L opinione di Mediolanum #11

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L opinione di Mediolanum #11"

Transcript

1 Giugno, L opinione di Mediolanum #11 Analisi di contesto...pag 1 Portafoglio...pag 2/4 Non c è spina senza rosa...pag 4 MISSIONE COMPIUTA in avanti il Benfica non vincerà più una coppa internazionale, per almeno 100 anni. D ora Queste le parole che, secondo la leggenda, il grande allenatore ungherese Béla Guttmann pronunciò sbattendosi la porta alle spalle il primo maggio del lontano La storia di questa maledizione ormai è nota quasi a tutti, tramandata di generazione in generazione. Pare dovuta a un aumento di stipendio chiesto e non concesso. Una questione di vile denaro. Ma evidentemente per Béla Guttmann, magiaro ebreo che aveva vissuto la Grande Depressione del 29 e perso un fratello nei campi di concentramento, allenatore del grande Benfica, a inizio anni Sessanta campione di tutto, il denaro non era poi così vile. Nonostante gli innumerevoli pellegrinaggi dei tifosi al cimitero di Vienna per chiedere perdono all ingratitudine umana e arrivare magari a uno sconto di pena, da quel giorno a oggi - sono passati 52 anni - il Benfica ha perso otto finali europee consecutive talvolta l ineluttabilità degli eventi sa essere spaventosa. La probabilità che una fetta di pane imburrata cada dalla parte del burro su un tappeto nuovo è direttamente proporzionale al valore di quel tappeto asserisce uno dei più popolari paradossi conosciuti come La Legge di Murphy (1), ed è proprio quello che devono aver pensato i risparmiatori lusitani, ma anche l intera economia, quando nel 2011 a causa dell acuirsi della crisi dell Euro, furono costretti ad accettare il poco amorevole abbraccio del FMI, accompagnato da una lunga serie di regole e restrizioni economiche. Più che comprensibili dunque le paure e i timori dei portoghesi il cui dramma non era più solo una questione di coppe e di palloni. Memori anche delle esperienza passate: dal caso Argentina e di altri Paesi del Sud America, come anche del Sud Est Asiatico e dei Paesi dell Est Europa. Fortunatamente l economia è di certo meno soggetta alla scaramanzia ma non all allenamento, in questo settore come nel calcio le sconfitte e le vittorie cambiano la vita. Così, dopo soli 3 anni, il 6 maggio scorso per la precisione, il vicepremier e ministro dell economia Paulo Portas ha PAGINA 1

2 potuto dichiarare: missione compiuta. Poche laconiche parole che sanciscono la fine degli aiuti e della soggezione verso l Europa, un purgatorio che ha lasciato uno strascico di sofferenza nell economia rurale, ma che ha dato lustro ai numeri, i germogli della crescita che sarà sicuramente più robusta delle precedenti. E la rivincita dei Pigs (2). Dopo quelle di Irlanda e Spagna, ora si sono aggiunte anche le buone notizie dal Portogallo, e infine anche la Grecia mostra conti in miglioramento. Vujadin Boškov diceva partita finisce quando arbitro fischia, nel nostro caso gli arbitri economici non hanno ancora fischiato la conclusione della partita con la recessione, ma ora il punteggio sta segnando il nostro vantaggio. PORTAFOGLIO AZIONARIO Vendi in Maggio e fatti un viaggio, probabilmente è stato questo il primo pensiero formulato dalle menti degli operatori, dopo aver visto la prima stima deludente sul Pil Italiano. Un dato che ha scatenato le vendite su gran parte degli strumenti di mercato: azioni, Btp e obbligazioni della periferia in particolare, tranne l Euro che ostinatamente si mantiene ad alta quota, quasi volesse sfidare le minacce della Bce, per voci di Draghi che ormai sembra pronto a passare dalle parole - faremo di tutto per salvare l Euro - ai fatti - misure consistenti di stimolo monetario - un fatto eccezionale nella pur breve storia dell Euro. IL 2014 SINO AD OGGI Piazza Affari è stata la Borsa più colpita dalla negatività del 15 Maggio - giorno di pubblicazione del Pil -, sia perché come si vede dalla tabella sopra, la nostra, era la borsa che più era salita da inizio anno, sia perché le delusioni riguardavano il quadro clinico sulla salute della nostra economia. Curioso constatare ancora una volta come, se il Pil Usa esce al di sotto delle stime, subito gli addetti ai lavori accorrano a giustificare l incidente - in questo caso dovuto a cause esogene (il maltempo), mentre se la stessa cosa accade per l Italia, il dito viene puntato contro l azione di Governo. Abbiamo ancora un alone di tafazzismo (3) difficile da smacchiare. In momenti di crescita, si ripete spesso che le sorprese devono sempre avere un aspetto positivo, ma è altrettanto vero che non si può salire all infinito, le correzioni del mese di Maggio devono essere quindi catalogate come nuove occasioni di accumulo in terra nostra, perché rimane molto il divario da recuperare rispetto alle altre borse. Lo sa bene Blackrock che dopo gli acquisti su MPS, Intesa San Paolo e Unicredit è andata a poker entrando nella Popolare di Milano. Acquisti che dimostrano quanto sia alta la fiducia del mondo, e soprattutto dell America la quale sino a qualche anno fa liquidava qualsiasi posizione finanziaria avesse il marchio del made in Italy, e quanto sia altrettanto abbondante la liquidità non solo nel mondo finanziario, grazie anche alla generosità delle Banche Centrali, ma anche nel settore industriale. AZIENDE LIQUIDE... PAGINA 2

3 L importante liquidità è palpabile nelle cifre che potete vedere nell illustrazione sopra, una cassa che per le aziende Usa aumenta di anno in anno, battendo record su record. Solo Apple, ad esempio, è seduta su una tale montagna di denaro liquido da potersi comprare con tutta tranquillità, tutte le banche italiane quotate sul listino di Piazza Affari. Non che ne abbia interesse, ma è solo per capire i parametri dimensionali tra noi e loro, e quanto possiamo essere un affare per il denaro del loro portafoglio che a questi prezzi non aspetta se non di essere speso. La voglia di spesa si palesa nel ritorno dei fenomeni di M&A (4) una manifestazione della volontà di investire ed espandersi, tipici segnali di fiducia verso il futuro. Sintomo differente dal fenomeno delle OPA (5) che accade ai primi segnali di svolta verso la ripresa, in quei casi le aziende investono su se stesse, ritirando i titoli dalla borsa perché in quel momento il prezzo viene considerato un affare, riservandosi di rientrare in borsa, una volta che l economia avrà raggiunto la piena maturità. Le fusioni e le acquisizioni portano calcoli diversi, entra in gioco il risiko di mercato, si spende per allargare la base di mercato e lo si fa perché si intuisce una capacità di spesa maggiore da parte del consumatore. Come si può notare, sono ancora molti gli indizi che confermano la natura fortemente rialzista del mercato azionario, anche se dall inizio del 2014 le borse maggiori potrebbero essere raffigurate come il criceto che corre sulla ruota, cioè si RITORNA IL FENOMENO M&A OBBLIGAZIONARIO Gli economisti ci hanno insegnato che l inflazione può diventare molto pericolosa - lo sa bene il governatore Fed degli anni 80 Volcker (6) che ha impiegato molti anni per domarla- perché è come il dentifricio: una volta fuori dal tubetto non puoi più farlo rientrare. muove sul posto, nulla fa presagire futuri timori, anzi, presto la ruota potrebbe essere rimossa, lasciando nuovamente correre il criceto verso nuovi massimi. Il preferito, si riconferma il mercato di casa nostra, seguito dall Europa, gli USA e finalmente anche gli Emergenti. La pausa a Oriente è vicina alla sua conclusione, nuova energia per le tigri asiatiche. Oggi il pericolo sembra essere il contrario, la deflazione, lo stesso tubetto di dentifricio che non viene aperto, ma rimane sugli scaffali del supermercato, perché l acquisto di quel bene il consumatore lo posticipa, pensando che domani costerà meno e dopodomani sarà ancor PAGINA 3

4 più conveniente, e di posticipo in posticipo, quel tubetto non si aprirà mai, annullando i consumi e soffocando i prezzi, rischiando l estinzione della ripresa economica. Ne sanno qualcosa i giapponesi che con la deflazione hanno convissuto per circa 20 anni, vivendo un ugual periodo di crescita zero. Solo oggi hanno capito che per uscire dal torpore bisogna dare una scossa al denaro. Riversando un mare di liquidità hanno implicitamente fatto passare il messaggio: se il consumatore ha paura di spendere, regalagli i soldi. Bernanke questi casi li aveva studiati molto bene, per questo ha affrontato la crisi nel 2009 fin dal suo stato embrionale. Draghi, frenato dalla Bundesbank ha dovuto fare ricorso a tutta la sua diplomazia e alla sua abilità. GLI ATTIVI DELLE BANCHE CENTRALI Come si vede chiaramente dal grafico sopra, nella maratona di generosità tra le Banche Centrali - tra chi immette più denaro nel mercato obbligazionario - la più attardata e quella con più terreno da recuperare è proprio la BCE, la nostra banca centrale, la buona notizia è che il suo momento di agire è arrivato, un fatto storico per la natura statutaria dell istituto è che finalmente Draghi potrà passare dall abilità verbale ai fatti e all azione. Misure straordinarie, ancora segrete, sono già pronte, nessuno ha intenzione, e né l interesse, di riprovare le esperienze drammatiche dei giapponesi. Dall altra parte dell Atlantico, il presidente della Fed, Janet Yellen, da saggia madre di famiglia, sembra avere sempre un occhio benevolo verso il mercato. Never fight the Fed : mai combattere la Fed, questo era il mantra che circolava sul pavimento di Wall Street. Oggi quel detto sembra essere modificato in: la Fed è tua amica, questo almeno nell ottica degli operatori, visto che fino a pochi mesi fa l allerta di esaurimento degli stimoli monetari era identificato nel tasso di disoccupazione, una volta che questo avesse oltrepassato il 6,5% le acque abbondanti di liquidità avrebbero suonato la ritirata. Allarme rientrato, Yellen ha voluto rassicurare che il rientro dallo stato eccezionale - il Quantitative Easing- avverrà gradualmente e che la forward guidance - il processo che monitora il futuro rialzo dei tassi dall attuale quota 0 - promette tassi bassi ancora per molti mesi. E il mercato si fida della Yellen, tanto che su dati economici Usa molto positivi hanno visto i rendimenti dei Bond di riferimento, scendere invece che salire. Sempre attenti però a considerare che non potrà durare da qui all eternità, ne abbiamo avuto una prova anche dai nostri BTP, che dopo tanta corsa hanno trovato i primi ostacoli da eccesso di rivalutazione. Anche qui, sarebbe bene riscoprire l Oriente che con abbondanti surplus, crescita economica e dopo un eccessiva sofferenza nei prezzi, sembra oggi offrire rendimenti succulenti. NON C È SPINA SENZA ROSA Le classifiche, in ogni campo, dalla musica allo sport, sono sempre uno degli esercizi più stimolanti e affascinanti. L economia e la finanza non si sottraggono a questa appassionante gara, nell ultimo periodo il testa a testa più emozionante è quello che vede impegnate Stati Uniti e Cina, quando avverrà lo storico sorpasso? Secondo uno studio dell International Compari- PAGINA 4

5 IL SORPASSO... son Program, un progetto statistico ospitato dalla Banca mondiale, avverrà presto, molto presto, già da quest anno. Sarebbe un sorpasso storico perché gli Stati Uniti dominano incontrastati la classifica del Pil dal lontano 1872, questo fa capire quanto un semplice dato statistico possa sconvolgere l ordine mondiale economico. Sarà vero? Cioè, è un dato affidabile? Difficile dirlo ora, anche perché i parametri usati per questa statistica sono ancora molto discutibili, visto che il confronto non fa ricorso ai cambi di mercato - gli Usa conserverebbero di gran lunga il primo posto - ma ai cambi a parità di potere d acquisto. Ben diverso è cambiare 100 euro in valuta locale cinese e 100 euro in Dollari Usa, in Cina si possono comprare molte più cose. Una differenza ancora di non poco conto. Sarà quindi vero sorpasso, e quando? Difficile ancora dirlo, anche perché gli ultimi dati economici cinesi denotano un lieve arretramento, da livelli pur sempre invidiabili, mentre gli Usa mettono in mostra i muscoli di un accelerazione di forza, sia il manifatturiero che lo stato occupazionale, il tutto sintetizzato nell indice ECRI (Economic Cycle Research Institute) che misura il ciclo economico, segnala ora una risalita ai livelli medi visti nel Ciò che conta di più in questo mero esercizio statistico è la struttura di lungo periodo, un autostrada economica che vede il Celeste Impero avere fiato maggiore per raggiungere da vincitrice il traguardo. Una grande occasione per l Italia, e per tutti i paesi Occidentali, chiamati a cavalcare questa grande corsa verso la crescita. Tutti vogliono il made in Italy e non sarà una questione di prezzo, l uscita dalla recessione passa anche dalla porta del Celeste Impero. PAGINA 5

6 (1) La legge di Murphy è un insieme di paradossi pseudo-scientifici a carattere ironico e caricaturale che si possono idealmente riassumere nel primo assioma se qualcosa può andar male, andrà male che è in realtà la Legge di Murphy vera e propria, quella che ha dato il titolo a tutto il pensiero murphologico. Arthur Bloch è l autore del compendio il cui intento è essenzialmente quello di deridere ogni negatività che il quotidiano propone. Il meccanismo è ogni volta lo stesso: immagini e scenette frustranti, nelle quali è facile per molti ritrovarsi, vengono descritte da Bloch con frasi didascaliche, confezionate spesso e volentieri in forma statistico-matematica, così da liberare il vissuto dal contingente, dal personale, e donargli un adito di validità universale, nei fatti tuttavia inesistente. Negli Stati Uniti la legge di Murphy è talmente famosa da trovare posto nel Funk and Wagnalls Standard College Dictionary. (2) PIGS, PIIGS (o GIPSI), PIIGGS e PIGGS sono acronimi utilizzati da giornalisti economici, per lo più di lingua inglese, per riferirsi a diversi Paesi dell Unione europea, in particolare Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna, le cui iniziali formano l acronimo in questione. 3) È un neologismo che deriva dal personaggio di Tafazzi, ideato da Carlo Turati, umorista e autore di televisione. L interprete di Tafazzi è Giacomo Poretti del famosissimo trio Aldo, Giovanni e Giacomo, che dà vita a un personaggio caratterizzato da un innato masochismo che lo porta ad autoflagellarsi con una bottiglia di plastica nelle parti intime; il trio definisce Tafazzi come privo di comicità e pieno di insulsaggine anche se da tanta inutilità è nato addirittura un modo di comportarsi e di pensare il tafazzismo appunto, ovvero quello stile di vita che fa del masochismo il fulcro del suo esistere. (4) Merger and Acquisition cioè fusioni e acquisizioni : con tale espressione si intendono tutte quelle operazioni di finanza straordinaria che portano alla fusione di due o più società. (5) Per Offerta Pubblica di Acquisto (OPA) si intende ogni offerta, invito ad offrire o messaggio promozionale finalizzato all acquisto in denaro di prodotti finanziari. Qualora l acquisto venga realizzato consegnando, a titolo di corrispettivo, altri prodotti finanziari, l offerta pubblica viene definita di scambio. (6) Paul Adolph Volcker (5 settembre 1927) è un economista statunitense. È stato il presidente della Federal Reserve sotto i presidenti Jimmy Carter e Ronald Reagan (dall agosto 1979 all agosto 1987). È stato Presidente del gruppo nordamericano della Commissione Trilaterale dal 1991 al È attualmente presidente del comitato consultivo Economic Recovery Advisory Board formato il 6 febbraio 2009 per il miglioramento della situazione economica sotto il presidente Barack Obama. COLOPHON AVVERTENZA LEGALE: questo è un foglio di informazione aziendale con finalità promozionali il cui contenuto non rappresenta una forma di consulenza nè un suggerimento per gli investimenti NOTA DI REDAZIONE : gli argomenti, le immagini e i grafici sono frutto di elaborazione interna

L opinione di Mediolanum #05

L opinione di Mediolanum #05 Settembre, 30 2013 L opinione di Mediolanum #05 Analisi di contesto...pag 1 Portafoglio...pag 2/4 Non c è spina senza rosa...pag 5 UN SETTEMBRE D ECCEZIONE L Estate del rialzo delle Borse e dei buoni rendimenti

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Marzo 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Marzo 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. L'appuntamento con il rialzo dei tassi si avvicina. Lo ha detto la presidente della

Dettagli

LA DIFFICILE BATTAGLIA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E LE STRATEGIE DI POLITICA MONETARIA

LA DIFFICILE BATTAGLIA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E LE STRATEGIE DI POLITICA MONETARIA 237 LA DIFFICILE BATTAGLIA CONTRO LA DISOCCUPAZIONE E LE STRATEGIE DI POLITICA MONETARIA 11 luglio 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente

Dettagli

L opinione di Mediolanum #04

L opinione di Mediolanum #04 Agosto 1, 2013 L opinione di Mediolanum #04 Analisi di contesto...pag 1 Portafoglio...pag 2/4 Non c è spina senza rosa...pag 5 TORNA LA CRESCITA, PASSA LA PAURA una grande partenza fin dall inizio del

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

3.A Appendice: La teoria dei fondi mutuabili

3.A Appendice: La teoria dei fondi mutuabili 1 3.A Appendice: La teoria dei fondi mutuabili Abbiamo fin qui analizzato in dettaglio in quale modo i tassi di interesse determinano il valore degli strumenti finanziari. Vista la forte incidenza che

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

La crescita accelera nella seconda metà del 2013

La crescita accelera nella seconda metà del 2013 Approfondimento mensile sulla situazione attuale e sui probabili sviluppi dei mercati globali 21 agosto 2013 Analisi dei Mercati L outlook di mercato è positivo, grazie ai solidi indicatori economici e

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

Gli USA battono l Eurozona con politiche di bilancio pubblico più espansive

Gli USA battono l Eurozona con politiche di bilancio pubblico più espansive 17-04-2015 Numero 15-8 NOTA DAL CSC Gli USA battono l Eurozona con politiche di bilancio pubblico più espansive Il PIL USA nel 2014 ha superato del 10,1% il livello pre-crisi, quello dell Areaeuro è dello

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 7 luglio A cura dell

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Maggio 2014. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Maggio 2014. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Maggio 2014 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari FED. Il temuto rialzo dei tassi di interesse negli Stati Uniti potrebbe essere più lontano di quanto

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 2 Aprile 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La politica monetaria nelle economie avanzate sta

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

ANALISI MACROECONOMICA E DEI MERCATI FINANZIARI

ANALISI MACROECONOMICA E DEI MERCATI FINANZIARI ANALISI MACROECONOMICA E DEI MERCATI FINANZIARI Luglio 2015 ECONOMIC RESEARCH AND MARKETS STRATEGY Salvo diversa specificazione, Thomson Reuters è la fonte per i dati ed i grafici riportati. CONGIUNTURA

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2014 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Bigli 21, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 Febbraio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Le prime settimane dell anno sono state caratterizzate

Dettagli

Note di mercato. Aprile 2012 UN' IDEA DI INVESTIMENTO - QUI C'E' VALORE!!!

Note di mercato. Aprile 2012 UN' IDEA DI INVESTIMENTO - QUI C'E' VALORE!!! Note di mercato Aprile 2012 UN' IDEA DI INVESTIMENTO - QUI C'E' VALORE!!! A che punto siamo Confronto con le riprese economiche precedenti E uscito da pochi giorni il World Economic Outlook a periodicità

Dettagli

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5

NOVEMBRE 2015. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO CONGIUNTURA FLASH. Anno 2015. N. Doc A-9 Pagine 5 5 NOVEMBRE 2015 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Lo scenario economico globale non è più contrassegnato solo da fattori favorevoli. La frenata degli

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Grecia: Le critiche del passato e le loro verifiche a venire

Grecia: Le critiche del passato e le loro verifiche a venire Grecia: Le critiche del passato e le loro verifiche a venire di Olivier Blanchard 10 luglio 2015 Gli occhi del mondo sono tutti puntati sulla situazione economica della Grecia e le parti coinvolte continuano

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 10 novembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

3 buone ragioni perchè il mercato americano sia ancora in rialzo

3 buone ragioni perchè il mercato americano sia ancora in rialzo www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it 3 buone ragioni perchè il mercato americano sia ancora in rialzo Il nostro One Million Dollar Portfolio da inizio anno sta realizzando il 58.13% Il nostro

Dettagli

di prossima pubblicazione:

di prossima pubblicazione: di prossima pubblicazione: 1 (la sintesi) Fare cessare l artificiale scarsità di moneta in Italia L economia italiana sta asfissiando a causa della scarsità di moneta. Gli altri problemi di sprechi e inefficienze

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Osservare il Giappone

Osservare il Giappone Osservare il Giappone Troppo scontato parlare di Renzi e della politica italiana. Cerco di guardare più avanti. Parliamo quindi di Giappone. Qualcosa nel Sol Levante non sta funzionando. L Abenomics al

Dettagli

I rischi sono più vicini di quello che sembrano

I rischi sono più vicini di quello che sembrano Attenzione! I rischi sono più vicini di quello che sembrano 9 maggio, 2011 Dopo un eccezionale rally dell euro, in cui la moneta unica è passata dal livello di 1,25 dollari a 1,5 dollari, le preoccupazioni

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

VEDOGREEN MARKET NEWS agosto 2013

VEDOGREEN MARKET NEWS agosto 2013 VEDOGREEN MARKET NEWS agosto 2013 01.08.2013 La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo in scia all andamento positivo di Wall Street, dove l indice S&P 500 ha superato per la prima volta

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90

Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 22 maggio 2014 Mercati emergenti: molto più solidi rispetto agli anni 90 Un modello economico basato su bassi costi, massicci afflussi di capitali ma anche politiche monetarie molto espansive messe in

Dettagli

L opinione di Mediolanum #09

L opinione di Mediolanum #09 Marzo, 26 2014 L opinione di Mediolanum #09 Analisi di contesto...pag 1 Portafoglio...pag 2/5 Non c è spina senza rosa...pag 6 UN APPROCCIO PRAGMATICO, SEMPLICE E DI LUNGO PERIODO mi sono svegliato questa

Dettagli

note di mercato gennaio 2012 Questa volta è differente

note di mercato gennaio 2012 Questa volta è differente Sintesi del verbale Comitato Investimenti del 18 Nell incontro del Comitato Investimenti del 18 gennaio è stato deciso quanto segue: Azionario Mantenere esposizione azionaria a Sottopeso. Prediligere area

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011

Anthilia Capital Partners SGR 05/14. Analisi di scenario Maggio. Maggio 2014 2011 05/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Maggio 2014 2011 Maggio 2014 Analisi di scenario Mercati 22/05/2014 2 Analisi di scenario Il nuovo Conundrum Tra le principali sorprese del

Dettagli

FANTASCUDETTOZENA 2015 / 2016

FANTASCUDETTOZENA 2015 / 2016 FANTASCUDETTOZENA 2015 / 2016 Composizione della Lega Fantascudettozena 1)Il campionato è composto da 8 squadre che si affronteranno in scontri diretti per un totale di 3 andate e 2 ritorni. La squadra

Dettagli

Partiamo dal Bund e vediamo il Ciclo Trimestrale ed il Ciclo Settimanale: (Ricordo che il 21 aprile è chiuso).

Partiamo dal Bund e vediamo il Ciclo Trimestrale ed il Ciclo Settimanale: (Ricordo che il 21 aprile è chiuso). Vediamo un analisi della situazione Ciclica su Bund ed Euro/Dollaro. Partiamo dal Bund e vediamo il Ciclo Trimestrale ed il Ciclo Settimanale: (Ricordo che il 21 aprile è chiuso). (Il grafico è realizzato

Dettagli

i dossier LEZIONI AMERICANE PER MONTI www.freefoundation.com 2 aprile 2012 a cura di Renato Brunetta

i dossier LEZIONI AMERICANE PER MONTI www.freefoundation.com 2 aprile 2012 a cura di Renato Brunetta 52 i dossier www.freefoundation.com LEZIONI AMERICANE PER MONTI 2 aprile 2012 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Il presidente della Federal Reserve, la banca centrale americana, Ben Bernanke

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati III Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5

Dettagli

La quotazione del petrolio ha superato i 66 dollari al barile, il doppio rispetto al record negativo registrato poco meno di sei mesi fa. Qualche giustificazione si può anche trovare: il dollaro è debole

Dettagli

BEGHELLI ELISABETTA. CONSULENTE FINANZIARIO CERTIFICATO EUROPEAN FINANCIAL PLANNER AND ADVISER ALBO EFPA tm

BEGHELLI ELISABETTA. CONSULENTE FINANZIARIO CERTIFICATO EUROPEAN FINANCIAL PLANNER AND ADVISER ALBO EFPA tm BEGHELLI ELISABETTA CONSULENTE FINANZIARIO CERTIFICATO EUROPEAN FINANCIAL PLANNER AND ADVISER ALBO EFPA tm Analista di Bilancio Aiaf CTU Tribunale di Cuneo Albo PF iscrizione nr 13491 1 LO SCENARIO ECONOMICO

Dettagli

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5 maggio 2015 Mantenere la rotta in mezzo alla volatilità Nonostante il paracadute della Bce nelle ultime settimane sui mercati è tornato il nervosismo. A medio termine lo scenario resta favorevole alle

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5

CONGIUNTURA FLASH. Area MACRODATI ECONOMICI TITOLO. Anno 2012. N. Doc A 8 Pagine 5 5 Fonte Elaborazioni ANES MONITOR su ANALISI MENSILE DEL CENTRO STUDI CONFINDUSTRIA 2 5 Nello scenario globale si accentua la divaricazione tra le grandi aree. Gli USA conservano un moderato incremento

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Panoramica del primo trimestre 2011

Panoramica del primo trimestre 2011 Milano, 15 Aprile 2011 Panoramica del primo trimestre 2011 Con la fine del 2010 si è chiuso un periodo piuttosto convulso per l economia mondiale, mentre il 2011 si annunciava come una fase con meno turbolenze.

Dettagli

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA

VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA VIEW DI MERCATO: DALL ANALISI MACRO ALL ASSET ALLOCATION STRATEGICA relatori: Alessandro Stanzini, Fabio Bottani Corso istituzionale - Neo private banking: una prima formazione tecnico relazionale VIEW

Dettagli

VIEW WEEKLY del 8 giugno 2014

VIEW WEEKLY del 8 giugno 2014 VIEW WEEKLY del 8 giugno 2014 NOVITA Prima di iniziare a descrivere quanto è accaduto in settimana e valutare alcune opportunità, volevo parlarvi delle novità di Money Risk Analysis. Questo sito ha preso

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Marcello MINENNA docente di Finanza

Dettagli

La crisi del settore bancario in Europa

La crisi del settore bancario in Europa La crisi del settore bancario in Europa 26 ottobre 2011 Christine Lagarde, direttrice del Fondo Monetario Internazionale, già ad agosto aveva dichiarato che occorrevano circa 200 miliardi di Euro per ricapitalizzare

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

Gli Investirori Professionali stanno Spostandosi sull Euro

Gli Investirori Professionali stanno Spostandosi sull Euro Gli Investirori Professionali stanno Spostandosi sull Euro 17 Gennaio 2011 Nelle ultime settimane la crisi del debito dell Euro è esplosa. Le obbligazioni di Portogallo, Grecia e l'irlanda sono state massicciamente

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

Cos è la moneta. Teoria Monetaria Moderna interpretata da Paolo Barnard

Cos è la moneta. Teoria Monetaria Moderna interpretata da Paolo Barnard Cos è la moneta Teoria Monetaria Moderna interpretata da Paolo Barnard VI DEVO Lo STATO crea per primo la Moneta dal nulla Tramite Banca Centrale Per acquisire Beni o Servizi La moneta sovrana appartiene

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008 Comunicato Stampa Bologna, 17 Luglio 2008 Compravendite in diminuzione del 10% rispetto allo scorso anno. Nel 2007 si sono vendute 40 mila case in meno, nel 2008 si prevede un ulteriore calo di almeno

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Giugno 2015 Il ritorno della volatilità Nelle ultime settimane, agli investitori è stato ricordato che

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Approfondimenti La dinamica nel modello Is-Lm

Approfondimenti La dinamica nel modello Is-Lm Approfondimenti La dinamica nel modello Is-Lm 1. Aggiungiamo la dinamica Negli approfondimenti dedicati al mercato dei beni abbiamo aggiunto considerazioni dinamiche alla nostra descrizione del mercato

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre

Morning Call 30 OTTOBRE 2015. I temi della settimana. Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. possibile il rialzo a dicembre Morning Call 30 OTTOBRE 2015 I temi della settimana Ancora in primo piano le Banche centrali: dopo la Bce e la Cina. la Fed, possibile il rialzo a dicembre Pil Usa del terzo trimestre in calo all 1,5%

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

EUROPA E RESTO DEL MONDO IN BORSA: IL GIUDIZIO DEI MERCATI

EUROPA E RESTO DEL MONDO IN BORSA: IL GIUDIZIO DEI MERCATI EUROPA E RESTO DEL MONDO IN BORSA: IL GIUDIZIO DEI MERCATI DEBITO EUROZONA LA FUGA DEGLI STRANIERI PIGS, EUROPA ABBIAMO UN PROBLEMA. SALVATAGGI IN CORSO Portogallo 78 miliardi Irlanda 85 miliardi Grecia

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Il ruolo di sentinella del Medico di Famiglia

Il ruolo di sentinella del Medico di Famiglia Il ruolo di sentinella del Medico di Famiglia R A F F A E L L A M I C H I E L I Segretario Nazionale Società Italiana Medicina Generale Nonostante il titolo della mia relazione sia Il ruolo di sentinella

Dettagli

OBBLIGAZIONI: AI CONFINI DELLA REALTÀ FINANZIARIA. Il 16% dei titoli di stato mondiali offre rendimenti negativi 46 BASICS

OBBLIGAZIONI: AI CONFINI DELLA REALTÀ FINANZIARIA. Il 16% dei titoli di stato mondiali offre rendimenti negativi 46 BASICS 46 BASICS INVESTORS supplemento Salone del Risparmio 2015 OBBLIGAZIONI: AI CONFINI DELLA REALTÀ FINANZIARIA Il 16% dei titoli di stato mondiali offre rendimenti negativi Il problema principale che abbiamo

Dettagli

Eurozona: la moneta unica uscirà rafforzata dalla crisi Grecia

Eurozona: la moneta unica uscirà rafforzata dalla crisi Grecia Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Nota Stampa Barbara Tagliaferri Irene Longhin Ester Gaiani Ufficio Stampa Deloitte Image Building Image Building Tel:

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE Nel corso dell ultimo mese non sono emersi segnali tali da modificare i percorsi evolutivi ipotizzati per le maggiori economie, che restano pertanto incamminate su sentieri di

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 4 settembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

Market Outlook Luglio 2013

Market Outlook Luglio 2013 di Daniele Bevacqua Cos è successo a Giugno A giugno il mercato ha rotto gli indugi: in un crescendo di volatilità, il mese di giugno 2013 sarà ricordato come uno dei peggiori per i rendimenti di equity

Dettagli

L associazione segue l'osservanza delle direttive del Comitato Italiano Paraolimpico

L associazione segue l'osservanza delle direttive del Comitato Italiano Paraolimpico PICCOLI DIAVOLI 3 RUOTE Associazione Sportiva Disabili, riconosciuta O.N.L.U.S. Monza, 18 Ottobre 2007 Nel Marzo 2006 nasce a Monza la prima Associazione Sportiva Dilettantistica per disabili ONLUS chetrovailsuofinenellapromozionee

Dettagli

La penultima spiaggia

La penultima spiaggia 6 Giugno 2014 La penultima spiaggia Come avevamo previsto lo scorso aprile (si veda Solo questione di tempo 4 aprile 2014), la BCE ha deciso di ricorrere ad una serie di misure sia convenzionali che di

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

NEL 2012, RENDIMENTO, QUALITÀ E DIVERSIFICAZIONE SARANNO LA CHIAVE DEGLI INVESTIMENTI IN UN QUADRO ECONOMICO MONDIALE IN PROGRESSO MA ANCORA DEBOLE

NEL 2012, RENDIMENTO, QUALITÀ E DIVERSIFICAZIONE SARANNO LA CHIAVE DEGLI INVESTIMENTI IN UN QUADRO ECONOMICO MONDIALE IN PROGRESSO MA ANCORA DEBOLE Comunicato stampa Bank of America Merrill Lynch Financial Centre 2 King Edward Street London EC1A 1HQ Per ulteriori informazioni: Ana Iris Reece Gonzalez Donatella Cifarelli Brunswick tel: 02 9288 6200

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi.

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi. SCENARIO 2009 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

BANCHE CENTRALI: LA RISPOSTA ALLA CRISI. BCE E FED A CONFRONTO

BANCHE CENTRALI: LA RISPOSTA ALLA CRISI. BCE E FED A CONFRONTO 866 BANCHE CENTRALI: LA RISPOSTA ALLA CRISI. BCE E FED A CONFRONTO a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente Forza Italia EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli