numero 98-5 luglio 2011 Strategie alternative per ridurre la volatilità

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "numero 98-5 luglio 2011 Strategie alternative per ridurre la volatilità"

Transcript

1 numero 98-5 luglio 2011 Strategie alternative per ridurre la volatilità

2 TEMA CALDO a cura di Titta Ferraro 2 Alla fiera dell Est Europa con in tasta gli ETF Dopo il riscatto del 2010, quest anno i Paesi dell Est Europa cercano la conferma. Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca in particolare stanno beneficiando indubbiamente del traino che arriva dalla Germania, loro maggior partner commerciale. A riprova delle buone prospettive di crescita c è stata la netta revisione al rialzo delle stime da parte del Fmi che a giugno ha portato a +5,3% la previsione per l area relativa al 2011, l 1,6% in più rispetto a quanto stimato solo 2 mesi prima. Di contro c è stata una revisione al ribasso per il 2012 a +3,2%. Tra i fattori di criticità che potrebbero emergere ci sono le politiche monetarie restrittive necessarie per contenere le pressioni inflattive. Anche i possibili rialzi dei tassi Bce potrebbero impattare nei prossimi trimestri sulle prospettive di crescita dei Paesi maggiormente dipendenti dalla Germania. La crescita è vicina al potenziale e la domanda locale sta diventando un fattore di crescita più importante, preoccupazione principale è invece l inflazione, commenta Marcus Svedberg, capo economista di East Capital, società di gestione indipendente specializzata nei mercati dell Est Europa. Da inizio anno l indice MSCI Emerging Markets Eastern Europe risulta in progresso di 11 punti percentuali, decisamente meglio del risicato +1,5% dell Msci Emerging Markets. A Piazza Affari sono molteplici gli ETF che permettono di prendere posizione sull Est Europa. L ishares Msci Eastern Europe 10/40 (TER dello 0,74%) è esposto su Russia, Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia. Nessun titolo può superare il 10% del totale, mentre quelli compresi tra il 5 e il 10% non devono rappresentare oltre il 40% del totale. Un meccanismo studiato per diminuire la dipendenza da singoli titoli e quindi aumentare la diversificazione. Spicca la prevalenza del mercato russo e di conseguenza dei titoli energetici. L Amundi ETF Msci Eastern Europe Ex Russia (TER dello 0,45%) esclude invece proprio il mercato russo. Struttura simile per il Lyxor ETF Eastern Europe (TER dello 0,5%) che va a replicare il CECE Composite Index, composto da una trentina di azioni di società. Infine, differente collocazione per l ETF Market Access South-East Europe Traded Index (TER dello 0,8%) che consente un esposizione alle principali società quotate sulle borse di Bulgaria, Croazia, Romania, Serbia e Slovenia. Paesi quali Polonia e Repubblica Ceca beneficiano del boom tedesco. ETF News fa il punto sui replicanti che permettono di cogliere le opportunità dei mercati emergenti dell Est Europa L alternativa degli ETF sull area Emea Non solo Est Europa. L area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa) include anche importanti mercati come il Sudafrica, la Turchia, nonché i Paesi del Medio Oriente e dell Africa settentrionale. In Italia sono presenti due strumenti legati all area Emea: il Cs ETF (IE) On Msci Em Emea replica l andamento dell indice Msci EMEA Emerging Markets Total Return; stesso sottostante per il db X-Trackers Msci Em Emea Trn Index ETF. L indice MSCI Em Emea attualmente vede il Sudafrica avere maggior peso (39,46%), seguito da Russia (36,56%), Polonia (9,34%) e Turchia (7,56%), pesi di circa il 2% per Egitto, Repubblica Ceca e Ungheria. Volgendo lo sguardo a Londra, a fine giugno ha debuttato il FTSE Emerging EMEA 40 Source ETF, fondo creato da Source in collaborazione con Bank of America Merrill Lynch e concepito per offrire un esposizione efficiente ai paesi emergenti dell area Emea. Attualmente i pesi principali sono costituiti da Sudafrica (29%), Russia (28%), Polonia (16%), Turchia (11%), Ungheria (7%) e Repubblica Ceca (7%). In seguito potranno essere inclusi altri paesi quali Egitto, Israele, Marocco ed Emirati Arabi Uniti. Fonte: Bloomberg

3 News NEWS DAL MONDO ETF Ossiam porta i propri ETF anche a Parigi Dopo Francoforte e Milano, Ossiam mette piede anche a Parigi. L emittente transalpino che fa capo a Natixis Global Asset Management ha portato sul mercato parigino 6 ETF. Rispetto ai 5 già proposti a Francoforte (solo 4 invece a Milano) spicca la presenza di un ETF correlato all indice Cac 40 Equal Weight, con ognuna delle 40 principali blue chip francesi che presenta lo stesso peso. Deutsche Bank db X-trackers Coperto dal rischio di cambio db x-trackers S&P 500 (Euro Hedged) ETF Indici a portata di mano ETF Securities porta sull Euronext 2 ETF a leva sul Cac 40 Mercoledì 6 luglio debutteranno sull Euronext di Parigi l Etfx Cac 40 2x Long Fund e l Etfx Cac 40 2x Short Fund, fondi a leva 2 long e short proposti da ETF Securities che presentano un costo di gestione annuo rispettivamente dello 0,5% e dello 0,6%. Source lancia a Londra un ETF sull area Emea Ha debuttato a Londra il FTSE Emerging EMEA 40 Source ETF, fondo passivo creato da Source in collaborazione con Bank of America Merrill Lynch per offrire un esposizione efficiente ai paesi emergenti dell area Emea. L indice FTSE EMEA Emerging 40, che prevede una commissione di gestione dello 0,60%, comprende i 40 titoli principali e maggiormente liquidi dell area. Si tratta di un area che attualmente è soggetta a mutamenti incredibilmente rapidi sottolinea Stefano Caleffi, responsabile di Source per l Italia -. In un mercato così dinamico, non è importante solo offrire agli investitori l accesso, ma anche un la possibilità di investire e disinvestire in modo rapido ed efficiente. Investire nel mercato americano neutralizzando il rischio di cambio. Il db x-trackers S&P 500 (Euro Hedged) ETF è il primo ETF quotato su Borsa Italiana che permette di investire nel principale indice azionario degli Stati Uniti minimizzando il rischio di cambio Euro/Dollaro 1. Per coloro che invece desiderassero trarre beneficio da un investimento in dollari, db X-trackers ha creato l ETF sullo S&P 500 per puntare sul rialzo del principale indice americano senza copertura del rischio valuta. Per maggiori informazioni Internet: Numero verde: Fax: Reuters: DBETF Bloomberg: DBETF < GO > Educational Nel corso della seduta di negoziazione, per non cadere in errore quando si fa un confronto tra i rendimenti percentuali dell ETF e quelli dell indice, per l indice bisogna confrontare l ultimo valore nella seduta in corso rispetto al valore di chiusura nella seduta precedente. Per l ETF, invece, il confronto va fatto tra la quotazione del fondo nella seduta in corso (ad esempio il valore medio ponderato del bidask) rispetto al NAV (Net Asset Value) dell ETF della seduta precedente. Il NAV viene calcolato proprio sul valore di chiusura dell indice sottostante. E invece sbagliato confrontare la quotazione dell ETF con il prezzo di riferimento dell ETF (calcolato da Borsa Italiana) della seduta precedente, poiché quest ultimo è una media ponderata delle ultime quotazioni bid-ask della seduta di negoziazione in continua (che termina alle ore 17:25), mentre il valore di chiusura dell indice è calcolato dopo le ore 17:30 sulla base delle aste di chiusura delle azioni sottostanti. In questo lasso di tempo (17:25-17:30) l indice sottostante può presentare delle significative variazioni. 3 Nome ISIN TER Valuta Copertura del rischio di cambio db x-trackers S&P 500 (Euro Hedged) ETF LU ,30 % Euro Sì db x-trackers S&P 500 ETF LU ,20 % Dollari No Deutsche Bank Exchange Traded Funds 1 La copertura del rischio cambio viene effettuata a livello di indice sottostante al termine di ciascun mese mediante contratti a termine di durata mensile. Nel periodo compreso tra ciascun aggiustamento l importo nominale della copertura potrebbe non corrispondere esattamente all esposizione in valuta estera dell ETF. Avvertenze Prima dell adesione leggere attentamente il prospetto, completo e semplificato, nonché il documento di quotazione relativo al comparto db X-trackers di riferimento e in particolare le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all investimento, ai costi e al trattamento fiscale. Potete ottenere gratuitamente tali documenti presso Deutsche Bank AG, Via Santa Margherita 4, Milano e sul sito Deutsche Bank AG e gli sponsor degli indici non rilasciano alcuna dichiarazione o garanzia circa i rendimenti che possono essere ottenuti dall utilizzo del relativo indice. La pubblicazione del presente documento non costituisce una modalità di offerta al pubblico da parte di Deutsche Bank AG e non costituisce o intende fornire alcun giudizio, da parte della stessa, sull opportunità dell eventuale investimento ivi descritto. Il capitale investito non è protetto o garantito. Pertanto si possono subire delle perdite. Prima dell adesione leggere il documento di quotazione, il prospetto ed il prospetto semplificato del comparto rilevante. db X-trackers_Anz_S&P_124x200_it.indd :55

4 NUOVE EMISSIONI a cura di Titta Ferraro Ridurre la volatilità con gli ETF. Ossiam punta su indici Minimum Variance ed Equal Weight L ausilio di metodologie quantitative per offrire agli investitori soluzioni innovative che vanno oltre la replica dei tradizionali indici a capitalizzazione di mercato. Ossiam, il nuovo emittente transalpino che fa capo a Natixis, ha fatto il suo debutto sul mercato degli ETF prima in Germania e subito dopo in Italia. E avvenuta il primo di luglio la quotazione sull ETFPlus di Borsa Italiana dei primi ETF Ossiam basati su due strategie di investimento innovative per l Italia e per l Europa. Si tratta degli ETF Ossiam Minimum Variance che offrono un esposizione ad un portafoglio diversificato dove i titoli sono selezionati e ponderati con un ottica di mitigare il rischio. Poi vi sono invece i due ETF Ossiam Equal Weight che si basano su indici della zona Euro e della zona europea allargata e attribuiscono lo stesso peso ad ogni componente dell indice al fine di evitare effetti di concentrazione e sovraponderazioni di titoli dalla capitalizzazione più importante. Con questi ETF ha rimarcato Isabelle Bourcier, responsabile globale dello sviluppo di Ossiam, nel corso della presentazione tenutasi settimana scorsa in Borsa Italiana - offriamo agli investitori un esposizione a strategie di investimento dai profili di rischio/rendimento complementari e facili da integrare in un allocazione di portafoglio globale. Tutti e quattro gli ETF prevedono la capitalizzazione dei dividendi. Il metodo di replica utilizzato è quello della replica sintetica con swap che non potrà superare il 7% (le possibili controparti dello swap sono Natixis, BNP Paribas e Morgan Stanley). L emittente transalpino, in prospettiva, intende sviluppare anche fondi passivi a replica fisica. La scelta della tecnica di replica verrà fatta di volta in volta in base a quella che si mostrerà più adatta in funzione dei prodotti lanciati, ha sottolineato Alexandre Vecchio, responsabile dello sviluppo per l Italia di Ossiam. Il nuovo emittente si propone di offrire ETF specializzati con l utilizzo di strategie Minimum Variance ed Equal Weight in un ottica di riduzione del rischio attraverso l uso di indici non a capitalizzazione Caratteristiche dei nuovi ETF Ossiam Nome ETF ISIN Sottostante Ter Dividendi 4 Ossiam ETF Us Minimum Variance LU Ossiam US Minimum Variance Index NR 0,65% Capitalizzati Ossiam ETF istoxx Europe Minimum Variance LU istoxx Europe Minimum Variance index NR 0,65% Capitalizzati Ossiam ETF EuroStoxx 50 Equal Weight LU EuroStoxx 50 Equal Weight Index NR 0,30% Capitalizzati Ossiam ETF Stoxx Europe 600 Equal Weight LU Stoxx Europe 600 Equal Weight Index NR 0,35% Capitalizzati Fonte: Ossiam

5 NUOVE EMISSIONI 5 Minimum Variance per minimizzare la volatilità complessiva del portafoglio L intento di questi ETF è quello di andare a cercare alpha rispetto ai tradizionali benchmark attraverso l uso di metodologie quantitative, in particolare per gli indici Minimum Variance si va alla ricerca di una minimizzazione del rischio andando a selezionare i titoli che presentano minore volatilità. L Ossiam ETF istoxx Europe Minimum Variance NR e l Ossiam ETF Us Minimum Variance NR, entrambi con TER (Total Expence Ratio) dello 0,65%), hanno come obiettivo quello di replicare indici concepiti per ottenere un portafoglio ottimizzato, che si compone da una selezione di azioni le cui volatilità sono tra le minori dell universo di investimento e con delle correlazioni storiche tra titoli abbastanza basse da consentire una riduzione del rischio. Il primo ha come sottostante l indice istoxx Europe Minimum Variance index Net Return che calcolare la performance di una selezione di titoli, compresi nell indice Stoxx Europe 600, che sono tra i più liquidi e che vengono ponderati al fine di minimizzare la volatilità del portafoglio complessivo. L indice è calcolato e pubblicato in tempo reale e a fine giornata da STOXX Ltd. Il secondo ETF va a replicare invece l andamento dell indice Ossiam US Minimum Variance Index Net Return che calcola la performance di una selezioni di titoli, compresi nell indice S&P 500, anch essi tra i più liquidi e ponderati al fine di minimizzare la volatilità del portafoglio complessivo. L indice Ossiam US Minimum Variance è calcolato e pubblicato in tempo reale e a fine giornata da Standard & Poor s. I back test effettuati da Ossiam con orizzonte temporale di oltre 9 anni (da inizio 2002 fino al 31/5/2011) hanno una volatilità almeno del 30% inferiore a quella dei propri benchmark, riducono significativamente i drawdowns e, inoltre, presentano una performance annualizzata migliore rispetto ai tradizionali benckmark (+7,63% l indice istoxx Europe Minimum Variance rispetto al +2,16% dello Stoxx Europe 600, con volatilità del 12,51% per il primo e del 20,85% per il secondo). Equal Weight: ogni titolo ha lo stesso peso per favorire una maggiore diversificazione L altra coppia di replicanti è composta dall Ossiam ETF Euro Stoxx 50 Equal Weight (TER 0,30%) e dall Ossiam ETF Stoxx Europe 600 Equal Weight (Ter 0,35%). In questo caso viene offerta agli investitori una diversificazione maggiore ai mercati azionari europei eliminando la sovraponderazione di un limitato gruppo di titoli nei loro universi di investimento rispettivi. Gli indici equi-ponderati sottolinea Isabelle Bourcier - offrono una soluzione semplice per costruire portafogli con maggiore diversificazione, evitando la concentrazione e le tendenze trend follower degli indici ponderati per capitalizzazione. Per esempio, nell indice Stoxx Europe 600, le 50 azioni più importanti rappresentano circa 49% dell indice per capitalizzazione e solo circa 9% dell indice equal weight. Pertanto nell ETF che ha come sottostante l indice Stoxx Europe 600 Equal Weight Index Net Return ciascuna componente dell indice lo stesso peso di 0,1667% ad ogni data di revisione fissata alla fine di ciascun trimestre (terzo venerdì di marzo, giugno, settembre e dicembre). Stesso discorso per l ETF con sottostante l indice Euro Stoxx 50 Equal Weight Index Net Return con a ciascuna componente dell indice equal weight che viene assegnato un peso di 2% ad ogni data di revisione fissata alla fine di ciascun trimestre. ETF specializzati con l esperienza degli ex di Lyxor Focus sull innovazione. Isabelle Bourcier, responsabile globale dello sviluppo di Ossiam, ha rimarcato nel corso della presentazione tenutasi in Borsa Italiana come la nuova realtà mira a concentrarsi esclusivamente su ETF specializzati che offrano valore aggiunto agli investitori sull esempio di altri emittenti di nicchia presenti negli Usa. Il team di Ossiam è composto da persone che hanno già una lunga esperienza nel settore degli ETF. Isabelle Bourcier vanta 16 anni di esperienza in Société Générale dove dal 2000 ha seguito lo sviluppo di Lyxor AM. Esperienza in SocGen anche per Alexandre Vecchio che dal 2004 al 2007 è stato responsabile commerciale degli ETF e dei prodotti quotati in Italia. Ossiam, fondata nel 2009, lo scorso anno ha visto l ingresso come socio di controllo di Natixis Global Asset Management che risulta detenere oltre la metà del capitale e intende arrivare ad avere un controllo totale. Fonte: Stoxx/ Ossiam

6 FOCUS BANCA IMI Collegati al sito per leggere tutte le ricerche o ascoltare i risultati con il servizio Podcast L APPROFONDIMENTO DI BANCA IMI 6 Borse in balia della crisi in Grecia Il forte rimbalzo dei listini delle ultime sedute è avvenuto grazie all approvazione del piano di austerità da 28 mld di euro (oltre a 50 mld di privatizzazioni) presentato dal Governo di Papandreou, che ha allontanato lo spettro di un default del paese ellenico consentendo il via libera alla tranche di 12 mld di euro di prestiti da parte dell Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale per far fronte alle imminenti scadenze di rifinanziamento. Ad ogni modo, nonostante la manovra sia stata approvata, resta sempre l incognita di una maggioranza risicata, che in caso di ulteriori ritocchi sarebbe sempre soggetta a possibile sfiducia. Un eventuale default porterebbe la Grecia in una recessione pesantissima dato l enorme debito accumulato, che ha condotto il rapporto di debito/pil al 157,7%, accompagnato da un disavanzo primario pari a 5% del PIL e da uno sbilancio commerciale dell 8-9% sul PIL. Inoltre, l uscita dall euro comporterebbe una svalutazione pesantissima della dracma, ed essendo la Grecia un paese importatore di materie prime e dipendente dall estero incorrerebbe in una crisi epocale. Di contro, la popolazione è ricorsa a scioperi generali poiché le austere misure adottate dal Governo continuano a pesare sui lavoratori dipendenti e non sono ancora state adottate quelle necessarie per combattere l evasione fiscale elevatissima. Attualmente le obbligazioni elleniche in circolazione sono pari a 340 mld di euro, di cui 110 mld detenuti da operatori finanziari greci e 230 mld da investitori esteri, fra cui il peso maggiore è delle banche francesi, seguito da quelle tedesche. Ad ogni modo, i paesi europei si stanno accordando per allungare le scadenze dei titoli detenuti dalle banche, muovendosi su un terreno minato per non farne dichiarare l insolvenza. In termini di riflessi sui Paesi europei, un eventuale default avrebbe effetti particolarmente rilevanti sia per quelli esposti pesantemente ai titoli greci, sia per quelli molto indebitati come l Italia, che vedrebbero peggiorare fortemente il costo del finanziamento, con ulteriori aggravi sul debito. In tale contesto, l Italia ha approvato una manovra correttiva molto rilevante per non incorrere in un downgrade di rating sul debito sovrano. Fra i rischi annoveriamo anche la restrizione monetaria nei Paesi Emergenti, adottata per tenere l inflazione sotto controllo. Questi paesi evidenziano segnali di eccessiva espansione del credito: Cina, India, Brasile e Russia presentano un rapporto credito/pil molto elevato. Timori anche per le restrizioni monetarie e fiscali attese nel prossimo biennio negli Stati Uniti, dato l aumento del debito pubblico che ha raggiunto dimensioni elevate. Per il momento si è chiuso il programma di stimolo quantitativo dopo che l inflazione core ha ricominciato a salire. Infine, la restrizione fiscale nell Eurozona e la parziale rimozione dello stimolo monetario contribuiscono I mercati azionari restano fortemente condizionati dalla crisi del debito dei Paesi periferici e, in particolare, dagli sviluppi della situazione in Grecia A cura del Servizio studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Il presente articolo costituisce l estratto di un documento di ricerca redatto da Intesa Sanpaolo e distribuito da BancaIMI. Per ogni dettaglio informativo relativo al documento, alle avvertenze e ai conflitti di interesse dell analista, di BancaIMI e del Gruppo Bancario di appartenenza (Intesa- Sanpaolo) si invita a voler consultare il sito

7 FOCUS BANCA IMI L APPROFONDIMENTO DI BANCA IMI Volatilità dei mercati in aumento, si conferma la forza relativa degli indici dei Paesi core dell eurozona Multipli, crescite e PEG dei principali indici azionari ( ) Valore P/E P/E Var. Var. Var. Var. PEG 2011E 2012E EPS % EPS % EPS % EPS (P/E (x) (x) 2010E 2011E 2012 Medio 11E su % var EPS 12E 2012E) Eurostoxx 267,9 10,42 9,12 49,22 14,19 17,55 15,87 0,59 Eurostoxx ,9 9,42 8,48 27,54 13,04 13,37 13,20 0,70 Stoxx ,0 10,68 9,45 40,47 15,03 15,24 15,13 0,70 DAX 7.107,9 10,90 9,52 High 4,37 14,53 9,45 0,75 CAC ,6 9,85 8,86 45,94 13,15 11,46 12,31 0,86 FTSE ,3 10,08 9,02 45,44 24,71 11,72 18,22 0,86 Ibex ,2 9,90 8,82 7,58 10,56 17,71 14,14 0,56 FTSE MIB 9,91 8,58 17,40 20,72 15,54 18,13 0, ,1 FTSE All Share 9,79 8,36 29,10 24,37 18,85 21,61 0, ,1 SMI 5.990,8 12,20 10,62 17,72 3,96 14,48 9,22 0,84 S&P ,1 12,70 11,22 60,33 19,12 13,14 16,13 0,97 NASDAQ Composite 2.688,3 16,28 13,58 71,53 23,66 19,07 21,37 0,85 Dow Jones Industrial 12,12 10,80 30,88 14,61 12,14 13,38 1, ,5 Nikkei ,3 15,55 12,86 High 27,77 20,89 24,33 0,74 Hang Seng 11,32 10,17 24,42 18,57 11,31 14,94 1, ,7 Sensex 30 15,91 13,52 21,20 22,51 20,36 21,44 0, ,4 Bovespa 9,84 8,79 43,50 16,17 11,86 14,02 0, ,9 RTS Interfax 1.842,2 6,51 6,31 High 24,37 3,66 14,01 1,78 Fonte: FactSet Nota: i valori degli indici sono in valuta locale. E= expected, atteso; NS= non significativo; High= valore fortemente positivo, che spesso scaturisce da un confronto con un valore precedente molto ridotto; Neg.= dato negativo. 7 a frenare il ritmo della ripresa economica. In tale contesto, la crescita mondiale è attesa al 4% sul 2011 e al 4,3% per il Analizzando lo spaccato per area geografica emerge la robustezza dei Paesi core, come la Germania, la cui crescita è attesa al 3,3%, e le difficoltà dell Italia, stimato pil a +1%. Nel 2011 si sono fatti passi in avanti per la stabilizzazione del debito, anche se la zona di sicurezza resta lontana. In tale contesto, i rischi sul mercato azionario restano elevati e la volatilità continua ad aumentare sugli indici domestici ed europei, confermando la disparità fra periferici e Paesi core, che presentano un andamento decisamente migliore. Manteniamo una view prospettica positiva sull equity, a condizione che non si ripresenti a breve lo spettro di un default della Grecia. Viceversa, le condizioni per i mercati europei peggiorerebbero fortemente: oltre a un impatto molto rilevante su banche e assicurazioni, aumenterebbe il costo di finanziamento per gli Stati sovrani rendendo obbligatorie ulteriori manovre correttive, che rallenterebbero ancora di più l economia, soprattutto nei paesi più indebitati. Ribadiamo la nostra strategia di effettuare un oculata scelta settoriale prediligendo i comparti meno esposti alla crisi dei periferici e continuando a escludere quelli più coinvolti, come Bancari, Assicurativi, Cementieri e Costruzioni, adatti a clientela più speculativa e in grado di effettuare trading. Relativamente agli indici statunitensi manteniamo una view positiva, anche se i dati congiunturali mostrano una crescita meno sostenuta delle attese. I fondamentali degli indici restano attraenti, con multipli di P/E contenuti e stime di crescita degli utili elevate. In tale contesto, per l S&P500 il consenso stima un P/E 2011E a 12,7x e 2012E a 11,22x a fronte di un aumento degli utili del 2011 pari al 19,12% e del 2012 a +13,14%, in linea con le rilevazioni del mese scorso. Il dividend yield resta inferiore a quello europeo, ma le stime di consenso vengono leggermente riviste al rialzo al 2,05%, mentre viene confermato il ROE al 15,76%, più elevato di quello europeo. Per il 2011 il consenso si attende un aumento del fatturato al 10,12% con forte contribuzione di Energia (+25,03%), Risorse di base (18,16%) e Auto (+13,71%). In termini di stime di crescita del PIL, le nostre attese sono state riviste al ribasso e attualmente vertono per un aumento del 2,5% nel 2011 (dal precedente 2,6%), e del 2,6% per il 2012 (dal precedente 2,9%). Per quanto riguarda l Eurostoxx il consenso conferma le crescite attese per gli utili nel 2011 al 14,19% e nel 2012 al 17,55%, a fronte di multipli di P/E a sconto rispetto alla media storica e pari a 10,42x per il 2011 e a 9,12x per il Il dividend yield del benchmark europeo viene leggermente rivisto al rialzo dal consenso al 4,24% per l esercizio in corso e al 4,74% per il 2012, mentre il ROE resta inferiore a quello statunitense e atteso dal consenso all 11,75%. A livello geografico, confermiamo la preferenza per i mercati statunitensi e per i Paesi core europei, come DAX e CAC,

8 FOCUS BANCA IMI che mostrano elevata forza relativa, supportata dai fondamentali più attraenti. I periferici continuano a mostrare debolezza, e Spagna e Italia continuano a esprimere maggior volatilità dato il quadro macro più debole e il forte peso dei Finanziari. Per quanto riguarda il FTSE MIB, il consenso mantiene prospettive di crescita degli utili superiori alla media per il 2011, al 20,72%, e al 15,54% per il 2012, dopo gli aumenti decisamente inferiori al benchmark registrati nel In tale contesto, i multipli di P/E risultano a sconto rispetto alla media storica e al benchmark europeo pari a 9,91x per il 2011 e a 8,58x per il In termini di PIL le nostre stime di crescita si confermano all 1% per l esercizio in corso e allo 0,8% per il successivo. A livello settoriale europeo, sui fondamentali ribadiamo positività prospettica su Energia, Risorse di base, Industriali e Chimici. Di contro, si confermano rischiosi i settori legati fortemente ai problemi incombenti sui debiti sovrani, come Bancari e Assicurativi, e, in misura comunque considerevole, i Cementieri/ Costruzioni, tra i primi a soffrire dei tagli effettuati dal settore pubblico. In particolare, scongiurato il default in Grecia, l indice settoriale bancario recupera forza nel breve nonostante i giudizi negativi di alcune agenzie di rating su istituti di credito francesi e italiani. Inoltre, le banche tedesche e transalpine hanno deciso di sostenere un rollover del debito greco per i prossimi anni, con la sostituzione di parte dei titoli in scadenza fino al 2012 con altri bond di durata più lunga. Rimbalzano decisamente Cementieri/ Costruzioni, dopo le decise flessioni degli ultimi mesi. Il settore resta legato alle vicende degli elevati debiti pubblici che frenano i progetti delle Grandi Opere. In tale contesto, resta scarsa la visibilità relativa all andamento della domanda nei prossimi trimestri. Al pari di altri comparti legati al ciclo mostrano forza relativa le Risorse di base, nonostante il dato relativo al PMI cinese di giugno inferiore alle attese, interpretato come un possibile segnale di rallentamento della domanda di materie prime da parte del paese asiatico. Rimane positivo il comparto Chimico, grazie alle attese di crescita della domanda di fertilizzanti. Il comparto Auto conferma forza relativa trainato dalle vendite nei paesi emergenti, mentre rimangono le criticità sulle immatricolazioni in Europa. Dopo i forti incrementi di Germania e Francia nei mesi scorsi, i nuovi dati di giugno relativi alle immatricolazioni evidenziano un calo anche in Francia (-12,6%) dato l effetto comparativo sfavorevole con il mese di giugno dello scorso anno, caratterizzato ancora dalla presenza degli incentivi statali. In flessione anche il dato in Italia (-1,7%), mentre proseguono inesorabilmente i cali in Spagna (-31,4%) per il dodicesimo mese consecutivo. L associazione di categoria Anfia stima un mercato dell auto europeo nel 2011 in leggera flessione rispetto all andamento del 2010; una flessione più marcata dovrebbe registrarsi nell area dei 15 Paesi UE e dell EFTA, bilanciata dall andamento nei Paesi nuovi membri UE. L azionario spagnolo e quello italiano continuano a mostrare una maggiore volatilità dovuta al debole quadro macro e al forte peso dei titoli finanziari 8

9 OSSERVATORIO ETF La pagina dei numeri di ETF News Far East - Indice Nikkey CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Giappone ,71-3,93 7,62 Cina 742-8,71-10,42 35,23 Russia ,75 10,02 47,78 Brasile ,51-10,13 4, gen-11 mar-11 mag-11 lug-11 Usa - Indice Dow jones gen-11 mar-11 mag-11 lug-11 CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Dow Jones ,47 7,63 29,90 S&P ,51 5,47 31,01 Nasdaq ,15 4,88 36,63 Russell ,10 6,90 40,25 Commodity - Indice CRB gen-11 mar-11 mag-11 lug-11 CHIUSURA VARIAZIONE% 3 MESI 6 MESI 12 MESI Crb 337-6,40 3,44 33,21 Brent 95-11,70 5,94 32,60 Oro ,73 9,62 24,69 Cacao ,87 6,99 7,39 Nelle tabelle sono riportati solamente gli Etf quotati sul segmento ETFplus di Borsa Italiana Spa. I dati sono elaborati su base quindicinale. Il trend indicato nelle ultime due colonne è dato dall incrocio di due medie mobili. Per quella di breve periodo, l indicazione è positiva tutte le volte che la media mobile esponenziale a 5 giorni perfora verso l alto quella a 20 giorni mentre è negativa ogni volta che la media a 5 giorni perfora verso il basso quella a 20 giorni. Per quello di medio termine l indicazione è positiva tutte le volte che la media mobile esponenziale a 20 giorni perfora verso l alto quella a 50 giorni mentre è negativa ogni volta che la media a 20 giorni perfora verso il basso quella a 50 giorni. PREZZO volumi per % 1 mese per % 6 mesi TREnd bt Trend mt I MIGLIORI A 1 MESE Lyxor Etf Stx Eu 600 Au-Prts 39, ,60 10,53 s s Lyxor Etf Levdax 55, ,5 9,49 13,07 s t Etfx Dax 2X Long Fund 166,51 399,1 9,17 11,42 s t Amundi Etf Lev Usa 244,74 364,8 6,37-8,53 s t Csetf On Msci Japan Sml Cap 71,17 284,05 6,16-8,79 s s I MIGLIORI A 6 MESI Lyxor Etf Levdax 55, ,5 9,49 13,08 s t Etfx Dax 2X Long Fund 166,51 399,1 9,17 11,42 s t Lyxor Etf Stx Eu 600 Au-Prts 39, ,60 10,53 s s Lyxor Etf Msci Eur Real Est 31,2 713,1 2,08 9,98 s = Ishares Ftse Epra/Nar Uk Prp 5, ,6 2,02 9,64 = s I PEGGIORI A 1 MESE Lyxor Etf Daily Shortdax X2 27, ,05-10,13-17,02 t s Etfx Dax 2X Short Fund ,85-9,27-17,32 t s Amundi Etf Gsci Ag 64, ,38-15,37 t t Rbs Market Access Rogers Int 100,86 751,6-6,93-14,11 t t Etfx Dj Euro St 50 Dbl Sh 2X 45,58 553,5-6,38-13,62 t s I PEGGIORI A 6 MESI Db X-Trackers Ftse Vietnam 20, ,75-0,81-29,41 t t Pwrshr M/E No Afr Nasdaq Omx 7,9 336,35-4,07-23,71 t t Db X-Trackers S&P 500 2X Inv 12, ,8-5,00-22,00 t s Etfx Daxglobal Shipping Fund 15,645 66,2-0,22-21,18 s t Ishares Msci Turkey 25, ,05-0,06-20,30 = t I PIù SCAMBIATI / QUANTITà Lyxor Etf Leveraged Ftse Mib 13, ,23-0,38 s t Lyxor Etf Xbear Ftse Mib 30, ,9 2,41-8,08 t s Ishares S&P 500 Index Fund 9, ,9 3,45-4,47 s t Ishares Euro Stoxx 50 29, ,7 2,71 3,40 s t Lyxor Etf Ftse Mib 20, ,90 1,07 s t I Più ScAMBIATI / VALORE Lyxor Etf Xbear Ftse Mib 30, ,41-8,08 t s Lyxor Etf Leveraged Ftse Mib 13, ,23-0,38 s t Lyxor Etf Euro Cash Eonia In 106, ,05 0,36 = = Lyxor Etf Levdax 55, ,49 13,08 s t Lyxor Etf Dax 72, ,84 7,42 s t Più ATTIVI / VALORE Db x-trackers-dj Stoxx 600 Insurance Short 38,52 300% 6,23-10,93 s s Ishares S&P Global Tim&Forest 11, % -10,72-14,26 t t Db X-Trackers Stoxx 600 Tecnology 21,09 255% 5,79-7,24 s t Db X-Trackers Stoxx 600 Industrial Good 51,61 250% -1,96 2,87 = s Ishares Stoxx Large 200 De 29,13 248% -2,92 0,50 t = Fonte: Bloomberg - dati aggiornati al 05/07/2011

10 10 OSSERVATORIO ETF Il Commento agli ETF La ripresa dei mercati sull onda dello schiarirsi della crisi greca in seguito al voto favorevole del Palamento al piano di austerity, passaggio che ha portato alla concessione da parte di Ue e Fmi della quinta tranche di aiuti ad Atene, ha spinto le performance degli ETF a leva long, in particolare quelli legati al mercato azionario tedesco, quotati sul mercato ETFplus di Borsa Italiana. Nell ultimo mese spicca infatti il rialzo messo a segno dal Lyxor Etf Levdax (+9,49%) e quello dell ETFX Dax 2X Long Fund (+9,17%). Meglio dei prodotti a leva long ha fatto il Lyxor ETF STOXX Europe 600 Auto & Parts con un balzo a doppia cifra (+12,6%). A sei mesi bene ancora una volta il Lyxor Etf Levdax che primeggia con un +13,08%, seguito Il ritorno dell ottimismo sui mercati finanziari ha premiato gli ETF che investono a leva, in particolare quelli sul Dax dall ETFX Dax 2X Long Fund (+11,42%). In terreno negativo invece nell ultimo mese gli strumenti a leva short con il Lyxor ETF Daily Short Dax X2 che ha perso oltre il 10%, seguito a ruota dall ETFX Dax 2X Short Find (-9,27%). Mese negativo anche per i fondi passivi esposti sulle materie prime agricole con l Amundi ETF Gsci Agricolture (-8,38%). A sei mesi tra i peggiori spiccano il Db X-trackers Ftse Vietnam (-29,41%) e il Db X-trackers S&P 500 2X Inverse (-22%). Tra gli ETF più scambiati per numero di pezzi spicca ancora una volta il Lyxor Etf Leveraged Ftse Mib con una media giornaliera di 1,77 milioni di pezzi. Seguono il Lyxor Etf Xbear Ftse Mib con negoziazioni per 980mila unità e poi l Ishares S&P 500 Index Fund con 551mila pezzi. Il maggiore controvalore di negoziazione è stato realizzato dal Lyxor Etf Xbear Ftse Mib con transazioni medie giornaliere per 24,8 milioni di euro. Seguono il Lyxor Etf Leveraged Ftse Mib con scambi per 20,7 milioni di euro e poi il Lyxor Etf Eurocash Eonia con transazioni per 14,02 milioni di euro. La presente newsletter ETF News ha carattere puramente informativo e non rappresenta né un offerta né una sollecitazione ad effettuare alcuna operazione di acquisto o vendita di strumenti fi nanziari. Il Documento è stato preparato da Brown Editore S.p.A (l editore) in completa autonomia e rifl ette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell Editore stesso. Il presente Documento è distribuito per posta elettronica a chi è iscritto ai servizi di newsletter di Finanza.com ed a chi ne ha fatto richiesta, è destinato al pubblico indistinto e non può essere riprodotto o pubblicato, nemmeno in una sua parte, senza la preventiva autorizzazione scritta di Brown Editore S.p.a. Qualsiasi informazione, opinione, valutazione e previsione contenute nel presente Documento è stata ottenuta da fonti che gli Editori ritengono attendibili, ma della cui accuratezza e precisione l editore non potrà essere ritenuto responsabile né possono assumersi responsabilità alcuna sulle conseguenze fi nanziarie, fi scali o di altra natura che potrebbero derivare dall utilizzazione di tali informazioni. 4 ETF BTP Future (Double Short e Leverage) BUND Future (Double Short e Leverage) Richiedi gratuitamente la documentazione di tutti gli ETF di Lyxor a: - - LYXOR <GO> Solo per Consulenti: tel Solo per Istituzionali: tel MESSAGGIO PUBBLICITARIO Tassi e Credit Spread: ora hai gli strumenti per gestirli I 4 Lyxor* ETF, unici nel proprio genere, permettono di gestire un portafoglio obbligazionario beneficiando o coprendosi dalle variazioni dei tassi/prezzi (indotti dalla BCE, dalle dinamiche dei credit spread ecc..). Questi ETF per esempio permettono di coprire un portafoglio di Titoli di Stato italiani da variazioni avverse dei tassi con un impiego di capitale minimo (una frazione della posizione long da coprire) grazie all elevata Modified Duration (circa ±15) (1). Inoltre essi permettono di investire su: 1) Rialzo / Ribasso dei prezzi dei BTP (BTP2L / BTP2S) e dei BUND (BUND2L / BUND2S); 2) Allargamento / Restringimento dello spread dei tassi BTP-BUND (BTP2S e BUND2L / BTP2L e BUND2S). ETF ad elevato rischio (3). Liquidità da Société Générale, Optiver e UniCredit. Tutti i Lyxor ETF: 1) Non prestano i titoli; 2) Investono in titoli tra circa il 98% e il 100% del proprio patrimonio (2). SOTTOSTANTE NOME ETF BLOOMBERG REUTERS ISIN BTP Future Double Short (-2x) Lyxor ETF Daily Double Short BTP BTP2S IM BTP2S.MI FR BTP Future Leverage (+2x) Lyxor ETF Daily Leveraged BTP BTP2L IM BTP2L.MI FR BUND Future Double Short (-2x) Lyxor ETF Daily Double Short Bund BUND2S IM BUND2S.MI FR BUND Future Leverage (+2x) Lyxor ETF Daily Leveraged Bund BUND2L IM BUND2L.MI FR * I Lyxor ETF citati sono Fondi o Sicav francesi gestiti da Lyxor International Asset Management S.A. (qui per brevità Lyxor ) i cui prospetti sono stati approvati dalla AMF il 06/06/2011. (1) Il valore della Modified Duration potrebbe modificarsi anche sensibilmente nel tempo: circa 15,4 per i BTP Future e 14,6 per i Bund Future (fonte: Bloomberg al 10/06/2011). (2) I Lyxor ETF non si avvalgono della facoltà di prestare i titoli del proprio patrimonio nonostante essa sia prevista dalla normativa vigente e, in taluni casi, dal prospetto. Lyxor, in virtù di quanto previsto dalla direttiva UCITS III, è tenuta a garantire che il rischio di controparte sostenuto dal fondo a fronte di derivati non ecceda il limite prestabilito del 10% della NAV dell ETF. Sulla base di linee guida interne di gestione di tutti i Lyxor ETF, Lyxor ha optato per un range più conservativo nell investimento tra titoli e derivati del patrimonio dell ETF: tutti i Lyxor ETF, al fine di minimizzare il tracking error, di ottimizzare i costi di transazione e di ridurre i rischi operativi, alla data del 02/06/2011 hanno tra circa il 98% e il 100% del proprio patrimonio investito in titoli ammissibili secondo la direttiva UCITS e per la parte complementare (circa 0% - 2% del patrimonio) stipulano un contratto derivato con una controparte che fornisce un esposizione all indice benchmark di riferimento. Il patrimonio dell ETF può comprendere titoli che non sono componenti dell indice benchmark di riferimento. Gli indici benchmark replicati dagli ETF (e quindi gli ETF) hanno una leva fissa (-2x o +2x) che viene ribasata ogni giorno: di conseguenza la leva è valida solo durante la specifica seduta di negoziazione, mentre non è più valida per lassi di tempo superiori al giorno. Il valore degli ETF a leva amplia le oscillazioni al rialzo e/o al ribasso del sottostante dell indice benchmark. Il valore dell ETF può aumentare o diminuire nel corso del tempo e l investitore potrebbe perdere l intero capitale investito. Questo è un messaggio pubblicitario e non costituisce sollecitazione, offerta, consulenza o raccomandazione all investimento. Prima dell investimento negli ETF sopra menzionati leggere attentamente il Prospetto semplificato e il Documento di Quotazione, disponibili sul sito e presso Société Générale, Listed Products, via Olona 2, Milano, dove sono illustrati in dettaglio i relativi meccanismi di funzionamento, i fattori di rischio ed i costi. (3) ETF ad alto rischio rivolti ad investitori con elevata conoscenza ed esperienza in prodotti finanziari complessi.

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859 Vediamo di aggiornare l Etf Portfolio in ottica di Investimento, che avevo introdotto a fine gennaio 2009. (a fondo articolo metto anche un portafoglio per chi inizia adesso, chiaramente con differenti

Dettagli

db x-trackers Strategie ad alto dividendo A Passion to Perform.

db x-trackers Strategie ad alto dividendo A Passion to Perform. db x-trackers Strategie ad alto dividendo Exchange Traded Funds su DJ EURO STOXX Select Dividend 30 Index DJ STOXX Global Select Dividend 100 Index A Passion to Perform. Strategia ad alto dividendo Nel

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

numero 97-21 giugno 2011 Copertura dal rischio tassi con gli ETF

numero 97-21 giugno 2011 Copertura dal rischio tassi con gli ETF numero 97-21 giugno 2011 Copertura dal rischio tassi con gli ETF TEMA CALDO a cura di Titta Ferraro Posizionarsi con giudizio sugli emergenti attraverso gli ETF 2 Tra maggio e giugno l equity ha riservato

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y Verso fine gennaio 2009 avevo introdotto un Portafoglio in Etf. Ricordo che questo portafoglio, è stato concepito per essere tenuto fino alla completa uscita dalla crisi. Introdurrò in questo report un

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti

Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti Fausto Tenini - Analista Quantitativo presso Ufficio Studi MF-MilanoFinanza - Prof. presso Univ. Statale di Milano, facoltà

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

Deutsche Bank quota 7 nuovi ETF a leva con alcune novità assolute per il mercato italiano

Deutsche Bank quota 7 nuovi ETF a leva con alcune novità assolute per il mercato italiano Comunicato stampa Milano 28 aprile 2010 Deutsche Bank quota 7 nuovi ETF a leva con alcune novità assolute per il mercato italiano L offerta comprende il primo ETF a leva sul S&P 500 sia nella versione

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Commerzbank, leader europeo dei prodotti di borsa, propone da oggi i suoi certificati a Leva Fissa sul mercato italiano! Messaggio pubblicitario La banca al tuo fianco 2 I Certificati

Dettagli

Fondo AcomeA ETF attivo

Fondo AcomeA ETF attivo Articolo pubblicato su Borsa Italiana il 28 giugno 2012 http://www.borsaitaliana.it/speciali/trading/inside-markets/23/etf-fondoacomeaetfattivo.htm Fondo AcomeA ETF attivo Il fondo AcomeA ETF Attivo è

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

Morningstar. Italy ETF Survey 2011. Sponsored by

Morningstar. Italy ETF Survey 2011. Sponsored by Morningstar Italy ETF Survey 2011 Sponsored by Etf, promossi per i costi, ma gli investitori vogliono saperne di più Conosce cosa sono gli Etf/Etc, ma vuole saperne di più sul funzionamento. Li sceglie

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit.

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Codice ISIN: IT0006724766 Codice Negoziazione: UMIB3L Codice ISIN: IT0006724782 Codice Negoziazione: UMIB5L Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Puoi replicare, moltiplicando x3 e x5 la performance

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Corso di Laurea Magistrale in Finanza, Intermediari e Mercati GLI EXCHANGE TRADED PRODUCT: STRATEGIE DI INVESTIMENTO

Dettagli

FR0010869578 IE00BKS8QN04 IE00BKS8QT65 IE00B3VTPS97. Azioni Vendita in utile dell 1% l Etf Global Titans che aveva guadagnato parecchio: FR0007075494

FR0010869578 IE00BKS8QN04 IE00BKS8QT65 IE00B3VTPS97. Azioni Vendita in utile dell 1% l Etf Global Titans che aveva guadagnato parecchio: FR0007075494 Verso fine gennaio 2009 avevo introdotto un Portafoglio in Etf. Ricordo che questo portafoglio, è stato concepito per essere tenuto fino alla completa uscita dalla crisi (che ricordo è soprattutto legata

Dettagli

Portafogli efficienti per ogni profilo

Portafogli efficienti per ogni profilo Portafogli efficienti per ogni profilo di rischio con gli ETF Fausto Tenini -Analista Quantitativo presso Ufficio Studi MF-MilanoFinanza - Prof. presso Univ. Statale di Milano, facoltà di Economia Offerta

Dettagli

UBS Dynamic. Portfolio Solution

UBS Dynamic. Portfolio Solution Dynamic 30 giugno 2013 UBS Dynamic Linee di Gestione di UBS (Italia) S.p.A. Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced Linea Equity Linea Global Credit Linea Income Linea Yield Linea Balanced

Dettagli

Carry Strategies. Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso

Carry Strategies. Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso Carry Strategies Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso Versione riservata ai Financial Partner ad esclusivo uso interno Maggio 2014 La posizione di Carry Strategies nell offerta AzFund

Dettagli

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012 Fondo Interno Core 31 luglio 2012 Indice FIDEURAM VITA INSIEME Commento mensile FVI - Fondo Interno Core Classe K FVI - Fondo Interno Core Classe Y FVI - Fondo Interno Core Classe Z Indice Luglio 2012

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

Vuoi amplificare il tuo trading?

Vuoi amplificare il tuo trading? Vuoi amplificare il tuo trading? Benchmark a Leva Linea Smart di UniCredit. Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere il Prospetto Informativo. Strumenti finanziari strutturati

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia

Morning Call 21 LUGLIO 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Morning Call 21 LUGLIO 2015 Sotto i riflettori Indie FtseMib: andamento I temi del giorno L analisi dei mercati Grecia, ha effettuato il rimborso per 6,8mld a Fmi, Bce e Banca di Grecia Prosegue la tendenza

Dettagli

VUOI POTENZIARE LE TUE IDEE DI INVESTIMENTO? LE CARATTERISTICHE

VUOI POTENZIARE LE TUE IDEE DI INVESTIMENTO? LE CARATTERISTICHE VUOI POTENZIARE LE TUE IDEE DI INVESTIMENTO? LE CARATTERISTICHE Con i nuovi Benchmark a Leva 3 o 5 puoi replicare, moltiplicando x 3 o x 5 la performance giornaliera degli indici FTSE/MIB, CAC40, DAX ed

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato No. 10 giugno 2015 N. 10 giugno 2015 2 Le principali Banche Centrali hanno aumentato complessivamente di oltre 6.000 miliardi

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Life Insurance Italia S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2013) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Life Insurance

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Allianz, Axa, Le Generali a confronto Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Elaborazioni dai bilanci consolidati dei 3 big assicurativi europei A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino 2012

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

Agressor (ISIN: FR0010321802)

Agressor (ISIN: FR0010321802) Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Investments Life S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2014) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments Life

Dettagli

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE DOCUMENTO PUBBLICITARIO TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE CON BGF FIXED INCOME GLOBAL OPPORTUNITIES FUND (FIGO) È un nuovo mondo per i mercati obbligazionari. È quindi giunto il momento di considerare un approccio

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon 2017-6 A chi si rivolge info Prodotto Investment Solutions by Epsilon è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR.

Dettagli

Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento.

Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento. Aletti Benchmark Certificate. Scelto il mercato, segue il suo andamento. Aletti Certificate. Ti porteremo dove da solo non riusciresti ad arrivare. Lo strumento finanziario che consente di realizzare una

Dettagli

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA

Sistema PRIMA. Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Sistema PRIMA Regolamento di gestione Regolamento di gestione degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. appartenenti al Sistema PRIMA Fondi Linea Mercati OICVM: Anima Fix Euro Anima Fix Obbligazionario

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 maggio 2012. . A)

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012.

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 2 Luglio 2012. . A)

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Classe A NAV 101,18. Obiettivi del Fondo TORTA TIPOLOGIA FONDO. 1) Azionario 72,68% 2) Corporate 2,11% 3) Bilanciato 2,57% 4) Governativo 22,65%

Classe A NAV 101,18. Obiettivi del Fondo TORTA TIPOLOGIA FONDO. 1) Azionario 72,68% 2) Corporate 2,11% 3) Bilanciato 2,57% 4) Governativo 22,65% Classe A NAV 0,8 marzo 05 Carta d' Identita Linea Obiettivo della linea Orizzonte temporale Grado di rischio (-7) 4 Total return Crescita del patrimonio nel medio lungo periodo - 5 anni Obiettivi del Fondo

Dettagli

www.trendintime.com ARCHIVIO PREVISIONI BORSA Archivio Previsoni 2013 Tutti i diritti riservati TT 2010

www.trendintime.com ARCHIVIO PREVISIONI BORSA Archivio Previsoni 2013 Tutti i diritti riservati TT 2010 TMX-Report di lunedì 30/12/2013 valido per la settimana in corso INDICI MONDIALI DAX (Germania) CAC 40 (Francia) FTSE 100 (Inghilterra) DOW JONES INDUSTRIAL AVERAGE (Usa) NIKKEI 225 (Giappone) HANG SENG

Dettagli

AVVISO n.5329 01 Aprile 2011 ETFplus

AVVISO n.5329 01 Aprile 2011 ETFplus AVVISO n.5329 01 Aprile 2011 ETFplus Mittente del comunicato : SOCIETE GENERALE Societa' oggetto dell'avviso : LYXOR INTERNATIONAL ASSET MANAGEMENT S.A. Multi Units France Oggetto : Avviso ai portatori

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

Linea Azionaria. Avvertenza

Linea Azionaria. Avvertenza Avvertenza Si allegano le schede relative alle analoghe LInee di Gestioni di CFO SIM, come elemento di continuità gestoria alle nuove Linee di Gestione Elite di CFO GESTIONI FIDUCIARIE Capitale Sociale

Dettagli

La gestione patrimoniale che stai cercando.

La gestione patrimoniale che stai cercando. La gestione patrimoniale che stai cercando. Vorrei investire professionalmente i miei risparmi Vorrei avere un referente competente e riservato che sappia ascoltarmi Vorrei scegliere tra prodotti d investimento

Dettagli

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire Allianz Reddito Euro Dieci validi motivi per investire Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro Il mercato obbligazionario negli ultimi anni ha registrato profonde trasformazioni:

Dettagli

ILR con. Posizione. attuale.

ILR con. Posizione. attuale. ILR con il gestore G. Spinola del 16/04/15 Trend vs. Msci World Dal lancio ( 15/02/93 ) al 16/04/15. Posizione attuale. 63% %* in Azioni (profilo di rischio teoricoo del portafoglio mediamente in lineaa

Dettagli

Allianz Euro Bond Strategy

Allianz Euro Bond Strategy Allianz Euro Bond Strategy Dieci validi motivi per investire Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro Il mercato obbligazionario negli ultimi anni ha registrato profonde trasformazioni:

Dettagli

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente.

I dati riportati nella presente sezione 3 INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE sono aggiornati al 31.12.2012 e vengono rivisti annualmente. 3. INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE AVIVA VITA - PRO FUTURO PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE Data di efficacia della presente Sezione: 1 aprile 2013 INFORMAZIONI

Dettagli

Conservare e aumentare il valore reale, misurato in euro e corretto per l inflazione, nell arco di 3-5 anni.

Conservare e aumentare il valore reale, misurato in euro e corretto per l inflazione, nell arco di 3-5 anni. Fund Société d'investissement à Capital Variable 5, rue Höhenhof, L-1736 Senningerberg Granducato di Lussemburgo Tel.: (+352) 341 342 202 Fax : (+352) 341 342 342 31 maggio 2013 Gentile Azionista, Fund

Dettagli

numero 100-30 agosto 2011 L ardua scelta tra i vari replicanti sull oro

numero 100-30 agosto 2011 L ardua scelta tra i vari replicanti sull oro numero 100-30 agosto 2011 L ardua scelta tra i vari replicanti sull oro TEMA CALDO a cura di Titta Ferraro Il sell-off dei mercati mette in recessione il mercato Usa degli ETF 2 Da Jackson Hole il numero

Dettagli

MerrIll lynch TrIlogy 100 Plus certificates

MerrIll lynch TrIlogy 100 Plus certificates Merrill lynch Trilogy 100 Plus certificates MerrIll lynch TrIlogy 100 Plus certificates capital ProTecTion Global Markets & Investment Banking Global Research Global Wealth Management 1 Merrill Lynch Cash

Dettagli

La gestione degli investimenti

La gestione degli investimenti La gestione degli investimenti Un servizio personalizzato, professionale e trasparente. L investimento patrimoniale dovrebbe produrre il massimo rendimento possibile in base all evoluzione dei mercati

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento Data xx/xx/xxxx Piano di Intervento Cliente: ESEMPIO/09/03/1 Gentile CLIENTE, Il presente elaborato è stato redatto sulla base di quanto emerso durante i nostri precedenti incontri e costituisce uno strumento

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) : Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

NUMERO 92-12 APRILE 2011. ETF con copertura dal rischio cambio

NUMERO 92-12 APRILE 2011. ETF con copertura dal rischio cambio NUMERO 92-12 APRILE 2011 ETF con copertura dal rischio cambio NUOVE EMISSIONI a cura di Titta Ferraro In giro per il mondo con copertura dal rischio cambio 2 La crescente volatilità che caratterizza il

Dettagli

Certificati a Leva Fissa

Certificati a Leva Fissa Certificati a Leva Fissa Costanza Mannocchi Trading Online Expo 2014 Milano - Palazzo Mezzanotte - 24 ottobre 2014 Il successo dei certificati a leva fissa su Borsa Italiana I Certificati a Leva Fissa

Dettagli

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Stabilizza i tuoi investimenti Tutti i vantaggi dell'obbligazionario flessibile globale Prima della sottoscrizione leggere attentamente il documento

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione

Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione c è una rotta fuori dai porti sicuri? Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione Giovanni Landi, Senior Partner Anthilia Capital Partners Anthilia Capital Partners

Dettagli

la nuova index Uninvest ENERGY

la nuova index Uninvest ENERGY Direzione Centrale Commerciale e Marketing Sviluppo Vita la nuova index Uninvest ENERGY la la nuova index Uninvest ENERGY durata 6 anni premio minimo: 5.000 periodo di collocamento: 27 febbraio 5 aprile

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Per Consulenti E Investitori Qualificati Strategic Solutions Schroder Global Diversified Growth Fund Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Quando gli strumenti classici non bastano

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 01 marzo 2009 Il presente

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione del rischio

Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione del rischio Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione del rischio R e l a t o r e : Isabella liso Qualifica: Head of Passive Investments Manufacturing Italia Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione

Dettagli

Il futuro ha bisogno di più Anima.

Il futuro ha bisogno di più Anima. Il futuro ha bisogno di una nuova visione. Più attenta all essenza. Più responsabile e rigorosa. Più aperta e positiva. Per questo i migliori consulenti, le migliori banche e reti di promotori finanziari

Dettagli

Fideuram Master Selection

Fideuram Master Selection Fideuram Master Selection Una valida alternativa all investimento in singoli fondi o titoli che offre una serie di preziosi e distintivi vantaggi. Maggiore specializzazione Investendo simultaneamente in

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 4 aprile A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

Certificati Vontobel. Dynamics. Sector Rotation su azioni. Vontobel Derivative Products

Certificati Vontobel. Dynamics. Sector Rotation su azioni. Vontobel Derivative Products Certificati Vontobel Dynamics Sector Rotation su azioni Vontobel Derivative Products Certificati strategici Vontobel 1 Sommario La Sua idea la nostra soluzione 2 La strategia di investimento dinamica

Dettagli

Copertura Valutaria Franklin Templeton Investments

Copertura Valutaria Franklin Templeton Investments Copertura Valutaria COSA E LA COPERTURA VALUTARIA? La copertura valutaria è utilizzata allo scopo di ridurre l effetto causato sui rendimenti dalle fluttuazioni dei tassi di cambio. I movimenti valutari

Dettagli

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 Quadro macro globale 60 ISM manif atturiero Usa PMI manif atturiero Germania PMI manif atturiero Cina 55 50 45 Fonte:

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli