INDICE. BILANCIO sems s.r.l 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE. BILANCIO sems s.r.l 2012"

Transcript

1 BILANCIO 2012

2 BILANCIO Società a responsabilità limitata Sede in Milano, piazzale Cadorna 14 Capitale sociale E i.v. Iscritta al Registro Imprese di Milano n C.C.I.A.A. Milano R.E.A. n Codice fiscale e P.IVA n Società soggetta a direzione e coordinamento di FNM S.p.A. iscritta al Registro Imprese di Milano n

3 INDICE 1 2 BILANCIO sems s.r.l 2012 Relazione sulla gestione pag 8 BILANCIO sems s.r.l 2012 Stato Patrimoniale pag 24 Conto Economico pag 26 Nota integrativa pag 27 Relazione del Collegio Sindacale sul Bilancio pag 53 Relazione della Società di Revisione sul Bilancio pag 55

4 Bilancio SeMS s.r.l Relazione sulla gestione

5 consiglio di amministrazione PRESIDENTE Gaetano Giussani CONSIGLIERE Massimo Vanzulli CONSIGLIERE (DOPO L ASSEMBLEA DEL 29 APRILE 2013) Massimo Stoppini collegio sindacale Presidente Anna Pagnini SindacO effettivo Corrado Colombo SindacO effettivo Fabio Secchi società di revisione Deloitte & Touche S.p.A.

6 Relazione sulla gestione dell esercizio 2012 Signori Soci, Anche l esercizio 2012 ha rappresentato per la del noleggio a lungo termine in quanto, a partire clienti il servizio sempre garantito. Micro-vett S.p.A. Società un anno ricco d iniziative, di proposte e di dal 2012 in poi, si chiuderà il nolo di un numero non è purtroppo riuscita a risollevarsi dalla crisi scopo della presente relazione è l illustrazione nuovi progetti, volti ad ampliare il campo di azione e di veicoli sempre più alto ed inizieranno le attività dichiarando fallimento nei primi mesi del della situazione patrimoniale al 31 dicembre 2012, il mercato di riferimento, in modo tale da rendere la di gestione e dismissione del parco vetture post- Continua l attività d informazione, svolta nei confronti dell andamento economico della Vostra Società nel Società leader nel settore della mobilità sostenibile. noleggio. Di fronte a questa situazione, la Vostra dei clienti, sulle modalità d uso dei veicoli al fine corso dell esercizio 2012, nonché l esposizione delle Tra le diverse iniziative, di rilevante importanza Società non rimane passiva ma anzi, ha iniziato di evitare problemi dovuti a un loro non corretto notizie e dei dati richiesti ai sensi dall art del risulta essere la collaborazione iniziata nel 2012 tra a mettere in atto una serie di strategie volte alla utilizzo. Tale attività ha prodotto buoni risultati con Codice Civile, informativa fornita a completamento la Vostra Società e Trenord S.r.l. avente ad oggetto ricollocazione dei beni sul mercato, quali (i) proposte un notevole calo degli interventi in questo campo. di quanto esposto nel bilancio al 31 dicembre 2012 l attività di promozione e vendita dei titoli di viaggio di rinoleggio per periodi di tempo più brevi rispetto La Cassa Depositi e Prestiti anche per l esercizio composto di stato patrimoniale, conto economico e (cosiddetto Mobility management ) al fine di ai cinque anni proposti alla prima sottoscrizione 2012 non ha ammesso in graduatoria alcuna delle nota integrativa. incrementare l utilizzo del trasporto pubblico locale del contratto (nel 2012 sono andate a buon fine 27 domande presentate nel Ciò non costituisce Condizioni operative e sviluppo dell attività nei confronti di nuove fasce di utenti perseguendo anche scopi, oltre che di carattere ambientale e sociale, anche e soprattutto di risparmio energetico. Il bilancio al 31 dicembre 2012 chiude con un utile proroghe aventi tutte una durata media di 12/15 mesi), (ii) vendita ai clienti risultati soddisfatti delle prestazioni dei veicoli (19 vendite nel corso del 2012 tutte concluse con realizzo a bilancio di plusvalenze, assolutamente un limite per la Vostra Società nello svolgimento della sua primaria attività ma un opportunità, che si traduce in maggiori energie e forze da dedicare verso altri canali della mobilità La Vostra Società, come noto, ha per oggetto pari a euro (euro nel 2011), dopo contro le 5 conclusesi nel 2011) e (iii) inserimento sostenibile, prime fra tutte l attività del car sharing, l assunzione e la gestione di servizi di trasporto avere rilevato oneri netti per imposte correnti e sul mercato tradizionale tramite nuovi canali, quali iniziata nel 2010, e la nuova attività di mobility pubblico da svolgere anche mediante l impiego di differite per euro (euro nel 2011) e pubblicazione di annunci su siti specializzati, offerte management, nata grazie alla già richiamata veicoli a basso o nullo impatto ambientale e il servizio ammortamenti e svalutazioni delle immobilizzazioni di vendita direzionate ad operatori appartenenti al collaborazione con Trenord S.r.l.. di car sharing, nonché la commercializzazione immateriali e materiali per euro (euro settore dell ecologia e dell ambiente. Come già descritto nei paragrafi precedenti, tale tramite locazione o noleggio a lungo termine degli nel 2011). La flotta aziendale che compone l attività di collaborazione è stata regolata tramite la stipula di stessi e l erogazione di servizi attinenti a tale attività ivi Tale risultato dimostra come, nonostante le evidenti noleggio a lungo termine rimane comunque un contratto sulla base del quale la Vostra Società inclusi i servizi di consulenza e di ricerca e sviluppo. difficoltà del mercato, dovute soprattutto agli elevati significativa richiedendo, soprattutto in vista dei agisce in veste di mandataria con rappresentanza, La Vostra Società ha altresì per oggetto lo sviluppo e costi dei veicoli e all elevato livello d innovazione, nuovi canali di ricollocazione che la Vostra Società concludendo ed incassando in nome e per conto la promozione di servizi di mobilità sostenibile, anche la Vostra Società, anche con il sostegno del sta seguendo, una particolare attenzione alla di Trenord S.r.l. i contratti e i relativi corrispettivi. mediante l offerta e la commercializzazione di titoli Gruppo FNM nello sviluppo del Car Sharing, e struttura di assistenza già esistente. A valle di tale operato alla Vostra Società viene di viaggio per il trasporto ferroviario, automobilistico, della consociata Trenord S.r.l. nello sviluppo e A tal proposito la Vostra Società si è trovata a dover riconosciuta una provvigione pari al 3% del fatturato, navale e/o aereo avendo quindi la possibilità, nel nella gestione della nuova attività di promozione e gestire la crisi economico finanziaria che ha colpito oltre ad un corrispettivo di 535 mila Euro anche a rispetto delle norme di legge, di esercitare attività vendita titoli di viaggio, sia in grado di aggredire, con pesantemente Micro-vett S.p.A., principale fornitore fronte dell entità degli investimenti e dei costi per di produzione, organizzazione e intermediazione di buoni risultati, il settore della mobilità sostenibile, di assistenza tecnica ai veicoli elettrici/bimodali, nel l avvio dell attività e la realizzazione di un software qualunque forma di prestazione turistica a servizio puntando su progetti volti ad arricchire il suo know- mese di marzo 2012, costringendolo a non prestare ad hoc per la gestione. Si segnala che con lettera dei clienti con o senza vendita diretta al pubblico. how e a renderla sempre più competitiva, ponendosi più alcun tipo di manutenzione, né ordinaria, né del 18 marzo 2013 Trenord S.r.l. ha richiesto una La Vostra Società potrà, inoltre, compiere qualun- come ottimo interlocutore e possibile attore in vista straordinaria ai veicoli componenti la flotta. Anche in riduzione di quest ultimo corrispettivo a 465 mila que operazione commerciale, mobiliare o immo- dell Expo questo caso la Vostra Società è riuscita a tamponare e Euro. Tale ultima somma è stata considerata, a fini biliare, industriale o finanziaria avente riferimento I veicoli noleggiati al 31 dicembre 2012 sono pari calmare la situazione di emergenza che si era venuta di corretta prudenza, nella redazione del bilancio. all oggetto sociale. a 194 (257 al 31 dicembre 2011) di cui 3 collocati a creare, acquistando alcuni pezzi di ricambio, quali Il contratto è scaduto al 31 dicembre 2012 e per Al 31 dicembre 2012 la Vostra Società risulta essere sul mercato nel corso dell anno. Sono inoltre giunti a batterie e altri strumenti speciali per eseguire gli l esercizio 2013 in fase di rinnovo tramite la sola posseduta per il 68,5% da FNM S.p.A. e per il termine 30 contratti contro i 16 terminati nel 2011, interventi di manutenzione, oltre ad assumere una modalità del procacciamento d affari. La Vostra 31,5% da Kaleidos S.r.l. segnando così l inizio di una nuova fase per l attività figura competente e capace in grado di prestare ai Società percepirà da Trenord S.r.l. una provvigione 9 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

7 sul fatturato realizzato e chiederà il rimborso per i e immagazzinando, in un piccolo pacco di batterie, sistema di mobilità alternativa al mezzo privato, avendo dell esercizio sono solo di tipo migliorativo. Il servizio costi del personale sostenuti. l energia prodotta che viene poi restituita nei momenti come fattore di successo dell attività, l integrazione di mobility management si riferisce all attività di L accordo economico gestionale, siglato da SeMS di maggiore sforzo da parte dell utilizzatore. con il sistema ferroviario. Per lo sviluppo di tale promozione e vendita titoli di viaggio assegnata da S.r.l. e FNM Autoservizi S.p.A. in seguito alla La fase attuativa e quella operativa del progetto servizio nel proprio bacino di utenza, Trenord S.r.l. ha Trenord S.r.l. alla Vostra Società a inizio 2012 con lo costituzione nel 2009 di un ATI tra le due società, sono state concluse ed è stata depositata domanda riconosciuto a SeMS S.r.l. un corrispettivo per l anno scopo di incrementare il bacino di utenti già esistente per l esecuzione del servizio di trasporto pubblico di brevetto del prototipo, realizzato grazie anche a 2012 pari a 1,650 milioni di euro, rispetto a 1,420 e perseguire scopi di carattere sociale, ambientale lungo la linea Saronno Solaro si è concluso con contratti di ricerca e fornitura stipulati con Mapei milioni di euro dell esercizio precedente. Il parco ed energetico. L attività viene svolta sotto forma di un l inizio del 2011; continua invece il servizio di Sport, E Shock e Bianchi S.p.A. Il corrispettivo auto è costituito da veicoli a nullo o basso impatto contratto di mandato con rappresentanza stipulato trasporto dipendenti Italtel S.p.A. con le stesse ricevuto da FNM S.p.A. è stato pari a 149 mila ambientale che consentono di diminuire le emissioni tra le parti attraverso il quale la Vostra Società modalità degli esercizi precedenti. Va solamente Euro erogati nelle modalità previste dal contratto di inquinanti nell aria e di realizzare un Car Sharing conclude e incassa in nome e per conto di Trenord segnalato un lieve calo nelle tariffe concordate per di consulenza che si è concluso nel Resta ecologico. Al 31 dicembre 2012 la flotta è costituita S.r.l. contratti e corrispettivi. lo svolgimento della tratta. ancora aperta la possibilità che tale prototipo diventi da n. 41 veicoli totalmente elettrici acquistati sia L assegnazione del nuovo canale di vendita prevede L iniziativa Regionale volta a sensibilizzare il mercato effettivamente brevettabile e successivamente nel corso del 2011 (17 veicoli) che nel corso del anche la realizzazione di un software che ne dei privati al delicato problema dell inquinamento industrializzabile e commerciabile. La Vostra Società 2012 (24 veicoli) per un investimento totale pari a consenta e ne agevoli la gestione. A fronte quindi ambientale, iniziata il 31 marzo del 2010 grazie è infatti in attesa di una risposta da parte dell Ufficio 844 mila Euro, oltre a 54 veicoli endotermici presi a degli investimenti e dei costi che la Vostra Società ha ad una convenzione stipulata tra la Vostra Società Internazionale Brevetti presso il quale è depositata e noleggio per un costo complessivo al 31 dicembre sostenuto nel corso del 2012 per l implementazione e Ferrovienord S.p.A., per la realizzazione di un rinnovata la domanda di 188 mila Euro. I veicoli in oggetto godono di e l attivazione del servizio, Trenord S.r.l. ha, ad ora, progetto che prevede l assegnazione di incentivi Un altra collaborazione, iniziata a fine 2009 agevolazioni speciali, quali l accesso alle ZTL, corsie riconosciuto un corrispettivo pari a 465 mila Euro (al economici a persone fisiche con reddito limitato, sempre con il Politecnico di Milano, ha portato alla preferenziali e l utilizzo gratuito di parcheggi a strisce riguardo, si veda quanto già indicato sopra). previa rottamazione di un veicolo a elevata realizzazione di un micro veicolo elettrico adatto alla blu. Sono previste due tipologie di noleggio: Notevoli e importanti sono anche gli investimenti emissione di inquinanti (progetto Mobility Card), si mobilità personale, e al deposito della domanda di in servizi di pubblicità e marketing diretti alla è conclusa in data 31 dicembre La Vostra brevetto nazionale in data 10 febbraio 2010 e di il modello intermodale, destinato a tutti, sia agli diffusione delle informazioni e alla promozione di Società nell esercizio 2012 continua a gestire solo brevetto internazionale in data 10 febbraio Tale utilizzatori occasionali sia a quelli abituali dei entrambi i servizi verso una clientela ancora poco le pratiche di coloro che hanno beneficiato di tale progetto non è ancora andato a buon fine e i costi servizi di mobilità pubblica; sensibilizzata ai vantaggi che i servizi di mobilità iniziativa entro i termini previsti e, per lo svolgimento sostenuti per la sua realizzazione, sospesi fino ad il modello dei pacchetti prepagati destinato sostenibile offrono. Al 31 dicembre 2012 la delle diverse attività del progetto, ha percepito nel ora a Stato Patrimoniale, sono stati prudenzialmente invece prevalentemente alle aziende private e Vostra Società ha sostenuto costi imputati a Conto 2012 l importo complessivo di 90 mila Euro, così addebitati al Conto Economico, producendo una pubbliche quale strumento di miglioramento Economico per 224 mila Euro. come previsto dal contratto. Al fine di ampliare la propria sfera di operatività e per favorire le sempre nuove esigenze di movimentare persone, beni e informazioni, FNM S.p.A., holding sopravvenienza passiva di 62 mila Euro circa. Eventi principali della mobilità aziendale. Nel corso del 2012 i punti aperti risultano essere pari a 29 di cui 10 con colonnina di ricarica installata in Sviluppo della domanda e andamento dei mercati in cui opera la Società del Gruppo FNM, e SeMS avevano affidato, nel mese di maggio 2010 al Politecnico di Milano, lo sviluppo di un progetto di ricerca nel campo della mobilità delle persone, finalizzato all invenzione di una bicicletta ibrida a basso consumo energetico, nonché alla realizzazione di un prototipo di tale mezzo, completo e funzionante, in grado di sfruttare al meglio l energia metabolica del ciclista, catturando L esercizio 2012 è stato caratterizzato dallo sviluppo dell attività di car sharing inaugurata il 13 dicembre 2010 presso la stazione Cadorna di Milano e dall inizio della gestione dell attività di mobility management, meglio descritta come attività di promozione e vendita titoli di viaggio. Il servizio di car sharing offre a chi si muove per studio, svago o lavoro nelle città lombarde un nuovo loco per un totale complessivo al 31 dicembre 2012 di 36 punti, tra cui ricordiamo le stazioni di Milano Cadorna, Varese (con ben 12 punti aperti), Como Lago, Milano Malpensa, Linate Aeroporto. Sono giunti a termine la progettazione e lo sviluppo di un programma software personalizzato che consente di gestire e monitorare le prenotazioni direttamente tramite il sito internet. Gli interventi eseguiti nel corso Il mercato in cui opera la Vostra Società è oggi fortemente orientato al problema dell inquinamento ambientale dove la mobilità elettrica sembra essere la soluzione principale. La poca conoscenza e la poca fiducia nelle prestazioni dei veicoli elettrici e bimodali hanno reso difficoltoso operare in un mercato innovativo reso ancor più diffidente verso il nuovo dalla crisi economica che 11 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

8 ha investito anche il settore della mobilità sostenibile senza risparmiare neppure gli Enti Locali. La presenza continua e costante sul mercato, l attenzione alle iniziative Regionali e il forte orientamento al Cliente, hanno permesso alla Vostra Società di trovare soluzioni efficaci, innovative e funzionali alla nuova esigenza di trasporto pulito, pur rimanendo ancora da superare l ostacolo dato dall elevato costo dei veicoli. Il lavoro svolto in questi anni nel campo del noleggio a lungo termine di veicoli elettrici e i volumi sviluppati con il contratto di Car Sharing con Trenord S.r.l., ha elevato la Vostra Società alla condizione di maggior Ricavi Descrizione Variazione Ricavi per noleggi Ricavi car sharing (78.819) Provvigioni Sevizi di trasporto (24.425) Contributi (99.585) Corrispettivo Trenord Altri ricavi Totale I ricavi per provvigioni accolgono i proventi di competenza dell esercizio direttamente legati ai veicoli in noleggio per 231 mila Euro oltre a 82 mila Euro di provvigioni riconosciute da Trenord S.r.l. in seguito allo sviluppo e alla gestione della nuova attività di promozione e vendita di titoli di viaggio, detta Mobility Management. I ricavi per servizi di trasporto sono diminuiti a seguito di una riduzione dei prezzi per le corse in fascia ridotta del servizio di trasporto dei dipendenti Italtel S.p.A. Nella voce contributi in conto capitale è stata rilevata la quota di competenza degli stessi, il cui d affari. La Vostra Società, infatti, non agirà più in veste di mandataria con rappresentanza, concludendo e incassando in nome e per conto di Trenord S.r.l. i contratti e i relativi corrispettivi, ma come agente in qualità di procacciatore d affari. Verrà quindi richiesto che venga riconosciuta una provvigione sul fatturato realizzato oltre ai costi sostenuti per il personale impiegato. La voce degli Altri ricavi comprende principalmente le quote riconosciute alla Vostra Società rispettivamente da Ferrovienord S.p.A. per il progetto Mobility Card (90 mila Euro), plusvalenze da cessione di veicoli operatore di mobilità sul territorio lombardo, ponendo importo iniziale, in ossequio a quanto previsto nel (69 mila Euro), sopravvenienze attive (44 mila buone basi per entrare nel mondo delle aziende, I ricavi per noleggi sono diminuiti a seguito principio contabile OIC 16, era stato interamente Euro), riaddebiti diversi ( 63 mila Euro) e altri minori delle istituzioni e dei privati, con ulteriori attività, quali del minor numero di veicoli mediamente locati registrato nella voce Risconti passivi. (9 mila Euro). il Car-Sharing Ecologico e, nella sua evoluzione, il progetto del Mobility Management assegnato alla Vostra Società come descritto precedentemente al paragrafo Cooperative e sviluppo dell attività e al paragrafo Eventi principali. L esperienza che la Vostra Società ha accumulato nel settore del noleggio dei veicoli elettrici in termini di portafoglio clienti e di formazione reti di assistenza nonché il know how acquisito hanno inoltre permesso di aggredire il mercato della mobilità tradizionale, diventando un prezioso supporto per i produttori, nell esercizio che trova giustificazione nella scadenza dei primi cinque anni di noleggio dei contratti stipulati a inizio attività. I ricavi di Car Sharing registrano una variazione in aumento in seguito all apertura di nuovi punti strategici che hanno permesso di porre le basi per la creazione di una rete di mobilità sostenibile lombarda ancora in fase di completo sviluppo. In particolare nel corso dell esercizio sono stati aperti 10 punti con installazione di colonnine di Come anticipato, il corrispettivo Trenord è composto da due elementi: il primo, pari a mila Euro, è il corrispettivo riconosciuto alla Vostra Società per lo svolgimento e lo sviluppo dell attività di car sharing nel bacino di utenza di Trenord S.r.l.; il secondo, pari a 465 mila Euro, è il corrispettivo riconosciuto alla Vostra Società per l entità degli investimenti e il peso dei costi sostenuti per Costi Descrizione Variazione Costi per servizio e godimento beni di terzi Costi per il personale Ammortamenti Oneri diversi di gestione Totale per i noleggiatori a lungo termine, e fonte di valore ricarica e 19 punti di parcheggio di cui solo 12 l inizio dell attività di Mobility Management aggiunto in vista dell Expo Andamento della gestione nei settori in cui opera la Società La differenza fra il valore della produzione e i costi evidenzia un risultato positivo di euro ( euro nel 2011). Le principali componenti del Conto Economico possono essere così sintetizzate: nella città di Varese. Inoltre, gli investimenti fatti in pubblicità e marketing e nell acquisto (numero 24 veicoli solo elettrici nel 2012 e numero 17 nel 2011) e nel noleggio (numero 40 veicoli endotermici nel 2012 e 14 nel 2011) di veicoli sia elettrici che endotermici, hanno permesso di raggiungere ottimi risultati in termini di numero di iscritti al servizio ma soprattutto di numero di noleggi effettuati, anche sotto la formula dei prepagati, con particolare attenzione alle aziende e alle loro esigenze. oltre alla creazione di un programma software per la gestione. L importo previsto da tale contratto è pari a 535 mila Euro, ma in considerazione della richiesta di Trenord S.r.l. con la citata lettera del 18 marzo 2013, si è deciso di considerare, prudenzialmente, ai fini del presente bilancio solo la somma di Euro 465 mila. Il contratto di Mobility Management è scaduto il 31 dicembre 2012 ed è stato rinnovato per l esercizio 2013 attraverso la modalità del procacciamento L incremento dei costi per servizio e godimento beni di terzi è dovuto a più effetti: da un lato la significativa riduzione dei costi per assistenza tecnica e manutenzione in seguito alla difficoltà economicofinanziaria che ha portato Micro-vett S.p.A., uno dei principali fornitori di tale servizio, alla dichiarazione di fallimento nei primi mesi del 2013, dall altro un forte incremento nei costi relativi ai canoni di noleggio auto endotermiche (54 complessive) dedicate esclusivamente allo svolgimento dell attività di car sharing nonché a tutta una serie di costi 13 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

9 legati a tale attività, quali pubblicità, marketing, noleggio colonnine e tessere, oltre a costi legati per lo sviluppo del software dedicato alla gestione della nuova attività di mobility manangement e di manutenzione integrativa di quello già esistente per la gestione del car sharing seguito da diverse risorse coordinate da un capo progetto. Per lo svolgimento delle diverse attività che vedono protagonista la Vostra Società, sono inoltre state assunte nel corso del 2012 n. 6 nuove risorse di cui un dirigente, che hanno contribuito a incrementare i costi del personale dipendente e che hanno portato l organico al ad essere composto di n. 26 unità (20 unità al ). È da rilevare inoltre come in tale fase di potenziamento del car sharing e di lancio del mobility management sono stati significativamente coinvolti il Direttore Generale e l Amministratore Delegato per le loro competenze specifiche. Per quanto riguarda l ammortamento occorre fare distinzione tra la flotta dedicata all attività di noleggio e la flotta dedicata all attività di car sharing. Per quanto riguarda la prima, come già accennato in precedenza, non sono stati fatti investimenti in nuovi veicoli ma solamente in allestimenti diversi per rendere disponibili all uso i mezzi secondo le diverse esigenze del cliente. L incremento dell ammortamento è quindi dovuto alla quota relativa ai veicoli il cui noleggio è iniziato nel corso dell esercizio. Per quanto riguarda la flotta di veicoli destinati all attività di car sharing, l incremento dell ammortamento è dovuto agli investimenti effettuati nel corso dell esercizio per potenziare lo sviluppo della nuova attività. Come indicato nei criteri di valutazione in nota integrativa, l ammortamento è stato calcolato sulla differenza tra il costo di acquisto dell immobilizzazione e il suo presumibile valore di realizzo al termine del periodo di vita utile. Tenendo in considerazione che nel corso del 2012 sono giunti a scadenza i contratti di locazione di 30 veicoli (16 veicoli nel 2011) e che nel 2013 termineranno circa 48 contratti, e del fatto che nel 2013 non è stato rinnovato il contratto con l operatore specializzato nella commercializzazione del parco veicoli usato, e che, conseguentemente, l attività di vendita dei veicoli usati verrà effettuata, a partire dal 2013, direttamente dalla Società, è stata svolta una prudente stima circa la composizione e la valutazione di mercato della flotta, nel contesto recessivo del mercato e nel nuovo contesto di gestione diretta del realizzo della flotta senza l impiego del citato operatore specializzato. Da tale analisi è emersa la decisione di operare una riduzione valore di presumibile realizzo della flotta, rispetto a quello utilizzato ai fini del calcolo degli ammortamenti e di stima del valore di recupero dei veicoli completamente ammortizzati dell esercizio 2011, secondo i criteri indicati alla nota Immobilizzazioni materiali. Per effetto di tale prudente rideterminazione, con riferimento ai 38 veicoli già completamente ammortizzati è stata effettuata una svalutazione di 128 mila Euro per allinearla al rideterminato valore unitario di realizzo, mentre, con riferimento alla flotta ancora in uso di 194 veicoli sulla base del metodo prospettico previsto dall OIC 16 è stato determinato un maggiore ammortamento di 260 mila Euro rispetto a quello determinabile con l utilizzo di un valore di recupero allineato a quello dell esercizio precedente. La modifica del criterio di stima del valore di recupero della flotta ha nel complesso comportato, quindi, una riduzione del risultato dell esercizio chiuso al 31 dicembre 2012 e del patrimonio netto chiuso alla stessa data di circa 390 mila Euro, al netto dell effetto fiscale. Per la prima volta in tutto il corso di vita della Vostra Società è stato accantonato un fondo svalutazione crediti al fine di tener conto del rischio di inesigibilità di posizioni creditorie in essere alla fine dell esercizio per un importo pari a 32 mila Euro. L incremento nella voce oneri diversi di gestione, è principalmente dovuto, come già anticipato, alle sopravvenienze passive realizzate in seguito alla decisione di non proseguire nel progetto di realizzare un brevetto sul prototipo di micro veicolo elettrico per il trasporto persone, i cui costi, sostenuti nel corso del 2010 e 2011 e sospesi fino al 31 dicembre 2011 a Stato Patrimoniale, sono stati addebitati al Conto Economico per un importo totale di 62 mila Euro circa. Gestione finanziaria Posizione finanziaria netta Denaro e altre disponibilità liquide Variazione (173) Depositi bancari (146) Attività a breve (319) Debiti v/banche (346) (61) (285) C/C di corrispondenza ( ) ( ) Passività a breve ( ) ( ) Posizione finanziaria netta a breve ( ) ( ) La Vostra Società ha aderito al regime di cash pooling dal 2008 e al 31 dicembre 2012 risulta finanziariamente esposta nei confronti della Controllante FNM S.p.A. per un importo pari a 998 mila Euro (comprensivi di 20 mila Euro di interessi passivi maturati sul conto corrente di corrispondenza). La capacità finanziaria della Controllante FNM S.p.A. ha da sempre rappresentato una delle modalità più significative del suo apporto all interno della compagine sociale. L esposizione della Vostra Società verso FNM S.p.A. evidenzia un miglioramento rispetto allo scorso esercizio, pur in presenza di investimenti effettuati nel corso del 2012 per la flotta car sharing, oltre che per spese in pubblicità e marketing, inaugurazione e infrastrutturazione delle nuove stazioni, grazie ad una riduzione dei giorni medi di incasso, nonché ad una costante, continua e efficace opera di recupero crediti soprattutto a seguito dell attivazione del servizio di Mobility Management. In termini di gestione del rischio di liquidità la Società, che nell esercizio 2012 ha generato liquidità per Euro, gestisce il rischio di liquidità tenendo conto del supporto finanziario di FNM S.p.A. che le consente di far fronte alle proprie obbligazioni di pagamento di breve termine. Investimenti Sono stati effettuati investimenti per un ammontare pari a 794 mila Euro come segue: 523 mila Euro relativi all acquisto di 24 veicoli destinati all attività di car sharing; 8 mila Euro volti a completare l allestimento di alcuni veicoli facenti parte della flotta destinata all attività di noleggio, quali, per esempio, gru, pedane e gradini, oltre a 18 mila Euro per l acquisto di un Porter piaggio per il Comune di Bregnano senza utilizzo dei contributi della Cassa Depositi e Prestiti; 74 mila Euro per immobilizzazioni in corso e acconti: si riferiscono ai costi sostenuti per il progetto di sviluppo del prototipo di bicicletta ibrida in attesa di una risposta da parte dell Ufficio Internazionale Brevetti; 160 mila Euro in programmi software per la manutenzione evolutiva dell attività di car sharing e lo sviluppo della nuova attività del mobility management ; 15 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

10 8 mila Euro per attrezzature industriali e commerciali; 3 mila Euro per mobili e arredi. Attività di ricerca e sviluppo Come anticipato nel precedente paragrafo Condizioni operative e sviluppo della attività, nel corso dell anno la Vostra Società ha continuato l attività di ricerca e sviluppo in campo ingegneristico con la realizzazione di un prototipo di bicicletta ibrida grazie alla collaborazione con il Politecnico di Milano, Dipartimento di elettronica e informazione. Tale progetto è stato depositato all Ufficio Internazionale Brevetti e ad oggi risulta essere in attesa di una risposta per diventare a tutti gli effetti brevetto. Il costo sostenuto dalla Vostra Società per il deposito della domanda è pari, al 31 dicembre 2012, a 3 mila Euro. Numero e valore nominale delle quote proprie e delle azioni o quote di società controllanti possedute dalla Società Ai sensi dell art. 2428, comma 3 e 4 del Codice Civile si segnala che la Società non ha trattato e non è titolare di quote proprie, né di azioni della società controllante, né di azioni o quote di altre società del gruppo. Rapporti con FNM S.p.A. e altri soci e altre società appartenenti al Gruppo FNM La vostra Società è posseduta al 68,5% da FNM S.p.A. e al 31,5% da Kaleidos S.r.l. FNM S.p.A. esercita l attività di direzione e coordinamento sulla Vostra Società. I rapporti con le società correlate, dettagliati nelle successive tabelle, rientrano nella ordinaria gestione dell impresa e sono regolati a normali condizioni di mercato, tenendo presente delle condizioni generali ottenute dal gruppo all interno del sistema bancario. (importi in migliaia di Euro) Rapporti infragruppo - Anno 2012 Crediti Debiti Ricavi Costi Provv. Serv. Provv. Serv. Affitto Società Controllante FNM S.p.A Altre società del gruppo FerrovieNord S.p.A FNMA S.p.A Nordcom S.p.A 4 Trenord S.p.A Altre società Kaleidos S.p.A Totale Si ricorda che la Vostra Società aderisce al consolidato fiscale di FNM S.p.A. ai sensi dell art. 117 comma 1 TUIR, (triennio ). Parimenti la Società ha aderito all opzione prevista dall art. 73 c. 3 D.P.R. 633/72 relativa all IVA di Gruppo; la Vostra Società procede alla liquidazione periodica dell IVA e i versamenti sono effettuati esclusivamente da FNM S.p.A.. Al momento della liquidazione la Vostra Società trasferisce il proprio credito/debito IVA registrando il credito/debito verso FNM S.p.A., che a sua volta registra il credito/debito IVA trasferito dalle Vostra Società e il debito/credito verso la stessa, procedendo al versamento o all incasso. In tale contesto, i debiti verso la controllante FNM S.p.A. si riferiscono per 977 mila Euro al conto corrente di corrispondenza, per 20 mila Euro agli interessi sul conto corrente di corrispondenza, per 612 mila Euro al debito IVA ed infine a un debito di natura commerciale per 70 mila Euro. Come precisato in premessa gli interessi sul c/c di corrispondenza sono calcolati in correlazione con il costo del denaro effettivamente sopportato dal gruppo. I ricavi verso la consociata Trenord S.r.l. per euro 1,627 milioni si riferiscono al contratto attraverso il quale la stessa ha affidato alla Vostra Società lo svolgimento del servizio di car sharing e di mobility management di cui si è già trattato nella sezione Eventi principali. Le pattuizioni previste da tale contratto in considerazione della natura sperimentale dell attività sottostante sono focalizzate sul riconoscimento a favore di SeMS S.r.l. dei costi effettivamente sostenuti e in tale accezione è evidentemente stipulato a condizioni di mercato. Gestione dei rischi Nell effettuazione delle proprie attività, la Società è esposta a rischi e incertezze esterne, derivanti da fattori esogeni connessi al contesto macroeconomico generale o specifico del settore operativo in cui opera, nonché a rischi derivanti da scelte strategiche e a rischi interni di gestione. Rischio di dipendenza da Soci L attuale compagine societaria influisce in modo significativo sulle modalità organizzative tramite le quali la Società svolge le proprie operazioni. Un eventuale cambio nella compagine societaria farebbe sicuramente emergere la necessità di riorganizzare gli equilibri. La capacità della Società di realizzare il proprio oggetto sociale infatti, dipende dalla possibilità di reperire soggetti che forniscano supporto finanziario e organizzativo collegati con soggetti particolarmente qualificati nella gestione delle flotte di trasporto, caratteristica questa che, nell esperienza presente della Società, ha prodotto risultati notevoli. Rischio di dipendenza da finanziamento pubblico I risultati economico - reddituali sono sostanzialmente influenzati dai contributi riconosciuti dalla Cassa Depositi e Prestiti utilizzati dalla Società per il finanziamento parziale dell acquisizione di veicoli bimodali a impatto ambientale basso o nullo. La riduzione dei contributi pubblici a sostegno della mobilità sostenibile e il loro progressivo esaurimento non rappresenta un significativo ostacolo allo sviluppo dell attività societaria in quanto e nella misura in cui gli altri rami dell attività si sviluppino in modo adeguato come da previsioni. Evoluzione del quadro normativo Lo sviluppo e il consolidamento della mobilità sostenibile, con una correlata evoluzione normativa in tema di sostenibilità ambientale e un importante supporto agevolativo da parte degli enti pubblici, costituiscono il presupposto fondamentale per lo sviluppo futuro della Vostra Società in condizioni di equilibrio economico soddisfacente. 17 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

11 L attività di ricerca e sviluppo e il continuo immediato e pay back dilazionato nel tempo sono emerse problematiche idonee ad influenzare speciale, costruita e redatta in base all attività e alla adeguamento del servizio offerto allo sviluppo del determinerebbe per la Società l impossibilità i risultati di bilancio. struttura della Vostra Società, è stata approvata nel contesto socio-economico e normativo di riferimento, di investire con la flessibilità attualmente Un ulteriore evento significativo in termini di impatto Consiglio di Amministrazione del 23 ottobre costituiscono una priorità per il mantenimento di dimostrata che beneficia della indipendenza dal sul bilancio, fa riferimento alla dichiarazione di Entro la fine dell esercizio sono stati poi svolti i corsi condizione di stabile equilibrio economico della sistema bancario. fallimento della società Micro-vett S.p.A., depositata di formazione rivolti a tutto il personale dipendente operatività societaria. Da questo punto di vista, la nei primi mesi del La società, uno dei principali in modo da dare efficace attuazione al modello costante attenzione all evoluzioni normative e il ruolo Rischio di cambio e di interesse fornitori di assistenza tecnica di SeMS S.r.l, a causa secondo quanto previsto dal decreto legislativo proattivo della Società e dei Soci nella individuazione Data la natura dell attività svolta, la Società non della crisi economico finanziaria di cui è stata 231/2001. Tali corsi sono stati ampiamente superati dell evoluzioni del servizio, sono i fattori mitiganti del è esposta a rischio di fluttuazione del tasso di protagonista, non è più stata in grado di prestare il da tutto l organico in essere al 31 dicembre rischio in esame. La Società a titolo prudenziale tratta cambio; parimenti, considerata la prevalenza del servizio di manutenzione ai veicoli elettrici/bimodali Il 15 gennaio 2013 è avvenuto l invio all Organismo le attività di sviluppo tra i costi di periodo, riducendo finanziamento sul conto di cash-pooling con FNM della Vostra Società a partire dal mese di marzo di Vigilanza dei primi flussi informativi riguardanti il rischio di squilibrio patrimoniale che potrebbe S.p.A., il rischio di fluttuazione dei tassi di interesse Pertanto, come già anticipato, è stato deciso i processi di acquisti, autorizzazioni e concessioni, derivare invece dalla capitalizzazione degli stessi. è comunque mitigato per effetto delle migliori di iscrivere a bilancio un fondo svalutazione crediti rapporti con istituzioni, finanza agevolata, finanza condizioni ottenute dal gruppo. pari a 32 migliaia di euro e di sopperire al servizio dispositiva, gestione amministrativa e fiscale, Rischio di credito Il rischio di credito rappresenta l esposizione della Vostra Società a perdite potenziali derivanti dal mancato adempimento delle obbligazioni assunte dalla controparte. I crediti in essere a fine esercizio sono essenzialmente verso parti correlate, l Erario ed enti pubblici e pertanto non si ritiene che la Società sia esposta a un significativo rischio di credito. Eventi successivi alla data di chiusura del bilancio ed evoluzione prevedibile della gestione A seguito di provvedimenti giudiziari che hanno interessato l Amministratore Delegato e il Direttore Generale e che in nessun modo hanno coinvolto la Società, in data 23 gennaio 2013 il di manutenzione non più prestato dalla controparte tramite internalizzazione. Utilizzo di strumenti finanziari derivati La Società non fa uso di strumenti finanziari derivati per la valutazione della situazione patrimoniale e finanziaria e del risultato economico dell esercizio di cui all art 2428, comma 2, numero 6-bis del gestione dei sistemi informatici, gestione verifiche ispettive, selezione, assunzione e gestione del personale, sicurezza sul lavoro e vendite, con riferimento al secondo semestre Adempimenti in materia di trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003 Consiglio di Amministrazione ha revocato i poteri Codice Civile. La Società mantiene aggiornato il Documento Rischio di liquidità Il rischio di liquidità rappresenta il rischio che le risorse finanziarie disponibili all azienda non siano agli stessi ed ha attivato i due sottoelencati specifici interventi di audit: Attività ex decreto legislativo 231/2001 Programmatico sulla Sicurezza (D.P.S.), pur essendo venuto meno l obbligo di adeguamento entro il 31 marzo di ogni anno, al fine di sufficienti per far fronte alle obbligazioni contratte nei audit sull esercizio discrezionale, da parte dell ex In data 29 novembre 2011 in sede di Consiglio di attestare la costante verifica e il periodico termini stabiliti. Amministratore Delegato e dell ex Direttore Gene- Amministrazione è stato approvato il codice etico aggiornamento delle altre misure di sicurezza Il rischio di liquidità è mitigato dall adesione da rale, dei poteri a loro delegati; di comportamento, mentre nella seduta del 20 vigenti e ancora obbligatorie. parte della Società al cash pooling di FNM S.p.A., audit in conformità al modello di organizzazione novembre 2011 è stato regolarmente approvato In particolare, il 30 novembre 2012 il D.P.S è sul quale è stato concesso un affidamento di 7 ex D.Lgs. 231/2001, recentemente approvato in il regolamento dell Organismo di Vigilanza i cui stato integrato con il Documento di valutazione milioni di euro, e dalla disponibilità dei Soci (con cui data 23 ottobre membri, nelle figure dell Ing. Schock Arnoldo, rischi, elaborato per la Vostra Società, dalla società sono intrattenuti rapporti commerciali significativi) dell Avv.to Valentina Leone e del dott. Alessandro Consind Economia Aziendale S.r.l., come previsto di gestire con flessibilità le scadenze di incasso e Nella riunione di consiglio del 27 marzo 2013, Orlandini, sono state nominate nella seduta del dell art. 28 del decreto legislativo 81/2008. Risulta pagamento. Tale aspetto è stato indicato nei rischi il Consiglio di Amministrazione, sentito il Consiglio di Amministrazione del 23 ottobre composto da tre macro aree, Organizzazione (ruoli e legati alla dipendenza dai soci. La mancata adesione responsabile dell Internal Audit di FNM S.p.A. che Il modello di organizzazione, gestione e controllo si formazione), Attività (rischi legati ai processi svolti) al contratto di cash pooling in un contesto di rilevante ha riferito sull esito degli interventi ormai in via di compone di una parte generale, approvata in sede e Luoghi di Lavoro. È firmato dal datore di lavoro, dal attività d investimento con esborso finanziario conclusione, ha preso atto che dai medesimi non di Consiglio del 29 novembre 2011, mentre la parte Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione 19 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

12 (R.S.P.P.), dal Medico del Lavoro, dott. Maurizio Rezzonico, e dal Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S), Sig.ra Alessandra Legnani, dipendente della Vostra Società. Al momento il datore di lavoro e il R.S.P.P coincidono ma la Vostra Società sta valutando la possibilità di renderli due soggetti distinti in funzione delle evoluzioni organizzative e logistiche che potrebbero verificarsi nel primo semestre del Il Documento di valutazione dei rischi rileva alcune criticità a cui la Vostra Società sta lavorando per la correzione e la risoluzione. Destinazione del risultato Il bilancio chiude con un utile di euro che vi proponiamo di destinare come segue: 5% a riserva legale, per un importo quindi pari a euro ; i restanti euro come utili portati a nuovo. Milano, 9 aprile 2013 per il Consiglio di amministrazione 21 Relazione sulla gestione al 31/12/2012

13 2sems s.r.l. Bilancio dell esercizio chiuso Il 31 dicembre 2012 Stato Patrimoniale Conto Economico NotA integrativa Relazione del Collegio Sindacale sul Bilancio Relazione della Società di Revisione sul Bilancio

14 Stato Patrimoniale Stato Patrimoniale Importi in euro ATTIVO A) Crediti verso soci per versamenti dovuti 0 0 B) Immobilizzazioni I Immateriali 4) Concessioni, licenze, marchi e diritti simili ) Immobilizzazioni in corso e acconti ) Altre II Materiali 2) Impianti e macchinario ) Altri beni III Finanziarie 2) Crediti verso altri oltre 12 mesi Totale immobilizzazioni C) Attivo circolante I Rimanenze 0 0 II Crediti 1) verso clienti entro 12 mesi ) verso controllante entro 12 mesi ter) Imposte anticipate entro 12 mesi Imposte anticipate oltre 12 mesi ) verso altri entro 12 mesi IV Disponibilità liquide 1) Depositi bancari ) Denaro e valori in cassa Totale attivo circolante D) Ratei e risconti TOTALE ATTIVO Importi in euro PASSIVO A) Patrimonio netto I Capitale Sociale II Riserva da sovrapprezzo delle azioni III Riserva di rivalutazione IV Riserva legale V Riserve statutarie VI Riserva per azioni proprie in portafoglio VII Altre riserve VIII Utili portati a nuovo IX Utile dell'esercizio Totale Patrimonio netto B) Fondi per rischi ed oneri C) Trattamento fine rapporto lavoro subord D) Debiti 4) Verso banche entro 12 mesi ) Verso Fornitori entro 12 mesi ) Verso Controllanti entro 12 mesi ) Tributari entro 12 mesi ) Verso istituti di previdenza e di sicur. Soc. entro 12 mesi ) Altri debiti entro 12 mesi Altri debiti oltre 12 mesi Totale debiti E) Ratei e risconti Totale Passivo CONTI D'ORDINE Garanzie prestate Fidejussioni prestate per ns. conto a favore di terzi Totale conti d ordine

15 Conto Economico Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31 dicembre 2012 Importi in euro A) Valore della produzione 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni ) Altri ricavi e proventi - Contributi in conto esercizio Altri ricavi e proventi Totale valore della produzione B) Costi della produzione 7) Per servizi ( ) ( ) 8) Per godimento beni di terzi ( ) ( ) 9) Per il personale a) salari e stipendi ( ) ( ) b) oneri sociali ( ) ( ) c) trattamento di fine rapporto (53.219) (32.100) e) altri costi (52.348) (23.129) ( ) ( ) 10) Ammortamenti e svalutazioni a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali (33.701) (17.197) b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali ( ) ( ) c) altre svalutazioni delle immobilizzazioni ( ) ( ) d) svalutazioni dei crediti del circolante e liquidi (32.064) ( ) ( ) 14) Oneri diversi di gestione ( ) (63.448) Totale costi della produzione ( ) ( ) Differenza tra valore e costi di produzione (A - B) C) Proventi ed oneri finanziari 17) Interessi ed altri oneri finanziari - da controllante (20.513) (50.748) - diversi (2.188) (487) (22.701) (51.235) Totale proventi e oneri finanziari (22.701) (51.235) D) Rettifiche di valore di attività finanziarie 0 0 Totale delle rettifiche 0 0 E) Proventi e oneri straordinari Totale delle partite straordinarie Risultato prima delle imposte (A-B+-C+-D+-E) ) Imposte su reddito dell'esercizio - Imposte correnti ( ) ( ) - Imposte anticipate (15.275) ( ) ( ) Utile (perdita) dell esercizio Premessa La Società appartiene al Gruppo FNM ed è posseduta al 68,5% da FNM S.p.A e dal 31,5% da Kaleidos S.r.l. La Società esercita attività di assunzione e di gestione diretta o indiretta di servizi di trasporto pubblico, con particolare riguardo a quello automobilistico da svolgere anche con impiego di autoveicoli a basso o nullo impatto ambientale (veicoli bimodali), e il servizio di car sharing; inoltre, essa si occupa, direttamente ed indirettamente con fornitori, della commercializzazione anche sotto forma di locazione e di noleggio a lungo termine, in Italia e all estero, di mezzi nuovi o usati per il trasporto di cose e persone a trazione termica, elettrica e/o mista, eolica e/o solare e a basso o nullo impatto ambientale, nonché l erogazione di servizi annessi a tale attività, ivi inclusi i servizi di consulenza, di ricerca e di sviluppo. La Società ha altresì per oggetto lo sviluppo e la promozione di servizi di mobilità sostenibile, anche mediante l offerta e la commercializzazione di titoli di viaggio per il trasporto ferroviario, automobilistico, navale e/o aereo, avendo quindi la possibilità, nel rispetto delle norme di legge, di esercitare attività di produzione, organizzazione e intermediazione di qualunque forma di prestazione turistica a servizio dei clienti, con o senza vendita diretta al pubblico. Inoltre, la Società potrà compiere qualunque operazione commerciale, mobiliare o immobiliare, industriale o finanziaria avente riferimento all oggetto sociale. Si rimanda alla relazione sulla gestione per maggiori dettagli sulla attività specificamente svolta dalla Società del Gruppo FNM e di Trenord S.r.l. nel contesto del car sharing e della vendita di titoli di viaggio (Mobility). Criteri di redazione Il bilancio al 31 dicembre 2012 è stato redatto in ottemperanza alle norme previste dal Codice Civile articolo 2423 e seguenti, integrate dai principi contabili elaborati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri, così come modificati dall Organismo Italiano di Contabilità (O.I.C) e dai documenti emanati dall OIC stesso, ed è costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla presente nota integrativa che costituisce, ai sensi e per gli effetti dell articolo 2423, parte integrante del bilancio d esercizio. Le voci contraddistinte da numeri arabi risultanti pari a zero sono state eliminate. La nota integrativa, lo stato patrimoniale ed il conto economico, sono stati redatti in unità di Euro, senza decimali, come previsto dall articolo 16, comma 8 D.Lgs. n. 213/98 e dall articolo 2423, comma 5, del Codice Civile. Criteri di valutazione Il bilancio d esercizio della Società al 31 dicembre 2012 è stato predisposto sul presupposto del funzionamento e della continuità aziendale tenuto conto che il Rischio di liquidità è mitigato dal finanziamento cash pooling in essere con la controllante che garantisce un massimo scoperto di 7 milioni di Euro nell ottica di supportare la Società per temporanei squilibri di liquidità; pertanto, il bilancio d esercizio della Società al 31 dicembre 2012 è stato predisposto sul presupposto del funzionamento e della continuità aziendale, in conformità ai criteri generali di prudenza e competenza e tenendo conto della funzione economica dell elemento dell attivo e del passivo considerato. Ai fini delle appostazioni contabili, è stata data prevalenza alla sostanza economica delle operazioni. I criteri di valutazione non sono stati modificati rispetto 27

16 all esercizio precedente; con riferimento al criterio I contributi ottenuti dalla Regione Lombardia per lo mobili e arredi: 12% quindi, una riduzione del risultato dell esercizio di stima del valore di recupero dei veicoli a basso sviluppo del parco veicoli a basso impatto ambientale, macchine ufficio: 20% chiuso al 31 dicembre 2012 e del patrimonio netto impatto ambientale, modificato nel corso dell esercizio in seguito alla partecipazione della Vostra Società al attrezzature industriali e commerciali: 12% chiuso alla stessa data di circa 390 mila Euro, al con conseguente impatto di svalutazione dei veicoli Dispositivo Azioni di Sistema per il Miglioramento delle netto dell effetto fiscale. interamente ammortizzati e rideterminazione con l utilizzo del metodo prospettico dell ammortamento dei veicoli in utilizzo, si rimanda ai successivi paragrafi Risorse Umane nel Settore della Ricerca e Sviluppo Tecnologico - Anno D.D.G.V. 24/05/2005 n di cui alla deliberazione CIPE 09/05/2003 n. 17 Tenendo in considerazione che nel corso del 2012 sono giunti a scadenza i contratti di locazione di 30 veicoli (16 veicoli nel 2011) e che nel 2013 Immobilizzazioni finanziarie dei criteri di valutazione Immobilizzazioni materiali con le finalità di cui alla misura D4, sono direttamente termineranno circa 48 contratti, e del fatto che nel Le partecipazioni sono iscritte al costo di acquisto ed Uso di stime. rilevati a rettifica del costo di acquisto del veicolo. I 2013 non è, ad oggi, stato rinnovato il contratto o sottoscrizione eventualmente rettificato per Non è stata attuata, infine, alcuna deroga al principio contributi erogati dalla Cassa Depositi e Prestiti, erogati in essere tra la Vostra Società e l operatore tenere conto delle diminuzioni intervenute nel enunciato al n. 6 dell art bis c.c.. ai sensi della Legge 166 del 1 Agosto 2002, art. 17, specializzato nella commercializzazione del parco patrimonio netto delle singole società a seguito Immobilizzazioni immateriali Sono iscritte, previo il consenso del collegio sindacale ove richiesto, al costo di acquisto o di produzione inclusivo degli oneri accessori. Le immobilizzazioni immateriali vengono ammortizzate sistematicamente, con riferimento al periodo della loro prevista utilità futura. Nel caso in cui, indipendentemente dall ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata. Se in esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione, viene ripristinato il valore originario, rettificato dei soli ammortamenti. I costi di pubblicità, non essendo di utilità pluriennale, sono interamente imputati a costi di periodo nell esercizio di sostenimento. In particolare, le immobilizzazioni sono ammortizzate sulla base delle seguenti vite utili: sono iscritti tra i risconti passivi. I costi per ammodernamenti e sostanziali trasformazioni sono portati a maggior valore dell immobilizzazione. I costi di manutenzione e riparazione ordinari sono imputati al conto economico dell esercizio in cui sono stati sostenuti. Nel caso in cui, indipendentemente dall ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata. Se in esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione, viene ripristinato il valore originario, rettificato dei soli ammortamenti. L ammortamento dei veicoli dati in locazione ha inizio nel momento in cui il cespite è pronto per l uso, è calcolato sulla differenza tra il costo di acquisto dell immobilizzazione e il suo presumibile valore di realizzo al termine del periodo di vita utile ed è determinato in base alla durata dei contratti di noleggio. veicoli, e che, conseguentemente, l attività di vendita dei veicoli usati verrà effettuata, a partire dal 2013, direttamente dalla Società, è stata svolta un attenta analisi circa la composizione e la valutazione di mercato della flotta, nel contesto recessivo del mercato e nel nuovo contesto di gestione diretta del realizzo della flotta senza l impiego del citato operatore specializzato. Da tale analisi, è emersa la decisione di operare una riduzione valore di presumibile realizzo della flotta, rispetto a quello utilizzato ai fini del calcolo degli ammortamenti e di stima del valore di recupero dei veicoli completamente ammortizzati dell esercizio 2011, secondo i criteri indicati alla nota Immobilizzazioni materiali. Per effetto di tale prudente rideterminazione, con riferimento ai 38 veicoli già completamente ammortizzati è stata effettuata una svalutazione di 128 mila Euro per allinearla al rideterminato valore unitario di perdite durature di valore risultanti dall ultimo bilancio approvato. In caso di perdite superiori al valore di carico, l eccedenza è iscritta in uno specifico fondo del passivo. Se in esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione effettuata, viene ripristinato il valore originario. I crediti sono costituiti da titoli in deposito cauzionale iscritti al valore nominale. Crediti e debiti Sono rilevati al loro valore nominale; con riferimento ai crediti, tale valore nominale viene opportunamente rettificato per allinearlo a quello di presumibile realizzo. Disponibilità Liquide concessioni, licenze e marchi: 10 anni; altre immobilizzazioni immateriali: 5 anni. Immobilizzazioni materiali L ammortamento dei veicoli destinati allo svolgimento dell attività di car-sharing è calcolato sulla base di una vita utile determinata da contratti di buy-back stipulati con i fornitori oppure stimata in due anni. Gli autoveicoli acquisiti per scopi dimostrativi sono ammortizzati su una vita utile stimata di 10 anni. di realizzo, mentre, con riferimento alla flotta ancora in uso di 194 veicoli sulla base del metodo prospettico previsto dall OIC 16 è stato determinato un maggiore ammortamento di 260 mila Euro rispetto a quello determinabile con l utilizzo di un valore di recupero allineato a quello Le disponibilità sono iscritte al loro valore nominale. Ratei e risconti Sono stati determinati secondo il criterio della competenza economico-temporale di componenti Sono iscritte al costo di acquisto, comprensivo degli eventuali oneri accessori, al netto dei rispettivi ammortamenti e dei fondi di finanziamento. L ammortamento delle immobilizzazioni classificate nella voce Altri beni è calcolato applicando le seguenti aliquote: dell esercizio precedente. La modifica del criterio di stima del valore di recupero della flotta ha nel complesso comportato, reddituali e riguardano quote di costi o ricavi comuni a due o più esercizi, l entità dei quali varia in ragione del tempo. 29

17 Contributi in conto capitale ammortamento degli investimenti in linea con i temporanee tra i valori dell attivo e del passivo ed i di anticipi verso fornitori, relativi a costi sostenuti, nel Gli investimenti per autoveicoli a basso o nullo principi di riferimento. corrispondenti valori rilevanti ai fini fiscali per la realizzazione del prototipo di bici ibrida impatto ambientale beneficiano di contributi erogati dalla Cassa Depositi e Prestiti. Sono iscritti in bilancio Contributi in conto esercizio Non sono state stanziate imposte a fronte delle altre riserve soggette a tassazione in caso di distribuzione, per il quale è stata depositata domanda di brevetto all Ufficio Internazionale Brevetti, senza determinare alla voce Risconti passivi nell esercizio in cui sono poiché non si prevedono operazioni che ne effetti sul risultato dell esercizio e sul patrimonio incassati e sono rilevati con il metodo reddituale in Sono imputati al conto economico nell esercizio di determinino la tassazione. netto del bilancio d esercizio al 31 dicembre 2011, relazione al piano di ammortamento degli investimenti in linea con i principi di riferimento. Trattamento fine rapporto lavoro subordinato competenza sulla base della legge di assegnazione. Imposte sul reddito Gli stanziamenti per imposte correnti sono determinati IVA di Gruppo La Società ha aderito all opzione prevista dall art. 73 c. 3 D.P.R. 633/72 relativa all IVA di Gruppo. approvato dagli organi competenti. Uso di stime La redazione del bilancio d esercizio e della relativa sulla base della previsione degli oneri risultanti Tale disciplina consente di concentrare in capo alla nota integrativa ha richiesto l effettuazione di stime e Rappresenta l effettivo debito maturato verso i dall applicazione della vigente normativa fiscale. controllante FNM S.p.A. tutti gli obblighi relativi di assunzioni che hanno effetto sui valori delle attività dipendenti in conformità di legge e dei contratti di La Società ha rinnovato l opzione per il Consolidato ai versamenti periodici e far sì che eventuali e delle passività di bilancio e sull informativa relativa lavoro vigenti. Fiscale Nazionale (Tassazione di Gruppo) per il posizioni creditorie possano compensare quelle ad attività e passività potenziali alla data di bilancio. Conti d ordine triennio (art. 117, c.1 TUIR) predisposto dalla controllante FNM S.p.A., pertanto il saldo debitorie di altre società del gruppo. La Società procede alla liquidazione periodica dell IVA e i Le stime e le assunzioni utilizzate sono basate sull esperienza e su altri fattori considerati rilevanti. I creditorio o debitorio relativamente all IRES è iscritto versamenti sono effettuati esclusivamente da FNM risultati che si consuntiveranno potrebbero pertanto Evidenziano i rischi, le garanzie prestate e gli impegni rispettivamente nella voce crediti verso controllanti S.p.A. Al momento della liquidazione la società differire da tali stime. Le stime e le assunzioni sono assunti dalla Società e sono esposti al loro valore o debiti verso controllanti mentre il saldo creditorio trasferisce il proprio credito/debito IVA registrando riviste periodicamente e gli effetti di ogni variazione contrattuale. Le garanzie reali sono iscritte soltanto se o debitorio per imposte correnti, relativamente il credito/debito verso la controllante, che a sua ad esse apportate sono riflesse a conto economico concesse su debiti altrui. Le garanzie reali costituite all IRAP, è esposto rispettivamente nella voce crediti volta registrerà il credito/debito IVA trasferito nell esercizio in cui avviene la revisione di stima se a fronte di debiti o impegni propri sono indicate tributari o debiti tributari al netto degli acconti di dalla Società e il debito/credito verso la stessa, la revisione stessa ha effetti solo su tale esercizio, o nell illustrazione della voce di bilancio relativa ai imposta versati. procedendo al versamento o all incasso. anche nei periodi successivi se la revisione ha effetti beni oggetto di garanzia. Gli altri impegni sono iscritti in calce allo stato patrimoniale per l ammontare In caso di trasferimento di reddito imponibile la consolidata versa alla consolidante l IRES mentre Conversione saldi in valuta sia sull esercizio corrente, sia su quelli futuri. Di seguito sono riepilogati i processi critici di corrispondente all effettiva obbligazione alla data di in caso di trasferimento di perdita fiscale, alla valutazione e le assunzioni chiave utilizzate nel chiusura dell esercizio. consolidata viene riconosciuto un compenso pari Si precisa che in bilancio non sono iscritte poste in processo di applicazione dei principi contabili Ricavi e Costi all IRES sulla perdita utilizzata in compensazione nell ambito del consolidato fiscale. valuta e che nel corso dell esercizio non sono state effettuate transazioni in valuta. riguardo al futuro e che possono avere effetti significativi sui valori rilevati nel bilancio o per i quali I ricavi e i costi vengono riconosciuti in base alla competenza temporale. Relativamente ai servizi Le imposte differite attive vengono contabilizzate se sussiste la ragionevole certezza del loro futuro recupero mentre le imposte differite passive sono Riclassifica delle voci dell esercizio precedente esiste il rischio che possano emergere rettifiche di valore significative al valore contabile delle attività e passività nell esercizio successivo a quello di prestati e ricevuti, i relativi ricavi e costi sono omesse qualora esistano scarse probabilità che tale riferimento del bilancio. riconosciuti al momento dell effettuazione della debito insorga. Ai sensi dell ultimo comma dell articolo 2423-ter del prestazione, rispettando il principio della correlazione Le imposte differite attive e passive sono determinate Codice Civile, si segnala che, ai fini di comparabilità Valore recuperabile della flotta tra costi e ricavi nell ambito di ciascun progetto. sulla base dell aliquota fiscale attesa al momento del dei dati, si è provveduto a riclassificare, dalla voce CII5 Come meglio indicato nel criterio di valutazione Le provvigioni attive vengono rilevate a bilancio realizzo dell attività o dell estinzione della passività. Crediti verso altri alla voce BI6 Immobilizzazioni in delle immobilizzazioni materiali, la flotta viene con il metodo reddituale in relazione al piano di Tali imposte sono determinate sulle differenze corso e acconti dello stato patrimoniale, Euro ammortizzata tenendo conto del suo presumibile 31

18 valore di realizzo alla fine del contratto. È stato quindi rideterminato nell esercizio 2012 il valore di presumibile realizzo alla luce delle considerazioni meglio esplicitate nel soprammenzionato criterio di valutazione delle Immobilizzazioni materiali. Tale rideterminazione è avvenuta sulla base delle migliori conoscenze disponibili dello stato dei veicoli, delle condizioni di mercato e del nuovo contesto di commercializzazione diretta della flotta stessa, e sarà oggetto, nei prossimi esercizi, di sistematica verifica di permanenza della congruità, sulla base della esperienza derivante dalla conduzione delle attività di smobilizzo diretto della flotta stessa; non si può escludere, pertanto, che in futuri esercizi, sulla base di tale sistematica analisi, il valore netto di realizzo possa essere rideterminato con effetto sui risultati dell esercizio in cui avviene la revisione di stima e degli esercizi successivi. Fondo svalutazione dei crediti Il fondo svalutazione crediti riflette la stima delle perdite relative al portafoglio di crediti verso la clientela finale. La stima del fondo svalutazione crediti è basata sulle perdite attese da parte della Società, determinate in funzione dell esperienza passata per crediti simili, degli scaduti correnti e storici, delle perdite e degli incassi, del monitoraggio della qualità del credito e delle proiezioni circa le condizioni economiche e di mercato. Informativa sull attività di direzione e coordinamento di società Vengono di seguito forniti i dati essenziali dell ultimo bilancio separato approvato della società FNM S.p.A. che redige il bilancio consolidato ed esercita l attività di direzione e coordinamento. ATTIVO Attività non correnti Attività correnti Totale Attivo PASSIVO Patrimonio Netto Passività non correnti Passività correnti Tot. Passività e Patrimonio Netto CONTO ECONOMICO Ricavi e Proventi Costi ( ) ( ) Risultato Operativo Risultato Gestione Finanziaria Risultato prima delle Imposte Imposte sul Reddito ( ) ( ) Utile netto d esercizio da operazioni In continuita Utile / (Perdita) Netta da operazioni discontinue Utile Netto D esercizio I dati essenziali della controllante FNM S.p.A. esposti nel prospetto riepilogativo richiesto dall art bis del Codice Civile sono stati estratti dal relativo bilancio separato dell esercizio chiuso al Per un adeguata e completa comprensione della situazione patrimoniale e finanziaria di FNM S.p.A. al , nonché del risultato economico conseguito dalla società nell esercizio chiuso a tale data, si rinvia alla lettura del bilancio separato e del bilancio consolidato che, corredati delle relazioni della società di revisione, sono disponibili presso la sede della società e presso la Borsa Italiana. ATTIVITÀ B) Immobilizzazioni Immobilizzazioni immateriali Saldo al 31/12/ Saldo al 31/12/ Variazioni Il dettaglio della voce Immobilizzazioni immateriali e le variazioni intervenute nell esercizio sono riportati nel seguente prospetto: Concessione licenze e marchi Il valore netto residuo fa riferimento ai marchi e il decremento è relativo alla quota annuale di ammortamento. Immobilizzazioni in corso e acconti Le immobilizzazioni in corso e acconti si riferiscono a costi sostenuti per la realizzazione di un prototipo di bici ibrida e per il deposito della domanda di brevetto, oggetto di rinnovo nel 2012 per 3 mila Euro. Altre immobilizzazioni L incremento dell esercizio, pari a complessivi 159 mila Euro, si riferisce allo sviluppo incrementale del programma software che consente di gestire la flotta aziendale destinata all attività del car sharing (prenotazioni auto, monitoraggio dei percorsi, assistenza alla clientela) oltre allo sviluppo del nuovo software per la gestione dell attività di mobility management (promozione e vendita di titoli di viaggio) affidata a SeMS S.r.l da Trenord S.r.l il 30 aprile 2012 attraverso la sottoscrizione di un contratto di mandato con rappresentanza, come meglio commentato nella relazione sulla gestione. DESCRIZIONE 31/12/2011 Variazioni del periodo 31/12/12 Costo F.do Amm.to Valore a bilancio Acquisizioni Capitalizz. Amm.ti Costo F.do Amm.to Valore a bilancio Concessioni, licenze e marchi (3.500) (500) (4.000) Immobilizzazioni in corso e acconti Altre (17.223) (33.201) (50.424) TOTALE (20.723) (33.701) (54.424)

19 II. Immobilizzazioni materiali Saldo al 31/12/ Saldo al 31/12/ Variazioni ( ) Il dettaglio della voce Immobilizzazioni materiali e le variazioni intervenute nell esercizio sono riportati nel seguente prospetto: Impianti e Macchinari (10 veicoli), società alla quale era stata affidata, all inizio dell esercizio, la vendita della flotta a fine contratto al 31 dicembre Le cessioni effettuate hanno determinato la consuntivazione di plusvalenze, al netto di contributi riconosciuti dalla Cassa Depositi e Prestiti, di ammontare non significativo; a tal proposito la vita utile dei veicoli bimodali, è determinata con riferimento al progetto di sfruttamento di lungo periodo degli stessi e non in vista della cessione al temine del primo contratto di noleggio. A conferma di tale affermazione, risultano 27 veicoli per i quali è stata sottoscritta dal cliente una Descrizione Costo Svalutazione Fondo Amm.to Valore a bilancio Saldo iniziale ( ) ( ) Movimenti dell'esercizio acquisizioni ammortamenti ( ) ( ) cessione (costo) ( ) ( ) cessione (fondo) svalutazione ( ) ( ) Saldo finale ( ) ( ) Il costo di acquisto complessivo, pari a 13,879 milioni di Euro, si riferisce a n. 288 veicoli bimodali di cui 10 quadricicli elettrici, 4 Citroen CZero e 3 Mitsubishi destinati alla flotta del car sharing. Gli incrementi dell esercizio sono relativi all acquisto di 25 veicoli elettrici, di cui 24 destinati alla flotta del car sharing, per un importo pari a 528 migliaia di Euro, ed uno destinato alla flotta del noleggio a lungo termine per 18 migliaia di Euro, oltre a 8 migliaia di Euro relative all acquisto di un Doblò con relativo allestimento utilizzato dalla Società per eseguire la manutenzione ordinaria e straordinaria sui veicoli noleggiati in uso presso i clienti. I decrementi per 505 migliaia di Euro si riferiscono alla vendita di 19 veicoli, tutti facenti parte della flotta ordinaria, acquistati dai clienti in seguito a loro proposta (9 veicoli), oppure venduti da Kaleidos Logistics S.r.l. proroga di noleggio della durata media di circa 12 mesi. Alla data di chiusura del bilancio risultano locati 194 veicoli per i quali, come evidenziato nei criteri di valutazione, prosegue il processo di ammortamento, oltre a 28 veicoli immatricolati alla fine del mese di ottobre, in attesa di noleggio, per i quali è stato deciso di avviare il processo di ammortamento pro quota, a partire dalla data di immatricolazione. Come meglio anticipato nel criterio di valutazione della voce Immobilizzazioni materiali, a fine esercizio è stata inoltre eseguita un attenta analisi del parco auto facente parte della flotta. Il risultato dell analisi ha portato alla prudente rideterminazione del valore di presumibile realizzo dei veicoli a fine contratto con una svalutazione degli stessi per 128 mila Euro e maggiori ammortamenti per 260 mila Euro per i veicoli per cui il contratto di noleggio è ancora in essere. La svalutazione è stata eseguita nel seguente modo: per tutti i veicoli i cui contratti di noleggio risultavano chiusi al 31 dicembre 2011, il presumibile valore di realizzo è stato svalutato al 100% per un valore pari a 27 migliaia di Euro; per tutti i veicoli i cui contratti di noleggio sono giunti a termine nel corso del 2012 ma non sono stati oggetto di proroghe, il valore presumibile di realizzo è stato adeguato al reale valore di mercato, tenendo conto che si tratta di veicoli elettrici/bimodali per i quali i valori di eurotax sono stati considerati solo come base di partenza. Di conseguenza, visto l uso, il kilometraggio e le condizioni generali del veicolo, è stata eseguita una svalutazione del 50% del presumibile valore di realizzo pari a 101 migliaia di Euro. I maggiori ammortamenti sono stati calcolati nel seguenti modo: per tutti i veicoli i cui contratti di noleggio sono giunti al termine nel corso del 2012 ma sono stati Descrizione Saldo iniziale Attrezzature industriali e commerciali oggetto di proroga, sono stati determinati maggiori ammortamenti, calcolati sul 50% del presumibile valore di realizzo, pro quota sulla base della durata della proroga per un importo pari a 45 migliaia di Euro; per tutti i veicoli attualmente in noleggio sono stati determinati maggiori ammortamenti per un importo complessivo di Euro 215 migliaia, utilizzando lo stesso criterio dei veicoli noleggiati ma prorogati. Si rimanda al paragrafo Uso di stime per le considerazioni sul processo di sistematica verifica futura della congruità del valore di presumibile realizzo rideterminato nell esercizio 2012 secondo i criteri sopra indicati e sui potenziali effetti sui risultati futuri nel caso di sua nuova modifica. Altri beni La seguente tabella fornisce la composizione della voce e dettaglia le variazioni intervenute nel corso del presente esercizio. Mobili e arredi Macchine ufficio Valore a bilancio costo storico iniziale fondo ammortamento iniziale (27.637) (5.124) (32.761) Movimenti dell'esercizio acquisizioni ammortamenti (737) (11.923) (133) (12.793) Saldo finale costo storico finale fondo ammortamento finale (737) (39.560) (5.257) (45.554)

20 Le acquisizioni dell esercizio registrate alla voce Attrezzature industriali e commerciali per un importo pari a 8 mila Euro, si riferiscono a strumenti necessari per lo svolgimento della manutenzione ordinaria dei veicoli elettrici/bimodali, mentre gli incrementi nella voce Mobili e Arredi pari a 3 mila Euro, si riferiscono all arredamento degli uffici presso la sede di Parabiago. II. Immobilizzazioni finanziarie Saldo al 31/12/ Saldo al 31/12/ Variazioni 300 Crediti Descrizione 31/12/12 31/12/11 Variazioni Altri I crediti esposti per 703 Euro si riferiscono a depositi cauzionali per contratti di affitto, utenze e servizi. Descrizione 31/12/12 31/12/11 Variazioni Verso clienti lordi Fondo svalutazione (32.063) (32.063) Verso clienti ( ) netti Verso controllante (58.836) Imposte anticipate Verso altri ( ) Totale ( ) Il saldo è così suddiviso secondo le scadenze: Descrizione entro 12 mesi oltre 12 mesi Totale Verso clienti Verso controllante Imposte anticipate Verso altri Totale Non sono presenti crediti esigibili oltre i cinque anni. Tutte le transazioni con parti correlate sono regolate a normali condizioni di mercato. I crediti verso clienti relativi all attività di noleggio veicoli elettrici/bimodali subisce un decremento dovuto alla naturale conclusione di 38 contratti stipulati nel corso del L incremento dei crediti verso clienti relativi all attività di car sharing è connesso alla maggiore attività societaria svolta durante il corso dell esercizio, mentre i crediti verso clienti relativi all attività di mobility management riguardano la nuova attività svolta dalla Società per la promozione e la vendita di titoli di viaggio. Con particolare riferimento a tale voce al 31 gennaio 2013 risultano incassati circa 450 mila Euro rispetto agli 802 mila Euro aperti al 31 dicembre L adeguamento del valore nominale dei crediti al valore di presunto realizzo è stato ottenuto mediante apposito fondo svalutazione crediti stanziato al 31 dicembre 2012, per un importo pari a 32 migliaia di Euro, con riferimento ad un unica posizione creditoria per la quale è Il contratto di consolidato fiscale al 31 dicembre 2012 determina una posizione creditoria rilevata per euro 39 mila. L art. 2 del Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modifiche nella legge 22 dicembre 2011, n. 214, stabilisce, a decorrere dall esercizio 2012, la deducibilità integrale dall imponibile IRES dell IRAP relativa alle spese sostenute per il personale dipendente e assimilato. L articolo 4 del Decreto Legge 2 marzo 2012, n. 16, convertito con modifiche nella legge 26 aprile 2012, n. 44, ha esteso tale deducibilità anche agli esercizi anteriori al 2012, prevedendo la possibilità di richiedere il rimborso della maggiore IRES versata, nei 48 mesi precedenti, a seguito del previgente regime di indeducibilità. Con provvedimento del 17 dicembre 2012 il Direttore dell Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per l istanza di rimborso, disciplinando le modalità e la tempistica di presentazione delle C) Attivo circolante II. Crediti Saldo al 31/12/ Saldo al 31/12/ Variazioni La composizione delle voci esposte in bilancio è di seguito analizzata. Crediti verso Clienti La seguente tabella evidenzia la composizione della voce in argomento: Descrizione 31/12/ /12/2011 Variazioni Verso clienti - attività noleggio veicoli elettrici/ bimodali Verso clienti - attività di car sharing Verso clienti - attività di mobility ( ) Fondo (32.063) (32.063) svalutazione Totale giunta comunicazione di fallimento nel mese di marzo Crediti verso società controllante Di seguito viene fornita la natura e l analisi dei crediti in essere con la controllante FNM S.p.A.. Descrizione 31/12/ /12/2011 Variazioni Consolidato fiscale - credito IRES per maggiori acconti versati nel Consolidato fiscale - provento straordinario rimborso IRES Totale istanze; per i Gruppi che aderiscono al regime del Consolidato Fiscale Nazionale, la procedura prevede che la società consolidante (FNM S.p.A.) chieda il rimborso dell IRES pagata in relazione all IRAP deducibile delle singole consolidate. Tenuto conto di quanto previsto nell accordo di adesione al Consolidato Fiscale Nazionale (tassazione di Gruppo), la consolidante FNM S.p.A. retrocederà a SeMS S.r.l. la parte di IRES rimborsata relativa all IRAP deducibile della Società che, pertanto, nel presente bilancio, iscrive un credito di pari importo (Euro ) verso la consolidante FNM, con correlata rilevazione di un provento straordinario al conto economico dell esercizio

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Composizione e schemi del bilancio d esercizio

Composizione e schemi del bilancio d esercizio OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Composizione e schemi del bilancio d esercizio Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 12815 Rea 104630 COSEV SERVIZI S.P.A. Sede in VIA PETRARCA, 6-64015 NERETO (TE) Capitale sociale Euro 471.621,00 I.V. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Premessa Signori Soci/Azionisti,

Dettagli

Immobilizzazioni materiali

Immobilizzazioni materiali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni materiali Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Immobilizzazioni immateriali

Immobilizzazioni immateriali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni immateriali Gennaio 2015 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

FASI DI VITA DELL AZIENDA

FASI DI VITA DELL AZIENDA AZIENDA ORGANIZZAZIONE DI PERSONE E BENI CHE SVOLGE ATTIVITA ECONOMICA IN VISTA DEL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI. Dalla definizione si estraggono le 3 componenti principali dell azienda. Abbiamo ciò

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi

OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi OIC 24 Immobilizzazioni immateriali Sintesi dei principali interventi Svalutazioni per perdite durevoli di valore: attualmente la disciplina relativa alle svalutazioni per perdite durevoli di valore è

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA MEP S.p.A. Sede in Milano (MI), Piazza del Liberty, n. 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott.

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott. RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013 Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO Curatore Dott.ssa Elena MOGNONI Facciamo seguito all incarico conferitoci dalla Dott.ssa Elena MOGNONI

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2013 DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale: RIMINI RN VIA DARIO CAMPANA 63 Numero REA: RN - 259282 Forma giuridica: SOCIETA' PER AZIONI

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli