Verbale n 13 del 25 Novembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verbale n 13 del 25 Novembre 2014"

Transcript

1 VERBALE del CONSIGLIO di DIPARTIMENTO Numero TREDICI tenutosi il giorno Venerdì 25 Novembre 2014 ore Aula Magna Guido Tappi, via P. Giuria 9 del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco Risultano presenti - Prof I fascia: G. Balliano, E. Carbone, G. Cravotto, A. Di Stilo, R. Fantozzi, R. Fruttero. - Prof II fascia M. Bertinaria, P. Brusa, V. Carabelli, C. Cena, M. Collino, M. L. Colombo, C. Cordero, F. Dosio, M. Gallarate, P. Ghi, F. Viola. - Ricercatori: A. Barge, E. Benetti, A. Binello, V. Boscaro, K. Chegaev, C. Dianzani, M. Gallicchio, D. Garella, A. Giacomino, E. Giraudo, M. Lolli, E. Marini, K. Martina, G. Miglio, S. Oliaro Bosso, E. Peira, B. Rolando, L. Serpe, B. Stella, S. Tagliapietra. - Personale T/A: L. Boffa, A. Costale, C. Croce, L. Donno, C. Ghè, S. Idrofano, R. Spagnolo, D. Zonari. - Rapp. Dottorandi: F. Bosca, M. N. Caporaso, M. Cocco, T. Ferrante, A. Giraudo, A. Marengo, S. Sainas. - Rapp. Frequentatori Temporanei: F. Baricco, M. Bellero, M. Blangetti, L. Gastaldi, L. Orio, M. Soster. - Rapp. Studenti: - Segretario Amministrativo: M. Lauria Risultano giustificati. - Prof I fascia : C. Bicchi, M. Ceruti, G. Muccioli, P. Rubiolo. - Prof II fascia: D. Boschi, R. Cavalli, C. Ferretti. - Ricercatori: S. Arpicco, L. Battaglia, C. L. Cagliero, R. Canaparo, D. Chirio, M. Giorgis, S. Guglielmo, L. Lazzarato, E. Liberto, A. Marcantoni, P. Milla, A.C. Rosa, B. Sgorbini, P. Tosco, E. Ugazio, G. Zara. - Personale T/A: L. Cangemi, S. Sapino, L. Stevanato. - Rapp. Dottorandi: - Rapp. Frequentatori Temporanei e Specializzandi: L. Cometa, L. Rotolo. - Rapp. Studenti: V. Fassina, C. Lo Sardo. Aventi diritto 111, Presenti 60, Assenti Giustificati 30, Assenti 21. COMUNICAZIONI APPROVAZIONE VERBALI -Approvazione verbale n 12 del 31 Ottobre 2014 ATTI AMMINISTRATIVI - Variazioni di Bilancio --Bilancio di previsione RICERCA - Contratti e Convenzioni - Relazione Pres. Comm. Ricerca per criteri assegnazione fondi ricerca locale ACQUISTI 1

2 PERSONALE VARIE ed EVENTUALI DIDATTICA - Comunicazioni -Seduta ristretta ai soli professori di I e II fascia ed ai ricercatori: - Ricercatori: attività didattica e scientifica (art.32 D.P.R. 382/80) - a.a.2014/15 - Proposta di Chiamata RTD Settore concorsuale 03/C1 SSD CHIM/06 Seduta ristretta ai soli professori di I fascia. - Commissione procedura art 24 comma 6 legge 240/2010 settore 03/D2 SSD CHIM/09 1 COMUNICAZIONI Il Direttore comunica che nella giornata del 19 Novembre 2014 sono avvenute le votazioni dei rappresentanti in CdD degli afferenti temporanei (specializzandi in farmacia ospedaliera, assegnisti e tutti coloro che abbiano richiesto e ottenuto l afferenza temporanea al dipartimento) e dei dottorandi, dallo spoglio delle schede sono risultati eletti: Per gli Afferenti Temporanei: ORIO LAURA, BARICCO FRANCESCA, BELLERO MARCO, SOSTER MARCO, CASTELLANA ELEONORA, CHIUMENTE MARCO, COMETA LUISA, GASTALDI LUCIA, LERDA CARLOTTA, ROTOLO LAURA, BLANGETTI MARCO, BOGGIO ELENA, FAGIANO ANTONELLA. Per i Dottorandi: MARENGO ALESSANDRO, SAINAS STEFANO, COCCO MATTIA, FERRANTE TERENZIO, CAPORASO MARINA NUNZIA, BOSCA FEDERICA, GIRAUDO ALESSANDRO. tutti questi rappresentanti rimarranno in carica fino alla fine dell anno accademico 2015 dopodichè decadranno in quanto entrambe le categorie restano in carica per 1 anno accademico come da regolamento di funzionamento del Dipartimento art. 9. Il Direttore informa in merito all incontro del 12 novembre sull'internazionalita'. Al fine di "fare sistema" e scambiare informazioni in forma continuativa e sistematica, si sollecitano i Dipartimenti (e le Scuole) a fornire a entro il 20 dicembre, i nominativi del/la: - Responsabile Internazionalità del Dipartimento / Scuola - Referente Amministrativo Internazionalità per Dipartimento / Scuola - Rappresentante nel Comitato Unito-America Latina e Caraibi - Referente per l'africa. Il Direttore informa che il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco resterà chiuso per il periodo natalizio dalle ore del 24 Dicembre 2014 al 4 Gennaio 2015, il lunedì 5 Gennaio 2015 il Dipartimento sarà aperto dalle alle Il Direttore informa che nell ambito delle Linee Strategiche del nostro Ateneo, si intende porre una attenzione particolare al risparmio energetico. Per questa ragione, è stato 2

3 costituito un gruppo di lavoro che ha elaborato un piano di risparmio energetico finalizzato alla riduzione dei consumi energetici dell Ateneo e ad un risparmio sulle corrispondenti spese Il piano è stato presentato lo scorso 4 giugno e puoi trovare i dettagli al link seguente: Il Direttore informa che il 19 Dicembre, in occasione del CdD sarà invitato il Vice Rettore Prof Baricco per informazioni in merito al risparmio energetico e considerazioni su piccole e grandi apparecchiature. Il Direttore informa il Consiglio d aver ricevuto una lettera da parte del Prof Paolo Portaleone in merito alle informazioni ricevute nello scorso CdD sul Sistema AVA per l attività di ricerca presentato dalla Prof.ssa Operti. Il Direttore si mostra disponibile all apertura del dialogo su questo fronte ma attende che sia presente il Prof Portaleone per poter prendere parte attiva alla discussione. 2 APPROVAZIONE VERBALI Approvazione verbale n 12 del 31 Ottobre ATTI AMMINISTRATIVI 13/2014/3/1 La Dott.ssa Alessandra Cafasso illustra il Bilancio di Previsione 2015 Si apre la discussione sull'uso che si potrebbe fare dell'avanzo del FFO delle passate gestioni (avanzo libero pari a circa ,00 euro). Vista la necessità di migliorare la qualità della ricerca del dipartimento, anche nell'ottica della prossima VQR, visto il peso della valutazione della ricerca del dipartimento (VQR e valutazione locale) nell'assegnazione della quota FFO e ricerca locale (ex 60%), viene proposto di istituire un gruppo di lavoro che analizzi le voci di bilancio e valuti la fattibilità di stanziare parte del FFO (avanzo gestione precedenti più eventuali risparmi da altre allocazioni) per iniziative di sostegno alla ricerca (acquisto strumentazione di interesse comune, cofinanziamento assegni di ricerca come avviene in altri dipartimenti-, finanziamento progetti di ricerca dipartimentali). Il Direttore sottolinea la necessità di interventi legati alla sicurezza e suggerisce di utilizzare parte della quota disponibile a questo fine come ad esempio il rifacimento del deposito dei reflui. Si dice inoltre contrario all impiego di parte della quota disponibile per il finanziamento di specifici progetti di ricerca, bensì la sostituzione di apparecchiature obsolete di uso dipartimentale. Gli interventi che seguono sottolineano che deve essere l'ateneo e non il Dipartimento a stanziare le risorse necessarie a mettere in sicurezza le strutture e a renderle poi pienamente operative (tranne dpi ed estintori). Sottolineano inoltre che il Rettore si è impegnato esplicitamente in questo senso. Il Direttore manifesta la propria contrarietà alla creazione di una ulteriore commissione o gruppo di lavoro ricordando che qualunque proposta potrà essere presentata alla Giunta, o direttamente al Consiglio, da qualunque membro del Dipartimento. I membri del Dipartimento sono naturalmente liberi di organizzarsi come meglio credono per arrivare alla formulazione di proposte. Il Consiglio deciderà poi in merito alle proposte presentate. 4 RICERCA Il Vice Direttore alla Ricerca Prof Fantozzi relaziona in merito alla riunione della Commissione Ricerca avvenuta il 17 Novembre

4 La Prof.ssa Maria Laura Colombo relaziona in merito alla convenzione tra il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco e il Ministero della Salute, Direzione generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Il progetto di ricerca è volto alla individuazione di sostanze funzionali ammesse e/o non ammesse all interno di integratori alimentari, con particolare riferimento agli estratti vegetali. La scelta delle sostanze da valutare sarà concordata col Referente del Ministero della salute e i campioni potranno essere prelevati tramite il Servizio Sanitario Nazionale o il Comando Carabinieri per la Tutela della salute, previo accordo col Ministero della salute. Nello specifico si prevede di articolare il lavoro di ricerca nei seguenti obiettivi principali: - realizzazione di un monitoraggio (cfr. Reg. 882/2004, articolo 2, comma 8) del settore degli integratori alimentari in commercio in Italia - messa a punto di metodi rapidi non patent per la determinazione di classi di sostanze fisiologicamente attive - valutazione e discussione di eventuali criticità La presente convenzione sarà efficace a decorrere dal 31 dicembre 2014 ed avrà una durata di 18 mesi, è stabilito a favore del Dipartimento, un finanziamento complessivo di ,00 con oneri gravanti sul capitolo 5010 Piano di Gestione 1 del bilancio di previsione del Ministero della Salute. La Prof.ssa Maria Laura Colombo relaziona in merito alla convenzione tra Cannamela Divisione di Bonomelli S.r.l. con sede legale in Zola Predosa (BO), via E.Mattei 6 codice fiscale partita I.V.A nella persona dei Procuratori Stefano Yea e Vanes Casalini, di seguito per brevità Cannamela e il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco. Cannamela - nell ambito di specifici interessi e strategie aziendali - conferisce all Università, l incarico di svolgere una ricerca analitica e bibliografica sulla componente volatile e sulla morfologia dei tricomi osservati al microscopio ottico di alcune piante appartenenti alla famiglia delle Lamiceae, fra cui ad es. l origano. La presente convenzione ha la durata di un mese a decorrere dal 25/11/2014. Cannamela si impegna a corrispondere all Università quale corrispettivo per l attività affidata e di cui al Progetto in questione, l importo complessivo di IVA. Scarico inventariale N INVENTARIO DESCRIZIONE MOTIVAZIONE SCARICO PERSONAL COMPUTER INTEL PENTIUM IV DSTF MHZ COMPLETO DI LETTORE CD ROM rottura 5 PERSONALE - Richiesta di autorizzazione alla frequenza dei locali del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco da parte del Dott.ssa Valeria Mantellino dal 25 Novembre 2014 al 25 Novembre 2015, in qualità di laureato frequentatore. La richiesta è motivata dalla necessità di collaborare alle attività del Progetto A.P.P.A. ed in particolare a quelle inerenti lo studio di nuove formulazioni ed il controllo di qualità dei medicinali allestiti in loco sotto il controllo della Prof Brusa 4

5 - Richiesta di autorizzazione alla frequenza dei locali del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco da parte del Dott.ssa Francesca Tarditi dal 25 Novembre 2014 al 25 Novembre 2015, in qualità di laureato frequentatore. La richiesta è motivata dalla necessità di collaborare alle attività del Progetto A.P.P.A. ed in particolare a quelle inerenti lo studio di nuove formulazioni ed il controllo di qualità dei medicinali allestiti in loco sotto il controllo della Prof Brusa - Richiesta di autorizzazione alla frequenza dei locali del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco da parte della studentessa Giulia Sargeni, proveniente dall Università degli Studi di Urbino, del Corso di Laurea in Farmacia, dal 12 gennaio 2014 per un periodo di sei mesi. La richiesta è motivata dalla necessità di svolgere un periodo di tesi sperimentale inerente lo studio di nuove formulazioni galeniche e relativo controllo di qualità sotto il controllo della Prof Brusa 10/2014/5/1 Bando per l attivazione di due borse di studio per attività di ricerca nell ambito del progetto dal titolo: Accordo di collaborazione per un monitoraggio su sostanze funzionali vegetali presenti in integratori alimentari. ai sensi della Circolare n. 24 del 04/06/2012 emanata dalla Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali Responsabile Scientifico: Prof.ssa Maria Laura Colombo Visto l'art. 40 dello Statuto dell'università degli Studi di Torino entrato in vigore dal 14/04/2012; Visto il Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità dell Università degli Studi di Torino ed in particolare l Art. 97 dedicato alle Borse di Studio; Vista la Circolare n. 24 del 04/06/ Prot. N del 04/06/ di cui all articolo 18 comma 5 - lettera E - emanata dalla Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali avente per oggetto: Modifiche introdotte dal D.L. del 09/02/2012 n.5 convertito in legge 04/04/2012 n. 35 all Art. 18, comma 5 delle Legge 30/12/2010 n. 240 ; Visto il Regolamento inerente al conferimento delle Borse di Studio deliberato dal Consiglio d'amministrazione dell'università di Torino in data 28/05/13 e dal Senato Accademico in data 17/06/13 con successivo Decreto Rettorale n del 21/06/2013; Visto il bando di concorso n. 16/2014 per l'assegnazione di due borse di studio dell'importo mensile di borsa numero 1: Euro 1.764,99 della durata di 17 mesi e 12 giorni. borsa numero 2: Euro 1.300,00 della durata di 14 mesi. Considerato che dagli atti contabili in possesso di questo Dipartimento risulta la disponibilità per l'assegnazione della Borsa suddetta Si richiede al Consiglio di Dipartimento di autorizzare la procedura di valutazione comparativa tramite pubblicazione del bando sul sito dell Ateneo e del Dipartimento al fine di assegnare la borsa di studio di addestramento alla ricerca. Si allega al presente verbale il bando di cui all oggetto i cui contenuti sono qui di seguito riassunti: 5

6 Bando per l assegnazione di due borse di studio per attivita e supporto alla ricerca su Fondi finanziati dal Ministero della Salute - Titolare Prof.ssa Maria Laura Colombo- Responsabile Scientifico Prof.ssa Maria Laura Colombo - disponibili presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco e da usufruirsi presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, (di seguito nominato Dipartimento), via Pietro Giuria n. 9 Torino, ai sensi dell art. 40 dello Statuto di Ateneo e del Decreto Rettorale n del 17/03/1997 nel quadro del progetto di ricerca:, L'attività di ricerca si differenzia a seconda delle borse di studio bandite: borsa di studio N 1 - da usufruirsi per la maggior parte del tempo presso il Ministero della Salute, e Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute - Direzione generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione, via Giorgio Ribotta n.5, Roma, e talvolta presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, via Pietro Giuria n. 9 - Torino; il tema della ricerca riguarderà lo studio della composizione degli integratori di interesse per il Ministero della Salute, definizione della composizione ed attività biologica delle specie vegetali presenti negli integratori oggetto di studio, collegamento con il Ministero della Salute e i laboratori esterni eventualmente coinvolti, valutazione degli aspetto legislativi, valutazione critica dei metodi di controllo; borsa di studio N 2 - da usufruirsi presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco, Via Pietro Giuria, Torino; il tema della ricerca riguarderà lo sviluppo di metodi di analisi veloci, economici ed automatizzabili di sostanze funzionali in integratori alimentari, anche a base vegetale. Esecuzione di analisi di campioni su richiesta dei referenti ministeriali. - Componenti la Commissione di Concorso: Prof.ssa Maria Laura Colombo Responsabile Scientifico; Prof Carlo Bicchi Componente esperto, Prof.ssa Patrizia Rubiolo Componente esperto, Signora Silvana Randone in qualità di Segretario verbalizzante; - L importo delle borse sarà di Borsa numero 1 Euro 1.761,99 e Borsa numero 2 Euro 1.300,00 mensili da corrispondere in rate bimestrali posticipate, previa dichiarazione scritta del Responsabile Scientifico attestante l esatto adempimento e il corretto svolgimento dell attività da parte del borsista esente dall Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche - Interpello Risoluzione n. 120/E del 22/11/2010 dell Agenzia delle Entrate - ai sensi della legge del 3 luglio 1998, n. 210, all'articolo 4 comma 3 che prevede l applicazione del regime di esenzione dall'irpef di cui all'articolo 6, comma 6, della legge n. 398 del 1989, oltre che alle borse di studio per dottorato di ricerca, anche alle borse di studio conferite dalle università per attività di ricerca post-lauream; - L importo della borsa, inoltre, non costituira base imponibile ai fini IRAP ai sensi dell art.10 bis del D.Lgs. n. 446/1997 che disciplina la base imponibile IRAP delle Amministrazioni pubbliche. Esso infatti stabilisce che non sono soggette ad IRAP le somme di cui all art.47 (ora articolo 50) comma 1, lettera c), del D.P.R. n. 917/86 se queste somme sono esenti da IPREF; - la spesa complessiva sarà di borsa numero 1 Euro ,00 e borsa numero 2 Euro ,00 e sarà imputata sui fondi finanziati dal Ministero della Salute, Titolare Prof.ssa Maria Laura Colombo. - Tit. 7 Cat. 07 Cap.07 Art. 60 Spese per la ricerca finanziata da ministeri - Resp. Scient. Prof.ssa Maria Laura Colombo. - Dall importo liquidabile delle borse, sarà dedotto l eventuale costo per la copertura assicurativa.; 6

7 - la durata delle borse sarà borsa numero 1 di 17 mesi e 12 giorni borsa numero 2 di 14 mesi (Art. 3 III comma del Regolamento per l istituzione di borse di studio e di addestramento alla ricerca). (ALLEGATO ) Il Consiglio di Dipartimento Visto l'art. 40 dello Statuto dell'università degli Studi di Torino entrato in vigore dal 14/04/2012; Visto il Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità dell Università degli Studi di Torino ed in particolare l Art. 97 dedicato alle Borse di Studio; Vista la Circolare n. 24 del 04/06/ Prot. N del 04/06/ di cui all articolo 18 comma 5 - lettera E - emanata dalla Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali avente per oggetto: Modifiche introdotte dal D.L. del 09/02/2012 n.5 convertito in legge 04/04/2012 n. 35 all Art. 18, comma 5 delle Legge 30/12/2010 n. 240 ; Visto il Regolamento inerente al conferimento delle Borse di Studio deliberato dal Consiglio d'amministrazione dell'università di Torino in data 28/05/13 e dal Senato Accademico in data 17/06/13 con successivo Decreto Rettorale n del 21/06/2013; Visto il bando di concorso n 16/2014 per l'assegnazione di due borse di studio dell'importo mensile di borsa numero 1: Euro 1.764,99 della durata di 17 mesi e 12 giorni. borsa numero 2: Euro 1.300,00 della durata di 14 mesi. Considerato che dagli atti contabili in possesso di questo Dipartimento risulta la disponibilità per l'assegnazione della Borsa suddetta; delibera di autorizzare all unanimità la procedura di valutazione comparativa tramite pubblicazione del bando sul sito dell Ateneo e del Dipartimento e la conseguente assegnazione della borsa di studio di addestramento alla ricerca su Fondi finanziati dal Ministero della Salute - Titolare Prof.ssa Maria Laura Colombo - Tit. 7 Cat. 07 Cap.08 Art. 60 Spese per la ricerca finanziata da enti locali - Euro ,00 - borsa numero 1: Euro 1.764,99 della durata di 17 mesi e 12 giorni. borsa numero 2: Euro ,00 della durata di 14 mesi - Responsabile Scientifico Prof.ssa Maria Laura Colombo 6 VARIE ED EVENTUALI 7 DIDATTICA Comunicazioni. - Il Prof Dosio relaziona in merito alla possibilità di attivare un Master in Tecnologie Farmaceutiche e Attività Regolatorie. - Il Vice Direttore alla Didattica comunica che per quanto riguarda la Commissione paritetica è variata la componente studentesca: Gli studenti sono: per Farmacia: Cristina Lo Sardo e Norma Franc per CTF: Elisa Sani e Giulia Spatola per Tecniche Erboristiche: Mariuz Niconemonoè e Nicholas Provenzano - La Prof.ssa Paola Brusa comunica di aver provveduto ad una revisione del Regolamento tirocinio curriculare per i corsi di studio delle classi LM13 in previsione di dover inviare le nuove convenzioni d'ateneo a tutti gli Ordini provinciali della Regione Piemonte, in cui si deve 7

8 far riferimento al suddetto Regolamento. A breve pertanto verrà condiviso con la Commissione Tirocinio per l'approvazione - Job placement. la dott.ssa Cavallaro illustra le principali novità in ambito Job Placement: -nuovi modelli di Convenzione approvati dal Senato Accademico - focus su Convenzioni, tirocini extracurriculari e annunci di lavoro e stage anno evento in programma il prossimo 10 dicembre dedicato alle opportunità lavorative in ambito cosmetico. Orientamento: la prof. Gallarate illustra le date dei prossimi saloni dell'orientamento di Torino e Alba-Bra e delle giornate porte aperte Il Vice Direttore per la Didattica, al fine di migliorare la qualità dei verbali del Consiglio di Dipartimento e delle relative deliberazioni, ed in generale il livello di comunicazione e trasparenza del Consiglio stesso, esprime le seguenti raccomandazioni: tutte le volte che il CdD delibera su un qualunque argomento, in particolar modo commissioni o comunque questioni inerenti personale afferente al Dipartimento, tutti gli interessati dovrebbero premurarsi di verificare che nel verbale corrispondente tale delibera sia stata correttamente riportata, in modo chiaramente leggibile ed interpretabile anche ad anni di distanza, quando antefatti e circostanze saranno probabilmente ormai svaniti dalla memoria dei più; tutto ciò che non compare in forma scritta ed esplicita in un verbale del CdD o in un documento citato ed allegato è come se non fosse stato deliberato, ovvero l'eventuale delibera sarebbe da considerarsi illegittima in quanto non espressa con atto scritto. Questa ulteriore attenzione viene richiesta ai componenti del Consiglio anche per evitare malintesi e permettere agli uffici amministrativi di avere informazioni corrette e sempre verificabili sull'andamento del Dipartimento. Verbale del , Consiglio di corso di studio in Informazione scientifica sul farmaco. Il Vice Direttore per la Didattica informa sul recepimento della delibera del Senato Accademico del in merito ai tirocini curriculari. D.R.n.5672 del , istituzione e attivazione corso di perfezionamento in Farmacista ospedaliero di reparto a.a.2014/15. Prot.n.340/14 del , Scuola di Medicina, lettere di incarico a.a.2014/15 dott.sse Chiara Cordero e Loredana Serpe. Seduta ristretta ai soli professori di I e II fascia ed ai ricercatori: Ricercatori: attività didattica e scientifica (art.32 D.P.R. 382/80) - a.a.2014/15. Il Vice Direttore per la Didattica comunica di aver ricevuto da parte dei ricercatori del Dipartimento, con la sola eccezione dei dott.ri Carlo Della Pepa e Paolo Tosco (in congedo per motivi di studio e ricerca), le relazioni sull attività didattica e scientifica prevista per l a.a.2014/15, così come stabilito dall art.32 del D.P.R. 382/80. In merito alla relazione del dott. Gian Paolo Zara, il Consiglio di Dipartimento si riserva di approfondire la questione. Il Consiglio di Dipartimento approva (allegati A al presente verbale). Proposta di chiamata Ricercatore a tempo determinato - settore concorsuale 03/C1, settore scientifico disciplinare Chim/06. Il Direttore informa del Decreto Rettorale n del 16/10/2014 di approvazione degli atti della procedura pubblica di selezione finalizzata al reclutamento di un ricercatore a tempo determinato, ai sensi dell art. 24, comma 3, lettera a) della legge 240/2010, per il settore 8

9 concorsuale 03/C1, settore scientifico disciplinare Chim/06 Chimica organica, con il quale si dichiara vincitore della procedura la dott.ssa Emanuela Calcio Gaudino. Il Direttore illustra brevemente il CV della dott.ssa Emanuela Calcio Gaudino, che ne prospetta le competenze e la produzione scientifica, e propone quindi la chiamata della vincitrice quale ricercatore a tempo determinato per il settore scientifico disciplinare Chim/06 Chimica organica. Il Consiglio di Dipartimento, valutato ogni opportuno elemento, delibera all unanimità la proposta di chiamata della dott.ssa Emanuela Calcio Gaudino a ricoprire il posto di ricercatore a tempo determinato presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco. Seduta ristretta ai soli professori di I fascia: Commissione procedura art.24, comma 6, L. 240/2010 settore concorsuale 03/D2, settore scientifico disciplinare CHIM/09. La commissione proposta per la procedura art. 24 comma 6 della Legge n. 240/2010 per n.1 posto di I fascia per il settore scientifico disciplinare CHIM/09, Farmaceutico Tecnologico Applicativo, risulta così composta: Prof. Andrea Gazzaniga, P.O. dell Università degli Studi di Milano, settore concorsuale 03/D2 / settore scientifico disciplinare CHIM/09; il docente ha dichiarato di essere inserito nella lista degli aspiranti commissari sorteggiabili per il settore concorsuale ed ha inviato il proprio Curriculum vitae. Prof. Paolo Giunchedi, P.O. dell Università degli Studi di Sassari, settore concorsuale 03/D2 / settore scientifico disciplinare CHIM/09; il docente ha dichiarato di essere in possesso dei requisiti previsti per la partecipazione alle commissione giudicatrici riferiti al settore concorsuale 03/D2 ed ha inviato il proprio Curriculum vitae. Prof.ssa Roberta Fruttero, P.O. dell Università degli Studi di Torino, settore concorsuale 03/D1 / settore scientifico disciplinare CHIM/08; il docente ha dichiarato di essere inserito nella lista degli aspiranti commissari sorteggiabili per il settore concorsuale. Il Direttore passa quindi ad illustrare i C.V. dei docenti proposti, a testimonianza della loro comprovata esperienza in campo accademico e scientifico. Dopo breve discussione, il Consiglio di Dipartimento, all unanimità, approva i nominativi proposti per la Commissione Giudicatrice della procedura art.24, comma 6, L. 240/2010 per n.1 posto di professore di I fascia, settore concorsuale 03/D2, settore scientifico disciplinare Chim/09. Torino li, 25/11/2014 Il Presidente Prof. Giancarlo CRAVOTTO Il Segretario Prof. Gianni Balliano 9

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca TIPOLOGIE DI LAVORATORI NON STRUTTURATI 1. Assegnista di ricerca con fondi di ateneo 2.

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale

Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale Servizio Gestione e Sviluppo Risorse Umane Interaziendale OGGETTO: Borsa di studio per laureato in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche. Approvazione della graduatoria ed assegnazione della borsa di studio.

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

STATUTO TITOLO 1 IDENTITÀ, MISSIONE, OGGETTO DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA.

STATUTO TITOLO 1 IDENTITÀ, MISSIONE, OGGETTO DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA. STATUTO DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA TITOLO 1 IDENTITÀ, MISSIONE, OGGETTO DELL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA Definizioni 1. Ai fini dello Statuto, dei Regolamenti e degli atti dell Ateneo

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II*

CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* CINECA - NOTE TECNICHE per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) PARTE I e II* Indice 1. Informazioni generali 2. Parte I: obiettivi, gestione e risorse del Dipartimento

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli