N1 novembre Anno I. Pubblicazione indicativamente semestrale ideata, diretta, edita da Mauro della Porta Raffo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N1 novembre 2013. Anno I. Pubblicazione indicativamente semestrale ideata, diretta, edita da Mauro della Porta Raffo"

Transcript

1 Tiziana Abate Massimo Bertarelli Enrico Beruschi Fabio Bombaglio Livio Caputo Alfio Caruso Cesare Cavalleri Mario Cervi Italo Cucci Mauro della Porta Raffo Antonio Di Bella Irene Affede Di Paola Gianfranco Fabi Emanuele Farruggia Marcello Foa Giandomenico Fraschini Oscar Giannino Luca Goldoni Paolo Granzotto Ludovica Manusardi Carlo Meazza Fernando Mezzetti Francois Nicoullaud Alberto Pasolini Zanelli Silvio Raffo Fabio Sartorelli Maurizio Serra Giovanni Maria Staffieri Marcello Veneziani Giuliano Zincone (in memoria) Anno I N1 novembre 2013 Pubblicazione indicativamente semestrale ideata, diretta, edita da Mauro della Porta Raffo

2 Maximum Wellbeing St. Moritz Engadina Svizzera

3 Dell impossibilità oggi di essere normale MAURO DELLA PORTA RAFFO Nero (ma basta non essere bianco). Gay. Ateo o al più mussulmano. Naturalmente, almeno nella percezione delle dominanti anime belle, di sinistra. Per definizione e senza che si faccia verifica alcuna, perseguitato. Traumatizzato e per conseguenza con qualche vena di violenza, della quale, per carità, non lo si può certo incolpare. Meglio, se drogato e/o alcolista. Più ancora, se autore di un qualche reato. Ecco il ritratto della persona per la quale oggi il mondo si spende con grande trasporto. Certo, difficile - ma possibile - che qualcuno possieda tutte insieme le elencate 'qualità'. Ma basta poterne vantare due o tre e si è a posto. Sei bianco, etero, tranquillo, credente, non sinistrorso, non crei e non poni problemi, non ti droghi e addirittura non bevi? Non conti niente, lo Stato, la società ti trascurano, anzi, ti disprezzano. Faranno di tutto per spezzarti le gambe: come ti permetti d'essere una persona normale? Qualsiasi cosa sia, io sono contro. Groucho Marx

4 DISSENSI & DISCORDANZE Pubblicazione indicativamente semestrale ideata, diretta, edita da MAURO DELLA PORTA RAFFO Numero 1 novembre 2013 Design grafico e impaginazione PAOLO MARCHETTI Webmaster MICHELE CASTELLETTI 1 Anno I N1 ottobre 2013 Pubblicazione indicativamente semestrale ideata, diretta, edita da Mauro della Porta Raffo In copertina: Vittore Frattini, Lineare Blu (Particolare), Lumen, 1976, 80x256 cm Vittore Frattini

5 INDICE DEGLI ARTICOLI DISSENSI&DISCORDANZE MAURO DELLA PORTA RAFFO Il 'vero' John Kennedy TIZIANA ABATE Guardami! IRENE AFFEDE DI PAOLA Ridere alla cinese MASSIMO BERTARELLI Il western americano FABIO BOMBAGLIO Magistrati, responsabilità civile e referendum ALFIO CARUSO Il congiuntivo CESARE CAVALLERI Genitore 1, Genitore 2 MARIO CERVI Agnus Dei qui tollis peccata mundi ANTONIO DI BELLA Un americano a Parigi GIANFRANCO FABI Pesare sull'inerzia e alleviare l'industria FABIO SARTORELLI La musica del dissenso MAURIZIO SERRA Chi ci salverà dalle emozioni? LETTERA-MANIFESTO DELLA GEMELLA DI MARCELLO VENEZIANI Otto marzo: le donne a casa LIVIO CAPUTO 2063 PRE-VISIONI MAURO DELLA PORTA RAFFO Usa 2016, John Roberts in corsa per la Casa Bianca? FRANÇOIS NICOULLAUD Iran nucléaire: le pire n'est pas toujours sûr ALBERTO PASOLINI ZANELLI Usa 2016: i possibili candidati MEMORIE ENRICO BERUSCHI Tempi duri per i più buoni ITALO CUCCI La voce EMANUELE FARRUGGIA Cavour, il patriota liberale 33 MAURO DELLA PORTA RAFFO Peccato mortale 95 MARCELLO FOA Media e servizi segreti 35 MAURO DELLA PORTA RAFFO Un amico, un certo Bruno Lauzi 97 SILVIO RAFFO Vedersi o non vedersi 37 MAURO DELLA PORTA RAFFO Rudolf Nureyev come l'ho visto io 100 GIANDOMENICO FRASCHINI Taiwan oggi 43 DON BACKY Una canzone per Mina 102 OSCAR GIANNINO Un delirio continuo LUCA GOLDONI Esegesi PAOLO GRANZOTTO Dissenso, pensiero unico e verità di Stato LUDOVICA MANUSARDI CARLESI Il dissenso nella Scienza e nella Ricerca FERNANDO MEZZETTI Mao Zde Dong in privato GIOVANNI MARIA STAFFIERI Manoscritti e autografi di d'annunzio nel 150 della nascita GIULIANO ZINCONE (IN MEMORIA DI) Parte lesa INTERVISTE MAURO DELLA PORTA RAFFO Valentina Cortese MAURO DELLA PORTA RAFFO Sandro Mazzinghi

6 4

7

8 6

9 Dissensi & Discordanze Ogni volta che si fa una cosa profondamente stupida è per il più nobile dei motivi. Oscar Wilde 7

10 8 GLI ARTICOLI SONO STATI REDATTI NEL MESE DI AGOSTO DEL 2013

11 Dissensi & Discordanze Il vero John Kennedy MAURO DELLA PORTA RAFFO Nel cinquantesimo anniversario della morte, Dallas, 22 novembre 1963, del presidente della nuova frontiera. Quanti i film, i libri, i saggi, gli articoli, le ricerche, i documenti sfornati nel tempo su John Fitzgerald Kennedy, a proposito della sua avventura umana e politica, riguardo al complotto che avrebbe portato al suo assassinio in quel di Dallas cinquant anni fa, su Lee Harvey Oswald, sulle contestatissime conclusioni della Commissione Warren e via elencando? Le poche righe che seguono, nell intento di uscire per quanto possibile dalla leggenda Lo strangolatore di Boston, intenso dramma portato nel 1968 sul grande schermo da Richard Fleischer, vede un ottimo e coinvolgente Tony Curtis come poche altre volte, splendidamente lontano dall amata commedia impersonare un operaio schizofrenico di origini italiane (si chiama Albert Di Salvo) che, in stato di semi incoscienza, uccide l una dopo l altra dodici donne. Interrogato, non riesce a ricordare quasi nulla del proprio passato ed è talmente assente da non rammentare cosa stesse facendo il 22 novembre del 1963! Tutti, in America, infatti, se appena all epoca avevano capacità di intendere, hanno bene in mente a quali faccende attendessero nel giorno (appunto il 22 novembre di cinquant anni fa) dell assassinio di John Fitzgerald Kennedy, tanto l accadimento si è impresso indelebilmente nella memoria dell intera nazione. Ultima vittima della cosiddetta maledizione dell anno zero (a partire dal 1840, i presidenti eletti o confermati in un anno con finale zero sono morti in carica, a seguito di un attentato o per cause naturali), l uomo della Nuova Frontiera resta nel mito al punto tale che ogni qual volta la lunga corsa verso la Casa Bianca prende il via i media immancabilmente si chiedono se sia in vista un nuovo Kennedy. 9

12 È proprio dalla mitizzazione del primo ed unico presidente cattolico espresso dagli USA che non si riesce ad uscire, cosicché ben poche sono le voci peraltro tutte di seri studiosi che hanno cercato in questi cinquant anni di fornirci un quadro veritiero dell attività politica kennediana e dell eredità politico culturale che ci ha lasciato. Alla costruzione della sua leggenda, comunque, John Kennedy aveva pervicacemente lavorato fin dalla più giovane età, a ciò indirizzato dal padre Joseph le cui immense fortune economiche molto chiacchierate per le sue poco eleganti relazioni con la mafia che gli avevano consentito di arricchirsi con il commercio degli alcolici durante il proibizionismo erano state messe totalmente al servizio della scalata che doveva inevitabilmente condurlo alla Casa Bianca. Mai, in tutta la sua non breve permanenza al Senato come rappresentante del Massachusetts, John aveva preso posizioni precise, cercando, invece, su ogni questione di barcamenarsi per non inimicarsi nessuno. Basti qui ricordare che nell oscuro e tristissimo periodo maccartista della caccia alle streghe neanche per un attimo il giovane senatore si era levato a parlare contro le persecuzioni che colpivano gran parte degli intellettuali americani e, massimamente, quelli di sinistra. Ancora, quando nel 1956 si era parlato di una sua possibile presentazione quale candidato alla vice presidenza per i democratici con Adlai Stevenson per cercare di scalzare dalla carica presidenziale il generale Eisenhower, Kennedy aveva manovrato abilmente per evitare quella che considerava una iattura (vista l estrema difficoltà dell impresa) e si era, invece, riservato per momenti migliori. La sua famiglia fu la prima ad intuire l enorme potere che già in quegli anni andava assumendo il mezzo televisivo ed ingenti capitali furono utilizzati per costruire un personaggio puntando sulla sua telegenicità che i media in generale e la TV in particolare trovassero attraente e spendibile. Un attenta campagna di stampa fu condotta, poi, a partire dai primi mesi del 1959 per presentare il nuovo profeta agli americani e al mondo intero. Si fece in tal modo leva sul suo passato di soldato, sulla moglie (facendo intendere che Jacqueline Bouvier discendesse da una nobile famiglia francese, cosa assolutamente non vera), sul suo aspetto da bravo ragazzo tutto casa e famiglia (il che era talmente falso da far ridere chiunque lo conoscesse davvero visto il suo passato e presente da impenitente sottaniere), sulla sua prorompente giovinezza. Anche a quest ultimo riguardo molte falsità trovarono ampio credito considerato che non era assolutamente vero che fosse (come veniva scritto e detto) il più giovane candidato mai proposto da un grande partito per la White House (nel 1896, William Jennings Bryan, democratico, al momento delle elezioni, aveva solo trentasei anni) e che, comunque, se eletto, non avrebbe potuto essere il più giovane presidente in carica posto che Theodore Roosevelt era entrato alla Casa Bianca a soli quarantadue anni. Nella campagna del 1960 Kennedy trovò l appoggio molto ben compensato della sinistra intellettuale americana (le cosiddette teste d uovo ) cui seppe aggiungere il frenetico attivismo di tantissimi giovani che cercavano in lui qualcosa di nuovo, al passo con quei tempi ormai pre rivoluzionari (il Sessantotto non era poi molto lontano!). Il famoso discorso della Nuova Frontiera che così fortemente condizionò l andamento dei risultati elettorali sia nelle primarie che al voto di novembre non era assolutamente farina del suo sacco e fu interamente scritto da un collaboratore (un ghost writer poi allontanato con poca grazia) sulla base dei sondaggi popolari, effettuati per la prima volta su larga scala, tesi a conoscere cosa il popolo elettore si attendesse da un candidato. Anche questa fu, in fondo, una ben riuscita operazione di marketing così come tutta la costruzione e presentazione del personaggio. Una volta eletto e non dimentichiamo che Richard Nixon, il suo rivale, fu sconfitto per soli centomila voti popolari in tutto il grande Paese e che molto ci sarebbe da dire sull appoggio ricevuto dallo schieramento kennediano da parte della mafia e sui voti fantasma (per lui, votarono migliaia di morti!) ottenuti in Illinois per merito del sindaco di Chicago Daily l azione politica di Kennedy fu quanto di più maldestro si potesse immaginare. È lui che dette inizio alla guerra del Vietnam (anche se nessuno vuol sentirselo dire) inviando oltre diecimila osservatori militari incredibile eufemismo a sostenere il corrotto regime del Sud di quello Stato. A Kennedy si deve il definitivo allontanamento di Fidel Castro (che all epoca non era ancora comunista) e di Cuba dall Occidente e l abbraccio all isola caraibica da parte dell URSS e del comunismo visto che, invece di riconoscere il buono che pure c era nell azione castrista contro il dittatore Batista, pensò di scalzare il lider cubano autorizzando la cosiddetta spedizione della Baia dei Porci, finita tanto male che peggio non si potrebbe. È sotto John Kennedy che si fu ad un passo dalla Terza Guerra Mondiale, quando, sempre per Cuba e in conseguenza dei suoi errori, inviò l ultimatum a Krushev ed il mondo corse davvero un pericolo mortale. È contro la sua politica e disprezzando le sue posizioni che, lui presidente, fu costruito il Muro di Berlino che fino alla sua caduta ha voluto significare il profondo distacco esistente tra i due blocchi planetari. È con la presidenza Kennedy che gli USA riprendono la corsa agli armamenti attraverso un deciso e massiccio riarmo che li porterà ad affermare vieppiù il loro ruolo di super potenza. Se questi sono i successi del giovane presidente (che arrivò al punto di nominare ministro suo fratello, cosa mai accaduta in tutta la storia americana!) in politica estera e sul piano internazionale, che si deve dire del suo operato all interno del Paese? Per quanto avesse promesso di rimettere ancora in moto l America, molti dei suoi punti programmatici furono bocciati od eliminati visto che i suoi rapporti con il Congresso non si potevano certo definire brillanti e che, in verità, la sua determinazione veniva spesso a mancare. Per quel che riguarda i diritti civili (all epoca, il problema interno più scottante per gli Stati Uniti alle prese ancora con forme di violento razzismo nei confronti delle minoranze e in specie dei neri) la sua opera, in seguito esaltata, fu assai lenta e pochissimo convinta. Ancora nel marzo 1963, un Martin Luther King profondamente deluso lo accusava di essersi accontentato di un progresso fittizio nelle questioni razziali. 10

13 Dissensi & Discordanze 11

14 Alla vigilia di Dallas tutta la sua politica era ad un punto morto e neppure la grande abilità e dimestichezza con i media sembravano poterlo salvare (d altra parte, i democratici avevano perso le elezioni di medio termine del 1962 principalmente a causa delle già evidenti manchevolezze del loro uomo a White House) tanto che una conferma nella tornata elettorale del 1964 appariva decisamente problematica. La sua morte improvvisa colpì profondamente il Paese che la rivisse infinite volte alla TV, la qual cosa rese certamente più reale che in passato un accadimento non nuovo per gli Stati Uniti, visto che altri presidenti lo avevano purtroppo preceduto su quella strada. Fu così che un uomo sull orlo della disfatta politica e con un passato tutto da discutere, improvvisamente, come un martire, venne da tutti idealizzato e che il suo discutibilissimo operato venne rivalutato oltre ogni dire. Come afferma Maldwyn Jones nella sua Storia degli Stati Uniti, a voler essere gentili, gli anni della presidenza Kennedy furono molto più ricchi di promesse che di fatti. Si può aggiungere che ben pochi di questi fatti furono veramente positivi per l America e per il mondo. Un ultima considerazione va poi fatta a proposito dell atteggiamento di John Kennedy nei confronti delle donne, della moglie e delle sue numerose e disprezzate amanti tra le quali la povera Marilyn Monroe. La puritana America (complice la stampa dell epoca) che tutti conosciamo e che ha distrutto la promettente carriera di molti aspiranti alla presidenza per i loro rapporti extraconiugali, solo a lui (e, in parte, a Bill Clinton) ha perdonato ogni scappatella, arrivando, addirittura, a glorificarlo per il suo gallismo. È proprio vero che quando si nasce con la camicia... 12

15 Dissensi & Discordanze Guardami! TIZIANA ABATE Guardami. No, non ho detto dammi un occhiata. Ho detto guardami. Come, dove? Nell insieme, no? Come, perché? Perché voglio sapere che cosa vedi. Certo che vedi me, scemo, non c è nessun altro nella stanza. Ma possibile che non ci sia niente che ti colpisce? No, gli orecchini non sono nuovi, me li ha regalati tua sorella per il compleanno sei mesi fa. No, guarda bene, provaci almeno. E dimmi: come mi vedi? Allora? Cosa significa normale? Non ti ho chiesto se mi vedi normale. Ti pare che per sentirmi dire che sono normale farei tutta questa pantomima? Appunto, perché la faccio, dici. E non prendere subito quell aria rassegnata, da vittima sacrificale sull altare dell isteria femminile. Voglio sapere se mi trovi cambiata. Come da quando? Se non sai da quando, vuol dire che non mi guardi mai, è chiaro. Okay, adesso ti impegni. Riguardami, allora. Quanti anni mi dai? Cosa c entra che lo sai, lo so che lo sai, ma fai uno sforzo, prova ad immaginare quanti anni mi daresti se mi vedessi per la prima volta. E non sparare a caso, perché se inventi me ne accorgo. No, non è inutile perché tanto ho già in mente quello che voglio sentirmi dire: voglio che sia tu a dirlo. E non sbuffare, cosa ti costa, fai un piccolo sforzo di immaginazione, sei così bravo a trovare scuse quando la sera io voglio le coccole e tu stai lì come un toner esausto davanti al televisore. Come sarebbe a dire che per l appunto adesso mi ci sono messa proprio davanti e che dopo una giornata d inferno in ufficio vorresti almeno vedere la partita di Champions? Invece stasera guardi me. Ecco, adesso mi metto di profilo. Secondo te ho la pancia? No, dici? Però se mi piego un po, ecco, così, si vedono subito i rotolini. Specie con un golfino aderente come questo, lo so. Con quello rosso che avevo ieri non si vedeva niente? Ma sei impazzito? 13

16 Con quello lì sembro una balena. Non alzare gli occhi al cielo, non è vero che è tutto inutile perché tanto qualsiasi cosa tu dica non mi va bene. Voglio sapere cosa pensi tu. Sì, la scollatura tiene botta, ma è facile dirlo, questo lo vedo anch io. E non fare battute da osteria, non è il momento, è una cosa seria, lo vuoi capire o no? Adesso mi giro. Ecco. Ti sembra che abbia il culo basso? Lo so che ce l hanno anche mia madre e mia sorella, voglio sapere se lo trovi più basso del solito. Insomma, mi trovi inflaccidita? Diciamolo: invecchiata? Come sarebbe a dire che non si invecchia dietro? Mica si invecchia solo davanti, ma dove vivi. Per esempio, uno dei punti peggiori sono le braccia. Guarda qui, proprio sotto l attaccatura. Se le agito sembrano due ali di pipistrello? Come cosa c entrano i pipistrelli, è la pelle che si rilascia con l età. E non dire cosa mi importa delle braccia, mi importa eccome. Anzi, le braccia invecchiano prima della faccia e quando te ne accorgi non c è più niente da fare. E poi le braccia nude quest anno sono di gran moda, guarda le foto sui giornali di Michelle Obama, cosa c entra che tu non guardi mai le braccia. Tanto non ci credo, quest estate quelle della nostra vicina di ombrellone le guardavi eccome, mi hai anche detto: quella deve fare ginnastica dal mattino alla sera, guarda che belle braccia toniche che ha. No, non è lì che volevo arrivare, e non sono nemmeno pazza, comodo cavarsela sempre così. Sei tu che non capisci, non ti impegni e come al solito hai voglia solo di chiudere la diatriba alla svelta per guardare la tivù. E a proposito: non sei né inglese né catalano. Mi vuoi spiegare una volta per tutte che cosa te ne importa di Manchester-Barcellona? 14

17 Dissensi & Discordanze Ridere alla cinese IRENE AFFEDE DI PAOLA Dice il sinologo Lin Yu Tang, nato in Cina, ma vissuto in America, che tra una dolce sonnolenza e il leggere al solo scopo di nutrire lo spirito, c è una somiglianza incredibile. In ambedue i casi il cuore rallenta i suoi battiti, il corpo si distende e la tensione si allenta. La migliore lettura si fa a letto, quando le membra si rilassano e la mente si separa dal resto della realtà. Anche se si legge una storia cruenta, il nostro spirito rimane rilassato e il fisico allentato perché nel nostro io, prevale la sensazione di non essere parte della storia e di non temere alcun danno. Tra le letterature del mondo, quella cinese è, senza ombra di smentita, la più ricca e affascinante. Nei suoi cinquemila anni di storia, si dipana su quattro temi ricorrenti di ispirazione: l ironia, la nostalgia, la natura, la ricerca del bene e della felicità. Anche quando gli scritti si rifanno a fatti dolorosi, a vicende erotiche o a storie di fantasmi, i quattro filoni di ispirazione reggono le trame. L ironia è spesso presente persino negli aforismi del Maestro Confucio e nei versi del massimo poeta Li Bau, ma definirla non è semplice, di certo sappiamo che ha che fare con la facilità della lettura e con il riso, dato che, di solito, una lettura ironica è anche divertente. L etimologia di ironia, come tante altre espressioni della nostra lingua, viene dal greco éiron. Questa parola che con lettura scientifica, dovrebbe essere letta iron, significa apparire diverso. L ironia, infatti, mostra sotto l apparenza minima, un significato importante. Confucio visse nel sesto secolo avanti Cristo. I suoi pensieri sono espressi in aforismi, cioè in brevi frasi ricche di senso compiuto, che invitano alla riflessione, molto spesso ironiche, come quando, rispondendo al suo allievo più anziano, che aveva già i capelli bianchi, disse: Tu sei uno sciagurato: da giovane eri sfaticato, da uomo sei stato inconcludente e da vecchio non ti decidi a morire ma, ridendo, gli toccò la gamba con il suo bastone. In un altro caso, due suoi allievi erano in competizione tra loro per bravura, ma uno morì, allora quello rimasto chiese al Maestro: Chi è ora il più bravo dei tuoi discepoli? 15

18 Nessuno, rispose il Maestro con nostalgia. Ci sono poi altri aforismi che seguono il filo ironico, ma di ignota attribuzione. A proposito del matrimonio si dice: Scegli, scegli e sposi un oca. Molti parlano della rettitudine: Il ladro di galline si dà aria da integerrimo, sono tre giorni che non ruba. Ruba un pezzo di legno e ti chiamano ladro, ruba un regno e ti chiamano Duca. Sul denaro, poi, se ne trovano un bel po : Il denaro parla a Dio, ma dà ordini anche al diavolo. Se il denaro potesse comprare la strada dell inferno, in casa dei ricchi non ci sarebbero più funerali. Facile vivere da povero, difficile è fingersi ricco. Veri e divertenti quelli sulla vita umana: Un nano in mezzo ad altri nani, ha una statura dignitosa. La vita può durare cento anni, ma i suoi guai sono sufficienti per mille. E poi sul bere: Se vuoi smettere di bere, guarda da sobrio, il comportamento di un ubriaco. Bevi solo con gli amici e recita poesie solo con i poeti (perché gli altri si annoiano). Li Bau, il Dante per importanza della letteratura cinese, vissuto nel VII secolo dopo Cristo, scrive spesso sul bere, essendo lui stesso taoista e bevitore. In una poesia dedicata alla luna e alla sua brocchetta di vino, dice che nella solitudine si ritrovano in tre: lui con la brocchetta, la sua ombra e la luna. Da sobri, ognuno di loro segue la propria via, ma da ebbri, si disperdono nello spazio fino alla via lattea, mentre la sua ombra ondeggia divertita dietro al suo passo traballante. Ancora di Li Bau è l epitaffio per il suo venditore di vino, chiamato nonno Chi, che da morto, ebbe l omaggio nostalgico e divertito del grande poeta. RIMPIANTO DI NONNO CHI Nonno Chi, giù all'altro mondo, certamente distilla ancora il suo vecchio vino. Ma, laggiù al buio, se manca Li Bau, a chi lo venderà? Il professor Hu Shi, rettore dell Università di Pechino nella prima parte del Novecento, amava scrivere versi. Compose una poesia per il compleanno suo e di sua moglie, che cadevano nello stesso giorno. Può essere letta anche in prosa. Lei interveniva se io durante la mia malattia leggevo. Diceva sempre: Tu non vivrai! Anche io mi arrabbiavo per il fatto che lei si immischiava e le dicevo sempre: Se tu ti arrabbi, io mi ammalerò di più! Ogni volta che litigavamo però, solo allora era veramente bello. Oggi è il nostro doppio compleanno, abbiamo stabilito un patto: oggi non litigheremo. Ma io non ho potuto trattenermi dal comporre una poesia di compleanno e lei ha esclamato: Oh no! Ancora scrivi poesie! Se non l avessi nascosta rapidamente, questa poesia, già da tempo, lei l avrebbe strappata... Il componimento, però, più divertente, vero e attuale nel contenuto, è una poesia di Su Shi, dal nome quasi uguale al precedente poeta, ma vissuto intorno all anno mille. Di lui si tramanda la grande intelligenza e la profonda cultura, unita alla sagacia politica, tanto che l imperatore lo volle a corte come alto funzionario, ma, come spesso succede in questi casi, l invidia dei cortigiani e la stupidità dei suoi pari, lo misero in disgrazia agli occhi imperiali, tanto che fu esiliato più volte, poi graziato e infine ancora allontanato da corte per la dimora coatta nell isola di Hai Nan. Oggi questo posto è un paradiso tropicale, pieno di insediamenti turistici, porti, aeroporti e centri-congresso, ma al tempo di Su Shi, sicuramente era una terra isolata nel mar cinese meridionale, abitata da una minoranza etnica, detta Miao, che non parlava altro che il proprio dialetto, vivendo in modo primitivo. Non c era bisogno di catene, ci pensava la natura del luogo con le sue foreste, la lontananza, inoltre, faceva la sua parte. Là il poeta scrisse la sua più famosa poesia ironica. In essa immagina di lavare suo figlio e di meditare sul suo futuro. Si intitola, appunto, LAVANDO IL FIGLIO Tutti vogliono che il proprio figlio sia intelligente. Io, a causa dell intelligenza, mi sono rovinato la vita. Perciò, desidero che mio figlio cresca stupido e lento. Coronerà una vita beata e diventerà ministro. Anche oggi, nei discorsi ufficiali dei politici cinesi, talvolta riappare l ironia, persino Deng Xiao Ping con la sua famosa frase non importa che il gatto sia bianco o nero, l importante è che prenda i topi sembra rifarsi all antico uso dell aforisma ironico. Lo humor cinese assomiglia un po a quello inglese, sottile nell iperbole, basato su situazioni veritiere, ma improbabili che fanno sorridere e spesso meditare. Divertenti e dissacratori sono i racconti sugli spiriti, di cui la letteratura fa un filone specifico. Gli uomini sono spesso alle prese con spiritelli ingenui che non si accorgono della furbizia umana, oppure, a volte, al contrario, si incontrano fantasmi malandrini che approfittano dell insipienza degli uomini ignoranti. Più che ironici, questi scritti sono comici e suscitano una vera risata. 16

19 Dissensi & Discordanze Se davvero votare contasse qualcosa non ce lo lascerebbero fare. Mark Twain 17

20 18 John Wayne in Sentieri Selvaggi (The Searchers), 1956

21 Dissensi & Discordanze Il western americano MASSIMO BERTARELLI Chiedo sommessamente scusa a Chaplin, Hitchcock, Billy Wilder e Otto Preminger, che poi a guardar bene erano inglesi (i primi due) o austriaci (gli altri due), ma per il me il cinema americano vuol dire John Ford. Ebbene sì, vado pazzo per il western, quello vero, meglio se girato nella Monument Valley, mica quello cotto, e troppo spesso stracotto, degli spaghetti. Per carità, Sergio Leone è un grande e il Clint Eastwood attore ha dimostrato con il tempo di avere ben più delle due sole espressioni (col sigaro e senza) che gli attribuivano agli esordi i critici più perfidi. Ma basta la scena iniziale, bissata anche alla fine, di Sentieri selvaggi per mangiarsi in un boccone tutti i pugni e i dollari che fecero la fortuna di Leone. Siamo nel Texas del 1868 e, subito dopo i titoli di testa, una stanza buia si spalanca di colpo sul paesaggio illuminato dal sole: roba da restare a bocca aperta per lo stupore, anche se si rivede il film per la centesima volta. Per fortuna mia moglie, quando mi scopre in flagranza di replica, non mi chiede più, come faceva tanto e tanto tempo fa: "ma non l'hai già visto?", la domanda più irritante che si possa fare a un appassionato di cinema. Ma questa, come diceva il saggio barista di Irma la dolce è un'altra storia. Dunque, la scena d'apertura di Sentieri selvaggi evidentemente piacque tanto a John Ford, che la piazzò anche alla fine di quelle due meravigliose ore di grande cinema. Con una variante: il paesaggio non è più vuoto, ma dominato dall'ombra gigantesca di John Wayne, che caracollando alla sua irripetibile maniera, se ne va spavaldo verso un'altra avventura. Uno spettacolo da far venire le lacrime agli occhi. E in mezzo c è un capolavoro, anche se la trama sembra banale. Con la quercia umana JW, coraggioso veterano di guerra, deciso a strappare ai Comanches la nipote Debbie. Un impresa che lo terrà impegnato cinque anni. Epico. Ma la mia passione per il western era cominciata prima di quel magico La scintilla, per l'esattezza, scoccò nel

22 Avevo dieci anni, sufficienti per distinguere il bello dal brutto. Al cinema Corso di Milano, davano Il cavaliere della valle solitaria, che papà e mamma avevano giudicato, non so in base a quali imperscrutabili elementi, adatti alla ma età. Beh, dire che ne restai affascinato è poco, tanto che credo sia il film, che ho visto più spesso. Alan Ladd non è un grande attore, né per statura, né per talento, ma qui è perfetto nel ruolo del pistolero Shane, che s'inventa giustiziere degli oppressi soltanto per amore di giustizia. Altri tempi, si capisce. E, oltre all elettrizzante duello finale con il sadico killer nerovestito Jack Palance, imbattuto cattivo della prateria, c'è anche una tenera e incredibilmente pudica love story con la bionda Jean Arthur, fedelissima moglie del candido bovaro Van Heflin. Sessant'anni fa bastava uno scambio di sguardi per dire: "Ci amiamo, ma non possiamo", fantascienza pura per i cineasti d'oggidì, avvinghiati a lenzuola sfatte. Quei brevi sospiri allora probabilmente mi fecero sbuffare d'impazienza. In seguito li ho ampiamente rivalutati. Come dire che a volte rivedere un film può servire a comprendere quel che era sfuggito. Lo ammetto, il western con la W maiuscola mi piace tutto, anche se non è targato Ford. Così vado matto per Mezzogiorno di fuoco, un bianco e nero del 52, diretto da Fred Zinnemann, uno dei tanti genii austriaci alla corte di Hollywood. Vedere il cinquantenne, già tuttorughe, Gary Cooper che ad Hadleyville, Wisconsin, anno di grazia 1870, va incontro da solo al treno di mezzogiorno ripieno di banditi, dunque, vederlo in azione e balzare sulla poltrona è quasi un obbligo morale. Senza dimenticare la radiosa, e fattiva, partecipazione alla resa dei conti finale della principesca, anche se non ancora principessa, Grace Kelly. E a proposito di ferrovie, resta indimenticabile Quel treno per Yuma (Delmer Daves, 1957), un altro splendido bianco e nero, con Van Heflin ancora bovaro, sempre placido, ma promosso protagonista, che trova il fegato, unico ardimentoso tra i compaesani fifoni, per scortare sul convoglio delle 3 e 10 il burbanzoso bandito Glenn Ford, fino al posto che il lestofante si merita: il carcere di Yuma. Quanti brividi, ragazzi, conditi dalla voce possente di Frankie Lane, che intona il melodioso motivo conduttore. Ma ho divagato. Mi scuso e finisco da dove ero partito: Ford. Bastano altri due titoli per dirne la grandezza, uno sempreverde e l altro, ahimé, ingiustamente dimenticato. Ombre Rosse lo ricordano tutti, anche settanta e passa anni dopo. E vorrei vedere. Fu girato nel 39, l anno, tra parentesi, che sfornò Via col vento. In nove sulla diligenza assalita dagli Apaches. Piovono le frecce e i cavalli corrono a perdifiato. Un film che resta insuperato per tensione e scavo dei caratteri. Cartellino giallo a chi ancora oggi non freme per quel disperato manipolo, guidato da un giovanissimo John Wayne. È invece finito nel reparto archeologia un altro bianco e nero con le stimmate del capolavoro: Sfida infernale, del 46. L azione si trasferisce dal Texas a Tombstone, Arizona, fermo, o quasi, restando il periodo di ambientazione: là 1880, qui Sullo schermo svettano Henry Fonda e Victor Mature, nei panni rispettivamente dell intrepido sceriffo Wyatt Earp e dell ex medico alcolizzato Doc Holliday. Appuntamento all Ok Corral con la gang dei malvagi Clanton. Un film esemplare per sobrietà, oltre che per suspense. E che struggimento sulle note di My Darling Clementine dedicate alla bellissima maestrina del villaggio Linda Darnel. Chi non piange con me peste lo colga direbbe Amedeo Nazzari buonanima. 20

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli