IKF SPA Investor Presentation. Milano, 30 ottobre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IKF SPA Investor Presentation. Milano, 30 ottobre 2014"

Transcript

1 IKF SPA Investor Presentation Milano, 30 ottobre 2014

2 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 2

3 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 3

4 Executive Summary IKF è una Investment Company con focus specifico sulle operazioni di turnaround di aziende manifatturiere italiane in crisi Il protrarsi della crisi economica (dal 2007), la riforma della Legge Fallimentare (con l introduzione di procedure concorsuali più agevoli e flessibili) e la crescita continua delle sofferenze bancarie, richiedono una sempre maggiore presenza di operatori specializzati nel settore del distressed e creano per IKF un bacino di opportunità di mercato estremamente interessante Il management team di IKF vanta una lunga e comprovata esperienza di successo nel risanamento e nella ristrutturazione di aziende distressed, con ottime capacità gestionali e finanziarie nel settore Gli investimenti di IKF vengono tipicamente realizzati attraverso l affitto da parte di una NewCo del ramo d azienda della target e la definitiva acquisizione dinnanzi al Tribunale di riferimento, ad un prezzo predefinito e dopo un lasso temporale di esercizio dell azienda Lo strumento dell affitto del ramo d azienda consente ad IKF di ridurre il rischio dell investimento, ottimizzare l utilizzo del capitale e far leva sulle potenzialità stesse del business acquisito per finanziare lo sviluppo dell azienda L investimento in IKF consente agli investitori di accedere in maniera diretta ad un settore in crescita, qual è quello delle Special Situation, con un valido bilanciamento tra rendimenti elevati e minimizzazione del rischio operativo 4

5 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 5

6 Il mercato di riferimento: le sofferenze bancarie I bilanci delle banche italiane mostrano forti segnali di stress, dovuti al peggioramento della qualità del credito Sia sofferenze che incagli dei crediti detenuti dalle banche sono aumentati in modo progressivo nell arco degli ultimi due anni DETTAGLIO SOFFERENZE Sofferenze lorde (consistenze, Mld ) DETTAGLIO INCAGLI Incagli lordi Totali (consistenze, Mld ) CAGR 4,5 % CAGR 7,1% , ,9 74,4 81,718 86,45 55% 57% 57% 52% 49% 50% Dic- 11 Giu - 12 Set - 12 Dic- 12 Mar- 13 Giu-13 Sofferenze Impresa(consistenze, Mld ) 88, ,5 75,4 78,5 70,2 - Sofferenze nette Dic- 11 Giu - 12 Set - 12 Dic- 12 Mar- 13 Giu-13 Incagli imprese (consistenze, Mld ) Dic- 11 Giu-12 Set -12 Dic- 12 Mar-13 Giu-13 Dic- 11 Giu-12 Set -12 Dic- 12 Mar-13 Giu-13 * Fonte Banca d Italia 6

7 Il mercato di riferimento: i fallimenti Il numero di fallimenti nel 2012 si attesta ad oltre quota , con un CAGR del 12% Il peso economico dei fallimenti (perdita di fatturato a livello di sistema) ammonta ad Euro 10,3 Mld, concentrato per oltre il 90% su PMI Fallimenti per area geografica Fallimenti tra 2007 e 2012 CAGR 12% Nord-Ovest Nord-Est Sud ,00% 7,90% Peso Economico fallimenti 1 metà Centro ,70% 63,40% Micro Piccole Medie Grandi Fatturato perso 10,3 Mld * Fonte Cerved Group 7

8 Il mercato di riferimento: i concordati preventivi Il numero dei Concordati Preventivi risulta in crescita nel periodo con un CAGR pari a circa il 50% Nel primo semestre del 2013 le ammissioni al concordato preventivo sono cresciute del 70% a 449 I valori attesi per il 2013 fanno prevedere un incremento fino a richieste di ammissione, contro le del 2012 e le del 2011 Concordati Preventivi tra 2007 e 2012 Concordati preventivi Altre procedure (art. 67, art. 182bis etc) H H H H H H Concordati in bianco (Numero di istanze per trimestre) CAGR 48% Q Q4 Q Q * Fonte Cerved Group 8

9 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 9

10 Profilo IKF: la storia Ott 2012 Dic 2012 Apr 2013 Mag 2013 Giu 2013 Ott 2013 Dic 2013 IPO tramite reverse merger di Multi 900 Spa in IKF Spa Acquisizione del 60% di Semplicemente Srl 2013 Cessione di Tecnoimi SpA (plusvalenza di 80K) Tema Srl affitta il ramo d azienda Heleydra SpA 2012 Sintesi Srl affitta il ramo d azienda Gruppo Sintesi Srl Acquisizione del 98% di Imas Automation Srl Lanificio Botto SpA affitta il ramo d azienda Botto Fila SpA IKF SpA acquisisce Milliora Finanzia Spa La nuova IKF SpA è il risultato del reverse merger effettuato da Multi900 Spa a ottobre 2012 Il reverse merger è stato realizzato attraverso un aumento di capitale riservato, in parte in natura ed in parte in denaro A partire da ottobre 2012, IKF Spa ha subito pertanto un radicale mutamento strategico e gestionale Da ottobre 2012 la società ha raccolto complessivamente Euro 6,3 mln di cui 2,3 mln cash. Il 30% della raccolta in denaro è rappresentato dall investimento diretto del management Nel corso del 2013 mesi IKF ha realizzato 4 nuovi investimenti (Imas Automation, Sintesi, Lanificio Botto e Milliora Finanzia) 10

11 Profilo IKF: la storia Apr2014 Mag Sintesi srl affitta l azienda TreP&TrePiù spa, leader nella realizzazione di porte per interni Tema srl cambia ragione sociale in Sadi1908 srl e affitta il ramo d azienda stucchi e gessi della Sadi Poliarchitettura Nei primi 9 mesi del 2014 IKF Spa ha realizzato 3 operazioni, gli affitti delle aziende TreP&TrePiù e Sadi Poliarchitettura da parte di Sintesi srl e Sadi1908 srl, e l acquisizione di Lanerie Piero Tonella da parte di Lanificio Botto srl. Set2014 Lanificio Botto srl acquisisce il 60% delle quote delle Lanerie Piero Tonella srl, azienda specializzata nel mercato donna 11

12 Profilo IKF: IKF in sintesi ATTIVITA TARGET D INVESTIMENTO Investimento in operazioni di risanamento e ristrutturazione aziendale di società in difficoltà, realizzato da un management team di comprovata esperienza nel settore del turnoround IKF individua società distressed con un elevato potenziale di risanamento e rilancio nel breve-medio termine, cui garantisce: Management (direttamente tramite l inserimento di figure manageriali) Risorse finanziarie per la realizzazione del turnaround e relazioni con il sistema creditizio Definizione piano strategico Assessment dei processi industriali Network di contatti nazionali ed internazionali Attività commerciale e apertura nuovi mercati Funzioni di amministrazione, finanza e controllo Target: PMI in dissesto (tipicamente finanziario ma anche operativo) con evidente possibilità di rilancio in tempi contenuti Investimenti di maggioranza Imprese manifatturiere in settori specifici: Fashion and design Machinery and Engineering Food Lifestyle and hospitality Size del target d investimento: Fatturato compreso tra Euro mln EV Euro 8/10 mln Investimento medio Euro 2-2,5 mln Numero e durata degli investimenti: 4/5 l anno L investimento dura per 3/4 anni 12

13 Profilo IKF: il management team Francesco Arcucci Presidente IKF Presidente dell EURISA (European Investment Services Association) Vicepresidente del CdA Quadrivio SGR S.p.A. e Gabrielli & Associati S.p.A. Membro del CdA di Banca del Sempione S.A. Vicepresidente del CdA di Société Européenne de Banque Professore presso il Fondo Monetario Internazionale (1975) Andrea Maria Gritti AD IKF General Manager in Investa Spa A partire dal 1993 consulente per aziende coinvolte in operazioni di ristrutturazione e liquidazione (Belelli, Group Gest.In in Rome, etc) e nello sviluppo immobiliare (Le Meridien, Sol Melia SA, Mövenpick, Baglioni Hotels, etc) Paolo Catalfamo Director IKF Fondatore e presidente del Gruppo di investimento Investar Professore di Economia presso la Villanova Business School di Philadelphia Dal 1994 al 2000, Fondatore, Vicepresidente e AD per l'italia e l'europa meridionale della Franklin Templeton Mario Galetti Presidente IKF Advisory AD in varie società, tra cui Alpiaz SpA e Digital Television SpA Dal 2005 AD di Multi900 Spa Ha seguito 12 operazioni di turnaround aziendale, tra cui Imas ex Gruppo dell Orto, Mandrie Ferrero, Emiliana Parati e Montecampione Gian Luca Bugamelli CFO IKF 1988 analista e progettista di sistemi informativi presso la Banca d Italia 1998 direttore generale della Nuova Tecnosol S.r.l. CFO di IKF Antonio Leva Consigliere IKF Consulenza aziendale e servizi alle aziende, CFO aziende settore difesa ed ecologia; CEO azienda quotata e consulenza aziendale direttore amm., CFO, investor relater NTS network systems Group Reporting System Administrator, De Agostini Spa ; Revisore Contabile presso Coopers&Lybrand 13

14 Profilo IKF: struttura societaria Il Gruppo IKF è oggi costituito dalla holding quotata, che svolge le funzioni di head quarter generale (per i servizi di servicing: amministrazione e controllo, HR, etc. ) e da 7 partecipazioni di maggioranza, di cui 3 nuovi investimenti realizzati nel corso del 2013 IKF Advisory svolge la funzione di advisory per la holding, con funzioni sia di scouting degli investimenti che di business due diligence sulle operazioni IKF Investment Company IKF Advisory Consulenza 100% 99,8% 98% 98% 100% 60% 96,5% 85% 100% IKF Technology Energie Rinnovabili Imas International Macchine utensili a transfer rotativo Imas Automation Automazione industriale e quadristica Sadi 1908 (Tema) Manufatti in gesso e stucchi di lusso (manutenzione impianti tecnologici in stand-by) Semplicemente Sviluppo piattaforme tecnologiche Sintesi Produzione e realizzazione componenti di arredo Lanificio Botto Produzione di filati e tessuti Milliora Finanzia Servizi finanziari per le imprese TreP&TrePiù 100% 60% Porte per interni Lanerie Piero Tonella Produzione filati e tessuti per donna 14

15 IKF profile: focus on investments SOCIETÀ DATA INVESTIMENTO SETTORE FATTURATO IKF ( /000) NOTE Dicembre 2013 Servizi finanziari per le imprese 2014: 93 (9/12) Leasing, Factoring Ottobre 2013 Progettazione, realizzazione e commercializzazione di tessuti 2013: (2/12) 2014: (9/12) Annovera tra i suoi clienti Giorgio Armani, Hugo Boss, Massimo Dutti. Settembre 2014 Progettazione, realizzazione e commercializzazione di tessuti per donna - Acquisizione del 60% delle quote mediante Lanificio Botto. Clienti: Dior, Chanel,Louis Vuitton, Balenciaga,. Giugno 2013 Arredamento e Design contemporaneo 2013: (6/12) 2014: (9/12) La società detiene e gestisce i seguenti marchi: Sintesi, BBB, Cabas, Montina, Bum e DMK (*) Marzo 2014 Produzione di porte per interni 2014: (6/12) Giugno 2013 Quadristica e Automazione industriale 2013: (6/12) 2014: (9/12) Leader mondiale nella realizzazione di porte per interni di alta gamma, affittata mediante Sintesi srl Clienti: Imaforni int l, Trumpf, Siemens Italia, Nestlé, etc. SEMPLICEMENTE SRL Dicembre 2012 Servizi per il mercato assicurativo attraverso call center e piattaforma tecnologica 2013: 52 (12/12) 2014: - Prodotto per la geolocalizzazione e il governo italiano lo ha reso obbligatorio per ogni auto Giugno 2014 ( Tema srl società operante nel settore delle manutenzioni di impianti tecnologici dal Dicembre 2012 attualmente in stand-by) Produzione di manufatti in gesso e stucchi di lusso 2013: 197 (Tema, 12/12) 2014: 24 (Tema, 2/12) (Sadi1908, 5/12) Clienti: Teatro la Fenice e Hotel Danieli (Venezia), Villa Fanny (Bellagio, CO), Hotel Armani (Milano), Villa Al-Rawda ad Alain (EAU), Chiesa di San Pio (Pietralcina, LE), Sala Udienza (Città del Vaticano), IKF TECHNOLOGY Spa Ottobre 2012 Energie Rinnovabili 2013: (12/12) 2014: 0 Settore energia rinnovabili attraverso impianto di cogenerazione e di pirogassificazione (*) Divisione automation ex Tecnoimi 15

16 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 16

17 Il modello di business: le fasi SCREENING OPPORTUNITA PIANO DI RISTRUTTURAZIONE CONTRATTO DI AFFITTO E NEGOZIAZIONE ESECUZIONE RAPPORTI CON OLDCO E TRIBUNALE WAY OUT IKF Advisory effettua lo screening di possibili opportunità di investimento avendo accesso alle informazioni tramite: network di commercialisti locali, contatti stretti con ufficio crediti di gruppi bancari, segnalazioni di advisor, etc. Il management, con il supporto di esperti di settore, redige il business plan della New-Co (vengono presi in considerazione investimenti con capacità di realizzare il break even già dal 1 anno d affitto) Il Comitato Investimenti definisce il range di valutazione della società target per avviare la negoziazione Dopo la delibera favorevole del Comitato, si avvia la fase di negoziazione in cui si definiscono tutti gli aspetti del contratto di affitto del ramo d azienda: 1. Definizione del perimetro del personale che passa in NewCo (compatibile con la capacità reddituale dell impresa affittata) 2. Valutazione magazzino e wip 3. Stima importo annuo dell affitto degli asset 4. Opzione di acquisto a 36 mesi al valore attuale CREAZIONE NEWCO OPERATIVA 17 E stata definita una griglia di parametri che il contratto d affitto deve soddisfare: Investimenti in Equity contenuti (pagamento esclusivo del canone di locazione, che verrà scontato dal prezzo al momento del riscatto finale) Investimenti in capitale circolante della NewCo (non nella OldCo) Possibilità di ridefinire l impresa (si ritaglia il perimetro di business, partendo dalla redditività potenziale del ramo d azienda) Prezzo finale da distressed company Il management team di IKF subentra nelle operations, amministrazione, finanza, acquisti e personale La OldCo viene accompagnata dai professionisti di riferimento del vecchio imprenditore al fallimento/concordato IKF mantiene il rapporto con il Tribunale (pagamento affitto, utilizzo del magazzino, etc.) sino all acquisto dopo 36 mesi del periodo di affitto al prezzo concordato precedentemente Dopo 3/4 anni si realizza l exit, tramite vendita della società o cessione della partecipazione

18 Il modello di business: processo di selezione investimenti 1 STEP 2 STEP 3 STEP 4 STEP Accesso da parte della struttura di IKF alla segnalazione di opportunità di investimento attraverso network di contatti (società su cui viene effettuato il prescreening) Verifica dei parametri chiave (*) Due Diligence e pianificazione strategica Avvio negoziazioni 8 Investimento in 4-5 società all anno (*) Parametri seguiti dal management: 1. Business on-going 2. Portafoglio clienti di qualità 3. Magazzino e immobilizzazioni materiali 4. Leadership nella propria nicchia di mercato 5. Potenziale di espansione sui mercati esteri 18

19 Il modello di business: vantaggi competitivi Qualità, esperienza e motivazione del management: il management di IKF è composto da soggetti dotati di comprovata esperienza nei settori del PE, dell M&A, del corporate finance, del capital markets, del restructuring e turnaround. Il management team inoltre vanta esperienze industriali dirette con competenze interne sinergiche Network: IKF beneficia di una significativa rete di contatti che deriva dai pluriennali rapporti professionali con gli esponenti della comunità industriale, finanziaria ed istituzionale Brain pool: le sinergie attivabili tra il Management Team ed il Comitato d Investimento (composto da esperti e imprenditori di alto profilo esterni al Consiglio) garantiscono un approccio sistematico, tecnico, finanziario ed industriale alle scelte d investimento Visibilità: IKF, in qualità di società quotata su AIM Italia, è in grado di accedere a un mercato globale, beneficiando di visibilità internazionale e godendo della credibilità conquistata anche dall AIM inglese in quattordici anni di attività Know-how legale: conoscenza accurata della legislazione fallimentare, esperienza nel diritto del lavoro e ampia rete di relazioni con i tribunali fallimentari e con i sindacati 19

20 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 20

21 Corporate Governance Il CdA di IKF è ad oggi composto da 5 membri Il sistema di Governance prevede un Investor Relator ed un Comitato Investimenti Management Consiglio di Amministrazione Assemblea degli Azionisti Comitato investimenti Angelo Miglietta Professore di Economia presso l università IULM (MI) Membro del CdA Assicurazioni Generali Spa Membro del Comitato Esecutivo della Fondazione Cariplo Filippo Maria Cova Partner Studio Associato Caramatti, Ticozzi & Partners Iscritto all'ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano Membro di diversi collegi sindacali di diverse società Umberto Selvatico Estense Socio e Presidente Gruppo Maccorp Italiana Socio e Presidente di Formula Imola Spa e Gruppo Play Media Company Consigliere delegato Dozza Lamiere e Forlì Lamiere John C. Kozup Direttore di Center for Marketing and Public Policy Villanova School of Business Professore presso Villanova Business School e Sapienza di Roma Presidente Francesco Arcucci Amministratore delegato Andrea Maria Gritti Consigliere Paolo Catalfamo Consigliere Mario Maienza Consigliere con delega al bilancio separato e consolidato IAS/IFRS Antonio Leva Collegio dei Revisori* Revisori Mazars * Collegio dei Revisori: Franco Cannizzo (Presidente) Alessandro Bani Marco Vita 21

22 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 15 sezione 5 Corporate Governance 19 sezione 6 Track Record e Financials 21 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 22

23 Track Record e Financials: track record del management team del Gruppo SOCIETA SETTORE FATTURATO TIPO DI TRANSAZIONE INVESTIMENTO EXIT IRR IMAS GROUP SPA machinery 10 mn Concordato fallimentare 1,2 mn Rifiutata offerta vincolante da 2,8 mln da investitore 43,75% ALPIAZ GROUP SPA turismo 22 mn Spin off e ristrutturazione 2,1 mn Sold 35,00% MANDRIE FERRERO SPA food 21 mn Turnaround + Contratto d affitto 0,8 mn Sold 45,00% EMILIANA PARATI SPA arredamento 32 mn Turnaround + Contratto d affitto 2,0 mn Sold 80,00% SECMU SPA machinery 18 mn Turnaround + Contratto d affitto 1,0 mn Sold 67,00% VANDURIT INTERNATIONAL macchine da taglio 3 mn Turnaround + Contratto d affitto 0,5 mn Sold 40,00% FEMPAR SPA Società quotata Acquisizione inversa 2,0 mn Sold 45,00% ANTEC GROUP SPA machinery 11 mn Turnaround + Contratto d affitto 0,3 minoranza Sold 43,75% REMU SPA machinery 9 mn SIRZ SPA Impianti di riscaldamento 14 Contratto d affitto + assegnazione da procedura concorsuale Contratto d affitto + assegnazione da procedura concorsuale 1,2 mn Sold 97,00% 1,3 mn Sold 33,00% IRR medio: 54 % 23

24 Bilancio al 30/06/2014 (,000) 30/06/ /06/2013 (semestrale) Immobilizzazioni tba Capitale circolante netto tba Altre attività/passività tba (1.526) Capitale investito netto tba Patrimonio Netto tba Posizione finanziaria tba /06/ /06/2013 (semestrale) Valore della produzione tba Ebitda tba (972) Ebit tba (1.053) Risultato Netto tba (1.128) tba: «to be announced» (fine 2014), il bilancio consolidato al 30/06/2014 è in fase di revisione finale 24

25 Indice sezione 1 Executive Summary 03 sezione 2 Il mercato di riferimento 05 sezione 3 Profilo di IKF Spa 09 sezione 4 Il modello di business di IKF Spa 16 sezione 5 Corporate Governance 20 sezione 6 Track Record e Financials 22 sezione 7 IKF in Borsa: azionariato 25 25

26 IKF in Borsa: azionariato La società quotata fa capo al management team attraverso Multi 900, mentre il 50,60% dell azionariato è dato dal mercato IKF è una delle poche società quotate su AIM Italia con un azionariato diffuso, che vanta oltre 250 azionisti Quota detenuta dal Management Team Circa 250 azionisti Multi900 49,40% Mercato 50,60% 26

27 Investment Rationale Settore ampio e rilevante nel panorama italiano Industria in forte crescita Possibilità anche per il piccolo investitore di avere esposizione su una asset class non tradizionale Investimento in economia reale trasparente e anticiclico Decorrelazione rispetto al mercato Management Team complementare, con rilevante track record e comprovata expertise industriale Allineamento obiettivi tra management team e mercato Modello di business che coniuga ritorni attesi «private-equity like» con rischi di investimento mitigati 27

28 Q & A Contatti Paolo Catalfamo T Viale Tunisia, Milano 28

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista. Il ruolo del Nomad.

Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista. Il ruolo del Nomad. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le small cap e la raccolta di capitale di rischio Opportunità per il professionista Il ruolo del Nomad. Marco Fumagalli Responsabile Capital Markets Ubi Banca

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Le Formule Gestionali delle Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prof.ssa Claudia M. Golinelli Relazioni tra proprietà, gestione

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4

Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1. Il Gruppo e le sue attività Pag. 2. La filosofia della holding Pag. 4 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Una holding per sviluppare sinergie Pag. 1 Il Gruppo e le sue attività Pag. 2 La filosofia della holding Pag. 4 Contact: Barabino & Partners Claudio Cosetti c.cosetti@barabino.it

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014 @MailUp @MailUp_US www.mailup.com CHE COSA FA MAILUP MailUp è una società tecnologica che ha sviluppato una piattaforma digitale di cloud computing (Software

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi

Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Quotazione in borsa e minibond: quali concrete opportunità per le PMI Sebastiano Di Diego e Fabrizio Micozzi Corporate finance advisory and strategy consulting 1. Le priorità delle PMI italiane Quali sono

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Milano, 29 gennaio 2014 LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Carissimi Azionisti e Partner, Il 2013 per noi è stato un anno entusiasmante. Abbiamo completato con successo il nostro progetto

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, Marzo 2014 Premessa Il presente documento (il «Documento») è stato predisposto da Tamburi Investment Partners S.p.A. («TIP») con l obiettivo di fornire una descrizione il più possibile esaustiva

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Quotarsi in Borsa. La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana. www.borsaitalia.it

Quotarsi in Borsa. La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana. www.borsaitalia.it Quotarsi in Borsa La nuova segmentazione dei Mercati di Borsa Italiana www.borsaitalia.it Indice 1. Introduzione 3 2. La decisione di quotarsi 5 3. La scelta del mercato di quotazione 9 4. I requisiti

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

LA QUOTAZIONE IN BORSA

LA QUOTAZIONE IN BORSA LA QUOTAZIONE IN BORSA Facoltà di Economia dell'università di Parma 20 febbraio 2012 Martino De Ambroggi L attività del broker Equity Sales & Trading Equity Research Francesco Perilli (CEO) Investment

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it

Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi. kpmg.com/it Finanza per la crescita: corporate bond e strumenti alternativi kpmg.com/it Indice 1 Lo scenario di riferimento 4 2 Le opportunità del Decreto Sviluppo 2012 6 Obiettivi e finalità generali Strumenti di

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2014

NOTA OPERATIVA N. 15/2014 NOTA OPERATIVA N. 15/2014 OGGETTO: La crisi di impresa e le possibili soluzioni - Introduzione La crisi economica, che ha investito il nostro Paese, sta avendo effetti devastanti sulle imprese; la presente

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO

GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO Avviare e sviluppare un impresa con il venture capital e il private equity GUIDA PRATICA AL CAPITALE DI RISCHIO Indice 1. Perché una guida...4 2. L investimento nel

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli