I.N., restando responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall uso della Carta e del P.I.N. medesimi da parte di tali persone. Custodia della Carta e del P.I.N. Il Titolare è tenuto a custodire con ogni cura la Carta ed il P.I.N., quest ultimo, in particolare, deve restare segreto e non deve essere riportato sulla Carta né conservato insieme ad essa. Fermo restando quanto previsto al paragrafo successivo, il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall abuso o dall uso illecito della Carta e del P.I.N.. In caso di danneggiamento o deterioramento della Carta, il Titolare è tenuto a non effettuare ulteriori operazioni ed a consegnare la Carta alla banca nello stato in cui si trova. Smarrimento, sottrazione, falsificazione o Contraffazione di Carta e/o P.I.N. In caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione c ontraffazione della Carta, da sola ovvero unitamente al P.I.N., il Titolare è tenuto a chiedere immediatamente il blocco della Carta medesima telefonando, in qualunque momento del giorno e della notte, al Numero Verde a ciò preposto indicato di norma nel modulo di accompagnamento della carta o altrimenti comunicato dalla banca fornendo almeno le informazioni indispensabili per procedere la blocco della Carta e cioè: nome, cognome, luogo e data di nascita del Titolare medesimo; inoltre, il Titolare è tenuto anche a farne denuncia all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Nel corso della telefonata l operatore del Numero Verde comunicherà al Titolare il numero di blocco. Successivamente, e comunque entro due giorni lavorativi bancari da quello della telefonata al Numero Verde, il Titolare dovrà confermare l avvenuta segnalazione di blocco alla Dipendenza della propria Banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, nel qual caso farà fede la data di invio, telegramma o fax, fornendo non appena possibile copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia ed indicando il numero di blocco. Nel caso di impossibilità di utilizzo del Numero Verde, il Titolare è tenuto comunque a segnalare nel più breve tempo possibile l accaduto alla Dipendenza della propria banca, personalmente ovvero mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, fornendo copia della denuncia presentata all Autorità Giudiziaria o di Polizia. Appena ricevute le segnalazioni di cui ai precedenti commi, la banca provvede al blocco della Carta; fermo restando che, in ogni caso, le spese sostenute per il blocco di quest ultima, indicate nel contratto sono a carico del Titolare. La segnalazione di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione è opponibile alla Banca: nel caso di telefonata al Numero Verde, dalla data e ora di rilascio del numero di blocco comunicato dall operatore; nel caso di segnalazione effettuata direttamente agli sportelli della banca, successivamente alla data e ora di presentazione della segnalazione effettuata personalmente agli sportelli della banca; nel caso di segnalazione mediante lettera raccomandata, telegramma o fax, dalle ore 24,00 del giorno di ricezione della segnalazione effettuata alla Banca. Condizioni generali di erogazione dei servizi I limiti di importo e le modalità di accesso ai servizi dispositivi/informativi, previsti nel contratto, possono essere modificati e/o sospesi dalla Banca in qualunque momento mediante comunicazione scritta al Titolare o tramite avvisi esposti nei locali della Banca, indicando in ogni caso, con preavviso di almeno 15 giorni, la data di entrata in vigore delle modifiche medesime. Le modifiche possono avvenire anche senza preavviso in relazione ad esigenze di sicurezza. La Banca si riserva la facoltà di non onorare ordini di prelevamento e/o pagamento irregolari o non conformi alle condizioni o alle istruzioni pro tempore vigenti e di procedere al blocco della Carta, anche senza necessità di preventivo preavviso al richiedente, per tutelare la sicurezza o l efficienza dei circuiti attraverso i quali è utilizzabile. In ogni caso, la Banca rifiuta di rendere i servizi di pagamento e/o prelievo richiesti con la Carta qualora l importo relativo alla singola transazione, comprensivo delle commissioni, superi l importo della disponibilità caricata sulla Carta stessa. Tramite la Carta, la Banca fornisce al Titolare unicamente uno strumento per richiedere con modalità elettroniche il pagamento di acquisti ed il prelievo di contante. Di conseguenza, la Banca è estranea ai rapporti inerenti alla fornitura dei beni/servizi da parte dei diversi esercizi convenzionati; per qualsiasi controversia, come pure per esercitare qualsiasi diritto, il Titolare deve rivolgersi esclusivamente all esercente convenzionato, restando comunque esclusa ogni responsabilità della Banca per difetto delle merci, ritardo nella consegna e simili, nonché per l eventuale mancata accettazione della Carta da parte dell esercizio convenzionato, qualsiasi siano le ragioni del rifiuto. L esistenza di eventuali controversie tra il Titolare e l esercente convenzionato non inficia la validità degli addebiti effettuati sul saldo della Carta in relazione ad operazioni svolte con le normali procedure di autorizzazione. Il Titolare si impegna a non effettuare operazioni, o ulteriori operazioni, con la Carta in caso di difettoso funzionamento di uno sportello automatico (ATM), di un terminale POS o della Carta stessa. Il Titolare è responsabile di ogni conseguenza dannosa derivante dall abuso o dall uso illecito della Carta. Prova delle operazioni Delle operazioni eseguite con la Carta fa prova la comunicazione scritta rilasciata dall apparecchiatura (ATM o POS) al momento dell operazione, fatto salvo il caso in cui l apparecchiatura informi preventivamente il Titolare dell impossibilità del rilascio della stessa comunicazione ed il Titolare decida di eseguire comunque l operazione. Diritto di recesso La banca si riserva la facoltà di recedere dal presente contratto in qualsiasi momento con preavviso non inferiore a cinque giorni, dandone comunicazione scritta al Titolare, il quale è tenuto a restituire immediatamente la Carta, nonché ogni altro materiale in precedenza consegnato. Contestualmente alla Il Titolare resta responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dalla prosecuzione dell uso dei Servizi dal ricevimento della comunicazione scritta del recesso della banca o dell esistenza di un temporaneo divieto di utilizzazione della Carta. Il Titolare ha facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento, dandone comunicazione scritta alla Banca o all Emittente e restituendo la Carta, Nel caso in cui la carta non venga utilizzata per almeno 24 mesi, né operazioni di pagamento né operazioni di prelievo né operazioni di ricarica, e abbia un importo caricato inferiore a 25 Euro verrà auromaticamente estinta senza necessità di comunicazione al titolare. Il rimborso dell importo monetario residuo caricato sulla Carta deve essere richiesto alla banca entro 12 mesi dall efficacia del recesso. Diritto di ripensamento Qualora il Titolare rivesta la qualifica di consumatore ai sensi del D.Lgs. n. 190/2005 o del D.Lgs n. 206/2005, lo stesso gode del diritto di recesso previsto dalle predette normative. Il Titolare dispone di un termine di quattordici giorni per recedere dal contratto senza penali e senza dover indicare il motivo. Il termine per esercitare il diritto di recesso decorre dalla data della conclusione del contratto, che si presume essere quella di consegna della Carta al Titolare. Il recesso deve essere comunicato per iscritto mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Banca di Credito Cooperativo dell Alta Padovana s.c. Via Caltana, Campodarsego PD. In caso di esercizio del diritto di recesso il Titolare sarà tenuto a corrispondere alla Banca l importo indicato tra le condizioni economiche del contratto e corrispondente al solo costo di emissione della carta. Il mancato esercizio del diritto di recesso di cui al presente articolo nel termine previsto, rende definitivamente applicabili alle parti le presenti condizioni generali. Il presente contratto non ha una durata minima. Il foro competente è quello del Titolare. La Banca si impegna a comunicare con il Titolare in lingua italiana. Condizioni economiche e contrattuali Il Titolare autorizza l addebito nella Carta di tutto quanto dovuto. La banca si riserva la facoltà di modificare le condizioni economiche e contrattuali che, in caso di variazioni in senso sfavorevole per il cliente, gli saranno rese note mediante apposita comunicazione, anche impersonale, nel rispetto di quanto previsto dagli artt. 118 e 161, comma 2, del Decreto legislativo l settembre 1993, n.385 e delle relative disposizioni di attuazione. Comunicazioni periodiche e di modifica delle norme e delle condizioni economiche. Le comunicazioni periodiche previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria rendiconto e documento di sintesi nonché le comunicazioni delle modifiche di cui al precedente art. 10 sono fornite dalla banca, ai sensi degli artt. 118 e 110 del D.lgs n. 385/1993, tramite il Sito; a tal fine il titolare dovrà accedere alla sezione del sito appositamente dedicata e digitare il Codice Utente e la Password. In adempimento agli obblighi di cui al comma precedente e in alternativa alla modalità ivi indicata, il titolare riconosce alla Banca la facoltà di spedire le suddette comunicazioni all ultimo indirizzo dallo stesso reso noto. Rimborso del saldo caricato ed estinzione della Carta Il blocco della Carta è presupposto imprescindibile per la presentazione della richiesta di rimborso. Il rimborso può essere richiesto dal Titolare presso gli sportelli della banca. Il rimborso può avvenire solo per saldi residui superiori a Euro 5 e, in ogni caso, è facoltà della Banca non riconoscere alcun diritto di rimborso al soggetto richiedente, laddove sussistano elementi di incertezza sulla sua legittimazione a disporre degli importi caricati sulla Carta. Il blocco ed il successivo rimborso del credito residuo determinano l estinzione della Carta. Carte intestate a minori Il rilascio della Carta ai sensi dell articolo 2 è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne, che sottoscrive il contratto in nome e per conto del Minore. La firma sul retro della Carta viene apposta dal Minore, che pertanto può utilizzare autonomamente la Carta per prelievi e pagamenti, senza che sia necessaria la partecipazione o la ratifica da parte del genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Il prelievo dell importo caricato e non ancora speso e/o prelevato al momento della scadenza può essere eseguito esclusivamente dal genitore/tutore che ha richiesto la Carta. Anche l accesso alla procedura di rimborso è riservato all iniziativa del genitore/tutore. La sostituzione della Carta è riservata esclusivamente al richiedente maggiorenne. LEGENDA ATM: Postazioni automatiche per l utilizzo delle carte nelle funzioni previste Blocco della carta: Sospensione operatività della carta. Circuito di pagamento: Rete costituita dai punti di accettazione delle carte che espongono il relativo marchio ( es. Maestro ) Marchio: Simbolo che indica il circuito presso cui la carta può essere utilizzata. PIN (Personal Identification Number): codice segreto della carta di pagamento, viene rilasciato esclusivamente al titolare della carta, consente l utilizzo della carta di pagamento tramite ATM e POS. POS: Postazioni automatiche per l utilizzo delle carte per l acquisto di beni e servizi. B.C.C. ALTA PADOVANA - 03/2006 Pagina 10 di 10

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Servizio POS - contratto esercenti

Servizio POS - contratto esercenti 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio POS - contratto

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash.

Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash. Foglio informativo n. 272/027. Carta Prepagata. Carta Superflash. Informazioni sulla Banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

CARTE PREPAGATE Lottomaticard MANUALE OPERATIVO

CARTE PREPAGATE Lottomaticard MANUALE OPERATIVO CARTE PREPAGATE Lottomaticard MANUALE OPERATIVO Maggio 2011 INDICE 1. PREMESSA...pag. 5 2. LA MONETA ELETTRONICA...pag. 6 3. I PRODOTTI CARTALIS...pag. 7 a. LOTTOMATICARD...pag. 8 b. PAYPAL...pag. 10

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Testo aggiornato a febbraio 2015 FOGLIO INFORMATIVO E DOCUMENTO DI SINTESI 10INFCHG0215 PER LE SEGUENTI CARTE DI PAGAMENTO EMESSE DA AMERICAN EXPRESS

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Stagione invernale 2014/2015 1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano le condizioni contrattuali relative all acquisto ed all utilizzo degli skipass e delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI SOCCHIEVE Prov. Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO Approvato con deliberazione Del C.C. n 29 del 24/8/2007 REGOLAMENTO

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Data decorrenza 15/06/2009 FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Sezione 1 Informazioni sulla Banca Popolare Sant Angelo S.c.p.a. La Banca Popolare Sant Angelo è un istituto di credito con forma

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015

1 di 8. Poste Italiane S.p.A. - Società con socio unico Patrimonio BancoPosta. Mifid Condizioni Generali Ed. Giugno 2015 CONDIZIONI GENERALI CHE REGOLANO IL CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO E DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E AMMINISTRAZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI PER CONTO DEI CLIENTI

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

CONDIZIONI RELATIVE AI SERVIZI WIND

CONDIZIONI RELATIVE AI SERVIZI WIND CONDIZIONI RELATIVE AI SERVIZI WIND CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVO AI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONI WIND Art. 1 Oggetto del contratto e definizione ART. 1.1 Condizioni Generali WIND Telecomunicazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Dati dell'azienda intestataria della SIM Card PosteMobile Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Ragione Sociale P.IVA Codice Fiscale Sede Legale: Indirizzo N civico Provincia Cap

Dettagli

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169.

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169. Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

DIRETTIVE. Istruzioni d uso per l elaborazione dei pagamenti con carte

DIRETTIVE. Istruzioni d uso per l elaborazione dei pagamenti con carte DIRETTIVE Istruzioni d uso per l elaborazione dei pagamenti con carte Version: 3.0, 10. Dezember 2013 INDICE INDICE 1 Carte di debito: Maestro e VPAY 3-6 1.1 Segni distintivi di sicurezza 3-4 1.1.1 Maestro

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA THE SPACE PASS

REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA THE SPACE PASS REGOLAMENTO DEL PROGRAMMA THE SPACE PASS Il presente Regolamento regola il programma di acquisto, emissione ed utilizzo di The Space Pass (di seguito la/e The Space Pass, come definite all art. 1) distribuite

Dettagli

Domanda di concessione dell assegno integrativo

Domanda di concessione dell assegno integrativo mod. Ass. integrativo COD. SR91 Domanda di concessione dell assegno integrativo (Art. 9, comma 5, della legge n. 223/1991) La presente domanda deve essere presentata per la concessione dell assegno integrativo.

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA AA9/11 DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA (IMPRESE INDIVIDUALI E LAVORATORI AUTONOMI) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE (ove non diversamente specificato,

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile)

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) SERVIZIO DI PORTABILITA DEL NUMERO (MNP) DA ALTRO OPERATORE MOBILE A POSTEMOBILE S.p.A. INFORMATIVA PRIVACY CONDIZIONI

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli