Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale. 6 a Edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale. 6 a Edizione"

Transcript

1 Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale a Edizione

2

3 Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale a Edizione MADE IN FLORIM

4 A cura di Florim Ceramiche SpA Direzione Finanziaria - supervisione Ufficio Comunicazione - coordinamento editoriale Si ringraziano tutti i colleghi che hanno collaborato. Fiorano Modenese (MO), maggio 2014

5 INDICE Lettera agli stakeholders...7 Responsabilità Ambientale Il nostro bilancio di sostenibilità certificazioni ambientali gestione ambientale gestione energetica MADE IN FLORIM La nostra storia Responsabilità Sociale Le nostre sedi rapporti con i dipendenti I nostri brand rapporti con il territorio Il nostro Sistema Qualità Prima parte - La Governance Terza parte - I nostri impegni Codice Etico Quali promesse abbiamo mantenuto Struttura societaria Quali traguardi vogliamo raggiungere Gli stakeholders Quarta parte - Florim USA Profilo e Responsabilità Economica Seconda parte - La Rendicontazione Responsabilità Ambientale Quadro di sintesi Responsabilità Sociale Responsabilità Economica Sistema Qualità commento ai dati economici il valore aggiunto Indicatori internazionali di sostenibilità GRI... 44

6 Giardino interno Florim Gallery

7 Bilancio di Sostenibilità Lettera agli stakeholders Con rinnovato orgoglio introduco la sesta edizione del Bilancio di Sostenibilità di Florim che sintetizza, come di consueto, i principali traguardi raggiunti lo scorso anno e gli impegni assunti per il futuro. Benché a tutti ormai noto, credo sia sempre più opportuno ribadire quanto sia complesso fare impresa nel contesto italiano in cui, più che altrove, è radicata la nostra azienda. L alternanza politica affiancata ad un progressivo deterioramento dei più importanti indicatori macro economici, mantengono un clima di costante incertezza che solo la grande convinzione dell imprenditoria privata può riuscire a superare. Ancora una volta la determinazione e la passione per il nostro lavoro, ci hanno consentito di chiudere un anno di grande soddisfazione per i traguardi raggiunti su tutti i fronti e per i progetti avviati che andremo a completare nel prossimo futuro e di cui leggerete nelle pagine di questo documento. Il completamento del magazzino verticale da posti pallet, l inaugurazione dei mq di spazi sia espositivi che dedicati ad eventi della Florim Gallery, sono solo due dei tanti progetti che abbiamo completato nel 2013 in Italia. Mentre la controllata Florim USA ha avviato il progetto di ristrutturazione impiantistica che la porterà, entro il 2015, ad avere uno stabilimento di produzione ceramica tra i più moderni del Nord America. Sono continuate le iniziative di ricerca e sviluppo per arricchire il prodotto ceramico e renderlo fruibile per applicazioni fino ad oggi riservate a soluzioni più complesse. Sono grato a tutti i collaboratori che insieme a me quotidianamente, e a tutti livelli, hanno reso possibile il superamento di tante difficoltà portando il Gruppo Florim ancor più vicino all eccellenza, cui costantemente ci ispiriamo e che continua ad essere il motore per affrontare le sfide che il contesto politico e il mercato ci mettono davanti quotidianamente. Buona lettura a tutti, Claudio Lucchese Presidente Florim Ceramiche SpA

8 8 Bilancio di Sostenibilità 2013 Il Nostro Bilancio di Sostenibilità Cos è Il Bilancio di Sostenibilità è un documento di rendicontazione periodica e volontaria che riassume gli esiti della attività di un azienda, senza limitarsi ai soli aspetti finanziari e contabili ma integrandovi gli aspetti ambientali e sociali in un ottica di sostenibilità complessiva. Un iniziativa di questo tipo nasce infatti dalla necessità di dialogare con diverse categorie di persone, definiti stakeholders, che hanno interesse a conoscere le attività dell azienda che direttamente o indirettamente influiscono su di essi. Per Florim redigere e distribuire questo strumento significa quindi comunicare in modo trasparente con i propri interlocutori, descrivere i risultati raggiunti e condividere con essi gli obiettivi futuri in un ottica di ascolto, confronto e miglioramento continuo. Come è stato redatto Il Bilancio di Sostenibilità Florim, giunto ormai alla sesta edizione, viene redatto annualmente per promuovere la responsabilità sociale d impresa all interno e all esterno dell azienda. Per definire i contenuti di questa edizione, come fatto nelle precedenti, sono stati utilizzati gli ambiti tematici e gli indicatori suggeriti dal Global Reporting Initiative (GRI), le linee guida più autorevoli su scala internazionale per la rendicontazione della sostenibilità ambientale, economica e sociale e dal Gruppo Bilancio Sociale (GBS) per la parte riguardante il calcolo del Valore Aggiunto. I parametri di rendicontazione utilizzati classificano questo bilancio nel livello di applicazione C come da definizione GRI (autodichiarazione). Il perimetro di rendicontazione comprende tutte le società del gruppo Florim con il metodo integrale del bilancio consolidato del gruppo. I dati elencati nella seconda parte sono dedicati alla nostra sede italiana mentre la quarta parte consiste in un sintetico Rapporto di Sostenibilità che riguarda Florim USA. Per la prima volta quest anno inseriamo nella rendicontazione anche la politica aziendale della Qualità, dell Ambiente, della Sicurezza e dell Energia. Il processo di rendicontazione è stato coordinato dall ufficio comunicazione Florim e supervisionato dalla Direzione Finanziaria con la preziosa collaborazione di numerosi colleghi, in particolare lo staff del controllo di gestione, l ufficio personale e l ufficio amministrativo. Diffusione Il Bilancio di Sostenibilità 2012, pubblicato anche in lingua inglese, ha avuto ampia diffusione. Qui di seguito sono illustrate le principali modalità adottate: - consegna ai dipendenti delle sedi italiane e americane in allegato alla busta paga - inserimento del file PDF sulla Intranet aziendale e sul sito internet florim.it - distribuzione alle aziende del Club Imprese Modenesi per la Responsabilità Sociale - invio alle istituzioni locali e alle rappresentanze sindacali di categoria - consegna alla stampa locale e alla stampa di settore in occasione di fiere e visite in sede - consegna ai più importanti clienti e progettisti - invio ai principali organi/enti/associazioni nazionali che si occupano di temi legati alla sostenibilità e all ambiente.

9 Dettaglio Florim Flagship Store (Milano) Bilancio di Sostenibilità

10 10 Bilancio di Sostenibilità 2013 Made in Florim 50 anni di storia 1300 dipendenti nel mondo 23 milioni di mq prodotti all anno 325 milioni di euro di fatturato Ma essere azienda non è solo questione di numeri. Passione, innovazione e responsabilità sociale d impresa sono oggi i cardini che contraddistinguono il nostro modo di fare impresa: IL MADE IN FLORIM. La nostra storia 2013 Inaugura il nuovo spazio multifunzionale Florim Gallery e volge al termine il completamento di Florim Logistica (nuovo punto di spedizione multibrand) 2012 Florim compie 50 anni 2012 Florim lancia slim/ Inaugura il centro logistico in Brasile 2006 Nasce il brand Casamood 2005 Florim acquisisce Casa dolce casa 2000 Nasce Florim USA, struttura produttiva e commerciale che diventerà protagonista sul mercato americano 1995 Viene creata la Divisione Progetti, precursore dell attuale Florim Solutions 1994 Florim acquisisce Rex Ceramiche Artistiche 1992 Dalla fusione tra Floor Gres e Cerim nasce Florim 1990 Floor Gres acquisisce Cerim Ceramiche 1984 Claudio Lucchese, figlio del fondatore, assume la guida di Floor Gres dopo la prematura scomparsa del padre 1981 Fra le prime aziende al mondo, Floor Gres inizia a produrre gres porcellanato 1976 In Floor Gres viene costituita la Divisione Piscine 1967 Floor Gres è la prima industria italiana a produrre monocottura in pasta bianca 1962 L ing. Giovanni Lucchese introduce in Italia la produzione del klinker trafilato, nel cuore produttivo del distretto di Sassuolo nasce Floor Gres.

11 Bilancio di Sostenibilità Le nostre sedi La mappa raffigura la sede principale, gli spazi espositivi, gli stabilimenti produttivi e i centri logistici del gruppo. I prodotti dei marchi Florim sono in commercio presso i migliori clienti e importatori su scala internazionale. I nostri brand Floor gres è il marchio dedicato all architettura progettuale. La gamma prodotti Floor Gres è in grado di rispondere alle molteplici esigenze progettuali, tecniche e di eco-compatibilità dell architettura contemporanea. Rex è il brand dell eleganza e della ricerca estetica con prodotti ispirati a preziosi materiali naturali (pelle, corno, legno, marmo, pietra), materie preziose coordinate fra loro in cui l interagire delle superfici genera un nuovo linguaggio dell abitare. Cerim è il marchio dedicato al colore, alla decorazione. Superfici progettate pensando all ambiente nel suo complesso, per valorizzare al meglio gli spazi della casa e proporre soluzioni in grado di adattarsi alle più diverse esigenze estetiche. Casa dolce casa e Casamood il primo è il marchio che si rivolge all architettura residenziale di alta gamma e propone atmosfere calde, ispirate all armonia dei colori e delle superfici della natura. Casamood è un progetto di colori e superfici coordinate che abbina al gres porcellanato altri tipi di materie. Le atmosfere del design architettonico si associano alla decorazione d interni per costruire nuovi tipi di relazione. Slim/4+ è il più recente marchio Florim. Si tratta di un brand dedicato alla produzione e commercializzazione di un rivoluzionario materiale stratificato. Grazie alla possibilità di essere posato in posa flottante, slim/4+ introduce nel settore ceramico un sistema innovativo che abbina in uno spessore sottile resistenza, leggerezza e intercambiabilità, cambiando le regole del gioco. Florim USA è il marchio della società americana i cui prodotti in gres porcellanato per l edilizia residenziale e commerciale, realizzati nello stabilimento di Clarksville (Tennessee), sono destinati a incontrare i gusti della più ampia fascia di mercato. Il nostro servizio al progetto Florim, oltre al prodotto, offre un servizio unico di supporto tecnico alle diverse fasi della progettazione. Dallo studio di fattibilità, all installazione finale, Florim Solutions affianca il progettista con competenza ed esperienza tutte le volte in cui l estetica e la funzionalità del gres porcellanato assumono un ruolo fondamentale nel progetto.

12 12 Bilancio di Sostenibilità 2013 Florim Gallery

13 Bilancio di Sostenibilità Il nostro 2013 Florim chiude un anno ricco di nuove iniziative, progetti e traguardi raggiunti. Di seguito elenchiamo i principali avvenimenti dell anno che verranno approfonditi nelle pagine dedicate alla rendicontazione. I traguardi raggiunti Il 2013 segna il capolinea di un percorso cominciato nel 2011 con la demolizione di vecchi capannoni, ricostruiti oggi sotto un tetto di mq di pannelli fotovoltaici. L ultima parte di questa grande struttura è stata ultimata proprio quest anno e, attraverso un sondaggio, i dipendenti le hanno dato il nome: Florim Gallery. Uno spazio multifunzionale di mq studiato come contenitore versatile di prodotti ed eventi, ovviamente con certificazione energetica in classe A. Un traguardo all altezza di tre giornate di festeggiamenti dedicati a dipendenti, clienti e autorità. In corrispondenza del Cersaie, principale fiera di settore, Florim archivia due serate dal tutto esaurito costruite sul tema building new challenges ; bisogna invece aspettare il 20 dicembre, momento di pausa produttiva, per riunire tutti i dipendenti e famiglie nel primo Florim Family Day. Termina invece a dicembre la costruzione di Florim Logistica: un nuovo centro di spedizione multibrand - automatizzato con le più evolute tecnologie con un piazzale logistico di mq di superficie ed un magazzino verticale da posti pallet. Parlando di traguardi non passa inosservato il lancio dei nuovi siti aziendali. Con una vera corsa contro il tempo uno staff interamente dedicato al Digital ha creato e lanciato 9 siti internet dedicati all azienda e ai suoi brand. Nuove iniziative Tra le principali novità realizzate lo scorso anno, segnaliamo: la Fondazione Ing. Giovanni Lucchese che nasce con lo scopo di sostenere enti religiosi e non, famiglie e iniziative virtuose sul territorio una convenzione con l Ospedale di Sassuolo a favore dei propri dipendenti nuove convenzioni con asili nido locali l estensione del progetto centro estivo anche per i figli dei colleghi di Mordano l ottenimento per Florim, prima nel settore, della prestigiosa certificazione - ISO Nuovi riconoscimenti Gli sforzi e gli investimenti aziendali per la sostenibilità ambientale hanno assicurato a Florim una menzione speciale attribuita dalla Giuria Istituzionale del Festival della Green Economy di Distretto (quest anno giunto alla terza edizione) e un posto da finalista al prestigioso Premio Nazionale Good Energy Award, categoria Energy Efficiency, per il progetto energetico che ancor oggi risulta tra i più innovativi a livello nazionale. L osservatorio annuale del Good Energy Award è stato ospitato proprio da Florim e le maggiori aziende italiane che operano nel settore della sostenibilità energetica si sono riunite in una tavola rotonda, moderata da Fabrizio Adani ed Enzo Argante, presso i nuovi spazi Florim Gallery. Nuovi prodotti Il prodotto è l anima del nostro business e quest anno, tra le tante novità, abbiamo presentato al Cersaie una linea interamente dedicata all outdoor. Floor Gres, Rex e Casa dolce casa propongono, ognuno con la propria filosofia, un nuovo materiale con spessore 2 cm composto da oltre il 70% di materiale riciclato (certificato). É una nuova soluzione autoportante che permette di coniugare design, prestazioni, versatilità, facilità di posa e sostenibilità ambientale.

14 14 Bilancio di Sostenibilità 2013 Ambientazione stand Florim al Cersaie 2013 (Bologna)

15 Bilancio di Sostenibilità PRIMA PARTE - LA GOVERNANCE Codice etico Al fine di massimizzare la trasparenza informativa e aumentare la sensibilizzazione verso una responsabilità sociale di tutti i partecipanti all organizzazione aziendale, il Consiglio di Amministrazione di Florim ha approvato, il 18 maggio 2011, il Codice Etico e il Modello di organizzazione, gestione e controllo, nel rispetto del D.Lgs. 231/2001. A maggio 2012 il modello organizzativo è stato revisionato e aggiornato con l introduzione delle disposizioni sui reati ambientali. Il processo di approvazione e condivisione dei contenuti ha portato all elaborazione di una nuova mission e ad elencare quelli che sono i valori condivisi, riportati di seguito. La nostra mission Produrre elementi e materiali ceramici per molteplici destinazioni d uso e proporre le soluzioni più adeguate sia per l arredamento che per l architettura. Tutto questo in un ottica di eco-sostenibilità, cercando di soddisfare le esigenze dei clienti e di creare valore per gli azionisti, i dipendenti e il territorio, nella consapevolezza del necessario rispetto dei principi etici e delle regole di condotta espressi nel codice etico. La nostra vision Essere l avanguardia dell innovazione ceramica sia tecnica che estetica, studiando i materiali e le soluzioni produttive che ci identifichino sempre come un riferimento per i clienti, i progettisti, i competitor. Organismo di Vigilanza I nostri valori Onestà e rispetto: impostare tutti i rapporti interni ed esterni sulla base dell onestà e del rispetto delle regole e della dignità delle persone. Responsabilità Sociale d Impresa: promuovere la sostenibilità d impresa, attivando misure e comportamenti a sostegno di ambiente, comunità e territorio. Responsabilità individuale: essere consapevoli del valore e degli effetti delle proprie azioni. Qualità e innovazione: perseguire l eccellenza migliorando prodotti, processi e competenze, per promuovere il successo aziendale. Chiarezza: esprimersi apertamente, senza malintesi e strumentalizzazioni, con l obiettivo di costruire relazioni leali e durature, sia all interno sia all esterno dell azienda. Coraggio: forza morale che ci rende in grado di intraprendere e affrontare i cambiamenti, le difficoltà e le sfide per coglierne tutte le opportunità. Senso di appartenenza: sentirsi orgogliosi di far parte di una grande squadra fatta da azienda, collaboratori, clienti e fornitori. Per garantire l applicazione e il rispetto dei principi citati è operante un Organismo di Vigilanza il quale rileva eventuali inadempimenti e al quale vengono segnalate eventuali irregolarità o violazioni del Codice Etico e del Modello Organizzativo. Tutti i dipendenti, gli azionisti e gli stakeholders in genere possono far riferimento all organismo di vigilanza anche per chiarire eventuali dubbi interpretativi e applicativi del Codice Etico aziendale. Le procedure e i canali di comunicazione per raggiungere i componenti dell organismo di vigilanza sono state pubblicate sulla intranet aziendale e sul sito web istituzionale.

16 16 Bilancio di Sostenibilità 2013 Struttura societaria Il capitale sociale di Florim Ceramiche S.p.A., interamente sottoscritto e versato, è stato aumentato a Euro ed è rappresentato da n di azioni ordinarie da nominali 1 Euro ciascuna. Il capitale è posseduto al 100% dalla holding finanziaria FinFloor S.p.a., con sede a Fiorano Modenese, a sua volta controllata indirettamente dalla famiglia Lucchese, tramite Fin-Twin S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione Florim è composto da undici membri nominati nelle persone dei Signori: LUCCHESE CLAUDIO LUCCHESE CARLO LUCCHESE MARIADELE LUCCHESE ANNA BRUNI DONATO FERRARI ERMES GIUSEPPE GROSSI GIOVANNI ISEPPI OSCAR SAZZI DORVAN TORRENTI STEFANO ZAPPAROLI ARRIGO Presidente Vice Presidente Consigliere Consigliere Consigliere delegato Consigliere delegato Consigliere delegato Consigliere delegato Consigliere delegato Consigliere delegato Consigliere delegato Il mandato del Consiglio è della durata di un anno e andrà in scadenza con l approvazione del bilancio. Il Collegio Sindacale è composto da tre membri che restano in carica per tre anni, a far data dalla nomina del 8/5/2013, e sino all approvazione del bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio della Florim S.p.a., e il bilancio consolidato della FinFloor S.p.A., sono oggetto di revisione e certificazione da parte di Deloitte S.p.A. Nella struttura societaria del gruppo si rilevano i seguenti cambiamenti sostanziali rispetto al 2012: costituzione di MAKER-MANIFATTURE CERAMICHE S.R.L costituzione della Fondazione ING. GIOVANNI LUCCHESE

17 Bilancio di Sostenibilità Gli stakeholders Per stakeholders si intendono tutti gli individui e i gruppi di persone che possono influenzare o essere influenzati dalle attività di un impresa in termini di politiche, prodotti e processi lavorativi: azionisti, dipendenti, clienti, fornitori, istituzioni, ambiente, comunità locale, banche, sindacati. Dipendenti e Sindacati Gli impegni di Florim nella relazione con i propri collaboratori consistono nel: - garantire pari opportunità, corretta remunerazione, crescita professionale - valorizzare le risorse umane in base a criteri trasparenti e meritocratici - creare ambienti e processi di lavoro sicuri - garantire trasparenza e chiarezza nelle condizioni contrattuali - favorire il dialogo e la comunicazione interna Clienti Florim, nei confronti dei propri clienti, si impegna a: - costruire un rapporto di fiducia che dia stabilità all interazione - garantire l affidabilità del prodotto e sviluppare il servizio al cliente - mettere a disposizione un offerta diversificata con servizi a valore aggiunto - garantire chiarezza nei contratti e nelle fatturazioni Progettisti, architetti e interior designer Florim, per soddisfare le esigenze dei progettisti si impegna a: - proporre soluzioni sempre tecnologicamente e esteticamente all avanguardia - stabilire e curare i rapporti con professionisti partner - prestare consulenze ed expertise tecnico dal project concept fino alla posa in opera - fornire soluzioni chiavi in mano Comunità e Istituzioni Gli impegni di Florim nella relazione con le comunità e le istituzioni locali consistono nel: - garantire dialogo, cooperazione e trasparenza - restituire valore alle comunità coinvolte nei territori in cui Florim opera - contribuire economicamente alle iniziative locali sia sportive che sociali, dedicate a bambini e ragazzi Ambiente Gli impegni di Florim nella gestione ambientale: - migliorare continuamente le prestazioni ambientali di prodotti e processi - ricercare, sviluppare e impiegare le tecnologie più sostenibili Fornitori Nel selezionare i fornitori, Florim presta attenzione alle pratiche di RSI intraprese dalle aziende. Per questa ragione, Florim ha richiesto, ai propri fornitori, la compilazione di un questionario che porta all emissione di un punteggio che origina un processo di valutazione e selezione.

18 18 Bilancio di Sostenibilità 2013 SECONDA PARTE - LA RENDICONTAZIONE Quadro di sintesi Profilo economico FinFloor consolidato (in migliaia di euro) Ricavi netti Margine operativo lordo (EBITDA) Risultato operativo Cash Flow lordo Utile netto (Perdita) (8.128) Indebitamento finanziario netto ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) (96.500) Rimanenze finali Patrimonio netto Investimenti totali Profilo ambientale Emissioni di CO t t t t t t (*) Emissioni CO 2 (t) / Prodotto finito (t) 0,33 0,29 0,31 0,29 0,27 0,33 Rifiuti prodotti t t t t t t Recupero dei rifiuti 98,60% 99,20% 99,10% 98,70% 99,47% 140,41% (**) Totale acqua consumata (m 3 ) / Prodotto finito (t) 0,71 0,88 0,80 0,76 0,75 0,75 Quoziente di riciclo acqua 100% 100% 100% 100% 100% 100% Energia autoprodotta in rapporto al fabbisogno 23% 16% 22% 56% 67% 68% Investimenti per la gestione ambientale ( 000) Profilo sociale Numero dipendenti al 31/ Numero ore di formazione totali , Numero ore di formazione su ambiente e sicurezza , , Numero infortuni I dati ambientali e sociali si riferiscono a Florim Italia. Per Florim USA si rimanda all apposita sezione (*) Il dato fa riferimento ai marchi Florim (**) Il dato viene spiegato a pagina 25.

19 Bilancio di Sostenibilità Responsabilità economica Commento ai dati economici 2013 Per il Gruppo Florim un 2013 ancora in miglioramento in tutti gli indicatori fondamentali. A fronte di una crescita del 3,5% del fatturato, si registra un utile netto che da Euro 26,1 milioni passa a Euro 35,7 milioni e un EBITDA (o Margine Operativo Lordo) che passa da Euro 59,6 milioni a Euro 73 milioni con un incidenza del 22,4% sul fatturato. Sono questi i segni più tangibili della grande riorganizzazione delle attività produttive del gruppo con investimenti molto concentrati sul recupero di efficienza in tutti i fattori di costo e la spinta su prodotti a sempre più alto valore aggiunto. I brillanti dati economici si accompagnano ad un sensibile miglioramento anche sul fronte patrimoniale dove, pur in presenza di investimenti per Euro 48,8 milioni, l indebitamento oneroso netto scende da Euro 127,7 milioni a Euro 96,5 milioni, aiutato dal calo delle rimanenze di magazzino che passano da Euro 95,5 milioni a Euro 84,4 milioni. Investimenti Nel corso del 2013 si sono investiti circa Euro 28,4 milioni nel sito di Via Canaletto destinati in particolare, al completamento degli spazi espositivi e dedicati ad eventi della Florim Gallery e alla realizzazione del magazzino verticale ribattezzato Florim Logistica completo dei piazzali di stoccaggio e vasca di laminazione. Completano gli investimenti in Italia alcuni interventi di miglioramento impiantistico propri dello stabilimento. La prima fase della ristrutturazione dello stabilimento di Florim USA, caratterizzata da intereventi nei reparti di macinazione, pressatura, smaltatura e scelta, ha invece comportato una spesa di circa Euro 20 milioni. Per il 2014 il gruppo prevede di continuare con la seconda fase del progetto di investimenti nello stabilimento americano e avviare i lavori di ristrutturazione del reparto Gres nello stabilimento di Mordano, appartenente alla neo costituita MaKer s.r.l.. Sala centrale Theatre - Florim Gallery

20 20 Bilancio di Sostenibilità 2013 Il Valore Aggiunto La parte economica del bilancio è costituita da due prospetti che evidenziano: 1. la determinazione del Valore Aggiunto annuo (che misura la ricchezza prodotta dall azienda) 2. la sua distribuzione tra i vari interlocutori (stakeholders) di più immediato riferimento. La determinazione del Valore Aggiunto Questa sezione del bilancio ha lo scopo di fotografare, in termini di valore, gli effetti economici prodotti dall attività aziendale. Si ottiene così la rappresentazione della ricchezza prodotta, incentrata sulla formazione del Valore Aggiunto inteso come capacità di creare risorse da distribuire agli interlocutori interessati all attività aziendale. Il prospetto evidenzia i seguenti livelli: Valore Aggiunto caratteristico lordo, che si ottiene dalla differenza tra il valore della produzione e i costi intermedi di produzione: - il valore globale della produzione è determinato dalla somma dei proventi ottenuti dall attività ordinaria dell azienda - i costi intermedi sono i costi che non costituiscono remunerazione degli interlocutori interni, come per esempio i consumi di materie, i costi destinati ai servizi, gli oneri diversi Valore Aggiunto globale lordo, che risulta sommando al Valore Aggiunto caratteristico lordo i componenti accessori e straordinari: - i componenti accessori (oneri e proventi accessori) si riferiscono alla gestione patrimoniale e finanziaria attiva - i componenti straordinari (oneri e proventi straordinari) derivano da eventi casuali ed estranei all attività ordinaria, quali per esempio le plusvalenze e minusvalenze, le sopravvenienze attive e passive. Prospetto di determinazione del Valore Aggiunto In migliaia di euro Ricavi delle vendite e prestazioni Altri ricavi Variazione rimanenze prodotti e semilavorati (15.687) (6.494) (11.169) (14.529) (5.542) Valore globale della produzione Costi per materiale Variazione rimanenze materie prime e sussidiarie Costi per servizi Costi per godimento beni di terzi Oneri diversi di gestione Costi intermedi della produzione Valore Aggiunto caratteristico lordo Oneri e proventi accessori (27) Oneri e proventi straordinari 12 (1.240) (2.982) (197) Componenti accessori e straordinari (3.009) Valore Aggiunto globale lordo

21 Bilancio di Sostenibilità Il riparto del Valore Aggiunto Al rendiconto della ricchezza prodotta fa riscontro un prospetto della sua ripartizione fra quanti ne hanno beneficiato: a. Personale dipendente e non dipendente Gli stipendi, gli oneri sociali, previdenziali e assicurativi, il TFR, il trattamento di quiescenza e gli altri costi di ammontare non significativo. b. Azienda Gli utili non distribuiti, gli accantonamenti, gli ammortamenti e le svalutazioni. c. Fornitori di capitale a interesse esplicito Gli interessi passivi e gli altri oneri finanziari derivanti da debiti verso imprese controllanti e collegate, da debiti verso istituti di credito e da debiti per obbligazioni. d. Pubblica Amministrazione Il beneficio economico acquisito dalla Pubblica Amministrazione (le imposte). e. Azionisti L ammontare dei dividendi distribuiti. Prospetto di riparto del Valore Aggiunto In migliaia di euro 2009 % 2010 % 2011 % 2012 % 2013 % Personale dipendente e non dipendente % % % % % Azienda % % % % % Fornitori di capitale a interesse esplicito % % % % % Pubblica Amministrazione % % % % % Azionisti 0 0% % 0 0% 0 0% 0 0% Valore Aggiunto globale lordo % % % % % Nuovo polo logistico Florim

22 22 Bilancio di Sostenibilità 2013 Casa dolce casa Linea Stones&More

23 Bilancio di Sostenibilità Responsabilità ambientale Florim persegue da anni una politica molto attenta alla gestione delle proprie attività e del loro impatto sul territorio circostante. Gli sforzi aziendali sono stati riconosciuti quest anno col raggiungimento di un nuovo ambizioso traguardo: Florim è la prima azienda ceramica ad aver ottenuto la prestigiosa certificazione ISO per la gestione dell Energia (oltre ad aver confermato il rinnovo della certificazione UNI EN ISO per la gestione ambientale). Un management energetico ed ambientale responsabile abbraccia tutte le attività dell azienda e si sviluppa a 360 gradi, partendo dall impegno dei laboratori che ogni anno sviluppano prodotti dal design contemporaneo con uno sguardo sempre molto attento al contenuto green dei materiali. Nel 2013 l azienda ha messo a punto una linea di prodotti autoposanti per esterni di spessore 2 cm (circa il doppio del nostro standard) che ha saputo coniugare perfettamente estetica e sostenibilità. I prodotti, ottenuti con più del 70% di contenuto riciclato, sono stati certificati proprio per le loro proprietà ecosostenibili. Nel processo di industrializzazione si presta una scrupolosa attenzione all ottimizzazione delle risorse e dell energia: una progressiva riduzione degli scarti, il recupero dei rifiuti (oltre il 140%), il totale recupero e riutilizzo delle acque reflue e la diminuzione delle emissioni di CO 2 sono i frutti dell impegno aziendale per promuovere un approccio sostenibile. Nella fabbrica di Fiorano nel 2013 è stato installato un nuovo forno di ultima generazione ad alta efficienza energetica che prevede un risparmio sul consumo di metano di circa il 15-18% ed una maggiore efficienza produttiva. Sono stati inseriti nello stesso stabilimento due essiccatoi energeticamente più efficienti e 13 nuovi agitatori per le vasche sotterranee di barbottina che consumano meno energia rispetto a quelli tradizionali. Altri adeguamenti green effettuati nel 2013 sono: il recupero di aria calda per riscaldare i reparti, l ottimizzazione del sistema di produzione dell aria compressa e l installazione di un nuovo impianto di depurazione acque a supporto di due linee di rettifica. Oltre agli investimenti appena citati e ai grandi impianti descritti nelle passate edizioni di questo bilancio (impianto fotovoltaico, 2 impianti di co-generazione, forni bi-canale, ecc..) molti accorgimenti vengono adottati ogni anno per limitare progressivamente l utilizzo di energia e risorse per incentivarne il loro recupero. Nell anno in esame, ad esempio, è stata introdotta la firma elettronica dei trasportatori per la dematerializzazione dei documenti di trasporto, è stato siglato con il nostro gestore un accordo per la dematerializzazione delle bollette ed è stato introdotto un dispositivo per il riciclo incentivante. Quest ultimo è un macchinario che favorisce la raccolta differenziata erogando scontrini-bonus che ogni dipendente può utilizzare in alcuni esercizi del territorio in virtù dei materiali riciclati. Nel 2013 in Florim sono state introdotte e riciclate oltre tra bottiglie e lattine. Il reparto marketing e comunicazione sta progressivamente digitalizzando gli strumenti di promozione, riducendo l utilizzo di carta stampata e infine nei nuovi spazi aziendali - Florim Gallery (certificati in classe A) sono stati introdotti corpi illuminanti a LED (a basso consumo energetico) e nuovi asciugatori a basso impatto ambientale per ridurre ulteriormente l uso della carta (così come in tutta la fabbrica di via Canaletto).

Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale. 5 a Edizione

Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale. 5 a Edizione Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale 2012 5 a Edizione MADE IN FLORIM MADE IN FLORIM Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale 2012 5 a Edizione MADE IN FLORIM MADE IN FLORIM A

Dettagli

Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale. 7 a Edizione

Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale. 7 a Edizione Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale 2014 7 a Edizione Bilancio di Sostenibilità e Responsabilità Sociale 2014 7 a Edizione MADE IN FLORIM A cura di Florim Ceramiche s.p.a Direzione Finanziaria

Dettagli

Bilancio di Sostenibilità. II a Edizione SALVAGUARDARE LE RISORSE IDRICHE PROTECT WATER RESOURCES AVERE CURA DELLA QUALITÀ DELLA VITA

Bilancio di Sostenibilità. II a Edizione SALVAGUARDARE LE RISORSE IDRICHE PROTECT WATER RESOURCES AVERE CURA DELLA QUALITÀ DELLA VITA SALVAGUARDARE LE RISORSE IDRICHE PROTECT WATER RESOURCES AVERE CURA DELLA QUALITÀ DELLA VITA TAKE CARE OF THE QUALITY OF LIFE Bilancio di Sostenibilità 2009 II a Edizione M A D E I N F L O R I M Bilancio

Dettagli

Il MASTER in Florim fa conoscere un impresa manifatturiera in tutte le sue aree di attività.

Il MASTER in Florim fa conoscere un impresa manifatturiera in tutte le sue aree di attività. MASTER in Florim Il MASTER in Florim fa conoscere un impresa manifatturiera in tutte le sue aree di attività. È un programma formativo orientato a diversi profili professionali, ha una durata di 6 mesi

Dettagli

Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente

Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente Catalogo attività formative Piano ARES: Ambiente, Rifiuti, Energia per la Sostenibilità produttiva Fondimpresa Avviso 1/2013 Ambito B Ambiente AREA TEMATICA: Gestione e certificazione ambientale di sistema

Dettagli

Green Energy Audit: Audit Energetico Sostenibile Dalla valorizzazione energetica alla valorizzazione ambientale

Green Energy Audit: Audit Energetico Sostenibile Dalla valorizzazione energetica alla valorizzazione ambientale Green Energy Audit: Audit Energetico Sostenibile Dalla valorizzazione energetica alla valorizzazione ambientale AGOMENTI TRATTATI Concetti generali che stanno alla base dell Energy Audit Differenze tra

Dettagli

Configurazioni del Bilancio Sociale. Oggi più di ieri e sicuramente meno di domani, il centro di produzione, ovvero il centro di

Configurazioni del Bilancio Sociale. Oggi più di ieri e sicuramente meno di domani, il centro di produzione, ovvero il centro di Configurazioni del Bilancio Sociale Oggi più di ieri e sicuramente meno di domani, il centro di produzione, ovvero il centro di interessi, deve fare i conti con un contesto ampio e complesso che esprime,

Dettagli

Regione Lombardia. Direzione Generale Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione. Indicatori di Responsabilità sociale d Impresa per le aziende

Regione Lombardia. Direzione Generale Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione. Indicatori di Responsabilità sociale d Impresa per le aziende Regione Lombardia Direzione Generale Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione Indicatori di Responsabilità sociale d Impresa per le aziende 1 Premessa In un contesto che cambia a livello globale,

Dettagli

Versione 2.1. San Donato Milanese - Settembre, 2012

Versione 2.1. San Donato Milanese - Settembre, 2012 Versione 2.1 San Donato Milanese - Settembre, 2012 Agenda Chi siamo Energia ed Ecosostenibilità Il Contesto Energetico Italiano La nostra Mission Perchè scegliere Myenergy Building Solutions I nostri Servizi

Dettagli

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R

Dettagli

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA aggiornato al 24/10/2011 L.P. 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 RICERCA APPLICATA PROCEDURA VALUTATIVA RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA per domande di agevolazione di importo fino a 1,5 milioni di euro

Dettagli

ID: 88072321 15/04/2013

ID: 88072321 15/04/2013 SEDE IN SEDEGLIANO (UD), S.S. 463 Z.I. PANNELLIA CAPITALE SOCIALE EURO 2.000.000,00 INTERAMENTE VERSATO CODICE FISCALE N. 02001710306 ISCRITTA AL REGISTRO DELLE IMPRESE DI UDINE AL N. 02001710306 ISCRITTA

Dettagli

Conferenza Internazionale Riuso Sostenibile del Patrimonio Edilizio Torino, 5 giugno 2007 L ENERGIA: CHIAVE DI VOLTA DEL RIUSO EDILIZIO SOSTENIBILE Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO CREATE YOUR TILE. 1. PROMOTORE: Ceramiche Refin S.p.A per il marchio DesignTaleStudio

REGOLAMENTO del CONCORSO CREATE YOUR TILE. 1. PROMOTORE: Ceramiche Refin S.p.A per il marchio DesignTaleStudio REGOLAMENTO del CONCORSO CREATE YOUR TILE 1. PROMOTORE: Ceramiche Refin S.p.A per il marchio DesignTaleStudio DesignTaleStudio è il laboratorio creativo di Ceramiche Refin S.p.A. e nasce nel 2005 come

Dettagli

Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica.

Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica. Energy Manager. Un interprete per l efficienza energetica. La figura dell Energy Manager (EM) è stata introdotta con la Legge 10/91. L articolo 19 dispone infatti la nomina annuale di un tecnico responsabile

Dettagli

Risultati 2012 e obiettivi futuri

Risultati 2012 e obiettivi futuri Strategia Risultati 2012 e obiettivi futuri Lo scenario economico mondiale vive ancora in un clima di incertezza. Ciò nonostante, nel 2012, il Gruppo Enel ha conseguito gli obiettivi indicati al mercato,

Dettagli

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA.

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. COFELY. Leader nell efficienza energetica e ambientale. Gestione energia e fotovoltaico Case History // Comune e Provincia di Roma Per il Comune di Roma, Cofely si occupa della

Dettagli

l argilla L uomo il design Partiamo dall incontro inaspettato con Ar - FLORIM IN CIFRE

l argilla L uomo il design Partiamo dall incontro inaspettato con Ar - FLORIM IN CIFRE L azienda di Fiorano Modenese è tra i protagonisti mondiali nella produzione di materiali ceramici per l arredamento e l architettura Sotto: il presidente di Florim Ceramiche Claudio Lucchese. A fianco:

Dettagli

RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 2013. Abstract

RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 2013. Abstract RELAZIONE DI SOSTENIBILITÀ 203 Abstract Il 203 è stato un anno ancora pesantemente influenzato da una profonda crisi economica e finanziaria, i cui effetti hanno minato la stabilità di molte famiglie e

Dettagli

I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile

I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile I materiali riciclati driver dell edilizia sostenibile Alessandra Bonoli DICAM, Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e Materiali, Università degli Studi di Bologna Per contrastare il

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO Gianmarco Manzone Divisione Banca dei Territori Ufficio Finanziamenti e Confidi 1 Roma, 22 ottobre 2008 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000

Dettagli

CONTRATTAZIONE e SVILUPPO SOSTENIBILE

CONTRATTAZIONE e SVILUPPO SOSTENIBILE CONTRATTAZIONE e SVILUPPO SOSTENIBILE BUONE PRASSI IN ITALIA e IN EUROPA Presentazione a cura di Betta Biliotti Centro Studi Nazionale Cisl Scaletta della relazione Introduzione: la doppia sfida e il ruolo

Dettagli

BILANCIO AMBIENTALE 2013. [redatto il 24 febbraio 2014] falpi tutela l ambiente

BILANCIO AMBIENTALE 2013. [redatto il 24 febbraio 2014] falpi tutela l ambiente BILANCIO AMBIENTALE 2013 [redatto il 24 febbraio 2014] COS È E PERCHÈ REDIGERE IL BILANCIO AMBIENTALE. La crescente attenzione dell opinione pubblica e dei Governi alle problematiche ambientali legate

Dettagli

AcegasAps e le sfide della Green Economy

AcegasAps e le sfide della Green Economy AcegasAps e le sfide della Green Economy Il programma INDICE Il Gruppo AcegasAps Spa L economia Green AcegasAps le attività AcegasAps l Efficienza energetica Il Gruppo Hera Il Gruppo AcegasAps La Capogruppo,

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 Corso Matteotti, 9 Milano Tel. 02.780611 Partita Iva 03650800158 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 15 MAGGIO 2003 INDICE Organi societari Gabetti Holding S.p.A....

Dettagli

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Vallarsa, lì 10 dicembre 2013 Oggetto: questionario relativo ai consumi energetici

Dettagli

Cartella stampa. Sommario. Enìa pag. 2. La struttura pag. 5. Azionariato pag. 7. Informazioni finanziarie del Gruppo pag. 7. La storia pag.

Cartella stampa. Sommario. Enìa pag. 2. La struttura pag. 5. Azionariato pag. 7. Informazioni finanziarie del Gruppo pag. 7. La storia pag. Cartella stampa Sommario Enìa pag. 2 La struttura pag. 5 Azionariato pag. 7 Informazioni finanziarie del Gruppo pag. 7 La storia pag. 8 Scheda di sintesi pag. 11 Contact: Ufficio Stampa Enìa SpA Selina

Dettagli

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ Contributo allo sviluppo sostenibile Finmeccanica interpreta il concetto di sostenibilità come capacità di un organizzazione di generare valore nel tempo. Il

Dettagli

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI prof. ing. Politecnico di Torino - Dipartimento di Energetica - Gruppo di Ricerca TEBE Legislazione

Dettagli

Magazzino farmaceutico centralizzato

Magazzino farmaceutico centralizzato Magazzino farmaceutico centralizzato M A G A Z Z I N O FARMACEUTICO CENTRALIZZATO Via Vertoiba 10/A Reggio Emilia Telefono 0522.270811 infoaven@ausl.re.it www.aven-rer.it L Area Vasta Emilia Nord (AVEN)

Dettagli

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS è una realtà aziendale italiana, con sistema di qualità certificato ISO 9001:2008, che opera nell impiantistica meccanica e termoelettrica industriale, realizza costruzioni

Dettagli

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care

1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 1. B - Caratteristiche essenziali e modalità applicative del Sistema di Gestione Responsible Care 20 gennaio 2009 INDICE Sezione Contenuto 1. Il programma Responsible Care: scopo e campo di applicazione

Dettagli

L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio. Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A.

L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio. Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A. L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A. INTERNATIONAL TOURFILM FESTIVAL 2012 Convegno Nazionale su ECOTURISMO, IL FUTURO COMPATIBILE

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 Nota integrativa al bilancio al 31/12/2012 Premessa Il bilancio dell'esercizio

Dettagli

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 2014 MALCESINE ORIZZONTE 2020 LE SCHEDE AZIONE

PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 2014 MALCESINE ORIZZONTE 2020 LE SCHEDE AZIONE PIANO D AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE MALCESINE ORIZZONTE LE SCHEDE AZIONE PAES 2 3 4 INDICE SETTORE RESIDENZIALE... 6 CLASSIFICAZIONE TERMICA... 6 CALDAIE AD ALTA EFFICIENZA... 8 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Dettagli

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE

RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE RES RETE EFFICIENZA SOSTENIBILE "I venti dell'innovazione La sfida per l'energia del futuro" Lunedì 21 maggio Centro Congressi Ville Ponti di Varese PERCHE UNA RETE SULLA EFFICIENZA SOSTENIBILE Nasce dalla

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

AlpCoRe ALPI COMPETITIVE E RESPONSABILI

AlpCoRe ALPI COMPETITIVE E RESPONSABILI AlpCoRe ALPI COMPETITIVE E RESPONSABILI CARTA D IDENTITÀ DELL AZIENDA Nome azienda * Partita IVA, codice identificativo* Indirizzo* Telefono e Fax* Referente aziendale* E-mail referente aziendale* Settore

Dettagli

GREEN GLOBE BANKING AWARD 2008 C È UN PATRIMONIO CHE CI STA PARTICOLARMENTE A CUORE.

GREEN GLOBE BANKING AWARD 2008 C È UN PATRIMONIO CHE CI STA PARTICOLARMENTE A CUORE. GREEN GLOBE BANKING AWARD 2008 C È UN PATRIMONIO CHE CI STA PARTICOLARMENTE A CUORE. 1 Una Banca attenta all ambiente: la Politica Ambientale Nel quadro delle attività di responsabilità sociale e ambientale,

Dettagli

XVII Master in Marketing Management Project Work

XVII Master in Marketing Management Project Work XVII Master in Marketing Management Project Work GREEN MARKETING Baveno 14/02/2014 Letizia Marzulli Roberta Pazienza Serena Zammartini Vito Macaddino COS È IL GREEN MARKETING? Un APPROCCIO DEL MARKETING

Dettagli

l energia sostenibile

l energia sostenibile l energia sostenibile il Gruppo Le sinergie tra le società del Gruppo a servizio del cliente Il gruppo societario, del quale Omnia Energia rappresenta l anima commerciale, si è evoluto nel corso degli

Dettagli

IL CONI PER L AMBIENTE

IL CONI PER L AMBIENTE 6 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE L IMPATTO AMBIENTALE DEL CONI 116 CONI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE Il CONI pone una particolare attenzione

Dettagli

TELIOS - ONLUS Fondazione. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2008

TELIOS - ONLUS Fondazione. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2008 TELIOS - ONLUS Fondazione Sede in VIA DELLA ROCCA N. 27-10123 TORINO (TO) Capitale sociale Euro 140.000,00 I.V. Codice fiscale e partita Iva 09689320019 Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2008

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE AGGIORNAMENTO 2008

DICHIARAZIONE AMBIENTALE AGGIORNAMENTO 2008 DICHIARAZIONE AMBIENTALE AGGIORNAMENTO 2008 Revisione 1 del 26 Giu. 2009 Stabilimento "Panariagroup 2" - via dell'industria, 15-42010 Toano (RE) Indice 1 Premessa... 1 2 Insediamento produttivo Panariagroup

Dettagli

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013 AZIENDA SERVIZI STRUMENTALI S.r.l. Sede in Via della Resistenza n. 4-45100 ROVIGO Capitale sociale Euro 215.600 i.v. Codice Fiscale 01396160291 Reg.Imp. 01396160291 Rea 152660 RO Relazione sulla gestione

Dettagli

FUTURE IS GBC ITALIA Network dell edilizia sostenibile

FUTURE IS GBC ITALIA Network dell edilizia sostenibile FUTURE IS GBC ITALIA Network dell edilizia sostenibile Mission di GBC Italia Diffondere la cultura dell edilizia sostenibile, trasformando il modo in cui gli edifici e le comunità sono progettati, costruiti

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

Responsabilità Sociale d Impresa. Paolo Passerini Head of Finance Italy&Spain

Responsabilità Sociale d Impresa. Paolo Passerini Head of Finance Italy&Spain RS Components Responsabilità Sociale d Impresa Iniziative 2012 2013 Paolo Passerini Head of Finance Italy&Spain Aree d intervento Iniziative interne Iniziative esterne Azioni i di Sostenibilità 2 Iniziative

Dettagli

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia Consip SIE 3 Servizio Integrato Energia per le Pubbliche Amministrazioni Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3 La Pubblica Amministrazione è attualmente impegnata

Dettagli

"Efficienza energetica, rinnovabili, mobilità sostenibile: ricette per la riduzione integrata di CO2 e NOx in ambito urbano"

Efficienza energetica, rinnovabili, mobilità sostenibile: ricette per la riduzione integrata di CO2 e NOx in ambito urbano "Efficienza energetica, rinnovabili, mobilità sostenibile: ricette per la riduzione integrata di CO2 e NOx in ambito urbano" Organizzato dal Kyoto Club nell ambito della Campagna di sensibilizzazione del

Dettagli

Il nostro impegno verso la sostenibilità

Il nostro impegno verso la sostenibilità 1 Il nostro impegno verso la sostenibilità IT 2013 2 APPROCCIO DI DANI ALLA SOSTENIBILITÀ APPROCCIO DI DANI ALLA SOSTENIBILITÀ Nato come piccola conceria a conduzione familiare nel 1950, il gruppo Dani

Dettagli

Le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA), una opportunità

Le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA), una opportunità Le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA), una opportunità di sviluppo e un contributo al raggiungimento degli obiettivi del piano energetico Federico Fileni (Ecuba S.r.l.) Mirandola - 22 luglio

Dettagli

BILANCIO AMBIENTALE. Cav. Lav. Domenico Bosatelli, Presidente di GEWISS

BILANCIO AMBIENTALE. Cav. Lav. Domenico Bosatelli, Presidente di GEWISS BILANCIO AMBIENTALE 2012 GEWISS ha sempre superato di slancio tutte le sfide più importanti scommettendo sull innovazione e investendo nello sviluppo di nuovi prodotti. I traguardi che ci attendono saranno

Dettagli

Bilancio Sociale 2013

Bilancio Sociale 2013 Bilancio Sociale 2013 Allegato Ambiente & Energy Management Colophon Coordinamento: Valentina Cicinelli Editing: Linda Patumi Grafica: Marco Binelli, Tadzio Malvezzi Foto: ActionAid, G.M.B. Akash/Panos/ActionAid,

Dettagli

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio

L Assessore all Ambiente Gianluigi Bentoglio La conservazione ambientale e le sue problematiche spesso causate dall uomo hanno un qualcosa di positivo e stimolante, e mi spiego meglio: Tutti vorremmo un ambiente bello, pulito ed intatto, ma questo

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

Efficienza energetica

Efficienza energetica Efficienza energetica negli edifici i La certificazione energetica degli edifici M. De Carli Leggi italiane ai fini del risparmio energetico Legge 373/76 Legge 10/91 DPR 412/93 D.Lgs. 192/2005 D.Lgs. 311/2006

Dettagli

Le strategie energetiche nelle aree urbane dell Emilia-Romagna per il 2020

Le strategie energetiche nelle aree urbane dell Emilia-Romagna per il 2020 Dipartimento di Chimica Industriale «Toso Montanari» UNIVERSITA DI BOLOGNA Le strategie energetiche nelle aree urbane dell Emilia-Romagna per il 2020 Leonardo Setti Università di Bologna CIRI ENERGIA&

Dettagli

BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ ANNO 2013 CLIENTI AMBIENTE COMUNITÀ

BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ ANNO 2013 CLIENTI AMBIENTE COMUNITÀ BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ ANNO 2013 Collaboratori AMBIENTE CLIENTI COMUNITÀ indicatori di sintesi 2013 COLLABORATORI - INDICATORI DI SINTESI 2013 Δ 2013/2012 Profilo Collaboratori (n.) 9.266-2,3% Contratti

Dettagli

L integrazione degli strumenti per la sostenibilità. Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini

L integrazione degli strumenti per la sostenibilità. Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini L integrazione degli strumenti per la sostenibilità Monica Bertuccioli U.O.A. Sviluppo Sostenibile Provincia di Rimini Sviluppo Sostenibile sviluppo che offre servizi ambientali, sociali ed economici di

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI di Confindustria 19 giugno 2014 1 Il presente Codice, approvato dalla Assemblea straordinaria di Confindustria del 19 giugno 2014, è parte integrante dello Statuto

Dettagli

certificazione indipendente LEED Leadership in Energy and Environmental Design i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e

certificazione indipendente LEED Leadership in Energy and Environmental Design i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e Protocollo d intesa tra Provincia autonoma di Bolzano e Provincia autonoma di Trento sui temi dell edilizia sostenibile, della produzione energetica da fonti rinnovabili e della mobilità sostenibile La

Dettagli

VIGLOLO VATTARO 27 OTTOBRE 2010 CINZIA ZINI

VIGLOLO VATTARO 27 OTTOBRE 2010 CINZIA ZINI PRESENTE E FUTURO DELLE ENERGIE RINNOVABILI VIGLOLO VATTARO 27 OTTOBRE 2010 CINZIA ZINI GREEN BUILDING COUNCIL ITALIA Gli obiettivi: Il GBC Italia è un associazione non profit promossa dalla Società Consortile

Dettagli

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia Progettazione Installazione e Vendita Impianti Fotovoltaici chiavi in mano Solare Termico Mini Eolico soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO HORUS ENERGY,

Dettagli

Da 30 anni guardiamo al futuro.

Da 30 anni guardiamo al futuro. Da 30 anni guardiamo al futuro. Diversificazione tra settori di attività e orientamento alle opportunità emergenti dei mercati è la missione di Ecoline Group, una realtà industriale e commerciale attiva

Dettagli

Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015

Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015 Investimenti, tecnologie e servizi incentivabili ai sensi del Fondo Energia Reggio Emilia, 1 luglio 2015 Agenda 1- Il Gruppo CertiNergy e CertiNergia 2- Il meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica

Dettagli

LEADER NEI SERVIZI LOGISTICI PERSONALIZZATI PER I SETTORI TESSILE E ABBIGLIAMENTO

LEADER NEI SERVIZI LOGISTICI PERSONALIZZATI PER I SETTORI TESSILE E ABBIGLIAMENTO LEADER NEI SERVIZI LOGISTICI PERSONALIZZATI PER I SETTORI TESSILE E ABBIGLIAMENTO M2LOG NASCE DALL ESPERIENZA DEL GRUPPO MIROGLIO I NUMERI CHE FANNO LA DIFFERENZA 2POLI LOGISTICI DI SMISTAMENTO CAPI E

Dettagli

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE)

Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) Procedura Politica del Sistema di Gestione Salute, Sicurezza e Ambiente (Politica HSE) TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: MSG HSE 1 Questo pro hse documento 009 eniservizi

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

Riciclo e recupero dell alluminio

Riciclo e recupero dell alluminio Capitolo 13 Riciclo e recupero dell alluminio 13.1. Alluminio e sviluppo sostenibile È sviluppo sostenibile quello in grado di soddisfare i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere la capacità

Dettagli

LA LEAF HOUSE. LA CASA RURALE

LA LEAF HOUSE. LA CASA RURALE Intervista a Enrico Loccioni, presidente Gruppo Loccioni LA LEAF HOUSE. LA CASA RURALE DIVENTA PULITA ED IPERTECNOLOGICA Condivisione, solidarietà, scambio di sapere sono gli interessi in gioco in un economia

Dettagli

Introduzione. Il Dott. Martin Viessmann guida l azienda in terza generazione.

Introduzione. Il Dott. Martin Viessmann guida l azienda in terza generazione. Azienda Calore Il calore è fondamentale per la vita sul nostro pianeta. Laddove il sole non è sufficiente a soddisfare questo bisogno, questo compito spetta all uomo. Questa è la mission a cui l azienda

Dettagli

Efficientamento Energetico

Efficientamento Energetico Efficientamento Energetico L efficientamento energetico consiste nell insieme delle azioni volte a consumare meno, in modo migliore, ottenendo gli stessi risultati avuti con i normali comportamenti abituali.

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

I Dialoghi de La Fabbrica delle Idee

I Dialoghi de La Fabbrica delle Idee Un laboratorio di confronto di idee e progettazione per l'innovazione e la sostenibilità del distretto ceramico I Dialoghi de La Fabbrica delle Idee Workhops tematici Storie di innovazione a confronto

Dettagli

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO La flessibilità è entrata a far parte, ormai da molti anni, degli strumenti di gestione delle risorse umane, quale irrinunciabile opportunità per poter rispondere

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani.

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Enel è la più grande azienda di energia elettrica d Italia e la seconda utility quotata d Europa per capacità installata. È un operatore integrato, attivo

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

l esperienza di efm s.r.l.

l esperienza di efm s.r.l. Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà del Gruppo efm e del destinatario. Tali informazioni sono strettamente legate ai commenti orali che le hanno accompagnate, e possono essere

Dettagli

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare Agevolazioni Fiscali e Incentivi IT 03 Guida PRODOTTI Emmeti Idee da installare La forza di un gruppo Emmeti nasce nel 1976 commercializzando componenti per impianti di riscaldamento. Il passaggio alla

Dettagli

Sapa Building System. e la sostenibilità ambientale secondo i parametri dei protocolli LEED E GBC.

Sapa Building System. e la sostenibilità ambientale secondo i parametri dei protocolli LEED E GBC. Sapa Building System e la sostenibilità ambientale secondo i parametri dei protocolli LEED E GBC. PROFILO AZIENDALE Sapa Group, azienda multinazionale con sede a Stoccolma, è uno dei maggiori produttori

Dettagli

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE)

GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) COMUNE DI GREVE IN CHIANTI Provincia di Firenze Servizio nr. 6 Ambiente e Patrimonio GLI STRUMENTI VOLONTARI DI GESTIONE AMBIENTALE La norma ISO 14001:2001 E IL REGOLAMENTO EMAS (Reg. n. 761/2001 CE) 1.

Dettagli

Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani.

Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. Lavori Servizi Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. CHI SIAMO Il Consorzio Italwork consta oggi di 400 risorse, di cui fanno parte professioni

Dettagli

Etexia: Ingegneria per l Energia

Etexia: Ingegneria per l Energia Etexia: Ingegneria per l Energia I PARTE: Company Profile II PARTE: E 2 MAP Etexia Energy Management Protocol BIOMASSA FOTOVOLTAICO/SOLARE EOLICO POMPE DI CALORE ILLUMINAZIONE ENERGIA DOMOTICA Pag.2 I

Dettagli

3x3 buone ragioni per Emas. Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale

3x3 buone ragioni per Emas. Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale 3x3 buone ragioni per Emas Incrementa le performance ambientali con il migliore standard di gestione ambientale 1 2 3 4 5 6 7 8 9 INDICE INTRODUZIONE 3X3 BUONE RAGIONI PER EMAS INTRODUZIONE pag. 1 EMAS

Dettagli

Codice europeo per la trasparenza degli investimenti sostenibili e responsabili - Eurosif

Codice europeo per la trasparenza degli investimenti sostenibili e responsabili - Eurosif Codice europeo per la trasparenza degli investimenti sostenibili e responsabili - Eurosif Prospetto di adesione dei fondi immobiliari Aristotele ed Erasmo gestiti da Fabrica Immobiliare SGR SpA Dati al

Dettagli

IL SISTEMA GLOBALE PER LA GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE ZEM ZUCCHETTI ENERGY MANAGEMENT

IL SISTEMA GLOBALE PER LA GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE ZEM ZUCCHETTI ENERGY MANAGEMENT IL SISTEMA GLOBALE PER LA GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE 02 IL SISTEMA DEDICATO ALL ENERGY MANAGEMENT CHE RIDUCE COSTI E CONSUMI Gestione intelligente delle informazioni energetiche degli

Dettagli

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer

Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer Il valore aggiunto del sistema di gestione della responsabilità sociale Milano, Giugno 2009 Claudia Strasserra CSR Market Developer L azienda come luogo di incontro L azienda è il luogo in cui si confrontano

Dettagli

Ruolo dei comuni nell applicazione della legislazione energetica edilizia

Ruolo dei comuni nell applicazione della legislazione energetica edilizia 1 Ruolo dei comuni nell applicazione della legislazione energetica edilizia 2 Ruolo dei comuni REGOLAMENTAZIONE CONTROLLO - Redazione allegati energetico-ambientali ai regolamenti edilizi - Accertamenti

Dettagli

Le eccellenze energetiche del Comune di Rozzano. Ing. Marco Masini Presidente CCDP Territorio

Le eccellenze energetiche del Comune di Rozzano. Ing. Marco Masini Presidente CCDP Territorio Le eccellenze energetiche del Comune di Rozzano Ing. Marco Masini Presidente CCDP Territorio Il Comune di Rozzano 12,5 kmq 40.502 abitanti (31/12/08) 73 km strade comunali 6 km strade provinciali 4 km

Dettagli

9 RAPPORTO SOCIALE DI CONAD CENTRO NORD

9 RAPPORTO SOCIALE DI CONAD CENTRO NORD 9 RAPPORTO SOCIALE DI CENTRO NORD Il Rapporto Sociale è la sintesi del Bilancio Sociale di Conad Centro Nord Società cooperativa. Sono entrambi strumenti che vogliono documentare la Responsabilità Sociale

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena

I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Milano, 24 settembre 2008 I Progetti di Responsabilità Sociale d Impresa della Provincia di Modena Anna Bernardi, U.O. Industria, Artigianato e Servizi Elisa Rossi, U.O. Sviluppo Sostenibile e Agenda 21

Dettagli

Eco-efficienza e strategie per un'ecologia industriale a cura di Ing. Elisa Poggiali Gruppo di Coordinamento Agenda 21 "Terre di Siena"

Eco-efficienza e strategie per un'ecologia industriale a cura di Ing. Elisa Poggiali Gruppo di Coordinamento Agenda 21 Terre di Siena Eco-efficienza e strategie per un'ecologia industriale a cura di Ing. Elisa Poggiali Gruppo di Coordinamento Agenda 21 "Terre di Siena" Secondo il WBCSD (World Business Council for Sustainable Development),

Dettagli