UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Cattedra di Chirurgia Generale Fondazione Policlinico Tor Vergata Scuola di Specializzazione in Chirurgia dell'apparato Digerente Dottorato di Ricerca in Chirurgia Oncoplastica della Mammella Director: Prof. Giuseppe Petrella CURRICULUM VITAE Prof. Giuseppe Petrella

2 Biography LAST NAME Petrella FIRST NAME Giuseppe NATIONALITY Italian BIRTH PLACE AND DATE Naples, ADDRESS (HOME) via elle Terme Deciane, Rome ADDRESS (WORK) Dipartimento di Chirurgia, Policlinico Universitario Tor Vergata, Viale Oxford, Rome (RM) Studies High School, Maturità Classica, 1970 M.D., 1975 (cum laude) Residency, General Surgery, 1980 (cum laude) Residency, Oncology Surgical, 1984 (cum laude) Academic Curriculum MIUCA (Medico interno universitario con compiti assistenziali), Physicians and Surgery School, Neaples ASSEGNISTA (Fellowship), Physicians and Surgery School, Neaples RICERCATORE UNIVERSITARIO (Project research scientist), Physicians and Surgery School, Neaples RICERCATORE UNIVERSITARIO CONFERMATO (Confirmed Project research scientist), Physicians and Surgery School, Neaples ASSOCIATE PROFESSOR, teaching Oncology Surgical, Physicians and Surgery School, Neaples CONFIRMED ASSOCIATE PROFESSOR teaching Oncology Surgical, Physicians and Surgery School, Neaples PROFESSOR, General Surgery, University "Federico II", Neaples FULL PROFESSOR, General Surgery, University "Federico II", Neaples. February 1 st 2008 FULL PROFESSOR, General Surgery, University Tor Vergata, Rome. Pagina 2 di 23

3 From 2008, Director of the Complex Operative Surgery Unit, General Surgery and Senology, Policlinico Fundation Tor Vergata, Rome. From 2009, Director of Residency school for (Digestive apparatus Surgery), University Tor Vergata, Rome. From 2009, Director of Oncoplastic surgery Graduate Program, University Tor Vergata, Rome. Teaching "Oncology Endocrinology", medical school for residents (Oncology Surgical), first year students, for classes 1975/76, 1976/77, 1977/78, 1978/79, 1979/80, 1980/81 and 1981/82. "Oncology Endocrinology", medical school for residents (Oncology Surgical), first and fourth years students, class 1987/88. "Oncology Surgical", medical school for residents (Radiology), third and fourth years students, classes 1990/91, 1991/92, 1992/93, 1993/94, 1994/95, 1995/96, 1996/97 and 1997/98. "Oncology Surgical", medical school for residents (Oncology), third and fourth years students, classes 1990/91, 1991/92, 1992/93, 1993/94, 1994/95, 1995/96, 1996/97 and 1997/98. "Oncology Surgical", medical school for residents (General Surgery), fourth year students, classes 1992/93, 1993/94, 1994/95, 1995/96, 1996/97 and 1997/98. "General Nursing" multidisciplinary class for Nursing school, University Tor Vergata, Rome, classes 1994/95 and 1995/96. General and Urgent Surgery, medical school for residents (Digestive apparatus surgery) University Tor Vergata, Rome, first and fourth years students, classes 2008/2009, 2009/2010, and 2010/2011. General Surgery 2, medical school for residents (Oncology), University Tor Vergata, Rome, fourth year students, classes 2008/2009, 2009/2010 and 2010/2011. Emergency, University Tor Vergata Medical School, Rome, fifth years students, classes 2009/2010, 2010/2011. In addition, he promoted and directed the scientific organization of several professional updating and International scientific meeting: Pagina 3 di 23

4 Avances en el manejo del cancer de mamma. International meeting of Sociedad Espanol de Cirugia Oncologica. Hospital General Universitario Valencia-Espana, January European workshop of Updates in Oncology. European School of Oncology. Neaples, February Oncologia Il Futuro Oggi. Neaples, September National meeting of Italian Society of Geriatric Surgery. Title: La Chirurgia Oncologica del Paziente Anziano. Chieti, October Workshop Breast Infiltrating Carcinoma. Aula Magna G. Salvatore, University Federico II, Neaples, October Mammary carcinoma adjuvant treatment: Plans for a therapeutic strategy. Neaples, October Incontro con le donne: l'importanza della prevenzione delle malattie del seno. Convegno ANDOS. Portici (NA), November Seminars for senology department, Alario Fundation for Elea-Velia, Ascea (SA), November Promoter, in collaboration with the newspaper Il Denaro, of the meeting on the role of public comunication in health service, Neaples, March Congresso sull Oncologia della Mammella, Mammary oncology meeting, President. Rome, September 2009 Research activities His research has been focused on clinical research, in particular on clinical trials for evaluating the toxicity, activity, and efficacy of mammary carcinoma medical treatment. He is an "Investigator" in several national studies on adjuvant therapy for mammary carcinoma: Taxit 216 study, on Taxani role, involving the recruitment of 997 patients. MAM-1 study, on the role of Antracyclins in N+ patients, involving the recruitment of 466 patients. MAM-2 study, on the role of Antracyclins in N- patients, involving the recruitment of 1084 patients. Pagina 4 di 23

5 He is author of more than 200 scientific publications, many of of them published on the most important international journals. Book author He is author of books on Oncology, with particular attention to alternative therapeutics and inequalities, that received unanimous positive opinions from the national medical association. 1. G. Petrella, C. Fassari. Un anno con Di Bella Medicina e Società - ISBN: pagg June G. Petrella, N. Cau, C. Clini. La Sanità non è uguale per tutti. Italpromo Esis Publishing s.r.l.; pagg April G. Petrella. Sanità, Uguaglianza Trasparenza. Italpromo Esis Publishing s.r.l. pagg June G. Petrella. La cura Un nuovo progetto per la sanità degli italiani. Italpromo Esis Publishing s.r.l. pagg August 2005 / September Scientific roles Associate founder of the Italian Society of Oncology. Associate founder and member of the administration board and scientific committee of Consorzio "Oncotech", which coordinates clinical trials involving 100 prestigious national oncological institutions. Coordinator of the regional (Regione Campania) Technical-Scientific committee (Comitato Tecnico-Scientifico; CTS) for breast screening program. Coordinator of regional Oncological commettee. Scientific advisor for the Cancer institute Fondazione Pascale (Neaples 2004). Founder and President of the Fondazione Oncologia Mediterranea FOMED (2005). President of Consiglio di Indirizzo e Verifica IFO (Istituti Fisioterapici Ospitalieri - Istituto S. Gallicano ed Istituto Regina Elena) (Rome 2007). Member of the national oncological commettee (2007). Pagina 5 di 23

6 Activity regarding Senology Head of Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale e Senologia, Policlinico Universitario Tor Vergata, Rome. Coordinator of Oncology Surgical of the breast Graduate Program, University Tor Vergata, Rome. Prof. Petrella carried out, from 1980 to 2011: More than 6000 breast cancer operations. More than 5000 benign breast lesion operations. All the operations have been carried out to: POLICLINICO Universitario Università Federico II Napoli (from 1980 to 2008). POLICLINICO Universitario Università di Roma Tor Vergata (from 2008 to 2011). CLINICA MEDITERRANEA Neaples (from 1993 to 2006). CLINICA VILLA DEL PINO Neaples (from 1993 to 2006) CLINICA VILLA DEL SOLE Neaples (from 1992 to 2011). CLINICA QUISISANA Rome (from 2008 to 2011). CLINICA AMERICAN HOSPITAL Rome - (from 2008 to 2011). CLINICA S.LUCA Caserta (from 1980 to 1994). Pagina 6 di 23

7 PUBLICATIONS 1) Epitelioma terebrante del massiccio facciate: condotta terapeutica nell'ambito di una pressante esigenza di reinserimento sociale. (Rass. Int. di Clinica e Terapia - Vol. LIV, pagg. 3-79,1973). 2) Epiteliomi a cellule basali: valutazioni anatomo-patologiche e implicazioni terapeutiche. (Riv. Ital. di Chir. Plastica - Vol. 7 - Fasc. I-II-III, pagg , 1975). 3) Nostra esperienza sulla mastectomia sottocutanea e la ricostruzione protesica (nota preliminare). (La Riforma Medica Anno LXXXIX n. 7, pagg.3-10, 1975). 4) L'epatite satellite nelle colecistopatie calcolose. (Estratto degli Atti del II Congresso Nazionale del Collegium Internazionale - Chirurgiae Digestive - Trieste 6-8 giugno 1975, pagg , 1975). 5) Tumori maligni primitivi multipli. (Rass. Int. di Chir. e Terapia - Vol. LV, n. 13, pagg. 1-8, 1975). 6) Reimpianto del surrene asportato per iperplasia. (Atti Soc. It. di Chirurgia - Vol. II - Comunicazioni pagg , Piccin Editore - Padova). 7) L'anedoma corticosurrenale virilizzante considerazioni su tre casi di cui due in età prepubere. (Atti Soc. It. di Chir. - Vol. II - Comunicazioni, pagg. 75,77,60, Piccin Editore - Padova). 8) Effetti istolesivi dei più comuni disinfettanti cutanei. (Antologia di Medicina e Igiene - Vol. XIV, Fasc. IV, pagg. 1-15, 1976). 9) Stato attuale della terapia chirurgica del cancro della mammella. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica, pagg , Piccin - PD). 10) Studio comparativo sugli effetti lesivi dell'uso topico degli antisettici per uso esterno. (Atti Soc. It. di Chirurgia - Vol. II, Comunicazioni pagg , Piccin Padova). 11) Risultati di tre tipi di protocollo di profilassi antibiotica e non antibiotica in chirurgia - studio randomizzato. (Atti Soc. It. di Chir. 1976). 12) Importanza dello studio dei recettori per la prolattina nel carcinoma mammario sperimentale del ratto e nel carcinoma mammario umano. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , 1976 Piccin, Padova). Pagina 7 di 23

8 13) Validità della T.T.D. e dell'ecografia monodimensionale nella rivelazione e differenziazione delle affezioni mammarie. (Atti Soc. di Chir. Oncologica - pagg , 1976, Piccin, Padova). 14) Valutazione endoscopica e bioptica nelle esofagiti da reflusso dopo gastrectomia totale. (Atti Soc. It. di Chir.- Vol. II - Comunicazioni pagg ,1976, Piccin, Padova). 15) Considerazioni sul depistage mammografico del carcinoma della mammella. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , 1976, Piccin, Padova). 16) Contributo sullo studio linfografico nella diagnostica delle malattie esistenti. (Atti Soc. di chir. Oncologica - pagg , 1976, Piccin, Padova). 17) La nostra tecnica per la mastectomia radicale di Halsted. (Atti Soc. It. di Chir. - Vol. II - Comunicazioni, pagg ,1976, Piccin Padova). 18) L'uso di lembi peduncolati nelle plastiche per neoplasie della regione palpebrale inferiore. (Atti della Soc. It. di Chir. Oncologica pagg , 1977, Piccin, Padova). 19) La programmazione chirurgica nel canoro della tiroide. (Atti Soc. di Chir. Oncologica - pagg , 1977, Piccin, Padova). 20) Lo stato attuale del trapianto di fegato in oncologia. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , 1967, Piccin, Padova). 21) Mastectomia sottocutanea: indicazioni e nostra tecnica. (Atti della Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , 1977, Piccin, Padova). 22) Le infezioni in chirurgia. (Parte Prima). (Rass. Int. di Chir. e Terapia - Vol. LVII n. 3, pagg. 1-6, 1977). 23) Infezioni in chirurgia. (Parte Seconda). (Rass; Int. di Chir. e Terapie - Vol. LVII n.3, pagg ) La nostra esperienza nella diagnosi delle lesioni mammarie palpabili con l'uso della biopsia agoaspirazione (aspiration biopsy cytology). (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg ,1977, Piccin, Padova). 25) La nostra esperienza in citodiagnosi e terapia nelle affezioni delle ghiandole salivari. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , 1977, Piccin, Padova). 26) Aspetti epidemiologici del cancro della mammella femminile. (Nota 1). (Rass. Int. di CI e Terapia - Vol. LVII, pagg. 1-6, 1977). 27) Aspetti epidemiologici del cancro della mammella femminile. (Nota 2). (Rass. Int. di CI. e Terapia - Vol. LVII, pagg. 1-6, 1977). Pagina 8 di 23

9 28) La nostra esperienza sull'adenocarcinoma della mammella maschile. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , 1977, Piccin, Padova). 29) La chirurgia plastica del doppio labbro congenito. (Rass It. di Ch. e Terapia - pagg. 1-6, 1977). 30) Falsi positivi e falsi negativi nelle indagini strumentali della patologia mammaria. (XV Congresso della Soc. di Chir. dell'unione Medica del Mediterraneo Latino - Ischia 30-V-1977, pagg. 1-8). 31) Il problema del TH 3 in termografia. (XV Congresso della Soc. di Chim. dell'unione Medica del Mediterraneo Latino - Ischia 20-V-1977, pagg. 1-5). 32) Terapia endocrina secondaria del cancro della mammella. (Rass. In. di Ch. e Terapia - Vol. LVII, pagg. 1-7, 1977). 33) L'ormone dipendenza del cancro della mammella. (Nota 1). (Rass.Int. di Chir. e Terapia - Vol. LVII, pagg. 1-7, 1977). 34) L'ormone dipendenza nel cancro della mammella. (Nota 2). (Rass. Int. di Chir. e Terapia - Vol. LVII, pagg. 1-7, 1977). 35) La programmazione chirurgica nel cancro della tiroide. (Rass. Int. di Chir. e Terapia - Vol. LVIII, pagg. 1-6, 1979). 36) Programmazione terapeutica precancerosa della mammella. (Atti della Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg. 1-4, Milano 1978). 37) La nostra esperienza in citodiagnosi e terapia nelle affezioni delle ghiandole salivari. (Rass. Int. di Chir. e Terapia - Vol. LVIII, pagg. 1-6, 1979). 38) Uso di lembi cutanei di vicinanza nella ricostruzione dopo exeresi di neoplasie della faccia: nostra esperienza. (Atti della Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg. 1-15, Milano 1978). 39) Diagnosi nelle precancerosi della mammella. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , Milano 1978). 40) Incidenza sul carcinoma tiroideo nel modulo freddo nell'età giovanile. (Atti Soc. It. di Chir. Oncologica - pagg , Milano 1978). 41) Il by-pass digiuno ideale nel trattamento dell'obesità di alto grado: via di accesso verticale o trasversale? (Minerva Medica - Vol.69 n.56, pagg , Nov. 1978). 42) La levata precoce del paziente chirurgico in rapporto alla dinamica dalla guarigione delle ferite. (La Riforma Medica - pagg. 1-3, 1978). Pagina 9 di 23

10 43) Utilità della "termografia a contatto" nella diagnosi delle malattie della mammella. (Convegno di Informazione Scientifica e di educazione sanitaria Lega Italiana per la lotta contro i tumori - pagg , 1979). 44) Aspetti epidemiologici e fattori di rischio del cancro della mammella. (Rivista di Oncologia -n. 2 III/IV 1979, pagg ). 45) Cosa si intende per carcinoma minimo della mammella e che cosa si deve fare. (Minerva Chirurgica -34,1979, pagg. 1-3). 46) Indagine conoscitiva su scala nazionale, circa l'uso dei drenaggi endoperitoneali in chirurgia di urgenza. (Urg. Chir. comment. -Vol. II, n.3 pagg , 1979). 47) La termografia a contatto nello studio delle alterazioni benigne nella mammella. (Panorama Sanitario - Vol. V, pagg. 1-11, 1980). 48) Importanza dello studio del sistema linfatico nelle neoplasie della mammella. (Panorama Sanitario - Vol. III, pagg. 1-6, 1980). 49) Utilità e limiti della termografia a contatto. (Panorama Sanitario - Vol. V n. 1, pagg , 1980). 50) I carcinomi non infiltranti della mammella criteri di trattamento. (Folia Oncologica 4 - Suppl. B, pagg.42-51, 1981). 51) Immunoterapia dei tumori solidi. Il levamisolo in oncologia. (Rass. Int. di Chir. e Ter. - Vol. LX, pagg. 1-6, 1980). 52) L'atteggiamento del chirurgo nei confronti delle displasie e delle lesioni benigne della mammella. (Panorama Sanitario - pagg , 1980). 53) Approccio diagnostico e terapeutico del minimal breast cancer. (Il Policlinico, sez. chir. - Vol. 87, n. 1-2, pagg , 1980). 54) Immunoterapia dei tumori solidi. IL B.C.G. (Rass. Int. di Clin. e ter. - Vol. LX, pagg. 1-7, 1980). 55) Ruolo ed indicazioni delle mastectcmie radicali modificate. (Panorama Sanitario - Vol. V, pagg. 1-4, 1980). 56) Minimal breast cancer: prospettive di trattamento. (Panorama Sanitario - Vol. V, pagg. 1-4, 1980). 57) Dermopessi nella mastopiastica di riduzione: valutazioni anatomo-fisiologiche. (Panorama Sanitario - Vol. V, n. 12, pagg. 111, 1980). 58) Mastoplastica di riduzione: parametri antropometrici della programmazione operatoria. (Panorama San. - Vol. V, n.12, pagg. 1-14, 1980). Pagina 10 di 23

11 59) La termografia a contatto nello studio delle vasculopatie periferiche. (Pan. San. - Vol. V, n.12, pagg. 1-6, 1980). 60) La programmazione chirurgica nel cancro della mammella. (Pan. San. Chir. - Fasc. II, pagg , 1980). 61) Gigantomastia puberale: valutazioni clinico-terapeutiche. (Pan. San. Chir. - Fasc. III, tomo 2, pagg , 1980). 62) I carcinomi non infiltranti della mammella: criteri di trattamento. (Pan. San. Chir. - Vol. VI, n.2, tomo 1, pagg , 1981). 63) Ricostruzione della mammemma dopo mastectomia. (Pan. San. Chir. - Vol. VI, fasc. I, pagg , 1981). 64) Il cancro della mammella: problemi organizzativi e sociali. (Rass. Medico-Chirurgica - Anno II, Vol. II,n. 1, pagg. 1-4, 1981). 65) Fattori di rischio generici e specifici nel cancro della mammella: aspetti apidemiologici. (Pan. San. - Vol. VI, pagg. 1-10, 1981). 66) La mastectomia sottocutanea: indicazioni tecniche e risultati. (Parte Prima). (Pan. San. - Vol.VI, pagg. 1-6, 1981). 67) La mastectomia sottocutanea: indicazioni,tecniche e risultati. (Parte Seconda). (Pan. San. - Vol.VI, pagg.1-10, 1981). 68) L'importanza della termografia a contatto in patologia mammaria nella valutazione del chirurgo. (Pan. San. - Vol. VI, pagg. 1-6, 1981). 69) Skin test nelle neoplasie maligne della mammella. (Pan. San. Chir. - Vol. 6, tn. 2, tomo 1, pagg. 1-7, 1981). 70) Problemi psicologici nella donna con cancro mammario. (Pan. San. - Vol. VI, pagg. 1-7, 1981). 71) Programmazione chirurgica nei cancri del colon-retto allo stadio B2. (Pan. San. - Vol.VI, pagg. 1-8, 1981). 72) Le sequele in chirurgia biliare. (Pan. San. - Vol. 6, pagg. 110, 1981). 73) Programmazione chirurgica nei cancri del retto allo stato I clinico. (Pan. San. - Vol. VI, pagg. 1-6, 1981). 74) Rieducazione funzionale nelle donne mastectomizzate. (Pan. San. - Vol.VI, pag. 112, 1981). Pagina 11 di 23

12 75) Aspetti psicologici e relazionali in soggetti mastectomizzati. (Pan. San. pagg. 1-6, 1981). 76) La mastectomia sottocutanea. (Pan. San. - Vol. VI, fasc. 25, pagg , 1981). 77) Importanza delle studio patologico del campione di linfoadenectomia ascellare nella valutazione prognostica e terapeutica post-chirurgica nel cancro della mammella. (Pan. San. - Vol. VI, fasc. 25, pagg , 1981). 78) Nostra valutazione sul trattamento della ragade anale. (Pan. San. - Vol. VI, pagg. 1-4, 1981). 79) Il cancro della mammella: problemi organizzativi e sociali. (Folia Oncologica 4, pagg , 1981). 80) Diagnostic and therapeutic approach to minimal breast cancer. (European Journal of Gynaecological Oncology- Vol.II, pagg. 1-5, 1981). 81) I carcinomi non infiltranti nella mammella: criteri di trattamento. (Seconda Parte). (Pan. San. -Vol. VI, fasc. 25, pagg , 1981). 82) La termografia a contatto nella patologia mammaria:utilità e limiti. (Medicina Oggi- Suppl.al n. 1, Vol. I, pagg , 1981). 83) Indicazioni, limiti e accuratezze della diagnosi estemporanea intraoperatoria nelle lesioni mammarie. (Pan. San.- Vol. VII, n.l/s, pagg , 1982), 84) Valutazione critica della diagnostica strumentale integrata nella patologia della mammella. (Pan. San. - Vol. VII,7/5 pagg , 1982). 85) Organizzazione di un centro di patologia mammaria. (Pan. San.- Vol. VII, 7/5 pagg , 1982). 86) Termografia a contatto: revisione critica. (Pan. San. - Vol. VII, n.4, pagg , 1982). 87) Errori tecnici nella valutazione della termografia a contatto: la scelta della placca. (Pan. San. - Vol. VII, 3/5 pagg , 1982). 88) Riflessi terapeutici degli screening in patologia mammaria: chirurgia limitata e costi-benefici. (Fondazione Rorer per le Scienze Mediche - pagg , 1982). 89) Trattamento sistematico della mastodinia premestruale con serratio-peptidasi - studio controllato. (Pan. San. Chir. - Vol. VII, n. 2, pagg , 1982). Pagina 12 di 23

13 90) Endocrine effects of adjuvant chemohormonal therapy for operable breast cancer. (The Role of Tamoxifen in Breast Cancer, edited by S. Iacobelli et al., Raven Press 1982 pagg ). 91) Ultime acquisizioni nell'uso dei farmaci psicotropi nell'anziano. (Estratto da: Spazio Medico Anno I Vol. I Tomo I pagg ). 92) Endocrine effects od adjuvant chemohormonal therapy in women with operable breast cancer. (Current Chemotherapy & Immunotherapy, Proc. 12th Internatll. Congr. of Chemotherapy Florence, Italy July 1981, pagg ). 93) Hormonal chenges induced by tamoxifen and cytotoxic chemotherapy in women with breast cancer. (Reviewsion Endocrine-related cancer-supplement 9 October 1981 pagg ). 94) Definizione istologica e protocollo terapeutico delle lesioni borderline della mammella. (Estratto da Spazio Medico- Vol. IX, anno II settembre 1983 pagg. 1-7). 95) I tumori benigni e displasie della mammella: la diagnostica. (Estratto da Spazio Medico - Vol. IX, anno II settembre 1983 pagg. 1-5). 96) Difficoltà diagnostiche e potenziale evolutività delle lesioni bordeline della mammella. (Estratto da Spazio Medico - Vol. IX, anno II settembre 1983 pagg. 1-7). 97) Alimentazione enterale e parenterale in oncologia. (Atti-Vol.I VII Congr. Naz. Soc. It. Chir. Onc. Sorrento 1983 pag.19). 98) Diagnosi pre-operatoria di stadio nel cancro del retto. (Atti - Vol.I, VII Congr. Naz. Soc. It. Chir. Soc. Onc. Sorrento 1983 pag. 51). 99) Indicazioni e risultati delle mastectomie radicali modificate nel trattamento chirurgico conservativo del cancro della mammella. (Atti Vol. I VII Congr. Naz. Soc. It. Chir. Onc. Sorrento 1983 pag. 145). 100) Le precancerosi gastriche: problemi di terapia chirurgico. (Atti Vol.I VII Congr. Naz. Soc. It Chir. Onc. Sorrento 1983 pag.173). 101) Criteri di trattamento dei carcinomi non infiltranti e del microcarcinoma invasivo della mammella. (Orizzonti di Chirurgia - Vol. I, Aprile-Giugno 1983). 102) Ruolo attuale del chirurgo nella terapia dell'ulcera gastrica e duodenale. (Orizzonti di Chirurgia - Vol. I, Aprile-Giugno 1983). 103) Programmazione terapeutica nel cancro del retto. (Orizzonti di Chirurgia - Vol. I, Aprìle-Giugno 1983). Pagina 13 di 23

14 104) Il ruolo attuale delle mastectomie radicali modificate. (Orizzonti di Chirurgia - Vol. II, Luglio-Settembre 1983). 105) Raffronto tra prestaging clinico digitale, staging laparatomico e PTNM nel cancro retto. (Medicina Oggi - Supplemento n. 1, Vol. III, 1983, pag. 2530). 106) La radioterapia nel trattamento del cancro del retto. (Medicina Oggi - Supplemento n. 1, Vol. III,1983, pagg ). 107) Vitamina C dopo ileorettostomia nelle poliposi familiari del colon. (Medicina Oggi-Supplemento n. 1,Vol. III,1983, pagg ). 108) Nostra esperienza nello studio ecografico della mammella. (Estratto dalla Riforma Medica Vol. XCVIII, n. 12, pagg , Gennaio-Febbraio 1983). 109) Attuali orientamenti in tema di chirurgia del carcinoma della mammella. (Aggiornamento del medico - Vol. IV, n. 2 settembre 1983, pagg ). 110) Prevenzione e diagnosi precoce delle malattie neoplastiche; costi, rischi e benefici: il cancro dello stomaco. (Atti VI Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Oncologica - Abano Terme 30 ottobre 1-2 novembre 1982). 111) Proposte di un follow-up nelle mastectomizzate. (Atti VI Congresso Nazionale della Società Italiana di Chir. Oncologica - Abano Terme 30 ottobre 1-2 novembre 1982). 112) La valutazione diagnostica nei tumori benigni e nelle displasie della mammella. (Estratto da IIII Congresso Nazionale Soc. Ital. di Endocrino-chirurgia - S.I.E.C. Verona Ottobre 1982). 113) Il ruolo della quadrantectomia nel trattamento del carcinoma mammario al I stadio. (Estratto da Spazio Medico - Supplemento al n.7,1983). 114) Protocollo diagnostico e terapeutico delle lesioni benigne e displastiche della mammella. (Estratto da Spazio Medico Anno II Supplemento al n. 9). 115) Associazione di terapia chirurgica radicale e chemioterapia multipla sequenziale nel trattamento del carcinoma avanzato del testicolo. (Estratto supplemento Spazio Medico - Vol. XII, anno II dicembre 1983). 116) Il feocromocitoma. (Estratto da Spazio Medico - Supplemento al n.11, 1983). 117) Tumore carcinoide e sindrome carcinoide. (Estratto da Spazio Medico - IIZ983 Vol. II, Tomo IX). Pagina 14 di 23

15 118) Polipectomia colica mediante endoscopia. (Estratto da Spazio Medico - Supplemento febbraio 1984). 119) Treatment criteria in non-infiltrating carcinoma and invasive microcarcinoma of the breast. (New Surgical Trends, and Integrated Therapies in Gynaecologic Oncology: Cervical-Ovarian-Breast cancer S.O.G. 1983). 120) La chirurgia conservativa in patologia mammaria alla luce degli screening di massa: costi e benefici. 121) Valutazione critica dell'incidenza dei fattori di rischio su 700 casi di carcinoma della mammella. (Spazio Medico Anno II Vol. II Tomo IX). 122) Psicologia della donna che si deve sottoporre ad intervento demolitivo della mammella. (Spazio Medico - Vol. I Gennaio 1984). 123) Ginecomastia: etiopatogenesi e terapia. (Spazio Medico -Supp. 3 Marzo 1984). 124) La mammella secernente: diagnosi e terapia. (Orizzonti di Chirurgia - Supp. I, 1984). 125) Recettori ormonali e carcínoma mammario. (Spazio Medico - Supp. 3, Marzo 1984). 126) Il problema del carcinoma lobulare in situ nel fibroadenoma. (Orizzonti di Chirurgia - Supp. 1, 1984). 127) Alimentazione e cancro della mammella. (Spazio Medico - Supp. 3, Marzo 1984). 128) Lo stato attuale della diagnostica nel M.B.C. e nei cancri inferiori ad un centimetro. (Folia Oncologica - n. 7i pagg , 1984). 129) Problemi di screening in patologia mammaria. (Spazio Medico - Supp. 6 - Giugno 1984). 130) Il ruolo della termografia nella fisiopatologia della mammella giovanile. (Spazio Medico - Supp. 6 - Giugno 1984). 131) Definizione - classificazione - carattedstiche e potenziali applicazioni cliniche dei markers tumorali. (Orizzonti di Chirurgia - Settembre 1984). 132) I markers tumorali del ca della mammella. (Parte seconda). (Orizzonti di Chirurgia - Settembre 1984). Pagina 15 di 23

16 133) Il carcinoma adenoideo-cistico della mammella. (Orizzonti di Chirurgia - Settembre 1984). 134) La terapia chirurgica dell'obesità grave: risultati e complicanze. (Minerva Chirurgica in press 6745). 135) Il ruolo della chirurgia nel trattamento del ca mammario localmente avanzato. (Orizzonti di Chirurgia - Settembre 1984). 136) Failure to demonstrate plasma hormone abnormalities in women with operable breast cancer. (International meetings: Peptide hormones, biomembranes and cell growth - October 12-13, 1983 en press). 137) Considerazioni su alcuni fattori prognostici in patologia mammaria: grading, invasione del capezzolo e dosaggio degli immunocomplessi circolanti. (Orizzonti di Chirurgia Luglio - Settembre 1984). 138) Ca mammario e gravidanza. (Spazio Medico - Suppl. 12 Dicembre 1984). 139) La riabilitazione psicologica e funzionale. (Spazio Medico - Suppl. 7 - luglio 1984) 140) Immunoterapia nel trattamento post-chirurgico. (Spazio Medico - Suppl. 12- Dicembre ) Ca precoce: il follow-up. (VIII Congresso Naz. S.I.C.O. - Bologna 1984). 142) Determinazione degli immunocomplesái circolanti nelle lesioni benigne della mammella. (Estratto da "Medicina Oggi" Suppl. Vol. III -1985). 143) Problemi diagnostica e terapeutici nella galattorrea. (Estratto da "Medicina Oggi" Vol. IV Fasc ). 144) Valutazione diagnostica delle displasie mammaria. (Congresso Naz. di Endocrinochirurgia - Ferrara 12/14 settembre 1985). 145) Il trattamento chirurgico del carcinoma mammario avanzato. (IX Congr. Naz. S.I.C.O. - S. Margherita di Pula (CA) settembre 1985). 146) Carcinoma of the breast with osteoclast-like giant celles. (Appl. Pathol. 2: , 1984). 147) Pre-operative axillary lymphoscintigraphy in breast cancer: experience with subareolar injecton of 99 TC - nanocolloidal albumine. (Nuclear Medicine Communications 7,5-16, 1986). Pagina 16 di 23

17 148) Escissioni locali nel ca del retto. (Estratto dal 10 Conv. Naz. di chirurgia - Napoli novembre 1983). 149) Adjuvant Tamoxifen, alone or combination with chemotherapy, in the treatment of early-breast cancer. (Excerpta Medica, 1985). 150) Indicazioni e motivazioni e le tecniche ricostruttive. (Estratto dal 10 Conv. Naz. di chirurgia oncologica - Napoli Novembre 1983). 151) Iter diagnostico nella patologia nodulare della tiroide. (Congresso Naz. di Endocrinochirurgia - Ferrara settembre 1984). 152) Fellow-up del ca differenziato della tiroide. (Congr. Naz. di Endocrinochirurgia - Ferrara settembre 1985). 153) Fattori prognostici del carcinoma della mammella. (Estratto da Breast Cancer Diagnosis and Treatment). 154) Breast reconstruction according ptnm: our experiencell. (Scand J Plast Reconstr Surg 20:97-99, 1986). 155) Patologia mammaria e centri di senologia. (X Congr. Naz. S.I.C.O. - Palermo settembre 1986). 156) Ruolo diagnostico della linfoscintigrafia della catena mammaria esterna in pazienti portatrici di ca della mammella. (Estratto da IT. CURR. RAD. Vol. V N.4 pagg dicembre 1986). 157) Valutazione critica della diagnostica strumentale in patologia mammaria ed il ruolo della chirurgia nel trattamento del ca avanzato. (Estratto da Giornate di chir. onc. VO Conv. Reggio Cal aprile 1987). 158) T. N. M. (Estratto da "Giornate italiane di senologia" Vol. VIII n. 4 ottobre dicembre 1987). 159) Carcinoma della mammella scernente lipidi, variante ed estrusione apocrine dei nuclei.citologia, istologia e ultrastrutture di un tumore probabilmente prolattino dipendente. (Estr.da "Giornate di citologia ginecologica" Firenze 5-7 dic.1987). 160) Ricostruzione della mammella dopo intervento di mastectomia perché e quando. (Estr. da "Giornate ital. di senologia Vol. VIII n. 4 ottobre novembre 1987). 161) Infezioni chirurgiche ed alimentazione parenterale precoce. (XI Congr.Naz. S.I.C.O. Genova 5-8 dicembre 1987) 162) La chirurgia citoriduttiva in patologia mammaria. (XI congr. Naz. S.I.C.O. Genova 5-8- dicembre 1987). Pagina 17 di 23

18 163) I fattori prognostici nel carcinoma della mammella: inquadramento clinico ed implicazioni terapeutiche. (XI congr.naz. S.I.C.O. Genova 5-8 dicembre 1987). 164) La ribilitazione pre ed intraoperatoria: come evitare i deficit motori e sensitivi. (Estratto da: Atti del 10 congr. Naz. Copanello (CZ) giugno 1987). 165) Definizione ed inquadramento nosografico del ca mammarioo in fase locoregionale avanzata. problemi di terapia nel III-IV stadio. (XI congr. Naz. S.I.C.O. Genova 5-8- dicembre 1987). 166) La chirurgia conservativa della mammella: revisione critica. (XI congr-naz. S.I.C.O. Genova 5-8 dicembre 1987). 167) Lesioni della mammella infantile escluso il fibroadenoma tipico e la ginecomastia. studio clinico-patologico di 113 casi. (XII congr. Naz. S.I.C.O. Isola Capo Rizzuto (CZ) ott.1988). 168) Adjuvant theraphy with Tamoxifen in operable breast cancer. (The Lancet- Saturday 12 november 1988). 169) Primary osteogenic sarcoma and osteogenic metaplastic carcinoma in the breast. (Repr. from Amer.Journal of clin.pathol.vol.9o,jn.s, November 1988). 170) Plasma cell granuloma (inflammatory pseudotumor) of the breast. (Reprinted from American journal of clinical pathology, Vol.90 N.S, November 1988). 171) Ormonoterapia adiuvante del carcinoma mammario. (Argomenti di oncologia, 10: , 1989). 172) Ruolo della terapia chirurgica nel trattamento del carcinoma mammario operabile. (Argomenti di oncologia, 10: , 1989). 173) Impiego dell'indice di marcatura nel carcinoma mammario. (Argomenti di oncologia,10:65,67, 1989) 174) La fibromatosi della mammella: nostra esperienza. (XIII congr. Naz. SICO, Roma ottobre 1989) 175) La fibromatosi della mammella. Diagnostica ed indicazione prognostica. (Congr. Naz. SICO, Roma ottobre 1989) 176) High-grade mucoepidermoid carcinoma of the breast. (Acta cytòlogica,ol33 N-2, march, april 89) 177) Alveolar variant of infil-trating lobular carcinoma of the breast with stromal osteoclast-like giant cells. (Path res. pract 185, ,89) Pagina 18 di 23

19 178) Prymary multilobated t-cell lymphoma of the breast diagnosed by fine needle. Aspiration cytology and immunocytochemistry. (The Internationai Academy of Cytology Acta Cytologica) 179) Fine needle aspiration cytology axì imriiunocytochemical characterization of the histiocytes in sinus histiocytosis with massive lymphadenopathy. (Acta cytologica May 1990) 180) Angiomatoid malignant fibrous histiocytoma: cytologic, immunohistochemical, ultrastructural and flow cytometric study of 20 cases. (Modern pathology, vol. 3 n. 3, n. 4, pag. 479, 1990) 181) Steroid hormon receptdr levels and adjuvant tamoxifen in early breast cancer. (Breast Cancer Research and Treatment. 1990) 182) Prolactin receptor does not corredate with oestrogen and progesterone receptors in primary breast cancer and lacksprognostc significane. Ten year result of the Naples adjuvant (GUN) study. (Br.J.Cancer ) 183) Markers tumorali in patologia mammaria: quali novità? (XIV Congresso Naz. S.I.C.O. Catania 23/26 sett. 1990) 184) Extrarenal primitive malignant tumor with rhabdoid features: fine-needle aspiration cytology, immunocytochemistry, and electron microscopy of a case. (Diagnostic Cytopathology Vol.7 No 2) 185). Cell kinetics and tumor-associated antigen expression in humann mammary carcinomas. (The international Journal of Biological Markers / Vol. 6 no. 3) 186) Il problema dei carcinomi non infiltranti della mammella. (XV congr. naz. S.I.C.O. Padova 7/9 ottobre 1991). 187) Pseudopapillary (serous-like) carcinoma of the breast. An aggressive variant of ductal ca-rcinoma. (Modern pathology:13 A, 1991) 188) Metastasi linfonodali nel carcinoma occulto. (Relazione presentata al VI Congr.Naz.S.I.S. Roma Nov. 1989) 189) Prophylactic Tamoxifen in the primary of early breast cancer: he Naples (GUN) study. (Treatment of Early Breast Cancer OXFORD UNIVERSITY PRESS 1990) 190) Braccio grosso post-mastectomia: eziopatogenesi e trattamento. (Atti Soc. ]t. di Chir. Oncologica XIV Congresso Nazionale Catania, sett Monduzzi editore pagg ) Pagina 19 di 23

20 191) Metastasi linfonodali nel carcinoma occulto della mammella. (Atti Soc. lt. di Chir. Oncologica XIV Congresso Nazionale Catania, sett Monduzzi editore pagg ) 192) Epidemiology of early gastric cancer: a bibliographic review. (Atti Soc. lt. di Chir. Oncologica XIV Congresso Nazionale Catania, sett Monduzzi editore pagg. 38"92) 193) Tumore fillode della mammella. (Atti Soc. ]t. di Chir. Oncologica XIV Congresso Nazionale Catania, sett Monduzzi editore pagg ) 194) Lesioni stromali benigne della mammella simulanti sarcomi. (Atti Soc. [t. di Chir. Oncologica XIV Congresso Nazionale Catania, sett Monduzzi editore pagg ) 195) Fine needle aspiration cytology, immunocytochemistry and electron microscopy of fibromatosis of the breast. Report of two cases. (Acta Cytologica Voi. 35 N.4, July-August 1991 pagg ) 196) Cell kinetics and tumor-associated antigen expression in human mammary carcinomas. (Wichtig Editore, 1991-The lntemational Joumal of Biological Markers Vol. 6 n. 3 pagg ) 197) La litiasi biliare asintomatica. (Rass. lnt. di Clinica e Terapia vol. LXXII, n. 17,1992 pagg ) 198) Radioimmunoscintigrafia con anticorpo BC-2 in pazienti con carcinoma mammario operabile. (SIRC-Società Italiana di Ricerche in Chirurgia, XVII Congresso Nazionale Brescia giugno 1992 pagg ) 199) La fibroadenomatosi multipla della mammella, nostra esperienza. (Monduzzi Editore, First lnternational Congress on Controversies in Senology - Siena ottobre 1992 pagg ) 200) Tumori rari della mammella. (Atti Soc. lt. di Chir. Oncologica XVI Congresso Nazionale Trieste, novembre 1992 Monduzzi editore pagg ) 201) Ernie inguinali e crurali. Nostra esperienza con la utilizzazione di protesi. (Casa editrice l'antologia. (Atti Vi Congresso Nazionale della Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi - Università degli Studi di Milano-Palazzo Feltrinelli Gragnano-Bs aprile 1993 pagg ) 202) La brachiterapia hdr utilizzata nella terapia del cancro mammario. Esperienza preliminare. (Cias lnternational - edizioni Terzo Congresso Nazionale A.I.R pagg ) Pagina 20 di 23

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC

LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC LE DOMANDE POSSIBILI PER LO SCREENING MAMMOGRAFICO VADEMECUM PER GLI OPERATORI DI SCREENING DELLA ASL RMC (*risponde l infermiera / l ostetrica/ il medico) AGGIORNATO A Maggio 2009 1 CHE COSA E UN PROGRAMMA

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI

TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI TUMORE AL SENO IL PRESENTE. IL FUTURO. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI 14 Fondazione Umberto Veronesi - Piazza Velasca 5, 20122 Milano Tel. +39 02

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

La Chirurgia Senologica. Istituto Oncologico Veneto. Unità Operativa di Chirurgia Senologica. Regione del Veneto

La Chirurgia Senologica. Istituto Oncologico Veneto. Unità Operativa di Chirurgia Senologica. Regione del Veneto I.O.V. ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico La Chirurgia Senologica Unità Operativa di Chirurgia Senologica

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate STUDI DI FASE III Sperimentazioni Cliniche Controllate (Controlled Clinical Trials, Randomized C.T.s ) SCOPO: Valutazione dell efficacia del trattamento sperimentale EFFICACIA: Miglioramento della prognosi

Dettagli

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Lo screening mammografico La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Indice 03 Gli esperti raccomandano la mammografia nell ambito di un programma di screening 04 Che

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Biopsia escissionale con repere metallico delle lesioni non palpabili della mammella: indicazioni e limiti

Biopsia escissionale con repere metallico delle lesioni non palpabili della mammella: indicazioni e limiti CHIRURGIA ITALIANA 2005 - VOL. 57 N. 5 PP 625-629 625 Biopsia escissionale con repere metallico delle lesioni non palpabili della mammella: indicazioni e limiti ANTONIO SANTORIELLO, MASSIMO DI MAIO a,

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere La Rete Oncologica Piano di Riorganizzazione della Rete - La rete Oncologica della Regione Lazio Piano di riorganizzazione

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2013 A cura di: Intermedia editore Via Malta 12/B 25124 Brescia Tel. 030.226105 fax. 030.2420472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014

I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 I NUMERI DEL CANCRO IN ITALIA 2014 2 A cura di: Via Malta 12/B 25124 Brescia Tel. 030.226105 fax. 030.2420472 intermedia@intermedianews.it www.medinews.it 3 Prefazione

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D

IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D IL RUOLO DEL LABORATORIO NELL IPOVITAMINOSI D Manuela Caizzi (1); Giorgio Paladini (2) 1. S.C. Ematologia Clinica; Azienda Ospedaliero-Universitaria, Ospedali Riuniti di Trieste 2. S.C. Ematologia Clinica

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Garanzia di qualità in radioterapia. Linee guida in relazione agli aspetti clinici e tecnologici

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Garanzia di qualità in radioterapia. Linee guida in relazione agli aspetti clinici e tecnologici ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Garanzia di qualità in radioterapia. Linee guida in relazione agli aspetti clinici e tecnologici Gruppo di studio Istituto Superiore di Sanità Assicurazione di Qualità in Radioterapia

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA

SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA SCREENING DEL TUMORE AL SENO CON LA MAMMOGRAFIA Quali sono i benefici e i rischi della partecipazione ad un programma di screening per il tumore al seno? Quante donne beneficeranno della mammografia e

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin EVIDENCE REPORT: PROFILASSI CON VITAMINA K NEI NEONATI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA EMORRAGICA (a cura di Baiesi Pillastrini Francesca, Battistini Silvia, Parma Dila ) banca dati stringa di ricerca

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010 CORRELAZIONE TRA PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE E TRATTAMENTO RADIANTE POSTOPERATORIO DOPO CHIRURGIA CONSERVATIVA NELLE NEOPLASIE MAMMARIE IN STADIO INIZIALE ANTONELLA FONTANA U. O. C. di Radioterapia Ospedale

Dettagli