ANICA 03 agosto 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANICA 03 agosto 2015"

Transcript

1 ANICA 03 agosto 2015

2 INDICE ANICA CITAZIONI 01/08/2015 youmovies.it 10:02 Investire nel cinema 31/07/2015 rbcasting.com 20:01 Tax Credit: investire nel cinema, convegno sabato 1 agosto a Castro... 31/07/2015 Business People NICOLA MACCANICO ORCHESTRARE il GIOCO di SQUADRA 30/07/2015 Primaonline.it 06:10 I 100autori alla politica: gli autori siano rappresentati nel nuovo management della Rai 01/08/ :57 Tax credit. Fondamentale per il cinema CINEMA 01/08/2015 Il Giornale d'italia Il ritorno di Rob Cohen, alle prese con il ragazzo della porta accanto 01/08/2015 Milano Finanza La giuria di Venezia 72 01/08/2015 La Liberta Bellocchio: «Amo il mio ultimo film, è parte di me» 01/08/2015 La Stampa - Nazionale Verdone, Albanese, Pieraccioni la lunga estate calda dei set italiani 01/08/2015 Corriere della Sera - Nazionale Nastassja nel mito 02/08/2015 Corriere della Sera - Roma Arene d'agosto 03/08/2015 Corriere della Sera - Nazionale Cinema dance 03/08/2015 Corriere della Sera - Nazionale «Senza nessuna pietà» vince il Magna Graecia Storia noir con Scarano

3 02/08/2015 Il Sole 24 Ore Cinquant'anni di rabbia 02/08/2015 La Repubblica - Napoli "Una legge sul cinema e una scuola per i giovani" 02/08/2015 La Repubblica - Nazionale Nicholas Sparks 01/08/2015 Il Messaggero - Nazionale La spia di domani? È grossa, impacciata e bravissima 01/08/2015 Il Messaggero - Nazionale Magic Mike raddoppia e dice addio 02/08/2015 Il Messaggero - Nazionale Sul set con la figlia, arriva Meryl Streep versione rockstar 03/08/2015 Il Messaggero - Nazionale Nicolas Cage eroe per caso 03/08/2015 Il Messaggero - Nazionale In quello strano aereo i passeggeri scompaiono 03/08/2015 Il Messaggero - Nazionale "Star Wars 7" esce a Natale e l'ottavo è già in produzione 02/08/2015 Il Giornale - Nazionale La guerra inedita di Stanley Kubrick 01/08/2015 Avvenire - Nazionale La SCUOLA che ha fatto l'italia 02/08/2015 Avvenire - Nazionale CINEMA Uci rileva il 46 multiplex e rafforza la sua leadership 01/08/2015 Il Manifesto - Nazionale Riflettere il mondo 01/08/2015 Il Mattino - Nazionale «Così diventiamo malvagi ma solo nei cartoon» 03/08/2015 Alto Adige - Nazionale Arriva la multisala, è guerra tra cinema 01/08/2015 Il Piccolo di Trieste - Nazionale Fasulo porta il mondo dei disabili a Locarno 01/08/2015 La Liberta Nanni Moretti primo ospite a Bobbio: per l'occasione previsto il tutto esaurito

4 TELEVISIONE 02/08/2015 Corriere della Sera - Nazionale La commedia nazionale e popolare brilla nella tv delle repliche 01/08/2015 Il Sole 24 Ore Sky sbarca sul «canale 8» 01/08/2015 La Repubblica - Nazionale Prove tecniche di terzo polo Sky si prende il canale 8 01/08/2015 La Stampa - Nazionale La fiction (e non solo) di casa a Torino Mai tante produzioni come nel /08/2015 Il Tempo - Nazionale Palinsesti da buttare D'estate la tv generalista perde la sfida digitale 01/08/2015 ItaliaOggi CHESSIDICE IN VIALE DELL'EDITORIA 01/08/2015 Milano Finanza Va in onda un tris d'assi 01/08/2015 Milano Finanza Netflix? Non ci fa paura 02/08/2015 Il Mattino - Nazionale «Una censura preventiva ma noi portiamo lavoro» 31/07/2015 Repubblica.it Riccardo Tozzi: "Napoli fucina di talenti"

5 ANICA CITAZIONI 5 articoli

6 01/08/ :02 Sito Web youmovies.it Investire nel cinema pagerank: 2 Sabato 1 agosto presso il Castello Aragonese, nell'ambito del X PREMIO CASTRUM MINERVAE, promosso dal Comune di Castro, si tiene il Workshop 'Tax credit esterno - Un beneficio fiscale per le imprese che vogliono investire in cultura', in collaborazione con Mibact, Apulia Film Commission, Confindustria Puglia, Distretto Produttivo Puglia Creativa, Puglia Sviluppo, ANICA e 100 autori. 'Tax credit e fondi regionali hanno di gran lunga sopravanzato l'intervento diretto dello Stato per la produzione audiovisiva. Per questo la riflessione che accompagna il premio Castrum Minervae è utilissima in questo momento. Gli impatti sul territorio dei fondi regionali raggiungono, come dimostrano in questi giorni le graduatorie del Film Fund dell'apulia Film Commission, moltiplicatori di 5 a 1', afferma il Presidente della AFC, il regista Maurizio Sciarra, che inoltre sottolinea: 'A fronte di un investimento di 1,4 milioni di euro si prevedono spese sul territorio pari ad oltre 7 mln, 436 professionisti pugliesi impiegati e 332 giornate di lavorazione complessive. Una ridefinizione del tax credit, l'apertura di uno sportello regionale gestito di concerto con le associazioni imprenditoriali presenti sul territorio, possono stabilizzare il comparto dell'audiovisivo in Puglia e confermare questa industria come la più redditizia e innovativa di una regione che si rilancia nel mondo". ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/2015 6

7 31/07/ :01 Sito Web rbcasting.com Tax Credit: investire nel cinema, convegno sabato 1 agosto a Castro... Sabato 1 agosto presso il Castello Aragonese, nell'ambito del X Premio Castrum Minervae, promosso dal Comune di Castro, si tiene il Workshop "Tax credit esterno - Un beneficio fiscale per le imprese che vogliono investire in cultura", in collaborazione con MiBACT, Apulia Film Commission, Confindustria Puglia, Distretto Produttivo Puglia Creativa, Puglia Sviluppo, ANICA e 100autori. "Tax credit e fondi regionali hanno di gran lunga sopravanzato l'intervento diretto dello Stato per la produzione audiovisiva. Per questo la riflessione che accompagna il premio Castrum Minervae è utilissima in questo momento. Gli impatti sul territorio dei fondi regionali raggiungono, come dimostrano in questi giorni le graduatorie del Film Fund dell'apulia Film Commission, moltiplicatori di 5 a 1", afferma il Presidente della AFC, il regista Maurizio Sciarra, che inoltre sottolinea: "A fronte di un investimento di 1,4 milioni di euro si prevedono spese sul territorio pari ad oltre 7 mln, 436 professionisti pugliesi impiegati e 332 giornate di lavorazione complessive. Una ridefinizione del tax credit, l'apertura di uno sportello regionale gestito di concerto con le associazioni imprenditoriali presenti sul territorio, possono stabilizzare il comparto dell'audiovisivo in Puglia e confermare questa industria come la più redditizia e innovativa di una regione che si rilancia nel mondo". - See more at: ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/2015 7

8 31/07/2015 Pag. 45 N.8 - agosto 2015 tiratura:60000 Warner Bros. Pictures Italia NICOLA MACCANICO ORCHESTRARE il GIOCO di SQUADRA ANCHE COSÌ - SECONDO IL MANAGING DIRECTOR THEATRICAL & STRATEGIC MARKETING DELLA MAJOR USA - SI PRESERVA L'ANIMA DELLE IMPRESE. ALMENO DI QUELLE SANE, CHE FUNZIONANO COME UN ORGANISMO VIVENTE IN CONTINUA EVOLUZIONE, E PER LE QUALI LA SOMMA DEI SINGOLI FA PIÙ DEL TOTALE. A CONDIZIONE CHE CHI LE DIRIGE... LINDA PARRINELLO FOTO DI DANIELE CRUCIANI Èla più italiana delle multinazionali Usa del cinema. Sembra un paradosso, ma non lo è, perché dell'italianità delle sue attività ha fatto una leva importante del proprio business, fino a decretarne la leadership incontrastata sul mercato tricolore. Merito di un management che oltre a conoscere bene la sua offerta, si è immerso nello studio delle opportunità presenti nel nostro particolare contesto. Nicola Maccanico, 43enne romano, una laurea in Giurisprudenza, è attualmente Managing Director Theatrical & Strategic Marketing di Warner Bros. Italia, nonché vice presidente di Civita (associazione che si occupa di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale del nostro Paese) e a.d. di Anica Servizi (società di servizi dell'associazione nazionale dell'audiovisivo); entrato in azienda a soli 32 anni, ha ricoperto vari ruoli dirigenziali all'interno della major hollywoodiana che distribuisce property come, tanto per citarne alcuni, Batman piuttosto che Superman, e per conto di Sony, Spiderman e la serie di 007. Così come ha prodotto vari film firmati da Verdone, Soldini, Castellitto, Lucchetti e Vanzina, solo per fare degli esempi. Si tratta quindi di una realtà piuttosto composita, una multinazionale che - in virtù del proprio core business - sa anche parlare locale, facendo evolvere strutture, approcci e leadership. Come? Ce lo spiega il suo Managing Director. Secondo un certo punto di vista, ogni azienda va considerata come un organismo vivente, composto da più parti che svolgono ognuna una funzione differente, il cui dato di insieme è ben più alto della loro semplice somma. Condivide? L'impresa è un organismo vivente in quanto formata da una collettività di persone. Che un'impresa abbia un valore superiore alla somma dei singoli che la compongono non è invece scontato, in quanto ciò costituisce di fatto la differenza tra un'azienda che funziona e una che non funziona. Sono d'accordo, quindi, nell'affermare che le imprese virtuose sono degli organismi viventi la cui somma dei singoli fa più del totale, ma in quelle che lavorano meno bene capita invece esattamente l'opposto. E cosa fa in modo che il totale sia superiore alla somma delle singole unità? Per accrescere la performance di un gruppo di lavoro occorre un impegno strutturato del management, che deve saper mettere insieme le persone per attivare un modello di collaborazione solido. La condivisione professionale non è un riflesso automatico, ma frutto di un lavoro costante che parte dalla comunicazione degli obiettivi che l'azienda si pone e di come intende perseguirli. Sono proprio i modelli di comunicazione e interazione a fare la differenza tra un'azienda capace di moltiplicare il valore delle unità che la compongono e un'altra che piuttosto sottrae a esse valore. Nello sport esistono molti riferimenti utili al riguardo: le squadre organizzate che si aiutano e trovano un modello di collaborazione virtuoso sono vincenti spesso oltre i naturali rapporti di forza. Si tratta di un lavoro e una responsabilità a sé stanti principalmente in capo ai dirigenti, e il manager che li trascura non fa appieno il suo dovere». Quindi, la capacità di un manager di saper far lavorare in sintonia la propria squadra costituisce la conditio sine qua non. Ma come è dovuto evolvere questo approccio alla luce dei cambiamenti imposti alle imprese dalla crisi economica, che ha creato mercati sempre più competitivi ma meno performanti? «In un contesto in cui bisogna creare valore e ottenere di più spendendo meno, questo concetto diventa ancora più centrale. È talmente essenziale da diventare a volte la discriminante tra un'azienda che ce la fa e una che deve invece arrendersi. Inoltre è sempre utile ricordare che esistono sostanzialmente due modelli di leadership. Il primo è più "centralizzato" e tende strutturalmente ad affermare la propria indispensabilità, circondandosi di persone fidate, ma che non possano fare ombra. Il secondo ha un approccio più coinvolgente, e tende a rappresentare il manager come primus inter pares, una figura che lavora molto in termini motivazionali innescando meccanismi di crescita tra chi lavora insieme a lui. Nell'epoca complessa in cui viviamo sarebbe più funzionale il secondo approccio, ma purtroppo continua a essere il meno adottato per ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/2015 8

9 31/07/2015 Pag. 45 N.8 - agosto 2015 tiratura:60000 ovvi motivi». Esercitare la leadership è diventato più difficile? In assoluto oggi esercitare la leadership è un esercizio più complesso, perché bisogna districarsi all'interno di un mondo che ha delle pressanti richieste quantitative. Ma non è diventato più difficile lavorare, bensì offrire qualità nel lavoro. Ecco che allora la vera sfida è individuare le priorità, la propria mission professionale, e perseguirla; altrimenti si rischia di essere travolti dalla mole delle cose da fare. Un bravo manager deve saper mettere ordine nella vita delle persone che lavorano per lui, perciò deve essere il primo ad avere le idee chiare relativamente alle proprie priorità. Ed è sempre più complicato: personalmente 10 anni fa non lavoravo meno, approfondivo di più le cose che facevo, perché avevo più tempo a disposizione per pensarle. Come vi siete mossi in Warner per reagire a questa "emergenza competitiva"? Ho letto di una riorganizzazione aziendale... Bisogna distinguere: Warner si è integrata, passando da un modello divisionale nel quale c'era - come dire - un rapporto di vicinanza, ma non di collaborazione continuativa tra cinema, home entertainment, televisione e licensing, a un modello integrato, che principalmente è rappresentato da un marketing unico, ma anche da una nuova struttura organizzativa che ci fa competere sul mercato in maniera unitaria. E questo però non è un effetto della crisi, ma dell'evoluzione del business dell'audiovisivo. Quindi, ci sarebbe stata a prescindere? Sì, perché meglio si adatta all'universo digitale nel quale ci stiamo immergendo, in cui servono velocità decisionale e flessibilità. La crisi è intervenuta su questa riorganizzazione esclusivamente stressando il rapporto tra obiettivi attesi e disponibilità di risorse. Ma sono due aspetti che non vanno sovrapposti, in quanto l'evoluzione organizzativa è servita a Warner per essere pronta a cogliere le sfide future con una struttura coerente. Poi, come tutte le imprese nel mondo, non solo nell'audiovisivo, abbiamo imparato a ridurre gli sprechi e a cercare di massimizzare la nostra capacità di produrre fatturato con un numero di risorse inferiori rispetto al passato. E per risorse intendo soldi e in qualche caso, purtroppo, persone». Avete, insomma, dovuto fare di necessità virtù. Appartenere a un mercato maturo come quello italiano, implica il tentativo di trovare diverse marginalità non solo attraverso la costruzione di nuove linee di ricavi, ma anche ricorrendo alla razionalizzazione delle strutture e delle spese. Coerentemente con questo principio abbiamo puntato sulla local production e sul cercare di massimizzare la potenzialità dei nostri film, mentre da un punto di vista di costi fissi e variabili siamo intervenuti per ridurli dove possibile senza compromettere le potenzialità della nostra struttura. Sul marketing si è aperto un grande tema, connesso al superamento del duopolio televisivo e alla crescita del web, che sta implicando una continua evoluzione del media mix che ci muove nella direzione di un rapporto tra investimenti e ricavi più vantaggioso. Con quali risultati? Da tre anni siamo il primo distributore cinematografico in Italia, e sotto la Presidenza di Barbara Salabè abbiamo consolidato la leadership di mercato in tutte le nostre linee di business. I nostri risultati sono il frutto della distribuzione cinematografica di Warner e Sony, della possibilità di aggiungere Medusa e Lucky Red al nostro prodotto Home Entertainment, della forza del nostro prodotto televisivo, ma anche e tengo a sottolinearlo del nostro crescente impegno sul cinema italiano. Come si struttura tale impegno? Warner ha iniziato a occuparsi di cinema italiano dodici anni fa, d'allora in poi abbiamo sviluppato know-how, stretto rapporti con produttori e artisti e alimentato le nostre competenze, tant'è che oggi lavoriamo una media di 4/5 film ogni anno. Strada facendo, abbiamo imparato a essere più attenti nella costruzione dei budget, e ci siamo evoluti nella scelta dei progetti, imponendoci una linea editoriale caratterizzante, che non insegue necessariamente il genere in voga al momento, bensì predilige storie con una struttura più solida e contemporanea. Per questo, Warner viene considerata la più italiana tra quelle cinematografiche? In cosa consiste la vostra italianità? Nell'esserci dati un gruppo dirigente molto italiano, che ha un senso profondo dell'azienda in cui lavora e dell'economia in cui opera. Certamente, anche il fatto di non esserci limitati a proporci come un semplice operatore degli interessi di Warner nel Paese, ma l'aver portato le istanze della produzione e della creatività italiane negli Stati Uniti, ha potenziato il nostro rapporto con il mercato nazionale. Consideri che Warner non fa local production in tutti i mercati in cui opera, ma solo in quelli in cui individua opportunità e pensa di avere un management in grado di saperle cogliere. Occupandosi di cinema, lei è un operatore culturale a tutti gli effetti. Come vive questa responsabilità? «Sento questa responsabilità soprattutto quando lavoriamo alla costruzione di progetti di ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/2015 9

10 31/07/2015 Pag. 45 N.8 - agosto 2015 tiratura:60000 cinema italiano, dove il nostro ruolo nella costruzione creativa del film è più strutturato. Al riguardo la nostra linea editoriale è quella di cercare sempre il grande pubblico attraverso l'individuazione di storie interessanti e con diversi piani di lettura. Vogliamo far divertire il nostro pubblico, ma anche dargli spunti di discussione. Nel mio ruolo di vice presidente di Civita, associazione non profit che si occupa della valorizzazione della cultura nel nostro Paese, questa responsabilità è ancora più diretta. Credo che gli operatori culturali debbano avere come stella polare la crescita e lo sviluppo, superando la fase della conservazione fine a se stessa del nostro patrimonio artistico e culturale. L'Oscar a "La grande bellezza" di Sorrentino ha aiutato la produzione tricolore? Certamente, stiamo cominciando ad avere un maggiore respiro internazionale. Ormai alcuni nostri autori/produttori costruiscono strutturalmente prodotti che guardano all'estero e che nascono come coproduzioni internazionali. Stiamo tornando a essere "attraenti" per la comunità internazionale, ed è una buona notizia. Per fortuna, negli ultimi anni lo Stato si è mosso per ridurre i sostegni discrezionali a supporto della cinematografia, orientandosi invece verso provvedimenti continuativi e automatici - vedi la legge Urbani e il tax credit - a supporto all'industria vera e propria, l'unica in grado di creare posti di lavoro e sostenere quest'arte. E i risultati si vedono. Finora abbiamo parlato di persone e di prodotti, ma in cosa consiste l'anima di un'azienda? Tornerei al concetto di azienda intesa come essere vivente, quindi un soggetto dinamico in perenne evoluzione. Un'azienda è sempre figlia della sua storia e delle persone che la guidano, che spesso sono poi proprio quelle che hanno contribuito e contribuiscono a scriverne la storia. Lo stile, il modo di porsi sul mercato, il suo brand, dipendono da chi la guida. Se chi la dirige sviluppa un management by fear, basato sulla paura, in quell'azienda si troveranno persone mediamente spaventate. Al contrario una guida illuminata e visionaria consentirà al corpo aziendale di apprendere la cultura del cambiamento e del mettersi in gioco. C'è un meccanismo inevitabile di osmosi dall'alto verso il basso: il modus operandi dei vertici detta il modello da seguire nel lavoro di squadra. Per questo dico che l'anima di un'azienda è un combinato disposto di storia e management contemporaneo, mentre il corpo è quello che si fa nell'esercizio quotidiano del lavoro. Se guidi per un certo periodo un'azienda, alla fine essa - nel bene o nel male - ti somiglierà. Quanto la crisi ha inciso sul rapporto di fiducia tra dirigenti e dipendenti, imprese e fornitori, banche e clienti? Winston Churchill sosteneva che l'educazione delle persone si vede quando sono sotto pressione. È chiaro che in un momento in cui ci sono meno risorse, si creano più frizioni. Ma è anche vero che la crisi è un'opportunità, perché implica cambiamenti. Ogni crisi è come la febbre, segnala che c'è qualcosa che non funziona. E noi in Italia che cosa non funziona lo sappiamo da tempo. Senza considerare che quelli che si lamentano della congiuntura spesso non sono quelli che la patiscono. La verità è che il nostro Paese ha vissuto a lungo al di sopra delle sue possibilità, concedendo garanzie e rendite di posizione, in più abbiamo una macchina statale più pesante che efficiente. Il tempo è passato e noi abbiamo continuato a far finta di nulla. Adesso si tratta di riformare tutto e di prendere la rincorsa per dare a questo Paese la possibilità di sfruttare le enormi possibilità che ha. Il cambiamento sembra avviato, è fondamentale non interromperlo. Einstein diceva che ci vuole un nuovo modo di pensare per risolvere i problemi creati da quello vecchio. C'è stato un nuovo modo di ragionare che l'ha aiutata nel fare business? Come detto, negli ultimi anni ho imparato che l'individuazione delle priorità è un elemento fondamentale nella vita come nel lavoro. Prima di agire, bisogna darsi un piano, e per farlo occorre innanzitutto difendersi da tutta una serie di distrazioni costanti che minacciano di farci perdere l'ordine che ci siamo imposti. Perché alla fine è proprio la scelta delle battaglie da combattere a fare la differenza tra un manager che porta l'azienda al successo e un altro che si perde lungo la strada. «LE QUESTIONI IMPORTANTI essere gestite LEGGEREZZA, le questioni di IMPORTANZA SERIETÀ» ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

11 31/07/2015 Pag. 45 N.8 - agosto 2015 tiratura:60000 (Detto Samurai) LA CRISI è come LA FEBBRE: segnala che nell'organismo c'è qualcosa che NON FUNZIONA e che bisogna INTERVENIRE PER CURARLO PASSIONI DI NICOLA MACCANICO COME TRASCORRE IL TEMPO LIBERO? NON È CHE LAVORANDO NEL CINEMA SI PORTA, COME DIRE, A CASA IL LAVORO? LE Un po' è vero, quando ho iniziato in Warner non mi sembrava di lavorare. Avevo la sensazione di aver portato il mio tempo libero in ufficio. Dopo 11 anni la situazione si è quasi ribaltata e vedere i film è diventato soprattutto un lavoro, che mi porto anche a casa. PRATICA SPORT? È una mia grande passione, gioco a tennis appena posso, anche se non quanto vorrei. Mi piace viaggiare, stare con gli amici, creare occasioni in cui interagire con gli altri. Vorrei poter dedicare più tempo alla famiglia e alle persone care, ma il lavoro spesso mi limita anche se devo ammettere che, quando posso, recupero con gli interessi. Amo molto leggere, e desidererei farlo con maggiore continuità. AUTORI E GENERI PREFERITI? Citazione obbligata per La prova del potere di Giuliano da Empoli, un amico e un intellettuale di grande valore che si interroga sull'evoluzione del potere nella società nel nostro tempo. Ma sono anche un appassionato di gialli e Jo Nesbo è uno dei miei autori preferiti. Solo che, dovendo leggere molte sceneggiature, ho già un'ampia componente entertainment collegata al mio lavoro. Quindi, ogni tanto mi concedo qualcosa di più sofisticato per mettermi a confronto con pensieri, punti di vista e opinioni di vita differenti. Quel che non leggerei mai e poi mai è un libro di management, su questo fronte preferisco l'esperienza diretta.a dicembre Maccanico viene nominato direttore generale di WB Pictures, diventando responsabile di tutto il comparto cinematografico della major sul territorio nazionale. La sua carriera in Warner Bros. comincia nel 2004 con il ruolo prima di direttore marketing e poi di vice direttore generale. Il 5 gennaio esce Io, loro e Lara di Carlo Verdone. Il film ha avuto uno straordinario successo di pubblico (17 milioni al BO) ed è il primo titolo prodotto interamente da WB in Italia. A partire da luglio WB distribuisce i titoli targati Sony in Italia: dalla saga di 007 a Spiderman. Viene sottoscritto, infatti, un accordo strategico tra le due major a seguito della chiusura degli uffici Sony nel nostro Paese. A novembre, al vertice della major arriva Barbara Salabè, che assume la carica di presidente. Avrà la responsabilità di sovraintendere tutto il business WB sul territorio nazionale. Warner Bros. Entertainment si aggiudica l'intero pacchetto Medusa Home Video, ramo di Medusa Film. Si tratta di 3 mila titoli, a cui si aggiungeranno le nuove uscite, che includono classici come La dolce vita piuttosto che Il signore degli anelli e Lo hobbit. Per la prima volta in assoluto a WB Italia viene assegnato per il terzo anno consecutivo il Biglietto d'oro dall'anec, associazione esercenti cinema, essendosi posizionata al primo posto per numero di spettatori. Foto: MULTINAZIONALE Quest'anno il manager festeggia i suoi primi 11 anni in WB Italia, dove ha fatto il suo ingresso nel 2004 come direttore marketing. Nel frattempo, oltre ad aver scalato ruoli e responsabilità all'interno della società, è diventato anche vice presidente di Civita e a.d. di Anica Servizi ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

12 30/07/ :10 Sito Web Primaonline.it PrimaOnLine» I 100autori alla politica: gli autori siano rappresentati nel nuovo management della Rai di Anna Rotili - Secondo il '100autori pensiero' oggi più che mai la sfida della Rai si gioca sul prodotto, [...] di Anna Rotili - Secondo il '100autori pensiero' oggi più che mai la sfida della Rai si gioca sul prodotto, ed è con questa convinzione che questa mattina, con un evento organizzato alla Casa del cinema, la più rappresentativa associazione di categoria degli scrittori e registi di cinema e tivùandrea Purgatori (foto Olycom)-presente anche nel Cda della Siae che è l' unico socio dello Stato nella Rai spa con lo 0,47% delle azioni - ha chiesto a gran voce che chi crea e produce i contenuti abbia un ruolo nella nuova governance, qualunque essa sia, che la politica si accinge a dare all'azienda pubblica." E' curioso che nella nuova governance della Rai ci sia la politica, ci siano i dipendenti della Rai, ma non chi fa il prodotto" ha sottolineato Andrea Purgatori, coordinatore dei 100Autori, che insieme al presidente Francesco Bruni ha presentato un ventaglio di proposte mirate a riorganizzare industrialmente ed editorialmente la produzione di fiction, del documentario, dell'animazione e dei contenuti web della Rai. Un modo per marcare il territorio in vista dei due importanti appuntamenti in calendario che sono il rinnovo della concessione Stato Rai entro maggio 2016 e la delega in mano al governo per la revisione della legge Gasparri e del Tusmar, due passaggi fondamentali per determinare l' assetto che avrà il servizio pubblico del futuro.la Rai che vogliono i Cento Autori, capace di competere sul mercato internazionale raccogliendo la sfida dei nuovi attori come Netflix dovrà ridistribuire i diritti con i produttori e gli autori e darsi un nuova configurazione trasformando RaiFiction in quattro direzioni editoriali con precise allocazioni di budget e diverse responsabilità ma dialoganti tra loro. Una dedicata al prodotto destinato prioritariamente al pubblico di casa con la mission dei grandi ascolti, una a vocazione internazionale mirata a fare quei contenuti in grado di competere con Sky e Hbo con un vincolo della Rai a partecipare al massimo al 50% del budget, a coprire il resto partner stranieri. Sono incluse anche una direzione per la sperimentazione di formati per il web e un'altra per lo scouting, il tutoraggio e il debutto di nuovi autori e produttori di contenuti low budget con garanzia di adeguata collocazione su un canale generalista o tematico. Inoltre i canali kid della Rai (YoYo e Gulp) dovranno avere un budget di produzione per realizzare non meno del 50% del volume complessivo della messa in onda. Ciascuna delle reti Rai dovrà inoltre prevedere budget produttivi specifici per il documentario in linea con lo spazio che questo genere nelle sue varie forme ha acquisito nel panorama televisivo internazionale.a rincalzo di questa nuova architettura produttiva della Rai i 100 Autori suggeriscono l'introduzione di sanzioni e penali a carico dei broadcaster che non rispettino le quote obbligatorie di investimento e di programmazione oltre alla definizione di specifiche quote per le coproduzioni internazionali, i nuovi formati documentari e cartoni.c'è anche un retroscena. I 100autori avrebbero voluto condividere questa uscita pubblica iniziativa insieme aiproduttori dell'anica che invece si è chiamata fuori. "Non è la prima volta che noi facciamo un passo avanti e poi loro ci seguono" spiega Purgatori a Prima "Più che divergenze sui temi c'è stato un problema di tempistica e di opportunità politica. Anica ha ritenuto che non fosse questo il momento giusto per fare delle proposte, noi invece proprio per l'accelerazione della politica ad andare velocemente ad un ricambio dei vertici Rai, abbiamo pensato che lo fosse". ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

13 01/08/ :57 Sito Web Tax credit. Fondamentale per il cinema Esempio virtuoso Apulia film commission. Se ne discute nell'ambito del X premio Castrum Minervae CASTRO (LECCE) Sabato 1 agosto presso il Castello Aragonese, nell'ambito del X PREMIO CASTRUM MINERVAE, promosso dal Comune di Castro, si tiene il Workshop "Taxcredit esterno - Un beneficio fiscale per le imprese che vogliono investire in cultura", in collaborazione con Mibact, Apulia Film Commission, Confindustria Puglia, Distretto Produttivo Puglia Creativa, Puglia Sviluppo, ANICA e 100 autori. "Tax credit e fondi regionali hanno di gran lunga sopravanzato l'intervento diretto dello Stato per la produzione audiovisiva. Per questo la riflessione che accompagna il premio Castrum Minervae è utilissima in questo momento. Gli impatti sul territorio dei fondi regionali raggiungono, come dimostrano in questi giorni le graduatorie del Film Fund dell'apulia Film Commission, moltiplicatori di 5 a 1", afferma il Presidente della AFC, il regista Maurizio Sciarra, che inoltre sottolinea: "A fronte di un investimento di 1,4 milioni di euro si prevedono spese sul territorio pari ad oltre 7 mln, 436 professionisti pugliesi impiegati e 332 giornate di lavorazione complessive. Una ridefinizione del tax credit, l'apertura di uno sportello regionale gestito di concerto con le associazioni imprenditoriali presenti sul territorio, possono stabilizzare il comparto dell'audiovisivo in Puglia e confermare questa industria come la più redditizia e innovativa di una regione che si rilancia nel mondo ". ANICA CITAZIONI - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

14 CINEMA 25 articoli

15 01/08/2015 Pag. 11 Il Giornale d'italia USCITO GIÀ DA ALCUNI MESI NEGLI STATES, THE BOY NEXT DOOR È STATO PLURIPREMIATO AGLI AWARDS 2015 Il ritorno di Rob Cohen, alle prese con il ragazzo della porta accanto Prodotto dal nuovo re dell'horror Jason Blum e con Jennifer Lopez protagonista di Luciana Caprara Rob Cohen, 66enne regista caduto quasi in disgrazia da un decennio a questa parte, ha qui provato a giocare con i ruoli ribaltando il sesso del pazzo, dando così vita ad una sorta di ridicola parodia del genere in cui nulla, ma proprio nulla, riesce ad andare verso la giusta direzione. Ad incidere sull'infima qualità della pellicola una sceneggiatura da brividi, per quanto indifendibile, partorita dalla debuttante Barbara Curry, riuscita a spaziare tra surreali ed involontariamente esilaranti dialoghi. Il ragazzo della porta accanto accelera rapidamente sul piede della trama, di fatto trascinata a scossoni attraverso svolte ridicole, illogiche e improvvise. Il ragazzo della porta accanto non si discosta da questa tendenza, è un film imbastito intorno all'idea di Jennifer Lopez come MILF in grado di far impazzire un ragazzo di desiderio. E non si nega a proposito delle scene di sesso. Quello che è stato affidato a Rob Cohen è un thriller molto blando, in cui il grosso della situazione è costituito dal gioco di corpi, o almeno questa sembrerebbe la speranza del regista. Fin dal primo momento in cui entra in scena il ragazzo del titolo ed è chiaro come questa dovrebbe essere una storia di corpi che si desiderano, una trama di bramosia e non di cervello. Purtroppo il film è così solo nella prima parte e dà il tempo a Cohen di azzeccare anche una buona scena di sesso, poco usuale e decisamente funzionale, prima di rovinare se stesso correndo dietro alle ossessioni e alle gelosie puritane. Inseguendo la proiezione di desideri maschili, lo script molto al femminile non concede speranze però alle over40. La MILF che si concede al ragazzo di 20 anni è il peccato originale, l'errore che sembra condannare tutta la vita della protagonista. Il giovane amante che arriva nella sua vita con tutte le scusanti del caso, è divorziata, ha bisogno d'affetto, gli uomini che incontra non la valorizzano mentre lui le dice quel che vuole sentirsi dire, si rivela maniacalmente e morbosamente attaccato a lei, tanto da mettere a repentaglio la vita dei suoi cari. Essere andata a letto con il giovane è la sua rovina. Uno sviluppo decisamente fuoriluogo su un film con molte aspettative se si calcola che la regia appartiene ad un autore come Rob Cohen. Uno dei maestri del genere action, un regista in grado di dirigere spettacolari film come Dragon, La storia di Bruce Lee, Dragonheart, The Skulls e perfino lo storico ed indimenticabile primo capitolo di Fast and Furious. Una lunga sequenza di successi interrotta nel 2002 da XXX. Ma questa questa volta il risultato è poco più che sufficiente. Il ragazzo della porta accanto presenta infatti una serie di situazioni che, ricordando le commedie di Cameron Diaz e Katherine Heigl, regalano più di una risata involontaria. E non è tutto. Perché anche i personaggi, abbozzati e stereotipati, agiscono in modi poco sensati, come il temibile Noah che quando salva il figlio di Claire sembra veramente un ragazzo dal cuore d'oro o Claire che quando scopre di avere a che fare con un maniaco omicida è immotivatamente tranquilla. Nel cast, oltre alla coppia di protagonisti, troviamo anche John Corbett, Ian Nelson e Kristin Chenoweth. CINEMA - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

16 01/08/2015 Pag. 60 N agosto 2015 diffusione: tiratura: La giuria di Venezia 72 Sono state definite le composizioni delle tre giurie internazionali (Venezia 72, Orizzonti, Premio Venezia Opera Prima «Luigi De Laurentiis» della 72ª Mostra Internazionale d'arte Cinematografica (2-12 settembre 2015), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. In particolare le personalità chiamate a fare parte della Giuria del Concorso di Venezia 72, oltre al presidente, il regista Alfonso Cuarón, sono: lo scrittore, sceneggiatore e regista francese Emmanuel Carrère, autore, tra le sue celebri opere di narrativa, dei bestseller Il regno (2015), il regista turco Nuri Bilge Ceylan, Palma d'oro a Cannes nel 2014 con Il regno d'inverno, il regista polacco Pawel Pawlikowski, autore di Ida, premio Oscar per il miglior film straniero 2015, il regista italiano Francesco Munzi, in concorso alla 71ª Mostra di Venezia 2014 con Anime nere, vincitore di nove David di Donatello 2015, il regista taiwanese Hou Hsiao-hsien, in concorso a Cannes 2015 con The Assassin, premiato per la regia, l'attrice tedesca Diane Kruger, interprete del personaggio di Bridget von Hammersmark in Bastardi senza gloria (2009) di Tarantino, la regista e sceneggiatrice britannica Lynne Ramsay, nominata ai Golden Globe e l'attrice e regista statunitense Elizabeth Banks, interprete delle saghe di Spiderman e Hunger Games. CINEMA - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

17 01/08/2015 Pag. 33 diffusione:30736 tiratura: Nelchiostro dis.colombano finoal15agosto Bellocchio: «Amo il mio ultimo film, è parte di me» Questa sera il regista piacentino inaugurerà il Bobbio Film Festival «Porto "Sangue del mio sangue" a Venezia per avere più attenzione» dimauromolinaroli na lunga e intensa estate quella di Marco Bellocchio, che sembra avere trovato il proprio elisir di lunga vita: sarà infatti presente questa sera al Chiostro di San Colombano a Bobbio in occasione dell'inaugurazione della 19 edizione del Bobbio Film Festival e prenderà parte al dibattito (da non perdere) con un altro grande regista italiano, Nanni Moretti, ospite della serata, al termine del film Mia madre. Non solo, Bellocchio com'è noto ha avuto proprio in questi giorni la notizia che il suo film Sangue del mio sangue con Alba Rohrwacher, Filippo Timi, Roberto Herlitzka, Pier Giorgio Bellocchio e Lidiya Liberman, è in concorso alla 72ª edizione del Festival di Venezia e il regista piacentino sarà inoltre il 14 agosto al Festival di Locarno, dove nel 1965 vinse la Vela d'argento con il suo film d'esordio, I pugni in tasca di cui ricorrono i 50 anni. Al maestro che incontrerà il pubblico e farà una master class, verrà consegnato anche il Pardo d'onore Swisscom e gli sarà dedicata una retrospettiva. Infine prosegue la lavorazione di Fai bei sogni, il film tratto dal romanzo di Massimo Gramellini, interpretato da Valerio Mastandrea, Bérénice Bejo, e Fabrizio Gifuni, di cui riprenderanno le riprese dopo il Bobbio Film Festival. Niente male! Quest'anno il festival apre i battenti con Nanni Moretti,ospite d'eccezione con il suo film Mia madre, si tratta di un evento particolarmente significativo. «Il Bobbio Film Festival deve avere ogni anno una personalità d'eccezione che ha fatto la storia del cinema italiano. Nanni è un grande regista e porta un film con un tema a me molto caro, si tratta di un grande regalo che Moretti fa al festival, una presenza molto importante la sua, per la quale sono particolarmente contento. A Nanni consegneremo il Gobbo d'oro così come abbiamo fatto lo scorso anno con Claudia Cardinale. Si tratta di personaggi che hanno portato il cinema italiano all'estero, che hanno avuto riconoscimenti ai più grandi festival internazionali, averli a Bobbio è un e un privilegio.» Tra grandi nomi e film di qualità anche se non particolarmente noti al grande pubblico, il festival prosegue con una sua identità precisa da anni. «Le cose cambiano, ma questa rassegna, anche grazie al prezioso contributo di Paola Pedrazzini e di mio figlio Pier Giorgio, deve proporre film più o meno invisibili con qualche evento eccezionale, rinunciando a film che non sono né di una categoria né dell'altra. Quando dico che le cose mutano, penso che oggi con le nuove tecnologie è più semplice realizzare un lungometraggio ed è la prima volta che in una stagione si contano più di 50 esordi, un numero enorme. Di qui deriva anche una maggiore possibilità di scelta non tanto sui titoli di autori di ampia distribuzione, quanto sui film di qualità e meno visti, come N'capace di Eleonora Danco o Vergine giurata di Laura Bispuri; questi giovani registi, come altri che prendono parte al festival, ci aiutano a capire l'italia di oggi. Trovo che questa nostra scelta sia importante e significativa: molto meglio questi film di certi altri, fatti di niente dove produttori e registi si preoccupano soltanto del botteghino.» Torna a Venezia a tre anni di distanza da Bella Addormentata, il suo film, Sangue del mio sangue sta riscontrando molto interesse da parte della stampa nazionale. «Questo film è piaciuto al direttore Barbera, ma al di là di questo, il festival è una rassegna internazionale d'arte e io amo particolarmente questo mio ultimo lavoro, un'opera che sento dentro di me, per cui Venezia aiuta Sangue del mio sangue ad esistere, a non far finire questo film troppo presto nel silenzio, nella meditazione e nell'ombra. Proprio ieri ho ricevuto un invito a partecipare al Festival di Toronto, che favorisce una circolazione internazionale dell'opera, strappandolo dalla non esistenza. Avrei voluto non andare, non concorrere, è vero, ma in questo modo garantisco anche una maggiore attenzione al film e la partecipazione veneziana è inoltre il giusto regalo a tutti coloro che vi hanno lavorato.» CINEMA - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

18 01/08/2015 Pag. 32 diffusione: tiratura: il caso Verdone, Albanese, Pieraccioni la lunga estate calda dei set italiani Si torna a girare, numeri da record anche a Cinecittà grazie al tax credit FULVIA CAPRARA ROMA Cavi, riflettori, roulotte. E a Cinecittà, che torna a essere il cuore di tutto, viali alberati che si riempiono di comparse in costume, cestini recapitati nelle pause, troupes assediate dal caldo che sognano la pausa di Ferragosto. Il cinema si è sempre fatto d'estate, lo hanno raccontato registi, film, attori, una tradizione che, negli ultimi anni, si era malinconicamente sgretolata perchè si girava di meno, perchè non c'erano soldi, perchè i tempi di Hollywood sul Tevere sembravano ormai irrimediabilmente finiti. La novità è che, da poco meno di un anno, tutto è cambiato. Il potenziamento del meccanismo del tax-credit ha ridato fiato all'industria, riportando nella capitale le grandi produzioni Usa e dando generale impulso a quelle italiane. Risultato? Roma è tutta un set, e così il resto del Paese. Mentre Carlo Verdone dirige, in pieno centro, per la prima volta in coppia con Antonio Albanese, la commedia L'abbiamo fatta grossa (nelle sale il 28 gennaio) e Laura Morante lavora alla sua seconda prova da regista, Assolo, a Cinecittà ci si impegna per ricostruire nientedimeno che la Cappella Sistina sotto cui Paolo Sorrentino ambienterà alcune sequenze di The Young Pope. Prima di lui, dopo le riprese in Norvegia, aveva fatto tappa nei celebri studi il re degli incassi Checco Zalone con Quo vado, ma le punte di massimo glamour hollywoodiano si erano già toccate mesi prima, con Ben Stiller dietro la macchina da presa per Zoolander 2, protagonisti Will Ferrell, Penelope Cruz e Owen Wilson, e con il remake di Ben Hur, ospitato nei Teatri 13 e 18, nel Parco di Cinecittà World (per la corsa delle bighe) e tra i sassi di Matera: «Invece di deprimerci, nel momento più buio della crisi - dice l'amministratore delegato di Cinecittà Studios Giuseppe Basso - abbiamo deciso di puntare sull'eccellenza italiana, chiedendo il miglioramento in tempi rapidi della legge sul tax credit, che abbiamo ottenuto grazie al ministro Franceschini, e facendo diventare Cinecittà un'attrazione, oggi visitatissima da turisti italiani e stranieri». Virzì e «La pazza gioia» Così ecco arrivare sulla via Tuscolana Wim Wenders che gira lo spot per una famosa marca di occhiali, ma soprattutto il cast al completo di Everest, il film che aprirà la prossima Mostra di Venezia. La piscina di 7000mq, spiega Basso, già utilizzata da Scorsese per Gangs of New York, è stata trasformata nel campo base della spedizione celebre: «Migliaia di tonnellate di pietra basaltica, fondali dipinti con le montagne dell'himalaya e green screen hanno reso ancora una volta concreta l'illusione del cinema». Intanto, a Firenze e dintorni, Ron Howard ha fatto tappa per Inferno, tra Montecatini e Viareggio Paolo Virzì sta ultimando le riprese della Pazza gioia, tra Formia e Ventotene Leonardo Pieraccioni dirige e interpreta Il professor Cenerentolo, nel Cilento Nadia Baldi ambienta Veleni, scritto con Ruggero Cappuccio e, ancora nella capitale, Kim Rossi Stuart è tornato regista con Il centro del mondo. Chi non gira in Italia vola in Uruguay, come Alessandro Gassman e Rocco Papaleo, impegnati in questi giorni a Montevideo sul set di Onda su onda, o a Santo Domingo, come Neri Parenti che dirigerà, dal 31 agosto, Christian De Sica nel cinepanettone Vacanze ai Caraibi, o a Cuba dove Gabriele Muccino, dopo le prime settimane a Roma, prosegue la lavorazione dell' Estate addosso. Giuseppe Tornatore ha battuto da poco l'ultimo ciak della Corrispondenza e Roberto Andò sta per chiudere Le confessioni, star Toni Servillo. Non sappiamo come sarà il prossimo inverno, ma una cosa è certa, il cinema non ci mancherà. Foto: Una coppia inedita: Carlo Verdone e Fabio Albanese dirigono insieme la commedia «L'abbiamo fatta grossa» Foto: Leonardo Pieraccioni è al lavoro in questi giorni tra Formia e Ventotene con il suo «Professor Cenerentolo» Foto: Alessandro Gassman e Rocco Papaleo sono volati in Uruguay, a Montevideo, per girare «Onda su onda» CINEMA - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

19 01/08/2015 Pag. 42 diffusione: tiratura: L'intervista Il volto dell'attrice nel manifesto della Mostra. Diventò una celebrità mondiale con Wenders e Polanski Nastassja nel mito «Fiera di essere l'icona di Venezia anche se sono ancora viva Il grande cinema mi ha salvata: rischiavo un'adolescenza buia» Il circo Coppola mi volle per un set sul circo: ero pronta, avevo davvero lavorato tra i clown Valerio Cappelli Per una volta, sul manifesto di un festival di cinema non ci sono illustri defunti che hanno reso più grande lo schermo, ma un'attrice del nostro tempo che negli Anni 80 è stata un'icona; una donna fragile, molto sensibile, che a 54 anni cerca di proteggersi da demoni e ferite del passato delle quali non vuole parlare. Il volto della Mostra di Venezia è quello di Nastassja Kinski. «Sono sorpresa, onorata e fiera. Ed è vero, sono viva! Sto pensando a Marilyn Monroe, Marcello Mastroianni, Ingrid Bergman che hanno tappezzato il palazzo del festival e le strade di Cannes...Tutte persone a noi care che non ci sono più, forse la tendenza dei festival è di far leva sulla nostalgia. Questo cambio di disegno forse è un imperativo sul valore della vita, sul fatto che essere vivi è la cosa più importante, perché così possiamo creare e avere sentimenti. Solo vivendo possiamo amare». Quando ha cominciato a lavorare nel cinema? «Presto, a 12 anni. Ero piccola. E' tanto tempo che faccio film, e sono qui, viva certo. A Venezia la mia amica Tiziana Rocca mi darà il premio Kinéo. Spero che, apparendo nell'immagine simbolica di una rassegna così importante, questo non voglia dire che mi succederà qualcosa! L'ha ideato Simone Massi. Sullo sfondo c'è Jan Pierre Léaud, l'attore feticcio di Truffaut». L'elaborazione del suo volto... «E' tratta da Così vicino così lontano di Wim Wenders, è un disegno che mi fa sentire in sintonia con i sentimenti di mille altri artisti, mi sembra che questo manifesto catturi un'idea del nostro mondo attuale. E' un'immagine piena di mistero e di sogni, come lo sono Venezia e il cinema». Lei aveva gli occhi di una adolescente, come ricorda Wim Wenders? «Era calmo, parlava poco, io avevo 12 anni ma sapevo ascoltare ogni sua singola parola. Si doveva immaginare quello che vedeva e che aveva dentro di sé. Per me era più un indovinare d'istinto ciò che aveva in mente, la sua idea dello spazio, le persone, il suo legame professionale con Peter Handke, la musica... Sono grata a tutti gli autori che ho avuto la fortuna di incontrare». Come Roman Polanski e il suo «Tess»? «Roman è la passione, ha passione per ogni cosa e per ogni persona che lavora con lui. Non si tiene nulla dentro, ti dice quello che pensa, e non ti fa mai sentire che vali meno di lui, però è esigente. Riesce a tirarti fuori il meglio. Ha voluto che prima delle riprese vedessi Romeo e Giulietta di Zeffirelli, seguendo ogni espressione di Olivia Hussey. Quello stesso anno, a Cannes, insieme con Roman su una barca ho conosciuto Francis Ford Coppola. C'era tutta la sua famiglia». Come fu l'incontro con lui? «Parlavamo e come sottofondo musicale c'era Willy Nelson. Io avevo 18 anni, ero emozionata. Aveva da poco finito Apocalypse Now, mi volle per Un sogno lungo un giorno, una storia d'amore semplice, come un sogno appunto, un film quasi teatrale. Coppola è uno che si prende i suoi rischi. Io dovevo essere il personaggio di un circo. Non sapeva che da adolescente avevo già lavorato due volte nel circo». Lei non vuole parlare di suo padre, Klaus Kinski. A Taormina Antonello Venditti ignorando la natura dei rapporti, le disse che lo aveva conosciuto. Lei si portò l'indice sulle labbra in segno di silenzio. «Quella è stata una cosa privata. Mi ritengo fortunata, il cinema mi ha salvato la vita, da adolescente poteva andare in un'altra direzione, nel buio, nell'incertezza di poter sopravvivere. Ma sono una persona solare. I miei film hanno vinto premi, mi hanno fatto capire che siamo tutti diversi e unici, senza il cinema non avrei avuto queste esperienze. E sarei stata un'altra persona. Ogni attore con cui ho lavorato mi ha dato qualcosa, CINEMA - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

20 01/08/2015 Pag. 42 diffusione: tiratura: Al Pacino, Jodie Foster, Warren Beatty che mi ha insegnato molto sull'importanza del ritmo...roman Polanski è anche attore e a volte recita le scene al tuo fianco. E così Nikita Michalkov, che mi ha fatto capire la libertà nella recitazione, o Konchalovsky. E' stato un grande viaggio». RIPRODUZIONE RISERVATA Il profilo Nastassja Kinski è nata a Berlino. Fu icona degli anni 80 recitando per Ford Coppola e Wenders. Ha vinto un Golden Globe nell'81 per «Tess» di Roman Polanski Nel 2013 l'attrice prese le difese della sorellastra Pola che confessò di essere stata violentata dai cinque ai diciannove anni dal padre Klaus Kinski, morto nel '91. Nastassja non partecipò al funerale Foto: Poster Nastassja Kinski negli anni 80. Sopra, il manifesto della 72esima edizione del Festival Foto: 54 anni L'attrice berlinese oggi. Da più di 15 anni vive in California CINEMA - Rassegna Stampa 03/08/ /08/

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Lezione 10: Che tipo di film preferisci?

Lezione 10: Che tipo di film preferisci? Lezione 10: Che tipo di film preferisci? Prima di guardare A. Completa la descrizione con le forme corrette dei verbi tra parentesi, usando o il passato prossimo o l imperfetto. Davide (invitare) Sara

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Documentario 70anni ANICA soggetto di Annarita Campo

Documentario 70anni ANICA soggetto di Annarita Campo Documentario 70anni ANICA soggetto di Annarita Campo Il documentario inizia con una panoramica dei luoghi più significativi di Roma: il Colosseo, Piazza San Pietro, Trinità dei Monti, Fontana di Trevi,

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

REAL TIME COMMUNICATION GROUP MATTEO & IVO VOLPI: PRONTI AD OGNI SFIDA! SPECIALE TV SAT

REAL TIME COMMUNICATION GROUP MATTEO & IVO VOLPI: PRONTI AD OGNI SFIDA! SPECIALE TV SAT Settembre 2014 - N. 311 - e 6 N 311 Settembre 2014 REAL TIME COMMUNICATION GROUP MATTEO & IVO VOLPI: PRONTI AD OGNI SFIDA! SPECIALE TV SAT Mensile professionale di comunicazione e produzione cine-televisiva

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

GIORNATE PROFESSIONALI DI CINEMA SORRENTO, DICEMBRE 2013

GIORNATE PROFESSIONALI DI CINEMA SORRENTO, DICEMBRE 2013 IL PIU IMPORTANTE EVENTO ITALIANO DI CINEMA Le Giornate Professionali di Cinema rappresentano il principale appuntamento dell industria cinematografica nazionale che riunisce per 3 giorni tutti gli operatori

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 3 uscita di giugno 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via Casentinese,73/f

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Sangue del mio sangue

Sangue del mio sangue Kavac film, IBC Movie e Rai Cinema presentano un film di Sangue del mio sangue con Roberto Herlitzka, Pier Giorgio Bellocchio, Lidiya Liberman, Fausto Russo Alesi, Alba Rohrwacher, Federica Fracassi, Alberto

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

Testata: Corriere dell Irpinia Data: 4 Maggio 2014 Pag.: 10

Testata: Corriere dell Irpinia Data: 4 Maggio 2014 Pag.: 10 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 4 Maggio 2014 Pag.: 10 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 4 Maggio 2014 Pag.: 12 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 4 Maggio 2014 Pag.: 12 Testata: Il Mattino Data:

Dettagli

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni?

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Qualunque sia la tua risposta, Voglio una vita straordinaria è la strada giusta per trovare nuove energie e urlare: Voglio essere io il regista

Dettagli

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed.

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed. Cristiano Carli BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com I ed. marzo 2014 Copertina: Giulia Tessari about me giulia.tessari@gmail.com DISCLAIMER

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

FESTIVAL FILM DI ROMA VIII EDIZIONE INTERNAZIONALE DEL

FESTIVAL FILM DI ROMA VIII EDIZIONE INTERNAZIONALE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA VIII EDIZIONE 8 17 NOVEMBRE 2013 1 LA VIII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA 8 17 NOVEMBRE 2013 Soci Fondatori Roma Capitale Regione Lazio Provincia

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Francesco Apolloni. Formazione Professionale: Esperienze Professionali:

Francesco Apolloni. Formazione Professionale: Esperienze Professionali: C.D.A. Studio Di Nardo S.r.l. Consulenza Artistica e Legale Via Cavour, 171-00184 Roma Tel.: 06 4815269 r.a Fax: 06 4744032 REA 971115 Roma - cap.soc. i.v. E 10.000 P.IVA e C.F. 06496051001 http://www.cdastudiodinardo.com

Dettagli

Nuntio vobis gaudium magnum: habemus Papam.

Nuntio vobis gaudium magnum: habemus Papam. Università degli Studi Di Bergamo Didattizzazione del film Habemus Papam di Nanni Moretti (A cura di Luisa Fumagalli, docente CIS) Queste attività sono state pensate per studenti universitari di livello

Dettagli

Cinema, Tony Morgan: I miei 40 anni di carriera entusiasmante

Cinema, Tony Morgan: I miei 40 anni di carriera entusiasmante Cinema, Tony Morgan: I miei 40 anni di carriera entusiasmante di Redazione Sicilia Journal - 22, set, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-tony-morgan-i-miei-40-anni-di-carriera-entusiasmante/ Salvo

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico il primo giorno era un po strano tra noi ragazzi c era molto silenzio poi la situazione è migliorata penso che

Dettagli

Perché un Master in Direzione del Personale

Perché un Master in Direzione del Personale Perché un Master in Direzione del Personale di Luigi M. Sanlorenzo (*) Saper gestire le risorse umane significa essere in grado di comprendere come raggiungere livelli di efficacia e quali sono le competenze

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Alessandro Lombardo Psicologo Psicoterapeuta Torino

Alessandro Lombardo Psicologo Psicoterapeuta Torino Pensierini Storie cliniche in forma di pensierini Alessandro Lombardo Psicologo Psicoterapeuta Torino introduzione Ogni storia è storia a sé Nel mio lavoro di psicoterapeuta sono molte le storie che incontro,

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante

Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante Guida didattica all unità 15 Un compleanno importante 1. Proposta di articolazione dell unità Presentiamo qui di seguito un ipotesi di articolazione dell unità 15, indicando una possibile scansione delle

Dettagli

Rilevazioni audiovisive

Rilevazioni audiovisive TRASCRIZIONE Nº 3 HOLLYWOOD PARTY ORE 19:00 DATA 27/05/2005 ENRICO MAGRELLI (CONDUTTORE): Dunque, salutiamo i nostri due ospiti. Abbiamo due ospiti, uno da una parte e uno dall altra dell oceano. Cominciamo

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci

UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci UN DECRETO DA DIPORTO Di Giuliano Marrucci MILENA IN STUDIO Per far ripartire la cantieristica da Agosto è stato tolta la tassa di possesso sulle barche fino a 14 metri e dimezzata quella fino a 20, proposta

Dettagli

Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta

Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta Si alza il sipario sulla VI edizione del Festival di Cinema dal Basso, il consueto appuntamento annuale con le avanguardie del cinema indipendente

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Paola Peila presenta Rossella Forni.

Paola Peila presenta Rossella Forni. ROSSELLA FORNI ALLA SERATA ORGANIZZATA DALLA PRESIDENTE PAOLA PEILA Il femminile in azienda Soroptimist Club Milano alla Scala ospita una top manager di Siemens Italia Paola Peila presenta Rossella Forni.

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Giovanni A. Barraco intervista Vanessa Gallipoli

Giovanni A. Barraco intervista Vanessa Gallipoli Le foto presenti in questo articolo sono state realizzate da Lorenzo Gigante ed altre tratte dal profilo FB dell artista Vanessa Galipoli. Giovanni A. Barraco intervista Vanessa Gallipoli Si è ballato

Dettagli

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort.

5 Wie die vorherige Aufgabe. 6 Vervollständigt die Sätze wie im Beispiel. 7 Vervollständigt die Frage oder die Antwort. 1 Vervollständigt mit dem Indikativ Präsens der vorgegebenen Verben. 1. andare Io... spesso a mangiare al ristorante. 2. venire Domani Maria e Bruno... a casa mia. 3. andare Antonio e Sergio... in Francia.

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA.

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. Cari insegnanti, PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. dal 2011 Cinecittà si Mostra ha avviato un progetto specifico di

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

"Stai per sviluppare le competenze che faranno di te un vero grande leader"

Stai per sviluppare le competenze che faranno di te un vero grande leader Finalmente rivelati tutti i segreti per diventare un grande leader del cambiamento "Stai per sviluppare le competenze che faranno di te un vero grande leader" Non accontentarti di essere un discreto manager!

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO

TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO 1.- "Ciao, come?" a) sta b) vai 2.- "Sono francese" " " a) Da dove? b) Dove sei? TEST GRAMMATICALE DI LIVELLO c) va d) siete c) Di dove? d) Dove? 3.- "Ciao Marina, ci vediamo domani" "D'accordo " a) presto

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

CA' NOSTRA NEWS NOTIZIE DA CA' NOSTRA "DALLAS BUYERS CLUB"

CA' NOSTRA NEWS NOTIZIE DA CA' NOSTRA DALLAS BUYERS CLUB CA' NOSTRA NEWS Numero 11, maggio 2016 Giornalisti: Giorgio, Bruno, Bruno, Elia, Mimmo, Roberto, Luigi, Evaristo, Julie, Leonardo e Andrea Redattrice: Federica NOTIZIE DA CA' NOSTRA " " Una penna e un

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management

THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management THE WAY OF THE LEADERS Sviluppo skill per il General Management DESCRIZIONE EVENTO Project Hollywood La regia cinematografica: un esperienza di project management La produzione di un film rappresenta l

Dettagli

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA Lamberto Mancini Segretario Generale per il seminario Il Fondo di garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche Roma,

Dettagli

CALENDARIO LEZIONI AULA MASTER IN GIORNALISMO 4 Marzo 2013 9.30-13.30 11 Marzo 2013 9.30-13.30 18 Marzo 2013 9.30-13.30 25 Marzo 2013 9.30-13.

CALENDARIO LEZIONI AULA MASTER IN GIORNALISMO 4 Marzo 2013 9.30-13.30 11 Marzo 2013 9.30-13.30 18 Marzo 2013 9.30-13.30 25 Marzo 2013 9.30-13. WORKSHOP A.A. 2012/2013 Ogni workshop ha la durata di 20 ore, pari a 2 CFU. La registrazione al workshop avverrà durante la prima lezione. La frequenza è obbligatoria e sarà ammessa un assenza pari a non

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli