LA TERMOGRAFIA INFRAROSSA CND NELLA NAUTICA con Operatore Termografico certificato R.I.N.A. Services S.p.A. 2 LIVELLO UNI EN 473 ultima edizione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA TERMOGRAFIA INFRAROSSA CND NELLA NAUTICA con Operatore Termografico certificato R.I.N.A. Services S.p.A. 2 LIVELLO UNI EN 473 ultima edizione."

Transcript

1 LA TERMOGRAFIA INFRAROSSA CND NELLA NAUTICA con Operatore Termografico certificato R.I.N.A. Services S.p.A. 2 LIVELLO UNI EN 473 ultima edizione. L utilizzo della Termografia Infrarossa CND può contribuire, insieme ad altre tecniche diagnostiche, ad individuare l insorgenza di eventuali usure destinate nel tempo a trasformarsi in guasto, analizzando ed interpretando i segnali deboli, al fine di intervenire con i necessari correttivi, sia in fase di ordinaria manutenzione, che in fase di perizia tecnica pre-acquisto o a seguito di avaria. L impianto elettrico nel suo insieme, dagli accumulatori agli alternatori, quadri elettrici, fino ai conduttori, può rivelare, mediante indagini termografiche anomalie altrimenti impercettibili, sotto forma di surriscaldamenti localizzati, anche se mascherati da pannellature. Anomalie che se trascurate possono dare origine a fastidiosi disservizi o ad avarie che possono mettere in pericolo l incolumità dell equipaggio. I propulsori possono indicarci, con le loro temperature di esercizio, possibili malfunzionamenti, anche a carico del circuito di alimentazione, o eventuali problemi a livello di scambiatori di calore. Nello stesso modo riduttori o invertitori possono evidenziare temperature anomale se i loro meccanismi interni non sono adeguatamente lubrificati, o se è in corso un principio di usura. I riduttori/invertitori sono meccanismi costituiti semplicemente da ingranaggi che ruotano a temperature relativamente basse immersi nel loro lubrificante, non sono soggetti a particolari o frequenti usure e per questo vengono ignorati, con il rischio di dover fronteggiare gravi ed improvvise avarie. Nel controllo delle carene la tecnica Termografia Infrarossa CND trova valide applicazioni nell individuazione di zone di umidità, eventuali fratture, delaminazioni, o più semplicemente nella ricerca di strutture interne al composito quali lande, bulbi ecc., di chiodature in caso di imbarcazioni in legno, di vecchie riparazioni altrimenti invisibili. Tra i vantaggi della Termografia Infrarossa CND è assolutamente un Controllo Non Distruttivo e la capacità di monitorare ampie zone di superficie, ottenendo così una completa mappa termica dello scafo, che può consentire indagini più approfondite sui punti sospetti.

2 Una delle cause più frequenti del deterioramento dello stratificato di vetroresina, è l ingresso di umidità per osmosi, che innescando una reazione chimica con i componenti della carena produce un processo che si autoalimenta fino a determinare la decomposizione del materiale. Un rilievo termografico, opportunamente condotto, può evidenziare tali zone umide, consentendo la programmazione di eventuali interventi di ripristino.una zona con temperature disomogenee può evidenziare una possibile delaminazione o una frattura del composito, in quanto il diverso elemento (aria, acqua) che in questi casi penetra nello stratificato determina una diversa risposta termica. L esperienza data dell Operatore Termografico certificato R.I.N.A. Services S.p.A. di 2 LIVELLO UNI EN 473, la conoscenza del materiale esaminato e della tipologia costruttiva possono consentire una diagnosi attendibile obbiettiva. Molto evidenti appaiono anche vecchie riparazioni o frettolose stuccature, le quali a causa della non perfetta aderenza al supporto originario appaiono come zone più calde. Anche le carene in legno, pur se costruite con materiali adatti e adeguatamente protetti, soffrono l ingresso di umidità, sia a carico dell opera viva in corrispondenza della ruota di prua, del dritto di poppa, della chiglia, dell attestatura delle tavole e delle prese a mare, sia dal piano di coperta specie in corrispondenza del trincarino. Nel restauro delle barche d epoca, unità che hanno alle spalle decenni di navigazione, costruite prevalentemente in legno, la tecnica termografica può rivelarsi strumento insostituibile per individuare quei punti che maggiormente soffrono il peso degli anni. Un monitoraggio dello scafo e del piano di coperta, effettuato in opportune condizioni ambientali, sarà sicuramente di aiuto per avere un quadro complessivo del loro stato di conservazione. Principali settori di impiego: Individuazione di delaminazioni e fratture a carico di scafi in stratificato di vetroresina e in legno. Individuazione punti di umidità all'interno dello stratificato di vetroresina e all'interno di carene in legno. Individuazione di infiltrazioni di acqua a carico del'opera viva (osmosi). Controllo di distacchi del rivestimento di coperta. Controllo infiltrazioni di umidità dal piano di coperta. Individuazione e controllo di rinforzi interni al composito e di strutture nascoste (bulbi, lande). Monitoraggio e controllo degli impianti elettrici. Controllo dell opera viva per eventuali principi di osmosi. Verifica delle presa a mare o tutti quei fori fatti dopo la semplice stratificazione e non opportunamente sigillati con il silicone e quindi infiltrazione di umidità. Eventuali riparazioni in carena od opera morta non evidenziate preventivamente. Verifica temperatura di esercizio dei cilindri,testate,turbine, collettoridi scarico e scambiatori di calore. Controllo sistemi di riscaldamento e di condizionamento di bordo in opera

3 Termografia Infrarossa CND applicata alla nautica. Offriamo la nostra esperienza al Vostro servizio per un veloce ed efficace controllo della vostra imbarcazione con la Termografia Infrarossa CND per: - impianti elettrici - sistemi meccanici, idraulici e oleodinamici - Prevenzione incendi nell'apparato motore e impianti di macchina - Ricerca infiltrazioni d'umidità per imbarcazioni in vetroresina (osmosi) e in legno sia per controlli regolari che per una compravendita - Verifica dell'entità di eventuali danni allo scafo - Analisi dello scafo per ricerca di eventuale distratificazione nella vetroresina - Assistenza durante la messa in servizio e nel periodo di garanzia (per imbarcazioni nuove) per una analisi dello stato dei sistemi di bordo - Assistenza alle compagnie marittime nella creazione di una banca dati dei sistemi a bordo delle navi - su base semestrale o annuale (MANUTENZIONE PREDITTIVA) per ridurre i costi di manutenzione ordinaria, risparmiare tempo, risorse e per incrementare i tempi di servizio e disponibilità delle imbarcazioni. Arresto di Impianti e Sistemi Elettrici di bordo Prima o dopo nell'impianto elettrico si sviluppano difetti. A bordo delle navi, questi difetti possono essere attribuiti alle vibrazioni, alla scarsa o mancata manutenzione, alle riparazioni effettuate nei cantieri navali, ma può anche essere attribuito all'installazione errata. Utilizzando la Termografia Infrarossa CND, queste potenziali zone di guasto possono essere scoperte prima che diventino un rischio. La Termografia Infrarossa CND può essere usata in tutti i tipi di installazioni elettriche, come fusibili, contatti, terminali, morsettiere, cavi ed altri componenti elettrici ecc. Le zone da monitorare sono: i quadri di distribuzione, mcc, sottoquadri e quadri elettrici principali nelle sale di controllo del motore, generatori di emergenza, cambuse, lavanderie, ventilatori/aria dei condizionatori, elevatori, sezioni comandi del ponte, propulsori, impianti luce, ecc. Le indagini Termografiche nelle installazioni elettriche sono possibili mentre i sistemi sono attivi, senza causare costoso tempo morto. In quasi tutti i casi, questa forma di analisi è estremamente conveniente ed in alcune situazioni critiche, è l'unico metodo disponibile. Con l'analisi Termografica Infrarossa CND si eviteranno costi supplementari associati a eventuali arresti del sistema elettrico o perdita di disponibilità della nave.

4 QUADRO ELETTRICO DI BORDO con evidevte anomalia in corrispondenza della zona più calda dovuta a un surriscaldamento di un sezionatore. In questo caso il surriscaldamento interessa anche i conduttori, con evidente rischio di ulteriori e più gravi danneggiamenti. Sistemi Meccanici e Oleodinamici di bordo Nel 2004, Lloyd's Register, la più importante società al mondo nella classificazione navale e organismo di certificazione, ha fatto la seguente previsione: "Nel prossimo futuro, anche i vari macchinari a bordo delle navi potranno beneficiare dall'immagine termografica, in particolare come strategia preliminare, prima di entrare in bacino, per identificare le attrezzature e i sistemi che hanno bisogno di attenzione e così eliminare il lavoro necessario". Alcuni direttori di macchina usano i pirometri ma questi catturano la temperatura in un singolo punto invece la termocamera cattura l'immagine completa, cioè, sia del componente sospetto che dell'intera unità permettendo facile individuazione dell'eventuale anomalia. Le immagini termografiche possono essere salvate in una banca dati per tenere sotto controllo tutti i sistemi a bordo. Quali sono le tipiche indagini sui macchinari a bordo delle navi? Si possono controllare i cuscinetti, l'allineamento delle assi o alberi, linee di vapore, trappole di vapore, sistemi idraulici e oleodinamici, sistemi di propulsione ecc. Prevenzione Incendi nelle Ispezioni dell'apparato Motore e della Sala Macchine Le indagini termografiche sulle navi possono avere lo scopo di prevenire gli incendi. Secondo la Convenzione Internazionale per la Salvaguardia della Vita Umana in Mare (SOLAS) Ch. II-2, registro e le regole di IACS per la classificazione delle navi «La massima temperatura superficiale dei macchinari, delle parti e dei componenti in una nave nelle sale macchine non deve superare i 220 C. Per evitare l'accensione e lo sviluppo di incendi tutte le superfici superiori a 220 C devono essere isolate o protette». Le statistiche dimostrano che nella maggioranza dei casi nelle sale macchine gli incendi sono causati da rottura di tubi di carburante o di olio che eventualmente spruzzano su adiacenti superfici calde.

5 Per fortuna eventi come questi sono rari, ma possono avere gravi e costose conseguenze per la nave, il suo carico, l'equipaggio e la compagnia di navigazione. La Termografia Infrarossa CND (Controlli Non Distruttivi) ha il vantaggio di essere un'ispezione senza contatto diretto con le superfici e di essere in grado di visualizzare e memorizzare gli esatti valori della temperatura dei macchinari. Inoltre, consente una completa ispezione in sicurezza in linea con i tempi stretti di programmazione del servizio marittimo. Utilizzando il processo di scansione termografico, le aree potenziali di fallimento possono essere scoperte prima che diventino un pericolo. Zone tipiche per la scansione sono: Tubi di scarico da ogni cilindro Collettori di scarico sovrapposti Coibentazione nei tubi di scarico Flange dei turbocompressori o tubi di gas di scarico Giunzioni a 'T' per sensori di pressione e temperatura Valvole di indicazione Coibentazioni o coperchi d'acciaio danneggiati Isolamento mancante Oltretutto la Termografia Infrarossa CND offre il vantaggio di non interferire con la nave in funzionamento. I motori devono lavorare a temperature di regime per la buona riuscita dell'ispezione. Qualche ora di viaggio a pieno ritmo e in condizione di pieno carico è l'ideale per ottenere un quadro completo della nave e dei sistemi di propulsione. Osmosi La vetroresina è composta da sottili filamenti di vetro o filoni tessuti in stoffa o stuoie assemblati in modo casuale e legati insieme con una resina. Le fibre di vetro sono molto forti ma flessibili invece la resina e debole ma molto rigida. Quando sono uniti e fusi insieme chimicamente, il risultato è che la vetroresina è molto forte, rigida e durevole. Idealmente, lo stampaggio finale dovrebbe avere molti filamenti di vetro e resina sufficienti solo per tenerla unita e sigillare i filoni di vetro, ma la maggior parte delle convenzionali modanature ha molta più resina del necessario. La vetroresina ha molti pregi ma non e completamente stagna e le molecole d'acqua riescono a penetrarla. Per impermeabilizzare lo scafo dall'esterno si applica un sottile rivestimento di una speciale resina chiamata ''gelcoat'', che e molto dura e lucida. Tuttavia anche questa resina però può assorbire una minima quantità d'acqua. I problemi cominciano quando le molecole d'acqua che sono penetrate nella vetroresina incontrano altre sostanze chimiche, che possono essere delle sostanze usate per tenere insieme la stoffa di vetro ecc. Successivamente le molecole d'acqua si uniscono con le sostanze chimiche e creano nuove molecole più grandi di dimensioni che rimangono intrappolate nella vetroresina. In questo momento comincia l'effetto osmosi. Il processo dell'osmosi e il processo di diffusione di un fluido da una soluzione con bassa concentrazione ad una soluzione con alta concentrazione finché non si crea la stessa concentrazione del fluido dalle due parti della membrana. Assorbendo sempre più l'acqua la pressione nel

6 laminato cresce e se nelle vicinanze si trovano bolle d'aria intrappolata o delaminazioni queste si riempiono di liquido molto velocemente. Questo processo è molto lento e normalmente lo scafo non assorbe acqua più di 2-3% del suo peso totale. Tuttavia il processo dell'osmosi continua, la bolla cresce di più e il liquido nella bolla aumenta di pressione. Quando si osservano queste bolle in termini tecnici si dice che la barca ha 'osmosi'. Il processo di rottura della bolla che fa uscire finalmente l'acido è chiamato 'idrolisi'. Ed ecco perché è molto importante controllare le imbarcazioni in vetroresina periodicamente. La Termografia Infrarossa CND permette di analizzare le diverse strutture di laminati, secondo la tecnica utilizzata, andando ad una profondità fino a 5 cm. Danni allo scafo sia opera viva che opera morta I danni allo scafo purtroppo capitano abbastanza frequentemente e possono verificarsi durante un contatto con gli oggetti in mare o con altre imbarcazioni, in caso di arenamento, o a causa della muffa. Certamente uno dei metodi più moderni e veloci per scoprire l'entità del danno ad una imbarcazione è la Termografia Infrarossa CND. A volte l'entità del danno può sembrare molto limitata e per niente preoccupante ma un controllo con la termografia ad infrarossi può evidenziare bene l'estensione del danno. Si può stabilire fin dove si estende il livello dell'infiltrazione d'umidità o il livello di danneggiamento. In questo caso si notano sia una disomogeneità di materiale, sia alcune zone dove permane l umidità Distaccamento e Difetti della Vetroresina Questo servizio è rivolto al settore di diporto dove gli scafi sono prodotti in vetroresina. Questa tecnologia permette di individuare con molta precisione l'esatta posizione di un eventuale distacco negli strati della vetroresina ma non è in grado di individuare a che profondità si trova il difetto. L'ispezione termografica permetterebbe tempestivo controllo di grossi superfici nel caso si chiede di controllare, per esempio, lo scafo di uno yacht in produzione.

7 Il metodo consiste nello scaldare la superficie dello scafo e rilevare eventuali anomalie termiche con la termocamera. Questa tecnica si chiama attiva e permette di riscaldare un parte della carena o dell opera morta tramite un lampada ad infrarossi per evidenziare disomogeneità termiche. Verifiche Stato Attuale dell imbarcazione Noi offriamo un servizio indipendente agli armatori, ai cantieri navali o alle compagnie marittime che sono in procinto di acquistare o vendere imbarcazioni nuove o di seconda mano. Quando una imbarcazione esce dal cantiere quasi certamente può avere deviazioni dal funzionamento normale dei propri sistemi. Una buona pratica è controllare i sistemi a bordo con la termografia per identificare eventuali anomalie durante le prove in mare ma anche nel periodo di garanzia (semestralmente o annualmente) così queste anomalie potranno essere rilevate e evidenziate in tempo. Ciò permetterebbe di risolvere i problemi in tempo senza costosi interventi. Come è possibile questo? Quando un particolare impianto ha un funzionamento irregolare, per esempio, perdite in un circuito oleodinamico questo può essere rilevato dalla diversa radiazione IR recepita dalla termocamera. Nel punto esatto della perdita si avrà una temperatura più alta, eventuali infiltrazioni d'acqua risulteranno più fredde, un cavo elettrico sovraccaricato risulterà molto più caldo ecc. Anche eventuali problemi strutturali, infiltrazioni d'umidità possono essere rilevati con la Termografia Infrarossa CND. La nostra esperienza navale ci permette di interpretare i risultati dell'ispezione in modo corretto, va da sé che le ragioni per cui un cavo è caldo possono essere diverse (riscaldamento armonico nei circuiti, allentamento morsetti di giunzione, capicorda pinzata male, carico sbilanciato o semplicemente un sovraccarico eccessivo). Manutenzione Predittiva La manutenzione ordinaria ha un costo fisso e si effettua regolarmente. Ogni macchinario o impianto è sottoposto ad un controllo regolare e alla sostituzione dei pezzi sulla base delle conoscenze del personale addetto alla manutenzione e delle indicazioni nei manuali di ogni sistema o impianto. Tuttavia questa strategia non diminuisce l'incidenza dei guasti accidentali (costi molto elevati per le compagnie marittime) e neanche cambia il fatto che molti dei pezzi sostituiti potrebbero funzionare ancora a lungo. Come si può rimediare a questa situazione e ridurre i costi della manutenzione? Non è più necessario aspettare che il difetto si presenti in modo evidente (rottura del pezzo / macchinario fermo), con il rischio di subire danni molto costosi! La Manutenzione Predittiva mostra il suo vantaggio trasformando la manutenzione ordinaria 'di emergenza' in una manutenzione moderna, di nuovo tipo che individua i sistemi e gli impianti che veramente hanno mostrato segni di problemi e/o di usura. La conoscenza e l'individuazione dei sistemi e degli impianti problematici ci permettono di concentrare i nostri

8 sforzi solo su questi e non, come prima, su tutto. La manutenzione predittiva e molto adatta particolarmente agli impianti navali dove è importante la disponibilità del servizio. Molto importante è, però, creare una programmazione per le ispezioni regolari su base, per esempio, semestrale o annuale a seconda delle dimensioni e della complessità del tipo di impianto. Le ispezioni prendono meno tempo delle riparazioni ed è sufficiente effettuare un'analisi periodica per individuare le anomalie, le disomogeneità e ogni impronta termica non conforme alla natura del macchinario in esame. I vantaggi sono: risparmio nei costi di manutenzione, allungamento della vita dei macchinari, miglior rendimento degli stessi. Sfruttando la moderna tecnologia della Termografia Infrarossa CND gli eventuali problemi possono essere evidenziati, monitorati e, se necessario, prontamente riparati prima che il guasto accadda. Noi possiamo offrire alle compagnie marittime assistenza nella creazione di una banca dati dei sistemi a bordo delle navi - su base semestrale o annuale (secondo la Guida 0-10 CEI) - per ridurre i costi di manutenzione ordinaria, risparmiare tempo e risorse, incrementare i tempi di servizio e di disponibilità delle imbarcazioni. Secondo alcune ricerche di fonti indipendenti i benefici di una programmazione con la manutenzione predittiva sono i seguenti: Ritorno dell'investimento(roi): 10 volte (soldi spesi per le ispezioni ecc.) Riduzione dei costi di manutenzione: da 25% a 30% Eliminazione di guasti accidentali: da 70% a 75% (fonte ENEL 80%) Riduzione del tempo d'inattività: da 35% a 45% Incremento della produzione: da 20% a 25% Durante una trattativa di compravendita di una imbarcazione, è importante sapere se lo scafo ha subito delle riparazioni o dei trattamenti preventivi per l'osmosi. I cambiamenti di materiale creati da stucchi o resina epossidica sono visibili agli infrarossi. Le parti sottoposte a riparazione avranno diverse caratteristiche termiche individuabili con la termografia.

9 CARENE IN FASCIAME - si notano zone più fredde in corrispondenza in corrispondenza della ruota di prua e della chiodatura delle tavole che stanno a indicare la presenza di umidità EMIDIO COLLEVECCHIO tecnico termografico di 2 livello certificato RINA tel

LA TERMOGRAFIA. Strumenti di misura Servizi Formazione

LA TERMOGRAFIA. Strumenti di misura Servizi Formazione LA TERMOGRAFIA La termografia IR è una tecnica di indagine non distruttiva (non sussistono alterazioni in seguito alla verifica) e non invasiva (non vi è contatto tra attrezzatura e oggetto da esaminare),

Dettagli

Impianti Elettrici. di Balsamo Salvatore & C. SAS ANALISI TERMOGRAFICHE

Impianti Elettrici. di Balsamo Salvatore & C. SAS ANALISI TERMOGRAFICHE + ANALISI TERMOGRAFICHE Impianti elettrici La nostra società è Lieta di presentare i nostri servizi di supporto tecnologico indispensabile per la manutenzione utilizzando un metodo sicuro ed efficace basato

Dettagli

SAFESAILING LA MANUTENZIONE PREDITTIVA NELLA NAUTICA

SAFESAILING LA MANUTENZIONE PREDITTIVA NELLA NAUTICA PROGETTO LA MANUTENZIONE PREDITTIVA NELLA NAUTICA Analisi degli Oli Lubrificanti Analisi dei Carburanti Termografia all Infrarosso Autore: Carlo Salvadori SICURMAR Via Aurelia, 540-57016 CASTIGLIONCELLO

Dettagli

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI

IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI IL SERVIZIO DI INDAGINE TERMOGRAFICA E LE SUE APPLICAZIONI SUGLI IMPIANTI CIVILI E INDUSTRIALI Rev. 00 del 12.10.2011 PREMESSA ATT Studio Tecnico Associato, opera progettando, sviluppando, monitorando

Dettagli

VISUALIZZARE LE PERDITE ENERGETICHE E RILEVARE CARENZE O DIFETTI DI ISOLAMENTO:

VISUALIZZARE LE PERDITE ENERGETICHE E RILEVARE CARENZE O DIFETTI DI ISOLAMENTO: La termografia è uno strumento eccellente per mappare le perdite energetiche di un edificio. L'ispezione ad infrarossi rappresenta un potente mezzo non invasivo per monitorare e diagnosticare le condizioni

Dettagli

I problemi del gelcoat

I problemi del gelcoat Consigli di un perito I problemi del gelcoat Piccole crepe, fessure, schegge di gelcoat saltate via, piccoli danni che possono sembrare insignificanti, ma che, a volte, non lo sono. Stefano Cerulli ci

Dettagli

Rilievi Termometrici. Nuove Tecnologie per l Ingegneria. e monitoraggi manutentivi. Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS)

Rilievi Termometrici. Nuove Tecnologie per l Ingegneria. e monitoraggi manutentivi. Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS) Rilievi Termometrici e monitoraggi manutentivi Nuove Tecnologie per l Ingegneria g Studio Tecnico Rende (CS) Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS) 2 Perchè conviene monitorare agli infrarossi

Dettagli

Premessa Perché una Analisi Energetica

Premessa Perché una Analisi Energetica AUDIT ENERGETICO LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CON L AUSILIO DELLE ANALISI TERMOGRAFICHE PER INDIVIDUARE SOLUZIONI DI RISPARMIO ENERGETICO E DI RISPARMIO DELLE MANUTENZIONI Premessa Perché

Dettagli

TERMOGRAFIA NEL SETTORE INDUSTRIALE: UN APPROFONDIMENTO

TERMOGRAFIA NEL SETTORE INDUSTRIALE: UN APPROFONDIMENTO TERMOGRAFIA NEL SETTORE INDUSTRIALE: UN APPROFONDIMENTO La termografia trova nell industria un terreno particolarmente adatto per la sua applicazione. Le applicazioni della termografia in campo industriale

Dettagli

TERMOGRAFIA. FLIR Systems

TERMOGRAFIA. FLIR Systems TERMOGRAFIA Un controllo ad infrarossi dedicato all impianto elettrico consente di identificare le anomalie causate dall azione tra corrente e resistenza. La presenza di un punto caldo all interno di un

Dettagli

Indagini termografiche

Indagini termografiche Indagini termografiche informazioni sintetiche sulle possibili applicazioni in ambito edile, impiantistico ed industriale Servizi di Termografia dbabitat srl fornisce il servizio di analisi, indagine e

Dettagli

Indagini ed analisi Termografiche

Indagini ed analisi Termografiche Indagini ed analisi Termografiche Per termografia s'intende l'utilizzo di una telecamera a infrarossi (o termocamera), al fine di visualizzare e misurare l'energia termica emessa da un oggetto. L'energia

Dettagli

A&L Ingegneria - Diagnosi Termografiche

A&L Ingegneria - Diagnosi Termografiche A&L Ingegneria - Diagnosi Termografiche A&L Ingegneria effettua diagnosi termografiche, controlli non distruttivi e perizie con l ausilio di termocamere. Con la tecnica diagnostica della termografia si

Dettagli

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia

Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Pratica di Certificazione energetica e Acustica in edilizia Concetti e spunti applicativi 1 Ing. Roberto Callegari Tecniche Strumentali per la Diagnosi Energetica INTRODUZIONE 2 Una adeguata conoscenza

Dettagli

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte Roberto Ricca e-mail: r.ricca@inprotec.it L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte 1 Definizione di Termografia Con il termine termografia si intende l uso di telecamere

Dettagli

TERMOCAMERA ANALISI TERMOGRAFICA

TERMOCAMERA ANALISI TERMOGRAFICA TERMOCAMERA Una telecamera termografica a infrarossi (o termocamera) è uno strumento che rileva a distanza l'energia termica (infrarossa) e la converte in immagini fotografiche o video, fornendo al contempo

Dettagli

Cos è la Termografia InfraRosso

Cos è la Termografia InfraRosso Cos è la Termografia InfraRosso Cos è l InfraRosso (IR)? L energia IR (cioè Calore) si muove nello spazio come radiazione. L energia IR è una radiazione che fa parte dello spettro delle Onde Elettromagnetiche

Dettagli

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi Elenco dei più frequenti inconvenienti di funzionamento con le loro possibili cause. Attenzione!! Proponiamo anche alcuni possibili interventi:

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA A LLEGATO B PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA FUNZIONE 1: MECCANICA NAVALE A LIVELLO DIRETTIVO Gestisce il funzionamento dell

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Nautica da diporto

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNI EN 473/ISO 9712

CERTIFICAZIONE UNI EN 473/ISO 9712 Chi Siamo Lo STUDIOBORGIOTTI di Milano è un ufficio di progettazione e misure elettrotecniche fondato nel 1982 da Borgiotti Marco, e opera tutt'ora con successo nel campo della progettazione, nella direzione

Dettagli

La termografia. Il Blower Door Test e le tecniche di diagnosi e controllo energetico

La termografia. Il Blower Door Test e le tecniche di diagnosi e controllo energetico La termografia Il Blower Door Test e le tecniche di diagnosi e controllo energetico di Davide Lanzoni - https://it.linkedin.com/pub/davide-lanzoni/20/396/537 Grazie al calo di prezzo delle termocamere,

Dettagli

Roberto Ricca. L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia

Roberto Ricca. L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia Roberto Ricca L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 Utilizzo della termografia in edilizia Quando può essere effettuato il controllo termografico? Utilizzo della Blower

Dettagli

Macchina: OVERFLOW A PRESSIONE

Macchina: OVERFLOW A PRESSIONE Scheda 28 Lavorazione: TINTURA IN PEZZA Macchina: OVERFLOW A PRESSIONE Scopo della lavorazione La tintura in overflow sotto pressione è utilizzata per tingere in corda tessuti delicati o tessuti a maglia

Dettagli

Isopack. Approfondimento tecnico. La termografia in edilizia

Isopack. Approfondimento tecnico. La termografia in edilizia Approfondimento tecnico La termografia in edilizia 1 LA TERMOGRAFIA La termografia all infrarosso è una tecnica non invasiva e non a contatto, che fornisce la distribuzione della temperatura superficiale

Dettagli

In anticipo sul futuro. La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti

In anticipo sul futuro. La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti La tecnica termografica come strumento di verifica e diagnosi di malfunzionamenti La tecnica termografica genesi e definizioni Termografia: definizioni e principio di misura Dal greco: Scrittura del calore

Dettagli

Servizi di termografia ad infrarossi, consulenza progettazione e verifiche tecniche su impianti elettrici civili ed industriali

Servizi di termografia ad infrarossi, consulenza progettazione e verifiche tecniche su impianti elettrici civili ed industriali Servizi di termografia ad infrarossi, consulenza progettazione e verifiche tecniche su impianti elettrici civili ed industriali Via Nicolò Biondo 192 P.IVA 00422300368 41100 Modena Tel 059356611 Fax 059340733

Dettagli

MONITORAGGIO REMOTO DELLE NAVI E STRATEGIE DI MANUTENZIONE

MONITORAGGIO REMOTO DELLE NAVI E STRATEGIE DI MANUTENZIONE ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI COMMISSIONE NAVALE 24 Giugno2008 Conversazione all Ordine MONITORAGGIO REMOTO DELLE NAVI E STRATEGIE DI MANUTENZIONE Ing. Fabio Spetrini 1 STRATEGIE DI

Dettagli

I Controlli degli ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

I Controlli degli ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO I Controlli degli Relatore: Sig. Giuseppe VEZZOLI Brescia, 23 Marzo 2015 1 - DEFINIZIONE Secondo la Direttiva Macchine 2006/42/CE un Accessorio di Sollevamento è definito come: componente o attrezzatura

Dettagli

Manutenzione industriale con l uso della termografia. Guida alle applicazioni. Indice

Manutenzione industriale con l uso della termografia. Guida alle applicazioni. Indice Manutenzione industriale con l uso della termografia. Guida alle applicazioni. Indice 1. Rilevamento di collegamenti elettrici allentati o corrosi 2. Rilevamento di squilibrio elettrico e sovraccarichi

Dettagli

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Il volano bimassa è ormai montato su quasi tutte le diesel e su molte auto a benzina e a differenza di quello classico talvolta manifesta rumorosamente il suo cattivo

Dettagli

La termografia viene applicata ed impiegata in svariati settori industriali,

La termografia viene applicata ed impiegata in svariati settori industriali, PRD N 148 B Termografia La termografia è una tecnica diagnostica non distruttiva, essa trae origine dal fatto che qualunque corpo ad una temperatura maggiore dello zero Kelvin emette energia sotto forma

Dettagli

Introduzione alla termografia

Introduzione alla termografia Introduzione alla termografia La TERMOGRAFIA IR è una tecnica diagnostica assolutamente non distruttiva che, misurando la radiazione infrarossa emessa da un corpo, è in grado di determinarne la temperatura

Dettagli

Indice. - Premessa. - Indagine termografica. - Documentazione Fotografica e IR

Indice. - Premessa. - Indagine termografica. - Documentazione Fotografica e IR Indice - Premessa - Indagine termografica - Documentazione Fotografica e IR Premessa La caratterizzazione fisico-meccanica dei materiali costituenti un manufatto è indispensabile per stabilire un appropriato

Dettagli

Programma di addestramento raccomandato per l esame di Termografia di 2 livello secondo EN 473

Programma di addestramento raccomandato per l esame di Termografia di 2 livello secondo EN 473 Programma di addestramento raccomandato per l esame di Termografia di 2 livello secondo EN 473 Parte 1 a - Concetti di base 1.0.0 - Natura del calore 1.1.0 - misura del calore: - strumentazione - scale

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Un buon allineamento riduce in gran parte i costi operativi delle macchine rotanti.

Un buon allineamento riduce in gran parte i costi operativi delle macchine rotanti. PRUFTECHNIK, inventore dei sistemi di allineamento laser, da oltre 30 anni produce e sviluppa strumenti, sistemi, servizi per la manutenzione predittiva e apparecchiature di controlli non distruttivi per

Dettagli

Corso di Auditor Termografico degli Edifici

Corso di Auditor Termografico degli Edifici Corso di Auditor Termografico degli Edifici Prossime date 14-18 Settembre 2009 9-13 Novembre 2009 Sede Sede FLIR di Limbiate (MI) Durata 40 ore L indagine termografica in edilizia rappresenta uno strumento

Dettagli

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 2 a parte

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 2 a parte Roberto Ricca e-mail: r.ricca@inprotec.it L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 2 a parte 1 Utilizzo della termografia in edilizia Quando può essere effettuato il controllo

Dettagli

DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS. www.desinnovation.com

DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS. www.desinnovation.com DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS CONTROLLI NON DISTRUTTIVI SU MATERIALI COMPOSITI Tecniche NDT La tecniche termografiche per i controlli non distruttivi (NDT) sono basate sulla misura di anomalie termiche

Dettagli

Procedura di Analisi del Guasto

Procedura di Analisi del Guasto Procedura di Analisi del Guasto Circolatori Elettronici (ETC, EFC, EFCG) 1) Applicazioni del circolatore Circolazione d'acqua in impianti di riscaldamento, condizionamento e refrigerazione Movimentazione

Dettagli

Risparmio energetico negli edifici rurali

Risparmio energetico negli edifici rurali RECUPERO DELLE BORGATE E DEL PATRIMONIO EDILIZIO DELLE TERRE ALTE Risparmio energetico negli edifici rurali Torino, 8 Ottobre 2012 Paola ing.strata un occasione per ripensare alle fonti energetiche utilizzabili

Dettagli

D.P.R. 459/1996 ( Direttiva Macchine)

D.P.R. 459/1996 ( Direttiva Macchine) Allegato E alla direttiva del 7 gennaio 2015 RISCHI MECCANICI 1 - PREMESSA Il D.P.R. 459/1996 ( Direttiva Macchine) ha introdotto nel panorama normativo sulla tutela della salute nei luoghi di lavoro importanti

Dettagli

Basta tentare! - Incomincia a vederci chiaro

Basta tentare! - Incomincia a vederci chiaro Basta tentare! - Incomincia a vederci chiaro Tecnologia ad infrarossi applicata al settore delle costruzioni ed al risparmio energetico Una gamma completa di termocamere adatte a tutte le esigenze di impiego

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

Impianti termotecnici: struttura fondamentale tipologie e criteri di scelta FORMAZIONE

Impianti termotecnici: struttura fondamentale tipologie e criteri di scelta FORMAZIONE FORMAZIONE Impianti termotecnici: struttura fondamentale tipologie e criteri di scelta di Mauro Cappello Prosegue con questo secondo articolo la pubblicazione del corso curato dall Ingegnere Mauro Cappello

Dettagli

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO

APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO APPENDICE A LISTE DI CONTROLLO PER APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO E RELATIVI ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO Le check-list riportate di seguito riassumono, per ciascuna delle figure coinvolte nei controlli

Dettagli

La manutenzione dei sistemi di pompaggio antincendio

La manutenzione dei sistemi di pompaggio antincendio La manutenzione dei sistemi di pompaggio antincendio La manutenzione viene definita come combinazione di tutte le azioni tecniche, amministrative e gestionali, durante il ciclo di vita di un'entità, volte

Dettagli

Esempi indagini termografiche. Esempi di indagine

Esempi indagini termografiche. Esempi di indagine Esempi indagini termografiche Esempi di indagine Nel visibile il certificatore energetico difficilmente riesce a individuare le strutture L immagine nell infrarosso permette di svelare aspetti sconosciuti,

Dettagli

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO UNI EN 230:1997 31/10/1997 Bruciatori monoblocco di olio combustibile a polverizzazione. Dispositivi di sicurezza, di comando e di regolazione. Tempi di sicurezza. UNI EN 247:2001 31/05/2001 Scambiatori

Dettagli

2/14 Progetto Esecutivo Sistema Rete Radio Adeguamento Siti Radio Piano di Manutenzione dell Opera

2/14 Progetto Esecutivo Sistema Rete Radio Adeguamento Siti Radio Piano di Manutenzione dell Opera 2/14 Progetto Esecutivo Sistema Rete Radio Adeguamento Siti Radio Piano di Manutenzione dell Opera INDICE 1. INDICAZIONI GENERALI... 5 1.1. MANUTENZIONE ORDINARIA... 6 1.2. MANUTENZIONE STRAORDINARIA...

Dettagli

Risanamento non Distruttivo RETI FOGNARIE

Risanamento non Distruttivo RETI FOGNARIE Risanamento non Distruttivo RETI FOGNARIE DESCRIZIONE Nell ambito della manutenzione e rispristino delle condutture, il sistema di lavorazione senza scavo, garantisce grandi vantaggi minimizzando costi

Dettagli

Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT):

Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): Referenziazioni della Figura nazionale di riferimento Nomenclatura delle Unità Professioni (NUP/ISTAT): 6 Artigiani, operai specializzati e agricoltori. 6.1.3.7 Elettricisti nelle costruzioni civili ed

Dettagli

Report termografia Grand Hotel S. Pellegrino Terme (BG)

Report termografia Grand Hotel S. Pellegrino Terme (BG) Report termografia Grand Hotel S. Pellegrino Terme (BG) Metodo di indagine termografica La termografia all'infrarosso è una particolare tecnica telemetrica in grado di determinare, con notevole risoluzione

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

RIVESTIMENTO TERMOREGOLATORE INDITHERM PER CONTENITORI E FUSTI

RIVESTIMENTO TERMOREGOLATORE INDITHERM PER CONTENITORI E FUSTI RIVESTIMENTO TERMOREGOLATORE PER CONTENITORI E FUSTI Rev. Descrizione Data Redazione Approvazione Pag. 0.1 Ins. esempi di applicazione 03/02/03 1/7 Il rivestimento termoregolatore è costituito da un polimero

Dettagli

Milano, Febbraio 2012 LA MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO

Milano, Febbraio 2012 LA MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO Milano, Febbraio 2012 LA MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO La manutenzione viene definita come combinazione di tutte le azioni tecniche, amministrative e gestionali, durante il ciclo di

Dettagli

Tecniche e metodologie diagnostiche non-invasive. Termografia IR. Cristiano Riminesi

Tecniche e metodologie diagnostiche non-invasive. Termografia IR. Cristiano Riminesi Tecniche e metodologie diagnostiche non-invasive Termografia IR Cristiano Riminesi Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali Firenze Pag. 2 di

Dettagli

LABORATORIO PROVE. Descrizione del Servizio

LABORATORIO PROVE. Descrizione del Servizio LABORATORIO PROVE Descrizione del Servizio 1. PREMESSA... 3 2. LE DIRETTIVE COMUNITARIE... 4 3. IL LABORATORIO PROVE... 5 3.1. PROVE DI COMPATIBILITÀ E SUSCETTIBILITÀ ELETTROMAGNETICA... 5 3.2. PROVE DI

Dettagli

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun steam mop Unifica il potere di pulizia del vapore con la tecnologia delle microfibre, capaci di catturare sporco e polvere grazie alla carica elettrostatica. Steam mop offre una pratica soluzione per un

Dettagli

Piccoli oggetti Risoluzione geometrica

Piccoli oggetti Risoluzione geometrica Piccoli oggetti Risoluzione geometrica Strumenti utili per la CERTIFICAZIONE ENERGETICA La TERMOFLUSSIMETRIA SI BASA SULLA LEGGE DEL TRASFERIMENTO DI CALORE LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: UNI EN 9252 NOV.

Dettagli

Geogreen. Questo il core business di Geogreen.

Geogreen. Questo il core business di Geogreen. Geogreen con le sue aziende GeoEnergie SpA e Geogreen SpA si presenta oggi come uno dei più qualificati fornitori di un sistema integrato di prodotti e di servizi: dalla fornitura di Energia Elettrica,

Dettagli

Presentazione. Posizione e copertura

Presentazione. Posizione e copertura Carta dei servizi Presentazione GUBIMEC S.r.l. nasce nel 2012 come frutto di un attenta analisi del mercato e delle esigenze dell industria nazionale. L azienda cresce costantemente anche grazie alla sempre

Dettagli

S4 Turbo Caldaia a legna. S4 Turbo. www.froeling.com

S4 Turbo Caldaia a legna. S4 Turbo. www.froeling.com Caldaia a legna S4 Turbo Premiata con il marchio di qualità ecologica! www.froeling.com Riscaldare con la legna Froling si occupa da oltre cinquant anni dell utilizzo efficiente del legno come fonte di

Dettagli

Note sulla protezione degli strumenti secondo DIN EN 60529 e NEMA

Note sulla protezione degli strumenti secondo DIN EN 60529 e NEMA Informazioni tecniche Note sulla protezione degli strumenti secondo DIN EN 60529 e NEMA Scheda tecnica WIKA IN 00.18 Informazioni generali Le presenti informazioni tecniche descrivoano le misure per impedire

Dettagli

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)]

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] A seguito dell incontro del 20 marzo u.s. e degli accordi presi a maggioranza dei presenti, si trasmette la modifica del calendario

Dettagli

Brochure Informativa Perizie Termografiche

Brochure Informativa Perizie Termografiche Studio Tecnico - Certificazioni Energetiche Edifici Ispezioni Termografiche Infrarossi II LIVELLO UNI EN ISO 9712 ORDINE INGEGNERI MONZA E BRIANZA A1668 CERTIFICATORE ACCREDITATO REGIONE LOMBARDIA N 15023

Dettagli

I collettori solari termici

I collettori solari termici I collettori solari termici a cura di Flavio CONTI, ing. LUVINATE (Varese) Tel. 0332 821398 Collettori solari a BASSA temperatura I collettori solari a bassa temperatura utilizzati normalmente negli impianti

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA DELLA TUA CASA: PREVENIRE E MEGLIO CHE PAGARE!

DIAGNOSI ENERGETICA DELLA TUA CASA: PREVENIRE E MEGLIO CHE PAGARE! Ekos energie. Alternative per Ekos il tuo energie. futuro. Alternative per il tuo futuro. DIAGNOSI ENERGETICA DELLA TUA CASA: PREVENIRE E MEGLIO CHE PAGARE! DISPERSIONI DI CALORE ISOLAMENTI INEFFICACI

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO

Dettagli

TENUTE MECCANICHE ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

TENUTE MECCANICHE ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE TENUTE MECCANICHE ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE TENUTE PER ASSI da 20 a 105 mm (da 3/4 a 3 3/4) IMPORTANTE! PRIMA DI PROCEDERE ALL'INSTALLAZIONE LEGGERE LE SEGUENTI AVVERTENZE. Accertarsi che la tenuta venga

Dettagli

Norme tecniche per imbarcazioni sportive, imbarcazioni sportive parzialmente completate e componenti

Norme tecniche per imbarcazioni sportive, imbarcazioni sportive parzialmente completate e componenti Ordinanza sulla navigazione nelle acque svizzere (Ordinanza sulla navigazione interna, ONI) Norme tecniche per imbarcazioni sportive, imbarcazioni sportive parzialmente completate e componenti Ai sensi

Dettagli

ELABORATI PROGETTUALI

ELABORATI PROGETTUALI ELABORATI PROGETTUALI PROGETTO ESECUTIVO "POTENZIAMENTO DELLA RETE DI MEDIA PRESSIONE DA ESEGUIRE MEDIANTE REALIZZAZIONE DELL' ALLACCIAMENTO DEL GAS METANO DA CAMPANELLE ALLA CONTRADA GIARROCCO" IL PROGETTISTA

Dettagli

SEZIONE AMIANTO - METODI DI GESTIONE CAMPIONAMENTO

SEZIONE AMIANTO - METODI DI GESTIONE CAMPIONAMENTO CAMPIONAMENTO Per valutare la quantità di fibre aerodisperse nell ambiente circostante i materiali MCA si deve fare ricorso a: Preliminare valutazione visiva delle condizioni generali di friabilità dei

Dettagli

highest efficiency rates perfect heating to save energy costs

highest efficiency rates perfect heating to save energy costs highest efficiency rates perfect heating to save energy costs Infrarossi: ispirazione dalla natura Solo il tepore dei raggi del sole è stato in grado di generare la vita sulla terra. Il calore che noi

Dettagli

WATERLINE YACHT DESIGN www.wyd.it

WATERLINE YACHT DESIGN www.wyd.it www.wyd.it Introduzione Waterline Yacht Design è uno studio di Architettura Navale, con sede in Toscana (Livorno), costituito nel 2003. I componenti del Design Team sono tutti professionisti del settore

Dettagli

Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri

Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri www.atos.com Tabella /I Norme di uso e manutenzione per cilindri e servocilindri Questo manuale di uso e manutenzione è valido solo per cilindri idraulici Atos e si propone di fornire utili informazioni

Dettagli

PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE

PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE Vernici all acqua per esterno PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE Rev.30/04/2015 pag. 1/8 Introduzione La durata nel tempo e la funzionalità di manufatti in legno esposti all'esterno

Dettagli

vantaggi energetici economici ambientali

vantaggi energetici economici ambientali vantaggi energetici economici ambientali Indice L energia solare Principi base Come funziona un sistema solare termico Funzionamento Classificazioni I componenti dell impianto 2 La tecnologia del solare

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

PREMESSA MANUALE D USO MANUALE DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE 1/17

PREMESSA MANUALE D USO MANUALE DI MANUTENZIONE PIANO DI MANUTENZIONE 1/17 PREMESSA MANUALE D USO QUADRO ELETTRICO E LINEE DI DISTRIBUZIONE TERMINALI : PRESE IMPIANTI RILEVAZIONE E ALLARME INCENDIO IMPIANTO TELEFONICO IMPIANTO DI MESSA A TERRA UPS GRUPPO DI CONTINUITA IMPIANTO

Dettagli

ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA

ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 GUIDA GESTIONE DELL ENERGIA SOMMARIO ILLUMINAZIONE...

Dettagli

GIORGIO CHIMENTI A B C. dell ANTINCENDIO NEI PORTI TURISTICI

GIORGIO CHIMENTI A B C. dell ANTINCENDIO NEI PORTI TURISTICI GIORGIO CHIMENTI A B C dell ANTINCENDIO NEI PORTI TURISTICI Informazione dei lavoratori ai sensi degli artt. 36 e 37 del D.Lgs. n. 81/2008 e del D.Lgs. n. 272/1999 1 A B C dell antincendio nei PORTI TURISTICI

Dettagli

CEN EN ISO 6185-1:2001 Battelli pneumatici Battelli con un motore di potenza massima di 4,5 kw (ISO 6185-1:2001)

CEN EN ISO 6185-1:2001 Battelli pneumatici Battelli con un motore di potenza massima di 4,5 kw (ISO 6185-1:2001) CEN EN ISO 6185-1:2001 Battelli pneumatici Battelli con un motore di potenza massima di 4,5 kw (ISO 6185-1:2001) CEN EN ISO 6185-2:2001 Battelli pneumatici Battelli con un motore di potenza massima compresa

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Navalmeccanica Sequenza

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

Patologia edilizia e diagnostica Programma del corso Enrico de Angelis

Patologia edilizia e diagnostica Programma del corso Enrico de Angelis Patologia edilizia e diagnostica Programma del corso Enrico de Angelis Programma generale Obiettivo del corso è fornire allo studente del corso di laurea in Ingegneria dei Sistemi Edilizi le capacità di

Dettagli

MAILING DI PRESENTAZIONE SERVIZIO TECNICO PROFESSIONALE

MAILING DI PRESENTAZIONE SERVIZIO TECNICO PROFESSIONALE MAILING DI PRESENTAZIONE SERVIZIO TECNICO PROFESSIONALE FEBBRAIO 2013 Il sottoscritto Geometra Andrea Fregnan iscritto all'0rdine Professionale dei Geometri della Provincia di Vicenza, dispone della strumentazione

Dettagli

Attività che comportano un rischio basso

Attività che comportano un rischio basso MODULO INFORMATIVO 1 Cemento-amianto Davanzale Lastre ondulate (tetti e pareti) Lastre per facciate Tubi Pannelli per quadri elettrici Tegole Attività che comportano un rischio basso Salita/discesa di

Dettagli

DOCUMENTO DI ANALISI DEI RISCHI RELATIVO A MACCHINA DI PRESSOFUSIONE A CAMERA FREDDA

DOCUMENTO DI ANALISI DEI RISCHI RELATIVO A MACCHINA DI PRESSOFUSIONE A CAMERA FREDDA DOCUMENTO DI ANALISI DEI RISCHI RELATIVO A MACCHINA DI PRESSOFUSIONE A CAMERA FREDDA MARCA MODELLO MATRICOLA ANNO DI COSTRUZIONE Il progettista () Travagliato (BS), 14.10.2006 Pag 1 di 10 INDICE 1 ANALISI

Dettagli

Danneggiamenti tipici nei componenti autotelaio e dello sterzo.

Danneggiamenti tipici nei componenti autotelaio e dello sterzo. Danneggiamenti tipici nei componenti autotelaio e dello sterzo. www.meyle.com Chi ha subito questo danno, dovrebbe al più presto possibile procurarsi dei pezzi di ricambio rinforzati. Supporti idraulici

Dettagli

Macchinari ausiliari per il funzionamento di un condensatore

Macchinari ausiliari per il funzionamento di un condensatore Approfondimento Macchinari ausiliari per il funzionamento di un Riteniamo utile una breve analisi dei macchinari ausiliari necessari per il corretto funzionamento del, e delle loro principali caratteristiche

Dettagli

18.2.6.3 Pompe antincendio azionate da motore elettrico. 18.2.7 Dispositivi di prova e funzionamento. in funzione. Tubazioni

18.2.6.3 Pompe antincendio azionate da motore elettrico. 18.2.7 Dispositivi di prova e funzionamento. in funzione. Tubazioni 18.2.6.3 Pompe antincendio azionate da motore elettrico Ogni interruttore sull'alimentazione elettrica dedicato al motore elettrico del}a pompa antincendio deve essere etichettato come segue: "ALIMENTAZIONE

Dettagli

L incendio Incendio a bordo 1 La normativa nel campo marittimo cura, in particolar modo, tutto quanto può essere connesso con il sinistro marittimo più frequente: l incendio a bordo. Sono previsti, nella

Dettagli

per 3-5 giocatori da 12 anni in su

per 3-5 giocatori da 12 anni in su per 3-5 giocatori da 12 anni in su Traduzione e adattamento a cura di Gylas Versione 1.1 Maggio 2005 http:// e-mail: info@gamesbusters.com NOTA. Questa traduzione non sostituisce in alcun modo il regolamento

Dettagli

Termografia un nuovo metodo di indagine non distruttiva per gli edifici.

Termografia un nuovo metodo di indagine non distruttiva per gli edifici. ISTITUTO TECNICO STATALE PER GEOMETRI P.L. NERVI D.A.R.T. Laboratorio Diagnostica Ambientale e Rilievi Termografici Via San.Bernardino da Siena n 10 28100 NOVARA. e-mail: dart.itgnervi@gmail.com tel. 0321625790

Dettagli

INDICE. 1. Scopo del piano di manutenzione pag. 2. 2. Azioni di manutenzione pag. 2

INDICE. 1. Scopo del piano di manutenzione pag. 2. 2. Azioni di manutenzione pag. 2 INDICE 1. Scopo del piano di manutenzione pag. 2 2. Azioni di manutenzione pag. 2 2.1 Azioni di manutenzione preventiva pag. 3 2.1.1 Ingrassaggio e lubrificazione organi in movimento pag. 3 2.1.2 Manutenzione

Dettagli

SurfaPore ThermoDry : Esplorare i meccanismi tecnici e i benefici

SurfaPore ThermoDry : Esplorare i meccanismi tecnici e i benefici SurfaPore ThermoDry : Esplorare i meccanismi tecnici e i benefici SurfaPore ThermoDry White Paper SurfaPore ThermoDry è un additivo basato sulla nanotecnologia e sulla microtecnologia in grado di rendere

Dettagli

TecnoLario Service S.r.l.

TecnoLario Service S.r.l. TecnoLario Service S.r.l. Ice Stop MANUALE DI INSTALLAZIONE PER CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI Data di emissione: 27.05.2010 - Rev.1 1 IMBALLO E TRASPORTO Cavi scaldanti I cavi scaldanti sono normalmente

Dettagli

Uso, manutenzione. e corretta areazione

Uso, manutenzione. e corretta areazione Uso, manutenzione e corretta areazione La corretta areazione Le vostre finestre in PVC KBE sono notevolmente più impermeabilizzanti di quelle utilizzate finora. La vostra casa così non è più soggetta ad

Dettagli