Diocesi di San Miniato da La Domenica del 3/7/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Diocesi di San Miniato da La Domenica del 3/7/2011"

Transcript

1 Diocesi di San Miniato da La Domenica del 3/7/2011 Auguri Santo Padre! Il 29 giugno la Diocesi di San Miniato si è unita con gioia alle celebrazioni di ringraziamento per il 60.mo anniversario dell ordinazione sacerdotale del Santo Padre Benedetto XVI. Mercoledì scorso in ogni parrocchia le comunità cristiane si sono riunite per adorare il SS. Sacramento e domandare al Signore della messe di inviare nuovi operai per la sua vigna. Ci uniamo ancora spiritualmente alla preghiera del Papa, chiedendo che l esempio della sua umiltà e fedeltà gioiosa nel servizio di Dio sia stimolo efficace al nascere di nuove vocazioni e alla santità di tutti i sacerdoti. L obolo di San Pietro Si è celebrata domenica scorsa, 26 giugno, la Giornata della carità del Papa, occasione in cui i fedeli di tutto il mondo sono invitati a dare le proprie offerte per l obolo di San Pietro, nella domenica più vicina alla festa dei Santi Pietro e Paolo. Questa raccolta di fondi, che richiama alla mente le prime collette di cui parlano gli Atti degli Apostoli, si svolge ovunque, tra comunità ricche o povere, fiorenti o costituite da uno sparuto gruppo di persone. Tutti i cristiani, secondo le proprie possibilità, contribuiscono così alla carità del Papa. Ed è interessante constatare come pure le comunità di terre missionarie, bisognose di forti aiuti, offrono il loro contributo molto spesso frutto di tante rinunce personali. Se non si tiene conto di questo spirito, si rischia di non comprendere fino in fondo il significato e il valore di questo gesto di solidarietà che, prima di essere un contributo economico, è un semplice e concreto atto di fede e di amore verso i propri fratelli vicini e lontani. Tocca poi al Papa, come a un buon «padre di famiglia», ridistribuire quanto raccolto secondo le necessità e le urgenze in modo che, proprio come avvenne nelle prime collette di cui parla l apostolo Paolo nelle lettere ai Corinzi e ai Romani, chi tra chi ha di più e chi ha di meno non vi sia una sperequazione economica, ma tutti sperimentino i vantaggi della fraterna solidarietà. Se i cristiani oggi comprendessero il valore e il significato dell obolo che viene loro richiesto in questa circostanza, avvertirebbero sicuramente l importanza di questo loro semplice gesto, che mentre li priva di qualche soldo, li rende vicini a tanti «fratelli» che mai forse incontreranno nella loro vita. Dando il loro contributo nelle parrocchie, nelle comunità religiose e nei gruppi di impegno apostolico, ogni cristiano pone nelle mani del Papa il suo apporto, che prima di essere quantificato in monete è un autentico «dono spirituale», reso tale dalla preghiera e dall unione con il Papa. Un dono che, attraverso il Successore di Pietro, arriva ai più bisognosi, spesso al centro delle emergenze provocate, ad esempio, da carestie e terremoti. Attualmente l obolo può essere inviato per posta, indirizzandolo a «Sua Santità Benedetto XVI Città del Vaticano». Oppure si può usare un bollettino postale versando sul conto corrente postale numero intestato a «Obolo di San Pietro», Città del Vaticano. Bonifico postale o postagiro, usando questi dati: Iban IT 27 S ; Codice Bic/Swift BPPIIRRXXX. Tramite una banca può essere effettuato un bonifico verso il conto corrente bancario numero , intestato a «Obolo di San Pietro» presso Unicredit Banca d Impresa, Iban IT 04 B ; Codice Bic/Swift UNCRIT2VRMX. È possibile inoltre usare la carta di credito (American Express, Diners, MasterCard e Visa), telefonando o notificando tramite fax nome del titolare, numero di carta, scadenza e importo della donazione al numero 06/ La stessa procedura con carta di credito vale per la donazione effettuata tramite il sito internet seguendo l apposito link sulla pagina principale. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all Ufficio Obolo di San Pietro, Città del Vaticano, telefono 06/ , fax 06/ ;

2 San Miniato - Festa del Teatro 2011 Il Teatro dello Spirito apre con «Il giullare della Madonna» Il Dramma Popolare incontra la grande musica sacra. Il 6 luglio, in piazza Duomo, prende il via la LXV Festa del Teatro di San Miniato con la prima nazionale di «Le jongleur de Notre Dame» (il giullare della Madonna), tratto da un antica leggenda medievale francese, riscritta da Anatole France. Musiche del compositore inglese Peter Maxwell Davies. Per allestire lo spettacolo, che unisce teatro musicale, prosa e mimo, la Fondazione Dramma Popolare di San Miniato e il Festival Anima Mundi di Pisa hanno unito le forze. La sinergia tra queste due importanti «scene sacre» della Toscana è stata salutata con favore da singoli e istituzioni che si occupano di cultura, non solo in vista del superamento degli ostacoli derivanti dalla crisi economica ma anche e soprattutto per l alto livello della proposta artistica e culturale. «Le jongleur de Notre Dame» è il primo frutto di questa sinergia tra le due istituzioni toscane. La concertazione e direzione dello spettacolo è affidata a Guido Corti, direttore artistico del Festival Anima Mundi. La storia del giullare della Madonna è già nota ai nostri lettori grazie alle spigolature mariane apparse sulla «Domenica» nel mese di maggio a firma di Francesco Fisoni. Il protagonista del racconto è il povero giullare Marc, che si guadagna da vivere con il suo repertorio di giochi balli e canzoni. All arrivo della stagione fredda, il giullare bussa alla porta del convento chiedendo ospitalità. Il frate priore invita Marc a vestire la tonaca per abbracciare una vita migliore. Marc accetta ben sapendo che i suoi compiti saranno limitati a quelli più umili. I monaci trascorrono le loro giornate pregando e studiando; ognuno di loro onora la Vergine con l arte in cui eccelle. Marc è afflitto e umiliato per la propria ignoranza, perché non ha nulla da dedicare alla Vergine, finché un giorno egli riveste segretamente l antico costume giullaresco e davanti all altare danza e gioca sui ritmi e le melodie di vecchie canzoni popolari e guerresche. È sorpreso dai monaci che, scandalizzati, vogliono fermarlo ma la statua della Madonna improvvisamente si anima e ammonisce i frati. Tutti i doni fatti con il cuore le sono graditi. Ognuno, anche il più umile degli uomini, con il proprio talento ed il proprio lavoro prega e rende onore a Dio. La Madonna chiede a Marc di riprendere il suo cammino nel mondo per condividere il suo dono con tutti gli uomini riportando loro il sorriso; il suo talento può renderli tutti ancora bambini. dalla diocesi Palaia Il Concerto «Padre mio», un incanto nella Pieve Sabato 25 giugno la storica Pieve di Palaia ha ospitato un concerto sinfonico corale di grande spessore artistico ad opera dell Orchestra Caravaggio di Roma diretta dal maestro Luigi De Filippi. Una delle più grandi e conosciute orchestre italiane, rinomata per i suoi successi e per il suo stile, a cui partecipano anche artisti affermati che fanno parte dell organico che accompagna Andrea Bocelli: in particolare il pianista Carlo Bernini, il compositore Pierpaolo Guerrini e il gruppo di soprani Div4s. Alcuni brani hanno visto anche la partecipazione della Cappella musicale della Basilica di San Clemente in Roma. Una grande qualità esecutiva e organizzativa ha reso la serata veramente splendida con un pubblico coinvolto ed attento. «Padre mio» è stato il tema dell evento, sviluppato intorno ad un brano musicale composto da Lando Santerini e Luca Calosso. Questa meravigliosa serata organizzata dalla Parrocchia ha visto anche il patrocinio del Comune di Palaia e come sponsor la Banca di Credito Cooperativo di Fornacette e la Wibee Technology Partners. Determinante per la buona riuscita della serata è stato l aiuto fornito da Maurizio Martellini il quale, essendo in rapporto con alcuni artisti facenti parte dello staff musicale, ha potuto operare i necessari

3 contatti e prendere le necessarie iniziative. L appuntamento ha costituito un occasione di primissimo rilievo, sia per mostrare al numeroso pubblico che vi ha partecipato le bellezze della Pieve magnificamente restaurata, sia per valorizzarla ulteriormente in questo anno in cui ricorrono i 150 anni dell unità d Italia. Questa chiesa, monumento nazionale, si presta molto bene per simili concerti perché la sua atmosfera ed il suo fascino particolare contribuiscono a dare alla rappresentazione caratteristiche di particolare spiritualità. Numerose le autorità e le associazioni più rappresentative del Comune di Palaia e del territorio, insieme ai numerosi parrocchiani che hanno fornito il loro prezioso aiuto. Don Giuseppe Volpi, pievano di Palaia, ha mostrato a tutti la sua soddisfazione per la riuscita della serata e per il calore dimostrato dal pubblico presente che ha gremito la chiesa e che ha saputo apprezzare con applausi scroscianti la musica di stupende melodie peraltro interpretate da artisti di rilevante valore. Corpus Domini a San Miniato: da San Domenico alla Cattedrale È iniziata in San Domenico, giovedì scorso, la celebrazione del Corpus Domini a San Miniato con il Vescovo e il clero diocesano. Nella navata la presenza festosa e partecipe di bambini che, nelle settimane scorse, hanno ricevuto la Prima Comunione. Dopo la celebrazione della Messa, la processione eucaristica si è snodata per le vie della città, per raggiungere la Cattedrale, dove tutti i partecipanti si sono fermati in adorazione del SS. Sacramento solennemente esposto. Una donna, l atomica e l eucaristia. Spigolature attorno al Corpus Domini La Festa del Corpus Domini di Francesco Fisoni Festa del Corpus Domini. Per 713 anni dal 1264 al 1977 si celebrò di giovedì. Poi, il carattere di festa anche civile fu cancellato dall accordo tra politici, industriali e sindacalisti. Un alleanza inedita e un po sospetta, visto che fu la sola occasione in cui i sindacati italiani accettarono una proposta che veniva da governo e imprenditori. Comunque, via libera dei rappresentanti dei lavoratori alla richiesta padronale e governativa di non interrompere più il lavoro in millenarie ricorrenze cristiane. Pochi lo sanno ma, aver fatto sparire dal calendario quel giovedì - e proprio in tempi di rivendicazioni femministe anche da parte sindacale - significò cancellare uno dei maggiori successi ottenuti da una donna. Giuliana di Cornillon era come perseguitata da una visione ricorrente: una luna non piena, cui mancava uno spicchio. Dopo lungo meditare e pregare, intuì che era il simbolo del ciclo liturgico cui mancava una celebrazione adeguata del Corpus Domini, del Corpo di Cristo presente nell Eucarestia. Giuliana era una semplice monaca di clausura, eppure giunse a convincere prima il vescovo di Liegi, poi i legati pontifici, infine il papa stesso il quale, nel 1264, estese alla Chiesa universale, per ogni giovedì dopo la solennità della Trinità, la nuova festa. Un occasione presa tanto sul serio che fu il maggior genio del secolo, Tommaso d Aquino, a comporne l ufficio liturgico. Quegli uomini, dunque, seppero piegarsi all ostinazione della claustrale sconosciuta di un remoto monastero. Bisognerà tener conto anche di questo particolare - e non è un caso isolato - nella polemica, spesso acre, che vuole che le donne nella Chiesa non abbiano mai contato nulla. Ma questo i sindacati non potevano saperlo Appena tre settimane fa siamo stati chiamati a decidere sul futuro del nucleare in questo paese. Riprendiamo da un vecchio articolo, una riflessione a nostro parere suggestiva. L energia nucleare, questa specie di moderno «peccato originale» dell uomo, per le conseguenze e gli esiti nefasti che può generare, è anche all origine della produzione della bomba atomica. Qualcuno, acutamente, in tempi di guerra fredda definì l atomica «lo sbocco logico e coerente della storia del mondo: vicenda continua di ostilità tra uomo e uomo. Sbocco che ha infine portato alla concentrazione della massima energia nel minimo spazio, per dare la morte». Al contrario l Eucaristia sarebbe lo sbocco logico e coerente della storia della salvezza, dell alleanza tra Dio e l uomo, iniziata con Abramo e che ha il suo culmine nel Cristo. Sbocco che ha portato a un po di pane e un po di vino, nei quali la fede vede la «concentrazione della massima energia nel minimo spazio, per dare la vita». Capace di suggestive meditazioni, sospese tra mistica, scienza e poesia, era anche Enrico Medi che, riflettendo sull Ostia consacrata, raccontava che l aver provvisto di bocca e di apparato digerente le creature e quindi l essere umano, rappresenterebbe l evoluzione programmata dal Creatore affinché potessimo mangiare e «digerire» in noi Dio. Un altro grande studioso di profondità dell umano e del divino, Èlémire Zolla, con grande acutezza si

4 chiedeva il perché dell importanza data dal Cristo al pane, sino al punto di paragonarvisi: «Io sono il pane di vita, io sono il pane disceso dal cielo». Il fatto è, osservava Zolla, che il pane è un alimento fatto di semi e non di frutti. È qualcosa di germinale e, dunque, di spirituale. Ed è solo lo spirito che vivifica. L energia del pane come quella del Cristo è quella di un seme che si sacrifica, di un fermento che, rinunciando alla vita che ha in sé, da la vita ad altri. A rifletterci qui si aprono abissi. Chioserebbe in aggiunta Claudel: «interroga la vecchia terra, e ti risponderà con i simboli antichi del pane e del vino». Qualcuno forse ricorderà la scena finale del film Mission di Roland Joffé (1986). Siamo nelle missioni dei gesuiti presso le popolazioni Guaranì in Sud America, minacciate dai colonizzatori portoghesi alla metà del 700. Da subito si prospettano due alternative per i Guaranì: la resistenza armata agli invasori o la resistenza martire e non violenta. Attorno all ostensorio eucaristico, impugnato come un vessillo, si realizza l opposizione dei non violenti. Il film termina con una dissolvenza memorabile: padre Gabriel, interpretato da Jeremy Irons, guida la processione eucaristica verso gli invasori; colpito a morte dai fucilieri del re di Portogallo, cade insieme all ostensorio, che raccolto da un indio guaranì, viene portato ancora oltre, verso le bocche da fuoco dei carnefici. Credo sia una delle metafore più belle del Cristo che, rimasto in mezzo a noi nel pane eucaristico, continua a guidare il suo popolo, «alimentando» speranze e resistenze contro ogni ingiustizia. Cerreto Guidi L infiorata del Corpus Domini Successo senza precedenti per l infiorata del Corpus Domini. Evento che oramai si rinnova da anni nel borgo mediceo. Tanti i partecipanti, tanti i fedeli che hanno seguito la processione facendo lo slalom tra le belle composizioni realizzate da grandi e piccini lungo gli oltre 500 metri. Tutti i quaranta «quadri di strada» avevano come soggetto un tema religioso o affine, dalle Sacre Scritture, al Vangelo, dai santi e beati ai temi missionari e della pace mondiale. Al termine delle funzioni religiose nel pomeriggio sono stati anche premiati i vincitori. Tra i pittori: 1) Grazia Di Napoli con «La creazione dei pesci e degli uccelli»; 2) Bruno Sabatini con «La Trinità»; 3) Valentina Coculo con «Il Quinto giorno». Tra i bambini: 1) La III elementare con «I colori del mondo»; 2) La V elementare con «Shalom»; 3) La III elementare con «Pace». La rassegna fotografica dell evento si può guardare sulla pagina facebook: «Infiorata Cerreto Guidi». AdB Prime Comunioni a Staffoli Nella parrocchia di San Michele Arcangelo, in occasione della ricorrenza del Corpus Domini, 10 bambine e 16 bambini hanno ricevuto per la prima volta Gesù: Vittorio Antonini, Alessandro Bagnoli, Diletta Burchielli, Daniele Calandroni, Damiano Campigli, Gabriele Cerri, Sebastian Demi, Francesco Fogli, Sofia Fontanelli, Marta Gazzarrini,Chiara Lovisi, Niccolò Morelli, Nicolas Orlandini, Albachiara Panattoni, Samuele Panattoni, Tommaso Panattoni, Andrea Pasquinelli, Martina Pepe, Giulia Pieracci, Martina Pieroni, Luca Quaglierini,Kevin Rocchesini, Alice Ruglioni, Viola Scatolini, Andrea Seghetti, Duccio Testai. Dopo aver partecipato con i loro genitori e con tutta la comunità parrocchiale alla Santa Messa hanno sfilato in processione per le vie del paese portando in processione il corpo del Signore. Tradizione tipica di questa celebrazione è stata anche l infiorata, derivante dalla processione che i cittadini condussero fino a Orvieto, dove trasportarono l Ostia da cui sgorgò sangue durante il miracolo di Bolsena per porre fine ai dubbi di un sacerdote riguardo l Eucarestia. Casciana Terme Una Prima Comunione all insegna della sobrietà e della carità

5 Senza dubbio è un avvenimento pastorale di grande interesse. La Messa di Prima Comunione di quest'anno, poi, ha avuto una maggiore risonanza, a causa del cambio del parroco, avvenuto a un certo punto dell anno catechistico. Al di là della celebrazione e della processione susseguente, è degno di nota il fatto della preparazione dei bambini a livello di Unità pastorale, già attuata da diversi anni. I bambini hanno il catechismo (tutti i gruppi delle varie età) a Casciana; quindi, da Parlascio, da Collemontanino e da S. Ermo le famiglie accompagnano i piccoli al capoluogo ogni settimana. Naturalmente, la celebrazione del Sacramento avviene nelle rispettive chiese di appartenenza. Questo è un dato positivo, da mantenere e da migliorare. L altra cosa interessante è il cammino di fede e di catechesi per i genitori dei bambini che nell anno celebrano un Sacramento, sia la Confessione, la Comunione o la Cresima. A cadenza quindicinale abbiamo fatto con loro delle catechesi, che ci hanno offerto l occasione per un confronto di idee e al termine dell incontro abbiamo anche parlato di cose pratiche inerenti la celebrazione stessa. Abbiamo trovato una buona convergenza di idee sulle cosiddette «spese» da limitare al massimo, senza indulgere al superfluo e mirando ad educare i piccoli alla condivisione di quello che hanno ricevuto. Così, un 25% delle famiglie ha festeggiato in casa senza toccare il ristorante ed anche chi ha dovuto cercare uno spazio diverso a causa della casa piccola non ci risulta che abbia scialacquato. Con le offerte che le famiglie hanno fatto in questa occasione si è pensato come destinazione anche alle adozioni a distanza e a cose utili per la parrocchia. Un addobbo floreale sobrio, realizzato da una persona senza negozio, che ha acquistato i fiori e li ha «lavorati» ha permesso di risparmiare oltre il 50%. Ma la cosa che ha fatto riflettere è stato il ritorno di tanti genitori ai Sacramenti dopo lunghi anni di lontananza da questi. La grazia di Dio agisce al di là delle nostre previsioni e delle nostre intenzioni. Meno male! I bambini, dopo la Messa di prima Comunione, sono tornati ad alcuni incontri per completare la loro formazione e per consolidare la loro amicizia ben avviata col Signore. Tutti hanno concordato che la domenica è il «giorno del Signore» e non va «rubato» all amico Gesù per altri scopi. Bisognerà aspettare il settembre per vedere se anche i genitori l hanno pensata alla stessa maniera. A settembre, possibilmente prima dell inizio della scuola, andremo in udienza dal Papa; sarà una bella occasione per concludere l anno della Prima Comunione dei nostri 32 bimbi. Santa Maria a Monte Il nuovo consiglio pastorale inizia il proprio mandato Domenica scorsa, solennità del Corpus Domini, sono stati presentati alla comunità cristiana di Santa Maria a Monte i membri del nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale. A loro è stato consegnato lo statuto dell organismo. Il Consiglio Pastorale intende offrire un immagine, la più completa possibile, della comunità cristiana parrocchiale. È stato così costituito in modo che in esso trovino posto tutte le principali forme o stati o modi di vita cristiana della parrocchia. Oltre, ovviamente, al parroco sono rappresentati i principali stili di vita laicale, come ad esempio, coniugi, celibi, giovani, adulti aderenti ad associazioni o movimenti cristiani, catechisti. Il Consiglio Pastorale Parrocchiale è perciò un organismo di comunione che, come immagine della Chiesa, esprime e realizza la corresponsabilità dei fedeli alla missione della Chiesa, a livello di comunità cristiana. È il luogo dove i fedeli, soprattutto i laici, possono esercitare il diritto-dovere loro proprio, di esprimere il proprio pensiero ai pastori e comunicarlo anche agli altri fedeli, circa il bene della comunità cristiana parrocchiale: in tal modo esercitano nella Chiesa la missione regale di Cristo di cui sono stati fatti partecipi con i sacramenti del Battesimo e della Confermazione. La funzione principale del Consiglio Pastorale Parrocchiale sta pertanto nel ricercare, studiare e proporre conclusioni pratiche in ordine alle iniziative pastorali che riguardano la parrocchia. I membri rappresentanti i gruppi parrocchiali sono: Guido Belcari (diacono), Antonio Milite (Congregazione Beata Diana), Alessandro Frullini (Compagnia del Santissimo Sacramento), Roberta Latini (Azione Cattolica), Agnese Morelli (Caritas), Francesco Billeri (Acli), Gianna Billeri (Scuola Materna Beata Diana), Simone Massetani (Misericordia), Carla Bertini (Apostolato della Preghiera), Roberta Testi (Terz Ordine Francescano), Fernanda Bandecchi (Gruppo Padre Pio), Dario Panicucci (Coro), Brunella Lazzeri (Coordinatore Catechisti), Federico Guzzarri e Nicla Bernardeschi (Gruppo Famiglie), Roberto Enea (Ministri Straordinari), Paolo Buti (Consiglio Economico). Sono stati eletti da oltre cinquecento membri della comunità: Daniele Banti, Elisa Bartolozzi, Francesco Belcari, Ambra Betti, Roberta Botti, Laura Coccoli, Diana Colombai, Laura Lazzeri, Laura Luperini Belcari, Lucia Luperini Belcari, Daria Panicucci, Veronica Novelli, Chiara Novi, Sonia Novi, Paolo Nuti, Emanuele Vanni. Sono inoltre stati nominati dal parroco ed entrano a far parte del Consiglio Renato Billeri, Barbara Calò, Matteo Cesari, Lucia Fiorentini, Gloria Lazzeri, Enrico Lucchesi, Giacomo Montanelli, Giovanni Nuti e Fausto Vanni.

6 Festa dello Sport di Galleno di Carla Pagni Domenica 19 giugno si è svolta a Galleno la festa del Circolo Parrocchiale SportinGalleno - Csi (Centro sportivo italiano), che, quest anno, ha avuto come momento centrale l inaugurazione del campo da gioco polivalente costruito di fronte alla chiesa e desiderato ardentemente da anni. La giornata è partita con una mostra dei disegni fatti dai bambini dell oratorio invernale. A seguire c è stata la Santa Messa presieduta dal parroco don Udoji in memoria di tutti i giovani che ci hanno preceduto nella casa del Signore, e soprattutto in memoria di Alessandro Castiro, un ragazzo come tanti, amante della vita e del divertimento, uno dei fondatori del gruppo e che desiderava come tutti noi vedere nascere il campino all ombra del campanile. Alla fine della celebrazione, Monica Bini, presidente dello SportinGalleno, nonché vice-presidente del Centro zonale CSI di Pontedera e San Miniato, ha presentato la giornata ringraziando tutti quelli che hanno dato il loro contributo alla sua organizzazione e quelli che si sono adoperati nella realizzazione del campo di calcetto, con un omaggio preparato da Paolo, il nostro giovane grande artista. Ricordando il nostro caro amico Alessandro, don Udoji ha poi benedetto la targa destinata al nuovo campino, che ha una scritta molto particolare: «Campino d erba per giochi all aperto in memoria di Alessandro Castiro, a cui la vita non ha sorriso molto, ma che ha saputo regalare un sorriso a tutti. Gli amici». Alle 16 si è svolta la cerimonia di inaugurazione del nuovo campo da gioco, a cui ha partecipato anche l assessore alla sport del comune di Fucecchio, Alessio Spinelli, il quale ha sottolineato l importanza per l intera comunità del lavoro fatto. La benedizione del campo da parte di don Udoji e il taglio del nastro hanno aperto il pomeriggio di giochi. Prima si sono svolte partite di calcio a 5 che hanno messo di fronte i ragazzi di Galleno, Altopascio e Ponsacco; poi incontri di pallavolo tra le ragazze di Galleno e i giocatori di Marti. Tutto all insegna del divertimento e dell amicizia! Non è mancata neppure la musica con l improvvisata dj Carla e il gruppo di danza del circolo, che si è esibito con alcuni balli di gruppo. La giornata si è conclusa con la consegna di una medaglia ricordo ai giovani atleti che si sono esibiti e ai responsabili dei vari gruppi che hanno partecipato, e con un ricco buffet preparato in sala parrocchiale. Una postilla. Alessandro sarà sicuramente contento di questa giornata e di tutti gli sforzi fatti per vedere realizzato un piccolo sogno: un campo da gioco a disposizione di tutti i bambini e i ragazzi, uno spazio dove giocare, un punto di riferimento all ombra del campanile. Capanne Chiusura dell anno catechistico Domenica 12 giugno, presso l Oasi a Capanne, don Fabrizio Orsini ha celebrato la Santa Messa per la chiusura dell Anno Catechistico. Ogni classe di catechismo ha offerto all altare i propri lavori svolti durante l anno. In particolare, la classe prima elementare ha portato alcuni disegni sulla Creazione; la classe seconda ha recitato i 10 comandamenti; la classe terza ha posto ai piedi dell Altare un cestino con pietre e fiori che simboleggia la loro prima Confessione; la classe quarta, che quest anno riceverà il Signore, ha offerto un cartellone sulla Prima Comunione. La classe quinta e prima media hanno portato ciascuna un cartellone sul programma affrontato con le principali tematiche svolte durante il catechismo. La classe seconda media, che quest anno ha ricevuto il Sacramento della Cresima, ha offerto le lettere con le intenzioni scritte dai ragazzi per il Vescovo e i librettini utilizzati durante la Messa della Cresima. La liturgia ha beneficiato quest anno di un valore aggiunto: un gruppo di suonatori di chitarre guidati da Gianpiero. «L anno catechistico» ha detto Don Fabrizio «è concluso ma il Signore non va mai in vacanza». Aspettiamo i bambini e i ragazzi per animare le prossime domeniche. Le catechiste Anna e Maria Pia. Appuntamenti e segnalazioni... Giovani verso Madrid: il mandato del Vescovo La sera dell 8 luglio, in Cattedrale, il Vescovo darà il mandato ai giovani che parteciperanno alla Gmg di Madrid. Un primo gruppo di giovani partirà il 9 agosto alla volta della Spagna in nave, per il pellegrinaggio di tre settimane, insieme alle delegazioni delle altre diocesi toscane. La prima destinazione sarà Valencia, dove i pellegrini saranno ospitati presso famiglie locali, fino al 16 agosto, quando si trasferiranno a Madrid. Un secondo gruppo, accompagnato da tre sacerdoti della

7 nostra diocesi, partirà in pullman il 14 agosto e raggiungerà direttamente Madrid, dove si terranno la veglia e la Messa col Santo Padre (20-21 agosto). Tutti i giovani della Diocesi sono invitati a partecipare alla celebrazione del mandato. Mons. Mariano Crociata alla «due giorni» del clero sanminiatese Mons. Mariano Crociata, segretario generale della Cei, è stato invitato, in occasione dell annuale incontro del clero sanminiatese all eremo di Lecceto - Malmantile (FI), a tenere la conferenza conclusiva della due giorni, la mattina di venerdì 1 luglio. Argomento della relazione il programma pastorale Cei per il decennio , illustrato nel documento «Educare alla vita buona del Vangelo». Il servizio sul prossimo numero della «Domenica». Esercizi spirituali con mons. Tardelli Mons. Vescovo guiderà un corso di Esercizi Spirituali avente per tema «La preghiera nel Vangelo di Luca». Tale corso si svolgerà a Pescia, presso il Centro di Spiritualità «Elena Guerra«delle Suore Oblate dello Spirito Santo, dal pomeriggio di lunedì 11 al pranzo di domenica 17 luglio. L iniziativa è aperta a tutti, sacerdoti, diaconi, religiosi e laici. Per motivi di ministero, i sacerdoti potranno anticiparne la conclusione. Per informazioni e iscrizioni telefonare allo Anniversari sacerdotali In questo mese, e precisamente il 21 luglio, due sacerdoti del nostro presbiterio celebreranno il loro 65 anniversario di Ordinazione sacerdotale: mons. Livio Costagli e don Joe Lucchesi. Il 1 luglio mons. Giovanni Pomponi ha festeggiato le sue nozze di diamante sacerdotali (60 anni di ministero). Il 29 giugno scorso p. Orlando Urbani dei Frati Minori del convento di San Romano ha celebrato il suo 50 anno di ministero. Don Donato Agostinelli ha festeggiato il suo 25 anniversario di Ordinazione presbiterale il 22 marzo, mentre in dicembre raggiungeranno il traguardo delle nozze d argento sacerdotali don Mario Brotini (13 dicembre) e p. Anthony James Ndyamabo, vicario parrocchiale di Perignano (28 dicembre). Mons. Vescovo ha ricordato questi anniversari durante la riunione del clero in occasione della festa del Corpus Domini, pregando insieme al presbiterio diocesano e ringraziando il Signore per il dono inestimabile del sacerdozio. L agenda del Vescovo Sabato 2 luglio ore 8: Pellegrinaggio a Cigoli e S. Messa nel Santuario della Madre dei Bimbi, nel primo sabato del mese. Ore 11: A Montopoli, inaugurazione della raccolta d arte liturgica, presso il Conservatorio di S. Marta. Domenica 3 luglio - ore 10,30: Cresime a La Serra; ore 18: Ordinazione presbiterale di Gian Luca Palermo, nella Collegiata di Fucecchio. Mercoledì 6 luglio - ore 9,30: Udienze; ore 21,30: Spettacolo in Piazza del Duomo, nell ambito della 65 a Festa del Teatro. Venerdì 8 luglio - ore 9,30: Udienze; ore 21,15: In Cattedrale, S. Messa con i giovani e mandato per la GMG di Madrid. Sabato 9 luglio: Giornata con i seminaristi.

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408

Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Pubblicazioni del Centro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (An) Suore Adoratrici del Sangue di Cristo tel. 0731.813408 Quaderni di spiritualità 1. Liberare la santità di Piccotti Mariano e Vissani

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E Roggi lino Domenica 26 Aprile 2015 Anno VII N. 329 Foglio di Informazione, riflessioni, news e avvisi della Parrocchia S. Eusebio Santuario Madonna delle Grazie/ Santuario della Famiglia Parroco: Don Romano

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo DIOCESI DI ROMA Convegno pastorale 2013 Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo Relazione del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni in Laterano,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

ENTRÒ PER RIMANERE CON LORO (Lc 24,29)

ENTRÒ PER RIMANERE CON LORO (Lc 24,29) QUARESIMA-PASQUA 2015 ENTRÒ PER RIMANERE CON LORO (Lc 24,29) Tutte le opere dell'uomo proseguono inesorabilmente condotte dal tempo che mai si arresta. Anche l'anno pastorale corre veloce sui binari della

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Dai cantieri alle linee diocesane

Dai cantieri alle linee diocesane DUOMO DI MILANO, 28 MAGGIO 2013 Dai cantieri alle linee diocesane Convocazione Diocesana del Clero e intervento dell Arcivescovo Supplemento RIVISTA DIOCESANA MILANESE Mensile della Diocesi di Milano ANNO

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA

ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA ANN PASTORALE 2014 2015 LE 100 CASE DEL SIGNORE CONVOCAZIONE DELLA FOLLA EVANGELII GAUDIUM COME FUNZIONA UNA CHIESA IN USCITA La spinta, il coraggio, lo spunto alla Chiesa per vivere in uscita, evangelizzatrice,

Dettagli

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO DIOCESI DI ROMA CONVEGNO DIOCESANO 2009 SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO APPARTENENZA ECCLESIALE E CORRESPONSABILITÀ PASTORALE RELAZIONI DI SINTESI 1 SINTESI DELLE RELAZIONI

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015

L amore più grande I II III. Anno Pastorale 2014-2015 L amore più grande Anno Pastorale 2014-2015 I II III Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it L amore più grande Anno Pastorale

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO Veglia di Preghiera Guida: Il sangue dei Martiri è sangue di speranza che, caduto in terra porta frutti di vita nuova. Non c è amore più grande di questo: dare la vita

Dettagli

PROGETTO PASTORALE COMUNE

PROGETTO PASTORALE COMUNE PROGETTO PASTORALE COMUNE Premessa 1. Il Progetto pastorale comune vuole essere solo uno strumento di memoria e di lavoro. Ma è l'occasione per ascoltarci a vicenda e per stimolarci a vivere in concreto

Dettagli

Ad gentes 1 www.olir.it

Ad gentes 1 www.olir.it DECRETO Ad gentes SULL ATTIVITÀ MISSIONARIA DELLA CHIESA PROEMIO 1. Inviata per mandato divino alle genti per essere «sacramento universale di salvezza» la Chiesa, rispondendo a un tempo alle esigenze

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

la comunità educante

la comunità educante la comunità educante angelo Scola cardinale arcivescovo di milano la comunità educante Nota sulla proposta pastorale del triennio 2011-2014 isbn 978-88-6894-017-1 Il bene della famiglia Per confermare

Dettagli

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Numeri 5/6 1 luglio 2004 IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Nota pastorale dell Episcopato italiano Introduzione Pag. 129 I. Comunicare e vivere il Vangelo tra la gente in un

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013 Parrocchia San Carlo Borromeo Pesaro PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE 2012-2013 LE FINALITÀ DELL'INIZIAZIONE CRISTIANA Educare al pensiero di Cristo, a vedere la storia come Lui, a giudicare la vita

Dettagli

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Conferenza Episcopale Italiana Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l annuncio e la catechesi ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti

Dettagli

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione

Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione Arcidiocesi di Salerno Campagna Acerno CONVEGNO PASTORALE DIOCESANO 16-17-18 giugno 2015 Scoperchiarono il tetto dalla parte dov era Gesù (Mc 2,4) Sinodalità Conversione Missione STRUMENTO DI LAVORO alla

Dettagli

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI 1. Il rinnovamento della catechesi, pubblicato nel 1970 sotto la spinta del Concilio Vaticano II, ha segnato decisamente,

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT Adorazione Eucaristica A Gesù... per Maria Guida: In occasione della Peregrinatio della Statua della Madonna di Lourdes, lasciamoci illuminare

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

DIO EDUCA IL SUO POPOLO

DIO EDUCA IL SUO POPOLO DIOCESI DI TRIESTE DIO EDUCA IL SUO POPOLO in preparazione della 62 ma Settimana Liturgica Nazionale Messaggio 1. A voi tutti, fratelli e sorelle che siete la Chiesa di Cristo a Trieste, giunga, da chi

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

Capitolo primo. Capitolo secondo AMMISSIONE E FORMAZIONE 1. AMMISSIONE. IDENTITÀ MINIMA (Natura - fine - carisma - spiritualità - mezzi)

Capitolo primo. Capitolo secondo AMMISSIONE E FORMAZIONE 1. AMMISSIONE. IDENTITÀ MINIMA (Natura - fine - carisma - spiritualità - mezzi) COSTITUZIONI DEL TERZ ORDINE DEI MINIMI Approvate dalla Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica il 16 maggio 1990 Capitolo primo IDENTITÀ MINIMA (Natura - fine

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE SOMMARIO Titolo I: Natura e attuazione del Cammino Neocatecumenale Art. 1: Natura del Cammino Neocatecumenale Art. 2: Attuazione del Cammino Neocatecumenale Art. 3:

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli