PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE RICHIESTA DI COFINANZIAMENTO (D.M. 19 marzo 2010 n. 51)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE RICHIESTA DI COFINANZIAMENTO (D.M. 19 marzo 2010 n. 51)"

Transcript

1 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Dipartimento per l'università, l'alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Direzione Generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE RICHIESTA DI COFINANZIAMENTO (D.M. 19 marzo 2010 n. 51) PROGETTO DI UNITÀ DI RICERCA - MODELLO B Anno prot. 2009W2LXP8_ Area Scientifico-disciplinare 02: Scienze fisiche 100% 2 - Coordinatore Scientifico BIGNAMI GIOVANNI FABRIZIO Professore Ordinario I.U.S.S. - Istituto Universitario di Studi Superiori - PAVIA Classe di SCIENZE e TECNOLOGIE Dipartimento di IUSS -- PAVIA 3 - Responsabile dell'unità di Ricerca SACCO BRUNO Dirigente di ricerca 05/02/1947 SCCBRN47B05G273R Istituto Nazionale di Astrofisica Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica IASF-PA (Prefisso e telefono) (Numero fax) 4 - Curriculum scientifico Testo italiano

2 Bruno SACCO : Curriculum Vitae et Studiorum Nato a Palermo il 5 febbraio 1947 Posizione attuale: Dirigente di Ricerca presso lo IASF-Palermo/INAF INDIRIZZO: Via U. La Malfa 153, Palermo, Italia Tel.: FAX: E_mail Studi e carriera 1970: Laurea in fisica 1971: Borsa di studio CNR : Servizio di leva militare Ricercatore presso IFCTR/CNR, Palermo 1976: Borsa di studio della Von Humboldt Stiftung presso il Max Planck fuer Extraterrestrische Physik, MPE, (Garching, Monaco di Baviera,Germania) Direttore dell IFCAI/CNR, Palermo ad ora Direttore dell IASF-Palermo/INAF Collaborazioni, responsabilità e posizioni in organismi direttivi di missioni spaziali o esperimenti: Membro della Caravane Collaboration del satellite ESA per Gamma Astronomia COS-B Responsabile scientific dell esperimento in pallone stratosferico FIGARO (French Italian Gamma Ray Observatory) Responsabile del MECS (Medium Energy Concencetror Spectrometer) a bordo della missione spaziale ASI Beppo-SAX Membro del Comitato Scientifico Direttivo di Beppo SAX of Co-I di IBIS, telescopio Gamma a bordo della missione spaziale ESA INTEGRAL Coordinatore Italiano per lo studio di Fase A della missione ESA EUSO Membro del Comitato Direttivo internazionale della missione EUSO ad ora: Membro del Comitato Direttivo di GAW ad ora: Membro della Collaborazione MAGIC ad ora: Membro del Comitato Direttivo dell esperimento MAGIC ad ora: Membro della Colaborazione CTA ad ora: Membro del Comitato Direttivo del CTA 2010: Membro of the Comitato Direttivo per la fase preparatoria del CTA 2010: Incaricato dal MIUR come Responsabile italiano per la partecipazione alla fase preparatoria del CTA Participazione a missioni spaziali : COS-B ( ), Missione ESA di Astronomia Gamma SAX ( ), Missione ASI di X-Astronomia X Esperimenti su Pallone stratosferico: Camera a scintille Italo-francese, E> 50 MeV, , Milo Sicilia Pallone per X-Astronomia MPE (Garching), Palestine, 1976 FIGARO, Esperimento Italo Francese di Gamma Astronomia al MeV, 1986,1990, Milo Sicily, 1988 Charlesville, Australia Astronomia-X, attività sperimentale. Partecipazione alla costruzione e calibrazione di esperimenti pe astronomia X in pallone; Misure di scattering e riflettività di raggi x da superfici metalliche al fascio-x del MPE, Garching,Germania); Progetto e sviluppo di ottiche ad incidenza radente per i telescopi LECS e MECS della missione ASI BeppoSAX;

3 Calibrazione del MECS al fascio-x Panter (Monaco di Baviera, Germania) Astronomia-Gamma, Attività sperimentale: Progetto e calibrazione del rivelatore di FIGARO Astronomia al TeV: GAW (Ganmma Air Watch), telescopio prototipo per un grande campo al ( ) MAGIC, 2 telescopi Cherenkov di 17 mt (La Palma, Canarie,Spagna, ) CTA, Cherenkov Telescope Array, progetto e sviluppo di telescopi per la futura astronomia al TeV. Raggi Cosmici di Energia Estrema: Partecipazione al progetto per il telescopio di EUSO Simulazione della performance del telescopio di EUSO nella discriminazione tra neutrino ed adroni. Mmisure UV di luce diffusa notturna (night Sky Background Astronomia-X, analisi di dati: Scoperta della prima riga astrofisica di ciclotrone da Hercules X-1 con un esperimento in Pallone lanciato da Palestine USA. Studi di emissione X da radio-pulsar con il satellite BeppoSAX Studi di morfologia X di supernovae con il satellite BeppoSAX Ricerca di controparti X con i satelliti BeppoSAX e RossiXTE delle sorgenti non identificate di EGRET. Astronomia ai raggi gamma, analisi di dati: Studi sull emissione gamma da Radio Pulsar con COS-B e FIGARO Ricerca di emissione pulsata da sorgenti gamma con il satellite COS-B Studio della riga di annichilizione (e+,e-) dal Centro Galattico con l esperimento FIGARO Testo inglese Bruno SACCO : Curriculum Vitae et Studiorum Born in Palermo, February 5th, 1947 Present Istitution: IASF-Palermo/INAF Address: Via U. La Malfa 153, Palermo, Italy Tel.: FAX: E_mail Sudies and professional positions: 1970: Degree in physics 1971: CNR fellow Militar service Researcher at IFCTR/CNR, Palermo 1976 Von Humboldt Stiftung fellow at Max Planck fuer Extraterrestrische Physik, MPE, (Garching, Munich,Germany) Director of IFCAI/CNR, Palermo up to now Director of IASF-Palermo/INAF Collaborations, responsibilities and board membership Member of the Caravane Collaborationof COS-B, ESA satellite for Gamma-ray astronomy Responsible of the balloon experiment FIGARO (French Italian Gamma Ray Observatory)

4

5 REM, HST, SPITZER), ci consente di poter studiare, per la prima volta praticamente in simultanea, le sorgenti su quasi tutto lo spettro elettromagnetico. Tuttavia, per poter sfruttare al meglio le opportunità offerte da tale contesto, è oltremodo necessario che venga sviluppata una nuova generazione di strumenti a terra per l'osservazione dei raggi gamma di altissima energia, in modo da incrementare significativamente, anche ad altissime frequenze, la sensibilità, la banda energetica osservata, il campo di vista e ridurre il tempo di integrazione. Il Cherenkov Telescope Array (CTA) di prossima generazione migliorerà in maniera significativa la "performance" degli attuali telescopi, migliorando la sensibilità limite di circa un fattore dieci grazie al progetto modulare formato da diverse repliche di tre tipi di telescopi: un Large Size Telescope (LST)con diametro di 24 m ottimizzato per le energie tra 10 e 200 GeV,un Medium Size Telescope(MST)con diametro di 12 m ottimizzato per le energie comprese tra 200 GeV e 10 TeV ed uno Small Size Telescope (SST)con diametro di 4-7 m la cui missione scientifica è quella di esplorare la banda alta di energia (E > 10 TeV), per studiare in paricolare i processi di accelerazione delle particelle direttamente in situ, cioè nelle regioni di formazione dei raggi cosmici (Supernovae); i risultati daranno un contributo determinante al paradigma dei Raggi Cosmici fino alle energie del ginocchio, rispondendo ai quesiti sui meccanismi di accelerazione, sui processi di diffusione e sulle massime energie raggiungibili. Il carattere esploratorio di questa parte della fisica del CTA (i gamma astrofisici di più alta energia misurati fino ad ora arrivano a poche decine di TeV)la rende particolarmente affascinante anche per la possibilità di nuove ed inaspettate scoperte nel campo della fiisica astro-particellare. I gruppi INAF partecipanti a questa proposta hanno tutte le competenze necessarie per la realizzazione dei piccoli telescopi: competenze teoriche nell'astrofisica delle alte energie e nella fisica dei raggi cosmici, capacità di sviluppi tecnologici per gli specchi più adatti a questo tipo di telescopi (si dovranno infatti realizzare specchi per superfici di alcune migliaia di metri quadri, quindi particolarmente adatta è la tecnica di replica nata in INAF, Osservatorio di Brera, in collaborazione con l'industria italiana che ne è ora leader mondiale), competenze sui sensori e sulla elettronica particolarmente avanzate per l'esperienza dei gruppi INAF dello IASF di Palermo e Milano e dell'osservatorio di Catania sulla sensoristica veloce (nanosecondo) ed altamente segmentata adatta alla rivelazione del lampo di luce Cherenkov emesso dallo sciame nell'attraversamento dell'atmosfera terrestre. Sono inoltre presenti competenze nella simulazione Montecarlo dello sviluppo dello sciame in atmosfera (IFSI di Torino) e nel trattamento dei dati (Osservatorio di Monte Porzio)anche in relazione a studi di multifrequenza e alla diffusione dei dati verso una comunita con profonde competenze in astrofisica delle alte energie ma non necessariamente esperta in tecniche Cherenkov. Nel Dicembre 2009 un ampio Consorzio che ragguppa 129 Istituti di 22 Paesi diversi ha sottomesso una proposta presso la Commissione Europea nell ambito del Settimo Programma-Quadro (FP7) con lo scopo di ottenere finanziamenti per la Fase Preparatoria di CTA (CTA-PP, FP7-INFRASTRUCTURES ). La proposta e stata accettata ed e ora nella fase di negoziazione presso la Commissione Europea. Nell'ambito di questa proposta INAF ha posizioni di responsabilità quali la guida del pacchetto di lavoro relativo al "Procurement" e la guida del pacchetto di lavoro relativo al design ottico, struttura meccanica, movimentazioni e specchi del piccolo telescopio. Testo inglese Despite its relative youth, TeV astronomy has already achieved exceptional results with deep and surprising implications on the related theoretical models. Thanks to the high sensitivity of the present Cherenkov telescopes (H.E.S.S., MAGIC, VERITAS e GANGAROO) an unexpected sky has been revealed at TeV energies and a catalogue consisting of about 100 sources is now available. Moreover, in order to study high-energy (HE) gamma-ray

6 sources, two satellites (AGILE and Fermi) have been operative for more than two years, and they demonstrated to be well suited for the broad-band investigations of VHE sources. Thanks to many X-ray experiments already in orbit (e.g., Chandra, XMM-Newton, Swift) and to several more new ground-based optical and infrared instruments (e.g., REM, HST, SPITZER), it will be possible to study the Universe, for the first time, all over the electromagnetic spectrum almost simultaneously. In such a scenario, a new generation of ground-based VHE gamma-ray instruments is needed in order to significantly improve the sensitivity, the observed energy band, the field of view, and to reduce the integration time. The next generation Cherenkov Telescope Array (CTA) will significantly improve the performance of the current VHE telescopes by a factor of about ten in sensitivity, because of a modular design of its telescope array, with three different telescope types, namely, the Large Size Telescopes (LST),24 m diameter, optimized for the energy interval 10 GeV -200 GeV, the Medium Size Telescope (MST), 12 m diameter, optimized for the energy interval 200 GeV - 10 TeV and the Small Size Telescope (SST),diameter 4-7m optimized to explore the high energy interval above 10 TeV. One of the main scientific aims of such a telescope is to study the acceleration processes directly where the Cosmic Rays are generated (Supernovae); as matter of fact that "in situ" observations will give fundamental contributes to Cosmic Ray paradigma just below the knee energy. The answers to open questions about acceleration mechanisms, particle diffusion processes and maximum energy reachable in the Galactic objects are the true challenge of this component of the CTA full array. The SST, because of its exploratory characteristics, is particularly appealing for the possibility of new and unexpected discoveries also in the field of the astro-particle physics. The INAF scientists participating to CTA project have all the skill to lead the SST design study :theoretical competences in high energy astrophysics and Cosmic Ray physics, expertise in the scientific data analysis, competences in the mirror technology suitable for Cherenkov telescopes, because of the large amount of mirrors necessary, thousands square meters, it seems particularly convenient to use a replica technique developed at Brera Observatory in collaboration with Italian industry which now is a world leader. Furthermore, scientists of the IASF Institutes of Palermo and Milan together with the colleagues of the Catatania Observatory are expert in very segmented sensors and fast electronics suitable for detecting rapid (nanosecond) flash of Cherenkov light produced by the electromagnetic showers crossing the terrestrial atmosphere. Scientists in IFSI of Turin study the performance of SST by using end to end simulation techniques; data handling also referred to multi-frequency studies is developed in the Observatory of Monte Porzio where a deep expertise is present also in data distribution towards a world community not necessarily expert in Cherenkov data analysis. In December 2009 a large Consortium encompassing 129 Institutions from 22 Countries submitted a proposal to the European Commission within the 7th Framework Program (FP7) for the Preparatory Phase for the Cherenkov Telescope Array (CTA-PP, FP7- INFRASTRUCTURES ). The proposal was accepted and it is now in the Negotiation Phase with the European Commission. In this framework INAF manages responsibility tasks as the leadership of the Work Package relative to the industrial "Procurement" and the leadership of the Work Package SST Structure (Optical design, mechanical structure, motorization, mirrors). 8 - Settori di ricerca ERC (European Research Council)

7 PE Mathematics, physical sciences, information and communication, engineering, universe and earth sciences PE9 Universe sciences: astro-physics/chemistry/biology; solar system; stellar, galactic and extragalactic astronomy, planetary systems, cosmology; space science, instrumentation PE9_10 High energy and particles astronomy - X-rays, cosmic rays, gamma rays, neutrinos PE9_17 Instrumentation - telescopes, detectors and techniques 9 - Parole chiave Testo italiano ASTRONOMIA GAMMA STRUMENTAZIONE ASTRONOMICA Testo inglese GAMMA-RAY ASTRONOMY ASTRONOMICAL INSTRUMENTATION 10 - Stato dell'arte Testo italiano L'INAF ha una lunga tradizione ed esperienza nel campo della Astrofisica delle alte energie e sta correntemente partecipando ad esperimenti Cherenkov internazionali, quali MAGIC e GAW [1,2], fornendo sia supporto scientifico sia tecnologico. L'attività su MAGIC, svolta in stretta collaborazione tra INAF e INFN,rappresenta un importante punto di incontro tra queste due comunità. Il contributo INAF in CTA [1] riflette la lunga esperienza che hanno i suoi ricercatori nel campo dell'astrofisica delle Alte e delle Altissime Energie sia dal punto di vista tecnologico sia da quello osservativo e teorico-interpretativo anche in studi di multifrequenza. In vista del CTA, particolarmente attraente è lo studio e l implementazione del piccolo telescopio SST. Lo SST è necessario per spingere la curva di sensibilità del CTA al di sopra di qualche TeV fino a circa 100 TeV per lo studio dei fenomeni fisici alle altissime energie, in particolare per le sorgenti estese come ad esempio i resti di Supernova SNRs. Per raggiungere questo obiettivo è necessario implementare una array di SST in grado di coprire una superficie di circa 4-10 km quadrati, con un costo complessivo non superiore a circa 20M. Le altre caratteristiche di particolare rilievo sono l elevato numero di telescopi SST da implementare nell array (circa 100) che consentiranno una elevata molteplicità e quindi di migliorare sensibilmente la risoluzione angolare del CTA, una curva di risoluzione angolare costante attraverso l ampio campo di vista di cui devono essere dotati tali telescopio piccoli (circa 10 di diametro) osservando prevalentemente sciami Cherenkov fuori asse.

8 I telescopi Cherenkov di tipo Davies-Cotton DC non possono in genere ottenere campi di vista più grandi di 3-5 a causa delle aberrazioni ottiche e dell'ostruzione del detector sullo specchio. Questa limitazione più essere sorpassata aumentando sensibilmente la focale del telescopio, a scapito di un aumento degli sforzi e degli stress a cui è sottoposta la struttura stessa. Alternativamente, è possibile pensare all utilizzo di telescopi a grande campo aplanatici basati su un design a due specchi del tipo Schwarzschild--Couder SC [3]. Due opzioni sono attualmente oggetto di studio nell'ambito del progetto CTA: - un array composto di circa 30 telescopi Davies-Cotton DC con 7 m di diametro e con lunghezza focale di 10 m; - un array composto di circa 100 telescopi Schwarzschild-Couder SC con specchio primario del diametro di 4 m, il cui design è stato in primo luogo proposto e progettato da INAF in collaborazione con BCV Progetti (vedi figura 1). Il vantaggio principale della configurazione SC è una scala di piano focale molto più piccola, permettendo una consistente riduzione del peso e del costo della camera invece dominante nella configurazione DC. Si prevede che la riduzione dei costi della camera permetta la costruzione di un maggior numero di telescopi con una più stretta spaziatura. Inoltre, la risoluzione angolare attraverso il campo di vista è molto migliore rispetto al caso DC (1 mrad vs. 3 mrad). A tale proposito, INAF è attualmente responsabile della progettazione ottica, meccanica e degli specchi del telescopio SST all interno della collaborazione CTA. Il gruppo specchi di INAF-OAB ha sviluppato una nuova tecnica per la produzione di ottiche segmentate particolarmente adatte ai telescopi Cherenkov: questa tecnica è denominata slumping a freddo [4], illustrato in Figura 2.

9 Il procedimento costruttivo dei pannelli ottici è basato sul concetto della replicazione accurata di uno stampo. Una matrice viene prodotta tramite una lavorazione al diamante ed avente un profilo negativo (convesso) rispetto a quello desiderato per il pannello ottico finale. Questa è utilizzata per impartire ad un sottile foglio di vetro la forma (concava) sfruttando una suzione a vuoto. Il foglio di vetro incurvato è quindi fissato ad una struttura rigida e ad un altro foglio in vetro per formare una struttura a sandwich (vedi figura). Questo approccio è molto interessante perché permette la produzione in massa con tempi molto contenuti (per es. uno specchio al giorno per stampo disponibile) con bassi costi e pesi. Questa tecnica e' stata sviluppata da INAF-OAB in collaborazione con la ditta Media-Lario ed in stretto contatto con il gruppo INFN dell'università di Padova. Questa attività ha portato alla produzione di oltre 100 specchi attualmente installati sul telescopio Cherenkov più grande al mondo MAGIC-II [5], mostrato in Figura 3. Nel contesto dello SST, questa tecnica dovrebbe essere ulteriormente indagata e

10 migliorata, puntando ad ottenere performances ancora più spinte con la possibilità di usare anche profili asferici e curvature molto accentuate. In aggiunta, INAF-OAB sta studiando l'uso di una tecnica di slumping a caldo specificamente rivolta alla realizzazione degli specchi per i telescopi piccoli [6-10]. Questo approccio sfrutta ancora il concetto di replicazione accurata di uno stampo e prevede la realizzazione di pannelli ottici con struttura a sandwich, come illustrato in Figura 4. Tuttavia, le lastre di vetro sono in questo caso formate tramite un processo termico ad hoc prima di essere fissate alla struttura di rinforzo che costituisce il pannello (vedi figura). Questo approccio ha le potenzialità di fornire specchi di elevata precisione aventi profili asferici e marcata curvatura. Pur mantenendo contenuto il costo ed il tempo di produzione, così come la densità areale. Gli Istituti IASF di Palermo e Milano assieme all'osservatorio astrofisico di Catania sono coinvolti nello studio di rivelatori di piano focale per telescopi Cherenkov consistente in un array modulare di fotomoltiplicatori multi-anodo [11] (MAPMT, vedi Figura seguente a sinistra) accoppiati ad una elettronica di lettura ultraveloce (Figura seguente a destra)

11 come richiesto dalle specifiche dei segnali di luce rivelati dai telescopi Cherenkov di nuova generazione. Sono stati già sviluppati elementi modulari operanti in modalità di Single Photon Counting, come mostrato nella Figura seguente. Questa tecnica permette un efficiente rivelazione dei deboli segnali di radiazione Cherenkov in presenza di un fondo-cielo notturno (Night Sky Background).

12 Nell'ambito dello studio dello SST, INAF collabora alla parte di simulazione e studio Monte Carlo del CTA. In particolare, IFSI-To e' impegnato nella creazione di una banca dati di sciami estesi atmosferici nell intervallo di energia tra 1 TeV e 100 TeV, analizzando le caratteristiche delle diverse configurazioni sperimentali in termini di discriminazione adrone/gamma, risoluzione angolare ed energetica. Una cura particolare verrà rivolta all uso di ottiche a largo campo, non solo mirata alla copertura totale del cielo e alla scoperta di sorgenti inaspettate, ma anche per contenere l immagine Cherenkov degli sciami di più alta energia con il core lontano dai telescopi. Questo lavoro verrà condotto in collaborazione con studi similari attualmente in corso di sviluppo presso la Collaborazione CTA e coordinati dal Regno Unito. INAF-OA Roma (OAR) ha una lunga esperienza nella creazione, uso e mantenimento di archivi di dati scientifici e databases (e.g. Progetto DIANA, archivi scientifici di REM ed LBC) oltre ad una lunga tradizione nel campo dell analisi di dati gamma, X ed ottici. Inoltre, dal 2005, OAR partecipa alle attività tecnico/scientifiche dell'asi Data Center (ASDC) e dal 2007 partecipa attivamente all'esperimento MAGIC. Il gruppo OAR è anche coinvolto nelle attività CTA fin dall inizio del progetto con una responsabilità diretta nei Work-Package OBS e DATA ed in particolare nel WP DATA segue la parte di Archiviazione ed Analisi Dati del CTA in un contesto multifrequenza e di Virtual Observatory. Testo inglese INAF has a long lasting experience in the field of high-energy astrophysics. INAF is currently participating in projects in the VHE gamma astrophysics including Cherenkov experiments (e.g. MAGIC and GAW)[1,2] providing both technological and scientific support. INAF scientists are also participating to the CTA Project [1]. This project is

13 carried out in strict collaboration with their Italian colleagues from INFN as well with other scientists from many European and extra-european Institutions. The INAF contribution to CTA reflects its background and know-how in the field of VHE astrophysics, VHE technologies, space- and ground-based observatories management and operations, multiwavelength observations and data analysis. In the framework of CTA, particularly attractive is the study and implementation of the small telescope SST. SST is required to achieve the goal sensitivity above a few TeV up to about 100 TeV to study the very high energy band, in particular for extended sources as e.g. SNRs. To reach this goal it is necessary to implement an array of SSTs covering an area of 4-10 km squared, with a maximum cost of about 20M. Other relevant features are the high number of telescopes to be implemented (about 100) which translate in a large multiplicity and an enhance of the angular resolution of CTA, an almost flat angular resolution across the telescope s field of view (about 10 in diameter) since these telescopes will observe mainly off-axis showers. In Cherenkov telescopes with a Davies-Cotton DC optical design in general it is not possible to achieve larger field of view than 3-5 due to optical aberrations and geometrical obstruction of the camera. This limitation can be overcame with a sensible increase of the telescope s focal length, paying this with an increase of the stresses and torques on the structure. Alternatively, it is possible to use wide field aplanatic telescopes based on double reflection optical designs such as the Schwarzschild-Couder SC [3]. Two options are currently under investigation within the CTA design study: - an array of about 30 telescopes Davis-Cotton DC with a single dish of diameter 7 m with focal length 10 m; - an array of about 100 telescopes Schwarzschild-Couder SC with primary mirror diameter close to 4 m, whose design has been firstly proposed and designed by INAF in collaboration with BCV Progetti (see figure 1). The main advantage of the SC layout is a much smaller plate scale, allowing a consistent reduction of the camera weight and cost (dominant in the DC). It is expected that the camera cost reduction will allow the construction of a larger number of telescopes with closer spacing. Moreover, the angular resolution across the field is much better than the DC case (1 mrad vs 3 mrad). In this regard, INAF is currently responsible for optical and mechanical design, and mirrors of the SST telescope within the CTA collaboration.

14 The INAF-OAB Mirrors group has developed a new technique specifically addressed to the realization of segmented mirrors of Cherenkov telescopes: this technique is based on the so called cold slumping technology [4], see Figure 2. The manufacturing process of the optical panels is based on the concept of accurate replication of a mould. The mould is manufactured and figured by a fly cutting diamond milling technique and having the negative profile (convex) as desired for the optical panels to be produced. This mould is used to impart to a thin sheet of glass a (concave) shape by means of a vacuum suction. The glass sheet is bended and than fixed with a stiff structure and a second glass sheet to form a sandwich structure (see picture). This approach is very attractive since massive production with short manufacturing times is possible (e.g. a mirror per day for each available mould) maintaining very low costs and weights. This technique has been developed by INAF-OAB in collaboration with the Media Lario company

15 and in close contact with the INFN group at the University of Padova. Based on this development, more than 100 square segments with spherical shape have been produced and are now installed on the world s largest Cherenkov telescope MAGIC-II [5], see Figure 3. In view of the implementation of SST, this technology should be improved aiming at achieving imaging performances even better with the possibility of using also aspherical profiles and strong curvatures. Moreover, INAF-OAB is developing an hot glass slumping technique specifically addressed for the realization of the mirrors for the small telescopes [6-10], see Figure 4. This approach make use once again of the concept of accurate replication of a mould and foresee the realization of panels with a sandwich structure. The glass sheet is thermally formed employing an ad hoc process and then are fixed to a stiff structure to form the panel (see picture). This approach has the potentiality to deliver mirrors with high shape accuracy with aspherical profiles and strong curvature, while maintaining a limited cost, production time and areal density. The IASF institues of Palermo and Milan together with the Astrophysical Observatory of Catania are involved in the study of focal plane detectors suitable for Cherenkov telescopes, consisting in a modular array of multi-anode photomultipliers [11](MAPMT, see next Figure, left panel) coupled to an ultra-fast electronics as required by the very short and faint UV light produced by the Cherenkov shower in the sky (next figure, right panel).

16 There are already developed modular elements operating in Single Photon Counting mode. This technique allows a better and efficient detection of the faint signals of Cherenkov radiation against the Night Sky Background (see next Figure).

17 In the framework of the SST studies, INAF is involved into the Monte Carlo simulation Group of CTA. In particular, IFSI-To is mainly devoted to create a database of extensive air showers in the energy range 1 TeV 100 TeV and to test the performance of different experimental configurations in terms of gamma-hadron discrimination power, angular resolution and energy resolution. A special effort will be made to study the implications of using large field optics extensively, not only to ease the all sky survey and the discovery of serendipity sources, but also to contain the Cherenkov image of the higher energy showers with the core far from the telescopes. This work will be carried out in conjunction with similar studies under development in the CTA Collaboration, coordinated by the United Kingdom. OA Roma (OAR) has a long lasting experience in the creation, use and maintenance of scientific data archives and databases (e.g. DIANA Project, REM Archive, LBC Scientific Archive) as well as a deep know-how in the analysis of gamma-ray, X-ray and optical data. Since 2005, OAR is also participating to the scientific and technical activities of the ASI Science Data Center (ASDC). Since 2007 OAR has started to join the MAGIC experiment. OAR have also a deep know-how in data analysis of gamma-ray and X-ray experiments. The OAR team is also involved in the CTA project since the very beginning and they are covering an important role within the Work-Packages OBS e DATA. In particular they have the responsibility of the multi-wavelength Interactive Archive of the CTA data complaint to the Virtual Observatory Riferimenti bibliografici

18 [1] ANTONELLI L. A. (2009). "From MAGIC to CTA: the INAF participation to Cherenkov Telescopes experiments for Very High Energy Astrophysics." In: LII Congresso della Societa' Astronomica Italiana. Teramo, 4-8 Maggio 2008, ISBN/ISSN: [2] CATALANO O., Cusumano G., GIARRUSSO S., LA ROSA G., Lozano M., MACCARONE M.C., Martel I., Moles M., Pimenta M., Prada F., SACCO B. "GAW, Gamma Air Watch: a very large field of view imaging atmospheric Cherenkov telescope. Concept design and science case", (Eds.), December [3] Vassiliev V.V., Fegan S.J., Brousseau P.F., "Wide field aplanatic two-mirror telescopes for ground-based gamma-ray astronomy", Astropart. Phys, [4] Vernani D., Banham R., CITTERIO O., Sanvito F., Valsecchi G., PARESCHI G., GHIGO M., Giro E., Doro M., Mariotti M. "Development of cold-slumping glass mirrors for imaging Cherenkov telescopes" SPIE Proceedings (vol. 7018), 2008 [5] PARESCHI G., Giro E, Banham R, BASSO S., Bastieri D, CANESTRARI R., Ceppatelli G, CITTERIO O., Doro M., GHIGO M., Marioni F., Mariotti M., Salvati M., Sanvito F., Vernani D. "Glass mirrors by cold slumping to cover 100 m2 of the MAGIC II Cherenkov telescope reflecting surface" SPIE Proceedings (vol. 7018), 2008 [6] GHIGO M., BASSO S., CITTERIO O., Mazzoleni F., Vernani D., "Manufacturing of lightweight glass segments for adaptive optics", SPIE Proceedings (vol. 6272), 2006 [7] GHIGO M., CANESTRARI R., BASSO S., Spiga D. "Development of lightweight optical segments for adaptive optics" SPIE Proceedings (vol. 6691), 2007 [8] CANESTRARI R., GHIGO M., BASSO S., Spiga D., Proserpio L. "Lightweight optical segment prototype for adaptive optics manufactured by hot slumping" SPIE Proceedings (vol. 7015), 2008 [9] CANESTRARI R., GHIGO M., PARESCHI G., BASSO S., Proserpio L. "Investigation of a novel slumping technique for the manufacturing of stiff and lightweight optical mirrors" SPIE Proceedings (vol. 7018), 2008 [10] CANESTRARI R., GHIGO M., PARESCHI G., BASSO S., Motta G., Doro M., Giro E., and Lessio L., Techniques for the manufacturing of stiff and lightweight optical mirror panels

19 based on slumping of glass sheets: concepts and results, SPIE Proceedings (vol. 7437), 2009 [11] CATALANO O., MACCARONE M.C., SACCO B. "Single Photon Counting Approach for Imaging Atmospheric Cherenkov Telescopes", Astroparticle Physics, 2008 Astroparticle Physics, Volume 29, Issue 2, p Descrizione del progetto e dei compiti dell'unità di Ricerca Testo italiano 1. Studio e sviluppo di nuovi metodi di produzione di specchi per sistemi di telescopi Cherenkov Miglioramento delle prestazioni degli specchi ottenuti per replica con la tecnica dello slumping a freddo : il successo della tecnica Cherenkov per l'astronomia TeV ha portato la comunità astronomica internazionale a chiedere lo sviluppo di nuovi strumenti aventi una crescita della sensibilità e un ampliamento della banda di energia rivelata. Questo può essere raggiunto aumentando il numero di telescopi e/o aumentando significativamente la superficie riflettente dei singoli telescopi. Per questo motivo è necessario studiare nuovi metodi per la realizzazione di grandi specchi di alta qualità e di basso costo. Recentemente un metodo di replica denominato slumping a freddo, che usa una struttura a sandwich di due strati di vetro sottili con in mezzo una struttura a nido d ape in alluminio, è stato sviluppato da OAB per la realizzazione di circa un centinaio dei segmenti di MAGIC II di (dimensione di 1m x 1m) ottenendo risultati eccellenti in termini di risoluzione angolare. Tale metodo può essere migliorato ulteriormente per produrre specchi più larghi, leggeri e precisi ad un costo più basso. Nel contesto di questa proposta si vogliono percorrere due direzioni: semplificazione e riduzione dei costi di specchi di grande superficie; studio di grandi specchi asferici. A questo proposito le attività che saranno svolte dall'unità INAF-OAB riguardano: - costruzione di specchi esagonali o a petalo (piuttosto che quadrati come è stato fatto sinora) di notevoli dimensioni (superiore al metro); - realizzazione di stampi convessi di appropriata forma e profilo realizzati attraverso lavorazione al diamante; - uso di foam in vetro o materiali ceramici in sostituzione della struttura a nido d ape al fine di incrementare la rigidità strutturale del segmento, eliminare l'impatto del printthrough della struttura ad honeycomb visibile a basso livello nei segmenti prodotti con lo slumping a freddo e ridurre il costo di produzione dei pannelli; - ricerca e test strutturali su nuove colle ad elevata tenuta e limitato invecchiamento per la produzione dei pannelli per ridurre il costo dei pannelli pur mantenendone una elevata qualità ottica. Queste attività saranno supportate dalla costruzione di campioni e prototipi. Si fa osservare che questa ricerca potrebbe avere una ricaduta tecnologica anche nel campo dei concentratori solari di grande area.

20 1.2. Sviluppo di pannelli per specchi per i telescopi Cherenkov SST a grande campo di vista: quando è necessario creare segmenti ottici aventi raggi di curvatura più ridotti, la tecnica dello slumping a freddo così come è stata adottata fino ad ora non è adeguata in quanto il foglio di vetro non accetta di piegarsi oltre un certo limite. In tal caso diventa indispensabile impiegare un processo di formatura a caldo. Questa tecnologia impiega un stampo fatto in materiale adatto ed un processo termico ad hoc per impartire la forma desiderata al foglio di vetro sottile. Tale tecnologia è stata inizialmente studiata da INAF-OAB per gli specchi adattivi segmentati del telescopio ottico E-ELT ed ora estesa agli specchi ad incidenza radente per il telescopio in raggi X al altissimo throughput IXO. Tuttavia è pensabile estenderla anche alla produzione degli specchi asferici per i telescopi Cherenkov a grande campo di vista di tipo SST. Alla fine del processo termico il foglio di vetro verrà posto sullo stampo e tramite l applicazione di una suzione a vuoto sarà spinto completamente a contatto con lo stampo stesso per correggere eventuali errori residui. Infine, si fisserà la struttura di rinforzo e il secondo foglio di vetro per formare la struttura a sandwich. Verrà sviluppato uno stampo ad hoc e tramite il processo di formatura a caldo verranno create diverse sue copie con un profilo di superficie riproducente gli specchi dei telescopi TeV a grande campo. Un appropriato piano di supporto posteriore verrà disegnato e sviluppato per il fissaggio dei pannelli sottili cosi' prodotti. 2. Studio e sviluppo di una nuova concezione di telescopi Cherenkov per grandi campi di vista ad altissime energie. 2.1.Studio di un progetto ottico innovativo che ottimizza le performance per un largo campo: ad alte energie (intorno ai TeV) la scarsità degli eventi richiede un area efficace molto grande (l array deve essere disposta su raggi dell ordine di 1 km) ed è quindi necessario un campo di vista molto ampio (dell ordine di 8-10 in diametro) per formare le immagini di sciami lontani. Nell'ambito del progetto CTA, INAF è stato il primo istituto a proporre l adozione di disegni ottici innovativi a doppia o tripla riflessione rivolti ad un telescopio Cherenkov SST dotato di un grande campo di vista, esaminando e confrontando le proprietà ottiche di diverse configurazioni. A tal fine si intende estendere il lavoro iniziato e prendere in esame diversi disegni ottici esplorando ed evidenziando le difficoltà costruttive che ogni configurazione presenta come ad esempio profilo degli elementi ottici, tipologia peso e costo della camera, ecc. Questa valutazione sarà portata avanti in grande sinergia con le altre strutture INAF partecipanti in questa proposta come lo INAF-IASF di Palermo e INAF-OA di Catania. Il nostro studio sarà basato soprattutto su simulazioni al computer sia utilizzando software commerciale come ZEMAX che sviluppando sofware ad hoc. Saranno prese in considerazione e studiate le prestazioni di un singolo telescopio e quelle di un sistema formato da molti telescopi allo scopo di ottimizzare le capacità ed i costi della configurazione finale. Lo scopo di questo studio si può pertanto riassumere in: - studiare un dispositivo ottico con grande campo di vista che abbia allo stesso tempo le caratteristiche e le capacità ottiche richieste dall'astronomia al TeV; - studiare il possibile impatto che la scelta di una configurazione ottica rispetto ad altre può avere sull implementazione di una array completa di telescopi di tipo SST, in particolare riguardo ai costi complessivi, ai tempi di installazione e alla facilità/complessità di gestione.

PROGETTO DI RICERCA - MODELLO A Anno 2009

PROGETTO DI RICERCA - MODELLO A Anno 2009 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA PROGRAMMI DI RICERCA SCIENTIFICA DI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE RICHIESTA DI COFINANZIAMENTO PROGETTO DI RICERCA

Dettagli

Ultime news da ASTRI

Ultime news da ASTRI Ultime news da ASTRI Mauro Fiorini AstroSiesta 24 Ottobre 2013 Array di Telescopi Cherenkov Risoluzione angolare di qualche arcmin Attuali array di telescopi Cherenkov VERITAS (4x12m) Sud Arizona Namibia

Dettagli

Space surveillance systems for close approach management

Space surveillance systems for close approach management Space surveillance systems for close approach management Università di Bologna Alma Mater Studiorum, Università di Roma La Sapienza CIGC SICRAL Ministero della Difesa Ricercatori Coinvolti Alessandro Ceruti,

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi

SEGATO ANGELA. Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi SEGATO ANGELA Progettazione, costruzioni stampi per lamiera Stampaggio metalli a freddo conto terzi Designing and manufacturing dies for sheet metal and metal forming for third parties. Segato Angela,

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

Extreme Universe Space Observatory. LA MISSIONE EUSO Presentata da: Livio Scarsi EUSO PI & Osvaldo Catalano EUSO IM

Extreme Universe Space Observatory. LA MISSIONE EUSO Presentata da: Livio Scarsi EUSO PI & Osvaldo Catalano EUSO IM Extreme Universe Space Observatory LA MISSIONE EUSO Presentata da: Livio Scarsi EUSO PI & Osvaldo Catalano EUSO IM EUSO : Extreme Universe Space Observatory 1 Palermo 10-11 Marzo 2004 2 Contenuto della

Dettagli

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti.

Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. Sistema modulare per visualizzazione prezzi carburanti. La gamma NAUTILUS, nata dall esperienza maturata dalla nostra azienda in oltre 36 anni di attività nella progettazione e produzione di sistemi di

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO

THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO THINKING DIGITAL SYNCHRONIZING WITH THE FUTURE PENSIERO DIGITALE: SINCRONIZZARSI COL FUTURO A STEP FORWARD IN THE EVOLUTION Projecta Engineering developed in Sassuolo, in constant contact with the most

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Predisposizione di una rete di osservatori amatoriali per l'osservazione di NEO e detriti spaziali

Predisposizione di una rete di osservatori amatoriali per l'osservazione di NEO e detriti spaziali Predisposizione di una rete di osservatori amatoriali per l'osservazione di NEO e detriti spaziali UAI Unione Astrofili Italiani Università Di Bologna Alma Mater Studiorum Università di Roma La Sapienza

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

LA NOSTRA AZIENDA QUALITÀ PER IL CLIENTE

LA NOSTRA AZIENDA QUALITÀ PER IL CLIENTE LA NOSTRA AZIENDA La CMA Baccega, si è specializzata in questo ultimo trentennio nella realizzazione di articoli metallici speciali per conto terzi, riproducendo e possibilmente migliorando campioni, industrializzando

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy

RPS TL System. Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy Soluzioni per l energia solare Solutions for solar energy RPS TL da 280 kwp a 1460 kwp RPS TL from 280 kwp to 1460 kwp RPS TL System L elevata affidabilità e la modularità della costruzione sono solo alcuni

Dettagli

CATALOGO VETRO GLASS CATALOGUE

CATALOGO VETRO GLASS CATALOGUE CATALOGO VETRO GLASS CATALOGUE INDICE GENERALE_INDEX PRODOTTI_PRODUCTS PROFILI_PROFILES MITO VENTOSE_SUCTION CUPS SCHEDE TECNICHE_TECHNICAL SHEETS TOP 1 TOP G TOP PLUS KK KK PLUS SMART MITO PAG.2 PAG.3

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Progettazione e analisi strutturale di un generatore solare d'alta potenza per veicoli spaziali UNIVERSITÀ DI PISA. Facoltà di Ingegneria

Progettazione e analisi strutturale di un generatore solare d'alta potenza per veicoli spaziali UNIVERSITÀ DI PISA. Facoltà di Ingegneria UNIVERSITÀ DI PISA Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Aerospaziale Tesi di laurea Specialistica Progettazione e analisi strutturale di un generatore solare d'alta potenza

Dettagli

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT

ITALTRONIC SUPPORT XT SUPPORT XT SUPPORT XT 289 CARATTERISTICHE GENERALI Norme EN 60715 Materiale Blend (PC/ABS) autoestinguente GENERAL FEATURES Standard EN 60715 Material self-extinguishing Blend (PC/ABS) Supporti modulari per schede

Dettagli

Tecniche di riduzione del fondo strumentale per il telescopio gamma AGILE e applicazione a sorgenti astrofisiche

Tecniche di riduzione del fondo strumentale per il telescopio gamma AGILE e applicazione a sorgenti astrofisiche Tecniche di riduzione del fondo strumentale per il telescopio gamma AGILE e applicazione a sorgenti astrofisiche Tesi svolta presso IASF/INAF di Milano Fabio Fornari Indice l astrofisica gamma e il satellite

Dettagli

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks

HeatReCar. Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks HeatReCar Reduced Energy Consumption by Massive Thermoelectric Waste Heat Recovery in Light Duty Trucks SST.2007.1.1.2 Vehicle/vessel and infrastructure technologies for optimal use of energy Daniela Magnetto,

Dettagli

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI La nostra azienda opera da oltre 25 anni sul mercato della tranciatura lamierini magnetid e pressofusione rotori per motori elettrici: un lungo arco di tempo che ci ha visto

Dettagli

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com COMPANY PROFILE tecnomulipast.com PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE IMPIANTI INDUSTRIALI DAL 1999 Design and manufacture of industrial systems since 1999 Keep the faith on progress that is always right even

Dettagli

MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL. MAIL is the new wall lamp collection, with indirect light, designed by Alberto Saggia and Valerio Sommella.

MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL. MAIL is the new wall lamp collection, with indirect light, designed by Alberto Saggia and Valerio Sommella. MAIL LE NUOVE APPLIQUE S, L, XL / The new wall lamps S, L, XL MAIL è la nuova collezione di applique a luce indiretta disegnata da Alberto Saggia e Valerio Sommella. I designer ALBERTO SAGGIA nasce a Novara

Dettagli

GEMINI. il nuovo operatore compatto e leggero. the new compact and light door operator

GEMINI. il nuovo operatore compatto e leggero. the new compact and light door operator GEMINI il nuovo operatore compatto e leggero 6 the new compact and light door operator Porte Gemini 6 Operatore a movimento lineare per porte automatiche a scorrimento orizzontale. Leggero, robusto e di

Dettagli

mediplast machinery srl mediplast machinery srl

mediplast machinery srl mediplast machinery srl CE ISO9001:2000 1 2 mediplast machinery srl L Azienda La Mediplast Machinery SRL inizia la sua attività nel settore dello stampaggio di materie plastiche per conto proprio e per conto terzi. L esperienza

Dettagli

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer

SUNWAY M PLUS. Inverter solare monofase con trasformatore. Single-phase solar inverter with transformer Inverter solare monofase con trasformatore ngle-phase solar inverter with transformer La soluzione migliore nel caso in cui esigenze normative o funzionali di modulo, d impianto o di rete, richiedano la

Dettagli

Il Lean Thinking, un applicazione pratica nella produzione su commessa

Il Lean Thinking, un applicazione pratica nella produzione su commessa FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Il Lean Thinking, un applicazione pratica nella produzione su commessa RELATORI IL CANDIDATO Prof.

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

CATALOGO TECNICO PIETRA. TOOLING SOLUTIONs FOR STONE

CATALOGO TECNICO PIETRA. TOOLING SOLUTIONs FOR STONE CATALOGO TECNICO PIETRA TOOLING SOLUTIONs FOR STONE 1 ABRATECH srl Via dell Artigianato 2/a 61022 Montecchio (PU) ITALY www.abratech.it sales@abratech.it Tel +39 0721 472547 Fax +39 0721 907413 L AZIENDA

Dettagli

La sabbia si disponeva infatti in corrispondenza delle zone in cui la forma d onda risultante aveva uno zero (linee nodali).

La sabbia si disponeva infatti in corrispondenza delle zone in cui la forma d onda risultante aveva uno zero (linee nodali). Lucia Simonetto Marta Iannello La forma del suono Introduzione Questa esperienza vuole essere una riproduzione degli sperimenti effettuati dal fisico tedesco Ernst Chladni (Wittemberg 1756 Berlino 1824)

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather Catalogo generale Le chiusure, sono presenti sul mercato della pelletteria dalla nascita del prodotto e sono contraddistinte dalla famosa scatola marrone. Il marchio e la qualità, non necessitano di particolare

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Confronto tra le probabilita di interazione tra neutroni termici e raggi X

Confronto tra le probabilita di interazione tra neutroni termici e raggi X Neutron Imaging Tecniche nucleari per analizzare strutture superficiali o interne di materiali hanno un impiego esteso. Tra le moderne tecniche una delle piu diffuse e quella basata sulla radiografia/radioscopia

Dettagli

PRODUZIONE CAMME LAVORAZIONI MECCANICHE CAM PRODUCTION MECHANICAL OPERATION

PRODUZIONE CAMME LAVORAZIONI MECCANICHE CAM PRODUCTION MECHANICAL OPERATION PRODUZIONE CAMME LAVORAZIONI MECCANICHE CAM PRODUCTION MECHANICAL OPERATION PRESENTAZIONE PRESENTATION Nata nel 1994 per produrre esclusivamente camme, Autcam negli anni si è specializzata anche in molti

Dettagli

Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210

Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210 Nuova camera di prova ventilatori in accordo agli standard EN ISO 5801 e AMCA 210 New test chamber according standards EN ISO 5801 and AMCA 210 La ha costruito una nuova camera di prova per il collaudo

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

OT-LAS sviluppa da oltre 25 anni soluzioni laser specializzate, volte a soddisfare ogni esigenza produttiva.

OT-LAS sviluppa da oltre 25 anni soluzioni laser specializzate, volte a soddisfare ogni esigenza produttiva. - laser solutions - OT-LAS sviluppa da oltre 25 anni soluzioni laser specializzate, volte a soddisfare ogni esigenza produttiva. L esperienza di OT-LAS nel settore della marcatura, decorazione e taglio

Dettagli

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS

Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS Appendice E - Appendix E PANNELLI FOTOVOLTAICI - PHOTOVOLTAIC PANELS I sistemi mod. i-léd SOLAR permettono di alimentare un carico sia in bassa tensione 12-24V DC, sia a 230v AC, tramite alimentazione

Dettagli

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam

CHI SIAMO. italy. emirates. india. vietnam italy emirates CHI SIAMO india vietnam ITALY S TOUCH e una società con sede in Italia che offre servizi di consulenza, progettazione e realizzazione di opere edili complete di decori e arredi, totalmente

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

Dogma F8 Disk Dogma F8 Disk is disk brake version of Dogma F8. Dogma F8 Disk è la versione con freno a disco del Dogma F8.

Dogma F8 Disk Dogma F8 Disk is disk brake version of Dogma F8. Dogma F8 Disk è la versione con freno a disco del Dogma F8. Dogma F8 Disk è la versione con freno a disco del Dogma F8. Le caratteristiche principali sono tutte invariate: abbiamo mantenuto le stesse geometrie ed il materiale, la rigidezza e l aerodinamica. Il

Dettagli

ART & FRAME. BUBOLA e NAIBO. The Italian Frame

ART & FRAME. BUBOLA e NAIBO. The Italian Frame ART & FRAME BUBOLA e NAIBO The Italian Frame ART & FRAME ART & FRAME BUBOLAeNAIBO Art&Frame è una brochure studiata appositamente per i negozianti e le mostre d arredamento al fine di essere loro d aiuto

Dettagli

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO)

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) INSTITUTION PRESENTING THE PROJECT (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE):

Dettagli

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale

I plotter della serie COLORSCAN sono tra i più avanzati sistemi di decorazione digitale INTESA S.p.A. è una società del GRUPPO SACMI specializzata nella produzione e fornitura di tecnologie per la smaltatura e la decorazione di piastrelle ceramiche. Nata dall esperienza di SACMI e INGEGNERIA

Dettagli

Dichotomy Works nasce nel 2015 a Milano come collaborazione creativa tra l architetto Adolfo Martinez e l artista grafica Ivana Serizier Moleiro.

Dichotomy Works nasce nel 2015 a Milano come collaborazione creativa tra l architetto Adolfo Martinez e l artista grafica Ivana Serizier Moleiro. -1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE Nome e cognome / Nome del gruppo Adolfo Martinez, Ivana Serizier Moleiro / Dichotomy Works Città Milano Provincia MI Biografia Dichotomy Works nasce nel 2015 a Milano come collaborazione

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS

TECNOROBOT. Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS TECNOROBOT Official Integrator FANUC Robotics A NEW DIMENSION IN INDUSTRIAL ROBOTICS 2 la società / the company Tecnorobot è una moderna società attiva dal 1993, nella ricerca, sviluppo, produzione e vendita

Dettagli

PAPER CUP DISPENSERS

PAPER CUP DISPENSERS PAPER CUP DISPENSERS NC La più universale dell intera gamma, si presta all utilizzo di differenti tipi di pirottini: - pirottini tradizionali rotondi per muffins e cupcakes - pirottini rettangolari di

Dettagli

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE

UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE UN IMMAGINE MIGLIORE PER CRESCERE MEGLIO BRAND DESIGN PACKAGING CORPORATE IDENTITY ADV STILL LIFE Caminiti Graphic è un team di professionisti specializzati in progetti di Brand Design, Packaging, ADV,

Dettagli

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le

TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION. Company Profi le TANTI STILI UNA PASSIONE - SEVERAL STYLES ONE PASSION Company Profi le DAL 1969 Since 1969 La Spaziale S.p.A. è stata fondata nel 1969 da persone con una esperienza realizzata sin dal 1947 nel settore

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

FP7 Environment nel quadro delle altre iniziative territoriali-ambientali EU

FP7 Environment nel quadro delle altre iniziative territoriali-ambientali EU Antonio Speranza 1 FP7 Environment nel quadro delle altre iniziative territoriali-ambientali EU Antonio Speranza Consorzio Interuniversitario Nazionale Fisica Atmosfere e Idrosfere Indice 1. Programmazione

Dettagli

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e

Ccoffeecolours. numero 49 marzo / aprile 2011. edizione italiano /english. t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e Ccoffeecolours t h e i t a l i a n c o f f e e m a g a z i n e numero 49 marzo / aprile 2011 edizione italiano /english P r o f e s s i o n i s t i d e l c a f f e Sirai e Fluid-o-Tech: l eccellenza italiana

Dettagli

C.B.Ferrari Via Stazione, 116-21020 Mornago (VA) Tel. 0331 903524 Fax. 0331 903642 e-mail cbferrari@cbferrari.com 1. Cause di squilibrio a) Asimmetrie di carattere geometrico per necessità di progetto

Dettagli

100 mm - 107,5 mm PCB Width: 3.937 in - 4.232 in (100 mm - 107.5 mm)

100 mm - 107,5 mm PCB Width: 3.937 in - 4.232 in (100 mm - 107.5 mm) STC107 STC107 Larghezza Scheda: Tipo Supporto: Colore Standard: Spessore Scheda: 100 mm - 107,5 mm PCB Width: 3.937 in - 4.232 in (100 mm - 107.5 mm) ESTRUSO Type of Support: EXTRUDED VERDE Standard Color:

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

ISA ti proietta nel futuro!

ISA ti proietta nel futuro! Design evolution L evoluzione della specie. Non è importante dove siamo arrivati, quello che conta è riuscire a spingersi oltre. Dalla normalità all avanguardia, da materiali esclusivi ed ecologici alla

Dettagli

Curriculum Vitae di Alberto Pellizzoni

Curriculum Vitae di Alberto Pellizzoni Curriculum Vitae di Alberto Pellizzoni Alberto Paolo Pellizzoni Ricercatore presso INAF- Osservatorio Astronomico di Cagliari Residenza: Via Pitagora, 19 I- 09012 Capoterra (CA) Codice Fiscale PLLLRT71R27F205U

Dettagli

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB

Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB Microscopi digitali con Tablet PC B-190TB La serie B-190 è il risultato di una perfetta fusione tra anni di esperienza nel settore microscopia e uno studio di design raffinato. Questa serie rappresenta

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

Unbounce Optimization

Unbounce Optimization Unbounce Optimization Alberto Mucignat Milano, 01 dicembre 2015 Doralab - Experience Design Company User Intelligence User Experience Design Business value 2 3 Full stack UX design Architettura dell informazione

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

CAMBUS TANKER-WASH IT-EN

CAMBUS TANKER-WASH IT-EN CAMBUS TANKER-WASH IT-EN Gli impianti di lavaggio per veicoli commerciali Serie CAMBUS rappresentano un settore nel quale AUTOEQUIP ha maturato un elevata e mirata esperienza grazie allo sviluppo ottenuto

Dettagli

FISSAGGI FIXING. per FOTOVOLTAICO PHOTOVOLTAIC. systems

FISSAGGI FIXING. per FOTOVOLTAICO PHOTOVOLTAIC. systems FISSAGGI per FOTOVOLTAICO PHOTOVOLTAIC FIXING systems 40 Dal Since GL Locatelli produce ancoraggi per gli impianti fotovoltaici. GL Locatelli designs anchor structures for photovoltaic systems. Ufficio

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Engineering & technology solutions

Engineering & technology solutions Engineering & technology solutions www.aerresrl.it AERRE ENGINEERING & TECHNOLOGY SOLUTIONS Aerre rappresenta l evoluzione di una grande esperienza quarantennale, nel settore dell oleodinamica e della

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

SCENE UNDERSTANDING FOR MOBILE ROBOTS

SCENE UNDERSTANDING FOR MOBILE ROBOTS DISS. ETH. NO 18767 SCENE UNDERSTANDING FOR MOBILE ROBOTS A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented by LUCIANO SPINELLO MSc Automation Engineering, Università

Dettagli

Misure di.. FORZA. P = F v

Misure di.. FORZA. P = F v Misure di.. FORZA In FISICA prodotto di una massa per una F = m a accelerazione In FISIOLOGIA capacità di vincere una resistenza o di opporsi ad essa attraverso una contrazione muscolare POTENZA P = F

Dettagli

L italiano. tutto d un pezzo

L italiano. tutto d un pezzo Telai monoscocca in fibra di carbonio Gx2 Monocoque frames in carbon fiber GX2 L italiano tutto d un pezzo Photo SIMON PALFRADER - SEA & SEE Fornitore tecnico per la costruzione delle parti in carbonio

Dettagli

Specialisti della cottura dal 1972. Cooking specialists since 1972

Specialisti della cottura dal 1972. Cooking specialists since 1972 IT - EN Specialisti della cottura dal 1972 Cooking specialists since 1972 Da 40 anni MBM sviluppa e produce attrezzature per la ristorazione professionale, creando soluzioni che rendono più facile ed effi

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

G. Maccarrone M. Antonelli, M. Capponi (INFN-Roma3), C. Capoccia, A. Iaciofano (INFN-Roma3), S. Lauciani, P. Laurelli, G. Pileggi, B.

G. Maccarrone M. Antonelli, M. Capponi (INFN-Roma3), C. Capoccia, A. Iaciofano (INFN-Roma3), S. Lauciani, P. Laurelli, G. Pileggi, B. Frasca& Prototype G. Maccarrone M. Antonelli, M. Capponi (INFN-Roma3), C. Capoccia, A. Iaciofano (INFN-Roma3), S. Lauciani, P. Laurelli, G. Pileggi, B. Ponzio, 1 Guide lines Good &me to finalize all the

Dettagli

Load < Span = >od?@ab Standard Cange

Load < Span = >od?@ab Standard Cange GAMMA RANGE PORTATA / LUCE DI PRESA - GAMMA STANDARD LOAD V SPAN CHART Load - MODULIFT v Span SPREADER Chart BEAM - STANDARD Modulift RANGE Spreader Beam Standard Range 100 Load < Span = >od?@ab Standard

Dettagli

-1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE

-1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE -1- SCHEDA DI PRESENTAZIONE Nome e cognome / Nome del gruppo Alessandra Meacci Città Abano Terme Provincia Padova Biografia Mi sono laureata in Architettura a Venezia nel 2005, e dal febbraio 2006 collaboro

Dettagli

produzione filtri per oleodinamica idrosanitaria ed applicazioni industriali GENERAL CATALOG

produzione filtri per oleodinamica idrosanitaria ed applicazioni industriali GENERAL CATALOG produzione filtri GENERAL CATALOG per oleodinamica idrosanitaria ed applicazioni industriali Born to create filtering systems for liquids and gas present in systems or machinery, by studying them down

Dettagli

formati > formats Esagono 15 15x17 (6 x6.7 ) Esagono 5 5x5,7 (2 x2.2 ) Optical Mod. A 15x17 (6 x6.7 ) Optical Mod. B 15x17 (6 x6.

formati > formats Esagono 15 15x17 (6 x6.7 ) Esagono 5 5x5,7 (2 x2.2 ) Optical Mod. A 15x17 (6 x6.7 ) Optical Mod. B 15x17 (6 x6. Catalogo Catalogue >2 Assecondando l evoluzione della piastrella diamantata a rivestimento, è giunto il momento per ETRURIA design di pensare anche al pavimento. La prima idea è quella di portare il diamantato

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT

AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT AIR CONDITIONING & HEATING FOR HEAVY-DUTY EQUIPMENT Company Profile S.E.A. specializes in air conditioning for a wide range of applications, such as construction vehicles, agricultural vehicles, military

Dettagli

NOBILITATI MELAMINE. Nobilitati standard. Standard melamines. Nobilitati speciali. Special melamines. Nobilitati speciali. Special melamines.

NOBILITATI MELAMINE. Nobilitati standard. Standard melamines. Nobilitati speciali. Special melamines. Nobilitati speciali. Special melamines. NOBILITATI MELAMINE SHELLS Nobilitati standard. Standard melamines. SHELLS AND SHELLS AND Nobilitati speciali. Special melamines. Nobilitati speciali. Special melamines. LACQUERED FINISHES SHELLS AND MATT

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

arte e personalità nel punto vendita

arte e personalità nel punto vendita arte e personalità nel punto vendita profilo aziendale company profile Venus è una società di consulenza specializzata nel settore marketing e retailing. Dal 1993 l obiettivo è divulgare la conoscenza

Dettagli

Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04/02/2013 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM. Ref.:

Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04/02/2013 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM. Ref.: Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM R Content Project 15.2.6: Main objective Project 15.2.6: Project in brief Project 15.2.6: Specific

Dettagli

LA SIMULAZIONE NUMERICA COME STRUMENTO DI ANALISI DEL MOTO ONDOSO SULLE BARRIERE SOFFOLTE

LA SIMULAZIONE NUMERICA COME STRUMENTO DI ANALISI DEL MOTO ONDOSO SULLE BARRIERE SOFFOLTE DOTTORATO DI RICERCA IN INGEGNERIA CIVILE PER L AMBIENTE ED IL TERRITORIO X Ciclo - Nuova Serie (2008-2011) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO LA SIMULAZIONE NUMERICA

Dettagli