MOD 7 ENERGIE RINNOVABILI TERMOGRAFIA TERMOFLUSSIMETRI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MOD 7 ENERGIE RINNOVABILI TERMOGRAFIA TERMOFLUSSIMETRI"

Transcript

1 Ph.D. E- mail: CORSO DI FORMAZIONE PER L ISCRIZIONE ALL ELENCO DEI PROFESSIONISTI ABILITATI AL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA IN REGIONE PIEMONTE CONFORME DELIBERA REGIONALE 11965/2009 MOD 7 ENERGIE RINNOVABILI TERMOGRAFIA TERMOFLUSSIMETRI Professore a.c. di Fisica Tecnica Fac. Architettura(UniGe) Professore a.c. di Impianti Tecnici Fac. Ingegneria (UniGe) 2011 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 1/100 Energie rinnovabili TAKE AS YOU GET Rinnovabili o alternative? - Eolico - Solare: * Termico * Fotovoltaico - Biomasse DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 2/100

2 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 3/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 4/100

3 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 5/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 6/100

4 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 7/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 8/100

5 FORMULA OPERATIVA P = 0.5 x ρ x A x Cp x w 3 x N g x N b [W] Cp = Coefficiente di performance (efficienza) (0.59 = Betz, in genere 0.35 per un impianto efficiente). N g = efficienza del generatore ( 85% o più per un generatore a magnete permanente o ad induzione ) N b = efficienza della trasmissione meccanica (0,95 in genere) In conclusione una formula approssimata di predimensionamento dell area del rotore, nota la Potenza richiesta è P= 0.17 A w 3 ossia A= P/(0.17 w 3 ) Potenza Specifica (W/m2) 3, , , , , Per 1 kw/m 2 w = 18 m/s, cioè di circa 65 km/h, vento molto forte. Dall'altro lato, si può osservare che per entrare nella scala di potenza dei watt occorre una velocità del vento di almeno 5 m/s, cioè 18 km/h, praticamente una buona brezza. A regimi di vento più ragionevoli, con velocità comprese fra 10 e 20 m/s, la potenza specifica sviluppata si attesta fra 100 e 1200 W/m 2 ed è questo il campo di buon funzionamento degli aerogeneratori Velocità del vento (m/s) DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 9/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 10/100

6 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 11/100 P= 0,5 ρ A η w 3 ρ= densità aria η= rendimento w = vel vento A= sezione DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 12/100

7 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 13/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 14/100

8 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 15/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 16/100

9 SOLARE DI BASE DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 17/100 SOLARE DI BASE DATI DI INGRESSO E CALCOLO DELL ENERGIA IN ARRIVO La costante solare: 1353 W/m 2 26 componente diretta 17 comp. diffusa 8 comp. reirrag. 51% giunge sulla sup erficie terrestre DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 18/100 dalle nubi

10 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 19/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 20/100

11 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 21/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 22/100

12 SOLARE Diagramma solare DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 23/100 Profili clinometrici DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 24/100

13 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 25/100 Inverno Annuale Estivo DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 26/100

14 SOLARE TERMICO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 27/100 SOLARE TERMICO Impianto DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 28/100

15 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 29/100 SOLARE TERMICO Rendimento dei collettori DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 30/100

16 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 31/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 32/100

17 DIMENSIONAMENTO DI MASSIMA DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 33/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 34/100

18 FOTOVOLTAICO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 35/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 36/100

19 DROGATURA DEL SILICIO Il silicio ha quattro elettroni nel suo orbitale più esterno. Questi legano fortemente tra loro ogni atomo di silicio a quattro atomi adiacenti e così gli elettroni non sono più liberi di muoversi. Se alcuni atomi di silicio si sostituiscono, per esempio, degli atomi di fosforo, che hanno 5 elettroni esterni, il quinto elettrone non viene più utilizzato per legare gli atomi ed è libero di muoversi attraverso tutto il solido. La conduttività aumenta enormemente. Altri atomi come il boro, hanno solo tre elettroni esterni, uno in meno rispetto al silicio. Sostituendo alcuni atomi di boro ad atomi di silicio, ogni atomo di boro cattura un elettrone di un atomo di silicio che così lascia una posizione vuota, un buco. Gli atomi del tipo del fosforo sono donatori e il silicio drogato di tipo n (negative) elettroni liberi; gli atomi di boro sono detti accettori e il semiconduttore di tipo p ( positive) ( lacune). DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 37/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 38/100

20 Cella solare costituita da accoppiamento di due materiali semiconduttori La corrente potrà fluire solo in una direzione, essendo la corrente inversa trascurabile, solo se la tensione diretta, applicata alla giunzione, supera una certa soglia necessaria a livellare le bande. Il valore di tale soglia dipende solo dal tipo di materiale usato e vale intorno a 0.2 V per il Germanio (Ge), 0.6 V per il Silicio (Si) e 1.5 V per l'arseniuro di Gallio (GaAs). DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 39/100 CORRENTE GENERATA La corrente generata dipende sia dalla tensione esterna sia dalla radiazione solare e la corrente netta nella giunzione è DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 40/100

21 ASSEMBLAGGI -CELLA -MODULO ( PIU CELLE) -PANNELLO ( PIU MODULI) -STRINGA ( PIU PANNELLI) -GENERATORE ( PIU STRINGHE) DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 41/100 INFLUENZA DELLA TEMPERATURA Il comportamento della cella in funzione della temperatura è complesso Aumento di T ( da O a 50 C) produce alta I con V basso Aumento di T ( da O a 50 C) produce bassa I con V alto Aumento di T funzionamento deteriora prestazioni della cella Aumento di T di 1 C riduce l efficienza di conversione di 0,05% DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 42/100

22 1 % ENERGIA ELETTRICA DISPONIBILE E CIRCA IL 16% DELL ENERGIA SOLARE INCIDENTE DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 43/100 Quanta elettricità si produce? I valori dei rendimenti fornito dai produttori sono riferiti a: -radiazione solare incidente 1000 W/m 2 -Temperatura costante della cella : 25 C -Massa d aria 1,5 I Watt prodotti vendono detti Watt di picco Wp ossia Quando le condizioni standard sono rispettate!!!!! DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 44/100

23 Quanta energia arriva nel nord Italia (dati DICAT)? DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 45/100 Ma non va sempre così bene (dati DICAT)! DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 46/100

24 RENDIMENTI 17 % al MAX nel monocristallino in laboratorio 14 % al MAX nel policristallino 5% al MAX con materie plastiche -altre perdite - temperatura della cella, - Pulizia del vetro!!!! DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 47/100 SILICIO MONOCRISTALLINO -: BUONI RENDIMENTI( 15%) MA COSTI ELEVATI -: CELLE DI COLORE UNIFORME -: FORME QUASI OBBLIGATE CIRCOLARI O OTTAGONALI SILICIO POLICRISTALLINO ( 13 %) -COSTI MINORI -POSSIBILI PERSONALIZZAZIONI PER FORME -COLORAZIONI DIVERSE: COLORE SFUMATO SILICIO AMORFO -: STRATO SOTTILE (1-2 MICRON) SU SUPPORTO DIVERSO: COSTI BASSI -> RENDIMENTI BASSI (5%) DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 48/100

25 SOLARE FOTOVOLTAICO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 49/100 SOLARE FOTOVOLTAICO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 50/100 efficienza del 12,5 % -17 % MAX

26 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 51/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 52/100

27 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 53/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 54/100

28 Concetti di base Con il vocabolo Infrarosso (IR) si indica la porzione di spettro elettromagnetico compresa tra il Visibile (VIS) e le onde Radio. Lo spettro IR inizia, quindi, a 0,7 μm per terminare a circa 30 μm. (limite di pratico impiego). Qualsiasi corpo che si trovi ad una temperatura superiore allo zero assoluto emette ed assorbe radiazioni e.m.; l elevazione di temperatura accresce l agitazione molecolare delle particelle portatrici di cariche elettriche e generatrici dell irraggiamento. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 55/100 Spettro infrarosso Lo spettro infrarosso è composto da radiazione di lunghezza d'onda appena al di sopra di quella relativa alla luce visibile di colore rosso (0.78 μm) fino ad 1 mm. La banda dell'infrarosso viene a sua volta suddivisa in quattro settori: - infrarosso vicino da 0.78 µm a 2 µm - infrarosso medio da 2.0 µm a 6 µm - infrarosso lontano da 6.0 µm a 15 µm - infrarosso estremo da 15.0 µm a 1000 µm DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 56/100

29 Come è fatto un sistema IR? Schematicamente, un apparecchiatura per termovisione è costituita da una telecamera sensibile alla radiazione infrarossa. L energia infrarossa (A) proveniente da un oggetto, viene concentrata dalla parte ottica (B) su un fotosensore (C) sensibile alla radiazione infrarossa. Attraverso un opportuna elettronica (D) di gestione e controllo, i fotoni incidenti sul fotosensore vengono elaborati in modo da formare un immagine (E), chiamata termogramma, che può essere elaborata e visualizzata da un personal computer DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 57/100 Ricapitolando quanto fino ad ora descritto. La radiazione emessa da un corpo a temperatura T si distribuisce nelle diverse lunghezze d'onda secondo una curva caratteristica detta Planckiana. La lunghezza d'onda a cui corrisponde l'emissione massima di radiazione infrarossa varia in funzione della temperatura assoluta del corpo considerato. Osservare che la quasi totalità dalla radiazione è compresa tra 5 e 14 µm. La distribuzione della radiazione infrarossa emessa da un oggetto che si trova ad una temperatura relativamente bassa (circa 65 C) ha il suo picco a circa 8.6 µm. La distribuzione della radiazione infrarossa emessa da un oggetto che si trova ad una temperatura relativamente alta (circa 120 C) ha il suo picco a circa 7.4 µm. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 58/100

30 Come è fatto un sistema IR? Cosa può produrre un moderno sistema IR? L uscita del sistema IR è generalmente uno standard televisivo ed il segnale disponibile è quello dell immagine dell oggetto osservato. L insieme delle informazioni contenute nella immagine sono la SEGNATURA IR della scena osservata. Attraverso il processo di calibrazione, saranno determinate le grandezze IR relative all oggetto ed al suo sfondo o BACKGROUND. La calibrazione è molto importante in quanto permette di definire il valore dell emissività corretto dei materiali indagati DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 59/100 Calibrazione emissività L emissività è quindi materiale, caratteristica per ogni Per la maggior parte delle superfici terrestri naturali l'emissività è comparativamente alta (nell'arco compreso tra l'85 e il 99%). Le differenze nell'emissività possono risultare importanti nel determinare la configurazione dell'immagine all'infrarosso. Risulta a questo punto evidente come sia possibile dedurre la temperatura di un corpo, nota la sua emissività, a partire dalla misura dell'energia da esso irraggiata. Questo è il principio sfruttato dalla termografia per ottenere una mappatura termica dei corpi senza contatto diretto. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 60/100

31 Calibrazione emissività DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 61/100 Calibrazione emissività DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 62/100

32 Calibrazione emissività Metodo del termometro a contatto Sonda a contatto e di un termometro di buona qualità. a) misurare la temperatura dell oggetto di cui si vuole conoscere l emissività, b) Annotare la temperatura misurata e regolare l emissività dell imager finché il display non visualizza lo stesso valore di temperatura appena rilevato con il termometro a contatto. c) Il valore così quantificato corrisponde all emissività del materiale oggetto di misura. Questo metodo è valido per oggetti a temperatura moderatamente alta, ossia meno di 250 C, che non sono eccitati elettricamente e non sono in movimento. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 63/100 Calibrazione temperatura riflessa Gli oggetti con bassa emissività riflettono l energia proveniente da oggetti vicini. Questa ulteriore energia riflessa si aggiunge all energia emessa dall oggetto stesso e può produrre letture errate. In alcune situazioni, gli oggetti circostanti (macchinari, caldaie o altre fonti di calore) hanno temperature molto più alte del target ed è necessario compensare l energia da essi riflessa. Il concetto di compensazione della temperatura riflessa è illustrato nella Figura 2 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 64/100

33 Alcuni campi di applicazione Impiantistica industriale Refrattario ed Isolamento Ispezione di isolanti, refrattari, giunti e perdite Manutenzione e ispezione di ciminiere Forni e caldaie Flusso del Prodotto Conservazione Energetica Verifica della presenza di corrosione all interno di tubazioni Impianti elettrici e componenti Costruzioni civili Analisi di irregolarità termiche in edilizia Rilevamento dell umidità superficiale Dispersioni termiche Comparazione tra due diversi metodi di riscaldamento Ecologia Analisi della combustione negli inceneritori DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 65/100 Controllo delle discariche Forni e caldaie Un uso specifico dell'analisi termografica negli impianti petrolchimici e nelle raffinerie consiste nell'ispezionare e quantificare la presenza di coke all'interno dei tubi nei forni in quanto il coke (carbone) che si deposita lentamente sulle pareti interne crea a poco a poco uno strato isolante in grado di influenzare lo scambio termico tra fluido e parete la cui temperatura può aumentare fino a valori non compatibili con le sue caratteristiche meccaniche. Se non si presta attenzione si può addirittura arrivare alla fusione della parete del tubo. La difficoltà maggiore nell'eseguire tali misure, all'interno di un forno in funzione, risiede nel fatto che tra lo strumento di misura e l'oggetto di cui si vuol conoscere la temperatura, in questo caso i tubi, sono frapposti la fiamma e un'atmosfera costituita da gas vari che fanno si che l'energia infrarossa emessa dai tubi venga in gran parte assorbita dai gas, e di conseguenza che l'energia captata dallo strumento di misura non sia più proporzionale alle temperature dei tubi stessi. I prodotti solidi della combustione (particelle incombuste) che si trovano all'interno del forno emettono un irraggiamento da corpo nero a tutte le lunghezze d'onda e formano a volte una elevata attenuazione all'energia emessa dalla parete esterna dei tubi. Un'altra difficoltà è costituita dalla scarsa accessibilità per l'ispezione. Termografia della parete di un forno DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 66/100

34 In questa categoria rientra l'ispezione di edifici civili (isolamento termico) che può essere eseguita dall'interno o dall esterno dell'abitazione. E' in genere conveniente che l'edificio sia riscaldato ad una temperatura di minimo circa C superiore a quella esterna poiché così è possibile localizzare infiltrazioni d'aria fredda o difetti d isolamento. Inoltre è indispensabile che le superfici esterne non abbiano subito un soleggiamento e che non piova sulle facciate. Tipiche applicazioni riguardanti gli edifici sono: la rilevazione dei difetti o il cattivo funzionamento delle serpentine di riscaldamento nel pavimento (perdite di acqua calda), il controllo dell'isolamento delle pareti esterne e la rilevazione delle infiltrazioni d'acqua negli isolamenti dei tetti. COSTRUZIONI CIVILI Analisi di irregolarità termiche in edilizia DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 67/100 Parete esterna di un condominio DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 68/100

35 Rilevamento dell umidità superficiale Attraverso la termografia si può rilevare l umidità superficiale (umidità di risalita capillare e di infiltrazione di acque meteoriche), individuando le aree più imbibite della muratura, che sono rese evidenti (nell immagine termografica) mediante colori diversi in una mappa delle temperature della superficie. Indagine termografica per FONDAZIONE il rilievo FEDERICO dell umidità FORTIS presso la chiesa dei Santi Cosma e Damiano a Como. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 69/100 Rilevamento dell umidità superficiale DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 70/100

36 Rilevamento dell umidità superficiale Tagliacozzo (AQ) - Palazzo Ducale DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 71/100 Dispersioni Termiche La termografia è utile per l individuazione dei ponti termici, per l individuazione delle dispersioni termiche, per la diagnosi della coibentazione delle murature e delle strutture, anche negli edifici nuovi, ai fini del risparmio energetico. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 72/100

37 Dispersioni Termiche DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 73/100 Analisi di un abitazione parzialmente dotata di un isolamento a cappotto Pareti SUD e OVEST non coibentate. Si nota addirittura la quadrettatura della posa in opera dei mattoni e la dispersione di calore nei punti dove sono presenti i caloriferi all interno. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 74/100

38 Comparazione tra due diversi metodi di riscaldamento Tenendo presente che il riscaldamento ideale dovrebbe consentire fresco alla testa e caldo ai piedi, l immagine termica può essere utilizzata per comparare l effetto di riscaldamento relativo a due diverse tecnologie. La foto riporta la condizione ambientale per un comune riscaldamento a circolazione di aria calda (immagine a sinistra) e per uno a pannelli sotto il pavimento (immagine a destra). Dai termogrammi relativi alle due differenti condizioni possono essere tratte le seguenti conclusioni: con il sistema a circolazione di aria calda viene generata una grande quantità di calore dal dispositivo localizzato al di sopra della stanza, ma il corpo umano non viene riscaldato in modo sufficiente, al contrario con quello a pavimento è riscaldato l intero corpo a partire dai piedi. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 75/100 Analisi di metodi di riscaldamento DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 76/100

39 Analisi di metodi di riscaldamento DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 77/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 78/100

40 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 79/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 80/100

41 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 81/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 82/100

42 La termografia è innovativa e di per se misura una radiosità istantanea (cioè l energia raggiante che proviene dalla superficie in esame, correlata alla sua temperatura esterna). E utile facendo attenzione che è applicabile sono in casi stazionari con superfici con emissività nota ed uniforme. DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 83/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 84/100

43 La UNI 13187:2000 sulla termografia specifica chiaramente che La presente norma non si applica alla determinazione del livello di isolamento termico e della tenuta all'aria di una struttura E QUINDI ESCLUSO TALE METODO PER LA VALUTAZIONE DELLA TRASMITTANZA IN OPERA DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 85/100 CONCETTI DI BASE SU CALCOLO E MISURA DELLE TRASMITTANZE DEGLI EDIFICI DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 86/100

44 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 87/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 88/100

45 LA STRUMENTAZIONE E costituita da un kit comprendente: un datalogger autonomo con la possibilità di connettere sino a 5 sensori diversi contemporaneamente un termoflussimetro a piastra quadrata (l = 25 cm,s = 1.5 mm. Rt 0,05 0,075 m2k/w max del 10% per Cmin 1.5 W/m2K). 4 termocoppie di tipo T per il rilievo delle temperature superficiali della parete (da utilizzarsi a coppie. Due sensori posati sulla superficie interna e due sulla superficie esterna) DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 89/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 90/100

46 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 91/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 92/100

47 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 93/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 94/100

48 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 95/100 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 96/100

49 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 97/100 Misura mediante termoflussimetri (ISO 8301:1991; UNI 7891:1978) DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 98/100

50 DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 99/100 Grazie per l attenzione. Tel DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI NOVARA 100/100

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Concetti e spunti applicativi 1 Ing. Roberto Callegari Tecniche Strumentali per la Diagnosi Energetica INTRODUZIONE 2 Una adeguata conoscenza

Dettagli

Termografia un nuovo metodo di indagine non distruttiva per gli edifici.

Termografia un nuovo metodo di indagine non distruttiva per gli edifici. ISTITUTO TECNICO STATALE PER GEOMETRI P.L. NERVI D.A.R.T. Laboratorio Diagnostica Ambientale e Rilievi Termografici Via San.Bernardino da Siena n 10 28100 NOVARA. e-mail: dart.itgnervi@gmail.com tel. 0321625790

Dettagli

Introduzione alla termografia

Introduzione alla termografia Introduzione alla termografia La TERMOGRAFIA IR è una tecnica diagnostica assolutamente non distruttiva che, misurando la radiazione infrarossa emessa da un corpo, è in grado di determinarne la temperatura

Dettagli

Producibilità. Nord 1.000 1.200 kwh/kwp. Centro 1.100 1.300 kwh/kwp. Sud 1.300 1.500 kwh/kwp

Producibilità. Nord 1.000 1.200 kwh/kwp. Centro 1.100 1.300 kwh/kwp. Sud 1.300 1.500 kwh/kwp La fonte di energia: il sole 2 La fonte di energia: il sole Potenza emessa dal sole: 175.000.000.000.000.000 W (175 miliardi di megawatt). Potenza che raggiunge terrestre:1.350 W/m 2. l atmosfera Potenza

Dettagli

Trasmissione termica

Trasmissione termica ISOLAMENTO TERMICO Per oltre 80 anni l utilizzo della vetrata isolante è stata riconosciuta come una condizione essenziale per garantire l isolamento termico degli edifici. Recenti sviluppi tecnologici

Dettagli

Roberto Ricca. L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia

Roberto Ricca. L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia Roberto Ricca L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 Utilizzo della termografia in edilizia Quando può essere effettuato il controllo termografico? Utilizzo della Blower

Dettagli

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 2 a parte

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 2 a parte Roberto Ricca e-mail: r.ricca@inprotec.it L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 2 a parte 1 Utilizzo della termografia in edilizia Quando può essere effettuato il controllo

Dettagli

Indice. - Premessa. - Indagine termografica. - Documentazione Fotografica e IR

Indice. - Premessa. - Indagine termografica. - Documentazione Fotografica e IR Indice - Premessa - Indagine termografica - Documentazione Fotografica e IR Premessa La caratterizzazione fisico-meccanica dei materiali costituenti un manufatto è indispensabile per stabilire un appropriato

Dettagli

TERMOGRAFIA E DIAGNOSTICA A SUPPORTO DELLA QUALITA IN EDILIZIA

TERMOGRAFIA E DIAGNOSTICA A SUPPORTO DELLA QUALITA IN EDILIZIA TERMOGRAFIA E DIAGNOSTICA A SUPPORTO DELLA QUALITA IN EDILIZIA Misura della trasmittanza termica in opera: determinazione mediante il termoflussimetro RELATORE: Dott. Arch. Paiola Livio ARGOMENTI TRATTATI

Dettagli

Report termografia Grand Hotel S. Pellegrino Terme (BG)

Report termografia Grand Hotel S. Pellegrino Terme (BG) Report termografia Grand Hotel S. Pellegrino Terme (BG) Metodo di indagine termografica La termografia all'infrarosso è una particolare tecnica telemetrica in grado di determinare, con notevole risoluzione

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Ing. Claudia Maggi. Dott. Antonio Parretta antonio.parretta@bologna.enea.it. ENEA Laboratorio Energia ERG Bologna, 17 Marzo 2006

Ing. Claudia Maggi. Dott. Antonio Parretta antonio.parretta@bologna.enea.it. ENEA Laboratorio Energia ERG Bologna, 17 Marzo 2006 Seminario ENERGIA TRA ATTUALITA E FUTURO Show Room c/o Istituti Aldini Valeriani Sirani Bologna, 17 Marzo 2006 SISTEMI SOLARI Ing. Claudia Maggi claudia.maggi@bologna.enea.it Dott. Antonio Parretta antonio.parretta@bologna.enea.it

Dettagli

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte Roberto Ricca e-mail: r.ricca@inprotec.it L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte 1 Definizione di Termografia Con il termine termografia si intende l uso di telecamere

Dettagli

Cos è la Termografia InfraRosso

Cos è la Termografia InfraRosso Cos è la Termografia InfraRosso Cos è l InfraRosso (IR)? L energia IR (cioè Calore) si muove nello spazio come radiazione. L energia IR è una radiazione che fa parte dello spettro delle Onde Elettromagnetiche

Dettagli

ALLEGATO A: La tecnologica fotovoltaica

ALLEGATO A: La tecnologica fotovoltaica ALLEGATO A: La tecnologica fotovoltaica A. 1 La radiazione solare La radiazione solare è definita come l energia elettromagnetica emessa dal sole. All'interno del sole, a temperature di alcuni milioni

Dettagli

In anticipo sul futuro. La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti

In anticipo sul futuro. La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti La tecnica termografica genesi e definizioni Termografia: definizioni e principio di misura Dal greco: Scrittura del calore

Dettagli

A&L Ingegneria - Diagnosi Termografiche

A&L Ingegneria - Diagnosi Termografiche A&L Ingegneria - Diagnosi Termografiche A&L Ingegneria effettua diagnosi termografiche, controlli non distruttivi e perizie con l ausilio di termocamere. Con la tecnica diagnostica della termografia si

Dettagli

I Ponti Termici e la Termografia

I Ponti Termici e la Termografia Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale Facoltà di Ingegneria I Ponti Termici e la Termografia Docente Prof. Marco Dell Isola Anno Accademico 2013-2014 } } Ponti Termici } Flusso monodimensionale

Dettagli

La Termografia. www.modulorstudio.it

La Termografia. www.modulorstudio.it La Termografia www.modulorstudio.it Modulor Studio s.r.l.s. Via Via Milazzo, 11 11 - - 96016 Lentini (SR) (SR) - Italia - Italia Tel. Tel. 095-2935054 Fax. Email 095-2937521 info@modulorstudio.it - Email

Dettagli

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1

Studio Ing. Giuseppe Fratelli Febbraio 2012 1 La luce solare possiede importanti caratteristiche, oltre all illuminamento, che sono state scoperte ed usate nella storia fin tempi remoti: il più famoso è l assedio di Siracusa, quando gli apparecchi

Dettagli

Preferenza dei pannelli Fotovoltaici a quelli a Liquido refrigerante

Preferenza dei pannelli Fotovoltaici a quelli a Liquido refrigerante Preferenza dei pannelli Fotovoltaici a quelli a Liquido refrigerante L'effetto fotovoltaico si realizza quando un elettrone, presente nella banda di valenza di un materiale (generalmente semiconduttore),

Dettagli

Il vetro e l isolamento termico Scambi termici

Il vetro e l isolamento termico Scambi termici Scambi termici Una parete vetrata separa generalmente due ambienti di diversa temperatura. Come per qualsiasi altro tipo di parete, anche attraverso il vetro ha luogo uno scambio dall'ambiente più caldo

Dettagli

Collettori solari. 1. Elementi di un collettore a piastra

Collettori solari. 1. Elementi di un collettore a piastra Collettori solari Nel documento Energia solare abbiamo esposto quegli aspetti della radiazione solare che riguardano l energia solare e la sua intensità. In questo documento saranno trattati gli aspetti

Dettagli

Termografia agli Infrarossi nel Settore Civile

Termografia agli Infrarossi nel Settore Civile Termografia agli Infrarossi nel Settore Civile Ing. Roberto Callegari 1 TERMOGRAFIA Ogni oggetto con temperatura maggiore dello zero assoluto emette energia sotto forma di onde elettromagnetiche; più è

Dettagli

TERMOCAMERA ANALISI TERMOGRAFICA

TERMOCAMERA ANALISI TERMOGRAFICA TERMOCAMERA Una telecamera termografica a infrarossi (o termocamera) è uno strumento che rileva a distanza l'energia termica (infrarossa) e la converte in immagini fotografiche o video, fornendo al contempo

Dettagli

Corso di Auditor Termografico degli Edifici

Corso di Auditor Termografico degli Edifici Corso di Auditor Termografico degli Edifici Prossime date 14-18 Settembre 2009 9-13 Novembre 2009 Sede Sede FLIR di Limbiate (MI) Durata 40 ore L indagine termografica in edilizia rappresenta uno strumento

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

TERMOGRAFIA a infrarossi

TERMOGRAFIA a infrarossi TERMOGRAFIA a infrarossi L'energia termica, o infrarossa, consiste in luce la cui lunghezza d'onda risulta troppo grande per essere individuata dall'occhio umano. A differenza della luce visibile, nel

Dettagli

ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani

ENERGIA E RUMORE QUASI ZERO Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani Nuove norme e soluzioni per gli edifici di domani ISOLAMENTO TERMICO, UMIDITA E CONDENSA: Individuare problemi e proporre soluzioni con l ausilio della Termografia Nicola Genna FLIR Systems Srl Diritti

Dettagli

La Casa Passiva. Un lavoro: Verachi _ Rosso

La Casa Passiva. Un lavoro: Verachi _ Rosso La Casa Passiva Un lavoro: Verachi _ Rosso Le Case Passive sono edifici che hanno un fabbisogno annuale di riscaldamento minimo. La casa è detta passiva perché la somma degli apporti passivi di calore

Dettagli

Isopack. Approfondimento tecnico. La termografia in edilizia

Isopack. Approfondimento tecnico. La termografia in edilizia Approfondimento tecnico La termografia in edilizia 1 LA TERMOGRAFIA La termografia all infrarosso è una tecnica non invasiva e non a contatto, che fornisce la distribuzione della temperatura superficiale

Dettagli

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI Rev. 00 del 12.10.2011 PREMESSA ATT Studio Tecnico Associato, opera progettando, sviluppando, monitorando

Dettagli

PRINCIPI DI TRASMISSIONE DEL CALORE

PRINCIPI DI TRASMISSIONE DEL CALORE PRINCIPI DI TRASMISSIONE DEL CALORE La trasmissione del calore può avvenire attraverso tre meccanismi: - Conduzione; - Convezione; - Irraggiamento; Nella conduzione la trasmissione del calore è riconducibile

Dettagli

Lo scambio termico tra un corpo ad una data temperatura ed un altro ad una temperatura inferiore può avvenire per

Lo scambio termico tra un corpo ad una data temperatura ed un altro ad una temperatura inferiore può avvenire per 1 1. Scopo Scopo di questa nota tecnica è evidenziare i risultati relativi ad uno studio di caratterizzazione termica compiuto prendendo in esame isolanti termo-acustici per l edilizia cosiddetti a Barriera

Dettagli

Corso di Meccanica, Macchine e Impianti Termici CAPITOLO 9 TERMOLOGIA E DISPERSIONI TERMICHE

Corso di Meccanica, Macchine e Impianti Termici CAPITOLO 9 TERMOLOGIA E DISPERSIONI TERMICHE - Anno Scolastico 2009/2010 Corso di Meccanica, Macchine e Impianti Termici CAPITOLO 9 TERMOLOGIA E DISPERSIONI TERMICHE Prof. Matteo Intermite 1 9.1 COMBUSTIONE La combustione è una reazione chimica che

Dettagli

L ENERGIA DAL SOLE. Caratteristiche della fonte solare

L ENERGIA DAL SOLE. Caratteristiche della fonte solare L ENERGIA DAL SOLE Caratteristiche della fonte solare 1 L ENERGIA SOLARE Il Sole emette un'enorme quantità di energia sotto forma di luce e di calore. Senza questa energia non potrebbe esistere alcuna

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

fotovoltaico ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI il ecologico inesauribile conveniente GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI COS È L ENERGIA fotovoltaica La tecnologia fotovoltaica è un sistema che sfrutta l energia solare e la trasforma, direttamente e istantaneamente,

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI

IMPIANTI SOLARI TERMICI IMPIANTI SOLARI TERMICI 27 Aprile 2007 Lavinia Chiara Tagliabue IL COLLETTORE SOLARE Un collettore solare trasforma la radiazione solare in calore che può essere utilizzato: 1. per produrre aria calda

Dettagli

Risparmio energetico negli edifici rurali

Risparmio energetico negli edifici rurali RECUPERO DELLE BORGATE E DEL PATRIMONIO EDILIZIO DELLE TERRE ALTE Risparmio energetico negli edifici rurali Torino, 8 Ottobre 2012 Paola ing.strata un occasione per ripensare alle fonti energetiche utilizzabili

Dettagli

Misura del valore U Trasmittanza termica

Misura del valore U Trasmittanza termica Zeichen Committing setzen für to die the Zukunft future Misura del valore U Trasmittanza termica Cosa è il coefficiente di trasferimento del calore (valore U)? Il coefficiente di trasferimento del calore,

Dettagli

Programma di addestramento raccomandato per l esame di Termografia di 2 livello secondo EN 473

Programma di addestramento raccomandato per l esame di Termografia di 2 livello secondo EN 473 Programma di addestramento raccomandato per l esame di Termografia di 2 livello secondo EN 473 Parte 1 a - Concetti di base 1.0.0 - Natura del calore 1.1.0 - misura del calore: - strumentazione - scale

Dettagli

Indagini ed analisi Termografiche

Indagini ed analisi Termografiche Indagini ed analisi Termografiche Per termografia s'intende l'utilizzo di una telecamera a infrarossi (o termocamera), al fine di visualizzare e misurare l'energia termica emessa da un oggetto. L'energia

Dettagli

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA Per individuare una soluzione alla copertura in eternit dell edificio in data 4 febbraio 2009 abbiamo potuto partecipare alla fiera made expo di Milano sull architettura

Dettagli

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Via Positano 21, 70014 Conversano (BA) Tel.080 2141618 Fax 080 4952302 WWW.ENERGENIA.NET www.energenia.net 1 EDUCARSI

Dettagli

LEZIONE 5-6 ENERGIA TERMICA, TRASPORTO DEL CALORE (CONDUZIONE, CONVEZIONE) ESERCITAZIONI 2

LEZIONE 5-6 ENERGIA TERMICA, TRASPORTO DEL CALORE (CONDUZIONE, CONVEZIONE) ESERCITAZIONI 2 LEZIONE 5-6 ENERGIA TERMICA, TRASPORTO DEL CALORE (CONDUZIONE, CONVEZIONE) ESERCITAZIONI 2 Esercizio 11 Una pentola contiene 2 kg di acqua ad una temperatura iniziale di 17 C. Si vuole portare l'acqua

Dettagli

POTENZIAMENTO ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO. SCHEDA N 1: Eolico. A cura della Funzione Strumentale Graziella Vaiana

POTENZIAMENTO ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO. SCHEDA N 1: Eolico. A cura della Funzione Strumentale Graziella Vaiana POTENZIAMENTO ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO SCHEDA N 1: Eolico OGGETTO: informativa sulle fonti di energie rinnovabili. Eolico A tutti i docenti di Scuola dell infanzia Elementare e media Istituto Comprensivo

Dettagli

LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE 2014-15 L INVOLUCRO OPACO

LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE 2014-15 L INVOLUCRO OPACO LEZIONI DEL LABORATORIO DI PROGETTAZIONE TECNICA E STRUTTURALE 2014-15 L INVOLUCRO OPACO 1. LA TRASMITTANZA TERMICA La grandezza più importante per caratterizzare il comportamento termico dell involucro

Dettagli

Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting. 09 Luglio 2009 - Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità - Alessandro Candio CDS Consulting

Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting. 09 Luglio 2009 - Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità - Alessandro Candio CDS Consulting Investire in fotovoltaico: vantaggi ed opportunità Seminario Tecnico a cura della CDS Consulting L Energia Solare Fotovoltaica e il Conto Energia Come diventare autoproduttori di energia All interno del

Dettagli

TEST DI AUTOVALUTAZIONE Non valido ai fini dell abilitazione finale.

TEST DI AUTOVALUTAZIONE Non valido ai fini dell abilitazione finale. 5 Il fabbisogno di energia trasmissione Q h,tr di cui alla parte della UNITS 00:008 è funzione: Nella UNITS00 il coefficiente b tr di correzione dello scambio termico dipende: Il rendimento globale medio

Dettagli

Sistemi per l'energia in edilizia. LM Ingegneria Edile. A. Perdichizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Bergamo

Sistemi per l'energia in edilizia. LM Ingegneria Edile. A. Perdichizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Bergamo Sistemi per l'energia in edilizia Solare termico A. Perdichizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Bergamo Spettro della radiazione solare Radiazione solare fuori dall atmosfera

Dettagli

Individuazione di tubazioni mal isolate. Con la termografia è possibile individuare tubazioni non isolate inquadrando la parete dall esterno.

Individuazione di tubazioni mal isolate. Con la termografia è possibile individuare tubazioni non isolate inquadrando la parete dall esterno. Individuazione di tubazioni mal isolate Con la termografia è possibile individuare tubazioni non isolate inquadrando la parete dall esterno. 1 Individuazione tubazioni acqua calda Controllando termograficamente

Dettagli

Termologia. Introduzione Scale Termometriche Espansione termica Capacità termica e calori specifici Cambiamenti di fase e calori latenti

Termologia. Introduzione Scale Termometriche Espansione termica Capacità termica e calori specifici Cambiamenti di fase e calori latenti Termologia Introduzione Scale Termometriche Espansione termica Capacità termica e calori specifici Cambiamenti di fase e calori latenti Trasmissione del calore Legge di Wien Legge di Stefan-Boltzmann Gas

Dettagli

COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E COME FUNZIONA

COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E COME FUNZIONA COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO E COME FUNZIONA Il principio di funzionamento: la cella fotovoltaica Le celle fotovoltaiche consentono di trasformare direttamente la radiazione solare in energia elettrica,

Dettagli

Oggi si possono elencare tre tecnologie principali che consentono di trasformare in energia utilizzabile (termica o elettrica) l energia del sole :

Oggi si possono elencare tre tecnologie principali che consentono di trasformare in energia utilizzabile (termica o elettrica) l energia del sole : L energia solare Per energia solare si intende l energia sprigionata dal Sole e trasmessa sulla Terra sotto forma di radiazione elettromagnetica (luce e calore). Sfruttando direttamente tale energia, attraverso

Dettagli

NOTA: precedente procedura

NOTA: precedente procedura NOTA: precedente procedura T Periodo funzionamento impianto Serra solare Ambiente confinante Ti Ponti termici T Te 61/243 62/243 TEMPERATURA AMBIENTI NON RISCALDATI Ambiente circostante SOLAIO (CONTROSOFFITTO)

Dettagli

Solare termico e affini

Solare termico e affini Solare termico e affini Il sole Tipi di collettore Tipologia impianti schemi e collegamenti Note tecniche di installazione Considerazioni finali ed incentivi La superficie del sole,( con un volume di 1.300.000

Dettagli

LA TERMOGRAFIA. Strumenti di misura Servizi Formazione

LA TERMOGRAFIA. Strumenti di misura Servizi Formazione LA TERMOGRAFIA La termografia IR è una tecnica di indagine non distruttiva (non sussistono alterazioni in seguito alla verifica) e non invasiva (non vi è contatto tra attrezzatura e oggetto da esaminare),

Dettagli

Tecniche e metodologie diagnostiche non-invasive. Termografia IR. Cristiano Riminesi

Tecniche e metodologie diagnostiche non-invasive. Termografia IR. Cristiano Riminesi Tecniche e metodologie diagnostiche non-invasive Termografia IR Cristiano Riminesi Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali Firenze Pag. 2 di

Dettagli

Indagini termografiche

Indagini termografiche Indagini termografiche informazioni sintetiche sulle possibili applicazioni in ambito edile, impiantistico ed industriale Servizi di Termografia dbabitat srl fornisce il servizio di analisi, indagine e

Dettagli

Brochure Informativa Perizie Termografiche

Brochure Informativa Perizie Termografiche Studio Tecnico - Certificazioni Energetiche Edifici Ispezioni Termografiche Infrarossi II LIVELLO UNI EN ISO 9712 ORDINE INGEGNERI MONZA E BRIANZA A1668 CERTIFICATORE ACCREDITATO REGIONE LOMBARDIA N 15023

Dettagli

INDAGINI TERMOGRAFICHE

INDAGINI TERMOGRAFICHE INDAGINI TERMOGRAFICHE INDAGO SRL Via Sestri 15/4 16154 GENOVA SESTRI Sede Operativa: Corso Italia 26-18012 Bordighera (IM) Tel/Fax: 0184-998536 Mail: info@indagosrl.it - indago@pec.it La termografia Per

Dettagli

Riflettività ed emissività. Standards per il risparmio energetico: richiedono alta riflettività ed emissività

Riflettività ed emissività. Standards per il risparmio energetico: richiedono alta riflettività ed emissività Come può un sottile strato di vernice portare a un risparmio energetico? Vi siete chiesti perché un contenitore thermos mantiene il caffè caldo? Basta osservare la sua costruzione: ha uno strato interno

Dettagli

I SISTEMI SOLARI FOTOVOLTAICI

I SISTEMI SOLARI FOTOVOLTAICI QuickTime e un decompressore sono necessari per visualizzare quest'immagine. I SISTEMI SOLARI FOTOVOLTAICI CORSO INTRODUTTIVO IL SOLE FONTE DI ENERGIA Nel nucleo del sole avvengono incessantemente reazioni

Dettagli

Impianti di riscaldamento

Impianti di riscaldamento Impianti di riscaldamento lezione 10 1 Benessere igrotermico È una delle esigenze che l uomo ha avvertito fin dall antichità. Si tratta di una esigenza che non può essere trascurata, in nessun tipo di

Dettagli

FOTOVOLTAICO. www.si-web.it

FOTOVOLTAICO. www.si-web.it FOTOVOLTAICO Il TEAM di Si-Web ha lavorato con impegno e professionalità utilizzando informazioni provenienti da autorevoli fonti sia nazionali che internazionali, ciò nonostante quanto predisposto deve

Dettagli

Misure a distanza. Richiami teorici. Emissione del corpo nero. Legge di Wien. Legge di Plank. Termografia. Descrive l emissione del corpo nero: 2 I GB

Misure a distanza. Richiami teorici. Emissione del corpo nero. Legge di Wien. Legge di Plank. Termografia. Descrive l emissione del corpo nero: 2 I GB Misure a distanza Misure Meccaniche e ermiche Le misure di temperatura a distanza tramite termocamere hanno diversi vantaggi: no effetto di carico prontezza molto migliore misure in molti punti -> campi

Dettagli

Introduzione ai sistemi fotovoltaici

Introduzione ai sistemi fotovoltaici Introduzione ai sistemi fotovoltaici Effetto fotovoltaico La conversione dell energia elettromagnetica proveniente dal sole in energia elettrica tramite l effetto fotovoltaico si basa sulle proprietà dei

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici Impianti fotovoltaici Prof. Arch. Gianfranco Cellai Gli obblighi di legge A decorrere dal 1 gennaio 2009, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista,

Dettagli

M05 - Fotovoltaico. Franco Bua franco.bua@ecd.it

M05 - Fotovoltaico. Franco Bua franco.bua@ecd.it M05 - Fotovoltaico LPQI is a member of Leonardo Energy LPQI has been co-financed by Franco Bua franco.bua@ecd.it Impianti di produzione e distribuzione dell'energia INGEGNERIA DEI SISTEMI E DEI SERVIZI

Dettagli

VISUALIZZARE LE PERDITE ENERGETICHE E RILEVARE CARENZE O DIFETTI DI ISOLAMENTO:

VISUALIZZARE LE PERDITE ENERGETICHE E RILEVARE CARENZE O DIFETTI DI ISOLAMENTO: La termografia è uno strumento eccellente per mappare le perdite energetiche di un edificio. L'ispezione ad infrarossi rappresenta un potente mezzo non invasivo per monitorare e diagnosticare le condizioni

Dettagli

Principi fisici di funzionamento di una cella fotovoltaica

Principi fisici di funzionamento di una cella fotovoltaica Principi fisici di funzionamento di una cella fotovoltaica L'effetto fotoelettrico I materiali, a seconda della loro attitudine alla conduzione della corrente, vengono suddivisi in conduttori, semiconduttori

Dettagli

Misuratore di radiazione Mac-Solar (SLM018c-2) con sensore integrato, rendimento energetico di istallazioni solari

Misuratore di radiazione Mac-Solar (SLM018c-2) con sensore integrato, rendimento energetico di istallazioni solari Misuratore di radiazione Mac-Solar (SLM018c-2) con sensore integrato, rendimento energetico di istallazioni solari Il Mac-Solar è un misuratore di radiazione solare manuale usato da ingegneri solari, architetti

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI La spesa economica per il riscaldamento dell abitazione incide notevolmente sul bilancio familiare. A seconda dell epoca di costruzione dell edificio, le strutture

Dettagli

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia

Il solare fotovoltaico in Italia. Confronto con i dati della Provincia di Brescia Il solare fotovoltaico in Italia Confronto con i dati della Provincia di Brescia Perché il solare fotovoltaico? Protocollo di Kyoto: riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (CO 2 ) dell 8% entro

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento Il principio di funzionamento dei pannelli fotovoltaici è detto "effetto fotovoltaico". L' effetto fotovoltaico si manifesta nel momento in cui una

Dettagli

SurfaPore ThermoDry : Esplorare i meccanismi tecnici e i benefici

SurfaPore ThermoDry : Esplorare i meccanismi tecnici e i benefici SurfaPore ThermoDry : Esplorare i meccanismi tecnici e i benefici SurfaPore ThermoDry White Paper SurfaPore ThermoDry è un additivo basato sulla nanotecnologia e sulla microtecnologia in grado di rendere

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

CORSO DI TERMOGRAFIA DI LIVELLO 1 e 2 UNI EN 473

CORSO DI TERMOGRAFIA DI LIVELLO 1 e 2 UNI EN 473 CORSO DI TERMOGRAFIA DI LIVELLO 1 e 2 UNI EN 473 Luoghi e orari: Prezzi*: Start 17-09-2012 09:00 End 21-09-2012 17:00 Location Roma Spaces left 15 Base fee: 1,500.00 prezzo di esame: 350.00 prezzo del

Dettagli

Informazioni Tecniche

Informazioni Tecniche Informazioni Tecniche Principi di Risparmio Energetico Principio della restituzione dell energia persa per resistenza sotto forma di energia efficace 01 Elettroni di scambio da vibrazioni del reticolo

Dettagli

La casa che pensa al futuro

La casa che pensa al futuro La casa che pensa al futuro Chiedere, chiedere, sempre chiedere! L'Associazione dei Costruttori Edili di Bergamo presenta ai visitatori di BergamoScienza 2010 "La Casa che pensa al Futuro". E' una casa

Dettagli

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi.

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi. Qingdao VERSOEST International MODULI FOTOVOLTAICI FLESSIBILI a- Si 2012 Intensità relativa Qingdao VERSOEST International Nel settore del fotovoltaico oggi il costo di acquisto del sistema si aggira intorno

Dettagli

Le termocamere dei Leader di Mercato a portata di mano

Le termocamere dei Leader di Mercato a portata di mano & Le termocamere dei Leader di Mercato a portata di mano INDICE LA TERMOGRAFIA Che cos è? Perché utilizzare le termocamere? Quali sono le applicazioni in ambito edile? 3 3 4 STRUMENTAZIONE COMPLEMENTARE

Dettagli

IL SOLARE TERMICO LA PRIMA FONTE DI ENERGIA: IL SOLE

IL SOLARE TERMICO LA PRIMA FONTE DI ENERGIA: IL SOLE IL SOLARE TERMICO L Italia è una delle nazioni Europee con le caratteristiche climatiche più favorevoli all utilizzazione della radiazione solare per usi energetici. Il valore di insolazione compreso tra

Dettagli

Rilievi Termometrici. Nuove Tecnologie per l Ingegneria. e monitoraggi manutentivi. Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS)

Rilievi Termometrici. Nuove Tecnologie per l Ingegneria. e monitoraggi manutentivi. Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS) Rilievi Termometrici e monitoraggi manutentivi Nuove Tecnologie per l Ingegneria g Studio Tecnico Rende (CS) Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS) 2 Perchè conviene monitorare agli infrarossi

Dettagli

RADIAZIONE SOLARE. David Chiaramonti, Daniele Fiaschi. Ultimo aggiornamento: Giugno 2006 Versione: 1.3. Radiazione Solare

RADIAZIONE SOLARE. David Chiaramonti, Daniele Fiaschi. Ultimo aggiornamento: Giugno 2006 Versione: 1.3. Radiazione Solare RADIAZIONE SOLARE David Chiaramonti, Daniele Fiaschi Ultimo aggiornamento: Giugno 2006 Versione: 1.3 Corso: ENERGIE RINNOVABILI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA Pag. 1 Radiazione

Dettagli

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Piero G. Squizzato Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Nell automazione l elemento fondamentale è una precisa e affidabile misura delle variabili fisiche e chimiche, identificanti

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Ing. Davide Palumbo Prof. Ing. Umberto Galietti Politecnico di Bari, Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management

Dettagli

Unità Didattica 1. La radiazione di Corpo Nero

Unità Didattica 1. La radiazione di Corpo Nero Diapositiva 1 Unità Didattica 1 La radiazione di Corpo Nero Questa unità contiene informazioni sulle proprietà del corpo nero, fondamentali per la comprensione dei meccanismi di emissione delle sorgenti

Dettagli

vantaggi energetici economici ambientali

vantaggi energetici economici ambientali vantaggi energetici economici ambientali Indice L energia solare Principi base Come funziona un sistema solare termico Funzionamento Classificazioni I componenti dell impianto 2 La tecnologia del solare

Dettagli

INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE

INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE Pistoia 11-13 13 Settembre 2008 INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE Ing.Patrizio Pastacaldi PERCHE LE POMPE DI CALORE GEOTERMICHE? - Aspetti ambientali: - Aspetti economici: - l energia geotermica

Dettagli

Ecoroof Solar. Speciale tecnico

Ecoroof Solar. Speciale tecnico Circa la metà dell energia dell intero pianeta è prodotta con fonti combustibili fossili non rinnovabili e causa principale delle emissioni di CO2 in atmosfera. L accordo di Kyoto ha stabilito che almeno

Dettagli

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 -

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 - ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari L A V E R A N A T U R A D E L L A L U C E La luce, sia naturale sia artificiale, è una forma di energia fondamentale per la nostra esistenza e per quella

Dettagli

SLIMINNOVATION SLIMINNOVATION S CHEDA TECNICA 2 11 SISTEMA CON MASSETTO PER IMPIANTI CIVILI (COSTRUZIONI UMIDE) IMPIANTI CIVILI

SLIMINNOVATION SLIMINNOVATION S CHEDA TECNICA 2 11 SISTEMA CON MASSETTO PER IMPIANTI CIVILI (COSTRUZIONI UMIDE) IMPIANTI CIVILI IMPIANTI DI DI RISCALDAMENTO E E RAFFRESCAMENTO RADIANTE S CHEDA TECNICA 2 11 IMPIANTI CIVILI SLIMINNOVATION SPECIALE RISTRUTTURAZIONI SISTEMA CON MASSETTO a basso spessore PER IMPIANTI CIVILI (COSTRUZIONI

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Industriale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Industriale Caratteristiche termiche delle strutture edilizie Calcolo del fabbisogno energetico degli edifici Prof. Simone Secchi Calcolo della trasmittanza termica Metodo di calcolo riportato nella norma UNI EN ISO

Dettagli

Fotovoltaico. Tutto quello che devi sapere sul fotovoltaico

Fotovoltaico. Tutto quello che devi sapere sul fotovoltaico Fotovoltaico Tutto quello che devi sapere sul fotovoltaico La superficie del sole,( con un volume di 1.300.000 volte quello della terra), ha una temperatura intorno ai 5500 C, e irradia nello spazio energia

Dettagli

TERMOGRAFIA. Sono state effettuate ispezioni termografiche in un unica giornata (04/02/2008), gli edifici ispezionati sono:

TERMOGRAFIA. Sono state effettuate ispezioni termografiche in un unica giornata (04/02/2008), gli edifici ispezionati sono: GreenLab S.r.l. - 2008 TERMOGRAFIA Premessa TERMOGRAFIA Oggetto della presente relazione è una campagna di rilievi termografici effettuati presso diversi edifici nei comuni di Forni di Sopra, Lauco, Prato

Dettagli

La termografia. Il Blower Door Test e le tecniche di diagnosi e controllo energetico

La termografia. Il Blower Door Test e le tecniche di diagnosi e controllo energetico La termografia Il Blower Door Test e le tecniche di diagnosi e controllo energetico di Davide Lanzoni - https://it.linkedin.com/pub/davide-lanzoni/20/396/537 Grazie al calo di prezzo delle termocamere,

Dettagli

Rivestimenti colorati per cappotto che riflettono il calore

Rivestimenti colorati per cappotto che riflettono il calore Waler è socio fondatore Rivestimenti colorati per cappotto Rivestimenti Silossanici IR riflettenti specifici per sistemi d isolamento a cappotto che minimizzano il surriscaldamento delle superfici murarie

Dettagli