COMUNE DI - FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA DI MESSINA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI - FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA DI MESSINA"

Transcript

1 COMUNE DI - FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA DI MESSINA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Reg. n. 130 OGGETTO- Del 28/09/2012 L'anno duemiladodici il giorno VENTOTTO del mese di APPROVAZIONE PROGETTO "REALIZZAZIONE DI UN PIJN= TO DI ACCESSO INFO-TELEMATICO PUBBLICO" INEREN= TE L'ATTIVAZIONE DI UN PUNTO INFO-TELEMATICO PRESSO PALAZZO CAGNONE-ADESIONE AL BANDO MISURA 321 A4 DEL PSR SICILIA PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO AL 100% A FONDO PERDUTO PER GLI ENTI LOCALI PUBBLICATO SULLA GURS N.30 DEL VENERDI, 21 LUGLIO ZO1Z SETTEMBRE alle ore 13,40 e seguenti, nella sala delle adunanze, si è riunita la Giunta Municipale con la presenza dei signori: Componente Qualifica Presente Assente Monea Pasquale Sindaco x Belfiore Armando Assessore x RussottiAngelo Vice Sindaco X Russotti Claudia Assessore X Sorbeflo Rosario Assessore x Partecipa il Segretario Comunale dott.ssa Ragusa Sabrina; Il Sindaco, constatato che gli intervenuti sono in numero legale, dichiara aperta la seduta ed invita i convenuti a deliberare sull'argomento in oggetto specificato. LA GIUNTA MUNICIPALE - Vista la proposta di deliberazione, riguardante l'oggetto, predisposta dal Responsabile del Servizio interessato, allegata al presente provvedimento, del quale costituisce parte integrante e sostanziale; - Ritenuta la stessa meritevole di accoglimento; - Premesso che sulla proposta della presente deliberazione sono stati apposti i pareri, ai sensi della L.R. n , art. 12: del Responsabile del Servizio interessato per quanto riguarda la regolarità tecnica e del Responsabile di Ragioneria, per quanto concerne la regolarità contabile; - Vista la L.R. 03/1 2/1 991, n. 44, come modificata dalla L.R. n , art. 4; - Visto I'O.R.EE.LL. approvato con L.R , n. 16 e la L.R , n. 9 e loro successive modifiche ed integrazioni, da ultimo integrato con L.R. 11/12/91, n. 48; - Visto il Testo Unico n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni. CON VOTI UNANIMI ESPRESSI NEI MODI Dl LEGGE

2 DELIBERA 1. Di prendere atto Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l'agricoltura n del 28/12/2011, registrato alla Corte dei Conti il 24/02/2012 Reg. 3 fg. 112, con il quale sono state approvate le Disposizioni Attuative specifiche della sottomisura 321/A "Servizi essenziali e infrastrutture rurali"azione 4 - Punti di accesso info-telematici pubblici", per il finanziamento delle iniziative presentate nell'ambito della suddetta sottomisura modificato con DDG 556 pubblicato sulla GURS n 30 del Venerdì, 27 luglio 2012; 2. Di approvare: - il progetto "Realizzazione di un punto di accesso info telematico pubblico", che si allega sub) n. 1 al presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale, inerente l'attivazione/potenziamento del sistema informatico dell'ente; - la relazione esplicativa del progetto, che si allega sub) n. 2 ai presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale; - il quadro economico dettagliato, che si allega sub) n. 3 al presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale, dal quale si evince un costo complessivo del progetto dell'importo pari ad ,75; 3. Di dare atto che questo Comune si trova nell'impossibilità di far fronte alla spesa per gli interventi previsti dal bando con gli ordinari mezzi di bilancio di previsione di questo Ente; 4. Di dare atto che relativamente al costo complessivo previsto per la realizzazione del progetto de quo dell'importo pari ad ,00 questo Ente, lo stesso verrà finanziato per il 100% con contributo regionale e che non sussistono oneri a carico dell'ente; 5. Di dare atto, in particolare, che: - in caso di concessione del contributo, la relativa certificazione da parte del Responsabile del servizio finanziario sarà trasmessa al competente Assessorato Regionale entro e non oltre l'esercizio finanziario o su richiesta e dovrà essere allegata anche all'eventuale progetto rimodulato; 6. Di dare mandato al Sindaco di presentare idonea istanza al competente Assessorato Regionale per la richiesta di concessione di un contributo di ,00 pari al 100% dell'importo complessivo, per la realizzazione del progetto "Realizzazione di un punto di accesso info telematico pubblico"; 7. Di dare mandato al responsabile dell'area Tecnica LL. PP. -Urbanistica a porre in essere i consequenziali adempimenti; Con successiva votazione,ad unanimita' di voti 1,ila Giunta Municipale dichiara il il presente atto immediatamente esecutivo,vista la scadenza prevista dal bando per la concessione di un contributo per la realizzazione del progetto de quo "Realizzazione di un punto di accesso info telematico pubblico".

3 Registro Deliberazioni A.T. IL. PP. - Urbanistica n. COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA DI MESSINA 2 Ente del Parco Fluviale dell'alcantara del 2J0 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORGANO PROPONENTE I I AREA INTERESSATA I IL SINDACO I I AREA TECNICA LL.PP. - URBANISTICA OGGETTO Approvazione progetto "Realizzazione di un punto di accesso info - telematico pubblico" inerente l'attivazione di un punto info - telematico presso Palazzo Cagnone - Adesione al bando Misura 321 A4 del PSR Sicilia per la concessione di un contributo al 100% a fondo perduto per gli enti locali pubblicato sulla GURS n 030 del Venerdì, 27 luglio 2012 Cod. O competenze O residui Il sottoscritto responsabile del servizio finanziario, a norma dell'art. 13, della legge regionale 3dicembre 1991, n. 44, che testualmente recita: 'Gli impegni di spesa non possono essere assunti senza attestazione dello relativa copertura finanziaria da parte del responsabile del servizio finanziario. Senza tale attestazione l'atto è nullo dl diritto' ATTESTA come da prospetto che segue la copertura della complessiva spesa di Somma stanziata (+) Variazione in aumento (+) Variazione in diminuizione Somme già impegnate Somma disponibile Data Il Responsabili del Servizio Finanziario Ai sensi dell'art. 53 della legge 8 giugno 1990, n.142 (come recepito con l'art. 1, commal, lettera I) della legge regionale 11 dicembre 1991, n.48) che testualmente recita: 1. Su ogni proposta di deliberazione sottoposta alla giunta ed al consiglia deve essere richiesto il parere, in ordine alla sola regolarità tecnico contabile, rispettivamente del responsabile del servizio interessato del responsabile dl ragioneria, nonché del segretario comunale o provinciale sotto il profilo di legittimità. I pareri sono inseriti nella deliberazione. 2. Nel caso in cui l'ente non abbia funzionari responsabili dei servizi, il parere è espresso dal segretario dell'ente, in relazione alle sue competenze. 3. I soggetti di cui al comma I rispondono in via amministrativa e contabile dei pareri espressi. 4. I segretari comunali e provinciali sono responsabili degli atti delle procedure attuative delle deliberazioni di cui al comma 1, unitamente al funzionario preposto. sulla proposta dl deliberazione i sottoscritti esprimono parere di cui al seguente prospetto: Per quanto concerne la regolarità tecnica si esprime parere: IL RESPONSABILE DELL'AREA INTERESSATA FAVOREVOLE/ COtJTIÌAflIO per Data 28/09/2012 IRe p ns e Ing.An nno m ra Per quanto concerne la regolarità contabile si esprime parere: IL RESPONSABILE Dl REGIONERIA FAVOREVOLE/ CONTRARIO per 'i Data Jlì sabile DATA DELLA SEDUTA O. del G. n. DETERMINAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE IL VERBALIZZANTE APPROVA ALL'UNANINITA' R A G U S A IMMEDIATAMENTE ESECUTIVA DaIBEONE INVIARE AI CAPIGRUPPO CONSILIARI

4 Proposta di deliberazione per la Giunta Comunale Premesso che questo Ente: - intende avviare il potenziamento delle strutture pubbliche a servizio di cittadini ed imprese del luogo ed un miglioramento della qualità, trasparenza ed efficienza nell'erogazione dei servizi ai propri cittadini/utenti; - intende realizzare interventi finalizzati al rafforzamento/attivazione dei servizi al cittadino nell'ambito della semplificazione, efficienza, informatizzazione ed innovazione della pubblica amministrazione; - intende dotare la struttura comunale di un punto info - telematico a servizio di cittadini ed imprese; VISTO il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l'agricoltura n del 28/12/2011, registrato alla Corte dei Conti il 24/02/2012 Reg. 3 fg. 112, con il quale sono state approvate le Disposizioni Attuative specifiche della sottomisura 321/A - "Servizi essenziali e infrastrutture rurali" Azione 4 - Punti di accesso infotelematici pubblici", per il finanziamento delle iniziative presentate nell'ambito della suddetta sottomisura; VISTO il DDG 556 con il quale si modificano le Disposizioni Attuative specifiche della sottomisura 321/A - "Servizi essenziali e infrastrutture rurali"azione 4 - Punti di accesso info-telematici pubblici, del PSR Sicilia 2007/2013 approvate con Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l'agricoltura n del 28/12/2011; Preso atto che dalle succitate Disposizioni Attuative si evince la concessione di un contributo nella misura massima di ,00 finalizzato all'acquisto degli strumenti informatici, dei software e degli arredi necessari per gli interventi progettuali, e che il 100% dell'importo richiesto sarà concesso a fondo perduto; Considerato che questo Comune si trova nell'impossibilità di far fronte alla spesa per gli interventi previsti dal bando con gli ordinari mezzi di bilancio di previsione di questo Ente; Visto l'ente non è dotato di un punto info telematico pubblico per l'accesso alla rete internet; Dato atto che: - è necessario dotarsi di strumenti informatici in grado di garantire l'informatizzazione di cittadini ed imprese; - che i beni acquisiti non sono ordinariamente acquisibili dalle imprese del territorio; Fatto presente che le tecnologie coinvolte nel succitato progetto sono legate alle più variegate attività attivabili tramite postazione computer; Fatto presente, altresì, che i benefici previsti con la realizzazione del suddetto progetto sono i seguenti: - aumentare la disponibilità di punti di connessione pubblici alla rete; - dare modo ai giovani ed alle imprese del luogo di poter utilizzare attrezzatura informatiche difficilmente acquisibili dal singolo sul mercato; - migliorare la fruibilità degli spazi pubblici destinati alle attività progettuali; - aiutare la formazione informatica dei giovani e degli imprenditori; Vista la relazione illustrativa allegata alla presente; Visto il quadro economico dettagliato, che si allega al presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale, dal quale si evince un costo complessivo del progetto dell'importo pari ad ,00; Considerato l'intervento proposto prevede solamente la fornitura di attrezzature informatiche, del relativo software e di mobilio occorrenti per l'allestimento dei punti informatici che saranno allocati in una sala di Palazzo Cagnone, di proprietà comunale e disponibile per tale utilizzazione; Visto il vigente O.EE.LL. della Regione Sicilia come da ultimo integrato con il Testo coordinato delle legge regionali all'ordinamento degli enti locali dell'assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali pubblicato sulla G.LJ.R.S. - supplemento ordinario- n. 20 del 9 maggio 2008 e modificato con DECRETO 10 agosto Procedura e schemi-tipo per la redazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici e per la redazione e la pubblicazione del programma annuale per l'acquisizione di beni e servizi ai sensi dell'articolo 128 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 come sostituito dall'articolo 6 della legge regionale 12 luglio

5 2011, n. 12 e degli articoli 13 e 271 del decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 207 e successive modificazioni, ad eccezione delle parti incompatibili con la legge regionale pubblicato sulla GURS n37 del 31 Agosto 2012; Si propone che la Giunta comunale Deliberi 1. Di prendere atto Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l'agricoltura n del 28/12/2011, registrato alla Corte dei Conti il 24/ Reg. 3 fg. 112, con il quale sono state approvate le Disposizioni Attuative specifiche della sottomisura 321/A - "Servizi essenziali e infrastrutture rurali"azione 4 - Punti di accesso info-telematici pubblici", per il finanziamento delle iniziative presentate nell'ambito della suddetta sottomisura modificato con DDG 556 pubblicato sulla GURS n30 del Venerdì, 27 luglio 2012; 2. Di approvare: - il progetto "Realizzazione di un punto di accesso info - telematico pubblico", che si allega sub) n. i al presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale, inerente l'attivazione/potenziamento del sistema informatico dell'ente; - la relazione esplicativa del progetto, che si allega sub) n. 2 al presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale; - il quadro economico dettagliato, che si allega sub) n. 3 al presente provvedimento a costituirne parte integrante e sostanziale, dal quale si evince un costo complessivo del progetto dell'importo pari ad ,75; 3. Di dare atto che questo Comune si trova nell'impossibilità di far fronte alla spesa per gli interventi previsti dal bando con gli ordinari mezzi di bilancio di previsione di questo Ente; 4. Di dare atto che relativamente al costo complessivo previsto per la realizzazione del progetto de quo dell'importo pari ad ,00 questo Ente, lo stesso verrà finanziato per il 100% con contributo regionale e che non sussistono oneri a carico dell'ente; S. Di dare atto, in particolare, che: - in caso di concessione del contributo, la relativa certificazione da parte del Responsabile del servizio finanziario sarà trasmessa al competente Assessorato Regionale entro e non oltre l'esercizio finanziario o su richiesta e dovrà essere allegata anche all'eventuale progetto rimodulato; 6. Di dare mandato al Sindaco di presentare idonea istanza al competente Assessorato Regionale per la richiesta di concessione di un contributo di ,00 pari al 100% dell'importo complessivo, per la realizzazione del progetto "Realizzazione di un punto di accesso info - telematico pubblico"; 7. Di dare mandato al responsabile dell'area Tecnica LL. PP. -Urbanistica a porre in essere i consequenziali adempimenti; Di dare immediata esecutività al presente provvedimento vista la scadenza imminente prevista dal bando per la concessione di un contributo r la realizzazione del progetto de quo "Realizzazione di un punto di accesso info - telematico pubblico". I Il Resppnab dell'area Tecnica,tL/ PP. I7l- 1/irbanistica (in8.afseiinr / llsindao (do. Pasquaj Monea)

6 COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA DI MESSINA Ente del Parco Fluviale dell'alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Piazza Annunziata n Francavilla di Sicilia (ME) tel: Fax: REALIZZAZIONE DI PUNTI TELEMATICI DI ACCESSO IN FO- TELEMATICI PUBBLICI DA ALLOCARE A PALAZZO CAGNONE SOTTOMISURA 321/A "Servizi essenziali e infrastrutture rurali" AZIONE 4 "Realizzazione di punti telematici di accesso info-telematici pubblici" TAV. SCALA DATA UNICA 1:100 Settembre 2012 ELABORATO: PLANIMETRIA DELL'AULA E DISPOSIZIONE DEI PUNTI TELEMATICI Il PROGETTISTA- ILRUP: ing. A Semina! ( :t;:3: / ing. A Seminar

7 Pianta Aula I I I'. t n. BIBLIOTECA I SALA LE1TU RA I'. _ I DEPOSITO/UFF I'. U I l_ '1! LEGGENJ O dl SCRIVANIA CON SEDIA I PERSONAL COMPUTER

8 J -) COMUNE Dl FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA DI MESSINA Ente del Parco Fluviale dell'alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Piazza Annunziata n Francavilla di Sicilia (ME) tel: Fax: REALIZZAZIONE DI PUNTI TELEMATICI DI ACCESSO IN FO- TELEMATICI PUBBLICI DA ALLOCARE A PALAZZO CAGNONE SOTTOMISURA 321/A "Servizi essenziali e infrastrutture rurali" AZIONE 4 "Realizzazione di punti telematici di accesso info-telematici pubblici" TAV. SCALA DATA UNICA 1:100 Settembre 2012 ELABORATO: RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA IL PROGETTIST ing. A. Semina IL RUP: ing. A.

9 Qualificazione del soggetto proponente (curriculum del soggetto proponente) Francavilla dl Sicilia (Francavigghia in siciliano) è un comune italiano di abitanti della provincia di Messina in Sicilia. È situata al centro della Valle dell'alcantara, a nord dell' Etna, sulla riva sinistra del fiume Alcantara. Il suo territorio è solcato dal fiume San Paolo e dal torrente Zavianni, ambedue affluenti dell'alcantara. Stato I I Italia Regione Sicilia Provincia Messina Sindaco Pasquale Monea (Lista Civica) dal 9/05/2012 Territorio Coordinate v37 54'5.29"N 15 08'9.31"ECoordinate: * "N 15 08'9.31"E (Mappa) Altitudine 330 m s.l.m. Superficie 82 km 2 Abitanti 4065U' ( ) Densità 49,57 ab./km! Frazioni Comuni confinanti Villaggi Schisina Antillo, Castiglione di Sicilia(CT), Fondachelli-Fantina,Malvagna, Montalbano Elicona,Motta Camastra, Novara di Sicilia, fljj Altre informazioni Cod. postale Prefisso 0942 Fuso orario UTC+1 Codice ISTAT Cod. catastale D765 Targa ME Cl. sismica zona 2 (sismicità media) CI. climatica zona C, GG1

10 Nome Francavillesi abitanti Patrono santa Barbara e Sant'Euplio di Catania Il comune di Francavilla di Sicilia ospita i seguenti monumenti: Ville e Palazzi: Palazzo Mortillaro; Palazzo Cagnone; Pallazzo Sgroi; Palazzo Moncada; Fontane a Francavilla di Sicilia: Fontana Vena (del 1400); Chiese e altri edifici religiosifrancavillesi: Chiesetta di San Rocco; Chiesa di San Paolo; Chiesa dellannunziata; Chiesa della Matrice di Maria SS. Assunta; Chiesa della Madonna delle Preci; Abbazia di San Salvatore della Placa; Economia: Il comune di Francavilla presenta un'economia prevalentemente rurale ed agricola. Sono presenti sul suo territorio numerose imprese agricole di piccole dimensioni ed a conduzione familiare, un albergo, alcuni ristoranti, e numerosi altri esercizi commerciali di vicinato. Il PIL del comune ammonta a circa 29,2 milioni di euro (dati Istat 2009). Il comune di Francavilla di Sicilia rientra nella macro-regione D - Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo come indicato nella tabella 2 del PSR Sicilia. Il comune non dispone di alcun punto di accesso info - telematico pubblico.

11 Qualità e coerenza pro gettuale Con il Regolamento CE n del 20 settembre 2005, l'unione Europea ha istituito un sostegno a favore dello sviluppo rurale prevedendo all'interno dell'asse 3 un sistema di aiuti per migliorare la qualità della vita e diversificare l'economia dei territori rurali. In attuazione di quanto disposto dall'art. 15 di tale Regolamento, l'assessorato Regionale Agricoltura e Foreste ha predisposto il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia approvato dalla Commissione Europea con Decisione CE (2008) n. 735 del 18/02/2008. La sottomisura 321/A è attuata sulla base della versione 4 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia notificata alla Commissione Europea e in attesa di decisione. Nelle aree rurali si riscontra una complessiva carenza di servizi per la popolazione e per le imprese. Tale situazione determina un basso livello della qualità della vita e un conseguente progressivo esodo della popolazione e in particolare di quella giovanile. Ciò inoltre penalizza i territori sotto il profilo dell'attrattività per la localizzazione delle imprese. L'obiettivo della sottomisura è quello di promuovere iniziative capaci di sviluppare servizi che possano migliorare la qualità della vita nelle zone rurali, ed in particolare l'azione 4 promuove la realizzazione di punti di accesso info-telematici pubblici connessi con reti a banda larga. Come sopra specificato il comune di Francavilla di Sicilia rientra a pieno diritto tra i comuni finanziabili in quanto ricade nelle aree D con problemi complessivi di sviluppo, come decretato dal PSR Sicilia v4. Il locale che ospiterà il punto info - telematico è situato all'interno di Palazzo Cagnone, antico palazzo nobiliare sito nella parte del paese situata a ridosso del castello, la cui ala est è risalente al '500, mentre il resto del corpo di fabbrica presenta un'architettonica tipica del tardo settecento. Il palazzo presenta due entrate: dalla prima si accede alla struttura vera e propria dove sono localizzate una biblioteca, un museo ed un'area espositiva, da qui inoltre, passando per diversi locali si accede ai giardini circostanti; dalla seconda si accede invece ad una sala, finora utilizzata come centro convegni, che si è deciso di adibire a punto di accesso info - telematico. La sala è dotata di servizi indipendenti, si trova a piano terra, dispone di un ingresso e di due finestre, di un ripostiglio, occupa un'area ci circa 50 mq, completamente calpestabili, più i servizi, gli impianti sono a norma e di recente costruzione, è presente anche la climatizzazione.

12 I progetto si sostanzia nella creazione di un punto info - telematico pubblico a servizio di giovani ed imprese per l'accesso alla rete a banda larga con finalità di informazione, studio e realizzazione di servizi. Il punto info - telematico sarà realizzato coerentemente con la scheda di misura del PSR 2007/2013, attraverso la messa in opera delle seguenti tipologie di investimento: sistemazione di uno spazio pubblico all'interno di Palazzo Cagnone (il palazzo ospita una biblioteca, un museo, un'area espositiva e una sala convegni) da destinare a punti di accesso info-telematico pubblico; acquisto e installazione delle attrezzature necessarie al funzionamento dei punti di accesso info-telematici. Gli interventi programmati prevedono: l'acquisto e la funziona lizzazione di 10 postazioni informatiche connesse alla rete adsl anche tramite wi-fi interno: ognuna delle postazioni sarà dotata di Pc (anche portatile) di ultima generazione con le seguenti caratteristiche minime: windows 7 Home Premium (multi licenza); Marchio processore: intel Core i7 (o equivalenti); Velocità processore: 2.3 GHz (o equivalenti); Numero processori: 1; Descrizione scheda grafica: nvidia Geforce GT630M (o equivalenti); Dimensioni memoria scheda grafica: 2048 mb (o equivalenti); schermo video Lcd; mouse (o equivalente); cuffie; microfono; tavoletta grafica. l'acquisto e la funzionalizzazione di 2 postazioni informatiche connesse alla rete adsl anche tramite wi-fi interno: ognuna delle postazioni sarà dotata di Pc Apple MAC PRO 12 COR con le seguenti caratteristiche Due Intel Xeon 6-core a 3,06 GHz (12 core); Memoria: 32 GB di memoria SDRAM ECC DDR3; 2 x Disco rigido Serial ATA da 1 TB a 3 Gb/s e 7200 giri/min; unità ottica SuperDrive 18x; Software: AppleCare Protection Pian per Mac Pro - Auto-enroll; l'acquisto e la funzionalizzaziorie di 3 postazioni informatiche connesse alla rete adsl anche tramite wi-fi: ognuna delle postazioni sarà dotata di Pc Apple i Mac 27": 3,1GHz con le seguenti caratteristiche: Intel Core is quad-core a 3,1GHz; Risoluzione 2560x1440; 4G13 di memoria (2 da 2GB); Disco rigido da 1T13; Grafica AMD Radeon HD 6970M con 2GB, Apple Magic Mouse + Magic Trackpad; mobilio: n 15 tavoli da lavoro per ospitare le postazioni con 15 poltroncine da lavoro. E' necessario quindi effettuare i seguenti interventi:

13 Connettere le postazioni alla già presente rete wi-fi libera per una connessione veloce e in mobilità. Si vuole permettere l'uso ditale sistema all'interno dell'intero stabile dove sarà ubicato il punto info telematico. La rete wi-fi permetterà al locale comunale di essere fruito in modo completo da tutti i visitatori. Grazie a questo intervento, ad esempio, i turisti e gli avventori potranno avere in diretta sui propri telefonini sia notizie di carattere culturale (come itinerari, costi dei biglietti per i musei, orari di apertura, ect.), sia di carattere generale (dove si trova l'artigiano del luogo, con quale prodotto, quale sia il suo sito internet, visitare il suo catalogo online, etc.); Attività di promozione e pubblicizzazione dell'iniziativa e del territorio. In tale ambito è prevista la realizzazione di una campagna stampa informativa sui giornali locali, sulle radio locali e sulle tv locali, per il lancio della struttura: saranno realizzate attività di ufficio stampa, comunicati stampa, produzioni grafiche, audiovisive e contenuti web. Le azioni di informazione e comunicazione saranno realizzate in osservanza a quanto stabilito dall'allegato VI del Reg. CE / Perché investire sul punto info - telematico, sul wi-fi e sulla comunicazione. L'importanza di tale investimento è testimoniata dai dati sull'utilizzo di internet in Europa, quale gate di accesso ai servizi ed alla conoscenza. Di recente è stato infatti pubblicato dall'eurostat un Rapporto che fornisce alcuni interessanti dati sull'utilizzo di Internet nei Paesi europei (27). In tale rapporto si legge che soltanto circa un quarto (24%) delle persone con età compresa tra 16 e 74 anni nell'europa a 27 non ha mai usato internet, mentre tra i motivi di utilizzo di internet negli ultimi 6 mesi del 2011 più frequenti troviamo: 1. ricercare informazioni sui siti web della P.A.; 2. inviare moduli online sui siti delle varie Autorità pubbliche; 3. ordinare/acquistare prodotti o servizi per utilizzo privato. Da tali dati risulta ancora più evidente l'interesse delle P.A. a creare portali dove veicolare il "traffico" degli utenti in modo da rendere fruibili le informazioni di loro interesse. Se consideriamo i dati in valore assoluto scopriamo poi che gli utenti medi che utilizzano internet in Europa sono ben 179,5 milioni, mente quelli italiani sono compresi tra i 23 ed i 26 milioni: possiamo così ben immaginare quale sia il pubblico potenziale al quale ci rivolgiamo. Di più, dal 10 febbraio 2012 sono disponibili i dati di una ricerca (Osservatorio Turismo Online) di mercato realizzata in Italia sui viaggiatori e sulle loro abitudini in relazione all'acquisto di servizi turistici online. I risultati sono assolutamente confortanti in merito al nostro progetto ci hanno stimolato ad andare avanti. La principale fonte di informazione alla quale hanno fatto ricorso i viaggiatori nella stagione 2010/2011 è il web, utilizzato in modo frequente dal 78% dei viaggiatori per raccogliere le info necessarie per la propria vacanza più lunga. La ricerca - condotta da Travelpeople.it con il patrocinio e la collaborazione di Confindustria AssoTravel e la sponsorizzazione per questa edizione di MSC Crociere - registra, in

14 particolare, un incremento percentuale delle persone che consultano i siti web degli enti del turismo locale (+7%) e i siti di booking online (+6%) per raccogliere indicazioni funzionali all'acquisto. Rispetto alla stagione precedente diminuisce, invece, il numero degli utenti che si rivolge alle agenzie di viaggio per reperire informazioni, conoscere e valutare destinazioni e proposte per le proprie vacanze (-8%). Dato non trascurabile è la variazione percentuale, rispetto al 2009/2010, degli utenti che dichiara di non aver mai fatto ricorso alle agenzie di viaggio nell'ultima stagione (+14%). Tra le motivazioni indicate da chi non utilizza come canale informativo l'agenzia c'è la semplicità di reperimento delle informazioni online e la preferenza accordata all'auto-informazione. Nella stagione 2010/2011 aumenta la percentuale di utenti che, rispetto all'anno precedente, dichiara di aver acquistato online "viaggi e servizi correlati" (i- 11%), voce che si conferma al primo posto tra i prodotti acquistati sul web dagli utenti italiani maggiorenni (53%). In termini assoluti il 43% degli utenti online aver 18 anni ha comprato negli ultimi 12 mesi almeno un prodotto/servizio turistico. Quanto alla tipologia di prodotto e servizio acquistato si riscontra un dato assolutamente in linea con quello della stagione 2009/2010: il 78% degli utenti ha acquistato almeno un biglietto aereo, il 66% ha effettuato almeno una prenotazione alberghiera, il 18% ha comprato un pacchetto viaggio, il 18% un servizio di autonoleggio, il 13% una assicurazione viaggi. Cominciano ad essere comprati sul web anche biglietti di traghetti e crociere. In calo la percentuale di utenti che hanno acquistato la propria vacanza in agenzia di viaggi (-6%). In valori assoluti la quota degli acquirenti in AdV rimane costante pari a circa 9 milioni. Dall'analisi condotta emerge che, nel periodo Ottobre Settembre 2011, il 58% degli utenti Internet ha acquistato prodotti turistici online e/o in agenzia viaggi, in particolare: i132,8% solo in Rete, il 14,8% solo in agenzia viaggi e il 10,2% sia sul web che in agenzia viaggi. In termini assoluti circa 8 milioni di italiani che hanno accesso ad Internet acquistano frequentemente la vacanza principale in AdV. Di questi oltre 6,6 milioni si informano di frequente online. Nell'estate 2011 il 78% degli utenti Internet italiani over 18 ha fatto almeno una vacanza: il 50% dichiara di averne fatta una sola, mentre il 28% di averne fatta più di una. La meta preferita dalle persone che sono state in vacanza è stata l'italia (62%, contro il 38% dell'estero). La maggior parte degli utenti che ha trascorso la sua vacanza più lunga in Italia ha optato per la Sicilia (13%), per la Puglia (12%) e per la Sardegna (10%). Tra i viaggiatori che hanno privilegiato 'Estero la Spagna è risultata la destinazione preferita (19,3%), seguita da Grecia e Francia. La vacanza estiva più lunga, per il 54% di coloro che sono stati in vacanza, è durata 1-2 settimane e la sistemazione scelta dalla maggior parte delle persone è stata l'albergo/hotel, seguito da case in affitto e di proprietà. Quanto al canale informativo maggiormente utilizzato dai viaggiatori per la propria vacanza estiva principale, dallo studio condotto risulta essere stato il web nel 56% dei casi, la consultazione di amici e conoscenti nel 18,8% e l'agenzia viaggi nel 13%. Internet è anche la modalità di acquisto preferita dagli utenti per l'acquisto dei servizi (trasporto, alloggio, assicurazione, autonoleggio) per la propria vacanza più lunga. Il 69% delle persone che hanno fatto una seconda vacanza nell'estate 2012, l'hanno fatta in Italia. Toscana, Puglia e Trentino-Alto Adige sono state le regioni più scelte. Per la seconda vacanza, della durata massima di una settimana, i viaggiatori hanno confermato la tipologia di sistemazione già scelta per la vacanza principale, e tanto nel reperimento di informazioni quanto nell'acquisto sono ricorsi nella maggior parte dei casi al web.

15 L'assistenza fornita in caso di necessità, la rassicurazione sul prodotto/servizio acquistato e la competenza e professionalità messe a disposizione dagli agenti di viaggio si confermano essere i tre principali motivi per cui gli utenti Internet decidono di recarsi in agenzia viaggi per l'acquisto della propria vacanza. Tra i fattori che poi incidono maggiormente nella scelta dell'agenzia alla quale affidarsi aumenta la rilevanza della specializzazione del personale in particolari tipologie di viaggio (+4%) e destinazioni (+5%) con le conseguenti capacità di fornire un valido e attendibile servizio di consulenza (+4%). Il 41% degli utenti Internet maggiorenni è iscritto ad almeno un gruppo di acquisto online, si tratta di circa 15 milioni di italiani. Il 29% delle persone iscritte a qualche gruppo di acquisto online (oltre 4 milioni) dichiara di aver comprato almeno una volta un voucher viaggio nella stagione 2010/2011, spinto per Io più dalla convenienza dell'offerta proposta. I prodotti turistici maggiormente acquistati tramite il buono sono stati i week end di 2 giorni in Italia (42%) seguiti dal solo soggiorno in strutture non comprensivo del trasporto (30%) e dagli short break nella nostra Penisola (17%). Gli utenti si dimostrano nel complesso favorevoli e non diffidenti nei confronti dell'acquisto di prodotti turistici tramite voucher viaggi/servizi di gruppi di acquisto online: tra quanti non hanno ancora acquistato 2 persone su 3 hanno intenzione di farlo in futuro e quasi il 60% dichiara che il principale motivo per cui non l'ha ancora fatto è il non aver trovato offerte di particolare interesse. Quasi il 50% degli utenti internet sceglie di organizzare le proprie vacanze nel mese precedente l'effettiva partenza, il 37% nei 2-3 mesi antecedenti e il 15% 4-6 mesi prima. Invariate rispetto alla scorsa stagione risultano essere le motivazione addotte tanto da chi preferisce un anticipo ridotto (volontà di non impegnarsi e ricerca di offerte lastminute) quanto da chi preferisce organizzarsi con più calma (per usufruire di sconti, per aver maggior tempo a disposizione per organizzarsi e disporre di una scelta più ampia), in entrambi i casi la variabile prezzo risulta assolutamente rilevante (25% e 59%). li 39% degli utenti dichiara di voler utilizzare sempre più il web per l'acquisto dei propri viaggi, contro un 10% intenzionato invece a comprare sempre di più in agenzia di viaggio. La percentuale di persone che esprimono l'intenzione di voler acquistare in futuro sempre più in agenzia è, in termini relativi, leggermente in calo e cresce nella classe dei "Senior" (gli over 55) rispetto alle altre fasce d'età. Dato rilevante è in ogni caso la percentuale degli utenti, il 51% del campione intervistato, è formata soprattutto di donne, che intendono continuare ad acquistare tanto in agenzia quanto sul web, rimandando alle specifiche situazioni ed esigenze il proprio comportamento di acquisto. Specifiche di progetto:. L'intervento ricade in un comune compreso in Area D, come previsto dal PSR Sicilia v4;. L'ammissibilità delle spese è stata valutata in relazione alle disposizioni attuative pubblicate da codesto Assessorato Regionale; Il comune non dispone di altro punto info - telematico pubblico; Il punto info - telematico sarà realizzato in uno stabile che ospita un servizio già attivo (MUSEO); Sono state scelte strumentazioni all'avanguardia sia per evitare l'obsolescenza delle apparecchiature sia per fornire il massimo della resa all'utente.

16 Quadro Economico 1 Importo per l'intervento: 1.1 Importo dei lavori 1.2 Importo per l'acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici 1.3 Importo per l'acquisto e primo montaggio di arredi per interni Sommano: , , , ,00 2 Somme a disposizione 2.1 Spese finalizzate a garantire la visibilità delle opere realizzate, con attività informative e pubblicitarie, in conformità a quanto riportato nell'allegato VI del Reg. CE n 1974/ ,00 Spese generali come onorari professionisti e consulenti, ricerche di mercato, studi di fattibilità, acquisizione di brevetti e licenze, RUP (fino al 12% delle spese ammissibili al netto dell'iva) 2.3 IVA non recuperabile 2.4 Imprevisti Sommano 3.600, ,00. 7flflfl() , ,00 Importo Complessivo ,00

17 L 3 JJ COMUNE Dl FRANCAVILLA DI SICILIA PROVINCIA Dl MESSINA Ente del Parco Fluviale dell'alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Piazza Annunziata n Francavilla di Sicilia (ME) tel: Fax: REALIZZAZIONE Dl PUNTI TELEMATICI DI ACCESSO IN FO- TELEMATICI PUBBLICI DA ALLOCARE A PALAZZO CAGNONE SOTTOMISURA 321/A "Servizi essenziali e infrastrutture rurali" AZIONE 4 "Realizzazione di punti telematici di accesso info-telematici pubblici" TAV. SCALA DATA 1:100 Settembre 2012 ELABORATO: COMPUTO METRICO QUADRO ECONOMICO IL PROGETTISTA: ing. A. Seminara IL RUP: ing. A. Seminara

18 n. Descrizione U. M. Quantità.. Importo unitario o c importo omplessivo 3.cauisto di nuove macchine e attrezzature i acquisto e la funzionalizzazione di 10 postazioni informatiche connesse alla rete adsl anche tramite wi-fl interno: ognuna delle postazioni sarà dotata di Pc (anche portatile) di ultima generazione con le seguenti caratteristiche minime: windows 7 Home Premium (multi licenza); Marchio processore: intel Core i7 (o equivalenti); Velocità processore: 2.3 6Hz (o equivalenti); Numero processori: 1; Descrizione scheda grafica: nvidia Geforce 6T630M (o equivalenti); Dimensioni memoria scheda grafica: 2048 mb (o equivalenti); schermo video Lcd; mouse (o equivalente); cuffie; microfono; tavoletta grafica 2 Acquisto e funzionalizzazione di 2 postazioni informatiche connesse alla rete adsl anche tramite wi-fi interno: ognuna delle postazioni sarà dotata di Pc Apple MAC PRO 12 COR con le seguenti caratteristiche Due Intel Xeon 6-core a 3,06 GHz (12 core); Memoria: 32 GB di memoria SDRAM ECC DDR3; 2 x Disco rigido Serial ATA da 1 TB a 3Gb/se 7200 girl/min; unità ottica SuperDrive 18x; Software: AppleCare Protection Pian per Mac Pro - Auto-enroll cad , ,00 3 Acquisto e funzionalizzazione di 3 postazioni informatiche connesse alla rete adsl anche tramite wi-fi: ognuna delle postazioni sarà dotata di Pc Apple i Mac 27": 3,1GHz con le seguenti caratteristiche: Intel Core is quad-core a 3,1GHz; Risoluzione 2560x1440; 4GB di memoria (2 da 2GB); Disco rigido da 1T13; Grafica AMO Radeon HO 6970M con 2GB, Apple Magic Mouse + Magic Trackpad cad , ,00 - cad , ,00 Sommano: I I i ,00

19 n. Descrizione U. M. Quantità importo unitario importo complessivo = Acquisto e primo montaggio di arredi per interni i Acquisto e collacamento di mobilio costituiti da n 15 tavoli da lavoro per ospitare le postazioni con 15 poltroncine da lavoro cad ,00, 4.500,00 - sommano: i ,00 1

20 Quadro Economico 1 Importo per l'intervento: 1.1 Importo dei lavori 1.2 Importo per l'acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici , Importo per l'acquisto e primo montaggio di arredi per interni 4.500,00 Sommano: , ,00 2 Somme a disposizione 2.1 Spese finalizzate a garantire la visibilità delle opere realizzate, con attività informative e pubblicitarie, in conformità a quanto riportato nell'allegato VI del Reg. CE n 1974/ ,00 Spese generali come onorari professionisti e consulenti, ricerche di mercato, studi di fattibilità, acquisizione di brevetti e licenze, RUP (fino al 12% delle spese ammissibili al netto dell'iva) 3.600, IVA non recuperabile 8.547, Imprevisti 700,00 Sommano , ,00 Importo Complessivo ,00

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

«? COMUNE DI LIMINA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE. N.75 reg. delibere LA GIUNTA MUNICIPALE PROVINCIA DI MESSINA

«? COMUNE DI LIMINA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE. N.75 reg. delibere LA GIUNTA MUNICIPALE PROVINCIA DI MESSINA «? COMUNE DI LIMINA PROVINCIA DI MESSINA N.75 reg. delibere COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE OGGETTO:Norme sulle esecuzioni forzate nei confronti degli Enti Locali II semestre 2014. L'anno

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 96 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Città di Ginosa C.A.P. 74013 - Provincia di Taranto - cod. ISTAT 073007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 95 Del reg. Data 28.4.2015 COPIA OGGETTO: Elezioni regionali del 31 maggio 2015

Dettagli

COAWYE PERC,1. (Provincia di Siracusa) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE LA GIUNTA MUNICIPALE

COAWYE PERC,1. (Provincia di Siracusa) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE LA GIUNTA MUNICIPALE COAWYE PERC,1 (Provincia di Siracusa) COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. i Registro Delibere OGGETTO: Prosecuzione fino al 31/12/2014 n. 12 contratti di lavoro di diritto privato a tempo determinato

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

tm \, ~. "'K,', :, ~;-.,-,.,.,..y,... " COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE III Servizi Sociali - DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. d6::l DEL,Il - 02.

tm \, ~. 'K,', :, ~;-.,-,.,.,..y,...  COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE III Servizi Sociali - DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. d6::l DEL,Il - 02. tm \, ~. "'K,', :, ~;-.,-,.,.,..y,... " COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE III Servizi Sociali - r:..,... i f,p.:

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 ASSESSORADU DE S AGRICULTURA E REFORMA AGROPASTORALE PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 MISURA 214 - PAGAMENTI AGROAMBIENTALI AZIONE 3 - TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI

Dettagli

COMUNE DI NE Provincia di Genova

COMUNE DI NE Provincia di Genova COMUNE DI NE Provincia di Genova COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza del 28.04.2014 Reg. Verb. N. 5 OGGETTO: GESTIONE COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME

CAPO I ORDINAMENTO DELLE COMPETENZE A REGIME Legge regionale n.20 del 21 agosto 1991. Riordino delle competenze per l'esercizio delle funzioni amministrative in materia di bellezze naturali. (B.U. 11 novembre 1991, n. 12). (vedi circolare prot. n.

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 22 approvata il 23 marzo 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO Pagina 1 di 7 MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO DECRETO 12 febbraio 2015 Disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping)

Art. 11 Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.) Art. 12 Definizione dei contenuti del S.I.A. (scoping) LEGGE REGIONALE 18 maggio 1999, n. 9 DISCIPLINA DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE Testo coordinato con le modifiche apportate da: L.R. 16 novembre 2000 n. 35 Titolo III PROCEDURA DI

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Dr.ssa Adriana Morittu PAG. 1 LA PRESENTE COPIA NON SOSTITUISCE L ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE N 133 DEL 08/10/2009 OGGETTO: ATTO D'INDIRIZZO PER PERFEZIONAMENTO AZIONI CONCLUSIVE PROGETTO ''LAVOR@BILE''. INSERIMENTO

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli