il Gruppo LACTALIS LEADER MONDIALE PER CAPACITÀ PRODUTTIVA E COMPETENZA TECNOLOGICA 1.500mL PRODOTTI LATTIERO-CASEARI LACTALIS LACTALIS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "il Gruppo LACTALIS LEADER MONDIALE PER CAPACITÀ PRODUTTIVA E COMPETENZA TECNOLOGICA 1.500mL PRODOTTI LATTIERO-CASEARI LACTALIS LACTALIS"

Transcript

1 LACTALIS il Gruppo LACTALIS LEADER MONDIALE PER CAPACITÀ PRODUTTIVA E COMPETENZA TECNOLOGICA PRODUZIONE DEL GRUPPO LACTALIS (dati 2007) 1.500mL 845mT 575mT 600mT 49mT Formaggi Prodotti industriali Carne Prodotti freschi (yogurt, dessert) Latte IL GRUPPO LACTALIS (oggi presente in 134 Paesi del mondo), fondato nel 1933 da Andrè Besnier al quale è stato dedicato un museo del latte e dei suoi derivati (LACTOPÔL) Le fusioni e le integrazioni, avvenute negli ultimi anni nel settore lattiero-caseario, hanno portato alla costituzione del GRUPPO LACTALIS, LEADER MONDIALE PER CAPACITÀ PRODUTTIVA E COMPETENZA TECNOLOGICA, SECONDO GRUPPO LATTIERO- CASEARIO MONDIALE E PRIMO GRUPPO LATTIERO-CASEARIO EUROPEO in grado di fornire sieri di diversi tipi, dolci o acidi, magri o grassati, nonchè una serie di prodotti speciali quali: lattosio, sieroproteine(wpc), latticello. Tutti questi prodotti sono caratterizzati da un invidiabile costanza qualitativa che deriva dalla completa padronanza del trattamento della materia prima, della sua conservazione e della successiva lavorazione. Il siero liquido usato dal Gruppo Lactalis, derivante per oltre il 95% dal latte lavorato da latterie di sua proprietà o convenzionate, viene accuratamente controllato e selezionato all arrivo, immagazzinato e conservato a bassa temperatura, concentrato, cristallizzato ed essiccato secondo un metodo brevettato internazionalmente. I sieri essiccati del Gruppo Lactalis rappresentano una nuova generazione di prodotti perfettamente standardizzati sui più elevati livelli qualitativi, sempre costanti e completamente affidabili nel tempo, spesso appositamente studiati per le specifiche esigenze suggerite dai diversi impieghi prospettati dall industria mangimistica. 8.5 miliardi di litri di latte trasformati per anno 9,5 miliardi di euro come cifra d affari (di cui il 52% all estero) 78 stabilimenti in Francia e 44 all estero dipendenti nel mondo 4,9 miliardi di siero trasformato (dati 2007) 79 LACTALIS

2 RICCHEZZA DI LATTOSIO PROTEINE SOLUBILI AD ALTO VALORE NUTRIZIONALE E SALI MINERALI Il siero è il liquido che si separa dal latte cagliato nella produzione del formaggio e della caseina. Questa frazione è ricca in lattosio, proteine solubili di alto valore nutrizionale e di sali minerali ed inoltre rappresenta all incirca il 75% dell estratto secco non grasso del latte d origine. COMPOSIZIONE MEDIA DI UN LITRO DI LATTE (g/l) Sostanza secca 129 g 1 litro di latte = g Acqua 905 g Minerali 8 g Proteine 35 g Lattosio 50 g Grassi 36g Cloro Sodio Potassio Proteine solubili Caseina 27 g Industrie del siero Produzione caseina Industria saccarifera Produzione formaggi Burro DEFINIZIONE GENERALE Una volta terminato il processo di cagliatura, al siero vengono tolte, grazie ad una scrematrice, tutte quelle particelle, soprattutto grasse, che non sono state precedentemente trattenute dal formaggio e che impedirebbero la buona riuscita dell operazione seguente quella cioè d evaporazione/essiccazione. Il siero, una volta che è stato pre-concentrato dal caseificio, viene introdotto negli evaporatori che eliminano i 3/4 della sua acqua assicurandone inoltre la sua pastorizzazione; a questo punto il siero viene raffreddato in tanks e portato alla temperatura di circa 6 C. Se il siero non è concentrato è invece raffreddato subito dopo la scrematura per evitare l aumento dell acidità. Tutti gli impianti dove viene trattato il siero sono in acciaio inossidabile e vengono puliti e disinfettati quotidianamente. 80

3 TABELLA DI RAFFRONTO PER PRODURRE SERVONO 1 Kg di in polvere 16,5 kg di siero liquido 1 Kg di Lattosio in polvere 22,5 Kg di siero liquido 1 Kg di proteine in polvere al 30-35% 50 Kg di siero liquido 1 Kg di proteine in polvere al 60% 90 Kg di siero liquido 1 Kg di proteine in polvere all 80% 125 Kg di siero liquido 1 Kg di Lattoalbumina in polvere 230 Kg di siero liquido LA PRODUZIONE DEL FORMAGGIO Questa lavorazione consiste nell estrarre dal latte le sue proteine insolubili(caseine) e la maggior parte della sostanza grassa. Per fare ciò si utilizza la via enzimatica(presamica) o la via biochimica(acido lattico). Il tipo di caglio (presamica o lattico) è uno degli elementi fondamentali nelle produzioni dei diversi tipi di formaggio. Azione del caglio marcata (pasta dura) Emmenthal Azione del caglio (pasta semi dura) St Paulin, Cantal Azione mista presamica/lattica (pasta molle) Brie, Camembert Azione lattica (paste erborinate) Roquefort Azione lattica marcata (formaggi freschi) Petits Suisses, Boursin, Carres Frais. E DERIVATI Le diverse caratteristiche dei sieri che risultano da queste produzioni sono influenzate dai differenti tipi di caglio. Sia i formaggi ottenuti da un azione presamica marcata che quelli da un azione mista presamica/lattica danno dei sieri dolci che si caratterizzano per una debole acidità ed un ph elevato, un debole tenore in minerali ed un alta percentuale di lattosio. Le produzioni ottenute da fermentazioni lattiche conducono al contrario a dei sieri molto acidi, con ph bassi un tenore di sali minerali più elevato ed un più basso tenore in lattosio. Da notare che i valori proteici dei diversi sieri non sono influenzati dai diversi tipi di lavorazione. ACIDO NH Non igroscopico ACIDO HF Alta fluidità 20 % GRASSATI DOLCI 40 % sia con strutto che con cocco/palma 50 % GRASSATI ACIDI WPC % 40 % } } sia con strutto che con cocco/palma proteine (35% di proteine) LATTOSIO Zucchero del latte 81

4 ESSICAZIONE DEL Al fine di permettere la conservazione del prodotto ma anche per ridurre i costi di trasporto si è, già dagli anni 50, essiccato il siero liquido in speciali stabilimenti che sono via via aumentati sia per l aumento del numero delle industrie produttrici di formaggi e di caseina sia per il miglioramento delle tecniche di raccolta del siero stesso. Le industrie produttrici di formaggi e caseina effettuano generalmente, per meglio gestire questo prodotto, una prima concentrazione grazie ad evaporatori che operano a bassa temperatura e lo inviano poi alle vere e proprie "industrie d essiccazione" che sono di solito distanti da 100 a 500 km a secondo della regione. Il siero trasportato in cisterne a temperatura controllata subisce al suo arrivo una ulteriore concentrazione seguita da una fase di cristallizzazione del lattosio, processo questo molto importante che influenzerà fortemente il comportamento fisico del prodotto in polvere che si otterrà alla fine del processo. PRINCIPI DELL EVAPORAZIONE SOTTOVUOTO Arrivo del siero 1) Il siero arriva nel riscaldatore ed è riscaldato. In seguito entra in ebollizione tramite il contatto con le condutture scaldate dal vapore 2) L evaporazione avviene sotto vuoto ad almeno 100 centigradi 3) Il siero ed il vapore passano in seguito nel separatore 4) Il siero è estratto dal basso mentre il vapore dall alto 5)È necessario fornire al sistema 1 Kg di vapore per far evaporare 1 Kg di acqua 6) Per economizzare energia il vapore viene riutilizzato più volte dal sistema Riscaldatore Arrivo del vapore Separatore Estrazione dei vapori umidi Estrazione del concentrato Dobbiamo evidenziare che negli impianti moderni la cristallizzazione del lattosio avviene in due fasi. Con questa lavorazione si ottengono dei prodotti non igroscopici. Si distinguono diversi sistemi di essiccazione: essiccazione Hatmaker o Roller: contatto diretto del siero con cilindri riscaldati.polvere di siero non igroscopico ma choc termico importante essiccazione Spray multi-fase: essiccazione spray che avviene interamente su letto fluido. poco igroscopico, riscaldamento moderato e debole alterazione dei principi attivi (proteine, zuccheri ecc.). DIFFERENTI TIPI DI IN POLVERE Oltre che per i sistemi d essiccazione impiegati, i sieri si differenziano l un l altro per la loro diversa composizione analitica che a sua volta dipende dalla tipologia dei diversi prodotti fabbricati in partenza. Si distinguono in particolare: il siero (dolce o acido) derivante dalla produzione di formaggi a pasta molle (tipo Camembert, Brie). Rappresentando questi formaggi circa un terzo della produzione totale francese, molto importanti sono le quantità di siero derivanti dalla loro lavorazione. Le due tappe fondamentali nella produzione di questi sieri possono essere così riassunte: 1 - La formazione d un gel di caseina con cagliata o coagulazione del latte per mezzo di caglio dopo aggiunta di fermenti lattici selezionati. 2 - Disidratazione parziale di questo gel: lo sgocciolamento della cagliata lascia essudare il siero. Se il prodotto finale è siero acido, la sua acidità è dovuta esclusivamente allo sviluppo dei fermenti lattici che restano nel siero. 82

5 Il siero (acido) derivante dalla produzione di formaggi a pasta fresca (tipo Petits Suisses, Boursin, Carrè Frais). In questo caso al latte vengono aggiunti dei fermenti selezionati e poi il caglio. La cagliata, frantumata in blocchetti, viene sottoposta a sgocciolamento lento in modo da favorire la ritenzione del siero e mantenere così molta umidità. La dose di caglio e la temperatura del processo sono inferiori di quelle utilizzate nella produzione dei formaggi a pasta molle poichè: 1 - La coagulazione non avviene che dopo 16 ore. 2 - I fermenti lattici producono una grande quantità di acido lattico (riducendo il lattosio). Il siero derivante da questo processo è quindi molto ricco in acido lattico. Il siero (essenzialmente acido) derivante dalla produzione di caseina. Questo siero deriva dalla produzione di caseina acida alimentare mediante l aggiunta d acido al latte. L acido, che è quello cloridrico di qualità alimentare, porta il latte ad un ph di 4.5 che a sua volta determina la coagulazione della caseina. Il siero che ne deriva è particolarmente fluido (HF-alta fluidità) e assolutamente non igroscopico. ORIGINE DEI DIVERSI Latte ph 6,60 +Fermenti lattici +Caglio PRODUZIONE DI FORMAGGIO A PASTA MOLLE (tipo Camembert, Brie) CAGLIATA FRANTUMATA IN BLOCCHETTI PRODUZIONE DI FORMAGGIO A PASTA FRESCA (Formaggi bianchi tipo Petit Suisse, Carrè Frais) PRODUZIONE DI CASEINA LATTE LATTE ph 6,60 1h-2h DOLCE ph 5,80 FORMAGGIO Lattosio 70% A.L. 1% NaCl 3% FERMENTI LATTICI PER UNA FORTE ACIDIFICAZIONE + LEGGERA AGGIUNTA DI PRESAMICA COAGULAZIONE ph 4,60 Aggiunta di H 2 SO 4 O HCl COAGULAZIONE ph 4,60 acido Sgocciolamento 24h Lattosio 65% A.L. 4-5% ph<5,80 NaCl 3,5 Lattosio 60% A.L % N.B. A.L.=Acido Lattico NaCl 3,5% Sgocciolamento FORMAGGI FRESCHI Lattosio 70% A.L. <1% NaCl 6-7% CASEINA C È UNA FERMENTAZIONE LATTICA C È UNA FERMENTAZIONE LATTICA NON C È UNA FERMENTAZIONE LATTICA 83

6 VANTAGGI NELL UTILIZZO DEL IN POLVERE NELL ALIMENTAZIONE DI VITELLI, SUINETTI E GIOVANI ANIMALI Aumento considerevole dell appetibilità dei mangimi; più veloce e facile svezzamento dei giovani animali; apporto di proteine dall elevatissimo valore biologico (beta-lattoglobuline, alfa-lattoalbumine, siero albumine, immunoglobuline-a, lisozima, lattoperossidasi) e perfettamente digeribili; apporto di un elevata quantità di lattosio, disaccaride ad alto valore energetico e nutrizionale. In particolare: nei suinetti è una fonte di energia ma serve anche da substrato fermentescibile per la microflora nel tratto intestinale durante la fase molto delicata dello svezzamento; nei vitelli invece, i suoi micro costituenti bioattivi, esplicano un azione protettiva della flora intestinale, particolarmente importante nelle prime settimane di vita; migliora la qualità del pellet riducendone gli sprechi; produzione di mangimi più solubili; miglioramento dello stato sanitario dei giovani animali; apporto di elevata quantità di acido lattico che influenza positivamente il ph dello stomaco e del piccolo intestino dei suinetti deprimendo lo sviluppo di batteri patogeni; apporto di minerali altamente biodisponibili (calcio, fosforo, magnesio e potassio) spesso legati a proteine ad alto valore biologico. Il complesso minerali-proteine presenti nel siero, sono rapidamente e più facilmente assorbiti dagli animali ottimizzando il valore della dieta; la presenza nel siero di speciali proteine quali le beta-lattoglobuline e alfalatto-albumine, favorisce l assorbimento rispettivamente di vitamine e minerali; la presenza nelle proteine del siero di preziosi aminoacidi quali lisina, tronina, triptofano e importanti aminoacidi solforati, favorisce le funzioni gastroenteriche e l incremento della massa corporea degli animali; poichè il siero non contiene nessun fattore antinutrizionale è un alimento sicuro che non provoca reazioni allergiche (come invece fanno molti prodotti di origine vegetale). 84

7 SOLAIPA SOLAIPA GLI SPECIALISTI DEL Solaipa (Societè Laitiere du Pays d Auge) situata nel cuore della Normandia, paese del formaggio Camembert, è una Società specializzata nella fabbricazione di siero in polvere destinato all alimentazione animale. Solaipa, nata negli anni 60 dall unione di numerosi produttori di formaggi normanni, è diventata in seguito una filiale della Lactalis, holding mondiale nel settore lattiero-caseario. In effetti il Gruppo Lactalis, la cui attività principale è la produzione di formaggi e prodotti lattiero-caseari di largo consumo (suoi sono i marchi PRESIDENT, BRIDEL, ROQUEFORT, LACTEL, B.A. ecc.), si è da sempre preoccupato dello sviluppo dei sottoprodotti lattiero-caseari ed in particolare del siero. Proprio quest ultimo presenta oggi tutte le caratteristiche nutrizionali ottimali per l alimentazione animale ed in particolare di quella dei vitelli e dei suinetti. Solaipa ha messo a punto in tutti questi anni un sistema che permette di trattare i diversi tipi di siero: dolce, acido. Queste materie prime derivanti dalla produzione di formaggi a pasta molle (Camembert) e a pasta fresca, sono essiccate direttamente o miscelate a sostanze grasse, sia vegetali (olio di cocco) che animali (strutto). L essiccazione combinata (processo d evaporazione ed essiccazione in torre d atomizzazione) permette d ottenere un prodotto in polvere che viene consegnato ai clienti Solaipa sia alla rinfusa e big bags che in sacchi. Solaipa tratta annualmente 800 milioni di litri di siero per produrre tonnellate di prodotti finiti. Solaipa impiega 90 persone distribuite nei vari settori (produzione, manutenzione, controllo qualità, laboratori e servizi amministrativi)per svolgere tutte le sue attività, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Nell attuale contesto ed in seguito all insieme delle crisi alimentari che hanno colpito la filiera dell alimentazione animale (diossina, bse, afta epizootica), Solaipa ha messo a punto tutti i migliori sistemi per garantire alla propria clientela la qualità dei prodotti finiti e la tracciabilità delle materie prime impiegate. La standardizzazione di tutte queste procedure porterà presto questo stabilimento all ottenimento della Certificazione ISO COMPOSIZIONE AMINOACIDA DEL -POLVERE Aminoacidi g/100 g proteine Lisina 7,6 Metionina 1,5 Cisteina 1,9 Tronina 5,4 Triptofano 1,5 Acido glutamico 15,5 Leucina 8,9 Isoleucina 5,1 Valina 4,9 Arginina 2,4 Fenilalanina 3,3 Istidina 1,8 Tirosina 2,4 Alanina 4,3 Acido aspartico 9,1 Glicina 2,0 Prolina 5,5 Serina 4,4 SOLAIPA PRODUCE ACIDI E DOLCI SIA GRAS- SATI CHE NON ED IN PARTICOLARE: ACIDO NH Non igroscopico e ricco di acido lattico GRASSATI DOLCI (20,40,50%) sia con strutto che con cocco palma GRASSATI ACIDI (20,40 %) sia con strutto che con cocco palma 85

8 LATTE COME SONO OTTENUTI I PRODOTTI CASEARI LATTE SCREMATO PANNA LATTE STANDARDIZZATO CONCENTRAZIONE COAGULAZIONE MATURAZIONE MATURAZIONE BURRIFICAZIONE PASTORIZZAZIONE CONCENTRAZIONE COAGULAZIONE SGOCCIOLATURA ACIDA PRESAMICA STERILIZZAZIONE COAGULAZIONE LATTE CONCENTRATO MAGRO LATTICELLO LATTE GRASSO CONCENTRATO ESSICAZIONE CASEINA ACIDA ESSICAZIONE CASEINA PRESAMICA PANNA FRESCA BURRO ESSICAZIONE LATTE PASTORIZZATO LATTE STERILIZZATO ESSICAZIONE YOGURT FORMAGGIO ESSICAZIONE LATTE MAGRO IN POLVERE IN POLVERE POLVERE DI LATTICELLO LATTE GRASSO IN POLVERE IN POLVERE LATTOSIO E PROTEINE CONTENUTI IN DIFFERENTI TIPI DI % Proteine 0 Lattosio permeato in polvere delattosato proteinico concentrato1 proteinico concentrato 2 proteinico isolato Lattosio 86

9 DOLCE Acqua ( g/l) PROPRIETÀ NUTRIZIONALI DEL DI LATTE Solidi totali (57/62 g/l) CARBOIDRATI (g/l) Lattosio (47) GRASSI DEL LATTE (g/l) Trigliceridi (0,25) Digliceridi (0,05) Acidi grassi liberi (0,05) Fosfolipidi (0,15) MINERALI (g/l) Calcio (0,6) Magnesio (0,1) Fosforo (0,7) Potassio (1,5) Cloro (1,1) Sodio (0,5) PROTEINE (g/l) ß-Lactoglobulin a(3.0) - Lactoalbumina(1,2) albumina (0,4) Immunoglobulina-G (0,7) Proteosi peptone (0,6) Altre proteine (0,3) NPM (mg/l) Urea (80) Aminoacidi liberi (25) Colina (15) Acido orotico (12) VITAMINE (mg/l) Vitamina B5 (4,0) Vitamina B2 (1,5) Vitamina C (1,5) Vitamina B6 (0,5) ELEMENTI TRACCE (mg/l) Zinco (1,5) Ferro (0,6) Iodio (0,5) Rame (0,2) ALTRE PROTEINE (mg/l) Immunoglobulina-A (50) Lactoferrina (45) Lactoperoxidase (25) Lysozyem (2) PRINCIPALI PRODOTTI IN POLVERE OTTENUTI DALLA LAVORAZIONE DEL LIQUIDO Oggigiorno il siero liquido può subire molteplici e sofisticati trattamenti altamente tecnologici che possono dare origine a prodotti dalle caratteristiche e differenti proprietà funzionali ed organolettiche. Queste moderne tecnologie permettone di preservare gli importanti nutrienti contenuti nel siero durante i processi di essicazione. Questi nutrienti restano perciò disponibili per gli animali, rendendo il siero un alimento ideale se inserito nelle diete di vitelli, suinetti, agnelli, capretti e tutti i giovani animali. (EWPA: European WHey Products Association Bruxelles - Belgio ) LIQUIDO Processi FILTRAZIONE A MEMBRANA CRISTALLIZZAZIONE DEMINERALIZZAZIONE ESSICAZIONE ESSICAZIONE ESSICAZIONE ESSICAZIONE Prodotti IN POLVERE PROTEINE CONCENTRATE PERMEATO LATTOSIO DELATTOSATO MINERALI DEMINERALIZZATO 87

10 ACIDO NH NON IGROSCOPICO NATURA DEL PRODOTTO Nel settore degli alimenti per suinetti, Solaipa produce il siero acido NH (non igroscopico), il cui alto tenore in acido lattico (vedi tabella qui sotto) lo rende particolarmente interessante per il nutrizionista. La sua acidità completamente naturale, che è ottenuta unicamente per fermentazione lattica del lattosio. Il siero acido NH se impiegato normalmente alle dosi del 10-20% in base all età dei suinetti: abbassa il ph del mangime per suinetti ed esplica un importante ruolo batteriostatico; migliora notevolmente l appetibilità (gusto acidulo/dolce) molto gradito ai giovani animali; allunga la sua shelf-life; migliora visibilmente anche la qualità dei pellets abbassando la polverosità del mangime; diminuisce gli sprechi. ANALISI* DOLCI ED ACIDI acido HF acido da acido da dolce (da Caseina) formaggio formaggio ACIDO NH a pasta molle a pasta fresca SOLAIPA** (Camembert e Brie) (Petits Suisse, Carre Frais) H 2 O 4,5% 4,5% 4,5% 4,5% 4,5% PROTEINE 9-11% 11,12% 7-9% 7-10% 11-12% LATTOSIO 69-70% 65% 60% 60% 70% MINERALI 10-11% 11-12% 11-12% 11-12% 9,0% CALCIO 1,10% 1,60% 1,80% 1,70% 1,80% POTASSIO 2,25% 2,20% 2,35% 2,50% 1,20% SODIO 0,75% 0,80% 0,80% 0,80% 0,75% CLORURI (NaCl) 6% 3,5% 3,5% 3,5% 3,0% ACIDO LATTICO 1% 5% 10% 8-10% 1% ph 4, ,2 4,5 4,6-5% 5,8-6,2 * Analisi = valori medi ** acido NH = acido da formaggio a pasta molle + acido di formaggio a pasta fresca 88

LE CARATTERISTICHE DEL LATTE IN POLVERE PER LO SVEZZAMENTO DELLE VITELLE DA RIMONTA. Alberton dr.antonio Medico veterinario libero professionista

LE CARATTERISTICHE DEL LATTE IN POLVERE PER LO SVEZZAMENTO DELLE VITELLE DA RIMONTA. Alberton dr.antonio Medico veterinario libero professionista LE CARATTERISTICHE DEL LATTE IN POLVERE PER LO SVEZZAMENTO DELLE VITELLE DA RIMONTA Alberton dr.antonio Medico veterinario libero professionista Fontane di Villorba 25.06.2005 I COMPONENTI DI UN LATTE

Dettagli

Il Latte La salute in un bicchiere

Il Latte La salute in un bicchiere Il Latte La salute in un bicchiere Il latte presso i vari popoli In ogni angolo del mondo, per i neonati dei mammiferi il latte è il primo ed unico alimento. I vari popoli della terra per assicurare costante

Dettagli

SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure

SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure (gusto cioccolato n lista M990) (gusto vaniglia n lista M 713) Integratore nutrizionale completo, in polvere, per bambini da 1 a 10 anni. INDICAZIONI PRINCIPALI Pediasure

Dettagli

L utilizzo dei derivati del siero nell industria alimentare

L utilizzo dei derivati del siero nell industria alimentare L utilizzo dei derivati del siero nell industria alimentare Nicolas Depuydt Sardegna, Venerdi 28 Novembre 2008 1 Parametri chimico-fisici del siero SIERO DI GRANA LATTE VACCINO SIERO DI PECORINO LATTE

Dettagli

Parliamo di latte per capirne il percorso tecnologico

Parliamo di latte per capirne il percorso tecnologico Parliamo di latte per capirne il percorso tecnologico Il recepimento della Direttiva Comunitaria n. 43/93 sull igiene dei prodotti alimentari ha introdotto il principio dell autocontrollo, da parte delle

Dettagli

PATOLOGIE DEL VITELLO A CARNE BIANCA DERIVANTI DALL ALIMENTAZIONE LATTEA

PATOLOGIE DEL VITELLO A CARNE BIANCA DERIVANTI DALL ALIMENTAZIONE LATTEA PATOLOGIE DEL VITELLO A CARNE BIANCA DERIVANTI DALL ALIMENTAZIONE LATTEA Alberton dr.antonio Medico veterinario libero professionista BREGANZE 16.12.2010 ORIGINE DEI COMPONENTI DEL LATTE IL LATTE INTERO

Dettagli

SUPER PREMIUM PREMIUM. Flavor & Passion

SUPER PREMIUM PREMIUM. Flavor & Passion SUPER PREMIUM PREMIUM Flavor & Passion Flavor & Passion Con oltre 35 anni di esperienza nella nutrizione animale, Adragna Pet Food offre da sempre alimenti di alta qualità per cani e gatti. Riprendendo

Dettagli

Farine animali. Comprendono tutti i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione di carne, pesce e latte.

Farine animali. Comprendono tutti i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione di carne, pesce e latte. Farine animali Comprendono tutti i sottoprodotti derivanti dalla lavorazione di carne, pesce e latte. Vengono impiegate in virtù per il loro elevato livello di aminoacidi e minerali ma sono anche ricche

Dettagli

Latte e prodotti lattiero caseari

Latte e prodotti lattiero caseari Latte e prodotti lattiero caseari Il latte rappresenta il primo alimento per l uomo e, per le sue caratteristiche nutrizionali comprese quelle dei suoi derivati si conferma come uno dei prodotti fondamentali

Dettagli

PROTEINA GREGGIA (P.G.)

PROTEINA GREGGIA (P.G.) PROTEINA GREGGIA (P.G.) Il contenuto proteico di un alimento è valutato dal suo tenore in azoto, determinato con il metodo Kjeldahl modificato. Il metodo Kjeldahl valuta la maggior parte dell azoto presente

Dettagli

IL LATTE. Le femmine dei mammiferi cominciano a produrre latte al termine della gravidanza in seguito a stimoli neuroendocrini.

IL LATTE. Le femmine dei mammiferi cominciano a produrre latte al termine della gravidanza in seguito a stimoli neuroendocrini. IL LATTE DEFINIZIONE GENERALE Per latte alimentare si intende il prodotto ottenuto dalla mungitura regolare, ininterrotta e completa di animali in buono stato di salute e di nutrizione. Le femmine dei

Dettagli

La scelta migliore per le aziende leader del settore caseario

La scelta migliore per le aziende leader del settore caseario La scelta migliore per le aziende leader del settore caseario Sviluppo sollecitato dal mercato Relazioni di lungo termine con il cliente Noi della DSS cooperiamo coi clienti e con altri partner commerciali

Dettagli

PERDERE GRASSO, NON MUSCOLO!

PERDERE GRASSO, NON MUSCOLO! PERDERE GRASSO, NON MUSCOLO! UNA LINEA DI INTEGRATORI A BASE PROTEICA PER NUTRIRSI MEGLIO E DIMAGRIRE BENE Solo i prodotti LineaMed, per la loro composizione dietetico-nutrizionale, sono compatibili con

Dettagli

Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi

Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi 1 I GERMOGLI ( sprouts ) 2 Fa che il cibo sia la tua medicina Ippocrate 460-370

Dettagli

LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani

LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani Fattori: Impossibile competere sul prezzo Diversa scelta del target dei consumatori Conosciamo gli alimenti che consumiamo? Vincenzo

Dettagli

Generalità e definizione

Generalità e definizione Generalità e definizione Latte alimentare è il prodotto ottenuto dalla mungitura regolare ininterrotta e completa di animali in buono stato di salute e nutrizione (R.D. 9/5/29 n. 994 e successive modifiche).

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

COSA SONO LE PROTEINE IN POLVERE:

COSA SONO LE PROTEINE IN POLVERE: PROTEINE. Definizione di proteine: Le sono i mattoni della massa muscolare; costituiscono il 90% del peso del sangue a secco, l 80% dei muscoli ed il 70% della pelle. Provvedono alla costruzione connettiva

Dettagli

La qualità del latte passa dalle proteine

La qualità del latte passa dalle proteine La qualità del latte passa dalle proteine Il prezzo pagato agli allevatori in Italia si basa su formule per calcolare un eventuale premio, rispetto a una qualità stabilita. La gestione dell alimentazione,

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

INTEGRATORI PER LO SPORT

INTEGRATORI PER LO SPORT INTEGRATORI PER LO SPORT catalogo prodotti 2013/2014 MG Nutrition nasce nel 2007 dopo anni di presenza nel mondo dello sport e dell integrazione sportiva. Oggi è una realtà nazionale che si occupa di prodotti

Dettagli

Dove sono i nutrienti? : I GRUPPI DI ALIMENTI

Dove sono i nutrienti? : I GRUPPI DI ALIMENTI Dove sono i nutrienti? : I GRUPPI DI ALIMENTI Al fine di comporre correttamente la propria dieta è bene conoscere le qualità dei principali alimenti che in base alle loro principali caratteristiche nutrizionali

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

INTEGRATORI ALIMENTARI

INTEGRATORI ALIMENTARI INTEGRATORI ALIMENTARI IL VOSTRO BENESSERE E IL NOSTRO OBIETTIVO! NASCE UNA NUOVA LINEA PRODOTTO In un mondo sempre più frenetico ed esigente... In un ambiente sempre più pericoloso per il nostro organismo

Dettagli

emulsione per infusione 4 sacche excel multicompartimentate da 1206 ml emulsione per infusione 4 sacche biofine multicompartimentate da 1206 ml

emulsione per infusione 4 sacche excel multicompartimentate da 1206 ml emulsione per infusione 4 sacche biofine multicompartimentate da 1206 ml Autorizzazione all immissione in commercio del medicinale «Perismofven» Estratto determinazione n. 408/2012 del 4 giugno 2012 MEDICINALE PERISMOFVEN TITOLAREAIC: FreseniusKabiItaliaS.r.l. ViaCamagre,41

Dettagli

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010 Lezione di alimentazione Claudio Caldini i Una corretta alimentazione non è sufficiente per vincere una gara ma un alimentazione insufficiente può sicuramente farla perdere Prof. Giuseppe Masera Responsabile

Dettagli

GLICIDI, GRASSI, PROTEINE

GLICIDI, GRASSI, PROTEINE SPECIALE: "ALIMENTAZIONE E SPORT" GLICIDI, GRASSI, PROTEINE Testo e disegni di Stelvio Beraldo I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) Hanno come compito principale la produzione di energia, indispensabile per

Dettagli

GRANCAT ALIMENTI PET FOOD. Linea Vigordog. GRANDOG Alimenti Professionali per Cani Professionisti

GRANCAT ALIMENTI PET FOOD. Linea Vigordog. GRANDOG Alimenti Professionali per Cani Professionisti ALIMENTI PET FOOD La linea PET FOOD VITAVERDE è composta da varie linee di crocchette, da paste, riso, alimenti umidi e sabbie per offrire al cliente una gamma completa. Tale linea è mirata, come nostra

Dettagli

ESEMPI DI BEVANDE INNOVATIVE

ESEMPI DI BEVANDE INNOVATIVE ESEMPI DI BEVANDE INNOVATIVE BEVANDE ESTRATTE DA SEMI O CEREALI - Latte di soya - Latte di riso - Latte di mandorla, di cocco, Prodotti ottenuti da processi di estrazione con soluzioni acquose delle materie

Dettagli

illatte Di che latte sei? DI CHE LATTE SEI?

illatte Di che latte sei? DI CHE LATTE SEI? di chelatte sei? DI CHE LATTE SEI? Di che latte sei? è l opuscolo creato dal Centro Latte Rapallo (Latte Tigullio) con l obiettivo di informare i consumatori sulle peculiarità proprie di ogni latte, aiutandoli

Dettagli

FORMULE A COMPOSIZIONE SPECIFICA

FORMULE A COMPOSIZIONE SPECIFICA Definizione: Novasource Diabetes è un prodotto a lento assorbimento, per la nutrizione enterale specializzata, per sonda o per os. È addizionato di fibra solubile Benefiber (PHGG). Contiene edulcoranti

Dettagli

Tecnologie di processo per la massimizzazione del recupero proteico nei derivati da latte ovino

Tecnologie di processo per la massimizzazione del recupero proteico nei derivati da latte ovino Tecnologie di processo per la massimizzazione del recupero proteico nei derivati da latte ovino Antonio Pirisi Agris Sardegna- Agenzia regionale per la ricerca in agricoltura I formaggi derivano tutti

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli

Applicazioni della spettroscopia al medio infrarosso (MIRS) per la predizione di nuovi fenotipi del latte

Applicazioni della spettroscopia al medio infrarosso (MIRS) per la predizione di nuovi fenotipi del latte Applicazioni della spettroscopia al medio infrarosso (MIRS) per la predizione di nuovi fenotipi del latte M. De Marchi, M. Penasa, M. Cassandro Dipartimento di Agronomia Animali Alimenti Risorse naturali

Dettagli

Il formaggio sardo nella Sana Alimentazione Bambino, adulto, anziano, sportivo

Il formaggio sardo nella Sana Alimentazione Bambino, adulto, anziano, sportivo Cagliari, mercoledì 30 novembre 2011 METTI IL FORMAGGIO SARDO NELLA TUA DIETA Il formaggio sardo nella Sana Alimentazione Bambino, adulto, anziano, sportivo Giovanna Maria Ghiani Specialista in Scienza

Dettagli

Curve di crescita di alcune razze di cani. Età di raggiungimento delle dimensioni. Crescita

Curve di crescita di alcune razze di cani. Età di raggiungimento delle dimensioni. Crescita I cuccioli hanno un fabbisogno nutrizionale più elevato: non devono solo preoccuparsi del buon funzionamento del loro organismo e di mantenere la giusta temperatura corporea, ma devono anche sviluppare

Dettagli

LA GESTIONE DELLO SVEZZAMENTO DEI VITELLI. di Andrea Formigoni. Nel moderno allevamento della vacca da latte la corretta gestione delle vitelle dalla

LA GESTIONE DELLO SVEZZAMENTO DEI VITELLI. di Andrea Formigoni. Nel moderno allevamento della vacca da latte la corretta gestione delle vitelle dalla LA GESTIONE DELLO SVEZZAMENTO DEI VITELLI di Andrea Formigoni Universita degli Studi di Bologna Facolta di Medicina Veterinaria Introduzione Nel moderno allevamento della vacca da latte la corretta gestione

Dettagli

Fiera di Cremona 2012. Relatore: Dr. Agr. Egidio Bongiorni Studio Tecnico BONGIORNI e Associati 26900 Lodi (LO)

Fiera di Cremona 2012. Relatore: Dr. Agr. Egidio Bongiorni Studio Tecnico BONGIORNI e Associati 26900 Lodi (LO) Fiera di Cremona 2012 Relatore: Dr. Agr. Egidio Bongiorni Studio Tecnico BONGIORNI e Associati 26900 Lodi (LO) Introduzione La materia prima per i caseifici (mini-caseifici) è il latte, possibilmente di

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

INDICE. SCHEDE RIEPILOGATIVE ED ESERCIZI: - Caratteristiche del formaggio - Divertiti imparando - 1 - Divertiti imparando - 2

INDICE. SCHEDE RIEPILOGATIVE ED ESERCIZI: - Caratteristiche del formaggio - Divertiti imparando - 1 - Divertiti imparando - 2 INDICE 1. Che cos'è il formaggio? 2. Come si produce? 3. Che usi si possono fare del formaggio? 4. Che importanza riveste il formaggio per l'organismo? SCHEDE RIEPILOGATIVE ED ESERCIZI: - Caratteristiche

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Frodi nel settore lattiero-caseario

Frodi nel settore lattiero-caseario Frodi nel settore lattiero-caseario Prof. Luisa Pellegrino Ordinario di Chimica e Tecnologia del Latte Dipartimento Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche Università degli Studi di Milano Le

Dettagli

PUNTOGEL SRL: AGORA DEI PIACERI GIORNATA DIMOSTRATIVA DEL 10/12/12 PROPOSTE DI GELATI ARTIGIANALI CON CARATTERISTICHE SPECIFICHE

PUNTOGEL SRL: AGORA DEI PIACERI GIORNATA DIMOSTRATIVA DEL 10/12/12 PROPOSTE DI GELATI ARTIGIANALI CON CARATTERISTICHE SPECIFICHE PUNTOGEL SRL: AGORA DEI PIACERI GIORNATA DIMOSTRATIVA DEL 10/12/12 PROPOSTE DI GELATI ARTIGIANALI CON CARATTERISTICHE SPECIFICHE Senza zucchero (saccarosio): con edulcoranti, senza aspartame. Senza grassi:

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

VALORI NUTRIZIONALI PROTIPLUS SNACK. Per 100 g. Per 1 barretta (27 g) %RDA* per 1 barretta. Per 1 barretta (27 g) %RDA* per 100 g.

VALORI NUTRIZIONALI PROTIPLUS SNACK. Per 100 g. Per 1 barretta (27 g) %RDA* per 1 barretta. Per 1 barretta (27 g) %RDA* per 100 g. Cioccolato fondente VALORI PROTIPLUS SNACK Cioccolato e cocco 1 barretta (27 g) per 1 barretta per 1 barretta (27 g) per 1 barretta Valore energetico 88 kcal - 325 kcal - 88 kcal - 324 kcal - 367 kj -

Dettagli

False credenze e nuove certezze Reggio Emilia 22.11.2014

False credenze e nuove certezze Reggio Emilia 22.11.2014 I consumi di proteine 1861-2007 Come sono fatte le proteine? Le proteine sono uno dei tre macronutrienti (gli altri sono carboidrati e grassi), su cui si basa principalmente la nostra alimentazione.

Dettagli

bevanda al sapore di cappuccino bevanda al sapore di cappuccino euro 15,00 prezzo al pubblico consigliato 102 g

bevanda al sapore di cappuccino bevanda al sapore di cappuccino euro 15,00 prezzo al pubblico consigliato 102 g bevanda cappuccino Aggiungere una busta Zero a 250 ml d acqua e mescolare fino al completo scioglimento. Si può consumare subito o riscaldare a fuoco lento o in forno ventilato fino alla consistenza desiderata.

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

Composizione del latte

Composizione del latte Secondo il RD 9/5/1929 «Il latte è un liquido alimentare, ottenuto dalla mungitura regolare, ininterrotta e completa di animali in buono stato di salute e nutrizione.» 1 Il latte rappresenta una delle

Dettagli

ULTRA PREMIUM, ULTRA BENESSERE

ULTRA PREMIUM, ULTRA BENESSERE ULTRA PREMIUM, ULTRA BENESSERE La linea completa di alimenti ultra premium per cani e gatti La linea di alimenti Enova Ultra Premium di ultima generazione si caratterizza per la qualità degli ingredienti

Dettagli

Pecorino Toscano protagonista nel tempo di un arte antica

Pecorino Toscano protagonista nel tempo di un arte antica Abbazia di Spineto via Molino di Spineto,8 Sarteano (SI) 13 settembre 2014 Giornata di Studio Il Pecorino Toscano e Sardo- Due esperienze a confronto in terra di Siena Pecorino Toscano protagonista nel

Dettagli

Uso dell avena come mangime per animali domestici

Uso dell avena come mangime per animali domestici Uso dell avena come mangime per animali domestici IT 2013 La coltivazione dell avena e il suo utilizzo per il nutrimento degli animali hanno una tradizione antichissima in Finlandia. La produzione di avena

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

LATTE ALTA QUALITÀ TERRA DI SAN MARINO

LATTE ALTA QUALITÀ TERRA DI SAN MARINO DISCIPLINARE DI PRODUZIONE LATTE ALTA QUALITÀ TERRA DI SAN MARINO ARTICOLO 1 La denominazione Alta Qualità Terra di San Marino è riservata al latte fresco intero pastorizzato che rispetta le condizioni

Dettagli

Gruppo Acquisto Monastier di Treviso

Gruppo Acquisto Monastier di Treviso I sostituti della carne: Seitan, Tofu, Tempeh, Muscolo di grano, Hamburger vegetali, Mopur La prima domanda: perché? Per la salute Per l ambiente Per una questione etica Seconda domanda: sono Indispensabili?

Dettagli

Introduzione Con il latte / senza il latte

Introduzione Con il latte / senza il latte Introduzione Con il latte / senza il latte è un modulo didattico del curriculum MaestraNatura, un programma sperimentale di educazione alimentare attraverso il cibo. Obiettivo del modulo è permettere ai

Dettagli

La chimica negli alimenti

La chimica negli alimenti La chimica negli alimenti Come rendere attuale una materia astratta e far divertire i ragazzi Daniela Tofani 1 Chimica laboratoriale Alto contenuto didattico Ampio spazi di discussione con gli studenti

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli

IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ. con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana

IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ. con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana ATTIVITÀ SPORTIVA ENDURANCE ALIMENTAZIONE 2 1 ADEGUATO APPORTO DI TUTTI

Dettagli

Nutrizione e Sport Piergiorgio Pietta. Verona 15 aprile 2012 IV Congresso Nazionale DMSA

Nutrizione e Sport Piergiorgio Pietta. Verona 15 aprile 2012 IV Congresso Nazionale DMSA Nutrizione e Sport Piergiorgio Pietta Verona 15 aprile 2012 IV Congresso Nazionale DMSA L'alimentazione dello sportivo non è molto diversa dall'alimentazione indicata per la popolazione in generale. Non

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA VETERINARIA, NUTRIZIONE E SICUREZZA ALIMENTI DIREZIONE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E NUTRIZIONE Elementi informativi

Dettagli

PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO. Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione

PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO. Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione Gli alimenti sono indispensabili alla vita. Consentono all organismo di

Dettagli

THE NATURE OF A PROMISE AGRO INDUSTRIAL

THE NATURE OF A PROMISE AGRO INDUSTRIAL THE NATURE OF A PROMISE AGRO INDUSTRIAL THE NATURE OF A PROMISE Il gruppo Elcomex attualmente rappresenta uno dei player più significativi nel comparto energetico Rumeno (soprattutto energia proveniente

Dettagli

I FORMAGGI. Utili o dannosi? 18/06/12 1

I FORMAGGI. Utili o dannosi? 18/06/12 1 I FORMAGGI Utili o dannosi? 18/06/12 1 Dal latte al formaggio Bisogna tener presente che il formaggio è un alimento totalmente diverso dal latte, sia per le caratteristiche nutrizionali, sia per l azione

Dettagli

Ordinanza concernente il prezzo d obiettivo, i supplementi e gli aiuti nel settore lattiero

Ordinanza concernente il prezzo d obiettivo, i supplementi e gli aiuti nel settore lattiero Ordinanza concernente il prezzo d obiettivo, i supplementi e gli aiuti nel settore lattiero (Ordinanza sul sostegno del prezzo del latte, OSL) 916.350.2 del 7 dicembre 1998 (Stato 5 febbraio 2002) Il Consiglio

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

Nutrizione. Protidi. Lipidi. Glucidi. Vitamine. Minerali. Acqua Alcool

Nutrizione. Protidi. Lipidi. Glucidi. Vitamine. Minerali. Acqua Alcool Nutrizione E il processo attraverso il quale l organismo utilizza i nutrienti ingeriti con il cibo. La nutrizione valuta: - le interazioni tra organismi viventi e cibo - le azioni ed interazioni dei nutrienti,

Dettagli

30.5/11.3 FIRST DAY S Alimento completo per cuccioli in fase di svezzamento. First Day s è un alimento completo e bilanciato di qualità superiore, integrato con principi fitoterapici ad attività immunostimolante

Dettagli

CONTROLLO DI QUALITA DEGLI ALIMENTI

CONTROLLO DI QUALITA DEGLI ALIMENTI CONTROLLO DI QUALITA DEGLI ALIMENTI ANNO ACCADEMICO 2009-2010 CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE DOCENTE: Maria Grazia Volpe mail:mgvolpe@isa.cnr.it FINALITA Il corso si prefigge di avviare lo studente all

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI CAPRINI DE LA BERGAMASCA

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI CAPRINI DE LA BERGAMASCA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI CAPRINI DE LA BERGAMASCA Art. 1 Denominazione Il nome Caprini de la Bergamasca è riservato esclusivamente al prodotto che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

Linee di mangimi per vacca da latte. Perfecta Equilibria Fiocco H.G. Leader Gold Parma Reggio Sviluppo

Linee di mangimi per vacca da latte. Perfecta Equilibria Fiocco H.G. Leader Gold Parma Reggio Sviluppo Linee di mangimi per vacca da latte Perfecta Equilibria Fiocco H.G. Leader Gold Parma Reggio Sviluppo Indice Perfecta. Perfetto equilibrio tra fonti proteiche naturali per la migliore efficienza produttiva

Dettagli

COS È E COSA CONTIENE

COS È E COSA CONTIENE SOMMARIO 6 INTRODUZIONE 8 LA STORIA 22 COS È E COSA CONTIENE 50 PER LA SALUTE 80 PER LA BELLEZZA 100 FATTO IN CASA 118 IN CUCINA LO YOGURT INTRODUZIONE Siamo abituati a pensare ai batteri come a nemici

Dettagli

Alimentazione Equilibrata

Alimentazione Equilibrata Gli standard nutrizionali Alimentazione Equilibrata Per soddisfare in modo ottimale il fabbisogno dietetico dei propri cittadini, molti paesi del mondo hanno elaborato e messo a disposizione delle collettività

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

I PRODOTTI DERIVATI DAL LATTE

I PRODOTTI DERIVATI DAL LATTE I PRODOTTI DERIVATI DAL LATTE I LATTICINI I prodotti derivati dal latte sono : i formaggi, la panna, il burro e lo yogurt FORMAGGIO Il formaggio, è il prodotto ottenuto dalla coagulazione acida o presamica

Dettagli

AQUA GENOMICS. Trattamento auto-idratante

AQUA GENOMICS. Trattamento auto-idratante AQUA GENOMICS Trattamento auto-idratante Bruno Vassari lancia la nuova linea idratante AQUA GENOMICS, basata sui risultati della Cosmetogenomica, scienza che analizza le interazioni tra i principi attivi

Dettagli

I tuoi amici sempre al CENTRO delle nostre attenzioni. Alimenti per Cani e Gatti

I tuoi amici sempre al CENTRO delle nostre attenzioni. Alimenti per Cani e Gatti I tuoi amici sempre al CENTRO delle nostre attenzioni Alimenti per Cani e Gatti Alimentazione completa e bilanciata Centro è una linea di prodotti di successo per animali d affezione formulati, secondo

Dettagli

nature s most complete plant protein

nature s most complete plant protein THE ORIGINAL nature s most complete plant protein senza soia idoneo per vegetariani e vegani senza colesterolo senza glutine senza derivati del latte senza edulcoranti di sintesi THE ORIGINAL nature s

Dettagli

sono numero a questo rintracciabile UOVA: ISTRUZIONI PER L USO UNA GUIDA ALL ACQUISTO E AL CONSUMO GARANTITI

sono numero a questo rintracciabile UOVA: ISTRUZIONI PER L USO UNA GUIDA ALL ACQUISTO E AL CONSUMO GARANTITI sono rintracciabile a questo numero 3IT006RG 1 1 6 UOVA: ISTRUZIONI PER L USO GUIDA ALL ACQUISTO E AL CONSUMO GARANTITI CAMPAGNA FINANZIATA CON IL CONTRIBUTO DELLA COMUNITÀ EUROPEA E DELLO STATO ITALIANO

Dettagli

FABBISOGNO ENERGETICO DEI CANI E DEI GATTI NEI DIVERSI STATI FISIOLOGICI

FABBISOGNO ENERGETICO DEI CANI E DEI GATTI NEI DIVERSI STATI FISIOLOGICI FABBISOGNO ENERGETICO DEI CANI E DEI GATTI NEI DIVERSI STATI FISIOLOGICI Fabbisogno energetico dei cani a diversi stati fisiologici (kcal/em). PESO CORPOREO (kg) MANTENIMENTO (kcal/em) TARDA GRAVIDANZA

Dettagli

Amminoacidi e Proteine

Amminoacidi e Proteine Amminoacidi e Proteine Struttura generale di un α-amminoacido R = catena laterale AMMINOACIDI (AA) CELLULARI Gli amminoacidi presenti nella cellula possono essere il prodotto di idrolisi delle proteine

Dettagli

Materie prime. Principali ingredienti per la formulazione dei mangimi per suini. Giuseppe Baricco

Materie prime. Principali ingredienti per la formulazione dei mangimi per suini. Giuseppe Baricco Materie prime Principali ingredienti per la formulazione dei mangimi per suini Giuseppe Baricco La composizione fondamentale di un mangime per suini Gli apporti energetici provengono Dai cereali Dai grassi

Dettagli

UNA ANALISI CRITICA DELLA PRODUZIONE E DEL POTENZIALE DI UTILIZZAZIONE DEL SIERO IN ITALIA. Pier Luigi Vecchia, Tecnologo Alimentare

UNA ANALISI CRITICA DELLA PRODUZIONE E DEL POTENZIALE DI UTILIZZAZIONE DEL SIERO IN ITALIA. Pier Luigi Vecchia, Tecnologo Alimentare UNA ANALISI CRITICA DELLA PRODUZIONE E DEL POTENZIALE DI UTILIZZAZIONE DEL SIERO IN ITALIA Pier Luigi Vecchia, Tecnologo Alimentare Convegno DAIRYTECH - Milano, 2 dicembre 2014 STIMA DELLA SITUAZIONE PRODUTTIVA

Dettagli

Utilizzo del Panello di girasole nell alimentazione animale

Utilizzo del Panello di girasole nell alimentazione animale Giornata di Studio "Progetto Extravalore" Utilizzo del Panello di girasole nell alimentazione animale Maria Federica Trombetta Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali Università Politecnica

Dettagli

L alimentazione dell infante

L alimentazione dell infante L alimentazione dell infante allattamento svezzamento IL LATTE MATERNO L alimento principe dei primi sei mesi Colostro: il primo latte Molto ricco di proteine Contiene molti fattori ad azione immunologica

Dettagli

Alunna: Marchini Irene Classe: 3 A Anno scolastico:2012/2013

Alunna: Marchini Irene Classe: 3 A Anno scolastico:2012/2013 Alunna: Marchini Irene Classe: 3 A Anno scolastico:2012/2013 Aspetto nutrizionale Principi nutritivi Funzione dei nutrienti Classificazione Dieta equilibrata Aspetto Tecnologico Produzione e trasformazione

Dettagli

VANTAGGI Tutti i frappè sono senza lattosio senza glutine senza zuccheri aggiunti

VANTAGGI Tutti i frappè sono senza lattosio senza glutine senza zuccheri aggiunti Nuova composizione VANTAGGI Tutti i frappè sono senza lattosio senza glutine senza zuccheri aggiunti Tutte le zuppe sono senza lattosio senza glutine (solo la zuppa di patate) Un alto valore biologico

Dettagli

Dr. Marco Colombo Medico Veterinario L.P. Bernate T. (Mi)!!! Barge 13/03/2013

Dr. Marco Colombo Medico Veterinario L.P. Bernate T. (Mi)!!! Barge 13/03/2013 Dr. Marco Colombo Medico Veterinario L.P. Bernate T. (Mi)!!! Barge 13/03/2013 PRIME CURE pulizia di naso e bocca disinfezione ombelico Sol. Iodata 7% - Betadine NON esterna NO pinze, mollette, legature,

Dettagli

Formaggi di tipo Grana:

Formaggi di tipo Grana: Formaggi di tipo Grana: Qualità del latte ed idoneità della caseificazione sui risultati produttivi Sermide (MN), 7 giugno 2013 Prof. Gian Battista Castagnetti Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari

Dettagli

INDICE PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE 13 PARTE 1 PRINCIPI DELL ALIMENTAZIONE

INDICE PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE 13 PARTE 1 PRINCIPI DELL ALIMENTAZIONE INDICE PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE 13 PARTE 1 PRINCIPI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE 15 L aspettativa di vita.........................................17 La grande illusione.........................................17

Dettagli

Lavorazione del latte

Lavorazione del latte Prodotti per Lavorazione del latte Il nostro assortimento di prodotti per Lavorazione del latte 3/16 Indice 1. Pulizia a circuito chiuso... 4 1 a) Circuito alcalino / Avvolgimenti. vagli e forme per formaggio...

Dettagli

La salute, per gli animali di allevamento

La salute, per gli animali di allevamento FORAGGICOLTURA inserto SPECIALE Erba medica: un alimento ricco e salutare L erba medica è una coltura fondamentale nell ordinamento foraggiero di una stalla da latte. L importante è impiegare una varietà

Dettagli

ALLEGATO II COMPOSIZIONE ESSENZIALE DEGLI ALIMENTI DI PROSEGUIMENTO DOPO RICOSTITUZIONE SECONDO LE ISTRUZIONI DEL PRODUTTORE

ALLEGATO II COMPOSIZIONE ESSENZIALE DEGLI ALIMENTI DI PROSEGUIMENTO DOPO RICOSTITUZIONE SECONDO LE ISTRUZIONI DEL PRODUTTORE ALLEGATO II COMPOSIZIONE ESSENZIALE DEGLI ALIMENTI DI PROSEGUIMENTO DOPO RICOSTITUZIONE SECONDO LE ISTRUZIONI DEL PRODUTTORE I valori indicati nel presente allegato si riferiscono al prodotto finale pronto

Dettagli

Trattamenti industriali e rintracciabilità

Trattamenti industriali e rintracciabilità Il Divulgatore n 4/2009 LATTE ALIMENTARE Trattamenti industriali e rintracciabilità Pastorizzazione, microfiltrazione, sterilizzazione Un excursus sui trattamenti cui è sottoposto il latte alimentare,

Dettagli

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS LOTTO A ALLEGATO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS Lotto 1/A Dieta Polimerica Standard Dieta enterale pronta all'uso, per sonda, polimerica standard, liquida, completa,

Dettagli

Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART. Cod. 121 D NOTA TECNICA. Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A

Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART. Cod. 121 D NOTA TECNICA. Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A Agribrands Europe Italia S.p.A. Ottobre 2001 MANZART Cod. 121 D NOTA TECNICA Linea Bovini Latte - Codice DI 3267 1A MANZART: L ARTE DI ALLEVARE MANZE FORTI E ROBUSTE AL MINORE COSTO Il Programma Purina

Dettagli

SANI, IN FORMA E BELLI: GODETEVI LA VITA SEMPLICEMENTE BEVENDO SIERO. Disacidifica, depura, disintossica, rende snelli, belli e fit.

SANI, IN FORMA E BELLI: GODETEVI LA VITA SEMPLICEMENTE BEVENDO SIERO. Disacidifica, depura, disintossica, rende snelli, belli e fit. SANI, IN FORMA E BELLI: GODETEVI LA VITA SEMPLICEMENTE BEVENDO SIERO Disacidifica, depura, disintossica, rende snelli, belli e fit. Vitamine, calcio, potassio, sostanze bioattive, lattosio e moltissimi

Dettagli