Trasporto pubblico cittadini infuriati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trasporto pubblico cittadini infuriati"

Transcript

1 Cronaca, Informazione, Sport e Spettacolo GRATIS Sito web: Sito web: w w w. l a v o c e d e l m u n i c i p i o. i t Anno Anno VI VII n. n Febbraio Luglio QUARTO MUNICIPIO -- MONTE SACRO Quel pasticciaccio delle strade private Trasporto pubblico cittadini infuriati A PAGINA 8 A PAGINA 3 Costretti a farsi 14 piani a piedi Presto il prolungamento di via Ojetti Edificio occupato per farne uno studentato A largo San Giusto 10, palazzo Ater con ascensore I cantieri stanno completando l opera. È in via Monte Meta 21, uno stabile di proprietà sempre STRISCE rotto: BLU arrivato al piano prescelto le porte Resta FERROVIA solo la connessione FM1 con la Nomentana del RE Comune, BOAT RACE inutilizzato da tempo. Ennesimo non I commercianti si aprono e i residenti del quartiere delle Valli e Conca d Oro protestano contro le strisce blu nelle (PAGINA strade 7) E nei una pressi linea ferroviaria della Citroën potenzialmente utilissima ma per una serie di problematiche, non serve il bacino di cittadini (PAGINA che 12) Nel confronto centro commerciale politico Di.Ma, si è svolta la posa ufficiale della prima bottiglia per la costruzione ecologica (PAGINA di 14) del rione. potrebbe. un imbarcazione. (pagina 4) (pagina 7) (pagina 11) APERTI IL SABATO dalle ore 09:00 alle ore 12:00

2 pagina 2 Venerdì 06 Luglio 2012 Per ora e fino al 15 luglio è possibile effettuare una serie di analisi con dieci euro In IV municipio è iniziato il mese della prevenzione epato-renale Il progetto è nato su iniziativa del presidente del municipio Cristiano Bonelli e del delegato del presidente per i rapporti con la sanità privata, Alfredo Arista In IV municipio è partito il mese della prevenzione epatorenale. Fino al 15 luglio con soli dieci euro è possibile effettuare una serie di analisi: glicemia, azotemia, creatinina, bilirubina totale GOT e GPT. Chi vuole usufruire dell opportunità può recarsi senza prenotazione né prescrizione medica ma soltanto con la fidelity card nei 14 laboratori di analisi che hanno aderito alla campagna e che sono consultabili sul sito del IV municipio. Il progetto è nato su proposta del presidente del municipio Cristiano Bonelli e del delegato del presidente per i rapporti con la sanità privata, Alfredo Arista che spiega: «L iniziativa è nata dai bisogni della gente, dalle difficoltà che esistono nel fissare appuntamenti e dai lunghi tempi di attesa. L obiettivo è promuovere la creazione di una rete medica di assistenza e valutazione Diminuiti drasticamente i tempi di attesa per concludere la procedura. La variazione può avvenire in tempo reale del rischio epato-renale di primo intervento. Si vuole abbassare il livello di ansia della persona che si avvicina alla medicina preventiva, garantendo anamnesi e diagnosi dal volto umano e favorendo l accesso al potenziale paziente. Il tutto basato su una logica di prevenzione che consenta di diminuire il rischio di insorgenza della malattia, anche abbattendo il costo a carico della comunità, conseguente a Cambio residenza, bastano 2 giorni e un click Per inoltrare la domanda occorre utilizzare il modello unico ministeriale di dichiarazione anagrafica scaricabile dal sito web del comune di Roma un eventuale trattamento di stati acuti». L iniziativa continuerà anche dopo l estate. Nel secondo fine settimana di settembre e nel secondo fine settimana di ottobre il camper del municipio, con presenti un team di medici e infermieri, girerà per le piazze del territorio secondo un calendario che verrà definito a breve per promuovere la prevenzione di ipertensione e diabete. Sarà possibile eseguire gratuitamente il controllo della pressione arteriosa e della glicemia e coloro che riscontreranno valori irregolari otterranno un coupon per realizzare una visita specialistica gratuita in una delle strutture sanitarie aderenti. A fine anno è in programma una settimana dedicata alla prevenzione prostatica e una dedicata alla prevenzione dell osteoporosi. Stefania Gasola Infestate a Santa Felicita Municipio VI_04_Municipio VI_04.qxd 24/02/ Pagina 1 Cronaca, Informazione, Sport e Spettacolo GRATIS Sito web: Anno VI n Febbraio 2011 Via Annibale M. di Francia, QUARTO 62 MUNICIPIO MONTE Roma SACRO Quel pasticciaccio delle strade private Anno VII - n Luglio 2012 Direttore Nicola Sciannamè Direttore Responsabile Mario Baccianini Editore Edizioni Periodiche Locali Edizione Costretti a farsi 14 piani a piedi IV Municipio Presto il prolungamento di via Ojetti I cantieri stanno completando l opera. Resta solo la connessione con la Nomentana nei pressi della Citroën (PAGINA 7) Direzione A largo San Giusto 10, palazzo Ater con ascensore sempre rotto: arrivato al piano prescelto le porte non si aprono Via Radicofani, Roma Tel Pubblicità Redazione Registrazione presso il Tribunale Civile di Roma n. 263/2005 Stampa: Centro Rotoweb Tivoli Terme (PAGINA 12) Stop ai lunghi mesi di attesa per ottenere il riconoscimento della variazione di residenza o abitazione. Il nuovo servizio dell ufficio anagrafe del Comune di Roma consente di velocizzare di molto la procedura, passando dai classici 2-6 mesi a due soli giorni lavorativi. Ma c è di più. Il cambio può essere richiesto per via telematica, collegandosi al sito web e cliccando sul banner Cambio di residenza. La variazione può avvenire invece in tempo reale se ci si reca di persona presso il Municipio di appartenenza. In questo caso l addetto allo sportello può A PAGINA 8 verificare all istante la posizione del Edificio occupato per farne uno studentato È in via Monte Meta 21, uno stabile di proprietà del Comune, inutilizzato da tempo. Ennesimo confronto politico (PAGINA 14) Anche quest anno è partito puntuale alla chiusura delle scuole l oratorio della parrocchia di Santa Felicita a Fidene. INFESTATE è il nome che hanno pensato un gruppo di ragazzi unitamente al nuovo parroco Don Cristian che ha partecipato attivamente a tutte le attività organizzate da un fantastico gruppo di volontari composto da ragazzi e adulti che si sono presi cura di 185 bambini intrattenendoli con canti, giochi, tornei di carte, gavettoni, Karaoke e tanto altro. Assoluta novità è stato il Barcomat, una carta di credito prepagata con cui i bambini hanno potuto accedere al bar, per l acquisto di bibite e gelati, novità giudicata dai genitori un ottimo metodo per responsabilizzare i nostri figli. Ci sono state tante novità in questa edizione, e sono state possibili grazie alla generosità e al contributo dell associazione Ciao Fidene e dell associazione Mamme in Gioco: beach volley, go-kart, piscine, jumping e tanti spettacoli dedicati ai ragazzi. Un grazie particolare a Don Cristian, a tutti gli animatori e ai meravigliosi 25 ragazzi del mini staff che hanno dedicato il loro tempo e la loro allegria a tutti i bambini con un grande spirito di abnegazione rendendo unico ogni giorno trascorso insieme. Per leggere a casa una copia del giornale entrate nel sito: e seguite le indicazioni richiedente, consultando via telematica gli archivi anagrafici e procedendo quindi immediatamente con la modifica. Entro i 45 giorni successivi alla presentazione della domanda, la Polizia Locale di Roma Capitale effettuerà le verifiche di rito al nuovo domicilio e controllerà tutta la documentazione presentata dal richiedente o eventualmente trasmessa dal comune di emigrazione. Nello stesso periodo temporale l ufficio preposto potrà emettere un preavviso di rigetto della domanda. Questa eventualità potrà verificarsi nel caso in cui si accerti che esistono delle irregolarità riguardo all effettivo luogo di dimora abituale o agli altri requisiti per l iscrizione anagrafica oppure qualora si rilevino delle irregolarità nella richiesta. Il richiedente in tal caso ha 10 giorni di tempo per presentare le proprie osservazioni scritte e evitare così il rigetto definitivo. Antonella Brandonisio

3 Venerdì 06 Luglio 2012 pagina 3 Tutti sono scontenti e chiedono modifiche alle linee dei bus di superficie Incontro Municipio-Comitati di quartiere per discutere i problemi di mobilità L Agenzia per la mobilità si è già detta disposta a trovare in breve una soluzione Sembrava proprio che con l inaugurazione, il 18 giugno scorso, della linea B1 della Metro a Conca d Oro i decennali problemi di mobilità nel IV Municipio fossero terminati una volta per tutte e invece l inattesa decisione di sopprimere fin da subito molte linee di autobus e di spostarne altre al servizio della nuova stazione delle metropolitana ha gettato i romani del versante Nord della città nel panico più completo, mentre tra gli utenti il caos è stato totale perché da un giorno all altro non si sono più ritrovati il vecchio autobus sotto casa e molti cittadini non sapevano più come fare per andare al lavoro. Infatti in corrispondenza con l apertura della Metro è stata modificata in via sperimentale la rete dei bus dei Municipi II, III e IV, creando un grosso problema a una buona fetta della città. Così tra le linee a lunga percorrenza sono rimaste solo i vecchi 60, 80, 90 e 63. A proposito c è anche una bella notizia, cioè a dire che verrà presto inaugurato la nuova linea 60L (limitato) che da largo Pugliese raggiungerà Termini e non più piazza Venezia, anche se non passerà per viale Adriatico, facendo da supporto al 60, di cui ricalcherà in parte il percorso. Per ovviare alla sequela di proteste da parte degli utenti, a piazza Sempione, presso gli uffici della Presidenza del IV Municipio, si è tenuta un riunione tra i rappresentanti del Municipio stesso, nella persona del presidente della Commissione Mobilità Giordana Petrella, e i Comitati di quartiere, per discutere la situazione e cercare di trovare una soluzione. Infatti l apertura della Metro da Conca d Oro a piazza Bologna (4 chilometri costruiti in sei anni che dovrebbe servire ogni ora 20 mila passeggeri in più) non ha certo risolto il problema dei trasporti in IV. Secondo l Agenzia per la mobilità i recenti cambiamenti sono stati fatti allo scopo di indirizzare i cittadini verso la nuova stazione della metro. D altronde la stessa Termini è ormai vista come un nodo di scambio e non più come un punto d arrivo. I Comitati di quartiere hanno a loro volta fatto presente che la maggior parte delle persone vanno a lavorare in centro e non sempre questo è oggi facilmente raggiungibile allorché non si deve seguire il percorso della B1. La Bufalotta poi è in un situazione di gravità totale. Cinqui- na e Bufalotta ad oggi non hanno autobus per Termini. Prima c era il l86 e ora è stato messo il 651, un autobus inutile e sempre vuoto. Altro problema riguarda il quadrante Vigne Nuove. Prima esistevano l 84 per piazza Venezia e il 36 per Termini. Il 38 a sua volta fa un percorso lunghissimo con tempi inevitabilmente maggiorati. Servirebbe poi un autobus da Porta Pia che porti a Vigne Nuove, mentre oggi bisogna arrivare a piazza Sempione. Ma alcuni sbagli sulla mobilità sono precedenti alla messa in funzione della Metro B1. L 86 per esempio ha sempre funzionato malissimo. In questo senso alcune cose si potevano fare prima. Lo stesso Nuovo Salario manca di alcuni collegamenti fondamentali. Mancano linee di penetrazione dalla periferia al centro mentre il 38 oggi fa un percorso assai diverso da prima. Per il Municipio occorre tuttavia far comprendere a tutti gli abitanti dei quartieri che serve una visione generale della mobilità che oltrepassi le visioni particolari. Tutto il quartiere infatti ha subito negli ultimi tempi un aumento di popolazione portato dal nuovo centro commerciale, che peraltro finora era servito solo dal 38. Vi è quindi tutta una serie di questioni che si ripercuotono una sull altra. Per risolverle occorrerà prendere delle misure urgenti, ma non bisogna fare una guerra di quartiere. Da anni il Municipio, che arriva ormai a sfiorare i 270 mila residenti, si occupa di queste problematiche. D altronde l Atac funziona a vetture e a chilometri per poter pagare gli autisti e coprire le spese. Oggi si deve servire la Metro, i quartieri che non avevano autobus ed effettuare i collegamenti interquartiere. Inoltre il servizio non copre solo il IV Municipio e laddove si è tolto qualcosa si è dato un servizio ad altre zone.a tale proposito il presidente della Commissione Mobilità del Municipio, Giordana Petrella ha dichiarato: «Premesso l inaccettabile disservizio legato ai tempi di frequenza delle linee, che ad oggi non vengono rispettati, generando lunghissimi tempi di attesa alle fermate, vanno rilevati soprattutto i disservizi legati ad alcune linee bus. Il Municipio IV ha inoltre richiesto, in una lettera ufficiale, ai tecnici del Dipartimento e di Roma Capitale un incontro urgente, fissato per il prossimo 5 luglio presso il Municipio, per poter discutere una serie di interventi, da apportare con urgenza su alcune linee bus. Tra questi il ripristino del 60 Express, vista l attivazione del 60L. Il 38 potrebbe arrivare a Termini percorrendo la via Nomentana, come il vecchio 36, in questo modo supporterebbe il 60 e il 60L servendo Porta di Roma, Vigne Nuove e viale Adriatico. Sarebbe opportuno anche ripristinare un collegamento tra i quartieri Cinquina, Bufalotta e il Centro, modificando i percorsi di alcune linee già esistenti. Anche il 341 potrebbe passare direttamente su via delle Vigne Nuove senza deviare su via Imer e via Bertinazzi, con notevole risparmio di chilometri, mentre l 80 potrebbe effettuare una fermata a Baseggio. Considerato che il 235 non è stato più modificato come da progetto, si chiede il passaggio del 690 su via Lina Cavalieri. Inoltre l 82 oggi risulta essere una linea poco sfruttata. Effettivamente gli utenti che ne usufruiscono sono solo i passeggeri che scendono dalla Stazione Nomentana e una piccola parte dei residenti del quartiere Vallette-Montesacro, poiché non raggiungibile se non con la linea 84. Si potrebbe pensare perciò all accorpamento delle linee 82 e 84, risparmiando chilometri da riutilizzare per altre richieste». Riccardo Abbamonte

4 pagina 4 Venerdì 06 Luglio 2012 Commercianti e residenti pronti alla protesta di piazza contro i parcheggi a pagamento Strisce blu: il 10 luglio incontro con il Comune Per i negozianti l impatto socioeconomico sarebbe disastroso: non possiamo lavorare Più che polemica c è rabbia. Composta, ma non velata. I commercianti e i residenti del quartiere delle Valli e Conca d Oro protestano contro le strisce blu appena pittate dal Comune di Roma per le strade del rione, alzando un polverone che investe anche la politica: lo stesso IV Municipio si era già schierato a favore dei negozianti e dei cittadini. Solo qualche settimana fa il presidente Bonelli aveva fatto richiesta al Campidoglio di una tariffazione gratuita per i piccoli commercianti della zona. «Questo spiegava Bonelli perché in tempo di crisi imporre al piccolo commercio di pagare 840 euro annui per le strisce blu, vuol dire decretarne la chiusura». Il 10 luglio prossimo a Piazza Sempione, in un incontro con il IV Municipio, il Comune e tutte le parti in causa verrà affrontata la questione a tavolino. «Nella speranza che venga anche risolta spera Paolo Noli, Associazione Commercianti di Conca d Oro perché così non si può lavorare». Il fine sarebbe quello di arrivare ad un esenzione anche per i commercianti, ma intanto la rabbia, oltre a quella del pagamento, riguarda pure il numero di parcheggi bianchi scampati: troppo pochi secondo i negozianti, in favore invece di un «insensato criterio di lavoro che ha portato ad avere troppe strisce blu per il quartiere», afferma Noli. Le critiche colpiscono anche le motivazioni per cui il Comune ha deciso di installare i parcheggi a pagamento. La nascente stazione della Metro B1 a Conca d Oro in primis, ma «poi si sono allargate anche ai quartieri limitrofi», spiega Noli. Insomma per chi abita e lavora nelle Valli e Conca d Oro si tratta di un procedimento illogico che non tiene conto nemmeno della portata di traffico della zona: «minima» secondo Nicola Marinaro del nascente Comitato di Val Padana. «Val Padana è una realtà urbana continua Marinaro in cui le strisce blu non hanno senso. Il bene comune è diventato una chimera ormai, tutto va a vantaggio dei poteri forti». In attesa del vertice in Mu- nicipio, commercianti e residenti gridano quindi allo scandalo e alla truffa: «Nel momento in cui diventeranno attive inizieranno i problemi dice Marinaro. Già siamo ipertassati, ma così è davvero impossibile lavorare. Le strisce blu sono uno sfregio, oltretutto il codice della strada neanche le prevede. Le multe quindi sarebbero anche illegali, rappresentano una sorta di contraddizione». Al disagio socio-economico si aggiunge anche quello per così dire erariale, seppur percepito più che altro come una paura ormai sin troppo diffusa: i commercianti si sentono in qualche modo perseguitati solo per il fatto di possedere un registratore di cassa. «Ci vedono come criminali continua Marinaro con quello che sta succedendo ci vedono come truffatori». Il disagio si sente tra le vie e i negozi, ma per ora le strisce blu rimangono solo splendenti e innocue righe disegnate sull asfalto del quartiere, inermi, perché l inizio dei pagamenti è slittato a settembre. Non per questo però mancheranno proteste e manifestazioni, come quella di qualche giorno fa. Tutto dipende dall incontro del 10 luglio, anche perché gli stessi commercianti lo attendono con ansia: «Aspettiamo che battano un colpo dice Marinaro siamo stanchi di andare avanti a colpi di diktat, c è una tirannide» e Noli annuncia una «campagna di protesta contro il Comune» qualora l incontro non dovesse andare a buon fine. Luca Nasetti Blitz de La Destra Mercoledì notte un gruppo di esponenti de La Destra, contraria al riordino del trasporto pubblico locale, ha sigillato simbolicamente tutti i parcometri delle zone a tariffazione, «Il nuovo Tpl e le famigerate strisce blu sottolineano gli esponenti de La Destra - hanno letteralmente messo a soqquadro il quartiere, creando seri problemi alla cittadinanza»

5 CENTRO MEDICO DI PREVENZIONE UNICA È attivo un Servizio di Prevenzione dedicato allo screening delle malattie tumorali prevalenti e delle malattie cardiovascolari presso lo STUDIO MEDICO POLISPECIALISTICO di Piazza Capri, 46 - scala B - int. 8 CARTA DELLA QUALITA I punti fondamentali su cui poggia l attività del Servizio di Prevenzione sono: l azione congiunta di medici specialisti che lavorano in team, scambiandosi le informazioni in tempo reale : ginecologo-chirurgoecografista e cardiologo. il fatto che il team ed in particolare la figura del Coordinatore, nel suo specifico ruolo, possa fare nel tempo da riferimento diagnosticoterapeutico per il paziente ; l efficienza della prestazione resa, valutando sia i tempi ridotti del suo svolgimento (2-3 ore in tutto) sia la qualità della stessa nel suo insieme; IL SERVIZIO DI PREVENZIONE è coordinato dal Prof. Leonardo Tamassia - Ginecologo, responsabile del Team medico PREVENZIONE DONNA: Visita generale + anamnesi mirata + calcolo del rischio tumorale Visita ginecologica + Pap test e striscio batteriologico vaginale Ecografia mammaria + Mammografia mammaria (entrambi dopo i 40 anni o prima se sussiste indicazione di rischio ) oppure Ecografia mammaria (prima dei 40 anni se non sussiste indicazione di rischio) Visita chirurgica + eventuale rettoscopia * Analisi emato-chimiche mirate ( su indicazione del Servizio di Prevenzione e su presentazione della ricetta del proprio medico di base) Visita finale a fini diagnostici-terapeutici + indicazioni di prevenzione primaria (incluse indicazioni dietetiche mirate alla persona ) PREVENZIONE UOMO: Visita generale + anamnesi mirata + calcolo del rischio tumorale Visita chirurgica + esame prostatico * Analisi ematochimiche mirate (su indicazione del Servizio di Prevenzione e su presentazione della ricetta del proprio medico di base) Visita finale a fini diagnostico-terapeutici + indicazioni di prevenzione primaria (incluse indicazioni dietetiche mirate alla persona) PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE: Visita generale + anamnesi mirata + calcolo del rischio relativo * Analisi ematochimiche mirate ( su indicazione del Servizio di Prevenzione e su presentazione della ricetta del proprio medico di base ) ECG a riposo e dopo sforzo (Test di Master) + controllo pressorio Visita finale + eventuale terapia + indicazioni di prevenzione primaria (incluse indicazioni dietetiche mirate alla persona) * Il costo delle Analisi emato-chimiche non è compreso nella tariffa prevista. L intero percorso di visite ed esami sarà svolto in day hospital, nell arco di 2-3 ore, da un team di medici specialisti. E necessaria la prenotazione che può essere richiesta direttamente ai seguenti numeri : dalle ore 9.00 alle o al numero Cell senza limiti di orario. una particolare accuratezza nel calcolare il rischio di malattia, che viene eseguito con modelli e strumenti di calcolo basati su algoritmi ampiamente validati dalla letteratura scientifica ed adottati a livello internazionale. il costo complessivo e non eccessivo della prestazione, che nasce da una scelta conforme ad una politica sociale di solidarietà, atta ad essere politicamente riconosciuta, condivisa e promossa dalle istituzioni del territorio ; l obiettivo di divulgare ed implementare con i più diversi mezzi la cultura della prevenzione ; l inserimento in termini collaborativi ed operativi del team in una Struttura Sanitaria del territorio di indubbia qualità sotto il profilo organizzativo e diagnostico ; la sinergia con la struttura ospitante per il completamento della fase diagnostica, in tutti i casi in cui sia necessario ricorrere ad un approfondimento di 2 livello ; un approccio al paziente che tenga conto della necessità che questi acquisisca anche quelle informazioni e prescrizioni utili ai fini di una prevenzione primaria oltre che secondaria ; il fatto di prevedere e costruire percorsi a fini terapeutici in colleganza con Centri di eccellenza del SSN, al fine di non abbandonare mai il paziente a sé stesso in caso di riscontro di malattia o per approfondimenti particolari ; la costruzione con il paziente di un rapporto di fidelizzazione, che non sia solo l esito del ridotto costo della prestazione ma che nasca soprattutto da un fattivo interessamento ai suoi problemi di salute. Questo esclude ogni tipo di superficialità e trascuratezza nel rapporto con il paziente, anche perché la validità della prevenzione proposta richiede naturalmente visite periodiche e non una tantum. I costi per singola prestazione non sono superiori a quelli praticati dal Servizio Sanitario Nazionale

6 pagina 6 Venerdì 06 Luglio 2012 Tra le richieste volte a migliorare il quartiere c è la realizzazione di un centro sportivo polifunzionale e spazi dedicati a bambini e anziani Nasce Insieme per Casale Nei e porta di Roma L associazione, nata il 25 maggio, si propone di monitorare le richieste provenienti dalla cittadinanza e operare un azione di sostegno allo sviluppo del quadrante Il panorama dell associazionismo di quartiere del IV municipio conta una new entry: la neonata associazione socio-culturale Insieme per Casale Nei e Porta di Roma. È stata istituita a fine maggio e consta di due organi: un consiglio direttivo, formato da sette consiglieri e presieduto da Carlo De Marco, e l assemblea dei soci, aperta a tutti coloro che vogliono partecipare alle attività finalizzate allo sviluppo della zona. L associazione non ha fini di lucro, ma si propone di coinvolgere attivamente i residenti del nuovo quadrante. Essa vuole essere il collettore delle istanze degli abitanti dei due quartieri e fare da tramite con l amministrazione e le autorità locali affinché quest ultime prestino attenzione alle loro esigenze e proposte. Il 20 giugno si è tenuta un assemblea, presso il parco di via Giuseppe Amato, nel corso della quale l associazione si è presentata pubblicamente e ha esposto i propri obiettivi: la pulizia e manutenzione del parco delle Sabine, lo sviluppo di servizi alla cittadinanza, la costruzione di un centro sportivo polifunzionale comunale e di spazi dedicati ai bambini e agli anziani, la realizzazione di un area multiuso per ospitare spettacoli teatrali e musicali, la creazione di un area cani nel parco delle Sabine. Inoltre si è parlato: della presa in carico da parte del Municipio delle vie di Casale Nei e Porta di Roma; del cambio di destinazione d uso da servizi a residenziale di una parte del quadrante; del piano di trasporto pubblico locale e dei collegamenti con la nuova metro; della sicurezza stradale, con la proposta di passaggi pedonali rialzati; della viabilità e del problema dei Velo- Ok danneggiati o divelti (verranno riposizionati insieme a telecamere per rilevare la velocità), degli sviluppi dell housing sociale (al momento sembra che le due palazzine previste non verranno costruite in via Satta Flores). All incontro hanno partecipato Cristiano Bonelli, presidente del IV Municipio, Giordana Petrella, presidente della commissione Mobilità e Stefano Ripanucci, presidente della commissione Ambiente e Urbanistica. Serena Berardi L utopia di un uomo si fa integrazione sociale: tutti possono se gli è concessa un opportunità Teatro Integrato Piero Gabrielli e pari opportunità Nel 1982 nasce il Teatro Integrato Piero Gabrielli grazie al supporto dell Assessorato alle politiche sociali del Comune di Roma, del Teatro di Roma e del Provveditorato agli Studi di Roma Il Teatro Integrato Piero Gabrielli nasce nel 1982 dall utopia del suo fondatore, Piero Gabrielli, di favorire l integrazione sociale attraverso il teatro. Questo progetto si è potuto realizzare grazie al supporto dell Assessorato alle politiche sociali del Comune di Roma, del Teatro di Roma e del Provveditorato agli Studi di Roma. Il laboratorio teatrale è aperto agli studenti con o senza problemi di comunicazione e gli obiettivi, oltre all integrazione, sono quello di informare e far emergere le potenzialità individuali. Nel 1986 è stato fondato il primo laboratorio decentrato nella scuola media Rossini di Roma e nel 1987 si è svolta una tournée de La Tempesta a Madrid. Gabrielli è scomparso nel dicembre del 94 ma la sua creazione porta ancora avanti gli obiettivi originari secondo le stesse modalità operative. Unica differenza è che oggi il gruppo di lavoro dispone di maggiore certezza di risorse e stabilità, il che consente di ampliare Progetto2:Layout 1 21/06/12 10:19 Pagina 1 il progetto su più vasta scala arrivan- do a coinvolgere svariate scuole medie: alcune nel nostro municipio come l Istituto Comprensivo Carlo Levi. Operando in prevalenza nel contesto scolastico, le tre istituzioni promotrici (Assessorato alle politiche sociali del Comune di Roma, Teatro di Roma e Provveditorato agli Studi di Roma) hanno inteso avviare un processo di cambiamento al fine di creare nuove possibilità di comunicazione e porre in essere comportamenti cooperativi tra le stesse. Infatti il Laboratorio Piero Gabrielli è coordinato da un equipe di lavoro composta da un referente organizzativo per ognuno dei tre enti promotori e da un coordinatore artistico (Roberto Gandini, regista), un coordinatore pedagogico (Luigia Bertoletti, docente) e un coordinatore specialistico (Maria Irene Sarti,neuropsichiatra infantile). Se siete interessati e volete saperne di più visitate il sito del laboratorio Eleonora Corsale Traslochi Nazionali ed Internazionali Preventivi gratuiti Servizio rapido per piccoli trasporti cittadini ABBINAMENTO SETTIMANALE PER NORD E SUD ITALIA SICILIA E SARDEGNA CUSTODIA MOBILI IN BOX Imballaggi speciali Soccorso moto e ciclomotori con sponda caricatrice Noleggio e servizio con piattaforma aerea Novità trasporti speciali L AQUILA SS17 Nucleo Industriale Sassa (AQ) Tel Roma - Via Emilio De Marchi, 63 - Tel r.a. Sede: Piazza Sempione, 19/A - Tel Fax NEW

7 Venerdì 06 Luglio 2012 pagina 7 La linea ferroviaria potenzialmente utilissima non serve il bacino di cittadini che potrebbe Rivedere e correggere la linea originaria FM1 La fermata di via Val d Ala è costata una fortuna ai cittadini ma è servita solo nei giorni feriali da pochissimi convogli La FM1 è una linea ferroviaria potenzialmente utilissima visto che collega Orte e Passo Corese all Aeroporto di Fiumicino ma per una serie di problematiche, non serve il bacino di cittadini che potrebbe. I motivi sono diversi: il primo è che il numero di persone che prende il treno da Orte a Settebagni è esorbitante a causa dell alto numero di fermate. Ciò che ne deriva è che la salita per gli abitanti di Fidene diventa proibitiva, figuriamoci per coloro che salgono a Nuovo Salario o a Nomentana. E chiaro come sia assurdo far salire sullo stesso treno sia i lavoratori che coloro che sono diretti all aeroporto. Per questo i cittadini, scoraggiati, evitano di usufruire del servizio e per forza di cose vanno a riempire i pochi bus a disposizione, o peggio ancora utilizzano il proprio mezzo. La soluzione a questo potrebbe essere: attivare la linea da Orte a Termini (senza arrivare a Fiumicino) con fermate dopo Monterotondo solo a Settebagni e Tiburtina. L altra linea, l attuale FM1, invece potrebbe sempre partire da Passo Corese e fare tutte le fermate (..Monterotondo - Settebagni - Fidene -Nuovo Salario ecc) inclusa Via Val d Ala (che oggi è inspiegabilmente tagliata fuori), terminando la propria corsa proprio a Fiumicino. Questo porterebbe all eliminazione della linea che parte da Val d Ala terminando la corsa pochi chilometri più avanti ovvero alla Stazione Tiburtina e oltretutto solo nei giorni feriali. In questo modo l Alta Velocità non verrebbe modificata perché non s incrocerebbe mai con le altre due linee. Questo ragionamento è importante perché si lega alla seconda problematica, diretta conseguenza dell incendio occorso alla Stazione Tiburtina che ha eliminato la possibilità di transitare su tutti i binari disponibili. Ora che però la situazione si è ristabilita i binari fruibili sono tornati ad essere tre, allora perché non usarli tutti? Basterebbe utilizzare il 24 e 25 per la FM 1 Passo Corese - Fiumicino, i binari 1 e 2 per la Orte Termini ed altri diretti, infine destinare all Alta Velocità quelli che che passano in mezzo agli altri. La proposta è stata avanzata e il ragionamento viene spontaneo: la maggior parte dei viaggiatori provenienti da Orte non ha necessità di arrivare all Aeroporto ma potrebbe terminare la corsa alla Stazione Termini alleggerendo la metro, e quei pochissimi che devono arrivare all aeroporto cambierebbero a Tiburtina trovando i convogli già svuotati. Perché quando ci si accorge di un errore, non ascoltare le proposte dei cittadini? Perché non aiutare chi per scelta o per necessità utilizza i mezzi pubblici? Perché trincerarsi dietro assurdi problemi tecnici? Daniele Pellegrino

8 pagina 8 Venerdì 06 Luglio 2012 Diritto di superficie: all assemblea è intervenuto come da impegno il presidente della Commissione Urbanistica Brundo: «Di Cosimo sta rispettando l impegno» Il Vice Presidente del CdQ Antamoro svela i prossimi incontri. Si saprà tutto dopo il prossimo incontro di luglio visto che arriverà in ogni casa l informativa a riguardo così da lasciare al cittadino la possibilità di pagare come preferisce L ultimo incontro per il Diritto di superficie dei residenti dell area C14 che comprende via Cesare Zavattini, via Giulio Antamoro, via della Bufalotta, via di Casal Boccone e via Forzano si è svolto l 11 giugno. All assemblea è intervenuto come da impegno il presidente della Commissione Urbanistica Marco Di Cosimo, ovvero il promotore della delibera sul Diritto di Superficie tramutabile in Diritto di Proprietà fatta passare a luglio del Al meeting ha partecipato anche Cristiano Bonelli presidente del IV Municipio che ha annunciato ufficiosamente lavori stradali per una miglioria della viabilità proprio in Via Antamoro. Il motivo dell incontro è stato però un altro e i cittadini intervenuti sono rimasti soddisfatti delle promesse rinnovate dall onorevole Di Cosimo che ha rispettato i tempi per l acquisizione del Diritto di superficie fissati per l estate. Entro metà luglio infatti ci sarà l incontro decisivo con lo stesso politico e i tecnici dediti alla stima degli immobili per sapere quanto dovrà pagare ogni famiglia al Comune per diventare effettiva proprietaria del terreno dove si erge l abitazione. Come spiega Riccardo Brundo vice presidente del CdQ: «Più che un Diritto di Proprietà è un conguaglio finalizzato all esproprio del terreno non pagato finora dai residenti. La cifra s aggirerà come sapevamo tra i 5 e 10 mila euro e sarà rateizzabile in 5 anni. Sapremo tutto dopo il prossimo incontro di luglio visto che arriverà in ogni casa l informativa a riguardo così da lasciare al cittadino la possibilità di pagare come preferisce». Già perché pagare sarà obbligatorio per non andare incontro a sanzioni: i cittadini nonostante abbiano comprato casa quasi 20 anni fa non possono dormire sonni tranquilli finché il Comune rivendichi la possibilità di riprendersi il terreno e con lui la casa dopo i consueti 99 anni. Senza contare come il terreno essendo ancora del Comune non permette ai proprietari delle mura di poter vendere facilmente il proprio immobile. L ultima problematica sorta e segnalata a Di Cosimo riguarda la mappatura di zona. Alcune parti dell area di Antamoro risultano non essere di competenza né del Comune, né dell Ama, né di Giardini di Roma Capitale, né del Municipio. Il danno che ne deriva è che la gestione per la pulizia e il decoro della piazza di Giulio Antamoro (l esempio più lampante) non sia affidata a nessuno, per questo Brundo da tempo sta cercando di ottenere il via libera per la gestione dell area. «La zona archeologica ribadisce Brundo - benchè sia protetta da vincolo, è completamente abbandonata a sé stessa. Per questo nel nostro piccolo stiamo cercando di valorizzare il territorio attraverso il rinvigorimento del Parco Antamoro e la piantumazione di nuovi alberi». La chiusura è sulla diatriba con Valentino Cotugno (presidente del CdQ Casal Boccone organizzatore della Festa delle Famiglie del 9 giugno) che a modo di vedere di Brundo si è preso scorrettamente meriti non suoi:«non si permetta di dire certe cose: sia la sistemazione degli spazi verdi che l istallazione del Parco Antamoro nel percorso vita è opera del Comitato Antamoro e di nessun altro. Ciò è stato possibile grazie all intercessione del Consigliere Comunale Alfredo D Antimi e dell Assessore all Ambiente Marco Visconti come riportato anche nel nostro sito www. comitatoantamoro.it». Daniele Pellegrino DR.SSA MATTEAZZI STEFANIA PSICOLOGA ESPERTA IN PSICOLOGIA GIURIDICA MEDIAZIONE FAMILIARE PSICODIAGNOSTICA CONSULENZA PSICOLOGICA INDIVIDUALE E DI COPPIA Tel.: Studio: VIA G. COPPOLA DI MUSITANI ROMA Le dichiarazioni di Federica Rampini (Pd) e di Francesco Avallone (Comitato) Per non dimenticare il giudice Amato La commemorazione voluta dal Comitato preposto. Molte le polemiche per l assenza delle istituzioni municipali e comunali Il 23 giugno, accanto alla stele, in viale Ionio, del giudice Amato, assassinato pochi mesi dopo la morte di Valerio Verbano e del cui caso seguiva le indagini, si è riunita una piccola rappresentanza di residenti del Municipio, per il rituale momento di commemorazione. Quest anno in particolare l evento si riveste di una particolare valenza per la morte, avvenuta il 5 giugno, di Carla Verbano, l unica depositaria della memoria di quella terribile tragedia. Presenti alla cerimonia i membri del comitato per la commemorazione del giudice, i consiglieri Riccardo Corbucci, Federica Rampini (Pd) e pattuglie dei carabinieri di zona.«è doveroso essere qui oggi per ricordare il giudice Amato che ha profuso molte delle sue energie per fare giustizia e si è esposto in prima persona, con coraggio. Questi uomini che hanno difeso strenuamente la Costituzione non dovrebbero mai essere dimenticati» afferma la consigliera. Molte le polemiche per l assenza delle istituzioni municipali e comunali, a convalidare quanto la ricerca per la giustizia dovrebbe essere al di sopra delle diversità di colore politico. «La memoria non è viva, ma non solo a livello municipale. Per il giudice Amato e per Verbano le prove sono state occultate e ci sono persone e interessi che non possono essere coinvolti. Fare luce porta alla verità e la verità porta alla giustizia. Se c è qualcuno che spegne la luce, non si potrà mai fare giustizia» commenta Francesco Avallone, presidente del comitato per la commemorazione del giudice. Alba Vastano

9 L acqua minerale del tuo territorio. L Acqua Santa di Roma.

10 pagina 10 Venerdì 06 Luglio 2012 Le dichiarazioni dell assessore municipale allo sport e dei consiglieri Pd Palestra Fucini: mono o polifunzionale? Richiesto dal Pd l intervento della Corte dei Conti e della commissione trasparenza Tutto è nato per la pubblicazione di un avviso pubblico sul sito istituzionale del quarto municipio, a firma della dottoressa Giannoni. Con il bando (con scadenza 28 giugno) si offre la possibilità alle realtà sportive del territorio di candidarsi per l assegnazione di un impianto che si realizzerà all interno dell area appartenente all istituto Renato Fucini (Talenti). È con un finanziamento della Regione che si realizzerà la tensostruttura. Il contenzioso nasce sull impiego: monofunzionale o polifunzionale? Nel primo caso la delibera sarebbe municipale, nell altro, avrebbe dovuto essere di competenza del dirigente preposto comunale (delibera 170). È l assessore municipale allo sport, Andrea Pierleoni, a offrire chiarimenti sul caso, che, a suo dire, nulla ha d illegale. «Il quarto municipio, con un atto di giunta a mia firma, nel 2009 ha partecipato ad un bando, disciplinato dalla legge regionale 21 del 99, che prevedeva la costruzione di impianti sportivi municipali. È stato accreditato, al quarto municipio risultato prescelto, un finanziamento di centosettantamila euro indicando, per la realizzazione dell opera, la scuola Fucini. A seguito, con una lettera della ragioneria della Regione, ci è stato comunicato che quell importo non era più disponibile, causa patto di stabilità. Abbiamo seguito la questione e, con un atto di giunta, il finanziamento è stato ricollocato in municipio, pertanto i lavori inizieranno a breve. A seguito, è stato emesso il bando municipale per l assegnazione ad una società sportiva. Questo dopo aver preso accordi con la Preside che è stata convocata per le informazioni in merito». Dichiarazione, quest utlima, che non trova riscontro nelle parole della dirigente la quale dichiara: «Di questo bando non ero a conoscenza. Dal municipio non è arrivata alcuna informativa». A contestare la regolarità del bando incalzano i consiglieri Pd. «La delibera 170 considera gli impianti monofunzionali di competenza del dirigente municipale, mentre inserisce gli impianti polifunzionali fra i complessi sportivi, di pertinenza del dirigente del Comune di Roma. Essendo l impianto messo a bando un polivalente, la competenza è del Comune» dichiara Riccardo Corbucci, vicepresidente del Consiglio quarto municipio. «Si sarebbero potute fare le cose in maniera fluida e corretta, in attesa che la tensostruttura venisse realizzata, capendo che è di proprietà della scuola - commenta Federica Rampini, consigliera Pd (commissione sport e commissione trasparenza) - La parte politica (presidente e giunta) volendo assegnare, vita natural durante, una struttura ad un associazione ha commesso errori, perché prima ha fatto il protocollo d intesa e poi il bando pubblico, facendo confliggere i due atti, quando non c era necessità. L errore è della giunta che ha forzato la mano. Il problema ora è capire dove è stato viziato questo bando che potrebbe essere invalidato. L associazione che avrà l assegnazione non era predestinata, si potrebbe però riconoscere, nell eventuale assegnatario prescelto, la realtà sportiva che ha già una storia accreditata da un trentennio. Secondo me, il bando pubblico non serviva». Il capogruppo Pd, Paolo Marchionne, replica in nome della trasparenza:«le nostre denunce, riguardo l assegnazione di impianti pubblici e di fondi, hanno avuto successo. Ci interessa che ci si muova in modo trasparente. In questo caso, la procedura non è chiara, perché non è stato rispettato il regolamento comunale, in quanto l impianto, come da avviso, sarà polifunzionale e di competenza, quindi, del Comune». Sarebbe stato interessante e fondamentale poter scrivere l opinione della Giannoni, dirigente Uosecs (unità organizzativa, culturale e sportiva) e firmataria del bando, ma non è stato possibile. «Come figura istituzionale - afferma la responsabile - non sono tenuta a rilasciare dichiarazioni alla stampa». Sarà la commissione trasparenza a farla esprimere sulla questione? Alba Vastano Dentro gli spogliatoi, la tensione era al massimo e il nervosismo era palpabile. Per Martina A. e Federica T. che per la prima volta si esibivano da sole ai campionati italiani di danza sportiva, l emozione era alle stelle. Ma non appena arrivate sulla pista da ballo, la paura è stata vinta e il risultato è stato inaspettato: campionesse italiane nella categoria 8-11 anni. Entrambe hanno iniziato a ballare tre anni fa all età di cinque, ma fino a oggi non si erano mai esibite senza il gruppo di danza con il quale si allenano e gareggiano da quando hanno iniziato a ballare. A soli otto anni, grazie alla loro impeccabile esibizione eseguita sulle note di We Found Love hanno conquistato l oro nel campionato nazionale più importante della danza e cioè quello Campionato FIDS, sul gradino più alto del podio salgono le allieve della scuola Sea Star Club Danza: Sea Star Club conquista l oro Dal 25 maggio al 3 giugno, a Rimini, si sono svolti i Campionati Italiani di danza sportiva. La scuola di ballo di Colle Salario conquista un oro della FIDS, Federazione Italiana Danza Sportiva, nella categoria Synchro Modern classe B, svoltosi dal 25 maggio al 3 giugno Per la scuola di ballo Sea Star Club, che prende parte alla competizione dal 2005, è il quinto oro consecutivo. Un riconoscimento importante questo, ottenuto anche grazie all impegno di Martina Aversano, maestra di ballo delle piccole campionesse. La FIDS dal 1997 è riconosciuta dal Coni come disciplina associata e dal 2007 come federazione sportiva nazionale. Al festival di danza sportiva tenutosi alla Fiera di Rimini, dal 25 maggio al 3 giugno, hanno preso parte circa 25mila atleti provenienti da tutta Italia per sfidarsi e conquistare i titoli italiani di categoria ed i tricolori assoluti. Lucia Aversano

11 Venerdì 06 Luglio 2012 pagina 11 Un occasione che ha posto in sinergia tanti soggetti politici e non Re boat Race : una regata per la vita Promosse: integrazione della disabilità, tutela dell ambiente, sostegno all Emilia. Un progetto di Anagramma onlus Un iniziativa carica di significati di valenza umana e sociale quello del 21 giugno al Di.Ma shopping (Bufalotta). Nell ampio open space del centro commerciale, alla presenza di molte personalità, si è svolta la posa ufficiale della prima bottiglia per la costruzione di un imbarcazione. Un idea davvero eco-green la costruzione di un vascello riciclato dal team dei ragazzi della onlus che si concluderà con una kermesse di cinque giorni (dal 19 al 23 settembre) presso il parco centrale del lago dell Eur. Un occasione che ha posto in sinergia tanti soggetti politici e non, per promuovere l integrazione delle diversità nel sociale, le energie rinnovabili e infine per supportare, con il ricavato delle offerte, la causa dei terremotati dell Emilia. L iniziativa nasce da un idea di Cristiano Ceccato, presidente dell associazione Anagramma onlus che s impegna a promuovere attività volte all integrazione di giovani diversamente abili sul territorio, supportato pienamente dal presidente Bonelli e dal consigliere Clavenzani. Da un anno circa il progetto è stato accolto anche dal presidente del quinto municipio Ivano Caradonna, presente alla cerimonia. Una folta rappresentanza di figure istituzionali ha presenziato all evento: Bonelli, Caradonna, Aldo Forte (assessore politiche sociali Regione), Benvenuti (presidente Ama), Prestagiovanni (presidente Ater), Cavallai (risorse umane Comune Roma), Angelillo (vicepresidente Parlamento europeo). «La nostra decisione è stata quella di aderire al progetto Re boat race con la onlus Anagramma che partecipa con i ragazzi diversamente abili che costruiranno la barca all interno di questa area. Inoltre abbiamo fatto partire una raccolta fondi per i paesi colpiti dal sisma in Emilia. Ci interessa far uscire i ragazzi dal silenzio sociale e far capire a chi disabile non è che questi ragazzi hanno grandi potenzialità» dichiara il consigliere Clavenzani. Messaggio eco-solidale del presidente Ama : «Oggi si è parlato di riciclo con il coinvolgimento dei cittadini, soprattutto i più giovani, e del riutilizzo delle materie di scarto. Con lo sport, l arte e il gioco si può fare molto. Come Ama, collaboriamo con i ragazzi di Anagramma che stanno facendo un importantissimo servizio sociale, con l informazione ai normodotati, per quanto riguarda la raccolta differenziata. Un esempio per tutti da parte di chi è diversamente abile». «Stiamo seguendo da vicino le iniziative di Anagramma, - sostiene Bonelli - Spero che le istituzioni, al di là delle appartenenze politiche che ci saranno, continuino a seguire questa realtà che è unica a Roma. Oggi si evidenzia l attenzione dei vari ruoli istituzionali di fronte a un tema delicato, come la disabilità, che va seguito non solo nella forma, ma nella sostanza. I disabili lanciano un messaggio che racchiude l ambiente, la diversità e l integrazione e richiama l attenzione sui temi portanti della nostra società». Di notevole rilevanza anche il messaggio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che esprime il suo più vivo apprezzamento per le meritevoli attività svolte dalla onlus. Di grande suggestione la voce melodica della cantante della band musicale Ladri di carrozzelle che ha accompagnato e rallegrato l evento, offrendo una comprova di quanto la disabilità sia funzionale al sociale e sia anche una meravigliosa scoperta. Alba Vastano v i s i t a i l n u ov o s i t o w w w. f i r s t s t o p. i t DA NOI IL PNEUMATICO è ASSICURATO I NOSTRI SERVIZI 4VENDITA E ASSISTENZA PNEUMATICI DELLE MIgLIORI MARChE PER AUTO, MOTO E SCOOTER 4EqUILIbRATURA, ASSETTO COMPUTERIZZATO 4gONFIAggIO CON AZOTO 4VASTA ESPOSIZIONE CERChI IN LEgA 4CAMbIO OLIO E FILTRI 4RICARICA batterie 4LAVAggIO AUTO E TAPPEZZERIA 4LEASINg COMPANy 4PRESA E CONSEgNA VETTURA 4AUTO DI CORTESIA 4RIFORNIMENTO CARbURANTE SANTINO MODAFFERI VIA RADICOFANI, ROMA tel Con l acquisto di un treno di gomme BRIDGESTONE hai diritto all esclusiva Assicurazione First Stop sui tuoi nuovi pneumatici*. *Garanzia valida su pneumatici vettura Bridgestone, estivi o invernali, esclusi trasporto leggero e 4x4.

12 pagina 12 Venerdì 06 Luglio 2012 A Cinquina fino ad ora carente di spazi aggregativi è stata data una risposta ad uno dei problemi più sentiti del quartiere Realizzato dopo l approvazione delle varianti al vecchio Progetto 100 Piazze Il terreno degradato da possibile discarica a Parco attrezzato A Cinquina, in fondo a via Pierantonio Serassi poco dopo il plesso scolastico e il centro sociale anziani, davanti alla rotatoria che immette su via Giovanbattista Felice Zappi, su quel terreno comunale degradato di circa un ettaro che stava diventando una discarica è stato realizzato un parco attrezzato. Il Parco provvisoriamente col nome di Serassi, mercoledì 27 giugno è stato presentato agli organi di informazione da Fabrizio Ghera, assessore ai Lavori Pubblici e Periferie di Roma Capitale, dal presidente del Municipio Cristiano Bonelli e da Stefano Ripanucci, presidente della commissione Ambiente e Urbanistica del Municipio. La zona fino a quel momento era carente di spazi aggregativi per bambini, giovani e anziani e questo parco è stato realizzato dopo che le varianti per la riqualificazione dell area proposte dal Municipio sono state accolte dal dipartimento IX ( ex XIX) di Roma Capitale. Si tratta dell originario Progetto 100 Piazze avanzato una ventina di anni fa ma che non ha mai visto la luce. Quindi il progetto rimodulato ha consentito la realizzazione del parco completo di recinzione in cui insistono, oltre ad un area sosta e ad una zona ludica per bambini, anche un campetto polivalente ed un area cani. Un piccolo piazzale ospiterà, a seguito di un bando, un chiosco bar il cui gestore si dovrà occupare anche della manutenzione del parco. Una fontanella, alimentata dal pozzo già a regime, sarà installata quanto prima dall Acea vicino al cancello d ingresso. Appena tutto sarà pronto ci sarà l inaugurazione ufficiale e l apertura al pubblico. Nicola Sciannamè Inchiesta sulle vendite nei mercati del quarto municipio Mercati rionali: frutta e verdura a piccole scorte La crisi ha stretto la borsa degli usuali avventori dei mercati. Calano vertiginosamente le vendite. Esercenti al default Con l estate aumentano i casi di truffa ai danni degli automobilisti La truffa è sotto casa Una scusa banale e un momento di distrazione ed ecco che in pochi secondi si viene derubati I mercati rionali non sono più quelli di una volta. Un tempo, tanti i frequentatori, si aveva difficoltà a percorrere le corsie fra gli stands, oggi deserte o quasi e alle dieci del mattino. La maggioranza degli usuali acquirenti si riversano fra i banchi verso l ora di chiusura, con la speranza di acquistare a bon marché. Generalmente a tarda ora, infatti, si fanno ancora affari d oro, i prezzi degli ortofrutticoli tracollano e si ha la possibilità di portare a casa una buona scorta di prelibatezze della natura con pochi euro. Se a quell ora la qualità e la freschezza lasciano a desiderare, il risparmio è però assicurato. La crisi, quindi, è arrivata anche qui e le abbondanti scorte delle ore mattutine non si fanno più. Nel carrello della frutta ne finiscono pochissimi esemplari ed è il segno funesto di quanto il consumatore debba necessariamente stringere i cordoni della borsa. Da indagini dirette sui luoghi che un tempo rappresentavano il popolare termometro della spesa alimentare, i mercati rionali, si evince un incisivo calo dei consumi di frutta e verdura. È possibile ancora risparmiare al mercato di via Conti a Valmelaina, il più conosciuto e frequentato di Roma per il rapporto qualitàprezzo.«rispetto ai negozi i prezzi sono buoni, ma non ci sono soldi. Questo governo bisogna mandarlo a casa» dice Aldo, mercante. «Vengo in questo mercato da un altra zona di Roma. Trovo qualità e prezzo ben abbinati. In altri mercati non è così» dichiara Angela. «È sempre tutto caro, ma vengo sul tardi e risparmio» commenta Rosalba. «Purtroppo adesso la gente passeggia e basta. Non compra come una volta» afferma Tonina, venditrice. Il mercato Sacchetti (Talenti) è frequentato soprattutto dalla clientela locale. Più di nicchia quindi e i prezzi sono più alti rispetto a Valmelaina. «Spendo sempre a questo banco, perché vi trovo un buon rapporto qualità-prezzo. La crisi si sente anche nella spesa al mercato ed ho notato che, rispetto a poco tempo fa, c è meno gente» commenta Graziella. «La roba buona costa molto anche qui; ne prendo di meno e risparmio» afferma Francesca. «La gente è diminuita e i clienti abituali non spendono più come una volta» dichiara Carlo, venditore. Al mercato del Tufello le vendite degli ortofrutticoli sono diminuite e gli esercenti risentono particolarmente della crisi. «Oggi più che mai la gente ha paura di spendere. Non fanno più le scorte, ma comprano anche solo due albicocche e tre pesche» dichiara Rosaria, venditrice.«i prezzi sono rimasti uguali all altr anno, ma la gente spende meno e compra i prodotti a numero. Abbiamo molti problemi ad andare avanti» afferma Nicola, esercente. Anche al mercato Serpentara la crisi si avverte e le vendite sono dimezzate. «La spesa bisogna saperla fare. Io risparmio comprando meno, ma scelgo sempre prodotti di qualità» dice Mara. «La crisi ci ha messo a terra. La gente non compra più e le vendite si sono dimezzate al 50%» spiega Francesco, esercente. Alba Vastano «Signora, le è caduto qualcosa per terra!». Basta questa frase per distrarre l automobilista che si appresta a entrare in macchina e sottrargli la borsa che solitamente, specialmente le donne, appoggiano sul sedile del passeggero. Sembrerebbe banale ed è proprio nella sua semplicità che si nasconde l alto rischio di questa truffa. In zona ultimamente, sono stati segnalati decine di casi di questo tipo di truffa ma come afferma il Luogotenente Marrese, Comandante dei carabinieri della Stazione di Nuovo Salario «d estate, si sa, le truffe sono più frequenti. In realtà non c è un aumento rispetto agli altri anni, questo tipo di truffa è sempre in voga». Vittime prescelte le donne che hanno l abitudine di posare la borsa sul sedile del passeggero. Sotto casa la mattina prima di andare a lavoro o nel parcheggio di un supermercato, la tecnica è sempre la stessa: mentre ci si appresta ad entrare in auto qualcuno fa notare al malcapitato di turno che c è qualcosa per terra, ed in realtà per terra qualcosa c è: un cellulare, un paio di occhiali o anche un mazzo di chiavi. La vittima, presa dalla fretta o dal dubbio, controlla se effettivamente quegli oggetti sono caduti dalle proprie tasche e, in un batter d occhio, si ritrova ad essere derubato. «Purtroppo spiega il comandante non è facile accorgersi di questo tipo di truffa. L unico consiglio che si può dare in questi casi è cercare di non lasciare mai incustoditi gli oggetti di valore». Lucia Aversano

13 Spazio Autogestito Coratti (pd): i romani hanno diritto ad una metropolitana La B1 è stata una felice intuizione del governo di centrosinistra che l amministrazione Alemanno ha poi realizzato male e in ritardo. Ne pagano le conseguenze i cittadini del II e del IV Municipio e tutti coloro che pensavano di spostarsi velocemente in una delle zone di Roma più intasate e densamente frequentate. Ora occorre rimediare con immediate verifiche e seri collaudi. I romani hanno il diritto di viaggiare veloci e sicuri. Nel frattempo vanno rispristinate in superfice tutte le linee ATAC soppresse con disinvoltura prima ancora che la nuova tratta entrasse definitivamente a regime. Ad Alemanno, che ha pressato per partire comunque prima dell estate, dico che la gatta frettolosa fece i gattini ciechi. E così purtroppo è stato. La Metro B1 era stata a suo tempo una bella intuizione del centrosinistra per le necessità della zona. Ma, così com è partita, non va. Era da anni che gli abitanti del IV Municipio, e non solo, attendevano la diramazione che collegasse piazza Bologna con Conca d Oro e, speriamo presto, anche con piazzale Ionio. Ed è intersecando queste esigenze che, appunto, il centrosinistra con Veltroni Sindaco (peraltro non invitato da Alemanno alla inaugurazione!) riuscì, sia pure tra mille difficoltà di ordine burocratico ed economico, a programmare prima e, nel 2005, a far partire i lavori, nel quadro di un futuro restyling della mobilità del quadrante nord-est che interessa circa seicentomila cittadini. Fu in quegli anni un felice tentativo di snellire il traffico sempre più caotico in una parte della città che si è andata estendendo a macchia d olio. Ma così non è stato. I lavori si sono prolungati per ben sette anni, oltre ogni ragionevole limite, con spiegazioni spesso da azzeccagarbugli e rimpalli di responsabilità. Intanto i costi si sono più che moltiplicati e quindi si è drammaticamente posto il problema del reperimento di nuovi fondi. Con la conseguenza che nel frattempo alcune imprese, già in difficoltà per la crisi del settore, si sono dovute fermare. Mentre altre, pur funestate da alcuni incidenti sul lavoro, hanno ugualmente continuato a lavorare tra mille difficoltà, pressate dalle continue sollecitazioni del Sindaco che, nella prospettiva della scadenza del suo mandato e a corto di risultati per la campagna elettorale, non vedeva l ora di intestarsi, come già fatto per altre inaugurazioni, anche questo lavoro. E da Natale che, di mese in mese, Alemanno, con una serie di stop and go prima annuncia e subito dopo rinvia l inaugurazione. E la fretta, come dice il proverbio, non è mai buona consigliera. Finalmente il Sindaco è riuscito in pompa magna a tagliare il nastro e, accompagnato dalla sua corte di politici e tecnici, a fare il viaggio inaugurale su un treno per lui ma solo per lui - tirato a lucido per l occasione. Ma il risultato, subito dopo la prima giornata, è stato un autentico flop: con continui ritardi e disservizi, con misure di sicurezza spesso insufficienti, molte opere ancora incompiute, vetture poche e vecchie, ricoperte dagli scarabocchi dei writer, attese interminabili dei viaggiatori sulle banchine, ascensori fermi, scale mobili bloccate, numerose linee ATAC in superficie soppresse. E allora? Di nuovo, di fronte all inevitabile caos e alle proteste dei viaggiatori, le solite promesse del Sindaco, anatemi e annunci di correre presto ai ripari. Eppure, prima della messa in esercizio della nuova tratta, non sarebbe stato difficile prevedere questi disastrosi risultati. Gli ingegneri e i collaudatori lo avevano previsto e lo avevano ufficializzato. Il problema vero è che le tre nuove stazioni (Annibaliano, Libia e Conca d Oro) non andavano aperte perché, secondo i vigili del fuoco, non erano ancora a norma i dispositivi di sicurezza. Sarebbe stato sufficiente non farsi prendere dalla fretta ed attendere che la nuova Tratta, come a suo tempo l aveva immaginata e programmata l Amministrazione di centrosinistra, fosse in grado di partire, ben collaudata e in sicurezza. Era così che avevamo pensato di consegnarla all utenza cittadina. E invece il caos. Il pressing del Sindaco perché la B1 entrasse comunque in funzione prima dell estate ha determinato una partenza prematura con le conseguenze di questi giorni che gli utenti ben conoscono e con ulteriori, nuovi costi per il cittadino (si parla di oltre un milione di euro l anno). Infatti, per ovviare alla criticità di alcune situazioni (per esempio l assenza di ascensori antincendio funzionanti) si è dovuto stabilire in ogni stazione, e per tutta la durata del servizio, la presenza di due addetti che dovranno assistere i viaggiatori in difficoltà e, in caso di emergenza, soprattutto i disabili per portarli in superfice. Dove, peraltro, le cose non vanno meglio. Il malcontento dei viaggiatori ha infatti investito anche il trasporto su gomma. Inopinatamente, fidando nella buona sorte, si è deciso di sopprimere dall oggi al domani, alcuni Bus che, se mantenuti, avrebbero aiutato i cittadini a superare senza troppi inconvenienti, il rodaggio del nuovo tronco metropolitano. Solo che, almeno nei primi mesi, si fosse lasciata intatta la rete di superficie e si fosse consentito alle linee Express di mantenere la loro caratteristica di linee rapide. Come rimediare ora? Semplicemente avendo il coraggio di riconoscere di aver sbagliato per troppa fretta e, intanto, ripristinando da subito le line ATAC abolite e i vecchi tragitti, verificando in un secondo momento, una volta che la metropolitana verrà messa a regime, se l utenza ne potrà realmente fare a meno. Senza calcoli elettorali, almeno questa volta, ma guardando esclusivamente agli interessi dei cittadini. Mirko Coratti

14 pagina 14 Venerdì 06 Luglio 2012 Per raccogliere fondi a favore di un bambino che ha bisogno di cure molto costose Primo Trofeo Jubileum e Solidarietà : tutti insieme per Alessio Buona è stata la partecipazione del pubblico presente e l impegno da parte di tutti gli organizzatori e delle squadre partecipanti In un caldissimo pomeriggio di fine Giugno e nonostante il solleone che avrebbe potuto scoraggiare chiunque, al centro sportivo Jubileum è andato in scena il Primo Trofeo Jubileum e Solidarietà che ha visto protagonista un meraviglioso bambino di nome Alessio e i suoi genitori Alessandro e Sonia, che dalla sua nascita lottano contro una sentenza che sembrava inappellabile e che risponde al nome di tetra paresi distonica. Diciamo sembrava, perché in realtà Alessio, grazie all aiuto di medici specialisti, di nuove tecniche di cura e del profondo amore della sua famiglia e degli amici è riuscito in due anni a fare moltissimi passi in avanti e oggi è in grado di dire anche qualche parola e di gattonare, cosa impensabile all inizio. Purtroppo, come spesso accade, le cure alternative sono costosissime e la famiglia da sola certamente non può sostenerle, immaginiamo poi in un momento di crisi economica come questo. E allora è tutta la solidarietà della gente comune a scendere in campo e questa volta lo ha fatto letteralmente attraverso un quadrangolare di calcio cui hanno preso parte le seguenti squadre: All Star Sosia, Global Artist, Res Roma Calcio Femminile e il Gabbiano. Ad aggiudicarsi il primato sono stati i Global Artist. Grazie anche alla diretta radiofonica, alla pubblicizzazione dell evento, all intrattenimento per bambini con i giocolieri e la nazionale italiana di Free Style e al massimo impegno profuso dagli organizzatori dell evento, un buon numero di persone, nonostante i 38 gradi si sono riversate al centro sportivo Jubileum per portare la propria concreta solidarietà a questo dolcissimo bambino. Sono stati raccolti circa 700 euro. Ad allietare tutti con un momento musicale è stata Alessandra Procacci di Amici. Il clima è stato di totale serenità e allegria ed anche il piccolo Alessio si è divertito e ha dispensato sorrisi a tutti. A premiare i vincitori è stato il presidente della Commissione Sport del IV Municipio Marco Bentivoglio. Ma la battaglia di Alessio e dei suoi genitori non si ferma qui, anzi prosegue giorno dopo giorno e per tutti coloro che volessero conoscere la sua storia possono farlo attraverso il blog http//blog.libero.it/dolcealessio. Inoltre, per chi volesse contribuire con una donazione può farlo attraverso un bonifico su C.C. Banca Intesa San Paolo, IBAN: IT 75 P intestato a Alessandro Pasqualato (papà di Alessio) scrivendo nella causale donazione per Alessio. Ancora una volta sport e solidarietà si sono incontrate per dar vita a questo momento di unione e di aiuto concreto, fermo restando che la partita vera la si gioca nella quotidianità e tutti possiamo contribuire a far sì che un giorno Alessio stia in piedi sulle sue gambe. Silvia Ritucci Dal oratorio alla Serie C dopo anni di sacrifici ed impegno, ripagati in pieno Promozione in serie C per le ragazze del Pas Don Bosco Volley Nelle parole dell allenatore Gianluca Iniziato tutta la soddisfazione per aver raggiunto un traguardo così bello con sudore ed impegno L esaltante stagione dell A.S.D. Don Bosco Nuovo Salario Volley Femminile si è conclusa nel migliore dei modi e cioè con la promozione in serie C, un sogno rincorso da sempre. Ripercorriamo questo successo attraverso le parole del mister Gianluca Iniziato:«Non è facile sintetizzare le emozioni di un impresa come questa, ma vorrei far capire cosa rappresenti tale promozione per noi che abbiamo iniziato più di dieci anni fa sul campo dell oratorio di Santa Maria della Speranza. All epoca avevamo meno di 15 atleti a disposizione ed oggi siamo arrivati a più di 120 con 12 campionati disputati e questo grazie a tutti coloro che quotidianamente si impegnano per la riuscita delle cose. E stato un anno pieno di emozioni prosegue Iniziato - abbiamo vinto 27 partite su 30 disputate e ci siamo qualificati ai play off con molte giornate d anticipo, come migliore seconda tra i 4 gironi di serie D. Nel primo scontro play off abbiamo affrontato la Roma 16. E stata una partita durissima, ma abbiamo alla fine ottenuto il successo per 3 set a 1. Il ritorno è stata quasi una formalità. Dopodichè ci siamo confrontati con il Cisterna di Latina ed anche qui siamo usciti vittoriosi per 3 set a 1. Nel ritorno un sonoro 3 set a 0 ci ha permesso di coronare il sogno di sempre. E così è arrivata la tanto agognata serie C, con un urlo liberatorio, lacrime, abbracci e il cuore che batteva all impazzata». E adesso i programmi dell A.S.D. Don Bosco Volley Femminile proseguono più entusiastici che mai. Si pensa a rinforzare il gruppo per il prossimo anno e soprattutto a cercare uno sponsor per poter affrontare con serenità la nuova categoria. «Vorrei approfittare dell occasione per ringraziare alcune persone chiosa Iniziato - in particolare i supporters, i genitori delle ragazze sempre disponibili e gentili, i salesiani che continuano a credere nel progetto della polisportiva, il consiglio direttivo che ci sostiene sempre ed infine, ma non in ultimo, grazie a tutti i protagonisti di questa avventura, dalle giocatrici, ai dirigenti, allo staff tecnico e sanitario». (S.R.) I padroni di casa si guadagnano il primato battendo l Ottavia per 2-1 ai tempi supplementari Il Settebagni si aggiudica il trofeo Fargnoli Parole commosse di ringraziamento del papà di Simone che dà appuntamento all anno prossimo per la V edizione del torneo Si è concluso con la vittoria del Settebagni che ha battuto l Ottavia in finale per 2-1 dopo i tempi supplementari il torneo Simone Fargnoli che come ogni anno ha radunato almeno 200 spettatori che hanno potuto godere dello spettacolo e rifocillarsi al termine della gara con un buffet offerto dalla società. Un bel momento è stata la premiazione, introdotta dal D.S. del Settebagni Riccardo Sturmo che ha lasciato la parola al papà di Simone il quale ha sentitamente ringraziato le squadre partecipanti e la società organizzatrice per il ricordo di Simone. Buono il livello agonistico delle squadre scese in campo. Ricordiamo che hanno preso parte all evento Aurelio, Libertas Centocelle, Ottavia e Montespaccato per gli allievi èlite e Settebagni, Foglianese, Almas e Atletico 2000 che hanno concluso i campionati allievi regionali B nelle zone alte della classifica. Unico neo è stato il comportamento dell Almas che, per proteste reiterate nei confronti dell arbitro durante una partita, ha costretto il direttore di gara a chiudere in anticipo l incontro. L appuntamento è per il prossimo anno per la V edizione del torneo, sempre nel nome e nel ricordo di Simone. (S.R.)

15 Venerdì 06 Luglio 2012 pagina 15 Lo scorso 12 giugno un bel pomeriggio di letture e musica in biblioteca Viaggi da leggere alla biblioteca Ennio Flaiano Una maratona di lettura sul tema del viaggio con testi proposti e curati dal circolo di lettura Flaiano con il coordinamento e le musiche dell associazione Allegramente Molte le persone presenti nella sala lettura della biblioteca Ennio Flaiano il 12 giugno per la maratona di lettura sul tema del viaggio. Attraverso i brani di diversi autori e le citazioni letterarie proposte dal circolo di lettura Flaiano e il coordinamento dell associazione Allegramente si è creato il clima di curiosità, interesse,divertimento e spensieratezza che solitamente precede una vera partenza. Non sono mancati i momenti in musica, le canzoni e gli spunti comici che hanno accompagnato le diverse letture. Marco Tullio Dentale e Serena Damiani sono due dei quattro soci fondatori dell associazione Allegramente, nata una decina di anni fa e impegnata nel campo dell arte (scrittura,musica,teatro, arte visiva): «Noi due in particolare - raccontano - ci occupiamo di letture teatralizzate dando voce a nuovi autori o proponendo testi che scriviamo noi. Lavoriamo in tutta Italia: ora, ad esempio, stiamo portando in giro uno spettacolo che si intitola: Donne, un luogo comune e che racconta la storia delle donne attraverso i luoghi comuni che più (o meno) le rappresentano». La maratona di lettura nasce dopo uno spettacolo sui libri e la loro storia proposto in biblioteca e dopo cinque incontri -laboratorio sulla lettura teatralizzata. «Il circolo dei lettori-sottolineano i due artisti-ci ha segnalato alcuni testi che noi abbiamo montato,in una sorta di scaletta, per farli diventare uno spettacolo, inserendo anche la musica. Il tema del viaggio invece è stato proposto dalla biblioteca». Stefania Cucchi Un libro di Simone Gradozzi, scrittore emergente Il sangue dell ombra - un thriller per l estate Un interessante new-entry letteraria. Occulto e mistero nella trama, fino all ultima riga In libreria, fra i bestseller, si trovano anche libri delle news entry nel vastissimo campo dell editoria. Alcuni romanzieri ce la fanno ad ottenere riconoscimenti letterari, altri restano nell ombra. Spesso, il mancato successo non è legato all originalità del testo, ma alle articolate dinamiche editoriali. Il libro Il sangue dell ombra di Simone Gradozzi, scrittore emergente(residente in quarto municipio), è un thriller dal sapore esoterico. Per chi ama l occulto è una lettura sicuramente consigliabile, da leggere anche in vacanza, magari sotto l ombrellone o all ombra di un bel pino marittimo. Con il relax vacanziero, la lettura del libro è propedeutica alla produzione di fantasie, in cui immergersi piacevolmente, volando sopra la realtà di un quotidiano spesso troppo scontato. Di professione informatico, l autore è sempre stato attratto da ogni forma di comunicazione espressa attraverso il disegno, l immagine e, in particolare, la scrittura.«il tema d italiano, che causa spesso la sindrome del foglio bianco negli studenti, era per me un momento imperdibile e atteso. Il mio unico limite era il poco tempo a disposizione per poter scrivere tutto ciò che avrei voluto». Una trama davvero particolare connota il suo libro fra i thriller, genere apprezzato da chi ama la suspense fino all ultima riga. «È una mia passione quella per i misteri. L ispirazione per scrivere il libro è nata durante una visita in un edificio presente proprio nel quarto municipio. Si tratta dell ex ospedale psichiatrico della Bufalotta, una costruzione degna per la location di un racconto dell occulto». Molti i consensi e gli apprezzamenti di chi ha letto il libro, che per lo stile letterario viene paragonato a quello di Giorgio Faletti.«Il gradimento mi ha spinto a continuare a scrivere e ho già "in cantiere" un altro libro. Probabilmente si tratterà di un nuovo thriller, ma, poiché mi piace anche divertire chi legge, sarà venato di momenti divertenti, alternando parti ironiche a situazioni angoscianti, in un inedita commistione di generi». Auguri, Simone! Alba Vastano STUDIO RICCARDI Consulenza del Lavoro - elaborazione dati contabili Vertenze e contenzioso - contratti di locazione SERVIZIO CAF RED - ISE - TELEMATICO Michelangelo Veronica Simone Via Ortignano, 8/b Roma Tel.: Fax:

16 B1, il nuovo piano di superficie Il 18 giugno è partito il piano di riordino del trasporto pubblico di superficie a seguito dell apertura della linea B1 della Metropolitana: 41 linee interessate da cambiamenti, 26 modificate o prolungate, 7 nuove, 8 invariate. Questo le principali novità: Linea 38: Porta di Roma Termini; percorre via Conti-via De Curtis-via delle Vigne Nuove-via Bragaglia-viale Carmelo Bene. 60 Express: largo Pugliese-piazza Venezia; su via Nomentana ferma anche vicino corso Trieste, Villa Torlonia, viale Gorizia, Sant Agnese, Batteria Nomentana/ via Asmara. 63: Monte Savello-via Rossellini; nuova tratta largo Pugliese -via Ojetti-via di Casal Boccone-via Rossellini. 80: Porta di Roma stazione Ostiense; percorre via Anselmi-piazza Vimercati-Monte Cervialto-viale Libia-corso Trieste-via Nizza-via Barberini-via del Corsopiazza Venezia-via dei Fori-via di San Gregorio-viale Aventino-Piramide. 82: stazione Nomentana FR1 Termini; nuova linea, percorre via Nomentana-Porta Pia-via XX settembre e via Volturno. 83: largo Valsabbia-stazione Ostiense; nuova linea, percorre viale Libia, corso Trieste, via Panaro, via Nemorense, via Sebino, via Tagliamento, via Po, via Boncompagni, via veneto, via del Tritone, via del Corso, piazza Venezia, via del Teatro Marcello, via Petroselli, Testaccio, Piramide. 84: largo Labia-via Panaro; percorre via De Filippo, via Talli, via Bettini, via Cervi, via delle Vigne Nuove, via delle Isole Curzolane, viale Tirreno, stazione Conca d Oro, piazza Sempione, via Nomentana, via Asmara, corso Trieste, via Nemorense. 86: stazione Conca d Oro-via Marmorale; collega Conca d oro a via Marmorale lungo l attuale percorso. 88: largo Labia piazzale del Verano; percorre via De Filippo, via Pian di Scò, via Comano, stazione Nuovo Salario Fr1, via Cavriglia, via Conca d Oro, stazione Conca d Oro, viale Libia, stazione Libia, stazione Sant Agnese Annibaliano, viale Eritrea, corso Trieste, viale Regina Margherita, stazione metro Policlinico, viale Regina Elena, piazzale del Verano. 89: via Makallè piazzale Clodio; nuova linea, percorre viale Eritrea, corso Trieste, via Nizza, piazza Fiume, corso Italia, Villa Borgehse, piazzale Flaminio, piazza. 90 Express: largo Labia-stazione Termini; nuove fermate sulla via Nomentana vicino corso Trieste, viale Gorizia, Sant Agnese, Batteria Nomentana/via Asmara. 92: largo Marliana- Termini; percorre via Comano, stazione Nuovo Salario, via Cavriglia, via dei Prati Fiscali, largo Somalia, piazza Vescovio, via Nemorense, via Tagliamento, via Po, via Piave, via Goito. 93: largo Monte San Giusto-stazione Conca d Oro; linea accorciata. 233: largo Maresciallo Diaz-via di Santa Costanza; nuove fermate in via Asmara e in viale Libia. 308: stazione Nuovo Salario FR1-via Marmorale; percorre via Comano, piazza Filattiera, piazza Vimercati, via della Seta, via Bettini, via De Santis, via di Settebagni, via della Bufalotta, via di Tor San Giovanni. 311: via Val di Lanzo-stazione Rebibbia; prolungata a via Val di Lanzo, con fermate alla stazione MB Conca d Oro, viale Tirreno, via Valle Scrivia, via Valle Vermiglio, piazzale Ionio. 334: stazione Grottarossa-viale Baseggio; in direzione Baseggio, i bus transitano in via Grottazzolina anziché in via di Castel Giubileo e in via Salaria. 335: stazione Nuovo Salario FR1-via Pirandello; è deviata in via Villa Faonte ed Effettua nuovo percorso in via Niccodemi, via Simongini, via Zavattini, via Antamoro. 336: stazione Conca d Oro-via Quarrata; nuova linea, percorre viale Tirreno-piazza Sempione-viale Adriatico-via delle Vigne Nuove-via Isole Curzolane-via Monte Massico-via Giovanni Conti-via Antonio De Curtis-via delle Vigne Nuove-via Gino Cervi-via malia Bettini-via Virgilio Talli-via Titina de Filippo-via Don Giustino Maria Russolillo, via Radicofani-via Incisa Val d Arno-via San Leo-piazza Stia-via Quarrata. 338: largo Valsabbia-via della Bufalotta; prolungata alla stazione Conca d Oro con fermate a via Pantelleria e viale Tirreno. Raggiunge anche largo Valsabbia circolari: piazza Lambertenghi-stazione Conca d Oropiazza Lambertenghi; percorso consueto nelle zone di via Ottorino Gentiloni e piazza Porto Lambertenghi; prolungate lungo viale Tirreno alla stazione Conca d Oro della metropolitana. 340 Circolare: Colonia Agricola-Marcigliana-Colonia Agricola; per ora, non raggiunge via Zeno Apostolo, via Rodotà, via Politeo, via Serassi e via Sapegno. 341: stazione Ponte Mammolo-stazione Fidene FR1; linea prolungata, percorre via Casal de Pazzi, via Graf, via Fucini, via Vigne Nuove, via Gino Cervi, via Amalia Bettini e viale Baseggio, via Carlo Ludovico Bragaglia, via Mario Soldati, viale Carmelo Bene, via Montegrimano, via Montegiberto. 342: largo Somalia-viale Marx; devia il percorso da piazza Gondar per via delle Valli, la stazione Conca d Oro della linea B della metropolitana e viale Tirreno. 343: stazione Conca d Oro stazione Ponte Mammolo; percorso consueto lungo piazza Sempione, via Nomentana, via di Casale San Basilio, quartiere San Basilio, via Tiburtina, stazione Rebibbia. 344: largo Valtournanche-via Recanati; consueto percorso lungo piazza Sempione, viale Ettore Romagnoli, Talenti, via del Casale di San Basilio. 350: stazione Ponte Mammolo-via Petroni; consueto percorso, prolungato però a via Petroni. 351: Circolare via Antamoro-Conca d Ora- via Antamoro; nuova linea, percorre via Antamoro-via Zavattini-via Simongini-via Niccodemi-via Fracchia-via Capuana-viale Ionio-via Pantelleria-viale Tirreno. 434, largo Pugliese-via Dante da Maiano; prolungata sull itinerario periferico della linea : largo Pugliese Porta di Roma; nuova linea, percorre via di Casal Boccone. In direzione Porta di Roma, effettua anche delle corse prolungate in via Lea Padovani (Torre di Redicicoli). 542: piazzale del Verano piazza delle Camelie; prolungata a piazzale del Verano, nuovo capolinea. 542 Festiva: piazzale del Verano-piazza dei Tribuni; prolungata a piazzale del Verano, nuovo capolinea. 690: largo Labia-piazzale Clodio; nuova linea, percorre via Titina de Filippo-via Pian di Scò-via Comano-stazione Nuovo Salario Fr1-piazza Minucciano-via Vaglia.via Cavriglia-via dei Prati Fiscali-via del Foro Italico-viale di Tor di Quinto-lungotevere Maresciallo Diaz-lungotevere Maresciallo Cadorna-piazzale Maresciallo Giardino-viale Angelico (ritorno circonvallazione Clodia). Linee non più attive: 36 e 36F, 80L, 90D, 342F, 345, 630.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma. Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2013

La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma. Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2013 La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2013 La rete ciclabile nel quadrante Nord-Est di Roma 1. L occasione III Municipio: apertura della linea metro

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

RELAZIONE ( Febbraio 2011)

RELAZIONE ( Febbraio 2011) RELAZIONE ( Febbraio 2011) Care donatrici, cari donatori, graditissimi ospiti, benvenuti all annuale Assemblea dell A.V.I.S. comunale di Cervia. Ogni anno quando mi accingo a scrivere questa relazione

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA NOTA ANCAb SUL PIANO CASA Il Piano Casa del Governo, istituito dall art. 11 della legge n 133 del 2008, rivolto all incremento del patrimonio immobiliare ad uso abitativo attraverso l offerta di abitazioni

Dettagli

GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA

GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA GLI SPORTELLI D ASCOLTO NEGLI ISTITUTI SECONDARI E NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLE PROVINCE DI PARMA E FORLI -CESENA PRIMI RISULTATI DELL ANALISI QUALITATIVA a cura

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone Ufficio, esecutore Ufficio Educazione Ai genitori degli Alunni Ns. riferimento e data della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE P.C. Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone PROGETTI: Andiamo a scuola

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

VENDERE BENE LA TUA CASA,

VENDERE BENE LA TUA CASA, 1 SCOPRI I SEGRETI PER VENDERE BENE LA TUA CASA, E LE AZIONI COMMERCIALI SBAGLIATE DA NON COMMETTERE. 2 Oggi il nostro compito è quello di proteggerti da tutto ciò che potrebbe trasformare Vendita di casa

Dettagli

Progetto La casa di Pollicino

Progetto La casa di Pollicino Progetto La casa di Pollicino Un servizio completo per rispondere alle necessità di bambini autistici e delle loro famiglie Mai più soli insieme si può! www.solidarietaeservizi.it 1 L ORIGINE Il progetto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni.

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni. 1 Prima di qualsiasi altra valutazione, vorrei soffermarmi su tre considerazioni, per me fondamentali per meglio definire il contesto in cui si sviluppa la nostra azione o le nostre pratiche sindacali,

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

NORME PER I VOLONTARI CHE SI OCCUPANO DELL ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE

NORME PER I VOLONTARI CHE SI OCCUPANO DELL ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE NORME PER I VOLONTARI CHE SI OCCUPANO DELL ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ ASSOCIATIVE L attività de Il Portico Associazione di Promozione Sociale ONLUS si è sempre caratterizzata per aver organizzato l

Dettagli

Progetto vita indipendente

Progetto vita indipendente Buon giorno io sono Leda mamma di Giulia, una ragazza disabile che ha usufruito del Progetto vita indipendente fornito dalla Cooperativa Primavera 85. Mia figlia ha 24 anni e da sempre mi sono impegnata

Dettagli

PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME

PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME TITOLO DEL PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME SETTORE e Area di Intervento: EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE Centri di Aggregazione (bambini,

Dettagli

REDAELLI: UN PICCOLO/GRANDE PROGETTO

REDAELLI: UN PICCOLO/GRANDE PROGETTO N 13 Marzo 2008 Commissione Odontoiatri Presidente Valerio Brucoli Segretario Ercole Romagnoli Componenti Dino Dini Claudio Gatti REDAELLI: UN PICCOLO/GRANDE PROGETTO Inaugurato il 14 febbraio un ambulatorio

Dettagli

VERIFICA DI META ANNO

VERIFICA DI META ANNO : dott. MASSIMILIANO GALLONI Centri di costo: 1... Servizio Intercomunale di Protezione Civile. VERIFICA DI META ANNO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE RENO GALLIERA : Massimiliano Galloni OBIETTIVI PERMANENTI

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

COMITATO CITTADINO Colline e Valli di Pietralata CARTA DELLE PRIORITA 2010 ALLEGATI

COMITATO CITTADINO Colline e Valli di Pietralata CARTA DELLE PRIORITA 2010 ALLEGATI COMITATO CITTADINO Colline e Valli di Pietralata CARTA DELLE PRIORITA 2010 ALLEGATI 1. PARCO DI COLLINA LANCIANI. 2. REALIZZAZIONE PARCO PERTINI, DELLA LUDOTECA E DEL CENTRO ANZIANI 3. NUOVA VIABILITÀ

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

Intervento dell Associazione Divento Grande Onlus di Salvatore Bianca

Intervento dell Associazione Divento Grande Onlus di Salvatore Bianca Intervento dell Associazione Divento Grande Onlus di Salvatore Bianca Buon pomeriggio a tutti, sono Salvatore Bianca, vicepresidente di Divento Grande Onlus, una associazione di genitori, in prevalenza

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Comunicato stampa venerdì 13 gennaio 2012 INCHIESTA DELL ASSESSORATO AL TURISMO SUL NATALE APPENA TRASCORSO: I CITTADINI RISPONDONO In conclusione del Natale, il Comune

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

fare il numero, digitare rimasto, che possiamo ancora usare i diversi valori seguente, che viene dopo

fare il numero, digitare rimasto, che possiamo ancora usare i diversi valori seguente, che viene dopo Unità 14 Telefonare fuori casa In questa unità imparerai: che cosa sono e come funzionano le schede telefoniche prepagate le parole legate alla telefonia a conoscere i pronomi e gli avverbi interrogativi

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

Relazione Intermedia

Relazione Intermedia Relazione Intermedia Dopo il terremoto: più vicini-più sicuri/più sicuri-più vicini _Unione dei Comuni Bassa Reggiana_ Data presentazione: 31/01/2013 Progetto partecipativo finanziato con il contributo

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

PROGETTO INIZIATIVE ESTIVE

PROGETTO INIZIATIVE ESTIVE PROGETTO INIZIATIVE ESTIVE OBIETTIVI GENERALI Le attività estive dell Ufficio Pio prevedono l erogazione di servizi ricreativi/educativi destinati ai minori nella fascia d età 6/14 anni durante la stagione

Dettagli

dal Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria

dal Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Progetto Approvato dal Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Cassa dele Ammende Il marchio Sigillo E possibile accompagnare un Ministero ad abbandonare le logiche del

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com

ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA. Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA onlus BRESCIA ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO BRESCIA Via Tosio, N 1 Tel 03042155 brescia.adositalia@gmail.com ADOSITALIA ADOS = Associazione Donne Operate al Seno Siamo un associazione di

Dettagli

Carla Soprani Comitato Cittadino Antidroga Ravenna comantidroga@libero.it www.perglialtri.it/comantidroga

Carla Soprani Comitato Cittadino Antidroga Ravenna comantidroga@libero.it www.perglialtri.it/comantidroga VERBALE COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE REALTA DI AUTO AIUTO Bologna 18 ottobre 2008 Presenti: Carla Soprani Comitato Cittadino Antidroga Ravenna comantidroga@libero.it www.perglialtri.it/comantidroga www.perglialtri.it/convegnonazionaleautoaiuto

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 4 GLI UFFICI COMUNALI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 GLI UFFICI COMUNALI DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Scusi

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE DELLE INIZIATIVE E DEGLI INTERVENTI. anno 2012

PROGRAMMA ANNUALE DELLE INIZIATIVE E DEGLI INTERVENTI. anno 2012 ALLEGATO A Legge Regionale n. 16 del 21.10.2008 - Iniziative ed interventi regionali in favore della promozione del libro, della lettura e delle piccole e medie imprese editoriali del Lazio PROGRAMMA ANNUALE

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA. Proposta di legge di iniziativa dei Consiglieri:

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA. Proposta di legge di iniziativa dei Consiglieri: CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA Proposta di legge di iniziativa dei Consiglieri: Lorenzo Pellerano Aldo Siri avente ad oggetto: Norme per la disciplina del servizio di tagesmutter

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un

Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un Buongiorno a tutti. Vi porto l esperienza di un genitore che, insieme a sua moglie, ha deciso di iscrivere i propri figli presso una scuola con un alta frequentazione di bambini con entrambi i genitori

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

PROGETTO INSERIMENTO ACCOGLIENZA (2013/14)

PROGETTO INSERIMENTO ACCOGLIENZA (2013/14) ISTITUTO COMPRENSIVO S. LUCIA BERGAMO - SCUOLA DELL INFANZIA STATALE AQUILONE - Via Sylva,10 Tel. 035-402077 PROGETTO INSERIMENTO ACCOGLIENZA (2013/14) Chi ben comincia è a metà dell opera 0 Premessa Iniziare

Dettagli

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze.

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze Esami CLIDA CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO Sede esame Cognome Nome Firma... Prove scritte Inizio della fase uno Leggi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

PIANO DELLA MOBILITÀ 2015. 6 febbraio 2015

PIANO DELLA MOBILITÀ 2015. 6 febbraio 2015 PIANO DELLA MOBILITÀ 2015 6 febbraio 2015 TARGET MILIONI DI VISITATORI PER I NUMEROSI EVENTI DEL 2015: OSTENSIONE SACRA SINDONE, VISITA DEL SANTO PADRE, BICENTENARIO NASCITA DON BOSCO, TORINO CAPITALE

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Un trasloco che gli operatori del mercato ritengono urgente, viste le precarie condizioni in cui si trovano a dover lavorare.

Un trasloco che gli operatori del mercato ritengono urgente, viste le precarie condizioni in cui si trovano a dover lavorare. 1 di 5 28/05/2009 20.40 HOME Servizi Sociali Convenzioni Vivere a ROMA Spostamenti Divertimento Commercio Artigianato Incontri NOTIZIE MENU HOME NOTIZIE ARTICOLI MUNICIPI di ROMA Scrivi per Tuttaroma CAD

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

una mobilità dedicata alla famiglia ancora troppo... in auto!!

una mobilità dedicata alla famiglia ancora troppo... in auto!! una mobilità dedicata alla famiglia ancora troppo... in auto!! In questa fermata si propone un approfondimento su uno spaccato della domanda di mobilità che comprende circa un terzo degli spostamenti:

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

Mini Guida. Le assicurazioni online

Mini Guida. Le assicurazioni online Mini Guida Le assicurazioni online Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE ASSICURAZIONI ONLINE In questa guida parleremo delle assicurazioni auto online, le più diffuse

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

Carta dei servizi Dell ufficio Relazioni con il pubblico

Carta dei servizi Dell ufficio Relazioni con il pubblico Allegato parte integrante - 1 Direzione Organizzazione Sistemi informativi Telematica Servizio Comunicazione educazione alla sostenibilità e strumenti di partecipazione Carta dei servizi Dell ufficio Relazioni

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone BP 2009 non solo parole Sbilanciamoci è un invito a partecipare alla scelta su come investire soldi pubblici, tramite il Bilancio Partecipato. Il

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Da luglio 2014 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Medesano Più differenzi, più riduci, più risparmi La raccolta differenziata a Medesano è diventata

Dettagli

1. Sei anni di Fondazione

1. Sei anni di Fondazione Relazione tecnica sui primi 6 anni di attività della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati presentata in occasione dell Assemblea dei Soci di novembre 2011 Contenuti del documento 1. 6

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO PUNTO DI INCONTRO E SPAZIO DI ASCOLTO 1. Premessa 1.1 - Il percorso fatto nella scuola e nel rione Esquilino L Associazione Genitori Scuola Di Donato nasce

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

Associazione Genitori Scuola Fabbri Verbale di Assemblea

Associazione Genitori Scuola Fabbri Verbale di Assemblea Associazione Genitori Scuola Fabbri Verbale di Assemblea Milano, 14 ottobre 2013 Lunedì 14 ottobre 2013 alle ore 21,00 si è tenuto nei locali della Scuola Primaria F. e T. Fabbri, il primo incontro dell

Dettagli

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze

La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE La costituzione degli Organismi della Partecipazione della SdS di Firenze Gruppo di lavoro: Andrea Aleardi Assessorato alla Partecipazione Comune di Firenze Roberto Bocchieri

Dettagli

G.C.A.R. IL NODO Via Zandonai 19 10154 TORINO tel: +39 011 201538 fax: +39 011 200262 e-mail: ilnodo@iol.it

G.C.A.R. IL NODO Via Zandonai 19 10154 TORINO tel: +39 011 201538 fax: +39 011 200262 e-mail: ilnodo@iol.it G.C.A.R. IL NODO Via Zandonai 19 10154 TORINO tel: +39 011 201538 fax: +39 011 200262 e-mail: ilnodo@iol.it Persona di riferimento: Andrea Procellana Tipologia di attività svolte: SITUAZIONE DI RIFERIMENTO:

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli