Risultati & Commenti 52

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risultati & Commenti 52"

Transcript

1 Risultati & Commenti 52 1 trimestre marzo 2013

2

3 Gentili Clienti, Il primo trimestre dell anno conferma lo scenario in atto più o meno dal fallimento Lehman. Le Banche Centrali governano i mercati con misure non convenzionali, un modo elegante di dire che siamo entrati in un territorio di esplorazione di tecniche monetarie e fiscali mai sperimentate in passato. In questo trimestre è stata la volta della Banca del Giappone che, proseguendo la Abenomics del suo Primo Ministro, ha presentato un piano di stimolo monetario che prevede il raddoppio della base monetaria in 2 anni. Le conseguenze non si sono fatte attendere, soprattutto sul lato tassi e valute. Non ci è di grande aiuto il dibattito, molto acceso tra gli economisti, sulla correttezza o meno di queste misure. Nel lungo termine non possiamo fare altro che augurarci che abbiano un lieto fine. Sugli asset finanziari e quindi sulla gestione dei portafogli le conseguenze sono quelle di perpetrare il bull market della parte obbligazionaria, nonostante rendimenti reali nulli o negativi, e il rialzo anche di gran parte dei listini azionari, nonostante utili in decelerazione in gran parte dei paesi e settori. L Europa riscopre vecchie paure grazie a eventi politici (Italia) ed economici (Cipro) che fanno riemergere i difetti e le incapacità dell Eurozona. È probabile che anche questa volta tutto rientri per qualche tempo, ma di certo i flussi di capitali continueranno a rimanere lontani da un area così potenzialmente a rischio. Questo impatta l impostazione che abbiamo e prevediamo di avere nei portafogli gestiti dove contiamo di aumentare il rischio - su livelli più bassi degli attuali - fuori dall Europa. In azienda stiamo lavorando molto. Su nuovi servizi e prodotti in grado di riflettere l evoluzione di quanto sopra rappresentato e sulla joint venture con il Gruppo Julius Baer che dovrebbe essere a giorni approvata dalla Banca d Italia. Sta per nascere un consulente locale e globale con pochi eguali in Europa. Nei prossimi due mesi abbiamo in programma un fitto calendario di eventi. Il 22 aprile lo spettacolo della nostra Fondazione Oliver Twist, il 7 maggio la seconda edizione del convegno dedicato ai giovani, nella prima decade di giugno convegni a Torino e Roma sulle prospettive dei mercati finanziari. Vi aspettiamo! Paolo Basilico Milano, 28 marzo 2013

4

5 Sommario Commento Macroeconomico A cura di: Guido Brera A Commenti cura di: Angela Gestionali Bellettato e Fabio Bariletti A cura di: Angela Bellettato Fondi Kairos Income A cura di: Paolo Bosani, Andrea Fioravanti Kairos International Sicav - Income A cura di: Paolo Bosani, Andrea Fioravanti Kairos International Sicav - Bond A cura di: Paolo Bosani, Andrea Fioravanti, Rocco Bove Kairos International Sicav - Bond Plus A cura di: Paolo Bosani, Andrea Fioravanti, Rocco Bove Kairos International Sicav - Dynamic A cura di: Paolo Bosani, Andrea Fioravanti Kairos Small Cap A cura di: Roberto Condulmari Kairos International Sicav - Small Cap A cura di: Roberto Condulmari Kairos International Sicav - Europa A cura di: Massimo Trabattoni Kairos International Sicav - Selection A cura di: Guido Brera Kairos International Sicav - Ambiente A cura di: Federico Trabucco Kairos International Sicav - Multi-Strategy UCITS A cura di: Team Multi-Manager Kairos International Sicav - America A cura di: Team Multi-Manager Kairos International Sicav - Asia A cura di: Team Multi-Manager Notizie dalla Società Kairos International Sicav: di seguito KIS

6 Commento Macroeconomico Guido Brera Responsabile dell Unità Gestioni Collettive Si chiude un trimestre generalmente positivo per gli asset di rischio, in modo particolare per gli Stati Uniti ed il Giappone. Gli USA hanno visto consolidare la ripresa, e nonostante i timori legati alle politiche fiscali, ai potenziali tagli alla spesa e alla sostenibilità a lungo termine del debito, l indice S&P 500 è ritornato attorno ai massimi del In Giappone abbiamo assistito ad un proseguimento dell esperimento di Abe, la cosiddetta Abenomics che prevede una combinazione di stimoli monetari, fiscali e riforme strutturali, nel tentativo di far riemergere il Paese da 20 anni di deflazione. Non sono certo mancati gli elementi di preoccupazione, con l incertezza politica in Italia a seguito del risultato inconcludente delle elezioni, e soprattutto gli eventi di Cipro, dove si è vista per la prima volta una penalizzazione sui depositi delle banche locali. Questo ha contribuito ad incrementare il rischio associato ai finanziari dei paesi periferici, facendo ritornare in primo piano i problemi strutturali ancora non risolti in Europa. L ottimismo su Stati Uniti e Giappone si è riflesso in una sovraperformance dei rispettivi indici azionari, con l indice S&P 500 su del 10.03% nel periodo ed il NKY a %, performance che in Euro diventano rispettivamente del 13.24% e del 12.39%. Il Dollaro si è infatti rafforzato sull Euro grazie ad un profilo di crescita più favorevole negli Stati Uniti, nonché per un riprezzamento dei rischi legati all Europa e chiude il trimestre a Lo Yen giapponese ha invece proseguito il suo indebolimento verso le principali valute mondiali, grazie al nuovo approccio della Banca Centrale. Mentre scriviamo, il nuovo Governatore ha presentato un piano di stimolo monetario: il raddoppio della base monetaria in due anni con acquisti di JGB nonché di asset di rischio e la conferma dell inflation target sono tra le misure che hanno superato le aspettative del mercato e rafforzano in maniera massiccia i piani di stimolo delle Banche Centrali mondiali. Il mercato dei cambi, i tassi di interesse e gli asset di rischio in genere saranno potenzialmente impattati. Per quanto il Giappone sia stato un paese che ha visto la valuta rafforzarsi post Lehman, e può adesso giustificarne una svalutazione, sarà interessante osservare se ci saranno reazioni da parte dei principali partner con incrementi ai piani di stimolo monetario. Sul fronte tassi, nonostante l ottimismo sulla crescita americana, non si è assistito a rotazioni violente. I tassi a 10 anni in US hanno chiuso il trimestre all 1.85% dall 1.76% di fine 2012, mentre il decennale tedesco è marginalmente sceso, complice il ritorno di incertezza sull Europa. Nonostante il contesto ancora molto espansivo sul fronte monetario, l oro ha registrato un altro trimestre negativo chiudendo sotto 1600 dollari a fine marzo. In questo contesto di ottimismo l Europa è tornata ad essere la principale fonte di preoccupazione per i mercati. Il processo di stabilizzazione avviato con Draghi nel 2012 sembra aver subito quantomeno una pausa, con il ritorno di tensioni sui periferici. Ma, a differenza del 2012, è positivo notare come il mercato obbligazionario di questi paesi rimanga ben supportato, tra ricerca di yield e stimoli monetari aggiuntivi, elemento che in ultima analisi darà supporto anche alla valutazioni azionarie.

7 Commento Gestionale Angela Bellettato Responsabile Gestioni Patrimoniali Gentili Clienti, siamo al nostro appuntamento trimestrale e ancora una volta possiamo dire che le dichiarazioni delle Banche centrali rimangono i veri catalizzatori dei mercati. La Banca Centrale giapponese sta cercando di risollevare la crescita del Paese, immettendo enormi ammontari di liquidità nel sistema; ciò ha innestato un rialzo violento sul mercato azionario ed una forte svalutazione dello Yen e in Europa l intervento di Draghi - che ha ribadito la continuazione delle politiche monetarie espansive già in atto, e l utilizzo, se necessario, di strumenti convenzionali e non per affrontare eventuali fasi critiche - ha portato ad un rafforzamento dell Euro nei confronti del Dollaro e ad un rimbalzo sui listini azionari dell area. Abbiamo avuto ancora una volta conferma della rapidità con cui cambiano gli scenari, spesso per effetto di eventi inattesi, in grado di modificare sostanzialmente i flussi di liquidità e di guidare la direzione dei mercati, con comportamenti talvolta in contrasto con le aspettative razionali degli investitori. Guardando all andamento dei principali listini azionari, nel periodo l America si conferma il miglior mercato (S&P +10%), mentre Europa ed emergenti asiatici, dopo un inizio d anno estremamente positivo, hanno chiuso il trimestre con un segno positivo dell 1.3% il primo, e negativo dell 1% circa il secondo (nonostante il contesto economico totalmente differente che caratterizza le due aree). Guardando al comparto obbligazionario, infine, abbiamo avuto rendimenti positivi, ma con aumento della volatilità, un comportamento peraltro atteso dopo l andamento estremamente favorevole dello scorso anno. Passando alle nostre gestioni possiamo sintetizzare l operatività del trimestre con una parziale riduzione della quota azionaria europea, effettuata dopo il forte movimento rialzista dei mesi di gennaio e febbraio, e con l incremento della componente valutaria in Dollari, salita mediamente al 15-20% in ottica di diversificazione valutaria. Rimane l obiettivo di aumentare la quota investita in azioni americane, ma stiamo aspettando una fase di debolezza del mercato per poter procedere. Anche la componente long/short nei portafogli ha avuto una buona performance, ed appare tra i maggiori contributori positivi al risultato di gestione, insieme al fondo azionario sull America. Nel periodo in esame abbiamo avuto rendimenti positivi oscillanti tra 0.7% della linea obbligazionaria e 1.8% della linea bilanciata a maggior componente azionaria; le linee con componente alternativa, invece, hanno mostrato ritorni compresi tra 1.3% e 3.5%, a seconda del peso e della tipologia di fondo in portafoglio; la Linea Opportunity infine ha chiuso il trimestre con un segno leggermente negativo (-0.9%) per la contribuzione del Fondo macro in posizione. I mercati ci hanno abituati purtroppo negli ultimi anni a reazioni improvvise e violente, ed un elevato livello di diversificazione nella struttura dei portafogli rimane necessario per contenere la volatilità dei patrimoni anche nelle fasi intermedie di correzione. Questa frase, ripresa da un precedente commento, rappresenta appieno l essenza del nostro lavoro, a fronte di un quadro economico mondiale frammentato, con aree ancora in forte crescita e altre estremamente

8 Commento Gestionale deboli. Ci sono mercati finanziari che premiano aree del mondo ed investimenti che sembrano in grado di garantire maggiormente la stabilità dei patrimoni e di resistere meglio alle fasi intermedie di correzione; pensiamo ad esempio a tutti gli investitori che lo scorso anno hanno comprato massicciamente i Titoli di Stato tedeschi, a rendimenti anche prossimi allo zero, o all ottima performance del mercato azionario americano, che negli ultimi tre anni si è dimostrato tra i meno volatili. La situazione politica ed economica del nostro Paese impone un approccio cauto e attento ai possibili sviluppi nel breve termine; ma la diversificazione che abbiamo raggiunto nella composizione dei portafogli ci ha permesso di superare il periodo senza eccessive oscillazioni, e pensiamo che nel corso dei prossimi mesi si presenteranno ulteriori occasioni di investimento, sia in ambito azionario che obbligazionario, che cercheremo di cogliere al meglio.

9

10 Fondi e Sicav

11 Kairos Income KIS Income KIS Bond KIS Bond Plus KIS Dynamic Outlook e strategia Sui mercati finanziari l anno è iniziato con un tono molto bullish. Le notizie positive sono state più o meno le solite: apparentemente rimosso il tail risk sul disfacimento dell Euro, risolto (nell ultimo periodo sinonimo di posticipato ) il problema del fiscal cliff americano, in fase di ripresa la Cina grazie all ennesimo piano di stimolo produttivo interno che, in un futuro sempre più vicino, porterà squilibri ancora più grandi. Il mercato azionario USA ha vissuto una fase rialzista con una performance positiva dell indice S&P 500 di 11.89%. Anche l indice azionario europeo Euro Stoxx si è mosso al rialzo, con un guadagno pari a 2.31%. Lieve calo dei mercati emergenti, dove l indice azionario Morgan Stanley Emerging Market ha segnato una variazione di -1.92%. La tensione latente ha avuto modo di esprimersi sul mercato valutario, dove con sempre più violenza emergono gli interessi conflittuali tra i diversi paesi esportatori in crisi: da un lato il mondo non ha più lo stesso tasso di crescita nei consumi, dall altro gli shock degli ultimi I Fondi hanno chiuso il trimestre con una performance rispettivamente pari a +0.06% per il domestico e +0.02% per il Comparto Sicav. Abbiamo gestito tatticamente l esposizione a Italia e Spagna a breve, riducendola a ridosso delle elezioni a favore di emissioni core princicinque anni hanno pesantemente intaccato le finanze governative, quindi l unica arma a disposizione dei politici per evitare problemi elettorali resta quella della svalutazione della moneta. Il caso di scuola del 2013 è di certo il Giappone, dove la Banca Centrale, incalzata dal governo, spinge per un livello dello Yen più accettabile premendo sull acceleratore del Quantitative easing fino al raggiungimento di un target inflazionistico pari al 2%. Questa mossa non può essere vista di buon occhio dalle altre superpotenze esportatrici, Cina e Germania sopra a tutte ma, per ora anche grazie alle tensioni geopolitiche dell area, al di là delle parole non è seguito nulla e allo Yen è stato consentito di svalutarsi pesantemente. In un momento in cui per paradosso il bilancio della BCE si sta contraendo con le restituzioni anticipate dei prestiti LTRO da parte delle banche continentali, è fin troppo chiaro che un Euro troppo forte intaccherà a breve la forza dell export tedesco e che questo problema sarà portato in uno dei prossimi G20. L Euro (in termini tradeweighted), si è apprezzato di 0.95%; il Dollaro si è apprezzato di 3.10% contro l Euro, mentre lo Yen giapponese ha subito un forte ribasso pari al 5.86% nei confronti della valuta unica. Lato obbligazioni ci si trova in un limbo in cui il mercato mette in secondo piano qualsiasi problema a fronte dei potenziali effetti tecnici degli stimoli monetari. Sia le elezioni in Italia - con il tempo perso nella vana ricerca di un governo con una maggioranza nelle due Camere - sia Cipro - ennesimo esempio di come i leader europei non siano in grado di prendere decisioni contro la propria base elettorale se non di fronte a una tragedia incombente - pare non abbiano scalfito più di tanto i flussi sul mondo dei tassi. Il mercato obbligazionario governativo USA ha visto un marginale movimento al rialzo dei rendimenti decennali (0.15%), giunti all 1.85% assieme ad un movimento di steepening di punti-base nel tratto In Europa, il rendimento decennale tedesco dopo un gennaio in rialzo, si è assestato più o meno agli stessi livelli di fine anno (1.29%). Kairos Income KIS Income Outlook e strategia palmente tedesche e finlandesi. La duration si attesta in area 0.2, con l intenzione di salire fino ad area nei prossimi mesi per strappare del carry positivo sull onda dei flussi tecnici.

12 Kairos Income NAV 28 mar ,320 Riassunto performance (dalla partenza del Fondo) KI Rendimento complessivo 36,06% Rendimento annualizzato 2,48% Percentuale di mesi positivi 78,81% Percentuale di mesi negativi 21,19% Miglior mese 1,58% Peggior mese -0,65% Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio del Fondo Btps 2 06/01/13 11,0% Bots 0 05/31/13 9,5% Ccts 0 07/01/13 9,2% Rfgb 5 3/8 07/04/13 7,0% Seb 4 1/ 04/25/13 6,0% Riassunto rischiosità KI Rendimento da inizio anno 0,06% Rendimento del periodo 0,06% Deviazione standard mensile annualizzata 1,18% Rendimento annuo composto 3 anni 0,55% Rendimento annuo composto 5 anni 1,06% Rendimento ultimi 12 mesi scala su base trimestrale 0,76% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -0,05% Ex-post: minor rendimento mensile* -0,09% * il minor rendimento realizzato su base mensile (20 giorni) nel corso dell ultimo anno, escludendo l 1% dei peggiori risultati

13 Scomposizione per durata media finanziaria 140 Fonte: Bloomberg al 28 mar 13 K Income ,0% nov 00 Informazioni aggiuntive Scomposizione del portafoglio per emittenti 60,00% 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 54,1% 19,8% 5,9% 4,0% Government Financials Industrials Telecom. Serv. mar 01 set 01 mar 02 set 02 mar 03 set 03 mar 04 set 04 mar 05 set 05 mar 06 set 06 mar 07 set 07 mar 08 set 08 mar 09 set 09 mar 10 set 10 mar 11 set 11 mar 12 set 12 mar 13 Scomposizione del portafoglio per area geografica 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 44,1% 17,9% 7,0% 6,0% 4,0% 3,0% 2,0% I risultati passati non sono indicativi di quelli futuri Italia Germania Finlandia Svezia Austria Spagna Portogallo

14 KIS Income NAV 28 mar ,570 Riassunto performance (dalla partenza del Fondo) KIS Income Rendimento complessivo 7,72% Rendimento annualizzato 1,23% Percentuale di mesi positivi 76,71% Percentuale di mesi negativi 23,29% Miglior mese 0,86% Peggior mese -0,58% Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio del Fondo Ccts 0 07/01/13 13,4% Rfgb 5 3/8 07/04/13 12,6% Btps 2 06/01/13 10,1% Esmtb 0 04/11/13 6,7% Ico 3 3/4 07/15/13 5,9% Riassunto rischiosità KIS Income Rendimento da inizio anno 0,02% Rendimento del periodo 0,02% Deviazione standard mensile annualizzata 0,70% Rendimento annuo composto 3 anni 0,35% Rendimento annuo composto 5 anni 1,04% Rendimento ultimi 12 mesi scala su base trimestrale 0,30% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -0,08% Ex-post: minor rendimento mensile* -0,07% * il minor rendimento realizzato su base mensile (20 giorni) nel corso dell ultimo anno, escludendo l 1% dei peggiori risultati

15 Scomposizione per durata media finanziaria ,0% Fonte: Bloomberg al 28 mar 13 KIS Income mar 07 giu 07 set 07 dic 07 mar 08 giu 08 set 08 dic 08 mar 09 giu 09 set 09 dic 09 mar 10 giu 10 set 10 dic 10 mar 11 giu 11 set 11 dic 11 mar 12 giu 12 set 12 dic 12 mar 13 Informazioni aggiuntive Scomposizione del portafoglio per emittenti 70,00% 60,00% 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 68,2% 21,5% 4,2% 2,1% Government Financials Telecom. Serv. Industrials Scomposizione del portafoglio per area geografica 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 35,0% 14,7% 12,6% 11,2% 9,3% 5,6% 4,2% 3,4% I risultati passati non sono indicativi di quelli futuri Italia Globale Finlandia Germania Spagna Svezia Austria Portogallo

16 KIS Bond Outlook e strategia Il Comparto ha chiuso il trimestre con una performance positiva pari a 0.76%. Dopo un inizio anno estremamente forte, con un Fondo posizionato lungo tutto il comparto spread sia corporate che governativo, da metà gennaio in poi abbiamo gradualmente ridotto il livello di rischio in portafoglio. Dopo l esito delle elezioni abbiamo scelto di ridurre ulteriormente il peso dell Italia in attesa di chiarezza sul fronte politico. È stata mantenuta una posizione marginale in Dollaro americano e aperto un piccolo lungo in bond messicani in valuta locale. NAV 28 mar ,290 Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio del Fondo Sglt 0 07/1915/13 7,7% Spgb 2 3/4 03/31/15 4,5% Sglt 0 06/20/14 4,3% Mbono 6 06/18/15 4,1% Btps /15/18 3,2% * il minor rendimento realizzato su base mensile (20 giorni) nel corso dell ultimo anno, escludendo l 1% dei peggiori risultati Riassunto performance (dalla partenza del Fondo) KIS Bond Rendimento complessivo 20,64% Rendimento annualizzato 4,61% Percentuale di mesi positivi 74,00% Percentuale di mesi negativi 26,00% Miglior mese 2,14% Peggior mese -1,22% Riassunto rischiosità KIS Bond Rendimento da inizio anno 0,76% Rendimento del periodo 0,76% Volatilità mensile annualizzata 2,62% Rendimento annuo composto 3 anni 3,50% Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Rendimento ultimi 12 mesi scala su base trimestrale 8,37% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -2,01% Ex-post: minor rendimento mensile* -0,94%

17 Scomposizione per durata media finanziaria 125 Fonte: Bloomberg al 28 mar 13 KIS Bond ,3% ,4% ,0% ,0% 5-7 6,0% ,8% 10+ 0,4% feb 09 mar 09 mag 09 lug 09 set 09 nov 09 gen 10 mar 10 mag 10 lug 10 set 10 nov 10 gen 11 mar 11 mag 11 lug 11 set 11 nov 11 gen 12 mar 12 mag 12 lug 12 set 12 nov 12 gen 13 mar 13 Informazioni aggiuntive Scomposizione del portafoglio per emittenti 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 47,6% 34,3% 9,4% 3,0% 1,4% Government Financials Industrials Utilities Telecom. Serv. Scomposizione del portafoglio per area geografica 30,00% 25,00% 20,00% 15,00% 10,00% 5,00% 0,00% 29,5% 17,7% 13,1% 5,9% 4,3% 4,3% 4,0% 3,9% 2,5% 2,2% I risultati passati non sono indicativi di quelli futuri Spagna Italia Portogallo Francia Messico Olanda Irlanda Stati Uniti Regno Unito Gracia

18 KIS Bond Plus Outlook e strategia Il Comparto ha chiuso il trimestre con una performance positiva pari a 0.79%. Ad inizio anno il Fondo ha cavalcato in maniera decisa il violento restringimento degli spread; da metà gennaio in poi abbiamo gradualmente ridotto il livello di rischio in portafoglio. Dopo l esito delle elezioni abbiamo scelto di ridurre ulteriormente il peso dell Italia in attesa di chiarezza sul fronte politico. La confusione sulla crisi di Cipro ci ha poi spinti ad una riduzione del comparto finanziario a favore di governativi e settore industriale dove privilegiamo le recenti strutture ibride. Abbiamo avviato la costruzione di una marginale posizione in bond convertibili. NAV 28 mar ,870 Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio del Fondo Sglt 0 04/16/14 4,4% Sglt 0 06/20/14 3,3% Mbono 6 06/18/15 2,7% Port 0 04/19/13 2,2% Sglt 0 07/19/13 2,2% * il minor rendimento realizzato su base mensile (20 giorni) nel corso dell ultimo anno, escludendo l 1% dei peggiori risultati Riassunto performance (dalla partenza del Fondo) KIS Bond Plus Rendimento complessivo 20,13% Rendimento annualizzato 13,82% Percentuale di mesi positivi 82,35% Percentuale di mesi negativi 17,65% Miglior mese 3,46% Peggior mese -2,26% Riassunto rischiosità KIS Bond Plus Rendimento da inizio anno 0,79% Rendimento del periodo 0,79% Volatilità mensile annualizzata 5,29% Rendimento annuo composto 3 anni n.a. Rendimento annuo composto 5 anni n.a. Rendimento ultimi 12 mesi scala su base trimestrale 10,80% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -2,88% Ex-post: minor rendimento mensile* -2,81%

19 Scomposizione per durata media finanziaria 125 Fonte: Bloomberg al 28 mar 13 KIS Bond Plus ,3% ,9% ,2% ,6% 5-7 8,8% ,8% 10+ 2,4% nov 11 nov 11 dic 11 gen 12 feb 12 mar 12 apr 12 mag 12 giu 12 lug 12 ago 12 set 12 ott 12 nov 12 dic 12 gen 13 feb 13 mar 13 Informazioni aggiuntive Scomposizione del portafoglio per emittenti 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 42,6% 32,1% 14,4% 2,9% 2,2% Financials Government Industrials Utilities Telecom. Serv. Scomposizione del portafoglio per area geografica 25,00% 20,00% 15,00% 10,00% 5,00% 0,00% 23,2% 18,6% 12,5% 7,6% 5,6% 5,6% 4,6% 2,9% 2,2% 2,2% I risultati passati non sono indicativi di quelli futuri Italia Spagna Portogallo Regno Unito Olanda Francia Irlanda Messico Grecia Germania

20 KIS Dynamic Outlook e strategia Il Comparto ha chiuso il trimestre con una performance negativa pari a -3.74%. Lato fixed income ed equity i contributi sono stati positivi ma estremamente marginali. A pesare è stata la forte esposizione corta di Euro-Dollaro a metà gennaio, quando, contro le nostre aspettative, la valuta unica ha ripreso a rafforzarsi con una violentissima inversione di trend intraday e le posizioni di trading corte di Fiorino ungherese, Dollaro canadese ed Euro-Dollaro durante febbraio. NAV 28 mar ,970 Prime 5 posizioni per peso sul patrimonio del Fondo Rfgb 5 3/8 07/04/13 26,93% Esmtb 0 05/09/13 8,18% Turkgb 0 09/11/13 4,29% Esmtb 0 04/11/13 4,09% Mbono 9 06/20/13 3,08% * il minor rendimento realizzato su base mensile (20 giorni) nel corso dell ultimo anno, escludendo l 1% dei peggiori risultati Riassunto performance (dalla partenza del Fondo) KIS Dynamic Rendimento complessivo 19,96% Rendimento annualizzato 2,84% Percentuale di mesi positivi 61,54% Percentuale di mesi negativi 38,46% Miglior mese 2,13% Peggior mese -2,14% Riassunto rischiosità KIS Dynamic Rendimento da inizio anno -3,74% Rendimento del periodo -3,74% Volatilità mensile annualizzata 3,08% Rendimento annuo composto 3 anni 0,66% Rendimento annuo composto 5 anni 3,20% Rendimento ultimi 12 mesi scala su base trimestrale 3,11% Ex-ante: VaR (1 mese, 99%) -2,76% Ex-post: minor rendimento mensile* -3,33%

21 5 stelle Morningstar nella categoria Absolute Return Euro 5 stelle rating Money Mate nella categoria Fondi Esteri Autorizzati Flessibili Fonte: Bloomberg al 28 mar KIS Dynamic ott 06 dic 06 mar 07 giu 07 set 07 dic 07 mar 08 giu 08 set 08 dic 08 mar 09 giu 09 set 09 dic 09 mar 10 giu 10 set 10 dic 10 mar 11 giu 11 set 11 dic 11 mar 12 giu 12 set 12 dic 12 mar 13 Informazioni aggiuntive Esposizione Azionaria Equity Long Short Totale EUR 2,0% -3,2% -1,2% USD 0,7% -1,8% -1,1% Totale 1,3% -1,4% -0,1% Esposizione Obbligazionaria Duration Contribution Long Short Totale Bond EUR 0-2 0,13 0, ,16 0,16 TRY 0-2 0,02 0,02 MXN 0-2 0,03 0,03 Totale 0,34 0,34 I risultati passati non sono indicativi di quelli futuri

22

23 Kairos Small Cap KIS Small Cap Outlook e strategia Il Fondo Kairos Small Cap registra nel trimestre una performance pari a +0.47%. Tra i contributori positivi citiamo: 1) Save 0.51% 2) Safilo 0.25% 3) Nokian Tyres 0.16% 4) Cesp 0.11% 5) Norma Group 0.11% Il Fondo KIS Small Cap registra nel trimestre una performance pari al +0.34%. Tra i contributori positivi citiamo: 1) Save 0.45% 2) Safilo 0.24% 3) Nokian Tyres 0.15% 4) Cesp 0.10% 5) Norma Group 0.10% Possiamo affermare che il primo trimestre, almeno dal punto di vista del mercato azionario europeo, è stato l ennesimo gioco a somma zero. L indice DJ Stoxx 50 ha riportato una performance positiva pari al +2.54% a gennaio, per poi scendere di -2.57% a febbraio e di -0.36% a marzo. All interno dell indice, tuttavia, le differenziazioni geografiche e settoriali sono state molto marcate. I settori più difensivi (farmaceutici e food&beverage) sono stati tra i migliori performer YTD, mentre l indice svizzero e quello tedesco sono risultati in rialzo rispettivamente del 14.5% e del 2.4%. L azionario ha chiaramente rappresentato l ultima valvola di sfogo della liquidità in cerca di rendimenti in geografie laddove la qualità delle aziende è più elevata ed il loro andamento economico più solido. È importante evidenziare che la performance dei migliori titoli nel trimestre è stata guidata esclusivamente da espansione di multiplo, mentre le stime degli utili sono rimaste al meglio stabili o sono state riviste al ribasso. Tra i titoli che seguiamo possiamo citare L Oréal (stima EPS 2013 scesa da 5.20 a 5.10 e titolo in salita del 18% in Q1) e Sanofi (stima EPS 2013 scesa da 6.2 a 6 e titolo salito dell 11% in Q1). Altro rifugio del capitale di rischio è stato il mercato statunitense: mentre scriviamo, l indice SPX ha raggiunto il picco di metà 2007, il Dow Jones Industrial lo ha già superato di qualche punto percentuale. Oggi però l economia americana ha un GDP atteso che cresce del +1.6% contro il +2.5% dell ottobre 2007, la disoccupazione è praticamente il doppio di allora (13.2mn di persone) e il bilancio della Fed ha raggiunto i $3 trilioni (erano meno di un trilione nel 2007). Il cambio Euro/Dollaro stava a 1.4 contro 1.28 attuale. Per quanto riguarda le geografie emergenti poche trattano a CAPE (Prezzi/Utili aggiustati per il ciclo) interessanti. Basti pensare che il CAPE dell India è 22.5x, quello dell Indonesia 30.2x e quello del Messico 28x. L oro ed i gold miners sono stati tra le peggiori assets class, con pesanti riscatti per i fondi specializzati nel comparto. Come risultato l oro è sceso del 6% YTD ed il settore di oltre il 20%. In questo contesto il Fondo ha mantenuto un approccio molto conservativo e la performance positiva generata dalla selezione dei titoli è stata parzialmente offsettata dai ritorni negativi su titoli esposti all oro. Riteniamo che il quadro generale resti condizionato, soprattutto in Europa, da fattori politici e dalle scelte di politica monetaria da parte della BCE, pressata dal fronte tedesco in attesa delle elezioni di settembre e dagli altri paesi dell Euro. Negli ultimi mesi, poi, troppi casi sono stati trattati come casi particolari : la Grecia prima, la monetizzazione del debito irlandese passata sotto silenzio ad inizio febbraio e, ultima solo in ordine di tempo, la sciagurata gestione della crisi di Cipro. Quanti altri casi particolari dovremo vedere (ne citiamo un altro, la Slovenia) prima che si torni a prezzare un rischio di Euro break-up oppure di necessità di politiche monetarie più espansive? Tutto questo avviene con livelli di disoccupazione quantomeno allarmanti dal punto di vista sociale (11.6% in Italia, con quella giovanile al 37%). Come abbiamo già avuto modo di scrivere, i mercati sono delle macchine che scontano il futuro e compito del gestore è cercare di individuare ciò che non è stato ancora prezzato correttamente. Nel portafoglio tendiamo a privilegiare titoli ciclici con possibilità di espansione dei margini non guidata da crescita del fatturato (Clariant/Linde), oppure titoli difensivi con dividend yield decente e con seconda metà dell anno attesa migliore rispetto alla prima (Swedish Match o Sanofi) o ancora titoli di qualità dove la revision degli utili è stata quantomeno intonata con l andamento dei titoli (Volkswagen). Vorremmo infine ricordare, ora più che mai, che i rendimenti attesi sul medio/ lungo periodo (5-10 anni) dall investimento in azioni quotate o fondi azionari di buona qualità dovrebbero collocarsi intorno al 5-10%. Questo risultato dovrebbe essere considerato dai sottoscrittori tanto più importante se realizzato in un contesto di bassa crescita e di potenziale perdita sia in termini reali che nominali sull esposizione obbligazionaria, anche di qualità. In linea con i commenti dei mesi precedenti segue la descrizione/investment case su uno dei maggiori contributori del trimestre. Save: il business principale di Save è la gestione dell aeroporto di Venezia, quarto scalo in Italia per numero di passeggeri. Save gestisce inoltre l aeroporto di Treviso, alcune concessioni food&beverage lungo la rete autostradale italiana e in alcuni aeroporti europei (Vienna e Praga), e il real estate commerciale delle stazioni ferroviarie medio-piccole italiane. Vanta inoltre una partecipazione del 18% nell aeroporto di Charleroi. A fine 2012 si è concluso l iter di approvazione del nuovo Contratto di Programma (CdP) che ha sbloccato gli adeguamenti delle tariffe, ferme da oltre un decennio. Save può ora contare su un quadro regolatorio certo per i prossimi 10 anni della sua concessione (che scadrà nel 2041). La società gode di una solida struttura finanziaria (indebitamento netto pari a circa 1 volta Ebitda annuale. Ciò permette tra l altro la distribuzione di un dividendo annuo intorno al 5% della capitalizzazione, pienamente sostenibile. Includendo l effetto della firma del CdP, il titolo tratta ai prezzi correnti a circa 7x 2013E EV/EBITDA pro-forma con 12 mesi di applicazione delle nuove tariffe.

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli