Responsabilità Sociale L esperienza AstraZeneca. 16 Rapporto Annuale Responsible Care Milano, 11 ottobre 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Responsabilità Sociale L esperienza AstraZeneca. 16 Rapporto Annuale Responsible Care Milano, 11 ottobre 2010"

Transcript

1 Responsabilità Sociale L esperienza AstraZeneca 16 Rapporto Annuale Responsible Care Milano, 11 ottobre 2010

2 AstraZeneca Global Una storia di innovazione lunga 70 anni che ha permesso la ricerca e lo sviluppo di molti farmaci leader a livello mondiale. Presente in oltre 100 Paesi Oltre dipendenti: Oltre dipendenti impegnati in attività di Ricerca & Sviluppo. 17 centri di ricerca in 8 Paesi 20 siti produttivi in 16 Paesi. AstraZeneca Italia 7 aree terapeutiche Primary Care e Specialistiche 1 sede circa 252 dipendenti circa 600 dipendenti sul territorio Fatturato 2009: 727 milioni La nostra Mission: offrire il nostro migliore contributo alla lotta contro le malattie, mettendo a disposizione farmaci che fanno una differenza significativa per la salute dei pazienti

3 Che cosa vuol dire responsabilità sociale in AstraZeneca? (segue) Coinvolgere la parte sindacale aziendale e promuovere iniziative rivolte ai propri dipendenti per agevolare la fruizione di beni o servizi. Assistenza sociale Consulenza legale Convenzioni CRAL Contributo iscrizione nucleo famigliare a FASCHIM Aiuto economico per lo studio dei figli di dipendenti deceduti Consentire nelle situazioni difficili alle persone di prepararsi al cambiamento offrendo strumenti per affrontarlo con maggiore serenità e arrivando preparati anche da un punto di vista di competenze. Second work life per tutti i dipendenti Progetto Welfarma e Faschim Personale in Mobilità Formazione

4 Che cosa vuol dire responsabilità sociale in AstraZeneca? Implementare nell ambito dell orario di lavoro più soluzioni possibili per agevolare il work life balance. Telelavoro Part time Banca Ore (flessibilità orari) Web site Aziendale Eliminazione delle timbrature in pausa pranzo Supporto adesioni Faschim Integrazione economica per astensione facoltativa Permessi studio Promuovere iniziative formative rivolte alla crescita della persona nel rispetto anche della diversità. Associazione valore D Programma culturale La forza dentro di noi English corner e corsi d inglese per tutti

5 Ma anche vivere un attenzione particolare ai temi della Salute Visite di prevenzione per i dipendenti, attraverso programmi standard previsti dagli accordi interni (visita senologica, pap-test, Emoccult, PSA) o iniziative aziendali ad hoc (spirometria, controllo nei, controllo glicemia, controllo colesterolo, ecc.) Seminari di informazione/prevenzione su temi specifici (alimentazione, rischio cardiovascolare, papilloma virus, ecc.) Donazione sangue con Avis presso la Sede Campagna annuale per la vaccinazione antiinfluenzale (vaccino e personale sanitario disponibile in azienda) Ricerca del benessere organizzativo attraverso una chiara e dichiarata politica di impresa ed una corretta e completa valutazione del rischio stress lavoro correlato (D.lgs. 81/08) Patient On Board: possibilità per le persone di AZ o loro famigliari di condividere le proprie esperienze, esprimere le proprie esigenze e proporre le proprie idee per migliorare la gestione delle patologie trattate dai nostri farmaci

6 rivolgere un attenzione particolare ai temi della Sicurezza (segue) Periodico aggiornamento documento valutazione dei rischi Annuale invio a tutti i dipendenti delle note informative sulla sicurezza sul lavoro in Azienda. Squadra di emergenza e di primo soccorso (con addestramento annuale) Prova di evacuazione annuale Formazione a Dirigenti e Preposti sul D.lgs. 81/08. Induction a tutti i nuovi assunti Collana obiettivo sicurezza : schede informative di sensibilizzazione a varie tematiche sulla sicurezza.

7 rivolgere un attenzione particolare ai temi della Sicurezza Guida sicura (per tutti i possessori di auto aziendale) Corsi di Guida Sicura Campagna interna promozionale sulla sicurezza stradale (cinture di sicurezza, velocità, distanza di sicurezza, uso del telefonino in auto, ecc.) Analisi trimestrale di incidenti, infortuni e multe con relativi suggerimenti in merito Car Audit: aggiornamento annuale capo/collaboratore, sull analisi comportamento alla guida e sullo stato di conservazione dell auto.

8 Scegliere di vivere nel rispetto ambientale: Sviluppo di una cultura di rispetto dell ambiente, mettendo a disposizione navette aziendali e anche disincentivando l utilizzo di auto ad alta emissione di CO2 Raccolta differenziata carta, plastica, vetro, pile, farmaci, toner, alluminio, cancelleria Sensori di movimento per il risparmio energetico Campagna interna per ridurre il consumo di carta Contributi aziendali (attraverso il CRAL) per abbonamenti ATM e car pooling

9 Fare business in modo sostenibile è l obiettivo del nostro grande viaggio che passa attraverso tante piccole tappe.

10

11 Giovani e Anziani (segue) Progetti di responsabilità sociale di Impresa Cittadinanzattiva: AstraZeneca collabora dal 2001 con cittadinanzattiva nella realizzazione dell Audit Civico. Iniziativa voluta dal Tribunale per i diritti del malato, ora Cittadinanzattiva, per avviare, sulla scorta della propria esperienza pluriennale, uno strumento a disposizione dei cittadini per promuovere la valutazione qualitativa delle prestazioni delle aziende sanitarie locali e ospedaliere Progetto EPSILON; dal 2006 AstraZeneca è impegnata nella lotta contro la cecità infantile in Etiopia, contribuendo all acquisto di strumentazione chirurgica e microchirurgica in dotazione presso i 2 centri oftalmologici situati presso l Health Centre di Nazareth-Adama e l Ospedale St.Luke di Woliso. L Albero della Vita: associazione per la tutela dei diritti dell infanzia e dell adolescenza. strumento per sensibilizzare ed informare l opinione pubblica sui diritti dell infanzia e sulle problematiche dei bambini e degli adolescenti.

12 Giovani e Anziani Progetti di responsabilità sociale di Impresa Nonne Care: Dal 2006 AstraZeneca sostiene il progetto Nonne Care si tratta di un servizio in grado di consentire reti di supporto per interventi a favore di alcune categorie di persone con bisogni complessi ed esigenze forti come disagio, solitudine e difficoltà di socializzazione, quali anziani soli e anziani con un carico famigliare particolarmente impegnativo. Pangea Onlus ; Dal 2007 in occasione della Giornata Internazionale delle Donne (8 marzo), AstraZeneca sostiene il progetto JAMILA della Fondazione Pangea Onlus. Un ospedale per Amico; Per il terzo anno consecutivo AstraZeneca ha aderito a quest'iniziativa patrocinata dall'assessorato Infanzia ed Educazione del Comune di Milano e promossa da OBM Onlus. L obiettivo principale dell'evento, organizzato presso l'ospedale dei Bambini V. Buzzi di Milano, è stato quello di far conoscere la realtà ospedaliera ai bambini e alle loro famiglie attraverso il gioco, gli strumenti del medico, le apparecchiature e gli spazi interni dell Ospedale, i dispositivi e la strumentazione dell ambulanza.

8. SEGRATE: PIU TEMPO PER LA FAMIGLIA E I FIGLI

8. SEGRATE: PIU TEMPO PER LA FAMIGLIA E I FIGLI 8. SEGRATE: PIU TEMPO PER LA FAMIGLIA E I FIGLI L impegno sarà quello di promuovere azioni di armonizzazione e conciliazione dei tempi di vita, di lavoro e personali: l obiettivo è offrire un aiuto concreto

Dettagli

La valutazione dei rischi

La valutazione dei rischi La valutazione dei rischi E la valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori... (Art. 2 T.U. 81- Definizioni) 20/10/2009 Progetto Field Force 1 Obbligo della

Dettagli

AlpCoRe ALPI COMPETITIVE E RESPONSABILI

AlpCoRe ALPI COMPETITIVE E RESPONSABILI AlpCoRe ALPI COMPETITIVE E RESPONSABILI CARTA D IDENTITÀ DELL AZIENDA Nome azienda * Partita IVA, codice identificativo* Indirizzo* Telefono e Fax* Referente aziendale* E-mail referente aziendale* Settore

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

ALLEGATO ALLA CARTA DEI SERVIZI ANPAS EMILIA ROMAGNA

ALLEGATO ALLA CARTA DEI SERVIZI ANPAS EMILIA ROMAGNA DENOMINAZIONE: ASSISTENZA PUBBLICA PARMA (onlus) INDIRIZZO: PARMA 43125 V.LE GORIZIA 2/A TELEFONO E FAX: 0521/224922 0521/224920 MAIL: amministrazione@apparma.org ANNO DI FONDAZIONE: 1902 CARTA DEI SERVIZI

Dettagli

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili Fondazione Ariel 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili La Paralisi Cerebrale Infantile Una malatti a non prevenibile In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da

Dettagli

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it 1 La Mutua per la Maremma La Banca della Maremma che, coerentemente con i propri principi ispiratori, valorizza la centralità della persona, ha deli berato

Dettagli

Work place health promotion

Work place health promotion U.S.S. Formazione E Corso di Laurea in Infermieristica Dr. Lucio Raimondi Tel. 0371.372958 Fax. 0371.372987 formazione@ao.lodi.it Work place health promotion Aziende Lodigiane che promuovono Salute 2013

Dettagli

COMITATO LOCALE DI ROMA - MUNICIPIO 10

COMITATO LOCALE DI ROMA - MUNICIPIO 10 COMITATO LOCALE DI ROMA - MUNICIPIO 10 OBIETTIVO 1 - Tuteliamo e proteggiamo la salute e la vita Anna Mezzapesa salute@criroma10.org La C.R.I. pianifica ed implementa attività e progetti di assistenza

Dettagli

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SUI DIRITTI DEL MALATO

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SUI DIRITTI DEL MALATO CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SUI DIRITTI DEL MALATO Cittadinanzattiva/ Active Citizenship Network ha realizzato la Carta Europea dei Diritti del Malato Questa guida vuole essere uno strumento per portare

Dettagli

Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed

Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed CARTA DELLA QUALITà DELLA FARMACIA 2 Questa farmacia si impegna a rispettare e divulgare i 14 diritti della Carta Europea dei Diritti del Malato, promossa da Cittadinanzattiva, ed assicura: accessibilità,

Dettagli

Audit. Il Family Audit in Trentino e l esperienza della Fondazione Bruno Kessler

Audit. Il Family Audit in Trentino e l esperienza della Fondazione Bruno Kessler Il Family Audit in Trentino e l esperienza della Fondazione Bruno Kessler 2014 Family Audit: cos è? Linee Guida Aiuta le organizzazioni a realizzare un efficace, consapevole, duraturo ed economicamente

Dettagli

ABIO Roma Onlus Via Baglivi 12 00161 Roma Tel/fax 06 44251723 info@abioroma.org www.abioroma.org

ABIO Roma Onlus Via Baglivi 12 00161 Roma Tel/fax 06 44251723 info@abioroma.org www.abioroma.org ABIO Roma Onlus Via Baglivi 12 00161 Roma Tel/fax 06 44251723 info@abioroma.org www.abioroma.org Ufficio stampa Ariela Riva 0644251723 comunicazione@abioroma.org 1 Fondazione ABIO Italia e Fondazione Coca-Cola

Dettagli

FOCUS GROUP SU BENESSERE DEGLI OPERATORI DELL AZIENDA USL DI REGGIO EMILIA

FOCUS GROUP SU BENESSERE DEGLI OPERATORI DELL AZIENDA USL DI REGGIO EMILIA AUSLRE Protocollo n 2015/0068531 del 31/07/2015 (Allegato) Pagina 1 di 7 FOCUS GROUP SU BENESSERE DEGLI OPERATORI DELL AZIENDA USL DI REGGIO EMILIA A cura di Manuela Predieri e Benedetta Riboldi - Comitato

Dettagli

Responsabilità Sociale d Impresa. Paolo Passerini Head of Finance Italy&Spain

Responsabilità Sociale d Impresa. Paolo Passerini Head of Finance Italy&Spain RS Components Responsabilità Sociale d Impresa Iniziative 2012 2013 Paolo Passerini Head of Finance Italy&Spain Aree d intervento Iniziative interne Iniziative esterne Azioni i di Sostenibilità 2 Iniziative

Dettagli

Il Mobility Management. Maria Lelli

Il Mobility Management. Maria Lelli Il Mobility Management Maria Lelli IL MOBILITY MANAGEMENT Il MOBILITY MANAGEMENT è un approccio ai problemi della mobilità orientato alla gestione della domanda per la promozione della MOBILITA SOSTENIBILE

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia

Quando un figlio è malato: diritti e servizi sociali per la famiglia diritti e servizi sociali per la famiglia Cari Genitori, Questa brochure si propone di offrirvi sinteticamente informazioni utili e consigli pratici per orientarvi nel sistema dei servizi sociali e scolastici,

Dettagli

SPECIALE TRENTENNALE TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO di CITTADINANZATTIVA: PREMIO ANDREA ALESINI

SPECIALE TRENTENNALE TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO di CITTADINANZATTIVA: PREMIO ANDREA ALESINI SPECIALE TRENTENNALE TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO di CITTADINANZATTIVA: PREMIO ANDREA ALESINI BANDO di concorso buone pratiche per l Umanizzazione delle cure Sembra assurdo che i servizi nati per

Dettagli

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE

PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE PROGRAMMA 1 RIDUZIONE DELLE DISPARITÀ NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE ex. Art. 3 Rete solidale e collaborazioni internazionali del DM del 21 luglio 2006 Programma straordinario

Dettagli

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA GESIRAD MASTER DI I LIVELLO Scienze tecniche applicate alla gestione dei servizi informativi in diagnostica per immagini dott.ssa

Dettagli

Da oltre 10 anni. DEI Programmi Sociali Pubblici

Da oltre 10 anni. DEI Programmi Sociali Pubblici Da oltre 10 anni AL SERVIZIO DEI Programmi Sociali Pubblici SOMMARIO 1. Cosa sono i Voucher Sociali? 2. Perché utilizzare sistemi di monitoraggio? 3. Quali sono le possibili finalizzazioni? 4. Schema di

Dettagli

Percorsi di Innovazione nelle Cure Primarie

Percorsi di Innovazione nelle Cure Primarie Percorsi di Innovazione nelle Cure Primarie Il punto di vista della Medicina Generale Giacomo Milillo Parma, 22 ottobre 2011 Intendiamoci sui termini Primary Care Assistenza Primaria Cure Primarie Assistenza

Dettagli

Giornata Mondiale dei diritti dell Infanzia

Giornata Mondiale dei diritti dell Infanzia Foto Settimio Benedusi 2 a edizione giovedì 20 novembre 2014 Giornata Mondiale dei diritti dell Infanzia Iniziativa nazionale di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e raccolta di farmaci da banco

Dettagli

Gli interventi delle professioni sanitarie

Gli interventi delle professioni sanitarie Gli interventi delle professioni sanitarie 19 febbraio 2015 Dott. BALDINI CLAUDIO Direttore UOC Direzione Professioni Sanitarie Territoriali ASL 11 EMPOLI 23/02/2015 1 Secondo me la missione delle cure

Dettagli

EUROMEDICA ISTITUTO SCIENTIFICO

EUROMEDICA ISTITUTO SCIENTIFICO EUROMEDICA Istituto Scientifico Maggio 2010 EUROMEDICA ISTITUTO SCIENTIFICO Convenzione Sanitaria per Aziende Associate Assolombarda 1 La consulenza EUROMEDICA Una attenta e approfondita analisi delle

Dettagli

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS

Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Il Centro CASA: un servizio socio-sanitario per le persone affette da HIV/AIDS Maria Bona Venturi CENTRO C.A.S.A. AIDS Dipartimento delle Cure Primarie Azienda USL di Bologna 1 Il Centro C.A.S.A. (Centro

Dettagli

Il Progetto Efficienza Energetica

Il Progetto Efficienza Energetica Alleanze tra imprese: creare reti e aggregazioni per creare valore aggiunto Il Progetto Efficienza Energetica Ing. Stefano Nicolodi Amministratore unico e partner Enertech Solution S.r.l. Milano, 5 luglio

Dettagli

Esempi di buone prassi attuate da aziende italiane volte a promuovere le pari opportunità sul lavoro

Esempi di buone prassi attuate da aziende italiane volte a promuovere le pari opportunità sul lavoro CONTRIBUTO DEL SISTEMA CONFINDUSTRIA AL DOCUMENTO ELABORATO IN SENO AL GRUPPO DI LAVORO SULLE PARI OPPORTUNITA DELL UNI (COMMISSIONE RESPONSABILITA SOCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI) Esempi di buone prassi

Dettagli

SOMMARIO TESTATA DATA LETTORI. Agenzie. Quotidiani. Web TOTALE 13 4.995.500. ANSA 10/10/2011 per staff editoriale

SOMMARIO TESTATA DATA LETTORI. Agenzie. Quotidiani. Web TOTALE 13 4.995.500. ANSA 10/10/2011 per staff editoriale Agenzie SOMMARIO TESTATA DATA LETTORI ANSA 10/10/2011 per staff editoriale ADNKRONOS SALUTE 10/10/2011 per staff editoriale ASCA 10/10/2011 per staff editoriale IL VELINO 10/10/2011 per staff editoriale

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

INSIEME CONTRO IL TUMORE!

INSIEME CONTRO IL TUMORE! INSIEME CONTRO IL TUMORE! Informativa della Lega per la Lotta contro i Tumori di Bolzano Bolzano - Merano www.liltbolzanobozen.com info@liltbolzanobozen.com CHI SIAMO Siamo la sezione provinciale di Bolzano

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

Regione Calabria ASP Reggio Calabria Dipartimento di Prevenzione

Regione Calabria ASP Reggio Calabria Dipartimento di Prevenzione U.O. EDUCAZIONE SANITARIA Responsabile: Dott.ssa Angela Epifanio Tel. 0964399905 Sede: via Dromo (ospedale vecchio) Siderno R.C. Segreteria: Tel/Fax 0964399908 - E mail promozionesaluterc@libero.it Mission:

Dettagli

LA FORMAZIONE NELL AZIENDA IN MATERIA DI SICUREZZA

LA FORMAZIONE NELL AZIENDA IN MATERIA DI SICUREZZA Pag. 1 di 15 L azienda ha provveduto ad avviare i processi di formazione erogando corsi specifici al personale dipendente secondo il programma pluriennale sotto indicato. Elenchi dei partecipanti ai corsi

Dettagli

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP)

DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE. Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) DIREZIONE AMMINISTRATIVA DI OSPEDALE Incontri di approfondimento amministrativo STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) STRANIERI NON IN REGOLA CON IL PERMESSO DI SOGGIORNO (STP) Definizione:

Dettagli

Il progetto LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D.

Il progetto LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D. Il progetto I.MO.S.M.I.D. LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D. INDICE 1. Il progetto I.MO.S.M.I.D. 3 2. Un nuovo modello di governance della mobilità

Dettagli

PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015. Innovazione e cambiamento al servizio del management

PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015. Innovazione e cambiamento al servizio del management Innovazione e cambiamento al servizio del management PROGETTI FORMATIVI PER LE PROFESSIONI SANITARIE, 2015 Le nuove proposte per lo sviluppo del Dossier Formativo nell'area dell organizzazione, della qualità,

Dettagli

Pratiche di conciliazione in Accor Services Italia/Edenred

Pratiche di conciliazione in Accor Services Italia/Edenred Pratiche di conciliazione in Accor Services Italia/Edenred Moms@Work: la mamma come risorsa per le aziende 24 giugno 2010 Direzione Risorse Umane La nostra missione Azienda solidale e responsabile, partner

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 14 e 19 ottobre 2010 CANNOCCHIALE... 1 CANNOCCHIALE... 2 PANORAMA... 3 PANORAMA... 4 PANORAMA... 5 PANORAMA...

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 14 e 19 ottobre 2010 CANNOCCHIALE... 1 CANNOCCHIALE... 2 PANORAMA... 3 PANORAMA... 4 PANORAMA... 5 PANORAMA... CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 14 e 19 ottobre 2010 CANNOCCHIALE... 1 INFLUENZA AL VIA LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE... 1 CANNOCCHIALE... 2 OTTOBRE - MESE DELLA PREVENZIONE DENTALE... 2... 3 UNA NOVITÀ PER

Dettagli

il villaggio della salute

il villaggio della salute il villaggio della salute Una domenica al parco parco delle cascine - firenze 7-8 novembre 2015 PROGRAMMA screening, visite specialistiche e tanto altro ancora! tutti i servizi sono gratuiti!!! Divertirsi...fa

Dettagli

AREA Stili di vita e lotta all obesità

AREA Stili di vita e lotta all obesità Bando Oscar della Salute 2012 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO AREA Stili di vita e lotta all obesità Titolo del Ente proponente Riguardiamoci il cuore - III edizione

Dettagli

L appropriatezza nell organizzazione sanitaria: un ripiego o un opportunità? Riflessioni su principi e criteri di valutazione

L appropriatezza nell organizzazione sanitaria: un ripiego o un opportunità? Riflessioni su principi e criteri di valutazione Padova, 5 maggio 2012 L appropriatezza nell organizzazione sanitaria: un ripiego o un opportunità? Riflessioni su principi e criteri di valutazione Prof. Ferdinando Romano The World Health Report 2008

Dettagli

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP Master di I Livello in distance - IV EDIZIONE - A.A. 2015/2016 Premessa Le ragioni della realizzazione di un percorso formativo per un Master di primo

Dettagli

Centro affidi e Centro adozioni: esperienze e prospettive

Centro affidi e Centro adozioni: esperienze e prospettive Nuove forme per l accoglienza familiare Firenze, 6 marzo 2013 Centro affidi e Centro adozioni: esperienze e prospettive Dott.ssa Sandra Di Rocco Responsabile P.O. Interventi per Minori e Famiglia del Comune

Dettagli

NATALE D AZZURRO. Dalla parte dei bambini nel giorno più bello dell'anno.

NATALE D AZZURRO. Dalla parte dei bambini nel giorno più bello dell'anno. NATALE D AZZURRO Dalla parte dei bambini nel giorno più bello dell'anno. Aderendo alla campagna Natale d Azzurro, darai più forza al numero 1.96.96 e a tutti i canali di ascolto che Telefono Azzurro mette

Dettagli

Il sistema di Valutazione e Valorizzazione delle Aziende Sanitarie Toscane: Bersaglio 2013. AUSL 3 Pistoia

Il sistema di Valutazione e Valorizzazione delle Aziende Sanitarie Toscane: Bersaglio 2013. AUSL 3 Pistoia Il sistema di Valutazione e Valorizzazione delle Aziende Sanitarie Toscane: Bersaglio 2013 (Confronto 2012) Pistoia Azienda USL 3 Pistoia 17 Giugno 2014 Sistema di Valutazione delle Perfromance Sistema

Dettagli

Le iniziative di Promozione Salute in eni

Le iniziative di Promozione Salute in eni Convegno Progetto Ricerca Stargate People Care: dalle malattie critiche alle prassi relazionali aziendali Le iniziative di Promozione Salute in eni www.eni.it Milano 26 ottobre 2011 Auditorium Assolombarda

Dettagli

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana

Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Il progetto della sanità di iniziativa in Toscana Giornata di lavoro Il percorso dell assistito con patologia cronica ad alta prevalenza Milano, 13 novembre 2013 francesco.profili@ars.toscana.it paolo.francesconi@ars.toscana.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

La Nave Ospedale San Raffaele. Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale

La Nave Ospedale San Raffaele. Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale La Nave Ospedale San Raffaele L eccellenza dell Ospedale San Raffaele al servizio della popolazione colombiana Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale Milano, OTTOBRE 2010 1 Associazione

Dettagli

BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ ANNO 2013 CLIENTI AMBIENTE COMUNITÀ

BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ ANNO 2013 CLIENTI AMBIENTE COMUNITÀ BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ ANNO 2013 Collaboratori AMBIENTE CLIENTI COMUNITÀ indicatori di sintesi 2013 COLLABORATORI - INDICATORI DI SINTESI 2013 Δ 2013/2012 Profilo Collaboratori (n.) 9.266-2,3% Contratti

Dettagli

VILLA ROSA. NUOVA SEDE DISTRETTO di COLLEGNO

VILLA ROSA. NUOVA SEDE DISTRETTO di COLLEGNO VILLA ROSA NUOVA SEDE DISTRETTO di COLLEGNO Ambulatori Senologia Radiologia Personale Spogliatoi Locali Tecnici Archivio Futura Area di Riabilitazione Specialistica Ambulatoriale Punti Gialli BAR Sportello

Dettagli

RELAZIONE BILANCIO 2012

RELAZIONE BILANCIO 2012 RELAZIONE BILANCIO 2012 Come per gli anni precedenti e date le indicazioni del Consiglio Direttivo, l anno 2012 ha visto la nostra Associazione impegnata principalmente sul fronte della sensibilizzazione

Dettagli

Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti. 24 Settembre 2015

Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti. 24 Settembre 2015 Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti 24 Settembre 2015 Steer Davies Gleave Mobilità sostenibile: quali vantaggi per le aziende e i dipendenti 24 Settembre 2015 2 Aree di attività

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA

RELAZIONE PROGRAMMATICA RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2016 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Onlus Sezione Provinciale di Monza e Brianza Cari Soci, come di consueto, il Consiglio direttivo sezionale ha predisposto

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

Bur n. 66 del 12/08/2008

Bur n. 66 del 12/08/2008 Bur n. 66 del 12/08/2008 Sanità e igiene pubblica Deliberazioni della Giunta Regionale N. 1831 del 01 luglio 2008 Attuazione della D.G.R. n. 4445 del 28.12.2006. Adozione del modello organizzativo per

Dettagli

Welfare Aziendale 2.0: il punto di vista di un Provider hi-tech. Welfare Company Srl - Strettamente Confidenziale Riproduzione vietata

Welfare Aziendale 2.0: il punto di vista di un Provider hi-tech. Welfare Company Srl - Strettamente Confidenziale Riproduzione vietata by Welfare Aziendale 2.0: il punto di vista di un Provider hi-tech Welfare Company Srl - Strettamente Confidenziale Riproduzione vietata Copertura e gestione dell intera gamma dei servizi di supporto al

Dettagli

PIANI SANITARI INTEGRATIVI PER I NUCLEI FAMILIARI del personale non dirigente della DMO assistito da PREVIASS II. Milano, 12 DICEMBRE 2014

PIANI SANITARI INTEGRATIVI PER I NUCLEI FAMILIARI del personale non dirigente della DMO assistito da PREVIASS II. Milano, 12 DICEMBRE 2014 PIANI SANITARI INTEGRATIVI PER I NUCLEI FAMILIARI del personale non dirigente della DMO assistito da PREVIASS II Milano, 12 DICEMBRE 2014 TUTTOSALUTE!PREVIASS II per la DMO: IL PIANO SANITARIO CHE METTE

Dettagli

1 Cittadinanzattiva Tribunale per i diritti del malato Coordinamento nazionale Associazioni Malati Cronici

1 Cittadinanzattiva Tribunale per i diritti del malato Coordinamento nazionale Associazioni Malati Cronici 1 Cittadinanzattiva Tribunale per i diritti del malato Coordinamento nazionale Associazioni Malati Cronici 2 Parere per la consultazione pubblica avviata dalla Direzione Generale Impresa e Industria (Commissione

Dettagli

Servizio Specialistico Ambulatoriale

Servizio Specialistico Ambulatoriale Servizio Specialistico Ambulatoriale Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/ SCHEDA PROGETTO QdF 2014/ PROMOTORE Persona Comunità Ente/Istituto Associazione cognome, nome NEW LIFE NUOVA VITA ONLUS denominazione (ente / associazione) posta elettronica sito web Associazione non lucrativa

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE ISTITUTO COMPRENSIVO GARIBALDI-LEONE TRINITAPOLI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Anno scolastico 2015/2016 La salute è creata e vissuta dalle persone all interno degli ambienti organizzati della vita quotidiana:

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Associazione Nazionale Subvedenti - ONLUS Aspettiamo chi vede di meno per dargli di più

Associazione Nazionale Subvedenti - ONLUS Aspettiamo chi vede di meno per dargli di più Associazione Nazionale Subvedenti - ONLUS Aspettiamo chi vede di meno per dargli di più confederata Retina Italia PROGETTO L ipovisione A differenza dalla cecità, l ipovisione è un arcipelago a livello

Dettagli

Individuate cinque macro aree di azione nelle quali si può concretizzare un percorso di impresa verso la sostenibilità:

Individuate cinque macro aree di azione nelle quali si può concretizzare un percorso di impresa verso la sostenibilità: Ambiente ed energia Individuate cinque macro aree di azione nelle quali si può concretizzare un percorso di impresa verso la sostenibilità: 1. SOSTENIBILITA ENERGETICA 2. MOBILITA SOSTENIBILE 3. RIFIUTI

Dettagli

SMART BUILDING SMART BUILDING

SMART BUILDING SMART BUILDING Page 1 SMART CITIES SMART BUILDING SMART BUILDING Gli edifici civili e industriali sono sempre più dotati di comfort: condizionatori, sistemi per il controllo di luci, finestre, porte, automatismi, centrali

Dettagli

Progetto formazione di personale paramedico per il Comboni Hospital presso il Comboni Centre di Sogakofe in Ghana

Progetto formazione di personale paramedico per il Comboni Hospital presso il Comboni Centre di Sogakofe in Ghana ASSOCIAZIONE COMBONI CENTRE DI SOGAKOFE IN GHANA O.N.L.U.S. Via Kennedy 2 24030 Pontida (BG) Cod. Fiscale: 91035480168 Tel 348 2260756 -Fax 045 515111 e-mail: mirkodelazzari@alice.it Codice IBAN C/C: IT31Z0542852880000000093900

Dettagli

tirocinio pre-laurea presso la Clinica Nefrologica del Policlinico di Bari;

tirocinio pre-laurea presso la Clinica Nefrologica del Policlinico di Bari; Curriculum Vitae Informazioni Personali Nome e Cognome ANNA MARIA CARRERA Data di nascita 22/06/53 Qualifica DIRIGENTE MEDICO Amministrazione ASL LE - LECCE Incarico attuale DIRIGENTE MEDICO Telefono Ufficio

Dettagli

Lo standard di certificazione Family Audit. Presentazione ad aziende Gian Paolo Barison

Lo standard di certificazione Family Audit. Presentazione ad aziende Gian Paolo Barison Lo standard di certificazione Family Audit Presentazione ad aziende Gian Paolo Barison Il Family Audit Il Family Audit è una certificazione aziendale che riconosce l'impegno di un'organizzazione per l

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica Il Regolamento didattico del Corso, in conformità alla normativa vigente, prevede per il tirocinio

Dettagli

Cittadinanzattiva onlus è un movimento di partecipazione civica che. la promozione e la tutela dei diritti dei cittadini e dei consumatori.

Cittadinanzattiva onlus è un movimento di partecipazione civica che. la promozione e la tutela dei diritti dei cittadini e dei consumatori. Cittadinanzattiva onlus è un movimento di partecipazione civica che opera in Italia e in Europa per la promozione e la tutela dei diritti dei cittadini e dei consumatori. Cittadinanzattiva ha una tradizione

Dettagli

6654 19 giugno 2012 TERRITORIO / FINANZE E ECONOMIA

6654 19 giugno 2012 TERRITORIO / FINANZE E ECONOMIA 6654 19 giugno 2012 TERRITORIO / FINANZE E ECONOMIA Rapporto del Consiglio di Stato sulla mozione 21 febbraio 2011 presentata dal gruppo PS (Nicoletta Mariolini, Carlo Lepori e cofirmatari) Mobilità aziendale

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2013 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VAUDAGNA Marco Amministrazione

Dettagli

Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione sullo stato di avanzamento al 31 dicembre 2007

Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione sullo stato di avanzamento al 31 dicembre 2007 Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione sullo stato di avanzamento al 31 dicembre 2007 Regione: Friuli Venezia Giulia Titolo del progetto: Sorveglianza e prevenzione degli incidenti stradali

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

PROGRAMMA INTERNATIONAL NURSING UNA SPERANZA PER IL FUTURO EDIZIONE 2014/2015 Darfo Boario Terme

PROGRAMMA INTERNATIONAL NURSING UNA SPERANZA PER IL FUTURO EDIZIONE 2014/2015 Darfo Boario Terme PROGRAMMA INTERNATIONAL NURSING UNA SPERANZA PER IL FUTURO EDIZIONE Darfo Boario Terme INDICE 1 HINET GROUP... 3 1.1 OBIETTIVO DI HINET GROUP... 3 1.2 LA MISSIONE... 3 1.3 BOARD SCIENTIFICO... 3 1.4 I

Dettagli

proposta di legge n. 405

proposta di legge n. 405 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 405 a iniziativa dei Consiglieri Marinelli, D Anna, Foschi, Natali, Bugaro presentata in data 20 marzo 2014 DISCIPLINA DELLA VALORIZZAZIONE E

Dettagli

Cos è il Family Audit

Cos è il Family Audit Cos è il Family Audit Strumento che consente alle organizzazioni di adottare politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti e alla crescita aziendale; aiuta le organizzazioni

Dettagli

Sezione n.3 Rendicontazione delle attività di comunicazione anno 2013. AZIENDA [ ASL della Provincia di Varese]

Sezione n.3 Rendicontazione delle attività di comunicazione anno 2013. AZIENDA [ ASL della Provincia di Varese] AZIENDA [ ASL della Provincia di Varese] Le iniziative sono state raggruppate per aree tematiche Titolo dell iniziativa Breve descrizione (obiettivo, strumento, target) Risultati raggiunti SANI STILI DI

Dettagli

Art. 1 Campo di applicazione

Art. 1 Campo di applicazione REGOLAMENTO Per l individuazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) nell ASL Frosinone e la definizione delle modalità di esercizio dell attività per l espletamento del mandato Art.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA COSTITUZIONE DI UN PARTENARIATO FINALIZZATO ALLA IMPLEMENTAZIONE DI UN SERVIZIO NAVETTA PER I MALATI ONCOLOGICI

PROTOCOLLO D INTESA PER LA COSTITUZIONE DI UN PARTENARIATO FINALIZZATO ALLA IMPLEMENTAZIONE DI UN SERVIZIO NAVETTA PER I MALATI ONCOLOGICI COMUNE DI VIGGIANO Allegato B FONDAZIONE ANT ONLUS FONDAZIONE SERENITA ONLUS ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E COOPERATIVE SOCIALI PUBBLICA ASSISTENZA MOLITERNO COOPERATIVA SOCIALE AKIRIS ASSOCIAZIONE DI

Dettagli

Azienda Ospedaliera di Padova IL BENESSERE ORGANIZZATIVO: QUALI SCELTE STRATEGICHE?

Azienda Ospedaliera di Padova IL BENESSERE ORGANIZZATIVO: QUALI SCELTE STRATEGICHE? Azienda Ospedaliera di Padova IL BENESSERE ORGANIZZATIVO: QUALI SCELTE STRATEGICHE? Premessa L Azienda Ospedaliera di Padova ha adottato un approccio sistematico, centrato sia sull organizzazione sia sull

Dettagli

STMicroelectronics s.r.l. Registrazioni EMAS-Anno 1998

STMicroelectronics s.r.l. Registrazioni EMAS-Anno 1998 STMicroelectronics s.r.l. Registrazioni EMAS-Anno 1998 I # 000003 I #000002 AGRATE CORNAREDO I # 000001 CATANIA 1 Il nostro decalogo ambientale Accordi di Kyoto Leggi Nazionali Limiti e regolamenti locali

Dettagli

SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118

SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 SCHEDA SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA Questo sistema è detto Sistema di EMERGENZA URGENZA e fa capo al numero UNICO 118. Il 118 è un numero telefonico attivo 24 ore su

Dettagli

PROGETTI SPERIMENTALI delle sedi PADOVA e ROVIGO: GRUPPO DI SUPPORTO E AIUTO E CONSULENZA PSICOLOGICA (INDIVIDUALE O/E FAMILIARE)

PROGETTI SPERIMENTALI delle sedi PADOVA e ROVIGO: GRUPPO DI SUPPORTO E AIUTO E CONSULENZA PSICOLOGICA (INDIVIDUALE O/E FAMILIARE) Allegato n. 2 Circ. 61/2011 1. Titolo Intervento Schema Intervento Titolo IV PROGETTI SPERIMENTALI delle sedi PADOVA e ROVIGO: GRUPPO DI SUPPORTO E AIUTO E CONSULENZA PSICOLOGICA (INDIVIDUALE O/E FAMILIARE)

Dettagli

Convegno Assoprevidenza I servizi per gli anziani: un aiuto concreto alle famiglie. Relatore Francesco Rimoldi- Europ Assistance Italia

Convegno Assoprevidenza I servizi per gli anziani: un aiuto concreto alle famiglie. Relatore Francesco Rimoldi- Europ Assistance Italia Convegno Assoprevidenza I servizi per gli anziani: un aiuto concreto alle famiglie Relatore Francesco Rimoldi- Europ Assistance Italia Roma, 17 Ottobre 2012 Il nuovo posizionamento di Europ Assistance

Dettagli

La sanità nella Legge Finanziaria 2008 Il Patto per la salute si consolida

La sanità nella Legge Finanziaria 2008 Il Patto per la salute si consolida La sanità nella Legge Finanziaria 2008 La sanità nella Legge Finanziaria 2008/1 Per la sanità prosegue la politica di potenziamento dei servizi e dei livelli di assistenza Cresce ancora il fondo sanitario

Dettagli

Introduzione al Marketing Sociale: la teoria dello scambio

Introduzione al Marketing Sociale: la teoria dello scambio CORSO DI FORMAZIONE A.S.L. TO4 Comunicazione e prevenzione: strategie efficaci per trasmettere messaggi di salute rivolti a target diversi di popolazione Introduzione al Marketing Sociale: la teoria dello

Dettagli

ANGSA LOMBARDIA ONLUS

ANGSA LOMBARDIA ONLUS ANGSA LOMBARDIA ONLUS Convegno Coop. Sociale Cascina Bianca ASCOLTARE, INFORMARE SENSIBILIZZARE, FARE RETE presentazione di RETE AUTISMO CRITICITA DEL PROGETTO DI VITA DELLE PERSONE CON AUTISMO I CARE

Dettagli

Partnership di valore per il Diritto alla Salute in ogni parte del mondo.

Partnership di valore per il Diritto alla Salute in ogni parte del mondo. Partnership di valore per il Diritto alla Salute in ogni parte del mondo. Ignazio R. Marino Presidente Ho lavorato come chirurgo quasi venti anni negli Stati Uniti, ma ho anche conosciuto bene tanti paesi

Dettagli

PROMUOVERE LA SALUTE NEI PRIMI ANNI DI VITA

PROMUOVERE LA SALUTE NEI PRIMI ANNI DI VITA PROMUOVERE LA SALUTE NEI PRIMI ANNI DI VITA FORMAZIONE SULLE EVIDENZE SCIENTIFICHE E SULLE STRATEGIE DI IMPLEMENTAZIONE DELLA CAMPAGNA Leonardo Speri - Lara Simeoni - Elizabeth Tamang Formatore Azienda

Dettagli

VOLONTARIATO OSPEDALE TERRITORIO

VOLONTARIATO OSPEDALE TERRITORIO il VOLONTARIATO OSPEDALE tra TERRITORIO e Le Associazioni in rete con l ASL Roma E Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARIATO IL TRA OSPEDALE E TERRITORIO Il Progetto Integrato del Volontariato

Dettagli

Campagna informativa sulle dipendenze patologiche. Abruzzo Sanità: il nostro impegno per la tua salute.

Campagna informativa sulle dipendenze patologiche. Abruzzo Sanità: il nostro impegno per la tua salute. Campagna informativa sulle dipendenze patologiche Abruzzo Sanità: il nostro impegno per la tua salute. Cari cittadini, è con orgoglio che vi presento la prima di dieci Campagne di Comunicazione sanitaria

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA L Università degli studi di Messina In collaborazione con il Comitato Pari Opportunità Piano di Azioni positive triennio 2008/2011 Le azioni positive sono, com è noto, lo strumento fondamentale per l attuazione

Dettagli

MASTER IN PSICOLOGIA CLINICA DEL LAVORO 30 CREDITI ECM. 10% di sconto Fino al 23 Febbraio. MILANO c/o A&P Business Lounge 5 EDIZIONE - Marzo 2013

MASTER IN PSICOLOGIA CLINICA DEL LAVORO 30 CREDITI ECM. 10% di sconto Fino al 23 Febbraio. MILANO c/o A&P Business Lounge 5 EDIZIONE - Marzo 2013 MILANO c/o A&P Business Lounge 5 EDIZIONE - Marzo 2013 10% di sconto Fino al 23 Febbraio MASTER IN PSICOLOGIA CLINICA DEL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA - 8 GIORNI 30 CREDITI ECM Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Distinguere tra bisogni di cura standard e individualizzati. Valutazione delle esigenze e traduzione di queste in azioni adeguate

Distinguere tra bisogni di cura standard e individualizzati. Valutazione delle esigenze e traduzione di queste in azioni adeguate Linee guida per la costruzione di test per la valutazione degli esiti dei percorsi di apprendimento per Coordinatori all interno delle strutture residenziali per anziani Queste linee guida sono rivolte

Dettagli