L INTEGRAZIONE MULTIDISCIPLINARE NEL CARCINOMA DEL POLMONE NON-MICROCITOMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L INTEGRAZIONE MULTIDISCIPLINARE NEL CARCINOMA DEL POLMONE NON-MICROCITOMA"

Transcript

1 DIP.TO MEDICINA GENERALE - U.O.C. di ONCOLOGIA MEDICA L INTEGRAZIONE MULTIDISCIPLINARE NEL CARCINOMA DEL POLMONE NON-MICROCITOMA 24 MAGGIO SALA COGHI ZEVIO (VR) Premessa: Il carcinoma polmonare rappresenta la principale causa di morte per cancro. In Veneto nel 2010 il cancro del polmone è stato diagnosticato in 3571 pazienti ed ha provocato 2867 decessi (il 75% di questi pazienti erano maschi). Come per la maggior parte delle neoplasie, il trattamento del cancro del polmone coinvolge specialisti diversi ed è quindi importante un aggiornamento periodico multidisciplinare. Inoltre, il settore è in evoluzione in diverse aree: -Anatomia Patologica: recenti acquisizioni sull importanza, ai fini della personalizzazione del trattamento, della diagnosi patologica e della sub-classificazione molecolare con la definizione della stato dell Epidermal Growth Factor Receptor (EGFR) e dell iperespressione di EML4-ALK; -Imaging: ruolo della TAC spirale nello screening di popolazioni a rischio; ruolo della PET nella stadiazione -Cure palliative: importanza dell integrazione precoce delle cure palliative con le cure oncologiche attive Infine, la personalizzazione del trattamento implica l impiego di farmaci a bersaglio molecolare, con un impatto rilevante sul costo delle cure. Tutti questi aspetti saranno presentati e discussi durante il meeting. Obiettivo: Percorsi clinico-assistenziali/diagnostici/riabilitativi, profili di assistenza, profili di cura. Metodologie: Lezione frontale A2 Docenti: Dr. Andrea Bonetti (Oncologia Medica Ulss21) Dr. Silvia Muraro (Farmacia Ospedaliera Ulss21) Dr. Franco Campostrini (Radioterapia Ulss21) Dr. Claudio Micheletto, Dr. Giorgio Scarmagnan (Pneumologia Ulss21) Dr. Jacopo Giuliani ( Nucleo Cure Palliative Ulss21) Dr.ssa Paola Pirani (Chirurgia Generale Ulss 21) Dr. Salvatori Martelli (Radiologia Ulss 21) Dr. Andrea Remo (Anatomia e Istologia Patologica) Dr. Tiziano Franceschi (Oncologia Medica Ulss 22 Bussolengo) Dr. Felice Pasini (Oncologia Medica Rovigo) Dr. Giovanni Magnanelli (Chirurgia Toracica AOUI di Verona) Dr.ssa Silvia Tognella (Pneumologia Ulss 22 Bussolengo) Figure coinvolte: Medico (tutte le discipline) Partecipanti: n 50 Responsabile Scientifico Dr. Andrea Bonetti (Oncologia Medica Ulss21) Programma Presentazione dell incontro Andrea Bonetti, Legnago Claudio Micheletto, Legnago L esordio clinico Silvia Tognella, Bussolengo Diagnostica patologica e caratterizzazione molecolare Andrea Remo, Legnago L imaging Salvatore Martelli, Legnago Il Pneumologo e il paziente con carcinoma del polmone Giorgio Scarmagnan, Legnago

2 La chirurgia degli stadi iniziali Paola Pirani, Legnago Chirurgia aggressiva Giovanni Magnanelli, Verona Il ruolo della radioterapia Franco Campostrini, Legnago Il trattamento chemioterapico sistemico Felice Pasini, Rovigo La target therapy Tiziano Francecschi Trattamenti palliativi e di supporto Jacopo Giuliani, Legnago Il costo del trattamento farmacologico Silvia Muraro, Legnago Discussione collegiale e conclusioni Questionario ECM BONETTI ANDREA Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Diploma di scuola superiore Esperto professionale Laurea 1981 MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DI PADOVA Specializzazioni 1989 ONCOLOGIA UNIVERSITA DI PADOVA Altri titoli contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) DAL 12/2000 A TUTT OGGI DIRETTORE UOC ONCOLOGIA MEDICA ULSS 21- LEGNAGO (VR) DIRIGENTE MEDICO DIV CLIN ONCOLOGIA MEDICA AZIENDA OSPEDALIERA VERONA

3 Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del CORSO D INTRODUZIONE ALL ONCOLOGIA PER INFERMIERI 2008 Titolare dell insegnamento di Oncologia presso la Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo dell Università di Verona (dall anno accademico ). Titolare dell insegnamento di Farmacologia clinica degli antitumorali presso la Scuola di Specializzazione in Oncologia (dall anno accademico ). Svolgo le funzioni di Tutore nelle attività di apprendimento per problemi in piccolo gruppo (didattica tutoriale) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia di Verona (dall anno accademico ). buona conoscenza della lingua inglese sia parlata che scritta, e so usare strumenti informatici. Tengo regolarmente contatti con Colleghi all estero, alcuni dei quali sono miei amici, cui talora mi rivolgo per consigli relativi ai casi più impegnativi. In particolare voglio citare il Prof. Stephen B. Howell (UCSD San Diego), il Dr Franco M. Muggia (New York University, New York), i Dr Etienne Chatelut e Roland Bugat (Department of Oncology, Toulouse), il Prof Esteban Cvitkovic (Hôpital Paul Brousse, Parigi) e il Dr Aimery de Gramont (Hôpital Saint Antoine, Parigi). Faccio parte del direttivo dell EORTC-PAMM Group (European Organization foe Resaerch and Treatment of Cancer-Pharmacology and Molecular Mechanisms) ed ho organizzato a Verona (dal 31 gennaio al 3 febbraio 2001), il meeting invernale del gruppo. RELATORE AI SEGUENTI CONVEGNI Incontro per l'aggiornamento dei medici di base sul tema: "Carcinoma della mammella". Bussolengo, 11 novembre Incontro per l'aggiornamneto dei medici di base sul tema: "La terapia del dolore del paziente neoplastico". Bovolone, 16 dicembre Incontro per l'aggiornamento dei medici di base sul tema: "Sintomi aspecifici di neoplasia". Bovolone, 13 gennaio Corsi paralleli ad apprendimento attivo su: "La terapia medica del carcinoma della mammella". Desenzano (BS), 12 ottobre Seminario: "Un sistema a rilascio lento per la somministrazione di farmaci in oncologia". Verona, 4 maggio Cisplatin pharmacokinetics using a five-day schedule during repeated courses of chemotherapy in germ-cell tumors. Comunicazione al Convegno internazionale: Novel Approaches in Cancer Therapy. Heidelberg 1-4 dicembre Attività proliferativa tumorale e risposta alla chemioterapia. Comunicazione al Convegno: Farmacoresistenza e intensità di dose. Verona, 1 Giugno Platinum-DNA adducts in peripheral blood leukocytes of patients receiving cisplatin- or carboplatin-based chemotherapy. Correlation with cisplatin in vitro treatment and with clinical response. Comunicazione al Winter meeting of the Pamm Group - European Organisation for Research and Treatment of Cancer. Toulouse, January 12-14, Dosaggio dei DNA adducts in leucociti di pazienti trattati con cisplatino o carboplatino. Istituto Nazionale per lo Studio e la Ricerca sul Cancro, Milano 21 Aprile In advanced breast cancer bcl-2 expression is associated with resistance to chemotherapy. Comunicazione al Convegno internazionale: Impact of cancer biotechnology on diagnostic and prognostic indicators in predictive oncology and therapy. Nice, October 26-28, In advanced breast cancer Bcl-2 but not P-53 expression is associated with resistance to chemotherapy. A Bonetti, M Zaninelli, R. Leone, F. Pavanel, G.L. Cetto, F. Bonetti, A. Molino, Q. Piubello. Comunicazione al Meeting invernale dell EORTC (European Organisation for Research and Treatment of Cancer) - PAMM (Pharmacology and Molecular Mechanisms) Group. Nancy, France, January 21-24, Proposta di un protocollo di chemioterapia per il trattamento del cancro del colon-retto avanzato. X Convegno Nazionale GISCAD, Milano 30 Gennaio COINVOLGIMENTO IN RECENTI PROGETTI DI RICERCA Investigatore principale del progetto: Dosaggio degli addotti platino-dna e delglutatione in tessuti neoplastici e in leucociti di pazienti trattati con cisplatino e analoghi: aspetti biologici e significato clinico. Finanziato dalla Regione Veneto. Co-investigatore nello studio multicentrico europeo: Phase II-III trial of 5- Fluorouracil (bolus and continuous infusion) and folinic acid (LV5FU2) with or without oxaliplatin in metastatic colorectal cancer. Co-investigatore nello studio multicentrico europeo: Taxol or Oxaliplatin in platinum-pretreated advanced ovarian cancer patients. Co-investigatore nello studio multicentrico europeo: Oxaliplatin versus topotecan in patients with advanced ovarian cancer after failure of platinum - with or without taxane- based chemotherapy. Co-investigatore nello studio multicentrico europeo: Leucovorin, 5FU bolus and continuous infusion ± Oxaliplatin in the adjuvant treatment of colorectal cancer: a randomized phase III study. Investigatore principale nello studio: Multiple-target chemotherapy (LVmodulated 5-FU bolus and continuous infusion, Oxaliplatin, CPT11) in advanced, 5-FU refractory, colorectal cancer: MTD definition and efficacy evaluation. A phase I-II study. Coinvestigatore nel progetto di ricerca europeo Optimisation of anticancer drug

4 Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del therapy in elderly using population models. The International Tirazone Triple Trial (i3t): A Phase III, Randomised Efficacy and Safety Study of the Combination Chemotherapy With Tirapazamine + Cisplatin + Vinorelbine versus Cisplatin + Vinorelbine in Subjects With Inoperable, Previously Untreated, Non-Small Cell Lung Cancer (N. EFC 3675). A Multistep Randomised Phase II/III Trial Comparing Oxaliplatin 5-Fluorouracil (5-FU) To Vinorelbine 5-FU in Patients With Metastatic Breast Cancer (MBC) After Taxane/Anthracycline Failure. A randomised phase II trial comparing two schedules of Irinitecan (CPT 11) in combination with Capecitabine (RO ) as first line chemotherapy in patients with metastatic colorectal cancer. Multicentre phase III open label randomized trial comparing CPT-11 in combination with a 5FU/FA infusional regimen to the same 5FU/FA infusional regimen alone as adjuvant treatment of stage II and III colon cancer. PARTECIPAZIONE A CONGRESSI INTERNAZIONALI (In anni recenti) New Concepts and treatment of ovarian cancer. Corso dell University of Southern California School of Medicine. Los Angeles (CA), 6 Marzo Congresso American Society of Clinical Oncology. San Diego (CA), Maggio Congresso American Association for Cancer Research. San Diego (CA), Maggio Meeting invernale 1993 EORTC-PAMM (European Organisation for Research and Treatment of Cancer-Pharmacology and Molecular Mechanisms) Group. Heidelberg, 1-4 Dicembre Joint meeting NCI-EORTC on new drugs in cancer therapy. Amsterdam, Marzo Meeting invernale 1995 EORTC-PAMM (European Organisation for Research and Treatment of Cancer-Pharmacology and Molecular Mechanisms) Group. Toulouse, Gennaio Simposio Internazionale Platinum and other metal coordination compounds in cancer chemotherapy. Amsterdam, 1-4 Marzo Congresso American Society of Clinical Oncology. Los Angeles (CA), Maggio Congresso American Association for Cancer Research. Washington (DC), Aprile Impact of Cancer Biotechnology on Diagnostic & Predictive indicators in Predictive Oncology and Therapy. Nice, ottobre Meeting invernale 1998 EORTC-PAMM (European Organisation for Research and Treatment of Cancer-Pharmacology and Molecular Mechanisms) Group. Nancy, Gennaio MEMBERSHIP DI SOCIETA SCIENTIFICHE AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica). ASCO (American Society of Clinical Oncology). AACR (American Association for Cancer Research). EORTC (European Organisation for Research and Treatment of Cancer) PAMM Group (Pharmacology and Molecular Mechanisms). EORTC Head and Neck Cancer Cooperative Group EORTC Gynecological Group. Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Diploma di scuola superiore FRANCO CAMPOSTRINI Esperto professionale

5 Laurea 1976 Medicina e Chirurgia Specializzazioni Radiodiagnostica Radiologia Oncologia Medica Altri titoli Iniziare con le informazioni più recenti ed elencare separatamente ciascun impiego ricoperto solo se pertinente ai contenuti del corso specifico (se necessario aggiungere delle righe) : Dapprima Assistente ed infine Aiuto presso la Divisione di Radioterapia dell Ospedale di Verona : Primario di Radioterapia e Medicina Nucleare presso l Ospedale di Legnago ( Vr) : Direttore del Dipartimento di Radio-Oncologia dell Ospedale di Legnago, tuttora in carica alla data odierna. Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del corso specifico Pubblicazioni scientifiche Iniziare con le informazioni più recenti ed elencarle solo se pertinente ai contenuti del E stato professore a contratto all Università di Verona dal 1986 al 1996, titolare dell insegnamento : Radiologia applicata. Ha svolto la funzione di Docente di Radiobiologia nella Scuola di Specializzazione di Radiodiagnostica dell Università di Verona per 5 anni ( ). Per 3 anni ( ) ha avuto anche l incarico dell insegnamento di Radioterapia Oncologica per gli studenti del V Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell Università di Verona. Dall anno Accademico 2000/2001 è Professore a contratto nell insegnamento di Anatomia Umana presso il Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche nella Sezione staccata di Legnago della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Verona Come Presidente del Comitato Tecnico- scientifico dell Ospedale di Legnago ha coordinato lo svolgimento di circa 40 incontri scientifici e di aggiornamento nell ambito dell Azienda. Ha organizzato e presieduto 4 congressi di Livello nazionale : 13 /6/1997 : ATTUALITÀ NEI TRATTAMENTI DELLE NEOPLASIE DEL RETTO. 25/3/1998 : LUCI ED OMBRE SULLA SOMATOSTATINA : DALLA RICERCA ALLE APPLICAZIONI TERAPEUTICHE. 20 / 10/ 1998 : RICERCA DI UN CONSENSO PER LA TERAPIA DEI CARCINOMI DELLA CERVICE UTERINA AGLI STADI IB2, IIA> 4CM, IIB, III. 11/6/1999 : L APPARATO LINFATICO DELLA PELVI: TECNICHE DI STUDIO PER LA STADIAZIONE E LA CURA NEI TUMORI SOLIDI. Ha frequentato importanti Istituti di Radioterapia Oncologica negli Stati Uniti per un periodo complessivo di 8 mesi. È stato moderatore e relatore a circa 25 Congressi nazionali. E stato Relatore come primo Autore ai Congressi mondiali RSNA di Chicago del 2000 ed al Congresso ASTRO DI S. Francisco del Ha prodotto 100 pubblicazioni scientifiche edite a stampa. Ha preparato e curato un trattato in 25 capitoli con titolo : I CARCINOMI DELLA CERVICE UTERINA : MODERNI ORIENTAMENTI TERAPEUTICI, edito come CD-ROM. CURRICULUM VITAE DR. TIZIANO FRANCESCHI Nato a Legnago (VR) il Ha conseguito la maturità classica presso le Scuole Vescovili Don Nicola Mazza di VR nel luglio 1971, con punti 60/60.

6 Ha frequentato come Allievo Interno l Istituto di Patologia Speciale Medica dell Università di Padova sede di Verona, negli anni accademici 1976/77, 1977/78 e dal al Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l Università di Padova, sede di Verona, il con punti 110/110 e Lode. E stato abilitato all esercizio della professione presso l Università di Padova sede di Verona nella seconda sessione dell anno Ha svolto attività di Medico Interno Universitario con Compiti Assistenziali dell Istituto di Patologia Speciale Medica dell Università di Padova, sede di Verona, e successivamente dell Università di Verona: dal al e dal al E stato Medico Frequentatore presso la stessa sede dal al Ha svolto tirocinio pratico ospedaliero presso la stessa sede dal al Giudizio riportato: ottimo. E stato Medico frequentatore dal al e dal al Si è specializzato in Medicina Interna presso l Università di Verona il con punti 70/70 e Lode. Si è specializzato in Oncologia presso l Università di Padova il con voti 60/70. Ha svolto attività di Medico Convenzionato per la Medicina di Base nella ex ULSS 28 della Regione Veneto dal al E stato Assistente incaricato a tempo definito presso la Divisione di Geriatria dell Ospedale Provinciale Don Calabria di Negrar (VR) dal al E stato Assistente di ruolo a tempo pieno presso la Divisione Clinicizzata di Oncologia Medica dell Ospedale Civile Maggiore di Verona dal al E stato Aiuto Corresponsabile di ruolo a tempo pieno presso la stessa sede dal al E Dirigente Medico di 1 livello presso l Azienda ULSS 21,Unità Operativa di Oncologia Medica dal 02/06/2001 a tutt oggi, Responsabile di struttura semplice dallo 01/01/2003 E stato titolare dell insegnamento di Biochimica Diagnostica Oncologica presso la Scuola di Specializzazione di Biochimica e Chimica Clinica dell Università di Verona, dall anno accademico 1997/98 al 2000/01 e dell insegnamento di neoplasie dell apparato urinario presso la Scuola di Specializzazione di Oncologia della stessa Università negli anni 1999/00 e 2000/01. Ha svolto le funzioni di Tutor nell ambito della didattica tutoriale della facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Verona dall anno accademico 1995/96 al 2001/02. Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Diploma di scuola superiore GIULIANI JACOPO Esperto professionale Laurea 09/10/2006 Specializzazioni 26/07/2011 Medicina e Chirurgia (110/110 e lode) Oncologia-Oncologia Medica (50/50 e lode) Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara

7 Conoscenza inglese Altri titoli Maggio 2000 Trinity College London parlato e scritto attività pratica di specialistica in Oncologia Oncologia Medica, contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) effettuata presso U.O. Oncologia Clinica dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara - ESMO Designated Center of Integrated Oncology and Palliative Care; attività libero professionale in qualità di Medico Oncologo finalizzata al Programma Percorso nutrizionale in oncologia a favore dell Azienda U.S.L. di Ferrara (periodo: settembre 2011 giugno 2012); attività libero professionale in qualità di Medico Oncologo per prestazioni connesse alle attività del Nucleo di Cure Palliative a favore dell ULSS 21 di Legnago (VR); socio effettivo dell Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM); autore delle Linee Guida per la terapia medica del dolore oncologico dell Azienda U.L.S.S. 21 di Legnago (VR), novembre 2012 partecipazione alla creazione, attivazione ed esecuzione di un servizio di consulenze on-line per la presa in carico precoce del paziente oncologico ricoverato, ma non più candidato a trattamento oncologico attivo, in un sistema reticolare di continuità assistenziale Ospedale Territorio per l Azienda U.L.S.S. 21 di Legnago (VR), ottobre 2012; Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del svolgimento del corso di addestramento operativo sull utilizzo zo dell apparecchiatura PERFORMER LTR, in modalità di Perfusione ca Ipertermica Intraperitoneale (HIPP), tenutosi a Medolla (MO) nel mese di di aprile 2011; attività di Investigatore per l indagine di prevalenza delle Infezioni e Correlate all Assistenza Sanitaria (I.C.A.) dell Azienda di Ospedaliero-Universitaria di Ferrara nel mese di febbraio 2010; abilitazione ad Esecutore di BLSD (rianimazione cardio-polmonare di base e defibrillazione precoce), novembre 2007; partecipazione alla stesura delle Linee Guida dell Azienda Ospedaliero- Universitaria di Ferrara per la profilassi del trombo-embolismo venoso (TEV), 2009; partecipazione a congressi Nazionali ed Internazionali (50); partecipazione a Corsi (25); partecipazione in qualità di relatore a diversi congressi/seminari (5); vincitore di diverse/i borse/premi di laurea/studio (4); Revisore per diverse riviste internazionali (8). autore/coautore di 19 pubblicazioni scientifiche in extenso (di cui 18 quale primo autore) su Riviste peer-reviewed Nazionali ed Internazionali; autore/coautore di 15 comunicazioni (di cui 8 quale primo autore) a Congressi Nazionali ed Internazionali; autore di un capitolo di libro: Giuliani J, Urbini B, Marzola M, Ceruti S, Lelli G. Neoplasia maligna indifferenziata del distretto cranio-facciale: un difficile caso di controllo del dolore. In Mammuccari M, Mediati RD, Vellucci R. L uso degli oppiacei nella pratica clinica, Wolters Kluwer Health Italy 2010, CURRICULUM VITAE GIOVANNI MAGNANELLI Laureato in Medicina e Chirurgia (1979) Università di Padova sede Verona Abilitazione statale all esercizio professionale (1979) Specializzazione in Chirurgia Toracica (1984) Università di Modena Assistente medico Divisione di Chirurgia Toracica Ospedale Verona (1985) Aiuto corresponsabile Divisione di Chirurgia Toracica Ospedale Verona(1994) Specializzazione in Chirurgia Generale Università di Verona (1994)

8 Idoneità Ministeriale al Trapianto Polmonare (2000) Incarico Dirigenziale B3 :Chirurgia Oncologica Toracica Az.Osp.Vr (2000) Membro Sottocomissione Trapianti Polmonari Ministero della Sanità- Roma(2001) Nomina di Professore a contratto alla Scuola di Spec. di Chir. Toracica Univesità VR(2001) Diploma di Chirurgo Toracico Europeo (European Board of Thoracic and Card.Surgery).(2001) Incarico di alta Specilizzazione in Chir.Toracica Oncologica Az.Osp.Vr. (2004) Responsabile Struttua Semplice di Endoscopia Toracica Az.Osp.Vr. (2007) Direttore vicario U.O complessa di Chirurgia Toracica Az.Osp Vr (2012) VISITING.PROFESSOR : - MONTREAL GENERAL HOSPITAL ( LUNG TRANSPLANTATION PROGRAM) CANADA - SANTA CABRINI HOSPITAL ( VIDEO ASSISTED THORACIC SURGERY) MONTREAL.CANADA - OSPEDALE UNIVERSITARIO DI STASBURGO FRANCIA (LUNG TRASPLANTATION PROGRAM) - EUROPEAN INSTITUTE OF TELESURGERY STRASBURGO-FRA. (THORACOSCOPIC SURGERY) - UNVERSITA DI VIENNA-AUSTRIA (LUNG TRANSPLANTATION PROGRAM) - NORTH CAROLINA UNIVERSITY-USA- (LUNG TRANSPLANTATION PROGRAM) - WASHINTON UNIVERSITY MISSOURI-USA (GENERAL THORACIC SURGERY) - TORAX KLINIK-HIDELBERG-GERMANIA (ENDOSCOPIA TORACICA) Socio: SICT (Società Italiana Chirurgia Toracica) SIET (Società Italiana Endoscopia Toracica) FONICAP (Forza Operativa Nazionale Contro il Cancro del Polmone) ESTS (European Society Toracic Surgeons) CONGRESSI - MEETINGS AGGIORNAMENTI come relatore e/o moderatore: NAZIONALI N 47 INTERNAZIONALI N 14 PUBBLICAZIONI: MATERIA SPECIFICA N 48 CASISTICA OPERATORIA come I operatore 1600 circa interventi in chirurgia toracica maggiore 1000 circa interventi in chirurgia toracica videoassistita 1500 circa procedure endoscopiche broncologiche ATTIVITA PERSONALI DI PRATICA CLINICA : Assitenza medica a rally motociclistici (n 5 nazionali, n 2 internazionali) Assistenza medica in forma di volontariato (n 2 internazionali) MARTELLI SALVATORE Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Esperto professionale Diploma di scuola superiore 1978 MATURITA CLASSICA Liceo-Ginnasio R. Foresi di Portoferraio (LI)

9 Laurea 1988 MEDICINA E CHIRURGIA Università degli studi di Bologna Specializzazioni 1994 RADIODIAGNOSTICA Università di Verona Altri titoli contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) Dal 01/06/1992 presta servizio nell ASL 21 di Legnago in qualità di Dirigente Medico Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del Durante la scuola di specializzazione ha prestato servizio nelle unità di Tomografia Computerizzata dell Ospedale Sacro Cuore di Negrar (VR) e presso La Casa di Cura Pederzoli di Peschiera del Garda (VR). Ha partecipato ai seguenti corsi di aggiornamento post universitari in Radiologia: Le articolazioni nell Imaging tenutosi a Verona dal 09 al 11 ottobre L Imaging endocranico, tenutosi a Verona dal 17 al 19 0ttobre Corso di Tomografia Computerizzata in Otorinolaringoiatria tenutosi a Trento dal al L Imaging del collo tenutosi a Verona dal 07 al 09 ottobre L Imaging della femminilità, tenutosi in Verona dal 12 al 14 ottobre L Imaging del pancreas, tenutosi a Verona dal 23 al 25 ottobre Imaging dei dotti vasi e volumi, tenutosi a Verona dal 03 al 04 maggio Coautore in 17 pubblicazioni scientifiche, ha partecipato a 66 sessioni tra congressi e convegni scientifici ed in particolare come relatore al convegno: L unità di terapia semi intensiva (Stroke Unit) nella patologia cerebro vascolare acuta tenutasi a Legnago (VR) il 29 e 30 Maggio Ha partecipato come relatore al convegno Incontro Su Embolia Polmonare: Una Problematica Che Stenta Ad Emergere. Tenutasi a Legnago il 13 gennaio Ha partecipato come relatore al Corso Di Aggiornamento Le Neoplasie Del Polmone tenutosi a Legnago il 04 ottobre Ha partecipato come Relatore al convegno sulle Neoplasie dell Endometrio, tenutosi a Legnago il Ha partecipato come relatore al convegno sulle Polmoniti di Comunità, tenutosi a Legnago il 21 Febbraio Ha partecipato come relatore al convegno sull osteoporosi tenutosi a Legnago nel marzo Ha partecipato come relatore nel convegno sulle pratiche toracoscopiche e sulle tecniche di radiologia interventistica toracica tenutosi a Legnago nel Ha partecipato come relatore nel convegno sulle Pneupatie Infiltrativi Diffuse tenutosi a Legnago il MICHELETTO CLAUDIO Esperto professionale

10 Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Diploma di scuola superiore Giugno 1981 Maturità Scientifica Liceo G.Galilei Verona Laurea 22/03/1989 Medicina e Chirurgia Università di Verona Specializzazioni 04/07/1994 Malattie Respiratorie Università di Modena Altri titoli contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) Dal 01/06/1995 al 01/11/2007 Dirigente Medico 1 livello UOC di Pneumologia Ospedale Orlandi - Bussolengo Referente Servizio di Fisiopatologia Respiratoria 04/11/2007 al 30/07/2011 Direttore Struttura Semplice Diagnostica Invasiva Toracica - UOC di Pneumologia Ospedale Orlandi - Bussolengo Attività di broncoscopia e toracoscopia doagnostiche e terapeutiche Dal 01/08/2011 Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del Direttore SC di Pneumologia, ospedale Mater Salutis, Legnago - VR Docente nel 2010 alla Scuola di Formazione in Medicina Generale dell Azienda Integrata Universitaria di verona 1 C Micheletto. I nuovi scenari della OTLT. Parametri di percezione o outcomes. Pneumorama, 2007, 1: C Micheletto, RW Da Negro. Uso dei broncodilatatori pre-broncoscopia. E utile per tutti i pazienti? Chest edizione italiana 2007; 2: RW Dal Negro, C Micheletto, S Tornella, C Turati, R Bisato, M Guerriero, M Sandri, P Turco. PIKO-1, an effective, handy device for the patient s personal PEFR and FEV1 electronic long-term monitoring. Monaldi Archives Chest Diseases 2007; 67: 2, Micheletto C, Visconti M, Tognella S, Trevisan F, Dal Negro RW. Urinary LTE 4 is higher after nasal provocation test with L-ASA in bronchial than in only nasal responders. European Annals of Allergy and Clinical Immunology 2007; 39 (5): Dal Negro RW, Micheletto C, Tosatto R, Dionisi M, Turco P, Donner CF. Costs of asthma in Italy: results of the SIRIO (Social Impact of Respiratory Integrated Outcomes) study. Respiratory Medicine 2007; 101(12): Dal Negro RW, Visconti M, Micheletto C, Tornella S. Changes in blood ROS, e- NO, and some pro-inflammatory mediators in bronchial secretions following erdosteine or placebo: A controlled study in current smokers with mild COPD. Pulmonary Pharmacology and Therapeutics 2008; 21, Dal Negro RW, Turati C, Torresani A, Micheletto C, Tornella S. Il costo alla produzione delle principali prestazioni specialistiche fisiopatologiche ed

11 endoscopiche in Pneumologia: incidenza delle diverse componenti di assorbimento di risorse. Sanità Pubblica e Privata 2008; 3, Dal Negro RW, Micheletto C, Turati C, Brunelli AM, Dutto M, Tognella S. Endoscopia diagnostica di primo livello e sistema qualità: proposta di un percorso gestionale controllato di riferimento. Medicina Toracica 2008; 2, Dal Negro RW, Visconti M, Trevisan F, Bertacco S, Micheletto C, Tornella S. Erdosteine enhances airway response to salbutamol in patients with mild-tomoderate COPD. Therapeutic Advances in Respiratory Disease 2008; 2 (5): MURARO SILVIA Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Diploma di scuola superiore Laurea Specializzazioni Altri titoli contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) Farmacista Ospedaliera Anno Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del 31/10/2003 Farmacista Università di Ferrara Luglio 2006 Farmacista Ospedaliera Università di Bologna Partecipazione al gruppo di lavoro per la stesura del Prontuario dei disinfettanti Aziendale. Curriculum PASINI FELICE Dirigente medico II livello ULSS 18 Regione Veneto

12 Incarico attuale Direttore struttura complessa oncologia Numero telefonico dell ufficio 0425/ Fax dell ufficio 0425/4584 istituzionale TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE Titolo di studio Laurea in Medicina e Chirurgia Altri titoli di studio e professionali Specializzazioni conseguite - Oncologia (presso l'università di Ancona) - Ematologia Clinica e di Laboratorio (presso l'università di Padova) - Medicina Interna (presso l'università di Verona ) - Medicina del Lavoro (presso l'università di Verona ) Esperienze professionali (incarichi ricoperti) Servizio militare quale sottotenente medico di complemento quale assistente al Reparto di Medicina dell Ospedale Militare di Verona. Ricercatore confermato presso la cattedra di Oncologia Medica dell Università di Verona fino al 21/12/ Dall ottobre 2005 al 21/12/2006 incarico di Alta Specialità per la neuro-oncologia e le neoplasie del tratto gastroenterico presso l Azienda Ospedaliero-universitaria di Verona. Dal ad oggi incarico di Direttore di Struttura Operativa Complessa di Oncologia presso l ULSS 18 Rovigo- Regione Veneto - Dal 1/1/2007 ad oggi incarico di Direttore del Dipartimento Oncologico presso l ULSS 18 Rovigo- Regione Veneto Capacità linguistiche Inglese e francese parlato e scritto Altro (partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazione a riviste, ecc., ed ogni altra in che il dirigente ritiene di dover pubblicare) Soggiorni all estero: dall'ottobre 1990 al settembre 1991 ha frequentato il "Department of Oncology - University College Hospital & Middlesex School of Medicine", Londra (UK), diretto dal Prof. R.L. Souhami. Pubblicazioni: oltre 100 lavori per un impact factor superiore a 230 e circa 100 comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali. Relatore in 40 congressi scientifici Informazioni personali Istruzione e Indicare i titoli posseduti PAOLA PIRANI Diploma di scuola superiore 1975 Maturità scientifica Istituto Galileo Galilei di Ostiglia (MN) Laurea 1984 Medicina e Chirurgia Università degli studi di Verona Specializzazioni 1995 Altri titoli Chirurgia Laparoscopica e Mininvasiva dell'acoi

13 contenuti del Medico Responsabile del Centro Dialisi Turistica dei Jesolo (VE) da maggio a settembre degli anni 1986 e Medico del Servizio di Guardia Medica dell'ospedale di Castelmassa (RO) da ottobre a marzo degli anni 1985 e Assistente medico di ruolo presso la Divisione di Chirurgia Generale dell'ospedale di Cologna Veneta (VR) dal al Da tale data al ha prestato servizio con il medesimo ruolo presso la Divisione Chirurgica dell'ospedale di Nogara (VR). A tutt'oggi e Dirigente Medico di I livello nella Divisione di Chirurgia Generale e Toraco-Vascolare dell'ospedale di Legnago (VR), AUL55 21 Regione Veneto Attività scientifiche e contenuti del Pubblicazioni scientifiche contenuti del Ha preso parte ad oltre 50 congressi scientifici in qualità di partecipante e relatore REMO ANDREA Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Esperto professionale Diploma di scuola superiore 1995 Maturità scientifica liceo scientifico statale G. Galilei, Verona (VR) Laurea Laurea in Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Verona Specializzazioni Specializzazione in Anatomia Patologica Università degli Studi di Verona

14 Altri titoli Diploma di abilitazione all esercizio della professione di Medico- Chirurgo Università degli Studi di Verona contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) / Attività libero-professionale in qualità di medico specialista in anatomia Patologica presso l osperdale Ovest Vicentino di Arzignano (ULSS 5) ad oggi Dirigente di primo livello presso U.O.C Anatomia Patologica di Legnago Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del Dirigente Medico di primo livello Attività diagnostica cito-istologica; attività settoria Corso di perfezionamento in senologia, presso l università di Verona da Aprile a Maggio 2005.(20 crediti universitari) Direttore del corso: Prof. G.L. Cetto Visitor scholar presso il dipartimento di patologia all Emory University di Atlanta, con approfondomento dell uropatologia. Primario: Prof. M.M. Amin da Agosto 2005 a Dicembre 2005 Occult inflammatory breast cancer: review of clinical, mammographic, US and pathologic signs. Radiol Med (Torino) Apr;109(4): English, Italian. Caumo F, Gaioni MB, Bonetti F, Manfrin E, Remo A, Pattaro C. Imaging of the male breast. Radiol Med (Torino) November- December;110(5-6): Jellici E, Malago R, Remo A, Bonetti F, Pozzi Mucelli Diagnostic and prognostic markers in renal tumors Pathologica Aug;97(4):183. Italian. No abstract available. Martignoni G, Remo A, Pea M, Cossu Rocca P, Brunelli M, Gobbo S, Bonetti F, Menestrina F. ZAP-70 expression, as detected by immunohistochemistry on bone marrow biopsies from early-phase CLL patients, is a strong adverse prognostic factor. Leukemia Jan;21(1): Epub 2006 Nov 2. Zanotti R, Ambrosetti A, Lestani M, Ghia P, Pattaro C, Remo A, Zanetti F, Stella S, Perbellini O, Prato G, Guida G, Caligaris-Cappio F, Menestrina F, Pizzolo G, Chilosi M. Role of molecular markers in diagnosis and prognosis of renal cell carcinoma. Anal Quant Cytol Histol 2007;29:41 49) Martignoni G. Brunelli M., Gobbo S., Remo A., Ficarra V., Cossu-Rocca P., Pea M., Chiosi M., Menestrina F., Cheng L. Risk of neoplastic transformation in asymptomatic radial scar. Analysis of 117 cases. Breast Cancer Res Treat Apr 25; Manfrin E, Remo A, Falsirollo F, Reghellin D, Bonetti F. Nox1 Expression Determines Cellular Reactive Oxygen and Modulates c-fos- Induced Growth Factor, Interleukin-8, and Cav-1. Am J Pathol Dec;171(6): Epub 2007 Nov 30. Arnold RS, He J, Remo A, Ritsick D, Yin- Goen Q, Lambeth JD, Datta MW, Young AN, Petros JA. Expression of aromatase and estrogen receptors in human adrenocortical tumors. Virchows Arch Feb;452(2): Epub 2007 Dec 21.Barzon L, Masi G, Pacenti M, Trevisan M, Fallo F, Remo A, Martignoni G, Montanaro D, Pezzi V, Palù G. Is there still a role for fine-needle aspiration cytology in breast cancer screening? Experience of the Verona Mammographic Breast Cancer Screening Program with real-time integrated radiopathologic activity ( ).Manfrin E, Mariotto R, Remo A, Reghellin D, Dalfior D, Falsirollo F, Bonetti F.Cancer Apr 25;114(2):74-82.HER-2/neu assessment in breast cancer using the original FDA and new ASCO/CAP guideline recommendations: impact on selecting patients for herceptin therapy.brunelli M, Manfrin E, Martignoni G, Bersani S, Remo A, Reghellin D, Chilosi M, Bonetti F.Am J Clin Pathol Jun;129(6): Leptin/HER2 crosstalk in breast cancer: in vitro study and preliminary in vivo analysis.fiorio E, Mercanti A, Terrasi M, Micciolo R, Remo A, Auriemma A, Molino A, Parolin V, Di Stefano B, Bonetti F, Giordano A, Cetto GL, Surmacz E. BMC Cancer Oct 22;8:305.Benign breast lesions at risk of developing cancer--a challenging problem in breast cancer screening programs: five years' experience of the Breast Cancer Screening Program in Verona ( ).Manfrin E, Mariotto R, Remo A, Reghellin D, Falsirollo F, Dalfior D, Bricolo P, Piazzola E, Bonetti F.Cancer Feb 1;115(3): Genotypic intratumoral heterogeneity in breast carcinoma with HER2/neu amplification: evaluation according to ASCO/CAP criteria.brunelli M, Manfrin E, Martignoni G, Miller K, Remo A, Reghellin D, Bersani S, Gobbo S, Eccher A, Chilosi M, Bonetti F. Am J Clin Pathol May;131(5): Her-2/neu evaluation in Sister Mary Joseph's nodule from breast carcinoma: a case report and review of the literature.brunelli M, Manfrin E,

15 Miller K, Eccher A, Gobbo S, Reghellin D, Chilosi M, Remo A, Martignoni G, Menestrina F, Bonetti F. J Cutan Pathol Jun;36(6): Manfrin E, Remo A, Reghellin D, Bonetti F. Citopatologia generale. In: Mariuzzi GM. Anatomia Patologica e Correlazioni Anatomo-cliniche, Vol. I. Piccin, Padova, 2006; 81-99Manfrin E, Remo A, Reghellin D, Bonetti F. Procedure cito-istologiche. Citologia-microbiopsia. In: Modena S. Trattato di Senologia. Piccin, Padova, 2006; Istruzione e (ad es. se si è in possesso di titolo di laurea non è necessario indicare il diploma di scuola superiore Diploma di scuola superiore SCARMAGNAN GIORGIO Esperto professionale Laurea MEDICINA E CHIRURGIA UN. DI PADOVA Specializzazioni GERIATRIA E GERONTOLOGIA TISIOLOGIA E MALATTIE DELL APPARATO RESPIRATORIO Altri titoli contenuti del (se necessario aggiungere delle righe) DIRIGENTE MEDICO DIP.TO DI MEDICINA GENERALE U.O.C. DI PNEUMOLOGIA AZ. ULSS 21 LEGNAGO VR Attività scientifiche e pertinenti ai contenuti del Pubblicazioni scientifiche pertinente ai contenuti del Ha svolto attività didattica presso la scuola infermieri E stato relatore in convegni e congressi di carattere locale e nazionale E autore di pubblicazioni scientifiche in ambito di medicina interna e pneumologia

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere. La Rete Oncologica LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA Piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere La Rete Oncologica Piano di Riorganizzazione della Rete - La rete Oncologica della Regione Lazio Piano di riorganizzazione

Dettagli

I linfomi non-hodgkin

I linfomi non-hodgkin LINFOMA NON HODGKIN I linfomi non-hodgkin (LNH) sono un eterogeneo gruppo di malattie neoplastiche che tendono a riprodurre le caratteristiche morfologiche e immunofenotipiche di una o più tappe dei processi

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione

Lo screening mammografico. La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Lo screening mammografico La diagnosi precoce del cancro del seno aumenta le possibilità di guarigione Indice 03 Gli esperti raccomandano la mammografia nell ambito di un programma di screening 04 Che

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti. Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp.

Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti. Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp. Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp. Fontanellato San Secondo Nel 2009 nei Nuclei di Cure Primarie (NCP) di Fontanellato

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli