53'0 M-um-e-r-o d-at-a---

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "53'0 M-um-e-r-o-------d-at-a---"

Transcript

1 + SISTEMA SANITAP.JO REGIONA.LE AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA REGIONE/ LAZIO ~ DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE l,i'\./' 1 O BlU, '0 M-um-e-r-o d-at-a--- Oggetto: Rettifica deliberazione n. 149IDG del : rettifica del Capitolato Speciale di Appalto riformulato ai fini della Richiesta di Offerta da lanciarsi sul Mercato Elettronico della P.A. per l'acquisizione del sistema Storage SAN disposta con deliberazione. n. 149/DG del , numero CIG F. Importo ,34+IVA ( ,00 Iva inclusa) Finanziamento regionale di cui alla D.G.R. 779 del 18. J e Determina N. G04999 del Esercizio Centro Sottoconto Budget: - Assegnato - Utilizzato - Residuo di Costo no Conto - Presente Atto Ovvero schema allegato Scostamento Budget NO D D 1/ Diretto/re del Bilancio _~_----.:~==::::::,-- _ Data..~.6./1..0. SI D U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE PER LA COMUNICAZIONE INFORMATICA, USO RAZIONALE DELL'ENERGIA, MANUTENZIONE EDILE E IMPIANTISTICA U.O.S. SVILUPPO E GESTIONE INCREMENTO DELLE TECNOLOGIE INFORMATICHE 1/ Responsabile del procedimento / Dr.ssa Lorella Scorteccia ~ Data 1/ Dirigente della U.O.S. Dr.ssa Lorella Scorteccia Data 1/ Direttore della U.O.c. Ing. Yirginia Caracciolo Data Firma Firma ~ ) ~ - r?-~~ (\ Firm ~ ~~~ Proposta no_4~3_0 del é?j? DC. IS- -?t~; PARERE DEL DIRET.TTOORREE SAA~~I,TTARIO PARERE DEL DIRETTORE Y -.~4vOR:; \)0 (i1 AMMINISTRATIVO Data IL DIRETTORE AMMINISTRATIY Dott. Massimiliano Gerli La presente deliberazione si compone di n 42. di cui n 3b. pubblicazione e l'esecutività, che ne formano parte integrante e sostanziale. di pagine di allegati e una pagina attestante la

2 ~ I

3 "', "-~. ~.,.,.q.: -..- " IL RESPONSABILE DELLA U.O.C. GESTIONE E SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE PER LA COMUNICAZIONE INFORMATICA, USO RAZIONALE DELL'ENERGIA,MANUTENZIONE EDILE E IMPIANTISTICA VISTO PREMESSO il Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni; che con deliberazione n. 149/DG del che si richiama integralmente, è stato approvato il progetto esecutivo per l'acquisizione di un sistema Storage San nell'ambito dell'infrastruttura IT per un importo complessivo di ,00 IVA inclusa, rientrante nell'ambito dell'assegnazione di fondi regionali destinati alla realizzazione degli obiettivi di cui ai Programmi Operativi per il miglioramento della Sanità nel Lazio, di cui alla D.G.R. n.779 del ; che con la suddetta deliberazione è stata approvata la documentazione progettuale relativa all'acquisto, costituita da Relazione Tecnica e Capitolato Speciale di Appalto; che altresì con l'atto medesimo l'azienda Ospedaliera ha disposto d'inviarne copia alla Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria, al fine di poter acquisire il relativo nulla osta per il tramite del Nucleo di Valutazione Regionale; che con nota Prot del n.. del 27/04/2015 I Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria ha fatto pervenire il provvedimento di approvazione Determina N. G04999 del ; che in fase di elaborazione della documentazione specifica da allegare alla Richiesta di Offerta da lanciarsi sul Mercato Elettronico della P.A., si è ritenuto opportuno apportare delle modifiche di carattere amministrativo; che è stato ridistribuito e integrato il contenuto del Capitolato Speciale di Appalto approvato con la suindicata deliberazione n. 149/DG del , formulando i seguenti atti: s? Condizioni Particolari di Contratto, Disciplinare Tecnico (Allegato n. I delle Condizioni Particolari di Contratto), Patto di Integrità, che si allegano alla presente e ne costituiscono parte integrante e sostanziale; che, pur rimanendo invariato il criterio di aggiudicazione quello secondo l'offerta economicamente più vantaggiosa ex art. 83 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., si è reputato più consono alle esigenze dell'azienda Ospedaliera rimodulare il punteggio di valutazione complessiva in: qualità 60 punti, anziché 55 e prezzo in 40 punti anziché 45; che a sostituzione di quanto precedentemente indicato al punto B) Prezzo Complessivo dell'art. 4 del Capitolato Speciale di Appalto, approvato con deliberazione n. 149/DG del la valutazione delle offerte economiche avverrà con il criterio della proporzionalità inversa RITENUTO opportuno rettificare il Capitolato Speciale di Appalto approvato con deliberazione n. 149/DG del , solo ai fini delle procedure amministrative concernenti gli atti di gara ed il dettaglio del criterio della valutazione economica delle offerte presentate, senza apportare modifica al contenuto tecnico del progetto per il quale è stato acquisito il nulla osta dalla Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Prot del n. del 27/04/2015;

4 ATTESTATO ATTESTATO che il presente provvedimento, a seguito dell'istruttoria effettuata, nella forma e nella sostanza è totalmente legittimo e utile per il servizio pubblico, ai sensi dell'art. I della legge 20/94 e successive modifiche ed integrazion i, nonché alla stregua dei criteri di economicità e di efficacia di cui all'art. I della legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni; in particolare che il presente provvedimento è stato predisposto nel pieno rispetto delle indicazioni e dei vincoli stabiliti dai decreti del Commissario ad acta per la realizzazione del Piano di Rientro dal disavanzo del settore sanitario della Regione Lazio; PROPONE Per i motivi dettagliatamente esposti in narrativa, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento: - di rettificare il Capitolato Speciale di Appalto approvato con deliberazione n. 149/DG del , solo ai fini delle procedure amministrative concernenti gli atti di gara, senza apportare modifica al contenuto tecnico del progetto per il quale è stato acquisito il nulla osta dalla Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Prot del n. del 27/04/2015; - di approvare a rettifica del suddetto Capitolato Speciale le Condizioni Particolari di Contratto, il Disciplinare Tecnico ed il Patto d'integrità che si allegano al presente provvedimento e che saranno parte integrante della richiesta di Offerta da lanciarsi sul Mercato Elettronico della P.A. per l'acquisizione del sistema Storage SAN disposta con deliberazione. n. I49/DG del , numero CIG F; -che il relativo onere complessivo di spesa di IVA inclusa trova copertura con finanziamento regionale di cui alla DGR 779 del 18/ I 1/2014 e Determina N. G04999 del e sarà ripartito sui relativi conti secondo le risultanze economiche di aggiudicazione di gara; -di prevedere il versamento di 225,00, conto (Altri oneri di gestione) quale contributo dovuto dall'azienda Ospedaliera all'autorità Nazionale Anticorruzione per la gara in oggetto di cui al numero CIG F (Deliberazione dell'autorità medesima del 9 dicembre 2014); - di nominare Responsabile del Procedimento per la procedura in oggetto e per il successivo rapporto contrattuale il Dirigente U.O.S. Sviluppo e Gestione Incremento delle Tecnologie Informatiche; - di provvedere alla pubblicazione della delibera nell'anagrafe delle prestazioni e nel sito web istituzionale - sezione "Amministrazione Trasparente" - ai sensi della Legge n. 190/2012 del D.Lgs n. 33/2013 e della Circolare n. 2 del Dip. Funzione Pubblica. Il Responsa Gestione e Svilu per la Comuni Uso Razion Manutenzio ile della U.O.C. po delle Tecnologie zione Informatica, le dell'energia, I e Impiantistica t Deliberazione n. del 2

5 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni; IN VIRTU' dei poteri conferitigli con decreto del Presidente della Regione Lazio n. T00031 del ; PRESO ATTO che il Dirigente proponente il presente provvedimento, sottoscrivendolo, attesta che lo stesso a seguito dell'istruttoria effettuata, nella forma e nella sostanza è totalmente legittimo e utile per il servizio pubblico, ai sensi dell'art. I della legge 20/94 e successive modifiche ed integrazion i, nonché alla stregua dei criteri di economicità e di efficacia di cui all'art. I della legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni; PRESO ATTO altresì che il Dirigente proponente il presente provvedimento, sottoscrivendolo attesta, in particolare, che lo stesso è stato predisposto nel pieno rispetto delle indicazioni e dei vincoli stabiliti dai decreti del Commissario ad acta per la realizzazione del Piano di Rientro dal disavanzo del settore sanitario della Regione Lazio; VISTO il parere favorevole del Direttore Amministrativo e del Direttore Sanitario; ritenuto di dover procedere DELIBERA di approvare la proposta così come formulata, rendendola disposto. La U.O.c. Atti e Procedimenti Giuridico Amministrativi Contratti e Convenzioni curerà tutti gli adempimenti per l'esecuzione della presente deliberazione. 3

6

7 + SISTEMA S.ANITARIO REGIONALE AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA h.4.- REGIONE/ LAZIO --C.. CONDIZIONI PARTICOLARI DI CONTRATTO PER ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA STORAGE SAN RdON _ ~ cf- Azienda Ospedaliera "Complesso Ospedali ero San Giovanni - Addolorala" Via dell'amba Aradam Roma - Te!. (06) Fax CF e P.IVA Cod.Attivilà Le.,""o D.GR ~"o

8 . ''''''='''''n rzz u w.'''''.w=. u=w.~.,--'"---~~' ="'.=.. ="~~'"'-~~-~~---~~~-~---.~ PAG 2 INDICE ART. I - OGGETTO E DURATA DELLA FORNITURA PAG 4 ART. 2 - CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA PAG 4 ART. 3 -IMPORTO DELLA FORNITURA PAG4 ART. 4 EQUIVALENZA PAG 4 ART. 4 - CRITERI DI VALUTAZIONE PAG4 ART. 5 - REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE PAG4 ART. 6 -SOPRALLUOGO PAG 5 ART. 7 - CRITERI DI VALUTAZIONE PAG 5 ART. 8 -OBBLIGHI DELLA DITTA PAG 6 ART. 9 - RESPONSABILITA' DELL'APPALTATORE PER LA QUALITA' E LA PROVENIENZA DELLE APPARECCHIATURE FORNITE NONCHE' PER LA LORO INSTALLAZIONE PAG 6 ART. IO - MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE PAG 7 ART. Il - AGGIUDICAZIONE PAG 9 ART STIPULA DEL CONTRATTO PAG 9 ART MODALITA' DI CONSEGNA DELLA MERCE PAG IO ART SPOSTAMENTO DEI TERMINI DI CONSEGNA PAG IO ART GARANZIE PRE E POST COLLAUDO PAG IO ART. 16- TERMINE PER L'ESECUZIONE DELLE FORNITURE E PENALI PER RITARDI PAG Il ART. 17. ONERI ED OBBLIGHI DIVERSI A CARICO DELL'APPALTATORE. RESPONSABILITA' PAG Il ART. 18- DIFETTI DI COSTRUZIONE E GARANZIA PAG 13 ART. 19- FATTURAZIONE PAG 13 ART. 20 -PAGAMENTO PAG 14 ART TRACCIABILITA' FLUSSI FINANZIARI PAG 14 ART RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E PENALITA' PAG 14 ART DIVIETO DI CESSIONE CREDITI RdO n /2015 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN" PAG 14 yv

9 AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA PAG 3 ART. 24 -ESONERO DA RESPONSABILITA' PAG 14 ART SUBAPPAL TO PAG 15 ART OBBLIGHI IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PAG 15 ART RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO DELL'ESECUZIONE DEL CONTRATTO E RESPONSABILE PAG 15 ART FORO COMPETENTE PAG 15 ART. 29- NORMATIVA DI RIFERIMENTO PAG 15 ART. 30- DISPOSIZIONI FINALI PAG 15 "ALLEGATO 1"- DISCIPLINARE TECNICO F- RdO ~. n /20l5 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

10 AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA PAG 4 Le condizioni del contratto di fornitura che verrà concluso in caso di accettazione dell'offerta del fornitore sono integrate e modificate dalle clausole che seguono, le quali prevarranno in caso di contrasto sulle condizioni generali di contratto relative al Bando "ICT 2009 Prodotti e Servizi per l'informatica e le telecomunicazioni" del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione ex art. I I del D.P.R. I O 1/2002. Il Codice CIG della presente procedura, da utilizzare per il contributo dovuto all'autorità Nazionale Anticorruzione, così come stabilito con deliberazione dell'autorità medesima del 9 Dicembre 2014 e da effettuarsi secondo le modalità ivi indicate, è F. ART. I - OGGETTO E DURATA DELLA FORNITURA Il presente testo disciplina l'affidamento della fornitura di un Sistema Storage SAN, equipaggiato anche di backup (software e appliance) e di Software per la virtualizzazione, comprensivo di 36 mesi di manutenzione, così come descritto in dettaglio nell'allegato nel Disciplinare Tecnico ( ALLEGATO N. I). La durata della fornitura, relativamente alla parte "servizi", è di 36 mesi decorrenti dalla data di collaudo, salva la diversa data di decorrenza prevista nella delibera di aggiudicazione definitiva, per motivate ragioni di particolare urgenza che non consentano all'azienda Ospedaliera di attendere il decorso di tale termine. E' fatto obbligo alla ditta aggiudicataria di accettare un'eventuale proroga del contratto per un periodo di mesi tre, rinnovabile alle stesse norme e condizioni, a semplice richiesta dell'amministrazione. ART. 2 - CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA I prodotti oggetto della fornitura devono risultare perfettamente corrispondenti alle descrizioni tecniche indicate nel Disciplinare Tecnico, che costituiscono parte integrante e sostanziale delle presenti Condizioni Particolari di Contratto. ART.3 -IMPORTO DELLA FORNITURA L'importo a base d'asta per la fornitura del Sistema Storage SAN e relativo servizio di manutenzione è pari ad ,341VA esclusa. ART.4 - EQUIVALENZA Qualora la descrizione dei lotti di gara di cui al Disciplinare Tecnico dovesse individuare una fabbricazione o provenienza determinata o un procedimento particolare, un marchio o un brevetto determinato, un tipo o un'origine o una produzione specifica che avrebbero come effetto di favorire o eliminare talune imprese o prodotti, detta indicazione deve intendersi integrata dalla menzione "o equivalente". ART. 5 - REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE Sono richiamati integralmente i requisiti di ordine generale e idoneità professionale e capacità tecnica di cui al "Bando ICT 2009" per l'abilitazione di fornitori per la categoria: beni e servizi per l'informatica e le Telecomunicazioni (Versione Novembre 2014): RdO ll /2015 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

11 ... AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA PAG 5 ART. 6 - SOPRALLUGO E' obbligatorio, pena l'esclusione, un sopralluogo accurato da parte delle società partecipanti. Il sopralluogo può essere effettuato dal lunedì al venerdì, ore 10,00-13,00. Potranno partecipare soltanto i Rappresentanti Legali delle ditte invitate o i sostituti muniti di apposita delega, previa comunicazione scritta al Dirigente U.O.S. Sviluppo Tecnologie Informatiche al fax , che dovrà pervenire entro e non oltre tre giorni prima del giorno indicato (può essere contattato il referente per il sopralluogo Sig. Michele Micheli, onde eventualmente concordare il. giorno). AI termine del sopralluogo verrà redatto un verbale che farà parte obbligatoriamente della documentazione da presentare a completamento dell'offerta, pena l'esclusione. ART. 7- CRITERI DI VALUTAZIONE Il contratto verrà stipulato a corpo e l'aggiudicazione telematica, tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, gestito dalla Consip, avverrà ai sensi e per gli effetti dell'art. 83 del D.Lgs 163 del 12 aprile 2006 e s.m.i., alla ditta che avrà proposto l'offerta economicamente più vantaggiosa, che sarà valutata secondo il criterio qualità/prezzo nella seguente proporzione: QUALIT A' per max 60 punti PREZZO per max 40 punti Saranno escluse dalla prosecuzione della gara le offerte che non abbiano raggiunto il punteggio di almeno 31 punti. A) VALUTAZIONE TECNICA DELLE FORNITURE: MAX punti 60 secondo quanto prescritto dall'allegato P del D.P.R. n I O punto Il) a) I. nel rispetto della formula sotto richiamata, fatta salva la rispondenza alle specifiche minime del capitolato, verranno valutate le ulteriori caratteristiche migliorative e proposte aggiuntive, come sotto precisato. PT(a) = l:=lvk(a) dove: PT(a) = punteggio tecnico attribuito all'offerta "a"; n = numero totale dei requisiti; Vi = punteggio del requisito i; k(o)= coefficiente punteggio attribuito al requisito (o) Li: 1 =sommatoria ennesima con ì che va da I a I I I punteggi Vi saranno assegnati dalla Commissione sulla base della compliance ad ogni elemento migliorativo secondo la tabella "Attribuzione Punteggi per Variabili Qualitative" art. 4 del Disciplinare Tecnico. Nell'offerta tecnica, oltre alla compliance sintetica (SI/NO) al requisito, si dovranno indicare i riferimenti (pagina, paragrafo) dei riscontri dell'osservanza dei requisiti contenuti in documenti tecnici ufficiali che saranno prodotti in forma di allegati all'offerta. Gli articoli verranno esaminati ai fini dell'attribuzione del relativo punteggio con riferimento agli elementi di t- Rif--_/20l5 valutazione riportati nell'allegato Disciplinare Tecnico, art 4 "Attribuzione Punteggi per Variabili Qualitative". "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGESAN"

12 . J!UJ!T!''''V''H!'''''',,, ~'"' AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA PAG 6 Non saranno ammesse alla fase di apertura delle buste economiche le ditte che non avranno ottenuto un punteggio tecnico pari a 31. B) VALUTAZIONE DEll'OFFERTA ECONOMICA (PREZZO) Sarà attribuito il punteggio di 40 punti all'offerta economica con il prezzo più basso ed alle altre offerte punteggi proporzionalmente minori di 40 secondo la formula: Pi = Omin/Oi x Pmax dove Pi è il punteggio economico del singolo partecipante Omin è l'offerta migliore tra quelle pervenute Oi è l'offerta del partecipante di cui viene calcolato il punteggio Pmax è il punteggio economico massimo L'aggiudicazione della gara avverrà a favore del concorrente che avrà conseguito il più alto punteggio complessivo derivante dalla somma del valore di punteggio attribuito al prezzo con quello attribuito alla qualità. In presenza di offerte ugualmente convenienti a parità di punteggio complessivo, la Commissione procederà ad esperimento di miglioria del prezzo tra i pari concorrenti. Qualora l'esperimento di miglioria non dovesse risultare efficace, l'aggiudicazione avverrà mediante sorteggio alla presenza delle concorrenti interessate. L'Azienda Ospedaliera aggiudicherà la gara anche in presenza di una sola offerta valida qualora questa possa essere ritenuta congrua. L'Azienda si riserva ogni utile indagine circa la congruità dell'offerta presentata. ART. 8 - OBBLIGHI DELLA DITTA La ditta aggiudicataria si impegna a fornire per tutta la durata contrattuale gli stessi prodotti offerti in gara per marca e modello (codice articolo) di produzione. La ditta si impegna a mantenere fissi ed invariabili i prezzi anche oltre il quinto d'obbligo. Nell'importo di fornitura, negli obblighi e nelle condizioni della medesima, saranno comprese le seguenti prestazioni: imballo, trasporto, facchinaggio, installazione e prove di funzionalità; eventuali opere occorrenti per la corretta installazione delle apparecchiature nonché per il loro sicuro utilizzo, come da specifiche di cui al precedente art. 2 del Disciplinare Tecnico; formazione, informazione e addestramento del personale addetto all'uso e alla manutenzione; fornitura di manuali d'uso solamente in lingua italiana, manuali di servizio, dichiarazioni di conformità, licenze d'uso dei software. ART. 9 RESPONSABILITÀ DELL'APPALTATORE PER LA QUALITÀ PROVENIENZA DELLE APPARECCHIATURE FORNITE NONCHÉ PER LA INSTAllAZIONE E LA LORO L'Appaltatore è l'unico responsabile dell'esecuzione delle forniture aggiudicate che dovranno essere eseguite in conformità alle migliori regole dell'arte, alla rispondenza delle stesse, e parti di esse, alle condizioni contrattuali nel rispetto di tutte le norme legislative e di regolamento. Si precisa inoltre che: RdO n /20l5 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

13 - \,,'. /,'", AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA a) per la provvista di materiali in genere e per la loro scelta e accettazione saranno, a seconda dei casi, applicabili le norme ufficiali in vigore. Ad ogni modo tutti i materiali e le provviste dovranno essere di produzione delle migliori ditte del settore e dovranno essere c-orredati di certificati ufficiali. b) tutti i beni da fornire saranno trasportati presso i locali che saranno precisati dall'azienda Ospedaliera nel loro imballo in modo da essere protetti contro qualsiasi manomissione o danno. Tutte le spese di imballaggio, trasporto - compreso l'utilizzo di eventuali macchine di sollevamento - ed eventuali oneri connessi con le spedizioni, sono a totale carico dell'aggiudicatario. Gli imballaggi debbono rispondere alle norme in vigore a seconda della natura dei beni da consegnare. Deterioramenti per negligenza e insufficienti imballaggi o in conseguenza del trasporto, conferiscono al committente il diritto di rifiutare i beni, in danno all'aggiudicatario. I componenti che verranno comunque alterati o danneggiati prima della loro consegna ed installazione, saranno immediatamente rimossi e sostituiti dall'aggiudicatario a sue spese. c) Indipendentemente dalle risultanze del collaudo tali beni dovranno essere forniti o riparati nel rispetto delle vigenti normative nazionali e locali in materia di sicurezza. Ciascun aggiudicatario è tenuto a segnalare le modifiche alla normativa vigente in riferimento all'utilizzo di ogni singola apparecchiatura aggiudicata. Egli, inoltre, ha l'onere di fornire all'azienda, in modo chiaro ed evidente, tutte le informazioni sulla problematica infortunistica relativa all'utilizzo delle apparecchiature aggiudicate. ART. 10- MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE Tutta la documentazione di seguito richiesta dovrà essere firmata digitalmente dal Rappresentante Legale o da Procuratore munito dei relativi poteri di rappresentanza (in tal caso occorre allegare la relativa procura anche speciale, per atto notarile, in copia conforme all'originale). Tutte le dichiarazioni dovranno essere corredate da copia del documento d'identità del sottoscrittore, in corso di validità. BUSTA A - documentazione di carattere amministrativo richiesta alle società concorrenti,: I. Copia delle presenti Condizioni Particolari di Contratto completa dell'allegato Disciplinare Tecnico, ciascuno firmato digitalmente per integrale accettazione; 2. Ricevuta in originale o copia conforme all'originale ai sensi e nelle forme del DPR445/2000 del versamento della contribuzione di 20,00 dovuta all'autorità Nazionale Anticorruzione (deliberazione ANAC del 5 Marzo 2014), corredata dal relativo PASSOE; 3. Patto di Integrità (ALLEGATO n. 2) 4. Deposito cauzionale provvisorio ai sensi e nelle forme dell'art. 75 del D.Lgs 163/2006 e ss.mm.ii. di 4.032,78 pari al 2% dell'importo a base d'asta. La garanzia deve essere costituita con un periodo di validità di almeno 180 gg. Decorrenti dal giorno successivo alla data di scadenza fissata per la presentazione delle offerte. La garanzia è prestata a scelta dell'offerente nelle forme di seguito indicate: Fidejussione bancaria rilasciata dagli intermediari speciali di cui all'art. 107 del D.Lgs.385/93 e s.m.i; Polizza assicurativa rilasciata da impresa di assicurazione indicata nell'elenco delle imprese autorizzate all'esercizio del ramo cauzioni emanato dall'istituto di Vigilanza sulle RdO n /20l5 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN" ~

14 EIU".. w.<.,,'''''.' ".'"'.""""""~:''''''''''''_'''''-' AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA '.1 t'. \. ".Jp"t'\r,'V'; rr.(...~'j.'-'.i ' '-', C,:,:c~:"ct~: ;;::~.:' PAG 8 assicurazioni provate e di interesse collettivo, iscritte nell'elenco delle imprese di assicurazione autorizzate all'esercizio del ramo cauzione alla data del 31 dicembre 2002 e pubblicato in G.U. n. 30 del La garanzia così costituita deve prevedere espressamente: -la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale; -la rinuncia di cui al comma 2 dell'art del c.c.; -l'immediata operatività su semplice richiesta scritta dell'azienda Ospedaliera. In caso di deposito cauzionale in contanti dovrà essere effettuato al Tesoriere dell'azienda Ospedaliera - Unicredit Banca di Roma - c.c. n Agenzia di Roma 79 - ABI CAB 05186, CIN G - IBAN IT31 G Via Dell'Amba Aradam n Roma; I depositi cauzionali provvisori saranno restituiti, dopo l'espletamento della gara, alle ditte risultate non aggiudicatarie. Per la ditta aggiudicataria, invece, il deposito versato a garanzia dell'offerta dovrà essere convertito in deposito cauzionale definitivo nella misura stabilita dall'art. I 13 del D.Lgs. 163/2006 entro IO gg. dalla comunicazione dell'avvenuta aggiudicazione e della richiesta di documentazione indispensabile per la firma del relativo contratto. La cauzione definitiva deve essere versata a garanzia dell'adempimento di tutte le obbligazioni nascenti dal contratto e del risarcimento degli eventuali danni derivanti dall'inadempienza alle obbligazioni stesse; 5. Eventuale certificazione ai fini del dimezzamento della cauzione provvisoria (comma 7 art. 75 D.Lgs e s.m.i.); 6. Eventuale documentazione relativa all'avvalimento; 7. Eventuali atti relativi a R.T.!. o Consorzi BUSTA B - documentazione di carattere tecnico: Per tutti i lotti in gara dovrà essere allegata la seguente documentazione tecnica, composta da: I. Certificazione del produttore; 2. Descrizione di un piano progetto; 3. Documentazione attestante le specifiche tecniche Sottosistema Storage; 4. Documentazione attestante le specifiche tecniche del Disk Library Backup; 5. Documentazione attestante le specifiche tecniche del Sottosistema Backup; 6. Curricula del personale specialistico addetto all'erogazione del servizio di manutenzione con almeno 5 anni di esperienza in campo; 7. Certificazioni conformità per apparecchiature ed eventuali certificazioni ISO; 8. Dichiarazione di disponibilità pezzi di ricambio e materiali di consumo; 9. Dichiarazione fabbricazione e commercializzazione; IO. Dichiarazione di conformità CEI ed alla vigente normativa in materia di sicurezza; Il. Schede descrittive di copertura dei requisiti minimi obbligatori secondo lo schema di cui all'art. 3 del Disciplinare Tecnico "Requisiti tecnici minimi e prestazionali obbligatori", complete di documentazione tecnica esaustiva del produttore. 12. Dichiarazione elementi migliorativi relativi al Sottosistema Storage, al Software di Backup e al Disk Library per il Backup di cui alla tabella "Attribuzione Punteggi per variabili qualitative" all'art. 4 del Disciplinare Tecnico, analiticamente per ogni voce; 13. Relazione soluzioni migliorative e/o aggiuntive e progettuali, ed eventuale documentazione; 14. Verbale di sopralluogo (ALLEGATO 3). RdO n /2015 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

15 AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA PAG 9 La busta B non deve contenere alcuna indicazione di carattere economico. BUSTA C - documentazione di carattere economico: L'Offerta economica deve pervenire in via telematica e firmata digitalmente con l'indicazione del prezzo unitario formulato per ogni singolo articolo scritto in cifre secondo le procedure Consip ed il prezzo complessivo offerto. Nell'offerta economica dovrà essere precisato il valore unitario concernente esclusivamente l'apparecchiatura oggetto di gara, con chiara indicazione dell'onere aggiuntivo riferito a eventuali forniture opzionali (es. piano estensione della manutenzione). Quest'ultime non saranno valutate ai fini dell'attribuzione del punteggio riferito al prezzo e, a tal fine, gli oneri aggiuntivi delle eventuali forniture opzionali, dovranno essere indicati a parte, in voci specifiche appositamente dedicate. Il prezzo unitario indicato per ogni singolo articolo deve ritenersi comprensivo di tutte le spese di imballaggio, spedizione, rischi di viaggio, ecc., con la sola esclusione dell'l.v.a. L'offerta economica dovrà contemplare il costo annuale pari ad 1/3 dei 36 mesi, il costo annuale di ogni singola componente, distinguendo in voci separate hardware, software, manutenzione (garanzia on site), giornate di assistenza specialistica. L'offerta economica dovrà inoltre essere corredata dalla dimostrazione analitica della congruità dell'offerta rispetto al costo del lavoro e al correlato costo della sicurezza, precisando e giustificando i relativi costi. L'offerta non può essere parziale a pena dell'esclusione della Proposta. La ditta aggiudicataria dovrà impegnarsi a fornire i prodotti di identica tipologia e qualità indicata in offerta, mantenendo i prezzi inalterati per tutta la durata della fornitura. L'Azienda i riserva la facoltà di procedere alla verifica della rispondenza delle caratteristiche offerte alle esigenze funzionali necessarie attraverso l'esame della scheda tecnica. Questa Azienda a suo insindacabile giudizio potrà anche, qualora lo reputi conveniente per il proprio interesse, non procedere all'aggiudicazione. ART. I I - AGGIUDICAZIONE L'Azienda Ospedaliera si riserva la possibilità di procedere all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, altresì di non procedere all'aggiudicazione, senza che le ditte concorrenti possano pretendere alcun compenso o rimborso spese, etc., fatto salvo la restituzione della cauzione provvisoria. ART. 12. STIPULA DEL CONTRATTO La stipula del contratto avverrà mediante atto notarile ai sensi della deliberazione n. 368/DG del e le relative spese sono a carico della Ditta aggiudicataria. A garanzia dell'esecuzione del contratto la Ditta aggiudicataria sarà tenuta a prestare garanzia fideiussoria definitiva ai sensi e nelle modalità dell'art. I 13 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. La stipula del contratto avverrà in conformità ai disposti degli articoli I I e 12 del D.Lgs. I 63/2006. Sarà necessaria per la stipula del contratto per atto pubblico notarile la seguente documentazione: la cauzione definitiva; certificazione antimafia; ~p= RdO n /20l5 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

16 'P" 'T'"I,.Ur 'JC'I!'.',..."f'''ft!l!t t -".,., AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA ~JJ l,. p,,: G ;>fq(,oc:;, ~C',,;:: ::;;~\CCI\mm.v; Cr.r,tmtt. e.'".' ", PAG IO per i raggruppamenti d'impresa, il mandato alla capogruppo risultante da scrittura privata autenticata; i documenti richiesti nella lettera di aggiudicazione definitiva, fatti salvi i controlli sulle eventuali autocertificazioni presentate in sede di partecipazione alla gara per i requisiti generali e i requisiti oggettivi di capacità tecnico-economica e finanziaria. Faranno parte integrante del contratto di appalto: Bando "ICT 2009 Prodotti e Servizi per l'informatica e le telecomunicazioni" del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione; Le presenti Condizioni Particolari di Contratto; il Disciplinare Tecnico allegato alle Condizioni Particolari di Contratto; l'offerta presentata dalla Ditta aggiudicataria, corredata di tutti i documenti richiesti dal presente documento e dalla lettera di aggiudicazione definitiva. ave la Ditta aggiudicataria non si presentasse a stipulare il contratto entro il termine fissato, sarà facoltà insindacabile dell'ente appaltante di procedere a una nuova aggiudicazione, fatto salvo le conseguenze che la legge fa derivare a carico della Ditta aggiudicataria inadempiente e l'incameramento della cauzione. Ditta Tutte le spese relative e conseguenti alla stipulazione del contratto sono a esclusivo carico della aggiudicataria. ART. 13- MODALITA' DI CONSEGNA DELLA MERCE La Ditta aggiudicataria dovrà effettuare la consegna della fornitura a seguito dell'emissione di apposito" modulo d'ordine" (Ordine Informatico Aziendale), che verrà inoltrato via fax, firmato e timbrato dal Responsabile del Procedimento, nel luogo e secondo le indicazioni che verranno fornite. La consegna dovrà avvenire franca da ogni rischio, spesa di trasporto, di assicurazione e di ogni altra spesa accessoria, con la sola esclusione dell'i.v.a., entro e non oltre 30 giorni lavorativi dalla data di ricevimentò da parte del Fornitore dell'ordine Informatico Aziendale, presso il magazzino 1.c.T. situato al piano -2 in Via dell'amba Aradam Roma, nell'orario ART SPOSTAMENTO DEI TERMINI DI CONSEGNA Costituiscono motivi di spostamento dei termini di consegna quelli connessi a causa di forza maggiore, debitamente comprovati con valida documentazione e accettati dall'amministrazione appaltante. L'aggiudicatario, in tali casi, deve effettuare, a pena di decadenza, specifica comunicazione all'azienda entro 5 giorni dal verificarsi dell'evento. In mancanza o in caso di invio ritardato della comunicazione, nessuna causa di forza maggiore può essere addotta successivamente a giustificazione del superamento dei termini di consegna stabiliti. Può costituire motivo per la dispensa dei termini in questione qualunque iniziativa dell'azienda appaltante che obblighi conseguentemente l'aggiudicatario a sospendere i tempi di consegna. In tali casi, in assenza di comunicazione dell'appaltante, l'impresa deve richiedere tempestivamente l'aggiornamento dei termini non appena a conoscenza dei fatti determinanti le sospensioni e/o i ritardi. La presentazione di domande intese a ottenere spostamenti di termini, modificazioni di clausole o, in generale, comunicazioni e chiarimenti non comporta automaticamente l'interruzione della decorrenza dei termini contrattuali. li ART GARANZIE PRE E POST COLLAUDO 'i'~ 'I Le offerte dovranno indicare la durata della garanzia delle apparecchiature che contestualmente dovrà R_d_o_n /2~O_1_5 "Condizioni P,rtkolari di Contrntto P" aoqui,izione STORAGE SAN'

17 AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA essere onnicomprensiva e non potrà avere durata inferiore a 3 (tre) anni. Specifica garanzia dovrà, inoltre, essere dichiarata per il reperimento delle parti di riçamqio"rdin.9gni, ("i'r.,;i"':) r. '" componente dell'apparecchiatura, per un decennio dalla data di installazione. '. La garanzia avrà decorrenza dal giorno fissato per il collaudo, se positivo ovvero dal momento in cui verrà adempiuto quanto stabilito nel successivo comma. In caso di esito negativo del collaudo, la ditta aggiudicataria è tenuta a provvedere, a sua cura e spese e nel termine assegnatole, agli adempimenti prescritti dalla competente Direzione della Amministrazione appaltante. Per quanto concerne il servizio di manutenzione dei beni forniti si fa riferimento all'art. I del Disciplinare Tecnico. L'Appaltatore deve altresì dichiarare che, per tutta la vita operativa di ciascun bene fornito, garantirà la disponibilità nei propri magazzini di un congruo numero di parti di ricambio tali da consentire una regolare e tempestiva assistenza tecnica come sopra specificato. ART TERMINE PER L'ESECUZIONE DELLE FORNITURE E PENALI PER RITARDI La consegna delle apparecchiature oggetto dell'aggiudicazione del presente appalto dovrà tassativamente avvenire entro il termine di 30 giorni dall'ordine. Nell'ipotesi in cui l'aggiudicatario non ottemperi alla fornitura, installazione e messa in funzione "chiavi in mano" nel termine sopra fissato, sarà assoggettato alla penale, pari ali' 1% (unopercento) per ogni giorno di ritardo, calcolata sull'ammontare dell'aggiudicazione. Rimane salvo il diritto dell'amministrazione di risolvere il contratto con l'aggiudicatario nel caso in cui il ritardo superi il termine di 15 giorni rispetto a quello indicato al primo comma o eventualmente da quello riportato nell'offerta dell'aggiudicataria di lotto. L'ammontare delle penali eventualmente applicate sarà addebitato sul primo pagamento successivo da effettuarsi in favore dell'aggiudicatario, ovvero, nell'ipotesi in cui quest'ultimo non vanti crediti sufficienti a compensare l'ammontare delle penali irrogate nei suoi confronti, la medesima somma sarà prelevata a danno sulla cauzione. In tal caso l'integrazione dell'importo della cauzione dovrà avvenire entro il termine di gg.15 dalla richiesta. Rimane salvo il diritto dell'amministrazione d'incamerare la cauzione a titolo di danno, e con salvezza di ogni ulteriore risarcimento, commisurato anche, ma non solo, al maggior costo che l'azienda appaltante sosterrà per l'esecuzione della fornitura. Oltre all'ipotesi di ritardo nell'esecuzione della fornitura, installazione e messa in funzione "chiavi in mano" l'aggiudicatario è soggetto ad ulteriori penalità quando: si renda colpevole di gravi manchevolezze e deficienze nella qualità dei lavori e dei beni forniti o dei materiali impiegati; effettui in ritardo gli adempimenti prescritti; non esegua, in sede di collaudo, le prescrizioni relative al rifacimento e alla eliminazione dei difetti o imperfezioni; non ottemperi, od ottemperi con ritardo, al ritiro dei prodotti non risultati idonei in sede di collaudo. Anche nelle ipotesi sopra indicate sarà applicata una penale pari al 3% (tre per cento) per ogni giorno di ritardo, calcolata sull'ammontare dell'aggiudicazione a decorrere dalla comunicazione dell'azienda. ART. 17 ONERI ED OBBLIGHI DIVERSI A CARICO DELL'APPALTATORE. RESPONSABILITÀ' A completamento degli oneri già specificati nelle presenti Condizioni Particolari di Contratto, si precisa che sono a carico dell'appaltatore anche i seguenti oneri/obblighi: /2015 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

18 _ < :r::rrrr:mz== AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA \. la consegna a piè d'opera di tutti i materiali occorrenti per l'esecuzione delle eventuali opere occorrenti all'installazione delle apparecchiature da fornire, franca di ogni spesa di imballaggio, di trasporti di qualsiasi genere, comprendendosi nella consegna non solo lo scarico ma anche il trasporto fino al luogo di deposito provvisorio, se consentito, in attesa della posa in opera; 2. tutte le ulteriori manovre di trasporto e di manovalanza occorrenti per la completa posa in opera, per quante volte necessario e per qualsiasi distanza; 3. i rischi dei trasporti derivanti dagli oneri di cui sopra nonché la protezione degli elementi di fornitura per difenderli da rotture, guasti, manomissioni, etc... ;. 4. il rispetto di tutte le norme antinfortunistiche vigenti e, l'adozione nell'eventuale esecuzione di lavori delle cautele necessarie per garantire la vita e l'incolumità degli operai, delle persone addette ai lavori stessi e ai terzi, nonché per evitare danni ai beni pubblici e privati. Ogni più ampia responsabilità in caso di infortunio ricadrà pertanto sull'appaltatore restandone sollevati sia l'amministrazione appaltante sia il Responsabile Tecnico individuato dall'azienda Ospedali era così anche il personale da essa dipendente; 5. il deposito provvisorio e la custodia dei materiali oggetto della fornitura, negli spazi messi a disposizione dell'appaltante; 6. le spese di viaggio e di trasferta del titolare, dei suoi rappresentanti e di tutto il personale dipendente, quante volte occorra; 7. tutte le spese per la sorveglianza e la condotta dei lavori; 8. la consegna degli appositi manuali per il montaggio, lo smontaggio, l'uso e la manutenzione di quanto fornito; 9. tutti gli adempimenti e le spese nei confronti delle Autorità Amministrative, Enti e Associazioni aventi il compito di esercitare controlli di qualsiasi genere e di rilasciare autorizzazione e/o permessi; In ogni caso, si ribadisce che i lavori da riferire alla installazione di ogni singola apparecchiatura si intendono quelli necessari alla consegna"chiavi in mano" dell'apparecchiatura stessa; I O. le spese occorrenti per tutte le prove tecnologiche sui materiali che il Responsabile Tecnico individuato dall'azienda Ospedaliera potrà ordinare per l'accettazione dei materiali stessi, presso laboratori di Istituti Universitari e di pubbliche Amministrazioni, le spese per le prove di funzionamento e per il collaudo, esclusa la sola fornitura d'energia. Resta stabilito che l'accettazione di qualsiasi materiale, macchinario e meccanismo non esonererà mai la ditta dalle responsabilità e garanzie cui è tenuta in virtù delle norme derivanti dal presente Documento e da leggi vigenti in materia; I I. le assicurazioni sociali, le assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro e tutti indistintamente gli obblighi inerenti ai contratti di lavoro; 12. le spese e tasse, nessuna esclusa, inerenti e conseguenti alla stipulazione del contratto e degli eventuali atti complementari, le tasse di registro e di bollo principali e complementari; le spese per le copie di ogni documento e disegno anche in corso d'opera etc.; 13. per gli apparecchi che, nell'ordinario utilizzo, producono rifiuti. Pertanto l'impresa deve dichiarare in quale categoria di rifiuti prevista dalla normativa in vigore essi sono ricompresi e deve precisare le rispettive modalità di smalti mento in ottemperanza alla suddetta normativa. RdO n /20l5 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

19 I AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA ~ :. v.,...,....", _ PAG 13 ART. 18- DIFETTI DI COSTRUZIONE E GARANZIA I beni oggetto della fornitura debbono essere privi di difetti dovuti a progettazione o errata esecuzione e a vizi dei materiali impiegati, e debbono possedere tutti i requisiti indicati dall'appaltatore nella sua documentazione e nell'offerta. Entro quindici giorni dalla comunicazione del committente con cui si notificheranno i difetti riscontrati e l'invito a eliminarli, l'appaltatore sarà tenuto ad adempiere a tale obbligo. A garanzia delle obbligazioni nascenti dal presente articolo, il committente può sospendere i pagamenti eventualmente non ancora effettuati ovvero, in mancanza di fatture apposite, potrà sospendere i pagamenti dovuti all'appaltatore in relazione ad altre eventuali forniture in corso. ART. 19- FATTURAZIONE Per la trasmissione delle fatture si faccia riferimento al Decreto del Ministero dell'economia e delle Finanze del 3 Aprile 2013, n. 55. Informazioni sulle modalità di predisposizione e trasmissione della fattura elettronica sono reperibili nei siti e Di seguito i dati dell'azienda necessari per la fatturazione: Denominazione Ente Codice IPA Azos sga Codice Univoco Ufficio UFG3BS Nome dell'ufficio Uff efatturapa Codice Fiscale e Partita IVA Comune dell'ufficio Roma L'invio delle fatture in formato elettronico avviene tramite un Servizio di interscambio (SOl) gestito dall'agenzia delle Entrate. Il codice univoco ufficio è un'informazione obbligatoria della fattura elettronica. L'indirizzo e_mail al quale inviare la fattura elettronica nel caso in cui il fornitore riceva una notifica di mancato recapito della fattura consegnata è il seguente La fatturazione sarà emessa dal fornitore previo inoltro da parte di questa Azienda Ospedaliera dell'ordine Informatico Aziendale e sarà a canoni trimestrali posticipati omnicomprensivi, con decorrenza dal primo giorno del mese successivo alla data del collaudo, per un totale di n. 36 mensilità. Su ciascuna fattura dovrà essere tassativamente indicato in chiaro l'oggetto della fornitura. il D.D.T, il numero di riferimento dell'ordine Informatico Aziendale e il numero e l'anno dell'atto deliberativo di aggiudicazione (che sarà notificato con lettera di aggiudicazione). indicazione della U.O.S. competente "U.O.S. SVILUPPO TECNOLOGIE INFORMATICHE." L'Azienda Ospedaliera si riserva la facoltà di respingere le fatture che perverranno prive, anche in parte, degli elementi indicati. La descrizione della fattura dovrà rispettare la ripartizione degli importi così come presentati nell'offerta economica, ossia individuando il costo di ogni singola componente, distinguendo in voci separate hardware software, manutenzione (garanzia on site), giornate di assistenza specialistica. Il prezzo offerto s'intende fisso ed invariabile indipendentemente dai tempi di consegna ed installazione richiesti dall'azienda appaltante, qualora si verificassero situazioni legate alle esigenze dei reparti utilizzatori che impongano un rinvio dei termini di consegna. F-~ /2015 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

20 ...'...'".."..,...,...,,"'""" "'.'''.'"' AZIENDA OSPEDALI ERA SAN GIOVANNI ADDOLORATA,~ ~ l.,i.'i.i..'!~j.;.~.. -.v' PAGI4 Non saranno riconosciute variazioni o revisioni del prezzo oggetto dell'aggiudicazione, a qualsiasi titolo richieste. ART. 20 -PAGAMENTO Il pagamento della fornitura "chiavi in mano" verrà eseguito a termini di legge, mediante bonifico bancario sull'istituto che l'aggiudicatario indicherà al momento della sottoscrizione del contratto. I termini e le procedure amministrative relative al pagamento saranno necessariamente subordinate all'esito favorevole del collaudo dell'intera fornitura, nonché subordinate all'erogazione dello specifico finanziamento ex art. 20, L. 67/88. ART TRACCIABILITA' FLUSSI FINANZIARI La Ditta aggiudicataria, al fine di non incorrere nella nullità dei contratti, si impegna ad assumere tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all'art. 3 della Legge 13 agosto 20 I O, n. 136 e ss.mm.ii.; si impegna inoltre a dare immediata comunicazione alla stazione appaltante ed alla prefettura-ufficio territoriale del Governo della provincia di Roma della notizia dell'inadempimento della propria controparte agli obblighi di tracciabilità finanziaria. ART RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E PENALITÀ L'Azienda appaltante si riserva di dichiarare risolto il contratto quando la fornitura non avvenga nei termini e modalità offerti, concordati o assegnati; quando, dopo aver richiesto la sostituzione di apparecchiature, o parti di esse, che a giudizio insindacabile dei propri tecnici non corrispondono alle caratteristiche convenute, la ditta aggiudicataria non vi abbia ottemperato nel termine assegnato. L'Azienda appaltante può ancora dichiarare risolto il contratto mediante semplice dichiarazione stragiudiziale intimata a mezzo lettera R.A.R. quando per la seconda volta abbia dovuto contestare alla ditta aggiudicataria l'inosservanza di norme e prescrizioni del presente capitolato. In caso di risoluzione del contratto, la cauzione definitiva verrà incamerata a titolo di penale e di indennizzo fatto salvo il risarcimento dei maggiori danni. ART DIVIETO DI CESSIONE CREDITI Ai sensi dell'art 1260 comma 2 del Codice Civile ed in esecuzione della deliberazione n. 775 del non sono consentite cessione a terzi, sotto qualsiasi forma, a qualsiasi titolo e qualsivoglia motivo dei crediti derivanti dai contratti stipulati a seguito dell' aggiudicazione della presente gara. ART ESONERO DA RESPONSABILITÀ' L'Azienda appaltante è esonerata da ogni responsabilità per danni, infortuni o altro che dovessero accadere al personale della ditta aggiudicataria nell'esecuzione del contratto, convenendosi a tale riguardo che qualsiasi rischio è a carico dell'appaltatore, il quale rimane unico organizzatore ed esecutore delle opere e delle installazioni. L'aggiudicatario è esclusivo responsabile, altresì, per danni a persone e/o cose che derivano dall'espletamento delle prestazioni contrattuali e imputabili ad essa o ai suoi dipendenti e dei quali danni fosse chiamata a rispondere l'azienda appaltante, che fin d'ora si intende sollevata da ogni pretesa o molestia. ART SUBAPPAL TO E' fatto divieto di subappalto da parte della ditta aggiudicataria di tutta o parte della fornitura. ART. 26- OBBLIGHI IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI RdO n /2015 "Condizioni Particolari di Contratto per acquisizione STORAGE SAN"

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214139-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214139-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Visto l'art. 2, comma 1, lettera mm), della legge 23 ottobre 1992, n. 421;

Visto l'art. 2, comma 1, lettera mm), della legge 23 ottobre 1992, n. 421; Decreto Legislativo 12 febbraio 1993, n. 39 (Gazz. Uff. 20 febbraio 1993, n. 42) Norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche, a norma dell'art. 2, comma 1, lettera

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' BESTA CARLO ISTITUTO ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4

REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' BESTA CARLO ISTITUTO ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4 ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4 ISTITUTO NSUROLÓCIC* CARLO BESTA REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' Fond*eione I.R.C.C.S. l*tituto Heumlogica Carlo Besta Vi'r Ceior"ra i Ì,?*i;3

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli