DOCUMENTO DI STIPULA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DI STIPULA"

Transcript

1 1 PATTO TERRITORIALE PREMESSO CHE I Soggetti pubblici e privati locali si sono impegnati per l impostazione e la predisposizione del Patto territoriale della provincia di Pisa, quale espressione dell intento comune rivolto alla riqualificazione e allo sviluppo delle aree industriali e all ammodernamento delle infrastrutture di servizio e di comunicazione nell area territoriale ; la proposta di Patto territoriale della provincia di Pisa, é stata avviata in data 18 Novembre 1998 all istruttoria della Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., istituto convenzionato con il Ministero del Tesoro, Bilancio e Programmazione Economica, da parte della Provincia di Pisa, Soggetto Responsabile individuato nella seduta del 4/12/1998 dai soggetti promotori del Patto (Provincia di Pisa, Comunità Montana dell Alta Val di Cecina, Parco Naturale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, Comune di Santa Croce sull Arno, Comune di Pisa, Comune di Peccioli, Comune di Bientina, Comune di Riparbella, Comune di Buti, Comune di Monteverdi Marittimo, Comune di Terricciola, Comune di Castellina Marittima, Comune di Calci, Comune di Cascina, Comune di Guardistallo, Comune di Vecchiano, Comune di Capannoli, Comune di Ponsacco, Comune di San Miniato, Comune di Crespina, Comune di Calcinaia, Comune di Chianni, Comune di San Giuliano Terme, Comune di Castelnuovo Val di Cecina, Comune di Castelfranco di sotto, Comune di Volterra, Comune di Vicopisano, Comune di Lajatico, Comune di Casale Marittimo, Comune di Pomarance, Comune di Orciano Pisano, Comune di Montopoli in Val d Arno, Comune di Fauglia, Comune di Casciana Terme, Comune di Lari, Comune di Lorenzana, Comune di Montecatini Val di Cecina, Comune di Montescudaio, Comune di Palaia, Comune di Pontedera, Comune di Santa Luce, Comune di Santa Maria a Monte); il contenuto del Patto territoriale della provincia di Pisa e costituito da: - Protocollo di Concertazione del 27 Luglio 1998 (All. n 1) ; - Accordo tra Soggetti Pubblici: Protocollo di intesa sottoscritto da Soggetti Promotori e Regione Toscana in data 24/11/98 (All. n 2) ; - Relazione finale sulle attività di assistenza tecnica (di cui al punto 1.8 del Comunicato del Ministero del Tesoro, del Bilancio e della P.E. del ) svolte da BIC Toscana S.C.p.A.; l istruttoria bancaria, di cui alla relazione conclusiva del soggetto istruttore, Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., e stata inoltrata con parere favorevole al Ministero del Tesoro, del Bilancio e della P.E. per l esercizio delle relative competenze, entro il 10/4/99 per il conseguente inserimento nell apposita graduatoria di cui al punto 4 della delibera CIPE del 19/02/1999. il Ministero del Tesoro, Bilancio e Programmazione Economica in data 31 Maggio 1999 ha approvato il Patto Territoriale con decreto n del Direttore Generale del Servizio per la Programmazione Negoziata e lo ha trasmesso al Soggetto

2 Responsabile, Provincia di Pisa, in data 20 ottobre 1999 (All n 3); i soggetti beneficiari sono stati resi edotti delle conclusioni di rispettiva competenza dell istruttoria definitiva redatta dalla Banca Nazionale del Lavoro s.p.a. VISTI la Delibera del CIPE del 21 marzo 1997 Disciplina della programmazione negoziata e successive modificazioni; la delibera CIPE n. 11 del 19 febbraio 1999 pubblicata nella gazzetta ufficiale n. 78 del 3 aprile 1999 che al punto 3 stabilisce l assegnazione delle risorse per il finanziamento dei patti territoriali inclusi nel bando con scadenza 10 aprile 1999 la graduatoria, di cui alla sopracitata delibera CIPE, definita in data 31 maggio 1999 per i patti delle aree depresse del centro nord, tra i quali quello della provincia di Pisa, e per i quali non è garantita la totale copertura finanziaria con risorse destinate dal CIPE; la conferenza Stato-Regioni del 27/5/1999 nella quale le Regioni interessate hanno dichiarato la propria disponibilità a provvedere alla copertura finanziaria degli oneri per la realizzazione delle opere infrastrutturali previste nei predetti patti territoriali; la deliberazione n. 169 del 3 giugno 1999 della Giunta provinciale di Pisa con la quale la Provincia di Pisa si impegna a provvedere al finanziamento delle opere infrastrutturali previste nel Patto territoriale anche mediante l utilizzo di eventuali economie conseguite in sede di attuazione delle iniziative del Patto. la deliberazione della Giunta Regionale Toscana n. 659 del 7/6/1999 con la quale la stessa si impegna a concorrere al finanziamento delle opere infrastrutturali previste nel patto territoriale di Pisa a valere, dove sussistano le condizioni, sull intesa istituzionale di programma sottoscritta il 3 marzo 1999 fino alla concorrenza di 10 miliardi; la delibera CIPE del 9 giugno 1999, pubblicata sulla gazzetta ufficiale n. 182 del 5 agosto 1999 con la quale è stata garantita la copertura finanziaria della componente privata di tutti i patti del centro Nord utilmente inseriti nella graduatoria conclusasi il 31 maggio 1999; in particolare il punto 2 della predetta delibera CIPE del 9 giugno 1999 relativo al riutilizzo, nei limiti degli importi destinati a ciascun patto delle risorse finanziarie derivanti da eventuali rinunce, revoche, economie conseguite in sede di attuazione dei medesimi patti territoriali, secondo le procedure di cui al punto 2.10 della delibera CIPE del 21 marzo 1997; l intesa istituzionale di programma Governo-Regione Toscana con la quale il Patto territoriale è stato inserito tra le azioni attuative della Regione Toscana; l elenco degli interventi infrastrutturali risultanti dall istruttoria conclusiva della Banca Nazionale del Lavoro s.p.a. (All. n 4);

3 l elenco delle iniziative private risultanti dall istruttoria conclusiva della Banca Nazionale del Lavoro s.p.a. (All. n 5). CONSIDERATO CHE il sopracitato decreto ministeriale n 1069 del 31 maggio 1999 ha approvato il patto della provincia di Pisa quale risulta a conclusione della relativa istruttoria bancaria per l importo complessivo di lire (novantottomiliardinovecentosettantottomilioni) di cui lire (settantatremiliardinovecentoventitremilioni) a carico delle risorse CIPE per la copertura finanziaria della componente imprenditoriale e lire (venticinquemiliardicinquantacinquemilioni) a carico di Regione ed enti locali per la copertura finanziaria della componente infrastrutturale; ai sensi del punto della delibera CIPE del 21 marzo 1997 la stipula del Patto Territoriale da parte dei soggetti sottoscrittori deve avvenire entro sessanta giorni dall emanazione del Decreto Ministeriale (20 ottobre 1999). TUTTO QUANTO CIÒ PREMESSO I SOGGETTI SOTTOSCRITTORI: la Regione Toscana, il Soggetto Responsabile, gli Enti Locali, gli altri soggetti pubblici locali coinvolti nell attuazione del patto, le rappresentanze locali degli imprenditori e dei lavoratori che hanno promosso il patto, le banche, le finanziarie e i soggetti beneficiari, con la sottoscrizione del presente atto, STIPULANO IL Patto Territoriale CONCORDANO CHE le premesse e gli allegati fanno parte integrante del presente atto; la Provincia di Pisa, ai sensi e per gli effetti di cui alla delibera Cipe del 21 marzo 1997 e successive modificazioni e integrazioni, è il Soggetto Responsabile del Patto territoriale. ACCETTANO incondizionatamente le risultanze scaturite dall istruttoria conclusiva della Banca Nazionale del Lavoro s.p.a. e le decisioni assunte dal soggetto promotore e dal soggetto responsabile nella fase di approntamento del Patto per la relativa istruttoria. CONFERMANO E SI IMPEGNANO al rispetto degli specifici impegni e degli obblighi già assunti mediante la sottoscrizione del

4 Protocollo di Concertazione e dell Accordo tra Soggetti Pubblici e derivanti dall istruttoria conclusiva bancaria, ai sensi e per gli effetti di cui alla Delibera CIPE del 21 marzo In particolare, secondo quanto disposto dal punto 2.4 della citata delibera: 1. la Regione Toscana, coerentemente con la sottoscrizione della Intesa Istituzionale di Programma Governo-Regione e con l Accordo fra Soggetti Pubblici, conferma l inserimento del Patto territoriale tra le azioni e le iniziative attuative dei programmi regionali, compresi quelli di rilevanza comunitaria; 2. gli Istituti di credito (Banca di Credito Cooperativo di Cascina, Banca di Credito Cooperativo di Fornacette, Cassa di Risparmio di San Miniato, Cassa di Risparmio di Volterra, Cassa di Risparmio di Pisa, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Toscana, Mediocredito Toscano) confermano l impegno assunto mediante la sottoscrizione del Protocollo di Concertazione con particolare riferimento alla parte relativa al sostegno finanziario degli interventi produttivi per le quote di investimento non coperte da risorse proprie o dal finanziamento pubblico; 3. i Soggetti Promotori e la Regione Toscana confermano gli impegni assunti mediante la sottoscrizione del protocollo di intesa per l Accordo fra Soggetti Pubblici e si impegnano ulteriormente a dare piena attuazione alla Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni, nonché a tutte le altre norme di semplificazione ed accelerazione procedimentale; 4. I soggetti privati beneficiari dei progetti d investimento confermano e si impegnano a realizzare i progetti di investimento approvati e finanziati nel rispetto dei tempi e delle modalità indicate nella relazione istruttoria conclusiva predisposta dalla Banca Nazionale del Lavoro; 5. I soggetti pubblici titolari dei progetti infrastrutturali confermano e si impegnano a realizzare gli interventi infrastrutturali attivando e coordinando tutti gli organi competenti nel rispetto dei tempi e delle modalità indicate nella relazione istruttoria conclusiva predisposta dalla Banca Nazionale del Lavoro; 6. La Provincia di Pisa conferma e si impegna a svolgere le funzioni di Soggetto Responsabile del Patto territoriale, funzioni ad esso attribuite ed individuate al punto 2.5 della Delibera CIPE del Disciplina della Programmazione Negoziata. Pisa 13 Dicembre 1999 Letto, confermato e sottoscritto: Regione Toscana; Provincia di Pisa;

5 Comuni di Bientina, Buti, Calci, Calcinaia, Capannoli, Casale Marittimo, Casciana Terme, Cascina, Castelfranco di Sotto, Castellina Marittima, Castelnuovo Val di Cecina, Chianni, Crespina, Faglia, Guardistallo, Lajatico, Lari, Lorenzana, Montecatini Val di Cecina, Montescudaio, Monteverdi Marittimo, Montopoli Val d Arno, Orciano Pisano, Palaia, Peccioli, Pisa, Pomarance, Ponsacco, Pontedera, Riparbella, Santa Croce sull Arno, San Giuliano Terme, San Miniato, Santa Luce, Santa Maria a Monte, Terricciola, Vecchiano, Vicopisano, Volterra; Comunità Montana Alta Val di Cecina; Parco Naturale Migliarino San Rossore, Massaciuccoli; Consorzio Sviluppo Valdera; Camera di Commercio di Pisa; Società Aeroporto Toscano; Consorzio Pisano Trasporti; GEA; AGES; Unione Industriale Pisana, API Toscana; Confcommercio, Confesercenti; Unione Provinciale Cooperative, Unione Provinciale Cooperative Italiane, Lega Cooperative; C.N.A., C.A.S.A., Confartigianato, A.C.A.I.; Associazione Conciatori, Consorzio Conciatori; C.G.I.L., C.I.S.L., U.I.L., U.G.L.; Banca di Credito Cooperativo di Cascina, Banca di Credito Cooperativo di Fornacette, Cassa di Risparmio di San Miniato, Cassa di Risparmio di Volterra, Cassa di Risparmio di Pisa, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Toscana, Monte dei Paschi di Siena, Mediocredito Toscano.

Diminuzione Gestione dei Rifiuti Pillar 10

Diminuzione Gestione dei Rifiuti Pillar 10 Diminuzione Gestione dei Rifiuti Pillar 10 È noto che il turismo oltre a innescare un maggior consumo di risorse (acqua, energia ecc.) genera anche un consistente aumento dei rifiuti. I dati che abbiamo

Dettagli

COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 245 Del 7 Dicembre 2010

COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Delibera n. 245 Del 7 Dicembre 2010 COMUNE DI PISA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 245 Del 7 Dicembre 2010 OGGETTO: PATTO TERRITORIALE DELLE POLITICHE GIOVANILI ANNO 2011. APPROVAZIONE L anno 2010 il giorno sette

Dettagli

Il sistema creditizio in provincia di Pisa

Il sistema creditizio in provincia di Pisa Il sistema creditizio in provincia di Pisa Consuntivo anno 2014 Pisa, 15 maggio 2015. Tra il 2013 ed il 2014 il numero di sportelli bancari attivi in provincia di Pisa segna un ulteriore contrazione passando

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: APPROVAZIONE LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO PUBBLICO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE IN FORMA ASSOCIATA NELL ATEM PISA DETERMINATO AI SENSI DEI DECRETI DEL MINISTERO

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. Guida agli Informagiovani della Provincia di Pisa

PROVINCIA DI PISA. Guida agli Informagiovani della Provincia di Pisa PROVINCIA DI PISA Guida agli Informagiovani della Provincia di Pisa Ciao ragazzi, anche quest anno il servizio Politiche Giovanili della ripropone una nuova edizione della Guida agli Informagiovani. Abbiamo

Dettagli

FINANZIAMENTI PER MANIFESTAZIONI, EVENTI, ATTIVITA' SPORTIVE. ANNO 2007 Risorse per la realizzazione di attività motorie e sportive: Euro 98.

FINANZIAMENTI PER MANIFESTAZIONI, EVENTI, ATTIVITA' SPORTIVE. ANNO 2007 Risorse per la realizzazione di attività motorie e sportive: Euro 98. 12-02-03-01 FINANZIAMENTI PER MANIFESTAZIONI, EVENTI, ATTIVITA' SPORTIVE ANNO 2007 Risorse per la realizzazione di attività motorie e sportive: Euro 98.500,00 FINANZIAMENTI PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA

Dettagli

ORIGINALE ATTO N.39 del 25.11.2009 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SEDUTA DEL: 25.11.2009 ORE: 18.00

ORIGINALE ATTO N.39 del 25.11.2009 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE SEDUTA DEL: 25.11.2009 ORE: 18.00 COMUNE DI CHIANNI PROVINCIA DI PISA ORIGINALE ATTO N.39 del 25.11.2009 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: MODIFICA STATUTO APES - ESAME ED APPROVAZIONE UFFICIO PROPONENTE: SETTORE AMMINISTRATIVO

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA Delibera Numero 32 del 28.09.09 OGGETTO : ACCORDO DI PROGRAMMA INVESTIMENTI NEL SETTORE SOCIALE

Dettagli

PIANO INTEGRATO DI SALUTE DELLA ZONA VALDERA

PIANO INTEGRATO DI SALUTE DELLA ZONA VALDERA Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola e Azienda USL n.5 CONSORZIO PUBBLICO

Dettagli

Immigrazione e qualità della vita a Pisa: alcune riflessioni sui processi di interazione tra medici e pazienti stranieri 1

Immigrazione e qualità della vita a Pisa: alcune riflessioni sui processi di interazione tra medici e pazienti stranieri 1 Immigrazione e qualità della vita a Pisa: alcune riflessioni sui processi di interazione tra medici e pazienti stranieri 1 1. L immigrazione a Pisa Nel panorama regionale del fenomeno migratorio la provincia

Dettagli

CONSORZIO PUBBLICO DI FUNZIONI ZONA VALDERA Provincia di Pisa. Determinazione n 22 del 24/02/2010

CONSORZIO PUBBLICO DI FUNZIONI ZONA VALDERA Provincia di Pisa. Determinazione n 22 del 24/02/2010 Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola e Azienda USL n.5 Ufficio della Direzione

Dettagli

Titoli di studio. - Diploma di maturità scientifica conseguito il 26 luglio 1982 presso il Liceo Scientifico F.Enriques di Livorno.

Titoli di studio. - Diploma di maturità scientifica conseguito il 26 luglio 1982 presso il Liceo Scientifico F.Enriques di Livorno. Dott. MARCO MENICAGLI Curriculum vitae nato a Milano il 29/10/1963 Titoli di studio - Diploma di maturità scientifica conseguito il 26 luglio 1982 presso il Liceo Scientifico F.Enriques di Livorno. - Laurea

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI FAUGLIA E L UNIONE VALDERA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI TRA

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI FAUGLIA E L UNIONE VALDERA PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEI SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI TRA Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia di Pisa CONVENZIONE

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA. (Provincia di PISA) PROGRAMMAZIONE DEGLI ESERCIZI COMUNALI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

COMUNE DI PONTEDERA. (Provincia di PISA) PROGRAMMAZIONE DEGLI ESERCIZI COMUNALI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE COMUNE DI PONTEDERA (Provincia di PISA) PROGRAMMAZIONE DEGLI ESERCIZI COMUNALI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Giugno 2008 1 Sommario 1. Quadro di riferimento normativo...2 1.1. Considerazioni

Dettagli

Gestione Associata di Servizi e Funzioni Zona Valdera Provincia di Pisa

Gestione Associata di Servizi e Funzioni Zona Valdera Provincia di Pisa Comuni di Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Cascina, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola RG. N. 8453 Gestione Associata di

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COPIA Delibera Numero 29 del 18/12/06 OGGETTO : FONDO COMUNE PER RICOVERO AUTOSUFFICIENTI- DEFINIZIONE

Dettagli

ELENCO DITTE CHE HANNO INOLTRATO RICHIESTA DI ADESIONE AL PROTOCOLLO D'INTESA AGGIORNATO AL 06/10/2011

ELENCO DITTE CHE HANNO INOLTRATO RICHIESTA DI ADESIONE AL PROTOCOLLO D'INTESA AGGIORNATO AL 06/10/2011 ELENCO DITTE CHE HANNO INOLTRATO RICHIESTA DI ADESIONE AL PROTOCOLLO D'INTESA AGGIORNATO AL 06/10/2011 2 A.R. CLIMA di Rossi Via Morandini, 66/B Vicopisano 3.468.572.860 a.r.clima@alice.it n.d. n.d. Alessandro

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI Delibera Numero 32 del 5 settembre2011 Oggetto : CONVENZIONE TRA AZIENDA USL 5 DI

Dettagli

informagiovani: facciamo il PUnTo in ToSCana

informagiovani: facciamo il PUnTo in ToSCana informagiovani: FACCIAMO IL PUNTO IN TOSCANA La pubblicazione è stata realizzata nel mese di gennaio 2012 dalla struttura di Anci Toscana INDICE INFORMAGIOVANI IN TOSCANA p. 5 Dati generali p. 6 dati SUL

Dettagli

MONTEVERDI MARITTIMO...20 MONTOPOLI VAL D'ARNO...21 ORENTANO...22 PALAIA...23 PISA...24 POMARANCE...26 PONSACCO...27 PONTEDERA...28 RIPARBELLA...

MONTEVERDI MARITTIMO...20 MONTOPOLI VAL D'ARNO...21 ORENTANO...22 PALAIA...23 PISA...24 POMARANCE...26 PONSACCO...27 PONTEDERA...28 RIPARBELLA... INDICE BIENTINA...4 BUTI...5 CAPANNOLI...6 CASALE MARITTIMO...7 CASCIANA TERME...8 CASCINA...9 CASTELFRANCO DI SOTTO...10 CASTELLINA MARITTIMA...11 CASTELNUOVO...12 CHIANNI...13 CRESPINA...14 GUARDISTALLO...15

Dettagli

ZONA VALDERA Provincia di Pisa UNIONE VALDERA AVVISO PUBBLICO

ZONA VALDERA Provincia di Pisa UNIONE VALDERA AVVISO PUBBLICO Unione dei comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI. in favore di

AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI. in favore di AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI in favore di ORGANIZZAZIONI SENZA SCOPO DI LUCRO CHE HANNO SUBITO DANNI A CAUSA DEGLI ECCEZIONALI EVENTI METEO E AMBIENTALI CHE HANNO AVUTO LUOGO

Dettagli

EDIFICI DOVE E' STATA SEGNALATA LA PRESENZA DI AMIANTO

EDIFICI DOVE E' STATA SEGNALATA LA PRESENZA DI AMIANTO PI BIENTINA POSTE ITALIANE S.p.A. VIA ROMA 5 Ufficio aperto al pubblico 180 PI BIENTINA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI BIENTINA SCRL PIAZZA VITTORIO EMANUELE II 4 Ufficio aperto al pubblico 800 PI CALCI

Dettagli

Linee d azione del PIC al cui perseguimento è finalizzato il progetto locale. Iniziative di promozione dei servizi delle biblioteche e degli archivi.

Linee d azione del PIC al cui perseguimento è finalizzato il progetto locale. Iniziative di promozione dei servizi delle biblioteche e degli archivi. L.R. 35/99 Progetto di iniziativa regionale Garantire a tutti il diritto all informazione:biblioteche e archivi ***** SCHEDA PER LA DESCRIZIONE DEI PROGETTI LOCALI ANNO 2010 Linee d azione del PIC al cui

Dettagli

SOCIETÀ DELLA SALUTE l evoluzione dei servizi territoriali in Toscana

SOCIETÀ DELLA SALUTE l evoluzione dei servizi territoriali in Toscana SOCIETÀ DELLA SALUTE l evoluzione dei servizi territoriali in Toscana Mettere insieme soggetti e competenze per avvicinare i servizi alle persone. Realizzazione e stampa Centro stampa Giunta Regione Toscana

Dettagli

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL PERIODO

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL PERIODO RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL PERIODO 2009-2011 2 SEZIONE 1 CARATTERISTICHE GENERALI DELLA POPOLAZIONE, DEL TERRITORIO, DELL ECONOMIA INSEDIATA E DEI SERVIZI DELL ENTE. 3 1.1 - POPOLAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI PISA ALLEGATO C SINTESI NON TECNICA. pagina 1 di 46

PROVINCIA DI PISA ALLEGATO C SINTESI NON TECNICA. pagina 1 di 46 ALLEGATO C SINTESI NON TECNICA pagina 1 di 46 1. INTRODUZIONE... 4 2. STRUTTURA DEL PEP... 5 3. CONTENUTI DEL PIANO ENERGETICO PROVINCIALE... 6 3.1 IL TERRITORIO... 6 3.2 SINTESI DELLO STATO ENERGETICO

Dettagli

COMUNE DI CECINA. Portafoglio Societa Partecipate

COMUNE DI CECINA. Portafoglio Societa Partecipate Comune di Cecina Provincia di Livorno COMUNE DI CECINA Portafoglio Societa Partecipate 2011 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 1 Trim. 2 Trim. 3 Trim. 4 Trim. Comune di Cecina Piazza Carducci n. 28 57023 Cecina

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI - PISA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA

CONSORZIO DI BONIFICA UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI - PISA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA CONSORZIO DI BONIFICA UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI - PISA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PIENA V1 1990 1 i n d i c e 1. premessa pag. 1.1 quadro di riferimento generale 2 1.2 scopi del servizio di piena 2 2.

Dettagli

AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI. Determinazione n 251 del 11/08/2014 Il Funzionario Responsabile

AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI. Determinazione n 251 del 11/08/2014 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI

Dettagli

Ordinanza n 651 del 08/07/2015 Il Comandante Territoriale

Ordinanza n 651 del 08/07/2015 Il Comandante Territoriale Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, Terricciola Zona Valdera - Provincia di Pisa Settore: COMANDO TERRITORIALE

Dettagli

ZONA VALDERA Provincia di Pisa

ZONA VALDERA Provincia di Pisa Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni,Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia di Pisa COMUNE DI CAPANNOLI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE Unione dei Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO

Dettagli

Elenco dei comuni appartenenti alla conferenza territoriale n. 1, denominata "Toscana Nord"

Elenco dei comuni appartenenti alla conferenza territoriale n. 1, denominata Toscana Nord Elenco dei comuni appartenenti alla conferenza territoriale n. 1, denominata "Toscana Nord" Abetone Aulla Bagni Di Bagnone Barga Borgo A Mozzano Camaiore Camporgiano Careggine Carrara Casola In Lunigiana

Dettagli

AREA SERVIZI TECNICI. Determinazione n 13 del 18/04/2014 Il Funzionario Responsabile

AREA SERVIZI TECNICI. Determinazione n 13 del 18/04/2014 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA SERVIZI TECNICI

Dettagli

Consorzio di Bonifica «UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI» PISA

Consorzio di Bonifica «UFFICIO DEI FIUMI E FOSSI» PISA 1. PROGRAMMA ANNUALE AREA TECNICA 1.1 gestione ordinaria 1.1.1 piano di manutenzione ordinaria 2011 (come da piano annuale) 1.1.2 esecuzione lavori in economia 1.1.3 esecuzione lavori in gestione diretta

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI Delibera Numero 25 del 07.09.2015 OGGETTO: PROGETTO VITA INDIPENDENTE ATTIVAZIONE

Dettagli

CONSORZIO PUBBLICO DI FUNZIONI ZONA VALDERA. Provincia di Pisa. Determinazione n 4 del 21/11/2007

CONSORZIO PUBBLICO DI FUNZIONI ZONA VALDERA. Provincia di Pisa. Determinazione n 4 del 21/11/2007 Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola e Azienda USL n.5 Ufficio della Direzione

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA Regione Toscana: informativa alla clientela per la sospensione delle rate dei mutui nei comuni alluvionati OCDPC n. 157 05/03/2014 Informativa alla Clientela per la sospensione delle

Dettagli

3 SM003 Bonifica di materiali contenenti amianto. termoisolanti Casotto da conservare mq. 37,11 43,00 1.595,73

3 SM003 Bonifica di materiali contenenti amianto. termoisolanti Casotto da conservare mq. 37,11 43,00 1.595,73 LAVORI Casotto sito lungo la SP n 23 di Gello al km 1+950 dx. Comune di Pontedera 1 SM003 Bonifica di materiali contenenti amianto d a) Smontaggio e confezionamento lastre di copertura e manufatti. Fabbricati

Dettagli

( # ) &(( * +, $ )' -! " # $. ( # / 0 &'$ (( * + 1 $2 0 0($. 0$3 0 ( (( 4 0!" # "$% &$ & ' # %#" " '' "5 5 ( $$6$3 ( $11$ " 4 0 $.

( # ) &(( * +, $ )' -!  # $. ( # / 0 &'$ (( * + 1 $2 0 0($. 0$3 0 ( (( 4 0! # $% &$ & ' # %#  '' 5 5 ( $$6$3 ( $11$  4 0 $. ! " # %&' ( # ) &(( * +, )' -! " #. ( # / 0 &' (( * + 1 2 0 0(. 03 0 ( (( 4 0!" # "% & & ' # %#" " '' ()*)))* "5 5 ( 63 ( 11 " 4 0. 7 4 7 ( + ' ",,*))) " 8 5 (( #. # 6 " - "5 9 " 4 9 " " - ":7 8 + " 5

Dettagli

Ordinanza n 769 del 31/07/2014 Il Comandante Territoriale OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA Z.T.L. ESTIVA A CASCIANA TERME

Ordinanza n 769 del 31/07/2014 Il Comandante Territoriale OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA Z.T.L. ESTIVA A CASCIANA TERME Unione dei Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, Santa Maria a Monte e Terricciola Zona Valdera - Provincia di Pisa

Dettagli

AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI. Determinazione n 288 del 15/09/2014 Il Funzionario Responsabile

AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI. Determinazione n 288 del 15/09/2014 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI

Dettagli

Premessa...6. Sezione 3...101

Premessa...6. Sezione 3...101 Indice generale Premessa...6 Sezione 1...7 1.1 Popolazione...8 1.2 Territorio...10 1.3 Servizi...11 1.3.1 - Personale...11 1.3.2 Strutture...13 1.3.3 Organismi gestionali...14 1.3.4 Accordi di programma

Dettagli

Elenco impianti smaltimento rifiuti e stoccaggi. Inceneritori/Termovalorizzatori. Discariche

Elenco impianti smaltimento rifiuti e stoccaggi. Inceneritori/Termovalorizzatori. Discariche Elenco impianti smaltimento rifiuti e stoccaggi Inceneritori/Termovalorizzatori Società Geofor S.p.A. RSU Pontedera Scolmatore 56025 0587 2619 Pisa Via di Granuccio 1 56100 050 975911 Discariche Società

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI

SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI SOCIETA DELLA SALUTE DELLA VALDERA Pontedera - Provincia di Pisa COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI Delibera Numero 23 del 7 ottobre 2013 OGGETTO: I NUOVI BISOGNI ASSISTENZIALI DELL

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE ALLEGATO 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE TOSCANA, COMUNI, FIAT AUTO, UNRAE, FEDERCHIMICA-ASSOGASLIQUIDI, CONSORZIO ECOGAS, FEDERMETANO, PIAGGIO E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA REGIONALI PER LA PROGRESSIVA

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI. Determinazione n 330 del 08/11/2013 Il Funzionario Responsabile

AREA AFFARI GENERALI. Determinazione n 330 del 08/11/2013 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Lajatico, Lari, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA AFFARI GENERALI

Dettagli

Convenzione tra i Comuni per la costituzione di una società mista Agenzia di Sviluppo del Patto Territoriale della Zona Ovest di Torino

Convenzione tra i Comuni per la costituzione di una società mista Agenzia di Sviluppo del Patto Territoriale della Zona Ovest di Torino Convenzione tra i Comuni per la costituzione di una società mista Agenzia di Sviluppo del Patto Territoriale della Zona Ovest di Torino CONVENZIONE TRA I COMUNI DI ALPIGNANO, BUTTIGLIERA ALTA, COLLEGNO,

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2011

BILANCIO SOCIALE 2011 BILANCIO SOCIALE 2011 Riferito all anno 2010 MANUTENCOOP :GESTIONE E SVILUPPO ANNO 2010 Il bilancio di esercizio relativo all anno 2010 della cooperativa ha purtroppo segnato un risultato negativo in termini

Dettagli

AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI. Determinazione n 40 del 07/02/2014 Il Funzionario Responsabile

AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI. Determinazione n 40 del 07/02/2014 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA SERVIZI SOCIO/EDUCATIVI

Dettagli

STATUTO AUTORITA' DI AMBITO N.2 BASSO VALDARNO

STATUTO AUTORITA' DI AMBITO N.2 BASSO VALDARNO STATUTO AUTORITA' DI AMBITO N.2 BASSO VALDARNO Art.1 COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE 1. In applicazione dell'art.9 della legge 9 gennaio 1994 n.36 e dell'art.4 della legge regionale 21 luglio 1995 n.81, tra

Dettagli

Sommario. Evoluzione nella disciplina dei Patti Territoriali...2

Sommario. Evoluzione nella disciplina dei Patti Territoriali...2 NOTE SULL EVOLUZIONE DI PATTI TERRITORIALI E CONTRATTI DI PROGRAMMA Sommario Evoluzione nella disciplina dei Patti Territoriali...2 1) 1994 1996 PT di Prima generazione. Fase sperimentale... 2 2) 1997

Dettagli

Statuto Società della Salute della Valdera

Statuto Società della Salute della Valdera Statuto Società della Salute della Valdera TITOLO I. NORME GENERALI Art. 1 Denominazione, natura, costituzione 1. Il presente statuto disciplina l organizzazione e il funzionamento della Società della

Dettagli

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE VISTA la legge 11 febbraio 1994, n. 109, recante Legge quadro in materia di lavori pubblici, nel testo aggiornato pubblicato nel supplemento

Dettagli

Sostenibilità e competitività Trasporti

Sostenibilità e competitività Trasporti 1 Treno Grande arrivo di turisti soprattutto da Firenze su Pisa via treno rispetto agli arrivi via aereo. Dai dati degli uffici informazioni posti all interno dell aeroporto e fuori dalla stazione sappiamo

Dettagli

AREA SUAP, SERVIZI ALLE IMPRESE E TURISMO. Determinazione n 49 del 16/10/2015 Il Funzionario Responsabile

AREA SUAP, SERVIZI ALLE IMPRESE E TURISMO. Determinazione n 49 del 16/10/2015 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA SUAP, SERVIZI ALLE IMPRESE

Dettagli

Organo Nome Cognome Inizio Carica Fine Carica. Approvazione Bilancio 2014 Vice Presidente CDA Bruno Pecchi 13 luglio 2012 3 esercizi

Organo Nome Cognome Inizio Carica Fine Carica. Approvazione Bilancio 2014 Vice Presidente CDA Bruno Pecchi 13 luglio 2012 3 esercizi FIDI Toscana S.p.a. ANAGRAFICA Nome: Codice ATECO: 64.99.6 Forma Giuridica: S.p.a. Tipologia: Attività: Indirizzo: Città: FIDI Toscana S.p.a. Società Partecipate Esercizio del credito, raccolta del risparmio,

Dettagli

UNIONE VALDERA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE VALDERA

UNIONE VALDERA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE VALDERA UNIONE VALDERA Unione dei Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, alaia, eccioli, onsacco, ontedera, Santa Maria a Monte e Terricciola Zona Valdera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE AGLI IMPIEGHI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE AGLI IMPIEGHI Unione dei comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia

Dettagli

Elenco strutture ed infrastrutture a pericolosità idrogeologica (ricadenti in PI3 - PI4 - PF3 PF4)

Elenco strutture ed infrastrutture a pericolosità idrogeologica (ricadenti in PI3 - PI4 - PF3 PF4) Elenco strutture ed infrastrutture a idrogeologica (ricadenti in - PI4 - PF4) Aree residenziali, produttive e viabilità in zone a idraulica e di frana in mq COMUNE Tipologia P.F. 3 P.F. 4 P.I. 3 P.I. 4

Dettagli

Leggiamo insieme gli Accordi di Programma per l Integrazione Scolastica degli alunni con diverse abilità

Leggiamo insieme gli Accordi di Programma per l Integrazione Scolastica degli alunni con diverse abilità Leggiamo insieme gli Accordi di Programma per l Integrazione Scolastica degli alunni con diverse abilità Provincia di Pisa Comuni della Provincia Uff. Scol. Reg. - CSA di Pisa Com. Tecnico Prov. - Rete

Dettagli

1996-1997 Tecnico-operatore di computer, per conto di una società privata, presso la Procura della Repubblica di Lucca, dal 15.10.1996 al 29.1.1997.

1996-1997 Tecnico-operatore di computer, per conto di una società privata, presso la Procura della Repubblica di Lucca, dal 15.10.1996 al 29.1.1997. UFFICIO: Piazza Bertonicini, 1 56022 CASTELFRANCO DI SOTTO 0571/487243 a.piazza@comune.castelfranco.pi.it Dott. Alessandro Piazza Nato a Pontedera il 13/01/1968 ABITAZIONE: Via Pascoli, 68 56030 PERIGNANO

Dettagli

REGOLAMENTO PER I SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E DI SOSTEGNO ALLE RESPONSABILITA' FAMILIARI

REGOLAMENTO PER I SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E DI SOSTEGNO ALLE RESPONSABILITA' FAMILIARI Unione dei comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI. Determinazione n 308 del 18/10/2013 Il Funzionario Responsabile

AREA AFFARI GENERALI. Determinazione n 308 del 18/10/2013 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Lajatico, Lari, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA AFFARI GENERALI

Dettagli

del 19 maggio 2006 Oggi 19 maggio 2006, alle ore 11,50, presso la sede sociale di TOSCANA

del 19 maggio 2006 Oggi 19 maggio 2006, alle ore 11,50, presso la sede sociale di TOSCANA VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA del 19 maggio 2006 Oggi 19 maggio 2006, alle ore 11,50, presso la sede sociale di TOSCANA GAS S.p.A. in Pisa Via Bellatalla, 1, si è riunita in l'assemblea ordinaria dei soci

Dettagli

ELENCO CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL GRT 431/06

ELENCO CLASSIFICAZIONE SISMICA DEL GRT 431/06 AREZZO Stia 2 Pratovecchio 2 Poppi 2 Bibbiena 2 Chiusi della Verna 2 Castel San Niccolo' 2 Montemignaio 2 Sestino 2 Pieve Santo Stefano 2 Badia Tedalda 2 Ortignano Raggiolo 2 Caprese Michelangelo 2 Chitignano

Dettagli

AREA POLIZIA LOCALE. Determinazione n 75 del 09/10/2013 Il Funzionario Responsabile

AREA POLIZIA LOCALE. Determinazione n 75 del 09/10/2013 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Lajatico, Lari, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa AREA POLIZIA

Dettagli

ZONA VALDERA Provincia di Pisa

ZONA VALDERA Provincia di Pisa COMUNE DI BIENTINA SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 APERTURA ISCRIZIONI DAL 28 MAGGIO AL 20 GIUGNO 2014 Oggetto Il servizio di trasporto scolastico riguarda i bambini/e frequentanti

Dettagli

Allegato 1. Norme in zone agricole dei P.S. dei Comuni della Provincia di Pisa

Allegato 1. Norme in zone agricole dei P.S. dei Comuni della Provincia di Pisa Allegato 1 Norme in zone agricole dei P.S. dei Comuni della Provincia di Pisa 1 INDICE NORME IN ZONE AGRICOLE COMUNE DI BIENTINA...3 NORME IN ZONE AGRICOLE COMUNE DI BUTI...5 NORME IN ZONE AGRICOLE COMUNE

Dettagli

FIDI TOSCANA S.P.A. Sede

FIDI TOSCANA S.P.A. Sede FIDI TOSCANA S.P.A. Sede Viale Giuseppe Mazzini, 46 50132 Firenze tel. 055.23841 fax 055.212805 Indirizzo e-mail Indirizzo P.E.C. Indirizzo Internet Codice fiscale e P.I. 01062640485 Numero REA FI - 253507

Dettagli

Comune di Capannoli. Provincia di Pisa REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE 21ª SEDUTA DELL ANNO 2003 DELIBERAZIONE N.

Comune di Capannoli. Provincia di Pisa REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE 21ª SEDUTA DELL ANNO 2003 DELIBERAZIONE N. Comune di Capannoli Provincia di Pisa Prot.n. del REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE 21ª SEDUTA DELL ANNO 2003 DELIBERAZIONE N.62 DEL 15/05/2003 OGGETTO: CENTRI ESTIVI ED ALTRE INIZIATIVE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo GALLETTI CARLO VIA FUCINI 11 A, LOC. S. FREDIANO A 7, 56021, CASCINA, ITALIA Telefono 338-6716062

Dettagli

SERVIZIO FORMAZIONE. Determinazione n 381 del 21/12/2012 Il Funzionario Responsabile

SERVIZIO FORMAZIONE. Determinazione n 381 del 21/12/2012 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Lajatico, Lari, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa SERVIZIO FORMAZIONE

Dettagli

REGIONE TOSCANA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) 2007-2013 Reg. CE n. 1698/2005. Bando N. 11. Misura 312 Azione A

REGIONE TOSCANA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) 2007-2013 Reg. CE n. 1698/2005. Bando N. 11. Misura 312 Azione A REGIONE TOSCANA PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) 2007-2013 Reg. CE n. 1698/2005 Bando N. 11 Misura 312 Azione A Sostegno alla creazione ed allo sviluppo di microimprese Sviluppo delle attività artigianali

Dettagli

FIDI TOSCANA S.P.A. Sede. Piazza della Repubblica, 6 50123 Firenze tel. 055.23841 fax 055.212805 e-mail mail@fiditoscana.it www.fiditoscana.

FIDI TOSCANA S.P.A. Sede. Piazza della Repubblica, 6 50123 Firenze tel. 055.23841 fax 055.212805 e-mail mail@fiditoscana.it www.fiditoscana. FIDI TOSCANA S.P.A. Sede Piazza della Repubblica, 6 50123 Firenze tel. 055.23841 fax 055.212805 e-mail mail@fiditoscana.it www.fiditoscana.it Codice fiscale 01062640485 Numero REA 253507 Data di costituzione:

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI

PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI L anno 2009, il giorno 5 di Agosto, in Arezzo, presso la Sede della Provincia di Arezzo, sono presenti:

Dettagli

2 Venezia_27/10/2010_URBANPROMO

2 Venezia_27/10/2010_URBANPROMO Il Piano e i partner coinvolti L'amministrazione comunale di Siracusa sta promuovendo il Piano Strategico INNOVA Siracusa 2020, la cui redazione si è avviata nel marzo del 2009 (con risorse disposte dalla

Dettagli

EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI NELLA REGIONE TOSCANA IL 20, 21 E 24 OTTOBRE 2013.

EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI NELLA REGIONE TOSCANA IL 20, 21 E 24 OTTOBRE 2013. EVENTI ALLUVIONALI VERIFICATISI NELLA REGIONE TOSCANA IL 20, 21 E 24 OTTOBRE 2013. In attuazione della delibera del Consiglio dei Ministri del 15 novembre 2013 che ha dichiarato lo stato di emergenza per

Dettagli

VISTI CONSIDERATO CHE

VISTI CONSIDERATO CHE ACCORDO QUADRO SUI CRITERI PER L ACCESSO AGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA IN LOMBARDIA - SECONDO TRIMESTRE 2014 TRA LA REGIONE LOMBARDIA E LE PARTI SOCIALI LOMBARDE presenti altresì: Italia Lavoro

Dettagli

D.G.P.I.C. PREMIALITA ATTIRIBUITE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E DAGLI ISTITUTI DI CREDITO

D.G.P.I.C. PREMIALITA ATTIRIBUITE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E DAGLI ISTITUTI DI CREDITO Rating di Legalità D.G.P.I.C. PREMIALITA ATTIRIBUITE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E DAGLI ISTITUTI DI CREDITO Interventi premiali delle Pubbliche Amministrazioni I benefici per le aziende in possesso

Dettagli

Protocollo d intesa Per la formazione di esperti della Sicurezza nei luoghi di lavoro Safety Manager

Protocollo d intesa Per la formazione di esperti della Sicurezza nei luoghi di lavoro Safety Manager ALLEGATO A Protocollo d intesa Per la formazione di esperti della Sicurezza nei luoghi di lavoro Safety Manager tra: Regione Toscana, INAIL Toscana, Università degli Studi di Firenze, Pisa e Siena, Confindustria

Dettagli

A CURA DEL DOTT. GUARDO S. RAUL

A CURA DEL DOTT. GUARDO S. RAUL A CURA DEL DOTT. GUARDO S. RAUL ONLUS (D.Lgs. 460/97) 1 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE A cura del dott. Raul Guardo Salinas Che cosa è la tiroide: La tiroide è una ghiandola endocrina posta

Dettagli

SOCIETA TOSCANA AEROPORTI SPA. SOCIETA AEROPORTO TOSCANO GALILEO GALILEI (S.A.T.) S.p.A.

SOCIETA TOSCANA AEROPORTI SPA. SOCIETA AEROPORTO TOSCANO GALILEO GALILEI (S.A.T.) S.p.A. Capitale Sociale SOCIETA TOSCANA AEROPORTI SPA Toscana Aeroporti S.p.A. rende nota la nuova composizione del capitale sociale al 1 giugno 2015 (interamente sottoscritto e versato), a seguito dell efficacia

Dettagli

Piano nazionale di edilizia abitativa

Piano nazionale di edilizia abitativa ALLEGATO Piano nazionale di edilizia abitativa Art. 1 (Linee d intervento) 1. Il piano è articolato in sei linee di intervento, di seguito indicate: a) costituzione di un sistema integrato nazionale e

Dettagli

Associazioni: Istituti di credito:

Associazioni: Istituti di credito: Fidi Toscana S.p.A Sito Web: www.fiditoscana.it INFORMAZIONI GENERALI Sede Sociale: Viale G. Mazzini, n. 46 50132 Firenze Tel. 055 23841 FAX 055 212805 C.F. e P.IVA 01062640485 Oggetto societario: Attività

Dettagli

STRUTTURA DEL DATABASE

STRUTTURA DEL DATABASE STRUTTURA DEL DATABASE L acquisizione dei dati è stata compiuta con il software GIS ArcView 3.2 della ESRI, quindi, come richiesto nella determina d incarico, i dati sono stati restituiti nel formato output

Dettagli

PROVINCIA DI PISA. : Giornale Impegni per data : /home2/ascotweb/tmp/cont/fmc9995.ist. Data della stampa : 14/03/2014

PROVINCIA DI PISA. : Giornale Impegni per data : /home2/ascotweb/tmp/cont/fmc9995.ist. Data della stampa : 14/03/2014 PROVINCIA DI PISA Stampa Nome file Eseguito da : : /home2/ascotweb/tmp/cont/fmc9995.ist : LUCIAG Data della stampa : 14/03/2014 +---------------------------------------------------------+ Valori dei parametri

Dettagli

711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO. Data chiusura esercizio 31/12/2011 AZIENDA PISANA EDILIZIA SOCIALE S.C.P.A. (A.P.E.S.)

711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO. Data chiusura esercizio 31/12/2011 AZIENDA PISANA EDILIZIA SOCIALE S.C.P.A. (A.P.E.S.) 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2011 AZIENDA PISANA EDILIZIA SOCIALE S.C.P.A. (A.P.E.S.) Forma giuridica: SOCIETA' CONSORTILE PER AZIONI Sede legale: PISA PI VIA ENRICO

Dettagli

Indagine sullo stato delle gestioni associate e sulla propensione all integrazione di area vasta nel territorio provinciale pisano

Indagine sullo stato delle gestioni associate e sulla propensione all integrazione di area vasta nel territorio provinciale pisano è una società della Provincia di Pisa Indagine sullo stato delle gestioni associate e sulla propensione all integrazione di area vasta nel territorio provinciale pisano Realizzata per conto della Provincia

Dettagli

GEOFOR SpA BILANCIO D ESERCIZIO 2014 INDICE. Relazione sulla gestione pag. 2. Stato patrimoniale pag. 49. Conto economico pag. 53

GEOFOR SpA BILANCIO D ESERCIZIO 2014 INDICE. Relazione sulla gestione pag. 2. Stato patrimoniale pag. 49. Conto economico pag. 53 GEOFOR SpA Sede Legale: viale America, 105-56025 Pontedera Pisa capitale sociale 2.704.000, interamente versato Registro delle imprese di Pisa, Codice fiscale e Partita IVA n. 01153330509 BILANCIO D ESERCIZIO

Dettagli

Obiettivi principali del progetto

Obiettivi principali del progetto Obiettivi principali del progetto Obiettivi principali del Progetto SITI UP è un sistema di offerta e gestione di servizi turistico culturali per telefonia mobile, che nasce dalla volontà di dare una risposta

Dettagli

Ristrutturazione Vigneti

Ristrutturazione Vigneti Ristrutturazione Vigneti newsletter Agenzia regionale toscana per le erogazioni in agricoltura n. 5 - novembre 2004 OCM Vitivinicolo Regolamento CE n. 1493/1999 Riepilogo per provincia. (dati campagna

Dettagli

COMANDO GENERALE. Determinazione n 16 del 31/01/2013 Il Funzionario Responsabile

COMANDO GENERALE. Determinazione n 16 del 31/01/2013 Il Funzionario Responsabile Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Lajatico, Lari, Palaia,Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola Zona Valdera Provincia di Pisa COMANDO GENERALE

Dettagli

www.pisa-airport.com www.pisa-airport.com

www.pisa-airport.com www.pisa-airport.com pisa meeting destination COME arrivare a PISA GETTING to PISA in aereo www.pisa-airport.com L aeroporto è a circa 1 km dal centro, all uscita Pisa Aeroporto della superstrada Firenze - Pisa - Livorno (SGC

Dettagli

Disciplinare Rete del Gusto ART.8 OBBLIGHI SPECIFICI PER LE SINGOLE CATEGORIE DI SOGGETTI ADERENTI

Disciplinare Rete del Gusto ART.8 OBBLIGHI SPECIFICI PER LE SINGOLE CATEGORIE DI SOGGETTI ADERENTI INDICE ART.1 OGGETTO ART.2 - DEFINIZIONI ART.3 SOGGETTI PROMOTORI E FINALITA ART.4 GESTIONE ART.5 MARCHIO ART.6 REQUISITI PER L ADESIONE ART.7 OBBLIGHI PER TUTTE LE IMPRESE ADERENTI ALLA RETE ART.8 OBBLIGHI

Dettagli

INTESA TRA. Provincia di Mantova rappresentata dall Assessore al Lavoro e alla Formazione Professionale, Carlo Grassi

INTESA TRA. Provincia di Mantova rappresentata dall Assessore al Lavoro e alla Formazione Professionale, Carlo Grassi INTESA PER L INTEGRAZIONE DELLE POLITICHE TERRITORIALI E DELLE AZIONI PER CONTRASTARE LE CONSEGUENZE SULL OCCUPAZIONE E SUL SISTEMA PRODUTTIVO DELLA CRISI ECONOMICA nell ambito territoriale del distretto

Dettagli

DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI PISA

DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI PISA DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI PISA Il presente documento è stato sviluppato dalla Provincia di Pisa in collaborazione con il Consorzio Universitario in

Dettagli

Schema di decreto legislativo recante:

Schema di decreto legislativo recante: Schema di decreto legislativo recante: Incentivi all autoimprenditorialità e all autoimpiego, in attuazione della delega conferita dall articolo 45, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144. Visti gli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEL COMUNE DI PONSACCO E PECCIOLI PER N. 3 ANNI.

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEL COMUNE DI PONSACCO E PECCIOLI PER N. 3 ANNI. Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme, Chianni, Crespina, Lajatico, Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, S. Maria a Monte, Terricciola ZONA VALDERA Provincia di Pisa ALLEGATO

Dettagli