FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI RASSEGNA ST PA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI RASSEGNA ST PA"

Transcript

1 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI RASSEGNA ST PA 01 MAGGIO 2012

2 ~ FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI la Repubblica DISEGUAGLIANZADIGITALE NELMONDODELLARETE jj MOISÉSNAJM IData I - 1 MAG IPagina 28 Duedelle te.ndenzepiùsignificative delmomento sono l'accelerazione della diffusio - ne di Internet fra la popolazione mondiale e l'acutizzarsi delle disuguaglianze so- I cioeconomiche.inun'ottica futura, queste due tendenze finiranno per convergere: esisterà un'internet per gli abbienti e un'internet per tutti gli altri. Questo non significa che ci saranno due "Reti" differenti, o chei'internetriservataagli utenti menofacoltosi smetterà di offrire tutte quelle meravigliose possibilità che ha aperto a tutti noi, senza distinzioni di età, livello economico o nazionalità. La diffusione generalizzata di Ipternet è servita arizi a contrastare, in qualche modo, la concentrazionediric_ chezza, reddito epotere in molti Paesi.. Mail problema che intravedo-e inuna certa misuraègiàcosì-èchechihamenosoldicorreràmag_ gioririschi di finire "vittima" della Rete rispetto achi dispone di mezzi perproteggersi. Proteggersi dacosa? Dal morso dell"'altra" Internet, la Rete awelenata. La diffusione di massa della Rete è stata una benedizione, ma si è portata dietro anche dei problemi; problemi che verosimilmente diventeranno semprepiùgravimanmano che crescerà ilnumero degli utenti. I problemi li conosciamo e tutti ne siamostati colpiti: virus, spam, intrusioni telematiche, violazioni della privacy ecc. E nòn sono le uniche minacce: le transazioni fraudolente e il "furto di identità" sono reati in aumento. Quest'ultimo in particolare rappresenta una delle minacce più se. rie, perché cresce a ritmi esponenziali e perché arrecadannienormiachinefiniscevittima:oltreasu_ bue perdite economiche, chi lo subisce spesso impiega mesi, o addirittura anni per "ripulire" il proprio nome e ricostruire la propria reputazione. Secondo uno studio della Symantec, un'azienda specializzatainsicurezza telematica, nel20 12le perdite economiche a livello mondiale per reati perpetrati sulla Rete hanno toccato i 114 miliardi di dollari. Inquest' otticanon è azzardato prevedere che l'e sperienzache avrà di Internetunutente a basso red ditoinindia, Italia o Canada, ad esempio, saràmol to diversa da quella di un utente che dispone dei mezziperacquistare le protezioni migliori disponi bili sul mercato. n "divario digitale" frapaesi poveri e Paesi ricchi si riprodurrà all'interno di ogni Paese, perché gli utenti meno abbienti vivranno in un mondo telematico più pericoloso dei loro compa trioti più facoltosi. Non basterà un semplicepro gramma antivirus,sarà necessario spendere som" me importanti in protezioni e barriere altrettanto sofisticate defsoft:ware, avanzatissimi, che awele nano la Rete. Se organismi di intellìgence, grandi. banche, imprese e-qualsiasi tipo di istituzione che investe Somme ingenti perrafforzare le proprie difese contro i cyber-attacchi subiscono regolari intrusionidapartedeglihaçker, è ovvio che noisingoli individ~ si~o ~è?ra J?iù vulnerabili.. I rofitti illegali che SI possono ottener~ inventando programmi capaci di penetrare!e difese antivirus e altre protezioni sono eno~rrll, e dunque, inevitabilmente, il mondo pullula di person~ di ta~ lento che si danno da fare percreare prodotti e te~niche che fanno di Internet un habitat ancora piu pericoloso. Inoltre, per complicare lecose, questa attività criminale può facilmente essere rc::alizzata su vasta scala e a livello internazionale: gli hacker I adolescenti possono cominciare viol~do la. rete delloro liceo e le caselle di postael~ttrom~adeii?r? amici ma ci mettono poco a scopnre cheepossibi-. le fari~ in altri Paesi e che si può provare a prer:de~e di mira obbiettivi più appetibili.il responsab~e SIcurezza di tina banca globalen,rlh.a ~e~o ~he il su~ istituto ogni giorno è oggetto di milpiaia di attacchi telematici. John Brennan,il maggrore consulente della CasaJ;)ianca perl'arititerrori~mo, ~erma ch~ «in un qualunque giorno lavorativo le lmpres~. di ognisettoredell'economi~sonoso!1~posteaun m cessante raffica di attacchi telematici, che p~tan~ a trafugare proprietàin~elle.ttuale, prol?etti dln~~jvl prodotti o dati per~onali.d~il~ro clienti. Anche ~ da~ ti più sensibili su SIstemI di difesa o armament~ s? no a rischio. [... ] Solo l'anno scorso ci.sono S~ti ~I~ di 200 cyher-attacchi, alcuni riusciti e al1:? fallit:;, controi sistemi di controllo delle nostre reti ~letti1 che, dei sistemi di trasporto, degli a.cqued?tti e delle raffinerie: il numero è quintuplicato rispetto al 2010».. d' l Ma la disuguaglianza sulla Rete n?n.enva S? ~ dalla disponibilità di mag~ori ~ m:nc:n mezzi. di protezione: verrà a crearsi un divano nnportante anche fra chi avrà la possibilità di acceder~ a cox:t~ nuti giornalistici di qualità superiore, per,i. quali bi sogna pagare, e chi potrà accedere solo all inf~rma zione che circola gratuitamente sulla Rete. I?I 9?e st'ultirna continuerà a essercene se:nj?re di plu, e. gratis. Dicontenutiche~utanoac~prremmodo og~ gettivoilsensodiquesta~orma~aone~ene~arannomoltidimeno.ngiornalismodiqualitàsara~pagamento, accrescendo ancora di pi~jedivisiom. Ec"'. co perché bisogna combattere al plu presto queste tendenze.. l' b. (Traduzione difab,o Ca zm erti) () RIPRODUZIONE RISERVATA I I I

3 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI M IANO FINANZA Data Pagina - 1 MAG.2017

4 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI M IANO Data.- 1 MAG. Z01 1 FINANZA Pagina 12 "rj. _FORTI TENSIONI TRA I GRANDI SOCI DEL GRUPPO EDITORIALE SULLANQMllit>. D~~ CAPO AZIENDA. Ora è bagarre sul nuovo 'ad dircs~ 1l:temadelnuovo top manager saràalcentro deuavoridell'assembleadelgruppo e.d~toriale didoman~ In pale resta lovane. Tornano i nomi di Calabi (ImCo~Sinergia), Valeria, del cfo Stìlll e del dglattanzl, ' - " "., DI ANDREA. MONTANARI. Quando tutto pareva indirizzato nella giusta direzione, quella che porta. all' individuazione di Pie tro Scott Jovane quale nuovo amministratore delegato di Rcs Mediagroup, a ridosso dell'as semblea dei soçi di mercoledì 2 maggio è scoppiata la bagarre tra.giiazionisti di via Rizzoli. Come rivelato da MF~Milano Finanza nel numero in edicola, -alla fine della scorsa settimana Mediobanca, Fiat e' Intesa Sole240re, Risanamento e ora saranno discussi ih Sànpaolo-Mittel - vale a dire in Im.co.-Sinergia), Giorgio Va assise sono la ge Renato Pagliaro,John Elkann lerio (ex top managèrdel gruppo stione della spa '--e Giovanni Bazoli, sostenuti di via Rizzoli), oltre ai dirigentì gnola TJnirlad Editorial (nel p~ da GiuseppeRotelli-.aveva- di Rcs Riccardo Stilli (cfo di mo trimestre la raccolta pubbli no raggiunto l'intesa sul no gruppo) e Giulio Lattanzi (dg citaria della carta stampata in me dell' attuale top manager di della Quotidiani). Spagna è crollata del 22 %) ela Microsoft Italia, individuato Gli ultimi due nomi, in particoquale miglior candidato dai lare, sarebbero tornati d'attua vendita della francese Flammacacciatori di teste di Spencer!ità i~ casa Rcs proprio perché rionper la quale sono in corsa Stuart. Nelle ultime pi;a, a un 1ll azienda e nel patto di sindacato si témeun'assemblea callins e la cordata Albin Michel Gallimard, Editis, HarperCol passo dall' assise che dovrà approvare il bilancio 2011.(322 da, con contestazioni dai parte Actes Sud-Chequers CapitaL.,: milioni di perdite) e rinnovare degli azionistì, soprattutto di J.e offerte vincolanti; nell'in-.. il cda, alcuni soci del sinda quelli fuori dal patto (quindi Rotelli con ilj6,_~~%e Della Valle,!orno dei 300 milioni, sono at~. cato avrebbero contestato la scelta di J ovane.. E così, secondo quanto riportato ieri da milanofinanza.it, chi diretti dei Rcs, Mediobanca,già domani.. 5,4%) e attac'". tese sul tavolo dell' advisor di nell'incertezza che si respira ai piccoli risparc. (riproduzione riservata)... piani alti di Rcs, dove in qualche modo si fa sempre sentire gestione e sulla miatori sulla l'attuale presidente e futuro consigliere Piergaetano Marchetti, alla luce del taglio del cda da 21 governance deil ia.zienda, anche sono spuntati' altri nomi per la a 12 membri.. carica di ad, in sostituzione di Altri temi che quasi certamente Antonello Perricone. Le alternative a Jovane si chiamano Claudio Calabi (già ai vertioi di Rcs, poi in Camuzzi Gazometri, Ventaglio, Finarte,

5 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI la Repubblica Data I Pagina - 1 MAG. Z012 L'intreccioMediobanca,Rcs, Generali implodetracrisiebattagliedipotere nduellonagel-perissinotto, l'arietedella Valle elapartitafonsai f. GIOVANNI PONS MILANO - NeI triangolo Medio' C banca, Res, Generali la tensione sta salendo alle stelle. La discesa in campo di Leonardo Del Vecchio,. che ha. invocato apertamènte le dimissioni di Giovanni Perissinotto dal vertice di Generali, ha aperto ufficialmente la corsa alla successione nella principale compagnia assicurativa italiana e terza in Europa. La necessità di dare una svolta forte e decisa alla gestione del Leone sembìasia condivisa da tutti i soci di uncerto peso, damediobancaa DeAgostini, dacaltagirone a Vmcent Bollorè. E colui che sta portandoavanti le danze dietro le quinte, in questo caso, è Alberto N.ag.el, l'amministratore delegato di Plazz~tt~ Cuccia i cui rapporti con Penssmotto' si sono ormai deteriorati. Maperché un cambioproprioadessoenonunanno fa quando Cesare Geronzi e.bollorè avevano messo sotto tiro il managementdi Triesteperlaput L'int~ deb'~aeua ~Lig:tresti D'lbaaconteu..ere Pi~Cuccia da2,s miliardi di euro concessa al I socio ceco Petr Kellner? Difficile dare una 'spiegazione a questa domanda. Si può forse sostenere che un anno fa la priorità era diventata quella di eliminare il disturbatoregeronziche era entrato a piedi uniti nel piatto della compagnia triestina dove da anni comandano mana,ger locali. Ox-bita Mediobanca Unicredit Nagel Pagliara Palenzana Ghizzani sto. Far risalire il titolo Generali dalle cantine in cui è finito è diventato un "must" non solo per soci come Del Vecchio, Pellicioli e Caltagirone ma anche e soprattutto per Mediobanca, titolare di un 13,4%. In mancanza di utili e dividendi da Generali il bilancio di piazzetta Cuccia soffre e i suoi manager di punta, Nagel e RenatoPagliaro, che ormai gestiscono la merchant bank in totale autonomia, non harmo scusanti e rischiano di essere cacciati a loro.volta. Ma il coriaceo Perissinotto, in Generali dal 1980, dal 2001 amministratore delegato, non ci sta a uscire di scena ehascatenato la controffensiva cercando i punti deboli dell'avversario. Uno di questi è sicuramente la partita per il controllo di Fondiaria Sai, con un Ugresti alla deriva, in cui Mediobancasistagiocandoiltutto per tutto per non dover svalutareil prestito da oltre un miliardo concesso alla compagnia fiorentina nel 2003 e poirinnovato successivamente. A' rompere le uova nel paniere sono scesi in campo Roberto Meneguzzo e Matteo Arpe con una proposta di salvataggio alternativa a quella di Unipol. MeneguzzO è considera U glrande slcoatll'o dei poteri follllti OrhitaRCS ~ Caltagirone Arpe --+ Pellicioli to molto vicino aperissinotto ma ancheadelvecchio, comedimostra il fatto che ha la delega sulle sue azioni Generali. Arpe emene-~ guzznsono riuscitinell'intento di far intervenire l'antitrust contro l'eccessivo potere che Mediobanca verrebbe ad assumere se la fusione Unipol-Fonsai andasse in porto. E potrebbe essere proprio l' authority della concorrenzaaporre paletti ben definitimagari imponendo una discesa di piazzetta Cuccia nel capitale di Generali. Un aiuto a Perissinotto ma'forse non sufficiente a met terlo in salvo. Ecco allora il gioco di sponda del Leone con Diego Della Valle nella vicenda Res Mediagroup, dove l'imprenditore marchigianoaspiraaricoprireun ruolo di primo piano. La quota de13,9%chegeneralihanellacasa editrice è stata messa invendita e ciò potrebbe causare una nuova battaglia all'interno del patto dove nessuno ha voglia di SEGUE Perissinotta Meneguzza

6 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI la Repubblica SEGUE Data Pagina - 1 ~1AG. Z01'1 Dc~Dpatrro. dellatod'stod\a all'attaccodel pattgdeu.aeasa editrice spendere soldi per acquistare nuoveationi mentre Della Valle sarebbe pronto a raccoglierie. Proprio domani ilfondatore della Tod' s sarà in assemblea per un nuovo attacco contro l'asse Pagliaro-Elkann che ha promosso una svolta con un cda di finti indipendenti e un nuovo ad che però non è ancora stato trovato. Tuttavia nell' orbitarcs ruota anche ilmondo Intesa con Giovanni Bazoli dèciso a mantenere la barra sulle scelte decisive che riguardano il Corriere della Sera, ultimamente dato vicino all'imprenditore della sanità Giuseppe Rotelli diventato primo socio con il 16%. Anche nel caso Rcs la bat" taglia si è innescata per il cattivo andamento della gestione e del titolo in Borsa che si riflette negativamente nei portafogli di tuttì gli azionisti. Dunque la crisi finanziaria un effetto positivo sembra averlo: sta mandando in tilt l'intreccio malsano della finanza italiana e sarà interessante vedere quale sarà il punto di caduta. - ~.~..." l'?io'.l[ RISERVATA

7 FEDERAZI.ONE ITALIANA EDITORl GIORNALI.r m' "Data l l Pagina - 1 MAG. Z8'Z.l 1 '" t Alla vigilia dell'assemblea dei soci di domani ilfinanziere che detiene oltre il 2% esce allo séoperto Proto~ pronto a salire ancora.~rcs Obiettivo: la quota Generali. Con un occhio a quella d't Benetto~ DI CLAUDIO PLAzZOTIA Il patto di sindacato che govemarcsyavia\'ìa sfaldandosi. E l'assemblea dei soci della casa editrice, fissata domani in via Balzan, a Milano, alle 10,30, sarà tra l~,più infuocate degli ultimi anni,dopo l'uscita di Diego DallaValle, col suo 5,5%, anche)giov~i Perissinotto,ce(}grcmp di Generali (che detengono.g 3? 7% di Via Rizzpli),ha ann:tjllmato di volerabbanddnarè ìjpatto Res. E il riassetto degli. equilibri trasoci continua: GiuseppeRotelli aid.izio aprile, ha portato la s~a quota al 16',55% (pur essendo ancora fuondal patto) rilevando il 5,2% messo sul m~rcato dalla famiglia Toti. E la prossima fetta Rcs disponibile ai blocchi potrebbe essere il 5% nelle mani di Benetton. A crederci è Alessandro Proto, che con la sua Proto Consulting rappresenta un gruppo di seiimp,ren- I ditori (quattro straruen, due italiani) che, nel suo complesso, detiene oltre il 2% di Rcs: «Sono convinto che ci saranno novità sul fronte netton. Sviluppi che solo poco tempafa sembravano impensabili. Il passaggio di consegne tra Luciano Beri.etton e il 'figlio Alessandro, secondo me, segnerà una svolta, La partecipazione in ~cs non è più strategica perbenetton, e sono abbastanza convinto che venderan~o, le logiche sono cambiate». Circa un anno fa gli imprenditori rappresentati da Proto hanno iniziato a comprare azioni Rcs: «Ora siamo sopra al 2%, abbiamo già dato spiegazioni alla Consob, anche se si tratta di un insieme di quote in capo a ciascun imprenditore. Siamo interessati a salire, nonostante sul mercato sia quasi impossibile comprare azioni Rcs, per "hé non ce ne sono. Proprio per questo abbiamo inviato una comunicazione a Perissinotto, dicendoci disponibili a rilevare, in tutto o in parte, la quota di Generali". Quanto al futuro del patto, «noi da più settimane andiamo ripetendo che il patto va sfaldandosi, In realtà, questo patto'non ha più senso. E non credo che in futuro ci sarà un'altra maggioranza che avrà voglia di ricompat.tarsi in un patto..~édo, invece», -,òcciymmentaproto, «in una Rcsindi. pendènte;senza patti,ma con un socio' forte che diventi Un refe- rente».e a chi pensa? «Beh, a me piace molto il professor Rotelli, è una persona equilibrata. Diciamo che. se riuscisse ad avere il potere decisionale su Rcs», conclude Proto, «a me non dispiacerebbe». Va ricordato che il patto di sindacato di Rcs scade nel marzo del 2014, e che le eventuali disdette vanno presentate sei mesi prima della scadenza, quindi nell'autunno 2013,.. Quanto, infine, alla corsa per la poltrona di amministratore delegato di Rcs MediaGroup, che Antonello Perricone lascerà libera nei prossimi giorni (quella di presidente andrà invece ad Angelo Provasoli al pòsto~dipj-ergaetano Marchetti),.crescoriogli apprezzamenti vei'sopietro Scott Jovane, il 44eIlQ.e amministratore delegato di Miérosoft Italia. Dall'asseniblèadi domani, tuttavia, non è detto che esca gjà lanomina:.potrebbe essere necessarioàncora un po' di tempo per scioglierete ultime riserve da partedelcomplicato intreccio azionario che decide le sorti di Via Rizzoli..--:-- RLproduwm riseroata-----ll 1.

8 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI Pesa la svalutazione degliasset iberici Effetto Spagna sui risultati RCSrì/1/ RosannaMontiCI!Ui idata 188,6 milioni, in discesa del 54% ~~ fu un contesto di generale rispetto all'analogo risultato del i Pagina flessione dei mercati tradizionali 2010, mentre è.lievementemiglio- _ della pubblicità, il gruppo Rcs rato (H4%) rispetto all'annopri Mediagroup chiude il 2011 con maaparità di perimetro. Tale diunaforte perdita penalizzato dal- namica ha beneficiato. sia del milasvalutazionedegliassetinspa- glioramento delle aree quotidiag:rll per l'effettuazione di test di niitaliaelibrisiadeglieffettidel impainnent,. I risultati della: ge-.. piano di riduiione dei costivarastione risentono inoltre dell'usci- to nel 2009, che haìmo contrastatadalperimettodiconsolidarn.en-.to il peggioraniento del margine to di alcune attività dell'area libri Ebitda della pubblicità e dei quotied editoriali diverse(ge Fabbri, dianiinspagna. ' Delagrave e Dadanet).. IlsaldodellagestionefinanZia- I ricavi del gruppo si attesta- riapeggiorasensibilmenteperefno così a2.075milioniindiminu- fetto del risultato negativo per 6 zione di 180,3 milioni rispetto al milioni delle società valutate con.. 20lo;mentre a parità di perime- il metodo del p;,ttrimonio netto trolaflessione deiricavirisulte- (era in paréggione12olo), riconrebbe paria 56,8 milioni rispet- ducibili alle perdite di IGP Detoall'anno prima, e riflette prin- caux e del gruppo Finelco e cipalmente la diminuzione dei dell'ammortamento delle re1atirica,i diffusionali e pubblicitari della spagnola Unidad Editorial, ve frequenze radiofoiiìche, oltre. parzialmente attenuata dal miglioramento dei rica vi editoriali diversi.. Nello specifico i ricavi cliffu sionali diminuiscono di 33,8 mi 2.075miliOni..lioni a parità di perimetro a quo I ricavi ta LIel1,1 milioni (-116 milioni ri Il fatturato del gruppo ha riportato spetto al20l0 repoj:'ted), soprat una flessione di 180,3 milioni. tutto perill'andarnento sfavorevol~ dell'area quotidiani in Spagna X-35,7 milioni) parzialmente a causa dei maggiorionen financompensato dal miglioramento ziari ilettl I conti regiitrano poi - dei quotidianiiil Italia.!ricavi le minusvalenze originate dallà pubblicitari scendono a 7~0,9 mi- cessione didadanet (3,lmilionD, lioni (-28,7 milioni) soprattutto in parte compensate dalla plusvanelle aree dei quotidianiin Spa-. lenzadi GE Fabbri (24rrù)ioni). gna e in Italia e risentono anche Il risultato netto di pertinen. dell'assenza di eventi sportivi di za del gruppo segna cosi una perrilievointemazi6j;l2li che invece ditapari. a 322 milioni rispetto a erano presenti neli:annoprecè- 7,2 milioni di utile dell'annopri-, dente, I ricavi editoriali diversi ma, dopo averj:eglstratoimpo-/ migliorano invece di 5,]milioni ~ste -diminuite 3,3 milioni i 11.in termini omogenei di attivith (-72,8%) e assegnato 12;6milioni milioni C35,6Inilioni rispet- di perdita aiterzl.. toal2qloreported), '.. A liveliopatrimoljiale a fme L'Ebitdaflettè deh5.3% a 167>5 2oul'indebitamento finanziario milioni da 197,8 milioni del 2010 netto.amn1onta.a 93 8,4 milioni (-10% rispettoai186 milioni del (ammontava a 973,9 milioni a fi" 2olO'aparità di perimetro) e paga ne'20l0). e jj'patrimonio netto oneri netti dinatura nonricorren':"'~,èoinplessivo scende a 7 02,7 mite per 21,1 rnilionì (1,6 milionì nel-lioìù (ammontava a10674milioiolo ),L'Ebitda primadegli oner1nia fme201o)..... non ricorrenti, si_ attesterebbe a ~.RlPROOUZID.'RJSERVATA, - 1 MAG. ZOlZ

9 FEDERAZlONE ITALIANA EDITORI GIORNALI ]l Data - 1 ~lag. ZO 1Z Pagina 10 Il quotidiano ci riprova ma pesano 8 milioni di debiti della passata gestione Riformista~ cercasi editore In edicola a maggio per conservare i fondi pubblici Pagina a cura DI MARco A. CAP~SANI è tempo fino alla fine di maggio per riportare in edicola ' il Riformista e pubblicare quel numero minimo di copie richiesto dalla presidenza del consiglio per accedere agli aiuti pubblici all'editoria. Fondi per 1,8 milioni di euro che possono alleviare l'onere economico per l'editore che voglia riportare in vita il quotidiano arancione, visto che il Riformista è entrato in liquidazione portandosi dietro debiti per circa 8 milioni di euro. Del buco, in particolare, servono 4,2 milioni di euro da saldare ancora per il passaggiò della testata dalla famiglia Angelucci a Emanuele Macaluso e Gianni Cervelli (sono stati versati solo 800 mila euro su un totale di 5 mln), un altro milione a copertura di spese varie come l'affitto di redazione e uffici, un milione di scoperto bancario, circa 500 mila da versare ai dipendenti e i restanti 1,3 milioni circa per chiudere i conti aperti coi fornitori. Gli aiuti pubblici possono quindi far comodo al nuovo possibile acquirente, che ha tempo comunque fino a fine anno per farsi avanti. Ma chi èil cavaliere bianco interessato al Riformista? Al momento, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, c'è stato solo qualche contatto informale da parte di alcuni imprenditori. Tra i nomi circolati c'è anche quello di Claudio Velardi, imprenditore ed ex consigliere politico di Massimo D'AIemacon unpassatonell'editoria dall'unità fino alla fondazione dello stesso Riformista. Velardi avrebbe scelto come nuovo direttore Oscar Giannino, il quale però smentisce a ItaliaOggi di aver mai affrontato l'argomento e, da convinto liberista, si dichiara un po' perplesso sul suo accostamento a una testata come quella romana. Per incentivare l'acquisto del giornale fondato nel 2002 da Antonio Polito, potrebbe essere svalutato anche il valore della testata dagli :iniziali 44,5 milioni a quota 2 mln. Ma tra i. vari problemi del quotidiano c'è soprattutto quello della spada di Damocle dei fondi pubblici ricevuti in passato e che ora potrebbero essere chiesti indietro. li consiglio di stato ha confermato infatti la multa da poco più di. 103 mila euro inflitta dall'agcom all'imprenditore Antonio Angelucci per aver violato l'obbligo di comunicare il controllo delle società editrici di Libero e Riformista, almeno dal 2006 al Controllo che, se dichiarato, avrebbe escluso una delle due testate dalla rosa dei beneficiari dei fondi statali. Nel frattempo, è partita la cassa integrazione biennale per 12 giornalisti delriformista, a cui si aggiunge quella per poco più di una decina di poligrafici, sempre per 24 mesi.

10 F E OERAZ IONE ITALIA!>lA E [f(rorigiornali EUROPA Data '>;- 1 ~lag_ 2012 Pagina! CONTROMANO Era la stampa, bellezza FIUPPO SENSI Ancora più dei numeri, senza precedenti per. partecipazione e buzz sulla rete, è stato il eli-. ma del Festival del giornalismo di Perugia a dare la misura di quanto capitale simbolìco ancora custodisca finformazione in ItalÌa. Strano paese, certo, dove futuri cronisti fanno la fila per sentire al teatro supérstar dei media, mentre fintero r~pc~ggi() informativo. non solo da noi, pare sbriciolarsi come un muro di Pompei. Numeri, quelli sì, preoccupanti, di emorragie di copie e capitali. di redazioni che chiudono. di precariato e pre-pensionamenti, di barriere ancora troppo alte per entrare in una derelìtta fortezza Bastiani. Con disperata allegria, su e per corso Vannucci, si commentava e discuteva del panel in cui qualche marziano daitestero veniva, a raccontarci come è possibile il miracolo di ragazzi poco più che ventenni che ora guidanq startup milioriarie. O delle sagge parole di qualche maestro - e ce nerano da portarsi nel taccuino, poco importa se ormai luccicante come un tablet. La sala stampa della macchina messa a punto con amore parentale e cura da artigiani da ~anna Ciccone e Christopher Potter era popolata di ragazzi armati di smartphone e telecamerine, redazioni ready rnade e fai-da-te con un tasso di professionalità da far spavento. Di che sperare, insomma, mentre todo cambia, e non come una brezza carezzevole, ma come un sisma che squassa e rimette tutto in discussione. Tanta, tantissima rete, poca carta stampata - e basta riannodare il keynote speech del direttore del Past Luca Sofri o la lectio di Gianni Riotta, iniziata facendo tra il pubblico una linea di piombo, guardata come un cimelio archeologico, per capire da quale parte della faglia ci troviamo molta tv, con un briciolo di illusoria autosufficienza. Con i social network a fare ormai da dimensione, non più da quinta, in cui deve correre veloce questa informazione sospesa, cortocircuitata (come raccontavano, a proposito di Twitter, Stefano Menichini o Federico Mello, e come hanno descritto bene Augusto Valeriani e Vincenzo Cosenza, con i suoi grafici). Tutto a Perugia raccontava la "mediamorfosi', per dirla con lo speciale su rete e informazione del nostro giornale, là mutazione cui siamo tutti chiamati a corrispondere, con un di pill di investimento su di sé che, a meziaria, somiglìa sempre più a un fallimento che a un successo. In fondo, la metafora di questa crisi e delle opportunità che pure racchiude sta tutta in un carneo di Andy Carvin, la stella a centoquaranta caratteri deitinformazione americana. che, a un certo punto, ha ritenuto doveroso ricordare che lui, no, non è un giornalista, anche se lavora per la National Public Radio. Doccia fredda: A volte ci vuole, per iniziare bene la giornata.

11 FEDERAZIONE ITALIANA EDiTORl GIORNALl I IData I I! Pagina - 1 MAG. Zn I -, I GIORNALISTI a Perugia: il festival che funziona Sempre più partecipato, condiviso, discusso on e offline ilfestival internazionale del gior nalismo di Perugia che si è chiuso domenica. Nelle quattro giornate si sono registrate cin quantamila presenze, cinquanta workshop e oltre mille sono stati i giornalisti e gli speaker che hanno partecipato ai didattitl Importante anche la ricaduta del festival su In ternet: se l'hashtag Twitter #ijf12 ha svettato in testa ai temi caldi per tutta la scorsa setti mana, sono state cinquecentomila le pagine webvisitate sul sito ufficiale, ventimila levisite ai video degli incontri (ancora tutti disponibili e fruibili online), e innumerevoli i commenti, i video e i report su blog e giornali digitali da parte di blogger e citizen journalist. Forte la presenza del Fatto Quotidiano con la partecipazione, nei vari dibattiti e workshop, di Marco Travaglio, Peter Gomez e Gianni Barbacetto (che hanno ripercorso i vent'anni della storia di mani pulite), Luca Telese (che oltre alla partecipazione a vari incontri ha presentato venerdì il suo monologo "Tabula idea : storia del ventennio breve in cui la sinistra ha perso Ce si è persa); ma anche di Marco Lillo, Giorgio Meletti, Antonella Mascali, Malcom Pagani, Federico Mello, Eleonora Bianchini, Fulvio Abbate, così come di numerosi nostri blogger tra cui Dino Amenduni e Guido Scorza.

12 F~IJgrt~F~E~D~E~R~A~Z~~IO~N~E~I~TA~L~I:A~N~A~E~D~IT~::OR~I-~GI~O~R~N-A--L-I--~ la Repubblica I Pagina 3 Data - 1 MAG. ZOlZ "La~.nonèindipendente, agiremo".. Rprennernlancìal 'ipo.tesidi ridurredq.9 a5[membridel Cda J GOFFREDO DE MARCHIS ROMA - Mario Monti rilancia sulla Rm. «Un'azienda che è l'esempio eclatante degli enti pubblici da rivedere. Un'azienda dove la logica dell'indipendenza dalla politica non è garantita».uncambio dipasso rispetto all'ultima dichiarazione pronunciata dal ministro Giarda alla Camera. Non significa rifonna perché onnai i tempi sono strettissimi. Già venerdì l'assemblea degli azionisti metteràfinealmandatodell'attuale Cdae la settimana prossima la commissione di Vigilanza comincerà a votare i nuovi membri. Ma le parole del premiervogliono dire conestrema chiarezza che il governo non si"farà imbrigliare dai partiti, neanche sullatvdi Stato a loro tanto cara. «Mi riprendo il ruolo di interlocutore principale della politica su tutte le materie. Altrimenti lapolitica mi farà passare per quello che sa solo mettere le tasse», ha spiegato Monti a chi gli chiedeva la ragione del rilancio. Sul tavolo del presidente del Consipalazi:oaùgiha ~i~ dibsehwe Caio I.a.s~p:'Ossi.l.na votomvi~ gliohacosì trovato posto l'ipotesi di ridurre subito da 9 a 5 imembridel consiglio di Viale Mazzini: Lo prevede la Finanziaria per le società partecipate dallo Stato. Con una difficoltà: la govemance della Rai è regolata da una legge adhoc, lagasparrl Maè evidente che perinomi che tocca all' esecuti- AL TlMONE Lorenza Lei, direttore generale di Viale Mazzini dal maggio dello scorso anno. Prese il posto di Mauro Masi voproporre-unconsigliere, il presidente e il direttore generale - gli ap- petiti dei partiti saranno messi in un angolo. Il criterio del merito deve tornare a prevalere su altre logiche. L'esempio di Enrico Bondi, non a caso uno dei candidati al ruolo di commissario-dg di Viale Mazzini, sembra lampante. Nel momento in cui ilrisanatore dellaparmalatè stato nominato "revisore" dei conti pubblici, Monti ha depositato anche il suo curriculum. Se questo principio vale per un manager conosciuto da tutti e superp artes senza dubbi, figuriamoci quanto può essere utile persceglierei nuovi dirigenti della televisione di Stato. Monti ha già un pacchetto di nomi pronti. Si va da Giulio Anselmi per la presidenza a Francesco Caio perlaearica di direttore generale. Il peso delle scelte governative servirà anche a disinnescare la mina di un Pd pronto a boicottare la votazione del Cda con i vecchi criteri. "Èunpasso avanti», ammette Matteo Orfini il responsabile Infonnazionedemocratico.lltagliodi 4 consiglieri vainoltre nella direzione del contenimento dei costi. «Questa riduzione è praticamente sicura», garantiscono a Palazzo Chigi. Stavolta sono difficili marce indietro. Troppo vicine le scadenze, troppo determinato il premiervisto ieri. L'inviodeicurriculum di Michele Santoro e Carlo Freccero (che partiranno domani), di Giampiero Gamaleri, è un'iniziativa non sgradita alla presidenza del Consiglio. Ma Monti fa sapere che i consiglieridi nominagovernativaverranno scelti alla fine del percorso dei partiti. Alla luce di quello che ha detto ieri,. non è una resa. Semmai una spada di Damocle sulle responsabilità della politica. eait:lroouzione RlS9WATA

13 FEDERAZI.ONE ital1ana EDITORI GtORNALI ~. 1 MAG. ZIJ1L Pagina 1~ II J\.\.') (~-~~ÒG~~FICA.. -:j\ f r:s~lain(jne', it'f' ';ifi.;l~;g:f',{j; J;Z. f f;'.ljlu.agnl::ln~:j lvlsualagellcyl t :~~";:,'-._-'~' : f-']? }> >~.:~~, :)7}I-t, '-:.,... -.,/.;:, :~:~~-- _~_-. _, 1. ;,.'....! ~ -., } i La'p11-9va:,~fr'òritieiàdel!. giornalismo edella'comu-. t ;niçazi{)ll~azie;ihùlleè l'ìn".!,tò#ltiìcll;chè~piegllev~ll~ t.t:i,<fellò.ijiçri,i.,eproqott1dif :,ìììit;i:cltj:.,a.);t.. iaversò.i.lo},o',; "... 'eri; iu'iriternodigra", ::. ". '. ~"Ciradizion8lil ;'o.f<9graf:le~videointe- J i,ra.t1i':'ì.:m1cro~?ft la userà! ;'p~i:accoiiiaj:~ Ìastòrii di..1 ;.:W',' '. s;ni~se ne servo- t,no.ll.arilla e.d0xa,,,'fui est~ro~e"irifografiche ' èomjj~i9p~;eue edizlòru i<i'lùin~'è~s'ii,u1òlèt déi..quo~.' l tlil,iani Cf'TuiGuar,cUan ethei [' N~1!J Yor,")ìmeS.,,~ luilia,,l i~o.ì1;~:sjies!!'o.ìj)l,~p()dici(ma J!~lloll~o,~O!;c)~;d~i:linaJI0' at~ 'I itrll!erso,ririitieriegrafica.* ra!~ful~~i~~1ìejor()pagi-ì l~e, Iq}I.l;9,4~\~~;I1ffr:0J:ltru,"~ 1 : ~~~~CÀ~s~~es{mzaanno-! [i.,il:~rq~e~t~.. ten-,(,~j:!;zil''u~~().jlellat 'iltzien,d81~, '1 societàpa~' e... Png.:iU...~,...Mi iexdìiettor~,.... ". ~rosorie.i...' cc' """;(\'de. '.' '..,., l ~form:ir~j~gr.a.ltdé moledii ì dati'ntunericie inf(irlna"i i ziql1iqualitative che. comu- " l'uiçbii ~,liçeyié\~~,iil... :: coiltell,utiiip:medillta,mente* f compremsibilleffuibili da I i tutti»,.. spiegato,aitalia- I i Ogfli. ~. ' Asupporto l, : una squadra che conta per- I i.1opi1\ «des~gilèrdeuaçomu'k rnicazion~»,provenienti d~ i rpoli:teçnicodimillidl). I~Ìt;rr!J~~~.Y~;r: t t : soluzio:nid'.'. ografica, Irta f ;i«ilòlplmtereiql~~op~attl1t-!,to spl web,!:i~up~ando ap"t,!.plicaziòni~ '1slllillzz;azioni.1 'interat1;ivepe17 permetterej a~~;n::s~~~g:r:ii~i nizzarlì,e, ailch~sui vidèo t i p.eroffrire una.narrazione! animata di informazioni», ì :hall:ggiuhtognadagni, che l.. ha trai snoiclienti proprio t 'Microsoft,Barilla e Doxa, l istituto di ricerche dimer~ I catacontl-ollatòa snavolta, damarina S31aIrlon... J ì Per l'imprenditricé,infat~ ti,the V1Sual Agencynon l è il]lrimò investimento in t comunicazione: tramite Al,..f cbimiaè prè"ente in DOXa,t nellasua dèei:inazione DoxàJ Pharinaenell'agenziadipr 't. Ct):rlnexia".Mentrele.altre t! partecipazioiìi di Alchimia J ~PIL,zi~ll~ ~~le.co~ezioijj,1 iù!e:o~::~;~if~~!~ ' 1 toria,le,"da1iàpr~duzione dienergia.eiettrlcaa11a10 CaZi()nebrim9bmare:... ì _~ _ _- _ c---~

14 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI aresto doi Carlino Data Pagina - 1 MAG E-BOOK: SFIDA TRA COLOSSI MICROSOFT cerca di inserirsi nel mercato degli e-book: il colosso di Redmond ha investito 300 milioni di dollari nei libri elettronici della catena Barnes & Noble, con un dichiarato interesse per il lettore Nook eper l'editoria universitaria. nsettore degli e-book è saldamente in ma~o ~d1mazon eapple, ma la sfida $l giustifica con le grandissime prospettive di crescita: secondo un recente rapporto del Pew Research Genter su un campione di circa 3000 over 16, mentre l'editoria su carta.arra?ua, un quinto degli amerzcam ha letto almeno un libro digitale nell'ultimo anno. E' un target decisamente interessante, che va dai 18 ai 50 anni eha un livello di istruzione medio-alto. E i numeri possono solo salire, man mano che tablet (come l'ipad) e reader (come il Kindle di Amazon) si diffondono. ORMAI MOLTISSIMI titoli escono aru;he in digitale, anche se l'assenza di costi vivi come carta, stampa e spedizioni ruìn sempre ha portato a clamorosi risparmi per i lettori. Anzi: nelle scorse settimane il Dipartimento di Giustizia Usa ha accusato Apple di aver creato un cartello con 5case editrici per non fare abbassare troppo i prezzi. Gupertmo ha risposto definendo «semplicemente false» le accuse, ma si andrà in tribunale. A difesa di Apple si èschierato Scott Turow, che è anche il presidente dell'autors Guild. Turow attacca invece Amazon per gli scqnti selvaggi, che rischiano di distruggere il mercato tradizionale: se un libro digitale costa meno di 5 dollari, entro breve nessuno li comprerà più su carta a quattro o cinque volte quel prezzo, e quindi le "vere" librerie saranno costrette a chiudere. SCENARIO COMPLESSO, quindi, quello in cui arriva Microsoft Nook, il reader di Barnes & NoMe, finora non ha retto là concorrenza; nel terzo trimestre fiscale il business digitale del1a catenadi libri ha segnato una perdita di 93,7 milioni di dollari,dalrosso di 50,5 milioni. dell'anno precedente. la prima mossa della nuova partnership sarà proprio inserire una applicazione per Nook in Windows 8, che verrà presentato a giugno e sarà in vendita entro l'anno. L'accordo è anche un modo elegante per chiudere la guerra che i due colossi si sono fatti finora: lo scorso anno RedmOnd aveva fatto causa alla catena di librerie per presunte violazioni di brevetti e-book, mentre Barnes & Noble aveva sostenuto che Microsoft penalizzava le piccole società che per i tablet utilizzano Android, il sistema operativo di Google.

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29 Testata: LA REPUBBLICA Sassoli de Bianchi (Upa): La pubblicità e i consumi tornano a crescere nel 2015. Google paghi i diritti d autore PAG. 29 Testata: ITALIA OGGI Costa: ora il progetto per l editoria

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Assemblea dei soci di Gruppo Editoriale L Espresso S.p.A.: Approvato il bilancio 2009 Rinnovata la delega

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti.

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti. Il mensile dell Unasca. L Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica. Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1,

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015

RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DEL GRUPPO ESPRESSO AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Siderurgica Investimenti L andamento del bilancio 2013 ed il mercato visto da Amato Stabiumi 16-07-2014 Il bilancio 2013 di Siderurgica Investimenti, il mercato, l'algeria, gli acciai speciali e la situazione

Dettagli

La Stampa in Italia (2010 2012)

La Stampa in Italia (2010 2012) (2010 2012) Roma 5 giugno 2013 La crisi dell editoria quotidiana e periodica: la negativa congiuntura economica, l evoluzione tecnologica e i fattori di criticità strutturali L editoria quotidiana e periodica

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile!

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! Pagina 1 di 6 Search PENSIONI blog Europa Informazioni Notizie Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2014-08:24 RSS In Notizie Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! 29 marzo 2014-08:24

Dettagli

Nel futuro c è l ebook e non solo

Nel futuro c è l ebook e non solo http://www.aie.it/ Stato dell editoria in Italia Nel futuro c è l ebook e non solo Nicoletta Salvatori - 2014-2015 Corso Editing e scritture professionali - Università di Pisa 1 Associazione Italiana Editori

Dettagli

1 2 3 4 5 6 7 La riduzione delle copie vendute nel quinquennio è stata di 400 milioni, oltre un milione di copie al giorno. Lievemente meno accentuato il calo degli abbonamenti, passati da circa 380mila

Dettagli

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca?

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? 2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? Venerdì 29 novembre 2013 In questo Diario di Bordo parliamo in sintesi: MERCATO OBBLIGAZIONARIO. MEGLIO FONDI O ETF? MEGLIO OPERARE CON UNA SOLA SOCIETA DI GESTIONE

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami"

Università, paradossale guerra ai fuori corso Gli atenei finiranno per regalare gli esami INCHIESTA Università, paradossale guerra ai fuori corso "Gli atenei finiranno per regalare gli esami" Il ministero, nell'erogare i fondi, adesso penalizza i centri con troppi studenti in ritardo con le

Dettagli

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati La relazione trimestrale è redatta su base consolidata in quanto la

Dettagli

Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato

Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato Rischio povertà. Una soluzione: dare dignità al mercato Leonardo Becchetti, Angela Schito - 15/04/2009 (BENE COMUNE:NET) Una delle conseguenze della crisi che stiamo vivendo riguarderà senza dubbio le

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 297 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MONTE PASCHI STORY 20 anni di storia Il Pci/Pds/Ds/Pd ci deve spiegare 24 gennaio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 25 giugno 1999 - Monte dei

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Consiglio di Amministrazione Gruppo Editoriale L Espresso: approvati i risultati consolidati del primo

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013 Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire 1 Anche nel 2013, per il quarto anno consecutivo, Amway l azienda pioniere

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Ci sono delle slide che Renzi in occasione dei due anni dall insediamento del suo governo (22 gennaio 2014) non vi farà certamente

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

Giacomo Saver. Polizze Vita: Come Uscire VIVI dalla Morsa Stritola Soldi

Giacomo Saver. Polizze Vita: Come Uscire VIVI dalla Morsa Stritola Soldi Giacomo Saver Polizze Vita: Come Uscire VIVI dalla Morsa Stritola Soldi Perché Ci Sono Cascato/a? Questa guida nasce con un obiettivo preciso. Quello di aiutarti ad uscire da una polizza vita che hai sottoscritto

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013 Gruppi assicurativi quotati in borsa Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013 Elaborazioni dai resoconti intermedi dei gruppi assicurativi quotati, dai dati di Borsa Italiana e di quelli di

Dettagli

Mai sentito parlare di Conservazione Digitale dei documenti?

Mai sentito parlare di Conservazione Digitale dei documenti? Mai sentito parlare di Fatturazione Elettronica? Mai sentito parlare di Conservazione Digitale dei documenti? Mai sentito parlare di Archiviazione Documentale? Se la risposta è no ad una di questi quesiti

Dettagli

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE PROGETTO DI FUSIONE CVS POLESINE ACQUE 26/08/2015 FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE Avviata la gara per la due diligence, fotografia dello stato

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite.

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite. Odg 1. isf italia Guido: piccola storia isf italia Quest anno week-end nazionale ad Ancona ma sovrapposto con altri eventi qui a TN (festa di mesiano). Cmq c è stato movimento e dopo percorso fatto dalle

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Notiziario. Il Messaggero La minaccia da Londra: italiani fuori da Erasmus

Notiziario. Il Messaggero La minaccia da Londra: italiani fuori da Erasmus Notiziario Luglio 2013 Università Il Messaggero La minaccia da Londra: italiani fuori da Erasmus La Repubblica Promossa in chimica, rimandata in economia ecco la prima pagella della ricerca italiana Il

Dettagli

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione!

... La Campania la Cambi mo d vvero con una nuova Regione! ... La Campania la Cambimo dvvero con una nuova Regione! La Campania la CambiAmo davvero con una nuova Regione E' finito il tempo della Regione concepita come un posto di potere, che gestisce soldi e poltrone.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni)

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di gestione al 31 marzo

Dettagli

Comunicato Stampa. PP ha chiuso la situazione al 31 marzo 2012 con una perdita, contabilizzata secondo i principi contabili

Comunicato Stampa. PP ha chiuso la situazione al 31 marzo 2012 con una perdita, contabilizzata secondo i principi contabili Comunicato Stampa Si è riunito oggi, 24 maggio 2012 a Bologna il Consiglio di Amministrazione di Poligrafici Printing S.p.A. per l approvazione della situazione trimestrale al 31 marzo 2012: Ricavi consolidati

Dettagli

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi MATCHING 24 / 11 /2009 Seminario Studiare I consumi: Imparare dalla crisi Quanto più la ripresa sarà lenta, tanto più la selezione delle aziende sul mercato sarà rapida. È fondamentale uscire dalle sabbie

Dettagli

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue

Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue Rassegna Stampa del 3 aprile 2015 Trasporto pubblico, servono 40 mld per colmare il gap con gli altri paesi Ue E' QUANTO EMERGE DALL ANALISI CONDOTTA A LIVELLO MONDIALE DALLA SOCIETÀ GLOBALE DI CONSULENZA

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio. consolidato IAS/IFRS e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2011.

Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio. consolidato IAS/IFRS e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2011. Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato IAS/IFRS e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2011 Valore della produzione consolidato a 6,91 milioni di Euro nel 2011 (6,39 milioni

Dettagli

Passaggio a Nord-Ovest

Passaggio a Nord-Ovest Passaggio a Nord-Ovest di Edoardo E. Macallè 16 settembre 2013 NIKKAIA Strategie 1 Breve, Brevissimo, Medio, Lungo: parole che un tempo qualificavano anche coloro che giusto su tali basi operative lavoravano

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo.

Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il vuoto Una tazza di tè Un maestro giapponese ricevette la visita di un professore universitario (filosofo, ndr) che era andato da lui per interrogarlo. Il maestro servì il tè. Colmò la tazza del suo

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA Principi, obiettivi e istruzioni IL SOSTEGNO A DISTANZA che cos è Con il termine Sostegno a Distanza si vuole convenzionalmente indicare una forma di solidarietà, oggi molto

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica?

MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? LA CITAZIONE di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Alle società di recupero crediti per piccole cifre, è normale che paghiamo noi le spese di notifica? PRIMA OPERATRICE CALL CENTER Noi le stiamo

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Fondav. I costi: alti e bassi

Fondav. I costi: alti e bassi Fondav Il volo della pensione Per gli assistenti di volo vi è il fondo pensione chiuso Fondav. Dopo la nostra analisi si è rivelato un fondo con pochi alti e molti bassi sia nei costi, sia, soprattutto,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009.

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Fatturato oltre le attese e marginalità in forte miglioramento. Il quarto trimestre è in forte

Dettagli

Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO. Non lasci possibilità per il bookmaker. Annienti le probabilità di perdere. Riduci il rischio del 100%

Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO. Non lasci possibilità per il bookmaker. Annienti le probabilità di perdere. Riduci il rischio del 100% Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO Non lasci possibilità per il bookmaker Annienti le probabilità di perdere Riduci il rischio del 100% da Zero a 50.000 Euro in meno di un anno Investimento a partire

Dettagli

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: Gruppo Espresso: utile netto consolidato in crescita da 46,1 a 67,8 milioni di euro (+47,2%)

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: Gruppo Espresso: utile netto consolidato in crescita da 46,1 a 67,8 milioni di euro (+47,2%) GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: Gruppo Espresso: utile netto consolidato in crescita da 46,1 a 67,8 milioni di euro (+47,2%) Si è riunito oggi a Roma, presieduto da Carlo Caracciolo, il Consiglio

Dettagli

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 Il nuovo piano si basa su quello presentato a marzo 2015, accelerando la creazione di valore nell ambito dei quattro principi fondamentali ed aggiungendone

Dettagli

Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa

Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa APPROVATO IL BILANCIO Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa Banca Carige prepara l'aumento di capitale da 800 milioni e se l'obiettivo è fare in modo che resti

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

DAILY REPORT 18 Agosto 2014

DAILY REPORT 18 Agosto 2014 DAILY REPORT 18 Agosto 2014 Ecco qua alcune tabelle per valutare il Sistema Italia, in un momento in cui vediamo i nostri Titoli di Stato comprati come non mai, quasi si intravedesse la luce in fondo al

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Giacomo Saver. Obbligazioni: Come Funzionano e Quali Vantaggi Ti Offrono

Giacomo Saver. Obbligazioni: Come Funzionano e Quali Vantaggi Ti Offrono Giacomo Saver Obbligazioni: Come Funzionano e Quali Vantaggi Ti Offrono Le ho ma non le ho Mica Capite! Non sei il solo (o la sola) ad aver acquistato delle obbligazioni in passato. Molti italiani le hanno

Dettagli

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI

(LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI (LA RESPONSABILITÀ DELLA VERSIONE ITALIANA DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI NEL BLOG DEL PROFESSOR NAVARRO È DEL TRADUTTORE, MICHELE ORINI) UNA DELLE MILLE RAGIONI PER INDIGNARSI Vicenç Navarro 13/01/2014 Se

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO?

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 478 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 24 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Una bolla pronta a scoppiare? Le parole di un esperto

Dettagli

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Gruppo Consiliare Gruppo Misto Firenze, 7 maggio 2013 Al Presidente del Consiglio della Regione Toscana On. Alberto Monaci MOZIONE (ai sensi dell art. 167 Reg. Interno)

Dettagli

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015 Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015 Utile consolidato ante imposte di 20,3 milioni di euro Patrimonio netto consolidato a 476,6 milioni di euro Il Consiglio di Amministrazione di Tamburi

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004

e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004 Relazione trimestrale Marzo 2004 Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004 La relazione trimestrale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company ha esaminato i dati del primo trimestre 2013 e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione In un contesto di arretramento del mercato

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEA CAPITAL

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEA CAPITAL COMUNICATO STAMPA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEA CAPITAL L Assemblea degli Azionisti: ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2013 ed ha preso visione del bilancio consolidato del gruppo DeA Capital; ha

Dettagli

CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO

CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO www.momentumborsa.it Pierluigi Lorenzi Muoversi nel mercato finanziario per uscire dalla crisi CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO 2 CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO Muoversi nel mercato finanziario

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorale. Tutti

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, maggio su del 2,6% DATA: 10 LUGLIO 2015 Fonte primaonline.it 09 luglio 2015 18:15 Il presidente

Dettagli

La Stampa in Italia 2008 2010

La Stampa in Italia 2008 2010 FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia 2008 2010 Roma 13 aprile 2011 Le ricadute della crisi economica sul settore dell editoria giornalistica nel biennio 2008-2009 sono state pesanti.

Dettagli

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SPA COMUNICA:

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SPA COMUNICA: GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SPA COMUNICA: Si è riunito oggi a Roma, presieduto da Carlo Caracciolo, il consiglio di amministrazione di Gruppo Editoriale l Espresso S.p.A. che ha esaminato i risultati

Dettagli