SCANDALO DELLE CASE A ROMA, FDI: «VERGOGNA, IL CAMPIDOGLIO È SCHIAVO DEI CENTRI SOCIALI»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCANDALO DELLE CASE A ROMA, FDI: «VERGOGNA, IL CAMPIDOGLIO È SCHIAVO DEI CENTRI SOCIALI»"

Transcript

1 d Italia ANNO LXII N.98 Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 domenica 27/4/2014 SCANDALO DELLE CASE A ROMA, FDI: «VERGOGNA, IL CAMPIDOGLIO È SCHIAVO DEI CENTRI SOCIALI» Antonella Ambrosioni Cresce lo scandalo degli alloggi a Roma dopo che le intercettazioni al vaglio degli inquirenti configurano una contiguità grave tra aree della sinistra capitolina in primis il vicesindaco e i movimenti di occupazione abusiva delle case. Mentre Nieri si giustifica e Sel, il suo partito, solidarizza con lui, il centrodestra chiama le cose col vero nome: «Il Campidoglio è in mano a unʼassociazione a delinquere», dichiara in una nota Marco Marsilio, portavoce regionale di Fratelli dʼitalia Alleanza nazionale. È quello che emerge plasticamente dalle notizie diffuse a seguito dellʼinchiesta sulle occupazioni abusive. Intercettazioni e pubbliche dichiarazioni descrivono un quadro inquietante: consiglieri e assessori del Partito Democratico vengono minacciati o ricattati elettoralmente dai capi di movimenti illegali e violenti, mentre consiglieri e assessori, al Comune e alla Regione, di Sel sono direttamente conniventi e complici, quando non mandanti delle pratiche illecite dei movimenti nati allʼombra dei centri sociali, da decenni regolarmente protetti dai partiti di sinistra». Una fotografia perfetta che delinea il quadro illegale fatto di «paura, complicità e convenienza, spiega Marsilio. «Le giunte di sinistra agiscono sotto dettatura di gruppi eversivi e criminali, che usano la loro influenza per creare il loro bacino di potere, speculando e sfruttando la povera gente che dicono di voler difendere. Come fanno camorra e mafia in altre regioni: si sostituiscono allo Stato, danno casa e lavoro a poveri, disoccupati e immigrati, usano la forza dei numeri per condizionare le istituzioni democratiche». Così facendo agiscono sulla pelle di altri poveri diavoli, quelli regolarmente in graduatoria per lʼassegnazione di una casa, ignari della corsia preferenziale che parte del Campidoglio mette a disposizione degli occupanti abusivi. Spiega Marsilio: «Punteggi di favore per gli occupanti abusivi nelle graduatorie, assegnazioni senza bandi alle associazioni legate ai centri sociali, tolleranza delle occupazioni abusive di immobili di proprietà, contrasto alla magistratura e alle forze dellʼordine se cercano di ripristinare la legalità». Resterebbe una sola cosa da fare: «Quando un consiglio e una Giunta non sono più liberi di deliberare al di fuori dellʼinfluenza di unʼassociazione a delinquere, il Prefetto dovrebbe intervenire per proporne lo scioglimento. Credo che il Prefetto Pecoraro dovrebbe seriamente valutare il caso del Campidoglio, alla luce dei fatti emersi in questi giorni». Aggiunge il portavoce della costituente romana di Fratelli dʼitalia, Andrea De Priamo: «Senza entrare nel merito del lavoro della magistratura, crediamo che il dato politico più significativo che emerge da questa vicenda sia quello di una Giunta ormai allo sbando che dovrebbe trarre le conseguenze della sua inadeguatezza liberando una volta per tutta Roma e i romani da undici mesi di mala amministrazione». Sorpresa, Renzi è più vecchio di quanto sembra. E ha in tasca il biglietto di ritorno alla politica anni ʼ80 Francesco Signoretta Non cʼè solo il trucco degli 80 euro che entrano dalla porta principale ed escono da quella secondaria, lasciando il portafogli vuoto comʼera prima. Non cʼè nemmeno solo il trucco, del prelievo sui conti correnti, passato quasi sotto silenzio e fatto in modo furbo. Cʼè anche il trucco delle riforme che Renzi continua a presentare ovunque come rivoluzionarie, ma che servono solo ai conti elettorali della sinistra, che strategicamente le sta modellando a proprio uso e consumo. Il nuovo don Matteo che a differenza del personaggio interpretato da Terence Hill tanto buono non è, nonostante le apparenze tra un sorriso e lʼaltro sta gettando la maschera, staccando un biglietto di andata e ritorno nella vecchia politica stile anni Ottanta, compromessi, accordi nei corridoi, pentapartiti. Non a caso torna il pallottoliere, per vedere se ci sono i numeri per portare avanti le riforme-bluff senza Forza Italia, alla faccia di impegni e intese, giuramenti e promesse. «Senza di noi non cʼè maggioranza», ha avvertito Maurizio Gasparri. E Altero Matteoli ha puntualizzato che «le riforme debbono essere durature e servire al Paese, non a Renzi per fare risultato alle europee del 25 maggio. Forza Italia è favorevole a riformare il Senato, il Titolo V della Costituzione, prevedendo più poteri per il premier, e non verrà meno ai patti». Il parlamentare azzurro ricorda che il centrodestra «le riforme le aveva già fatte nel 2005, le chiede da sempre e non salteranno se saranno utili al Paese». Il banco salta se Renzi vorrà privilegiare unʼoperazione frettolosa, di facciata, simile a quella che la sinistra realizzò con esiti nefasti per se stessa e per il Paese nel 2001 quando approvò da sola con 4 voti di scarto la riforma del Titolo V. Le riforme sono un argomento troppo serio e importante per essere usate a fini elettoralistici. Per Giorgia Meloni, presidente di Fratelli dʼitalia, Renzi in ogni caso non sta riformando il Senato, ma «con il sostegno di partiti non di centrosinistra sta solo abolendo la democrazia in Italia». Infatti, ha rilevato la Meloni, «il Senato rimane, ma lʼeleggibilità dei senatori è abolita». E le Province? Anche qui «gli enti rimangono ed è abolita soltanto lʼeleggibilità dei consiglieri provinciali. La legge elettorale ha sostenuto la leader di Fratelli dʼitalia è stata rifatta con le liste bloccate. In pratica si sta costruendo un sistema nel quale gli italiani conteranno sempre di meno. E abolire la democrazia non mi pare una grande riforma». Non è neppure una piccola riforma. È una riforma che sa di pagliacciata, con Renzi giocoliere in un circo costruito per lʼoccasione e la giostra che gira come nelle feste di piazza.

2 2 Secolod Italia DOMENICA 27 APRILE 2014 Berlusconi: «Forza Italia, non il Pd di Renzi, è il partito delle riforme. A cominciare da quella elettorale» Sandro Forte Silvio Berlusconi ha voluto esser presente alla presentazione alla stampa dei candidati alle elezioni europee a Milano e, arrivando allʼhotel Michelangelo, ha raccontato ai presenti che si era «profondamente offeso quando ho saputo che nella mia Milano cʼera un incontro con la stampa e la tv per presentare i nostri candidati e a me nessuno aveva detto niente. Ho messo il broncio ha aggiunto con un sorriso ho brontolato un poʼ, mi sono sfogato con il mio amico Mario Mantovani (il vicepresidente della Lombardia ed ex coordinatore regionale, ndr)». Ha detto di non aver telefonato alla coordinatrice lombarda Mariastella Gelmini, ma ha aggiunto che poi «è arrivato a casa mia Giovanni Toti, che incarna lʼidentikit della persona per bene e moderata». Quindi lʼex premier ha iniziato a parlare dei temi della campagna elettorale per le amministrative e per le europee. Innanzitutto le riforme. «Quelle che arrivano non sono del signor Renzi ma sono le nostre riforme», ha precisato Berlusconi rivendicando che, «se cʼè qualcuno, che da ventʼanni le chiede e le vuole, questo qualcuno si chiama Forza Italia, si chiama Silvio Berlusconi. È fuori dalla realtà chi dice che noi non le vogliamo». Per lʼitalicum «abbiamo detto sì, ma la legge che sta venendo fuori è molto peggio del Porcellum». In proposito ha ricordato che la legge elettorale «non è una riforma costituzionale», aggiungendo che, «se si andasse al ballottaggio, tutti i voti dei Cinquestelle andrebbero alla sinistra». Poi ha elencato tutte le riforme che considera «necessarie al Paese» che sono da portare avanti: quella dellʼassetto istituzionale, della burocrazia, del fisco e della giustizia, «che il governo ha annunciato per giugno», ed ha ipotizzato che le battaglie da fare per la riforma della giustizia saranno «cruente». Il Senato. «Siamo pronti a sederci ad un tavolo per discutere sulla sua composizione. Su questo testo noi ci siamo ma vogliamo discutere», ha spiegato dicendosi favorevole ad un Senato meno costoso, con membri non eletti, e di aver proposto che non voti la fiducia. «Siamo in linea con questi tre elementi ha detto e vogliamo mantenere fino in fondo lʼimpegno». Ma, quando è arrivato il progetto del governo che riduce «il Senato a un dopolavoro dei sindaci in gita turistica a Roma, a noi è parso che fosse fuor di ragione». Quanto poi alla par condicio, questo è un metodo che è «esattamente il contrario di cui avremmo bisogno, è una legge contra personam, perché temevano la mia presenza in tv ma alla fine è stata una legge contro il Paese». LʼItalia, con governi non eletti dal popolo, e Renzi, che «non era nemmeno candidato alle elezioni nazionali ed ha portato persone sconosciute nella squadra di governo», non possono «essere considerate una democrazia. Bisogna sperare di andare al più presto alle elezioni e per questo ci vuole una nuova legge elettorale. E lʼimpegno è per la nuova legge elettorale». LʼItalia è passata dalla recessione alla depressione, secondo Berlusconi, il quale prevede che «le prossime elezioni non saranno oltre un anno e mezzo e sarà lʼeconomia a imporre la nuova formazione di governo. LʼItalia oggi sta male, gran parte degli italiani stanno male e credo che andando avanti staremo peggio». Una battuta contro la sinistra europea: lʼex premier ha ripetuto la frecciata sui kapò riferendosi a Martin Schulz e invitando a non votarlo per la presidenza della Commissione Ue. «Non volevo offenderlo ha detto ricordando lʼepisodio del 2003 allʼeuroparlamento ma, apriti cielo, perché per i tedeschi, per loro, i campi di concentramento non sono mai esistiti». Se un Di Battista qualunque chiama «criminale» il Cav e prova un senso di vomito Gabriele Farro Di Battista chi? Un deputato. Ma dai, un deputato? Sì, fa parte dei grillini. Quindi non è un personaggio di una fiction. Putroppo no, non lo è, siede davvero in Parlamento e ha addirittura una pagina su Wikipedia. Non è che abbia lasciato grandi tracce della sua attività politica, però cerca sempre di urlare e sgomitare, per conquistare uno spazio sui quotidiani. E fa a gara a chi la dice più grossa, con il tipo stile grillino. E chiaramente il bersaglio preferito è Berlusconi. «Ho appena visto un video del Fatto.it (anche la giornalista che lo chiama presidente sbaglia di grosso) in cui decine di carabinieri scortano Berlusconi che apre la campagna elettorale di Forza Italia a Milano. Mi viene da vomitare», ha scritto. Sì, proprio così, gli «viene da vomitare». Ma il peggio del suo ragionamento (o presunto tale) arriva subito dopo: «Sia ben chiaro, i carabinieri rispondono a degli ordini e il rispetto per lʼarma è totale ma i colletti bianchi del Viminale (a cominciare dallʼindecente Alfano che candida il condannato Scopelliti alle europee) che continuano a fornire servizi del genere, pagati dallo Stato a un delinquente, un frodatore del fisco, un criminale sbattuto fuori dal Senato a calci nel culo, beh loro si dovrebbero vergognare. Oggi ero in Piazza a Montesilvano, non cʼera un carabiniere. Per carità va bene così, loro devono stare dove serve, dove va tutelata la sicurezza dei cittadini. A noi ci proteggono gli italiani, il popolo ci fa da scorta, tuttavia è incredibile. Berlusconi, un detenuto (ai servizi sociali ma sempre di detenuto si tratta) parla ancora di riforme costituzionali, è protetto dalle forze dellʼordine a spese nostre ed è lʼinterlocutore privilegiato di Renzi. No, no. Mi raccomando rivotate questa gente!». Il bello è che lui, tal Di Battista, di cui nessuno ricorda neppure il viso, si paragona a Berlusconi, che da anni è una delle persone più famose al mondo, al di là di come lo si giudichi. Altrettanto ridicolo è che lui, tal Di Battista, dice di essere senza scorta e condanna la scorta di Berlusconi, come se il Cavaliere possa camminare per strada da solo, senza il rischio che qualche testa calda agisca (forse ha dimenticato la statuetta del Duomo che gli scagliarono in faccia o il treppiedi scaraventatogli addosso a Piazza Navona). Il paradosso è che lui, tal Di Battista, dica di provare un senso di vomito. Provi invece a chiedere agli altri cosa provano nel sentirlo parlare. Rimarrà a bocca aperta.

3 DOMENICA 27 APRILE 2014 Secolod Italia 3 Pregare, lavorare, sorridere: questa la santità secondo Giovanni Paolo II «I santi sono coloro che non sono mai usciti dall'infanzia»: cita questa frase di Georges Bernanos il cardinal Loris Capovilla per parlare di Giovanni XXIII di cui è stato tanti anni segretario dal patriarcato a Venezia fino al pontificato a Roma. Ricorda Papa Roncalli come «due occhi e un sorriso» e quella «innocenza e bontà» propri dell'infanzia che lo accompagnarono fino alla fine. Lo storico segretario di Papa Roncalli, oggi quasi 99enne, parla da Ca' Maitino, la casa di papa Giovanni a Sotto il Monte. «Questo vecchio prete - così si presenta Capovilla alla stampa internazionale - è commosso, confuso, intimidito». E racconta che la vicinanza a papa Giovanni XXIII in fondo è stata una cosa più grande di lui. «Prima di morire gli ho chiesto di perdonarmi perché credo di non essere stato all'altezza, il Papa meritava Francesco Signoretta «Pregare, lavorare, sorridere». Per 22 anni portavoce di papa Wojtyla Joaquin Navarro Valls sintetizza così la santità di Giovanni Paolo II, in un racconto personale, che «non pretende di riassumere tutto», quasi una riflessione a voce alta con i giornalisti, molti dei quali hanno percorso con Wojtyla un lungo tratto di strada. «Si potrebbero scrivere libri della sua preghiera», la definiva «il bisogno più profondo della mia anima: come per noi respirare per lui era pregare». Racconta di quella sera dopo un incontro di lavoro, quando dopo aver esaminato un «borsone di documenti della Segreteria di Stato» Wojtyla si era fermato in cappella a pregare, con il portavoce dietro che lo aspettava. «Un minuto, cinque minuti, dieci minuti», con il Papa che prega e Navarro che aspetta fino a che Wojtyla si gira, lo vede e si scusa: «Mi scusi tanto, mi ero scordato che fosse qui». Anche lavorare era una caratteristica di santità: «Non ho mai visto questa intensità mai in un'altra persona, lui non sapeva perdere un minuto, ma non aveva mai fretta, per me non - dice con grande umiltà - un segretario migliore». La figura di Papa Roncalli non ha solo cambiato la sua vita ma scandisce anche le sue giornate quotidiane. A Ca' Maitino, una specie di casa-museo, vanno le scolaresche e lui parla ai bambini di quel Papa che già da tempo in molti chiamano santo. «Faccio loro spesso una domanda: sapete quanti anni aveva quando il Papa è morto? E poi, visto che non lo sanno, li aiuto: aveva ottantuno anni. Ma io, dico sempre ai piccoli, non ho visto morire un vecchio ma un bambino, con gli occhi vivaci e il sorriso sulle labbra. Due occhi e un sorriso, innocenza e bontà, che valgono però anche per Papa Giovanni Paolo II». E allora Capovilla racconta gli incontri anche con il Papa polacco, a Loreto e a Castel Gandolfo. «Luogo di gioie ma anche di sofferenze», e dice che negli occhi di questo grande Papa, «ci si era solo una abilità umana c'era qualcosa che sgorgava molto profondamente dalla sua anima». E quante volte, anche l'anno prima di morire, si è rifiutato di fare più di 10 giorni di vacanze in Val d'aosta per non saltare due udienze generali a Roma. «Santità lo sa che lo Statuto dei lavoratori stabilisce un mese di vacanze retribuite per i lavoratori», gli dice un giorno il portavoce, dopo l'intervento per il tumore al colon, per indurlo a almeno due settimane di ferie. «Ma lo Statuto dei lavoratori è una legge italiana gli replica il Papa sorridendo, io mica sono italiano, io sono vaticano». Anche il sorriso era da santo: «Non capivo da dove provenisse quel buon umore, nonostante i grandissimi problemi e negli ultimi anni nonostante la sua malattia», spiega Navarro ricordando che anche Benedetto XVI ha raccontato che nelle loro conversazioni non mancava mai lo spazio per il buonumore. «Sorridere per allegria spiega Navarro perché non può esistere un santo triste e se ci hanno raccontato di un santo triste, o ci hanno raccontato male o non era un santo». «Roncalli? Conservava il sorriso di un bambino...» poteva specchiare». E ha parole di ringraziamento anche per Benedetto XVI che definì il Concilio Vaticano II "la stella polare" della Chiesa cattolica. Ora alla vigilia della canonizzazione del "suo" Papa, chiede «scusa perché non so esprimere quello che si agita nel cuore». E poi si congeda raccontando gli ultimi momenti di vita di Roncalli. «Eravamo intorno al suo letto cinque-sei persone. Io mi avvicinai e gli dissi: "Santità qui siamo in pochi ma sapesse quanta gente c'è in piazza". In tanti infatti erano accorsi per pregare sotto la sua finestra». E Papa Giovanni XXIII diede al segretario una risposta che non si aspettava: «Ma Loris è naturale! Io li amo e loro mi amano. E allora - conclude Capovilla - prendiamo questo insegnamento, quello di amarci gli uni gli altri, se vogliamo onorare questa canonizzazione». Arazzi e bancarelle, tutto pronto in Piazza San Pietro: è il grande giorno Piazza san Pietro e tutta la zona intorno è un po' cantiere e un po' suk. Se da una parte transenne e maxi-schermi, dall'altra è un brulicare di bancarelle abusive, comitive che mangiano panini, negozianti che hanno visto in poche ore aumentare gli affari in misura esponenziale. La cerimonia di canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II si celebrerà tra poche ore e tra canti e file per entrare in basilica, foto-ricordo e bandiere, c'è uno sciame di pellegrini a caccia di gadget. In fondo a via della Conciliazione c'è già la struttura per ospitare i collegamenti tv. Pronte anche le torrette che sorreggeranno i maxi-schermi; hanno già preso posizione anche i camper della Protezione Civile e le tende blu dell'unitalsi. E a sorpresa sono stati srotolati i due arazzi con le foto di Papa Wojtyla e Papa Roncalli ai lati della Loggia delle benedizioni. Sono le stesse maxi-foto che furono utilizzate per la beatificazione (nel 2000 ci fu quella di Papa Giovanni XXIII e nel 2011 di Papa Giovanni Paolo II). La parte della piazza più vicina alla basilica è anche transennata con i settori pronti con le sedie. In fase di allestimento anche l'altare. I papi santi sono anche occasione di commercio e gli abusivi si contendono la clientela con le librerie e le botteghe della zona. Rosari e cappelli di paglia, immaginette e borse false : tutto si mescola nella confusione di lingue e vestiti, in mezzo a boy scout che cantano, suore che pregano, preti e famigliole che si fanno le foto ricordo.

4 4 Secolod Italia DOMENICA 27 APRILE 2014 Donna francese non può salire su un volo per gli Usa perché il suo nome è sospetto Antonio Pannullo «Non mi hanno fatto salire sull'aereo per gli Usa perché il mio nome assomiglia a quello di Al Qaeda»: succede in Svizzera, dove Aida Alic, una francese originaria della Savoia, è stata bandita da un volo in partenza per New York. A suo avviso, la decisione è dovuta alla somiglianza tra il suo nome e quello dell'organizzazione terroristica di matrice islamica che rivendicò gli attacchi alle Torri gemelle. La giovane donna doveva imbarcarsi mercoledì scorso all'aeroporto di Ginevra a bordo di un volo della Swiss, in compagnia di suo marito, Sébastien Michel, e dei loro figli. Previsto da lunga data, il viaggio a New York, di una decina di giorni, era stato pagato con il ''gruzzoletto'' accumulato dalla coppia in occasione del loro matrimonio, un anno e mezzo fa. Ma all'aeroporto di Ginevra «mi hanno detto che avevano ricevuto una chiamata dall'immigrazione americana dicendo che ero su una lista nera e che non sarei potuta salire a bordo», racconta Aida Alic, spiegando che le autorità aeroportuali non hanno dato alla famiglia nessuna spiegazione aggiuntiva. Così la coppia, profondamente amareggiata, ha dovuto rinunciare alle luci della Grande Mela ed è rientrata a La Motte-Servolex, nei pressi di Chambéry. Consultando i siti dell'amministrazione Usa, Aida Alic ha quindi dedotto che forse era stata bandita dal volo a causa del suo nome. Che potrebbe «essere assimilato a un gruppo terroristico. In passato già mi capitò di essere presa in giro per questo motivo. È la spiegazione che mi sembra piu' probabile», osserva ancora la consulente nata a Zvornik, in Bosnia-Erzegovina, ma di nazionalità francese. Interpellata dall'agenzia France Presse, la Swiss ha detto che deve rispettare le richieste di interdizione di ingresso sul territorio formulate da altri Paes: «In questo caso - aggiunge - se l'amministrazione Usa pronuncia un divieto di ingresso per un cittadino, svizzero, francese o altro, nostro dovere è impedire alla persona di salire a bordo. Se la persona fosse giunta a New York, saremmo stati in torto», aggiunge la compagnia, precisando di non essere mai a conoscenza dei motivi del divieto. Mentre l'ambasciata Usa a Berna non commenta l'episodio. Intanto, Aida Alic, che ha perso euro in biglietti aerei, non demorde. Ed annuncia di voler scrivere al primo ministro e al Presidente della Repubblica, come anche all'amministrazione Usa, per ottenere informazioni. «Non voglio che finisca così, voglio capire. Ritengo che sia ingiusto», protesta ancora la donna. Gb, il vicepremier Clegg a caccia di voti invoca la separazione della religione dallo Stato, come fece Blair Sarebbe meglio per tutti - per la Chiesa, per i credenti, per tutti gli altri - se Stato e Chiesa fossero separati. Per costituzione. Così, in sintesi, il vicepremier britannico Nick Clegg irrompe nel dibattito sul ruolo della religione nella società innescato da un recente intervento del primo ministro David Cameron che ha definito il Regno Unito un ''Paese cristiano'', suscitando critiche. La regina è infatti costituzionalmente il governatore supremo della Chiesa d'inghilterra, mentre sono 26 i vescovi della Chiesa d'inghilterra che siedono nella camera dei Lord. Non un dettaglio, ma un fatto che sostanzialmente nel Regno Unito lega ancora a doppio filo Stato e Chiesa. Clegg vuole che ciò cambi. Non in maniera repentina e traumatica, con il tempo, certo, ma la sua visione mette in evidenza le divisioni sul tema nel governo di coalizione libdem-tory. Cameron infatti risponde: «Non sono queste le idee dei conservatori». Che si parli così tanto di religione e politica, almeno in questi termini, è in parte una novità a Londra: a mettere un freno per evitare le insidie del tema in una società sempre più multiculturale e multireligiosa, ci aveva pensato l'abile spin doctor di Tony Blair, Alistair Campbell, ai tempi del New Labour (tra l'altro in coincidenza con l'intervento in Iraq nel 2003, risultato poi politicamente fatale per Blair) ''We don't do God'' (noi non ci occupiamo di Dio), diceva. Ma l'impressione è che Clegg colga questa occasione per conquistare voti in vista delle europee, poiché i sondaggi danno la coalizione governativa in affanno: tre giorni fa infatti aveva detto che uscire dall'unione europea sarebbe «un atto di vandalismo economico monumentale». Così il leader del partito liberaldemocratico britannico e vicepremier, ha aperto ufficialmente la campagna per il voto di maggio per il rinnovo del parlamento europeo. Clegg, che è il più europeista tra gli esponenti dei principali partiti britannici, attacca il partito euroscettico Ukip ribadendo che il suo piano di lasciare l'ue è una «pericolosa fantasia» che costerebbe al Paese posti di lavoro. Ma critica anche Tory e Labour per la loro assenza nel dibattito e nella campagna per contrastare gli euroscettici quidati da Nigel Farage. «Per troppo tempo gli isolazionisti sono riusciti a vendersi i loro miti, le loro paure, le loro falsità, senza che fossero contrastati in alcun modo, assumendo che tutti i problemi del mondo scompaiano, come la nebbia del mattino, se usciamo dall'ue», ha detto Clegg. Miliardario americano truffato: l'etichetta del vino del '700 stampata col computer Quando il "tycoon" americano Julian LeCraw nel 2006 sborsò 55 mila sterline per una bottiglia di Chateau d'yquem che risaliva al lontano 1787, si era parlato della cifra più alta al mondo per un vino bianco. E invece pare che quella e altre 14 bottiglie, che l'imprenditore di Atlanta ha comprato da un famosa enoteca di Londra, fossero dei falsi. L'antica etichetta sarebbe infatti stampata al computer. Ora LeCraw ha deciso di far causa, con una richiesta di danni pari a 15 milioni di sterline, alla Antique Wine Company, che rischia un danno terribile alla sua immagine. Come si legge sul prestigioso Times, il collezionista era sicuro di aver messo insieme con quegli acquisti un vero e proprio tesoro. Oltre alla bottiglia del 1787, due anni prima della Rivoluzione francese, ne aveva comprate 12 del pregiatissimo Chateau Lafite, sette delle quali erano precedenti all'acquisto della celebre proprietà francese da parte del Barone Rothschild, nel I sogni di Le- Craw si sono infranti quando ha chiesto a degli esperti di autenticare i pezzi in suo possesso. Un detective enologo di San Francisco, Maureen Downey, ha analizzato le bottiglie e scoperto che alcune avevano una etichetta - in teoria vecchia di secoli - realizzata con una stampante per computer. Vedremo come finirà.

5 DOMENICA 27 APRILE 2014 Secolod Italia 5 Il colosso Facebook fa la parte del leone e lancia la sua agenzia di stampa Roberto Mariotti Facebook fa il pieno di utili, spinta dal mobile e dalla pubblicità che cresce al tasso più veloce degli ultimi tre anni, con quella sui dispositivi mobili a fare la parte del leone. Una crescita nei conti che si accompagna a una crescita della società: il social network amplia il proprio raggio d'azione e si tuffa nel fitness acquistando l'app Moves. E soprattutto si appresta a lanciare la sua agenzia di stampa con Storyful, la società controllata da News Corp. Wall Street accoglie Lavorava come programmatore informatico in un'azienda aeronautica e, nel tempo libero, ballava nelle discoteche. Poi ha conosciuto la chiesa ed ha deciso di abbracciare la strada missionaria dedicandosi ai poveri e agli ultimi sulle orme di San Francesco d'assisi. Il protagonista della storia è fra' Umile che, insieme a fra Faustino e suor Chiara, hanno fondato a Lamezia Terme la comunità religiosa "Piccoli fratelli e sorelle della via". La comunità religiosa ha ricevuto l'approvazione di diritto diocesano dello statuto il 4 ottobre 2009, festa di san Francesco d'assisi. La comunità non è mista ma ha un ramo maschile e uno femminile che conducono vita propria condividendo alcuni momenti di preghiera e le missioni. I religiosi non hanno denaro e vivono grazie alle provvidenza e come casa utilizzano dei vecchi container del terremoto dell'irpinia. Fra' Umile racconta come l'incontro con Gesù ha cambiato la sua vita all'età di venti anni passando da una «vita incentrata su di me, nella totale indifferenza inizialmente con scetticismo l'ondata di novità Facebook penalizzando il titolo, poi però ci ripensa e le azioni del social network salgono più degli indici americani. Il piano di riacquisto di azioni proprie è aumentato di 30 miliardi di dollari rispetto agli iniziali 60 miliardi di dollari, e il dividendo sale dell'8%. L'aumento del piano di buyback «è un segnale della fiducia nel futuro di Apple», afferma l'amministratore delegato Tim Cook, cercando di spazzare via i timori su una frenata della crescita di Apple. Un rallentaverso Gesù e la sua Chiesa, a una vita donata a Lui per la salvezza degli altri. All'epoca posso dire che vivevo di maschere, cercando di compensare nelle amicizie, nel divertimento sregolato, nei soldi e nell'esteriorità quel vuoto profondo dovuto alla mancanza di Dio e ai seri problemi familiari e di salute, che mi stavano portando alla depressione. Correvo, o forse fuggivo senza una vera meta, finché una meravigliosa esperienza durante un'adorazione eucaristica, mi aprì alla bellezza dell'amore di mento che secondo gli osservatori è evidente, soprattutto nel confronto delle vendite di ipad rispetto ai tablet dei competitor. «L'iPad ha un grande futuro», mette in evidenza Cook, spiegando come la quota di mercato dell'ipad non è un buon parametro per valutare il successo del prodotto. Apple ha chiuso il secondo trimestre dell'esercizio fiscale con un utile netto di 10,2 miliardi di dollari, il 7% in più rispetto ai 9,5 miliardi di dollari dello stesso periodo dell'anno precedente, su ricavi in aumento del 5% a 45,6 miliardi di dollari. I conti di Apple, insieme a quelli di Facebook, mostrano il buono stato di salute della Silicon Valley che continua a essere una macchina da soldi, macinando milioni di utili. E la trimestrale della società guidata da Mark Zuckerberg è una conferma: contro i dubbi iniziali, Facebook dimostra di aver rivisto e messo sulla strada giusta il proprio modello di business. L'utile netto del primo trimestre è triplicato e i ricavi sono saliti del 72%. Risultati soddisfacenti che non contano ancora dei contributi di Instagram e WhatsApp. La storia di fra' Umile, da ballerino a missionario sulle orme di Francesco Cristo. Dopo una confessione sperimentai la gioia del perdono. Tant'è che da lì a poco volli andare ad incontrare il mio caro papà che non vedevo da almeno 12 anni. Da quel momento decisi di iniziare a vivere secondo il vangelo». La vita dei frati missionari è all'insegna della semplicità e sta coinvolgendo anche alcuni immigrati che vivono vicino la chiesa di Santa Chiara. I "piccoli fratelli e sorelle della via" fanno trovare loro foglietti con le indicazioni della messa in inglese e dedicano qualche minuto dell'omelia alla lingua inglese. Oltre ai voti di obbedienza, povertà e castità, i missionari professano un quarto voto sulla verità. «Seguendo Gesù, cercando di stare unito a Lui - aggiunge Fra' Umile - è cresciuta in me una spinta a dedicarmi agli altri, specialmente ai poveri e ai bisognosi. Tutto il resto, per quanto bello, fidanzamento compreso, mi sembrava riduttivo finché non ho sentito interiormente la sua chiamata a seguirlo. Oggi posso dire che prima avevo tutto, ma alla fine non avevo niente; ora non ho niente, ma posso dire di avere tutto». Fallimenti record, in tre mesi sono stati 3600, circa quaranta al giorno Più di fallimenti in soli tre mesi; circa 40 al giorno, quasi due all'ora: sono i dati di Unioncamere sulle imprese fallite nel primo trimestre 2014, il 22% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Crescono inoltre anche le procedure di concordato, 577 con un aumento del 34,7%. In lieve controtendenza appaiono, secondo i dati Unioncamere, le aperture di procedimenti fallimentari per le imprese costituite come consorzi o cooperative, che hanno mostrato un calo di circa il 2%. Una fotografia, quella scattata da Unioncamere, che mostra una crisi ancora aperta anche se è pur vero che fallimenti e concordati - come si sottolinea - sono l'esito di un lungo processo di crisi e quindi di fatto codificano uno stato antecedente a quello preso in esame. L'aumento riguarda sia le società di capitali (+22,6%), che le società di persone (+23,5%) e le imprese individuali (+25%). Una procedura fallimentare su 4, aperta tra l'inizio di gennaio e la fine di marzo, ha riguardato aziende che operano nel commercio (+ 24% rispetto allo stesso periodo del 2013). In crescita anche i fallimenti nell'industria manifatturiera, un comparto in cui il fenomeno era in calo nel 2013: nel primo trimestre del 2014 si contano 763 fallimenti di imprese industriali, il 22,5% in più dell'anno precedente. Allo stesso modo, anche l'edilizia ha fatto registrare un incremento rispetto al dato 2013: +20,1% corrispondenti a 771 nuove procedure avviate. Dal punto di vista geografico, l'aumento dei default riguarda tutte le aree del Paese: in misura maggiore, rispetto alla media nazionale, nel Nord Ovest (+22,8%), nel Centro (+23,0%) e nel Mezzogiorno (+27,8%); sotto la media nel solo Nord-Est (+12,5).

6 6 Secolod Italia DOMENICA 27 APRILE 2014 Forza Italia: troppe incognite sul nuovo padiglione dell'ospedale Fazzi di Lecce Il vicepresidente vicario del gruppo Pdl/Fi al Consiglio regionale della Puglia, Erio Congedo, ha presentato unʼinterrogazione al presidente della Giunta Nichi Vendola e allʼassessore alla Salute Elena Gentile sulla questione dei lavori del cantiere per il nuovo Dipartimento di Emergenza Urgenza dellʼospedale Vito Fazzi" di Lecce. «La storia del cantiere - osserva - pare arricchirsi di una nuova puntata, visto che si apprende dalla stampa la notizia dellʼassemblea delle società che si sono aggiudicate la gara per sciogliere lʼassociazione Temporanea di Imprese originaria e la costituzione di un nuovo soggetto consortile. Una vicenda che non può non suscitare attenzione considerati i precedenti in tema di liti giudiziarie e di provvedimenti del Tribunale amministrativo in ordine allʼaffidamento della progettazione, allʼammissibilità di ditte partecipanti alla gara, ai ritardi nellʼaggiudicazione definitiva. È naturale domandarsi e domandare al governo regionale quali riflessi possano avere le modifiche dei rapporti interni al raggruppamento di imprese considerato che lʼinterlocutore della Asl è comunque il Consorzio Coopera- tive Costruttori, e quindi quali provvedimenti intende assumere in ordine al possibile nuovo allungamento dei tempi contrattuali. Già ora i lavori effettuati corrispondono a meno di 1 milione di euro nello stato di avanzamento rispetto ai preventivati 5 milioni e sono trascorsi 480 giorni dalla data di inizio lavori rispetto ai 580 previsti dal contratto (pari allʼ84%). Al di là delle vicende contrattuali e di rispetto delle clausole previste - prosegue Congedo - quello che merita maggiormente di essere evidenziato è lo stato di incertezza generale dellʼopera dopo 8 anni di promesse, quattro assessori al ramo, un fiume di milioni dei contribuenti e persino una inaugurazione dei lavori in grande stile. Da molto tempo chiediamo alla Regione, e lo facciamo di nuovo, se ha pianificato una exit strategy da questa situazione dʼimpasse, mortificante per gli interessi e le legittime aspettative degli utenti, che già fanno i conti con un Fazzi" allo stremo per carenze di personale, strutture e macchinari e che riesce a garantire assistenza ai cittadini solo grazie allo spirito di servizio e allʼimpegno di medici ed operatori sanitari». Lotta alla ludopatia: ora tocca al Comune di Milano applicare la legge «La proposta di legge per il contrasto alla ludopatia intende obbligare lo Stato a smettere di lucrare sulla disperazione della gente». Lo dichiara Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli dʼitalia Alleanza Nazionale in Regione Lombardia, durante la dichiarazione di voto in Consiglio regionale. «Il gioco è una dipendenza, una droga, che porta criminalità, disperazione e suicidi. Solo lʼinserimento dellʼazzardo allʼinterno dei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea) permetterà di fare uscire allo scoperto le dimensioni di questa malattia e i costi che i Comuni e le Regioni devono sopportare. Con questa legge diamo al governo una occasione di riscatto da una politica che, fino ad oggi, ha difeso interessi forti senza preoccuparsi di difendere i più deboli. Obbligare i locali a mettere dispositivi che vietino davvero il gioco ai minorenni è lʼunica via di uscita per i giovanissimi. Un grande lavoro lʼha già fatto in Lombardia lʼassessore Beccalossi, che prima ha predisposto la legge e ora si sta impegnando a spiegarla in ogni Ster agli addetti ai lavori e con i propri uffici sta supportando i Comuni che la applicano. Speriamo che anche il Comune di Milano riesca a fare di più in questa battaglia, visto che lʼunico provvedimento che ha preso non è andato a buon fine (sala giochi in corso Vercelli). Con questa proposta di legge vorremmo vedere altri partiti esprimersi in modo coerente, purtroppo fino a oggi non è successo: Fdi-An ha fatto approvare in parlamento una moratoria sull'apertura di nuove sale giochi ma non tutti si stanno spendendo per questa causa. Altrimenti conclude De Corato saremo autorizzati a pensare che cʼè qualcuno che predica bene in Lombardia ma razzola male in Parlamento». In Emilia troppa burocrazia penalizza le imprese agricole «Per ottenere una bottiglia di lambrusco un imprenditore agricolo deve rivolgersi a ben 21 uffici passando dal Comune, poi in Provincia, Regione, Camera di Commercio, Asl, Inps, Inail, Cciaa, Agenzia delle entrate, Vigili del fuoco, Guardia forestale, Carabinieri, Consorzi di tutela e ancora Polizia Municipale, Guardia di Finanza, Ufficio repressione frodi. Una via crucis" burocratica che costa euro lʼanno ad ogni azienda agricola e dove il comparto vitivinicolo, più di altri, è soggetto a continue e costose verifiche da parte di organismi pubblici di controllo. È necessario semplificare e ridurre al minimo questi oneri. La macchina pubblica deve essere al servizio del cittadino e non viceversa». È il tema di unʼinterrogazione presentata dal consigliere del Pdl Andrea Leoni, da sempre in prima linea in tema di riduzione della pressione fiscale e della burocrazia, alla Regione Emilia Romagna a seguito dei dati diffusi dalla Confederazione italiana agricoltori di Modena. «Si stima continua Leoni - che tali procedure sottraggono ogni anno oltre 4 miliardi di euro, di cui il 30% è da addebitare ai disservizi ed inefficienze della pubblica amministrazione. Per svolgere le lungaggini burocratiche la quasi totalità delle aziende è quindi costretta ad affidarsi ad un professionista esterno o ad assumere una persona che svolga questa attività».

7 DOMENICA 27 APRILE 2014 Secolod Italia 7 Il papà di Atari: «La nuova Apple potrebbe essere italiana, se il governo aiutasse le giovani aziende» nori. «Un elemento a rischio sono i pc domestici. Gran parte dei genitori - spiega Giuseppe Mele, presidente SIMPe e Paidio, Scegliete i fuori di testa e le persone odiose, Create una catena creativa, Non contate sui contabili : sono questi i titoli e i consigli controcorrente che si leggono sul libro del papà di Atari. «Le qualità più importanti sono l'entusiasmo e l'ottimismo. Nella mia vita ho incontrato molte persone con queste caratteristiche. Il problema però è che molte aziende le reprimono», osserva l'ingegnere e imprenditore statunitense. «Ci sono molte nuove e giovani società che sono focalizzate sul futuro ma tra i 'big' Google è quella davvero più concentrata sull'innovazione», fa notare l'ingegnere, classe 1943, che ha fatto la storia dell'industria dei videogiochi ma ha anche diversificato il suo business, investendo pure in una catena di pizzerie. «Invece, non vedo più innovazione da parte di Apple, soltanto delle variazioni di quanto già creato, dei prodotti esistenti», aggiunge Bushnell che porta con sé il ricordo di Steve Jobs, che proprio nella Atari, nel 1974, iniziò il suo sodalizio con Steve Wozniak che portò alla nascita di Apple. «È la persona che lavorava più duramente che io abbia conosciuto». Gioco d'azzardo su web, la maggioranza dei genitori non usa filtro per il pc Continuano le polemiche sul gioco d'azzardo, polemiche che riguardano sia la classe politica (con lo scontro che c'è stato in parlamento) sia i medici e gli addetti ai lavori del settore. Ciò che risulta che molti sono ignari dei rischi che un computer di casa possa nascondere: oltre la metà dei genitori, ben il 51,3%, non usa infatti nessun filtro e nessuna limitazione per evitare che i propri figli si imbattano su siti internet pericolosi. L'allarme viene dalla Società Italiana Medici Pediatri (SIMPe) e dall'osservatorio nazionale sulla salute dell'infanzia e del- «La prossima Apple computer potrebbe nascere in Italia. È importante che il governo e le istituzioni finanziarie sostengano le nuove aziende e consentano loro di crescere»: parola di Nolan Bushnell, l'uomo che ha rivoluzionato il mondo dei videogame fondando Atari e che in cinquant'anni di attività ha lanciato la carriera di molte menti creative, primo tra tutti Steve Jobs. E al visionario co-fondatore di Apple, l'imprenditore dedica il suo libro Chi sarà il prossimo Steve Jobs? Come trovare un talento e farlo crescere in azienda, che esce in Italia in questi giorni per Hoepli. Noto per la sua personalità iconoclasta, Nolan Bushnell, in questo libro spiega alle aziende e alle persone che ci lavorano, come pensare in modo differente e coraggioso. Una lettura stimolante per chiunque stia cercando di trasformare un'azienda nella prossima Atari o Apple ma anche di costruire un team più creativo. «In Italia ci sono molte giovani aziende che stanno facendo un lavoro eccellente nel settore dei giochi, ma sono sicuro anche in altri campi», dice Bushnell. Ignorate i titoli di stul'adolescenza (Paidòss), che hanno presentato recentemente i risultati di un'indagine nazionale sul gioco d'azzardo nei mi- dòss - non usano precauzioni di alcun genere e i loro figli navigano liberamente senza regole né limitazioni su siti internet di qualunque sorta. Eppure il gioco d'azzardo non ha più bisogno di un luogo fisico, lo trovi sul pc, sulle app, ovunque». D'altronde il genitore risulta sempre più inconsapevole del rischio. Il 53% di coloro che affermano di sapere che i propri figli giocano, non sa neppure in che contesto e con chi lo faccia, «a confermare il fatto che l'adolescente non è seguito né dà conto a nessuno». Nasce così, con l'intenzione di aumentare la consapevolezza della popolazione sulle ludopatie nei giovani la campagna dei pediatri della SIMPe "Ragazzi in gioco", mirata a organizzare corsi dedicati agli studenti nelle scuole e ai pediatri, che poi potranno sensibilizzare le famiglie. d Italia Quotidiano della Fondazione di Alleanza Nazionale Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 Vicedirettore Responsabile Girolamo Fragalà Editore SECOLO DʼITALIA SRL Fondatore Franz Turchi Consiglio di Amministrazione Tommaso Foti (Presidente) Alberto Dello Strologo (Amministratore delegato) Alessio Butti Antonio Giordano Antonio Triolo Ugo Lisi Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Amministrazione Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Abbonamenti Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 250

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste Rilevazione 16 Dicembre 2013 Le notizie della settimana: i Forconi COSA RICORDANO GLI ITALIANI Le proteste in piazza/ il movimento dei

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

LUCA CHIANCA Perché non avete accettato il finanziamento pubblico?

LUCA CHIANCA Perché non avete accettato il finanziamento pubblico? Perché non avete accettato il finanziamento pubblico? Si è deciso di completamente essere liberi innanzitutto nei confronti di qualsiasi partito politico. E anche di non avere l atteggiamento classico

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA

L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA Expert System, in occasione dell annuncio della partnership con Digital Magics all evento Disruption Day: Startup e Tecnologia Semantica, ha svolto una ricerca

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

SOLIDARIA società cooperativa sociale a r.l. - onlus

SOLIDARIA società cooperativa sociale a r.l. - onlus Introduzione alla manifestazione conclusiva del concorso per il miglior manifesto antiracket per l assegnazione del Premio Libero Grassi 2005 Care amiche e cari amici, grazie a tutti per aver voluto partecipare

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "http:// luigisettembrini.gov.it/wp-content/uploads/ 2014/02/iloquotidiano.it"Ilquotidianoinclasse.it

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Rilevazione 25 Novembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Le notizie della settimana: la Sardegna concentra tutta l attenzione L alluvione

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace

Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace N. 0358 Lunedì 11.05.2015 Udienza a bambini e ragazzi di Scuole italiane, partecipanti alla manifestazione promossa da La Fabbrica della Pace Dialogo del Papa con i bambini partecipanti all incontro Discorso

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

45 Atlante Politico. Indagine Demos & Pi per la Repubblica

45 Atlante Politico. Indagine Demos & Pi per la Repubblica 45 Atlante Politico Indagine Demos & Pi per la Repubblica Rapporto, ottobre 2014 NOTA INFORMATIVA L'Atlante Politico è realizzato da Demos & Pi per La Repubblica ed è curato da Ilvo Diamanti, insieme a

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA 43 ECCLESIA NONNA EUROPA DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA La vista di Francesco a Strasburgo e in Turchia. Implicazioni politiche ed ecumeniche «nonna», una forte denuncia delle persecuzioni dei cristiani,

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

In questo numero: Diritti umani in primo luogo. www.al-maqdese.org. Introduzione. Risultati del progetto

In questo numero: Diritti umani in primo luogo. www.al-maqdese.org. Introduzione. Risultati del progetto 1 Newsletter mensile pubblicata da: Al-Maqdese per lo sviluppo della società in arabo, inglese, italiano Promozione delle opportunità di pace attraverso la fine dello sfruttamento contro i diritti delle

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Preghiera per la Fede Paolo VI

Preghiera per la Fede Paolo VI Preghiera per la Fede Paolo VI Signore, io credo: io voglio credere in Te. O Signore, fa che la mia fede sia piena, senza riserve, e che essa penetri nel mio pensiero, nel mio modo di giudicare le cose

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

UNA COMUNITA IN CRESCITA

UNA COMUNITA IN CRESCITA UNA COMUNITA IN CRESCITA Proposte di formazione per bambini, ragazzi, insegnanti e genitori 2008-2009 2009 La Bottega dei Ragazzi Cooperativa Sociale Onluss Via Tintoretto 41 35020 Albignasego (PD) Tel.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

A scagliarsi contro la mediazione civile obbligatoria sono stati soprattutto gli avvocati.

A scagliarsi contro la mediazione civile obbligatoria sono stati soprattutto gli avvocati. MEDIAZIONE decreto del fare di Claudia Di Pasquale DA CHE TEMPO CHE FA DEL 29/09/2013 ENRICO LETTA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO Tra le cose che abbiamo fatto in questi cinque mesi c è stata una riforma della

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Parrocchia di RAMERA ADORAZIONE EUCARISTICA Per i ragazzi del catechismo con la presenza della Reliquia del Beato Papa Giovanni Paolo II

Parrocchia di RAMERA ADORAZIONE EUCARISTICA Per i ragazzi del catechismo con la presenza della Reliquia del Beato Papa Giovanni Paolo II Parrocchia di RAMERA ADORAZIONE EUCARISTICA Per i ragazzi del catechismo con la presenza della Reliquia del Beato Papa Giovanni Paolo II Canto Guida: Questo pomeriggio siamo qui, davanti a Gesù e davanti

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

CONCORSO : REGOLIAMOCI

CONCORSO : REGOLIAMOCI CONCORSO : REGOLIAMOCI Per studenti tra gli 8 e i 13 anni. Sceneggiatura film : IL SOLE I.C. Marino S. Rosa Napoli Classe II E IL SOLE Nella reception di una clinica molto famosa Christian che ha subito

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 Carissimi Educatori, come anticipato prima di Natale con alcune informazioni sulla Festa diocesana della Pace del 16 febbraio 2014, vi proponiamo

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI I pronomi relativi rappresentano un nome o un intero concetto e mettono in relazione tra loro due proposizioni. I principali pronomi relativi sono: CHE, IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI, CUI, CHI,

Dettagli

APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II A CAVARZERE

APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II A CAVARZERE APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II A CAVARZERE Traduzione dell articolo pubblicato il mese di Marzo 2011 dalla rivista Cattolica francese L APPEL DU CIEL APPARIZIONI DI GIOVANNI PAOLO II Nel 2005, in occasione

Dettagli

Non sto dicendo che se chiediamo perdono siamo liberi di peccare, se un credente la pensa così, io dubito fortemente che sia credente: 1Giovanni 3:6

Non sto dicendo che se chiediamo perdono siamo liberi di peccare, se un credente la pensa così, io dubito fortemente che sia credente: 1Giovanni 3:6 Senso di colpa Come vedete dal titolo di questa predicazione è il senso di colpa e nella foto ho voluto mettere una cornice stile comiche dei primi film di Charlie Chaplin, quando i film non avevano ancora

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

OSSERVATORIO RENZI Il Rottamatore da rottamare

OSSERVATORIO RENZI Il Rottamatore da rottamare a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 1/10 OSSERVATORIO RENZI Il Rottamatore da rottamare 20 giugno 2013 INDICE 2 Perché l osservatorio

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

Si X X Cipielle 1994 26 min Giovani

Si X X Cipielle 1994 26 min Giovani Segni e simboli nei sacramenti "In quanto essere corporale e spirituale insieme, l'uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali" (CCC, n. 1146). Gesù, con i segni

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

FRANCO DANIELI : NON C'E' CONTINUITA' CON LA POLITICA ESTERA DI BERLUSCONI di Silvia Garnero in collaborazione con http://www.italianosenamerica.

FRANCO DANIELI : NON C'E' CONTINUITA' CON LA POLITICA ESTERA DI BERLUSCONI di Silvia Garnero in collaborazione con http://www.italianosenamerica. FARONOTIZIE.IT Anno II - n 11 Febbraio 2007 Redazione e amministrazione: Scesa Porta Laino, n. 33 87026 Mormanno (CS) Tel. 0981 81819 Fax 0981 85700 redazione@faronotizie.it Testata giornalistica registrata

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Sponsorizzazione. Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline se ritieni utile queste informazioni senza modificarlo.

Sponsorizzazione. Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline se ritieni utile queste informazioni senza modificarlo. Sponsorizzazione Magica www.sponsorizzazionemagica.com Bonus Speciale Obiezioni: Come Gestire FACILMENTE le obiezioni dei Tuoi Contatti Puoi distribuire liberamente questo PDF al Tuo Team e alla Tua Downline

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli