COMANDO GENERALE dell ARMA dei CARABINIERI III Reparto SM Ufficio Sistemi Informativi Capitolato tecnico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMANDO GENERALE dell ARMA dei CARABINIERI III Reparto SM Ufficio Sistemi Informativi Capitolato tecnico"

Transcript

1 COMANDO GENERALE dell ARMA dei CARABINIERI III Reparto SM Ufficio Sistemi Informativi Capitolato tecnico Approvvigionamento di hardware, ad espansione dell infrastruttura esistente, per i software CC112NG e Memoriale del servizio. Anno 2015

2 Indice dei contenuti 1 OGGETTO DELLA FORNITURA REQUISITI DELLA FORNITURA REQUISITI GENERALI REQUISITI DI DETTAGLIO PER LA FORNITURA DEDICATA ALLA SERVER FARM DELLE C.O Blade Server Storage Software Licenze d'uso per estensione porte switch Brocade REQUISITI DI DETTAGLIO PER LA FORNITURA DEDICATA ALLA SERVER FARM DEL MEMORIALE Armadio rack 42U Blade chassis Blade Server Storage Software di sistema Accessori INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE SERVIZIO DI GARANZIA FASI DELLA FORNITURA E TERMINI DI ESECUZIONE COLLAUDO OBBLIGHI ED ONERI PERSONALE DIPENDENTE E RESPONSABILE TECNICO ASSUNZIONE E TRATTAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE OBBLIGHI IN MATERIA ANTINFORTUNISTICA CERTIFICAZIONE MODALITÀ DI COMUNICAZIONE ASPETTI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO PENALI SUBAPPALTO, CESSIONE DEL CONTRATTO E DEL CREDITO DOCUMENTI UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) LAVORI NON CLASSIFICATI IN AREE RISERVATE TUTELA DELLA PRIVACY... 9 ALLEGATO 1 - HARDWARE GIÀ IN POSSESSO DELL'AMMINISTRAZIONE I

3 1 Oggetto della fornitura Oggetto della fornitura Il presente Capitolato è rivolto alla fornitura di hardware, servizi accessori di assistenza tecnica e garanzia. L' oggetto della fornitura è, in sintesi, quanto di seguito riportato: - potenziamento della server farm del CC112NG già in dotazione all arma dei CC con: 7 (sette ) Blade Server compatibili con lo chassis Fujitsu BX 900 già in dotazione; Storage fiber channel con doppio controller con capacità iniziale di 34 TB con dischi pienamente interoperabili con lo storage Fujitsu DX 80 S2 già in possesso dell'amministrazione; Software di sistema per le lame in fornitura MS Windows 2012 R2 e VMWARE; 2 (due) Licenze d uso per switch Brocade 5450 fino a 12 porte per switch (totale 24 porte); - potenziamento della server farm del Memoriale del Servizio già in dotazione all arma dei CC con: Armadio rack 42U; Blade chassis Fujitsu BX900 pienamente compatibile con quello già in dotazione 6 (sei ) Blade Server per l allestimento sia dello chassis in fornitura che quello esistente; 2 (due) Storage fiber channel con doppio controller con dischi pienamente interoperabili con lo storage Fujitsu DX 80 S2 già in possesso dell'amministrazione; Software di sistema per le lame in fornitura MS Windows 2012 R2 e VMWARE - installazione e configurazione degli apparati sopra descritti; - servizio di garanzia per l intera server farm per 730 giorni solari a decorrere dalla data di favorevole collaudo. Tutto quanto oggetto di fornitura dovrà: - essere installato e configurato, a totale carico della ditta contraente, presso i locali del Comando Generale dei Carabinieri in viale Romania, 45 Roma; - essere pienamente integrato e compatibile con l hardware dettagliato in all.1, già in possesso dell Amministrazione, a cui sarà affiancato per creare un unica piattaforma tecnologica costituente la server farm degli applicativi su indicati. 2 Requisiti della fornitura 2.1 Requisiti generali La Ditta contraente dovrà aderire puntualmente al presente capitolato e dovrà fornire apposita documentazione comprovante l'aderenza a normative, standard, certificazioni, raccomandazioni citate nel presente capitolato e, per l assunzione in carico, denominazione del materiale, marca, modello, tipo materiale, numero parte, costruttore, prezzo e, ove possibile, il codice a barre, il tutto finalizzato all attribuzione del numero unico di codifica. Per garantire l omogeneità della fornitura, e la piena compatibilità, è richiesto che gli apparati Blade Server e Storage siano prodotti dal medesimo brand; Dovrà altresì attivarsi, con mezzi propri, per rilasciare la documentazione di cui alla clausola standard di codificazione che prevede la trasmissione a mezzo floppy disk o equivalente in formato UCID delle schede CM-03 e GM-02 (codifica NATO) con relativa stampa delle stesse in triplice copia contenente la lista delle parti da codificare. 1

4 Requisiti della fornitura 2.2 Requisiti di dettaglio per la fornitura dedicata alla server farm delle C.O. Nel dettaglio, la fornitura dovrà rispettare i seguenti requisiti minimi: Blade Server È richiesta la fornitura di 7 (sette) Server Blade, a completamento dell enclosure fujitsu primergy BX900 già in possesso dell Amministrazione. Ciascuno dei 7 server Blade dovrà essere corredato delle seguenti caratteristiche minime: Codice prodotto Descrizione Quantità S26361-K1467- PY BX2580 M1 1 S26361-F3849-E140 Intel Xeon E V3 8C/16T 2.60 GHz 20 MB 2 S26361-F3694-E10 Independent Mode Installation 2 S26361-F3843-E GB (1x16GB) 2Rx4 L DDR R ECC 16 S26361-F3874-E1 PY FC Mezz Card 8Gb 2 Port (MC-FC82E) 1 S26361-F2749-E2 Serverblade single package/delivery 1 S26361-F2567-E410 WinSvr 2012 R2 Standard 2CPU OEM 1 S26362-F2567-E425 WinSvr 2012 R2 Standard Add Lic 2CPU OEM 1 S26361-F2567-E465 WinSvr CAL Device 1 S26361-F2341-E708 VMware vsphere STD con 3 anni sub scription 5X9 1 FSP:GN3S20Z00ITY32 TP 3y OS Svc,NBD Rt,9x Storage È richiesta la fornitura ed installazione di uno storage con dischi che garantiscano la completa interoperabilità con quelli presenti nello Storage già in dotazione (Fujitsu Eternus DX80 S2). Tale operazione dovrà essere possibile senza la necessità di smontare e rimontare gli Hard Disk dal relativo frame Hot-swap. Le caratteristiche minimali dello storage sono le seguenti: Storage SAN Numero controller (ridondati) 2 Cache per controller 4 GB Porte FC 8Gbit/sec per controller 2 Possibilità utilizzo dischi SAS. o Low Cost (NL-SAS) SI Scalabilità massima n dischi Max 144 Numero dischi fissi installati 32 Capacità minima del singolo disco 1,2 TB 2

5 Tipologia dischi installati Velocità dischi Quantità storage minima installato (RAW) Requisiti della fornitura SAS (Hot-Plug) pienamente interoperabili (possibilità di sostituzione hot swap come sopra riportato) rpm 34 TB Configurazione dischi RAID 0, 1, 5 Alimentatori e ventole ridondate Cavi di connessione SI Cavetteria in fibra adeguata al corretto funzionamento dell infrastruttura richiesta La configurazione del raid controller dovrà essere effettuata secondo le specifiche che saranno dettate al momento dell installazione Software Oltre alle licenze di sistema operativo descritte nelle caratteristiche di ciascun server, dovrà essere fornita una licenza di VMware vcenter STD con 3 anni di sub scription 5X Licenze d'uso per estensione porte switch Brocade L'amministrazione è in possesso di Switch Brocade 5450che fanno parte dell'architettura in espansione e per la quale si rende necessario l'acquisto di Licenze d uso per i medesimi fino a 12 porte per switch (totale 24 porte). 2.3 Requisiti di dettaglio per la fornitura dedicata alla server farm del Memoriale Armadio rack 42U Armadio rack da 19 42U completo di tutte le PDU necessarie e di dimensioni 1050 X Blade chassis È richiesta la fornitura di 1 (uno) Blade Chassis, a potenziamento dell enclosure Fujitsu Primergy BX900 già in possesso dell Amministrazione, che dovrà essere corredato delle seguenti caratteristiche minime: Codice prodotto Descrizione Quantità S26361-K1421-V300 PY BX900 S2 1 S26113-F606-E300 BX900 S2 PSU W Platinium 6 S26361-F3962-E500 PY BX900 Managment blade 1 S26361-K1305-V14 PY CB FC switch 8GB 18/8 14 brocade 2 S26361-K1304-V100 PY CB ETH switch / ibp 1 Gb 36/12 2 FSP:GN3S20Z00ITY32 TP 3y OS Svc,NBD Rt,9x5 1 3

6 Requisiti della fornitura Blade Server È richiesta la fornitura di 6 (sei) Server Blade, ciascuno dei 6 server Blade dovrà essere corredato delle seguenti caratteristiche minime: Codice prodotto Descrizione Quantità S26361-K1466- PY BX2560 M1 1 S26361-F3849-E170 Intel Xeon E V3 12C/16T 2.30 GHz 30 MB 2 S26361-F3694-E10 Independent Mode Installation 2 S26361-F3843-E616 16GB (1x16GB) 2Rx4 L DDR R ECC 16 S26361-F5525-E120 SSD sata 6G 120GB 2,5 HP 2 S26361-F3823-E410 PRAID EM400I 1 S26361-F3823-E20 PRAID EM400I BP 1 S26361-F3874-E1 PY FC Mezz Card 8Gb 2 Port (MC-FC82E) 1 S26361-F2341-E432 VMware vsphere Embed. UFM 4GB 1 S26361-F2749-E2 Serverblade single package/delivery 1 S26361-F2341-E708 VMware vsphere STD con 3 anni sub scription 5X9 1 FSP:GN3S20Z00ITY32 TP 3y OS Svc,NBD Rt,9x Storage È richiesta la fornitura ed installazione di due storage con dischi che garantiscano la completa inter-operabilità con quelli presenti nello Storage già in dotazione (Fujitsu Eternus DX80 S2). Tale operazione dovrà essere possibile senza la necessità di smontare e rimontare gli Hard Disk dal relativo frame Hot-swap. Le caratteristiche minimali di ogni singolo storage sono le seguenti: Storage SAN Numero controller (ridondati) 2 Cache per controller 8 GB Porte FC 8Gbit/sec per controller 2 Possibilità utilizzo dischi SAS. o Low Cost (NL-SAS) SI Scalabilità massima n dischi Max 264 Numero dischi fissi installati di cui: 32 - n.12 dischi NL-SAS 4 TB (capacità di ciascun disco) 4

7 Installazione e Configurazione - n.18 dischi SAS 1,2 TB (capacità di ciascun disco) - n.3 dischi MLC SSD 12G 400 Gb (capacità di ciascun disco) Velocità dischi Quantità storage installato (RAW) rpm x SAS e 7200 rpm x NL-SAS 69 TB Configurazione dischi RAID 0, 1, 5 Alimentatori e ventole ridondate Cavi di connessione SI Cavetteria in fibra adeguata al corretto funzionamento dell infrastruttura richiesta Software di sistema Oltre alle licenze di sistema operativo descritte nelle caratteristiche del server dovrà essere fornita una licenza di VMware vcenter STD con 3 anni di subscription 5X Accessori Il fornitore dovrà consegnare anche tutta la cavetteria di alimentazione e di rete necessaria al corretto funzionamento di tutto l hardware in fornitura. 3 Installazione e Configurazione Si richiede l installazione HW e SW di tutti i sistemi in approvvigionamento, prevedendo l integrazione e l interconnessione con l infrastruttura già in esercizio dell Arma dei Carabinieri (cit. all.1). I sistemi Server Blade dovranno effettuare il boot da SAN secondo le specifiche che verranno fornite dall Amministrazione e dovranno essere installati con il sistema operativo VMware in configurazione minimale e senza configurazione delle Virtual Machine. Per quanto attiene al software Memoriale del Servizio, i sistemi Server Blade dovranno effettuare il boot da dischi interni e collegarsi alla SAN secondo le specifiche che verranno fornite dall Amministrazione. In particolare si dovrà prevedere la migrazione delle attuali virtual machine in esercizio verso la nuova infrastruttura, coordinando tale attività con i referenti Arma. 4 Servizio di Garanzia Atteso che gli apparati in fornitura dovranno essere pienamente integrati con quelli esistenti (cit.all.1), assolvendo, insieme a quelli, le funzioni di server farm per gli applicativi in argomento, la garanzia del presente contratto è da ritenersi rivolta a tutta l infrastruttura tecnologica realizzata, per un periodo pari a 730 giorni solari decorrenti dalla data di favorevole collaudo. Il Fornitore, nel periodo di garanzia, dovrà assicurare i necessari interventi di assistenza on-site, garantendo i livelli di servizio di seguito descritti: operatività del servizio dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 17:30, escluse le festività infrasettimanali; 1 intervento entro 8 ore lavorative dal momento della richiesta di intervento effettuata dall Amministrazione; ripristino della normale operatività delle apparecchiature, entro 24 ore lavorative dal momento del 1 intervento. 5

8 Fasi della fornitura e termini di esecuzione Sono a carico del Fornitore, oltre gli oneri del predetto servizio di assistenza in garanzia, tutte le parti di ricambio che fosse necessario sostituire a seguito di guasti e/o malfunzionamenti delle apparecchiature fornite. Il Fornitore dovrà utilizzare parti di ricambio di primaria qualità e nuove di fabbrica. Nell ambito dei servizi di manutenzione, senza ulteriore onere per l Amministrazione, il Fornitore dovrà garantire uno specifico servizio di contact center gratuito al quale indirizzare le richieste di intervento per la risoluzione dei problemi. Il Fornitore inserirà la segnalazione di richiesta d assistenza nel proprio sistema di gestione, assegnandogli un identificativo di chiamata, che dovrà comunicare alla stazione appaltante. Il sistema di gestione del Fornitore dovrà garantire il tracciamento della segnalazione (stato dell intervento) in tutte le sue fasi, fino alla chiusura della stessa. Per ogni intervento di manutenzione dovrà essere redatta dal tecnico del Fornitore, che ha eseguito l intervento, una scheda d intervento sottoscritta da un rappresentante dell Arma, associata ad un numero identificativo. Su tale nota dovranno essere riportati almeno le seguenti informazioni: numero identificativo della nota d intervento; numero identificativo della chiamata (creato dal sistema di gestione del Fornitore); data ed ora di segnalazione del guasto dell Amministrazione; data ed ora di presa in carico del guasto da parte del Fornitore; data e ora di inizio intervento on-site ; data e ora ripristino delle apparecchiature; nominativo del tecnico che ha effettuato l intervento; nominativo del referente dell Arma; descrizione dettagliata del problema/guasto; soluzione adottata; esito della chiamata. 5 Fasi della fornitura e termini di esecuzione Il presente contratto s intende esecutivo dal giorno successivo alla data di ricezione della PEC con cui l Amministrazione comunicherà alla società l avvenuta registrazione del contratto presso gli organi di controllo. La Società dovrà provvedere, a proprio esclusivo onere: a definire e rendere noto il nominativo del capo progetto che sarà responsabile unico della consegna ed installazione della fornitura; alla consegna e posa in opera delle apparecchiature e delle eventuali componenti accessorie; all installazione e configurazione delle apparecchiature secondo le specifiche che saranno indicate durante l esecuzione contrattuale in rack già a disposizione dell Amministrazione; alla verifica e alla messa in funzione delle apparecchiature. Le componenti oggetto di fornitura dovranno essere consegnate ed installate presso i locali del Comando Generale dell Arma dei Carabinieri (Viale Romania, 45 Roma) entro 120 (centoventi) giorni solari a decorrere dal giorno successivo alla data di ricezione della PEC con cui l Amministrazione comunicherà alla società l avvenuta registrazione del contratto presso gli organi di controllo Saranno a carico del Fornitore tutte le spese relative al trasporto, alla consegna, all installazione ed alla configurazione della fornitura. 6

9 Obblighi ed oneri 5.1 Collaudo Il Collaudo della fornitura avverrà in un unica soluzione e sarà effettuato presso i locali dove le macchine saranno state installate previa verifica della rispondenza: delle singole componenti hardware alle specifiche richieste; del sistema nel suo complesso alle caratteristiche di: - funzionalità; - espandibilità; - ridondanza; - failover; - business continuity. Il positivo collaudo, con decorrenza dalla data del relativo verbale, determinerà l accettazione della fornitura e l avvio del periodo di garanzia. La data stabilita per le operazioni di collaudo sarà comunicata tempestivamente alla Società per consentire alla stessa di intervenire o farsi rappresentare alle relative operazioni. L'assenza del titolare o del rappresentante della Società non inficerà la validità delle operazioni di collaudo. 6 Obblighi ed oneri Il Fornitore dovrà garantire che le prestazioni dei servizi sopra citati verranno svolte con la cura e la diligenza richieste dalle circostanze da personale specializzato. L Amministrazione Appaltante ha facoltà di procedere alla risoluzione del contratto qualora accerti l inosservanza, da parte della ditta, delle norme di cui ai successivi sottoparagrafi e si riserva la facoltà di richiedere la sostituzione, motivandola, del personale impiegato nelle attività di assistenza ove questi non risultasse di gradimento all Arma stessa. 6.1 Personale dipendente e responsabile tecnico La società aggiudicataria s impegna a impiegare personale: - adeguatamente preparato e in numero sufficiente allo svolgimento delle attività descritte nel presente capitolato; - messo a conoscenza delle modalità di espletamento dello stesso; - tenuto a mantenere il segreto d ufficio su fatti e circostanze di cui venga a conoscenza nell espletamento dei propri compiti. 6.2 Assunzione e trattamento del personale dipendente L impresa è tenuta, nei confronti del personale dipendente, al rispetto del contratto collettivo di lavoro e della normativa previdenziale, assicurativa ed antinfortunistica, assumendone completa responsabilità nei confronti dei lavoratori dipendenti. Sono a carico dell impresa tutte le spese, oneri, contributi ed indennità previsti per la gestione del personale nonché tutte quelle spese ed oneri attinenti l assunzione, la formazione e l amministrazione del personale necessario al servizio; l Amministrazione Appaltante è sollevata da qualsiasi obbligo o responsabilità per quanto riguarda le retribuzioni, i contributi assicurativi e previdenziali, l assicurazione contro gli infortuni, i libretti sanitari e la responsabilità verso terzi. 6.3 Obblighi in materia antinfortunistica Per quanto concerne il personale utilizzato dalla Società contraente, gli obblighi e gli adempimenti previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche od integrazioni sono a totale carico del datore di lavoro individuato nell ambito della stessa Società, fermi restando gli obblighi, ove 7

10 Obblighi ed oneri occorra per l esecuzione della fornitura, di reciproca informazione, di coordinamento e di cooperazione fra la società contraente ed il responsabile dell infrastruttura od area ove sarà svolta la consegna dei materiali secondo quanto più dettagliatamente specificato al successivo para DUVRI. 6.4 Certificazione La ditta contraente dovrà produrre, in sede di collaudo, la seguente documentazione: certificazione in corso di validità ITIL v3 0, in alternativa ISO 9001:2008 del costruttore delle apparecchiature e del Fornitore dei servizi, nonché la dichiarazione di persistenza delle predette certificazioni; tali certificazioni potranno essere prodotte anche in copia, purché sottoscritte dal legale rappresentante del Fornitore, o suo delegato; descrizione tecnica del prodotti offerti, corredata da depliants, dalla quale dovranno risultare le caratteristiche tecniche dei prodotti. Tale descrizione è richiesta esclusivamente a titolo informativo, fermo restando l impegno del Fornitore all osservanza delle caratteristiche minime richieste per le apparecchiature oggetto della presente fornitura. In tale descrizione dovranno essere indicati fra l altro anche le dimensioni fisiche, le caratteristiche elettriche e ambientali di esercizio delle apparecchiature offerte; dichiarazione descrittiva dei servizi offerti attestante la corrispondenza dei medesimi alle caratteristiche richieste ed, eventualmente, delle caratteristiche migliorative. Le prestazioni dei sistemi server saranno valutate sulla base delle caratteristiche e, ove indicato, dei benchmark richiesti e dovranno essere dichiarate dal Fornitore; documentazione relativa alle apparecchiature hardware (hardware technical reference, operator&service guide, installation guide, ecc.) redatti in lingua italiana, o in subordine in lingua inglese, disponibile su supporto cartaceo (manuali), CD-ROM o DVD-ROM. 6.5 Modalità di comunicazione Le comunicazioni formali con l Amministrazione appaltante, anticipabili a mezzo fax ai numeri , dovranno avvenire a mezzo Posta Elettronica Certificata 8

11 Aspetti di carattere amministrativo 7 Aspetti di carattere amministrativo 7.1 Penali Le inadempienze od omissioni dell impresa sono soggette alle seguenti penali: per ogni giorno solare di ritardo, rispetto al termine previsto per la consegna/installazione della fornitura, verrà applicata una penale dell 1 per mille da calcolarsi sull importo degli apparati non approntati a collaudo e/o non consegnati/installati nei termini fissati; per ogni ora lavorativa successiva alla scadenza dei previsti tempi di ripristino, verrà applicata una penale pari ad euro 50,00 (cinquanta/00). 7.2 Subappalto, cessione del contratto Non è consentita la cessione o il subappalto del contratto, pena l immediata risoluzione del contratto. 8 Documenti Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI) La valutazione effettuata ai sensi dell art. 26 D.Lgs n. 81/2008 non ha riscontrato rischi da interferenza fra le attività che saranno svolte (secondo le disposizioni di cui al capitolato tecnico) dall Amministrazione e quelle che saranno svolte dalla Società contraente. Quanto precede, nella considerazione che l unica fase in cui, in ipotesi, vi potrebbero essere contatti fra le predette attività, è quella della consegna/installazione dei materiali, che sarà quindi disciplinata in modo tale da evitare promiscuità di attività e/o personale. I rischi per la sicurezza da interferenze ed i connessi oneri risultano, pertanto, pari a zero. Conseguentemente, non è necessaria la redazione del DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze). A tal riguardo il Comandante responsabile delle strutture od aree di pertinenza dell Amministrazione ove saranno effettuate le consegne dei materiali individuerà in dettaglio, preliminarmente alle operazioni predette, l area ove svolgere le suddette operazioni provvedendo affinché durante l esecuzione delle stesse siano inibite altre attività dell Amministrazione o di altre Società appaltatrici di beni, lavori o servizi ed impedito l accesso di personale diverso da quello incaricato dalla Società fornitrice per l esecuzione delle operazioni di consegna. 9 Lavori non classificati in aree riservate L installazione degli apparati in fornitura sarà effettuata presso aree riservate dei Comandi dell Arma. Non trattandosi di lavori classificati, non è richiesta la presentazione del NOS. Tuttavia è fatto obbligo alla società contraente di comunicare, entro 10 giorni dalla ricezione della PEC con la quale l Amministrazione comunicherà l avvenuta registrazione del contratto, la lista completa del personale incaricato di recarsi sul posto accompagnata da copia dei relativi documenti d identità, per consentire all Amministrazione di esperire i necessari controlli di sicurezza. 10 Tutela della Privacy Ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 si informa che i dati personali forniti e raccolti in occasione della presente procedura di gara verranno conservati sino alla conclusione del procedimento presso l Amministrazione Appaltante, nel rispetto delle norme vigenti. 9

12 Tutela della Privacy Allegato 1 - Hardware già in possesso dell'amministrazione Serial number: YKNM YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YKNP YLSB YLSB Part number: S26361-K1245- S26361-K1304- V100 S26361-K1304- V100 Material number: Description: PY BX900 S1 Systemeinheit PY CB Eth Switch/IBP 1Gb 36/ PY CB Eth Switch/IBP 1Gb 36/12 status warranty/contract ATB0404G00Z S26361-K1305-V PY CB FC Switch 8Gb 18/8 26 (Bro... ATB0404G01C S26361-K1305-V PY CB FC Switch 8Gb 18/8 26 (Bro... YKNM S26361-K PY BX900 S1 Systemeinheit YKNN S26361-K PY BX920 S1 Dual Server Blade YKNN S26361-K PY BX920 S1 Dual Server Blade YKNN S26361-K PY BX920 S1 Dual Server Blade YKNN S26361-K PY BX920 S1 Dual Server Blade YKNN S26361-K PY BX920 S1 Dual Server Blade YKNN S26361-K PY BX920 S1 Dual Server Blade YLSB S26361-K PY CB Eth Switch/IBP 1Gb 36/12 V100 YLSB S26361-K PY CB Eth Switch/IBP 1Gb 36/12 V100 ATB0452E00V S26361-K1305-V PY CB FC Switch 8Gb 18/8 14 (Bro... ATB0452E01G S26361-K1305-V PY CB FC Switch 8Gb 18/8 14 (Bro... YKNP /05/2016 YKNP /05/2016 ALJ1904G00H D:FCSW-300L FC-Switch Brocade 300 8/24 Port... 04/05/2016 ALJ1904G01D D:FCSW-300L FC-Switch Brocade 300 8/24 Port... 04/05/

13 Tutela della Privacy YL2B FTS:ETLDE2AG ETERNUS DX Expansion 2x I/O 04/05/2016 YL2B FTS:ETLDE2AG ETERNUS DX Expansion 2x I/O 04/05/2016 YKNM S26361-K PY BX900 S1 Systemeinheit YL4E S26361-K PY BX920 S2 Dual Server Blade YL4E S26361-K PY BX920 S2 Dual Server Blade YL4E S26361-K PY BX920 S2 Dual Server Blade YL4E S26361-K PY BX920 S2 Dual Server Blade YL4E S26361-K PY BX920 S2 Dual Server Blade YL4E S26361-K PY BX920 S2 Dual Server Blade YLSB S26361-K PY CB Eth Switch/IBP 1Gb 36/12 V100 YLSB S26361-K PY CB Eth Switch/IBP 1Gb 36/12 V100 ATB0426G001 S26361-K1305-V PY CB FC Switch 8Gb 18/8 14 (Bro... YL2A FTS:ET08E22AG ETERNUS DX80 BASE 2x FC Controll... 6ARSS40532 D:FCX30R-73H FibreCAT CX300 Basismod. 5x73GB/10k 11

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10

PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO. Pagina 1 di 10 PROGETTO VIRTUALIZZAZIONE DELLA SERVER FARM DI TURISMO TORINO E PROVINCIA E SERVIZI CONNESSI CAPITOLATO TECNICO Pagina 1 di 10 INDICE: DESCRIZIONE NR. PAGINA 1. PREMESSA 3 2. OGGETTO DELL APPALTO 3 3.

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana

Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana Condizioni Generali Parte II - Servizi di Borsa Italiana 1. Definizioni 1.1 I termini con la lettera iniziale maiuscola impiegati nelle presenti Condizioni Generali Parte II si intendono usati salvo diversa

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI 1 Indice CAPITOLATO TECNICO PREMESSE p. 4 Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE p. 5 Art. 2 OGGETTO p. 5 Art. 3 PREZZO p. 6 CAPO I STRUTTURA DEL SERVIZIO Art. 4 ASSISTENZA

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Guida alla Convenzione. PC Desktop 12. - lotto 2

Guida alla Convenzione. PC Desktop 12. - lotto 2 Guida alla Convenzione PC Desktop 12 - lotto 2 Realizzato da azienda con sistema di gestione per la qualità certificato ISO 9001:2008 1. Premessa La presente Guida ha l obiettivo di illustrare la Convenzione

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

BPM business process management

BPM business process management COS È IL BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM)? Il BPM consiste nel creare modelli informatici dei processi operativi dell azienda al fine di creare un flusso orientato a rendere efficiente ed efficace il

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 1 di 9 Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Determinazione n.3/2008 Del 5 marzo 2008 Sicurezza nell esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture. Predisposizione

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

Alberta Riccio (Responsabile Qualità, Ambiente, Sicurezza e Risorse Umane)

Alberta Riccio (Responsabile Qualità, Ambiente, Sicurezza e Risorse Umane) ESEMPI DI BUONA PRASSI TEMA Sistema di Gestione per la Sicurezza TITOLO DELLA SOLUZIONE Pianificazione della Manutenzione, Utilizzo di Software dedicato e Formazione per Addetti Manutenzione AZIENDA/ORGANIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO

Roma, 25 marzo 2003 QUESITO RISOLUZIONE N. 71/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 marzo 2003 Oggetto: Istanza di interpello D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 imposta di bollo su atti e documenti connessi con i contratti

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

La Direzione dei Lavori

La Direzione dei Lavori La Direzione dei Lavori L istituzione della Direzione lavori. Ai sensi dell art.10, comma 1, lett.l, del Reg., l istituzione dell ufficio di direzione dei lavori è promossa dal responsabile del procedimento

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli