2 Editoriale. Superate le prestazioni ambulatoriali nel 2014 e il 2015 inizia con tanti nuovi servizi di cura e prevenzione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 Editoriale. Superate le 170.000 prestazioni ambulatoriali nel 2014 e il 2015 inizia con tanti nuovi servizi di cura e prevenzione."

Transcript

1 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell individuo e interesse della collettività. (Costituzione della Repubblica Italiana) Superate le prestazioni ambulatoriali nel 2014 e il 2015 inizia con tanti nuovi servizi di cura e prevenzione. Al centro sempre la persona e il suo bisogno di benessere e salute. 1 n.1 - Febbraio Editoriale 3 Le novità in evidenza 3 4 Villa Igea e Villa Serena: i numeri del Villa Igea e Villa Serena entrano in Colibri : il consorzio di servizi alla sanita Nasce CHECK UP AMICO. Lo screening per la prevenzione ed il controllo della tua salute. Incontinenza genitourinaria: la terapia chirurgica. Tanti nuovi servizi a Villa Serena e Villa Igea: dal respiro un controllo in più e il palloncino Obalon per la perdita di peso. Combattere la cefalea ed evitare che diventi cronica si puo. Distribuzione gratuita. Spedizione in A.P. Legge 662/96 20/D 70% D.C.I. Forlì Iscrizione al Tribunale di Forlì n. 12/03 del Un nuovo servizio a Villa Igea: dermatologia e venerologia anche pediatrica. Malattia venosa cronica dalle semplici varici alle complicanze trombotiche. Fecondazione eterologa e prime gravidanze a Villa Serena.

2 2 febbraio 2015 Articolo 32 Periodico trimestrale n.1 FEBBRAIO 2015 Direttore Reponsabile Luca Balducci Direttore Sanitario Claudio Simoni Fotografie Roberto Masi Mario Flores Marco Zauli Fotolia Villa Serena spa via del Camaldolino 8 Forlì tel Villa Igea spa Viale Gramsci 42 Forlì tel Questo numero di ARTICOLO 32 è ricco di importanti novità per Villa Serena e Villa Igea che ampliano ulteriormente l offerta di servizi per la salute. Anche nel 2014 l attività complessiva delle due strutture presenta numeri significativi: ricoveri e oltre prestazioni ambulatoriali. Quest ultimo dato è particolarmente indicativo perché, nonostante i tagli subiti negli ultimi anni alle visite specialistiche convenzionate e la crisi generale, che ha ridotto il potere d acquisto delle famiglie anche per la salute, la nostra crescita, rispetto al 2013 è stata di oltre il 10%. Molto apprezzata dagli utenti soprattutto l iniziativa di Contratto Amico infatti l obiettivo di prestazioni annue con questa modalità, quasi il 25% del totale, è stato quasi raggiunto. Per il 2015 innovazione nelle tecniche diagnostiche e chirurgiche, presa in carico del paziente (dalla diagnosi alla terapia, dalla prevenzione al follow up, alla riabilitazione), equipe multidisciplinari che si avvalgono dei protocolli clinico-scientifici più avanzati, sono le linee di sviluppo che il consiglio di amministrazione e la direzione degli Ospedali Privati in Forlì continuano a prefiggersi e sostenere con una politica di investimenti mirata all innovazione, alla ricerca di collaborazioni con professionalità di alto livello, alla formazione continua degli operatori. Pur con molte perplessità sulle modalità organizzative con le quali si è realizzata l Asl Unica della Romagna, abbiamo accolto questa iniziativa come una sfida non solo ad agire su un territorio più ampio con le specialità nelle quali sapevamo già di avere positivo riscontro da parte degli utenti ma pensando a nuove proposte alternative a servizi già di alto livello qualitativo presenti e a fornire riferimenti specialistici laddove questi non fossero, in tutto o in parte, presenti (ad esempio la procreazione assistita di tipo eterologo, il centro per la cura delle cefalee, l ampliamento del servizio di nutrizione clinica alle altre patologie rientranti nella sfera dei disturbi alimentari). E da oggi con i programmi Check Up Amico anche con un attenzione particolare alla prevenzione.

3 3 Le novità in evidenza Programmi personalizzati di prevenzione e cura Il percorso del paziente, dal primo contatto con la struttura si realizza attraverso una presa in carico totale con un approccio specialistico multidisciplinare Tecniche chirurgiche mininvasive I pazienti, con vene varicose, possono essere curati con moderni interventi endovascolari come l ablazione termica con radiofrequenza ed il laser Dermatologia e venereologia anche pediatrica La pelle del neonato e del bambino rappresenta spesso una sfida diagnostica e terapeutica sia per il dermatologo che per il pediatra Nuovi percorsi Ampliamento del servizio di nutrizione clinica alle altre patologie rientranti nella sfera dei disturbi alimentari. I servizi specialistici per i Disturbi Gastrointestinali Funzionali con integrazione di una serie di esami diagnostici complementari a quelli usuali, semplici e di costo limitato. A breve Prenotazioni e pagamento di visite ed esami tramite web CHECK UP AMICO 4 tipologie di check up calibrati in base all età. Qualità e accuratezza degli esami tutti in un pomeriggio alle tariffe di CONTRATTO AMICO. Il controllo del proprio stato di salute è il modo più efficace per salvaguardare il benessere e la qualità di vita CHECKUP AMICO Villa Igea e Villa Serena: i numeri del Attività di degenza Attività ambulatoriale Altre visite e prestazioni ricoveri 69% provenienza dell Asl unica della Romagna 7% provenienza dall Emilia 24% provenienza da fuori regione casi chirurgici day hospital ricoveri ordinari interventi di chirurgia ambulatoriale e oltre le prestazioni ambulatoriali di cui 23% con contratto amico Ecografie Diagnostica ecografica cardiologica e vascolare Diagnostica per immagini di cui con Risonanza Magnetica TC Endoscopia Oculistica Ortopedia Dermatologia Cardiologia

4 4 febbraio 2015 Villa Igea e Villa Serena entrano in Colibri : il consorzio di servizi alla sanita. Obiettivo: rispondere alla crisi, calmierare i costi, aumentare la qualità delle prestazioni sanitarie per il bene della persona. Da qualche tempo è apparso sulla scena sanitaria regionale il Consorzio Colibrì. Con sede a Bologna e con consorziati in tutta la Regione Emilia Romagna il consorzio è diventato in breve un punto di riferimento per la gestione di tante strutture ospedaliere regionali. Villa Igea e Villa Serena hanno aderito da poco a questo progetto. Qui di seguito l intervista di presentazione all ing. Claudia Sabatini presidente del Consorzio. Ing. Sabatini, come nasce il Consorzio Colibrì? Colibrì è nato nel 2009 come risposta alla crisi che iniziava a colpire il settore sanitario e socio sanitario. I cinque fondatori del Consorzio sono strutture che hanno una gestione unitaria, ma ragioni sociali diverse e per questo, pur condividendo molti fornitori, non riuscivano ad accedere ad una buona scontistica comune sui servizi e sui prodotti. Le tariffe nazionali e regionali sia sanitarie che socio-sanitarie sono ferme da tempo e la mancanza di una buona politica degli acquisti può avere come problema la diminuzione di qualità nei servizi. Pensammo allora di consorziarci come unico soggetto che avesse maggior potere contrattuale nei confronti dei fornitori, ottenendo così risultati superiori alle aspettative più rosee. Perchè avete sentito l esigenza di proporre l adesione al consorzio anche a strutture al di fuori del gruppo dei fondatori? Con il passare del tempo ci è apparso chia- ramente che il vantaggio competitivo che avevamo ottenuto poteva essere migliorato e condiviso con altre strutture. Abbiamo capito che Colibrì poteva diventare qualcosa in più rispetto ad un semplice centro acquisti. La parte delle forniture resta il cuore del consorzio e l elemento più attrattivo, ma è ormai chiaro a tutti i consorziati che le opportunità sono molteplici. Crediamo che oggi fare rete sia un elemento fondamentale per continuare ad essere competitivi e attrattivi rispetto agli stakeholder. Il nostro obiettivo adesso è quello di arrivare a condividere le eccellenze di ciascuno per promuovere un miglioramento diffuso. Quali sono le strutture che aderiscono, che caratteristiche hanno e che offerta di servizi sanitari propongono? Oggi i consorziati sono 12 provenienti dal settore ospedaliero e da quello socio-sanitario. Tra le strutture Sanitarie vi sono l Ospedale Privato Accreditato Santa Viola di Bologna interamente dedicato alla lungodegenza, specializzato nel recupero funzionale, nella riabilitazione estensiva e nell assistenza a pazienti afflitti da Sindrome Vegetativa. L Ospedale Privato Accreditato Villa Bellombra dedicato al Recupero, alla Rieducazione Funzionale ed alla riabilitazione intensiva di tipo neurologico ed ortopedico; dove, pertanto, vengono svolti trattamenti e cure finalizzati al recupero parziale o totale delle capacità funzionali. L Ospedale Privato Accreditato Ai Colli si occupa della diagnosi e della cura delle patologie psichiatriche. La struttura è specializzata nel trattamento dei disturbi psichiatrici primari, come depressione o stati ansiosi, e secondari derivanti invece da abuso o dipendenza da sostanze. Uno dei soci effettivi di Colibrì è Clinicadomicilio, un importante iniziativa che è stata recentemente attivata con il principale fine di offrire a domicilio servizi sanitari sempre più efficienti ed economici. Offre la possibilità di effettuare radiografie direttamente a casa dell utente tramite apparecchiature completamente digitalizzate ed innovative. Tra le strutture sanitarie aderenti al consorzio troviamo da qualche tempo anche gli Ospedali Privati di Forlì e l Ospedale Privato San Francesco di Ravenna, diventati soci effettivi da metà Gennaio L ingresso di Villa Serena e Villa Igea, con la loro struttura accreditata sia a livello ambulatoriale sia in regime di ricovero, nel Consorzio Colibrì, essendo strutture prestigiose, ci riempie di soddisfazione e valorizza in maniera strategica sia il posizionamento che la reputazione del Consorzio. Allargando la Rete con strutture di questo alto profilo ci proponiamo di offrire ai vari stakeholders soluzioni sempre più performanti sia dal lato della qualità che da quello dei valori. L Ospedale Privato San Francesco di Ravenna è una struttura sanitaria accreditata che eroga prestazioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale o a pagamento ed ha esteso le sue attività alle principali discipline mediche, articolate in prestazioni ambulatoriali, diagnostiche e chirurgiche. Vi sono poi le strutture socio-sanitarie aderenti al consorzio. La CRA Villa Serena di Bologna (omonima a quella di Forlì ma molto diversa) opera nel campo dell assistenza agli anziani e offre un piano assistenziale personalizzato che va incontro il più possibile ai bisogni dell ospite, finalizzato al benessere psicofisico dell anziano. Ha un inoltre un reparto sperimentale di invii diretti dagli ospedali. La CRA Villa Ranuzzi vanta una lunga tradizione e presta sostegno e conforto all anziano in senso globale: dall assistenza sanitaria a quella tutelare, dalla riabilitazione all animazione. Un altra struttura socio-sanitaria è l Istituto

5 5 Sant Anna Santa Caterina, casa di riposo situata a Bologna, che offre assistenza ad anziani autosufficienti e non autosufficienti che non possono o non vogliono rimanere in famiglia o nella propria casa. Ogni paziente può non solo seguire tutte le terapie e i trattamenti necessari, ma anche ricevere amici e famigliari durante gli orari di visita previsti. Altro socio effettivo è Villa Giulia, situata a Pianoro (in provincia di Bologna), una residenza per anziani che consente di trascorrere periodi di villeggiatura assistita, o convalescenza ad ospiti autosufficienti e non. Ultima, non per importanza, la Società Dolce, Cooperativa che opera in tutta Italia nei più svariati ambiti: dall infanzia agli anziani, dai minori alla disabilità. Gestisce nidi e scuole per bambini, cercando di mettere al centro i bisogni dei più piccoli; alloggi protetti e residenze sanitarie assistenziali per la cura dell individuo garantendo assistenza domiciliare; servizi integrativi scolastici per i minori; centri diurni e di accoglienza per disabili e molto altro Ormai da anni si associa la sanità alla necessità di contenerne la spesa: è veramente possibile contenere i costi senza incidere sulla qualità del servizio offerto? La qualità del servizio che offriamo è determinata da più fattori: umano, tecnologico, qualità dei prodotti, alberghiero. Sul fattore umano non si può risparmiare perché l operatore sanitario deve essere qualificato, competente e costantemente aggiornato. L avanzare della tecnologia in sanità offre nuovi orizzonti che non possono essere ignorati se si vuole rimanere competitivi sul mercato. La qualità dei prodotti impiegati nella cura è fondamentale per ottenere buoni risultati, ma in questo caso Colibrì è la risposta che coniuga l esigenza di mantenere alta la qualità con quella del contenimento dei costi. I prodotti che abbiamo selezionato in molti casi sono di qualità superiore rispetto a quelli che usavamo in passato, ma i prezzi sono sensibilmente diminuiti grazie ai volumi di acquisto. Per i servizi vale lo stesso discorso; si pensi ad esempio ad una ditta di ascensori a cui si chiede un preventivo per due ascensori o per quaranta, è chiaro che il prezzo cambia sensibilmente senza ripercuotersi sul servizio. È chiaro che oltre un certo limite i prezzi non saranno comprimibili, ma allora tratteremo per ottenere maggiori servizi allo stesso costo. Da alcuni anni pubblicate anche il bilancio sociale di gruppo: quali sono i contenuti e perchè per voi è importante divulgare queste informazioni? Il Bilancio Sociale è una forma di rendicontazione che descrive le aziende non soltanto attraverso le performance economiche, ma soprattutto si pone l attenzione sulla qualità dei servizi offerti, sulle prestazioni, sull ascolto e la soddisfazione degli utenti, sulle risorse umane, la formazione, la salute e la sicurezza dei dipendenti, i fornitori, le performance ambientali, le relazioni con le istituzioni e la comunità, il valore aggiunto creato e distribuito. Il fine del Bilancio Sociale è quello di valutare il ruolo sociale ed economico dei consorziati nella comunità di riferimento. Si pensa sempre a quanto costa un ospedale, e non lo si vede mai invece come fonte di ricchezza per il territorio, come una delle poche aziende che ancora oggi crea posti di lavoro. Il fenomeno dell immigrazione ad esempio nelle nostre strutture viene letto in maniera diversa, molti operatori sanitari infatti sono stranieri, ma per poter lavorare devono essere qualificati. L ospedale diventa quindi un posto dove il paziente in quel momento bisognoso di aiuto interagisce con una persona straniera che diventa per lui un riferimento e così cadono molte barriere e molti pregiudizi. In un contesto complesso come quello odierno in cui le strutture si trovano strette in una morsa, blocco delle tariffe e aumento dei costi, decidere di investire nel Bilancio sociale dimostra una notevole maturità imprenditoriale e una grande fiducia nella società e nella istituzioni.

6 6 febbraio 2015 Nasce CHECK UP AMICO. Lo screening per la prevenzione ed il controllo della tua salute. Check up specialistici sotto la guida di un medico, alla portata di tutti alle tariffe Contratto Amico. Tutti gli accertamenti in poche ore. La prevenzione ed il controllo della propria salute sono gli obiettivi di CHECK UP AMI- CO. Si tratta di controlli clinici personalizzati, indirizzati a chi desidera prendersi cura della propria salute per consentire un intervento tempestivo e mirato. La rapidità dei tempi di esecuzione (in mezza giornata si effettuano gli accertamenti clinici e strumentali concordati) ed i prezzi agevolati di Contratto Amico, fanno di questi screening un opportunità interessante anche per coloro che non hanno mai tempo da dedicare alla verifica periodica del proprio stato di salute. La presenza di un medico internista coordinatore e la collaborazione degli specialisti con competenza multidisciplinare, presenti nelle nostre strutture, garantiscono qualità delle prestazioni e sicurezza. La formula CHECK UP AMICO può essere offerta come benefit aziendale dal datore di lavoro e diventare uno strumento per migliorare i programmi di tutela e prevenzione della salute già in essere nelle singole realtà. I check up sono di 4 tipi e riferiti a specifiche fasce d età, sono organizzati in regime ambulatoriale ma su richiesta del paziente, a pagamento, è possibile effettuare il percorso in regime di ricovero in day hospital, con sosta per il tempo dedicato presso le camere delle nostre struttura adibite con confort di livello alberghiero. Le nostre proposte: YOUNG per età inferiore ai 40 anni TEST per età tra 40 e 50 anni POWER per età tra 50 e 70 anni SENIOR per età superiore ai 7o anni L utente che sceglie uno dei programmi di check up proposti, previo contatti telefonici con la struttura, riceve un appuntamento per effettuare il prelievo ematico per gli esami di laboratorio. La visita con il medico internista referente ed il pacchetto di prestazioni specialistiche previste all interno del check up scelto si svolgeranno presso gli ambulatori di Villa Igea. Il giorno dedicato ai check up è il venerdì po- meriggio (dalle 14 alle 19). Alla fine della giornata verrà consegnata dal medico coordinatore una relazione clinica conclusiva in cui sono riportati e valutati gli esiti, i referti delle visite e degli esami effettuati e forniti eventuali suggerimenti e/o indicazioni terapeutiche (dossier personale).

7 7 CHECKUP AMICO CHECK UP YOUNG (ETA <40 ANNI) CHECK UP YOUNG (ETA <40 ANNI) CHECK UP TEST (ETA ANNI) CHECK UP POWER (ETA ANNI) CHECK UP SENIOR (Età >70 ANNI) esami ematici ECG ecografia addome sup e inferiore ecografia tiroide visita internistica visita dermatologica (screening nei) colloquio dietista Per la donna visita ginecologica con eco transvaginale + PAP test ecografia mammaria esami ematici di routine TSH+PSA (uomo) ECG Rx torace (se fumatore) vista internistica ecografia addome sup e inferiore ecografia tiroide visita dermatologica (screening nei) colloquio con dietista spirometria + visita pneumologica Per la donna visita ginecologica con eco transvaginale + PAP test Per l uomo visita urologica esami ematici di routine TSH+PSA (uomo) + SO fecale ECG Rx torace (se fumatore) visita internistica ecografia addome sup e inferiore ecografia tiroide visita dermatologica (screening nei) colloquio con dietista visita cardiologica spirometria+visita pneumologica Per la donna visita ginecologica con eco transvaginale + PAP test ecografia mammaria Per l uomo visita urologica esami ematici di routine TSH+PSA (uomo) + SO fecale ECG Rx torace (se fumatore) visita internistica ecografia addome sup e inferiore ecografia tiroide visita cardiologica colloquio con dietista visita oculistica spirometria +visita pneumologica Per la donna visita ginecologica con eco transvaginale + PAP test Per l uomo visita urologica I PROGRAMMI PERSONALIZZATI DI DIAGNOSI E CURA Accanto ai CHECK UP AMICO proponiamo anche pacchetti di prestazioni specialistiche finalizzate ad approfondire problematiche cliniche eventualmente emerse per la cura di specifiche patologie o per indagini di secondo livello CARDIO-VASCOLARE esami ematici+ ECG visita cardiologica ecocardiogramma ecodoppler TSA test ergometrico SCREENING COGNITIVO esami ematici ECG TAC encefalo (su richiesta del medico) visita psicogeriatrica ecodoppler TSA GASTRO-ENTEROLOGICO esami ematici retto -colonscopia (possibilità di sedazione profonda) EGDS visita gastroenterologica colloquio dietista MAL DI SCHIENA Esami ematici RMN colonna lombo sacrale Visita fisiatrica Ciclo 5 sedute FKT OSTEOPOROSI Esami ematici MOC Visita ortopedica MAL DI TESTA Esami ematici ECG Visita specialista cefalea Possibilità di percorso psicodiagnostico Percorso di approfondimento strumentale (RMN cerebrale) RIABILITAZIONE MOTORIO-NUTRIZIONALE esami ematici calorimetria visita medico nutrizionista e colloquio dietiste visita fisiatrica visita endocrinologica adipometria holter metabolico seduta di psicoterapia individuale fisioterapia: piscina 40 min. e palestra 60 min A settimane alterne gruppo psicologico o gruppo dietistico controllo peso individuale+ pasto assistito con dietista 45 min visita controllo medico nutrizionista e controllo dietista

8 8 febbraio 2015 Incontinenza genitourinaria: la terapia chirurgica. Ne parlano il dr. Riccardo Rocchetta e la dr. Isa Canducci specialisti in Ginecologia Se agli inizi del 900 la speranza di vita di una donna coincideva con la conclusione dell età fertile, oggi più del 95% di esse raggiunge e supera l età menopausale, con un aspettativa di vita globale di 88 anni. Le donne di questa generazione sono protagoniste attive della vita sociale,attente ai cambiamenti e non rassegnate in vista del futuro. Di qui l esigenza,sempre piu evidente, di promuovere delle politiche di investimento per la salute e qualità di vita. A tale proposito, vorremmo porre l attenzione su un disturbo molto importante del quale si parla ancora poco e malvolentieri, a conferma del senso di umiliazione personale e di rassegnazione che spesso ingabbia chi ne è affetto : l incontinenza urinaria. Eppure se affrontata in modo adeguato, può essere sconfitta o tenuta efficacemente sotto controllo. Si stima che il numero delle donne incontinenti sia di 2-4 volte superiore rispetto ai casi noti e che può manifestarsi a qualsiasi età. Anche se più diffuso dopo i 60 anni, non risparmia donne giovani: in oltre il 40% il sintomo si manifesta tra i 30 e 50 anni. Quando parliamo di incontinenza urinaria dobbiamo distinguere tra: Incontinenza urinaria da sforzo ( IUS) che si manifesta a seguito di starnuto, colpo di tosse, sollevamento peso, corsa, risata fragorosa, dopo un parto o più semplicemente legata all invecchiamento dei tessuti Incontinenza da urgenza, tipica della vescica iperattiva, provocata spesso da contrazioni irrefrenabili e incontrollabili. Come affrontarla? All inizio può bastare modificare lo stile di vita. Alcuni accorgimenti possono essere utili se il disturbo è agli stadi iniziali e se viene affiancata la riabilitazione della muscolatura pelvica. Queste norme di comportamento prevedono ad esempio la perdita di peso, un più attento controllo del consumo dei liquidi, l eventuale abolizione di thè, caffè, sigarette. Esistono farmaci in grado di eliminare le contrazioni involontarie della vescica,responsabili della perdita di urina nell incontinenza da urgenza,talora prescritti in associazione a terapie estrogeniche o con integratori a base di acido ialuronico e vitamine locali (intravaginali) per ridurre l iperattivita e l ipersensibilita della vescica. Spesso e necessaria nei casi più seri di incontinenza da sforzo, una terapia chirurgica. Si tratta di una chirurgia mininvasiva che si basa sull utilizzo di nastrino (sling) sintetico di prolene morbido,largo 1cm e lungo 8cm, con appositi introduttori sagomati mono uso. Il nastro viene posizionato sotto l uretra in leggera tensione, fornendo quel sostegno che impedisce le perdite di urina sotto sforzo. L intervento è rapido (circa 15-20minuti), viene eseguito per via vaginale ed in regime di Day Surgery. Il dolore postchirurgico è minimo; i risultati sono ottimi e pressochè immediati. Tale metodica e considera il gold standard per la correzione dell incontinenza urinari da sforzo femminile. Anche per il prolasso genitale la chirurgia può aiutarci. Nei casi in cui la donna, soprattutto in menopausa, avverte l abbassarsi ed il protundere di qualcosa in vagina, si tratta di prolasso genitale. Questo può essere della vescica (cistocele), dell utero (isterocele), del retto (rettocele), singolarmente o in associazione fra loro. Inoltre nelle donne già sottoposte ad isterectomia (asprtazione dell utero) può comparire il prolasso di cupola vaginale. La novità chirurgica è rappresentata dall utilizzo di una rete sintetica morbida e sottile, in prolene, simile a quella utilizzata per la correzione dell ernia inguinale. Attraverso una piccola incisione interna alla vagina, un foglietto di rete di 6x6 cm viene disteso e fissato per ricreare un nuovo pavimento pelvico e impedire il prolasso. La rete tende rapidamente a integrarsi con i tessuti circostanti, formando un ottimo piano di sostegno. Tutti questi interventi possono essere fatti privatamente o a carico del Servizio Sanitario Nazionale, quindi in convenzione.

9 9 Tanti nuovi servizi a Villa Serena e Villa Igea: dal respiro un controllo in più e il palloncino Obalon per la perdita di peso. Un intervento del dott. Massimo Vincenzi specialista in gastroenterologia. Breath test al lattosio Il Breath Test al lattosio è il test di riferimento non invasivo più affidabile per dimostrare con evidenza scientifica un malassorbimento di lattosio. Il test misura la quantità di idrogeno del respiro prima e dopo la somministrazione di gr di lattosio disciolti in 200 ml di acqua, misurando la quantità di idrogeno espirato ogni 30 min per almeno tre ore Tale quantità può aumentare a livello gastro-intestinale qualora ci sia uno scarso assorbimento di lattosio dovuto a un deficit dell enzima specifico per la digestione del lattosio (lattasi). Breath test al lattulosio (Test del respiro per l overgrowth batterico intestinale ). Il Breath test al lattulosio è il test di riferimento non invasivo più affidabile per dimostrare una eccessiva crescita batterica intestinale, che a sua volta può essere causa di gonfiore e fastidio addominale ricorrente, disturbi dell alvo (diarrea e stitichezza) e anche irrequietezza e malessere generale. Il test misura la quantità di idrogeno del respiro prima e dopo la somministrazione di 5-10 gr di lattulosio disciolti in 200 ml di acqua, misurando la quantità di idrogeno espirato ogni 20 min per almeno tre ore. Breath test per Helicobacter Pylori (Urea breath test:ubt) L Helicobacter pylori è un batterio gram negativo spiraliforme che colonizza la mucosa gastrica potendo causare gastrite cronica e ulcera gastro-duodenale. E anche considerato un fattore di rischio per lo sviluppo del tumore gastrico e del linfoma ga strico. L urea breath test sfrutta la capacità del batterio di scindere l urea. Somministrando una soluzione contenente urea marcata con un isotopo del carbonio (C13) questa viene scissa dall ureasi nello stomaco con conseguente produzione di CO2 marcata che si ritrova dopo mezz ora nell espirato. Disturbi Gastrointestinali Funzionali (FGID). Sono un gruppo di sindromi dell apparato gastroenterico che generano sintomi fastidiosi (diarrea, stitichezza, gonfiore o fastidio addominale, nausea) che incidono in maniera rilevante sulla qualità della vita e per i quali non si identifica una causa specifica strutturale, ma solo un malfunzionamento dei meccanismi che regolano il normale funzionamento dell intestino. Di fatto almeno un individuo su quattro è affetto da sintomi importanti ascrivibili ai FGID, i più frequenti dei quali sono: la Sindrome dell Intestino Irritabile, la Dispepsia Funzionale, il Gonfiore Addominale Cronico, la Sindrome da Overgrowth Batterico Intestinale, la Stipsi Cronica. Queste sindromi vanno diagnosticate distinguendole da altre patologie organiche più gravi come quelle tumorali o da altre patologie organiche quali insufficienza pancreatica, malassorbimento intestinale, celiachia, parassitosi intestinale, malattie infiammatorie intestinali (IBD), allergie e intolleranze alimentari specifiche. Tale diagnostica differenziale più accurata si realizza con più difficoltà nella pratica clinica corrente per la scarsa diffusione nel territorio di strumenti diagnostici che non siano la semplice anche se essenziale Endoscopia Digestiva. Un approccio esclusivamente endoscopico può essere insufficiente nelle FGID mentre una diagnostica più articolata può essere un elemento cruciale per un trattamento terapeutico specifico che riesca efficacemente a migliorare la qualità della vita del paziente che spesso rischia di trascinare tali sintomi per anni con gravi conseguenze sulla attività professionale, nonché su molti e non trascurabili aspetti della propria vita privata. Il servizio è stato pensato, anche seguendo l invito della Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva (SIGE) a creare centri di gastroenterologia territoriali intermedi tra cure primarie e secondo livello di cure, per rendere fruibili sul territorio competenze specifiche sui Disturbi Gastrointestinali Funzionali e una serie di esami diagnostici complementari a quelli usuali, semplici e di costo limitato. In questa ottica vengono eseguiti: - Visita gastroenterologica - Colonscopia - Esofagogastroduodenoscopia - Ecografia addominale - Breath test al lattulosio (per overgrowth batterico intestinale) - Breath test al Lattosio (per intolleranza a latte e latticini) - C13 Urea Breath test per l Helicobacter Pylori - Consulenza psicologica - Consulenza nutrizionale Palloncino Obalon per la perdita di peso Il trattamento è efficace per tre mesi; il palloncino è contenuto in una capsula ingeribile e pertanto consente una applicazione semplice, senza necessità di sedazione. Un sottile catetere collegato al palloncino facilita il gonfiamento e il posizionamento che richiede circa 10 minuti, permettendo poi al paziente di proseguire normalmente la propria giornata. Per rimuovere il palloncino tramite gastroscopio sono necessari circa 5 minuti. Il trattamento, come dimostrato dai dati clinici, è ben tollerato. Il palloncino gastrico Obalon è indicato per uso temporaneo per la perdita di peso in adulti sovrappeso e obesi a partire da un indice di massa corporeo (IMC) di 27 e che non hanno ottenuto risultati in un programma precedente per il controllo del peso corporeo. Il palloncino Obalon va utilizzato in combinazione con un programma che preveda un adeguato trattamento dietetico e modifiche dello stile di vita.

10 10 febbraio 2015 centro diagnosi e cura cefalee ospedali privati Villa Serena Villa Igea Combattere la cefalea ed evitare che diventi cronica si puo. A Villa Igea inaugurato il Centro per la diagnosi e cura delle Cefalee. Un importante punto di riferimento per il territorio e la Romagna. Il 13 Dicembre 2014 a Villa Igea è stato inaugurato il Centro dedicato alla diagnosi e cura delle cefalee, con l obiettivo di offrire un servizio per l inquadramento diagnostico della cefalea e la successiva impostazione del percorso terapeutico più adeguato. In occasione dell apertura del Centro è stato organizzato un convegno dal titolo Approccio multidisciplinare al trattamento delle Cefalee che ha visto una buona partecipazione di medici ed addetti al settore (infermieri, fisioterapisti etc..) Al convegno hanno partecipato, in qualità di relatori, il professor Luigi Alberto Pini, direttore del Centro Cefalee di Modena, uno dei maggiori esperti in Italia di cefalee, e gli specialisti che costituiscono il team di riferimento del Centro Diagnosi e Cura Cefalee di Villa Igea: la dott.ssa Annalisa Bazzocchi, specialista in Farmacologia Medica esperta in cefalee e responsabile del Centro, il dott. Gianluca Cesa, psicoterapeuta, la dott.ssa Nadya Busin, responsabile Servizio fisioterapia-riabilitazione-idrochinesi, la dott.ssa Irene del Gobbo, psichiatra. Scopo del convegno è stato quello di analizzare le diverse condizioni che possono trasformare una cefalea primaria da episodica a cronica (cefalea presente tutti i giorni o quasi) la quale richiede, per complessità, un trattamento più articolato della sola terapia farmacologica. La dott.ssa Annalisa Bazzocchi ha individuato i diversi fattori che possono portare alla cronicizzazione di un mal di testa, ed i meccanismi che vi sottendono. Tra i più importanti il focus è stato posto su depressione, stress psicologico, tensioni psicologiche e muscolari e l uso regolare ed eccessivo di farmaci analgesici. I disturbi dell umore, come ha evidenziato la dott.ssa Del Gobbo, rappresentano una condizione frequentemente associata alla cefalea cronica, con una relazione bidirezionale tra i due; i due disturbi infatti condividono in parte gli stessi meccanismi neurobiologici. Nella valutazione di un paziente con cefalea cronica risulta pertanto fondamentale indagare la compresenza di eventuali disturbi dell umore (ansia,depressione), la quale richiede necessariamente la collaborazione di figure complementari come lo psichiatra e lo psicoterapeuta per l ottimizzazione della terapia da un lato e l individuazione, attraverso colloqui psicologici individuali, delle situazioni conflittuali che possono essere alla base del mantenimento della cronicizzazione. In molti pazienti con cefalea cronica, ed in particolare quelli con una spiccata componente tensiva, è frequentemente presente una componente muscolare, una contrattura cronica dei muscoli delle spalle del collo e di quelli pericranici, che possono derivare da tensioni psichiche, molto frequentemente, ma anche da disturbi posturali. La dott.ssa Nadia Busyn, ha messo in luce le ,6 6,7 varie tecniche fisioterapiche, strettamente individuali e calibrate sul paziente, che possono aiutare a sciogliere queste tensioni muscolari, evidenziando soprattutto che nel corso del trattamento il paziente diventa il responsabile del proprio trattamento, imparando tecniche di rilassamento esercizi da svolgere in completa autonomia. Scopo del convegno è stato quindi quello di spiegare la complessità del paziente con cefalea cronica, cui ha contribuito grazie alla sua esperienza il Prof. Luigi Alberto Pini, e la necessità di un trattamento multi-disciplinare, multi-professionale integrato, che rappresenta la caratteristica peculiare del Centro. DEPRESSIONE La comorbidità giunge fino all 80% ANSIA La comorbidità giunge fino all 70% Prevalenza dei disturbi psichiatrici in pazienti affetti da emicrania 5,6 5,6 DISTIMIA FOBIA SOCIALE DAP DOC DEPRESSIONE MAGGIORE GAD FOBIA SPECIFICA PTSD 2 DISORDINI 4.5 2,2 19,1

11 11 Un nuovo servizio a Villa Igea: dermatologia e venerologia anche pediatrica. Presentazione della dottoressa Federica Giacomini, specialista presso Villa Igea da gennaio La dermatologia e venereologia è quella specialità medica che si occupa di tutte le patologie della pelle, delle mucose e degli annessi cutanei (capelli, unghie, ghiandole sebacee e sudoripare) oltre che delle malattie veneree cioè a trasmissione sessuale (sifilide, gonorrea, herpes simplex genitale, condilomi acuminati, ecc). La dottoressa ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia e la specializzazione in dermatologia e venereologia presso l Universita di Bologna, con il massimo dei voti. Dopo la specializzazione ha conseguito un dottorato di ricerca in scienze dermatologiche approfondendo in particolar modo gli aspetti della dermatologia pediatrica. Durante gli anni del dottorato ha svolto attività clinica e di ricerca scientifica presso l ambulatorio di dermatologia pediatrica della Clinica Dermatologica S.Orsola-Malpighi di Bologna, potendo acquisire maggiori competenze nella diagnosi e nel trattamento delle patologie cutanee in età pediatrica. E coautrice di diverse pubblicazioni scientifiche sia internazionali che nazionali prevalentemente in ambito dermatologico pediatrico. La pelle del neonato e del bambino rappresenta spesso una sfida diagnostica e terapeutica sia per il dermatologo che per il pediatra; le manifestazioni cliniche delle malattie dermatologiche che compaiono nei primi mesi ed anni di vita sono spesso diverse da quelle osservate quando le stesse patologie si manifestano nell adulto, inoltre, esistono tutta una serie di patologie cutanee specifiche per que- sta età che non si riscontrano nell adulto. Nel neonato (prime quattro settimane di vita) si osservano ad esempio alterazioni della pelle spesso transitorie e di natura benigna che sono tipiche di quest epoca di vita; altre patologie invece possono già manifestarsi precocemente e coglierne i primi segni può essere molto importante per una diagnosi precoce e corretta. Il dermatologo è spesso il primo specialista che riconosce i segni e contribuisce a far diagnosi di patologie complesse che possono coinvolgere più organi e tessuti come le sindromi malformative congenite ed alcune malattie ereditarie. Esistono una serie di malattie che si manifestano inizialmente solo con alterazioni della pelle e che solo successivamente, a volte dopo anni, si presentano in altri organi. La dottoressa ha svolto la sua attività clinica sia presso ospedali pubblici che strutture private occupandosi di patologie dermatologiche sia dell adulto che del bambino, patologie dei capelli e delle unghie, visite nevi (o nei ) in epiluminescenza digitalizzata e di dermochirurgia. L epiluminescenza è una tecnica diagnostica non invasiva che utilizzata in maniera complementare all esame clinico, ha notevolmente aumentato negli anni l accuratezza diagnostica nei confronti dei melanomi in fase iniziale oltre che della maggior parte dei tumori epiteliali e di numerose patologie infiammatorie della pelle e delle malattie del capello. Essa si avvale di uno strumento chiamato dermatoscopio, che puo essere sia manuale che digitale, che consente di osservare i nevi ed in generale tutte le neoformazioni cutanee a maggior ingrandimento e permette di riconoscerne caratteristiche peculiari (pattern dermoscopici) non visibili ad occhio nudo. Presso Villa Igea la dottoressa esegue: visite specialistiche per patologie della pelle e delle mucose visite specialistiche per patologie dei capelli e delle unghie visite nevi con dermatoscopio manuale crioterapia ( verruche, cheratosi sebor roiche, cheratosi attiniche, ecc) piccoli interventi di chirurgia ambulato riale (asportazione nevi, tumori cuta nei, piccole cisti, ecc)

12 12 febbraio 2015 Malattia venosa cronica dalle semplici varici alle complicanze trombotiche. Ne parla il Dott. Fausto Campana che entra a far parte della squadra di professionisti della clinica Villa Igea di Forlì Un terzo della popolazione adulta presenta disturbi venosi che si possono manifestare con la semplice presenza di teleangectasie (più comunemente chiamate capillari) e varici fino a quadri molto più importanti come edemi (gonfiori degli arti inferiori), ulcere venose e complicanze trombotiche del sistema venoso profondo e/o superficiale. In Italia si stima che siano affetti da tali patologie il 33% delle donne e il 20% degli uomini. Le cause e i fattori di rischio di tali patologie sono rappresentati dalla predisposizione familiare, che comporta una debolezza congenita delle vene, dal sovrappeso e dall obesità, dalla sedentarietà e da determinati lavori che richiedono la posizione in piedi prolungata magari vicino a fonti di calore (parrucchieri, commessi, cuochi, fornai, ecc. ), l immobilità a letto prolungata per interventi chirurgici o ricoveri ospedalieri, fattori ormonali come la gravidanza e l uso di contraccettivi orali. I sintomi possono essere: un senso di pesantezza e stanchezza agli arti inferiori con peggioramento serotino e durante il periodo estivo, bruciori e prurito, veri e propri dolori diffusi, gonfiori alle caviglie e alle gambe con crampi notturni. Tutti questi disturbi possono portare ad alterazioni della qualità della vita con difficoltà a camminare e salire le scale, disturbi di carattere psicologico come una certa riluttanza a uscire di casa per le conseguenze estetiche della malattia, difficoltà nello svolgere le comuni attività sociali e avere un buon riposo notturno per l irrequietezza delle gambe. I primi segni della malattia, come ricordavo prima, sono rappresentati dalla comparsa dei capillari e delle vene varicose (le vene bluastre, dilatate e tortuose delle gambe). Negli stadi più avanzati compaiono gonfiori alle caviglie e alle gambe, alterazioni trofiche della cute che diventa lucida, arrossata con dermatiti, eczemi fino alla comparsa delle ulcere venose (ferite croniche della cute con difficoltà alla guarigione). Le complicanze più importanti sono rappresentate dalla trombosi venosa profonda, superficiale e dall embolia polmonare. Che cosa occorre fare alla comparsa di questi sintomi? In primo luogo è necessario informare il proprio medico curante ed eseguire una visita specialistica angiologica-flebologica. Per una corretta diagnosi è importante sottoporsi a un esame strumentale ripetibile e indolore chiamato ECOCOLORDOPPLER DE- GLI ARTI INFERIORI. Con questo esame si può valutare la morfologia e la funzione del circolo venoso, e ottenere dati importanti per fornire al paziente il miglior trattamento delle vene varicose; in più si possono escludere le complicanze trombotiche venose profonde e superficiali. Dott. Campana ci può dire cosa s intende per trombosi? La trombosi venosa è l ostruzione di un vaso venoso da parte di un coagulo che può interessare sia il circolo venoso profondo sia quello superficiale. La trombosi venosa profonda è una patologia seria, pericolosa, che colpisce circa due pazienti ogni 1000 abitanti/anno e che richiede un trattamento precoce di tipo anticoagulante con eparine a basso peso molecolare, con anticoagulanti orali come il coumadin o con i nuovi anticoagulanti orali. Può essere idiopatica, quando insorge a ciel sereno senza una causa apparente, ma anche secondaria a interventi chirurgici, ad allettamenti ospedalieri, a patologie oncologiche, alla gravidanza ed all uso di contraccettivi orali. Esistono delle persone che hanno una predisposizione genetica a sviluppare le trombosi venose: questi pazienti sono definiti soggetti trombofilici. Che cosa sono i nuovi anticoagulanti? Sono nuovi farmaci per la terapia della trombosi venosa profonda, che rispetto al coumadin sono somministrati, sempre per via orale, ma a dosaggio fisso, hanno una breve emivita, non richiedono il monitoraggio di laboratorio, cioè non è necessario fare esami del sangue periodici per verificare l efficacia del trattamento ed hanno limitate od assenti interazioni con i farmaci e/o con il cibo. Sono generalmente somministrati direttamente, come primo e singolo approccio nella terapia della trombosi venosa senza essere preceduti dalla somministrazione di eparina. La trombosi venosa superficiale necessità di trattamento? La trombosi venosa superficiale è dovuta alla formazione di un coagulo nelle vene superficiali del sistema venoso (vene meno importanti, dove passa solo il 6-7% del sangue di ritorno al cuore) ed è ovviamente meno grave della trombosi venosa profonda ma necessita sempre di una diagnosi precoce e di un trattamento con eparina a basso peso molecolare perché nel 13-17% dei casi può estendersi al sistema venoso profondo e causare un embolia polmonare.

13 13 s inserisce, all interno della vena, la sonda della radiofrequenza, che irradia energia termica fino a determinarne la chiusura della vena per tutta la sua lunghezza. E una procedura che si effettua in anestesia locale ed il paziente, dopo il trattamento e dopo aver indossato una calza elastica compressiva, torna a casa e può riprendere rapidamente le normali attività lavorative. In conclusione? I disturbi venosi cronici sono molto importanti e diffusi nella popolazione. A disposizione del flebologo ci sono innumerevoli strumenti terapeutici per un trattamento ottimale del paziente affetto da malattie delle vene. Sono molto felice che mi sia stata data la possibilità dai dirigenti di Villa Igea-Villa Serena di occuparmi di tali patologie e di poter agire come un sarto : cioè avere l opportunità di confezionare ad ogni paziente un abito personalizzato. Dott. Campana passiamo alle varici: quali sono le armi a disposizione dello specialista flebologo nel trattamento delle vene varicose? Le varici e l insufficienza venosa sono trattate sia con farmaci (principalmente estratti vegetali come il meliloto, la rutina, il ginko biloba, gli anticianosidi del mirtillo, l ippocastano, l hamamelis e la diosmina) con la terapia compressiva (uso di calze elastiche) e con la scleroterapia (iniezione di un farmaco all interno del vaso venoso capace di ridurne il calibro fino a farlo scomparire usata sia per la terapia dei capillari e, grazie all ausilio dell ecocolordoppler, delle vene safene). Molto importanti sono le tecniche chirurgiche: la chirurgia tradizionale, come lo stripping safenico, la chirurgia emodinamica, come lo CHIVA e le terapie chirurgiche endovascolari (come il laser, la termoablazione con radiofrequenza e il laser senza anestesia. he cosa sono queste tecniche chirurgiche endovascolari? Nei paesi anglosassoni e principalmente negli Stati Uniti d America il 95% delle vene varicose è trattato con queste tecniche minimamente invasive che non richiedono un periodo prolungato di recupero post-operatorio: infatti, dopo l intervento il paziente è rapidamente domiciliato e può riprendere precocemente le normali attività lavorative e di vita quotidiana. A Villa Igea i pazienti, con vene varicose, possono essere curati con questi moderni interventi endovascolari come l ablazione termica con radiofrequenza metodo Venefit ed il Laser. Che cosa è l ablazione termica della vena grande e piccola safena con radiofrequenza? E un trattamento innovativo e poco invasivo. Con l aiuto della visualizzazione ecografica Il dott. F.Campana si è laureato in Medicina e Chirurgia c/o l Università degli Studi di Bologna e si è specializzato in Chirurgia d Urgenza con formazione vascolare c/o l Università degli Studi di Verona. Si è perfezionato in flebologia di base, flebologia clinica, flebologia sperimentale ed in flebologia chirurgica emodinamica c/o l Università degli Studi di Perugia. Ha lavorato c/o l ospedale Bufalini di Cesena nel Servizio di Medicina Vascolare dove era responsabile dell ambulatorio angio-flebologico per il trattamento ed il follow-up delle trombosi venose e dove si occupava di flebochirurgia. Attualmente è un libero professionista e lavora presso la clinica convenzionata Villa Igea di Forlì dove presta attività di diagnostica vascolare, di diagnosi e trattamento del tromboembolismo venoso e di chirurgia di tipo endovascolare della malattia varicosa.

14 IN UNA NUOVA RETE, PER UN NUOVO MODO DI FARE SANITÀ. Villa Serena e Villa Igea, con la formula Contratto Amico, aderiscono a CODICE BIANCO ampliando la loro offerta e la loro professionalità grazie alla collaborazione con tante strutture del territorio. CODICE BIANCO è una rete di strutture e servizi sanitari presente in Romagna caratterizzata da una modalità nuova e innovativa di concepire la salute e le persone. qualità e professionalità dei servizi codice bianco creazione di percorsi terapeutici prestazioni diagnostiche prenotabili da qualsiasi struttura riduzione dei tempi per visite e prestazioni diagnostiche Codice Bianco ORO Se si accede a questa modalità, per visite specialistiche, indagini di diagnostica strumentale, interventi chirurgici, è possibile scegliere uno specifico medico o una specifica equipe di operatori sanitari alle tariffe da loro stabilite. visite specialistiche e di controllo al costo del ticket facilità di informazioni e di accesso vicinanza territoriale ai pazienti Codice Bianco - Chirurgia Ambulatoriale Alcune strutture del network sono autorizzate per eseguire procedure chirurgiche con livelli di efficacia e di sicurezza adeguati, in un contesto ambulatoriale. Senza tempi di attesa e a tariffe come da nomenclatore regionale per gli interventi in DH. Codice Bianco Percorsi Il nostro obiettivo è la presa in carico totale della persona: dalla diagnosi alla terapia, dalla prevenzione alla riabilitazione. Si è seguiti da uno staff multidisciplinare che si avvale dei protocolli clinico-scientifici più avanzati e lavora in rete con strutture ambulatoriali e ospedaliere. CONTRATTO AMICO Prenotazione diretta Villa Igea spa - Viale A. Gramsci 42, Forlì Villa Serena spa - Via del Camaldolino 8, Forlì

15 15 Fecondazione eterologa e prime gravidanze a Villa Serena. A Forli i primi trattamenti di fecondazione assistita eterologa hanno già dato ottimi risultati. Più assistenza alla donna e minori disagi per la coppia non fertile senza faticosi e costosi viaggi all estero Come preannunciato un paio di mesi fa al centro PMA di Villa Serena sono stati da poco eseguiti i primi trattamenti di fecondazione eterologa sia femminile (donazione di ovociti) che maschile (donazione di spermatozoi) che si affiancano ai trattamenti di fecondazione omologa che già da qualche anno il centro di eccellenza di Forlì attua per coppie provenienti da tutta Italia. I risultati di laboratorio sono stati ottimi sia dal punto di vista delle percentuali di fertilizzazione che dello sviluppo embrionale e possiamo già contare i primi risultati positivi in termini di gravidanza. Per la fecondazione eterologa femminile, l età delle donne trattate variava dai 40 ai 43 anni. La decisione al trattamento è stata, in tutte le coppie, per una scarsa qualità degli ovociti in precedenti cicli di procreazione medicalmente assistita. Si tratta di coppie con una storia di più di cinque trattamenti di fecondazione omologa (con i propri gameti) senza gravidanza. Attualmente non è possibile reperire ovociti da donatrici in Italia, e come previsto dalle linee guida della legge, è stato possibile effettuare i trattamenti attraverso la collaborazione con una banca europea spagnola. La fecondazione eterologa femminile è stata effettuata inseminando gli ovociti congelati di donatrice con gli spermatozoi del marito. Anche per la fecondazione eterologa maschile, il centro si è avvalso della collaborazione con la stessa banca. In questo caso la causa del trattamento maschile è stata l azoospermia cioè assenza assoluta di spermatozoi. In presenza di solo azoospermia, con apparato genitale femminile indenne come in queste situazioni, il liquido seminale della banca è stato utilizzato per l inseminazione intrauterina. In due delle diverse coppie trattate è stato necessario effettuare invece una fertilizzazione in vitro, cioè in esterno, con il prelievo degli ovociti e il successivo trasferimento in utero degli embrioni ottenuti. L obiettivo ora del centro PMA di Villa Serena è di organizzare una propria banca per ovociti e spermatozoi, ma i tempi di realizzazione si prospettano lunghi e si presume che per i prossimi trattamenti (già numerose sono le coppie prenotate in attesa dell intervento) si dovrà ricorrere di nuovo alla collaborazione della banca europea. La scelta del Centro di procreazione Assistita di Forlì è di promuovere la donazione di eventuali ovociti in eccesso da parte di donne che già si sottopongono al trattamento per problemi di sterilità, contribuendo volontariamente alla creazione di una banca italiana a Forlì

16 Non perdere il controllo della tua salute Affidati a CHECKUP AMICO e ai PERCORSI SALUTE 4 tipologie di check up calibrate sull età. Qualità e accuratezza degli esami, tutti in un solo giorno, alle tariffe Contratto Amico. CHECKUP YOUNG - ETÀ <40 ANNI CHECK UP TEST - ETA 40/50 ANNI CHECK UP POWER - ETA 50/70 ANNI CHECK UP SENIOR - ETÀ >70 ANNI 7 percorsi personalizzati di diagnosi e cura CARDIO-VASCOLARE SCREENING COGNITIVO GASTRO-ENTEROLOGICO MAL DI SCHIENA OSTEOPOROSI MAL DI TESTA RIABILITAZIONE MOTORIO-NUTRIZIONALE informazioni e prenotazioni: tel CONTRATTO AMICO Villa Igea spa, Viale A. Gramsci, Forlì - tel Villa Serena spa, Via del Camaldolino, Forlì - tel fax

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Continenza urinaria e incontinenza urinaria La continenza urinaria è la capacità di posporre l atto minzionale

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C.

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C. Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI T.A.C o meglio T.C. Gentili Pazienti in modo molto semplice vogliamo fornirvi alcune informazioni utili per

Dettagli

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità

Uno più uno fa tre. Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità Uno più uno fa tre di Informazione assistita per proteggere e curare la fertilità La formula della fertilità Esiste una stretta relazione tra fertilità e stili di vita: individui perfettamente sani dal

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori,

dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30 e i 60 anni, con una leggera prevalenza nelle donne, dove è spesso localizzato agli arti inferiori, melanoma Il melanoma è il tumore che nasce dai melanociti, cellule responsabili della colorazione della pelle e che si trovano nello strato più profondo 2 dell epidermide. Compare soprattutto tra i 30

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio.

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

PICC e Midline. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia PICC e Midline Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa sono i cateteri PICC e Midline Pag. 3 Per quale terapia sono indicati Pag. 4 Quando posizionare un catetere PICC o Midline

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org

SCHEDE INFORMATIVE SUI POLMONI www.european-lung-foundation.org Lo scopo di questa scheda informativa è illustrare alle persone affette da broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e ai loro amici e familiari il modo migliore per poter vivere una vita normale con

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli