INFORMAZIONI & PRENOTAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONI & PRENOTAZIONI"

Transcript

1

2 INFORMAZIONI & PRENOTAZIONI UFFICIO TEATRO c/o Istituzione Culturale W. Biagini Via XX Settembre, 2 - Rio Saliceto (RE) tel fax BIBLIOTECA COMUNALE tel BIGLIETTERIA TEATRO (nelle serate di spettacolo dalle ore 20.00) tel

3 domenica 9 novembre 2008 ore Cornilio Sghez presenta ANTONIO CORNACCHIONE in SATIRE LIRICHE con la partecipazione di CARLO FAVA Satire di Antonio Cornacchione, Marco Posani e Luca Bottura Liriche di Carlo Fava e Gianluca Martinelli Satire liriche è l incontro tra due artisti. Difficile dire quale spettacolo possa nascere dal sodalizio artistico di questi due personaggi di per sé imprevedibili. Un nuovo linguaggio dove la satira e il paradosso dell attualità politica raccontata da Cornacchione si incrocia con i monologhi e le canzoni di Fava, in un montaggio alternato di pubblico e privato. Con nuovi e surreali dialoghi, scritti o improvvisati per l occasione, e la versatilità, il talento, l ironia, la curiosità comuni ad entrambi, tratteranno di temi d attualità quali: politica, amore, precarietà, futuro insomma dei nostri tempi. Potrà perfino capitare di ascoltare Cornacchione cantare o magari suonare insieme a Fava. Di certo i due daranno vita ad uno spettacolo del tutto inedito nel panorama musical-teatrale italiano. ANTONIO CORNACCHIONE Come attore comico debutta allo Zelig di Milano nel 1991, l anno successivo partecipa a Su la testa di Paolo Rossi. Nel 1992 riceve il Premio Satira Politica di Forte dei Marmi. Nel 1993 è al fianco di Claudio Bisio in Cielito Lindo e nel 1995 ritrova Paolo Rossi nello spettacolo Il Circo. Negli anni successivi partecipa al programma Retromarch poi a Scatafascio e Facciamo Cabaret. Nel 2001 è in tournée teatrale con Marina Massironi con il testo francese Andrée le magnifique e nel 2002 è tra i protagonisti dello spettacolo Cult prodotto da Zelig. Nella stagione è accanto a Fabio Fazio nella prima sedizione di Che tempo che fa, ma anche sul palcoscenico di Zelig Off e successivamente di Zelig Circus. Nel 2004 ha pubblicato il suo primo libro, Povero Silvio. L anno 2004 lo vede ancora una volta vincitore del Premio Satira Politica di Forte dei Marmi per la sua interpretazione del fedele amico di Silvio. Riassume la sua carriera con un analisi critico-pedagogica: la durata degli spettacoli dipende dal pubblico. Ho scritto due spettacoli, uno molto drammatico e uno molto comico, difficile distinguerli.

4 CARLO FAVA Jazzista e cultore del teatro-canzone, annovera tra i suoi modelli Giorgio Gaber e Paolo Conte. I suoi spettacoli teatrali Personaggi criminali, L uomo flessibile show, Le notizie alternano monologhi e canzoni, con i testi scritti a quattro mani insieme all amico di sempre Gianluca Martinelli. Nell estate del 2005 è protagonista al fianco di Marina Massironi del recital Canzoni Intelligenti e di un lungo tour con il suo spettacolo L uomo flessibile in concerto nei maggiori festival e rassegne italiane. In tv ha partecipato al programma di Enzo Jannacci Quelli che Jannacci e a Colorado Cafè, condotto da Diego Abatantuono. Con la canzone Un discorso in generale, eseguita con la cantante israeliana Noa, ha vinto il Premio speciale della critica - 56 Festival di Sanremo.

5 sabato 13 dicembre 2008 ore Associazione Quelli del 29 presenta RUMORI FUORI SCENA con Davia Bulgarelli, Valentina Galantini, Emanuela Giovanardi, Alice Marciello, Tiziano Meschieri, Marco Piardi, Nicola Rebecchi, Domenico Riva, Graziano Salerno di Michael Frayn regia Paolo Di Nita Rumori Fuori Scena - Noises off - inizia con la prova generale dello spettacolo Niente addosso - Nothing on - tradizionale e famosa farsa inglese, nella quale la grande e matura attrice Dotty, che ha una love story con il giovane e nevrastenico attore Gary, ha investito molto del suo denaro. La regia dello show è affidata a Loyd che si barcamena sensualmente tra Brooke, avvenente nonché svampita attrice e Poppy, ansiosa e meno attraente assistente alla regia. Dello spettacolo fanno parte anche Frederick, attore insicuro e imbranato appena abbandonato dalla moglie, Belinda, attrice pettegola e invidiosa di Dotty, Sheila, attempata attrice con un basso udito ma con un gomito molto alto e Tina, direttore di scena dal carattere rude. Il drammaturgo inglese Michael Frayn crea una commedia-orologio con ritmi serrati e gags esilaranti con gli attori che entrano ed escono dal loro personaggio in maniera assolutamente strepitosa. Il primo atto li rivela impegnatissimi in una prova generale, in cui i problemi tecnici della messinscena si mescolano a quelli individuali dei singoli protagonisti. Nel secondo atto si vede la farsa finalmente in scena, ma, con un nuovo e spericolato gioco teatrale, il punto d'osservazione viene portato da Frayn dietro le quinte, a scoprire le ansie, le diatribe, i contrasti, le follie degli attori che vanno e vengono dalla ribalta. Nel terzo atto, infine, ancora la stessa farsa è giunta ormai alla sua ultima replica. Ma quasi più nulla funziona, e i rapporti tra gli attori sono giunti a un passo dalla rottura insanabile. Il risultato è irresistibilmente comico. Ma, accanto al trascinante divertimento di un intreccio mozzafiato, la commedia propone l'intento di ricondurre il fatto teatrale alla sua dimensione originaria di gioco, dimostrando al contempo come, sulla realizzazione di un opera teatrale, influiscono sovente, le paure, le genialità, le invenzioni e i problemi di chi ogni sera si affaccia alla ribalta. Rumori fuori scena è uno dei più straordinari successi teatrali degli ultimi anni: un testo di Michael Frayn rappresentato per la prima volta a Londra nel 1982 e giudicata dal Evening Standard miglior commedia dell anno, successivamente, tradotto in 29 lingue e replicato oltre 3000 volte. La sua peculiarità sta nell utilizzare in modo assolutamente originale l espediente antico del teatro nel teatro, calandolo in quella singolare commistione fra un intreccio farsesco irresistibile e un ironico spaccato sulla vita dei teatranti.

6 RECENSIONI Rumori fuori scena: non c è titolo più appropriato, non ci sono rumori più gradevoli che le nostre orecchie vorrebbero udire di quelle porte che gli attori dell Associazione Quelli del 29 aprono e chiudono in un susseguirsi di situazioni incalzanti. Il ritmo cresce costantemente con le aperture di queste porte, con le entrate sbagliate, le scene ripetute, gli oggetti che non escono di scena mentre gli attori si perdono dietro le quinte. Una commedia scoppiettante, dal ritmo incalzante e con spassosissime gag che si susseguono vorticosamente. Una macchina perfetta che produce risate giocando sulle fobie, le gelosie e le invidie dell uomo e dove il Teatro diventa il palcoscenico della vita dell attore/uomo... Rumori fuori scena è una commedia dove il gioco del teatro diventa il gioco della vita, dove il verbo inglese recitare (to play) si fonde perfettamente con il verbo inglese (to play). Certo ci sarà un po di confusione ma il divertimento è assicurato. D.L. Corsi, discenainscena.it

7 domenica 11 gennaio 2009 ore Ballandi Entertainment Spa presenta FLAVIO INSINNA in SENZA SWING di F. Insinna, P.P. Palladino, M. Rutelli, G. Solari, A. Lolli con Daniele Bitossi contrabbasso, Mario Cirillo sassofono, Leonardo Galigani tromba, Emanuele Maglioni tromba, Federico Pacini pianoforte, Enzo Panichi batteria, Jodi Scalise chitarra, Emiliano Tozzi sassofono, Folco Tredici trombone regia Giampiero Solari Con Senza Swing FLAVIO INSINNA torna al suo punto di partenza artistico: il teatro. Senza Swing narra i momenti significativi e paradossali della gloriosa e misera storia di una banda che diventa un microcosmo nel quale convivono involontariamente esistenze umane piccole e meschine. Queste esistenze nel loro insieme rappresentano tanti piccoli vizi sociali che riconosciamo come familiari nella nostra quotidianità. Senza Swing è un affresco comico e pieno di piccole storie, vicine a noi. Flavio Insinna, affabulatore sornione, intreccia il racconto della storia e interagisce in scena con una band di nove elementi, a metà strada tra la classica banda da caserma e la big band da locale. La musica diventa un continuo riverbero del racconto, rende concreti diversi episodi e contribuisce energicamente a dare un ritmo serrato allo spettacolo. Senza Swing porta in maniera ironica un contenuto di rifiuto e di necessità di reagire alla mediocrità. Le vite "furbette" e mediocri sono senza swing. Ma lo spettacolo lascia anche una sensazione positiva nello spettatore dal momento che ti fa sentire che se uno reagisce alla mediocrità e crede che i propri sogni si possano realizzare si raggiungeranno sempre risultati inaspettati. Credendoci e lottando per realizzare le proprie passioni, si rischia di vivere pieni di swing. FLAVIO INSINNA La carriera d attore - o come lui preferisce definirsi, di "artigiano" - inizia dopo aver conseguito il diploma presso il Laboratorio di esercitazioni sceniche di Proietti e si alterna tra cinema, teatro e televisione. Dopo un inizio difficile, Insinna incontra il regista Enrico Oldoini, con il quale girerà un episodio di Dio vede e provvede, il film Un bugiardo in paradiso, le fiction Don Matteo e La crociera, tutti lavori per cui si è fatto conoscere ed apprezzare dal grande pubblico. Nel 2006 riceve numerosi premi e a settembre debutta in tv come presentatore della nuova edizione di Affari tuoi, il programma che nel 2007 gli fa ricevere il Telegatto speciale come "conduttore rivelazione dell'anno 2006". Nel 2009 uscirà al cinema il suo nuovo film con Alessandro Gassman, Ex, regia di Fausto Brizzi.

8 RECENSIONI Flavio Insinna, attore teatrale e conduttore di Affari Tuoi, si è recentemente portato a casa il Telegatto come personaggio televisivo dell'anno, ma questa sera ha dato libero sfogo al suo amore represso: il teatro. Più di due ore in scena senza sosta per montare da solo una sitcommedy popolata di tanti personaggi, quasi tutti provenienti dal settore forze armate, con una sponda scenica costituita da una stretta passerella circolare che racchiude l oggetto del desiderio: la banda, costituita da 9 bravi musicisti. Un alternarsi sulla scena di personaggi e metafore della vita che si susseguono in maniera incalzante, Un esercizio di bravura di ottimo effetto, che conferma le grandi qualità artistiche di Flavio Insinna, fresco personaggio televisivo dell anno. La bravura è evidente, come la popolarità: tifo da stadio, tribuna e gradinata del teatro, vera Curva Nord con supporters prevalentemente femminili. Diamo un nome a tutto questo: un successo. Mauro Guidi,

9 martedì 27 gennaio 2009 ore Nutrimenti Terrestri / BAM Teatro presentano CLAUDIO GIOÉ, DONATELLA FINOCCHIARO in L ISTRUTTORIA ATTI DEL PROCESSO IN MORTE DI GIUSEPPE FAVA di Claudio Fava musiche composte ed eseguite dal vivo da Dounia Faisal Taher voce, Giovanni Arena contrabbasso, Vincenzo Gangi chitarra, Riccardo Gerbino percussioni regia Ninni Bruschetta Ogni processo è un palcoscenico irripetibile. Un luogo che incontra destini, parole, follie. Che ricostruisce la storia dei fatti e quella dei pensieri che li precedettero. Che mescola menzogna e verità. In questo senso, il processo in morte a Giuseppe Fava firmata da Claudio, figlio del giornalista ucciso, è già teatro. Ma questo processo è anche un pretesto per raccontare un tempo e un luogo. Il tempo è quello dell omicidio di Pippo Fava, assassinato dalla mafia davanti all ingresso del Teatro Stabile di Catania il 5 gennaio Il luogo è la sua città che, nel racconto teatrale, diventa - di volta in volta - il luogo della ribellione e quello della rimozione. Una città capace di celebrare i propri morti, di rispecchiarsi nella loro battaglia e di divorarne al tempo stesso la memoria. Così fu anche per Giuseppe Fava. Di quel processo, poco conosciuto, oggi resta in apparenza solo una sentenza di condanna, ormai definitiva. Eppure, dietro i riti della giustizia, c è sempre altro. Come la celebre Istruttoria di Peter Weiss non è solo il canto d orrore e di dolore per l inferno dei lager nazisti, anche questa Istruttoria racconta la morte di un giornalista per narrare tutta la ferocia della mafia, l oltraggio irrisolto della sua violenza, la viltà dei complici. E soprattutto la rabbia dei sopravvissuti. Note di regia: Dopo aver letto questo testo mi sono chiesto a cosa serva un processo per omicidio. Là dove il peggio è fatto si continua a celebrare il male, aggiungendo al dolore l oscenità: il racconto dell omicida, la difesa immorale dei colpevoli, le fazioni di innocentisti e colpevolisti, che fanno riecheggiare, come in un effetto domino, la tragedia già consumata, ma non ancora finita. Questo processo è stato, come raramente accade, un processo che si è concluso con la condanna dei veri colpevoli, degli esecutori e dei mandanti. Ma a leggerne e a sentirne gli atti ne viene fuori una società al limite del grottesco. Latitanti che girano scortati dalle forze dell ordine, giornalisti che negano l esistenza della mafia a Catania (in quegl anni!), boss che uccidono personaggi scomodi per far piacere a qualcuno o per dare un segnale di amicizia ad un altra cosca Cose che se non fossero tragiche sembrerebbero frutto di un ilare fantasia. Un tempo la celebrazione del processo era un momento di ritualità civile, così come è diventato adesso il teatro. Io credo che il teatro abbia questa funzione e questo privilegio, quello di parlare alla gente attraverso una ritualità, non più sacra, ma quantomeno civile ( ) Ninni Bruschetta

10 CLAUDIO GIOÉ Attore poliedrico che si divide tra cinema (I cento passi, La meglio gioventù, Passato prossimo che gli è valso la candidatura ai Nastri d Argento), teatro (esordio con Gabriele Lavia) e televisione (Operazione Odessa, Paolo Borsellino, Cefalonia, Il capo dei capi nel ruolo di Totò Riina). Claudio Gioè possiede un talento così enorme in Claudio stupisce l umiltà e la dedizione alla vita dell attore, la sua leggerezza e il suo umorismo profuso anche nelle sue regie teatrali Luca Guadagnino - regista. DONATELLA FINOCCHIARO Attrice, dallo sguardo profondo e dai colori del sud, profondamente legata alla sua terra d origine, la Sicilia, inizia a calcare il palcoscenico teatrale nella metà degli anni novanta con un testo di Maeterlinck. Nel 2002 arriva l esordio sul grande schermo grazie al ruolo da protagonista in Angela di Roberta Torre, ruolo che le vale la candidatura ai David di Donatello come miglior attrice protagonista. RECENSIONI Privi di ogni retorica, scarni ed essenziali, i lavori di Ninni Bruschetta colgono sempre nel segno. Quest'ultimo non fa eccezione - ed anzi conferma la bontà del percorso: L'Istruttoria è portato in scena in modo molto semplice, ma efficace. Con la suggestiva musica dal vivo dei Dounia, una piccola struttura scenica (di Mariella Bellantone) e due bravi interpreti che hanno il compito di dar voce e corpo ai tanti protagonisti di quella vicenda criminale, l'ottimo e trasformistico Claudio Gioè, già apprezzato in film di rilievo come Cento Passi o La meglio gioventù, e la magnetica e dolente Donatella Finocchiaro, già splendida interprete di Angela di Roberta Torre. La storia racconta di un giornalista coraggioso e umile: Giuseppe Fava, che - in una Catania creduta, sino ad allora, lontana dai tentacoli mafiosi - viene crivellato di colpi da due killer. Il processo è un susseguirsi di personaggi squallidi e curiosi, violenti e grotteschi: il paradosso di questo spettacolo è che riesce anche a far ridere delle contraddizioni, delle millanterie, delle fumosità, delle reticenze, delle complicità. Si ride, perché tutto sembra assurdo: e invece quella è la realtà, quello il mondo, quella Catania, la Sicilia, l'italia. Andrea Porcheddu,

11 Fuori abbonamento In occasione della 9ª Giornata della Memoria domenica 1 febbraio 2009 ore Teatro della Cooperativa presenta BEBO STORTI in MAI MORTI testo e regia Renato Sarti Mai Morti è uno spettacolo che fa discutere, divide gli spettatori, fa arrabbiare, emozionare e commuovere, che non può lasciare indifferenti e spesso scatena reazioni forti. Con una scrittura evocativa (una sorta di affabulazione nera), Renato Sarti ripercorre la nostra storia recente attraverso i racconti di un uomo mai pentito, per riflettere su quanto in Italia - razzismo, nazionalismo e xenofobia siano ancora difficili da estirpare. È affidato a Bebo Storti il difficile compito di dare voce a questo nostalgico delle belle imprese del ventennio fascista, oggi impegnato in prima persona a difesa dell ordine pubblico contro viados, extracomunitari, zingari e drogati. Mai Morti era il nome di uno dei più terribili battaglioni della Decima Mas. A questa formazione, che operò a fianco dei nazisti nella repressione antipartigiana, e al magma inquietante del pianeta fascista il personaggio guarda con delirante nostalgia. Durante una notte milanese dei nostri giorni il protagonista si abbandona a ricordi degli espisodi per lui più sacri, lontani, cari. Evoca il bell agire della Ettore Muti, rivive la strage della comunità copta di Debrà Libanos, accenna all uso indiscriminato e massiccio dei gas da parte dell esercito italiano in Africa contro le popolazioni civili, e ancora rievoca le più orribili imprese portate a termine dalla Decima Mas nel Canavese e in Friuli nel Anche il passato più prossimo, e il nostro presente, animano i suoi sogni a occhi aperti: dalla Milano incandescente del 1969 quando ai funerali di Piazza Fontana si doveva fare il gran botto finale. ( ) Allora sì che si riusciva a scaraventare anarchici tranquillamente dalla finestra, raccontare frottole a destra e a manca e farla comunque sempre franca fino ai fatti agghiaccianti del G8 di Genova e alla morte di Carlo Giuliani. Un monologo che cerca di rammentare, a chi se lo fosse dimenticato o non l avesse mai appreso, che la parola antifascismo ha ancora un fondamentale e profondo motivo di esistere. RECENSIONI ( ) Bebo Storti con bella incisività fa vivere il suo tristo personaggio tra freddezza ed esaltazione e disvela la volgarità d'animo, la pochezza intellettuale, la protervia di chi divide il mondo tra uomini e non uomini. Mai morti è rovente materia per riflettere sul nostro passato e per riuscire a decifrare il senso della Storia che si sta formando oggi, sotto i nostri occhi, nel nostro quotidiano. Magda Poli, Corriere della Sera

12 Fuori abbonamento domenica 8 febbraio 2009 ore Marangoni Spettacolo presenta ANDREA RIVERA in PROSSIME APERTURE con la partecipazione di Matteo D Incà chitarre, contrabbasso, mandolino e tutto quello che capita testi e video di Andrea Rivera con la collaborazione di Lisa Lelli Andrea Rivera è un moderno cantastorie popolare e racconta, con lo spettacolo Prossime Aperture, una personale e sincera galleria di sentimenti. Violento e irriverente, a volte spiazzante, ma spesso altrettanto poetico, Rivera parla di noi, dei nostri limiti, dei nostri vizi, della politica e delle speranze, dimenticate o svendute. Lo fa con monologhi, canzoni, interviste esilaranti, dialoghi surreali e citofonate (il particolare sistema comunicativo che Rivera dedica ai Comizi d Amore di Pasolini). Nel contesto del serio teatro Rivera porta l ironia di strada, l improvvisazione con il pubblico e lo sfottio generale che si fonde alla denuncia. Il mondo che descrive e deride è quello di una società corrotta dal cinismo televisivo e da verità preconfezionate. La cura che propone, con le sue provocazioni e i suoi sberleffi, è la curiosità dissacrante, ma anche ingenua, quella che si trova nella migliore letteratura e nella riscoperta del mondo delle favole. ANDREA RIVERA è un artista atipico, un cantastorie nato sulle strade di Trastevere dove per anni, terminato il lavoro di operaio, ha raccolto e raccoglie un folto pubblico di fan con le sue ballate comiche e irriverenti, a metà strada tra la vitalità popolare del Belli e la poesia dolente di Giorgio Gaber. Conquistare il pubblico in strada è difficile e Rivera mostra un raro carisma che talvolta si estende persino alle forze dell ordine che, costrette ad allontanarlo per mancanza di permessi, non di rado si fermano prima ad ascoltarlo un po. La svolta avviene proprio grazie alla vittoria del prestigioso Premio Gaber (2004) e all affettuoso riconoscimento di quello che fu il complice e paroliere di Gaber: Sandro Luporini. Per Andrea Rivera si aprono le porte della televisione (presenza fissa nel programma di Serena Dandini Parla con me) e quelle del teatro. Il cantastorie maturato nelle vie di Trastevere porta il suo pubblico nei teatri dove mostra una sorprendente capacità di tenere il palco e creare una speciale relazione con il pubblico: merito senza dubbio della gavetta di strada, una scuola di spettacolo anche più dura di quella che un tempo gli artisti maturavano col varietà. Rivera si segnala così, tra i volti nuovi del teatro italiano, come presenza tra le più originali e fertili di sviluppi futuri. Nel 2005 ha ricevuto il prestigioso riconoscimento del Festival dedicato a Giorgio Gaber. Nel 2007 ha ricevuto il Premio satira televisiva a Forte dei Marmi.

13 giovedì 19 febbraio 2009 ore ENNIO MARCHETTO in A QUALCUNO PIACE CARTA di Ennio Marchetto e Sosthen Hennekam Ennio Marchetto, trasformista, mimo, cabarettista e ballerino, si definisce "un cartone animato vivente". Il suo spettacolo non ha confini: piace ovunque e ad un pubblico assolutamente eterogeneo dai 7 ai 70 anni. Non è facile spiegare esattamente cosa succede durante un suo spettacolo: ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri immaginate Biancaneve che diventa Patty Pravo ed elabora un pensiero stupendo con la strega e i nani; oppure la Carmen che nasce da un Minotauro e sfocia nella Guernica di Picasso, e poi ancora Raffaella Carrà, Whitney Houston, Tina Turner, Insomma, uno stupefacente caleidoscopio di inventiva accompagnato da brani musicali famosi e accattivanti. E dietro c è lui, straordinario performer, a dar vita a questi costumi ripetendo movenze e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante. Ma non è solo questo. Come i più grandi trasformisti, la forza dello spettacolo sta nella straordinaria velocità con cui Ennio Marchetto muove i costumi, li apre, aggiunge particolari disegnati e parrucche di carta: Pavarotti, Mina, Liza Minelli, Marilyn Monroe, Lucio Dalla, Vasco Rossi, Madonna sono solo alcuni dei 150 costumi a cui dà vita Marchetto. Una vera Babilonia di musica teatro, risate e creatività. ENNIO MARCHETTO Nato a Venezia, dove ha ereditato l amore per le maschere, è tra i più rinomati e famosi trasformisti nel mondo. Frequenta la Scuola d'arte di Venezia e inizia, giovanissimo, a creare fantasiosi costumi per il carnevale usando materiali di recupero. Nel 1985 Pina Bausch e uno stage con Lindsay Kemp, stimolano in lui la passione per il teatro, la mimica e la danza. In pochissimo tempo diventa una star internazionale; il suo spettacolo - un mix di comicità, trasformismo, mimica, danza e origami (costumi e accessori sono realizzati interamente in carta) - è stato visto da milioni di spettatori, in teatro e in televisione, di tutto il mondo - in oltre 75 paesi -. Ovunque la fantasia sfrenata del performer lascia la platea continuamente spiazzata: in un vorticoso cambio di costumi, grazie al suo estro, personaggi agli antipodi si tramutano l uno nell altro con gesti rapidissimi. Ha ricevuto diversi premi e nomination di prestigio come il Drama Desk Award a New York per il miglior spettacolo off-broadway e l Olivier Award a Londra per il miglior spettacolo comico.

14 RECENSIONI da non perdere questo fuoco di fila di metamorfosi adrenaliniche, questo concerto sconcertante di spot, di lingue babeliche, di chockanti e di graffiti classici. Rodolfo di Giammarco, La Repubblica Spassosissimo un trasformista dei giorni nostri una vera follia, un anarchia confusa e straordinariamente comica... Valerio Iacobini, Il Giornale d Italia Una festa di allusioni, musica e colori del vulcanico trasformista Ennio Marchetto Magico! Tiberia De Matteis, Il Tempo

15 lunedì 9 marzo 2009 ore Valdez Essedi Arte / BAM teatro presentano MILVIA MARIGLIANO, SERGIO PIERATTINI, DAVIDE LORINO in UN MONDO PERFETTO testo e regia Sergio Pierattini Premio Riccione 2007 sezione Bignami Quondamatteo Fedele alle sue indagini di piccole vite di famiglia, Sergio Pierattini affronta con crudele eleganza i problemi di una coppia che aspetta la felicità coniugale dall adozione di un bambino straniero, battendosi con le imposizioni burocratiche, ma ne idealizza la riuscita legandola alla perfezione del trenino elettrico con la stazione che hanno elaborato per lui, accolto come un giocattolo e destinato a una fuga verso l ignoto che resterà senza uno sbocco, gonfia, dell angoscia delle storie vere. Franco Quadri - motivazione al Premio Riccione - Note di regia: Ho scritto questo testo all inizio del Affronta un tema, attuale e complesso come quello dell adozione. Più in generale della nostra o - per dirla senza presunzione - forse soltanto mia, incapacità di amare. Una coppia non più giovanissima sogna di adottare un figlio. Quando scopriamo in scena i due protagonisti il loro calvario di attese e delusioni sembra essere definitivamente concluso. L arrivo del figlio è in realtà l inizio di un percorso di difficoltà devastanti che fin dal secondo quadro si rivelano insuperabili. I due protagonisti scoprono in rapida successione quanto sia impossibile amarlo. Le difficoltà non stanno nella personalità del ragazzo, non a caso non compare mai sulla scena, ma nella stessa natura dei due protagonisti. Nell essenza di quell universo a due, grigio, ma anche autosufficiente e appagante che contraddistingue la loro unione. E un testo crudele, dove il dolore viene indagato senza mezzi termini. Più che i giudizi morali prevale, una volta svelato il mistero e tolta ogni ambiguità alla scomparsa del figlio, un senso di sincera e umana comprensione per i due sfortunati protagonisti. La loro tragica sconfitta riflette i miei e i nostri piccoli fallimenti quotidiani. Il non amore della coppia di Un mondo perfetto svelandosi come un morbo improvviso ci ferisce e allo stesso tempo ci richiama a quella parte di noi, tanto oscura e imprevedibile perché al di fuori dal nostro diretto controllo, quanto sorprendente e devastante, con cui, prima o poi, tutti siamo costretti a fare i conti. Sergio Pierattini

16 SERGIO PIERATTINI Diplomato alla Accademia nazionale di Arte Drammatica Silvio D Amico, affianca da anni l attività di attore a quella di autore teatrale e radiofonico. Insegna sceneggiatura per la radio alla Scuola Nazionale di Cinema - Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. È tra gli altri autore di La Maria Zanella con Maria Paiato e di Il ritorno con Veronica Cruciani. Nel 2006 ha vinto il Premio Flaiano con Il raggio bianco, nel 2007 il Premio Riccione Premio Speciale della giuria Bignami Quondamatteo con Un mondo perfetto, inoltre ha ricevuto, in qualità di drammaturgo, il Premio della Critica 2007/2008 annualmente promosso dall Associazione Nazionale dei Critici di Teatro. RECENSIONI Dopo lunga attesa e molte trepidazioni, una coppia non più giovanissima sta per ricevere un bambino in affidamento. I neogenitori sono al culmine della gioia, ma quando li ritroviamo, alcuni mesi dopo, ci rendiamo conto che non tutto è andato come si aspettavano: il bambino, che tanto bambino dopotutto non era (non lo vedremo mai, ma porta il 40 di piede), si è rivelato restio a uniformarsi docilmente ai loro progetti. Il padre adottivo, un capostazione, continua a illudersi di poterlo appassionare al complesso trenino in miniatura con cui passa tutto il suo tempo libero, ma la madre, molto più diretta come di solito sono le donne, non nasconde al frustrazione dell amore non scoccato, e vorrebbe addirittura rispedirlo al mittente. seppur ferita e apparentemente capricciosa, in realtà più disposta del marito a riconoscere la fragilità dei sogni e assumersi le responsabilità. Questo piccolo dramma domestico si intitola Un mondo perfetto, lo ha scritto con mirabile asciuttezza e perspicacia il suo interprete e regista Sergio Pierattini (già autore del commovente monologo Maria Zanella con una memorabile Maria Paiato). Sono 75 minuti senza la minima caduta di ritmo, recitati impeccabilmente sia dal Pierattini, che arricchisce con un accento toscano il suo sentenzioso ferroviere deciso a non discutere la bontà delle proprie intenzioni, sia da Milvia Marigliano, madre inquieta e amara, sia da Davide Lorino, preoccupato commissario. Commedie così, che mettono sul piatto situazioni quotidiane e le discutono con equilibrio, dovrebbero svolgere la funzione di un buon giornalismo in un teatro che davvero facesse parte delle abitudini culturali; invece sono l eccezione e non la regola, il che non impedisce di salutarle con gratitudine. Masolino D Amico, La Stampa Milvia Marigliano è brava. Non lo dico io, l ha detto Ugo Ronfani su Il Giorno. Milvia Marigliano mostra una forza espressiva di rara intensità. Non lo dico io, l ha detto Sara Chiappori su La Repubblica. Milvia Marigliano è capace di una progressiva accelerazione interpretativa. Non lo dico io, lo dice Renato Palazzi su Il Sole 24 Ore. Io dico però che sono d accordo, e direi anche che averla in città è un occasione unica e imperdibile. Laura Santini,

17 martedì 17 marzo 2009 ore Indie Occidentali srl presenta AMANDA SANDRELLI, BLAS ROCA REY in COL PIEDE GIUSTO con ELEONORA IVONE, SIMONE COLOMBARI testo e regia Angelo Longoni Un cast d eccellenza per una commedia dai toni comici nei dialoghi ma allarmante nel messaggio che trasmette: vince chi appartiene al gruppo sociale più forte. Una notte di pioggia, un temporale. Una strada provinciale, buia, poco battuta. Un uomo al volante della sua auto. Un altro uomo a piedi che attraversa la strada. Un incidente. Il guidatore dell auto è terrorizzato e fugge. Un gesto incivile sempre più frequente nel nostro paese fino a diventare negli ultimi anni l emblema stesso della disumanizzazione dei tempi che stiamo vivendo. Ma cosa c è dietro la fuga dalle nostre responsabilità? Non sempre si tratta di emarginati, extracomunitari o delinquenti abituati a scappare a causa di una vita vissuta al limite dell illegalità. Cosa succede quando a fuggire è una persona per bene, un esponente dell élite sociale ed economica del paese? Un uomo che ha tutto dalla vita, una moglie, dei figli, una posizione elevata, un ruolo politico. Da un incipit tragico prende il via una commedia borghese che unisce i toni comici alla riflessione intorno ad una classe dirigente che non si ferma di fronte a nulla pur di salvaguardare se stessa. Tutto è calpestabile e allo stesso tempo negoziabile e ciò che è imperdonabile si trasforma in un mezzo per raggiungere i propri vantaggi. I sentimenti stessi sono elementi di trattativa. Diventano meri strumenti anche l amore, l amicizia, la famiglia, l onestà, il rimorso. Persino una disgrazia può essere il trampolino per raggiungere un guadagno, per iniziare un arrampicata sociale, per fare il proprio ingresso in società, per garantirsi un futuro. In una serie di capovolgimenti di fronti, di imbrogli e di finzioni i protagonisti della storia mettono in scena una versione della propria anima e anche il suo contrario, mossi in modo alterno dalla sincerità dei propri sentimenti e dalla volontà di usarli allo scopo di ottenere vantaggi. Allestiranno un gioco di strategie e alleanze che metterà in evidenza il fatto che, alla fine, a vincere, in questo sistema sociale, è sempre chi appartiene al gruppo più forte e strutturato, chi ha gli appoggi migliori e chi ha i mezzi per resistere agli urti della vita. Col piede giusto fa del cinismo il suo campo d indagine principale, con i toni della commedia all italiana più graffiante, quella che è sempre riuscita a cogliere i vizi e i difetti del nostro paese sottolineandoli con una risata.

18 AMANDA SANDRELLI Si pensa che per i figli d arte sia quasi inevitabile seguire le strade già tracciate dai celebri genitori (innescando confronti a volte impietosi) ma per Amanda Sandrelli, figlia di due icone del cinema e della canzone d autore come Stefania Sandrelli e Gino Paoli, la scelta di intraprendere la carriera di attrice è cominciata quasi per caso quando una sera la madre invitò a cena due amici, Massimo Troisi e Roberto Benigni, che la vollero nel loro film Non ci resta che piangere. Da allora Amanda ha fatto tanta strada ed oggi è una affermata attrice di cinema, di televisione e di teatro che non deve più temere paragoni scomodi. Ha anche interpretato in coppia con il padre, la canzone La bella e la bestia e con la madre, dopo aver debuttato al cinema nel film L attenzione, 23 anni dopo ha interpretato la fiction Io e mamma. In teatro fa sempre coppia col marito, l'attore romano di origine peruviana Blas Roca Rey. Come regista ha diretto il cortometraggio Un Amore Possibile (2004) e il film documentario Piedi x Terra che narra della sua esperienza di incontro con Mobwuto, il bambino malawita da lei adottato circa dieci anni fa. BLAS ROCA REY Diplomato all Accademia Nazionale D'Arte Drammatica Silvio D'Amico, debutta in teatro sotto la direzione di Aldo Trionfo e prosegue la sua carriera interpretando sia i classici che gli autori del teatro contemporaneo, sotto la direzione tra gli altri, di Quartullo, De Bosio, Scaparro, Maccarinelli, Longoni, Camerini, Wertmuller. Nel cinema lavora con Maselli, Gabriele Muccino, Pupi Avati; nel 2003 è protagonista del cortometraggio Un Amore Possibile diretto da Amanda Sandrelli, sua moglie nella vita. Per la televisione interpreta moltissime fiction: Il Capitano e La Squadra, Un posto al sole, Il giudice Mastrangelo, Distretto di Polizia 6 e Caravaggio nel ruolo di Baglione. ANGELO LONGONI Milanese, diplomato alla Civica Scuola d Arte Drammatica Piccolo Teatro di Milano, dopo aver lavorato per alcuni anni come attore ha firmato testi e regie teatrali (Xanax, Bruciati - Biglietto d oro AGIS - Uomini senza donne - premio SuperFondi e Biglietto d oro AGIS - Naia - premio Riccione ATER), cinematografiche e televisive (ultimo, in ordine temporale, Caravaggio con Alessio Boni - XXXII Gran Premio Golden Chest, Plovdiv 2007) oltre ad avere pubblicato romanzi e racconti. Raccontare storie da leggere, da rappresentare in teatro e al cinema amori e passioni, sorrisi e lacrime questa è la parte migliore del lavoro e della vita.

19 OPZIONE RISERVATA AGLI ABBONATI ALLA STAGIONE TEATRALE venerdì 5 dicembre 2008 ore 21 Teatro Sociale di Mantova MARIANGELA MELATO in SOLA ME NE VO di V. Cerami, G. Solari, R. Cassini, M. Melato regia Giampiero Solari One woman show di una grande attrice versatile ed ironica PRENOTAZIONI ENTRO IL 31 OTTOBRE 2008 per informazioni dettagliate, su modalità di trasferta e costi, telefono

20

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Presenta L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Premio IN-BOX 2014 LA CRITICA Uno spettacolo intenso... L'eco del diluvio è dilagata in noi con il suo fragore incontenibile

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

STAGIONE 2014-2015 IL VISITATORE. di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione e adattamento Valerio Binasco. e con

STAGIONE 2014-2015 IL VISITATORE. di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione e adattamento Valerio Binasco. e con STAGIONE 2014-2015 IL VISITATORE di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione e adattamento Valerio Binasco Alessandro Haber Alessio Boni Nicoletta Robello Bracciforti e con Regia Valerio Binasco Musiche Arturo

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

---------------- Ufficio Stampa

---------------- Ufficio Stampa Ufficio Stampa Presentazione del libro TeatrOpera: Esperimenti Scenici di Maria Grazia Pani Concerto spettacolo con voce recitante, soprani, tenore e pianoforte 11 maggio 2015 Teatro Sociale ----------------

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

ADOTTA UNO SPETTACOLO: VISIONI / INCONTRI / ESPERIENZE

ADOTTA UNO SPETTACOLO: VISIONI / INCONTRI / ESPERIENZE ADOTTA UNO SPETTACOLO: VISIONI / INCONTRI / ESPERIENZE 17 a edizione - Stagione 2014-2015 curatrice progetto: Carla Manzon Thesis Associazione Culturale, per la 17a edizione del progetto di educazione

Dettagli

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde 1 STRUTTURA FABULA: Primi esperimenti del Dr Jekyll -Jekyll nasce nel 18.. Jekyll ha divergenze con Lanyon -Poole comincia a lavorare come maggiordomo da Jekyll nel 1860 circa Jekyll scopre la dualità

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta:

SOTTO LO STESSO TETTO: La classe 4A presenta: SOTTO LO STESSO TETTO: Gender MainstreaMinG e valorizzazione delle differenze a scuola La classe 4A presenta: Tutti diversi... ma uguali ;-) Nell'anno scolastico 2014/15 la classe 4A dell'i.c. Via d'avarna,

Dettagli

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali

L impatto della musica nei locali pubblici. L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali L impatto della musica nei locali pubblici L utilizzo della musica è sempre più un aspetto fondamentale per le attività commerciali Le cinque verità 1. Le persone attribuiscono alla musica un enorme importanza.

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

www.maestramary.altervista.org

www.maestramary.altervista.org Premessa ed obiettivi Il progetto "dietro le quinte" La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola. Nell'uso più comune con il termine drammatizzazione si intendono

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli