Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15"

Transcript

1 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUAZIONE FISIA Insegnante LUIO FARLETTI 1 POTENZIAMENTO FISIOLOGIO orsa lenta con variazione in progressione, Esercizi di potenziamento in generale, Esercizi di rapidità, Esercizi di forza esplosiva, Esercizi di equilibrio statico e dinamico, Esercizi di reazione e stimoli(visivo-uditivo-tattile) 2 ANDATURE Di salto, Di corsa, In coordinazione, Giochi pre-sportivi

2 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Insegnante 1 Forze elettriche campi elettrici. La struttura dell atomo ed i metodi di elettrizzazione anche in lingua Inglese (History of Atomic Structure) 2 L energia potenziale elettrica ed il potenziale elettrico Fisica con metodologia LIL Giannotti Anna Maria La carica elettrica. Metodi di elettrizzazione. La polarizzazione. La legge di oulomb. Principio di sovrapposizione. Il campo elettrico di cariche puntiformi. Il campo elettrico di un condensatore. Il dipolo. Esperimento di Millikan. Il campo elettrico all interno di un conduttore, la schermatura, il teorema di Gauss, il campo elettrico di un guscio sferico uniformemente carico, il campo elettrico all interno di un condensatore piano. Proiezione video: Electric Fields, Voltage, urrent, Electricity. Energia potenziale in un campo elettrico. Il potenziale elettrico, la differenza di potenziale, l elettronvolt, il potenziale di una carica puntiforme. Il potenziale in un condensatore. Le superfici equipotenziali. Relazione tra potenziale elettrico e campo elettrico. La circuitazione. Il condensatore con e senza dielettrico. Energia in un condensatore. 3 I circuiti Le leggi di Ohm. La potenza. I resistori in serie ed in parallelo. Le leggi di Kirchhoff. ondensatori in serie ed in parallelo. I circuiti R. arica e scarica di un condensatore. 4 La f.e.m. La pila di Volta 5 Interazioni magnetiche e campi magnetici Generalità sul magnetismo anche in lingua Inglese (Magnetism) Generalità. Il campo magnetico terrestre. La forza di Lorentz. Moto di una carica in un campo magnetico. Lavoro in un campo magnetico, traiettorie circolari, il selettore di velocità e lo spettrometro di massa. Forza magnetica su un filo percorso da corrente. Momento torcente su una spira percorsa da corrente..ampi magnetici prodotti da correnti. Legge di Biot-Savart. Forze magnetiche tra correnti. Definizione di Ampere e oulomb. Spira percorsa da corrente, la bobina, il solenoide retto e toroidale, teorema di Gauss per il campo magnetico, il teorema di Ampere, la circuitazione. Proiezione video: Motors and generators

3 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Filosofia Insegnante Maceroni Maria Rita 1 ARTHUR SHOPENHAUER 1.Vita e opere Le ragioni di un riconoscimento tardivo 2. La liberazione della volontà di vivere 3. Il mondo come rappresentazione Il mondo della rappresentazione e il rapporto con Kant Le funzioni a priori del rappresentare 4. La volontà e la condizione umana Il velo di Maya Il mondo come volontà L oggettivazione della volontà:le idee La vita fra dolore e noia 5. Le vie della liberazione umana L arte L etica della giustizia e la compassione Orrore dell essere e annientamento del volere 2 SOREN KIERKEGAARD Kierkegaard come singolo,come soggetto La vita e le opere Di me stesso La comunicazione indiretta L esistenza come scelta, Aut-Aut ontro l ateismo cristiano La critica dell Hegelismo Il singolo ontro la folla La verità è soggettività Gli stadi dell esistenza Lo stadio estetico Lo stadio etico

4 lasse SIENTIFIO Lo stadio religioso La condizione umana La dimensione dell esistenza umana:la possibilità Senso del peccato e angoscia La malattia mortale Disperazione e fede 3 FEUERBAK L essenza del cristianesimo L essenza della religione 4 KARL MARX Il contesto storico-culturale La questione sociale Vita e opere di Marx Filosofia e rivoluzione La critica della filosofia La storia come lotta di classi Borghesia e proletariato La rivoluzione ritica di Hegel,della sinistra hegeliana, dell utopismo Il superamento dell Hegelismo Rovesciare la dialettica di Hegel La critica della sinistra Hegeliana Alienazione e emancipazione umana L alienazione nel lavoro La critica dell economia politica La critica del socialismo utopistico Il materialismo storico Una nuova idea della storia La coscienza come prodotto sociale La scienza economica: il apitale Il valore come tempo di lavoro socialmente necessario La forza-lavoro crea plus-valore

5 lasse SIENTIFIO Il ciclo economico capitalistico L abolizione del sistema delle merci Il comunismo 5 AUGUSTE OMTE ontesto storico culturale del Positivismo. La vita e le opere La riorganizzazione spirituale della società. Il principio regolatore dello sviluppo: la legge dei tre stadi. Il concetto della scienza I compiti della filosofia La classificazione delle scienze La sociologia Morale e politica L umanità come grande essere 6 HENRI BERGSON 1. Vita ed opere 2. Lo slancio vitale 3. Tempo e memoria Il tempo e memoria Il tempo come durata La memoria 4. L evoluzione creatrice Istinto,intelligenza,intuizione L evoluzione creatrice come slancio originario della vita 5.Le due fonti della morale e della religione Società chiusa e società aperta Religione statica e religione dinamica Macchine e misticismo 7 FRIEDRIH NIETZSHE 1. La vita e le opere 2. Un pensiero critico, negativo e anticipatore. Rovesciamento degli idoli e liberazione umana. Le tre fasi del pensiero nietzschiano

6 lasse SIENTIFIO Il pensiero e la scrittura 3. L arte e lo spirito dionisiaco La nascita della tragedia Il valore dell arte ontro Socrate 4. La critica della scienza e della storia La scienza come dominio sulle cose ritica e funzione della storia 5. La distruzione della metafisica e la morte di Dio La fine delle metafisiche Dio è morto! Il cristianesimo, religione della rinuncia Morale del risentimento e trasmutazione dei valori. 6. L eterno ritorno dell Oltre-uomo La liberazione dalle catene Il filosofo come profeta L Oltreuomo L eterno ritorno 8 SIGMUND FREUD La rivoluzione psicoanalitica La nascita della psicoanalisi L inconscio La psicoanalisi: una nuova scienza? Il lavoro analitico Una nuova immagine dell Io L Io e l inconscio L interpretazione dei sogni La sessualità Eros e Thanatos Genesi della nevrosi Es,Io e Super-Io

7 lasse SIENTIFIO Il disagio della civiltà La civiltà e la sofferenza umana Il conflitto fra amore e civiltà L etica come esperimento terapeutico Il capo e la massa Meccanismi di difesa 9 ARL GUSTAV JUNG 1. Il confronto con Freud 2. La struttura della psiche 3. I tipi psicologici 4. Gli archetipi 5. Il Sé e il processo di individuazione

8 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Insegnante 1 Il pre Romanticismo e il periodo storico di Giorgio III THE HISTORIAL BAKGROUND The loss of the American colonies Industrial and Agricultural Revolutions THE SOIAL ONTEXT Social implications of Industrialism THE LITERARY BAKGROUND Emotion vs Reason On the Sublime William Blake The Songs of Innocence The Songs of Experience The himney Sweeper 1 and 2 Infant Joy - Infant Sorrow The Lamb - TheTyger 2 Il Romanticismo Inglese THE HISTORIAL ONTEXT From the Napoleonic wars to the Regency Natural and ivil Rights THE LITERARY ONTEXT Imagination in the Romantic poets AUTHORS AND TEXTS William Wordsworth Daffodils The Solitary Reaper Samuel Taylor oleridge The Rime of the ancient Mariner The Plot Part I - Analysis 3 L epoca Vittoriana THE HISTORIAL ONTEXT Queen Victoria accession to the throne INGLESE MAURIE MOLLE

9 lasse SIENTIFIO Laws and Bills in the Victorian Age THE SOIAL ONTEXT The Victorian ompromise Faith and progress AUTHORS AND TEXTS harles Dickens Oliver Twist Plot and themes Great Expectations - Plot and themes Robert Louis Stevenson The Strange ase of Dr Jekyll and Mr Hyde Plot and themes 4 La letteratura Romantica Americana Walt Whitman Leaves of Grass I hear America Singing One s self I sing Emily Dickinson If I can stop one heart from breaking Beauty crowds me till I die There is a solitude of space I m nobody! Who are you? 5 Il Genio di Oscar Wilde Aestheticism and Decadence Oscar Wilde The Picture of Dorian Gray - Plot and themes The Importance of Being Earnest Plot and themes An Ideal Husband - Plot and themes 6 Il XX secolo THE SOIAL ONTEXT The role of women The democratic role of world war I War Poets Rupert Brooke

10 lasse SIENTIFIO The Soldier Wilfred Owen Dulce et Decorum Est George Orwell Plot and themes James Joyce Dubliners The Dead Ulysses Bloom s train of thoughts

11 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento Insegnante 1 apitolo 20. Le funzioni e le loro proprietà 2 apitolo 21. I limiti delle funzioni 3 apitolo 22. Il calcolo dei limiti 4 apitolo 24. La derivata di una funzione 5 apitolo 25. I teoremi del calcolo differenziale Matematica M. Maratta Le funzioni reali di variabile reale: definizione, classificazione, dominio e segno. Le proprietà delle funzioni: iniettive, suriettive, biiettive. Funzioni crescenti, decrescenti monotone. Funzioni periodiche. Funzioni pari e dispari. Funzioni invertibili. La funzione inversa. Le funzioni composte. La topologia della retta: intervalli, intorni di un punto, intorni di infinito. Insiemi limitati e illimitati, estremi di un insieme. Punti isolati. Punti di accumulazione. La definizione di : significato della definizione, la verifica, le funzioni continue, il limite destro e il limite sinistro. La definizione di : la verifica, gli asintoti verticali. La definizione di : la verifica, gli asintoti orizzontali. La definizione di : la verifica. Primi teoremi sui limiti: Il teorema di unicità del limite, il teorema della permanenza del segno, il teorema del confronto (con dimostrazione). Operazioni con i limiti: il limite della somma algebrica di due funzioni, il limite del prodotto e del quoziente di due funzioni, il limite della potenza, della radice n-sima, della funzione reciproca, il limite delle funzioni composte. le forme indeterminate. I limiti notevoli: ; ; e tutti quelli da essi ricavabili. Gli infinitesimi e gli infiniti e il loro confronto Le funzioni continue. enunciati dei teoremi sulle funzioni continue: Teorema di Weierstrass, Teorema dei valori intermedi, Teorema di esistenza degli zeri. I punti di discontinuità di una funzione: punti di discontinuità di prima, seconda e terza specie. La ricerca degli asintoti: asintoti verticali, orizzontali e obliqui. Grafico probabile di una funzione. La derivata di una funzione: il problema della tangente, il rapporto incrementale, la derivata di una funzione, il calcolo della derivata, la derivata sinistra e destra. La retta tangente al grafico di una funzione. I punti stazionari. I punti di non derivabilità: flessi, cuspidi, punti angolosi. La continuità e la derivabilità. Le derivate fondamentali: dimostrazioni. I teoremi sul calcolo delle derivate con dimostrazioni. La derivata di una funzione composta. La derivata di. La derivata della funzione inversa. Le derivate di ordine superiore al primo. Il differenziale di una funzione. Le applicazioni delle derivate alla fisica. Dimostrazioni del Teorema di Rolle, di Lagrange e conseguenze, Teorema di auchy. Enunciati dei teoremi di De L'Hospital, applicazioni ad altre forme indeterminate. 6 apitolo 26. Le definizioni: i massimi e i minimi assoluti, i massimi e i minimi relativi. oncavità. Flessi. Utilizzo delle

12 lasse SIENTIFIO I massimi, i minimi e i flessi 7 apitolo 27. Lo studio delle funzioni 8 apitolo 28. Gli integrali indefiniti 9 apitolo 29. Gli integrali definiti 10 apitolo 30. Le equazioni differenziali derivate per la ricerca di massimi e minimi e flessi. I problemi di massimo e di minimo. Lo studio di una funzione. I grafici di una funzione e della sua derivata. Applicazioni dello studio di una funzione. La risoluzione approssimata di una equazione: Separazione delle radici. Dimostrazioni del primo e secondo criterio di unicità dello zero. Metodi per la determinazione di una soluzione approssimata: metodo di bisezione, delle secanti e delle tangenti. L'integrale indefinito: il problema delle primitive. Le proprietà dell'integrale indefinito. Gli integrali indefiniti immediati. L'integrale delle funzioni la cui primitiva è una funzione composta. L'integrazione per sostituzione. L'integrazione per parti. L'integrazione di funzioni razionali fratte:il numeratore è la derivata del denominatore, il denominatore è di primo grado:, il denominatore è di secondo grado: con 1), il denominatore è di grado superiore al secondo. Il problema delle aree. La funzione è continua e positiva, la funzione è continua di segno qualsiasi. La definizione generale di integrale definito. Le proprietà dell'integrale definito. Il teorema della media (dimostrazione). La funzione integrale. Il teorema fondamentale del calcolo integrale (dimostrazione). Il calcolo dell'integrale definito: la formula di Leibniz-Newton. Il calcolo delle aree di superfici piane: area compresa tra una curva e l'asse x, area compresa tra due curve. area del segmento parabolico. Il calcolo dei volumi: i volumi dei solidi di rotazione. Il volume di un solido di rotazione con il metodo dei gusci cilindrici. alcolo del volume di un solido con il metodo delle sezioni. La lunghezza di un arco di curva e la superficie di un solido di rotazione. Gli integrali impropri: integrale di una funzione con un punto finito di discontinuità nell'intervallo [a,b], l'integrale di una funzione in un intervallo illimitato. applicazione degli integrali alla fisica. L'integrazione numerica:il metodo dei rettangoli, il metodo dei trapezi, il metodo delle parabole ( stima dell'errore con il metodo di Runge o del raddoppiamento del passo). Le equazioni differenziali del primo ordine. Equazioni differenziali del tipo y'=f(x). Le equazioni differenziali a variabili separabili. Equazioni differenziali lineari del primo ordine: equazione lineare omogenea, equazione differenziale completa ( risoluzione col metodo della variazione delle costanti o di Lagrange). Problemi di auchy.

13 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Insegnante 1 Italiano Mod.1 Il Romanticismo 2 Mod.2 Dalla Scapigliatura al Verismo Italiano/Latino Fantaccione Andreina Romanticismo europeo: caratteri. Il movimento romantico in Italia;Alessandro Manzoni(vita, pensiero, opere); Giacomo Leopardi(vita, pensiero, poetica, opere).analisi dei seguenti testi: A. Manzoni- dagli Inni sacri:la Pentecoste; dalle Odi civili: Il cinque maggio; dalla lettera a M. hauvet: Storia e invenzione poetica; dalla Lettera sul Romanticismo a esare D Azeglio: L utile, il vero, l interessante. G. Leopardi: dai anti: L infinito, A Silvia; La ginestra o il fiore del deserto (vv ); Dalle Operette morali: Dialogo della Natura e di un Islandese. Positivismo; quadro storico, politico, economico, sociale di riferimento; la Scapigliatura; la bohème parigina; il Naturalismo e il romanzo sperimentale di Zola;il Verismo: caratteri; G. Verga(vita, pensiero, opere).analisi dei seguenti testi: da Vita dei campi: La lupa, Rosso Malpelo; da Le novelle rusticane: La roba. 3 Mod.3 L esperienza poetica di G. arducci G. arducci(vita, poetica, opere). Il Parnassianesimo. 4 Mod.4 Il Decadentismo La visione del mondo decadente; h. Beaudelaire(vita, poetica, opere); A. Rimbaud, P. Verlaine, S: Mallarmé; G. D Annunzio(vita, opere, estetismo, superomismo); G. Pascoli(vita, poetica, opere). Analisi dei seguenti testi:baudelaire, da I fiori del male:orrispondenze, L albatro, Spleen; Verlaine, da Un tempo e poco fa: Languore; Rimbaud, dalle Poesie: Vocali. D Annunzio, da Il piacere: Ritratto di un esteta; da Alcione: La pioggia nel pineto. Pascoli: Il fanciullino; da Myricae: Il lampo, Il tuono, Il temporale, Lavandare; dai anti di astelvecchio: Il gelsomino notturno 5 Mod.5 Tra fine Ottocento e inizio Novecento Quadro storico, politico, sociale di riferimento; la crisi della soggettività. Pirandello(vita, opere, il relativismo conoscitivo, l umorismo, il teatro); I. Svevo(vita, pensiero, opere). Analisi dei seguenti testi: Pirandello, dalle Novelle per un anno:il treno ha fischiato; Svevo, da Senilità: L ultimo appuntamento con Angiolina; da La coscienza di Zeno: Lo schiaffo del padre. 6 Mod.6 La poesia del Novecento Quadro storico, politico, sociale di riferimento; le riviste; la ricerca di nuove forme: i repuscolari, le avanguardie in Europa, l Avanguardia futurista; i Vociani; lo sperimentalismo

14 lasse SIENTIFIO 7 Mod.7 La Divina ommedia: Paradiso 1 Latino Mod.1 L età Giulio-claudia di Ezra Paud e di Th. S. Eliot; G. Ungaretti; l Ermetismo: S. Quasimodo. Analisi dei seguenti testi: S. orazzino, da Piccolo libro inutile: Desolazione del povero poeta sentimentale; M. Moretti, da Il giardino dei frutti: A esena; F. T. Marinetti: Manifesto tecnico della letteratura futurista.; da Zang tumb tuum: Bombardamento; A. Palazzeschi, da L incendiario: E lasciatemi divertire; dal Manifesto del Dadaismo: Per fare una poesia dadaista;. Sbarbaro, da Pianissimo: Taci, anima stanca di godere, Io che come un sonnambulo cammino; G. Ungaretti,, da: L allegria, I fiumi, Veglia, Sono una creatura, Soldati, S. Martino del arso, Mattina;S Quasimodo, da Acque e terre: Ed è subito sera; da Giorno dopo giorno: Alle fronde dei salici. Paradiso: topografia e temi. Parafrasi e analisi dei canti 1 ; 3,6, 17, 33 (vv.1-39);sintesi dei canti 2, 4,5,11, 12,15,16. Quadro storico di riferimento: Fedro e la favola; Seneca(vita, opere, il filosofo e il tragediografo); Lucano(vita, opere, poetica), Petronio(vita, opere; la struttura del Satyricon). Analisi dei seguenti testi: Seneca, Epistulae ad Lucilium,41, 1-2(dal latino); De brevitate vitae, 8(in italiano); Epistulae ad Lucilium, 1,1-3(dal latino). Lucano, dal Bellum civile: L incontro di Eritto, libro 6, vv (in italiano), La profezia del soldato, libro 6,vv (in italiano), La rovina di Roma, libro 6, vv (in italiano), L eroe nero: esare passa il Rubicone, libro 1,vv (in italiano). Petronio: A cena da Trimalchione,Satyicon31,3-33,8(in italiano; dal latino 32,3), Tensione in albergo, p Mod. 2 La satira sotto il principato Definizione del genere, Persio(vita, opere, poetica); Giovenale(vita opere, poetica). Analisi dei seguenti testi:persio, da Satire,4: onosci te stesso e rifiuta ciò che non sei(in italiano);holiambi, vv. 1-14(dal latino). Giovenale, Satire, 2, vv (in italiano), Satire,6,vv (in italiano), (in italiano). 3 Mod. 3 Dai Flavi a Traiano Quadro storico di riferimento. Plinio il Vecchio(vita, opere); Marziale(vita, opere, poetica); Quintiliano(vita, opere; l oratore, il programma educativo); Tacito(vita, opere, il metodo storiografico). Analisi dei seguenti testi: Marziale, Epigrammi I, 47(in italiano), I,19(dal latino), 3,26(in italiano). Quintiliano, Institutio oratoria, 1,1, Tacito, Germania,4,3; Agricola, 30,4(Discorso di algaco ai Britanni). 4 Mod. 4 L età di Adriano e degli Antonini Quadro storico di riferimento. Apuleio(vita, opere; una figura complessa di oratore,

15 lasse SIENTIFIO scienziato, filosofo; Apuleio e il romanzo). Analisi dei seguenti testi:apologia, 6,7: La lode dell igiene orale(in italiano). 5 Mod. 5 Fra l antichità e il Medioevo Agostino d Ippona(vita, opere, pensiero; itinerario di una conversione.

16 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Insegnante 1 HIMIA himica organica Scienze Naturali Savelli Maria Laura IL ARBONIO NEI SUOI OMPOSTI L ISOMERIA GLI IDROARBURI: GLI ALANI, IDROARBURI INSATURI, IDROARBURI ALIILII, IDROARBURI AROMATII DERIVATI FUNZIONALI ALOGENATI GLI ALOL E FENOLI LE ALDEIDI E I HETONI GLI AIDI ARBOSSILII ESTERI, AMMINE E AMMIDI 2 Molecole biologiche LIPIDI ARBOIDRATI PROTEINE AIDI NULEII 3 BIOLOGIA E BIOHIMIA I PRINIPALI PROESSI METABOLII GLIOLISI E RESPIRAZIONE ELLULARE FERMANTAZIONI I METABOLISMI DELLE PRINIPALI BIOMOLEOLE LA FOTOSINTESI L INGEGNERIA GENETIA 4 SIENZE DELLA TERRA Modelli della tettonica globale 5 Atmosfera: caratteristiche generali e fenomeni meteorologici LA GENOMIA E LE APPLIAZIONI DELL INGEGNERIA GENETIA INTERNO DELLA TERRA LA TETTONIA A PLAHE FONFI OEANII E MARGINI ONTINENTALI L ATMOSFERA: OMPOSIZIONE, STRUTTURA E TEMPERATURA

17 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Disegno e storia dell arte Insegnante Nardone Alida 1 Unità 1 Romanticismo: l epoca e la sua cultura. Pittura romantica in Germania.D.Friedrich (opera analizzata:viandante sul mare di nebbia, Abbazia nel querceto, Il mare di ghiaccio). Sublime visionario e vedutismo romantico nella Pittura inglese (Turner: opera analizzata Incendio alla camera dei Lord) onstable: Il mulino di Flatford Pittura in Francia: E.Delacroix profilo artistico,opera analizzata: La libertà che guida il popolo. T.Gericault (analisi della Zattera della medusa, Ritratti degli alienati: Malata di monomania del gioco e l invidia.). I Preraffaelliti, linee artistiche generali. Arts and Grafts, W. Morris : riflessioni sul prodotto dell arte. Realismo in Francia: epoca e cultura, artisti analizzati ourbet (analisi dell opera Atelier), Daumier ( analisi di Funerale a Ornans, Vagone di terza classe) Millet ( analisi di Le spigolatrici) Romanticismo inglese: Blake ( analisi de Il Paradiso perduto) Fussli ( analisi de L Incubo) Linea artistica dei Puristi e Nazzareni in Italia. 2 Unità 2 La rivoluzione impressionista: Gli impressionisti e le loro mostre, l arte da Salon e il Salon des refuses : E.Manet profilo artistico (opere analizzate Olympia, olazione sull erba).monet (analisi cattedrale di Rouen). E.Degas ( analisi di: lasse di danza, I bevitori di assenzio) 3 Unità 3 Il postimpressionismo: P.ezanne,profilo artistico (analisi di : I giocatori di carte, Le grandi bagnanti). V.Van Gogh, profilo artistico (analisi de : I mangiatori di patate, La camera da letto, Ritratto di madame Roulin, ampo di grano con volo di corvi) 4 Unità 4 L architettura del ferro:

18 lasse SIENTIFIO Un sistema costruttivo rivoluzionario, analisi della Tour Eiffel. Art Nouveau: linee generali Il modernismo in Spagna con riferimento a Gaudì 5 Unità 5 Il novecento: L epoca e la sua cultura La nascita delle avanguardie: Il programma di rinnovamento della Brucke. E.L. Kirchner(analisi di: inque donne per strada, Autoritratto) Astrattismo : Kandinskij (Primo acquarello; Quadro con arco nero; Alcuni cerchi) 6 Unità 6 ubismo analitico e cubismo sintetico Picasso, profilo artistico, periodo rosa e periodo blu (analisi di : Poveri in riva al mare, Les demoiselles d Avignon,Guernica,Natura morta con sedia di paglia) 7 Unità 7 Architettura moderna. Gropius e l esperienza del Bauhaus (analisi: asa del Bauhaus). Le orbusier (analisi: Ville Savoye ; Unitè d habitation di Marsiglia, appella Notre dame). F.L.Wright (asa sulla cascata) Futurismo : Nascita del futurismo Boccioni, (analisi: Materia). Surrealismo: epoca e cultura R.Magritte, profilo artistico: analisi di ( Impero delle luci, Le vacanze di Egel, Modello rosso, Plagio) Dadaismo: epoca e cultura Duchamp e il Ready made (analisi di Ruota di bicicletta, Fontana) Renzo Piano :Urbanistica e architettura contemporanea (stadio S.Nicola a Bari, Aeroporto Kansai) Metafisica: linee artistiche De hirico: analisi di Le muse inquietanti Arte del dopo guerra: epoca e cultura, il boom economico: Pollock esponente dell Action Painting. Linguaggio della Pop Art: A. Warhol (Marilyn Monroe; Zuppa ampbell) 8 Unità 8 Disegno Le regole della prospettiva centrale: Studio e grafici di uno spazio abitativo.

19 lasse SIENTIFIO Progettazione di uno spazio abitativo, con relativi grafici: pianta, sezione, prospetto, assonometria e prospettiva centrale, progettazione dell arredo interno. Studi relativi al colore e ricerca dell armonia cromatica dell arredo progettato.

20 lasse SIENTIFIO Disciplina d insegnamento/apprendimento Insegnante STORIA E ITTADINANZA E OSTITUZIONE MAURO VALLONE 1 IL NOVEENTO Giovanni Giolitti politica interna ed estera 2 LA PRIMA GUERRA MONDIALE ause- principali battaglie- l Italia in Guerra- Stati Uniti entrano nel conflitto- Esito- Trattati di pace 3 IL PRIMO DOPOGUERRA IN EUROPA Le severe condizioni di pace imposte ai paesi sconfitti- i punti di Wilson- situazione socioeconomica dell Europa 4 IL DOPOGUERRA IN ITALIA Il mito della Vittoria mutilata- l economia e la società 5 L AVVENTO DEL FASISMO Il crollo dello Stato liberale. lo squadrismo- la marcia su Roma. Politica interna ed estera di Mussolini 6 LA RIVOLUZIONE RUSSA ause- Lenin- totalitarismo. 7 L AVVENTO DEL NAZISMO AL POTERE La Germania post bellica- economia società-la Repubblica di Weimar. Politica interna ed estera 8 LA SEONDA GUERRA MONDIALE ause- principali battaglie- l Italia in Guerra- Stati Uniti entrano nel conflitto- la Resistenza Esito- Trattati di pace

21 lasse SIENTIFIO ALLEGATO 1 PROGRAMMA SVOLTO Disciplina d insegnamento/apprendimento IR Insegnante ARDUI MARIOLINA 1 La dignità della persona umana - Etica dell identità personale: l uomo come essere e non come avere - Etica interpersonale, sessuale e familiare (1 or 13,1-8; Gn1,27-28; Gn 2, 18-25; ) e documenti del Magistero (Humanae vitae) -Etica della comunicazione: i nuovi linguaggi -Etica dell alterità: le nuove povertà e la solidarietà nella hiesa del terzo millennio 2 La hiesa e i problemi del mondo -Il rapporto/confronto con gli altri sistemi di significato contemporaneo MOD07P-ERGrev3 -L ateismo e la sfida della società secolarizzata hiesa e post-modernità A.S. 3 Etica della vita -La bioetica e la difesa della vita RELAZIONE FINALE Documenti ecclesiali Pag e di biblici tratti dal libro di testo. Articoli giornalistici tratti dal quotidiano Avvenire

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria

LICEO SCIENTIFICO  L. DA VINCI  Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria La velocità Il punto materiale in movimento. I sistemi di riferimento. Il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INGLESE ANNO 2014-15

PROGRAMMAZIONE INGLESE ANNO 2014-15 LICEO CLASSICO/SCIENTIFICO G. SPINELLI PROGRAMMAZIONE INGLESE ANNO 2014-15 PROF.SSA AMENDOLAGINE ORIANA QUINTO ANNO Ac 1. COMPETENZE DISCIPLINARI LINGUA 1_ Lo studente acquisisce competenze linguistico-comunicative

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

Liceo scientifico Albert Einstein. Anno scolastico 2009-2010. Classe V H. Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati. Materia: MATEMATICA

Liceo scientifico Albert Einstein. Anno scolastico 2009-2010. Classe V H. Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati. Materia: MATEMATICA Liceo scientifico Albert Einstein Anno scolastico 2009-2010 Classe V H Lavoro svolto dalla prof.ssa Irene Galbiati Materia: MATEMATICA PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE V H Contenuti Ripasso dei prerequisiti

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSI 5 -tecnologico pag. 1 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 -tecnologico DISCIPLINA: LINGUA STRANIERA

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15

Programmi svolti nell anno scolastico 2014/15 Disciplina d insegnamento/apprendimento EDUCAZIONE FISICA PEZZULLO GIOVANNI 1 Le prestazioni fisiche di resistenza, forza e velocità Metodologie semplici per l allenamento delle capacità condizionali di

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO MATERIA: MATEMATICA ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 PROF: MASSIMO BANFI

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B

PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B LICEO SCIENTIFICO STATALE PIETRO SETTE SANTERAMO IN COLLE A.S. 2011/12 PROGRAMMA DI ITALIANO SVOLTO DALLA CLASSE 5ª B Libri di testo adottati: R. Luperini - P. Cataldi - L. Marchiani - F. Marchese, La

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN Cervignano del Friuli CLASSE 5^ A PERCORSI DIDATTICI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Prof.ssa Giuseppina Gambin Anno Scolastico 2008/2009 PERCORSI FORMATIVI

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof.

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof. IL NEOCLASSICISMO Caratteri generali Jacques Louis David Antonio Canova Introduzione all 800 IL ROMANTICISMO Caratteri generali IL Romanticismo tedesco ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A.

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

b) Il luogo degli estremanti in forma cartesiana è:

b) Il luogo degli estremanti in forma cartesiana è: Soluzione della simulazione di prova del 9/5/ PROBLEMA È data la funzione di equazione: k f( ). a) Determinare i valori di k per cui la funzione ammette punti di massimo e minimo relativi. b) Scrivere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2012 2013 Dipartimento (1) : STORIA DELL ARTE Coordinatore (1) : BERETTA CLARA Classe: 5 Indirizzo: TURISTICO Ore di insegnamento settimanale: 2 Testo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2014 / 2015 Dipartimento: MATEMATICA Coordinatore: TRIMBOLI SILVIA Classe: 4 Indirizzo: Istituto Tecnico per il Turismo orientamento sportivo Ore di insegnamento

Dettagli

-Virginia Evans,FCE Use of English,Express Publishing

-Virginia Evans,FCE Use of English,Express Publishing ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 5 SEZ. B. INDIRIZZO ling. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Cristina Conti Lingua Inglese - Spiazzi-Tavella, ONLY CONNECT-New directions, Vol.2-3

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 DISCIPLINA: FISICA (Indirizzi scientifico e scientifico sportivo) CLASSE: QUARTA (tutte le sezioni) COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITA CONTENUTI

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE pag.1 ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE Vale la pena di insegnare un argomento solo se si ritiene di poterlo approfondire ad un punto tale da poter formulare domande non banali con

Dettagli

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA CLASSE 3C La programmazione didattica per le discipline Matematica e Fisica prevede i temi di seguito elencati. Sia le famiglie che gli alunni hanno quindi possono seguire l agenda dei lavori in classe

Dettagli

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 L insieme dei numeri razionali. Equazioni e disequazioni di primo grado Sistemi di equazioni e disequazioni di primo grado.. IL PIANO CARTESIANO Il piano cartesiano.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2013 / 2014 Dipartimento: MATEMATICA Coordinatore: ROVETTA ROBERTA Classe: 5 Indirizzo: TECNICO DEI SERVIZI TURISTICI Ore di insegnamento settimanale:

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Civile Analisi Matematica I

Corso di Laurea in Ingegneria Civile Analisi Matematica I Corso di Laurea in Ingegneria Civile Analisi Matematica I Lezioni A.A. 2003/2004, prof. G. Stefani primo semiperiodo 22/9/03-8/11/03 Testo consigliato: Robert A. Adams - Calcolo differenziale 1 - Casa

Dettagli

Programma di Matematica

Programma di Matematica Programma di Matematica Modulo 1. Topologia in R 2. Funzioni in R 3. Limite e continuità di una funzione Unità didattiche Struttura algebrica di R Insiemi reali limitati e illimitati Intorno di un punto

Dettagli

Università degli Studi di Catania A.A. 2012-2013. Corso di laurea in Ingegneria Industriale

Università degli Studi di Catania A.A. 2012-2013. Corso di laurea in Ingegneria Industriale Università degli Studi di Catania A.A. 2012-2013 Corso di laurea in Ingegneria Industriale Corso di Analisi Matematica I (A-E) (Prof. A.Villani) Elenco delle dimostrazioni che possono essere richieste

Dettagli

Facoltà di Economia. Anno Accademico 2009-2010 - Programma del Corso. Matematica Generale (PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO)

Facoltà di Economia. Anno Accademico 2009-2010 - Programma del Corso. Matematica Generale (PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO) Insegnamento Docente Corso di Laurea CFU 8 Lingua di Insegnamento Italiano Semestre di svolgimento Primo Tipologia Fondamentale SSD SECS-S/06 Codice di Ateneo Anno di Corso Primo Matematica Generale (PROGRAMMA

Dettagli

REGISTRO LEZIONI A.A. 2013/2014 (INGEGNERIA GESTIONALE)

REGISTRO LEZIONI A.A. 2013/2014 (INGEGNERIA GESTIONALE) REGISTRO LEZIONI A.A. 2013/2014 (INGEGNERIA GESTIONALE) 30/09/2013 ore 3 I numeri naturali, relativi, razionali e loro proprieta'. Incompletezza del campo dei numeri razionali. I numeri reali come allineamenti

Dettagli

SIMULAZIONE TEST ESAME - 1

SIMULAZIONE TEST ESAME - 1 SIMULAZIONE TEST ESAME - 1 1. Il dominio della funzione f(x) = log (x2 + 1)(4 x 2 ) (x 2 2x + 1) è: (a) ( 2, 2) (b) ( 2, 1) (1, 2) (c) (, 2) (2, + ) (d) [ 2, 1) (1, 2] (e) R \{1} 2. La funzione f : R R

Dettagli

MATEMATICA Prof. ssa Monica Sambo

MATEMATICA Prof. ssa Monica Sambo MATEMATICA Prof. ssa Monica Sambo Nella classe vi sono delle differenze sul piano linguistico e nel possesso di contenuti ed abilità; la classe risulta sostanzialmente eterogenea con ottimi risultati per

Dettagli

Allegato al documento di classe no. 1.6 RELAZIONE FINALE

Allegato al documento di classe no. 1.6 RELAZIONE FINALE Allegato al documento di classe no. 1.6 Docente Materia Classe Maria Stefania Strati Matematica P.N.I. 5D RELAZIONE FINALE 1. Considerazioni generali La classe ha avuto una stessa insegnante di matematica

Dettagli

Calcolo differenziale Test di autovalutazione

Calcolo differenziale Test di autovalutazione Test di autovalutazione 1. Sia f : R R iniettiva, derivabile e tale che f(1) = 3, f (1) = 2, f (3) = 5. Allora (a) (f 1 ) (3) = 1 5 (b) (f 1 ) (3) = 1 2 (c) (f 1 ) (1) = 1 2 (d) (f 1 ) (1) = 1 3 2. Sia

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Enrico Sedda PROGRAMMA A.S. 2014/2015 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 4A AFM ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

Prof. Gabriele Vezzosi... Settore Inquadramento MAT03...

Prof. Gabriele Vezzosi... Settore Inquadramento MAT03... UNIVERSITÀ DEGLI STUDI Registro dell insegnamento Anno Accademico 2014/2015 Facoltà Ingegneria....................................... Insegnamento Matematica................................ Settore Mat03............................................

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

Quesiti di Analisi Matematica A

Quesiti di Analisi Matematica A Quesiti di Analisi Matematica A Presentiamo una raccolta di quesiti per la preparazione alla prova orale del modulo di Analisi Matematica A. Per una buona preparazione é consigliabile rispondere ad alta

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO SCIENTIFICO 2015-16

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE LICEO SCIENTIFICO 2015-16 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE 5C LICEO SCIENTIFICO 2015-16 Anno scolastico 2015/16 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Docente: Offidani Rodolfo Materia: Filosofia Classe : 5 C Indirizzo Scientifico STRATEGIE DIDATTICHE

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera MECCANICA PROGRAMMA DI FISICA L energia meccanica Il lavoro La potenza Energia cinetica Forze

Dettagli

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz

Il campo magnetico. 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz Il campo magnetico 1. Fenomeni magnetici 2. Calcolo del campo magnetico 3. Forze su conduttori percorsi da corrente 4. La forza di Lorentz 1 Lezione 1 - Fenomeni magnetici I campi magnetici possono essere

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

PROVA N 1. 1. Elencare gli elementi che conviene esaminare per tracciare il grafico di una funzione y=f(x) PROVA N 2. è monotona in R?

PROVA N 1. 1. Elencare gli elementi che conviene esaminare per tracciare il grafico di una funzione y=f(x) PROVA N 2. è monotona in R? PROVA N 1 1. Elencare gli elementi che conviene esaminare per tracciare il grafico di una funzione y=f(). Studiare la funzione f()= 8+ 7 9 (Sono esclusi i flessi) 3. Data la funzione f()= 1 6 3 - +5-6

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Corsi di Studio: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA- Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometra Liceo Linguistico/Linguistico Moderno -

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Anno Accademico 2012/2013 REGISTRO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Docente: ANDREOTTI MIRCO Titolo del corso: MATEMATICA ED ELEMENTI DI STATISTICA Corso: CORSO UFFICIALE Corso

Dettagli

Il Decadentismo. Il simbolismo AGATA GUELI 1

Il Decadentismo. Il simbolismo AGATA GUELI 1 Il Decadentismo Il simbolismo AGATA GUELI 1 1857: un nodo cruciale Flaubert: Madame Bovary il naturalismo (fine del 1890) Baudelaire: Simbolismo = messa in scacco del positivismo verso il Decadentismo

Dettagli

LA COSCIENZA DI ZENO

LA COSCIENZA DI ZENO LA COSCIENZA DI ZENO L intermezzo preparatorio 1898-1915 Delusione per l insuccesso dei primi due romanzi (Una vita Senilità) Impegni familiari dopo il matrimonio con Livia Veneziani (1896) Impegni lavorativi

Dettagli

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 14 marzo (2 ore) Introduzione al corso, modalità del corso, libri di testo, esercitazioni. Il fenomeno dell elettricità. Elettrizzazione per

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE L. EINAUDI ALBA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE "L. EINAUDI" ALBA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 4^ B SETTORE TECNOLOGICO: Costruzioni, Ambiente e Territorio Disciplina: Matematica Testi in uso: Nuova Matematica a Colori-3

Dettagli

La geometria analitica in breve III

La geometria analitica in breve III 2008/ 2009 La geometria analitica in breve III Di Giacomo Bergami Funzioni, Limiti, Integrali e Derivate. Giacomo Bergami 2008/2009 Attenzione: L autore non si assume nessuna responsabilità dell uso che

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... SERVIZI SOCIO-SANITARI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... SERVIZI SOCIO-SANITARI 1 di 5 23/01/2015 12.36 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI 1. QUINTO ANNO DISCIPLINA: Matematica DOCENTI : Provoli, Silva, Vassallo MODULI CONOSCENZE

Dettagli

Università del Salento Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Appello di FISICA GENERALE 2 del 27/01/15

Università del Salento Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Appello di FISICA GENERALE 2 del 27/01/15 Università del Salento Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Industriale Appello di FISICA GENERALE 2 del 27/01/15 Esercizio 1 (9 punti): Una distribuzione di carica è costituita da un guscio sferico

Dettagli

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Sequenza dei passi Classificazione In pratica Classifica il tipo di funzione: Funzione razionale: intera / fratta Funzione irrazionale: intera

Dettagli

ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 7. DERIVATE. A. A. 2014-2015 L. Doretti

ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 7. DERIVATE. A. A. 2014-2015 L. Doretti ISTITUZIONI DI MATEMATICHE E FONDAMENTI DI BIOSTATISTICA 7. DERIVATE A. A. 2014-2015 L. Doretti 1 Il concetto di derivata di una funzione è uno dei più importanti e fecondi di tutta la matematica sia per

Dettagli

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Docente: DI LISCIA F. Materia: MATEMATICA CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Insiemi numerici: numeri naturali, proprietà delle operazioni aritmetiche; Potenze e loro proprietà; Criteri di divisibilità;

Dettagli

Esercizi di Analisi Matematica I

Esercizi di Analisi Matematica I Esercizi di Analisi Matematica I Andrea Corli e Alessia Ascanelli gennaio 9 Indice Introduzione iii Nozioni preliminari. Fattoriali e binomiali..................................... Progressioni..........................................

Dettagli

Università di Pisa - Corso di Laurea in Matematica Corso di Analisi Matematica 1 Informazioni

Università di Pisa - Corso di Laurea in Matematica Corso di Analisi Matematica 1 Informazioni Università di Pisa - Corso di Laurea in Matematica Corso di Analisi Matematica 1 Informazioni Supporto alla didattica Il corso avrà il supporto di un giovane collaboratore (raggiungibile sul web alla pagina

Dettagli

Classe: 5C Indirizzo: SCIENTIFICO Materia: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Docente: ELENA RUFFATTO

Classe: 5C Indirizzo: SCIENTIFICO Materia: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Docente: ELENA RUFFATTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5C Indirizzo:

Dettagli

CONTINUITÀ E DERIVABILITÀ Esercizi risolti

CONTINUITÀ E DERIVABILITÀ Esercizi risolti CONTINUITÀ E DERIVABILITÀ Esercizi risolti. Determinare kπ/ [cos] al variare di k in Z. Ove tale ite non esista, discutere l esistenza dei iti laterali. Identificare i punti di discontinuità della funzione

Dettagli

3. Quale affermazione è falsa?

3. Quale affermazione è falsa? 1. Quale affermazione è falsa? Se la funzione f) è continua e monotona crescente su R e se f) = 1 e f4) =, allora ha un unico zero nell intervallo, 4) f) non si annulla mai in R f ) > nell intervallo,

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

PROGRAMMA DI MATEMATICA

PROGRAMMA DI MATEMATICA PROGRAMMA DI MATEMATICA A.S. 2014-2015 CLASSE IV SEZ. B INDIRIZZO SIA PROF. Orlando Rocco Carmelo ODULO MODULO ORD. ARGOMENT O 1 SEZ 1 FUNZIONI E LIMITIDI FUNZIONI ARGOMENTO 1 TOMO E SEZ 1 FUNZIONI E LIMITIDI

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

Indice. Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana. Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1

Indice. Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana. Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1 Indice Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana VII IX Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1 Generalità 1 1.1 Dimensioni, unità di misura e notazione 2 1.2 La natura dell elettromagnetismo

Dettagli

Cos è una funzione? (x,y) Є f o y=f(x)

Cos è una funzione? (x,y) Є f o y=f(x) Cos è una funzione? Dati gli insiemi X e Y non vuoti, si chiama funzione da in una relazione f tale che per ogni x Є X esiste uno ed un solo elemento y Є Y tale che (x,y) Є f. Data la funzione f:x->r,

Dettagli

Primo semestre: martedì 14.15 16.00, giovedì 14.15 16.00 Secondo semestre: martedì 09.00 10.30, giovedì 13.30 16.00

Primo semestre: martedì 14.15 16.00, giovedì 14.15 16.00 Secondo semestre: martedì 09.00 10.30, giovedì 13.30 16.00 A86001 a.a. 2010/11 MATEMATICA per ECONOMIA, FINANZA e MANAGEMENT Classe standard Docenti: Dr. G.P. Crespi, Edificio 1, Piano Terra, 0331-572-418, e-mail: pcrespi@liuc.it Orario di lezione: Dr. G. Bonzini,

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente.

CORRENTE ELETTRICA. La grandezza fisica che descrive la corrente elettrica è l intensità di corrente. CORRENTE ELETTRICA Si definisce CORRENTE ELETTRICA un moto ordinato di cariche elettriche. Il moto ordinato è distinto dal moto termico, che è invece disordinato, ed è sovrapposto a questo. Il moto ordinato

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI MATEMATICA TRIENNIO CORSO TURISTICO, AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Obiettivi del triennio: ; elaborando opportune soluzioni; 3) utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

Coordinate Cartesiane nel Piano

Coordinate Cartesiane nel Piano Coordinate Cartesiane nel Piano O = (0,0) origine degli assi ascissa, y ordinata sistemi monometrici: stessa unità di misura sui due assi, y sistemi dimetrici: unità di misura diverse sui due assi (spesso

Dettagli

DIPARTIMENTO SCIENTIFICO

DIPARTIMENTO SCIENTIFICO DIPARTIMENTO SCIENTIFICO PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE DI MATEMATICA CLASSI QUINTE Anno scolastico 2015/2016 Ore di lezione previste nell anno: 165 (n. 5 ore sett. x 33 settimane) 1. FINALITÀ DELL INSEGNAMENTO

Dettagli

Facoltà di Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'informazione anno accademico 2014/15 Registro lezioni del docente SPORTELLI LUIGI

Facoltà di Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'informazione anno accademico 2014/15 Registro lezioni del docente SPORTELLI LUIGI Facoltà di Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'informazione anno accademico 2014/15 Registro lezioni del docente SPORTELLI LUIGI Attività didattica ANALISI MATEMATICA [2000] Periodo di svolgimento:

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 LIBRO DI TESTO:L. Sasso Nuova Matematica a colori Algebra e Geometria 1 edizione Azzurra ed. Petrini TEMA A I numeri e linguaggio della Matemati Unità 1

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. FRUZZETTI

Dettagli

ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE

ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE Sia I un intervallo di R e siano a = inf(i) R { } e b = sup(i) R {+ }; i punti di I diversi dagli estremi a e b, ( e quindi appartenenti all intervallo aperto

Dettagli

Elementi di topologia della retta

Elementi di topologia della retta Elementi di topologia della retta nome insieme definizione l insieme è un concetto primitivo che si accetta come intuitivamente noto secondo George Cantor, il padre della teoria degli insiemi: Per insieme

Dettagli