Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione"

Transcript

1 Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

2 BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA VALUTAZIONE RIGOROSA DELLA POSIZIONE COMPETITIVA DELLE IMPRESE ATTRAVERSO L INDICE DI HERFINDAHL-HIRSCHMAN IN SINTESI In questo documento illustriamo le metodologie per valutare - in modo rigoroso e strutturato - la posizione competitiva di una società nell ambito del mercato in cui opera e in particolare come il team European Large Cap Equity Select di BNP Paribas Investment Partners utilizza l indice di Herfindahl-Hirschman (HHI). Descriviamo il paradigma di Bain (Struttura - Condotta Performance) e il modello delle Cinque Forze Competitive di Michael Porter e illustriamo un esempio di come l indice di Herfindahl-Hirschman può contribuire alla valutazione di tale posizione competitiva. Intendiamo quindi, mostrare in che modo l evoluzione della qualità di un determinato settore misurata in base all'indice di Herfindahl-Hirschman - è strettamente correlata ai risultati operativi e in ultima istanza alla performance azionaria, utilizzando l esempio del mercato mondiale della birra. Infine, indichiamo alcuni errori da evitare quando si tenta di individuare un mercato dalla struttura favorevole attraverso l indice Herfindahl-Hirschman. VALUTARE LA POSIZIONE COMPETITIVA DI UNA SOCIETÀ IN MANIERA RIGOROSA E STRUTTURATA Gli economisti Joe Bain e Michael Porter hanno elaborato la teoria del posizionamento competitivo di una società. Il team European Large Cap Equity Select utilizza l indice di Herfindahl-Hirschman al fine di rendere più rigoroso il processo di valutazione della posizione competitiva. IL PARADIGMA DI BAIN: STRUTTURA CONDOTTA PERFORMANCE La struttura del mercato (esogena) influenza la condotta degli operatori, che a loro volta influenzano la performance dell'azienda. Joe Bain, Sviluppato nella metà del XX secolo, il paradigma Struttura-Condotta-Performance (SCP) afferma che l andamento di un settore deriva dalla condotta di acquirenti e venditori che, a loro volta, agiscono in base alla struttura di tale settore. Il paradigma SCP sostiene in particolare che, i fattori relativi al livello di concentrazione del mercato e alle barriere d ingresso hanno una notevole influenza sulla capacità di un impresa di innalzare i prezzi di beni e servizi al di sopra del livello competitivo. LE CINQUE FORZE COMPETITIVE DI MICHAEL PORTER Il modello delle Cinque Forze di Porter è uno strumento di analisi di mercato per valutare la posizione competitiva delle imprese elaborato da Michael E. Porter presso la Harvard Business School nel Il modello si propone di individuare le cinque forze che agiscono nell'ambiente economico e che determinano la forza competitiva ed il grado di attrattività di un mercato (ad esempio la capacità delle imprese consolidate in un dato settore di riuscire ad ottenere profitti superiori alla media nel lungo periodo).

3 BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 3 Le Cinque Forze Competitive di Michael Porter 1- Barriere all entrata in un settore: valutare e misurare la facilità di accesso di nuovi operatori in un mercato. La facilità di accesso di nuovi concorrenti accentuerà le pressioni al ribasso sui profitti delle imprese. Pertanto prediligiamo i settori con barriere d ingresso elevate o in cui diventa sempre più difficile entrare. 2- Potere contrattuale dei fornitori: determinare il potere dei fornitori di negoziare prezzi e condizioni contrattuali. Prediligiamo i mercati in cui vi sono numerosi fornitori che offrono prodotti e servizi simili e che pertanto consentono alle imprese dominanti di contrattare in posizione di forza. 3- Potere contrattuale della clientela: determinare il potere dei clienti di negoziare prezzi e condizioni contrattuali. Analogamente, preferiamo investire in settori che presentano una clientela ampia. 4- Potenziali prodotti alternativi: individuare prodotti e servizi che rappresentano una minaccia competitiva in un determinato settore. Tendiamo dunque a preferire i mercati che presentano pochi o nessun prodotto sostituibile, oppure quelli in cui i prodotti alternativi non rappresentano una seria minaccia competitiva. Si tratta di un fattore molto importante, spesso trascurato dagli analisti, che richiede una definizione accurata degli eventuali prodotti sostitutivi. 5- Competizione tra le imprese esistenti: analizzare il livello di concorrenza sui prezzi nell ambito di un determinato mercato. Preferiamo i mercati con un livello di concorrenza limitato. In tali settori, in genere, vi è un'impresa che ha una chiara leadership nella determinazione dei prezzi. L INDICE DI HERFINDAHL-HIRSCHMAN L indice è stato elaborato da Orris Herfindahl e Albert Hirschman. L Herfindahl-Hirschman Index (HHI) viene utilizzato dal Ministero della Giustizia degli USA per contribuire a misurare e definire accuratamente il grado di concentrazione di un mercato. Una fusione ha poche probabilità di creare o rafforzare il potere di mercato delle imprese o di facilitarne l esercizio sempre che, non ne aumenti notevolmente la concentrazione, creando un mercato concentrato, accuratamente definito e misurato. Ministero della Giustizia degli Stati Uniti: Horizontal Merger Guidelines L indice HHI è dato dalla somma dei quadrati delle quote di mercato delle aziende di ciascun settore. Può variare da -1 (numerose piccole imprese con quote di mercato molto ridotte) a (azienda monopolista). Il Ministero della Giustizia USA, considera un mercato nel quale l HHI è inferiore a come "non concentrato", tra and come "moderatamente concentrato, e superiore a come "fortemente concentrato. Una fusione tra due società potrebbe suscitare preoccupazioni in materia di concorrenza qualora determini un incremento dell'hhi di oltre 100 punti in un mercato moderatamente concentrato, o di oltre 50 punti in un mercato fortemente concentrato. Si suppone che una fusione possa creare o rafforzare il potere di mercato delle imprese o facilitarne l esercizio qualora produca un incremento dell HHI superiore a 100 punti in un mercato fortemente concentrato. L HHI considera non solo il numero dei soggetti operanti in un mercato (maggiore sarà questo numero, più frammentato sarà il mercato e tanto più basso sarà il pricing power) ma anche le dimensioni relative e la distribuzione delle imprese in un mercato. Ad esempio, un settore con solo due operatori con quote di mercato equivalenti (50% - 50%) avrà un livello di HHI più basso rispetto ad un settore che ha lo stesso numero di operatori ma con quote di mercato rispettivamente del 20 e dell 80%, poiché in quest ultimo vi sarà un impresa dominante con un forte potere di determinazione dei prezzi.

4 BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 4 L obiettivo dell Autorità Antitrust del Ministero della Giustizia USA è di favorire la competizione. I nostri gestori, invece, considerano l HHI un prezioso indicatore per comprendere quali mercati presentano condizioni concorrenziali favorevoli - consentendo alle imprese che vi operano di generare rendimenti superiori nel lungo periodo. A nostro avviso, la struttura di un settore industriale è di fondamentale importanza per la redditività aziendale e riteniamo che un incremento dell HHI comporti un potere di determinazione dei prezzi più elevato per le imprese. Al contrario, un settore che tende a frammentarsi (con un HHI in calo) in genere presenta una struttura dei prezzi più instabile e una peggiore redditività. CORRELARE LA VALUTAZIONE DELLA POSIZIONE COMPETITIVA DI UNA SOCIETA ATTRAVERSO L HHI CON LA SUA PERFORMANCE SUI MERCATI AZIONARI L ESEMPIO DEL MERCATO DELLA BIRRA DA UN PUNTO DI VISTA STATICO L'importanza della struttura di un mercato come fattore determinante per la redditività può essere osservata attraverso l esempio del settore della birra. Il grafico seguente illustra la relazione tra la struttura del mercato della birra mondiale (HHI) e la redditività delle aziende che vi operano. Il settore della birra presenta una leva operativa relativamente elevata, con costi fissi che rappresentano circa il 65% dei costi totali e pertanto le dimensioni delle imprese contano molto. In questo mercato le società SAB Miller in Colombia e Anheuser Inbev in Brasile hanno registrato profitti elevati. Al contrario, le stesse società presentano margini di profitto molto più bassi nell ambito del mercato europeo, data l ampia frammentazione di quest ultimo. Il meccanismo alla base di questa correlazione è facile da capire. Un mercato meno frammentato offre alle imprese che vi operano una maggiore capacità di determinare i prezzi (pricing power) e di assorbire i costi fissi. Il coefficiente di correlazione tra l'hhi del mercato della birra di un paese e la sua redditività si colloca al 75%. Struttura e redditività del mercato della birra mondiale Fonte: BNP Paribas Asset Management: Inoltre, riteniamo che un mercato concentrato presenti meno rischi per i profitti delle imprese, dato che queste hanno la capacità di limitare l impatto di fattori esterni negativi, come ad esempio il rincaro delle materie prime.

5 BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 5 E DA UN PUNTO DI VISTA DINAMICO Una volta compresa l importanza della struttura di un mercato, è possibile osservare come i benefici reali di quest analisi strutturale non derivino da un osservazione statica, ma dalla valutazione dei cambiamenti del mercato nel corso del tempo e dalle conseguenze per i rendimenti di mercato futuri. La tabella seguente, mostra alcune delle principali operazioni di acquisizione relative alle quattro principali società produttrici di birra europee (Anheuser Inbev, SAB Miller, Carlsberg e Heineken) avvenute negli ultimi 16 anni, che hanno determinato un ampio consolidamento di questo settore, con l HHI passato da un livello inferiore a 200 nel 1994 ad oltre 800 nel Evoluzione delle quote di mercato delle quattro principali società europee produttrici di birra negli ultimi 16 anni Fonti: BoAML e BNP Paribas Asset Management, 2010

6 BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 6 Come mostra il grafico seguente, vi è una chiara correlazione tra l'evoluzione nel tempo della struttura di un mercato misurata dall HHI e la redditività complessiva. Il coefficiente di correlazione è molto elevato e si colloca al 95%. La nostra ricerca ha mostrato che, mentre il livello di correlazione potrebbe variare da un mercato all altro, la tendenza segue sempre la stessa dinamica: i mercati in fase di consolidamento registrano un maggior livello di redditività mentre al contrario, quelli che tendono a frammentarsi mostrano un calo della redditività. Evoluzione della struttura e della redditività del mercato della birra mondiale Fonte: BNP Paribas Asset Management, 2010

7 BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 7 E L ESITO IN TERMINI DI PERFORMANCE AZIONARIA Riteniamo che, i rendimenti dei titoli azionari nel lungo periodo, siano guidati da una crescita sostenibile degli utili. Ciò spiega perché l analisi e la valutazione della struttura del mercato di ogni singola azienda è un elemento fondamentale della nostra filosofia d'investimento e del processo di selezione azionaria. Infatti, in base alle ricerche ed alle analisi che abbiamo condotto, siamo convinti che le imprese operanti in mercati consolidati offrono prospettive di rendimenti più elevati a fronte di rischi minori. Il grafico seguente illustra questa dinamica: negli ultimi dieci anni il rendimento dei titoli azionari delle quattro società europee produttrici di birra più importanti, ha registrato in alcuni casi andamenti piatti e in altri forti rialzi, mentre il mercato azionario ha perso il 30%! Struttura del mercato della birra mondiale e performance azionaria delle imprese Fonte: BNP Paribas Asset Management: ERRORI DA EVITARE NELLA VALUTAZIONE DI UNA STRUTTURA DI MERCATO ATTRAVERSO L'INDICE DI HERFINDAHL-HIRSCHMAN L indice di Herfindahl Hirschman è uno strumento efficace per individuare le società che operano in mercati ben strutturati. Tuttavia, bisogna sottolineare che l HHI non è un filtro quantitativo. Innanzitutto, è importante comprendere l evoluzione temporale dell indice ed in secondo luogo, circoscrivere a livello geografico il perimetro del mercato a cui si intende applicare l HHI. Ad esempio, il settore delle esplorazioni petrolifere è un mercato globale con attività a livello internazionale. Al contrario, le compagnie telefoniche o le società produttrici di birra operano soprattutto in mercati interni e dunque i vantaggi riguardanti le dimensioni dell impresa devono essere definiti e calcolati paese per paese. Pertanto, prima di determinare l HHI, l investitore deve definire accuratamente l ambito del mercato. Ad esempio, se si considera la società Aéroport de Paris, a quale mercato bisogna fare riferimento? Si considerano solo i principali aeroporti di Parigi? Si include anche l aeroporto per i voli low cost di Beauvais? Si tiene conto dell impatto del treno ad alta velocità?

8 Market share % HHI Market share % HHI BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 8 Struttura del mercato della telefonia mobile: lo stesso settore in diversi paesi mostra dinamiche differenti in termini di consolidamento ed evoluzione dei margini operativi France mobile HHI and margin % 36.80% 36% 35.10% 34.30% SFR's MVNOs Orange's MVNOs Bouygues SFR (Vodafone) Orange HHI source: Bank of America Merril Lynch Netherlands mobile HHI and margin % 29.40% 29.50% 30.90% 31.60% 32% Orange Ben (T-Mobile) Telfort Vodafone KPN Mobile HHI source: Bank of America Merrill Lynch 0 CONCLUSIONI Abbiamo illustrato come l impiego dell indice di Herfindahl-Hirschman consente di valutare la posizione competitiva di un impresa in maniera più precisa nell ambito di un quadro strutturato. L HHI riflette con esattezza il livello di redditività delle imprese di un mercato, che costituisce di per sé un fattore chiave della performance dei titoli azionari. L'HHI consente dunque di migliorare notevolmente il processo di selezione, e di individuare le imprese in grado di realizzare performance superiori in termini di rendimento azionario. Tuttavia quest indice da solo non basta, deve essere abbinato ad un attenta analisi implementata da gestori esperti, al fine di circoscrivere accuratamente il perimetro del mercato che si intende valutare.

9 AVVERTENZA BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 9

European Large Cap Equity Select Una valutazione rigorosa della posizione competitiva delle imprese attraverso l indice Herfindahl-Hirschman

European Large Cap Equity Select Una valutazione rigorosa della posizione competitiva delle imprese attraverso l indice Herfindahl-Hirschman Matthieu DAVID Head of Retail Italy Padova, 9 novembre 2012 European Large Cap Equity Select Una valutazione rigorosa della posizione competitiva delle imprese attraverso l indice Herfindahl-Hirschman

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

Le analisi interne fanno la differenza indipendentemente dalle dimen sioni di un azienda

Le analisi interne fanno la differenza indipendentemente dalle dimen sioni di un azienda 18 Azioni Le analisi interne fanno la differenza indipendentemente dalle dimen sioni di un azienda Anche se la Banca Centrale statunitense sta riflettendo su un abbandono della politica monetaria distensiva,

Dettagli

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461. GP Private Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario. Non costituisce offerta

Dettagli

I comparti azionari USA di BNP Paribas Investment Partners Beneficiare del potenziale di crescita del mercato azionario USA

I comparti azionari USA di BNP Paribas Investment Partners Beneficiare del potenziale di crescita del mercato azionario USA Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione I comparti azionari USA di BNP Paribas Investment Partners Beneficiare del potenziale di crescita del mercato azionario

Dettagli

Il marketing nel processo di pianificazione strategica dell impresa

Il marketing nel processo di pianificazione strategica dell impresa Il marketing nel processo di pianificazione strategica dell impresa Obiettivi della lezione Il marketing nell organizzazione e nella pianificazione d impresa Gli strumenti di analisi strategica Competitività

Dettagli

Focus. Qualità. Adattabilità.

Focus. Qualità. Adattabilità. Goldman Sachs Global Equity Partners portfolio UN COMPARTO DI GOLDMAN SACHS FUNDS, SICAV Focus. Qualità. Adattabilità. Accedi a titoli di alta qualità tramite Goldman Sachs Global Equity Partners Portfolio

Dettagli

Focus. Qualità. Adattabilità.

Focus. Qualità. Adattabilità. UN COMPARTO DI GOLDMAN SACHS FUNDS, SICAV Focus. Qualità. Adattabilità. Accedi a titoli di alta qualità tramite Goldman Sachs Global Equity Partners Portfolio Prima dell adesione leggere il prospetto informativo

Dettagli

Belowthebiz idee in rete

Belowthebiz idee in rete Le 5 forze di Porter Nella formulazione di una strategia un passo fondamentale è la definizione e lo studio delle principali caratteristiche del settore in cui si opera. Lo schema di riferimento più utilizzato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013

COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013 COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013 Previsioni 2012 in leggero calo dopo l esame dell andamento e delle prospettive dei contratti in portafoglio

Dettagli

Corso di Analisi Strategiche. Analisi di Settore. Prof. V.Maggioni Facoltà di Economia S.U.N.

Corso di Analisi Strategiche. Analisi di Settore. Prof. V.Maggioni Facoltà di Economia S.U.N. Analisi di Settore Prof. V.Maggioni Facoltà di Economia S.U.N. Il settore è il luogo economico delle imprese che esercitano reciprocamente la concorrenza (Guido, 2000). Il confine settoriale è definito

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Ottobre 2015 2 L impegno di BNP Paribas Investment Partners In un mondo in transizione, essere una Società di gestione leader comporta

Dettagli

BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA S.C.R.L./BANCA POPOLARE DI BERGAMO S.C.R.L. LA BANCA D ITALIA

BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA S.C.R.L./BANCA POPOLARE DI BERGAMO S.C.R.L. LA BANCA D ITALIA Provvedimento n. 48 del 9 agosto 2003 BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA S.C.R.L./BANCA POPOLARE DI BERGAMO S.C.R.L. LA BANCA D ITALIA VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTI il regolamento CEE

Dettagli

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE Equilibrium Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE 2 Gestioni Patrimoniali Computerizzate Grazie ai notevoli investimenti realizzati negli anni, la DANTON INVESTMENT SA può oggi vantare di possedere uno

Dettagli

Le determinanti dell attrattività di un mercato nell ottica di una impresa alberghiera

Le determinanti dell attrattività di un mercato nell ottica di una impresa alberghiera Le determinanti dell attrattività di un mercato nell ottica di una impresa alberghiera Un adattamento del modello delle 5 forze di M. Porter Prof. Giorgio Ribaudo Management delle imprese turistiche Corso

Dettagli

Scuola di Harvard (paradigma struttura-condotta-performance) SCUOLE DI PENSIERO e POLITICHE ANTITRUST

Scuola di Harvard (paradigma struttura-condotta-performance) SCUOLE DI PENSIERO e POLITICHE ANTITRUST SCUOLE DI PENSIERO e POLITICHE ANTITRUST Le legislazioni Antitrust contemplano 4 punti: 1. Divieto di abuso di posizione dominante 2. Divieto di intesa 3. Controllo delle concentrazioni 4. Istituzione

Dettagli

Gianfranco Torriero ABI

Gianfranco Torriero ABI Acquisizioni e aggregazioni. La crescita delle dimensioni serve ad aumentare l efficienza? Gianfranco Torriero ABI Gianfranco Torriero Direttore Centrale ABI Roma, 4 ottobre 2006 L evidenza empirica suggerisce

Dettagli

UBI Unity GP Top Selection

UBI Unity GP Top Selection UBI Unity GP Top Selection Tu scegli la meta Noi costruiamo la squadra per raggiungerla Cos è la gestione patrimoniale gp Top Selection È una gestione patrimoniale contraddistinta dalla possibilità di

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI GENERALI La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Indice. 1. Il marketing -----------------------------------------------------------------------------------------------3

Indice. 1. Il marketing -----------------------------------------------------------------------------------------------3 LEZIONE GESTIONE STRATEGICA DEGLI ACQUISTI DOTT.SSA ROSAMARIA D AMORE Indice 1. Il marketing -----------------------------------------------------------------------------------------------3 1.1. Prima

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI MICHELE GRIMALDI A.A. 2010/2011 Analisi Strategica Analisi SWOT OBIETTIVI DELL ANALISI INDUSTRIALE TIPOLOGIE DI ANALISI INDUSTRIALE: IL MODELLO

Dettagli

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE

I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE I BILANCI CERVED: FONTE DI INFORMAZIONI SUL MERCATO E STRUMENTO DI GESTIONE Il Benchmarking sui bilanci è un fondamentale supporto alla gestione dell azienda Cerved ha appena pubblicato i dati di bilancio

Dettagli

Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità

Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità Oliver Buquicchio Responsabile Investitori Istituzionali BNP Paribas Equities and Derivatives THEAM all

Dettagli

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015

Investment Insight. Il segmento High Yield in Europa nel 2016. Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Investment Insight Dal team European High Yield di AXA IM Dicembre 2015 Il segmento High Yield in Europa nel 2016 I mercati continuano ad essere nervosi a fine 2015, a causa di una serie di eventi risk-off.

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Lezione 3: Introduzione all analisi e valutazione delle azioni. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri

Lezione 3: Introduzione all analisi e valutazione delle azioni. Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Lezione 3: Introduzione all analisi e valutazione delle azioni Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Valutazione degli investimenti in azioni Intuitivamente si crea valore quando un azienda

Dettagli

La missione. Definizione di Strategic Business Unit

La missione. Definizione di Strategic Business Unit La missione Definizione di Strategic Business Unit Una SBU è un unità operativa o centro di pianificazione che raggruppa una serie ben precisa di prodotti e servizi venduti a un gruppo uniforme di clienti

Dettagli

Dividendi e valore delle azioni

Dividendi e valore delle azioni Dividendi e valore delle azioni La teoria economica sostiene che in ultima analisi il valore delle azioni dipende esclusivamente dal flusso scontato di dividendi attesi. Formalmente: V = E t=0 1 ( ) t

Dettagli

Capitolo 2 STRATEGIA, PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA ED EFFICACIA

Capitolo 2 STRATEGIA, PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA ED EFFICACIA Capitolo 2 STRATEGIA, PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA ED EFFICACIA Il ruolo della direzione strategica nella progettazione organizzativa Un organizzazione viene creata per raggiungere un determinato scopo.

Dettagli

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI

MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Anno Accademico 2008/09 MARKETING DEI PRODOTTI VITIVINICOLI Appunti dalle lezioni del Prof. Diego Begalli 7. LA POLITICA DI PREZZO Può essere che un impresa progetti la propria strategia di marketing mix

Dettagli

Analisi della concorrenza

Analisi della concorrenza Università degli Studi di Torino Facoltà di Economia Analisi della concorrenza Prof. GIUSEPPE TARDIVO Dott.ssa ANGELA SCILLA Impresa L impresa è un sistema costituito da risorse ed attori (interni ed esterni)

Dettagli

Capitolo 12. La strategia di espansione globale. Caso di apertura

Capitolo 12. La strategia di espansione globale. Caso di apertura EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo 12 La strategia di espansione globale Caso di apertura 12-3 La Wal-Mart si è rivolta verso altri paesi per tre ragioni - Le opportunità di crescita interna stavano

Dettagli

Portafogli Modello Giugno 2014

Portafogli Modello Giugno 2014 Portafogli Modello Giugno 2014 Investment Advisory 10 Giugno 2014 Milano Indice Commento Generale (p. 3) Portafoglio Obbligazionario (p. 4) Portafoglio Bilanciato (p. 6) Portafoglio Azionario (p. 8) Ranking

Dettagli

L analisi Competitiva

L analisi Competitiva L analisi Alessandro De Nisco Università del Sannio COSA E L ANALISI COMPETITIVA? Affinchè l impresa possa svolgere con successo la propria attività, è fondamentale che essa svolga un monitoraggio costante

Dettagli

BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012

BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012 BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012 6 Una cooperativa, come ogni impresa, per stare sul mercato deve remunerare i fattori produttivi in modo da avere un saldo positivo e dunque redigere un bilancio in utile.

Dettagli

A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi

A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Scuola di Economia Corso di Strategie d impresa (a.a. 2013-2014) Prof. Tonino Pencarelli Dott. Mauro Dini A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi Obiettivo Introdurre

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento ANALISI DEL MERCATO COMPETITIVO ANALISI DEL MERCATO COMPETITIVO CONOSCENZE L AREA STRATEGICA D AFFARI (ASA) IN RAPPORTO ALLE STRATEGIE AZIENDALI Nella definizione del comportamento

Dettagli

Merrill Lynch: Capgemini:

Merrill Lynch: Capgemini: Merrill Lynch: Brunswick Ana Iris Reece Gonzalez aireece@brunswickgroup.com Natasha Aleksandrov naleksandrov@brunswickgroup.com +39 02 92 886200 / 03 Capgemini: Community - consulenza nella comunicazione

Dettagli

Schroders Obbligazioni convertibili: ecco le opportunità

Schroders Obbligazioni convertibili: ecco le opportunità PER CONSULENTI E INVESTITORI QUALIFICATI Schroders Obbligazioni convertibili: ecco le opportunità Dopo la bufera che ha sconvolto il mercato dei mutui sub-prime e la stretta creditizia che ne è derivata,

Dettagli

LA RIVOLUZIONE DEL SETTORE TELEVISIVO: PER UN INTERPRETAZIONE DEL NUOVO SCENARIO COMPETITIVO 1

LA RIVOLUZIONE DEL SETTORE TELEVISIVO: PER UN INTERPRETAZIONE DEL NUOVO SCENARIO COMPETITIVO 1 LA RIVOLUZIONE DEL SETTORE TELEVISIVO: PER UN INTERPRETAZIONE DEL NUOVO SCENARIO COMPETITIVO 1 Il settore televisivo italiano ha subito, nell ultimo decennio, una notevole trasformazione dal punto di vista

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Obiettivi del capitolo

Obiettivi del capitolo Obiettivi del capitolo Identificare caratteristiche strutturali di un settore e loro influenza sulla concorrenza e sulla redditività; utilizzare l analisi di settore per spiegare perché in alcuni settori

Dettagli

Indice di un Business Plan (2)

Indice di un Business Plan (2) Il Piano di Marketing www.docenti.unina unina.it/mario.raffa Corso di Gestione dello Sviluppo Imprenditoriale Prof. Mario Raffa raffa@unina.it it Indice di un Business Plan (2)! 3. Il piano di marketing

Dettagli

LA STESURA DEL PIANO DI MARKETING: IL PRODOTTO, IL PREZZO, LA DISTRIBUZIONE E LA PROMOZIONE Dott.sa Martina Pertile

LA STESURA DEL PIANO DI MARKETING: IL PRODOTTO, IL PREZZO, LA DISTRIBUZIONE E LA PROMOZIONE Dott.sa Martina Pertile LA STESURA DEL PIANO DI MARKETING: IL PRODOTTO, IL PREZZO, LA DISTRIBUZIONE E LA PROMOZIONE Dott.sa Martina Pertile Obiettivi dell incontro Oggi cercheremo di rispondere ad alcune domande: Che cosa andiamo

Dettagli

CARDIF VITA PENSIONE SICURA - FONDO PENSIONE APERTO Informazioni sull andamento della gestione aggiornate al 31 dicembre 2014

CARDIF VITA PENSIONE SICURA - FONDO PENSIONE APERTO Informazioni sull andamento della gestione aggiornate al 31 dicembre 2014 CARDIF VITA PENSIONE SICURA - FONDO PENSIONE APERTO Informazioni sull andamento della gestione aggiornate al 31 dicembre 2014 Alla gestione delle risorse provvede CARDIF VITA S.p.A. mediante il Comitato

Dettagli

1.2 Il concetto di settore nella teoria economica: criteri economici e regole empiriche di definizione dei confini settoriali

1.2 Il concetto di settore nella teoria economica: criteri economici e regole empiriche di definizione dei confini settoriali 1.2 Il concetto di settore nella teoria economica: criteri economici e regole empiriche di definizione dei confini settoriali OBIETTIVI SPECIFICI COMPRENDERE L INCERTEZZA INTRINSECA NELLA DEFINIZIONE DEI

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo

Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo Pricing & Costing: I fattori che impattano sul prezzo G. TOSCANO e A. VINCI Corso: Pricing & Costing LIUC Università Cattaneo 19 Settembre 2012 Anno accademico 2012/13 1 Processo di Pricing 1. Definizione

Dettagli

Introduzione al Marketing II. Marketing e Tecniche di Accesso al Mercato Farmaceutico 1

Introduzione al Marketing II. Marketing e Tecniche di Accesso al Mercato Farmaceutico 1 Introduzione al Marketing II Marketing e Tecniche di Accesso al Mercato Farmaceutico 1 Livelli di Marketing Marketing Strategico Analisi strategica Segmentazione, Targeting, Posizionamento Marketing Tattico

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

MERRILL LYNCH GLOBAL WEALTH MANAGEMENT E CAPGEMINI PRESENTANO LA 15ª EDIZIONE DEL WORLD WEALTH REPORT, IL RAPPORTO ANNUALE SULLA RICCHEZZA NEL MONDO

MERRILL LYNCH GLOBAL WEALTH MANAGEMENT E CAPGEMINI PRESENTANO LA 15ª EDIZIONE DEL WORLD WEALTH REPORT, IL RAPPORTO ANNUALE SULLA RICCHEZZA NEL MONDO Merrill Lynch: Brunswick Ana Iris Reece Gonzalez aireece@brunswickgroup.com Natasha Aleksandrov naleksandrov@brunswickgroup.com +39 02 92 886200 / 03 Capgemini: Community - consulenza nella comunicazione

Dettagli

Specializzazione in commercio estero. Mara Granzotto

Specializzazione in commercio estero. Mara Granzotto Specializzazione in commercio estero Mara Granzotto Stage svolto nell azienda Canalcom 28/05/2007-30/06/2007 CANALCOM - servizio consulenza UFFICIO STAMPA CLIENTI: Fornaci Calce Grigolin spa Superbeton

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Futures. Vontobel Mini Futures. Vontobel Investment Banking. Minimo impiego, ottimali opportunità

Futures. Vontobel Mini Futures. Vontobel Investment Banking. Minimo impiego, ottimali opportunità Vontobel Mini Futures Futures Minimo impiego, ottimali opportunità Vontobel Investment Banking Vontobel Mini Futures Con un impiego minimo ottenere il massimo Bank Vontobel offre da subito una soluzione

Dettagli

Una sola società di gestione, tante soluzioni di investimento. J.P. Morgan Asset Management

Una sola società di gestione, tante soluzioni di investimento. J.P. Morgan Asset Management Una sola società di gestione, tante soluzioni di investimento. J.P. Morgan Asset Management Insight: una storia di tradizione, presente e futuro J.P. Morgan Asset Management è una delle case di gestione

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Come fare un piano di marketing

Come fare un piano di marketing Come fare un piano di marketing Marketing strategico e operativo Definizione Un Un piano di di marketing è un un piano finanziario arricchito di di informazioni su su origini e destinazioni dei dei flussi

Dettagli

Capacità dell impresa di ottenere (o ha la possibilità di conseguirla) nel medio-lungo periodo una redditività superiore a quella dei suoi

Capacità dell impresa di ottenere (o ha la possibilità di conseguirla) nel medio-lungo periodo una redditività superiore a quella dei suoi Capacità dell impresa di ottenere (o ha la possibilità di conseguirla) nel medio-lungo periodo una redditività superiore a quella dei suoi concorrenti. IL VANTAGGIO COMPETITIVO NASCE DA FONTI ESTERNE E/O

Dettagli

Fidelizzazione della clientela e customer care

Fidelizzazione della clientela e customer care Fidelizzazione della clientela e customer care La fidelizzazione è costituita da un insieme di operazioni ritenute utili per conservare a lungo la clientela. La fidelizzazione si attua impiegando tecniche

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni

Dettagli

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica SPREAD TRADING

JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica SPREAD TRADING JOE ROSS TRADING EDUCATORS www.tradingeducators.it Esempi di trade con la tecnica SPREAD TRADING Per costruire uno spread si acquista un future e si vende un altro future correlato. In questo modo si crea

Dettagli

Dall analisi di settore all analisi dei concorrenti

Dall analisi di settore all analisi dei concorrenti Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia Corso di Strategie d Impresa R.M. Grant L analisi strategica per le decisioni aziendali Dall analisi di settore all analisi dei concorrenti

Dettagli

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE

La valutazione dell efficienza aziendale ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE La valutazione dell efficienza aziendale EFFICIENZA E LA CAPACITA DI RENDIMENTO O L ATTITUDINE A SVOLGERE UNA DETERMINATA FUNZIONE. E MISURATA DAL RAPPORTO TRA I RISULTATI CONSEGUITI E LE RISORSE IMPIEGATE

Dettagli

STRATEGIE D IMPRESA. Guida alla studio del libro di testo (Fontana Caroli) per gli studenti frequentanti (in sequenza)

STRATEGIE D IMPRESA. Guida alla studio del libro di testo (Fontana Caroli) per gli studenti frequentanti (in sequenza) STRATEGIE D IMPRESA Guida alla studio del libro di testo (Fontana Caroli) per gli studenti frequentanti (in sequenza) Cap. 5.1 e Cap. 5.2 (da indicazioni precedenti) segue Cap. 4.2 + 6.5 Cap. 5.3 (esclusi

Dettagli

RISCHIO E CONTROLLO DI GESTIONE. AREA STRATEGICA d AFFARI

RISCHIO E CONTROLLO DI GESTIONE. AREA STRATEGICA d AFFARI Prof. Francesco Albergo Docente di PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Corso di Laurea in Economia Aziendale Curriculum in Gestione Aziendale Organizzata UNIVERSITA degli Studi di Bari DOTTORE COMMERCIALISTA -

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

Risultati del primo semestre 2009 riflettono lo stato senza precedenti del mercato pubblicitario

Risultati del primo semestre 2009 riflettono lo stato senza precedenti del mercato pubblicitario Risultati del primo semestre 2009 riflettono lo stato senza precedenti del mercato pubblicitario Fatturato in diminuzione del 13,3 % portandosi a 925,4 milioni di euro e CA organico in decrescita del 13,8

Dettagli

Le sfide future per il Facility Management: l open facility management come nuova soluzione

Le sfide future per il Facility Management: l open facility management come nuova soluzione CHE COS È IL FACILITY MANAGEMENT Il Facility Management è una disciplina in continua evoluzione ed infatti in un contesto altamente dinamico, tipico della società odierna, si trova a dover interpretare

Dettagli

LEZIONE N. 1. Il Marketing Concetti Introduttivi. Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing

LEZIONE N. 1. Il Marketing Concetti Introduttivi. Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing LEZIONE N. 1 Il Marketing Concetti Introduttivi Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso di Marketing Il Corso OBIETTIVI DEL CORSO Fornire agli studenti conoscenze e competenze su: i concetti fondamentali

Dettagli

Capitolo 5 RELAZIONI INTERORGANIZZATIVE

Capitolo 5 RELAZIONI INTERORGANIZZATIVE Capitolo 5 RELAZIONI INTERORGANIZZATIVE Il successo delle aziende, oggi, dipende dalla collaborazione e dalle partnership con altre organizzazioni. Emergono sempre di più le reti di organizzazioni. Oggi

Dettagli

Capitolo sette. Investimenti diretti esteri. Investimenti diretti esteri nell economia mondiale

Capitolo sette. Investimenti diretti esteri. Investimenti diretti esteri nell economia mondiale EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo sette Investimenti diretti esteri Investimenti diretti esteri nell economia mondiale 7-3 Il flusso di IDE è l ammontare di investimenti esteri realizzati in un dato

Dettagli

I fattori di successo nell industria dei fondi

I fattori di successo nell industria dei fondi Financial Services Banking I fattori di successo nell industria dei fondi Un marketing ed una commercializzazione strategici sono la chiave per l acquisizione ed il mantenimento dei clienti Jens Baumgarten,

Dettagli

TURBO Certificate Long & Short

TURBO Certificate Long & Short TURBO Certificate Long & Short Fai scattare la leva dei tuoi investimenti x NEGOZIABILI SUL MERCATO SEDEX DI BORSA ITALIANA Investi a Leva su indici e azioni! Scopri i vantaggi dei TURBO Long e Short Certificate

Dettagli

Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche

Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche Un confronto tra i risultati di gruppo per variabili strategiche metriche di borsa (al 15/12/2014) fonte Bloomberg Ranking per market cap (miliardi di euro) rendimento annuale (%)* P/E** market capmiliardi

Dettagli

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi In conformità delle disposizioni normative comunitarie e nazionali attualmente in vigore, Pioneer Investment Management

Dettagli

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI

ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI 60 Victoria Embankment London EC4Y 0JP ANNO NUOVO, VECCHIA SFIDA: SECONDO J.P. MORGAN ASSET MANAGEMENT BILANCIAMENTO E DIVERSIFICAZIONE RIMANGONO, COME SEMPRE, LE STRATEGIE VINCENTI Economie divergenti

Dettagli

Valutazione d Azienda Lezione 5

Valutazione d Azienda Lezione 5 Valutazione d Azienda Lezione 5 1 Le prospettive di valutazione [P.I.V. I.7] Generico operatore partecipante al mercato Specifico soggetto 2 I partecipanti al mercato Si tratta della generalità dei potenziali

Dettagli

Corso di Economia e gestione delle imprese

Corso di Economia e gestione delle imprese Corso di Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 Argomenti Definizione di Strategia Modelli di Analisi Strategica (e della concorrenza) Modelli di Formulazione della Strategia (Processo

Dettagli

Il Modello di Orientamento Commerciale

Il Modello di Orientamento Commerciale Il Modello di Orientamento Commerciale Un importante strumento di indirizzo strategico che, classificando clienti e prospect in base alle loro potenzialità di sviluppo, supporta azioni mirate su segmenti

Dettagli

Prospettive per gli investimenti 2015: titoli azionari globali e opportunità tra le difficoltà degli investimenti conformi alla Shariah

Prospettive per gli investimenti 2015: titoli azionari globali e opportunità tra le difficoltà degli investimenti conformi alla Shariah Prospettive per gli investimenti 2015: titoli azionari globali e opportunità tra le difficoltà degli investimenti conformi alla Shariah Date : 2 febbraio 2015 Potendo teoricamente scegliere tra i mercati

Dettagli

Marketing- Unità Didattica 4 L analisi delle forze conìcorrenziali

Marketing- Unità Didattica 4 L analisi delle forze conìcorrenziali ANALISI DELLE FORZE CONCORRENZIALI Un impresa detiene un vantaggio competitivo sui concorrenti quando ha una redditività più elevata (o, a seconda dei casi, quando può conseguire una maggiore quota di

Dettagli

Active Value Pricing. Costruire un ponte tra due visioni della performance d impresa.

Active Value Pricing. Costruire un ponte tra due visioni della performance d impresa. Active Value Pricing Costruire un ponte tra due visioni della performance d impresa. Il Pricing: la principale leva di miglioramento della redditività Lo scenario economico in cui le imprese operano è

Dettagli

La diversificazione nel settore. immobiliare: nuova rotta e nuovo equipaggio

La diversificazione nel settore. immobiliare: nuova rotta e nuovo equipaggio La diversificazione nel settore c è una rotta fuori dai porti sicuri? immobiliare: nuova rotta e nuovo equipaggio Alberto Matta, Managing Director Optimum Asset Management Chi siamo é una società specializzata

Dettagli

Conferenza stampa sui risultati del primo semestre 2005 del Gruppo Julius Baer:

Conferenza stampa sui risultati del primo semestre 2005 del Gruppo Julius Baer: Comunicato stampa di Julius Baer Holding SA Conferenza stampa sui risultati del primo semestre 2005 del Gruppo Julius Baer: Redditività sostenuta dall aumento delle masse gestite eccellente andamento dell

Dettagli

10 MOTIVI PER INVESTIRE IN EUROPA

10 MOTIVI PER INVESTIRE IN EUROPA 10 MOTIVI PER INVESTIRE IN EUROPA Agosto 2012 In questo momento l'europa va tutt'altro che evitata e riteniamo che l'attenzione che gravita intorno ai problemi fiscali abbia creato un'opportunità d'investimento,

Dettagli

CONCLUSIONI. Nel presente lavoro si è concentrata l attenzione sul knowledge broker che opera. it Consult 2005. Conclusioni

CONCLUSIONI. Nel presente lavoro si è concentrata l attenzione sul knowledge broker che opera. it Consult 2005. Conclusioni CONCLUSIONI Nel presente lavoro si è concentrata l attenzione sul knowledge broker che opera all interno di un network. Si è svolta un attenta analisi della letteratura sui network, sulle conoscenze, sulla

Dettagli

Corso di Economia Aziendale ed Estimo Rurale

Corso di Economia Aziendale ed Estimo Rurale Corso di Economia Aziendale ed Estimo Rurale C.so di Laurea STAG O (S.Severo) Lezione n.1: a) Richiami di concetti di teoria dell'impresa; b) Le strategie aziendali; c) Stima delle colture arboree da frutto

Dettagli

Un servizio personalizzato, curato in ogni dettaglio

Un servizio personalizzato, curato in ogni dettaglio Un servizio personalizzato, curato in ogni dettaglio Ogni investitore è unico, come uniche sono le sue esigenze e le sue aspettative. GP Private sono gestioni patrimoniali caratterizzate da un elevato

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Marketing Agroalimentare Marketing mix

Marketing Agroalimentare Marketing mix Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari Corso di Valutazione qualitativa e promozione dei prodotti agroalimentari Marketing Agroalimentare Marketing mix Prof.ssa Agata Nicolosi Dott. Marco Strazzulla

Dettagli

COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO

COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO COSTRUISCI CON BLACKROCK In un universo degli investimenti sempre più complesso, il nostro obiettivo rimane invariato:

Dettagli

La fusione tra servizio e qualità

La fusione tra servizio e qualità La fusione tra servizio e qualità esperienza e competenza Banca Aletti è dal 2001 il polo di sviluppo delle attività finanziarie del Gruppo Banco Popolare. All attività di Private Banking si affiancano

Dettagli

FINANCIAL FORUM 2010. 18 Febbraio 2010

FINANCIAL FORUM 2010. 18 Febbraio 2010 FINANCIAL FORUM 2010 18 Febbraio 2010 Quali soluzioni per il 2010? Alessio Coppola Responsabile Distribuzione Esterna PRIMA sgr PRIMA: NASCE UN GRANDE OPERATORE DI ASSET MANAGEMENT INDIPENDENTE 2 Le strategie

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

GESTIONE AZIENDALE/GESTIONE DELL INNOVAZIONE E DEI PROGETTI

GESTIONE AZIENDALE/GESTIONE DELL INNOVAZIONE E DEI PROGETTI GESTIONE AZIENDALE/GESTIONE DELL INNOVAZIONE E DEI PROGETTI a.a. 2009-10 Prof. Corrado lo Storto DIEG, Dipartimento di Ingegneria Economico-gestionale Facoltà di Ingegneria, Università di Napoli Federico

Dettagli

Vuoi amplificare il tuo trading?

Vuoi amplificare il tuo trading? Vuoi amplificare il tuo trading? Benchmark a Leva Linea Smart di UniCredit. Comunicazione pubblicitaria/promozionale. Prima dell adesione leggere il Prospetto Informativo. Strumenti finanziari strutturati

Dettagli

Bonus Certificate. La stabilità premia.

Bonus Certificate. La stabilità premia. Bonus Certificate. La stabilità premia. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali, ai governi e alle pubbliche

Dettagli