summary del documento:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "summary del documento:"

Transcript

1 summary del documento: Uno smart-approach per le Smart Cities: un nuovo percorso di innovazione della la Città [ i l d oc u m e n t o è d i sp o n i bi l e s ul s i to l u c a b o ttazzi.com ] w w w. l u c a b o t t a z z i. c o m - l u c a b o t t a z z i. c o n t a t t g m a i l. c o m -

2 S I N O S S I I l docum e n t o U n o s m a r t-approac h p e r l e S m a r t C i t i e s : u n n u ovo p e r c o r s o d i i n n ova z i o n e d el l a l a C i ttà c o n si s t e i n u n a r i f l e s s i o n e s u l l i n n ova z i o n e d e l l e Ci tt à ( S m a r t C i ty ), l a q u a l e c o nd u c e a c o n c l u s i o n i r a d i c a l m e n t e d i f f e r e n t i r i s p e t t o a q u e l l e c h e a t t u a l m e n t e g u id a n o p r o g e t t i p u b b l i c i e p r i v a t i i n t a l e a m b i t o. S i p r o pongono u n o Smart Approach, u n n u ovo p e r c o r s o di i n n ovazione d e l l a l a C i ttà, c h e p e r m e tte u n r i l a n c i o d i PA e M e r c a t o a ttualmente i n u n a fase d i c ri s i ( a r r oc c a t i i n di fesa di p r i v i l e gi c h e o r m a i n o n e s i s t o n o pi ù, p e r dono sempre pi ù c o n s e n s o e b u s i n e s s ) - e alcuni progetti specifici altamente innovativi ( i n s e tto r i c o m e : S m a r t C i ty, S m a r t House, S m a r t M o b i l i ty ). A l c u n e q u a l i t à d e l P r o g e tto s o n o : indipendenza dai finanziamenti di grande entità, reale soddisfazione dei bisogno delle persone, q u a l i t à c h e g e n e ra m a g gi o r c o m p a r t e c i p a z i o n e ( r e s p o n s a b i l i z z a z i o n e ) d a p a r t e d e i C i ttadini, e m ag g i o r c o n s e n s o e l e tto r a l e p e r l e PA c h e l o a d o ttano. S i a n a l i z z a n o i p r o b l e m i c h e a t t u a l m e n t e p o n g o n o i n f a s e d i s t a l l o t a l i p r o g e t t i : l a d ip e n d e n z a d a i n g e n t i f i n a n z i a m e n t i c h e, c o n l a n u ova fa s e p o s t- c ri s i, n o n s o n o p i ù d i s ponibili ( n o n è pi ù n e m m e n o n e c e s s a r i o i l c r o w d-founding: c o n i l c ro w d - s o u rc i n g i l vero i nve s ti m e n t o di v i e n e i l c ap i t a l e um a n o ) c o s t i in s o s t e n i b i l i d e l l e t e c n o lo g i e a d o t t a t e, q u a n d o oggi l e t e c n ol o g i e c o n s u m e r ( g i à d i ffuse s u l t e r r i t o r i o, i n t a s c a a d o g ni C i ttadino ) s o n o s u ffi c i e n t e m e n t e p o t e n t i p e r a t t u a r e u n a i n n ova z i o n e d e l l e C i ttà. a s s e n z a d i V i s i o n e d i S t r a t e g i e g e n e r a l i : i progetti s i b a s a n o s u l l a s e m p l i f i c a t a vi s i o n e t e c n o l ogica della questione dell innova z i o n e d e l l a C i ttà, e partono quindi d a p a r a d i g m i o b so l e t i. p e r d i t a c o n s e n s o p o l i t i c o : c o n i l n u ovo a p p r oc c i o, c h e c oi nvolge i C i ttadini i n u n n u ovo p e r c o r s o d i m i gl i o ra m e n t o d e l l a Q u a l i t à d e l l a v i t a i n C i ttà, p u ò e s s e r e r e c u p e ra t o i l c o n s e n s o o ra s o tt ra tto dai partiti e movi m e n t i e m e r g e n t i p e r d i t a d i b u s i n e s s : i l M e r c a t o, c o n i l n u ovo a p p r oc c i o c h e a b b rac c i a i l n u o vo t r e n d e m e r g e t e post- i n d u s t r i a l e, è i n g ra d o d i r i g e n e ra r s i ( r e n d e n d o s i i n d i p e n d e n t e d a i fi n a n z i a m e n t i p u b bl i c i ). o l t r e i l p a r a d i g m a a t t u a l e : u n a n u o v a v i s i o n e s t r a t e g i c a A l c u n e p e c u l i a r i t à d e l n u ovo S m a r t a p p r o a c h : analisi del problema nelle sue linee generali p e r r i u s c i r e a d e fi n i r e c i ò c h e o ggi m a nc a n e l l o s v i l up p o di s ol u z i o n e p e r l e S m a r t C i ty : u n a s t ra t e g i a g e n e ra l e ; e p r i m a a n c o ra, u n a V i si o n di c om e s a ra n n o l e C i ttà nel prossimo futuro, sulla qual e t a l e s t ra t e gi a g e n e ra l e d e ve basarsi Vision delle Smart Cities : ovvero l i d e a d i c o m e s a ra n n o l e C i ttà nel p r o s s i m o futuro, i n b a s e t a n t o a l l e vol u z i o n e d e gl i a ttuali trend sociali, quanto all u l t e r i o r e s v i l u p p o d e l l e t e c n ol o gi e. 2 5 / 0 9 / 1 3 2

3 a n a l i s i d e l l e q u e s t i o n i e m e r g e n t i n e l n o s t r o S i s t e m a - D e m oc ra z i a, p e r p e r venire a d u n a definizione di strategie generali per le Smart City ( o g gi l e S o l u z i o ni i n progetto m a n c a n o di u n a i n t e g ra z i o n e i n u n a S t ra t e g i a g e n e ra l e p e r l i n n ova z i o n e d e l c o n t e s t o u r b a n o ), N e l l a n a l i s i d ei n u ovi t r e n d si p r e n d o n o i n e s a m e : l e n u ove r e g ol e I s t i t u z i o n a l i i n r i s p o s t a a l l a c r i s i d e l S i s t e m a ( l e n u ove r e g ol e c h e p o r t a n o a l l a u s t e r i t à : si d el i n e a u n a v i a a l t e r n a t i v a a l l a u s t e r i t à f i n o r a p r o s p e t t a t a ) i n u ovi ra p p o r t i c o n l e i s t i t u z i o n i : si a n a l i z z a n o l e p o s s i bi l i e voluzi o n i d e l We l fare ( p r e n d e n d o i n c o n s i d e ra z i o ni l e a ttuali d i r e ttive d eg l i Organi d i g ove r n o s ov ra - n a z i o n a l i ) d ef i n e n d o u n W e l f a r e 2. 0 ( c i s i o c c u p a a n c h e d e l l a q u e s t i o n e d e l G overnment, l e g a t a a l l o s v i l u p p o s o s t e n i b i l e d e l l e S m a r t C i t i e s : c o n i l P ro g e tto I ni z i a t i va r i forma d a l B a s s o s i d e f i ni s c e u n a D e m oc ra z i a 2. 0 b a s a t a s u n u ove p ra t i c e s e s u u n a p i a ttaforma We b ) i n u o v i s t i l i d i v i t a c o n i q u a l i l e p e r s o n e n o n s o l o t r ova n o u n m odo p e r s o p rav v i vere a l l a c ri s i a ttuale, m a d ef i n i sc o n o a n c h e m o d i di v i vere pi ù g ra t i fi c a n t i d i q u e l l i p o s s i bi l i n e l l a a ttuale vi t a u r b a n a ( c o n i l progetto O p e n G ove r n m e n t P l a tform s i d e f i ni s c e u n a p i a ttaforma p e r l o s v i l u p p o di n u o ve fo r m e di s o c i a l i t à a l l i n t e r n o d e l l a Ci tt à ) n u ova r e l a z i o n e c o n i l M e r c a t o : s i d e fi n i s c o n o p ra t i c e s e s ol u z i o n i p e r u n C o n su m i s m o s i p r o pone, più nello specifico: s i d e f i ni s c e u n a m bi e n t e o p e ra t i vo ( Open Platform for Smart Cities ) c om p o s t o d a u n o S m a r t C i t y O S u n F r a m e w o r k d i s v i l u p p o f a c i l i t a t o u n So c i a l N e t w o r k c o s t r u t t i v o ( d i n u ova g e n e ra z i o n e ) u n S i s t e m a d i s u p p o r t o a n u o v e f o r m e d i i m p r e n d i t o r i a l i t à s i propongono So l u z i o n i s p e c i f i c h e p e r l e S m a r t C i t i e s c h e si b a s a n o s u l n u o vo a p p r oc c i o. S m a r t C i ti e s n e l l o s c e n a r i o p o s t- i n d u s t r i a l e : l e soluzioni crowd-sourcing dei Makers - s i p o n e u n a p a r t i c ol a r e a ttenzione a r i g u a r d o d e l l e n u ove m o d a l i t à di s vi l u p p o s o l u z i o n i C r o w d-sourcing (e alla modalità Makers, di s ol u z i o n i H a r d ware Open S o u r c e ) : s i p r o pongono n u o ve vi e di s v i l u p p o d e l t r e n d, e d a l c u n e S o l u zi o n i s p e c i f i c h e. S mart S mall T own : s i p r o pone u n dow n s i zi n g d e l l a p p r oc c i o a l l e S m a r t C i ty c h e r e n d e p o s s i bi l e u n a i n n ova z i o n e c h e n o n s i r i e s c e a d o ttenere con l approccio attuale. L u c a B o tt a z z i - e s p e r i e n z e p r ofessionali: Fa c o l t à di A r c h i t e ttura, c o n s u l e n t e di i n n ova z i o n e A z i e n d a l e, proprietario d i u n a We b A g e n c y di a l t o l i vello ( t ra i C l i e n t i : Fe r r i n o, L o ttomatica, Ya h o o! ). 2 5 / 0 9 / 1 3 3

4 S T R U T T U R A D E L D O C U M E N T O I N T R O D U Z I O N E U N O S G U A R D O A L L A S I T U A Z I O N E A T T U A L E : a n a l i s i e r i f l e s s i o n i s u l l a s i t u a z i o n e a t t u a l e - l a n e c e s s i t à d i r i v o l u z i o n a r e l a p p r o c c i o a l l e S m a r t C i t i e s - a l c u n e c o n s i d e r a z i o n e s u l l I n n o v a z i o n e d e l l a P A : v e r s o u n a P A s o s t e n i b i l e C O S A S I P U Ò F A R E, I N P R A T I C A : l a p o s s i b i l e r i c e t t a - l a c r o w d i n n o v a t i o n - o l t r e l a v i s i o n e t e c n o l o g i c a : l o w - t e c h e n u o v e f o r m e d i i m p r e n d i t o r i a l i t à - l e n u o v e o p p o r t u n i t à p e r l e P A e p e r i l M e r c a t o l o c a l e S M A R T D E V E L O P I N G : C R O W D - I N N O V A T I O N A T T R A V E R S O L A O P E N P L A T F O R M F O R S M A R T C I T I E S : i l r e c u p e r o d e l l a S u s s i d i a r i e t à - O p e n P l a t f o r m f o r S m a r t C i t i e s : u n n u o v o p e r c o r s o d i i n n o v a z i o n e d e i s e r v i z i d e l l a c i t t à A S P E T T I O P E R A T I V I D E L N U O V O A P P R O C C I O V E R S O N U O V E F O R M E D I S E R V I Z I O P U B B L I C O E N U O V I T R E N D D I S O S T E N I B I L I T À : v e r s o n u o v i t r e n d d i s o s t e n i b i l i t à e n u o v e f o r m e d i s e r v i z i o p u b b l i c o - o l t r e i l W e l f a r e : i l W e l f a r e u n a n u o v a V i s i o n p e r l e S m a r t C i t i e s I N T R O D U Z I O N E A L L E N U O V E T I P O L O G I E D I S O L U Z I O N I : i n n o v a z i o n e d e l l a C i t t à c o m e S o c i a l i n n o v a t i o n - i l n u o v o s c e n a r i o ( e l e n u o v e t i p o l o g i e d i s e r v i z i ) - l i n n o v a z i o n e S e r v i z i p u b b l i c i - i n n o v a z i o n e ò e r e s i s t e n z e d i P A e M e r c a t o - g o a l s e A t t o r i d e l n u o v o p e r c o r s o d i I L N U O V O M E R C A T O P O S T - I N D U S T R I A L E : O P E N M A N U F A C T U R I N G E HA R D W A R E O P E N S O U R C E U N A N U O V A F O R M A D I V A L O R E N U O V E Q U A L I T À D E L L A P R O D U Z I O N E E D E L L A D I S T R I B U Z I O N E P O S T - I N D U S T R I A L E : n u o v e m o d a l i t à d i p r o d u z i o n e : i l m e r c a t o P r o s u m e r / O p e n F a c t o r y m o n t a g g i o - n u o v a m o d a l i t à d i p r o g e t t a z i o n e - c o s a s i p r o d u r r à L A N U O V A E C O N O M I A P O S T - I N D U S T R I A L E : L A C O N T E X T E C O N O M Y C O S A S I P R O P O N E : A P E R T U R A D I U N P O L O D I I N N O V A Z I O N E D A L B A S S O S M A R T S O L U T I O N S ( O P E N S O L U T I O N S ) S M A R T S M A L L T O W N S : I L D O W S I Z I N G D E I P R O G E T T I S M A R T C I T I E S P R I N C I PI DI BA S E E P O S S I B I L I D I R E Z I O N I D I S V I L U P P O D E L L E S O L U Z I O N I P E R L E S M A R T C I TI E S L I N E E D I I N N O V A Z I O N E P E R L E P A : L E O P E N P A a l p o s t o d e l l a c a t e n a d i 2 5 / 0 9 / 1 3 4

5 C O N S I D E R A Z I O N I P R E L I M I N A R I l a n e c e s s i t à d i u n a r i f l e s s i o n e g e n e r a l e ( d i d o m a n d e p r e l i m i n a r i ) Ciò che sembra mancare oggi è, appunto, una riflessione preliminare alla stesura dei Progetti sulle Smart Cities. M a n c a n z a c h e p o r t a a s v i l u p p a r e d i r e ttamente a s p e tti s p e c i f i c i, a d e ffettuare s c e l t e t e c ni c h e c h e d ovrebbero e s s e r e i nvece s u b o rd i n a t e, a p p u n t o, a d u n a p r e l i m i n a r e r i f l e s s i o n e g e n e ra l e. C i si d ovrebbe porre, p r e l i m i n a r m e n t e, u n a s e r i e di domande c o m e : m a q u a l e è v e r a m e n t e i l p r o b l e m a a t t u a l e d e l l e C i t t à (o v v e r o d e l l a q u a l i t à d e l l a v i t a u r b an a )? I p ro b l e m i a ttuali e s i s t o n o n o n o s t a n t e l a ttuale i m postazione d e l n o s t r o Si s t e m a s i s t e m a s oc i a l e ( e d el M e r c a t o ), o e s i s t o n o p ro p r i o a c a u s a d i t a l e i m p o s t a z i o n e? U n a a n a l i s i a pprofondita d el q u a d r o g e n e ra l e a ttuale d e l l a vi t a u r b a n a c o nd u c e a l l e s e g u e n t i c o nc l u s i o ni : a m e n o c h e n o n s i voglia c o n ti n u a r e a s o s t e n e r e c h e s i s o n o i m b oc c a t e s t ra d e c h e p o s s o n o p e r m e ttere di s u p e ra r e l a c r i s i a ttuale i n p oc h i a n n i ( s t ra d e c h e, di fatto, n e s s u n o s a i n di c a r e ), è n e c e s s a r i o r e n d e r s i c o n t o ( 1 ) dell endemicità della crisi : e s s a è l e g a t a a l l e c a r a t t e r i s t i c h e d e l s i s t e m a, e d è q u i n d i è i n t r i n s e c a a d e s s o ; solo cambiando alcune caratteristiche di fondo del Sistema sociale si potrà superare la crisi ; ( 2 ) c o n l av v e n t o d e l l a c r i si a t t u a l e, n e l M e r c a t o n u l l a s a r à p i ù c o m e p r i m a : per poter rimettere in moto il business è necessario assumere una nuova forma mentis, nuove strategie. D a u n a a n a l i s i a p p ro fondita d e l l a q u e s t i o n e e m e r g e c h e i l p r o bl e m a d i fondo è c h e l a S o c i e t à d e l l u om o c h e n a s c e c o m e s i s t e m a d i s o d di s fazione d e i b i so g n i d e l l e p e r s o n e, h a p e r d u t o q u e s t a s u a qualità fondam e n t a l e e s i è t ra s formata i n u n s i s t e m a politi c o, o s i s t e m a d i m e r c a t o, i l q u a l e n o n è p i ù i n g ra d o di s o d di s fare i bi s o g ni d e l l e p e r s o n e ( i veri bi s o g ni d e l l e Ci tt à ). I n a l t r e p a r o l e uno dei problemi del momento risiede nell attuale modello di Welfare, c h e s i è a l l o n t a n a t o di m ol t o d al m odello origi n a l e : i l W e l f a r e n e l l a s u a i m p o s t a z i o n e a t t u a l e a t t u a l e è p r o p r i o i l p r i mo r e s p o n s a b i l e d e l l a c r i s i ( s p e s e i n s o s t e n i b i l i e m a n c a n z a d i q u a l i t à n e i s e r v i zi ). Ci s i d e ve quindi p o r r e, n e l l a r i f l e s s i o n e p r e l i m i n a r e a l l a s t e s u ra d i p r o g e tti p e r l i n n o va z i o n e d e l l a C i ttà, dom a n d e c om e : C o s a è ve ra m e n t e i l We l fare? E possibile creare un Welfare migliore di quello attuale? M a d om a n d e a n c o ra pi ù g e n e ra l i d e vono g u i d a r e, d a l l i n i z i o, i l p r oc e s s o di i n n ova z i o n e d e l S i s t e m a s o c i al e u r b a n o : i n D e m oc ra z i a l a p a r t e c i p a z i o n e d e i C i ttadini è ve ra m e n t e i m port a n t e? ( ovvero: i l n o s t r o s i s t e m a d e m oc ra t i c o fu n z i o n a c o m e d ovrebbe? è p o s s i bi l e o tt e n e r e r i s u l t a t i e ffe ttiva m e n t e p o s i t i v i n e l l i n n ova z i o n e d el l a C i ttà s e n z a p r i m a r i formare, al m e n o i n p a r t e, i l s i s t e m a di G overnance i n d i r e z i o n e di u n r e c up e r o di a l c u n e q u a l i t à d el l a D e m o c ra z i a c o m e l a p a r t e c i p a z i o n e e ffe ttiva d e i C i ttadini alla gestione d el t e r r i t o r i o? ) D a l p u n t o d i vi s t a p r ogettuale pi ù p r e tt a m e n t e t e c n i c o, i l p r o bl e m a è c h e l a m a n c a n z a d i u n a r i f l e s s i o n e g e n e ra l e s u i p r o bl e m i d e l l e C i ttà s i d e t e r m i n a nella mancanza di una Vision dell ambito che si vuole innovare : p e r c ui oggi si defi n i s c o n o d i r e ttamente delle t a ttiche specifiche senza prima a ver d e fi n i t o d e l l e s t ra t e g i e g e n e ra l i ( l e fficacia d e l l e quali d i p e n d o n o, c o m e s a p p i a m o, d a u n a b u o n a Vi s i o n ). L a q u e s t i o n e fondam e n t a l e di v i e n e q u i nd i i l d ef i n i r e u n a Vi s i o n d e l l e n u ove C i ttà i n n ova t e. U n a V i si o n c h e n o n s i a p i ù l eg a t a a l p u r o i n t e r e s s e p o l i ti c o o di M e r c a t o ( s i d ovrebbe r i f l e tt e r e s u l fatto c h e, p a ra d o s s a l m e n t e, i n q u e s t o m o d o t a l i p a r t i n o n c u ra n o a ffatto i l l o r o i n t e r e s s e : e s s e p e r d o n o s e m p r e p i ù c o n s e n s o p o l i t i c o, e business). 2 5 / 0 9 / 1 3 5

6 L a n u o v a V i s i o n d e l f u t u r o d e l l e C i t t à d e v e e s s e r e d e f i n i t a r ip a r t e n d o d a c a p o n e l p r o c e s s o d i a n a l i s i d e l l e p ro b l e m a t i c h e d i p ro g e t t o : rimettendo l uomo al centro dell attenzione; rivendendo il Sistema sociale urbano come sistema di soddisfazione di bisogni delle persone; riportando, almeno in parte, la partecipazione dei Cittadini ai processi di ges tione del territorio. E, d a l t r o c a n t o, a b b a n d o n a n d o l a ttuale a p p ro c c i o p r o g e ttuale d e l l e S m a r t Ci t i e s t e c n o- c e n t r i c o ( a d o ttandone u n o h u m a n - c e n t e r e d ), fortemente d a l l a l t o ( p a ra d o s s a l e i n u n e ra i n c u i i va l o r i fondamentali s o n o p r odotti d a l c r owd-sourc i n g ) e b a s a t o s u a l t i i nves t i m e n t i ( ovvero s u i n g e n t i f i n a n z i a m e n t i d a l l a l t o, che i n q u e s t a di m e n s i o n e d i c ri s i p e r m a n e n t e n o n p o s s o n o p i ù a r r i va r e ). v e r s o u n o S m a r t a p p r o a c h N e l d oc u m e n t o U n o sm a r t-approach p e r l e S m a r t C i t i e s s i p r o p o n e u n n u o v o t i p o d i a p p ro c c i o p e r l e Sm a r t C i t i e s c o n i l q u a l e s i a p o s s i b i l e s u p e r a r e i p r o b l e m i c h e a t t u a l m e n t e p o n g o n o in f a s e d i s t a l l o t a l i p r o g e t t i ( o g gi s i c e r c a d i prendere t e m p o i n a ttes a d i fi n a n z i a m e n t i c h e n o n ve r ra n n o p i ù p e r i l fatto c h e è p ro p r i o i l si s t e m a d e l l e s p e s e s u c u i e s s i s i b a s a n o a d e s s e r e e n t ra t o d e f i n i ti va m e n t e i n c r i si ). S i d ef i n i sc e c i o è u n n u ovo a p p ro c c i o n e l q u a l e c i s i ferma a r i f l e tt e r e i n p ri m o l u o g o q u e s t i o n e di b a s e : la crisi ha cambiato le regole del gioco. U n a d e l l e p r i m e c o n s e g u e n z e d i c i ò è c h e l a d d ove s i ra g i o n ava i n t e r m i n i d i a l t e t e c n o l o g i e, e q u i n di d i i n g e n t i i nvestimenti o ra è n e c e s s a r i o r e n d e r s i c o n t o d e l fa tto c h e n o n s o l o q u e s t i u l ti m i n o n s o n o pi ù possibili a c a u s a d e l l a c r i s i ; m a c h e gli alti investimenti (ed i finanziamenti) non sono nemmeno più necessari : d a u n l a t o le tecnologie necessarie all innovazione sono già diffus e sul territorio ( s o n o g i à i n t a s c a a i C i ttadini n e i l o r o S m a r t d e vi c e m obili - ovvero e s i s t e g i à u n a p o t e n t e i n f ra s t r u tt u ra t e c n o l o gi c a o ttenuta c o n u n fi n a n z i a m e n t o d al b a s s o c o n i l q u a l e i C i ttadini p a g a n o s p o n t a n e a m e n t e di t a s c a l o ro g l i s t r u m e n t i p e r l i n n o va z i o n e ) ; e d a l t ro c a n t o il vero investimento è nella nuova forma di capitale, il Capitale umano ( l e p e r s o n e, l e q u a l i n e g l i u l ti m i t e m p i h a n n o di m o s t ra t o d i voler i nve s t i r e s p o n t a n e a m e n t e n o t e voli e n e r gi e i n p ro c e s s i di c a m b i a m e n t o d al b a s s o, s e c o nd o t r e n d c o m e C r o w d-sou r c i n g, O p e n S o u r c e, G r u p p i d i Ac q u i s t o, Vo l o n t a r i a t o 2. 0 ). C i ò c h e s i d e ve c o m p r e n d e r e è c i o è c h e l attuale sistema di PA e di Mercato è arrivato ad un binario morto : c o n ti n u a n d o a g i oc a r e c o n l e vecchie r e g ol e n o n s i fa a l t r o c h e p eg g i o ra r e l a C r i s i, c o n conseguenze catastrofiche per la Politica e per il Mercato: p e r d i t a c o n s e n s o e l e t t o r a l e ( i p a r t i t i t ra d i z i o n a l i o ra s i g ra t i fi c a n o p e r i l fa tto c h e i n u ovi p a r t i t i s o n o sc o n f i tti a l l e e l e z i o ni, s e n z a r e n d e r s i c o n t o c h e s i t ra tta d i u n g e n e r i c o voto di p ro t e s t a c o n t ro c h i e ra s t a t o s c e l to, d al q u a l e s o n o s t a t i d e l u s i : e c h e q ui n d i a l l e p r o s s i m e e l e z i o n i i n o g n i c a s o i Pa r t i t i o ra a l p o t e r e s a ra n n o n u ovamente p u n i ti ). E d una forte perdita di business d ovuta a l fatto c h e g l i Attori d e l M e r c a t o s o n o a ttualmente a n c o ra t i a l l a fo r m a m e n t i s d el s u p e r- c o n s u m i sm o n e l l a q u al e n o n s i ra g i o n a pi ù i n t e r m i n i di r e a l i b i s ogni d a s o d di s fare, m a s i c r e a n o p r o d o tti i m m a g i n e c h e n o n h a n n o n e s s u n a e ffettiva u t i l i t à (c o n l i d e a c hi ave fac c i am o p r o d o tti s e n z a q u a l i t à t a n t o r i u sc i a m o a venderli c o n l a p u bblicità ). U n a forma m e n t i s c h e g e n e ra, i n e ffetti, n e l s e t t o r e d i b u s i n e s s p e r g l i E n t i p u bblici u n a d ip e n d e n z a d a i f i n an z i a m e n t i p u b b l i c i ( i l fatto è c h e, a p p u n t o, n e l m om e n t o i n c u i q u e s t i u l t i m i ve n g o n o a m a n c a r e, è n e c e s s a r i o e ffe ttuare u n s a l t o quantico di m e n t a l i t à p e r p o t e r r e c u p e ra r e u n b u o n o l i vello di affari). E d o v v i a m e n t e questa situazione genera le conseguenze catastrofiche per le persone: u n a e ffe ttiva i n s o s t e n i b i l i t à d e l l a vi t a ( p e r l o m e n o n e i c o n t e s t i u r b a n i ) a s s i m i l a b i l e, i n u n c e r t o s e n s o, a l l e g ra n d i c a t a s t r o fi d e l l a S t o r i a ( g u e r r e, e p i d e m i e, ec c ). s u l l a C o n i l P r o g e tto U n o sm a r t-approach p e r l e S m a r t C i t i e s s i propone q ui n d i u n n u o vo a p p r o c c i o funzionale n o n s o l t a n t o a l r e c u p e r o d e l l a Q u a l i t à d e l l a v i t a u r b a n a, m a a n c h e a l l e s t ra t e g i e d e l l e PA e d e l M e r c a t o. 2 5 / 0 9 / 1 3 6

7 L a s p e tto p a ra d o s s a l e d e l l a s i t u a z i o n e a ttuale è c h e l a p a r o l a d o r d i n e di c h i opera n e l l a m bi e n t e S m a r t C i ty è b i s ogna c a m bi a r e. M a m a n e s s u n o, a l i vello d i PA e d i a t t o r i n e l M e r c a t o i n c o n n e s s i o n e c o n l e PA, s t a c e r c a n d o e ffe ttiva m e n t e di c a m b i a r e. C i ò p e r c h è n e s s u n o è i n g ra d o d i ra g i o n a r e i n m odo nuovo: c i s i a r r o c c a a d i fes a d i p ri v i l e gi c h e n o n e s i s t o n o p i ù. E si va i nc o n t r o a d u n i n s uc c e s s o c a t a s t r o f i c o (Po l i ti c o e d i B u s i n e s s ). V i s o n o a l c u n i i s o l a t i c a s i d a va n g u a r d i a e f f e t t i va m e n t e i n n o va t i v i, m a q u e s t i ve n g o n o, p u r e s s e n d o d i r e ttame n t e s u p p o r t a t i d a l l a U E, i s o l a t i d a u n c o n t e s t o d i r e a l e i n n o va z i o n e : r i m a n g o n o u n a s p e tto f o l k l o r i s t i c o d e l f e n o m e n o S m a r t C i ty d a s p e n d e r e i n p r o p a g a n d a ( ve d i, a d e s e m p i o, i l c a s o d e g l i i n t e r ve n t i d i M a r s h a Pa l e r m o ). N e l P r o g e tto U n o s m a r t- a pproach p e r l e S m a r t C i ti e s, o l t r e a l l a d e f i n i zi o n e di u n n u ov o p e r c o r s o d i i n n ova z i o n e, vengono s vi l u p p a t i a n c h e a l c u n i p r o g e tti s p e c i f i c i ( s i d ef i n i sc e u n a Vi s i o n d e l n u ovo s c e n a r i o post- i n d u s t r i a l e, fa tto n o n s o l o d i u n M e r c a t o ra d i c a l m e n t e n u ovo, m a a n c h e d i n u o ve a bi t u d i n i di v i t a d e l l e p e r s o n e - e s i pone p a r t i c ol a r e a ttenzione a l l e m o d al i t à di p r o d u zi o n e d el l a t i p o l ogia M a ke r s, i n di c a n d o a n c h e s t ra d e di s v i l u p p o d e l t r e n d e prodotti s p e c i f i c i ). i l n u o v o a p p r o c c i o S m a r t S m a l l T o w n L e S m a r t C i ti e s, p e r e s s e r e vera m e n t e S m a r t d e vono e s s e r e r e a l m e n t e i n t e l l i g e n t i i n q u a n t o c a p a c i d i f u n z i o n a r e a l m e g l i o p e r q u e l l o c h e s o n o : u n s i s t e m a d i s o d d i s f a z i o n e d e i b i s o g n i d e i c i t t a d i n i ( e d i n ol t r e e s s e r e r e a l m e n t e s o s t e n i b i l i n e l n u o v o r e g i m e d i c r i s i ). Pe r t a l e ra g i o n e l i n n o v a z i o n e d e l S i s t e m a - C i t t à d e v e e s s e r e s v i l u p p a t a c o n i l c o n t r i b u t o d i r e t t o d i c h i v i v e q u o t i d i a n a m e n t e t a l i b i s o g n i ( v i d e ve e s s e r e u n a i n n ova z i o n e c r o wds o u r c i ng : Citizen as developer - m a a n c h e u n a n u ova dimensione di Citizen as Service). Pa r t e n d o d a l l e Sm a l l To w n ( i p i c c o l i p a e s i d i provincia), e b a s a n d o s i i n g ra n p a r t e s u l l a p p r oc c i o c r owd-sourcing, si poss o no sviluppare molto più facilmente, e molto più rapidamente, soluzioni per le Smart Cities : d a u n l a t o i n f a t t i l e S mall To w n h a n n o a s s u n t o q u a s i t u t t e l e q u a l i t à n e g a t i v e d e l l e g r a n d i C i t t à, e d h a n n o q u i n di u n bi s o g n o i m p e l l e n t e di t r ova r e s ol u z i o n i. E d a l l a l t r o l a t o n e l l e S m a l l T o w n v i è u n a d i m e n s i o n e d e l l e P A mo l t o p iù f l e s s i b i l e e d i n c o n t a t t o c o n i l b a s s o, c o s a c h e r e n d e fattibili ra d i c a l i i n n ova z i o n i di a s p e tti i m p o r t a n t i d el C e n t r o u r b a n o ( s o p ra t u tto i n m o d a l i t à c r o w d-sourcing); i n o l t r e si d e ve i n o l t r e t e n e r c o n t o d e l fatto c h e i n t a l e a m b i t o l e s o l u z i o n i i m p l i c a n o c o s t i i r r i s o r i e t e m p i d e c i s a m e n t e r i d o t t i r i s p e t t o a l c o n t e s t o d e l l e g r a n d i C i t t à. L e s o l u zi o n i c o s ì o tt e n u t e p o s s o n o e s s e r e fac i l m e n t e a pplicate, c o n pi c c ol e m o di f i c h e, a l l e g ra n d i C i ttà ( l a pi a ttaforma proposta permette a l l e S m a l l Town di associarsi t ra l o r o p e r s v i l u p p a r e p r o g e tti e gestire le soluzo n i ). 2 5 / 0 9 / 1 3 7

8 ALCUNI ARGOMENTI SVILUPPATI NEL DOCUMENTO N e l documento U n o sm a r t-approach p e r l e S m a r t C i t i e s s i a ff r o n t a n o, t ra g l i a l t r i, i s e g u e n t i a r g o m e n t i. c a p - O p e n P l a t f o r m f o r S m a r t C i t i e s : u n n u o v o p e r c o r s o d i i n n o v a z i o n e d e i s e r v i z i d e l l a c i t t à S i t ra t t a d i preparare un terreno fertile per lo sviluppo di una innovazione fortemente orientata al Crowd-sourcing: p e r l e PA, s i t ra tt a di a b b a n d o n a r e l a m e n t a l i t à a t t u a l e - d e i f i n a n z i a m e n t i, d e l l e g ra n d i o p e r e, e di pi a n i fi c a z i o n e d a l l a l t o d e l l o s vi l u p p o d e i S e r v i z i - p e r c om i nc i a r e a vedere la Città com e e c o s i s t e m a ( l a C i ttà c o m e c o m u n i t à d e l l u o m o ). C i ò c h e o ggi m a n c a è l a c o n s a p e volezza d a p a r t e d e l l e PA e d e i g ra n d i P l ay e r d e l M e r c a t o c h e c i ò è n e c e s s a r i o e p o s s i b i l e ( c h e c i ò p o r t a a d e s s i n o t e voli va n t a g g i ). O v vero o g gi è p o s s i b i l e r i formare i l S i s t e m a di s e r v i zi s oc i a l i s e n z a d i p e n d e r e d a a l t r i ( d a f i n a n z i a m e n t i o d a n u ove l e g gi ) p o i c h è le risorse per l innovazione oggi si trovano sul territorio: n e l l a C i t t à v i s o n o g i à l e i n f r a s t r u t t u r e d i f f u s e ( g ra z i e a l l e t e c n o l o g i e c o n s u m e r ac q u i s t a t e d a i Ci tt a di n i - d a i P C i n r e t e a g l i Sm a r t P h o n e, e ac c e s s o r i va r i ) ; e i l n u o v o c a p i t a l e c o n s i s t e n e i C i t t a d i n i : n e l l a l o r o c a p ac i t à di a n a l i z z a r e i b i s o g ni d e l l a C i ttà, n e l l a l o r o vogl i a d i c am b i a r e l e c o s e. [ vedi in proposito anche doc u m e n t o, scaricabi l e d al S i t o, Ini z i a t i va r i forma dal Basso ]. N e l P ro g e tto l e p r e m e s s e t e o r e t i c h e s o n o q u i n di fi n a l i z z a t e a l l a d ef i n i zi o n e d i u n p i a n o s t ra t e gi c o, svi l u p p a t o n e l P r ogetto anche in al c u n i d e ttagli. S i d e l i n e a, a d e s e m pi o, un ambiente operativo ( i n s e n s o l a to, n o n p r e tt a m e n t e i n formatico) n e l quale si possa sviluppare s p o n t a n e a m e n t e, e c o n fac i l i t à, i l p r o c e s s o d i i n n o va z i o n e d e l l a C i ttà: un ambiente il cui scopo pratico è di creare delle comunità di sviluppo, e permettere ad esse si operare nel modo più semplice possibile per produrre innovazione U n a m bi e n t e ( Open Platform for Smart Cities ) n e l q u a l e s i d e f i ni s c o n o d e g l i o p e n s t a n d a r d, e c h e è c a ra tterizzato, t ra l e a l t r e c o s e, d a : u n o Smart City OS u n a si s t e m a i n formatico c h e s i a i n g ra d o di i n t e g ra r e m i c r o - s o l u z i o n i c r e a t e n e l n u o ve p e rc o r s o di i n n ova z i o n e. u n Framework di sviluppo facilitato c h e p e r m e tt e a n c h e a g l i s v i l u ppato r i m e n o e s p e r t i di c r e a r e s ol u z i o n i di b u o n l i vello ( i l n u ovo s i s t e m a fac i l i t à l a c r e a z i o n e di n u o ve fo r m e di i m p r e n d i t o r i a l i t à n e l l a q u al i s i p o s s o n o i n t e g ra r e n o r m a l i c i ttadini, s v i l u p p a t o r i p r o fessionali, e Playe r d e l M e r c a t o ). u n Social Network costruttivo ( l e g a t o a l We b o f t h i n g s, di n u ova g e n e ra z i o n e : c om p l e t a m e n t e d i fferente d ag l i a t t u a l i S o c i al N e t w o r k c h e port a n o l e p e r s o n e, a ttrav e r s o i l c a z z e g gi a m e n t o, l o n t a n o d a obiettivi r e a l i ), i l quale o ffra, t ra l e a l t r e c o s e, ( 1 ) p o s s i bi l i t à d i e n g a g e m e n t e d i nc o n t r o d i pi c c ol i s v i l u p p a t o r i e c i ttadini c o n i d e e ( vi è a n c h e 2 5 / 0 9 / 1 3 8

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O 9 0 0 t ; 2 0 0 8 C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

Letture progressive per la prima

Letture progressive per la prima Letture progressive per la prima Alunno/a ------------ Classe --- ORDINE DI PRESENTAZIONE DELLE LETTERE O I A U - E M R S L F P T - N B V - Z D CA CO CU Q CE CI GA GO GU GE GI H CHE CHI GHE GHI SCHE SCHI

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 adempimenti di inizio anno 15 lunedì C.di C. 3AG 13.30 14.15 programmazione - visite studio - varie solo docenti 15 lunedì C.di

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Il metodo SP/ FO per la valutazione di efficacia

Il metodo SP/ FO per la valutazione di efficacia PRIMO LABORATORIO PER GLI OPERATORI DEL SERT DELLA ASL 2 LUCCA VALUTARE L EFFICACIA DEL LAVORO PER PROGETTI PERSONALIZZATI CON BAMBINI E RAGAZZI A RISCHIO DI ALLONTANAMENTO CHE VIVONO IN FAMIGLIE MULTIPROBLEMATICHE.

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire LaProvi n c i a n. 6 marzo 2001 In questo numero: pag. 3 pag. 3 pag. 7 P resentata l indagine sulla sicure z z a Nasce il Parco economico della Va l c o n c a La mappa provinciale dell elettromagnetismo

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA - SITUAZIONE DI PAR ARTENZA TENZA: L analisi della situazione di partenza ha mirato a rilevare il possesso di prerequisiti considerati fondamentali per l individuazione

Dettagli

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 S ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 Angelo Tomaiuolo 1) TWEETY SEDUTA PER BAMBINO Monoscocca in polipropilene, stampato con stampaggio in rotazionale. Laurea in Architettura con votazione 110

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m Per ul teriori info r ma zioni sui nostri Prodotti, sui nostri pro g rammi pro fessi o nali e sul n ost ro p ro g ra m ma di Co n t i n u i ng Ed u cation, co n ta t ta te ci : Zimmer De n tal I tal y

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI PROTEZIONE CONTRO I FULMINI E LE Cirprotec PROTEZIONE ESTERNA Gli specialisti nella Protezione contro Fulmini e Sovratensioni Gamma completa di sis temi per la pr otezione esterna contro i fulmini: Parafulmini

Dettagli

Second Opinion. Business reliability and values creation. November 2013 Second Opinion. rel 2.0

Second Opinion. Business reliability and values creation. November 2013 Second Opinion. rel 2.0 Second Opinion Business reliability and values creation November 2013 Second Opinion. rel 2.0 A differenza e di altri documenti, ou i,pepaaii preparati in precedenza, pee e questo va inteso esclusivamente

Dettagli

Presentazione nuovo Annuario statistico ticinese e nuovo sito Internet U stat

Presentazione nuovo Annuario statistico ticinese e nuovo sito Internet U stat Laura Sadis,D irettrice D FE D ania Poretti Suckow,U stat Sheila Paganetti,U stat 1 Struttura della presentazione Intervento della Direttrice del DFE, on. Laura Sadis Nuova strategia di diffusione dell

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

LA DIRETTIVA 2007/60 E IL PIANO DI GESTIONE ALLUVIONI

LA DIRETTIVA 2007/60 E IL PIANO DI GESTIONE ALLUVIONI LA DIRETTIVA 2007/60 E IL PIANO DI GESTIONE ALLUVIONI Dott. Renato Angheben dei fiumi Isonzo, Tagliamento, DIRETTIVA 2007/60/CE del 23 OTTOBRE 2007 istituisce un quadro per la valutazione e gestione dei

Dettagli

Accordo Stato Regioni 27 luglio 2011. Genova, 1 dicembre 2011

Accordo Stato Regioni 27 luglio 2011. Genova, 1 dicembre 2011 uadro normativo sistema IeFP Accordo Stato Regioni 27 luglio 2011 Genova, 1 dicembre 2011 Contenuti Repertorio Nazionale dell offerta di IFP Figure di differente livello articolabili in specifici profili

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i.

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i. Inquadramento generale e obiettivi delle modifiche La Variante specifica art. 17 comma 7 definita nei suoi obiettivi generali come anticipatoria di alcuni contenuti della variante Strutturale Qualità è

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q Pag. 1/7 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.1 Pianificazione della progettazione e dello sviluppo... 2 3.2 Elementi in ingresso alla progettazione

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u-

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- La crescente import a n z a dei beni immateriali nei mercati finanziari di Marc Luyckx Ghisi Idee per l Europa la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- stria

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014.

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014. ROMA CAPITALE Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Giovani e Pari Opportunità Direzione de i Se rvizi Educativi e Sco lastici U.O. Serv,zi d, Supporto al sist ema educativo e scolastico RO M A

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento Finanziamento I Regione Lombardia ASL Lecco DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013 OGGETTO: DIPARTIMENTo DI PREVENZIONE VETERINARIA dei progetti concernenti l attuazione delle azioni programmate dalla

Dettagli

IL CICLO DI VITA DEL PROGETTO. Elementi essenziali di progetto. Fasi e tappe Gli Approcci

IL CICLO DI VITA DEL PROGETTO. Elementi essenziali di progetto. Fasi e tappe Gli Approcci UNIVERSITA MILANO BICOCCA Corso di laurea di primo livello in servizio sociale anno accademico 2009-2010 Progettare il sociale Prof. Dario A. Colombo IL CICLO DI VITA DEL PROGETTO Elementi essenziali di

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T.

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T. PRUSST "CALDONE" Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo So sren i bi le del Terr it o r i o Collegio d i Vigilanza Via Traianc.tc- 821 ne-benevento. Tel.:0824/21549 Fax:0824/25432 Email: collegiodivigilanza@virgilio.it

Dettagli

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara Esercizi di Algebra Lineare Claretta Carrara Indice Capitolo 1. Operazioni tra matrici e n-uple 1 1. Soluzioni 3 Capitolo. Rette e piani 15 1. Suggerimenti 19. Soluzioni 1 Capitolo 3. Gruppi, spazi e

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

COMUNE DI CARUGATE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ALLEGATO 1 - PIANO DEI SERVIZI

COMUNE DI CARUGATE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ALLEGATO 1 - PIANO DEI SERVIZI COMUNE DI CARUGATE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ALLEGATO 1 - PIANO DEI SERVIZI NORMATIVA TECNICA RELATIVA ALLA COMPONENTE COMMERCIALE DEL PGT (L.R. 12/05 e smi) IN FUNZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

METODO DEI MINIMI QUADRATI. Quest articolo discende soprattutto dai lavori di Deming, Press et al. (Numerical Recipes) e Jefferys.

METODO DEI MINIMI QUADRATI. Quest articolo discende soprattutto dai lavori di Deming, Press et al. (Numerical Recipes) e Jefferys. METODO DEI MINIMI QUADRATI GIUSEPPE GIUDICE Sommario Il metodo dei minimi quadrati è trattato in tutti i testi di statistica e di elaborazione dei dati sperimentali, ma non sempre col rigore necessario

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Corso di Scienza Economica (Economia Politica) prof. G. Di Bartolomeo Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Facoltà di Scienze della Comunicazione Università di Teramo Scelta

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI Artigiana Marmi S.r.l. Via L.Nobili, 9-61032 Rosciano di Fano (PU) tel. +39 0721.820216 - fax +39 0721.868497 info@artmarmi.it - www.artmarmi.it

Dettagli

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola)

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola) Allegato 'l (denominazione sede d6lla scuola) 1ll veabale deve essere redatlo in UNICO originale, che dovra ess rc depos ato paesso la segreteria dell'istituzbne scolastica. Una copia detto stesso, tramite

Dettagli

GEOMETRIA I Corso di Geometria I (seconda parte)

GEOMETRIA I Corso di Geometria I (seconda parte) Corso di Geometria I (seconda parte) anno acc. 2009/2010 Cambiamento del sistema di riferimento in E 3 Consideriamo in E 3 due sistemi di riferimento ortonormali R e R, ed un punto P (x, y, z) in R. Lo

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) SCHEDA TERZA MISSIONE Indice Parte III: Terza missione Sezione I I.1 - PROPRIETÀ INTELLETTUALE I.1.a - Brevetti

Dettagli

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA PARITÀ E LE PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L INFORM AZIONE E L EDITORIA COMMISSIONE

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Le opportunità e le criticità del sistema compost in Italia

Le opportunità e le criticità del sistema compost in Italia Le opportunità e le criticità del sistema compost in Italia Massimo Centemero CONSORZIO ITALIANO COMPOSTATORI Fondazione per lo svilupp sosteni Roma, 17 giugno 2009 - FOCAL POINTS LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua MACCHINE ELETTRICHE Mahine in Corrente Continua Stefano Pastore Dipartiento di Ingegneria e Arhitettura Corso di Elettrotenia (IN 043) a.a. 2012-13 Statore Sistea induttore (Statore): anello in ghisa o

Dettagli

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312 Polg 'Tay. 393 11 97 I T 312 con pto passante Sax 1600-1800-2100 - Tex 2300-2700 - Nico Pos. Codice Denominazione 1 0.312.3001.00 albero passante 2 07.0.069 paraolio

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

Appendice I. Principali procedure ed istruzioni per la gestione di files, l'analisi statistica di tipo descrittivo e la correlazione semplice

Appendice I. Principali procedure ed istruzioni per la gestione di files, l'analisi statistica di tipo descrittivo e la correlazione semplice . Principali procedure ed istruzioni per la gestione di files, l'analisi statistica di tipo descrittivo e la correlazione semplice Ordinamento di osservazioni: PROC SORT PROC SORT DATA=fa il sort è numerico

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli