Sapienza across H2020

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sapienza across H2020"

Transcript

1

2 Work Program Overview SPACE PILASTRO Leadership in Enabling and Industrial Technologies Prepare for the increasing role of space in the future and reap the benefits of space now

3 SPACE in H2020: non solo LEIT Fonte: Commissione Europea

4 Area CALL per il WP LEIT - Space Programmazione Obiettivi: Aumentare la competitività, la non-dipendenza e l innovazione del settore dello spazio in Europa Consentire l avanzamento nelle tecnologie spaziali Incrementare lo sfruttamento dei dati provenienti dallo spazio Consentire la partecipazione in partenariati internazionali GALILEO Applications in Satellite Navigation 4 Call EO Earth Observation 6 Call PROTEC Protection of European assets in and from space 3 Call COMPET Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science 17 Call SME Instrument

5 Evoluzione budget SPACE (indicativo) Fonte: Commissione Europea

6 H2020-GALILEO-2014/2015 CALL AREA: Applications in Satellite Navigation Galileo ( ) EGNSS applications GALILEO SME based EGNSS applications GALILEO Releasing the potential of ENGSS applications through international cooperation GALILEO ENGSS awareness raising, capacity building and/or promotion activities, inside or outside of the EU GALILEO

7 Earth Observation CALL AREA: Earth Observation ( ) Space enabled Applications 2 Call Tools for access to space data 4 Call

8 H2020-EO-2014/2015 CALL AREA: Earth Observation ( ) Space enabled Applications New ideas for Earth-relevant space applications EO Bringing EO applications to the market EO

9 H2020-EO-2014/2015 CALL AREA: Earth Observation ( ) Tools for access to space data Climate Change relevant space-based Data reprocessing and calibration EO Observation capacity mapping in the context of Atmospheric and Climate change monitoring EO Stimulating wider research use of Copernicus Sentinel Data EO Technology developments for competitive imaging from space EO

10 H2020-PROTEC-2014/2015 CALL AREA: Protection of European assets in and from space ( ) Space Weather PROTEC Access technologies and characterization for Near Earth Objects (NEO) PROTEC Passive means to reduce the impact of Space Debris PROTEC

11 Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science CALL AREA: Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science ( ) Competitiveness of European Space Technology 9 Call Space exploration and science 4 Call International Cooperation in Space matters 2 Call Outreach and Communication 2 Call

12 H2020-COMPET-2014/2015 CALL AREA: Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science ( ) Competitiveness of European Space Technology Technologies for European non-dependence and competitiveness COMPET Independent access to space COMPET In-Space electrical propulsion and station keeping COMPET Space Robotics Technology COMPET In-Orbit demonstration/validation (IOD/IOV) COMPET Bottom-up space technologies at low TRL COMPET Technologies for European non-dependence and competitiveness COMPET Independent access to space COMPET Bottom-up space technologies at low TRL COMPET

13 H2020-COMPET-2014/2015 CALL AREA: Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science ( ) Space exploration and science Space exploration Life support COMPET Science in context: sample curation facility and scientific exploitation of data from Mars missions COMPET Space exploration Habitat management COMPET Scientific exploitation of astrophysics, comets and planetary data COMPET

14 H2020-COMPET-2014/2015 CALL AREA: Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science ( ) International Cooperation in Space matters Technology demonstrator projects for exploration COMPET International Cooperation in space science COMPET

15 H2020-COMPET-2014/2015 CALL AREA: Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science ( ) Outreach and Communication Outreach through education COMPET Transnational and international cooperation among NCPs COMPET

16 Participant Portal Dove trovare informazioni utili

17 Dove trovare le informazioni utili

18 Dove trovare le informazioni utili

19 Dove trovare le informazioni utili

20 Dove trovare le informazioni utili

21 Dove trovare le informazioni utili

22 Open Call Space

23 H2020-GALILEO-2014 Applications in Satellite Navigation Galileo 2014 Obiettivo del programma Galileo è fornire servizi basati sui dati provenienti dai satelliti ed aumentare la disponibilità e l affidabilità di sistemi di navigazione satellitare, assicurando l indipendenza dell Europa in materia. H2020 aiuterà a sviluppare l infrastruttura: 1.favorendo lo sviluppo di applicazioni basate sull utilizzo degli EGNSS; 2.preparando l utilizzo sicuro attraverso lo sviluppo del PRS (Public Regulated Service) 3.prevedendo la futura evoluzione dell infrastruttura EGNSS. Le call GALILEO nel WP sono relative al primo punto (sviluppo di applicazioni). Progetti EGNSS finanziati sotto FP6 ed FP7: EGNSS applications GALILEO SME based EGNSS applications GALILEO Releasing the potential of ENGSS applications through international cooperation GALILEO ENGSS awareness raising, capacity building and/or promotion activities, inside or outside of the EU GALILEO

24 Applications in Satellite Navigation - Galileo GALILEO EGNSS applications Tipo di azione Challenge Scope Impact Innovation actions I sistemi di navigazione satellitare offrono diverse possibilità per lo sviluppo di applicazioni in grado di aumentare la capacità dell Europa di rispondere a sfide sociali in settori chiave quali la salute, la sicurezza dei cittadini, la mobilità, le smart cities, il monitoraggio e la gestione sostenibile delle risorse, il disaster management, la gestione delle catastrofi naturali, etc. I progetti dovranno prevedere lo sviluppo di applicazioni innovative, con un impatto commerciale in diversi settori di mercato (trasporti, rilevamento ad alta precisione, LBS, agricoltura, servizi di emergenza, etc.) e rispondenti ai requisiti degli utenti finali. Lo sviluppo delle applicazioni include lo sviluppo vero e proprio, l adattamento e/o l integrazione di nuovo software, hardware, servizi, dataset, etc. Le attività dovranno promuovere l innovazione con l obiettivo di massimizzare il potenziale dei sistemi di navigazione satellitare europei e l adozione degli stessi. Dovranno dimostrare un chiaro vantaggio nell utilizzo di Galileo ed EGNOS e includere sinergie con altri sistemi di navigazione. Chiara intenzione di portare le applicazioni sul mercato, includendo un business plan. Di particolare interesse la realizzazione di tool per la comunità di sviluppatori, preferibilmente con licenze open source. Scadenza Fasi di valutazione 1 03 Aprile :00 (Brussels Time) Pagina 24 Budget Budget Mln 2014 (1.5 4 Mln a progetto) % Finanziamento 70% (100% enti no profit e università) costi diretti - 25% costi indiretti

25 Applications in Satellite Navigation - Galileo GALILEO SME based EGNSS applications Tipo di azione Challenge Scope Impact Innovation actions I sistemi di navigazione satellitare offrono diverse possibilità per lo sviluppo di applicazioni in grado di aumentare la capacità dell Europa di rispondere a sfide sociali in settori chiave quali la salute, la sicurezza dei cittadini, la mobilità, le smart cities, il monitoraggio e la gestione sostenibile delle risorse, il disaster management e la gestione delle catastrofi naturali, etc. Sviluppo (inteso in senso lato come nella call GALILEO ) di applicazioni in mercati di nicchia e realizzazione di modelli di business in qualsiasi dominio applicativo. Sviluppo di applicazioni innovative che impattino su bisogni emergenti degli utenti e che sfruttino le potenzialità di Galileo ed EGNOS e le loro caratteristiche distintive. Le attività dovranno essere mirate allo sviluppo di applicazioni altamente innovative ed adattive, che sfruttino i vantaggi dei sistemi Galileo ed EGNOS. Il coordinatore dovrà essere una PMI e dovrà esserci una chiara intenzione di commercializzare i prodotti e i servizi sviluppati, includendo un business plan. Di particolare interesse la realizzazione di tool per la comunità di sviluppatori, preferibilmente con licenze open source. Scadenza Fasi di valutazione 1 03 Aprile :00 (Brussels Time) Pagina 25 Budget Budget 5-10 Mln 2014 (0.5-1 Mln a progetto) % Finanziamento 70% (100% enti no profit e università) costi diretti - 25% costi indiretti

26 Applications in Satellite Navigation - Galileo GALILEO Releasing the potential of ENGSS applications through international cooperation Tipo di azione Challenge Scope Impact Innovation actions Nonostante Galileo sia un programma Europeo, ha una dimensione fortemente internazionale. La cooperazione internazionale è essenziale per favorire la sua diffusione in mercati nuovi ed emergenti, rafforzando la posizione dell Europa come uno dei principali attori per le tematiche riguardanti lo spazio. Sviluppo di applicazioni innovative e di relativi standard in un contesto internazionale, assicurando che i servizi di navigazione satellitare europei siano conosciuti ed utilizzati in tutto il mondo. Dimostratori, adattamento di applicazioni a contesti locali specifici al di fuori dell Unione Europea, implementazione di applicazioni che beneficiano di molteplici costellazioni, incluso Galileo. I satelliti devono essere utilizzati come primaria tecnologia di localizzazione e la localizzazione deve essere un tratto distintivo dell applicazione. Paesi terzi dovranno essere guidati nell adattamento dei servizi e nello sviluppo di applicazioni che soddisfino bisogni locali. Il consorzio dovrà trasformare i risultati della ricerca nell innovazione in paesi terzi, attraverso contatti con università locali, incubatori, PMI, rappresentanti della società civile ed autorità locali, e la costruzione di partnership autosostenibili e iniziative collaborative. Di particolare interesse la realizzazione di tool per la comunità di sviluppatori, preferibilmente con licenze open source. Scadenza Fasi di valutazione 1 03 Aprile :00 (Brussels Time) Pagina 26 Budget Budget 5-8 Mln 2014 (0.5-1 Mln a progetto) % Finanziamento 70% (100% enti no profit e università) costi diretti - 25% costi indiretti

27 Applications in Satellite Navigation - Galileo GALILEO ENGSS awareness raising, capacity building and/or promotion activities, inside or outside of the EU Tipo di azione Challenge Scope Impact Coordination and Support Actions Per aumentare la conoscenza e facilitare la diffusione di EGNOS e Galileo all interno e all esterno dell EU, la sensibilizzazione e la costruzione di competenze in ambito EGNSS è fondamentale. Le attività di promozione avranno l obiettivo di generare nuove idee pronte ad andare sul mercato, aumentando la visibilità dei sistemi di navigazione satellitare europei. I progetti dovranno mirare allo sviluppo di capacità, aumentando la conoscenza delle soluzioni EGNSS, offrendo opportunità di networking, raggiungendo così una massa critica di storie di successo relative ad applicazioni EGNSS, rendendole un opzione attrattiva per investitori non solo Europei, ma anche mondiali. Le attività di promozione tecnologica possono includere incentivi sottoforma di sostegno finanziario a terze parti per lo sviluppo di applicazioni innovative da parte di aziende e imprenditori. Obiettivo principale è sostenere lo sviluppo di rapporti industriali, raccogliendo istituzioni pubbliche e private intorno ai servizi EGNSS e le relative applicazioni. Sostegno della competitività dell industria europea identificando partner strategici e individuando opportunità di mercato. Gli incentivi dovrebbero favorire l emergere di nuove applicazioni basate su Galileo e/o EGNOS, sostenendo l industria europea dei sistemi di navigazione satellitare. Scadenza Fasi di valutazione 1 03 Aprile :00 (Brussels Time) Pagina 27 Budget Budget 5-10 Mln (1-2 Mln a progetto) % Finanziamento 100% costi

28 Applications in Satellite Navigation Non solo Space Smart, green and integrated transport MG Cooperative ITS for safe, congestion-free and sustainable mobility MG Safer and more efficient waterborne operations through new technologies and smarter traffic management MG Common communication and navigation platforms for pan-european logistics applications MG Connectivity and information sharing for intelligent mobility MG Next generation transport infrastructure: resource efficient, smarter and safer Information and Communication Technologies ICT : Big data research ICT : Robotics ICT : Robotics Secure Societies Protecting freedom and security of Europe and its citizens BES Information management topic 1: Civilian humanitarian 1 PRS item 1: Use of Galileo PRS in Professional Mobile Networks receiver, provision of Early Service 1 PRS item 2: Remote PRS processing server Food security, sustainable agriculture and forestry, marine and maritime and inland water research and the bioeconomy ISIB /2015: Improved data and management models for sustainable forestry Space (other than Applications in Satellite Navigation Call) EO : New ideas for Earth-relevant space applications PROTEC : Space weather SME Instrument Other actions: Research and Development activities related to Galileo Public Regulated Service (PRS) GNSS Evolution, Mission and Services related R&D activities GNSS evolution, infrastructure-related R&D activities Secure, clean and efficient energy LCE : Distribution grid and retail market LCE : Transmission grid and wholesale market

29 H2020-EO-2014 Earth Observation Nell ultimo decennio l Europa ha acquisito una certa autonomia nelle osservazioni spaziali e nei servizi operativi relativi all ambiente, al cambiamento climatico, alla protezione dei civili e alla sicurezza. H2020 supporterà in maniera continuativa le attività operative del programma Copernicus, affrontando il tema dei servizi preparatori entro la fine del 2014, favorendo lo sviluppo e la commercializzazione di applicazioni che utilizzano i dati provenienti dall osservazione della Terra (in particolare da Copernicus), e realizzando attività di ricerca, sviluppo e innovazione per rispondere alle necessità espresse dai servizi operativi di Copernicus. L utilizzo dei dati provenienti dall osservazione della Terra all interno di applicazioni innovative trova applicazione non solo nell ambito prettamente legato allo spazio, ma anche in altre sfide sociali in H2020. New ideas for Earth-relevant space applications EO Climate Change relevant space-based Data reprocessing and calibration EO Observation capacity mapping in the context of Atmospheric and Climate change monitoring EO

30 Earth Observation Tipo di azione Challenge Scope Impact Pagina 30 Budget EO New ideas for Earth-relevant space applications Research and innovation actions I sistemi spaziali producono informazioni che spesso non sono acquisibili in nessun altro modo. È dunque necessario migliorare lo sfruttamento dell infrastruttura spaziale Europea, stimolando l emergere di nuove idee basate su ciò che può essere osservato dallo spazio. In particolare, verrà migliorata la qualità, la copertura e la frequenza di aggiornamento dei dati di Copernicus, incrementando il valore dei dati provenienti dall osservazione della Terra per scopi scientifici e sviluppo di nuove applicazioni. Particolare attenzione dovrà essere data alla copertura di zone geografiche che impattano il sistema terra (es. Artico e Antartico). Sarà necessario inoltre considerare le opportunità di accesso in tempo reale ai dati offerte dalle capacità di comunicazione dei satelliti e dei sistemi spaziali. Necessario esplicitare anche come tali dati verranno validati (es. in combinazione con le osservazioni terrestri, o con dati collezionati in volo) e calibrati. Verrà preferito l utilizzo di dati provenienti da strumenti europei. Nel caso in cui tali dati esistano a livello europeo, l utilizzo di dati non-europei dovrà essere giustificato. Consultare per la disponibilità di dati Copernicus. I progetti dovranno avere un impatto significativo nello stimolare un ampio sfruttamento dei dati utilizzati, in ambito scientifico, commerciale o per servizi operativi. Il potenziale applicativo dovrà essere dimostrato attraverso esempi e dimostratori. I risultati dovranno essere presentati in rilevanti pubblicazioni scientifiche, oltre che a comunità di utenti, dove appropriato. Verranno considerati positivamente accordi scientifici o commerciali per l utilizzo dei dati. Scadenza Fasi di valutazione 1 26 Marzo :00 (Brussels Time) Budget 10 Mln (2-3 Mln a progetto) % Finanziamento 100% costi diretti - 25% costi indiretti

31 Earth Observation - Altre call aperte 2014 Research and innovation actions EO Climate Change relevant space-based Data reprocessing and calibration Budget 5.5 M (5.5 M a progetto) EO Observation capacity mapping in the context of Atmospheric and Climate change monitoring Budget 6 M (6 M a progetto) Pagina 31

32 H2020-PROTEC Protection of European assets in and from space Con la crescita dei servizi basati su dati e infrastrutture spaziali e della dipendenza da essi, la capacità di proteggere le infrastrutture è diventata essenziale per la nostra società. Qualsiasi interruzione anche solo di una parte delle infrastrutture potrebbe avere conseguenze significative per il corretto funzionamento delle attività economiche e per la protezione dei cittadini, provocando inoltre danni alla fornitura dei servizi di emergenza. Le radiazioni e le particelle spaziali possono danneggiare i veicoli spaziali e le infrastrutture a terra (es. le reti di telecomunicazione). Le attività di Space Weather hanno l obiettivo di comprendere, monitorare e prevedere tali fenomeni per eliminare o ridurre i danni dovuti ad essi. Allo stesso modo gli oggetti near-earth come asteroidi e comete possono provocare danni anche gravi. La ricerca dovrà promuovere un approccio coordinato a livello internazionale per mitigare le minacce degli oggetti near-earth. Space Weather PROTEC Access technologies and characterization for Near Earth Objects (NEO) PROTEC

33 Protection of European assets in and from space PROTEC Space Weather Tipo di azione Challenge Scope Impact Research and innovation actions Già oggi esistono servizi di space weather che hanno l obiettivo di osservare e predire un insieme di eventi solari che potrebbero impattare l ambiente in prossimità della Terra, con conseguenze sui satelliti in orbita e sui sistemi basati a terra. Tali servizi si basano spesso su infrastrutture obsolete che devono essere aggiornate o sostituite con nuovi osservatori nei prossimi anni. I dati provenienti dalle missioni e dai satelliti saranno fondamentali per rafforzare la posizione dell Europa nell ambito dello space weather. La sfida è sfruttare i grandi volumi di dati previsti per consentire una nuova e più sofisticata modellizzazione di complessi fenomeni fisici e del loro impatto. I progetti possono coprire tutto l insieme dei meccanismi di interconnessione tra l attività solare e le sue ripercussioni sulla Terra, dal ciclo solare, all espulsione di massa coronale, fino agli effetti del vento solare nell ambiente vicino alla Terra. La ricerca potrà mirare al miglioramento dei modelli esistenti, alla loro validazione e a quella degli associati strumenti di simulazione. È possibile cooperare con partner internazionali dalla comprovata esperienza, anche al di fuori dell EU. I progetti dovranno fornire nuove informazioni sui processi che generano lo space weather. Ciò contribuirà a predire, con una precisione più alta di quella attuale, i meccanismi di interconnessione tra l attività solare e le sue ripercussioni sulla Terra. Pagina 33 Budget Scadenza Fasi di valutazione 1 26 Marzo :00 (Brussels Time) Budget 8 Mln per PROTEC 1 e 2 (2-4 Mln a progetto) % Finanziamento 100% costi diretti - 25% costi indiretti

34 Protection of European assets in and from space PROTEC Access technologies and characterization for Near Earth Objects (NEO) Tipo di azione Challenge Scope Impact Research and innovation actions a. Per condurre missioni ad approccio ravvicinato ai cd. NEOs è necessario disporre di specifiche tecnologie e strumenti adatti ad avvicinarsi ad asteroidi con deboli campi gravitazionali. b. In parallelo, è fondamentale acquisire informazioni dettagliate sulla struttura interna e sulle proprietà fisiche dei NEOs, anche per stimare le conseguenze di un eventuale impatto sulla Terra. a. La ricerca dovrà riguardare le tecnologie e gli strumenti adatti ad orbitare e manovrare vicino a piccoli asteroidi con campi gravitazionali molto deboli. b. La ricerca dovrà identificare gli oggetti adatti a realizzare missioni con l obiettivo di studiare la composizione dei NEOs e sviluppare dimostrazioni e test di tecniche di deflessione. a. I progetti dovranno contribuire allo sviluppo di tecniche e strumenti in grado di navigare in stretta vicinanza e sulla superficie di asteroidi e comete. I progetti dovranno avere un TRL (Technology Readiness Level) 5 6 (Component and/or breadboard validation in relevant environment - System/subsystem model or prototype demonstration in a relevant environment (ground or space)). b. I progetti dovranno portare ad una caratterizzazione delle proprietà dei NEOs. I dati dovranno essere resi disponibili in un open repository, prendendo in considerazione la complementarietà con i database esistenti. Si prevede l identificazione di target adatti a missioni esplorative, oltre ad un analisi di possibili azioni future in programmi Europei come H2020 o tramite l ESA. Pagina 34 Budget Scadenza Fasi di valutazione 1 26 Marzo :00 (Brussels Time) Budget 8 Mln per PROTEC 1 e 2 (2-4 Mln a progetto) % Finanziamento 100% costi diretti - 25% costi indiretti

35 Technology Readiness Level (TRL) TRL Descrizione TRL 1 TRL 2 TRL 3 TRL 4 TRL 5 TRL 6 TRL 7 TRL 8 TRL 9 Osservati i principi di base Concept tecnologico formulato Proof of Concept sperimentale Tecnologia validata in laboratorio Tecnologia validata in ambiente rilevante Tecnologia dimostrata in ambiente rilevante Dimostrazione del prototipo in ambiente operativo Sistema completo e qualificato Sistema introdotto e collaudato in ambiente operativo

36 Competitiveness of the European Space Sector La competitività, la non-dipendenza e l innovazione del settore spaziale (incluse le PMI) a livello europeo devono essere garantite favorendo lo sviluppo delle tecnologie spaziali. L obiettivo generale è contribuire a livello europeo, in associazione con gli stati membri e l ESA, alla salvaguardia e allo sviluppo di un industria spaziale competitiva e al rafforzamento dell indipendenza dell Europa nell ambito dei sistemi spaziali. La competitività dell industria spaziale europea è fortemente dipendente dalle performance nel mercato globale: l abilità di stipulare contratti a livello mondiale tramite l utilizzo di tecnologie ricorrenti per i satelliti è un fattore critico di successo. Per assicurare un vantaggio competitivo, i sottosistemi e le componenti devono essere tecnologicamente maturi (e.g. avere un TRL adeguato, possibilmente testati in volo) e avere costi di produzione sostenibili. Dal momento che l utilizzo di tecnologie che consentono un utilizzo ricorrente contribuiranno a rafforzare la competitività dell industria, viene incoraggiata la ricerca su elementi modulari e riutilizzabili. La standardizzazione di tali componenti tramite iniziative esistenti come la European Space Components Coordination (ESCC) e la European Cooperation for Space Standardization (ECSS) potrà ottimizzare gli investimenti e facilitare l accesso a mercati emergenti. Saranno inoltre apprezzate sinergie con il lavoro portato avanti dall ESA nell ambito della standardizzazione delle tecnologie.

37 H2020-COMPET-2014 Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science Technologies for European non-dependence and competitiveness COMPET Independent access to space COMPET In-Space electrical propulsion and station keeping COMPET Space Robotics Technology COMPET In-Orbit demonstration/validation (IOD/IOV) COMPET Bottom-up space technologies at low TRL COMPET Space exploration Life support Science in context: sample curation facility and scientific exploitation of data from Mars missions Technology demonstrator projects for exploration COMPET COMPET COMPET Outreach through education COMPET Transnational and international cooperation among NCPs COMPET

38 Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science COMPET Technologies for European non-dependence and competitiveness Tipo di azione Challenge Scope Impact Research and innovation actions Il settore spaziale è fondamentale per l indipendenza, la sicurezza e la prosperità dell Europa. È necessario un accesso «non dipendente», libero e senza restrizioni alle tecnologie critiche. Raggiungere l indipendenza tecnologica significa aprire nuovi mercati e rafforzare la competitività dell UE. Le attività proposte per questa call dovranno riguardare le tecnologie identificate sulla lista di Azioni Urgenti come parte della task force EC-ESA-EDA sulle tecnologie critiche: U1 - Space qualification of low shock non-explosive actuators U2 - Advanced thermal control systems U5 - Alternative to Hydrazine in Europe U11 - Application Specific Integrated Circuits (ASICS) for Mixed Signal Processing U17 - High density (up to 1000 pins and beyond) assemblies on PCB Ridurre la dipendenza dell Europa sulle tecnologie critiche per applicazioni spaziali future. Sviluppare o riconquistare nel medio termine la capacità dell Europa di agire indipendentemente. Aumentare le capacità tecniche e la competitività dell industria satellitare Europea sul mercato mondiale. Le proposte dovranno includere un WP dedicato alla valutazione commerciale della tecnologia e affrontare il tema dell ingresso nel mercato con un insieme di prodotti ricorrenti. Pagina 38 Budget Scadenza Fasi di valutazione 1 26 Marzo :00 (Brussels Time) Budget 10 Mln (2-4 Mln a progetto) % Finanziamento 100% costi diretti - 25% costi indiretti

39 Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science COMPET Space Robotics Technology Tipo di azione Challenge Scope Impact Coordination and support actions La sfida è realizzare importanti progressi nelle space robotic technologies per futuri servizi satellitari in orbita e per l esplorazione delle superfici di altri corpi celesti. L obiettivo è proporre una Programme Support Activity (PSA) per la futura implementazione di uno Strategic Research Cluster (SRC) in H2020. L obiettivo dell SRC (diverse decine di milioni di euro di budget) è realizzare una dimostrazione in orbita di un sistema autonomo dotato degli elementi chiave per il futuro settore dei servizi satellitari in orbita. Tale dimostrazione sarà realizzata non più tardi del L obiettivo finale di questa call è aumentare la competitività dell Europa in settori che necessitano di soluzioni basate sulla robotica. In particolare, la call è incentrata sui servizi satellitari in orbita (robotics and rendezvous) e sull esplorazione della superficie planetaria. I risultati potranno essere utilizzati anche in altre aree che necessitano di ricorrere alla robotica (sottomarini, industrie nucleari, biologiche e chimiche, etc.). La durata attesa della PSA è 5 anni, durante i quali il consorzio dovrà aver realizzato: l identificazione e la definizione di tutte le attività necessarie per realizzare l obiettivo dell SRC entro il 2023 un dettagliato master plan per il coordinamento di tutte le attività per tutta la durata dell SRC un piano per l analisi e la valutazione dei risultati durante l esecuzione delle attività nell ambito dell SRC un piano per lo sfruttamento e l utilizzo dei risultati dell SRC una valutazione del rischio e un analisi delle contingenze per l SRC. Pagina 39 Budget Scadenza Fasi di valutazione 1 26 Marzo :00 (Brussels Time) Budget 4 Mln (4 Mln a progetto) % Finanziamento 100% costi

40 Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science Altre call aperte 2014 Research and innovation actions COMPET Independent access to space Budget 8 M (2 4 M a progetto) COMPET Bottom-up space technologies at low TRL Budget 5 M (1 M a progetto) COMPET Space exploration Life support Budget 8 M (4-8 M a progetto) COMPET Science in context: sample curation facility and scientific exploitation of data from Mars missions Pagina 40 Budget 4 M (2 M a progetto)

41 Competitiveness of the European Space Sector: Technology and Science Altre call aperte 2014 Coordination and support actions COMPET In-Space electrical propulsion and station keeping Budget 4 M (4 M a progetto) COMPET In-Orbit demonstration/validation (IOD/IOV) Budget 2 M ( M a progetto) COMPET Technology demonstrator projects for exploration Budget 3 M (1 M a progetto) COMPET Outreach through education Budget 4 M (1 2 M a progetto) COMPET Transnational and international cooperation among NCPs Pagina 41 Budget 4 M (2 M a progetto)

42 Strumento PMI Challenge: coinvolgere le piccole e medie imprese nelle attività di ricerca e sviluppo, riducendo il più possibile le barriere d ingresso per le PMI ai finanziamenti di Horizon. Le azioni possono riguardare qualsiasi aspetto descritto nel Work Programme Space. Tuttavia, le azioni che riguardano lo sviluppo di applicazioni, in particolare quelle legate a Galileo e Copernicus, l applicazione di soluzioni terrestri alle sfide dello spazio (e.g. spinning in) e lo sviluppo di alcune tecnologie critiche sono incoraggiate. Impact: migliorare la redditività e le performance delle PMI combinando e trasferendo conoscenze nuove ed esistenti per farle diventare soluzioni innovative e competitive, in grado di cogliere le opportunità di business a livello Europeo e mondiale; diffondere sul mercato innovazioni in grado di affrontare le sfide specifiche sul tema spazio in modo sostenibile; aumentare gli investimenti privati in innovazione. L impatto atteso deve essere chiaramente descritto in termini quantitativi e qualitativi (e.g. gestione della proprietà intellettuale, dimensioni del mercato, vendite, ritorno sugli investimenti, etc.) Tipo di azione: Strumento PMI (70%). È possibile partecipare con una sola PMI, ma la collaborazione è incoraggiata.

43 Strumento PMI: le tre fasi Fase 1: Concept e valutazione di fattibilità Input: Idea/concept in Business Plan I (circa 10 pp.) 10% budget Fase 2: R&D, dimostrazione, replicabilità sul mercato Input: Business Plan II + Descrizione delle attività della fase 2 (circa 30 pp.) 90% budget Fase 3: Commercializzazione Input: Business Plan III + Opportunità (strumento PMI come «bollino di qualità» per i progetti) Principali attività: Fattibilità dell idea Valutazione del rischio Proprietà Intellettuale Ricerca di partner Studio di design Applicazione pilota Output: Elaborazione del Business plan II Principali attività: Sviluppo di prototipi Test Sperimentazione Miniaturizzazione Scalabilità Replicabilità sul mercato Output: Business plan III per gli investitori Accesso facilitato a finanziamenti privati Supporto tramite networking, training, information, coaching, IP management, etc. Accesso alle facilitazioni finanziarie per le PMI previste dall UE (debt facility ed equity facility) tramite H2020 e COSME Finanziamento (forfettario): Circa 6 mesi Finanziamento: M mesi Nessun finanziamento diretto

44 Strumento PMI: tempistiche e budget Pubblicazione call: 11 Dicembre 2013 No deadlines (sottomissione sempre aperta approccio bottom up) La selezione dei progetti verrà effettuata 4 volte all anno (a regime dal 2015) Fase 1 Fase 2 Fase 1 Fase [18/03/2015] [18/03/2015] 18/06/ [17/06/2015] [17/06/2015] 24/09/ /10/2014 [17/09/2015] [17/09/2015] 17/12/ /12/2014 [16/12/2015] [16/12/2015] Budget 2014: 8.5 M 2015: 8.75 M di cui di cui 0.85 M per la fase M per la fase M per la fase M per la fase 2

45 Grant Office Helpline: attività, strumenti e processi per supportare le vostre proposte progettuali

46 Grant Office: cosa possiamo fare per voi e come valutazione di pre-fattibilità delle proposte supporto nella redazione del progetto costituzione di partenariati management e rendicontazione dei progetti creazione di gruppi di lavoro all interno dei dipartimenti

47 Chi ben comincia Benvenuto nel sistema di acquisizione delle idee progettuali dell'asur, le chiederemo alcune semplici informazioni. Le ricordiamo che, ad eccezione dell'abstract e dei tuoi contatti, nessun'altra informazione è obbligatoria. Le chiediamo in ogni caso di fornirci quante più informazioni possibili, se in suo possesso, in modo da facilitarci la valutazione e diminuire il nostro tempo di risposta. Nome e Cognome Dipartimento Indirizzo Numero di telefono Selezionare la tematica: Ha già individuato una open call adatta? Sì Nome della call Codice della call In caso di risposta affermativa, indicare nello spazio sottostante: Ha già un'indicazione sul budget necessario per la fattibilità del progetto? Sì Budget indicativo ( ) In caso di risposta affermativa, indicare nello spazio sottostante: Ha già le idee chiare sul partenariato (anche se non ancora completo)? Sì Ragione Sociale dei partner (Provenienza) Il partenariato è completo? In caso di risposta affermativa, indicare nello spazio sottostante: Sì Per favore, alleghi un file con l'abstract del tuo progetto (MAX 2 Pagine - MAX 2 MB) (area per l'upload dell'allegato) La ringraziamo per la collaborazione, il Team del Grant Office provvederà ad inviare un riscontro, ai contatti indicati nella presente Form, entro 5 giorni lavorativi. Contestualmente fisseremo un appuntamento per valutare insieme i prossimi passi!

48 Perché 5 giorni? Dovremo valutare i dati forniti, al fine di: capire se i contenuti dell'abstract sono effettivamente coerenti con la call individuata oppure se vi è una call più adatta se non è stata indicata alcuna call, dovremo capire se c è una call adatta, se è attualmente aperta e se è troppo prossima alla scadenza capire se il budget indicativo è coerente e come ripartirlo capire se il partenariato è solido e, nel caso non lo sia, oppure non sia completo, cercare di individuare potenziali partner

49 Call per esperti H2020 La Commissione Europea è alla ricerca di esperti provenienti da tutti i settori disciplinari per la definizione dell agenda di H2020 e la valutazione dei progetti. Il ruolo degli esperti sarà relativo a: evaluation of research and innovation proposals; review of research and innovation projects; monitoring the progress, outcome and impact of research and innovation programmes as well as giving advice on the shape of future research and innovation activities. È possibile candidarsi seguendo due diverse procedure: Individuale Per partecipare alla call: Accesso al Participant Portal con account personale > Experts > Register or update your profile https://ec.europa.eu/research/participants/portal/showdoc/ Participant+Portal/portal_content/docs/experts/H2020%20 Call-individual%20experts_OJ%20C342_03.pdf Membri di «relevant organizations» Per partecipare al gruppo di esperti Sapienza potete contattare il Grant Office articipant+portal/portal_content/docs/experts/h2020%20ca ll-relevant%20organisations_oj%20c342_03.pdf

50 Informazione di servizio A gennaio 2014 si terrà un infoday su: bandi ERC (Starting e Consolidator Grant) bandi Marie Skłodowska Curie (RISE, ITN) Per maggiori informazioni: (ARI Settore Internazionalizzazione Ricerca)

51 Considerata la nuova istituzione dell Area a Supporto della Ricerca, gli uffici sono a disposizione per presentazioni anche verso singoli gruppi di lavoro presso Dipartimenti o Facoltà Tel (2)0332

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Position statement sull'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica in Italia

Position statement sull'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica in Italia Position statement sull'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica in Italia Vista la Dichiarazione di Berlino 1 sull'accesso aperto alla letteratura scientifica dell'ottobre 2003, nella quale

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta

Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta European IPR Helpdesk Scheda informativa La gestione della PI in Horizon 2020: in fase di proposta Lo European IPR Helpdesk è gestito dall Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie imprese della Commissione

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 Concorso di idee per iniziative imprenditoriali innovative Che cosa è Valore Assoluto è un iniziativa della Camera di Commercio di Bari, giunta al terzo anno di attività e finalizzata

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE MODULO 2 Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO Modulo 2 Dall Idea al Progetto 2

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment Interreg IIIB CADSES Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment POLY.DEV. Seminario Progetti INTERREG III Sala Verde, Palazzo Leopardi - 8 novembre

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione

Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Questionario di valutazione: la preparazione di un istituzione Abbiamo creato questo questionario per aiutarti a prepararti per il workshop e per farti pensare ai diversi aspetti delle collezioni digitali

Dettagli