COS È E PERCHÉ CI È UTILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COS È E PERCHÉ CI È UTILE"

Transcript

1 SOMMARIO 6 INTRODUZIONE 10 COS È E PERCHÉ CI È UTILE 34 PER LA CURA DEL CORPO 84 CARENZA E INTEGRATORI 114 NELL ALIMENTAZIONE 134 IN CUCINA

2 IL MAGNESIO INTRODUZIONE Solo negli ultimi anni, a seguito di numerose conferme venute dalla scienza e dalla sperimentazione pratica, si sta diffondendo la nozione dell importanza del magnesio per la nostra salute. Ma ancora non tutti sono a conoscenza di quanto questo minerale sia fondamentale per consentire la nostra piena efficienza fisica e mentale. Infatti il magnesio è uno degli elementi chimici fondamentali per la stessa sopravvivenza di tutti gli esseri viventi. Il magnesio è uno dei componenti della clorofilla, la sostanza che permette alle piante di usare la luce solare per trasformare l acqua e l anidride carbonica in zuccheri, producendo anche ossigeno. Un processo straordinario che permette la vita di tutti i vegetali e degli animali che si nutrono di essi, compreso l uomo. Ma anche all interno dell organismo umano la presenza del magnesio è fondamentale per consentire l attivazione di reazioni chimico-fisiche essenziali alla nostra sopravvivenza. Esso partecipa infatti a tantissimi processi fisiologici basilari, che coinvolgono la totalità del corpo. Impossibile qui elencarli tutti, ma basti dire che il magnesio contribuisce a trasformare i grassi e gli zuccheri in energia, permette gli scambi a livello 6

3 cellulare, è indispensabile per il corretto funzionamento dell attività cardiaca, del sistema nervoso e muscolare, aiuta a regolare il ph, serve a fissare il calcio Per questo è importante garantire al nostro organismo l apporto costante di un quantitativo adeguato di magnesio. Altrimenti il corpo ne risente manifestando una serie di disturbi: affaticamento, debolezza, tremori, irregolarità cardiache, crampi... Ne subisce le conseguenze anche il nostro stato emotivo e psicologico, con irritabilità, insonnia, minore resistenza allo stress Si tratta di malesseri molto diffusi, che abitualmente non colleghiamo alla carenza di magnesio, mentre questa potrebbe invece essere la causa scatenante. Una dose insufficiente di magnesio nel corpo è infatti purtroppo una condizione molto diffusa, legata allo stile di vita e di alimentazione comuni a tutti. I cibi di cui ci nutriamo sono diventati ormai molto carenti di questa sostanza, che una volta in- vece contenevano in abbondanza. 7

4 gnesio è un rimedio prodigioso contro numerosi disturbi: allergie, asma, colite, influenza, lombalgia, psoriasi, stitichezza e molti altri Inoltre è stata sperimentata la sua efficacia anche per curare le ferite, l insonnia, la depressione. In ogni caso è accertato che un maggiore apporto di magnesio, in qualsiasi forma esso venga assunto, è utile per migliorare le nostre condizioni generali di salute: porta maggiore energia, ringiovanisce le cellule, protegge il cuore e la circolazione, aiuta a perdere peso, contrasta il diabete e l aterosclerosi, rinforza le ossa e combatte l osteoporosi, allevia i disturbi legati al ciclo mestruale. Questo volume vuole dunque essere una guida per conoscere tutte le virtù del magnesio e imparare a sfruttarle adeguatamente. Nel libro vengono illustrate le tante funzioni del magnesio a favore del nostro organismo, le dosi necessarie per la salute, i sintomi di un eventuale carenza e i metodi per garantire al corpo il giusto apporto di questa sostanza vitale, attraverso gli alimenti, le acque minerali e gli integratori. Pubblichiamo l elenco dei cibi che sono più ricchi di magnesio e una serie di ricette per cucinarli in modo gustoso. Un modo per mangiare piatti saporiti e nello stesso tempo fare il pieno di salute. UN ELISIR DI GIOVINEZZA Grazie alla sua capacità di donare energia e di contrastare tanti disturbi che minacciano la nostra salute, il magnesio è in grado di mantenerci giovani e sani più a lungo 9

5 IL MAGNESIO COS È E PERCHÉ CI È UTILE 10

6 12 NELLE ROCCE, NEL MARE E NEL NOSTRO CORPO Un minerale molto diffuso 12 La definizione chimica 14 Cenni storici È FONDAMENTALE PER L ORGANISMO Il ruolo del magnesio 18 Perché il magnesio è così attuale 22 Testimonianze e studi nel I principali composti 29 MAGNESIO NELLE LEGHE ULTRALEGGERE 32 Per fare aerei, automobili e le lattine delle bibite 11

7 COS È E PERCHÉ CI È UTILE hanno due elettroni liberi nell orbita più esterna, che vengono facilmente ceduti ad altri elementi chimici che ne hanno bisogno per completare l ottetto che dà loro la stabilità che cercano. Il cloro, ad esempio, ha 7 atomi nella sfera esterna, per cui due atomi di cloro si legano con uno di magnesio, assorbendo i suoi elettroni. Si forma così il cloruro di magnesio. Il magnesio è l ottavo elemento in ordine di abbondanza sulla terra e costituisce circa il 2,3% della crosta terrestre, sotto forma di composti diversi presenti in molti tipi di rocce. Si trova in abbondanza anche nei mari e negli oceani, in una percentuale dell 1,14%, sotto forma soprattutto di cloruro di magnesio. Lo troviamo anche nelle acque minerali di alcune sorgenti e nei depositi salini. Il magnesio è presente anche nelle piante, perché è uno dei componenti della clorofilla, che permette la reazione chimica fondamentale per la produzione di energia dalla luce solare. Si trova soprattutto nelle ossa - Ma soprattutto, per quello che ci interessa sottolineare in questo libro, il magnesio è anche uno degli elementi chimici più abbondanti nel corpo umano; è secondo per quantità solamente al calcio. Il nostro organismo ne contiene circa grammi, per la maggior parte concentrati nelle ossa (circa il 60%); il 27% si trova nei muscoli e la parte rimanente nei tessuti, nei liquidi organici e nel plasma. Il magnesio all interno del nostro corpo riveste un ruolo fondamentale per il metabolismo. Esso in primo luogo svolge una funzione biochimica essenziale come fattore che permette l attività di numerosi enzimi che assimilano i nutrienti. Negli animali il magnesio rappresenta lo 0,05% della massa corporea. FA PARTE DELLA CLOROFILLA Il magnesio è tra i fattori che permettono la sintesi clorofilliana, una reazione fondamentale per consentire tutte le forme di vita sulla terra 13

8 IL MAGNESIO La definizione chimica Il magnesio è un elemento chimico di numero atomico 12, peso atomico 24,312; appartiene al 2 gruppo del sistema periodico. Allo stato puro si presenta come un minerale lucente e di colore argenteo, che all aria diventa opaco a causa dell ossidazione, tuttavia si ossida solo molto lentamente all aria (anche se umida), in seguito alla formazione di un film superficiale protettivo di ossido (o di idrossido se è presente umidità). UN LAMPO LUMINOSO Quando il magnesio prende fuoco produce una luce molto intensa, tanto che veniva usato agli albori della fotografia per illuminare la scena con l esplosione del flash Brucia con una luce intensa - All aria secca a temperatura ordinaria è abbastanza stabile, all aria umida forma uno strato di ossido. È facilmente infiammabile; brucia a temperature vicine a 600 C, con una notevole liberazione di energia sotto forma di calore e luce. La sua fiamma è viva e molto luminosa, tanto che veniva usato per i flash fotografici (lampi al magnesio) e ancora oggi si adopera per preparare giochi pirotecnici. Se il metallo è molto suddiviso (lana o polvere) basta iniziare la combustione in un punto perché si propaghi con grande vivacità a tutta la massa, con grande sviluppo di energia (magnesiotermia). Fonde a 650 C e bolle a 1090 C. Si cristallizza in strutture esagonali. Nelle rocce - Da un punto di vista geochimico il magnesio è presente nella crosta terrestre con un abbondanza media di ppm (parti per milione); quando il magma dei vulcani si consolidò in rocce, il magnesio entrò a far parte soprattutto dei minerali ferro-magnesiaci di prima formazione. È diffuso in natura allo stato di minerale come magnesite, dolomite, kieserite, carnallite, cainite, schoenite, brucite, talco, serpentino, 14

9 COS È E PERCHÉ CI È UTILE forsterite, olivina, diopside... Uno dei composti più notevoli, anche per quantità dei depositi esistenti, è la dolomite (formata da carbonato doppio di calcio e magnesio) che costituisce interi massicci montuosi; importanti anche la magnesite, la carnallite e altri composti minerali come il talco e il serpentino. Nelle acque marine - Il magnesio è inoltre contenuto nei terreni e nelle acque; in particolare le acque marine costituiscono una delle fonti principali per la sua estrazione, poiché ne contengono in media lo 0,13% in peso (1,3 kg per tonnellata), una quantità inferiore solo a quella del cloro e del sodio. In mare si trova sotto forma di sali alogeni, come il cloruro; è proprio il cloruro di magnesio a dare all acqua marina il caratteristico sapore amaro (il Mediterraneo ne contiene 7,5 grammi per ogni litro). Il sale marino integrale non lavato contiene il cloruro di magnesio in grandi quantità. Si estrae dalle miniere, dove si trova come carbonato, cloruro, ossido o silicato, ed anche dalle saline. IN TANTI MASSICCI MONTUOSI Molte montagne e molti terreni contengono magnesio in abbondanza; questo minerale entra nella composizione di numerosi tipi di rocce, come la dolomite 15

10 IL MAGNESIO Cenni storici UN METALLO RECENTE Solo nel 700 si riconobbe che il magnesio è un metallo a séstante, anche appare quasi sempre composto con altri elementi; e solo nell Ottocento si riuscì a isolarlo Si dice che il nome del magnesio abbia origine da Magnesia, nome di una città dell Asia minore, che corrisponde all odierna città turca di Manisa. Ma questo dato non è certo, perché non risultano giacimenti di minerali magnesiaci nei pressi di quella città. Il termine magnesia veniva utilizzato anticamente anche dagli alchimisti, ma con un significato tecnico che non aveva nulla a che fare con il magnesio o con la magnesia, il composto chimico che è stato chiamato così solo a partire dal 900. Isolato solo nel Il primo sale del magnesio conosciuto e utilizzato anche in campo medico fu il solfato di magnesio, estratto dal chimico inglese Grew nel 1694 dalle acque minerali di Epsom. Questo composto, usato per le sue proprietà lassative, è ancora oggi chiamato sale inglese o sale di Epsom. Il magnesio fu riconosciuto come elemento chimico a 16

11 COS È E PERCHÉ CI È UTILE sé stante solo nel 1755 da Joseph Black, in Inghilterra; successivamente, nel 1808 Humphrey Davy riuscì a ottenere per la prima volta il magnesio, sotto forma di amalgama, mentre il farmacista francese Antoine Bussy riuscì a isolarlo nel 1831 allo stato di metallo libero. Nel 1852 Robert Wilhelm von Bunsen lo preparò per via elettrolitica e nel 1857 Sainte Claire Deville ne iniziò la fabbricazione industriale, applicando il procedimento che era stato usato da Bussy, ma sostituendo il sodio al potassio, perché più economico. L uso curativo del magnesio - Le proprietà lassative dei composti di magnesio erano note già dal Settecento, con l utilizzo del solfato. Nel Novecento comparvero anche in Italia medicinali con effetto purgante e antiacido a base di idrossido di magnesio, che presero il nome di magnesia e sono usati ancora oggi. In effetti per moltissimi anni il magnesio è stato impiegato in campo curativo solo come purgante (sotto forma di solfato, idrossido e citrato), oppure come antiacido (con idrossido e ossido di magnesio). Però nel secolo scorso, in seguito agli studi di alcuni pionieri, è emersa sempre più l importanza di questo minerale per la salute. Le ricerche hanno dimostrato che il magnesio è una sostanza fondamentale per la salute e che la sua mancanza nell organismo crea squilibri molto dannosi. Per questo negli ultimi anni si è moltiplicata l attenzione sulle proprietà salutari di questo elemento e sono stati scoperti o realizzati numerosi integratori a base di magnesio che mirano a compensare la sua carenza e a sanare tanti disturbi con le sue proprietà. Le virtù terapeutiche del magnesio vengono riconosciute e apprezzate da un numero sempre maggiore di persone che le hanno sperimentate direttamente. ALL INIZIO SOLO COME LASSATIVO All inizio i sali di magnesio erano ritenuti utili solo per aiutare l intestino come lassativi; poi si usarono anche contro l acidità e successivamente si scoprirono molte altre loro virtù 17

12 IL MAGNESIO È FONDAMENTALE PER L ORGANISMO REGOLA IL PASSAGGIO NELLE CELLULE Il magnesio svolge la funzione di portinaio sulla membrana che circonda le cellule; permette l ingresso o l uscita degli ioni di sodio, potassio e calcio che sono all origine di tutti i meccanismi che permettono la vita cellulare Il ruolo del magnesio Il magnesio è una sostanza vitale nel vero senso della parola: consente lo svolgimento dei meccanismi fisici senza i quali sarebbe impossibile la vita. Lo fa già negli organismi vegetali, perché è contenuto nella clorofilla, la sostanza che permette alle piante di trasformare i raggi solari in energia chimica, formando sostanze organiche e ossigeno. Senza questa reazione le piante non potrebbero sopravvivere e neppure gli altri esseri viventi che traggono il proprio nutrimento da esse. Compreso l uomo. Anche all interno dell organismo umano il magnesio partecipa a processi chimici che hanno un ruolo di vitale importanza, anche se non sono visibili, perché avvengono a livello molecolare. Il magnesio è presente, anche se in dosi infinitesimali, nel 99% delle cellule, nelle quali svolge un ruolo decisivo: regola la permeabilità della membrana cellulare ai minerali. Il che significa in pratica che permette il passaggio (in ingresso o in uscita) degli ioni di sodio, di potassio e di calcio attraverso la membrana cellulare. Questa regolazione è importantissima perché permette, tra l altro, anche la trasmissione di messaggi nervosi e la contrazione dei 18

13 PER LA CURA DEL CORPO Capelli più brillanti e resistenti L azione seboriequilibrante del cloruro di magnesio può essere sfruttata anche per contrastare il problema dei capelli grassi o per preparare uno shampoo delicato adatto a tutti i tipi di capelli. Importante è anche l utilizzo del cloruro di magnesio per ridurre i capelli bianchi e allo stesso tempo favorire il ritorno della chioma al proprio colore naturale. Shampoo per tutti i tipi - Prepara il tuo shampoo amalgamando un cucchiaio di argilla e tanta soluzione di cloruro di magnesio quanto basta per ottenere un composto denso e non troppo liquido, dalla consistenza simile al tradizionale shampoo. Quindi aggiungi 2 gocce di olio essenziale di tea tree, 2 gocce di olio essenziale di rosmarino, 2 gocce di olio essenziale di salvia e 2 gocce di olio essenziale di lavanda. Miscela bene il tutto e distribuisci sui capelli, massaggiando delicatamente il cuoio capelluto. Lascia agire per circa 10 minuti e risciacqua con abbondante acqua tiepida. In alternativa, puoi centrifugare alcune foglie di salvia e aggiungere al liquido ottenuto poca soluzione di cloruro di magnesio, un po di succo di limone e alcune gocce di aceto. Applica sui capelli, lascia agire 5 minuti e risciacqua abbondantemente. ATTENZIONE AL CALDO Il caldo eccessivo, come l elevata temperatura del phon, aumentano la produzione di sebo e quindi peggiorano il problema dei capelli grassi Lozione per i capelli grassi - Contro l eccesso di sebo del cuoio capelluto, usa un tonico a base di zenzero e soluzione di cloruro di magnesio. Miscela bene i due ingredienti (seguendo queste dosi: un cucchiaio di succo di radice di zenzero e un 79

14 IL MAGNESIO ANCORA PIÙ EFFICACE CON IL CEDRO Per un azione ancora più mirata, aggiungi alla ricetta del detergente fortificante alcune gocce di succo di cedro, rafforzante cucchiaio di soluzione di cloruro di magnesio) fino a creare un composto omogeneo e distribuisci uniformemente sui capelli, radice e lunghezza, uno o due giorni la settimana, in base al grado di grassezza della tua chioma. Lascia asciugare all aria aperta o, se necessario, usa il phon mantenendolo però a una temperatura non troppo elevata. Detergente fortificante - Per arrestare la caduta dei capelli usa, al posto del tradizionale shampoo, un prodotto a base di bardana e soluzione di cloruro di magnesio. Prepara un decotto molto concentrato di radice di bardana, filtra e aggiungi al liquido mezzo bicchiere di soluzione di cloruro di magnesio. Applica quindi il prodotto ottenuto su tutta la lunghezza dei capelli e lascia in posa per 5 minuti. Infine, trascorso il tempo necessario, risciacqua la chioma con abbondante acqua tiepida. 80

15 PER LA CURA DEL CORPO EFFICACE CONTRO I CAPELLI BIANCHI Secondo alcune ricerche scientifiche, il cloruro di magnesio favorisce la ricomparsa del colore naturale dei capelli, scurendo così le chiome ormai ingrigite. Vediamo alcuni prodotti utili contro i capelli bianchi. Lo shampoo: acquista, in erboristeria o in farmacia, uno shampoo naturale delicato, svuota il flacone di metà del contenuto e riempilo con la soluzione di cloruro di magnesio. Agita bene per miscelare i due ingredienti e utilizza come un normale shampoo, lasciandolo però in posa alcuni mnuti prima di procedere con il risciacquo. Il balsamo: sciogli a bagnomaria due cucchiai di burro di karité e due cucchiai di burro di cacao, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Quindi unisci al composto ottenuto 1-2 cucchiai di soluzione di cloruro di magnesio, amalgama bene e applica sui capelli, massaggiando delicatamente il cuoio capelluto. Infine, lascia agire per minuti e risciacqua con abbondante acqua tiepida. Lo spray: riempi un piccolo contenitore spray, in precedenza ben lavato, con la soluzione di cloruro di magnesio, e, la mattina, vaporizzane una piccola quantità sulla capigliatura. Attendi quindi 15 minuti e asciuga con il phon tiepido. CON LA SALVIA Diluendo un cucchiaio di soluzione di cloruro di magnesio in un infuso di foglie fresche di salvia ottieni una lozione scurente per capelli bianchi 81

16 IL MAGNESIO PER GLI ANIMALI Prendersi cura di cani e gatti Il magnesio è un minerale indispensabile anche per la salute degli animali. In particolare, cani e gatti sembrano averne bisogno, non solo per la crescita, ma anche per contrastare alcuni disturbi di cui spesso sono preda, come i vermi intestinali, la congiuntivite, le pulci e le zecche. Vediamo come prendersi cura dei propri animali sfruttando le qualità del cloruro di magnesio. Vermi intestinali - Per combattere questo disturbo che spesso colpisce cani e gatti, soprattutto quando sono ancora cuccioli, usufruisci del cloruro di magnesio come trattamento interno. Somministra quindi al tuo cane o gatto una dose di soluzione di cloruro di magnesio (da 20 a 150 ml in base alla taglia) due volte al giorno, per una settimana. Congiuntivite - È un problema piuttosto comune che riguarda sia i cani che i gatti. Per alleviarne i sintomi, pulisci gli occhi dell animale con due garze sterili imbevute di un liquido a base di soluzione al 16% di cloruro di magnesio diluito in una tazza di infuso di camomilla, fatto in precedenza raffreddare. Ripeti il trattamento due volte al giorno fino a miglioramento, cambiando ogni volta le garze. 82

17 PER LA CURA DEL CORPO Dermatosi - Contro la dermatosi che colpisce gatti o cani, riduci il prurito e gli altri disturbi applicando sulla zona una miscela di polvere di cloruro di magnesio, acqua e 2-3 gocce di olio essenziale di lavanda e geranio. Prima amalgama la polvere di cloruro di magnesio con gli oli, poi aggiungi l acqua. Piccole fratture - Accelera la guarigione applicando sulla frattura un cataplasma preparato con argilla verde ventilata, polvere di cloruro di magnesio e decotto di equiseto quanto basta per creare un composto spalmabile. Fascia poi con bende sterili e rinnova il cataplasma 2-3 volte al giorno, fino a miglioramento. Ferite e graffi - Fascia la parte interessata dal disturbo con bende sterili imbevute di infuso di calendula in cui in precedenza avrai aggiunto un cucchiaino di polvere di cloruro di magnesio. TRATTAMENTI INTERNI ED ESTERNI Il cloruro di magnesio può essere utilizzato per la cura degli animali per via interna ed esterna, a seconda del disturbo da trattare Zecche - Prepara una miscela di acqua, aceto e cloruro di magnesio, creando un composto liquido. Quindi frizionalo sul pelo del cane o del gatto. Pulci - Riempi un contenitore spray da 250 ml con la soluzione di cloruro di magnesio e un cucchiaino di argilla, prima miscelata con 2 gocce di olio essenziale di lavanda e 2 di eucalipto. Vaporizza il liquido ottenuto sul pelo dell animale. 83

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE

I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE I MATERIALI DELLA LITOSFERA: I MINERALI E LE ROCCE Dagli atomi alle rocce I materiali di cui è fatta la crosta terrestre si sono formati a partire dai differenti tipi di atomi, circa una novantina, ricevuti

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

Gli organismi viventi

Gli organismi viventi Gli organismi viventi Gli organismi viventi Quali caratteristiche contraddistinguono i viventi? È facile distinguere un organismo vivente da un oggetto non vivente? Gli organismi viventi Tutti gli organismi

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di un solido (polvere) che diverrà il ceramico, con un

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena

DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena DOPO UN CASO DI PESTE AMERICANA CHE FARE? Dr.ssa Rosanna Rossi USL7 di Siena Dr.ssa Giuliana Bondi USL7 di Siena TUTTO IL MATERIALE CHE È ENTRATO IN CONTATTO CON LE COLONIE AMMALATE DEVE ESSER DISTRUTTO

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO (PARTE 1) FOCUS TECNICO Gli impianti di riscaldamento sono spesso soggetti a inconvenienti quali depositi e incrostazioni, perdita di efficienza nello

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

- Riproduzione riservata - 1

- Riproduzione riservata - 1 Principali malattie parassitarie del cane; Le malattie parassitarie che maggiormente interessano e colpiscono il cane sono molte ed alcune di queste possono colpire e provocare conseguenze anche per l

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Denominazione commerciale: SILIFIM ALTE TEMPERATURE Articolo numero: art.01004/01004a Utilizzazione della Sostanza / del

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI

DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI Conversione Massa Moli DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI - ESERCIZI GUIDATI - LEGENDA DEI SIMBOLI: M = Peso molecolare m(g) = quantità in g di elemento o di composto n = numero di moli Ricorda che l'unità

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

10.- DISINFETTANTI PIÙ COMUNI E MODALITÀ D USO

10.- DISINFETTANTI PIÙ COMUNI E MODALITÀ D USO 10.- DISINFETTANTI PIÙ COMUNI E MODALITÀ D USO 10.0.- Disinfettanti e loro caratteristiche Questa sezione descrive alcune famiglie di disinfettanti facilmente reperibili sul mercato che attualmente vengono

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

A COSA SERVONO LE FOGLIE?

A COSA SERVONO LE FOGLIE? A COSA SERVONO LE FOGLIE? Le foglie fabbricano il cibo della pianta, trasformando aria e acqua in glucosio (zucchero). Una foglia è formata da: Di solito la foglia è formata LAMINA da una parte appiattita

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

CRISTALLIZAZIONE SENSIBILE

CRISTALLIZAZIONE SENSIBILE L analisi chimica delle sostanze presenti all interno di un composto organico fornisce informazioni sulla loro natura e sulla loro quantità, ma non è in grado di definirne la vitalità. Se infatti consideriamo

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0 L entropia e il secondo principio della termodinamica La maggior parte delle reazioni esotermiche risulta spontanea ma esistono numerose eccezioni. In laboratorio, ad esempio, si osserva come la dissoluzione

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 Pag. 1 di 5 REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione della sostanza

Dettagli

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido.

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido. Il triangolo dell Incendio Possibili cause d incendio: I carrelli elevatori Particolare attenzione nella individuazione delle cause di un incendio va posta ai carrelli elevatori, normalmente presenti nelle

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici

Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Gli alcool, i composti carbonilici e gli acidi carbossilici Con questa unità didattica inizieremo a prendere in considerazione dei composti della chimica organica caratterizzati dal contenere oltre ai

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli

CHIMICA ORGANICA. Gli alcoli 1 E1-ALCOLI CIMICA OGANICA ALCOLI Formula generale Desinenza -olo Gli alcoli Gli alcoli sono, dopo gli idrocarburi, i composti organici più comuni, che è possibile considerare come derivati dagli alcani

Dettagli

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Egregio Collega, Qual è la migliore copertura di cioccolato al latte? Quali sono le sue potenzialità? oppure Che sapore assume quando utilizzato in

Dettagli

Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola.

Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola. Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola. La formula empirica e una formula in cui il rappporto tra gli atomi e il piu semplice possibil Acqua Ammoniaca

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove)

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove) mappa 3. Il sistema solare IL SISTEMA SOLARE il Sole Mercurio pianeti terrestri Venere Terra Marte 8 pianeti Giove Il Sistema solare 69 satelliti principali pianeti gioviani Saturno Urano Nettuno migliaia

Dettagli

Quesiti e problemi. 6 Indica quali dei seguenti sistemi sono da considerare. 7 Come puoi giustificare la liberazione di calore in

Quesiti e problemi. 6 Indica quali dei seguenti sistemi sono da considerare. 7 Come puoi giustificare la liberazione di calore in SUL LIBRO DA PAG 306 A PAG 310 Quesiti e problemi ESERCIZI 1 Le reazioni producono energia 1 Qual è il fattore più importante per stabilire se una reazione è esotermica o endotermica? Per stabilire se

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

POLVERI MULTIDOSE CAPSULE

POLVERI MULTIDOSE CAPSULE PLVERI MULTIDSE MENTL PLVERE CUTANEA PREPARARE UNA A SCELTA FRA LE DUE FRMULAZINI Composizione: levomentolo o mentolo racemico g 1.0 talco g 99.0 Preparazione 20 g TALC MENT-CANFRAT Composizioe: levomentolo

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici.

IL FERRO Fe. Che cos è la siderurgia? E l insieme dei procedimenti per trasformare i minerali di ferro in Prodotti Siderurgici. IL FERRO Fe 1 Il ferro è un metallo di colore bianco grigiastro lucente che fonde a 1530 C. E uno dei metalli più diffusi e abbondanti sulla terra e certamente il più importante ed usato: navi, automobili,

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

SCHEDA PRATICA DETERSIVI ECOLOGICI TRADIZIONALI & FAI-DA-TE

SCHEDA PRATICA DETERSIVI ECOLOGICI TRADIZIONALI & FAI-DA-TE SCHEDA PRATICA ai DETERSIVI ECOLOGICI TRADIZIONALI & FAI-DA-TE (a cura del gruppo MondoNuovo) Questa scheda è il riassunto di un manuale sui detersivi convenzionali e biologici. Nel manuale è possibile

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI I. SCARONI, G. CASTELLARI, D. PANNIELLO, A. SANTOLINI, D. FOSCOLI, E. RONCARATI, P. CASALI ARPA EMILIA-ROMAGNA SEZ. RAVENNA Il destino e gli effetti dei PCB nell ambiente sono

Dettagli

Samuele Di Rita - Classe 2 B sa - 16/03/2015 - Gruppo 5: Di Rita, Dal Maso

Samuele Di Rita - Classe 2 B sa - 16/03/2015 - Gruppo 5: Di Rita, Dal Maso Samuele Di Rita - Classe 2 B sa - 16/03/2015 - Gruppo 5: Di Rita, Dal Maso SAGGI ANALITICI SU ALIMENTI CONTENENTI CARBOIDRATI OBIETTIVI Fase 1: Dimostrare, mediante l uso del distillato di Fehling, se

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Anno Accademico 2010-2011. Appunti dalle lezioni del Corso Libero di. GEOLOGIA E GEOMORFOLOGIA a cura della dott.ssa Maria Antonia Pulina

Anno Accademico 2010-2011. Appunti dalle lezioni del Corso Libero di. GEOLOGIA E GEOMORFOLOGIA a cura della dott.ssa Maria Antonia Pulina Anno Accademico 2010-2011 Appunti dalle lezioni del Corso Libero di GEOLOGIA E GEOMORFOLOGIA a cura della dott.ssa Maria Antonia Pulina I Parte : GEOLOGIA Struttura interna della Terra I minerali I processi

Dettagli

DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH

DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH DIFFERENZE TRA SPIRULINA E KLAMATH La Klamath è da preferire ad altre verdi-azzurre per la sua ricchezza di nutrienti completamente naturali e perfettamente bilanciati. Inoltre svolge un'azione stimolante

Dettagli

UTILIZZO IN SICUREZZA DEI GUANTI

UTILIZZO IN SICUREZZA DEI GUANTI POSTER con 10 consigli inclusi UTILIZZO IN SICUREZZA DEI GUANTI nella gestione dei solventi in collaborazione con ESIG European Solvents Industry Group (ESIG) è un associazione che rappresenta i principali

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli