Terremoto a casa Grillo: in otto dicono addio e fanno volare gli stracci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Terremoto a casa Grillo: in otto dicono addio e fanno volare gli stracci"

Transcript

1 d Italia ANNO LXII N.49 Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 venerdì 28/2/2014 LʼEuropa ci riprova, vuole sottometterci. Ma Renzi non può farlo, per rispetto di Berlusconi Francesco Signoretta Rieccola lʼeuropa che vuole imporci la sua volontà. Rieccola lʼeuropa dei poteri forti, quella che vuole ridurci allʼobbedienza dopo averci sottomesso. Ha lasciato giocare il nuovo premier per qualche ora, un poʼ come il gatto col topo, prima di cominciare a bussare alla porta, toc toc, e lanciare il primo avvertimento. Strano, perché si sa che Renzi è comunque legato a certi ambienti influenti, non è certo un ragazzino allo sbaraglio, al di là dellʼimmagine un poʼ da bamboccione. Del resto, prima di fare le scarpe a Letta, è andato dalla Merkel per un colloquio a porte chiuse, dal quale è trapelato pochissimo. Cʼè un ma che insospettisce: lʼombra di Berlusconi. Tutti danno per scontato che il rapporto particolare tra Renzi e il Cavaliere sia solido, nel rispetto reciproco e nellʼintesa venuta fuori nello storico incontro nella sede del Pd, un incontro che ha avuto un effetto mediatico enorme, rimbalzando sui giornali Terremoto a casa Grillo: in otto dicono addio e fanno volare gli stracci di tutto il mondo. Di conseguenza il neopremier, che ha tutto lʼinteresse a mantenere intatto il legame con il leader del centrodestra per evitare una figuraccia planetaria, non può certo abbracciare chi voleva cancellare Berlusconi dalla politica e chi ha fatto di tutto per sfrattarlo da Palazzo Chigi con lʼormai famoso golpe istituzionale, deciso ai piani alti della politica italiana, tedesca e francese. Ecco che Renzi, anche se lo volesse, non potrebbe inginocchiarsi davanti alla Merkel (nemica giurata del Cavaliere) come hanno fatto i suoi predecessori Monti e Letta. Proprio per questo spuntano gli altolà, i dubbi e i sospetti. E allo scoperto viene il quotidiano francese Le Figaro con un titolo Renzi dimentica lʼeuropa e unʼanalisi molto strana: «Siamo davanti a una dimenticanza, una colpevole negligenza o la volontà deliberata di prendere le distanze da unʼeuropa che impone i suoi comandamenti allʼitalia, con lʼapprossimarsi di elezioni europee che dovrebbero vedere un boom euroscettico senza precedenti? Fatto sta che Renzi, nei discorsi pronunciati lunedì e martedì in Parlamento durante il dibattito per la fiducia al governo, ha deliberatamente sacrificato la politica estera, in particolare, il cordone ombelicale che lega lʼitalia allʼeuropa». Le Figaro ricorda anche la decisione di Renzi di abolire lʼincarico di ministro per gli Affari europei e sottolinea che il Mr Europa del nuovo governo «avrà il rango di sottosegretario. Non è affatto certo che Enzo Moavero Milanesi, che ha occupato quel ministero durante tre anni, accetti di venire relegato su quello strapuntino». Ma non solo. Per la sua prima visita allʼestero, il nuovo premier «ha scelto di recarsi la settimana prossima, non a Berlino o Bruxelles, come hanno fatto i suoi predecessori, Mario Monti e Enrico Letta, ma a. Tunisi». Una svolta negativa, secondo la prima analisi della stampa estera. E la colpa è sempre di Berlusconi, anche se nessuno lo dice. Perché è ormai chiaro che quella colpa altro non è che un grande merito. Il bluff di Pisapia: organizza una Notte bianca per la metro voluta da Albertini e Moratti Valter Delle Donne Lʼha voluta la giunta Albertini, ha trovato le risorse Letizia Moratti con lʼappoggio determinante del governo Berlusconi e dellʼallora ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, ma a passare allʼincasso (in termini di visibilità e di consensi) sarà Giuliano Pisapia. Così va la vita in politica. Lʼattuale sindaco di Milano che è al centro delle critiche dei cittadini per la pessima amministrazione, farà due giorni di passerella per lʼapertura di due nuove stazioni della metropolitana M5, la linea lilla: Isola e Garibaldi. La giunta di sinistra ha organizzato un week end di festa degno della peggiore Roma veltroniana. La logica delle amministrazioni di sinistra, a ogni latitudine è sempre la stessa: riempire i cittadini di feste e cotillons per coprire le falle di una amministrazione scadente. E così ha fatto Pisapia. Saranno tanti gli eventi che, a partire dalle 10 del mattino di sabato, animeranno lʼisola, in particolare via Volturno e via De Castilla: dai giochi per i bambini allʼesposizione alla Stecca degli Artigiani di biciclette storiche del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, da momenti di animazione musicale allo spettacolo di Capoeira e percussioni. Il percorso che collega via Volturno a piazza Gae Aulenti sarà inoltre acceso da 25 installazioni luminose lilla, grazie al contributo di una nota marca di cioccolata, che offrirà dolci, snack e biscotti. Sempre in piazza Gae Aulenti, quindi, i negozi resteranno aperti fino a mezzanotte e, sempre per dare il benvenuto alla M5, UniCredit e Hines illumineranno la UniCredit Tower di lilla. La giunta Pisapia, almeno come capacità mediatica, è agli antipodi di tante amministrazioni di centrodestra. Emblematico il comportamento di Gianni Alemanno, quando a Roma venne inaugurata la linea B-1 della metropolitana. Lʼallora sindaco capitolino si limitò a un taglio di nastro inaugurale e poi tornò di corsa in Campidoglio. Mancavano pochi mesi alla campagna elettorale, ma al primo cittadino non passò neanche per la testa di organizzare feste, concerti o eventi straordinari per celebrare la nascita di una infrastruttura che, tra lʼaltro, era stata concepita da altri sindaci. Un altro stile, che però gli elettori romani non hanno premiato.

2 2 Secolod Italia VENERDì 28 FEBBRAIO 2014 Volano gli stracci tra i Cinquestelle. Sei senatori si dimettono. Due deputati dicono addio a Grillo Renato Berio Per il movimento di Grillo è arrivato il giorno dello sfaldamento. Il blocco granitico di eletti attorno ai diktat di Beppe e del guru Casaleggio si sfarina, con conseguenze politiche al momento incalcolabili (tanto che cʼè chi si spinge, come Civati, ad ipotizzare un gruppo autonomo a sostegno del governo Renzi). Sei senatori presentano la richiesta di dimissioni dal Senato. Solo uno di loro, Orellana, fa parte della rosa dei cinque espulsi. Gli altri che hanno presentato la richiesta di dimissione sono Maria Mussini, Monica Casaletto, Maurizio Romani, Alessandra Bencini e Laura Bignami. Lʼultima goccia è stata lʼespulsione dei dissidenti: i senatori dimissionari affermano che non vogliono essere complici di alcuna forma di linciaggio e che la scelta di cacciare chi pensa con la propria testa è un suicidio politico. Subito dopo si è riunito il gruppo dei senatori Cinquestelle, orientato a votare in aula parere favorevole alla richiesta presentata dai loro sei colleghi. I sei dimissionari sono stati subito attenzionati dai colleghi del Pd, con attestati di solidarietà e conciliaboli. Tanto che i parlamentari ortodossi accusano i dissidenti di avere partecipato a cene segrete con Pippo Civati, che smentisce: nessuna cena segreta, preferisco fare politica a viso aperto. Anche alla Camera il terremoto interno al movimento grillino produce i primi effetti. Si stanno sfasciando da soli, commenta Fabrizio Cicchitto. Infatti a Montecitorio decidono di lasciare il gruppo due deputati, Ivan Catalano e Alessio Tacconi, che approdano al gruppo misto. E Catalano diventa subito il traditore da colpire sulla piazza dei social network, con lʼaccusa della collega grillina Chiara Di Benedetto: Quanti soldi non hai restituito nel giro di un anno di legislatura?. Catalano invita a guardare i bonifici. E Alessio Tacconi invece si giustifica nel programma radiofonico La Zanzara, specificando di essere stato eletto nel collegio estero della Svizzera: In Svizzera non si campa con 5 mila euro lordi, lʼanno scorso una statistica diceva che la soglia di povertà è intorno a 2500 euro netti. Cerco di restituire la cifra che riesco. E gli ortodossi Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, per niente scossi dalla tempesta interna al Movimento, plaudono al piccolo esodo di parlamentari delusi: Finalmente, zavorra che va via, persone che da questo momento diventeranno parassiti, dovrebbero dimettersi, non cambiare gruppo!. E non contenti avvisano: chi si sente a disagio, segua il loro esempio. «Usciamo dalle missioni se condannano i marò»: ma il Senato boccia la proposta Giovanni Trotta Lo hanno proposto un poʼ tutti, di uscire dalle missioni se non avessero liberato i due marò, ma alla prova dei fatti Il Senato ha bocciato, con 148 voti contrari e 92 a favore, lʼemendamento al dl missioni internazionali presentato da Augusto Minzolini (Forza Italia) nel quale si chiedeva che «in caso di condanna per terrorismo o omicidio colposo dei due marò, sarebbe venuta meno la partecipazione italiana allʼoperazione Atlanta e Ocean Shield» per il contrasto alla pirateria marittima. Minzolini aveva presentato due emendamenti che prevedevano la sospensione della partecipazione italiana alle missioni antipirateria fino alla definizione del contenzioso riguardante la vicenda dei marò. Su questi emendamenti, poi ritirati dal proponente, si era sviluppato un dibattito sulla vicenda dei fucilieri di Marina con la preoccupazione della maggioranza che il voto avrebbe spaccato il Senato su un tema così delicato. Minzolini ha mantenuto, invece lʼemendamento che prevedeva, in caso di condanna per terrorismo o per omicidio dei due fucilieri, il venir meno della partecipazione italiana alla missione europea Atlanta e alla missione Nato contro la pirateria. A favore dellʼemendamento, sulla cui ammissibilità il Presidente di turno Calderoli aveva espresso perplessità, hanno votato Lega Nord, M5S e FI, gli altri gruppi hanno votato contro. Il relatore Pierfer- dinando Casini ha segnalato che la mancata partecipazione alle missioni colpirebbe gli interessi degli armatori italiani. Il ministro della Difesa Roberta Pinotti, che ha accolto sul tema dei marò un ordine del giorno di Calderoli, ha spiegato la sua contrarietà allʼemendamento Minzolini con il fatto che un simile emendamento «potrebbe far venir meno lʼappoggio internazionale». Deluso Minzolini: «La decisione di governo e maggioranza di non accogliere il mio emendamento dimostra che il nostro Paese continua in una logica inerziale», ha commentato infatti il senatore di Fi, sottolineando come «dopo due anni si va avanti con comportamenti più attenti alle logiche degli azzeccagarbugli di New Delhi ( condizionati dalle elezioni indiane), che non da unʼiniziativa politica decisa e a tutto campo sia nei confronti del governo indiano, sia delle organizzazioni internazionali di cui facciamo parte da cui esigiamo solidarietà. A volte credo che nel lessico del nostro Palazzo, della nostra diplomazia, del nostro governo, il termine responsabilità osserva Minzolini sia, appunto, sinonimo di inerzia. E questo stride anche con i discorsi e i tempi che il nuovo premier, Matteo Renzi,si propone. Anche le motivazioni con cui governo e maggioranza non hanno accolto lʼemendamento non stanno in piedi. Insomma, uno spreco di parole e di intelligenza per un parlamento condannato allʼimmobilismo e allʼimpotenza. Cominciò a pensare che il tempo di Renzi sia uguale a quello di Letta». Per il collega di Minzolin Pierantonio Zanettin, «si è persa lʼennesima occasione per lanciare un segnale forte e risoluto alla comunità internazionale».

3 VENERDì 28 FEBBRAIO 2014 Secolod Italia 3 Il Papa: «Chi difende il diritto del salario dei lavoratori non è un comunista» Monito del Papa contro la incoerenza dei cristiani, che diventa scandalo e controtestimonianza. E affermazione del fatto che difendere dallo sfruttamento i lavoratori non è essere "comunista". «Se tu ti trovi davanti un ateo e ti dice che non crede in Dio ha argomentato papa Francesco nella messa a Santa Marta tu puoi leggergli tutta una biblioteca, dove si dice che Dio esiste e anche provare che Dio esiste, e lui non avrà fede. Ma se davanti a questo ateo tu dai testimonianza di coerenza di vita cristiana, qualcosa incomincerà a lavorare nel suo cuore. Sarà proprio la testimonianza tua quella che a lui porterà questa inquietudine sulla quale lavora lo Spirito Santo. È una grazia che tutti noi, tutta la Chiesa deve chiedere: "Signore, che siamo coerenti"». Papa Bergoglio ha commentato la forza con cui Gesù parla contro lo "scandalo". «Gesù ha osservato il Papa parla troppo forte contro lo scandalo: "Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, uno solo di questi fratelli, sorelle che hanno fede, è "Ecumenico e universale". Questi secondo il cardinale Gianfranco Ravasi, i due criteri principali che dovranno ispirare la partecipazione della Santa Sede all'expo di Milano L'evento è stato presentato in sala stampa vaticana da Ravasi, che è commissario vaticano per l'expo, e da Giuseppe Sala, commissario governativo, moderati dal portavoce vaticano padre Federico Lombardi. Il cardinale Ravasi ha anche annunciato che la commissione per la valutazione dei costi a carico della Santa Sede fornirà «una dettagliata informazione sui costi, necessari, e sulle sponsorizzazioni». Da parte sua Sala ha spiegato che il costo complessivo di tutto l'expo sarà di un miliardo e 300 milioni, e che «gli investimenti che gli altri paesi faranno per partecipare è pari a circa un miliardo, ci sono 96 contratti firmati con gli sponsor per 350 milioni» il restante molto meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare". Un cristiano incoerente fa tanto male» e «lo scandalo uccide». «Tante volte ha aggiunto Papa Francesco abbiamo sentito: "Ma padre, io credo in Dio, ma non nella Chiesa, perché voi cristiani dite una cosa e ne fate un'altra"». E ancora: «Io credo in Dio, ma in voi no». Per spiegare la posizione di Gesù contro i fedeli incoerenti, Papa Bergoglio ha usato un brano miliardo quindi «ricade sulla economia italiana» ma secondo uno studio della Bocconi, «il valore aggiunto sarà pari a cinque miliardi a livello turistico, questo numero lo si vedrà poi. Però il primo messaggio è che non è un costo per la collettività, non è neppure un evento faronico, visto che Sochi è costata 40 miliardi, ma vuole essere un momento di valorizzazione del nostro Paese». Il cardinale Ravasi ha ricordato che l'expo per la Santa Sede ha un «rilievo particolare perché fa parte di una tradizione che la Santa Sede ha sempre seguito, basti pensare a Pio IX all'expo di Londra: fu di prevalentemente di grande rilievo, sontuosa e ora non siamo ora in grado di realizzare una cosa così ma vogliamo rappresentare tutti gli Stati del pianeta, giacché la Chiesa è presente con una diocesi in ogni parte del mondo, perché la Santa Sede è in tutti gli stati del pianeta attraverso la diocesi dell'apostolo Giacomo a proposito di «alcuni incoerenti, che si vantavano di essere cristiani, ma sfruttavano i loro dipendenti, e dice così: "Ecco, il salario dei lavoratori che hanno mietuto sulle vostre terre e che voi non avete pagato grida; e le proteste dei mietitori sono giunte agli orecchi del Signore Onnipotente". È forte il Signore. Se uno sente questo, può pensare: "Ma questo lo ha detto un comunista". No, no, l'ha detto l'apostolo Giacomo». Anche la Santa Sede all'expo di Milano: «Il nostro sarà un padiglione ecumenico che terrà conto delle diversità» chiesa locale. Per questo motivo - ha aggiunto - il padiglione dovrà essere il più ecumenico possibile, e anche tenere conto della molteplicità dei popoli diversissimi». Il protocollo di partecipazione della Santa Sede a Expo Milano 2015 è stato firmato in Vaticano. Per alcune malattie rare le staminali sono già una realtà Le terapie con staminali per alcune malattie rare sono già una realtà. Lo hanno sottolineato gli esperti al convegno organizzato dall'ospedale Bambino Gesù di Roma con Telethon, Uniamo, Iss e Osservatorio sulle Malattie Rare per la Giornata mondiale su queste patologie, durante il quale è stato presentato il caso di due fratelli guariti da un problema dei globuli bianchi. «Le terapie hanno modificato la storia naturale di molte patologie ha spiegato il direttore scientifico del Bambino Gesù Bruno Dallapiccola Non scordiamoci che le malattie rare sono più di 8000 e che ognuna ha la propria esigenza. Molte di queste sono rarissime quindi anche la ricerca è di nicchia, ma nello scenario globale c'è un avanzamento straordinario». I pazienti del caso esposto da Franco Locatelli, responsabile del dipartimento di Oncoematologia, erano affetti da malattia granulomatosa cronica, che colpisce circa 1 nato vivo su 200mila e raramente chi ne è affetto supera i 30 anni. Per entrambi i bambini sono state usate le staminali prelevate dal midollo osseo di un donatore esterno, infuse poi con una metodologia estremamente complessa. I due bambini trapiantati sono, rispettivamente, a 12 e 2 mesi dal trapianto ed entrambi godono di ottima salute.

4 4 Secolod Italia VENERDì 28 FEBBRAIO 2014 Ue, giro di vite contro il tabacco: ko anche la sigaretta elettronica Antonio Pannullo Il nuovo giro di vite europeo contro il fumo ed il marketing delle sigarette passa l'ultimo ostacolo. La plenaria del Parlamento europeo approva a stragrande maggioranza la nuova direttiva tabacco: 514 sì, 66 no e 58 astenuti. Dati i due anni di tempo agli stati per recepirla, entro la prima metà del 2016 entrerà in vigore. E regolamenterà anche la sigaretta elettronica, nel senso che lascerà ai singoli Paesi il diritto di regolarla come vogliono, dalla scelta dei punti di vendita a quella di permettere di "vaporare" nei luoghi pubblici o no, ma imporrà gli avvisi per i rischi sulla salute anche per le e-cig e dovranno essere rispettati alcuni standard di produzione. Contro la nuova legge l'industria ha tentato un assalto finale, ma è rimasta anche la misura più tenuta: i Paesi che lo vorranno potranno introdurre il cosiddetto pacchetto neutro. Per le sigarette elettroniche, se si presenteranno come presidi medici dovranno essere sottoposte alle autorizzazioni del caso e vendute in farmacia (come avviene già in 15 nazioni, tra cui Germania, Francia e Belgio). Quelle considerate "prodotto di consumo", con un tenore di nicotina fino a 20 mg/ml e cartucce fino a 10 ml, pari a un pacchetto di sigarette normali, si potranno vendere dove ogni Paese deciderà. Bersaglio principale della direttiva, però, il fumo tradizionale. Non solo di sigarette, ma anche i sigari ed il tabacco da rollare. Per le sigarette arriveranno le immagini-choc sui pacchetti: assieme agli ormai tradizionali messaggi si espanderanno sul 65% della superficie. E la marca sarà relegata nella parte bassa della confezione. Poi, stop ai pacchetti da 10 che piacciono tanto ai ragazzi, abolizione - entro otto anni - delle micidiali sigarette al mentolo e (in tempi più brevi) anche di quelle con altri aromi, indicazione degli ingredienti sui siti dei produttori, introduzione di una lista positiva degli additivi che si possono usare. Salve le sigarette slim ma saranno vietati i pacchetti piccoli (che non hanno dimensioni sufficienti per le immagini) o che si fanno attrattivi perché camuffati da confezioni di profumo o da stick di rossetto. Tutti provvedimenti che puntano a scoraggiare i giovani dal vizio considerato la "prima causa evitabile di danno alla salute" in Europa. Che pesa sulle casse dei sistemi sanitari nazionali e che provocherebbe, contando tutte le malattie che vengono messe in relazione al fumo, morti all'anno. Secondo la Commissione l'effetto sarà un calo del 2% del consumo di tabacco in 5 anni, pari a circa 2,4 milioni di fumatori in meno nella Ue, con un risparmio di 506 milioni di euro l'anno in assistenza sanitaria. Il Tea Party compie cinque anni: ha spostato a destra il baricentro del Gop Il Tea Party compie cinque anni. Il movimento ultra-conservatore anti-tasse, croce e delizia del partito repubblicano, è nato infatti proprio il 27 febbraio del 2009, appena un mese dopo l'insediamento di Barack Obama alla Casa Bianca. Quel giorno, si organizzarono manifestazioni di protesta in tantissime città americane. In tutto circa 30mila persone sfilarono contro l'eccessiva presenza dello Stato nell'economia, contro le tasse e ogni tipo di regolamentazione pubblica, contro la presenza del governo nella loro vita quotidiana. Un movimento popolare, che in questi anni ha condizionato fortemente la politica del Grand Old Party, nacque sulle orme del celebre partito del tè, quello creato dai patrioti americani, protagonisti del celebre atto di disobbedienza civile, la distruzione delle navi inglesi che trasportavano tè. Era il 16 dicembre 1773 a Boston, e quello fu il gesto, la scintilla che fece scoppiare poi la rivoluzione americana. Moltissimi anni dopo, il 19 febbraio del 2009, in un Paese ancora scosso dalla storica elezione del primo afroamericano alla Casa Bianca, Rick Santelli, un commentatore della Cnbc, dal palco della Chicago Board of Trade, lanciò la sua filippica contro il governo federale, alle prese con la lotta alla crisi. Quel giorno lancio la ribellione fiscale, disse che i cittadini americani, i contribuenti spremuti dallo Zio Sam, avevano bisogno di riunirsi e organizzarsi in un moderno Tea Party. Da quel giorno, fu questo movimento di neo-patrioti a guidare la protesta di piazza contro Obama, raffigurato spesso come Hitler o Stalin. L'anno dopo, alle elezioni di midterm del 2010, moltissimi di loro entrarono a Capitol Hill. E con la loro irruenza hanno spinto spesso il Partito dell'elefantino su posizioni estremiste, contribuendo alla paralisi della legislazione che si è registrata questi anni. Eurozona, la Repubblica Ceca non vede l'ora di entrarci... È proprio vero che chi ha i denti non ha il pane e che chi ha il pane non ha i denti: le prossime elezioni europee si presentano come un referendum sull'euro, ma mentre tutti fanno a gara a chi spara più forte contro la moneta unica, la Repubblica Ceca la vuole. Ha appena adottato il fiscal compact, l'accordo sulla disciplina di bilancio senza la Gran Bretagna, ed ora vuole entrare nell'euro al più presto, perché «chi lo critica lo fa perché ha paura delle cose sconosciute, mentre in realtà è stato un elemento di stabilizzazione nella crisi». A dirlo, nel suo intervento d'onore davanti alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, il presidente Milos Zeman. 69 anni, ex leader del partito socialdemocratico ceco, fondatore nel 2009 del Partito dei diritti, terzo presidente della Repubblica dopo la secessione dalla Slovacchia e successore di Vaklav Klaus, Zeman ha annunciato la svolta affermando che il suo Paese è entrato in quel trattato intergovernativo sulla disciplina di bilancio che la Germania volle due anni fa come condizione per creare il fondo salva-stati Esm. Praga, con il governo euroscettico di centro-destra di Petr Necas, ne era rimasta sdegnosamente fuori, come Londra. Caduto Necas a giugno scorso per una serie di scandali, ecco la conversione con il governo guidato da gennaio scorso dal giovane socialdemocratico Bohuslav Sobotka. Conversione in realtà parziale, perché i liberali che sostengono il governo di centrosinistra, tanto filo-euro non sono.

5 VENERDì 28 FEBBRAIO 2014 Secolod Italia 5 Parte la sfida della triatleta italiana: chilometri in bici in 3 mesi I suoi modelli di riferimento sono il ciclista Marco Pantani e Simone Moro, l'alpinista impegnato in questo periodo sull'himalaya nell'ascensione invernale del Nanga Parbat. Lei si chiama Paola Gianotti, trentaduenne ciclista e alpinista di Ivrea costretta, un paio di anni fa, a lasciare il lavoro. E' lì che ha preso una decisione radicale: fare il giro del mondo in bici. L'8 marzo parte da Ivrea per pedalare attraverso Europa, Sud e Nord America, Australia, Asia: 30mila chilometri da percorrere in 145 giorni, sempre pedalando. Se ce la farà, sarà un primato da Guinness: Paola Giannotti sarebbe la seconda donna al mondo a riuscirci dopo la greca Juliana Bhuring, che ci riuscì nel «Chi me lo fa fare? Il senso della sfida - ha spiegato ieri al Museo del Cinema di Torino, dove ha presentato l'impresa -. Io non sono una professionista, gestivo una società a Ivrea che organizzava eventi. Poi con la crisi abbiamo chiuso. Ma non l'ho vissuta come una sconfitta, semmai come un'occasione per reinventarmi. E l'occasione è venuta». L'occasione, come la chiama lei, si C'è chi, potendo, preferisce non sapere. E chi, invece, pagherebbe qualsiasi cifra pur di sapere il proprio futuro. Meglio: conoscere il rischio di morire di qualunque malattia. E ora arriva un test sul sangue ideato proprio per misurare il rischio di un individuo di morire per qualunque malattia nel giro di cinque anni dall'esecuzione del prelievo. Il test, sviluppato nell'ambito di una ricerca pubblicata sulla rivista PLOS Medicine, si basa sulla presenza in certe concentrazioni di quattro molecole nel sangue, quattro cosiddetti "bioindicatori", chiamati albumina, Alfa 1-glicoproteina acida, citrato e particelle lipopotreiche a densità molto bassa di una determinata dimensione. Di queste quattro molecole, solo l'albumina era stata già associata al rischio di morte in precedenti studi. Il lavoro è importante perché per la prima volta evidenzia chiama Keep Brave, letteralmente tieni duro". Un progetto messo a punto con la collaborazione del Politecnico di Torino e della Sapienza di Roma, e sostenuto dal Gruppo Giovani Imprenditori. «Mi sono allenata specificamente per questo, con l'aiuto di medici ed esperti. Dovrò fare 220 chilometri al giorno, e abbiamo messo a punto un piano preciso per questo». Partenza da Ivrea verso la Costa Azzurra, quindi tappe "misurate" fino a Lisbona (2.864 chilometri). Da qui, trasferimento in aereo verso il Sud America, con tappe sulle Ande e risalita verso il Esame del sangue predice il rischio di morte entro 5 anni la possibilità di stabilire con un semplice prelievo di sangue il rischio di morire nel giro di pochi anni dall'esame di persone sane, scovando anche quegli individui solo apparentemente in salute ma che, invece, covano qualche problema dalle conseguenze fatali per l'immediato futuro. Per arrivare a selezionare i quattro bioindicatori i ricercatori hanno usato un metodo, sviluppato in Finlandia che si chiama spettrometria a risonanza magnetica nucleare, che consente di esaminare centinaia di molecole presenti nel sangue in diverse concentrazioni, il tutto in poco tempo e in maniera costo-efficace. Usando la metodologia su campioni di sangue di 17 mila persone tutte in buona salute all'inizio dello studio, gli esperti sono arrivati a individuare i 4 bioindicatori del rischio di morte a cinque anni. In pratica gli esperti hanno visto che determinate concentrazioni di quelle Nordamerica per chilometri. Traversata americana coast-to-coast dalla Florida alla California per chilometri, poi trasferimento aereo prima in Australia (dove la recordwoman sarà attesa da chilometri), quindi in Asia, dove Paola Gianotti prevede di risalire dalla Malesia alla Turchia per complessivi chilometri. In tutto, stando a questa tabella, chilometri. Fatti pedalando. «La mia non è una fuga, è una scelta - sottolinea Paola Gianotti -. Non so come tornerò, spero più forte, arricchita a livello mentale, culturale e sportivo». Nell'impresa sarà assistita da un camper e due collaboratori che si occuperanno della logistica. Ma dovrà essere lei curare la bici, che le è stata realizzata appositamente, in acciaio, dalla Cinelli. «Partiamo con una scorta di 70 treni di gomme Michelin. Prevedo tappe di 5 ore al mattino e 5 ore al pomeriggio, dipenderà dal terreno. Paola Gianotti ha esperienze di endurance e di alpinismo. Nel triathlon ha attraversato a nuoto la Baia di San Francisco dall'isola di Alcatraz. Nell'alpinismo, tra le altre ha scalato montagne come l'acongagua (Ande argentine) e il Kilimagiaro. quattro molecole nel sangue di un individuo corrispondevano ad un certo rischio di morire entro cinque anni dal prelievo di sangue effettuato. I risultati del test del sangue restano validi indipendentemente dall'età anagrafica del soggetto e da eventuali fattori di rischio individuali quali fumo, obesità, sedentarietà. Ciò che è particolarmente interessante è che questi marcatori riflettono il rischio di morire per malattie di tipo molto diverso tra loro, come le malattie cardiache o il cancro. La migliore App celebra la moda del selfie Perfino Papa Francesco non ha resistito. E si è fotografato assieme a un gruppo di studenti. Il "selfie", l'autoscatto con il cellulare, è diventata oramai una moda. E dunque gli sviluppatori di App per Apple e Android hanno cercato, in tutte le maniere, di sfruttare questa mania sociale. O, quantomeno, di rendere il gesto più semplice. Dunque un autoscatto naturale, senza essere costretti a complicati contorcimenti. A Barcellona, dove si sta svolgendo il Mobile World Congress, la manifestazione-evento annuale dedicata ai dispositivi mobili, un appuntamento irrinunciabile per gli addetti ai lavori, l'attenzione è tutta catalizzata dalla più recente App giudicata la migliore del Si chiama CamMe, ovvero "fotografami". Ed è l'estensione naturale del "selfie", il classico uovo di Colombo. Un'applicazione, basata sulla videoanalisi e sui sistemi di riconoscimento gestuale, che consente di fare autoscatti senza, necessariamente, tenere in mano il telefono, andando, quindi, ben oltre la distanza del proprio braccio. Proprio come una vera macchina fotografica dotata di autoscatto. Basta posizionare il dispositivo in maniera stabile anche ad una distanza di tre metri, poi ci si posiziona davanti all'obiettivo e l'app riconosce alcuni gesti che consentono di attivare l'autoscatto. Sollevando la mano, infatti, si attiva una specie di countdown - proprio come una macchina fotografica - e dopo qualche secondo l'applicazione scatta la foto, lasciando così al protagonista del 'selfie' tutto il tempo di mettersi nella migliore posizione.

6 6 Secolod Italia VENERDì 28 FEBBRAIO 2014 Parco della Laguna di Venezia: Berlato (Ppe-Fi) chiede la verifica sulle risorse comunitarie utilizzate «Stiamo lavorando. Attendiamo solo di vedere le carte per strutturare il nostro progetto sul modello di quanto già attuato in Lombardia, dopodiché anche qui in Toscana siamo pronti a dar vita a un intergruppo a tutela della famiglia istituzionale»: lo annunciano il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Benedetti (Nuovo Centrodestra) e i Consiglieri regionali di Fratelli dʼitalia Giovanni Donzelli (capogruppo) e Marina Staccioli. I tre esponenti del centrodestra si sono incontrati con i rappresentanti dei circoli territoriali di Manif pour Tous, lʼassociazione nata in Francia in risposta alla legge che lì ha introdotto i matrimoni fra persone dello stesso L'Unione Europea, nell'ambito della realizzazione del progetto europeo Life Vimine, ha recentemente cofinanziato un progetto presentato dal Comune di Venezia assieme all'università di Padova, Dipartimento di Ingegneria Industriale, coordinatore del progetto. Gli altri partner sono il Magistrato alle acque di Venezia, il ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Consorzio di Bonifica di Acque Risorgive, Agenda 21 Consulting, AttivaMente Cooperativa Sociale Onlus, Selc Scietà Cooperativa, Foundation for sustainable Development (Olanda). «Parrebbe che alcuni dei destinatari delle risorse comunitarie avessero utilizzato una parte di queste per propagandare e favorire l'istituzione del Parco della Laguna Nord di Venezia scrive lʼeuroparlamentare del Ppe-Fi Sergio Berlato in unʼinterrogazione alla Commissione Europea per la verifica della regolarità sull'utilizzo delle risorse comunitarie - Parrebbe addirittura che, utilizzando le risorse dell'unione Europea, venisse distribuita una modulistica predisposta in modo tale da indurre volutamente e subdolamente i cittadini a rispondere in modo predeterminato, allo scopo di dimostrare una presunta condivisione al progetto di istituzione del Parco della Laguna Nord di Venezia. Non risulta che l'unione Europea, neppure attraverso il progetto Life Vimine, voglia in alcun modo favorire l'istituzione del Parco della Laguna di Venezia sottolinea Berlato - proposta di Parco che è già stata ripetutamente e palesemente avversata dalla stragrande Toscana, centrodestra unito in difesa della famiglia tradizionale sesso ma che ha messo radici anche in Italia e in Toscana. E qui qualcosa su cui appuntare lʼattenzione cʼè: si tratta del progetto Omofobia, transfobia e bullismo", finanziato dalla Regione e rivolto ai ragazzi della scuola primaria e secondaria con tanto di patrocinio dellʼufficio scolastico regionale e il coordinamento dellʼavvocatura per i diritti Lgbti. «Io sono convinto spiega Benedetti che la scuola certo debba essere il primo ente promotore dei principi di uguaglianza, rispetto e tolleranza, ma nella consapevolezza che lʼarticolo 30 della Costituzione attribuisce ai genitori il diritto di scegliere il tipo di educazione da impartire ai figli». «Per questo concludono Benedetti, Donzelli e Staccioli tutti noi maggioranza degli abitanti di Venezia e delle categorie economiche e sociali locali». Per questi motivi lʼeuroparlamentare chiede alla Commissione europea «di verificare il legittimo utilizzo delle risorse comunitarie, dal momento che la tutela del territorio e dell'ambiente si può ottenere senza necessariamente istituire parchi e senza imporre vincoli insostenibili, come quelli previsti dalla legge statale italiana sulla aree protette n. 394/91 e la Legge regionale 40/1984», chiedendo altresì un intervento «per evitare che qualcuno possa distrarre illegittimamente risorse pubbliche per propagandare e per favorire l'istituzione di un parco che nessuno vuole, tranne una sparuta minoranza di soggetti che sembrerebbero voler garantire interessi di pochi a scapito della stragrande maggioranza dei cittadini che vogliono concepire le ricchezze naturali come una opportunità per le popolazioni umane residenti e non certo per imporre vincoli insostenibili che, oltre a mortificare le attività economiche e sociali, finirebbero inevitabilmente per favorire l'abbandono del territorio da parte di chi, non per moda ma per necessità, ha difeso l'ambiente preservandolo dalle aggressioni di chi vuole favorire le speculazioni edilizie». ci sentiamo di dover condividere pubblicamente le perplessità sollevate da Manif pour Tous che, in questo progetto e nella sua gestione, ravvisa il forte rischio della diffusione di una visione parziale e legata allʼideologia Gender delle questioni legate alla sessualità». Zingaretti copia Vendola: stesso logo per promuovere il Lazio «Zingaretti vuole copiare Vendola a quanto pare non solo nella imbarazzante gestione sanitaria, ma ora anche nel logo che dovrebbe promuovere il Lazio nel mondo. E per la nostra Regione ecco arrivare lʼennesima figuraccia su scala globale, peraltro costata migliaia di euro ai cittadini del Lazio», così dichiara Fabrizio Santori, consigliere di La Destra alla Regione Lazio, nel commentare lʼarticolo di che smaschera il plagio subito dalla Regione Puglia tramite l'associazione turistica enogastronomica «Quattro rombi che racchiudono altrettanti simboli di punti di forza del territorio, con gli stessi identici colori (verde, rosso, arancione e blu) che utilizzò la Regione Puglia per promuovere il territorio. Ma non solo: se il pay-off del marketing era Scopri la Puglia", quello della nostra Regione è Lazio, eterna scoperta". Non è un caso che alla presentazione ci fosse come testimonial Enrico Brignano, proprio perché troppo ci sarebbe da ridere se non fosse che invece cʼè da disperarsi per la figuraccia di Zingaretti su cui faremo chiarezza in merito ai costi sostenuti per questo concorso copia e incolla". Anche perché una Regione come il Lazio, che annovera Roma e altre inestimabili bellezze nel suo patrimonio, vive di turismo e di un marketing che sappia con competenza ed efficacia promuoverlo adeguatamente», conclude Santori.

7 VENERDì 28 FEBBRAIO 2014 Secolod Italia 7 Arte, da Parma la ricetta anti-crisi: «Investire sul bello rende più del mattone» Luca Maurelli Sul pezzo più pregiato aleggia un alone di mistero che trasformerà il giro tra gli stand della Fiera di Parma in una sfida tra chi ha più occhio, sensibilità e cultura. Negli spazi di Mercanteinfiera sarà esposto un dipinto del '500 di grande valore, raffigurante una scena sacra il cui paesaggio è allo studio dei massimi esperti di paesaggi rinascimentali chiamati dallo Studio Peritale Rosati Verdi Demma a certificarne percorso e originalità. Ma sul nome del pittore cʼè la stessa coltre di mistero che grava sul terzo segreto di Fatima. Si esagera, certo, ma provate a chiedere notizie a Ilaria Dazzi: «Su questo non posso dire nulla», dichiara la brand manager dellʼevento, che ogni anno crea una passerella di livello internazionale sullʼantiquariato, il modernariato, il vintage e il design targato Italia. Dallʼ1 al 9 marzo Parma diventerà lʼepicentro dellʼarte europea, con volumi di visitatori e di traffico commerciale da fare invidia alle principali rassegne mondiali internazionali. E la crisi? La recessione? La scarsa propensione allʼinvestimento? «Il mercato dellʼarte e dellʼantiquariato, in realtà, non risente in modo pesante della crisi economica perché i quadri, gli arredi, il mobilio, vengono considerati beni-rifugio più che beni-voluttuari, qualcosa in cui investire per motivi estetici ma anche economici, anche più del mattone», spiega la Dazzi, che sottolinea il grosso lavoro fatto questʼanno da Fiera di Parma per at- tirare in Italia i grossi investitori internazionali. «Ospiteremo decine di buyers russi, in particolare, da sempre interessati ai pezzi di antiquariato di fine Settecento e inizio Ottocento, ma anche alle ceramiche, porcellane, vetri, lampadari. Ma cʼè grande interesse, e ne ospiteremo tanti, anche degli operatori turchi, che amano i pezzi unici più pregiati e dallo stile ridondante, tipo barocco, mentre gli americani, anchʼessi massicciamente presenti a Mercanteinfiera, si orientano più sul design griffato, legato al made in Italy», spiega an- cora la brand manager della Fiera. Anche Marisa Addomine, perita dʼarte e consulente della Fiera di Parma, fa unʼanalisi molto sincera del mercato dellʼarte e del design, sottolineando che i problemi non mancano ma che non riguardano, per esempio, i grandi marchi del design. La Addomine punta un faro soprattutto sui buyers indiani e cinesi, anchʼessi molto presenti nella rassegna parmense. «Quello è un mercato in grande espansione per il nostro export, gli indiani sono grandi intenditori dʼarte, sono amanti della pittura e in particolare adorano gli impressionisti, ma anche il mobilio europeo, francese, appariscente, molto decorato. In questo sono diversi dai cinesi che invece prediligono manifatture essenziali, molto vicine a quello stile Ming che noi gli abbiamo copiato in passato», spiega la Addomine. E la crisi? «La concorrenza sul lusso non è tra lʼarte e le barche, perché lʼinvestimento nel bello è anche culturale. Ma oggi il compratore non vuole strapagare e ha più possibilità di fare lʼaffare: venuta meno pian piano la tradizione familiare del passaggio ereditario delle case, insieme, purtroppo, allo stesso concetto di famiglia, si sono moltiplicati sul mercato i pezzi tirati fuori dalle cantine dai rigattieri, roba di grande valore e gusto che è finita sul mercato, magari salvata da una discarica. E che anche a Parma, per fortuna, finirà di nuovo in vetrina». Due cult della commedia brillante in scena a Roma e una Serata futurista a Milano Un'offerta teatrale in grande stile si prospetta nel fine settimana sui maggiori palcoscenici italiani. La grande serata futurista' di Massimiliano Finazzer Flory è di scena a Milano. La più grande avanguardia italiana torna a vivere al Piccolo Teatro Studio. Un'antologia di testi che mescola la ' Fondazione e Manifesto del Futurismo (1909) e il Manifesto dei drammaturghi futuristi (1911); le parole in libertà di Marinetti e le dichiarazioni programmatiche di Giovanni Papini; le musiche dei due compositori che più si sono confrontati con i principi del Futurismo, Stravinsky e Sakamoto, e le luci ispirate alle indicazioni dello scenografo Enrico Prampolini. A Roma c'è l'imbarazzo della scelta tra la Sala Umberto e il Brancaccio. Nella prima va in scena un classico della commedia targata Neil Simon. Lui, il marito, non ha ancora trovato le parole per confessare di essere stato licenziato. Lei, la moglie, è una donna coraggiosa. Una serata estiva a New York, l'afa, il rubinetto che perde, le vicine rumorose e l'ansia trasformata in gastrite. Fino a che i ladri non svaligiano la casa e Mel è costretto a confessare a Edna che non hanno più nulla e a rifugiarsi da un terapista. Nei panni che al cinema furono di Jack Lemmon e Anne Bancroft, Maurizio Casagrande e Tosca D'Aquino sono i protagonisti di Prigioniero della Seconda strada. Al Brancaccio, a dieci anni dalla prima edizione italiana e a più di 50 anni dal film di Billy Wilder, arriva A qualcuno piace caldo, il cult che riunì Marilyn Monroe, Jack Lemmon e Tony Curtis arriva Sugar - The Musical, l'adattamento dell'omonima commedia musicale. Nei panni della diva Monroe c'è Justine Mattera accanto a Christian Ginepro. Al Bellini di Napoli Elio De Capitani torna a Tennessee Williams firmando la regia di Improvvisamente l'estate scorsa, con Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Cristian Giammarini. Dopo Napoli e Roma, Emma Dante porta anche nella sua Sicilia, al Biondo di Palermo Le sorelle Macaluso, un affresco tutto al femminile con sette sorelle, il funerale di una di loro e i ricordi di una vita insieme. d Italia Quotidiano della Fondazione di Alleanza Nazionale Registrazione Tribunale di Roma N del 23/2/76 Vicedirettore Responsabile Girolamo Fragalà Editore SECOLO DʼITALIA SRL Fondatore Franz Turchi Consiglio di Amministrazione Tommaso Foti (Presidente) Alberto Dello Strologo (Amministratore delegato) Alessio Butti Antonio Giordano Antonio Triolo Ugo Lisi Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Amministrazione Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: Abbonamenti Via della Scrofa Roma tel. 06/ mail: La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla legge 7 agosto 1990 n. 250

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia

Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e sito web Regione Lombardia) Gruppo Lega Nord restituisce residui scorsa

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Promuovere il Brand Italia in Germania: si parte da Francoforte giugno 26, 2014

Promuovere il Brand Italia in Germania: si parte da Francoforte giugno 26, 2014 Promuovere il Brand Italia in Germania: si parte da Francoforte giugno 26, 2014 La Settimana Italiana è ormai un appuntamento fisso nell estate di Francoforte sul Meno, la capitale economica della Germania.

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

LE SFIDE DELLA SANITÀ AMERICANA

LE SFIDE DELLA SANITÀ AMERICANA INTRODUZIONE Di norma gli autori di un libro evitano di spiegare ai lettori com è nata l idea della loro creatura, come questa si è sviluppata e si è trasformata in un prodotto editoriale. Non lo fanno

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO Restiamo in Italia e parliamo del Fondo Italiano Investimenti, istituito, nato un anno e mezzo fa.

MILENA GABANELLI IN STUDIO Restiamo in Italia e parliamo del Fondo Italiano Investimenti, istituito, nato un anno e mezzo fa. FONDO ITALIANO Di Claudia Di Pasquale MILENA GABANELLI IN STUDIO Restiamo in Italia e parliamo del Fondo Italiano Investimenti, istituito, nato un anno e mezzo fa. DAL TG1 del 15/11/2010 Presentato oggi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Pontificia Basilica Collegiata S. MARIA DELL ELEMOSINA Parrocchia Matrice Santuario Mariano Biancavilla SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Omelia del Prev. Agrippino Salerno 22-06-2014 Cari fratelli e sorelle!

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Ti presento il POR FESR

Ti presento il POR FESR UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale CONCORSO ALLA SCOPERTA DEL POR LOMBARDIA. Seconda edizione Ti presento Guida alle tematiche del concorso Alla scoperta del POR Lombardia 1 1. La politica

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

45 Atlante Politico. Indagine Demos & Pi per la Repubblica

45 Atlante Politico. Indagine Demos & Pi per la Repubblica 45 Atlante Politico Indagine Demos & Pi per la Repubblica Rapporto, ottobre 2014 NOTA INFORMATIVA L'Atlante Politico è realizzato da Demos & Pi per La Repubblica ed è curato da Ilvo Diamanti, insieme a

Dettagli

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort.

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort. 1 Vervollständigt mit dem Indikativ Präsens der vorgegebenen Verben. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in Francia.

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. 15 novembre 2013. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. 15 novembre 2013. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA 15 novembre 2013 Sommario: Rassegna Associativa Rassegna Sangue e Emoderivati 2 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 7 Prime Pagine 15 Rassegna sangue e emoderivati

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

IL DEPOSITO Di Giuliano Marrucci

IL DEPOSITO Di Giuliano Marrucci IL DEPOSITO Di Giuliano Marrucci MILENA GABANELLI IN STUDIO Invece sulla questione dei rigassificatori non c è dubbio che dovremmo averne qualcuno e qui c è una storia che è proprio tutta italica. da A

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Registro 6 COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Consigli per gestire contenuti e pubblico creando un magazine di successo TIPS&TRICKS DI SIMONE SBARBATI INDEX 3 5 8 13 15 Introduzione Senza nome resta (sempre)

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR.

SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco. (Confucio) Numero 3 SEDUTA DEL 15.02.2011: ti racconto la mia esperienza al CCR. Nell ultima seduta del Consiglio sono state graditissime ospiti

Dettagli

N u o v a v i t a, n u o v o l a v o r o. ho vinto la crisi in tempi record

N u o v a v i t a, n u o v o l a v o r o. ho vinto la crisi in tempi record N u o v a v i t a, n u o v o l a v o r o ho vinto la crisi in tempi record Daniel Bellini e Milena Savic: sono protagonisti della storia da fast reaction della prossima pagina. Sì, la crisi va veloce e

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Rilevazione 25 Novembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Le notizie della settimana: la Sardegna concentra tutta l attenzione L alluvione

Dettagli

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE Ciao Mario come stai? Abbastanza bene, grazie. Ti presento il mio amico John. Da dove viene John? John è Canadese ed è in Italia

Dettagli

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia

PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia PARROCCHIA S. BARTOLOMEO CARUGO SOGNI E REALTA Foglio di comunicazione e fraternità Ciclostilato in proprio del 4 maggio 2014 - www.parrocchiacarugo.it PAPA FRANCESCO - Nessuna paura della gioia Ci sono

Dettagli

La Biennale 2015. A Genova, dal 5 al 7 giugno 2015. Cos è la Biennale della Prossimità. Chi partecipa alla Biennale della Prossimità

La Biennale 2015. A Genova, dal 5 al 7 giugno 2015. Cos è la Biennale della Prossimità. Chi partecipa alla Biennale della Prossimità La Biennale 2015 Cos è la Biennale della Prossimità La Biennale della Prossimità si svolgerà a Genova dal 5 al 7 giugno 2015. È un appuntamento nazionale dedicato interamente alle comunità locali, alle

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Sempre più aziende italiane ritornano nel Bel Paese. Cina la più colpita dal back-reshoring

Sempre più aziende italiane ritornano nel Bel Paese. Cina la più colpita dal back-reshoring 1 / 5 a S 399932 E Classifica: 468 h Crea sito cooperator-veritatis Rassegna Stampa Giornaliera Cerca Home di esempio. Pubblicato il 27 luglio 2015 da Gianni-Taeshin Da Valle Precedente Successivo Sempre

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi

Vita di campo. Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi Settembre 2013 Vita di campo Parte il progetto nelle comunità rurali. Prove di trasmissione a Radio Marconi T re giorni nelle zone rurali visitando la comunità di João do Vale casa per casa, da mattina

Dettagli

La Provincia di Foggia presente all'expo 2015

La Provincia di Foggia presente all'expo 2015 La Provincia di Foggia presente all'expo 2015 La Provincia di Foggia sarà presente all EXPO 2015 attraverso un'attività di coordinamento delle aziende e delle organizzazioni produttive del Territorio.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

LUCA CHIANCA Perché non avete accettato il finanziamento pubblico?

LUCA CHIANCA Perché non avete accettato il finanziamento pubblico? Perché non avete accettato il finanziamento pubblico? Si è deciso di completamente essere liberi innanzitutto nei confronti di qualsiasi partito politico. E anche di non avere l atteggiamento classico

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015. 27 luglio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015. 27 luglio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione LUGLIO 2015 27 luglio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 20 e il 25 luglio 2015 con metodologia CATI/CAWI

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 Carissimi Educatori, come anticipato prima di Natale con alcune informazioni sulla Festa diocesana della Pace del 16 febbraio 2014, vi proponiamo

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

Non sapevo veramente cosa aspettarmi Pensavo sarebbe stato qualcosa di simile a quello che avevo fatto a casa mia a Briarwood. Pensavo di trovare famiglie senza casa, gente povera, e senso di isolamento.

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 06 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 06 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 06 marzo 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 6 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 10 Prime Pagine Rassegna associativa

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

staminali Ricercatore su cellule

staminali Ricercatore su cellule Ricercatore su cellule staminali Ci sono molte buone ragioni per accettare questo progetto: La ricerca sulle cellule staminali embrionali offre la possibilità di accrescere le nostre conoscenze sulle cellule

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Dieci regole-base per gestire la tua presenza sui social media (Facebook in particolare)

Dieci regole-base per gestire la tua presenza sui social media (Facebook in particolare) Dieci regole-base per gestire la tua presenza sui social media (Facebook in particolare) Multimedialità, relazione, cura, notizie in anteprima: gli ingredienti giusti per non finire nel rumore indistinto

Dettagli

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA

DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA 43 ECCLESIA NONNA EUROPA DIALOGO ECUMENICO E LIBERTÀ RELIGIOSA La vista di Francesco a Strasburgo e in Turchia. Implicazioni politiche ed ecumeniche «nonna», una forte denuncia delle persecuzioni dei cristiani,

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Trento, 9 novembre 2006. DISCUSSIONE DELLA PROPOSTA DI MOZIONE n. 327. BOMBARDA (Verdi e Democratici per l Ulivo): Grazie, signor

Trento, 9 novembre 2006. DISCUSSIONE DELLA PROPOSTA DI MOZIONE n. 327. BOMBARDA (Verdi e Democratici per l Ulivo): Grazie, signor Trento, 9 novembre 2006 DISCUSSIONE DELLA PROPOSTA DI MOZIONE n. 327 BOMBARDA (Verdi e Democratici per l Ulivo): Grazie, signor Presidente. Io sono stato più parco nei consumi di tempo e quindi mi ritrovo

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli