Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale"

Transcript

1 Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Turchia aumenterà la visibilità del B20 durante la presidenza G20 London Stock Exchange: la Turchia attira l attenzione degli investitori internazionali Shell avvia la perforazione nel Mar Nero Tümosan e Talgo insieme per progetti di treni ad alta velocità Nuova rete di trasporto ferroviario a levitazione magnetica Cansen Başaran-Symes nuovo presidente di TUSIAD Azimut e Bosphorus Capital prima società indipendente nel settore del risparmio gestito turco Economia e Politica Economica La Banca Centrale turca riduce il tasso di interesse Il disavanzo commerciale della Turchia raggiunge il picco a novembre Le esportazioni turche raggiungono livelli record nel 2014 Il piano di investimenti pubblici del governo turco nel 2015 La BERS investe 275 milioni di dollari in energia geotermica in Turchia La BERS abbassa la stima di crescita della Turchia Banca Mondiale: la Turchia può entrare nel club delle nazioni ad alto reddito Gare e Annunci Vai direttamente alla pagina Indicatori Macroeconomici Vai direttamente alla pagina N.2 17/01 26/01/2015 Prot. Nr. 167 Ambasciata d Italia in Ankara, Ufficio Commerciale, Atatürk Bulvarı 118, 06680, Ankara, ; ; tel ; fax Responsabile: Dott. Francesco Varriale

2 Ultimi sviluppi La Turchia aumenterà la visibilità del B20 durante la presidenza G20 Il 1 dicembre la Turchia ha assunto la presidenza del G20, che riunisce circa il 90% del PIL mondiale e l 80% del commercio internazionale. La Turchia mira a trasformare il Business-20, la piattaforma che riunisce le principali aziende dei Paesi G20, in un foro economico ancora più influente sotto la propria presidenza, ha dichiarato il Presidente di TOBB (l unione delle camere di commercio e delle borse), Rifat Hisarcıklıoğlu, durante un incontro per promuovere l agenda B20 del Paese. Secondo Hisarcıklıoğlu, il B20 potrebbe svolgere un ruolo decisivo nell affrontare le sfide economiche globali. Nel sottolineare che il B20 ha un programma ambizioso, Hisarcıklıoğlu ha evidenziato che l obiettivo è quello di aumentare la visibilità e l influenza della piattaforma attraverso i vertici G20/B20 congiunti e incontri regionali di consultazione. TOP London Stock Exchange: la Turchia attira l attenzione degli investitori internazionali Secondo Nicolas Bertrand, il responsabile dell Equity & Derivatives Markets presso London Stock Exchange (LSE), la Turchia continua ad attirare l interesse degli investitori internazionali. La Borsa di Istanbul, principale Borsa della Turchia, ha firmato il 13 gennaio un accordo con la LSE. L accordo è ancora soggetto all approvazione delle autorità. L obiettivo finale di questo accordo è quello di migliorare la liquidità ha dichiarato Bertrand. La nuova partnership darebbe un nuovo impulso allo sviluppo della Borsa di Istanbul. TOP Shell avvia la perforazione nel Mar Nero La Turchia inizierà la perforazione nel Mar Nero con la società petrolifera Shell nei primi mesi del nuovo anno. Il Ministro dell energia turco ha annunciato che la Turchia, in collaborazione con la multinazionale americana Halliburton, avvierà le attività di perforazione per idrocarburi. Per ridurre le importazioni di energia, la Turchia ha avviato l esplorazione di petrolio e gas nel proprio territorio e punta a migliorare la produzione di carbone. Un totale di 1,1 miliardi di dollari sono stati investiti in esplorazione di petrolio e gas in Turchia. Circa 1,5 milioni di metri sono stati perforati per l estrazione mineraria nel 2014 e le riserve di lignite del paese hanno toccato i 15 miliardi di tonnellate. Il Ministro ha aggiunto che l obiettivo è quello di costruire degli impianti a carbone per megawatt di potenza con un investimento di 30 miliardi di dollari complessivi. TOP Tümosan e Talgo insieme per progetti di treni ad alta velocità La turca Tümosan e la spagnola Talgo hanno unito le forze per collaborare allo sviluppo di progetti per le prossime gare di treni ad alta velocità in Turchia. Secondo il protocollo d intesa firmato tra il produttore turco di trattori e motori diesel e il costruttore spagnolo di veicoli ferroviari, entrambe le parti hanno concordato lo sviluppo di progetti e il trasferimento di tecnologie, volti soprattutto a linee ferroviarie ad alta velocità in Turchia. Il governo turco prevede investimenti significativi per la rete ferroviaria del paese nel corso dei prossimi 10 anni, che porterà il totale della rete a 26 mila chilometri, quasi il doppio degli attuali 12 mila. Si prevede che, del totale, le linee ad alta velocità arriveranno a coprire circa 10 mila chilometri di rete. TOP Nuova rete di trasporto ferroviario a levitazione magnetica Dopo aver completato la linea ferroviaria sottomarina del Marmara che collega la sponda europea e quella asiatica, Istanbul è pronta a lanciare la gara per la realizzazione di una serie di 2

3 progetti di infrastrutture ferroviarie con treni a levitazione magnetica. Inizialmente il progetto comprenderà 8 linee, equamente suddivise tra sponda europea ed asiatica, articolate nelle aree centrali e suburbane della metropoli. Il progetto operativo è frutto di uno studio del 2011 commissionato da Istanbul e relativo all ottimizzazione della logistica urbana che consentirà, tramite questa rete ferroviaria innovativa, di decongestionare i flussi di traffico in maniera più efficace ed efficiente, riducendo al contempo la necessità di estendere la ben più costosa rete metropolitana nelle aree suburbane. TOP Cansen Başaran-Symes nuovo presidente di TUSIAD Il 22 gennaio, TUSIAD (Turkish Industry and Business Association) ha rinnovato il suo Consiglio Direttivo ed eletto alla presidenza, la terza donna nella storia dell associazione ad essere chiamata a ricoprire questo ruolo. Basaran-Symes è attualmente presidente del consiglio di amministrazione di Allianz in Turchia, membro del consiglio di amministrazione del Gruppo Eczacıbaşı ed ex-presidente di PricewaterhouseCoopers (PwC) Turkey dal 1998 al TOP Azimut e Bosphorus Capital prima società indipendente nel settore del risparmio gestito turco Azimut, il principale gruppo italiano indipendente nel risparmio gestito, e Bosphorus Capital Portfoy Yonetimi (Bosphorus), società di gestione turca indipendente, hanno firmato il 21 gennaio un accordo di investimento e patto parasociale per dare inizio ad una partnership nel settore del risparmio gestito in Turchia. A fine dicembre 2014, l industria del risparmio gestito in Turchia contava masse per 22 miliardi di euro (di cui oltre il 90% investite in strategie obbligazionarie di breve termine) e circa 40 società di gestione (di cui 29 indipendenti) registrate presso il Capital Market Board. Le masse totali dell industria equivalgono a solamente il 5% del PIL, rendendo la Turchia uno dei mercati meno penetrati al mondo. A termine dell operazione, le masse consolidate del Gruppo Azimut in Turchia saranno superiori a 2 miliardi di lire turche (equivalenti a circa 754 milioni di euro), inclusi 620 milioni di lire (230 milioni euro) investiti in AZ Fund Global Sukuk, il più grande fondo UCITS Sharia-compliant che investe in bond islamici, e AZ Fund Lira Plus, che ha come obbiettivo quello di convertire in Euro i rendimenti dei tassi d interesse locali. L integrazione commerciale ed industriale di Azimut Portföy, AZ Notus Portföy e Azimut Bosphorus Capital Portföy crea il più grande operatore indipendente in Turchia con una gamma prodotti diversificata ed una rete distributiva che opera sia con promotori finanziari interni sia attraverso distributori terzi. (Fonte: Sito Azimut) TOP Economia e Politica Economica La Banca Centrale turca riduce il tasso di interesse Il 20 gennaio scorso il Comitato per la politica monetaria della Banca Centrale della Repubblica Turca ha deciso una riduzione di 50 punti base del tasso di riferimento ("one week repo date": dall'8,25 al 7,75%), lasciando invariato il corridoio dei tassi (7,50-11,25%). Fra le ragioni citate per la scelta figurano il contenuto aumento del credito, il rientro del disavanzo delle partite correnti, il rallentamento della domanda interna e la riduzione dell'inflazione attuale (8,17% a dicembre) e prospettica (a 12 e 24 mesi). La decisione era stata tendenzialmente anticipata dagli analisti; per i prossimi mesi si prevedono ulteriori tagli, fino a un massimo cumulato di 175 punti basi. Il principale ulteriore elemento che potrebbe influenzare i futuri interventi del Comitato è costituito dalle decisioni delle Banche centrali delle grandi economie del globo; al momento, l'attuale deliberazione della BCRT dovrebbe avere un impatto limitato sui mercati obbligazionari, del credito e delle valute. Nel complesso, l'economia turca appare in progressivo rallentamento 3

4 (1,7 % nel terzo trimestre 2014) e per il 2015 le previsioni restano meno ottimistiche che in passato: 4 % secondo il Governo; 3,4 % nel più recente sondaggio mensile sulle aspettative condotto dalla Banca centrale; 3 % secondo l'ultima proiezione della BERS. (Fonte: addetto finanziario presso l Ambasciata d Italia ad Ankara). TOP Il disavanzo commerciale della Turchia raggiunge il picco a novembre Il disavanzo delle partite correnti della Turchia è stato di 5,6 miliardi di dollari nel mese di novembre, con un aumento di più di 1,4 miliardi di dollari su base annua, secondo i dati della Banca centrale turca. Il deficit delle partite correnti nel periodo gennaio-novembre si è ridotto a 38,7 miliardi di dollari, 18 miliardi di dollari in meno rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Nei primi 11 mesi del 2014, si è registrato un calo di 15,2 miliardi di dollari nel deficit del commercio estero (56,7 miliardi di dollari) e un avanzo di 2,4 miliardi di dollari nel settore dei servizi. TOP Le esportazioni turche raggiungono livelli record nel 2014 Secondo i dati rilasciati dall Assemblea degli esportatori turchi (TIM), le esportazioni della Turchia hanno raggiunto il record storico nel 2014, toccando i 157,6 miliardi di dollari, in aumento del 4% rispetto il livello di 152 miliardi di dollari nel Il 78,8% delle esportazioni del paese sono prodotti industriali, con il settore automobilistico in cima alla lista (22,2 miliardi di dollari), seguito dal settore tessile e delle confezioni (18,7 miliardi di dollari) e dal settore chimico (17,8 miliardi di dollari). Principali destinatari delle esportazioni turche nel 2014 sono stati Germania (9,82%), Iraq (7,05%), Gran Bretagna (6,38%), Italia (4,64%) e Francia (4,26%). Secondo il piano a medio termine, l obiettivo nel 2015 è quello di raggiungere 173 miliardi di dollari in esportazioni. TOP Il piano di investimenti pubblici del governo turco nel 2015 È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il piano di investimenti pubblici del governo turco nel 2015, varato dal Ministero dello Sviluppo in linea con gli obiettivi del Decimo piano di sviluppo e del piano di sviluppo a medio termine Il piano comprende progetti, 162 progetti in più rispetto lo scorso anno, e con un budget di 477 miliardi di lire turche, il costo degli investimenti ha registrato un incremento dell 8,9% rispetto al piano precedente. L allocazione della spesa pubblica è stata pari a 53,5 miliardi di lire turche di cui circa 75% saranno coperti dal bilancio centrale dello Stato. I tre settori che assorbiranno le quote maggiori di investimenti pubblici saranno il settore dei trasporti (14,5 miliardi di lire turche progetti), dell educazione (10 miliardi progetti) e dell agricoltura (6,8 miliardi- 306 progetti). TOP La BERS investe 275 milioni di dollari in energia geotermica in Turchia Il Direttore per l energia della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS), Nandita Parshad, ha annunciato gli investimenti in programma in Turchi nel settore energetico. Osservando che il potenziale geotermico del paese è di quattro gigawatt mentre la capacità utilizzata è solo di 350 megawatt, Parshad ha spiegato che lo sviluppo dell energia geotermica in Turchia richiede vasti investimenti. La Banca sta realizzando un investimento di 150 milioni di dollari a Germencik, nella provincia di Aydın, per una centrale geotermica il cui costo totale è di 970 milioni di dollari. Questo impianto di energia geotermica è il secondo più grande nel mondo e il più grande in Turchia. Parshad ha inoltre sottolineato che un ulteriore importo di 125 milioni di dollari saranno investiti in operazioni di prospezione e di perforazione per l energia geotermica. 100 milioni di dollari saranno forniti dai fondi propri della Banca mentre 25 milioni di dollari dal Clean Technology Fund, creato nel 2009 dalla Banca mondiale per stanziare fondi per le tecnologie a basse emissioni di carbonio e per ridurre le emissioni di gas a effetto serra. TOP 4

5 La BERS abbassa la stima di crescita della Turchia La BERS ha tagliato la stima di crescita per la Turchia dal 3,2 al 3% nel 2015, citando la debolezza della domanda esterna e una minore spesa da parte dei turisti russi come potenziali fattori negativi. L ultimo economic outlook della BERS segnala che un forte calo del prezzo del petrolio ha accumulato la pressione su una già fragile Russia e sta frenando la crescita in paesi esportatori di energia e altri paesi emergenti, con stretti legami con la più grande economia dell Europa orientale. Il rapporto della BERS è stato principalmente incentrato sulle sfide che l economia russa sta affrontando e sui suoi effetti di ricaduta sui paesi collegati. La Turchia, dove la BERS è attiva da cinque anni, è diventata il più grande singolo destinatario di finanziamenti della BERS con investimenti totali di 1,4 miliardi di euro nel 2014 da 920 milioni di euro nel TOP Banca Mondiale: la Turchia può entrare nel club delle nazioni ad alto reddito La Turchia ha le carte in regola per diventare una nazione ad alto reddito entro 5 anni, se riuscirà ad incrementare la sua produttività e completare il processo di riforme avviato, afferma Martin Raiser, Direttore per la Turchia della Banca Mondiale. Dopo più di un decennio di crescita, il mutamento del contesto finanziario internazionale, il consistente deficit delle partite correnti e la contrazione degli investimenti dall estero hanno rallentato la corsa dell economia del paese. La Banca Mondiale reputa la Turchia in grado di issarsi, dagli attuali 11 mila dollari pro capite del 2013, al di sopra della soglia di reddito pro capite appannaggio delle economie ad alto reddito pari a dollari. Un recente report della Banca Mondiale ha evidenziato il rallentamento dei flussi in entrata degli investimenti esteri successivi al picco della crisi finanziaria del A conferma di tali affermazioni, la Banca Mondiale valuta positivamente la presentazione nel 2013 da parte del governo di un piano di riforme volto ad accrescere la capacità delle istituzioni di attrarre investimenti esteri, diversificare la produzione ed accrescere il tasso di occupazione. In termini di bilancia commerciale, la caduta dei prezzi petroliferi non potrà che rappresentare un beneficio per la Turchia, ancora fortemente dipendente dalle risorse energetiche estere. A tal riguardo, il quadro di incertezze geopolitiche dell area può aiutare la Turchia a diventare un hub energetico regionale atto a garantire stabilità e sicurezza dei flussi energetici dell area. TOP Gare e Annunci BeautyEurasia Exhibition in IFM, Istanbul Expo Center The 11th edition of BeautyEurasia Exhibition will be held between 30 April and 2 May 2015 in IFM, Istanbul Expo Center. The 2014 edition of Beauty Eurasia revealed very successful results by hosting 550 exhibitors from 44 countries including national and country groups from Italy, France, Germany, Spain, Poland, Bulgaria, Korea, Thailand, Morocco, Malaysia, Taiwan and China. BeautyEurasia 2014 recorded 14% increase in the number of general visitors with industry professional visitors from 104 countries mainly from the Eurasian Region. TOP Bursa Metropolitan Municipality Waste Water Treatment Projects Bursa Metropolitan Municipality announced the tender for the procurement and commissioning of 60 LRS and 12 Tram vehicles required by the Light Train System Project. The tender has been published in the public procurement bulletin on 16 January 2015 with registration no: 2015/3101. Companies interested can obtain tender documents from Bursa Metropolitan Municipality, Arabayatağı Campus, Support Services Department, Tender Branch Office, Mimar Sinan Mahallesi Emniyet Caddesi No:1/26 Yıldırım - Bursa in return for 1000 TL. The deadline for bids is 23 February TOP 5

6 Dam and the irrigation facilities, material quarries, an aggregate crushing & washing sieve and a concrete batch plant. TOP AYGM, Ankara Metro Projects Ministry of Transportation, Maritime Affairs and Communication, General Directorate of Infrastructure Investments (AYGM) announced the tender for the construction of Çayyolu Warehouse and the procurement, installation and commissioning works of electro-mechanical systems of the Ankara metro project. The tender has been published in the public procurement bulletin on 15 January 2015 with registration no: 2014/ Interested companies can obtain the tender documents from AYGM, Hakkı Turaylıç Caddesi No: 5 D Blok 7th floor Emek, Ankara, in return for 1500 TL. The deadline for bids is 27 February TOP Indicatori Macroeconomici PIL Nel terzo trimestre del 2014 il tasso di crescita del PIL è stato pari al 1,7% (2,1% nel secondo trimestre). Nel 2013, il tasso di crescita del PIL è stato pari al 4%, in aumento rispetto al 2,2% del Inflazione Nel mese di dicembre 2014, l inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia è cresciuta del 8,17% su base annua. Nel 2013, l inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia è stata pari al 7,4%. Interscambio con l Italia Nel mese di novembre, l Italia si è collocata al quarto posto con 17,5 miliardi di interscambio totale di cui 11 miliardi di import (-6,3%) e 6,5 miliardi di export (+6,8%). Nel periodo, l Italia si conferma quinto fornitore (dietro Russia, Cina, Germania e Stati Uniti) e quarto cliente (dopo Germania, Iraq e Regno Unito). Nel 2013 l Italia si era posizionata al quarto posto nella graduatoria dei Paesi partner della Turchia, dopo Germania, Russia e Cina, con un interscambio pari a 19,6 miliardi di dollari. Borsa di Istanbul Borsa di Istanbul (BIST-100) al 26 gennaio 2015 Cambio al 26 gennaio Euro = 2,6497 TL 1 Dollaro = 2,3610 TL Cronache Economiche A cura di: Redazione: In collaborazione con: Filippo Manara Duygu Toprak ICE Agenzia Ufficio Istanbul Per info: 6

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Il tasso di disoccupazione in Turchia ancora a doppia cifra In aumento l export delle auto dalla Turchia verso l Europa La

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Turchia pronta a lanciare l offerta per privatizzare autostrade e ponti Privatizzazione della rete del gas di Istanbul Fiat

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Scatta l alleanza tra Milano ed Expo Antalya 2016 Presidente dell ISPAT: Opportunità per i produttori di turbine eoliche in

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Stop ai lavori per la costruzione del terzo aeroporto di Istanbul Gazprom principale fornitore di gas della Turchia Pacchetto

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Turchia inaugura il padiglione ad Expo Milano ISPAT guida le agenzie mondiali di promozione degli investimenti Turchia seconda

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Negoziati bilaterali nel settore dell aviazione civile tra la Turchia e l Italia Ferrero acquisisce il più grande esportatore

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Vertice G20 Agricoltura ad Istanbul Bari decima destinazione in Italia servita da Turkish Airlines Istanbul ospita la fiera

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Turchia: a GE Oil & Gas - Nuovo Pignone contratto per gasdotto Tanap Via al progetto metropolitana per il terzo aeroporto di

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Evento sulla tutela della proprietà intellettuale Intesa Sanpaolo: apre la nuova filiale a Istanbul Astaldi: via libera a finanziamento

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi La Fiat avvia la produzione di un nuovo modello in Turchia Commercio elettronico in crescita in Turchia Lo sviluppo del jet

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale TAIW AN Dati di base Superficie 36.180 kmq Popolazione 21.800.000 Densità di popolazione Lingua ufficiale Religione Unità monetaria Forma istituzionale Sede di governo 602,5 abitanti/kmq Cinese tradizionale

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Il B20 propone di creare un quadro di principi comuni sugli investimenti Nomi nuovi alla gestione dell economia turca Accordo

Dettagli

Newsletter. maggio 2014

Newsletter. maggio 2014 Newsletter maggio 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES 1 Asia Crescita: 2011: 7,8 % 2012: 7,7 % Entro 2050: Pil: $148.000 Miliardi (45% dell output globale) Reddito pro-capite: $38.000 (superiore

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania marzo

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi Gennaio 2014: indice di produzione industriale più alto da ottobre 2011 BTK: nel 2013 spesi 32 miliardi di Lire turche in comunicazione

Dettagli

1.3. La nuova geografia economica mondiale

1.3. La nuova geografia economica mondiale 28 A cavallo della tigre 1.3. La nuova geografia economica mondiale Internet, elettronica, auto: da Occidente a Oriente Negli ultimi tre-cinque anni si sono verificati mutamenti molto profondi nell importanza

Dettagli

OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN

OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN OPPORTUNITÀ ECONOMICHE IN AZERBAIGIAN Treviso, 7 giugno 2013 AMBASCIATA DELLA REPUBBLICA DELL AZERBAIGIAN IN ITALIA FATTI SALIENTI Data di fondazione 28 maggio 1918 Indipendenza 18 ottobre 1991 Relazioni

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

L impatto della crisi finanziaria internazionale in Messico

L impatto della crisi finanziaria internazionale in Messico L impatto della crisi finanziaria internazionale in Messico A cura del CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale) n. 18 - Ottobre 2010 ABSTRACT - L economia messicana era in difficoltà già prima della

Dettagli

LE RELAZIONI ECONOMICHE TRA L ITALIA E IL MEDITERRANEO

LE RELAZIONI ECONOMICHE TRA L ITALIA E IL MEDITERRANEO 4 Rapporto Annuale LE RELAZIONI ECONOMICHE TRA L ITALIA E IL MEDITERRANEO Torino, 23 Gennaio 2015 Massimo DEANDREIS Direttore Generale - SRM La vocazione mediterranea dell Italia Trasformare la vocazione

Dettagli

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania Il mercato tedesco dell odontoiatria e la congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania L economia tedesca verso il ristagno Molti ritengono ormai che l economia tedesca

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Investimenti Esteri Agenzia ICE Mosca Settembre 2014 3 INVESTIMENTI ESTERI La Russia ha ricevuto negli ultimi anni ingenti investimenti esteri. Nel 2013 gli investimenti

Dettagli

2012 Scenari Energetici al 2040

2012 Scenari Energetici al 2040 212 Scenari Energetici al Sommario Fondamentali a livello globale 2 Settore residenziale e commerciale 3 Settore dei trasporti 4 Settore industriale 5 Produzione di energia elettrica 6 Emissioni 7 Offerta

Dettagli

NOTE DI APPROFONDIMENTO

NOTE DI APPROFONDIMENTO Fondazione Manlio Masi Osservatorio nazionale per l internazionalizzazione e gli scambi NOTE DI APPROFONDIMENTO Nota 2 Le materie prime energetiche nel commercio estero italiano (Aprile 2006) 1 LE MATERIE

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 16 marzo 2015 S.A.F.

Dettagli

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana BIELORUSSIA Capitale Minsk Popolazione (milioni) 9,34 81/100 70/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 150,42 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali

IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE. Francesco Asdrubali IL CONTESTO ENERGETICO MONDIALE Francesco Asdrubali INDICE FATTORI DOMINANTI DEL PANORAMA ENERGETICO MONDIALE CRESCITA ECONOMICA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE PREZZI CO2 PRICING DOMANDA E OFFERTA DI ENERGIA

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale

Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ambasciata d Italia ad Ankara Ufficio Economico e Commerciale Ultimi Sviluppi A gennaio calano gli Investimenti Diretti Esteri in Turchia Dall Arabia Saudita la prima offerta per la costruzione della centrale

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

Dati generali e indici di rischio

Dati generali e indici di rischio ANGOLA Dati generali e indici di rischio Capitale Luanda Popolazione (milioni) 20,82 61/100 80/100 70/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 131,79 controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA BCE

PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA BCE Riquadro PROIEZIONI MACROECONOMICHE PER L AREA DELL EURO FORMULATE DAGLI ESPERTI DELLA Le prospettive economiche attuali sono altamente incerte poiché dipendono in misura decisiva dalle imminenti decisioni

Dettagli

Volume mondiale Esportazioni

Volume mondiale Esportazioni Italia - l auto in cifre Italia La mobilità globale delle merci e il ruolo della strada Dati, proiezioni e considerazioni sul Commercio Estero Mondiale, e sulle valutazioni tradizionali delle varie modalità

Dettagli

CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO

CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO Italian Trade Commission - ICE Trade Promotion Section of the Italian Embassy Beirut Office LIBANO CONGIUNTURA E COMMERCIO ESTERO 2009-2010 GIUGNO 2010 ANDAMENTO CONGIUNTURALE Per il 2009 i dati indicano

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

PMI e mercato dei capitali:

PMI e mercato dei capitali: PMI e mercato dei capitali: Focus su AIM Italia e programma ELITE Barbara Lunghi Head of Mid & Small Caps - Primary Markets Borsa Italiana London Stock Exchange Group L offerta di Borsa Italiana per le

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responsabilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato nell autunno 2011 il suo parere sull andamento economico nel

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

LA FILIERA AUTOMOTIVE IN MAROCCO

LA FILIERA AUTOMOTIVE IN MAROCCO Ufficio di Casablanca - Sezione per la Promozione degli Scambi dell Ambasciata d Italia in Marocco LA FILIERA AUTOMOTIVE IN MAROCCO (novembre 2014) In base ai dati diramati dal Governo marocchino, il settore

Dettagli

Le infrastrutture strategiche per lo sviluppo nella programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013

Le infrastrutture strategiche per lo sviluppo nella programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013 Le infrastrutture strategiche per lo sviluppo nella programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013 Anna Maria Fontana Responsabile divisione VII DPS-DGPRUN Investimenti pubblici in infrastrutture

Dettagli

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo Cina: il dare e l avere con il resto del mondo ECONOMIA di Stefano Chiarlone e Francesco Giordano Circolano troppi luoghi comuni sulla potente locomotiva asiatica. Ci sono Paesi ad alta specializzazione

Dettagli

FOCUS PRODUZIONE AUTOVEICOLI - NAFTA NAFTA. ANFIA Area Studi e statistiche 02.02.2015 1

FOCUS PRODUZIONE AUTOVEICOLI - NAFTA NAFTA. ANFIA Area Studi e statistiche 02.02.2015 1 NAFTA: Con 17,4 milioni di autoveicoli, la produzione del 2014 rappresenta il terzo miglior risultato dell industria autoveicolistica dell area. Il Messico diventa il settimo maggior produttore del mondo,

Dettagli

contents: La calda estate dei mercati finanziari Effetti sulle economie emergenti

contents: La calda estate dei mercati finanziari Effetti sulle economie emergenti Anno II_ N 8_Settembre 27 contents: La crisi dei mutui subprime statunitensi di quest estate è stata generata da livelli troppo bassi di percezione del rischio nel mercato del credito e comporterà un ricorso

Dettagli

L impatto della crisi finanziaria internazionale in Argentina

L impatto della crisi finanziaria internazionale in Argentina L impatto della crisi finanziaria internazionale in Argentina A cura del CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale) n. 16 - Ottobre 2010 ABSTRACT - La crisi economica del 2008 ha colto l Argentina

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%.

UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%. UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%. I Paesi dell Unione europea allargata e dell EFTA ad aprile 2015 registrano 1.209.551 nuove immatricolazioni di autovetture,

Dettagli

L impianto di Bangkok dove nascerà il nuovo tubolare da bici

L impianto di Bangkok dove nascerà il nuovo tubolare da bici L impianto di Bangkok dove nascerà il nuovo tubolare da bici di a.d.p. Lo scorso gennaio, nella capitale tailandese, il presidente e amministratore delegato di Vittoria Industries, Rudie Campagne, ha inaugurato

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

Geopolitica e trasporto di energia ovvero come può il commercio aiutare a conoscersi e allontanare le guerre

Geopolitica e trasporto di energia ovvero come può il commercio aiutare a conoscersi e allontanare le guerre Geopolitica e trasporto di energia ovvero come può il commercio aiutare a conoscersi e allontanare le guerre Antonio Sileo IEFE - Università Bocconi GREEN WEEK 2015, Padova 19 febbraio Contesto L energia

Dettagli

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI SELEZIONA E SVILUPPA OCCASIONI PER ENTRARE NEI MIGLIORI DEPARTEMENT STORE E RETAILS CHI SIAMO CREIAMO OPPORTUNITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Gennaio 2015 confidenziale Anthony Old 0 Sommario Presentazione del Gruppo ArcelorMittal Il nostro progetto per ILVA Il principale produttore

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite 8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano, 9 ottobre 214 Agenda 1 Italia: in lento recupero dal 215 2 Consumi: il peggio è alle spalle?

Dettagli

Febbraio 2015. Soluzioni Energetiche Intelligenti da un Leader Mondiale

Febbraio 2015. Soluzioni Energetiche Intelligenti da un Leader Mondiale Febbraio 2015 Soluzioni Energetiche Intelligenti da un Leader Mondiale Agenda 1. Chi è SunEdison? 2. Il mercato energetico mondiale oggi 3. La nostra strategia Dove siamo diretti? 4. TerraForm Power P.

Dettagli

Newsletter. giugno 2014

Newsletter. giugno 2014 Newsletter giugno 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli

II. Produzioni e consumi di energia elettrica in Italia

II. Produzioni e consumi di energia elettrica in Italia IMPATTO AMBIENTALE CAUSATO DALLA LIBERALIZ- ZAZIONE DEL MERCATO DELL'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA II. Produzioni e consumi di energia elettrica in Italia di Marco CALDIROLI e Luigi MARA Queste note focalizzano

Dettagli

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 22 maggio 2014 Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 Un modello economico basato su bassi costi, massicci afflussi di capitali ma anche politiche monetarie molto espansive messe in

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania Percepire responibilità per l Europa Il consiglio di esperti economici, che ha pubblicato recentemente il suo parere sull andamento economica nel 2011/2012

Dettagli

Brasile: lo scenario politico-economico. Luciano Mario Bencivinni Political Risk & Country Analysis, Political stadies Aprile, 2014

Brasile: lo scenario politico-economico. Luciano Mario Bencivinni Political Risk & Country Analysis, Political stadies Aprile, 2014 Brasile: lo scenario politico-economico Luciano Mario Bencivinni Political Risk & Country Analysis, Political stadies Aprile, 2014 AGENDA INFORMAZIONI DI BASE BACKGROUND POLITICO Continuità politica Il

Dettagli

Nuove iniziative per la crescita e lo sviluppo delle PMI italiane: il progetto Elite

Nuove iniziative per la crescita e lo sviluppo delle PMI italiane: il progetto Elite Nuove iniziative per la crescita e lo sviluppo delle PMI italiane: il progetto Elite 12 Dicembre 2012 Denny De Angelis Luca Peyrano 1 Come sarebbe l Italia con 1.000 società quotate Manuela Geranio, Emilia

Dettagli

III Forum «Investire nella nuova Russia» Il mercato russo: opportunità di crescita e di raccolta per le imprese italiane

III Forum «Investire nella nuova Russia» Il mercato russo: opportunità di crescita e di raccolta per le imprese italiane III Forum «Investire nella nuova Russia» Il mercato russo: opportunità di crescita e di raccolta per le imprese italiane Prof. Maurizio Dallocchio CReSV, Università Bocconi Milano, 6 novembre 2013 Agenda

Dettagli

La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica

La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica La logistica di CEVA per il settore Machinery Integratore di competenze e visibilità lungo la catena logistica Davide Albanesi, Auto & Industry Sales Director, CEVA Italy Bologna, 19 Marzo 2015 Agenda

Dettagli

Gruppo SACE - Country Risk Map

Gruppo SACE - Country Risk Map FILIPPINE Capitale Manila Popolazione (milioni) 97,48 37/100 63/100 67/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 454,29 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia

Gli investimenti pubblici in Italia, Germania e Francia. (valori concatenati; 2007=100) 70 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Italia Germania Francia Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Il monitoraggio degli effetti della politica monetaria: il Quantitative easing

Il monitoraggio degli effetti della politica monetaria: il Quantitative easing Il monitoraggio degli effetti della politica monetaria: il Quantitative easing Daniela Fantozzi e Claudio Vicarelli fantozzi@istat.it cvicarelli@istat.it Forum PA, Roma 28 Maggio 2015 Indice 1. Il monitoraggio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Milano, 19 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA Milano, 19 marzo 2015 FIRST CAPITAL: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 E AVVIA L EMISSIONE DI UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO FINO A EURO 10 MILIONI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA,

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO AGGIORNAMENTO 2012 Si tratta di un Rapporto riservato. Nessuna parte di esso

Dettagli

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE COMUNICATO STAMPA Il Sistema Confidi al centro dello studio curato da Fondazione Rosselli, Gruppo Impresa, Unicredit in collaborazione con l Università degli Studi di Torino CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI

Dettagli

L economia italiana: tendenze e prospettive

L economia italiana: tendenze e prospettive L economia italiana: tendenze e prospettive (05) Gli scambi con l estero Michele Benvenuti Università di Siena Anno accademico 2014/15 Grado di apertura: export (beni e servizi) / PIL Paese 2007 2010 2014

Dettagli

Lo scenario economico internazionale

Lo scenario economico internazionale Il recente andamento del commercio internazionale e la posizione dell Italia La marcata espansione del commercio internazionale è un aspetto decisivo dell attuale fase dell economia mondiale. Nell ultimo

Dettagli

Nel turismo è la Spagna il paese più competitivo

Nel turismo è la Spagna il paese più competitivo Nel turismo è la Spagna il paese più competitivo Mentre i cugini iberici conquistano la vetta del Travel & Tourism Competitiveness Index, l Italia si accontenta di un ottava posizione, dopo Francia, Germania

Dettagli

UNIONE EUROPEA Il mercato auto recupera appena lo 0,9% a novembre 2013 e riduce la perdita da inizio anno al 2,8%.

UNIONE EUROPEA Il mercato auto recupera appena lo 0,9% a novembre 2013 e riduce la perdita da inizio anno al 2,8%. UNIONE EUROPEA Il mercato auto recupera appena lo 0,9% a novembre 2013 e riduce la perdita da inizio anno al 2,8%. Dopo sei trimestri consecutivi di flessione, il PIL nell'area dell'euro è cresciuto dello

Dettagli

India: come rilanciare crescita e occupazione

India: come rilanciare crescita e occupazione India: come rilanciare crescita e occupazione ECONOMIA di Stefano Chiarlone L India cresce a un tasso in grado di ridurre sensibilmente la povertà. Ma per mantenere questo ritmo occorre superare una serie

Dettagli

2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4

2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4 2.3. LA CONGIUNTURA E IL CONTESTO ECONOMICO DI RIFERIMENTO 4 2.3.1. IL CONTESTO INTERNAZIONALE Fin dalla primavera la ripresa dell economia mondiale ha perso vigore. Le turbolenze finanziarie e il peggioramento

Dettagli

LE STRUTTURE FINANZIARIE DEI PRINCIPALI PAESI INDUSTRIALIZZATI

LE STRUTTURE FINANZIARIE DEI PRINCIPALI PAESI INDUSTRIALIZZATI Corso di Economia finanziaria LE STRUTTURE FINANZIARIE DEI PRINCIPALI PAESI INDUSTRIALIZZATI Dott.ssa Arianna Moschetti Sommario Cosa si intende per sistema finanziario Sistemi Bank o Market oriented Sistema

Dettagli

COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE

COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE Pellini Stefania - Pupo Rosina -Tarantini Thomas Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Corso di Politica Economica Avanzato

Dettagli

Ambasciata d'italia ad Ankara Ufficio Commerciale

Ambasciata d'italia ad Ankara Ufficio Commerciale Ambasciata d'italia ad Ankara Ufficio Commerciale (Dal 6 al 24 luglio 2012 - n. 20) Prot. Nr. 1986 Ambasciata d Italia in Ankara, Ufficio Commerciale, Atatürk Bulvarı 118, 06680, Ankara, www.ambankara.esteri.it

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ Se confrontata con i principali paesi europei, l Italia si colloca nella fascia bassa, per quanto riguarda la presenza di imprese estere sul proprio territorio.

Dettagli

Newsletter. agosto 2014

Newsletter. agosto 2014 Newsletter agosto 2014 Il presente documento è stato preparato da Tosetti Value S.I.M. S.p.a. autorizzata e regolamentata dalla Banca di Italia. Il presente documento può essere distribuito a soggetti

Dettagli