Dal 2002 solo successi!!!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal 2002 solo successi!!!"

Transcript

1 Dal 2002 solo successi!!! L'Azienda Area Fitness s.r.l. commercializza prodotti per il fitness, lo sport e il benessere. Trattiamo: F Accessori per l'allenamento F Attrezzature per l'home fitness F Barrette F Cardiofrequenzimetri F Cosmetici F Editoria Sportiva F Elettrostimolatori F Integratori alimentari e dietetici F Prodotti erboristici F Prodotti indicati per la dieta a zona F Prodotti per il benessere La Mission è da sempre quella di offrire al nostro cliente massima serietà e trasparenza nelle transazioni, un catalogo ricco di prodotti venduti al miglior prezzo possibile, velocità nella consegna e soprattutto un impeccabile servizio Post Vendita. Visti i rapporti diretti con produttori e importatori autorizzati, siamo visti come una delle aziende leader in Italia per le vendite On Line. Grazie alla professionalità del nostro staff, siamo in grado di gestire al meglio ogni tipo di esigenza. Il gruppo è composto da persone giovani e dinamiche pronte ad aiutarti in qualsiasi momento. Ti sapranno indirizzare tra i nostri prodotti e saranno pronte ad intervenire ogni volta che si presenteranno difficoltà di qualsiasi natura. Questo grazie ad un servizio clienti affidabile ed efficace, ma soprattutto, presente e raggiungibile gratuitamente tramite un numero verde dedicato. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

2 NOTIZIE UTILI pag 5 Come valutare il proprio BMI Come valutare il proprio BMR pag 6 pag 7 pag 8 pag 9 pag 10 pag 11 pag 12 pag pag pag INFORMAZIONI ALIMENTARI Introduzione Le Proteine I Lipidi (Grassi) I Carboidrati (Glucidi) Indice Glicemico Lista alimenti: basso indice glicemico Lista alimenti: alto indice glicemico Vitamine e Minerali Lista alimenti: dove si trovano e a cosa servono le vitamine e i minerali Lista alimenti: Valore energetico e composizione chimica degli alimenti pag 25 pag pag pag 112 DISPENDIO CALORICO PER ATTIVITÀ: Dispendio calorico per 8 ore in varie attività Dispendio calorico per 30 minuti di varie attività sportive e di vita quotidiana Il Dispendio Calorico in attività Sportive e Ricreative AVVERTENZE 2 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

3 p Watt p Nutrition p Anderson p Biotech Usa p. 47 Champion Nut. p. 46 Dymatize p. 78 Eas p. 48 Erba Vita p Ethic Sport p. 53 Eurosup p. 49 Go&Fun p Fgm04 p Full Force p Globus p Gjav p. 60 Isatori p Jamieson p Keforma p Mad Max p Multipower p Muscle Army p Named p Natroid p Natural Project p. 79 Optimum Nut. p Pernaton p Pro Action p. 52 Prolabs p. 86 Pro Muscle p. 89 Thermo Stack p. 61 Twinlab p Scitec Nutrition p Sintegra Italia p Ultimate Italia p. 101 Vita in Zone p Volchem p Weider Integr. COME VALUTARE IL PROPRIO BMI BODY MASS INDEX - INDICE DI MASSA CORPOREA Il Body Mass Index si calcola dividendo il proprio peso corporeo per il quadrato dell altezza. È un valore indicativo del fattore di rischio utilizzato dall Ordine Mondiale della Sanità e da molte compagnie di assicurazione sulla vita. BMI = peso corporeo (kg) altezza 2 VALORI BMI < 15 magrezza grave sotto peso normalità sovrappeso > 30 obesità (patologia) Esempio: Soggetto di 1,69 m per 75 kg di peso 75 = 75 = 1,69 x 1,69 2,8561 COME VALUTARE IL PROPRIO BMR METABOLISMO BASALE A RIPOSO Il tasso metabolico totale si ricava aggiungendo al proprio BMR il costo calorico di tutte le attività della giornata, sia lavorative che ricreative e sportive. Nella tabella sottostante viene utilizzato un sistema che, pur tenendo conto della composizione corporea del soggetto in esame, per la sua semplicità viene ancora utilizzato. 26,26 Valore indicativo BMR nell uomo: 1 Kcal x peso corporeo (kg) per 24 ore BMR nella donna: 0.9 Kcal x peso corporeo (kg) per 24 ore Esempio: 1 kcal x 70 kg x 24 ore= Kcal è indicativamente il consumo calorico di 1 kg di peso corporeo. Area Fitness s.r.l. ringrazia ogni azienda presente in catalogo per lo sforzo alla partecipazione nella realizzazione di questa guida dedicata agli amanti del fitness e dello sport in genere. 4 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

4 INTRODUZIONE ALLA CORRETTA ALIMENTAZIONE Grazie ad una corretta alimentazione, possiamo fornire al nostro organismo un giusto apporto di tutti i nutrienti necessari al mantenimento della vita: proteine, carboidrati, grassi, vitamine, minerali e acqua. Attraverso complessi processi metabolici e fisiologici il nostro organismo utilizzerà tutte le sostanze assorbite dai vari alimenti ingeriti. Il processo digestivo avviene nell apparato gastrointestinale, dove specifici enzimi interagiscono con gli elementi nutritivi per scinderli in molecole più semplici. Le proteine vengono idrolizzate in aminoacidi, i carboidrati in monosaccaridi e i grassi in acidi grassi e gliceridi. In questa nuova formula i nutrienti vengono assorbiti lungo la mucosa intestinale e passano poi nel sangue. Grassi e vitamine liposolubili fluiscono direttamente dal sangue alle cellule, le altre sostanze si riservano nel fegato dove trovano enzimi pronti a modificare ulteriormente la loro composizione chimica, rendendole più adatte ad essere utilizzate nel metabolismo delle cellule. Grazie al processo chiamato Metabolismo, tutte le sostanze nutritive digerite vengono trasformate: FAnabolismo, trasformazione in nuovo materiale da costruzione di tessuti F Catabolismo, trasformazione in nuovo materiale per la produzione di energia Le sostanze che nutrono il nostro corpo possono essere divise in macro e micro nutrienti. I macronutrienti comprendono le proteine, i carboidrati e i lipidi (grassi) e sono così definiti in quanto rappresentano gli ingredienti principali della nostra dieta. I macronutrienti svolgono due funzioni fondamentali: F Forniscono energia all organismo; F Sono i costituenti principali del nostro corpo (proteine e grassi costituiscono, rispettivamente, il 44% e il 36% del peso a secco del corpo). Anche l acqua è un macronutriente. Essa costituisce circa il 60% del nostro organismo. I micronutrienti comprendono le vitamine, i minerali e gli oligoelementi. Le quantità necessarie al nostro organismo sono ridotte, tuttavia essi svolgono un ruolo essenziale per lo svolgimento di molti processi biologici. LE PROTEINE Cosa sono, dove si trovano e a che cosa servono. Che cosa sono le proteine? Sono composti organici formati da carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto. Le unità più semplici sono gli aminoacidi (aa) dalla cui unione si formano i dipeptidi (2aa), tripeptidi (3aa), polipeptidi (100aa) e proteine (+ di 100aa). Gli aminoacidi rilevanti nell alimentazione umana sono poco più di 20 e, di questi, 8 sono definiti essenziali, poiché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli da solo ed è quindi necessario assimilarli attraverso la dieta. Gli amminoacidi essenziali sono: isoleucina, leucina, lisina, valina, metionina, fenilalanina, treomina, triptofano, e nei bambini, anche istidina. In generale, le proteine che contengono tutti gli amminoacidi essenziali sono definite complete o di alta qualità, altrimenti si parla di proteine incomplete o di bassa qualità. Funzione Le proteine svolgono molteplici funzioni. Sono di natura proteica gli ormoni, gli anticorpi, gli enzimi, i trasportatori di O2 e di CO2. Le proteine svolgono inoltre un importante funzione plastica, partecipando alla formazione di molte strutture cellulari, ed energetica, seppur in misura minore rispetto a carboidrati e lipidi (2.8% dell energia totale). Nell organismo umano le proteine rappresentano oltre il 50% dei componenti organici e circa il 14-18% del peso corporeo totale. Fonti alimentari Le proteine sono presenti in svariati alimenti: uova, pesce, carne, legumi,tuberi, etc. L alimento con il più alto valore biologico (contenuto di aa essenziali) è l uovo. In generale, gli alimenti animali sono a più alto valore biologico, mentre gli alimenti di origine vegetale (lenticchie, fave, piselli, ceci, soia, etc.) sono incompleti quanto a uno o più aminoacidi essenziali e hanno quindi un minor valore biologico. I vegetariani possono introdurre tutti gli aminoacidi essenziali con una dieta composta dal 60% di granaglie, 35% di legumi e 5% di verdure. Fabbisogno La Razione Dietetica Raccomandata (RDA) di proteine per soggetti adulti è di 0.83 g per Kg di peso corporeo al giorno. L RDA proteica decresce con l età mentre, al contrario, aumenta nei neonati e negli adolescenti (da 2 a 4 g/kg/die). Anche donne in gravidanza e in allattamento dovrebbero aumentare la RDA di 20 g e di 10 g rispettivamente. Fisiologia delle proteine nell attività sportiva. Durante l attività fisica le proteine svolgono funzione plastica e, in misura ridotta, funzione energetica. In particolare, le più recenti ricerche sul bilancio proteico nell esercizio fisico hanno dimostrato che: F Le proteine contribuiscono al fabbisogno energetico soprattutto quando le riserve di glicogeno diminuiscono (esercizi di endurance, allenamenti frequenti e pesanti, assunzione inadeguata di glucidi.) Questa funzione energetica si riferisce principalmente agli aminoacidi ramificati leucina, valina ed isoleucina che vengono ossidati nel muscolo scheletrico; F Le proteine svolgono un ruolo fondamentale nella costruzione del tessuto muscolare, specialmente nelle fasi di recupero. A seguito di un esercizio aerobico, la sintesi proteica aumenta tra il 10 e 80% nelle prime 4 ore e rimane elevata per almeno 24 ore. Negli sportivi il consumo proteico è maggiore specialmente nel periodo di recupero, quando gli aminoacidi servono alla ricostruzione del tessuto muscolare. In generale, si raccomanda agli atleti sottoposti ad allenamenti intensi e prolungati, o impegnati in competizioni di endurance, un consumo giornaliero di proteine tra 1,2 e 1,8 g per Kg di massa corporea. Contemporaneamente è importante evitare, con una dieta ad alto tenore di carboidrati, la deplezione delle riserve di glicogeno. 6 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

5 I LIPIDI (GRASSI) I CARBOIDRATI (glucidi) Cosa sono i lipidi? I lipidi, comunemente chiamati grassi, sono un gruppo eterogeneo di composti divisibili, da un punto di vista chimico, in lipidi semplici, lipidi composti e lipidi derivati. Ai primi appartengono i trigliceridi, ai secondi i fosfolipidi, i glicolipidi e le lipoproteine, e agli ultimi il colesterolo, la vitamina D, gli acidi biliari e diversi ormoni. Da un punto di vista nutrizionale i lipidi più importanti sono: F i trigliceridi F il colesterolo I trigliceridi rappresentano il 98% dei lipidi introdotti con la dieta e costituiscono il 90% del grasso corporeo. I trigliceridi sono formati da una molecola di glicerolo unito a tre molecole di acidi grassi. In generale, dalla struttura degli acidi grassi (lunghezza e presenza di doppi legami) dipende lo stato fisico che può essere solido o liquido a temperatura ambiente. Si parla di grasso nel primo caso e di olio nel secondo. Funzione I lipidi assolvono, nel nostro organismo, molte e importanti funzioni: F funzione energetica (1g di lipide fornisce circa 9 kcal. o 38 kj); F Funzione di protezione di isolamento termico degli organi vitali; F Funzione di trasporto per le vitamine liposolubili (A,D,E e K); F Funzione plastica (sono componenti delle membrane cellulari); Fonti alimentari Gli alimenti con più alto contenuto di lipidi sono il burro (84% di lipidi e un valore calorico di 760 Kcal per 100g), le margarine e gli olii (dal 95 al 99% di lipidi e un valore calorico di circa 900 kcal per 100g). In misura inferiore, i lipidi sono presenti anche nella carne, nelle uova, nel latte e nei formaggi. Fabbisogno Secondo le attuali disposizioni l apporto calorico fornito dei lipidi rispetto al totale dovrebbe essere circa il 30% e, in particolare, per il 10% fornito dagli acidi grassi saturi (privi di doppi legami) e per il rimanente 20% suddiviso in acidi grassi monoinsaturi (un doppio legame) e polinsaturi (più di un doppio legame). Una dieta ricca di acidi grassi insaturi e povera di colesterolo (meno di 300 g di colesterolo al giorno) riduce infatti la colesterolemia e quindi il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari. Una dieta corretta deve inoltre fornire quegli acidi grassi polinsaturi che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare e per questo definiti essenziali, quali: acido linoleico, acido linolenico, omega-3 e omega-6. Gli omega-3 si rinvengono principalmente negli olii dei molluschi e del tonno, delle aringhe, delle sardine, dello sgombro e dei mammiferi di mare. La loro assunzione regolare riduce il rischio di sviluppare malattie coronariche e, soprattutto polmonari ostruttive croniche. Fisiologia dei lipidi nell attività sportiva. I lipidi svolgono, durante l attività fisica, una importante funzione energetica. In particolare, il ruolo dei lipidi è particolarmente utile nell esercizio leggero e moderato, quando più del 50% dell energia richiesta è fornita dalla scissione degli acidi grassi, e ancor di più (l 80%) nell esercizio prolungato, quando le riserve di glicogeno sono scarse. Naturalmente, con la deplezione dei carboidrati, l intensità dell esercizio diminuisce adattandosi alla capacità dell organismo di mobilizzare e ossidare i grassi. Fabbisogno di lipidi nello sport Come per la popolazione generale, l assunzione di lipidi da parte di individui fisicamente attivi deve rappresentare il 30% dell apporto totale di energia, con una percentuale di acidi grassi saturi non superiore al 10%. Naturalmente è fondamentale per gli atleti mantenere costante il bilancio energetico e quindi l equilibrio tra spesa energetica e apporto calorico alimentare. Cosa sono, dove si trovano e a che cosa servono. Sono la nostra principale fonte d energia di immediato utilizzo. Vengono utilizzati dal nostro organismo come carburante, praticamente ci permettono di avere anche solo l energia sufficiente per camminare. Sono composti organici formati da carbonio, idrogeno e ossigeno in un rapporto CH 20. I carboidrati vengono classificati, in base alla struttura chimica, in zuccheri semplici e complessi. Zuccheri semplici; monosaccaridi: Glucosio, fruttosio, disaccaridi come il saccarosio, il maltosio e il lattosio. Zuccheri complessi; polisaccaridi: Glicogeno, amido e fibre. I carboidrati si trovano in un ampia varietà di alimenti che a loro volta apportano altri importanti nutrienti alla dieta. Per assicurarsi un alimentazione davvero completa, è importante che i carboidrati siano forniti da diverse fonti. Funzione I carboidrati svolgono una duplice funzione: F funzione plastica, in quanto entrano nella costituzione di strutture essenziali dell organismo F funzione energetica, in quanto dalla loro scissione viene prodotta energia (circa 4 kcal/g-17kj/g) utilizzata per sostenere i processi biologici che avvengono nell organismo. L energia necessaria all organismo viene fornita, oltre che dai carboidrati, anche da proteine, lipidi e alcool. L importanza del glucosio deriva dal fatto che alcuni tessuti (sistema nervoso, midollare del surrene e globuli rossi), in condizioni normali utilizzano esclusivamente il glucosio quale fonte elettiva di energia. La biodisponibilità del glucosio è quindi essenziale per un corretto funzionamento di tali tessuti; stati di ipoglicemia possono comportare gravi conseguenze cliniche. Nell organismo l omoeostasi della glicemia è garantita dalla produzione di due ormoni, insulina e glucagone, che rispettivamente riducono e incrementano la concentrazione di glucosio nel sangue, promuovendo specifici processi enzimatici: F Glicogenolisi: rimuove il glucosio dalle riserve di glicogeno, rendendolo disponibile. F Glicogenogenesi: accumula il glucosio nelle riserve di gligoceno, rimuovendolo dal circolo sanguigno. F Gluconeogenesi: sintetizza glucosio partendo da substrati non glucidici. Si è calcolato (FAO, 1980) che per un soggetto adulto, in condizioni normali, sono necessari 180 g/die di glucosio, di qualche origine metabolica, per soddisfare i bisogni energetici del sistema nervoso e degli eritrociti. Nonostante l organismo sia in grado di produrre glucosio a partire da altri composti organici (amminoacidi e glicerolo), è importante che una parte derivi direttamente dall introduzione di carboidrati per evitare: F l utilizzo del patrimonio proteico, soprattutto dei muscoli, con conseguente riduzione della massa magra e sovraccarico di lavoro per i reni che devono provvedere a eliminare i prodotti azotati derivati dal catabolismo proteico. Da questo punto di vista i carboidrati sono risparmiatori delle proteine tessutali. F l eccessivo utilizzo dei grassi, che determina scissione incompleta e formazione di corpi chetonici e acidosi. Anche le fibre, pur non essendo propriamente dei nutrienti, svolgono anch esse importanti funzioni. Attraverso il legame con l acqua le fibre aumentano il volume del cibo, favorendo la motilità gastrointestinale accorciando il tempo di transito delle feci attraverso il canale digerente. I benefici delle fibre Aumento del senso di sazietà; miglioramento della motilità e dei disturbi a essa associati (stipsi, diverticolosi); riduzione del rischio di svilippare tumori al colon-retto per ridotta interazione di sostanze cancerogene con la mucosa; riduzione dell assorbimento dei carboidrati a livello intestinale. Inoltre un alto consumo di fibre risulta correlato alla minore incidenza di patologie, quali il diabete, l'ipertensione, l obesità e le malattie cardiovascolari. 8 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

6 INDICE GLICEMICO L indice Glicemico può essere definito come la capacità di un alimento contenente carboidrati di innalzare i livelli di glucosio nel sangue. A parità di contenuto glucidico, cibi diversi producono risposte glicemiche diverse. Queste diverse risposte sono una conseguenza dei tempi di digestione: più veloce è la digestione, maggiore sarà il picco di glucosio, e viceversa. In generale, hanno un indice Glicemico Basso (IGB), le fibre e i carboidrati complessi non raffinati, mentre hanno indice Glicemico Alto (IGA) gli zuccheri semplici (ad eccezione del fruttosio) e i carboidrati complessi raffinati. Il rapido aumento di glucosio nel sangue, che segue l assunzione di carboidrati IGA, scatena il ciclo perverso dell insulina: iperglicemia, produzione di insulina, ipoglicemia secondaria con conseguente senso di fatica, promozione della conversione del glucosio in trigliceridi (grassi) che si depositano nel tessuto adiposo e blocco dell utilizzo dei grassi. Pertanto, una dieta ricca di zuccheri a IGB è più salutare in quanto fornisce energia a lento rilascio e permette un miglior utilizzo sia dei carboidrati che dei lipidi. I carboidrati IGA tuttavia, sono consigliati durante l attività fisica per fornire energia di immediato utilizzo, e al termine di una intesa attività sportiva per ripristinare le riserve di glicogeno. L utilizzo di carboidrati IGA è consigliato almeno 60 minuti prima della prestazione sportiva. Fisiologia dei carboidrati nell attività sportiva I carboidrati, i grassi e le proteine, sono i substrati energetici utilizzati dal nostro organismo per produrre energia durante l attività fisica. Il loro contributo, tuttavia, dipende dall intensità e durata dello sforzo e dallo stato nutrizionale e di allenamento del singolo individuo. In generale, il consumo dei carboidrati aumenta proporzionalmente all intensità del lavoro svolto e diventa esclusivo in condizioni di anaerobiosi. Il vantaggio dell utilizzo selettivo dei carboidrati durante l esercizio aerobico ad alta intensità risiede nella velocità di produzione dell energia, che è doppia rispetto a grassi e proteine e nella maggiore quantità di energia prodotta, circa il 6% in più rispetto ai grassi per unità di ossigeno cosumata. Fabbisogno di carboidrati nello sport Consumare alimenti solidi o liquidi facilmente digeribili a elevato contenuto glucidico da 1 a 4 ore prima dell allenamento o della competizione. La dose raccomandata di carboidrati 1 ora prima dell attività è di circa 1g per Kg di peso corporeo e può arrivare a 5g per kg all ora se il pasto viene fatto 4 ore prima dell attività. Per esempio, un nuotatore che pesa 70 kg potrebbe bere 350 ml di una bevanda composta al 20% da carboidrati 1 ora prima dell esercizio o mangiare 3 barrette energetiche contenenti ciascuna 25 g di carboidrati 4 ore prima dell esercizio. Consumare alimenti solidi o liquidi facilmente digeribili a elevato contenuto glucidico (almeno da 0.35 a 1.5 g per kg all ora) subito dopo la prestazione e per le 4 ore successive. Quindi, un nuotatore di 70 kg potrebbe bere da 100 a 450 ml di una bevanda contenente il 25% di carboidrati o mangiare da 1 a 4,5 barrette energetiche contenenti ognuna 25 g di carboidrati subito dopo l esercizio e ogni ora successiva, per 4 ore. Inserire nella dieta, a ogni pasto, una bevanda al 15-25% di carboidrati o un supplemento solido ad alto contenuto glucidico. Per esempio, si potrebbe ridurre di 250 Kcal il contenuto calorico di ogni pasto e consumare una bevanda, o alimenti solidi, contenenti 250 kcal fornite da carboidrati a ogni pasto. Mantenere costante il proprio peso in tutti i periodi di allenamento, adeguando il consumo energetico alla richiesta derivante dall allenamento. Questo è utile anche per il mantenimento delle riserve glucidiche. L aumento del consumo di carboidrati durante l attività fisica deve essere opportunamente integrato con la dieta. In generale, si consiglia di aumentare l assunzione di carboidrati in funzione del maggior utilizzo di carichi, mantenendo costante la percentuale di calorie (65%) sul totale apporto dei carboidrati. In questo modo è possibile evitare il depauperamento delle riserve di glicogeno e prestazioni fisiche deludenti. Per chi esegue esercizi estenuanti sono state studiate specifiche linee guida per l assunzione di carboidrati, al fine di evitare l insorgere della sindrome da sovrallenamento. LISTA ALIMENTI A BASSO INDICE GLICEMICO Sotto il 60% aiutano a mantenere stabile la concentrazione di zucchero nel sangue evitando picchi di insulina. ALIMENTI % ALIMENTI % ALIMENTI % Pane - Uva 46 - Fagioli di Spagna 32 - Pita 57 - Arancia 43 - Piselli secchi 32 - Pane di segale 34 - Pesca 42 - Fave 32 Prodotti da forno - Mela 36 - Fagiolini/Lenticchie 30 - Biscotti danesi 59 - Pera 36 - Fagioli di soia 18 - Pasticcini da the 59 - Fragola 32 Bibite Cereali - Prugna 24 - Succo d arancia 57 - Kelloggs Special 54 - Pompelmo 23 - Succo d ananas 46 - All Bran 44 - Ciliegie 22 - Succo di pompelmo 40 - Muesli 56 - Fichi 59 - Latte scremato 32 Pasta Verdure - Latte 28 - Linguine 46 - Patate dolci 54 - The, caffè, acqua 0 - Maccheroni 45 - Piselli 48 Snack - Spaghetti 41 - Pomodori 38 - Popcorn 55 - Tortellini 50 - Zucca 29 - Biscotti d orzo 55 - Vermicelli 35 - Cetrioli 24 - Noccioline 18 Grani - Broccoli, Cavolfiore - Yogurt 14 - Riso integrale 57 Crauti, Lattuga - Yogurt alla frutta 33 - Grano saraceno 54 molto basso Dolci - Orzo 23 - Peperoni, Cipolla - Gelato 59 Frutta Rapanelli - Cioccolato amaro 49 - Papaia e Banana 58 molto basso Zucchero - Mango 55 Legumi - Lattosio 46 - Kiwi 52 - Fagioli 39 - Fruttosio non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

7 LISTA ALIMENTI AD ALTO INDICE GLICEMICO % aumentano la concentrazione di zucchero nel sangue e di conseguenza la risposta di insulina. ALIMENTI % ALIMENTI % ALIMENTI % Pane - Anguria 72 Zuccheri - di Segale scura 76 - Melone 65 - Glucosio bianco 72 - Ananas 66 - Glucosio (tavolette) integrale 69 - Albicocche sciroppate 64 - Maltodestrine di Mais 68 Verdure - Maltosio 105 Cibi cotti - Purè istantaneo 84 - Saccarosio 65 - Pizza 60 - Patate al forno 83 - Kraphen 76 - Patatine fritte 75 - Brioche 67 - Purè 75 - Torta margherita 67 - Carote 74 Cereali - Barbabietole 64 - Riso soffiato 90 Bibite - Cornflakes 83 - Succhi di frutta 72 - Crusca 75 Spuntini - Fiocchi d avena 66 - Patatine di mais 73 istantanei - Patatine 62 Pasta - Cracker integrali 67 - Gnocchi 67 - Gallette di riso 94 Grani - Biscotti di pastafrolla 64 - Riso istantaneo 92 - Wafers alla vaniglia 77 - Riso Bianco 92 - Uvetta 64 - Couscous 65 Dolci Frutta - Gelatine 80 - Datteri 99 - Muffins 62 VITAMINE E MINERALI Cosa sono le vitamine? Sono sostanze organiche considerate nutrienti accessori in quanto non sono né sostanze ergogeniche né sostanze plastiche. Tuttavia, le vitamine svolgono un ruolo fondamentale nel nostro organismo partecipando a diversi processi biologici, tra cui lo stesso metabolismo energetico e la biogenesi di molte strutture cellulari. Le vitamine si distinguono in liposolubili (solubili nei grassi), quali le vitamine A,D,E e K e idrosolubili (solubili in acqua), quali le vitamine B1, B2, B6 e B12 l acido pantotenico, l acido folico. La biotina, la vitamina PP e la vitamina C. Funzione, fonte alimentare e RDA Nella tabella della pagina successiva sono riportate, per ciascuna vitamina, la funzione biologica e la fonte alimentare. Fisiologia delle vitamine nell attività sportiva Le vitamine svolgono un ruolo essenziale in molti processi biologici che si realizzano nel corpo umano durante l attività fisica. Specialmente le vitamine del complesso B. Queste ultime, infatti, sono coinvolte nel metabolismo energetico di glucidi, lipidi e proteine e partecipano alla sintesi dell emoglobina e dei globuli rossi. Fabbisogno di vitamine nello sport In linea generale, le indicazioni per l assunzione di vitamine per soggetti fisicamente attivi sono le stesse consigliate per la popolazione media. Pertanto, un alimentazione varia dovrebbe essere sufficiente a garantire il giusto apporto di vitamine all organismo. Tuttavia gli atleti seguono spesso regimi dietetici particolari che ne risultano scarsi, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Carenze di vitamine e minerali si riscontrano soprattutto in atleti di endurance e in atleti che seguono una dieta vegetariana o ipocalorica, come ginnasti e ballerini. Cosa sono i minerali? I minerali utilizzati dal nostro organismo sono ventidue e i più importanti sono ventitre, definiti in base alla richiesta giornaliera, in macroelementi (sodio, calcio, potassio, fosforo, cloro e magnesio) e microelementi (ferro, fluoro, zinco, rame, selenio, iodio e cromo). Fisiologia e Fabbisogno di minerali nell attività sportiva. I minerali svolgono un ruolo essenziale in tutti i processi biologici attivati durante l attività fisica. Fra questi i più importanti sono: magnesio, potassio, fosforo, calcio, ferro, sodio, cluoro, selenio, rame e zinco. Il magnesio e il potassio intervengono in fase di concentrazione del muscolo, nella produzione di energia e nella regolazione del bilancio idrosalino. La perdita di sali durante l esercizio fisico può provocare deficit di questi elementi e conseguente comparsa di crampi dolorosi, specialmente ai muscoli degli arti inferiori (quadricipiti e polpacci). Per prevenirla si consiglia, a chi pratica sport, l assunzione preventiva di integratori. Il fosforo e il calcio sono fondamentali per la costituzione e la solidità delle ossa. Il fosforo è anche presente nei composti ad alta energia quali l adenosina trifosfato (ATP) e la fosfocreatina (Pcr). Questi composti accumulano l energia proveniente dalla scissione dei nutrienti energetici e la forniscono per sostenere tutti i processi biologici. Il ferro è un costituente dell emoglobina e della mioglobina, che fungono da trasportatori dell O2 nel sangue e nel muscolo. Secondo alcuni ricer- non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

8 catori, un allenamento assiduo crea un maggior bisogno di ferro che spesso supera la dose giornaliera assunta con la dieta. Questo sbilanciamento porterebbe ad un deficit di ferro con conseguenze di ridotta capacità durante lo sforzo fisico, visto il ruolo cruciale del ferro nel trasportare l O2. Il sodio e il cloro regolano il bilanciamento idrosalino dell organismo. Questa funzione è importantissima durante l attività fisica, quando l organismo attiva la sudorazione per contrastare l aumento di temperatura corporea. Con il sudore vengono persi grossi quantitativi di acqua e di sali, quando l organismo attiva la sudorazione per contrastare l aumento di temperatura corporea. Con il sudore vengono persi grossi quantitativi di acqua e di sali, specialmente sodio, cloro, magnesio e potassio, che devono essere prontamente recuperati. Da ciò nasce l esigenza di assumere bevande saline. Questa integrazione idro-salina deve iniziare prima dello sforzo fisico, proseguendo durante tutta la seduta di allenamento o di gara e proseguire al termine della prestazione atletica. La prestazione atletica risulta compromessa in condizioni di deficit salino. Il selenio, il rame, il magnesio e lo zinco hanno un importante funzione antiossidante. Secondo alcuni ricercatori l esercizio fisico aumenta la produzione di ossigeno attivo e di radicali liberi. Pertanto, è consigliato assumere integratori con antiossidante. LISTA ALIMENTI: DOVE SI TROVANO E A COSA SERVONO LE VITAMINE E I MINERALI VITAMINA A Liposolubile. Il beta-carotene è presente in natura ed è il precursore della vitamina A. Necessaria per la vista, per lo sviluppo di ossa e denti e per il sistema immunitario e riproduttivo. Mantiene sana la pelle. Antiossidante. Carote, spinaci, patate, meloni, albicocche, prodotti caseari, fegato. VITAMINA B1 Idrosolubile. Essenziale per la muscolatura striata e il sistema nervoso. Entra nel metabolismo dei carboidrati e nella catena respiratoria mitocondriale. Lievito di birra, cereali integrali, carne, salmone, latte, uova. VITAMINA B2 Idrosolubile. Interviene nei processi di utilizzo energetico. Protegge gli epiteli delle mucose respiratorie e digestive. Interviene nel benessere della pelle e del sistema nervoso. Germe di grano, lievito di birra, formaggio, pollo. VITAMINA PP Idrosolubile. Trasforma i nutrienti in energia, fornendo il NADP. Diminuisce il tasso dei lipidi nel sangue. Vasodilatatore. Utilizzata nel prevenire la cefalea premestruale. Arachidi, semi di girasole, lievito di birra, fegato, carni bianche, tonno, salmone. ACIDO PANTOTENICO Idrosolubile. Favorisce l utilizzazione energetica dei nutrienti alimentari. Fa parte del coenzima A che interviene nel ciclo di Krebs e nella sintesi degli acidi grassi e colesterolo. Germe di grano, semi di girasole, soia, lievito di birra, crostacei, uova. VITAMINA B6 Idrosolubile. Fondamentale nell utilizzo di proteine e aminoacidi. Aiuta la formazione dei globuli rossi. Interviene come coenzima in diverse funzioni metaboliche di produzione di energia. Carote, lenticchie, banane, nocciole, lievito di birra, germe di grano, crusca, riso integrale, soia, tonno, salmone. VITAMINA H Idrosolubile. Interviene nella formazione di acidi grassi e nell utilizzo degli aminoacidi ramificati (BCAA). Interviene altresì nella funzione delle ghiandole sudoripare, nel benessere della pelle e dei capelli. Grano e riso integrali, legumi, arachidi, avena, lievito di birra, noci, semi vari, tonno, pesce azzurro, uova. ACIDO FOLICO Liposolubile. Sintesi del DNA. Regola lo sviluppo delle cellule nervose. Interviene nella produzione midollare dei globuli rossi. Ubiquitario: dosaggi più elevati nelle germe di grano, nei legumi, verdure a foglia verde, lievito di birra. VITAMINA B12 Idrosolubile. Fondamentale per produrre globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e mielina, la guaina che protegge i nervi. Fegato, carne, molluschi, pesce azzurro, latte e derivati. Non è contenuta negli ortaggi. VITAMINA C Idrosolubile. Potente antiossidante. Stimola il sistema immunitario contro le infezioni. Facilita l assorbimento del ferro e blocca la produzione delle nitrosamine. In quasi tutte le verdure e la frutta fresca: particolarmente ricchi i cavoli, i broccoli, gli spinaci, il prezzemolo, le bacche di biancospino, le fragole, i kiwi, gli agrumi. VITAMINA D Liposolubile. Regola il metabolismo del calcio e del fosforo e la crescita ossea. Interviene nei processi di immunomodulazione. Nella nostra pelle, ed è potenziata dalla luce del sole. Pesce azzurro, olio di pesce, latte. VITAMINA E Liposolubile. Il più potente antiossidante contro i radicali liberi. Semi, oli vegetali, germe di grano, noci, mandorle. 14 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

9 VITAMINA K Liposolubile. Fattore essenziale per la coagulazione del sangue. Promuove una buona crescita nel neonato. Broccoli, cavoli, spinaci, lattuga, tè verde, soia, avena, fegato, carni. ALLUMINIO Interviene nel metabolismo del magnesio e del calcio. È interessato nella trasmissione degli impulsi nervosi. Pesce azzurro, soia. BORO Alcuni autori suppongono che intervenga nel metabolismo del calcio e della membrana cellulare. Una sua carenza pare che diminuisca l attenzione. Mele, pere e uva. CALCIO Forma e mantiene compatto l osso. Interviene nella coagulazione del sangue, nella trasmissione dello stimolo nervoso, nella contrazione muscolare. Regola i meccanismi di controllo della pressione arteriosa. Latte, yogurt, formaggio, broccoli, soia, acque minerali bicarbonato-calciche. COBALTO Entra nell emoglobina per la formazione dei globuli rossi. Sostituisce lo zinco e il manganese in alcune attività enzimatiche. Bietole, cavoli, lattuga, spinaci, fichi, fegato, rognone, ostriche, latte. CROMO Influisce sul metabolismo del glucosio. Promuove l attività dell insulina nella regolazione della glicemia. Coopera nel trasporto degli aminoacidi alle cellule del cuore e del fegato. Frutta fresca, uva nera, lievito di birra, carni bianche, pesce, ostriche. FERRO Entra come elemento essenziale nella produzione dell emoglobina, molecola che trasporta l ossigeno nei globuli rossi. Entra in numerosi enzimi e proteine. Ceci, germe di grano, legumi, noci, carne, uova, zucchero bruno. FLUORO Entra nel metabolismo del calcio e quindi nella compattezza dell osso. Necessario per i denti e per la prevenzione della carie. Tè, mele, fegato, pesce azzurro, uova. FOSFORO Elemento fondamentale nella costituzione dell ATP, il più importante mezzo di energia del corpo umano. È presente in numerosissimi processi enzimatici: molto significativa la sua presenza nel metabolismo cerebrale. Semi di girasole, alghe marine, pesce azzurro, olio di fegato di merluzzo, sale da tavola marino. IODIO Necessario per la produzione degli ormoni tiroidei. Utile nel mantenere sana la pelle, le unghie e i capelli. Semi di girasole, alghe marine, pesce azzurro, olio di fegato di merluzzo, sale da tavola marino. MAGNESIO Essenziale per tutta l attività muscolare e nervosa. Entra nel metabolismo osseo. Rinforza lo smalto dei denti. Semi di girasole, spinaci, germe di grano, mandorle, noci, ortaggi verdi, soia, pesce azzurro. MANGANESE Entra nel metabolismo di diversi enzimi che producono energia. Fagioli, piselli, spinaci, arachidi, castagne, nocciole, more, caffè. MOLIBDENO Si trova in enzimi che spezzano gli aminoacidi. Verdure con foglia verde, legumi, cereali integrali. POTASSIO Interviene in moltissimi meccanismi enzimatici nella produzione di energia, nella trasmissione nervosa, nel metabolismo dell acqua cellulare. Cereali integrali, spinaci, patate, legumi, frutta fresca, agrumi, frutta secca, noci, uova, latte. RAME Interviene nella regolare costituzione dei globuli rossi. Costruisce i tessuti connettivi: produzione di elastina collagene nelle arterie e nelle ossa. È presente in enzimi coinvolti nella respirazione. Avena, germe di grano, lenticchie, orzo, funghi, noci, arachidi, ostriche, salmone, zucchero bruno. SELENIO Forte azione anti radicali come antiossidativo. Aglio, cavoli, broccoli, cipolle, germe di grano, fegato, pollo, tonno, latte, uova. SODIO Entra in moltissimi procedimenti enzimatici. Responsabile dell equilibrio idrico del corpo. Interviene nella contrazione muscolare, nella trasmissione nervosa e nella regolazione della pressione arteriosa. Sale marino, latte e tutti i prodotti trattati. VANADIO Entra nel metabolismo delle ossa e dei denti. Pesce. ZINCO Forte antiossidante e quindi combatte i radicali liberi. Favorisce la crescita e lo sviluppo dei muscoli, delle ossa e degli organi sessuali. Favorisce anche la sintesi del DNA e RNA e la divisione cellulare. Crusca, germe di grano, semi di girasole, soia, manzo, pesce, pollo e tacchino. 16 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

10 LISTA ALIMENTI: VALORE ENERGETICO E COMPOSIZIONE CHIMICA DEGLI ALIMENTI CARNE E FRATTAGLIE ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Agnello: petto e spalla 18, ,40 278,86 Coniglio 21,50 0 1,50 101,80 Bue: carne magra 20,70 0 1,70 100,34 Bue: carne semigrassa 21,00 0 5,50 136,15 Bue: carne molto grassa 16, ,20 334,60 Capretto: costoletta 19, ,30 191,47 Capretto: carne magra 19,40 0,30 6,70 141,74 Maiale: carne magra 19,91 1,10 6,81 148,11 Maiale: carne grassa 16, ,00 294,74 Maiale: carne molto grassa 14, ,34 399,40 Maiale: filetto 18, ,40 190,33 Vitello: quarto anteriore 19,40 0 7,60 148,70 Vitello: quarto posteriore 20,10 0 7,90 154,30 Vitello 19,75 0 7,75 151,50 Fegato di bue 21,33 4,54 3,65 139,28 Fegato di maiale 22,82 0,32 4,80 138,55 Fegato di vitello 20,69 0,58 5,04 133,07 Trippa 15,77 0 1,43 77,67 Valori medi GRASSI ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Burro (senza aggiunta di sale) 0,81 1,05 83,45 767,02 Lardo ,30 885,43 Oli vegetali ,00 900,90 Strutto 0, ,02 902,33 ZUCCHERO E DOLCIUMI ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Cioccolato amaro 5,50 18,00 52,90 577,74 Cioccolato al latte 6,00 54,00 33,50 550,85 Glucosio 0 100, ,00 Miele 0,76 74, ,14 Polvere di cacao 21,60 37,70 28,90 506,12 CARNI CONSERVATE ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Cotechino 15, ,30 246,23 Mortadella 17,12 0,51 32,41 367,21 Pancetta di maiale 8,81 0,63 65,56 635,30 Prosciutto cotto 21,18 0,75 36,42 421,33 Prosciutto crudo 20,55 0,79 45,56 502,09 Salame tipo Milano 36,85 tracce 34,85 468,22 Salsiccia di maiale fresca 14,32 0,62 30,78 341,35 Salsiccia di maiale secca 28,69 0,72 42,41 506,51 Wurstel tipo Francoforte 15, ,10 190,63 Zampone 22,15 0,22 34,42 404,96 FRUTTA FRESCA E CONSERVATA ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Albicocche 0,94 8, ,09 Albicocche allo sciroppo 0,49 20,40 0,16 87,10 Ananas fresco 0,40 11,70 0,20 51,84 Arance 0,75 7, ,08 Banane 1,30 23,50 0,40 105,32 Cachi 1,39 19, ,10 Ciliegie fresche 0,88 9,36 41,98 Ciliegie candite 0,50 86,50 0,20 385,52 Cocomeri 0,29 3, ,47 Datteri 2,20 72,60 0,60 312,14 Fichi freschi 1,09 14, ,12 Fichi secchi (seccati al forno) 3,54 60,80 2,72 228,54 Fragole fresche 0,80 6,90 0,60 37,03 Lamponi freschi 1,10 11,60 0,60 57,53 Limone succo 0,27 1,13 0 5,74 Limone polpa 0,70 1,04 0 7,13 Mandarini 0,63 1,11 0 7,13 Mandorle secche 18,60 17,60 54,10 640,93 Mele 0,24 11, ,81 Melone 0,50 6,47 0,15 29,94 Noci secche 15,00 13,50 64,40 702,87 Nocciole secche 12,70 14,60 60,90 666,12 Pere 0,30 12, ,59 Pesche 0,30 17, ,29 Pesche allo sciroppo 0,51 19,29 0,08 81,90 Pompelmi 0,60 9,30 0,20 42,41 Prugne secche 2,25 62,30 0,49 269,11 Susine fresche 0,50 14, ,68 Uva 0,34 17, ,04 Uva secca 2,30 69,40 0,50 298,52 18 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

11 LATTICINI E DERIVATI ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. LATTE FRESCO E DERIVATI Latte vaccino fresco 3,30 4,50 3,40 69,92 Latte materno 2,01 6,50 3,80 69,47 Latte condensato zuccherato 8,10 54,80 8,40 334,44 Latte intero in polvere 21,00 55,35 16,65 464,55 Latte mezza crema in polvere 21,00 61,00 10,00 427,20 Latte scremato in polvere 35,00 57,70 1,20 390,99 FORMAGGI Tipo Bel Paese 26,30 1,74 12,25 226,43 Caciotta romana 27,25 1,82 27,33 367,89 Caciocavallo 37,67 tracce 31,13 437,73 Crescenza 32,32 1,73 5,28 187,65 Fontina 24,46 0,78 24,88 329,89 Gorgonzola 21,40 2,22 25,51 328,98 Emmenthal 28,60 2,00 31,30 410,29 Mascarpone 7, ,00 458,86 Mozzarella 22,50 tracce 17,89 255,04 Parmigiano 36,34 0,26 26,22 388,66 Pecorino 32,31 tracce 27,86 385,99 Provolone 34,43 1,28 11,53 251,33 Ricotta 16,50 2,00 20,00 257,85 Stracchino 17,41 tracce 22,41 275,31 POLLAME Anatra 22,65 0 3,11 121,16 Oca 15, ,40 377,82 Piccione 22,14 0,76 1,00 102,99 Pollo 16,77 1,34 13,62 198,19 Tacchino 24,70 0 8,50 178,62 Valori medi CEREALI E DERIVATI PANE - BISCOTTI - GRISSINI ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Biscotti di pasta frolla 9,70 65,74 16,35 463,54 Grissini 13,37 77,91 0,14 375,51 Grissini aclorurati 11,40 61,70 7,59 368,77 Pane di farina di frumento 9,02 56,33 0,60 273,39 Pane bianco (panini) 8,70 53,50 0,80 262,30 CEREALI E DERIVATI CEREALI - FARINE - PASTA ALIMENTARE ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Pasta comune 13,00 73,50 1,40 367,39 Pasta all uovo 14,30 70,30 5,00 392,36 Riso comune 7,00 77,18 0,86 352,96 Orzo perlato 9,00 75,70 1,40 360,01 Crema di riso 7,40 79,60 0,50 361,25 Fiocchi d avena 13,00 65,90 7,50 391,74 Farina di frumento tipo 00 6,69 75,05 1,01 344,32 Farina di frumento tipo 0 10,37 73,75 1,25 356,26 Farina di granoturco 8,74 74,50 2,69 365,76 Fecola di patate 0,10 82,00 0,05 337,06 Amido di mais 0,50 86,70 0,30 360,25 Semolino 12,00 72,00 1,40 357,14 Tapioca 0,60 86,30 0,20 358,09 BEVANDE ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Succo fresco d arancia 0,60 12,90 0,10 56,26 (senza aggiunta di zucchero) Succo fresco di mele 0,10 13, ,71 Succo fresco di pompelmo 0,40 10,00 0,10 43,05 Succo fresco d uva 0,40 18, ,44 BEVANDE ALCOLICHE Acquavite ,00 280,00 Birra (alcolicità media 4%) 0,43 2,70 4,00 40,83 Brandy ,60 305,20 Marsala 0 1,00 15,50 112,60 Vino rosso comune ,00 77,00 Spumante dolce 0 1,2 9,00 112,20 Vermut 0 10,00 10,00 111,00 Whisky ,20 295,40 Valori medi 20 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

12 ORTAGGI E LEGUMI ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Asparagi 2,88 2, ,62 Barbabietole 1,60 8,70 0,10 43,14 Bietole 2,04 3,93 0,17 26,02 Broccoletti di rape 3,31 2, ,45 Carciofi 2,59 6, ,17 Carote 1,03 9,58 0,33 46,50 Cavolfiori 2,48 4,55 0,34 31,91 Cavoli di Bruxelles 4,70 7,50 0,50 34,57 Cavoli verza 1,62 4, ,37 Ceci secchi 21,75 49,86 4,97 338,82 Cetrioli 1,09 2,93 0,11 17,48 Cipolle nuove 0,96 5, ,06 Crauti 1,10 2,00 0,20 14,53 Crescione 0,70 3,20 0,50 20,54 Fagiolini verdi 2,11 2, ,67 Fagioli freschi 10,13 21,78 1,40 143,57 Fagioli secchi 23,56 48,24 2,47 316,85 Fave fresche 5,39 3, ,04 Fave secche 21,31 52,92 3,07 332,28 Finocchi 0,97 0,71 0 6,88 Funghi freschi 5,15 4,36 0,30 41,72 Funghi secchi 36,68 34,51 2,70 316,44 Indivia 1,46 1,55 0,13 13,52 Insalata riccia 1,32 1, ,42 Lattuga 1,19 2,88 0,38 20,14 Lenticchie secche 25,02 50,13 2,54 331,22 Melanzane 1,23 3, ,75 Patate 2,46 16,20 0,35 79,69 Patate novelle 2,31 14,91 0,12 71,69 Peperoni 1,17 3, ,87 Piselli freschi 7,45 14,21 0,47 93,08 Piselli secchi 20,75 53,64 3,85 340,03 Pomodoro da insalata 1,28 4, ,18 Pomodoro da sugo 0,83 4,26 0,39 24,41 Prezzemolo 3,70 7,20 1,00 53,79 Rabarbaro 0,50 1,10 0,10 15,67 Rape bianche 1,12 7,77 0,24 38,63 Ravanelli 0,86 2, ,53 Sedani 2,60 0, ,06 Scarola 2,16 1, ,39 Spinaci 3,77 3,59 0,65 36,09 Zucca gialla 0,38 1,85 0 9,14 Zucchine 1,76 2,14 0,11 16,99 UOVA ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Uova di gallina (peso g 45) 5,65 0,25 5,45 73,78 (tuorlo g 16) 2,58 0,08 5,02 56,58 (albume g 29) 3,07 0,17 0,43 17,19 CEREALI E DERIVATI PESCE FRESCO ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Aragosta 16,20 1,00 1,90 87,81 Acciughe fresche 15,31 1,51 3,55 101,26 Anguilla di mare 14,64 0,67 19,63 241,40 Aringhe fresche 19,00 0 6,70 138,87 Calamaro 12,60 0,64 1,74 74,11 Cefalo muggine 15,80 0,71 6,78 129,38 Dentice 16,69 0,65 3,51 103,03 Luccio 18,70 0 0,60 82,13 Merluzzo fresco 13,91 0,76 2,65 84,26 Palombo 15,98 1,32 1,17 81,57 Pesci piccoli da frittura 11,40 1,69 2,97 80,69 Polpo 10,59 1,39 0,98 58,03 Rane 15,50 0 0,20 65,37 Sardine fresche 15,26 1,19 5,19 114,67 Sgombri 16,00 0,75 11,08 169,50 Sogliole 15,93 0,79 1,74 84,38 Tonno 20,50 0,56 4,17 124,29 Triglia 15,83 1,09 6,27 126,42 Trota 13,94 0,04 2,98 84,43 PESCE SALATO Alici salate 25,04 tracce 1,13 112,94 Merluzzo salato 33,75 2,60 1,63 163,86 Merluzzo ammollato 21,60 1,32 1,04 103,43 PESCE SECCO Stoccafisso secco 80,12 0 3,80 363,07 Stoccafisso ammollato 20,69 0,25 0,89 93,95 PESCE SOTT OLIO Sardine sott olio 21,10 1,00 27,00 336,31 Tonno sott olio 31,69 1,66 12,14 248,11 22 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

13 MARMELLATE ALIMENTI (g 100 di prodotto) Proteine g Carboidrati g Grassi g Calorie N. Gelatina di frutta 0,20 65, ,32 Marmellata di albicocche 0,76 53, ,62 Marmellata di arance 0,60 64, ,66 Marmellata di ciliegie 0,88 55, ,03 Marmellata di mele cotogne 0,66 59, ,28 Marmellata di mele renette 0,76 57, ,98 Marmellata di pere 0,74 54, ,51 Marmellata di pesche 0,65 54, ,08 Marmellata di prugne 0,99 49, ,74 DISPENDIO CALORICO PER 8 ORE I valori sono approssimativi in quanto possono variare in base all intensità con cui si pratica l attività e in base alle proprie caratteristiche fisiche: peso, altezza, costituzione, età. Tabella LAVORO Carpentiere Casalinga Cuoco Dirigente Giardinaggio Leggero Impiegato lavoro sedentario Impiegato lavoro in piedi Magazziniere Meccanico Operaio lavori manuali 1380 Kcal 966 Kcal 1180 Kcal 860 Kcal 1440 Kcal 720 Kcal 1248 Kcal 1290 Kcal 1193 Kcal 1260 Kcal DISPENDIO CALORICO PER 30 MINUTI I valori sono approssimativi, in quanto possono variare in base all intensità con cui si pratica lo sport e in base alle proprie caratteristiche fisiche: peso, altezza, costituzione, età. Tabella SPORT Ballare (liscio) Ballare (moderno) Boxe (allenamento) Calcio (allenamento) Canoa (amatoriale) Canoa (agonistica) Canottaggio (agonistico) Ciclismo (10 km/ora) Ciclismo (15 km/ora) Ciclismo (agonistico) Corsa (12 km/ora) Corsa (8 km/ora) Equitazione (galoppo) Equitazione (passo) Equitazione (trotto) Golf Judo e Karate Motociclismo Nuoto (dorso) Nuoto (rana) Nuoto (stile libero lento) Nuoto (stile libero veloce) Pallacanestro (allenamento) Pallanuoto (allenamento) Pallavolo (allenamento) Pattinaggio Ping Pong Scherma (allenamento) Sci di Fondo (in pianura) Sci di fondo (in salita) 84 Kcal 119 Kcal 228 Kcal 227 Kcal 74 Kcal 169 Kcal 169 Kcal 106 Kcal 166 Kcal 280 Kcal 345 Kcal 223 Kcal 226 Kcal 68 Kcal 183 Kcal 140 Kcal 323 Kcal 227 Kcal 278 Kcal 267 Kcal 213 Kcal 256 Kcal 228 Kcal 324 Kcal 225 Kcal 130 Kcal 112 Kcal 128 Kcal 196 Kcal 452 Kcal 24 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

14 DISPENDIO CALORICO PER 30 MINUTI Sollevamento pesi Squash Sub Tennis (agonistico) Windsurf Tabella ATTIVITÀ Camminare in discesa Camminare in salita Cucinare un pranzo completo Dormire Fare il letto Guidare l auto Lavare i piatti Passare l aspirapolvere Pulire i pavimenti Pulire i vetri Spolverare Stirare 140 Kcal 225 Kcal 351 Kcal 241 Kcal 116 Kcal 150 Kcal 430 Kcal 50 Kcal 32 Kcal 90 Kcal 25 Kcal 76 Kcal 90 Kcal 120 Kcal 50 Kcal 75 Kcal 45 Kcal IL DIPENDIO CALORICO IN ATTI- VITÀ SPORTIVE E RICREATIVE UOMINI Kcal/min Corsa - 100/400m (gara) m/Maratona (gara) Campestre (ricreativa) 10,4 Sollevamento pesi 127 Pattinaggio - Competizione velocità 28,6 - Ricreativo 5,2 Ciclismo - Competizione 26 - Ricreativo 5,9 Canottaggio - Competizione 25,5 - Ricreativo 9,1 Nuoto - Competizione 25 - Ricreativo 9,1 Judo 22,8 Sci: Fondo e Discesa - Competizione 21,5 - Ricreativo 12 Pallacanestro 14,3 Lotta 13,7 Pallamano 13,7 Rugby 13,7 Calcio 11,7 Tennis - Singolo 11,1 - Doppio 9,1 - Da tavolo 5,2 Scherma 9,8 Pallavolo 8,5 Cavalcare - Al trotto 8,5 - Al passo 3,3 Ginnastica 5,9 Golf 5,2 Tiro con l arco 4,6 Baseball 4,6 Camminare in piano - 5 km/h con 10 Kg 4-5 km/h 3,7 Ballo - Dinamico (latino, ecc.) 11,3 - Calmo (tango, ecc.) 4,3 Biliardo 2,6 Ricreazioni sedentarie - Giocare a carte, ecc. 2,5 RIPOSO UOMINI In piedi - Tranquillo 1,7 Seduto - Tranquillo 1,4 A letto - Addormentato/riposo 1,1 DONNE Kcal/min Corsa - 100/800m (gara) Campestre (ricreativa) 8,8 Sci, Discesa - Competizione 31 - Ricreativo 11 Kayak - Competizione 24,8 - Ricreativo 7 Pattinaggio - Competizione velocità 24,2 - Ricreativo 4,4 Judo 19,3 Sci, Fondo - Competizione 19 - Ricreativo 11 Nuoto - Competizione 16 - Ricreativo 7,7 Pallacanestro 12,2 Pallamano 11,6 Tennis - Singolo 9,4 - Doppio 7,7 - Da tavolo 4,4 Scherma 8,3 Alpinismo 8,3 Canottaggio (ricreat.) 7,7 Canoa (ricreativa) 7,2 Pallavolo 7,2 Equitazione - Al trotto 7,2 - Al passo 2,8 Volano 5,5 Ciclismo (ricreativo) 5 Ginnastica 5 Golf 4,4 Tiro con l arco 3,9 Camminare in piano - 5 km/h con 10 Kg 3,4-5 km/h 3 - Lentamente 2,2 Ballo - Dinamico (latino, ecc.) 9,6 - Calmo (tango, ecc.) 3,6 Ricreazioni sedentarie - Giocare a carte 2 - Ascoltare musica 2 RIPOSO DONNE In piedi - Tranquilla 1,4 Seduta - Tranquilla 1,1 A letto - Addormentata/riposo 0,9 26 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

15 PreWorkout! Workout! PostWorkout! PreWorkout! è un integratore per sportivi alcalinizzante in polvere, a base di creatina citrato, arginina, betaalanina, con sali minerali alcalinizzati ph alcalin, vitamine B, C, acido alfa-lipoico, con zuccheri e carboidrati a rilascio graduale. PreWorkout! si assume prima dell'allenamento ed è indicato per sport di forza e potenza quali rugby, body building, power lifting, functional training, atletica, triathlon, running e mixed martial arts. PRAL-14,9 Adatto ai vegani, certificato senza glutine, senza lattosio, senza sodio, senza OGM, doping tested e confezionato con pack ad Impatto Zero. Workout! è un integratore per sportivi alcalinizzante in polvere, a base di aminoacidi ramificati, sali minerali alcalinizzati ph alcalin, vitamine del gruppo B e C con carboidrati ed edulcoranti. Workout! si assume durante l'allenamento ed è indicato per sport di forza, potenza e resistenza quali quali ciclismo, triathlon, running, mixed martial arts, calcio, pallavolo, basket e tennis. PRAL-14,9 Adatto ai vegani, certificato senza glutine, senza lattosio, senza sodio, senza OGM, doping tested e confezionato con pack ad Impatto Zero. PostWorkout! è un integratore per sportivi alcalinizzante in polvere, a base di aminoacidi ramificati, glutamina, ornitina AKG, sali minerali alcalinizzati ph alcalin, vitamine B, C, acido alfa-lipoico, con zuccheri e carboidrati a rilascio graduale che favorisce il recupero dopo un allenamento intenso e prolungato. PostWorkout! si assume dopo l'allenamento ed è indicato per sport di forza, potenza e resistenza quali rugby, body building, power lifting, functional training, atletica, triathlon, running e mixed martial arts. PRAL-11,6 Adatto ai vegani, certificato senza glutine, senza lattosio, senza sodio, senza OGM, doping tested e confezionato con pack ad Impatto Zero. Formato: Conf. da 540 g Gusto: Arancia Formato: Conf. da 200 g Gusto: Arancia Formato: Conf. da 560 g Gusto: Arancia 28 Gli integratori alimentari non Gli devono integratori alimentari essere intesi non devono come essere sostitutivi intesi come sostitutivi di una dieta una dieta variata e di un un sano sano stile di stile vita. di Tenere vita. fuori Tenere dalla portata fuori dei dalla bambini portata al di sotto dei tre bambini anni di età; al di sotto dei tre anni di età; non usare in gravidanza e per periodi prolungati, non usare in gravidanza sentire e sempre per periodi il prolungati parere del sentire medico. sempre Leggere il parere del attentamente medico. Leggere attentamente le avvertenze le avvertenze e le e le modalità d'uso riportate in etichetta. in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

16 +WATT Nitrowatt EVO Pre-workout: miscela di principi attivi per il riscaldamento muscolare. La formulazione di Nitrowatt EVO è stata pensata per preparare l atleta al meglio per l allenamento sfruttando l azione dell Ossido Nitrico, che con la sua azione vasodilatatoria aumenta la recettività rispetto agli altri principi attivi contenuti nella formula. Il meccanismo d azione del Nitrowatt EVO parte con l Arginina: un precursore dell Ossido Nitrico la cui produzione permette uno scambio delle sostanze presenti (Creatina e Beta-Alanina) tra i muscoli e il sangue incrementandone l assorbimento. L azione della Creatina permette di incrementare le prestazioni fisiche brevi, intense e ripetute mentre la Beta-Alanina agisce come precursore della Carnosina la cui presenza nei muscoli è correlata direttamente con l intensità della performance. L Arginina, inoltre, svolge un ruolo importante nella sintesi della Creatina endogena e favorisce lo smaltimento di scorie azotate formatesi durante il catabolismo. INGREDIENTI: Formato: Conf. da 90 cps non usare in gravidanza e per periodi prolungati sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta. Pump your muscles XXX Amino Pool Intra-workout: proteine idrolizzate in compresse a rapidissimo assorbimento per il mantenimento della massa muscolare. L organismo richiede, per la composizione delle proteine, la disponibilità di tutti gli aminoacidi di cui le proteine sono composte, essenziali e non. XXX Amino Pool è un pool di aminoacidi ottenuto da un processo di idrolizzazione attraverso il quale le proteine sono state scisse in aminoacidi singoli, di-peptidi, tri-peptidi e oligopeptidi. Il processo riproduce la suddivisione che le proteine subiscono durante la digestione. XXX Amino Pool viene, pertanto, assimilato più rapidamente delle normali proteine per contribuire al mantenimento della massa muscolare. Questo permette di stabilire una precisa strategia di assunzione in relazione alla richiesta muscolare tra prima, durante e dopo lo sforzo. INGREDIENTI: Formati: Conf. da 300 cpr / 1000 cpr da 1 g di proteine cad. BCAA+ 8:1:1 Riscalda, nutri e proteggi Prima i tuoi muscoli. 30 Durante Dopo Post-workout: aminoacidi ramificati, nella nuova formulazione 8:1:1 per la sintesi proteica e a sostegno della massa e del recupero muscolare. Gli aminoacidi ramificati, in condizioni di stress metabolico (ossia quando l organismo è sottoposto a uno sforzo) sono in grado di promuovere la sintesi proteica, ridurre il catabolismo proteico e possono servire come substrati per la produzione di energia (attraverso la glucogenesi). I BCAA (Brain Chain Amino Acid) nella nuova formulazione maggiormente arricchita di Leucina permettono, secondo diversi studi, di avere risultati migliori in termini di sostegno alla massa e al recupero muscolare. Uno studio, in particolare, ha messo in evidenza come un integrazione di aminoacidi ramificati (con il 76% di Leucina) abbia favorito una riduzione del tessuto adiposo e un significativo livello di performance. Altri studi evidenziano come l assunzione di integratori a prevalenza di Leucina, dopo l attività fisica, contribuiscano ad attenuare i danni ai tessuti muscolari e favoriscano la sintesi proteica, velocizzando il recupero muscolare. INGREDIENTI: Formato: Conf. da 200 cpr da 1 g di BCAA cad. Gli integratori alimentari non Gli integratori devono alimentari essere non intesi devono come essere intesi sostitutivi come sostitutivi di una di una dieta variata e di e un di sano un stile sano di vita. stile Tenere di vita. fuori dalla Tenere portata fuori dei bambini dalla al portata di sotto dei dei tre anni bambini di età; al di sotto dei tre anni di età; non usare in gravidanza e per periodi non prolungati, usare in gravidanza sentire e per sempre periodi prolungati il parere sentire del medico. sempre il Leggere parere del medico. attentamente Leggere attentamente le le avvertenze e le e le modalità d'uso d'uso riportate riportate in etichetta. in etichetta e riepilogate a pagina non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

17 non usare in gravidanza e per periodi prolungati sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta. 32 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina non usare in gravidanza e per periodi prolungati sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta.

18 ANDERSON ANDERSON Nox Cycle 1 Barretta Biscottata 44% FORZA E RECUPERO Formula ciclica con Vitargo, Creatina (CREAPURE ), Beta Alanina, L-Istidina, Acetilmetionina, Acido Aspartico e Cianocobalamina. La maltodestrina Vitargo è un carboidrato complesso ad alto peso molecolare medio ( ) che viene assorbito molto più rapidamente dei prodotti tradizionali senza creare disturbi allo stomaco e con immediata disponibilità per il metabolismo. Le caratteristiche di Vitargo, invece, permettono una migliore sincronizzazione ed un trasporto ottimale di acqua e creatina verso i muscoli. Integratore proteico con un alto contenuto aminoacidico la cui frazione proteica è composta unicamente da sieroproteine del latte concentrate ultrafiltrate. Alto valore biologico in grado di soddisfare anche le esigenze di professionisti sportivi in fase di definizione e di aumento muscolare. Arricchito con gli aminoacidi Beta Alanina ed Istidina che, insieme, vengono convertiti dal corpo in Carnosina all'interno dei muscoli, e contiene anche un notevole mix vitaminico indispensabile al mantenimento delle condizioni fisiologiche. Quantum 8.0 INGREDIENTI: INGREDIENTI: Formato: Conf. da 1200 g Gusti: Arancia, Limone Formati: Conf. da 800 g / 2 Kg Gusti: Doppio Cioccolato, Vaniglia, Fragola, Cappuccino, Banana EFFETTO VOLUME Non è solo un semplice integratore di proteine di alto valore biologico, ma un vero e proprio volumizzatore muscolare con un blend proteico di altissimo livello composto da siero-proteine del latte ad alta concentrazione e a scambio ionico, arricchito con: Glicomacropeptidi (GMP), frazioni proteiche che conferiscono al prodotto un notevole apporto di BCAA (Aminoacidi ramificati) e Acido lipoico (ALA) che attiva localmente il metabolismo cellulare agendo direttamente sul ciclo di Krebs e favorendo il trofismo muscolare con un azione antiossidante (anti radicali liberi) molto efficace. Nox Cycle 2 Quantum 9.0 Integratore proteico di rapidissima assimilazione con un alto contenuto aminoacidico, in grado di soddisfare anche le esigenze di professionisti sportivi in fase di definizione e di aumento muscolare. La sua frazione proteica è composta unicamente da sieroproteine del latte isolate con il metodo dello scambio ionico ed un bassissimo contenuto di lattosio e grassi (inferiore all'1%). Quantum 9.0 è arricchito con gli aminoacidi Beta Alanina ed Istidina che, insieme, vengono convertiti dal corpo in Carnosina all'interno dei muscoli, che contribuisce favorevolmente ai fisiologici processi di eliminazione dell acido lattico. INGREDIENTI: INGREDIENTI: Formato: Conf. da 800 g Gusti: Cioccolato, Caffelatte Formati: Conf. da 800 g / 2 Kg Gusti: Doppio Cioccolato, Vaniglia, Fragola, Cappuccino, Banana Nox Nitrox-2 RECUPERO ED ENERGIA La sinergia tra gli ingredienti contenuti in Nox Nitrox-2 e scientificamente proporzionati fra loro, può favorire i fisiologici processi di produzione di ossido di azoto da parte dell organismo, agevolare il recupero della fatica, fornire energia. L ossido di azoto (NO) è un gas che diffondendosi nelle cellule vicine a quella di produzione, provoca un aumento di volume, stimola il rilassamento della muscolatura cardiaca e provoca una vasodilatazione con conseguente aumento volumetrico della massa muscolare. INGREDIENTI: Prodotto di altissima qualità che contiene una speciale formula grazie all unica sieroproteina, la 907 Mk2, proteina Ion exchange più utilizzata per le sue straordinarie proprietà nutritive e solubilità, purissima, isolata grazie a procedimenti di scambio ionico, dosata e legata alla Creatina monoidrato. Può risultare utile nel fornire un supplemento alla dieta nei casi di ridotto apporto o aumentato fabbisogno di tali nutrienti. INGREDIENTI: Whey Tek Formato: Conf. da 100 cpr Formati: Conf. da 400 g / 800 g / 2,5 Kg Gusti: Cioccolato, Vaniglia, Fragola 34 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

19 ANDERSON 100% Ion Exchange Professional Protein Barretta Biscottata 44% 100% Proteine del siero del latte isolate per scambio ionico. Prima e dopo l allenamento fornisce un apporto perfetto di aminoacidi sia essenziali che ramificati a cessione velocissima. Le persone che praticano sport a livello agonistico ed i bodybuilders in particolare, necessitano di un fabbisogno proteico più elevato rispetto alla norma. L assunzione di integratori proteici permette di avere proteine senza grassi e carboidrati, ossia allo stato puro. INGREDIENTI: Integratore di nuova generazione la cui particolare formulazione lo pone tra i proteici complessi ed i gainers. La sua particolare ed innovativa formulazione assicura un effetto sinergico unico. MASS TEK è un integratore complesso particolarmente utile per l'arricchimento dell'alimentazione giornaliera ed il completamento delle necessità proteiche ed energetiche dell'organismo; può risultare utile nel fornire un supplemento alla dieta nei casi di ridotto apporto o aumentato fabbisogno di tali nutrienti.. INGREDIENTI: ANDERSON Mass Tek Formati: Conf. da 750 g / 2,5 Kg Gusto: Neutro Formato: Conf. da 1200 g Gusti: Cioccolato, Vaniglia-Nocciola, Fragola-Banana 100% Proteine del siero del latte concentrate. Fornisce un perfetto apporto di aminoacidi per un assorbimento lento e prolungato. Le proteine del latte, rappresentate per l'80% da Caseina e per il 20% dalla Lattoalbumina, assicurano un terzo del fabbisogno proteico giornaliero medio. Queste proteine contengono, nelle giuste quantità e proporzioni, tutti gli aminoacidi di cui l'organismo ha bisogno ed in particolare aminoacidi essenziali che l'organismo non è in grado di fabbricare. Senza sodio, senza zuccheri e a basso contenuto di lattosio. INGREDIENTI: 100% Milk Professional Protein Mass 4000 Complex Integratore a base di Carboidrati, Proteine, Vitamine, Minerali, Coenzima Q10, Creatina (CREAPURE ), Carnosina, Arginina ed Ornitina AKG. Mass 4000 contiene una discreta frazione proteica (31%) rappresentata da sieroproteine ad alta concentrazione, che garantiscono un buon apporto aminoacidico. - Alta digeribilità - Rifornimento di energia prolungato nel tempo - Miglioramento della velocità di recupero INGREDIENTI: Formati: Conf. da 750 g / 2,5 Kg Gusto: Neutro Formati: Conf. da 1200 g / 3000 g Gusti: Cioccolato, Vaniglia-Nocciola, Fragola-Banana 100% Whey Professional Protein Integratore alimentare di proteine, che forniscono un perfetto apporto di aminoacidi per lo sviluppo muscolare ed il recupero. Le proteine isolate mediante ultrafiltrazione sono proteine del latte altamente concentrate e di notevole qualità; non vengono direttamente accumulate dal nostro organismo e, per questo motivo, devono essere assimilate ad intervalli regolari. Le persone che praticano sport a livello agonistico ed i bodybuilders in particolare, necessitano di un fabbisogno proteico più elevato rispetto alla norma. Il compito principale delle proteine è quello di facilitare il recupero e l'aumento della massa muscolare. INGREDIENTI: Prodotto di altissima qualità che garantisce un apporto aminoacidico già dopo 30 minuti dall assunzione e lo mantiene per quasi 6 ore. Il Gradual Amino Acids Release, sistema di rilascio aminoacidico graduale con Patent mondiale, è sicuramente il sistema di gradualità proteica più imitato in Italia e nel mondo. L originale formula Anderson ha un graduale ed equilibrato rilascio di aminoacidi grazie alla sapiente formula e metodo di produzione, che vede impiegate le migliori proteine come quelle del siero concentrate (microfiltrate), lattoglobuline isolate a scambio ionico, caseina lattica ed altri preziosi nutrienti INGREDIENTI: Premium Formati: Conf. da 750 g / 2,5 Kg Gusto: Neutro Formato: Conf. da 750 g Gusti: Cioccolato, Vaniglia 36 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

20 ANDERSON ANDERSON Amino-4 Complex Barretta Biscottata 44% Integratore di aminoacidi ramificati (BCAA) con Arginina alfachetoglutarato, Zinco monometionina e Vitamina B6. Amino-4 Complex è un prodotto per sportivi che può favorire lo sviluppo della forza e della massa muscolare, agevolare il recupero della fatica e fornire energia. Grazie alla sua formula ricca in aminoacidi, è particolarmente indicato negli sport di resistenza e potenza. Integratore di glutamina peptide, che è una forma più solubile e stabile della normale glutamina. Utile in caso di ridotto apporto o di aumentato fabbisogno di tale nutriente. Favorisce il metabolismo muscolare. INGREDIENTI: Glutamine Peptide INGREDIENTI: Formati: Conf. da 100 cpr / 200 cpr / 350 cpr Formati: Conf. da 100 cpr / 200 cpr Xamin Arginine Akg-One Integratore su base aminoacidica formulato secondo le esigenze proteiche dell organismo, completo di tutti gli aminoacidi essenziali (Valina, Leucina, Isoleucina, Lisina, Metionina, Treonina, Triptofano, Fenilalanina). L integrazione di Xamin è utilissima per gli sportivi che generalmente necessitano di una maggiore frazione proteica ed è veramente utile nelle diete ipocaloriche finalizzate al calo di peso. Integratore dietetico di aminoacidi essenziali utili per l'arricchimento dell'alimentazione giornaliera ed il completamento delle necessità proteiche dell'organismo. Integratore di L-arginina alfa-chetoglutarato, che stimola la produzione di ossido nitrico (NO) e ne sostiene i livelli durante tutto il giorno assicurando benefici di potenziamento muscolare, conferendo giovamenti più rapidi per il muscolo, diminuzione della massa grassa, incremento del vigore e soprattutto benessere. L'utilizzo di questo integratore migliora la capacità di allenamento e crescita di tutte le performance atletiche. INGREDIENTI: INGREDIENTI: Formati: Conf. da 100 cpr / 200 cpr Formato: Conf. da 100 cpr Triamin Accel 1-g Integratore di aminoacidi ramificati (B.C.A.A.) e glucogenetici (G.A.A.) particolarmente utile come integratore nelle diete di persone impegnate nelle attività sportive e nelle fasi di potenziamento muscolare dove si richiede una maggiore crescita e riparazione delle fibre muscolari. È una formulazione di aminoacidi completa rivolta a tutti gli sportivi. Integratore alimentare di Acetil Carnitina con Coenzima Q10 e Vitamina E. Integratore energetico, tonico e riequilibrante la cui nuova formulazione promuove una sollecitazione delle riserve energetiche, maggiore stimolo psicofisico, capacità di recupero ed attività antiossidante. E' utile nel fornire un valido aiuto come tonico naturale del muscolo cardiaco e di tutto il sistema cardio-circolatorio. INGREDIENTI: INGREDIENTI: Formati: Conf. da 100 cpr / 200 cpr Formato: Conf. da 100 cpr 38 non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina 120. non usare in gravidanza e per periodi prolungati, sentire sempre il parere del medico. Leggere attentamente le avvertenze e le modalità d'uso riportate in etichetta e riepilogate a pagina

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT ACQUATICI (nuoto,tuffi,pallanuoto,immersione,, surf, windsurf,sci d acqua o VELA) Necessitano una DIETA EQUILIBRATA Ogni SPORT ha CARATTERISTICHE

Dettagli

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ NUTRIENTI (O PRINCIPI NUTRITIVI): PROTEINE LIPIDI CARBOIDRATI VITAMINE ACQUA MINERALI CON FUNZIONE: PLASTICA ENERGETICA BIOREGOLATRICE PROTEINE LUNGHE CATENE DI

Dettagli

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE Il nuoto è una disciplina sportiva di tipo aerobico-anaerobico misto in cui sono coinvolti principalmente i CARBOIDRATI per soddisfare il fabbisogno energetico. Devono essere

Dettagli

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni DIABETE E CIBO Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni I nutrienti della dieta I nutrienti essenziali: PROTEINE

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI)

I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) Hanno come compito principale la produzione di energia, indispensabile per i processi vitali dell'organismo. Inoltre partecipano alla costituzione di fattori vitaminici,

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Matilde Pastina

ALIMENTAZIONE. Matilde Pastina ALIMENTAZIONE Matilde Pastina I macronutrienti COSA SONO I MACRONUTRIENTI I macronutrienti sono princìpi alimentari che devono essere introdotti in grandi quantità, poiché rappresentano la più importante

Dettagli

L educazione alimentare

L educazione alimentare L educazione alimentare Educazione alimentare: alimenti e nutrienti Sono ALIMENTI tutte le sostanze che l organismo può utilizzare per l accrescimento, il mantenimento e il funzionamento delle strutture

Dettagli

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Docente: Dr. Luca La Fauci Biologo Nutrizionista & Tecnologo Alimentare Lezione 2 Principi nutritivi, tabelle nutrizionali e corretto regime

Dettagli

ENERGIA CONCENTRATA NEI TUOI MUSCOLI.

ENERGIA CONCENTRATA NEI TUOI MUSCOLI. CARBOIDRATI. I carboidrati rappresentano la principale fonte di energia delle cellule. Essi fungono da combustibile di pronto e facile impiego e di maggior rendimento. I CARBOIDRATI possono essere divisi

Dettagli

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010 I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Per avere un alimentazione varia, senza assumere elevati quantitativi

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze.

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze. I L I P I D I ASPETTI GENERALI I Lipidi o grassi sono la riserva energetica del nostro organismo; nel corpo umano costituiscono mediamente il 17% del peso corporeo dove formano il tessuto adiposo. In generale

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli

INTEGRATORI ALIMENTARI. per sportivi

INTEGRATORI ALIMENTARI. per sportivi INTEGRATORI ALIMENTARI per sportivi PREWORKOUT! Barattolo da 540 g, 12 porzioni al gusto di arancia. PREWORKOUT! è un integratore alimentare per sportivi, adatto ai vegani, certificato senza glutine, senza

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport ALIMENTAZIONE E SPORT Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport Argomenti: 1) Il fabbisogno energetico 2) Gli alimenti 3) L acqua 4) Vitamine, sali minerali, integratori 5) La dieta dello sportivo

Dettagli

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE 1-2 e 8-9 maggio 2010 GUIDA PER UNO stile di vita SALUTARE ATTIVITÁ FISICA QUOTIDIANA Ogni giorno almeno 6 volte a settimana: 30 minuti di PASSEGGIATA Per migliorare lo stile di vita: parcheggiare più

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

COSA SONO I NUTRIENTI?

COSA SONO I NUTRIENTI? 1. DAGLI ALIMENTI AI NUTRIENTI Gli alimenti che mangiamo vengono digeriti e scomposti in elementi più semplici, i nutrienti, che vengono riversati nel flusso sanguigno per essere distribuiti a tutte le

Dettagli

Come Eseguire la dieta Zona

Come Eseguire la dieta Zona Come Eseguire la dieta Zona 1 blocco è dato da 7g di proteine + circa 3 g di grassi + circa 9 g di carboidrati. La pasta, come tutti i derivati delle farine, viene generalmente evitata è consigliato dunque

Dettagli

DIABETE E ALIMENTI: I PRINCIPI NUTRITIVI FACCIAMO IL PUNTO

DIABETE E ALIMENTI: I PRINCIPI NUTRITIVI FACCIAMO IL PUNTO DIABETE E ALIMENTI: I PRINCIPI NUTRITIVI FACCIAMO IL PUNTO Dr.ssa SABRINA BUGOSSI DIETISTA L alimentazione rappresenta uno dei cardini fondamentali nella terapia del diabete mellito Più che parlare di

Dettagli

Per poter rispondere alle ultima domande dell articolo precedente sarà sufficiente far riferimento allo schema sottostante:

Per poter rispondere alle ultima domande dell articolo precedente sarà sufficiente far riferimento allo schema sottostante: COME CALCOLARE IL PROPRIO NUMERO DI BLOCCHI Per poter rispondere alle ultima domande dell articolo precedente sarà sufficiente far riferimento allo schema sottostante: DETERMINAZIONE BLOCCHI ZONA SECONDO

Dettagli

http://www.paginainizio.com/service/calorie/tabella_calorie.htm

http://www.paginainizio.com/service/calorie/tabella_calorie.htm Pagina 1 di 5 Calorie Giornaliere Meglio mangiare o nutrirsi? Scoprilo con Nestlé! www.nestle.it Dieta Peso Calcola gratis il tuo peso forma e adatta il tuo peso al tuo corpo! www.perdipesosystem.it/peso

Dettagli

La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la

La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la carne, ma contengono una certa quantità di materia non

Dettagli

PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO. Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione

PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO. Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione Gli alimenti sono indispensabili alla vita. Consentono all organismo di

Dettagli

BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI)

BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI) BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI) Sono i composti chimici dei viventi. Sono formate da Carbonio (C), Idrogeno (H), Ossigeno (O), Azoto (N), Fosforo (P) e Zolfo (S).

Dettagli

GLICIDI, GRASSI, PROTEINE

GLICIDI, GRASSI, PROTEINE SPECIALE: "ALIMENTAZIONE E SPORT" GLICIDI, GRASSI, PROTEINE Testo e disegni di Stelvio Beraldo I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) Hanno come compito principale la produzione di energia, indispensabile per

Dettagli

grissini 100 8,5 12,3 13,9 68,4 3,5 431 1802 mais 100 12,5 9,2 3,8 75,1 2,0 353 1475 cetrioli 77 96,5 0,7 0,5 1,8 0,8 14 59

grissini 100 8,5 12,3 13,9 68,4 3,5 431 1802 mais 100 12,5 9,2 3,8 75,1 2,0 353 1475 cetrioli 77 96,5 0,7 0,5 1,8 0,8 14 59 media book T A 06 Composizione chimica e valore energetico degli alimenti (solo macronutrienti ed energia) I richiami di nota si riferiscono alla legenda di pag. 6. Le tabelle complete sono reperibili

Dettagli

Malattia di Meniere e Alimentazione (contenuto nei cibi di sodio e potassio)

Malattia di Meniere e Alimentazione (contenuto nei cibi di sodio e potassio) Malattia di Meniere e Alimentazione (contenuto nei cibi di sodio e potassio) INTRODUZIONE Questo articolo, frutto del personale lavoro di studio e ricerca di Mauro Tronti, volontario AMMI affetto da Malattia

Dettagli

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab Alessia Consolaro TIAMI 180 Spirelab ALESSIA CONSOLARO 23-10-2012 T2085 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 5% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab Elvira Khakimova Finder 184 Spirelab ELVIRA KHAKIMOVA 23-01-2012 F1954 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 9% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti L ALFABETO DELLA CORRETTA NUTRIZIONE Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti delle membrane cellulari hanno destato negli ultimi anni maggior interesse. E ormai

Dettagli

ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA

ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA Tutti i gruppi alimentari (carboidrati, grassi, proteine) sono importanti per lo svolgimento dell attività sportiva, ma è utile fare alcuni distinguo sul tipo di alimenti

Dettagli

Marca: GJAV Nome: LIKEPROTEIN! Formato: pilloliera 200 compresse EAN 13: 8057741550051 PARAF: 923206926

Marca: GJAV Nome: LIKEPROTEIN! Formato: pilloliera 200 compresse EAN 13: 8057741550051 PARAF: 923206926 Nome: LIKEPROTEIN! Formato: pilloliera 200 compresse EAN 13: 8057741550051 PARAF: 923206926 LIKEPROTEIN! è un integratore alimentare per sportivi, adatto ai vegani, certificato senza glutine, senza LIKEPROTEIN!

Dettagli

Elementi di Scienze Motorie e Sportive

Elementi di Scienze Motorie e Sportive Francesco Duca Elementi di Scienze Motorie e Sportive I principi nutritivi Dispense per la Scuola Secondaria di I grado Il dottore del futuro non darà medicine, ma invece motiverà i ELEMENTI DI SCIENZE

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione ALIMENTAZIONE Appunti di lezione CORRETTA ALIMENTAZIONE Un adolescente (13-15 anni) Ha bisogno per crescere di: Energia e Nutrienti Ossia di alimentarsi, ma con misura nè troppo, ne troppo poco. Il termine

Dettagli

ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI

ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI EDUCAZIONE ALIMENTARE PER TUTTA LA FAMIGLIA PRIMA PARTE ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI PRIMA PARTE IL PERCORSO DEGLI ALIMENTI Gli alimenti, dopo essere stati ingeriti, arrivano al tubo

Dettagli

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA Cereali e derivati Avena 16,9 6,9 55,7 10,6 389 Farina di avena 12,6 7,1 72,9 7,6 388 Farina di castagne 5,8 3,7 71,6 10,9 323 Farina di ceci 21,8 4,9 54,3 13,8 334 Farina

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

LO SPORT E SERVITO. CINISELLO BALSAMO 25 MAGGIO 2012 Dott.ssa Raffaella Elena Monti

LO SPORT E SERVITO. CINISELLO BALSAMO 25 MAGGIO 2012 Dott.ssa Raffaella Elena Monti LO SPORT E SERVITO CINISELLO BALSAMO 25 MAGGIO 2012 Dott.ssa Raffaella Elena Monti ALIMENTO - DEFINIZIONE Per alimento si intende qualsiasi sostanza utilizzabile dal nostro organismo ai fini dell accrescimento,

Dettagli

LISTA ALIMENTI, MACRONUTRIENTI LISTA DELLA SPESA

LISTA ALIMENTI, MACRONUTRIENTI LISTA DELLA SPESA LISTA ALIMENTI, MACRONUTRIENTI LISTA DELLA SPESA MACRO & GROCERY 1 PIANO PERSONALIZZATO Il fatto che stai leggendo questo ebook significa che conosci l'importanza della giusta nutrizione Quando cerchiamo

Dettagli

Mangiare sano, informazioni su alcuni alimenti

Mangiare sano, informazioni su alcuni alimenti Mangiare sano, informazioni su alcuni alimenti Aglio: ha effetto antibiotico, antivirale, antiossidante, abbassa il colesterolo nel sangue e previene i trombi AAA Agnello: anche nelle parti magre contiene

Dettagli

TABELLA DEI CARBOIDRATI

TABELLA DEI CARBOIDRATI TABELLA DEI CARBOIDRATI Per una ottimale riuscita del programma dietetico-nutrizionale LineaMed è di fondamentale importanza assortire in modo corretto gli alimenti che compongono il pasto principale (pranzo).

Dettagli

ALIMENTAZIONE e NUOTO

ALIMENTAZIONE e NUOTO MICROELEMENTI ALIMENTAZIONE e NUOTO ZUCCHERI: costituiscono la fonte energetica, che permette all uomo di muoversi. Sono di due tipi : a. SEMPLICI, si trovano nella zuccheriera, nella, nel miele e sono

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno

Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno Avvertenze Le informazioni racchiuse in questo documento non sono da intendere come indicazioni mediche, ma sono a fini educativi e di intrattenimento.

Dettagli

INDICE GLICEMICO DEGLI ALIMENTI

INDICE GLICEMICO DEGLI ALIMENTI INDICE GLICEMICO DEGLI ALIMENTI Quando mangiamo un alimento ricco di carboidrati, la glicemia (quantità di zucchero nel sangue) si alza. La velocità con cui questo accade dipende da molti fattori, tra

Dettagli

BI-FOOD TEST. Test pratico ed economico basato su prelievo di sangue venoso o capillare da dito.

BI-FOOD TEST. Test pratico ed economico basato su prelievo di sangue venoso o capillare da dito. LABORATORIO DI PATOLOGIA CLINICA MURICCHIO di Dott.sa Daniela Fasce &C. s.a.s. via Rattazzi, 36-19121 La Spezia tel./fax 0187 22953 CF - P.IVA 00762660116 - e mail: lab.muricchiodifasce@libero.it BI-FOOD

Dettagli

PRINCIPI GENERALI DI ALIMENTAZIONE A cura del Dr. Danilo Gambarara - Facoltà Scienze Motorie - Università degli Studi di Urbino Medicina dello Sport

PRINCIPI GENERALI DI ALIMENTAZIONE A cura del Dr. Danilo Gambarara - Facoltà Scienze Motorie - Università degli Studi di Urbino Medicina dello Sport PRINCIPI GENERALI DI ALIMENTAZIONE A cura del Dr. Danilo Gambarara - Facoltà Scienze Motorie - Università degli Studi di Urbino Medicina dello Sport La nutrizione nell'attività fisica e nei vari sport

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

Alimentazione ed Integrazione nel Nuoto Agonistico Dalla fisiologia alle esigenze nutrizionali dell atleta

Alimentazione ed Integrazione nel Nuoto Agonistico Dalla fisiologia alle esigenze nutrizionali dell atleta Alimentazione ed Integrazione nel Nuoto Agonistico Dalla fisiologia alle esigenze nutrizionali dell atleta Prof. Claudio Ciapparelli Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute Università degli Studi

Dettagli

L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI

L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI La prima colazione A tavola: La prima colazione permette di migliorare l attenzione e la concentrazione, quindi il rendimento scolastico. Inizia la tua giornata

Dettagli

Una buona alimentazione mantiene sano il nostro organismo e può farlo funzionare al meglio.

Una buona alimentazione mantiene sano il nostro organismo e può farlo funzionare al meglio. Mangiando pallavolo 2 Una buona alimentazione mantiene sano il nostro organismo e può farlo funzionare al meglio. Questo è valido per qualsiasi persona "normale, ma ancor di più lo è per coloro che praticano

Dettagli

Nutrizione e Sport Piergiorgio Pietta. Verona 15 aprile 2012 IV Congresso Nazionale DMSA

Nutrizione e Sport Piergiorgio Pietta. Verona 15 aprile 2012 IV Congresso Nazionale DMSA Nutrizione e Sport Piergiorgio Pietta Verona 15 aprile 2012 IV Congresso Nazionale DMSA L'alimentazione dello sportivo non è molto diversa dall'alimentazione indicata per la popolazione in generale. Non

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE. dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista

ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE. dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista ALIMENTAZIONE NELLE PATOLOGIE CRONICHE dott.ssa Siciliano Italia Grazia biologo nutrizionista DALLA PREISTORIA AD OGGI: STILI DI VITA DIVERSI 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% DALLA PREISTORIA

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

La dieta della gravidanza

La dieta della gravidanza La dieta della gravidanza La gravidanza è un evento fondamentale nella vita degli individui e, grazie alle nuove acquisizioni nel campo della nutrizione, oggi possiamo con la corretta alimentazione evitare

Dettagli

ALIMENTAZIONE IN MONTAGNA. Alessandro Berretti: istruttore sezionale

ALIMENTAZIONE IN MONTAGNA. Alessandro Berretti: istruttore sezionale ALIMENTAZIONE IN MONTAGNA Alessandro Berretti: istruttore sezionale scopi dell'alimentazione suddivisone degli alimenti e loro caratteristiche fabbisogno idrico e calorico alimenti di uso comune in montagna

Dettagli

Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea

Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea La nuova piramide della dieta mediterranea moderna proposta dall INRAN (Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e della Nutrizione) presenta

Dettagli

Gianluca Tognon. Biologo, specialista in scienza dell alimentazione www.studiotognon.net

Gianluca Tognon. Biologo, specialista in scienza dell alimentazione www.studiotognon.net Gianluca Tognon Biologo, specialista in scienza dell alimentazione www.studiotognon.net L ABC DELL ALIMENTAZIONE: I GRUPPI DI ALIMENTI Gruppo 1: CARNI, PESCI, UOVA Proteine nobili, Ferro, alcune Vitamine

Dettagli

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010 Lezione di alimentazione Claudio Caldini i Una corretta alimentazione non è sufficiente per vincere una gara ma un alimentazione insufficiente può sicuramente farla perdere Prof. Giuseppe Masera Responsabile

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

Il controllo del peso e l educazione alimentare nel paziente diabetico tipo II

Il controllo del peso e l educazione alimentare nel paziente diabetico tipo II Il controllo del peso e l educazione alimentare nel paziente diabetico tipo II Alimentazione equilibrata èil primo trattamento della malattia diabetica èparte integrante della terapia per ottenere un compenso

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH L evoluzione della nutrizione negli ultimi decenni accompagna effetti nutrizionali positivi ma anche negativi! Gli scienziati hanno constatato una diminuzione della DENSITÁ delle vitamine e i minerali

Dettagli

La Nutrizione. I principi nutritivi, gli alimenti

La Nutrizione. I principi nutritivi, gli alimenti La Nutrizione I principi nutritivi, gli alimenti PERCHÈ MANGIAMO? Prima di rispondere alla domanda proviamo a pensare al corpo umano come ad una meravigliosa macchina. Il nostro organismo, proprio come

Dettagli

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute Titolo: Diabete e alimentazione Relatore: Giovanna Foschini Data 19 marzo 2014 Sede Sala Piccolotto UN PO DI STORIA Un po' di storia... Papiro di Ebers (1550 a.c.)

Dettagli

I NUTRIENTI E L ENERGIA

I NUTRIENTI E L ENERGIA I NUTRIENTI E L ENERGIA Carboidrati, proteine, lipidi, vitamine, minerali ma cosa sono? E, soprattutto, quanti ce ne servono? Vediamo un po nel dettaglio. Gli alimenti sono sostanze assunte dagli organismi

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

CUORE & ALIMENTAZIONE

CUORE & ALIMENTAZIONE 5 Convegno Socio-Scientifico ASPEC Teatro «Antonio Ghirelli» - Salerno, 27 Giugno 2015 CUORE & ALIMENTAZIONE Annapaola Campana Unità Operativa di Oncoematologia Presidio Ospedaliero Pagani (SA) CAUSE DI

Dettagli

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it I macronutrienti 1 Ogni alimento può essere composto da: Carboidrati Proteine Grassi Questi sono conosciuti come macronutrienti 2 Il cibo va forse valutato solo in funzione del suo apporto calorico? ASSOLUTAMENTE

Dettagli

OVAIO POLICISTICO, INSULINO-RESISTENZA E ALIMENTAZIONE

OVAIO POLICISTICO, INSULINO-RESISTENZA E ALIMENTAZIONE OVAIO POLICISTICO, INSULINO-RESISTENZA E ALIMENTAZIONE L ovaio policistico (PCO) è una condizione molto eterogenea caratterizzata da disfunzione ovarica e disordini mestruali associati spesso a segni clinici

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

La nutrizione nello sport

La nutrizione nello sport La nutrizione nello sport Una corretta alimentazione deve coprire in modo ottimale il fabbisogno energetico e plastico di un individuo, tenendo conto della fase di accrescimento, dell attività muscolare

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L uomo è ciò che mangia Ippocrate 400 a.c. Una sana e adeguata alimentazione

Dettagli

PER DARE IL MASSIMO? NUTRIRSI AL MEGLIO! RADEGHIERI DOTT. SSA LOREDANA DIETISTA

PER DARE IL MASSIMO? NUTRIRSI AL MEGLIO! RADEGHIERI DOTT. SSA LOREDANA DIETISTA PER DARE IL MASSIMO? NUTRIRSI AL MEGLIO! RADEGHIERI DOTT. SSA LOREDANA DIETISTA NOI E IL CIBO Per crescere servono calorie e principi nutritivi e la nutrizione della prima parte della vita influisce sull

Dettagli

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi.

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. Perché mangiamo L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. L energia è necessaria per ogni attività del nostro corpo:

Dettagli

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n.

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n. CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI Allegato n. 4 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI marzo 2015 TABELLA DELLE

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL GIOVANE SPORTIVO

L ALIMENTAZIONE DEL GIOVANE SPORTIVO L ALIMENTAZIONE DEL GIOVANE SPORTIVO 1) Digestione e digeribilità dei cibi 2) Gli alimenti calorici e non calorici 3) Il fabbisogno calorico 4) Il peso ideale 5) Diete 1) DIGESTIONE E DIGERIBILITÀ DEI

Dettagli

Pur rappresentando il 60-65% delle calorie della dieta sono contenuti nel corpo solo per l 1% 60-65% 1%

Pur rappresentando il 60-65% delle calorie della dieta sono contenuti nel corpo solo per l 1% 60-65% 1% CARBOIDRATI 1 GLUCIDI Il termine deriva dal greco, dolce, dato che i più semplici hanno sapore dolce; vengono anche chiamati carboidrati Sono i costituenti più importanti dei vegetali che li sintetizzano

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

Alimentazione ed integrazione nello sportivo

Alimentazione ed integrazione nello sportivo Alimentazione ed integrazione nello sportivo ITALO GUIDO RICAGNI Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita OBIETTIVI GENERALI Fornire competenze al MMG: a) Fabbisogni alimentari

Dettagli

Salute, Benessere, Carattere. Guida la tua vita! Il mio benessere? Una questione di stile!

Salute, Benessere, Carattere. Guida la tua vita! Il mio benessere? Una questione di stile! ri-esco Salute, Benessere, Carattere. Guida la tua vita! Il mio benessere? Una questione di stile! Esistono molti modi di alimentarsi, e un solo modo di nutrirsi STATO NUTRIZIONALE Adattato da: Bedogni

Dettagli

UNITà 7 Alimentazione e salute

UNITà 7 Alimentazione e salute unità Alimentazione e salute I termini e i concetti fondamentali 1 l organismo e l energia Per stabilire i fabbisogni nutrizionali dell organismo umano, bisogna conoscerne la composizione chimica. L organismo

Dettagli

La nutrizione e il metabolismo

La nutrizione e il metabolismo La nutrizione e il metabolismo 1. Le sostanze nutritive, o nutrienti 2. Definizione di metabolismo 3. Il metabolismo dei carboidrati 4. Il metabolismo dei lipidi 1 L apparato respiratorio 5. Il metabolismo

Dettagli

DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni

DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni Colazione Latte di vacca parzial. scremato Yogurt magro alla frutta Spremuta di arancia Fette biscottate Biscotti secchi Miele Una Tazza

Dettagli

Alimentazione ed Integrazione negli sport di squadra

Alimentazione ed Integrazione negli sport di squadra Alimentazione ed Integrazione negli sport di squadra Alimentazione ed Integrazione negli sport di squadra Agenda: 1. Tre fattori da ricordare 2. Alimentazione pre e post attività 3. Integrazione Q & A

Dettagli

Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi

Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi 1 I GERMOGLI ( sprouts ) 2 Fa che il cibo sia la tua medicina Ippocrate 460-370

Dettagli

Quindi è chiaro che. l uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: L ENERGIA E I PRINCIPI NUTRITIVI

Quindi è chiaro che. l uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: L ENERGIA E I PRINCIPI NUTRITIVI Le esigenze della incessante attività del corpo umano fanno si che le numerose sostanze che lo formano (le quali sono soggette ad usura e a perdite e vanno quindi via via ricostituite e/o sostituite) e

Dettagli

L INDICE GLICEMICO DEGLI ALIMENTI

L INDICE GLICEMICO DEGLI ALIMENTI L INDICE GLICEMICO DEGLI ALIMENTI La glicemia indica la concentrazione di glucosio nel sangue. Di norma in una persona sana e adulta, donna e uomo, si attesta attorno a valori compresi tra 0,8 1 grammo

Dettagli