CeTIF. Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CeTIF. Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari"

Transcript

1 CeTIF Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari

2 Organi del Centro DIRETTORE PROF. FEDERICO RAJOLA SEGRETARIO PROF.SSA CHIARA FRIGERIO COMITATO DIRETTIVO PROF. FEDERICO RAJOLA, FACOLTÀ DI ECONOMIA PROF.SSA CHIARA FRIGERIO, FACOLTÀ DI ECONOMIA PROF. MARIO ANOLLI, FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE DOTT. MARIO GATTI, RAPPRESENTANTE AMMINISTRATIVO UNIVERSITÀ CATTOLICA RESPONSABILE INNOVAZIONE E SVILUPPO INIZIATIVE DOTT. PIERLUIGI PRATI COMITATO SCIENTIFICO PROF. ALBERT ANGEHRN, INSEAD (F) PROF. DIETER BARTMANN, UNIVERSITÀ DI REGENSBURG (D) PROF. ANDREA CARIGNANI, IULM, MILANO PROF. FRANCO FONTANA, LUISS, ROMA PROF. PAOLO GUBITTA, UNIVERSITÀ DI PADOVA PROF. LUIGI MANZOLINI, UNIVERSITÀ CATTOLICA, MILANO PROF. MARCELLO MARTINEZ, II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PROF. FERDINANDO PENNAROLA, UNIVERSITÀ BOCCONI, MILANO PROF. GIOVANNI PETRELLA, UNIVERSITÀ CATTOLICA, MILANO PROF. ROBERT WINTER, UNIVERSITY OF ST. GALLEN (CH) COMITATO DI PROGRAMMA DOTT.SSA MARIA-LOUISE ARSCOTT, BANCA POPOLARE DI MILANO DOTT.SSA LUISA BAJETTA, ABI DOTT. SALVATORE BORGESE, ICBPI DOTT. MARCO CECCHELLA, GRUPPO DEUTSCHE BANK DOTT. PAOLO CEDERLE, UNICREDIT GROUP DOTT. ETTORE CORSI, CREDITO EMILIANO DOTT. ROBERTO FERRARI, CHEBANCA! DOTT. SILVIO FRATERNALI, INTESA SANPAOLO DOTT. PAOLO GARONNA, FEBAF DOTT. SERGIO GATTI, FEDERCASSE DOTT. ANDREA GIOCHETTA, CASSA DEPOSITI E PRESTITI DOTT. MILO GUSMEROLI, BANCA POPOLARE DI SONDRIO DOTT. MASSIMO MAMINO, UNIVERSITÀ CATTOLICA, MILANO DOTT. ELIANO OMAR LODESANI, INTESA SANPAOLO ING. FABIO MOMOLA, VENETO BANCA DOTT. NORBERTO PATRIGNANI, POLITEIA MILANO DOTT. UMBERTO QUILICI, UNICREDIT GROUP DOTT.SSA. ELISABETH RIZZOTTI, UBI BANCA DOTT. ENZO ROCCA, CREDITO VALTELLINESE ING. DARIO RUSSO BANCA D'ITALIA DOTT. MASSIMO SCHIATTARELLA, UNICREDIT GROUP DOTT. MARCO SIRACUSANO, INTESA SANPAOLO DOTT. CARLO TRESOLDI, SIA ING. RENZO VANETTI, TAS GROUP 2

3 Il CeTIF Il Centro di ricerca su Tecnologie, Innovazione e servizi Finanziari (CeTIF) dal 1990 realizza studi e promuove ricerche sulle dinamiche di cambiamento strategico e organizzativo nei settori finanziario, bancario e assicurativo. Tra i partner istituzionali di CeTIF figurano: Banca d Italia, IVASS, ABI, ANBP, ANIA, AIPB e CONSOB. Ogni anno CeTIF attiva più di 15 strutture di ricerca attraverso Competence Centre e Osservatori, cui partecipano gli oltre professionisti del network; organizza oltre 10 workshop dedicati a banche e imprese di assicurazione, con l obiettivo di favorire lo scambio di esperienze su temi di cambiamento e sull adozione di pratiche innovative. Le attività si focalizzano principalmente sulle dinamiche di evoluzione strategica, sull innovazione normativa, sull approfondimento di prassi organizzative e di processo e sugli effetti dell introduzione dell innovazione tecnologica. Parallelamente alle attività di ricerca, CeTIF Academy, il programma di Alta Formazione universitaria del CeTIF, propone ogni anno oltre 35 corsi di Executive Education che hanno l obiettivo di trasferire a professionisti e manager operanti nel settore bancario, finanziario e assicurativo, le conoscenze e le competenze sviluppate in oltre 20 anni di ricerca. Presso CeTIF è istituito il CEFIRS - Centre for European Financial Regulations Studies - un Osservatorio Permanente sulla regolamentazione nel settore finanziario, bancario e assicurativo. Il CeTIF è, inoltre, socio fondatore del FIT, il network europeo dei centri di ricerca sulla finanza e l innovazione. 3

4 Competence Centre, Osservatori e Benchmark I Competence Centre e gli Osservatori sono strutture di ricerca temporanee o permanenti che coinvolgono direttamente gli Aderenti. Le attività di ricerca del CeTIF si focalizzano sugli aspetti emergenti e sulle variabili critiche dell innovazione nelle istituzioni finanziarie in tema di strategie, organizzazione e ICT. Le attività di ricerca sono svolte in collaborazione con istituzioni accademiche, italiane e internazionali, e con istituzioni del mondo finanziario e partner ICT. L aggregazione di competenze, orientata a condividere esperienze e promuovere il confronto, avviene attraverso la creazione di gruppi di lavoro e tavoli di ricerca, che possono coinvolgere anche istituzioni internazionali. Il CeTIF sviluppa inoltre analisi strutturate di dati quantitativi con l obiettivo di realizzare benchmark a livello aziendale e sistemico. I contenuti dei benchmark sono riferiti, tra gli altri, ai costi e alle performance operative e di business. Sul fronte dei Competence Center, Osservatori e Benchmark, le iniziative di ricerca per l anno 2014 saranno orientate allo sviluppo di contenuti nelle seguenti macro aree di competenze: Area Business Process: l efficienza del sistema dei pagamenti; la gestione e il monitoraggio dei crediti SME; le nuove strategie della bancassurance; ecc. Area Finanza e Servizi di Investimento: l adozione delle linee guida ESMA e MiFID 2; l offerta fuori sede nei servizi di investimento; derivati e collateral strategies; ecc. Area Marketing, Commerciale e CRM: mobile, web e nuovi canali; social banking; evoluzione delle reti distributive; dynamic marketing; ecc. Area Compliance & Legal: efficacia del sistema dei controlli interni; evoluzione del ruolo della Compliance; modelli di Governance; le evoluzioni normative e gli effetti sui processi organizzativi; ecc. Area Risk Management: Basilea II e gli effetti sul rischio di liquidità; strategie di collateral management; evoluzione del rischio di credito; ecc. Area Organizzazione, IT, Operation & HR: la flessibilità organizzativa delle operation; process performance management; digital processes e document management; le strategie di sviluppo e formazione delle risorse umane; ecc. 4

5 Innovation Centre Il CeTIF Innovation Centre è un laboratorio di ricerca permanente realizzato per dare spazio alle tecnologie innovative e alle loro applicazioni nel settore finanziario. La creazione dell Innovation Centre ha come missione il supporto alle organizzazioni aderenti al Centro nella definizione della propria Innovation Management Strategy. Nell ambito del laboratorio si procede con l analizzare uno specifico componente (o categoria di componenti) dell infrastruttura tecnologica o applicativa ICT, una modalità di concepire l architettura del sistema informativo nel suo complesso (o parte di esso) o una determinata modalità organizzativa di processo che rappresentino un fattore abilitante per il processo di innovazione. I lavori dell Innovation Centre danno origine a Rapporti di ricerca (Technology Outlook) che prevedono l inquadramento del tema in chiave accademica, l identificazione e descrizione dei driver di mercato e delle esigenze di business e la descrizione dell impatto su strategie e modelli organizzativi. L analisi viene presentata con il supporto delle banche e assicurazioni aderenti al CeTIF e di partner provenienti dal settore ICT e Servizi, realizzando tavoli di lavoro e interviste semi-strutturate con gli owner tematici e i maggiori esperti relativamente alle tematiche di innovazione tecnologica e organizzativa. I risultati vengono presentati nel corso di periodici momenti di diffusione a carattere seminariale (Technology Brief) aperti a tutti gli aderenti al CeTIF. 5

6 Innovazione Processi Area Commerciale FLESSIBILITÀ ED EFFICIENZA NELLE MACCHINE OPERATIVE BANCARIE (MARZO - SETTEMBRE 2013) Principali Output: valutazione dei costi e della performance della macchina operativa in relazione alle attività di business degli istituti bancari partecipanti, rilevazione dell efficienza interna, con riferimento al time to market della macchina operativa, alla flessibilità, alle strategie di sourcing; analisi dei percorsi di efficientamento della macchina operativa; individuazione dei possibili interventi di standardizzazione e automazione della attività; definizione di modelli organizzativi per incrementare la flessibilità della macchina operativa (joint-venture, insourcing, co-sourcing e outsourcing, ecc.) STRATEGIE DI DISTRIBUZIONE DELLA BANCA RETAIL: EVOLUZIONE E INNOVAZIONE DELLE RETI COMMERCIALI (MARZO - SETTEMBRE 2013) Principali Output: configurazione delle evoluzioni dei modelli di servizio multicanale e del canale fisico, linee guida relative alla revisione del modello organizzativo e alla riconversione dei ruoli del front office commerciale e dello sportello, benchmark dei costi operativi a livello di canali (sportello e internet banking) e grado di efficienza del modello distributivo, modelli di segmentazione della clientela e del ciclo di vita del cliente. PARTECIPANTI Banca Carige, Banca d Italia, Banca Mediolanum, BNL, Banca Popolare dell Emilia Romagna, Banca Popolare di Vicenza, Barclays Bank, Federazione Cooperative Raiffeisen, UBI Sistemi e Servizi, UniCredit Business Integrated Solutions, Veneto Banca PARTECIPANTI Banca Carige, Banca Popolare dell Emilia Romagna, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Vicenza, Gruppo bancario Credito Valtellinese, Intesa Sanpaolo, UniCredit Business Integrated Solutions, Unipol Banca, Veneto Banca Area Commerciale Area Credito Area Finanza WEB, MOBILE E FIRMA DIGITALE: SERVIZI IN MOBILITÀ, RETI ESTERNE E OFFERTA FUORI SEDE (GIUGNO - NOVEMBRE 2013) Partner dell Iniziativa: IBM Italia Principali Output: analisi del modello di servizio alla clientela attraverso i canali web, mobile e il loro supporto alle reti esterne; identificazione delle soluzioni innovative per la negoziazione, la sottoscrizione e la vendita di prodotti e servizi finanziari attraverso i canali web e mobile/tablet; mappatura delle principali modalità di erogazione di servizi di pagamento attraverso strumenti innovativi; analisi delle possibilità offerte dal web e dai Social Network. LA GESTIONE DEI CREDITI DETERIORATI DELLE SME: IMPLICAZIONI STRATEGICHE E GESTIONALI (APRILE - SETTEMBRE 2013) Partner dell Iniziativa: Exprivia Principali Output: analisi delle modalità attraverso cui sono gestite le posizioni deteriorate all'interno delle banche; analisi del processo di gestione di queste posizioni (ruoli e competenze, indicatori di performance, ecc.), delle diverse opzioni strategiche (insourcing vs outsourcing) e degli impatti, a livello informativo, delle nuove indicazioni regolamentari COLLATERAL MANAGEMENT: SCELTE STRATEGICHE E PROGETTI DI CAMBIAMENTO (APRILE - SETTEMBRE 2013) Partner dell Iniziativa: TAS Group Principali Output: modelli di riferimento per la gestione del Collaterale; posizionamento as is e to be di ciascun partecipante rispetto ai modelli identificati; best practice strategiche e operative. PARTECIPANTI AlleanzaToro Assicurazioni, Banca Carige, Banca Generali, Banca Mediolanum, Banca Popolare di Sondrio, Banco Posta, Che- Banca!, Credito Emiliano, Credito Valtellinese, Federazione Cooperative Raiffeisen, Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Private Banking, ICCREA Banca, Ing Direct, IW Bank, Unipol Banca, Poste Italiane PARTECIPANTI Alba Leasing, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Banca Carige, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Sondrio, Banca Sella, Banco Popolare, Credito Emiliano, Ifitalia, UBI Banca PARTECIPANTI Banca IMI, Banca Popolare di Sondrio, Citibank Italia, Consorzio Operativo MPS, Deutsche Bank, Gruppo Banco Popolare, Intesa Sanpaolo, UBI Pramerica SGR, UniCredit, WeBank Le iniziative del secondo semestre 2013, i documenti relativi alle attività di ricerca, comprese quelle antecedenti aprile 2012 e quelle della divisione assicurazioni, sono presenti sul sito web o su richiesta alla Segreteria Organizzativa.

7 Recenti attività di Ricerca Area Pagamenti PAYMENT RESEARCH PROGRAM - ECONOMICS PERFORMANCE AND SYSTEMS FOR A NEW PAYMENT VALUE (GIUGNO LUGLIO 2013) Principali Output: Monitoraggio dell avanzamento dei progetti di migrazione e del percorso di avvicinamento all End Date; metodologia di valutazione dei costi e del grado di innovazione di Incassi e Pagamenti e Monetica; benchmark sui valori ottenuti dalle banche partecipanti; analisi delle opportunità di posizionamento strategico. PARTECIPANTI Banca Popolare dell Emilia Romagna, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Sondrio, Iccrea Banca, Intesa SanPaolo, ING Direct, UniCredit, UniCredit Business Integrated Solutions Assicurazioni Vita Area Commerciale Area Compliance Area Strategie IT INNOVAZIONE NEI RAMI VITA - DAL PROFILO DI RISCHIO ALL EFFICACIA COMMERCIALE NELLA GESTIONE DEL CLIENTE E DEI CANALI DISTRIBUTIVI (FEBBRAIO - MARZO 2013) Partner dell Iniziativa: INDRA Italia Principali Output: modalità innovative della valutazione del rischio cliente, delle formule attuariali e dei canali distributivi utilizzati. In particolare, l obiettivo era quello di individuare tecnologie e procedure a supporto del business e dell integrazione tra i dati provenienti dalle diverse fonti informative. LA GESTIONE DEI RECLAMI NEL COMPARTO ASSICURATIVO: EFFICIENZA INTERNA E VALORE AL CLIENTE (OTTOBRE - NOVEMBRE 2012) Partner dell Iniziativa: DocFlow Italia Principali Output: analisi da un punto di vista normativo e operativo della gestione dei reclami con riferimento a processi, alle strutture e ai sistemi. Valutazioni delle principali modalità di automazione del processo di gestione dei reclami e delle relative innovazioni organizzative e strategiche in ottica di customer satisfaction. IL PRINCIPIO DI PROPORZIONALITÀ TRA STRUMENTI DI VALUTAZIONE DEL CLIENTE E LIVELLO DI SERVIZIO EROGATO: IL PRIVATE BANKING ALLA LUCE DEGLI ORIENTAMENTI ESMA (MARZO - GIUGNO 2013) Partner dell Iniziativa: AIPB - Associazione Italiana Private Banking Principali Output: rilevazione delle criticità che l adempimento agli obblighi normativi MiFID genera nello svolgimento dei processi consulenziali di Private Banking. Analisi dei differenti modelli alternativi di diagnosi e profilazione del cliente, di verifica di adeguatezza, di delivery, execution e monitoraggio adottati dalle banche Private, al fine di individuarne i rispettivi punti di forza e di debolezza e le possibili tendenze evolutive. OTTIMIZZAZIONE E SEMPLIFICAZIONE DELLE ARCHITETTURE IT (MARZO 2012) Partner dell Iniziativa: Oracle Italia Principali Output: valutazione di logiche innovative per la semplificazione (intesa come ricerca di soluzioni più rapide e flessibili) e l ottimizzazione (la risposta ai temi di efficienza, consolidamento, standardizzazione) delle architetture tecnologiche. PARTECIPANTI ANIA, BIP Business Integration Partners, Comdata, Fincons, Gruppo Allianz, Gruppo Aviva, Gruppo AXA Assicurazioni, Gruppo Banca popolare dell'emilia Romagna, Gruppo Banca Sella, Gruppo Banco Desio, Gruppo Banco Popolare, Gruppo Barclays, gruppo Bipiemme, Gruppo Capgemini, Gruppo Cattolica Assicurazione, Gruppo Crédit Agricole, Credito Emiliano, Gruppo UNIQA, Ergo Italia, Gruppo Generali,, Gruppo Intesa Sanpaolo, Gruppo Itas Assicurazioni, ObjectWay, Gruppo Poste Italiane, Gruppo Reale Mutua, Gruppo Sara Assicurazioni, Gruppo Skandia, Veneto Banca, Gruppo Zurich Italia, Imago Italia, ING Group, KPMG Italia, MACFIN Group, Mazars, Munich RE, NET Consulting, Nuance, Open Mind Consulting, Previnet, SCS Azioninnova, Studio Legale Albina Candian, Syncpoint, UBS Wealth Management Italia, UniCredit Group, Uniteam, Vittoria Assicurazioni PARTECIPANTI AIG Europe Limited, ARAG, Assicurazione Grandine Svizzera, Carrefour Banca Italia, CF Assicurazioni, CNP UniCredit Vita, DocFlow Italia, Filo Diretto Assicurazioni, Gruppo Allianz, Gruppo Assicurativo Carige, Gruppo Assimoco, Gruppo Aviva Assicurazioni, Gruppo AXA Assicurazioni, Gruppo Banca Popolare di Vicenza, Gruppo Banca Sella, Gruppo Bancario Mediolanum, Gruppo Banco Popolare, Gruppo Cardif, Gruppo Cattolica, Gruppo Credito Emiliano Credem, Gruppo Ergo Italia, Gruppo Generali, Gruppo Groupama, Gruppo Intesa Sanpaolo, Gruppo Itas Assicurazioni, Gruppo Nationale Suisse, Gruppo Nationale Suisse, Gruppo Reale Mutua, Gruppo Sace, Gruppo Sara Assicurazioni, Gruppo Skandia, Gruppo UBI Banca, Gruppo Zurich Italia, Moody's Analytics, Prudential Group, RSA - Sun Insurance Office Ltd, The Royal Bank of Scotland Group, UniCredit Group, Unipol Gruppo, Vittoria Assicurazioni PARTECIPANTI Banca Agricola di San Marino, Banca Esperia, Banca Intermobiliare, Banca Passadore & C., Banca Popolare dell Emilia Romagna, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Barclays Wealth Management, Barclays RBB, BNL Bnp Paribas, Cariparma, Cassalombarda, Credem, Deutsche Bank, Ersel, Intesa Sanpaolo Private Banking, UBS, UBI, Unicredit. PARTECIPANTI L analisi è stata effettuata sui casi di successo di UBI Banca, Banca Popolare dell Emilia Romagna, CRIF e ICCREA. I risultati sono stati presentati nel corso del Finance Innovation Arena organizzato da Oracle Italia presso il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. Le iniziative del secondo semestre 2013, i documenti relativi alle attività di ricerca, comprese quelle antecedenti aprile 2012 e quelle della divisione assicurazioni, sono presenti sul sito web o su richiesta alla Segreteria Organizzativa.

8 Progetti Internazionali Dal 1995 CeTIF partecipa attivamente a progetti di ricerca internazionali finanziati dall'unione Europea. Essi coinvolgono le principali istituzioni finanziarie e centri di ricerca che operano in Europa. Inoltre il CeTIF è socio fondatore del FIT - European Association of Research Centers for Finance and IT - a cui aderiscono i principali centri di ricerca delle più prestigiose università europee in tema di tecnologie in campo finanziario. Il FIT si propone di estendere a livello europeo gli studi e le ricerche condotti a livello nazionale. RECENTI ATTIVITÀ DI RICERCA DOLCETA-Online Consumer Education ( ) ; L4S - Learning for Security ( ); EGAIS - The Ethical governance of emerging technologies ( ); L2C - Learning to collaborate ( ). NETWORK ACCADEMICO INTERNAZIONALE Athens Laboratory of Business Administration (Grecia), Bentley University (USA), Brisbane University (Australia), Computer Technology Institute (Grecia), Facultes Universitaires Notre Dame de la Paix Namur (Belgium), INSEAD (Francia), Institut Catholique des Arts et Métiers (France), Institut für Bankinformatik IBI - Universitaet Regensburg (Germania), Institut für Information Management - Universitaet St. Gallen, (Svizzera), Institute of Information Science Maribor (Slovenia), Middlesex University (Inghilterra), Österreichische Studiengesellschaft für Kybernetik (Austria), Swiss Centre for Innovations in Learning University of St. Gallen (Svizzera), The Open University (Gran Bretagna), The University of Strathclyde (Gran Bretagna), Universidad Catolica Del Norte (Cile), Universidad De Camaguey (Cuba), Universidad De Evora (Portogallo), Universidad De Sevilla (Spagna), Universidad Nacional Del Litoral (Santa Fè, Argentina), Universitaet der Bundeswehr Muenchen (Germania), Universitaet Frankfurt (Germania), University of Manchester (Inghilterra), University of Njimegen (Olanda), University of Amsterdam (Olanda), University of Surrey (Inghilterra). 8

9 Osservatorio Normativa - CEFIRS In seno a CeTIF è istituito il CEFIRS - Centre for European Financial Regulations Studies - un Osservatorio Permanente sulla regolamentazione nel settore finanziario, bancario e assicurativo. L osservatorio, nato da una collaborazione multidisciplinare tra le aree giuridica, organizzativa e finanziaria dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, si rivolge prevalentemente agli stakeholders del settore bancario, finanziario e assicurativo: industria, autorità di vigilanza, studiosi e professionisti attenti all evoluzione del contesto normativo europeo. In questo scenario, l ambito di ricerca del CEFIRS comprende: la disciplina delle attività bancarie, finanziarie e assicurative considerate tanto nelle loro specificità, quanto nelle reciproche connessioni; l incidenza su tale disciplina di normative di altri settori per la parte di rilevanza (es. tutela del consumatore, privacy, regole di diritto processuale e amministrativo). Il comitato scientifico e direttivo del CEFIRS è composto da docenti dell Università Cattolica di Milano di area giuridica - Antonella Sciarrone Alibrandi, Professore di Diritto dell'economia presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative; Andrea Perrone, Professore di Diritto commerciale presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative; Pierpaolo Marano, Professore di Diritto Commerciale presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative - e di area finanziaria-organizzativa - Mario Anolli, Professore di Economia degli Intermediari Finanziari e Preside della Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative e Federico Rajola, Professore di Organizzazione aziendale presso la Facoltà di Economia e Direttore del CeTIF. Tra le attività di formazione realizzate da CEFIRS nel 2013: Il ruolo del compliance officer nelle banche e nelle assicurazioni Antiriciclaggio e privacy del cliente nelle istituzioni finanziarie Contenuti e comportamenti: profili evolutivi dei contratti di assicurazione - danni, clausole vessatorie e pratiche commerciali scorrette Trasparenza e politiche commissionali nei servizi bancari La nuova disciplina europea dei derivati OTC Il Regolamento EMIR Novità in tema di trasparenza e usura La digitalizzazione del contratto bancario 9

10 I workshop sono incontri a cadenza mensile, dedicati a temi monografici. IT & Operation: tra innovazione tecnologica e nuovi paradigmi di efficienza Aula Pio XI L evoluzione del sistema dei controlli interni: tra processi di convergenza ed efficacia di controllo Aula Pio XI Retail Banking: evoluzione delle reti distributive e dynamic CRM alla ricerca di flessibilità e redditività Aula Pio XI Strategic Organizing: collaboration, efficienza e performance organizzativa Aula Pio XI 12 febbraio 12 marzo 10 aprile 14 maggio 11 giugno 15 ottobre 12 novembre La redditività dei servizi di pagamento: innovare per generare valore per il cliente Aula Pio XI Basilea temi di discussione e problematiche di implementazione Aula Pio XI Servizi di investimento: il cambiamento delle reti distributive e dei processi produttivi Aula Pio XI Gli argomenti oggetto di approfondimento e la sequenza degli stessi sono scelti sulla base delle proposte del Comitato di Programma e dell'interesse manifestato dagli Aderenti. I relatori provengono esclusivamente da organismi di vigilanza, associazioni di settore e istituzioni finanziarie che si contraddistinguono per la competenza sui temi oggetto di discussione. Il programma dettagliato dei workshop, i titoli degli interventi e i nomi dei relatori sono disponibili un mese prima dell'evento. Le presentazioni dei relatori e l'eventuale materiale aggiuntivo sono disponibili per gli Aderenti sul sito del CeTIF. Oltre ai workshop monografici in programma, il CeTIF organizza incontri e tavole rotonde in collaborazione con gli Aderenti interessati a condividere esperienze significative. La partecipazione ai workshop è libera per gli Aderenti CeTIF Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Organizzativa al numero o all indirizzo 10

11 Workshop IT & OPERATION: TRA INNOVAZIONE TECNOLOGICA E NUOVI PARADIGMI DI EFFICIENZA 12 Febbraio 2014 Aula Pio XI Nuovi paradigmi tecnologici, modelli di business alternativi e crisi di redditività spingono le istituzioni finanziarie a rivedere i principi organizzativi e architetturali delle macchine operative. Cloud computing, big data, digitalizzazione, sono solo alcune delle innovazioni che se correttamente interpretate possono supportare questo cambiamento operativo. Il workshop ha l obiettivo di analizzare e valutare gli effetti reali e potenziali di investimenti in innovazioni architetturali, applicative e organizzative di banche e imprese di assicurazioni, attraverso la condivisione di specifiche esperienze di mercato e trend evolutivi. DESTINATARI Office, Operation. L incontro è rivolto principalmente alle aree di responsabilità del Chief Operating Officer (COO) ed in particolare, alle funzioni Sistemi Informativi, Organizzazione, Back LA REDDITIVITÀ DEI SERVIZI DI PAGAMENTO: INNOVARE PER GENERARE VALORE PER IL CLIENTE 12 Marzo 2014 Aula Pio XI Negli ultimi anni il business dei pagamenti è stato pesantemente innovato sotto il profilo normativo e infrastrutturale per migliorarne l efficienza e l accessibilità. Queste profonde evoluzioni hanno generato, da un lato, nuovi modelli di business per banche e istituzioni di pagamento e, dall altro, nuove opzioni di pagamento e di servizio per le imprese. Alla luce di queste innovazioni, il workshop ha l obiettivo di identificare nuovi razionali di valore dei pagamenti e di redditività, al fine di valutarne la sostenibilità di business nel medio e lungo periodo per banche e nuovi attori. L incontro è rivolto alle aree dedicate alla gestione e al governo dei Sistemi di Pagamento, alle Direzioni Commerciali e Marketing, Organizzazione, Back Office e Si- DESTINATARI stemi Informativi. L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI: TRA PROCESSI DI CONVERGENZA ED EFFICACIA DI CONTROLLO 10 Aprile 2014 Aula Pio XI L orientamento alla tutela dei clienti e degli altri stakeholder, rafforzato anche a livello comunitario, spinge da qualche anno gli attori del sistema finanziario alla revisione del sistema dei controlli interni in un ottica di valutazione del rischio e di trasparenza. Le principali evoluzioni in atto, dal punto di vista organizzativo, hanno imposto la creazione di nuove competenze professionali, nuove funzioni e comitati di controllo, mentre, dal punto di vista metodologico, hanno modificato le modalità di valutazione e di intervento delle funzioni di controllo di secondo e terzo livello. Il workshop ha l obiettivo di discutere con banche e assicurazioni di tale evoluzione organizzativa e metodologica al fine di evidenziarne i punti aperti e valutarne gli effetti sull efficacia dell operato delle funzioni di Auditing e Compliance. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle direzioni Audit e Compliance, e alle funzioni Risk management, Organizzazione, Sistemi Informativi. 11

12 TEMI DI DISCUSSIONE E PROBLEMATICHE DI IMPLEMENTAZIONE 14 Maggio 2014 Aula Pio XI Il percorso di avvicinamento a Basilea 3 è, per la funzione di Risk Management, un processo complesso e graduale che ha ancora molti punti aperti. Gli ambiti sui quali il dibattito sembra ancora aperto è sul fronte della governance del rischio, ossia del ruolo del rischio nelle scelte strategiche di pianificazione e programmazione, e sul fronte del rischio di credito, per le sue implicazioni sull economia del paese e sulla redditività delle istituzioni finanziarie. Il workshop ha l obiettivo di analizzare le esperienze operative delle banche sotto il profilo strategico e metodologico al fine di individuare possibili scenari implementativi. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree di influenza del Chief Risk Officer (CRO) e agli altri attori del sistema dei Controlli interni, della Compliance, della Pianificazione Strategica, dell Organizzazione e delle Politiche del Credito. RETAIL BANKING: EVOLUZIONE DELLE RETI DISTRIBUTIVE E DYNAMIC CRM ALLA RICERCA DI FLESSIBILITÀ E REDDITIVITÀ 11 Giugno 2014 Aula Pio XI Le continue evoluzioni sul fronte della domanda e dell offerta del segmento Retail, spinte anche dall utilizzo delle tecnologie di mobilità e dal calo della redditività, stimolano le istituzioni finanziarie a rivedere i relativi processi di marketing e commerciali per individuare modalità di analisi dei reali bisogni del cliente e modelli di erogazione del servizio che tengano in attenta considerazione il cost-to-serve di prodotto e canale al fine di massimizzare il valore del cliente. Il workshop ha l obiettivo di riflettere sia sull evoluzione dei canali distributivi sia su quello degli strumenti di CRM per identificare trend e commentare esperienze che vadano nella direzione della flessibilità e redditività di banche sia tradizionali sia online. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree dedicate al segmento Retail sotto il profilo commerciale, marketing e sviluppo prodotti e alle aree Controllo di Gestione, Organizzazione, Sistemi Informativi e Compliance. 12

13 Workshop SERVIZI DI INVESTIMENTO: IL CAMBIAMENTO DELLE RETI DISTRIBUTIVE E DEI PROCESSI PRODUTTIVI 15 Ottobre 2014 Aula Pio XI Le regolamentazioni europee e globali e i pronunciamenti giurisprudenziali, che si stanno susseguendo da qualche anno nell ambito dei servizi di investimento, hanno spinto gli intermediari finanziari a rivedere sostanzialmente i processi produttivi e distributivi dell investment banking, con l obiettivo di aumentare il livello di trasparenza per l investitore e diminuire il possibile conflitto di interesse. Tuttavia, il processo di cambiamento non sembra ancora terminato e diverse sono le complessità implementative per intermediari con offerta in e fuori sede. Il workshop ha l obiettivo di fare il punto sulle politiche di adozione dei più recenti cambiamenti normativi al fine di evidenziarne i punti aperti e riflettere sull evoluzione in atto. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree Finanza, Commerciale e Marketing, Compliance, Risk Management e Audit, Organizzazione e Sistemi Informativi. STRATEGIC ORGANIZING: COLLABORATION, EFFICIENZA E PERFORMANCE ORGANIZZATIVE 12 Novembre 2014 Aula Pio XI Flessibilità, efficienza e performance sono da sempre i principi di sviluppo organizzativo degli intermediari finanziari. La crisi di redditività e le strategie aziendali stanno chiedendo alle istituzioni di perseguire ulteriori cambiamenti. Da un lato, sul fronte della crescita delle competenze e delle risorse, impongono la necessità di pensare a configurazioni di lavoro agili, basate su team, sulla collaborazione e sui social network, che sappiano abilitare nuovi modelli di sviluppo organizzativo. Dall altro, sul fronte dei processi e delle strutture, riconfigurazioni organizzative e attività di monitoraggio possono generare un significativo incremento della qualità e dell efficienza. Il workshop sviluppa un confronto di esperienze e progetti che interpretano entrambi questi cambiamenti, realizzati da banche e imprese di assicurazione. DESTINATARI L incontro è rivolto principalmente alle aree di Gestione delle Risorse Umane, Organizzazione, Sviluppo Organizzativo e Sistemi Informativi. 13

14 Formazione CeTIF Academy è il programma di Alta Formazione universitaria di CeTIF. La struttura formativa di CeTIF Academy si pone l'obiettivo di trasferire a professionisti e manager operanti nel settore bancario, finanziario ed assicurativo, le conoscenze sviluppate in oltre vent anni di ricerca svolta in collaborazione con istituzioni accademiche italiane, internazionali e partner istituzionali. I percorsi formativi e i servizi offerti sono pensati per potenziare le capacità di tutte le funzioni aziendali e si contraddistinguono sia per l'attualità dei contenuti sia per la metodologia didattica innovativa. Grazie all esperienza e alla competenza di docenti universitari e professionisti del settore, CeTIF Academy accresce le competenze e favorisce la condivisione di esperienze in un ambiente universitario libero ed indipendente. Il forte legame con il mondo della ricerca pone CeTIF Academy in una posizione privilegiata nel mondo della formazione executive sia sul fronte dei contenuti, specialistici e aggiornati, sia su quello dei metodi che compendiano saperi teorici ed applicativi. I corsi di formazione, a catalogo e in azienda, sono progettati per trasferire la conoscenza direttamente dall università al mondo del lavoro con un approccio integrato e multidisciplinare che interpreta e sostiene i processi di cambiamento e innovazione. I metodi formativi si basano sulle più aggiornate tecniche per l Executive Education che alternano lezioni teoriche, momenti di consolidamento e revisione critica dei contenuti, esercitazioni in aula, simulazioni e testimonianze dirette. 14

15 I servizi di CeTIF Academy Oltre all erogazione dei corsi di formazione a catalogo e in house, CeTIF Academy: progetta attività di formazione a distanza con lo scopo di costruire un offerta personalizzata fruibile in un ambiente didattico online riservato; svolge attività di supporto alle Academy aziendali e alle direzioni formazione (supporta nell istituzione e nello sviluppo delle Academy aziendali, svolge attività di analisi dei fabbisogni formativi, analisi e valutazione dell efficacia dei processi di apprendimento, analisi economica e di efficienza delle Academy aziendali); rilascia certificazioni delle competenze e delle professionalità. Tutti i corsi sono compatibili con gli avvisi dei principali Fondi Interprofessionali di categoria. CeTIF Academy supporta le singole aziende nella progettazione e nella presentazione delle richieste di finanziamento ai fondi. Aree tematiche di formazione: Business Process Finanza e Servizi di Investimento Marketing, Commerciale e CRM Compliance & Legal Risk Management Organizzazione, IT, Operation & HR Per ulteriori informazioni contattare il numero o l indirizzo La presentazione dei corsi a catalogo per l anno 2014 è disponibile sul sito 15

16 CeTIF e i Media CeTIF collabora con alcuni dei principali quotidiani nazionali e pubblica con continuità su alcune riviste specializzate nel settore bancario, finanziario e assicurativo in versione cartacea e online. CeTIF 2.0 CeTIF gestisce e sviluppa contenuti anche attraverso la community che crea attraverso i suoi canali 2.0: il gruppo CeTIF presente su LinkedIn, che aggiorna costantemente i membri su tutte le principali novità del centro (workshop, attività di ricerca, formazione ) e permette di partecipare attivamente a tutte le discussioni; l account che dà evidenza alle principali attività del Centro e condivide informazioni sui principali trend del momento; il canale YouTube dedicato alle video interviste realizzate in occasione degli eventi CeTIF; la rivista Banking and Insurance Innovation Magazine sfogliabile su Flipboard. CONTATTI STAMPA Per ulteriori informazioni contattare: Serena Piccirillo Responsabile Comunicazione tel La Rassegna Stampa delle principali pubblicazioni del CeTIF è disponibile sul sito nell omonima sezione in homepage 16

17 CeTIF Knowledge Base Il portale del CeTIF, raggiungibile all indirizzo mette a disposizione degli Aderenti una serie di servizi orientati alla diffusione dei contenuti prodotti nel corso dell attività di ricerca e presentati in occasioni di attività a carattere seminariale. I CONTENUTI In seguito alla procedura di registrazione al sito web è possibile accedere ai file riservati agli aderenti al Centro. Il portale del CeTIF mette a disposizione dell utente: il servizio di iscrizione online agli eventi del Centro; le presentazioni utilizzate dai relatori nel corso dei workshop istituzionali nel corso degli ultimi sei anni di attività del Centro; i rapporti di ricerca e gli executive summary prodotti a valle delle attività di Competence Centre, Osservatori, Benchmark e Innovation Centre; i verbali dei tavoli di lavoro e i materiali di supporto utilizzati nel corso delle attività di ricerca; le proposte di adesione e i relativi moduli di iscrizione alle attività di ricerca, ai workshop istituzionali e ai corsi di formazione; il calendario delle attività e dei singoli incontri organizzati dal Centro. La registrazione al portale del CeTIF è libera per tutti gli utenti delle banche, delle istituzioni finanziarie e delle aziende Aderenti al Centro 17

18 Adesione al Centro PERCHÈ ADERIRE Aderendo al Centro: Entrerete a far parte di un network di oltre professionisti che a vario titolo e livello operano nel settore banche, imprese di assicurazione e aziende di servizi e ICT; Parteciperete ad una serie di workshop tematici (oltre 10 all anno) volti a promuovere lo scambio di esperienze tra utenti e potrete essere costantemente aggiornati sullo sviluppo e l adozione di pratiche innovative sia in campo nazionale che internazionale; Avrete la possibilità di partecipare a tavoli di ricerca di alto profilo (Competence Centre, Osservatori, Technology Brief) dove approfondire l analisi di tematiche strategiche, organizzative e tecnologiche; Avrete la possibilità di interagire con le istituzioni in un ambiente competente ed indipendente come l Università Cattolica; Potrete sviluppare direttamente con il mercato un confronto costruttivo sulla base delle competenze e delle esperienze maturate; Avrete l opportunità di analizzare ed approfondire concretamente le esigenze manifestate dagli utenti che operano nelle diverse realtà finanziarie e potrete intrattenere rapporti sistematici di cooperazione scientifica con loro; Usufruirete di studi e ricerche relative agli aspetti legati alle tecnologie informatiche nel settore finanziario e agli impatti organizzativi delle stesse; Svilupperete maggiore conoscenza su tutti i temi e le dinamiche relative allo sviluppo del mercato Bancario e Assicurativo in Italia; Svilupperete progetti formativi in modo innovativo con contenuti aggiornati e applicativi; Potrete usufruire di quote agevolate per la partecipazione a corsi di Alta Formazione; Potrete accedere alle risorse del portale CeTIF nel quale sono a disposizione le presentazioni ed il materiale di supporto realizzati nelle giornate di studio e nell ambito dei vari progetti di ricerca. COME ADERIRE Per aderire al CeTIF o per iscriversi ai singoli workshop è necessario compilare e inviare il Modulo di Adesione o il Modulo di Iscrizione al Singolo Workshop al numero di fax: Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Organizzativa al numero o all indirizzo 18

19 Aderenti 2013 ADERENTI ISTITUZIONALI ABI - ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA ANIA - ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LE IMPRESE ASSICURATRICI AIPB - ASSOCIAZIONE ITALIANA PRIVATE BANKING ANBP - ASSOCIAZIONE NAZIONALE BANCHE POPOLARI BANCA D'ITALIA CONSOB - COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA IVASS - ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZION ADERENTI ANNUALI ACCENTURE BE THINK, SOLVE, EXECUTE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA BANCA CARIGE BANCA DELLE MARCHE BANCA MEDIOLANUM BANCA POPOLARE DELL'EMILIA ROMAGNA BANCA POPOLARE DI SONDRIO BANCA POPOLARE DI VICENZA BANCA SELLA CARIPARMA CASSA CENTRALE BANCA - CREDITO COOPERATIVO DEL NORD EST CNP UNICREDIT VITA COMDATA CREDITO EMILIANO CREDITO VALTELLINESE DDWAY DIRECT LINE EXPRIVIA FEDERAZIONE COOPERATIVE RAIFFEISEN FEDERAZIONE LOMBARDA DELLE BCC FEDERCASSE GROUPAMA ASSICURAZIONI GRUPPO ALLIANZ :: ALLIANZ :: GENIALLOYD :: CREDITRAS ASSICURAZIONI :: ANTONVENETA ASSICURAZIONI GRUPPO AVIVA ASSICURAZIONI :: AVIVA :: AVIVA ASSICURAZIONI VITA :: AVIVA ITALIA :: AVIVA ITALIA HOLDING GRUPPO BANCO POPOLARE :: BANCA ALETTI :: BANCA POPOLARE DI CREMONA :: BANCO POPOLARE :: CR LUCCA PISA LIVORNO :: CREDITO BERGAMASCO :: SGS - BP :: BANCA POPOLARE DI CREMA :: ALETTI GESTIELLE SGR :: BANCA ITALEASE GRUPPO BIPIEMME :: BANCA POPOLARE DI MILANO :: BANCA AKROS :: WEBANK :: BANCA POPOLARE DI MANTOVA :: PRO FAMILY GRUPPO CARDIF :: CARDIF ASSICURAZIONI :: CARDIF VITA GRUPPO CATTOLICA :: SOCIETÀ CATTOLICA DI ASSICURAZIONE :: CATTOLICA IMMOBILIARE :: ABC ASSICURA :: RISPARMIO E PREVIDENZA :: BERICA VITA :: LOMBARDA VITA :: TUA ASSICURAZIONI :: CATTOLICA SERVICES :: CATTOLICA PREVIDENZA :: BCC ASSICURAZIONI :: BCC VITA GRUPPO CREDIT AGRICOLE :: CREDIT AGRICOLE ASSICURAZIONI :: CREDIT AGRICOLE VITA GRUPPO DEUTSCHE BANK :: DB CONSORZIO :: DEUTSCHE BANK GRUPPO ENGINEERING :: T-SYSTEMS ITALIA :: ENGINEERING - INGEGNERIA INFORMATICA :: NEXEN :: ENGINEERING.IT GRUPPO ERGO ITALIA :: ERGO PREVIDENZA :: ERGO ASSICURAZIONI :: ERGO ITALIA DIRECT NETWORK GRUPPO GENERALI :: ASSICURAZIONI GENERALI :: BANCA GENERALI :: FATA ASSICURAZIONI :: GENERTEL :: INA ASSITALIA :: ALLEANZATORO ASSICURAZIONI :: GENERALI BUSINESS SOLUTIONS (GBS) :: EUROP ASSISTANCE ITALIA :: SIMGENIA :: GENERALI CORPORATE SERVICES :: FATA VITA :: GENERALI IMMOBILIARE ITALIA SGR :: GENERALI INVESTMENTS EUROPE :: GENERTELLIFE :: GENERALI REAL ESTATE 19

20 Aderenti 2013 GRUPPO INTESA SANPAOLO :: BANCA CR FIRENZE :: INTESA SANPAOLO :: INFOGROUP :: INTESA SANPAOLO VITA :: INTESA SANPAOLO GROUP SERVICES :: NEOS FINANCE :: BANCA DI TRENTO E BOLZANO :: BANCA FIDEURAM :: BANCA IMI :: BANCA PROSSIMA :: CASSE DEL CENTRO :: INTESA SANPAOLO ASSICURA :: INTESA SANPAOLO PRIVATE BANKING :: MEDIOCREDITO ITALIANO :: MONETAONLINE :: MEDIOFACTORING :: LEASINT :: EURIZON GRUPPO ITAS ASSICURAZIONI :: ITAS ASSICURAZIONI :: ITAS VITA :: ITAS MUTUA GRUPPO MONTE DEI PASCHI DI SIENA :: BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA :: CONSORZIO OPERATIVO MPS :: CONSUM.IT :: MPS PRIVATE BANKING :: BANCA ANTONVENETA :: MPS CAPITAL SERVICES :: MPS LEASING E FACTORING :: MPS IMMOBILIARE :: MPS GESTIONE CREDITI BANCA GRUPPO REALE MUTUA :: REALE MUTUA ASSICURAZIONI :: BANCA REALE :: ITALIANA ASSICURAZIONI GRUPPO REPLY :: E - FINANCE CONSULTING :: REPLY GRUPPO SIA :: RA COMPUTER :: SIA :: TSP GRUPPO UBI BANCA :: UBI BANCA :: UBI SISTEMI E SERVIZI :: BANCO DI BRESCIA :: BANCA POPOLARE DI BERGAMO :: BANCA REGIONALE EUROPEA :: BANCA POPOLARE DI ANCONA :: BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA :: IW BANK :: UBI BANCA PRIVATE INVESTMENT :: BANCA CARIME :: UBI ASSICURAZIONI :: UBI PRAMERICA SGR HDI ASSICURAZIONI HP ITALIA IBM ITALIA INDRA ITALIA ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE KPMG ADVISORY NOBIS COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI NTT DATA ITALIA ORACLE ITALIA RSA - SUN INSURANCE OFFICE LTD SARA ASSICURAZIONI SAS SCS AZIONINNOVA SEMPLA TASGROUP RGI TELECOM ITALIA UNICREDIT GROUP :: UNICREDIT BUSINESS INTEGRATED SOLUTIONS :: UNICREDIT AUDIT :: FINECOBANK :: I-FABER :: UNICREDIT FACTORING :: UNICREDIT LEASING :: UNICREDIT PRIVATE BANKING :: UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT BANK :: UNICREDIT LIFELONG LEARNING CENTRE :: UNICREDIT :: CORDUSIO - SOCIETÀ FIDUCIARIA :: FINECO LEASING :: PIONEER ALTERNATIVE INVESTMENT :: PIONEER INVESTMENT :: SOFIPA SGR :: UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT IMMOBILIARE :: UNIMANAGEMENT :: BANK AUSTRIA :: UNI IT UNIPOL GRUPPO :: UNIPOL ASSICURAZIONI :: LINEAR ASSICURAZIONI :: UNIPOL BANCA :: UNISALUTE :: FONDIARIA SAI :: ARCA VITA :: ARCA ASSICURAZIONI :: DIALOGO :: BANCA SAI :: MILANO ASSICURAZIONI VENETO BANCA XEFFE 20

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Aderisci al gruppo di Forum Banca

Aderisci al gruppo di Forum Banca Aderisci al gruppo di Forum Banca FORMULA LOW COST MOSTRA CONVEGNO AREA ESPOSITIVA A INGRESSO GRATUITO Gianfranco Lertora BANCA CARIGE Giovanni Ciarlariello ING DIRECT Riccardo Becagli BNL-BNP PARIBAS

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Evento annuale dei Confidi Siciliani Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Un ruolo maggiore nella filiera del credito per la sostenibilità del sistema dei Confidi

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli