Privileged Access Management Guida dell utente 16.1 della console di accesso

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Privileged Access Management Guida dell utente 16.1 della console di accesso"

Transcript

1 Privileged Access Management Guida dell utente 16.1 della console di accesso 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri marchi mostrati sono proprietà dei rispettivi titolari. TC:9/28/2016

2 Indice Indice 2 Console di accesso Bomgar 4 Installare la console di accesso 5 Login alla console di accesso PAM 6 Interfaccia utente della console di accesso 7 Cambiare le impostazioni e le preferenze della console di accesso 8 Cambiare le impostazioni 8 Interfaccia Jump: Utilizzare gli elementi Jump per accedere ai sistemi remoti 11 Esegui il Jump su un elemento Jump 11 Utilizzo dei Jump Client per accedere agli endpoint 14 Utilizzare un Jump remoto per l accesso non assistito a un computer su una rete separata 16 Utilizzare un Jump locale per l accesso non assistito a un computer su una rete locale 18 Utilizzare RDP per accedere a un endpoint Windows remoto 20 Utilizzare un Jump a tunnel del protocollo per eseguire una connessione TCP verso un sistema remoto 22 Utilizzare Shell Jump per accedere a un dispositivo di rete remoto 25 Utilizzare Jump Web per l accesso ai servizi Web 27 Set di strumenti di accesso 31 Panoramica e strumenti della sessione di accesso 31 Controllo dell endpoint remoto con la condivisione dello schermo 34 Utilizzare le annotazioni per disegnare sullo schermo remoto dell endpoint 37 Visualizzare più monitor sull endpoint remoto 39 Trasferimento file da e verso l endpoint remoto 42 Aprire la shell di comando su un endpoint remoto utilizzando la Console di accesso 44 Visualizzare le informazioni di sistema sull endpoint remoto 46 Accedi all Editor del registro sull endpoint remoto 48 Gestione sessione e collaborazione team 50 Visualizzare le sessioni di accesso attive 50 Utilizzare il Dashboard per amministrare i membri del team 51 Chat con altri utenti 52 Condividi lo schermo con un altro utente 53 CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 2

3 Condividere una sessione con altri utenti 55 Chat con altri utenti durante una sessione condivisa 56 Utilizzare la disponibilità estesa per mantenere l accessibilità quando non si è connessi 57 Invitare un utente esterno a partecipare a una sessione 58 Porte e firewall 59 Declino di responsabilità, restrizioni di licenza e supporto tecnico 60 CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 3

4 Console di accesso Bomgar La presente guida consente all utente di installare la console di accesso Bomgar nel proprio computer e di comprendere le caratteristiche della soluzione. Privileged Access Management di Bomgar consente all utente di accedere agli endpoint remoti connettendoli da remoto tramite il dispositivo Bomgar. Utilizzare questa guida solo dopo che l amministratore ha completato l'impostazione e la configurazione iniziali del dispositivo Bomgar, come descritto dettagliatamente nella Guida all installazione dell hardware del dispositivo Bomgar. Una volta installato correttamente Bomgar, è possibile iniziare subito ad accedere agli endpoint. Per qualsiasi tipo di supporto, rivolgersi al supporto tecnico Bomgar all indirizzo help.bomgar.com. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 4

5 Installare la console di accesso Recarsi con qualsiasi browser Web all'url del proprio dispositivo Bomgar seguito da /login e inserire il nome utente e la password impostati dall amministratore. Al primo accesso potrebbe apparire la richiesta di modificare la password. Nella pagina Mio account, scaricare e installare la console di accesso Bomgar. L'opzione passa automaticamente al programma di installazione previsto per il sistema operativo del tecnico di supporto. Nota: con un sistema Linux, occorre salvare il file nel proprio computer e poi aprirlo nell'ubicazione in cui è stato scaricato. Non servirsi del link Apri che appare dopo avere scaricato il file con alcuni browser. Quando appare la procedura guidata d'installazione, segui le istruzioni per installare il software. Dopo avere installato la console di accesso, si può scegliere Esegui immediatamente console di accesso Bomgar e/o Esegui all'avvio. Poi fare clic su Fine. Nota: se durante l installazione si sceglie Esegui immediatamente console di accesso Bomgar, sullo schermo viene visualizzato un prompt di login. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 5

6 Login alla console di accesso PAM Dopo aver installato la console di accesso Bomgar, avviare la console di accesso dal percorso della sua directory, come spiegato nelle istruzioni sull'installazione. Nota: per impostazione predefinita in Windows, è possibile accedere alla console di accesso da Menu Start > Tutti i programmi > Bomgar > access.example.com, dove access.example.com è il nome host del sito da cui è stata scaricata la console. Al prompt, inserire nome utente e password. Nota: Se l autenticazione a due fattori è stata abilitata per l account, immettere il codice ricevuto. Tenere presente che se viene immesso il codice errato, è necessario immettere di nuovo le credenziali e ottenere un nuovo codice . Altrimenti, se l amministratore ha configurato un server Kerberos per attivare l accesso Single Sign-On, è possibile connettersi alla console senza dover inserire le proprie credenziali. Anche gli utenti invitati possono inserire una chiave sessione per partecipare una tantum a una sessione condivisa. Selezionare Ricorda i miei dati di accesso per consentire alla console di salvare il proprio nome utente e password. Questa opzione può essere abilitata o disabilitata da /login > Gestione> Sicurezza. Dopo l accesso, si apre la console e viene visualizzata un icona Bomgar nella barra delle applicazioni del computer. Nota: l amministratore può richiedere che l utente si trovi in una rete consentita per accedere alla console. Questa limitazione di rete si applica soltanto al primo accesso oppure ogni volta. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 6

7 Interfaccia utente della console di accesso Sessioni - Consente di gestire più sessioni remote nello stesso momento. Code - Le code elencano le sessioni in corso al momento e le richieste di condivisione sessione con un altro membro di un team. I dettagli sul sistema remoto al quale si è connessi sono visualizzati in questa sezione. Dashboard - Consente a utenti con privilegi di vedere e controllare sessioni in corso di svolgimento e i membri del team di un ruolo inferiore, fornendo supervisione amministrativa utile alla gestione del personale. Interfaccia elemento Jump - I Jump Client e i collegamenti Jump installati sono visualizzati qui, raggruppati in base a chi può accedervi. Chat utente - Consente di chattare con altri utenti connessi. È possibile condividere il proprio schermo con un membro del team senza richiedere una sessione. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 7

8 Cambiare le impostazioni e le preferenze della console di accesso Per configurare le preferenze, fare clic su File > Impostazioni nell angolo in alto a sinistra della console. In generale, è possibile configurare le impostazioni della console in base alle proprie preferenze. L amministratore Bomgar potrebbe comunque scegliere di gestire le impostazioni, forzando le impostazioni gestite, se lo desidera. Se l amministratore Bomgar ha modificato e applicato le impostazioni predefinite, verrà visualizzato l avviso Impostazioni modificate al successivo login alla console. Fare clic su Visualizza impostazioni per aprire la finestra delle impostazioni e visualizzare le modifiche o semplicemente fare clic su OK per confermare le modifiche. Cambiare le impostazioni Nota: secondo tali istruzioni è possibile scegliere le impostazioni utilizzate nella propria console. Le impostazioni forzate dall amministratore sono visualizzate con un asterisco e in grigio e non sono configurabili in locale. Per maggiori informazioni, rivolgersi all amministratore oppure consultare l argomento della Guida amministrativa Impostazioni della console di accesso. Ogni finestra delle impostazioni della console comprende un pulsante Ripristina impostazioni predefinite nell angolo inferiore sinistro della finestra che riporterà tutte le impostazioni alle impostazioni predefinite Bomgar o alle impostazioni predefinite applicate dall amministratore se sono state impostate. Una finestra di dialogo di avviso chiederà di confermare che si desidera tornare alle impostazioni predefinite. Fare clic su Annulla per tornare alle preferenze salvate in locale. Tenere presente che tutti i valori predefiniti sono forzati dall amministratore e non è possibile configurarli. Dalla sezione Impostazioni globali è possibile abilitare o disabilitare il controllo ortografico per la chat. Il controllo ortografia è attualmente disponibile solo per l inglese USA. Scegliere se si desidera visualizzare l'icona del menu di sessione, se la barra laterale può essere separata e se i widget sulla barra laterale di sessione possono essere riorganizzati e ridimensionati. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 8

9 Selezionare le impostazioni di avviso per i messaggi chat. Quando si riceve un messaggio di chat, è possibile scegliere di ascoltare un suono e di vedere il flash dell'icona dell'applicazione. Per caricare un suono personalizzato per i messaggi di chat, fare clic sul pulsante [...] e selezionare un file WAV sul computer. Il file non può avere dimensioni superiori a 1 MB. Selezionare se la chat del team deve includere i messaggi di stato, come ad esempio l accesso o la disconnessione degli utenti oppure solo le chat inviate tra i membri del team. Scegliere se si desidera ricevere una notifica pop-up per i messaggi ricevuti in una chat del team e/o in una chat di sessione. Scegliere se si desidera udire un avviso acustico quando un altro utente richiede di condividere una sessione. Per caricare un suono personalizzato per le sessioni condivise, fare clic sul pulsante [...] e selezionare un file WAV sul computer. Il file non può avere dimensioni superiori a 1 MB. Puoi anche scegliere di ricevere notifiche automatiche per determinati eventi. Tali notifiche saranno visualizzate separate dalla console e nella parte superiore di altre finestre. Imposta dove vuoi visualizzare le notifiche automatiche e quanto a lungo devono rimanere visualizzate. Scegliere se si desidera avviare automaticamente la condivisione schermo quando si avvia una sessione. Si può anche scegliere di aprire una sessione come scheda nella console oppure separare automaticamente le sessioni in nuove finestre. È possibile scegliere di elevare automaticamente il client remoto per eseguirlo come servizio di sistema durante l esecuzione di un Jump sulla rete locale. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 9

10 Per una sessione con condivisione schermo, impostare la qualità e le dimensioni predefinite. Quando inizia la condivisione schermo, il tecnico di supporto può adottare automaticamente la modalità a schermo intero, che a sua volta riduce automaticamente la barra di chat. Per un accesso semplificato alle catture di schermata ottenute dalla console, impostare la directory predefinita nella quale verranno salvate le schermate. Per agevolare il trasferimento di file, impostare la directory predefinita da cui si desidera iniziare a sfogliare il sistema file locale. Impostare il numero di righe da salvare nella cronologia della shell di comando. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 10

11 Interfaccia Jump: Utilizzare gli elementi Jump per accedere ai sistemi remoti L interfaccia Jump viene visualizzata nella metà inferiore della console di accesso. Fare clic su Aggiorna per visualizzare gli elementi Jump disponibili. L elenco può contenere Jump Client attivi e passivi, collegamenti Jump per Jump remoti, Jump locali, sessioni RDP, Jump a tunnel del protocollo, Shell Jump e Jump Web. Gli elementi Jump sono raggruppati in base a chi può accedervi: solo l utente che li ha creati o tutti gli utenti. Si possono visualizzare gli elementi Jump vincolati al proprio gruppo Jump e al gruppo Jump del team e agli altri team che hanno accesso agli elementi Jump. Manager e coordinatori di team possono anche vedere gli elementi Jump che membri dei team di ruolo inferiore hanno vincolato ai propri gruppi Jump personali. Esegui il Jump su un elemento Jump Per cercare un computer, sfogliare gruppi o condurre una ricerca dinamica. Una volta trovato il computer cui si desidera accedere, fare doppio clic sulla voce o selezionare la voce e fare clic sul pulsante Esegui Jump. Questo comando tenterà di avviare una sessione con il computer remoto. L utente può connettersi regolarmente a un elemento Jump direttamente dalla gestione dei sistemi o dagli strumenti di ticket. Se la ricerca porta a un unico elemento Jump, la sessione inizia immediatamente. Se la ricerca porta a più elementi Jump, selezionare uno degli elementi Jump elencati nella finestra di selezione e fare clic su OK. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 11

12 Nota: per i dettagli sullo script, consultare API dello script della console di accesso e del client. Se viene applicata una procedura Jump a un elemento Jump, tale procedura interessa il modo e il tempo di accesso all elemento Jump. Se una procedura Jump applica una pianificazione per questo elemento Jump, un tentativo di accesso all elemento Jump al di fuori di esso impedisce il Jump. Un prompt informa l utente delle restrizioni della procedura e fornisce la data e l ora della successiva disponibilità dell elemento Jump per l accesso. Se una procedura Jump è configurata per inviare una notifica all avvio e/o alla fine della sessione, un tentativo di accedere a un elemento Jump avverte l utente che verrà inviata una . È possibile selezionare di procedere con il Jump e inviare una notifica oppure annullare il Jump. Se una procedura Jump richiede l inserimento di un ID ticket da un ITSM esterno o un sistema ID ticket prima di eseguire il Jump, si apre una finestra di dialogo. Nella finestra di dialogo inserire l ID ticket necessario che autorizza l accesso a questo elemento Jump. Se una procedura Jump richiede l autorizzazione prima di eseguire il Jump, si apre una finestra di dialogo. Nella finestra di dialogo inserire il motivo necessario per accedere a questo elemento Jump. Inserire quindi la data e l ora di inizio dell autorizzazione e il tempo di accesso all elemento Jump. Sia il motivo della richiesta che il tempo della richiesta sono visibili all approvatore e consentono di decidere se approvare o rifiutare l accesso. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 12

13 Quando si fa clic su OK, viene inviata un ai destinatari definiti come approvatori della procedura. L contiene un URL dove l approvatore può visualizzare la richiesta, aggiungere commenti e se approvare o rifiutare la richiesta. Se la richiesta è stata approvata da una sola persona, una seconda può accedere all URL per sovrascrivere l approvazione e il rifiuto della richiesta. Se la richiesta è stata rifiutata, tutti gli altri approvatori che accedono al sito possono vedere i dettagli ma non possono sovrascrivere lo stato rifiutato. Se un utente si è già unito a una sessione approvata, tale accesso non può essere rifiutato. In base alle impostazioni della procedura Jump, una richiesta di approvazione concede l'accesso a qualsiasi utente che può vedere e richiedere l accesso a tale Jump Client o solo all'utente che ha richiesto l'accesso. Nell interfaccia Jump, il riquadro dei dettagli dell elemento Jump visualizza lo stato delle richieste di autorizzazione sia come sospeso, approvato, approvato soltanto per un utente diverso o rifiutato. Quando un approvatore risponde a una richiesta, viene visualizzata una notifica pop-up sullo schermo del richiedente che indica che l accesso è stato approvato o rifiutato. Se il richiedente ha un indirizzo configurato, viene inviata una notifica via anche al richiedente. Quando un utente esegue il Jump a un elemento Jump che è stato approvato per l accesso, una notifica avvisa l utente di eventuali commenti lasciati dall approvatore. Quando è stata concessa l approvazione a un Jump Client, il Jump Client diventa disponibile a qualsiasi utente che può vedere e richiedere l accesso a tale Jump Client o solo all'utente che ha richiesto l'accesso. Questo viene stabilito dalla procedura Jump. Gli utenti della console di accesso mobile possono accedere ai sistemi autorizzati ma non possono richiedere l approvazione. Nota: Mentre più richieste possono essere inviate per tempi diversi, i tempi di accesso richiesti non possono sovrapporsi. Se la richiesta viene rifiutata, è possibile inviare una seconda richiesta per lo stesso tempo. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 13

14 Utilizzo dei Jump Client per accedere agli endpoint Per accedere a un singolo computer Windows, Mac o Linux che non è su una rete accessibile, installare un Jump Client su tale sistema dalla pagina /login > Jump > Jump Client. I Jump Client vengono visualizzati nell interfaccia Jump con i collegamenti dell elemento Jump. Modifica Proprietà di Jump Client Per organizzare e gestire gli elementi Jump esistenti, selezionare uno o più elementi Jump e fare clic su Proprietà. Nota: Per visualizzare le proprietà di più elementi Jump, gli elementi selezionati devono essere tutti dello stesso tipo (ad es., tutti Jump Clients, tutti Jump remoti ecc.). Cambiare la modalità del Jump Client dal menu a discesa Tipo di connessione. I Jump Client attivi inviano dati al dispositivo Bomgar a intervalli impostati. I Jump Client passivi inviano dati al dispositivo Bomgar una volta al giorno o al momento di un controllo manuale. Nota: Questa funzione è disponibile solo per i clienti che dispongono di un dispositivo Bomgar sul posto. I clienti del cloud Bomgar non hanno accesso a questa funzione. In base alle opzioni impostate dall'amministratore, queste statistiche possono comprendere: utente console connesso, sistema operativo, tempo di utilizzo, CPU, utilizzo del disco e cattura di schermata del computer remoto a partire dall'ultimo aggiornamento. Se è selezionata l opzione Avvia silenziosamente, il client dell endpoint non viene visualizzato in primo piano e resta ridotto a icona nella barra delle applicazioni o ancorato quando viene avviata una sessione. Spostare gli elementi Jump da un gruppo Jump a un altro utilizzando il menu a discesa Gruppo Jump. La possibilità di spostare gli elementi Jump verso o da diversi gruppi Jump dipende dalle autorizzazioni dell account. Nota: più team possono accedere agli elementi Jump vincolati a un gruppo Jump a seconda delle regole impostate dall amministratore del software Bomgar. Per organizzare ulteriormente gli elementi Jump immettere il nome di un tag nuovo o esistente. Anche se gli elementi Jump selezionati verranno raggruppati insieme secondo il nome del tag, saranno tuttavia ancora elencati nel gruppo Jump a cui ciascuno di essi è vincolato. Per spostare nuovamente un elemento Jump nel suo gruppo Jump più alto, lasciare vuoto questo campo. Gli elementi Jump comprendono un campo Commenti per l immissione di un nome facile da ricordare o di una descrizione, in modo da rendere più agevoli e rapidi l'ordinamento, la ricerca e l'identificazione degli elementi Jump. Per impostare quando gli utenti possono accedere a questo elemento Jump, se deve essere inviata una notifica di accesso e/o se è necessaria l autorizzazione o un ID ticket del sistema di ticketing esterno per utilizzare questo elemento Jump, scegliere una Procedura Jump. Queste procedure sono configurate dall amministratore nell interfaccia /login. Scegliere una procedura di sessione da assegnare a questo elemento Jump. La procedura di sessione assegnata a questo elemento Jump ha la priorità più alta quando si impostano le autorizzazioni di sessione. La capacità di impostare una procedura di sessione dipende dalle autorizzazioni dell account. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 14

15 Se non è più necessario accedere a un sistema remoto, selezionare l elemento Jump e fare clic sul pulsante Rimuovi oppure fare clic con il pulsante destro del mouse sull elemento Jump e selezionare Rimuovi dal menu. È possibile selezionare più elementi Jump per rimuoverli tutti allo stesso momento. Nota: se un Jump Client va offline e non si riconnette al dispositivo Bomgar per 180 giorni, viene automaticamente disinstallato dal computer di destinazione e rimosso dall interfaccia Jump. Utilizza un Jump Client Per utilizzare un Jump Client per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il Jump Client dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. A seconda delle autorizzazioni impostate dall amministratore, è possibile eseguire il wake-up di un Jump Client selezionato mediante i pacchetti WOL da un altro Jump Client sulla stessa rete. Dopo aver tentato un WOL, l opzione non sarà disponibile per 30 secondi prima di effettuare il tentativo successivo. I pacchetti WOL devono essere abilitati sul computer di destinazione e sulla rete per consentire che la funzione sia attiva. Le informazioni sul gateway predefinito del Jump Client vengono utilizzate per stabilire se altri Jump Client sono presenti nella stessa rete. Quando si invia un pacchetto WOL, l utente dispone di un opzione avanzata per fornire una password per gli ambienti WOL che richiedono una password WOL sicura. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 15

16 Utilizzare un Jump remoto per l accesso non assistito a un computer su una rete separata Il Jump remoto consente a un utente con privilegi di connettersi a un computer remoto non assistito su una rete esterna alla propria rete. Il Jump remoto dipende da un Jumpoint. Un Jumpoint consente l accesso non assistito a computer Windows su una rete remota conosciuta. Un solo Jumpoint installato su un computer all interno di una LAN viene utilizzato per accedere a più sistemi, eliminando la necessità di pre-installare il software su tutti i computer ai quali dover accedere. Nota: Jumpoint è disponibile solo per sistemi Windows. I Jump Clients sono richiesti per l accesso remoto a computer Mac o Linux. Per eseguire il Jump a un computer Windows sprovvisto di Jump Client, è necessario che tale computer abbia il Servizio registry remoto attivato (disattivato per impostazione predefinita in Vista) e che sia su un dominio. Non è possibile eseguire il Jump a un dispositivo mobile anche se la tecnologia Jump è disponibile nelle console Bomgar mobile. Collegamento Jump remoto Per creare un collegamento Jump remoto, fare clic sul pulsante Crea nell interfaccia Jump. Dal menu a discesa selezionare Jump remoto. I collegamenti Jump remoto vengono visualizzati nell interfaccia Jump con i collegamenti Jump Client e altri tipi di collegamento elemento Jump. Per organizzare e gestire gli elementi Jump esistenti, selezionare uno o più elementi Jump e fare clic su Proprietà. Nota: Per visualizzare le proprietà di più elementi Jump, gli elementi selezionati devono essere tutti dello stesso tipo (ad es., tutti Jump Client, tutti Jump remoti ecc.). Per rivedere le proprietà di altri tipi di elementi Jump, consultare la rispettiva sezione della presente guida. Nella casella a tendina Jumpoint seleziona la rete che ospita il computer a cui desideri accedere. Immettere il nome host o l indirizzo IP del sistema al quale si desidera accedere. Spostare gli elementi Jump da un gruppo Jump a un altro utilizzando il menu a discesa Gruppo Jump. La possibilità di spostare gli elementi Jump verso o da diversi gruppi Jump dipende dalle autorizzazioni dell account. Nota: più team possono accedere agli elementi Jump vincolati a un gruppo Jump a seconda delle regole impostate dall amministratore del software Bomgar. Per organizzare ulteriormente gli elementi Jump immettere il nome di un tag nuovo o esistente. Anche se gli elementi Jump selezionati verranno raggruppati insieme secondo il nome del tag, saranno tuttavia ancora elencati nel gruppo Jump a cui ciascuno di essi è vincolato. Per spostare nuovamente un elemento Jump nel suo gruppo Jump più alto, lasciare vuoto questo campo. Gli elementi Jump comprendono un campo Commenti per l immissione di un nome facile da ricordare o di una descrizione, in modo da rendere più agevoli e rapidi l'ordinamento, la ricerca e l'identificazione degli elementi Jump. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 16

17 Per impostare quando gli utenti possono accedere a questo elemento Jump, se deve essere inviata una notifica di accesso e/o se è necessaria l autorizzazione o un ID ticket del sistema di ticketing esterno per utilizzare questo elemento Jump, scegliere una Procedura Jump. Queste procedure sono configurate dall amministratore nell interfaccia /login. Scegliere una procedura di sessione da assegnare a questo elemento Jump. La procedura di sessione assegnata a questo elemento Jump ha la priorità più alta quando si impostano le autorizzazioni di sessione. La capacità di impostare una procedura di sessione dipende dalle autorizzazioni dell account. Utilizzare un collegamento Jump remoto Per utilizzare un collegamento Jump per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il collegamento dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. Si devono fornire le credenziali amministrative al computer remoto per completare il Jump. I diritti amministrativi devono essere per un amministratore locale sul sistema remoto o un amministratore di dominio. I file del client vengono inviati al sistema remoto e si tenta di avviare una sessione. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 17

18 Utilizzare un Jump locale per l accesso non assistito a un computer su una rete locale Il Jump locale consente a un utente con privilegi di connettersi ai computer remoti non assistiti sulla rete locale. All interno della rete locale, il computer dell utente Bomgar può avviare direttamente una sessione con un sistema Windows senza utilizzare un Jumpoint, se sono abilitate le autorizzazioni utente adeguate. Un Jumpoint è necessario solo quando il computer dell utente Bomgar non può accedere direttamente al computer di destinazione. Nota: il Jump locale è disponibile solo per sistemi Windows. I Jump Clients sono richiesti per l accesso remoto a computer Mac o Linux. Per eseguire il Jump a un computer Windows sprovvisto di Jump Client, è necessario che tale computer abbia il Servizio registry remoto attivato (disattivato per impostazione predefinita in Vista) e che sia su un dominio. Creare un collegamento Jump locale Per creare un collegamento Jump locale, fare clic sul pulsante Crea nell interfaccia Jump. Dal menu a discesa selezionare Jump locale. I collegamenti Jump locale vengono visualizzati nell interfaccia Jump con i collegamenti Jump Client e altri tipi di collegamento elemento Jump. Per organizzare e gestire gli elementi Jump esistenti, selezionare uno o più elementi Jump e fare clic su Proprietà. Nota: Per visualizzare le proprietà di più elementi Jump, gli elementi selezionati devono essere tutti dello stesso tipo (ad es., tutti Jump Client, tutti Jump remoti ecc.). Per rivedere le proprietà di altri tipi di elementi Jump, consultare la rispettiva sezione della presente guida. Immettere il nome host o l indirizzo IP del sistema al quale si desidera accedere. Spostare gli elementi Jump da un gruppo Jump a un altro utilizzando il menu a discesa Gruppo Jump. La possibilità di spostare gli elementi Jump verso o da diversi gruppi Jump dipende dalle autorizzazioni dell account. Nota: più team possono accedere agli elementi Jump vincolati a un gruppo Jump a seconda delle regole impostate dall amministratore del software Bomgar. Per organizzare ulteriormente gli elementi Jump immettere il nome di un tag nuovo o esistente. Anche se gli elementi Jump selezionati verranno raggruppati insieme secondo il nome del tag, saranno tuttavia ancora elencati nel gruppo Jump a cui ciascuno di essi è vincolato. Per spostare nuovamente un elemento Jump nel suo gruppo Jump più alto, lasciare vuoto questo campo. Gli elementi Jump comprendono un campo Commenti per l immissione di un nome facile da ricordare o di una descrizione, in modo da rendere più agevoli e rapidi l'ordinamento, la ricerca e l'identificazione degli elementi Jump. Per impostare quando gli utenti possono accedere a questo elemento Jump, se deve essere inviata una notifica di accesso e/o se è necessaria l autorizzazione o un ID ticket del sistema di ticketing esterno per utilizzare questo elemento Jump, scegliere una Procedura Jump. Queste procedure sono configurate dall amministratore nell interfaccia /login. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 18

19 Scegliere una procedura di sessione da assegnare a questo elemento Jump. La procedura di sessione assegnata a questo elemento Jump ha la priorità più alta quando si impostano le autorizzazioni di sessione. La capacità di impostare una procedura di sessione dipende dalle autorizzazioni dell account. Utilizzare un collegamento Jump locale Per utilizzare un collegamento Jump per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il collegamento dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. Si devono fornire le credenziali amministrative al computer remoto per completare il Jump. I diritti amministrativi devono essere per un amministratore locale sul sistema remoto o un amministratore di dominio. I file del client vengono inviati al sistema remoto e si tenta di avviare una sessione. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 19

20 Utilizzare RDP per accedere a un endpoint Windows remoto Utilizzare Bomgar per avviare una sessione con protocollo RDP con un sistema Windows remoto. Poiché le sessioni RDP vengono inoltrate attraverso un Jumpoint e convertite in sessioni Bomgar, gli utenti possono condividere o trasferire le sessioni e le sessioni possono essere controllate e registrate automaticamente secondo le definizioni del sito impostate dall amministratore. Per utilizzare la sessione RDP attraverso Bomgar, è necessario accedere a un Jumpoint e disporre delle autorizzazioni dell account utente Metodi Jump consentiti: RDP mediante un Jumpoint. Creare un collegamento RDP Per creare un collegamento Microsoft RDP, fare clic sul pulsante Crea nell interfaccia Jump. Dal menu a discesa selezionare RDP. I collegamenti RDP vengono visualizzati nell interfaccia Jump con i collegamenti Jump Client e altri tipi di collegamento elemento Jump. Per organizzare e gestire gli elementi Jump esistenti, selezionare uno o più elementi Jump e fare clic su Proprietà. Nota: Per visualizzare le proprietà di più elementi Jump, gli elementi selezionati devono essere tutti dello stesso tipo (ad es., tutti Jump Client, tutti Jump remoti ecc.). Per rivedere le proprietà di altri tipi di elementi Jump, consultare la rispettiva sezione della presente guida. Nella casella a tendina Jumpoint seleziona la rete che ospita il computer a cui desideri accedere. Immettere il nome host o l indirizzo IP del sistema al quale si desidera accedere. Nota: per impostazione predefinita, il server RDP ascolta sulla porta 3389 che è la porta predefinita che prova Bomgar. Se il server RDP remoto è configurato per utilizzare una porta diversa, aggiungerlo dopo il nome host o l indirizzo IP nel formato <nome host>:<porta> oppure <indirizzo IP>:<porta> (ad es., :40000). Fornire il nome utente da utilizzare e il dominio. Selezionare la risoluzione per visualizzare il sistema remoto. Può essere la stessa dimensione del monitor primario, la dimensione di tutti i monitor combinati o una delle diverse dimensioni standard. Selezionare la qualità di visualizzazione dello schermo remoto. Non è possibile modificarlo durante la sessione del protocollo RDP. Selezionare la modalità di ottimizzazione del colore per la visualizzazione dello schermo remoto. Se si condivide soprattutto il video, selezionare Video ottimizzato; in caso contrario selezionare tra Bianco e nero (utilizza meno larghezza di banda), Pochi colori, Altri colori o Tutto colore (utilizza più larghezza di banda). Per avviare una sessione della console anziché una nuova sessione, selezionare la casella Sessione della console. Se il certificato del server non può essere verificato, si riceverà un avviso sul certificato. Selezionando Ignora certificato non attendibile si consente di connettere il sistema remoto senza visualizzare questo messaggio. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 20

21 Spostare gli elementi Jump da un gruppo Jump a un altro utilizzando il menu a discesa Gruppo Jump. La possibilità di spostare gli elementi Jump verso o da diversi gruppi Jump dipende dalle autorizzazioni dell account. Nota: più team possono accedere agli elementi Jump vincolati a un gruppo Jump a seconda delle regole impostate dall amministratore del software Bomgar. Per organizzare ulteriormente gli elementi Jump immettere il nome di un tag nuovo o esistente. Anche se gli elementi Jump selezionati verranno raggruppati insieme secondo il nome del tag, saranno tuttavia ancora elencati nel gruppo Jump a cui ciascuno di essi è vincolato. Per spostare nuovamente un elemento Jump nel suo gruppo Jump più alto, lasciare vuoto questo campo. Gli elementi Jump comprendono un campo Commenti per l immissione di un nome facile da ricordare o di una descrizione, in modo da rendere più agevoli e rapidi l'ordinamento, la ricerca e l'identificazione degli elementi Jump. Per impostare quando gli utenti possono accedere a questo elemento Jump, se deve essere inviata una notifica di accesso e/o se è necessaria l autorizzazione o un ID ticket del sistema di ticketing esterno per utilizzare questo elemento Jump, scegliere una Procedura Jump. Queste procedure sono configurate dall amministratore nell interfaccia /login. Utilizzare un collegamento RDP Per utilizzare un collegamento Jump per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il collegamento dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. Verrà richiesto di inserire la password per il nome utente specificato in precedenza. Ora verrà avviata la sessione RDP. Avviare la condivisione dello schermo per visualizzare il desktop remoto. Si può inviare il comando Ctrl-Alt-Canc, acquisire una cattura di schermata dello schermo remoto e condividere i contenuti degli appunti. È inoltre possibile condividere la sessione RDP con altri utenti Bomgar connessi seguendo le normali regole delle impostazioni dell account utente. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 21

22 Utilizzare un Jump a tunnel del protocollo per eseguire una connessione TCP verso un sistema remoto Utilizzare un Jump a tunnel del protocollo per eseguire una connessione TCP dal proprio sistema verso un endpoint su un sistema remoto. Dato che la connessione avviene mediante un Jumpoint, l amministratore può controllare gli utenti che hanno accesso, quando accedono e se le sessioni sono registrate. Creare un collegamento Jump a tunnel del protocollo Per creare un collegamento Jump a tunnel del protocollo, fare clic sul pulsante Crea nell interfaccia Jump. Dal menu a discesa selezionare Jump a tunnel del protocollo. I collegamenti Jump a tunnel del protocollo vengono visualizzati nell interfaccia Jump con i collegamenti Jump Client e altri tipi di collegamento elemento Jump. Nota: I collegamenti Jump a tunnel del protocollo sono consentiti solo se il Jumpoint è configurato per il metodo Jump a tunnel del protocollo. Nella casella a tendina Jumpoint seleziona la rete che ospita il computer a cui desideri accedere. Immettere il nome host o l indirizzo IP del sistema al quale si desidera accedere. Nella Porta locale, specificare la porta che ascolterà sul sistema locale dell utente. Se si lascia l opzione automatica, la console di accesso alloca una porta libera. Nella Porta remota, specificare la porta alla quale connettersi sul sistema remoto. Questa è indicata dal tipo di server al quale ci si sta connettendo. È possibile definire più coppie di Tunnel TCP come necessario per la propria configurazione. Spostare gli elementi Jump da un gruppo Jump a un altro utilizzando il menu a discesa Gruppo Jump. La possibilità di spostare gli elementi Jump verso o da diversi gruppi Jump dipende dalle autorizzazioni dell account. Nota: più team possono accedere agli elementi Jump vincolati a un gruppo Jump a seconda delle regole impostate dall amministratore del software Bomgar. Per organizzare ulteriormente gli elementi Jump immettere il nome di un tag nuovo o esistente. Anche se gli elementi Jump selezionati verranno raggruppati insieme secondo il nome del tag, saranno tuttavia ancora elencati nel gruppo Jump a cui ciascuno di essi è vincolato. Per spostare nuovamente un elemento Jump nel suo gruppo Jump più alto, lasciare vuoto questo campo. Gli elementi Jump comprendono un campo Commenti per l immissione di un nome facile da ricordare o di una descrizione, in modo da rendere più agevoli e rapidi l'ordinamento, la ricerca e l'identificazione degli elementi Jump. Per impostare quando gli utenti possono accedere a questo elemento Jump, se deve essere inviata una notifica di accesso e/o se è necessaria l autorizzazione o un ID ticket del sistema di ticketing esterno per utilizzare questo elemento Jump, scegliere una Procedura Jump. Queste procedure sono configurate dall amministratore nell interfaccia /login. Per organizzare e gestire gli elementi Jump esistenti, selezionare uno o più elementi Jump e fare clic su Proprietà. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 22

23 Nota: Per visualizzare le proprietà di più elementi Jump, gli elementi selezionati devono essere tutti dello stesso tipo (ad es., tutti Jump Client, tutti Jump remoti ecc.). Per rivedere le proprietà di altri tipi di elementi Jump, consultare la rispettiva sezione della presente guida. Utilizzare un collegamento Jump a tunnel del protocollo Per utilizzare un collegamento Jump a tunnel del protocollo per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il collegamento dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. Una sessione viene visualizzata nella console di accesso. Fare clic sul pulsante Tunnel del protocollo per stabilire la connessione. Se è abilitata la registrazione dello schermo, viene visualizzato un prompt che informa che il desktop verrà registrato. Fare clic su OK per continuare. Se è abilitata la registrazione dello schermo, un indicatore viene visualizzato nella parte superiore dello schermo della sessione. La sezione Tunnel correnti visualizza le connessioni in corso e gli stati. È anche possibile visualizzare brevi Statistiche di rete. Ora è possibile aprire un client di terze parti per eseguire attività sul sistema remoto. Utilizzare le porte indicate per la connessione mediante il Jumpoint. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 23

24 Disposizioni per il corretto funzionamento La funzione del tunnel del protocollo esegue il tunnel del traffico di rete per porre delle limitazioni su come deve essere impostata la comunicazione tra il sistema dell utente e l endpoint. Tutto il traffico deve essere TCP. Non è possibile gestire più di 256 connessioni contemporaneamente. Tutte le connessioni TCP devono provenire dall endpoint e devono essere accettate dal sistema dell'utente in ascolto. Il protocollo dell applicazione non può richiedere che il sistema dell'utente esegua una connessione separata di nuovo all endpoint. Tutte le connessioni TCP che l endpoint deve eseguire di nuovo con il sistema dell'utente devono essere eseguite mediante i tunnel già definiti all'interno delle proprietà dell elemento Jump al tunnel del protocollo. I sistemi operativi in genere non consentono processi non elevati dall ascolto su porte inferiori a Quindi la porta locale deve essere in genere maggiore di 1024 caratteri. Il software dell endpoint si connette al server collegandosi alla porta locale su cui la console di accesso (un processo non elevato) è in ascolto. Il software dell endpoint non può eseguire connessioni a qualsiasi sistema sulla rete remota diversa da quella specificata nelle proprietà dell elemento Jump a tunnel del protocollo. Il protocollo deve essere agnostico verso il nome host che l'endpoint ha utilizzato per connettersi al server. In caso contrario, altri mezzi devono essere trovati per soddisfare le esigenze del protocollo, ad esempio la mappatura di un nome host a nel file host o l'applicazione di una configurazione speciale all endpoint finale. Se la definizione del tunnel ha una porta locale diversa da quella della porta remota (ovvero, quando la porta locale deve essere superiore a 1024 perché la porta del server è inferiore a 1024), il protocollo deve essere agnostico verso la porta che il client dell endpoint ha utilizzato per la connessione al server. Qualsiasi protocollo che va oltre il caso di fare una singola connessione TCP dal client dell endpoint al sistema dell'utente richiede che l'amministratore comprenda il suo specifico protocollo e le disposizioni di cui sopra. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 24

25 Utilizzare Shell Jump per accedere a un dispositivo di rete remoto La funzione Shell Jump consente la connessione rapida a un dispositivo di rete con abilitazione SSH o Telnet per l utilizzo della riga di comando sul sistema remoto. Eseguire, ad esempio, uno script standard in più sistemi per installare una patch necessaria o risolvere un problema di rete. Creare un collegamento Shell Jump Per creare un collegamento Shell Jump, fare clic sul pulsante Crea nell interfaccia Jump. Dal menu a discesa selezionare Shell Jump. I collegamenti Shell Jump vengono visualizzati nell interfaccia Jump con i collegamenti Jump Client e altri tipi di collegamento elemento Jump. Nota: i collegamenti Shell Jump sono consentiti solo se il Jumpoint è configurato per l accesso Shell Jump aperto o limitato. Per organizzare e gestire gli elementi Jump esistenti, selezionare uno o più elementi Jump e fare clic su Proprietà. Nota: Per visualizzare le proprietà di più elementi Jump, gli elementi selezionati devono essere tutti dello stesso tipo (ad es., tutti Jump Client, tutti Jump remoti ecc.). Per rivedere le proprietà di altri tipi di elementi Jump, consultare la rispettiva sezione della presente guida. Nella casella a tendina Jumpoint seleziona la rete che ospita il computer a cui desideri accedere. Immettere il nome host o l indirizzo IP del sistema al quale si desidera accedere. Selezionare il Protocollo da utilizzare, SSH oppure Telnet. La Porta passa automaticamente alla porta predefinita per il protocollo selezionato, ma è possibile modificarla in base alle proprie impostazioni di rete. Inserire il nome utente da utilizzare per l accesso. Selezionare il tipo di terminale oppure xterm o VT100. È possibile anche selezionare Invia pacchetti Keep-Alive per impedire la chiusura delle sessioni inattive. Immettere il numero di secondi di attesa tra ciascun invio di pacchetti. Spostare gli elementi Jump da un gruppo Jump a un altro utilizzando il menu a discesa Gruppo Jump. La possibilità di spostare gli elementi Jump verso o da diversi gruppi Jump dipende dalle autorizzazioni dell account. Nota: più team possono accedere agli elementi Jump vincolati a un gruppo Jump a seconda delle regole impostate dall amministratore del software Bomgar. Per organizzare ulteriormente gli elementi Jump immettere il nome di un tag nuovo o esistente. Anche se gli elementi Jump selezionati verranno raggruppati insieme secondo il nome del tag, saranno tuttavia ancora elencati nel gruppo Jump a cui ciascuno di essi è vincolato. Per spostare nuovamente un elemento Jump nel suo gruppo Jump più alto, lasciare vuoto questo campo. Gli elementi Jump comprendono un campo Commenti per l immissione di un nome facile da ricordare o di una descrizione, in modo da rendere più agevoli e rapidi l'ordinamento, la ricerca e l'identificazione degli elementi Jump. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 25

26 Per impostare quando gli utenti possono accedere a questo elemento Jump, se deve essere inviata una notifica di accesso e/o se è necessaria l autorizzazione o un ID ticket del sistema di ticketing esterno per utilizzare questo elemento Jump, scegliere una Procedura Jump. Queste procedure sono configurate dall amministratore nell interfaccia /login. Utilizzare un collegamento Shell Jump Per utilizzare un collegamento Shell Jump per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il collegamento dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. Se si tenta di eseguire Shell Jump su un dispositivo SSH senza chiave host nella cache, si riceverà un avviso che informa che la chiave host non è presente nella cache e che non è garantito che il server sia il computer previsto. Se si sceglie l opzione Salva chiave e connetti, la chiave viene salvata nella cache del sistema host del Jumpoint in modo che i tentativi futuri a Shell Jump a questo sistema non risulteranno in questo prompt. L opzione Connetti soltanto avvia la sessione senza salvare la chiave nella cache e l opzione Interrompi termina la sessione Shell Jump. Quando il tecnico di supporto esegue uno Shell Jump a un dispositivo remoto, viene immediatamente avviata una sessione utente shell comandi con tale dispositivo. Se il tecnico di supporto esegue uno Shell Jump a un dispositivo SSH predisposto con una chiave non codificata o con una chiave codificata la cui password è memorizzata nella cache, non gli viene chiesto di immettere una password. In caso contrario sarà richiesto di immettere una password. Poi è possibile inviare i comandi al sistema remoto. Utilizza inserimento credenziali con SUDO su un endpoint Linux Per utilizzare l inserimento delle credenziali con SUDO, un amministratore deve configurare uno o più account funzionali su ogni endpoint Linux per accedere tramite Shell Jump. Poiché il processo per la configurazione del file SUDO è complesso e varia a seconda della piattaforma, fare riferimento alla documentazione della piattaforma per i dettagli su come completare questo processo. Ogni account funzionale deve: Consentire l autenticazione mediante SSH (password o chiave SSH) Memorizzare le credenziali dell account in Manager credenziali endpoint Fare in modo che una o più voci in /etc/sudoers concedano l accesso all account funzionale a uno o più comandi da eseguire in radice senza richiedere una password (NOPASSWD). Un amministratore deve creare un elemento Shell Jump per l endpoint. Quindi, un amministratore deve configurare il Manager credenziali endpoint e/o Password Vault per concedere agli utenti l'accesso agli account funzionali appropriati per quell elemento Jump. Quando un utente esegue il Jump all elemento Shell Jump, può scegliere dall elenco degli account funzionali disponibili per tale endpoint. Ogni account funzionale dispone di una propria serie di comandi che possono essere eseguiti usando SUDO come configurato dall'amministratore sull'endpoint. Le credenziali per l account vengono passate dal Manager credenziali endpoint all endpoint. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 26

27 Utilizzare Jump Web per l accesso ai servizi Web Con la proliferazione di componenti infrastrutturali trasferiti a interfacce basate su Web per la configurazione, gli amministratori IT si trovano ad affrontare una situazione di gestione della sicurezza sempre più complessa. Con l'accesso privilegiato alle risorse basate su Web, è una sfida controllare, verificare e far rispettare l'autenticazione corretta senza influire negativamente sulla produttività aziendale. Gli amministratori IT hanno bisogno di un modo per controllare e verificare in modo efficace le risorse gestite tramite interfacce Web, tra cui: Server ospitati esternamente IaaS (Infrastructure as a Service) quali Amazon AWS, Microsoft Azure, IBM Softlayer e Rackspace. I server ospitati internamente dal software hypervisor come VM Ware vsphere, Citrix XenServer, e Microsoft Hyper-V. La moderna infrastruttura di rete di base che sfrutta le interfacce di configurazione basate su Web. Le funzionalità di gestione delle identità e di accesso variano in modo significativo tra IaaS, i fornitori di hypervisor e sistemi di infrastruttura di base e molti non offrono il supporto nativo di autenticazione a più fattori, mancando in tal modo l ulteriore livello di sicurezza. Queste incongruenze tra sistemi creano opportunità per le vulnerabilità di business, come ad esempio l'abuso degli account e l'accesso, portando a perdite di dati sensibili. Creare un collegamento Jump Web Nota: Prima di creare collegamenti Jump Web, accertarsi che l account utente possa accedere ai Jump Web aprendo Utenti e sicurezza> Impostazioni utente > Tecnologia Jump. Nota: Gli elementi del Jump Web sono disponibili per l utilizzo soltanto dalla console di accesso desktop. 1. Per creare un collegamento Jump Web, fare clic sul pulsante Crea nell interfaccia della console di accesso. Dal menu a discesa selezionare Jump Web. 2. Selezionare un Jumpoint. 3. Inserire un nome per il Jump Web. 4. Digitare l URL del sito Web al quale si desidera accedere. 5. Specificare le altre informazioni, come ad esempio gruppo Jump, tag, commenti, la procedura Jump o la procedura di sessione. 6. Fare clic su OK. L elemento Jump Web deve apparire nell interfaccia Jump. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 27

28 Utilizzare un collegamento Jump Web 1. Per utilizzare un collegamento Jump Web per avviare una sessione, è sufficiente selezionare il collegamento dall interfaccia Jump e fare clic sul pulsante Jump. 2. Una volta stabilita la connessione al sito, fare clic sul pulsante di condivisione schermo. L interfaccia di accesso del sito Web diventa disponibile. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 28

29 Utilizza inserimento credenziali Durante l'integrazione di Bomgar PAM con un sistema di password vault come Bomgar Vault, è possibile accedere facilmente agli account di siti Web senza visualizzare la schermata di accesso o inserendo le credenziali utilizzando l inserimento delle credenziali. Nota: Per ulteriori informazioni su Bomgar Vault, consultare il sito I seguenti URL sono certificati per funzionare con gli elementi Jump Web e l inserimento delle credenziali: CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 29

30 Amazon Web Services (AWS) Windows Azure Servizio Web console.aws.amazon.com Account ADFS: URL supportati account.windowsazure.com/domain.com manage.windowsazure.com/domain.com manage.windowsazure.com/?whr=domain.com Account Microsoft: manage.windowsazure.com/hotmail.com manage.windowsazure.com/?whr=hotmail.com account.windowsazure.com/profile/ VMware Web Client VMware Management Portal vcloud Air Web Portal Twitter Facebook LinkedIn Foursquare Myspace Google Yahoo Trasmissione in diretta Microsoft Outlook Salesforce Onelogin PingOne Okta Rackspace Joyent CenturyLink Workspace twitter.com/login facebook.com/login CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 30

31 Set di strumenti di accesso Panoramica e strumenti della sessione di accesso CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 31

32 Strumenti di sessione Fare clic sull icona del menu nella parte superiore sinistra della finestra di sessione per accedere ai comandi di sessione della sessione. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse per accedere ai comandi di sessione. Fare clic sulla scheda di sessione e trascinarla dalla finestra principale oppure selezionare Separa scheda di sessione per separare la sessione dalla console. L'icona del menu rimane con la sessione, anche se si separa la scheda di sessione che consente di posizionare la scheda di sessione ovunque, come ad esempio su un monitor separato, e mantenere l accesso agli strumenti di sessione. Ricollegare la sessione utilizzando la selezione Collega scheda di sessione nel menu oppure semplicemente facendo clic su X per chiudere la finestra scollegata. Inoltre, nel menu, selezionare Individua barra laterale per individuare la barra laterale della sessione che può essere utile se si dispone di diverse barre laterali sessione indipendenti (vedi sotto) sullo schermo. È possibile inoltre rinominare la sessione oppure ripristinare il nome sui valori predefiniti dal menu. Comprimere la barra laterale per ottimizzare l'area di lavoro della sessione. Per bloccare di nuovo la barra laterale, passare con il mouse sulla freccia della barra laterale compressa e fare clic sull icona Vincola barra laterale. Fare clic su questa icona per separare la barra laterale. Una volta separata, la barra laterale può essere posizionata ovunque sul desktop o collocata su un monitor separato. La barra laterale può anche essere ridimensionata in base alle proprie esigenze o semplicemente ridimensionare i riquadri nella barra laterale per avere più spazio di visualizzazione. Fare clic sull icona Connetti barra laterale per riconnettere la barra laterale. Quando la barra laterale è separata, l icona Home è abilitata (vedi sotto). L icona Home è abilitata quando la barra laterale è separata. In caso di diverse sessioni in corso contemporaneamente e diverse barre laterali separate sullo schermo, fare clic sull icona Home di una barra laterale per aprire la sessione associata per risparmiare tempo ed evitare confusione quando si cerca di individuare la barra laterale da collegare a una sessione. è possibile riposizionare le diverse sezioni di widget visualizzate nella barra laterale, come la finestra di chat, il panello Informazioni sessione, ecc. Quando si passa il mouse sopra la barra del titolo di una sezione, il cursore si trasforma in una mano chiusa che consente di trascinare e riposizionare tale sezione nella barra laterale. Invitare un altro utente a partecipare a una sessione condivisa. Si mantiene la titolarità della sessione, ma si possono ricevere commenti da uno o più membri del team o da un utente esterno. Il titolare della sessione può escludere un altro utente dalla sessione condivisa. Apri un browser web sul tuo computer su un sito qualsiasi scelto dal tuo amministratore. Questo pulsante può essere configurato per includere informazioni dettagliate sulla sessione, l endpoint e/o sull utente Bomgar che apre il collegamento personalizzato. Se, ad esempio, la chiave esterna corrisponde con l identificatore univoco di un caso nel tuo sistema gestione rapporto cliente, facendo clic su questo pulsante è possibile accedere al caso associato in sistema esterno. Chiudere completamente la scheda di sessione. È anche possibile chiudere la sessione dalla barra laterale, dal menu di sessione o dalla scheda di sessione. Nella parte inferiore della finestra di sessione sono presenti informazioni sul sistema remoto. Inoltre, se l'amministratore ha attivato l'interfaccia XML API, il tecnico di supporto può designare una chiave esterna da usare nei report di sessione. Gli attributi della sessione personalizzata abilitati dall amministratore saranno visualizzati in una scheda Informazioni personalizzate. Fare clic su Copia per copiare tutte le informazioni negli Appunti. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 32

33 Un'altra opzione che l'amministratore può scegliere di attivare è la possibilità di disconnessione automatica dell utente Windows oppure il blocco del computer remoto a fine sessione. Se il tecnico di supporto ha lavorato su un sistema non assistito, per esempio, il blocco del computer è una misura consigliabile per evitare che utenti non autorizzati vedano informazioni riservate. Impostare l azione da eseguire dal menu a discesa nella parte inferiore del riquadro. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 33

34 Controllo dell endpoint remoto con la condivisione dello schermo Nella finestra della sessione, cliccare sul pulsante Condivisione schermo per chiedere il controllo del computer remoto. Le opzioni sono presenti sotto il pulsante, a seconda delle impostazioni dell account. Fare clic sul pulsante del dispositivo per visualizzare le opzioni. Se si lasciano tutte le opzioni deselezionate, si richiede la condivisione schermo intero che consente di visualizzare o controllare l intero desktop del sistema remoto e di tutte le applicazioni del cliente. Se si seleziona Solo visualizzazione, è consentito soltanto visualizzare, ma non controllare lo schermo remoto. Lo Schermo privacy avvia la sessione con la visualizzazione e il controllo remoto dell endpoint disabilitato. Lo schermo privacy non è disponibile quando si esegue supporto tecnico a Windows 8 o superiore. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 34

35 Strumenti di Condivisione schermo Interrompi Condivisione schermo. Durante la visualizzazione del computer remoto, avviare o arrestare il controllo della tastiera e del mouse remoto. Se le autorizzazioni lo consentono, è possibile disabilitare la visualizzazione dello schermo e l input del mouse e della tastiera dell utente remoto. La vista dell utente finale dello schermo privacy spiega chiaramente che l utente Bomgar ha disattivato la vista dell utente. L utente finale può ripristinare il controllo in qualsiasi momento premendo Ctrl-Alt-Canc. In alternativa, disattivare l'input del mouse e della tastiera dell utente finale pur consentendo di visualizzare lo schermo. Quando l input è limitato, un bordo arancione appare intorno ai monitor dell'utente finale e un messaggio indica che l'utente Bomgar ha il controllo del mouse e della tastiera. L utente finale può ripristinare il controllo in qualsiasi momento premendo Ctrl-Alt-Canc. Questa funzione è disponibile solo per i computer Windows. Per Vista e sistemi operativi successivi è necessario elevare l endpoint del cliente. In Windows 8 e superiore, questa funzione è limitata alla disabilitazione del mouse e della tastiera. Gli strumenti Annotazioni consentono una più facile collaborazione durante le sessioni di condivisione. Sono disponibili vari strumenti, quali forme e disegno libero. Riavviare il sistema remoto in modalità normale o provvisoria con funzionalità di rete oppure arrestare il sistema remoto. Consente di inviare un comando Ctrl-Alt-Canc al computer remoto. Eseguire un'operazione particolare sul sistema remoto. Le operazioni disponibili variano a seconda del sistema operativo e della configurazione del computer remoto. Gli script preconfezionati sono disponibili per l utente nel menu a comparsa. L azione speciale Esegui come un sistema Windows consente di selezionare le credenziali da un Manager credenziali endpoint. L utilizzo del Manager credenziali endpoint richiede un accordo separato sui servizi con Bomgar. Dopo aver stipulato l accordo, è possibile scaricare il middleware richiesto dal centro self-service Bomgar. Accedere a un elenco a discesa di lettori smart card disponibili sul sistema locale. Utilizzare la smart card virtuale per eseguire azioni amministrative, i programmi in esecuzione in un contesto di un altro utente o anche per accedere come un altro utente. È necessario installare i driver di smart card virtuali adatti sia sul sistema locale sia sul sistema remoto, con i rispettivi servizi in esecuzione. Consente di iniziare la condivisione schermo del dispositivo ios. Per i dettagli consultare Supporto per i dispositivi Apple ios all indirizzo Per il supporto di un sistema OS X connesso a un dispositivo mobile Apple ios , fare clic sul pulsante per iniziare o terminare la condivisione schermo in sola lettura sul dispositivo ios collegato. Tenere presente che questo pulsante non è visibile se l utente non si trova in condivisione schermo standard con un sistema Apple OS X Yosemite e il pulsante non è attivato a meno che il dispositivo Apple ios sia connesso al sistema OS X Yosemite supportato. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 35

36 Accedere all endpoint utilizzando le credenziali fornite da un archivio di credenziali esterne. L utilizzo del Manager credenziali endpoint richiede un accordo separato sui servizi con Bomgar. Dopo aver stipulato l accordo, è possibile scaricare il middleware richiesto dal centro self-service Bomgar. Prima della versione 15.2, questa funzione era disponibile soltanto nelle sessioni avviate da Jump Client elevati su Windows. A partire dalla versione 15.2, è possibile utilizzare un Manager credenziali endpoint nelle sessioni Jump remote, nelle sessioni Microsoft Remote Desktop Protocol e nelle sessioni Shell Jump. Nota: Durante l'installazione del software Bomgar Vault, Bomgar genera una chiave univoca AES256 per ogni cliente Bomgar Vault. Questa chiave viene utilizzata per crittografare ogni password memorizzata nel database. Eventuali modifiche di configurazione e tentativi di accesso non riusciti o corretti generano eventi Syslog all'interno dell'applicazione Vault. Durante la condivisione schermo, consente l acquisizione di schermate ad alta risoluzione per uno o più schermi remoti salvati in formato PNG. Salvare il file immagine sul sistema locale o sugli appunti. L azione di cattura schermata viene registrata nel log delle chat con un collegamento a un immagine salvata localmente. Tale collegamento rimane attivo anche dopo che il cliente ha lasciato la sessione, ma non resta nel report di sessione Bomgar. È possibile correggere la directory dove sono salvate le acquisizioni di schermate nel menu File > Impostazioni> Strumenti menu nella console di accesso. Questa funzione si esegue su Mac, Windows e Linux. Consente di inviare manualmente il contenuto dei tuoi appunti al computer remoto. Questa icona strumenti non è visibile se sei autorizzato a inviare automaticamente i contenuti dei tuoi appunti o se non ti è consentito inviare le informazioni degli appunti al sistema remoto. Consente di ricevere manualmente il contenuto dei tuoi appunti dal computer remoto. Questa icona strumenti non è visibile se sei autorizzato a ricevere automaticamente i contenuti degli appunti o se non sei autorizzato a ricevere le informazioni degli appunti dal sistema remoto. Consente di selezionare un monitor remoto alternativo da visualizzare. Il monitor primario è contrassegnato da una P. Consente di visualizzare lo schermo remoto nelle dimensioni reali o scalarmente ridotte. Selezionare la modalità di ottimizzazione del colore per la visualizzazione dello schermo remoto. Se si condivide soprattutto il video, selezionare Video ottimizzato; in caso contrario selezionare tra Bianco e nero (utilizza meno larghezza di banda), Pochi colori, Altri colori o Tutto colore (utilizza più larghezza di banda). Consente di visualizzare il desktop remoto in modalità schermo intero o tornare alla visualizzazione di interfaccia. Nella modalità schermo intero, vengono passate chiavi speciali al sistema remoto. Questo include, ma non si limita a tasti di modifica, tasti funzione e il pulsante Start di Windows. Tenere presente che non si applica al comando Ctrl- Alt-Canc. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 36

37 Utilizzare le annotazioni per disegnare sullo schermo remoto dell endpoint Utilizzare gli strumenti di annotazione per collaborare con altri utenti durante le sessioni condivise. Le annotazioni consentono un modo di comunicazione visiva, riducendo eventuali situazioni frustranti e velocizzando i processi. In modalità di annotazione, l utente può comunque continuare a utilizzare il mouse per spostare o controllare elementi sul desktop remoto. Per interrompere temporaneamente la modalità di annotazione, basta tenere premuto il tasto MAIUSC. Attivazione di Annotazioni Per iniziare a usare Annotazioni, cliccare sulla sua icona. Per attivare la modalità Annotazioni, basta fare clic su qualsiasi voce del menu a discesa. Annotazioni offre i seguenti strumenti e funzioni: Puntatore virtuale Penna Strumento di disegno Rettangolo Strumento di disegno Ellisse Gomma Annulla Cancella Colori rosso, nero o bianco Linea sottile, media o spessa È possibile selezionare uno strumento nel menu a discesa di Annotazioni oppure facendo clic con il pulsante destro del mouse entro lo spazio dello schermo remoto. Facendo clic fuori dello spazio dello schermo remoto, il menu a discesa non viene visualizzato. Le annotazioni sono visualizzate sullo schermo remoto per richiamare l attenzione su specifici punti di interesse o per evidenziare determinati spazi, secondo le esigenze. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 37

38 Per disattivare Annotazioni, selezionare Nessuno strumento nel menu a discesa oppure fare clic su ESC. Al termine della sessione, tutte le annotazioni sullo schermo del cliente vengono eliminate. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 38

39 Visualizzare più monitor sull endpoint remoto Bomgar supporta i desktop remoti configurati per l utilizzo di più monitor. Non appena ti connetti a un desktop remoto, visualizzerai il monitor principale nella scheda Condivisione schermo. Se risultano configurati monitor aggiuntivi, viene visualizzata un icona attiva Schermo nella barra degli strumenti Condivisione schermo e una scheda Display nell angolo inferiore destro della console. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 39

40 Utilizzare l Icona Schermo Seleziona l icona Schermo per visualizzare tutti i display connessi al computer remoto. In questa visualizzazione, i monitor remoti sono rappresentati da rettangoli piuttosto che da immagini miniaturizzate. La posizione di ciascun rettangolo corrisponde alla posizione configurata per ciascun monitor sul desktop remoto. Il monitor principale compare nella finestra Condivisione schermo come impostazione predefinita. Per modificare la visualizzazione, clicca sul rettangolo che rappresenta il monitor che vuoi vedere. Puoi selezionare anche l icona Visualizza tutto per mostrare tutti i display connessi al computer remoto nella finestra Condivisione schermo. Se il computer remoto non ha altri monitor connessi, l icona Schermo sarà inattiva. Utilizzare la Scheda Display Seleziona la scheda Display per visualizzare immagini di anteprima di tutti i display connessi al computer remoto. La posizione di ciascuna immagine d anteprima corrisponde alla posizione configurata per ciascun display sul desktop remoto. Il monitor mostrato nella scheda Condivisione schermo verrà evidenziato. Il monitor principale compare nella finestra Condivisione schermo come impostazione predefinita. Per modificare la visualizzazione, clicca sull immagine di anteprima che rappresenta il monitor che vuoi vedere. Puoi selezionare anche l icona Visualizza tutto per mostrare tutti i display connessi al computer remoto nella finestra Condivisione schermo. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 40

41 Se la sessione di supporto tecnico è in modalità scala di grigi, i monitor remoti sono rappresentati da rettangoli invece che da anteprime. La posizione di ciascun rettangolo corrisponde alla posizione configurata per ciascun monitor sul desktop remoto. Nota: il ciclo d aggiornamento delle immagini miniaturizzate è di circa tre secondi in condizioni ideali, ma può rallentare secondo la velocità della connessione e il trasferimento dei dati. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 41

42 Trasferimento file da e verso l endpoint remoto Durante una sessione, gli utenti con privilegi possono trasferire, eliminare o rinominare file e persino intere directory al computer remoto e dal computer remoto o dal dispositivo remoto, e alla o dalla scheda SD del dispositivo. Per il trasferimento di file non è necessario avere il controllo completo del computer remoto. A seconda delle autorizzazioni concesse dall'amministratore all'account del tecnico di supporto, al tecnico potrebbe essere consentito solo di caricare file nel sistema remoto o di scaricare file nel proprio computer locale. Anche l'accesso al sistema file potrebbe essere limitato a determinati percorsi nel sistema remoto o locale, obbligando a caricare e scaricare file solo in alcune directory. Trasferire file avvalendosi dei pulsanti per scaricare e caricare oppure mediante trascinamento e selezione. Fare clic con il pulsante destro del mouse su un file per visualizzare un menu sensibile al contesto che consente, tra le altre cose, di creare una nuova directory, rinominare, aprire o eliminare il file o scaricarlo direttamente sul proprio computer. Strumenti di trasferimento file Interrompe l accesso al file system del dispositivo remoto quando non è più necessario. Salire di una directory nel sistema file selezionato. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 42

43 Aggiornare la visualizzazione del sistema file selezionato. Creare una nuova directory. Rinomina una directory o un file. Elimina una directory o un file. Tenere presente che l eliminazione di un file o di una cartella è definitiva. Ciò che viene eliminato non viene inviato nel cestino. Mostrare file nascosti. Selezionare uno o più file o directory e poi cliccare sull'apposito pulsante per caricare file nel sistema remoto o scaricarli nel sistema locale. È possibile trasferire file anche trascinandoli. Se nell'ubicazione dove si cerca di trasferire il file esiste già un file con lo stesso nome, scegliere se rispondere sovrascrivendo il file esistente, annullando il trasferimento o chiedendo di essere interrogato per ogni file di nome identico. Tenere presente che se il contenuto dei file è identico, il caricamento sarà ignorato e sarà visualizzato un messaggio di avviso. Attivando l'opzione di conservazione dei dati del file si mantengono la data e l'ora originali del file. Se l'opzione è disattivata, la data e l'ora del file corrisponderanno alla data e all'ora del suo trasferimento. Se l'opzione di trasferimento file automatico è abilitata, il trasferimento inizia appena si fa clic sul pulsante di caricamento o di download oppure si trascina un file da un file system a un altro. Se l'opzione di trasferimento file automatico non è attivata, selezionare nel Transfer manager i file da trasferire e poi fare clic sul pulsante Avvia per iniziare il trasferimento. Dal Gestore di trasferimento seleziona un file e poi clicca sul pulsante Dettagli per visualizzare dati come data e ora del trasferimento, origine e destinazione del file e numero di byte trasferiti. Selezionare uno o più file in Transfer manager e poi cliccare su Annulla per interrompere il trasferimento non ancora ultimato. Cancellare tutti i dati in Transfer manager. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 43

44 Aprire la shell di comando su un endpoint remoto utilizzando la Console di accesso La shell di comando remota consente agli utenti con i necessari privilegi di aprire un interfaccia virtuale della riga di comando nei computer remoti. In tal modo gli utenti possono eseguire la digitazione nel proprio computer e ottenere che i comandi siano eseguiti nel sistema remoto. Il tecnico di supporto può lavorare con più shell di comando. Tenere presente che gli script disponibili per l utente possono essere eseguiti anche sul computer remoto dall interfaccia di condivisione schermo. L'amministratore può anche attivare la registrazione della shell remota in modo che successivamente, nel report della sessione, si possa vedere un filmato di ogni istanza della shell. Se è attivata la registrazione della shell, sarà inoltre disponibile la trascrizione della shell di comando. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 44

45 Strumenti della shell di comando Interrompi accesso al prompt di comando quando non è più necessario. Aprire una nuova shell per eseguire diversi prompt di comando oppure chiudere le singole shell senza rinunciare all'accesso al prompt di comando. Le shell sono classificate in fondo allo schermo. Se autorizzato, accedi a una casella a tendina di script precedentemente scritti. Quando si seleziona uno script da eseguire, appare un prompt con una breve descrizione dello script. Facendo clic su Sì, lo script viene eseguito nella shell di comando attiva. Salvare un file di log della shell corrente nel proprio computer. Selezionare le dimensioni di visualizzazione del display. Scegliere 80x50, 80x25 o qualsiasi altra dimensione. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 45

46 Visualizzare le informazioni di sistema sull endpoint remoto Gli utenti con privilegi possono visualizzare un'istantanea completa delle informazioni di sistema del dispositivo o del computer remoto per ridurre il tempo necessario per la diagnosi e la risoluzione del problema. Le informazioni di sistema disponibili variano a seconda del sistema operativo remoto e della sua configurazione. Gli utenti con le autorizzazioni adeguate possono inoltre arrestare i processi, avviare, interrompere, mettere in pausa, riprendere e riavviare i servizi e disinstallare i programmi. Poiché la grande quantità di dati estraibili potrebbe comportare un rallentamento dei tempi di trasmissione, l'agente può scegliere di iniziare con la sola visualizzazione dei dati nella scheda Panoramica oppure estrarre dati in tutte le schede. Se scegli d iniziare con Solo panoramica, puoi raccogliere i dati dalle altre schede recandoti alla sezione che vuoi visualizzare e facendo clic sul pulsante Aggiorna in cima alla sezione. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 46

47 Strumenti Informazioni di Sistema Interrompi la raccolta di dati sul sistema remoto. Se ci si interrompe, i dati aggiornati più di recente rimangono disponibili, ma non verranno raccolti i dati correnti. Aggiornare la visualizzazione delle informazioni di sistema o raccoglierle per le schede alle quali non si era inizialmente chiesto l'accesso. L'aggiornamento può avvenire per singole sezioni o per tutte le sezioni della scheda selezionata. Autoaggiornamento di una categoria di informazioni del sistema. Copiare i dati negli Appunti. Copiare singole sezioni o tutte le sezioni della scheda selezionata. Salvare un file di testo delle informazioni di sistema nel computer locale. È possibile salvare singole sezioni o tutte le sezioni della scheda selezionata. Termina un processo in esecuzione sul sistema remoto. Disinstalla un applicazione sul sistema remoto. Avvia un servizio arrestato sul sistema remoto. Riprendi un servizio sospeso sul sistema remoto. Sospendi un servizio in esecuzione sul sistema remoto. Arresta un servizio in esecuzione sul sistema remoto. Riavvia un servizio in esecuzione sul sistema remoto. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 47

48 Accedi all Editor del registro sull endpoint remoto Accedere a un registro remoto di Windows senza richiedere la condivisione dello schermo. Mentre nell'editor del Registro di sistema virtuale, è possibile aggiungere nuove chiavi, eliminare le chiavi, modificare chiavi, cercare e importare o esportare chiavi. Aggiorna il registro. Importa voci del Registro di sistema da un file. Esporta voci del Registro di sistema in un file. Crea una nuova chiave di registro. Crea un nuova valore di registro. Modifica il valore selezionato del registro. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 48

49 Rinomina la voce selezionata del registro. Elimina la voce selezionata del registro. Cerca nel Registro di sistema Cerca Successivo. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 49

50 Gestione sessione e collaborazione team Visualizzare le sessioni di accesso attive Le code di sessione forniscono informazioni e consentono l accesso a sessioni in corso. La coda personale contiene sessioni in corso e gli inviti a unirsi a una sessione condivisa. L utente potrebbe avere code anche per gli altri team di cui è membro. Queste code contengono gli inviti per gli utenti del team a unirsi a una sessione condivisa. Le code possono essere ordinate in base a vari criteri come la durata della sessione, il nome del computer, la chiave esterna ecc. Il tecnico di supporto può condurre simultaneamente varie sessioni. Nella parte superiore della console di accesso è presente una scheda per ogni sessione aperta. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 50

51 Utilizzare il Dashboard per amministrare i membri del team La funzionalità di dashboard consente a utenti con privilegi di vedere e controllare sessioni in corso, consentendo la supervisione amministrativa utile alla gestione del personale. In base ai ruoli assegnati nella pagina Team dell interfaccia amministrativa, i coordinatori dei team possono controllare i membri di un determinato team e i manager dei team possono controllare i coordinatori e i membri di tale team. Se un utente è manager o coordinatore di uno o più team di supporto tecnico, verrà visualizzato il pannello del dashboard sotto al pannello di selezione coda nella scheda Home della console. In questo pannello vengono visualizzati tutti i membri del team connessi con un ruolo inferiore del team selezionato. Selezionare un utente dal pannello del dashboard per visualizzare le sessioni in esecuzione. Il manager o il coordinatore di un team può subentrare a un utente del team nella conduzione di una sessione selezionando tale sessione nella coda e facendo clic sul pulsante Subentra. Questo comando trasferisce la titolarità della sessione al manager o al coordinatore del team, lasciando l utente originale in posizione di partecipante. Inoltre, se configurato nell interfaccia /login, il manager o il coordinatore di un team può controllare membri di ruolo inferiore anche se non vi sono sessioni in corso, sempre che tali utenti siano connessi alla console. È possibile visualizzare un icona che mostra il monitoraggio nell angolo del desktop dell utente per indicare che il monitoraggio è attivo. Quando l utente deve muovere il cursore in prossimità di questa icona, può spostarla in un altro angolo per evitare di oscurare lo schermo. Selezionare l utente di cui si desidera vedere lo schermo e poi fare clic sul pulsante Monitor. Si apre una nuova scheda nella console che visualizza la console dell utente. Per acquisire il controllo del computer dell utente, fare clic sul pulsante Attiva controllo mouse/tastiera. All interno di un team, un utente può amministrare solo gli altri con ruoli inferiori al suo. Tenere presente, tuttavia, che i ruoli valgono esclusivamente nell ambito di un team, pertanto un utente può essere in grado di amministrare un altro utente del suo team, ma non lo stesso utente in un altro team. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 51

52 Chat con altri utenti Nella scheda Home della console, è possibile chattare con altri utenti connessi. Se si fa parte di più team, selezionare il team con il quale si desidera chattare dall elenco delle code nella parte sinistra della scheda Home. È possibile chattare con tutti i membri del team o chattare solo con quella persona. Fare clic sull icona a freccia nella parte superiore a sinistra della barra laterale per comprimere la barra laterale a scorrimento. Se la barra laterale è compressa, passare sopra la freccia accanto alla finestra nascosta per visualizzarla. Fare clic sull icona del vincolo che ha sostituito l icona a freccia nella parte superiore a sinistra della barra laterale per rivincolare la barra laterale a scorrimento. Durante la digitazione, le parole con errori di ortografia vengono sottolineate in rosso. Fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare i suggerimenti di ortografia o ignorare la correzione ortografica per il login corrente alla console. Nelle impostazioni, è possibile selezionare se la chat del team deve includere i messaggi di stato, come ad esempio l accesso o la disconnessione degli utenti oppure solo le chat inviate tra i membri del team. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 52

53 Condividi lo schermo con un altro utente Se l amministratore ha abilitato questa autorizzazione, è possibile condividere lo schermo con un altro utente senza che l utente ricevente debba partecipare alla sessione. Questa opzione è disponibile anche se non si è presenti nella sessione. Dalla coda del team, selezionare un utente e fare clic su Mostra schermo. Se si lavora con più di un monitor, è possibile selezionare quello da condividere e le applicazioni che saranno visibili all altro utente. Dopo aver eseguito la selezione, l utente ricevente ottiene la notifica con l opzione per accettare o rifiutare l invito. Viene visualizzata una finestra Mostra schermo che mostra il nome dell utente che sta visualizzando lo schermo. La finestra contiene una casella di chat e le opzioni per arrestare la condivisione schermo, concedere il controllo dell utente ricevente e selezionare il monitor e le applicazioni da condividere. È possibile arrestare la condivisione schermo tenendo questa finestra aperta o chiudendo completamente la condivisione di sessione. Se si lascia aperta la finestra Mostra schermo, è possibile riavviare la condivisione schermo. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 53

54 Condividi il mio schermo Strumenti Condivisione utente Arresta temporaneamente la condivisione dello schermo con un altro utente. La condivisione schermo viene messa in pausa, ma non viene chiusa la finestra Mostra schermo, consentendo di riavviare la condivisione schermo. Riavvia la condivisione schermo. Concede all utente che visualizza lo schermo il controllo del mouse e della tastiera dello schermo. Seleziona il monitor da condividere con un altro utente. Il monitor primario verrà contrassegnato da una P. Seleziona le applicazioni da condividere con l utente che visualizza lo schermo. Chiude la sessione di condivisione schermo. Questa opzione consente di chiudere l interfaccia di condivisione schermo dell utente. Visualizzazione utente L utente che condivide il proprio schermo ha concesso il controllo tastiera e mouse. Attivare un puntatore virtuale visibile sullo schermo dell utente che esegue la condivisione. Consente la cattura di schermata dello schermo dell utente che esegue la condivisione ad alta risoluzione. Consente di visualizzare lo schermo remoto nelle dimensioni reali o scalarmente ridotte. Consente di visualizzare il desktop remoto in modalità schermo intero o tornare alla visualizzazione di interfaccia. Chiudi sessione di condivisione schermo. Questa opzione consente di chiudere l interfaccia di condivisione schermo dell utente. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 54

55 Condividere una sessione con altri utenti Invitare un altro utente a partecipare a una sessione facendo clic su Condividi negli strumenti di sessione. Per impostazione predefinita, sono elencati solo i team a cui si appartiene. Selezionare un utente elencato nei team visualizzati per invitarlo a partecipare alla sessione. Se si seleziona Qualsiasi utente, l invito viene inviato alla coda del team in modo che possa partecipare alla sessione un utente qualsiasi del team selezionato. Si possono inviare più inviti per far partecipare più utenti del team alla sessione. Gli utenti sono elencati solo quando sono connessi alla console o se hanno la modalità Disponibilità estesa attivata. Se è consentito condividere sessioni con utenti che non sono membri dei propri team, vengono visualizzati altri team a condizione che comprendano almeno un membro connesso o con la modalità Disponibilità estesa attivata. Quando un utente con la modalità disponibilità estesa viene invitato, riceve un di notifica. Se viene inviato un invito che è ancora attivo, è possibile revocare tale invito selezionandolo dal menu Annulla invito. Solo il titolare della sessione può inviare inviti. Gli inviti non scadono fino a quando si rimane titolari della sessione. Un utente non può avere più inviti attivi a partecipare alla stessa sessione. Un invito diventa inattivo quando si verifica uno dei seguenti eventi: L utente che ha esteso l invito lo annulla La sessione termina L utente invitato accetta l invito L utente invitato rifiuta l invito. Quando un altro utente si aggiunge a una sessione condivisa sarà in grado di visualizzare l intera cronologia della chat. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 55

56 Chat con altri utenti durante una sessione condivisa La finestra di chat di sessione funge da registro corrente di tutto ciò che accade nel corso di una sessione, compresi il trasferimento di file e gli strumenti utilizzati. Se una sessione è condivisa da uno o più utenti, si può scegliere di chattare con tutti gli altri utenti. Quando un altro utente si aggiunge a una sessione condivisa sarà in grado di visualizzare l intera cronologia della chat. Fare clic sull icona a freccia nella parte superiore a sinistra della barra laterale per comprimere la barra laterale a scorrimento. Se la barra laterale è compressa, passare sopra la freccia accanto alla finestra nascosta per visualizzarla. Fare clic sull icona del vincolo che ha sostituito l icona a freccia nella parte superiore a sinistra della barra laterale per rivincolare la barra laterale a scorrimento. Durante la digitazione, le parole con errori di ortografia vengono sottolineate in rosso. Fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare i suggerimenti di ortografia o ignorare la correzione ortografica per il login corrente alla console. I messaggi compaiono come testo normale nello spazio di immissione testo della chat. Si possono aggiungere o modificare i tag BBCode in un messaggio per aggiungere la formattazione testo. La formattazione viene applicata dopo che il messaggio è stato inviato. Nota: è possibile riposizionare le diverse sezioni di widget visualizzate nella barra laterale, come la finestra di chat, il panello Informazioni sessione, ecc. Quando si passa il mouse sopra la barra del titolo di una sezione, il cursore si trasforma in una mano chiusa che consente di trascinare e riposizionare tale sezione nella barra laterale. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 56

57 Utilizzare la disponibilità estesa per mantenere l accessibilità quando non si è connessi Grazie alla disponibilità estesa, gli utenti con privilegi possono ricevere di invito per condividere sessioni anche se non sono connessi alla console. Quando viene inviato un invito, è possibile invitare i membri del proprio team. Se consentito, anche gli utenti dei team ai quali non si appartiene. Se l account è configurato per la disponibilità estesa, è possibile abilitare o disabilitare la funzionalità nel menu File della console di accesso. Se la disponibilità estesa è abilitata, viene visualizzata una notifica di accesso alla console. In questa finestra di dialogo è possibile disabilitare facilmente la disponibilità estesa per evitare distrazioni, ad esempio, durante una sessione. di notifica e invito Ogni volta che viene attivata la modalità Disponibilità estesa, il dispositivo invia un avviso tramite l indirizzo configurato per l account utente. Nota: Bomgar non accede agli indirizzi dagli archivi della directory LDAP esterna. È necessario configurare l indirizzo in Bomgar in uno dei modi seguenti: 1. Un amministratore può aggiungere un indirizzo e- mail a un account utente in /login > Utenti e sicurezza > Utenti modificando l account. 2. L utente può impostare il proprio indirizzo nella pagina /login > Mio account. L avviso include l URL del sito di assistenza e un link per disattivare rapidamente la modalità Disponibilità estesa. Il dispositivo inoltre invia un di notifica quando si riceve un invito a una sessione. Ciò consente di partecipare a una sessione pur non essendo connessi alla console. L di avviso include link per accettare o rifiutare l invito nonché per rifiutare l invito durante la disattivazione della modalità Disponibilità estesa. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 57

58 Invitare un utente esterno a partecipare a una sessione In una sessione un utente può chiedere a un utente esterno di partecipare una tantum a una sessione. L utente che invita deve fare clic sul pulsante Condividi sessione e poi selezionare Invita utente esterno. Si apre una finestra di dialogo che chiede all'utente di selezionare un profilo di sicurezza. Questi profili vengono creati nell interfaccia amministrativa e determinano il livello di autorizzazione dell utente esterno. Quando si seleziona un profilo, subito sotto ne viene visualizzata la descrizione completa. Immettere il nome dell utente invitato. Questo nome viene visualizzato nella finestra di chat e nei report. Inserire quindi commenti sul motivo dell invito di questo utente. Fare clic su Crea chiave e viene visualizzata un altra finestra di dialogo con l'url di invito. Fare clic sul pulsante Invia per selezionare come inviare la chiave sessione all utente esterno. A seconda delle opzioni selezionate dall'amministratore, è possibile inviare l'invito dall locale da un server della posta. Si può inoltre copiare e incollare l URL diretto all utente esterno. L utente esterno dovrà scaricare ed eseguire il programma di installazione della console di accesso con una procedura ridotta rispetto a quella dell installazione completa. L utente invitato ha accesso solo alla scheda di sessione e dispone di una serie limitata di privilegi. L utente invitato non può mai essere il titolare della sessione. Quando l utente che invita lascia la sessione, l utente esterno viene disconnesso. L utente può invitare a una sessione più di un utente esterno. CONTATTARE BOMGAR (US) +44 (0) (UK/EMEA) BOMGAR.COM 58

Privileged Access Management Guida dell utente 15.3

Privileged Access Management Guida dell utente 15.3 Privileged Access Management Guida dell utente 15.3 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri

Dettagli

Privileged Access Management Privileged Web

Privileged Access Management Privileged Web Privileged Access Management Privileged Web 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri marchi

Dettagli

Supporto tecnico remoto Bomgar Guida del tecnico di supporto 16.1

Supporto tecnico remoto Bomgar Guida del tecnico di supporto 16.1 Supporto tecnico remoto Bomgar Guida del tecnico di supporto 16.1 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

Privileged Access Management Console di accesso ios 2.2.7

Privileged Access Management Console di accesso ios 2.2.7 Privileged Access Management Console di accesso ios 2.2.7 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli

Dettagli

Privileged Access Management Console di accesso Android 2.2.6

Privileged Access Management Console di accesso Android 2.2.6 Privileged Access Management Console di accesso Android 2.2.6 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

Bomgar Connect Console del tecnico di supporto Android 2.2.6

Bomgar Connect Console del tecnico di supporto Android 2.2.6 Bomgar Connect Console del tecnico di supporto Android 2.2.6 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

Privileged Access Management Console di accesso Android 2.2.3

Privileged Access Management Console di accesso Android 2.2.3 Privileged Access Management Console di accesso Android 2.2.3 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

Guida del tecnico di supporto 14.2

Guida del tecnico di supporto 14.2 Guida del tecnico di supporto 14.2 2014 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri marchi mostrati

Dettagli

Guida del tecnico di supporto 15.1

Guida del tecnico di supporto 15.1 Guida del tecnico di supporto 15.1 2014 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri marchi mostrati

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 20 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Bomgar Connect Console del tecnico di supporto ios 2.2.7

Bomgar Connect Console del tecnico di supporto ios 2.2.7 Bomgar Connect Console del tecnico di supporto ios 2.2.7 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli

Dettagli

Bomgar Connect Supporto tecnico dei dispositivi Apple ios

Bomgar Connect Supporto tecnico dei dispositivi Apple ios Bomgar Connect Supporto tecnico dei dispositivi Apple ios 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli

Dettagli

Bomgar Connect Supporto tecnico dei dispositivi Android

Bomgar Connect Supporto tecnico dei dispositivi Android Bomgar Connect Supporto tecnico dei dispositivi Android 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 19 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Samsung Universal Print Driver Guida dell utente

Samsung Universal Print Driver Guida dell utente Samsung Universal Print Driver Guida dell utente immagina le possibilità Copyright 2009 Samsung Electronics Co., Ltd. Tutti i diritti riservati. Questa guida viene fornita solo a scopo informativo. Tutte

Dettagli

X-RiteColor Master Web Edition

X-RiteColor Master Web Edition X-RiteColor Master Web Edition Questo documento contiene istruzioni per installare il software X-RiteColor Master Web Edition. Si prega di seguire attentamente tutte le istruzioni nell'ordine dato. Prima

Dettagli

DATEV KOINOS Azienda Cloud. Guida introduttiva

DATEV KOINOS Azienda Cloud. Guida introduttiva DATEV KOINOS Azienda Cloud Guida introduttiva INDICE 1. Accesso al servizio pag. 3 2. Profilo utente pag. 4 3. Prima attivazione pag. 5 4. Accesso alle applicazioni pag. 5 5. Upload dei file da disco locale

Dettagli

Guida rapida. Versione 9.0. Moving expertise - not people

Guida rapida. Versione 9.0. Moving expertise - not people Guida rapida Versione 9.0 Moving expertise - not people Copyright 2006 Danware Data A/S. Parti utilizzate da terzi con licenza. Tutti i diritti riservati Revisione documento: 2006080 Inviare commenti a:

Dettagli

Xerox CentreWare Web Identificazione e applicazione della patch per il firmware di scansione

Xerox CentreWare Web Identificazione e applicazione della patch per il firmware di scansione CentreWare Web 5.8.107 e versioni successive Agosto 2013 702P01946 Identificazione e applicazione della patch per il firmware di scansione 2013 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. Xerox, Xerox

Dettagli

Riferimento rapido dell'applicazione Novell Filr 2.0 Web

Riferimento rapido dell'applicazione Novell Filr 2.0 Web Riferimento rapido dell'applicazione Novell Filr 2.0 Web Febbraio 2016 Riferimento rapido Questo documento è utile per acquisire familiarità con Novell Filr e per comprendere rapidamente i concetti e i

Dettagli

Sharpdesk V3.5. Guida di installazione: Edizione con chiave del prodotto. Versione 1.0

Sharpdesk V3.5. Guida di installazione: Edizione con chiave del prodotto. Versione 1.0 Sharpdesk V3.5 Guida di installazione: Edizione con chiave del prodotto Versione 1.0 Diritti d autore I diritti d autore del presente software appartengono a Sharp Corporation. La riproduzione, l adattamento

Dettagli

Bomgar Connect Guida di Jump Client

Bomgar Connect Guida di Jump Client Bomgar Connect Guida di Jump Client 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli altri marchi mostrati

Dettagli

FUTURA SERVICE S.r.l. Procedura GIMI.NET ver. 3.8 Agosto 2017

FUTURA SERVICE S.r.l. Procedura GIMI.NET ver. 3.8 Agosto 2017 Procedura GIMI.NET ver. 3.8 Agosto 2017 Requisiti di sistema minimi 2 Installazione procedura 3 Aggiornamento 3 Nuova installazione 3 Installazione Server Sql 9 Configurazione dati su Client 12 NOTA PER

Dettagli

Guida all installazione di EFI Fiery proserver

Guida all installazione di EFI Fiery proserver Guida all installazione di EFI Fiery proserver Il presente documento descrive la procedura di installazione di Fiery proserver ed è rivolto ai clienti che installano Fiery proserver senza l assistenza

Dettagli

WINDOWS TERMINAL SERVER PER L ACCESSO REMOTO AL SISTEMA DI PROTOCOLLO INFORMATICO

WINDOWS TERMINAL SERVER PER L ACCESSO REMOTO AL SISTEMA DI PROTOCOLLO INFORMATICO Servizi per l e-government nell università Federico II WINDOWS TERMINAL SERVER PER L ACCESSO REMOTO AL SISTEMA DI PROTOCOLLO INFORMATICO CONNESSIONE_TERMINAL_SERVER PAG. 1 DI 13 Indice 1. Premessa...3

Dettagli

Portale ING Commercial Card. Scheda di guida rapida del titolare della carta

Portale ING Commercial Card. Scheda di guida rapida del titolare della carta Portale ING Commercial Card Scheda di guida rapida del titolare della carta Introduzione Questa guida rapida fornisce informazioni sull utilizzo del portale di ING Commercial Card. Il portale consente

Dettagli

Installazione e uso di SETVERSION.EXE

Installazione e uso di SETVERSION.EXE Installazione e uso di SETVERSION.EXE Introduzione... 2 INSTALLAZIONE di ARC+ Manager (SETVERSION.EXE)... 3 Impostazioni del nuovo ARC+ Updater... 8 1 Introduzione Il nuovo programma "SETVERSION.EXE" sarà

Dettagli

Business Communications Manager e CallPilot 100/150

Business Communications Manager e CallPilot 100/150 Aggiornamenti per la Guida dell'utente di Desktop Messaging Business Communications Manager e CallPilot 100/150 Questa guida è un aggiunta alla Guida dell utente di CallPilot 5.0 Desktop Messaging e contiene

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 19 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Portale di gestione Version 7.5

Portale di gestione Version 7.5 Portale di gestione Version 7.5 MANUALE DELL AMMINISTRATORE Revisione: 29/08/2017 Sommario 1 Informazioni sul documento...3 2 Informazioni sul portale di gestione...3 2.1 Account e unità... 3 2.2 Browser

Dettagli

Dell Canvas Layout. Guida dell'utente versione 1.0

Dell Canvas Layout. Guida dell'utente versione 1.0 Dell Canvas Layout Guida dell'utente versione 1.0 Messaggi di N.B., Attenzione e Avvertenza N.B.: un messaggio N.B. (Nota Bene) indica informazioni importanti che contribuiscono a migliorare l'utilizzo

Dettagli

Guida utente per Mac

Guida utente per Mac Guida utente per Mac Sommario Introduzione... 1 Utilizzo dello strumento Mac Reformatting... 1 Installazione del software... 4 Rimozione sicura delle unità... 9 Gestione unità... 10 Esecuzione dei controlli

Dettagli

Symantec IT Management Suite 8.0 powered by Altiris technology

Symantec IT Management Suite 8.0 powered by Altiris technology Symantec IT Management Suite 8.0 powered by Altiris technology Aggiungere un modulo di ServiceDesk Durante il processo di installazione iniziale, è possibile selezionare i moduli di ServiceDesk da installare.

Dettagli

Installazione e uso di Document Distributor

Installazione e uso di Document Distributor Per visualizzare o scaricare questa o altre pubblicazioni Lexmark Document Solutions, fare clic qui. Installazione e uso di Document Distributor Il software Lexmark Document Distributor include pacchetti

Dettagli

Guida alla configurazione di Invio

Guida alla configurazione di Invio Guida alla configurazione di Invio Questa guida spiega come utilizzare gli Strumenti di impostazione della funzione Invio per configurare la macchina per digitalizzare i documenti come e-mail (Invia a

Dettagli

Sharpdesk V3.5. Guida di installazione push: Edizione con chiave del prodotto. Versione 1.0

Sharpdesk V3.5. Guida di installazione push: Edizione con chiave del prodotto. Versione 1.0 Sharpdesk V3.5 Guida di installazione push: Edizione con chiave del prodotto Versione 1.0 Diritti d autore I diritti d autore del presente software appartengono a Sharp Corporation. La riproduzione, l

Dettagli

WEBMAIL ODCECTA.IT. Guida all uso

WEBMAIL ODCECTA.IT. Guida all uso Guida all uso Guida all accesso ed all utilizzo delle caselle di posta elettronica dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Taranto Dati aggiornati al 29/12/ 1. Caratteristiche del

Dettagli

PASW Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli)

PASW Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) PASW Statistics per Windows - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di PASW Statistics 18 con licenza per utenti singoli. Una licenza

Dettagli

Guida alle impostazioni Wi-Fi

Guida alle impostazioni Wi-Fi Guida alle impostazioni Wi-Fi Connessioni Wi-Fi con la stampante Connessione con un computer tramite un router Wi-Fi Connessione diretta con un computer Connessione di un dispositivo smart tramite un router

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli)

IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) IBM SPSS Statistics per Mac OS - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 19 con licenza per utenti

Dettagli

Installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante PCL per Windows

Installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante PCL per Windows Installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante PCL per Windows Questo file Leggimi contiene le istruzioni per l'installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante

Dettagli

Uso di Lava Connect per il trasferimento dati ULDC

Uso di Lava Connect per il trasferimento dati ULDC Informazioni d uso 1/6 Uso di Lava Connect per il trasferimento dati ULDC Questo documento descrive le modalità d invio di dati ULDC a un centro di fresatura Lava con Lava Connect. Introduzione 3M ESPE

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Installazione di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Installazione di IBM SPSS Modeler Entity Analytics IBM SPSS Modeler Entity Analytics (lato client) IBM SPSS Modeler Entity Analytics aggiunge una dimensione completamente nuova alle analisi predittive

Dettagli

Raccolta e memorizzazione dei dati immessi nei moduli dai visitatori

Raccolta e memorizzazione dei dati immessi nei moduli dai visitatori Raccolta e memorizzazione dei dati immessi nei moduli dai visitatori Raccolta e memorizzazione dei dati immessi nei moduli dai visitatori Per impostazione predefinita, i risultati dei moduli vengono salvati

Dettagli

Istruzioni per Windows.

Istruzioni per Windows. RAS@home. Istruzioni per Windows. RAS@home per Windows Istruzioni per Windows. Introduzione. 3 Fase Ordinare RAS@home. 4 Fase a Predisporre terminali privati Windows 7. 5 Verificare i requisiti tecnici

Dettagli

Guida per l'utente. Funzione Trovami/Seguimi di Nortel Business Communications Manager. Introduzione

Guida per l'utente. Funzione Trovami/Seguimi di Nortel Business Communications Manager. Introduzione Funzione Trovami/Seguimi di Nortel Business Communications Manager Guida per l'utente Introduzione La funzione Trovami/Seguimi consente di inoltrare una chiamata a un massimo di cinque destinazioni esterne

Dettagli

Manuale utente. Versione 6.9

Manuale utente. Versione 6.9 Manuale utente Versione 6.9 Copyright Netop Business Solutions A/S 1981-2009. Tutti i diritti riservati. Parti utilizzate da terzi su licenza. Inviare eventuali commenti a: Netop Business Solutions A/S

Dettagli

Console del tecnico di supporto per Android. Versione 2.3.0

Console del tecnico di supporto per Android. Versione 2.3.0 Console del tecnico di supporto per Android Versione 2.3.0 2014 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation; gli

Dettagli

14Ex-Cap11.qxd :20 Pagina Le macro

14Ex-Cap11.qxd :20 Pagina Le macro 14Ex-Cap11.qxd 21-12-2006 11:20 Pagina 203 11 Le macro Creare le macro Registrare una macro Eseguire una macro Riferimenti assoluti e relativi nelle macro Assegnare un pulsante a una macro Modificare una

Dettagli

Guida rapida. Indice: Creare un progetto Gestire e modificare un progetto Visualizzare i risultati di un progetto o una valutazione

Guida rapida. Indice: Creare un progetto Gestire e modificare un progetto Visualizzare i risultati di un progetto o una valutazione Guida rapida Indice: Creare un progetto Gestire e modificare un progetto Visualizzare i risultati di un progetto o una valutazione Questo documento è studiato per aiutarti ad amministrare rapidamente le

Dettagli

Problemi di attivazione dell opzione Fiery

Problemi di attivazione dell opzione Fiery Problemi di attivazione dell opzione Fiery Questo documento contiene importanti informazioni su questo release. Distribuire una copia di questo documento a tutti gli utenti prima di procedere con l installazione.

Dettagli

Manuale di Nero DriveSpeed

Manuale di Nero DriveSpeed Manuale di Nero DriveSpeed Nero AG Informazioni sul copyright e sui marchi Il manuale di Nero DriveSpeed e il relativo contenuto sono protetti da copyright e sono di proprietà di Nero AG. Tutti i diritti

Dettagli

CardioChek Link Manuale d'uso

CardioChek Link Manuale d'uso CardioChek Link Manuale d'uso CardioChek Link Manuale d'uso Questo programma software è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 7, Windows 8.X, Vista A. Utilizzo previsto CardioChek Link

Dettagli

CitiManager - Guida rapida per titolari di carta

CitiManager - Guida rapida per titolari di carta Kurzanleitung für Commercial Cards Kunden XXXXXX XXXXXX 1 CitiManager - Guida rapida per titolari di carta Luglio 2015 Treasury and Trade Solutions Guida rapida per titolari di carta Indice 2 Indice Richiedere

Dettagli

HP Workspace. Guida per l'utente

HP Workspace. Guida per l'utente HP Workspace Guida per l'utente Copyright 2016 HP Development Company, L.P. 2016 Google, Inc. Tutti i diritti riservati. Google Drive è un marchio di Google Inc. Windows è un marchio o un marchio registrato

Dettagli

Supporto tecnico remoto Bomgar Console del tecnico di supporto ios 2.2.7

Supporto tecnico remoto Bomgar Console del tecnico di supporto ios 2.2.7 Supporto tecnico remoto Bomgar Console del tecnico di supporto ios 2.2.7 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO SAFEBOX

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO SAFEBOX INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO SAFEBOX Prerequisiti Passo 1: configurazione di Cliens GSL\Redigo Passo 2: installazione del servizio SafeBox. Elenco e stato dei backup Interazione con Cliens

Dettagli

Symantec IT Management Suite 8.0 powered by Altiris technology

Symantec IT Management Suite 8.0 powered by Altiris technology Symantec IT Management Suite 8.0 powered by Altiris technology Installazione e disinstallazione del plug-in di distribuzione nei computer client Deployment Solution è installato su Symantec Management

Dettagli

CardioChek Link Manuale d'uso

CardioChek Link Manuale d'uso CardioChek Link Manuale d'uso Questo programma software è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 7, Vista e XP A. Utilizzo previsto CardioChek Link è il software utilizzato per recuperare

Dettagli

Protezione dei documenti di Microsoft Office 2007 per utenti e aziende

Protezione dei documenti di Microsoft Office 2007 per utenti e aziende Protezione dei documenti di Microsoft Office 2007 per utenti e aziende Quando si trattano documentazioni riservate o quando si desidera che solo certe persone siano in grado di accedere a un certo documento,

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. SAMSUNG SCX-4623FW

Il tuo manuale d'uso. SAMSUNG SCX-4623FW Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di SAMSUNG SCX-4623FW. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

INVIO FATTURE ATTIVE IN CONSERVAZIONE. Istruzioni

INVIO FATTURE ATTIVE IN CONSERVAZIONE. Istruzioni INVIO FATTURE ATTIVE IN CONSERVAZIONE Istruzioni Per l'invio delle Fatture attive è possibile utilizzare un prodotto di trasferimento file ( client ftp ) quali FileZilla oppure WinSCP. I due prodotti,

Dettagli

La presente sezione descrive le procedure di installazione e risoluzione dei problemi per le reti Windows NT 4.x:

La presente sezione descrive le procedure di installazione e risoluzione dei problemi per le reti Windows NT 4.x: Stampante a colori Phaser 7300 Rete Windows NT 4.x La presente sezione descrive le procedure di installazione e risoluzione dei problemi per le reti Windows NT 4.x: Punti preliminari - vedere a pagina

Dettagli

Guida alla connessione

Guida alla connessione Guida alla connessione Leggere la Guida alla configurazione prima di iniziare a impostare la connessione 1 Scaricare l'applicazione DesignNCut DesignNCut è un'applicazione che comanda la macchina DesignNCut

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. SONY ERICSSON W200I http://it.yourpdfguides.com/dref/451447

Il tuo manuale d'uso. SONY ERICSSON W200I http://it.yourpdfguides.com/dref/451447 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di SONY ERICSSON W200I. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

Supporto tecnico remoto Bomgar Console del tecnico di supporto ios 2.2.7

Supporto tecnico remoto Bomgar Console del tecnico di supporto ios 2.2.7 Supporto tecnico remoto Bomgar Console del tecnico di supporto ios 2.2.7 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

Aggiornamento software Avigilon Control Center 6

Aggiornamento software Avigilon Control Center 6 Aggiornamento software Avigilon Control Center 6 Durante l'aggiornamento al software ACC 6, il software e le licenze dovranno essere aggiornati. NOTA: È possibile aggiornare solo il software ACC 5.x al

Dettagli

Installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante PCL per Windows

Installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante PCL per Windows Installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante PCL per Windows Questo file Leggimi contiene istruzioni per l'installazione del driver Custom PostScript o del driver della stampante

Dettagli

Guida all uso per i rappresentanti Bomgar

Guida all uso per i rappresentanti Bomgar Guida all uso per i rappresentanti Bomgar Indice Introduzione 2 Client rappresentanti 2 Panoramica del client rappresentanti 4 Impostazioni 5 Dashboard 6 Chiavi della sessione 6 Code 6 Jumpoint 7 Client

Dettagli

Gestione posta del Distretto 2060

Gestione posta del Distretto 2060 Gestione posta del Distretto 2060 0 Premessa Il presente documento riporta le indicazioni e le istruzioni per la gestione della posta sul server distrettuale. Per accedere alla posta si possono utilizzare

Dettagli

Tabella dei contenuti

Tabella dei contenuti Tabella dei contenuti 1. Introduzione 2. Profili Utente 2.1 Admin 2.2 Admin senza manager utente 2.3 Encoder 2.4 Super-codificatore 2.5 Visualizzatore 3. Tipi di utente 3.1 Utente di back-office (utente

Dettagli

Manuale LiveBox APPLICAZIONE ANDROID (V. 3.02.019) http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox APPLICAZIONE ANDROID (V. 3.02.019) http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox APPLICAZIONE ANDROID (V. 3.02.019) http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Le presenti note si riferiscono esclusivamente alla procedura di installazione e di aggiornamento di Planet HR.

Le presenti note si riferiscono esclusivamente alla procedura di installazione e di aggiornamento di Planet HR. Planet HR: note per l aggiornamento e l installazione (Pagina 1:9) Premessa Le presenti note si riferiscono esclusivamente alla procedura di installazione e di aggiornamento di Planet HR. Accedere al sistema

Dettagli

Manuale di installazione

Manuale di installazione Manuale di installazione Manuale di installazione Riello Power Tools v. 2.2 Versione aggiornata Luglio, 2014 Pagina 1 Sommario 1-BENVENUTO!... 3 2-REQUISITI MINIMI COMPUTER... 3 3-NOTE PRELIMINARI... 3

Dettagli

Guida per l utente agli organigrammi cross-browser di OrgPublisher

Guida per l utente agli organigrammi cross-browser di OrgPublisher Guida per l utente agli organigrammi cross-browser di OrgPublisher Sommario Sommario... 3 Visualizzazione di tutorial sugli organigrammi cross-browser pubblicati... 3 Esecuzione di una ricerca in un organigramma

Dettagli

Configurazione di una LAN in ambiente Windows

Configurazione di una LAN in ambiente Windows Configurazione in ambiente Windows Configurazione di una LAN in ambiente Windows Appunti per le classi III inf. A cura dei proff. Mario Catalano e Paolo Franzese 1/23 Configurazione TCP/IP statica 1/2

Dettagli

Pianificazione e creazione di comunità

Pianificazione e creazione di comunità CAPITOLO 4 Pianificazione e creazione di comunità Questo capitolo fornisce i concetti e le procedure per la pianificazione e la creazione di comunità mediante l uso di Network Assistant. Per informazioni

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PROCEDURA INTEGRATA EDISAN D.E.S. (DATABASE EDILIZIA SANITARIA)

MANUALE OPERATIVO PROCEDURA INTEGRATA EDISAN D.E.S. (DATABASE EDILIZIA SANITARIA) IRES PIEMONTE SANITÀ MANUALE OPERATIVO PROCEDURA INTEGRATA EDISAN D.E.S. (DATABASE EDILIZIA SANITARIA) in attuazione della D.G.R. n. 18-7208 del 10 marzo 2014 Approvazione delle nuove procedure amministrative

Dettagli

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica

Manuale configurazione rete, accesso internet a tempo e posta elettronica accesso internet a tempo e posta elettronica Indice 1. REQUISITI NECESSARI -------------------------------------------------------------------------- 4 1.1. PREDISPORRE I COLLEGAMENTI --------------------------------------------------------------------

Dettagli

Accedere alla propria area riservata dal sito del CAF. Inserire le proprie credenziali e premere ACCEDI

Accedere alla propria area riservata dal sito del CAF. Inserire le proprie credenziali e premere ACCEDI Accedere alla propria area riservata dal sito del CAF Inserire le proprie credenziali e premere ACCEDI 2 Alla voce SERVER FARM Installazione, accedere al documento ISTRUZIONI per l installazione della

Dettagli

Guida alla Configurazione del Client di posta Microsoft XP Outlook 2006

Guida alla Configurazione del Client di posta Microsoft XP Outlook 2006 Guida alla Configurazione del Client di posta Microsoft XP Outlook 2006 Client Posta - Microsoft Outlook Express 2006 Pag. 1 di 20 Indice 1 Introduzione a Microsoft Outlook Express 2006...3 2 Scheda account

Dettagli

OT Message Center per smartphone Android

OT Message Center per smartphone Android OT Message Center per smartphone Android Guida per l'utente OpenTouch Message Center OpenTouch Business Edition OpenTouch Mutimedia Services R2.2 1646 1. INTRODUZIONE 7-3 2. AVVIARE L'APPLICAZIONE 2-3

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 19 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

Driver della stampante KODAK D4000 Duplex Photo Printer per WINDOWS

Driver della stampante KODAK D4000 Duplex Photo Printer per WINDOWS ReadMe_Driver.pdf 11/2011 Driver della stampante KODAK D4000 Duplex Photo Printer per WINDOWS Descrizione Il driver della stampante D4000 è un driver personalizzato MICROSOFT per l'uso con la stampante

Dettagli

Chat. Connettersi a un server di chat. Modificare le impostazioni di chat. Ricevere impostazioni chat. Chat

Chat. Connettersi a un server di chat. Modificare le impostazioni di chat. Ricevere impostazioni chat. Chat Nokia N76-1 ESCLUSIONE DI GARANZIA Le applicazioni di altri produttori fornite con il dispositivo potrebbero essere state sviluppate da o essere di proprietà di persone fisiche o giuridiche non affiliate

Dettagli

FASI DA ESEGUIRE ON-LINE

FASI DA ESEGUIRE ON-LINE FASI DA ESEGUIRE ON-LINE a) Compilazione della candidatura telematica secondo il modello illustrato nel formulario. Istruzioni per candidarsi on-line Pagina 1 Compilazione della candidatura telematica

Dettagli

Oxatis DataPlug. Per Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8 e Windows 10. Manuale d uso della console Danea/EasyFatt

Oxatis DataPlug. Per Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8 e Windows 10. Manuale d uso della console Danea/EasyFatt Oxatis DataPlug Per Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8 e Windows 10 Manuale d uso della console Danea/EasyFatt Indice Introduzione... 3 Configurazione della console... 4 Utilizzo della console...

Dettagli

PORTALE DI REGISTRAZIONE GUIDA DELL'UTENTE

PORTALE DI REGISTRAZIONE GUIDA DELL'UTENTE GUIDA DELL'UTENTE SOMMARIO Introduzione 3 Portale di registrazione 3 Protezione dei dati e privacy 3 Chi può registrare i prodotti? 4 Assistenza per l'utilizzo del portale di registrazione 4 Creazione

Dettagli

Privileged Access Management Installazione del dispositivo virtuale

Privileged Access Management Installazione del dispositivo virtuale Privileged Access Management Installazione del dispositivo virtuale 2016 Bomgar Corporation. Tutti i diritti riservati in tutto il mondo. BOMGAR e il logo BOMGAR sono marchi registrati di Bomgar Corporation;

Dettagli

Da usare con dispositivi multifunzione con abilitazione Xerox ConnectKey Technology

Da usare con dispositivi multifunzione con abilitazione Xerox ConnectKey Technology Xerox App Gallery Guida rapida 702P03997 Da usare con dispositivi multifunzione con abilitazione Xerox ConnectKey Technology Utilizzare la Xerox App Gallery per trovare le app che attivano nuove funzioni

Dettagli

Manuale d uso della Posta TBS. Oracle Collaboration Suite

Manuale d uso della Posta TBS. Oracle Collaboration Suite Manuale d uso della Posta TBS. Oracle Collaboration Suite Indice 1 Introduzione...3 2 Prerequisiti:...3 3 Accesso WEB...3 3.1 Come cambiare la propria password...8 4 Quota spazio su disco del mail server...9

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli)

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 19 con licenza per utenti

Dettagli

ACCESSO ALLA POSTA ELETTRONICA TRAMITE OUTLOOK WEB ACCESS

ACCESSO ALLA POSTA ELETTRONICA TRAMITE OUTLOOK WEB ACCESS ACCESSO ALLA POSTA ELETTRONICA TRAMITE OUTLOOK WEB ACCESS Versione 1.2 9 Luglio 2007 Pagina 1 di 16 SOMMARIO 1. Cos è Outlook Web Access... 3 2. Quando si usa... 3 3. Prerequisiti per l uso di Outlook

Dettagli

Dipartimento Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici INA-SAIA. SSLProxy. Manuale Utente. versione 1.

Dipartimento Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici INA-SAIA. SSLProxy. Manuale Utente. versione 1. SSLProxy Manuale Utente versione 1.0 Indice 1 Panoramica... 3 2 Installazione...4 2.1 Prerequisiti... 4 2.2 Acquisizione del pacchetto... 4 2.3 Copia dei file sulla postazione client... 4 2.4 Esecuzione

Dettagli

Fotocamera digitale Guida software

Fotocamera digitale Guida software Fotocamera digitale / Fotocamera digitale Guida software Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, memorizzata in sistemi informatici o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Documenti, Fogli e Presentazioni Google: Con divisione e collaborazione

Documenti, Fogli e Presentazioni Google: Con divisione e collaborazione Documenti, Fogli e Presentazioni Google: Con divisione e collaborazione Una volta creato un documento, puoi condividerlo con gli altri. I collaboratori possono modificare contemporaneamente lo stesso documento

Dettagli

Seqrite Endpoint Security per Mac

Seqrite Endpoint Security per Mac Seqrite Endpoint Security per Mac Guida Installazione Remota www.seqrite.it Informazioni sul Copyright Copyright 2016 Quick Heal Technologies Ltd. Tutti i Diritti Riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione

Dettagli

Istruzioni per accedere alla piattaforma e-learning

Istruzioni per accedere alla piattaforma e-learning Istruzioni per accedere alla piattaforma e-learning 1 Accesso e Registrazione...1 Utilizzare la piattaforma...3 Modificare password e dati personali: il profilo utente...4 Uscire dalla piattaforma...4

Dettagli

Gli indirizzi PEC distribuiti in Ateneo sono del tipo:

Gli indirizzi PEC distribuiti in Ateneo sono del tipo: SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA GUIDA PER I DOCENTI L Università degli Studi di Napoli Parthenope ha attivato esclusivamente per tutto il personale docente in organico il servizio di Posta Elettronica

Dettagli

Informazioni sull'integrazione guidata di Outlook

Informazioni sull'integrazione guidata di Outlook Il seguente articolo approfondisce gli aspetti di integrazione tra Project e Outlook Informazioni sull'integrazione guidata di Outlook Se si utilizza Microsoft Office Project Server 2003 per la collaborazione

Dettagli