Problemi di Fisica La Cinematica Moti unidimensionali Moti nel piano 1. Moti unidimensionali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.scuolainweb.altervista.org Problemi di Fisica La Cinematica Moti unidimensionali Moti nel piano 1. Moti unidimensionali"

Transcript

1 Problemi di Fisic Moti unidimensionli Moti nel pino. Moti unidimensionli Problem N. Rppresentre grficmente le seguenti leggi del moto rettilineo uniforme e commentrle: ) S 0 -t ) S 5t 3) S t 4) S 5 + 4t Procedur: il grfico dell legge del moto rettilineo uniforme è un rett, e per disegnrl bbimo bisogno di due punti che vengono così individuti: un punto è dto dll posizione inizile S 0, che è situto sull sse delle S in qunto rppresent l intersezione dell rett con l sse stesso, l ltro punto si individu ssegnndo rbitrrimente ll vribile tempo t un vlore positivo che v sostituito nell legge del moto per ricvre l vribile S. S 0 t t ;S 0 6 I due punti sono: (0; 0) B (; 6) S 5t t 3;S I due punti sono: (0 ; 0) B (3; 5) S 0 + 3t t 4;S I due punti sono: (0 ; -0) B (4; -8) S 5 + 4t t ;S I due punti sono: (0 ; 5) B (; 9)

2 S 0 t Si trtt di un punto mterile che si muove di moto rettilineo uniforme: prte dll posizione inizile di 0 m e percorre l triettori verso sinistr (ll indietro rispetto l punto di prtenz) con l velocità costnte di m/s S 5t Si trtt di un punto mterile che si muove di moto rettilineo uniforme: prte dll origine del sistem di riferimento e percorre l triettori verso destr (in vnti rispetto l punto di prtenz) con l velocità costnte di 5 m/s S 0 + 3t Si trtt di un punto mterile che si muove di moto rettilineo uniforme: prte dll posizione inizile di -0 m (ll sinistr dell origine del sistem di riferimento) e percorre l triettori verso destr (in vnti rispetto l punto di prtenz) con l velocità costnte di 3 m/s S 5 + 4t Si trtt di un punto mterile che si muove di moto rettilineo uniforme: prte dll posizione inizile di 5 m e percorre l triettori verso destr (in vnti rispetto l punto di prtenz) con l velocità costnte di 4 m/s

3 Problem N. nn e Luci, che bitno 5 km di distnz, decidono di incontrrsi. nn prte lle 6 h 8 m con l su biciclett ll velocità di 0 km/h; Luci prte lle 6 h 4 m e tiene un velocità di 5 km/h. che or s incontrno e in qule posizione? t t P B x L-x Indichimo con: P x il punto nel qule e B si incontrno Ovvimente, poiché il problem chiede di determinre l or di incontro, il tempo impiegto d e B per rggiungere il punto P è lo stesso, solo che bisogn tener presente che B prte con 6 minuti di ritrdo: ) t x ) L x t 0, B + x L x x 5 x t t B + 0, + 0, 5x 60 4x + 0 9x 70 x 7,8km 0 5 notre: le velocità sono espresse in km/h, le distnze in km per cui i 6 minuti di ritrdo vnno trsformti in ore (6 m 6/60 0, h ). Per trovre l or d incontro, possimo utilizzre indifferentemente l ) o l ): x 7,8 t 0, 39 0 h Trsformndo le ore in minuti: 0, m, ottenimo che: t incontro 6 h 8 m + 3 m 6 h 4 m

4 Problem N. 3 Nel grfico seguente (line blu) è mostrt l legge orri del moto di un punto mterile. Clcolre l velocità dell oggetto nei vri intervlli di tempo e l velocità medi ( pendenz line ross) su tutt l durt del moto. S (km) B C D E O, 3, 4,3 4,9 t (h) L velocità verrà clcolt ttrverso l su definizione: S S t t Finle Finle S t Inizile Inizile 0 Trtto O O 6,7km / h 4,6m / s Il punto mterile si muove in vnti con, cost 40 0 Trtto B B 5km / h 6,9m / s Il punto mterile si muove in vnti con, cost Trtto BC BC 0 Il punto mterile è fermo Trtto CD CD 5, 8km / h, 6m / s 4, 3 3, Il punto mterile torn indietro con cost Trtto DE DE 8,3km / h 7,9m / s Il punto mterile si muove in vnti 4,9 4,3 cost L velocità medi è quell velocità costnte (pendenz line blu) che il punto mterile dovrebbe tenere per percorrere il trtto S 50 km nel tempo t 4,9 h : S 50 medi 0,km / h t 4,9,8m / s

5 Problem N. 4 Un utomobile viggi per un certo tempo T ll velocità di 40 km/h e poi per lo stesso tempo ll velocità di 80 km/h. Trovre l velocità medi. nlizzimo il problem prim grficmente, riportndo sugli ssi crtesini le due velocità (40 km/h line blu; 80 km/h) e quindi quell medi (line verde): Spzio S 40 km/h S T T Tempo 80 km/h M 60 km/h L velocità medi si ottiene dll su definizione, tenendo presente che in ogni T lo spzio percorso è diverso : S T + t T + T T T/ ( + ) T/ M 60km / h Problem N. 5 Un utomobile viggi per un certo tempo T ll velocità di 40 km/h, percorrendo un cmmino S, e poi per lo stesso trgitto S ll velocità di 80 km/h. Trovre l velocità medi. nlizzimo il problem prim grficmente, riportndo sugli ssi crtesini le due velocità (40 km/h line blu; 80 km/h) e quindi quell medi (line verde): Spzio S 40 km/h S 80 km/h M 53.3 km/h T T Tempo

6 L velocità medi si ottiene dll su definizione, tenendo presente che in T e T l utomobile percorre lo stesso trgitto S : S t S + S S S + S/ S/ M 53.3km / h Problem N. 6 Un utomobile, durnte un frent uniforme, pss in un minuto dll velocità di 40 km/h quell di 8 km/h. Trovre il vlore dell ccelerzione e dello spzio percorso L mcchin pssndo d un velocità inizile di 40 km/h quell finle di 8 km/h, subisce un decelerzione dt d: t F t I ,055m / s 60 notre: 40 km/h. m/s 8 km/h 7.8 m/s minuto 60 secondi il vlore negtivo dell ccelerzione st d indicre che l mcchin deceler Poiché l decelerzione vviene in modo costnte, si trtt di un moto uniformemente ccelerto descritto dll seguente legge del moto: S 0 t + t. 60 0, m Problem N. 7 Un treno si muove tr due stzioni, poste,5 km di distnz. Percorre l prim metà del trgitto di moto uniformemente ccelerto e l second di moto uniformemente ritrdto. Dt l velocità mssim di 50 km/h, clcolre il vlore dell ccelerzione e il tempo totle di percorrenz. Bisogn risolvere un sistem di due equzioni formte dlle leggi del moto e dell velocità, che mmetterà come soluzione l ccelerzione ed il tempo totle di percorrenz T, tenendo presente che il tempo dell fse di ccelerzione è lo stesso di quello dell fse di decelerzione, così come i due trgitti: S Mx T T T 750 T 3,9

7 pplichimo il metodo di sostituzione, ricvndo T dll second equzione e sostituendol nell prim equzione: T T 7.8 T T / / s 0,3 0,3m / s Problem N. 8 Un utomobile viggi 0 km/h (33.3 m/s). isto un ostcolo, il conducente riesce fermrsi in 0 m. Qul è l ccelerzione e qunto tempo impieg? Tenendo presente che l mcchin deceler, quindi l ccelerzione è negtiv, e che l velocità finle è null, perché dopo 0 m l mcchin si ferm, le leggi d pplicre sono le seguenti: Ricvimo T dll second equzione: () S I T T () F I T (3) T I e sostituimol nell prim, ottenimo un equzione nell sol incognit : S I I / I I I / I I l cui soluzione è: I 33.3 S I I S I S 0 questo punto, utilizzndo l (3), clcolimo il tempo di rresto: 33.3 T s 5.04m / s

8 Problem N. 9 Un utomobile viggi 0 km/h (33.3 m/s). isto un ostcolo, il conducente riesce fermrsi in 0 m. Qul è l ccelerzione e qunto tempo impieg? Tenendo presente che l mcchin deceler, quindi l ccelerzione è negtiv, e che l velocità finle è null, perché dopo 0 m l mcchin si ferm, le leggi d pplicre sono le seguenti: () S I T T () F I T Ricvimo T dll second equzione: (3) T I e sostituimol nell prim, ottenimo un equzione nell sol incognit : S I I / I I I / I I l cui soluzione è: I 33.3 S I I S I S 0 questo punto, utilizzndo l (3), clcolimo il tempo di rresto: 5.04m / s 33.3 T s Problem N. 0 Un pll viene lncit d terr verso l lto con un velocità inizile i m/s.. Qunto tempo impieg rggiungere il punto più lto dell triettori?. Qunto vle l ltezz mssim rggiunt? 3. Dopo qunto tempo ricde terr? 4. Con che velocità tocc terr?. Poiché si trtt del moto di un grve, l legge d pplicre è l seguente: g F t I g t I t g I.s 9.8

9 NOTRE: Nel punto più lto rggiunto l pll si ferm, quindi Finle 0 Nel moto verso l lto l forz di grvit, quindi g, gisce nel verso opposto, per cui l g è negtiv. Per clcolre l mssim ltezz rggiunt, pplichimo l legge del moto di un grve: S I t g t m 3. Il tempo di cdut è ugule quello di slit (perché???) 4. Per clcolre l velocità con l qule l pll tocc terr, bst pplicre l stess legge l punto., tenendo presente che in questo cso l velocità inizile è null e l g è positiv: NOTRE: F g t 9.8. m / s L velocità finle coincide con quell inizile (perché???). Problem N. Un uomo lnci un ssso dl tetto di un plzzo verso l lto, con un velocità di.5m/s. Il ssso rggiunge il suolo dopo 4.5 s. Si clcoli:. L ltezz del plzzo. L mssim ltezz rggiunt dl ssso rispetto terr 3. L velocità con cui il ssso tocc il suolo Y S I y X h

10 Per clcolre lo spzio S percorso nell fse di slit, dobbimo prim clcolre il tempo impiegto per percorrerlo, tenendo presente che l velocità rggiunt nel punto più lto è null e che l g in quest fse è negtiv: F g T slit I g T I slit T slit g I.5.5s 9.8 quindi: S I Tslit g Tslit m questo punto simo in grdo di clcolre l mssim ltezz rggiunt dl ssso rispetto terr: y g Tcdut m dove: Tcdut Ttotle Tslit 4.5,5 3s Pertnto l ltezz del plzzo srà: h y S m In conclusione, l velocità di rrivo l suolo srà: F g Tcdut m / s Problem N. Due mcchin viggino di moto uniforme lungo due strde rettilinee formnti tr loro un ngolo retto. Clcolre qule distnz, in line d ri, si trovno dopo 0 minuti, supponendo che le mcchin sino prtire llo stesso istnte dll incrocio delle due strde con velocità, rispettivmente, di 90 km/h e 44 km/h. Schemtizzimo innnzitutto il problem: O B

11 ed osservimo che l mcchin B, essendo più veloce dell mcchin, in 0 minuti percorrerà un trtto più lungo, inftti: SO t 90 0,7 5,3km.t 44 0,7 4,5km dove: 0 minuti 0/600,7 ore SOB L distnz in line d ri tr le due mcchine non è ltro che l ipotenus B del tringolo rettngolo OB, che clcolimo con il teorem di Pitgor: B O + OB 5,3 + 4,5 8,9km Problem N. 3 Due tleti, e B, stnno fcendo un gr. prte 6 m dietro B correndo ll velocità di 9 m/s. Se B corre ll velocità di 8 m/s, clcolre dopo qunto tempo rggiungerà B e lo spzio percorso. Schemtizzimo il problem: B B C 6 m Punto nel qule rggiunge B Qundo rggiungerà B nel punto C, ovvimente le posizioni dei due punti srnno le stesse rispetto ll origine del sistem di riferimento, scelto in, per cui per clcolre il tempo del rggiungimento bst confrontre queste posizioni, tenendo presente che si trtt di un moto rettilineo uniforme : S S B t 6 + B S t S B t 6 + B t t B t 6 t ( B ) 6 6 t B 6 6s 9 8 Pertnto, lo spzio percorso d srà: S m

12 Problem N. 4 Un utomobilist st viggindo ll velocità di0 km/h ed il contchilometri segn 3640 km. d un certo istnte l utomobilist fren e qundo l mcchin è ferm, legge sul contchilometri 3644 km. Clcolre l decelerzione, suppost costnte ed il tempo di frent. Essendo un moto uniformemente decelerto, l legge del moto è: S Finle SInizile + Inizile t + t () Tenendo presente che ll fine dell frent l mcchin è ferm, ossi Finle 0, l ccelerzione srà: fin ini ini () t t per cui l () divent un equzione di grdo nell sol incognit tempo: 0 t/ / h t t 4 0 t 60t 60t 4 t 0,066 0, Il vlore dell decelerzione si ricv pplicndo l (): m 33,3m / s 40s 0,4m / s Problem N. 5 Un elettrone prte con velocità inizile di 5 cm/s muovendosi di moto rettilineo uniforme. Esso rggiunge un zon in cui è presente un ccelerzione costnte cm/s prodott d un cmpo elettrico fr due pistre come in figur. Supponendo che tle zon si lung d 30 cm, clcolre: qunto tempo impieg l elettrone rggiungere l second pistr; con qule velocità l rggiunge. i i F d

13 Le equzioni d utilizzre sono quelle del moto uniformemente ccelerto. Supponendo di fissre un sistem di riferimento con l origine degli ssi sull prim pistr, l legge orri del moto srà: x () 0 i t + t dove i è l velocità costnte con l qule l elettrone giunge sull prim pistr. Sostituendo i dti nell (), ottenimo un equzione di grdo nell incognit t: 0 ± ± 8,4 30 5t + t t + 0t 60 0 t t 4,s t 4,s dove per rgioni fisiche (un tempo negtivo non h senso) l soluzione negtiv viene scrtt. Per clcolre l velocità con l qule l elettrone rggiunge l second pistr, pplichimo l seguente legge orri dell velocità: v f v i + t 5 + 4, 9,cm / s Problem N. 6 Un elettrone prte con velocità inizile di 5 cm/s muovendosi di moto rettilineo uniforme. Esso rggiunge un zon in cui è presente un ccelerzione costnte -0,5 cm/s prodott d un cmpo elettrico fr due pistre come in figur. Clcolre: dopo qunto tempo l elettrone si ferm; il punto in cui si ferm; cos succede dopo che si è fermto. i i F 0 Punto in cui si ferm Le equzioni d utilizzre sono quelle del moto uniformemente ccelerto, tenendo presente che l ccelerzione è negtiv. Supponendo di fissre l origine del sistem di riferimento sull prim pistr, l legge orri dell velocità ci consente di trovre dopo qunto tempo l elettrone si ferm:

14 5 v f v i + t 0 5 0,5t t 0s 0,5 dove i è l velocità costnte con l qule l elettrone giunge sull prim pistr. pplicndo l legge orri del moto, troveremo il punto, rispetto ll origine, in cui si ferm l elettrone: x v i t + t 5 0 0,5 0 5cm L elettrone, nel punto in cui si ferm, srà sottoposto d un ccelerzione verso sinistr che lo porterà ripercorrere, con le stesse modlità, il percorso verso destr. dove i è l velocità costnte con l qule l elettrone giunge sull prim pistr. Problem N. 7 Un corpo prte, d un certo istnte e dll origine del sistem di riferimento, con velocità costnte m/s. Un secondo corpo prte sempre dll origine m dopo un tempo t 5 sec muovendosi di moto uniformemente ccelerto con 0, m/s e con velocità inizile null. Clcolre: dopo qunto tempo e dove i due corpi s incontrno; qul è l velocità del secondo corpo l momento dell incontro. Il primo corpo si muove di moto uniforme, per cui l distnz percors dopo il tempo t 5 s è dt d: d v t 5 0m Dopo il tempo t 5s il corpo continu muoversi di moto uniforme, mentre il corpo cominci il suo moto uniformemente ccelerto, per cui le leggi orrie del moto srnno: x d + v t x t Qundo i due corpi s incontrno, si trovernno nell stess posizione rispetto ll origine, per cui l condizione d imporre è l seguente: x x d + v t t dove sostituendo i vlori, osi ottiene un equzione di grdo nell incognit t: ± 4 + ±,4 0 + t 0, t 0,05t t 0 0 t t 44s t 4s 0, 0, dove per rgioni fisiche (un tempo negtivo non h senso) l soluzione negtiv viene scrtt. I due corpi s incontrno in: x m x L velocità con l qule il corpo incontr il corpo viene clcolt utilizzndo l legge orri dell velocità: v t 4,4m / s

15 . Moti nel Pino Problem N. Mentre un utomobile viggi velocità costnte M m/s un pll è lncit orizzontlmente dl finestrino perpendicolrmente ll direzione di moto dell mcchin con velocità p 5 m/s. Clcolre: l velocità dell pll, T, rispetto l suolo in modulo, direzione e verso in qule istnte toccherà terr, se il finestrino dell mcchin è h 80 cm dl suolo. α M P T L velocità dell pll rispetto l suolo è l risultnte dell somm vettorile tr M e P, cioè T, per cui il suo modulo e rgomento sono dti d: P M + P m / s tgα 0,4 α, 6 T M Dto che l pll viene lscit cdere con velocità inizile null, l istnte di tempo in cui tocc il suolo viene determinto dll equzione del moto lungo l sse di cdut (perpendicolre l pino dell figur), che è: h gt t h g 0,8 9,8 0,4s

16 Problem N. Un pilot vuole volre d un città d un ltr nord-est distnte 00 km. Se l velocità costnte dell ereo è 60 km/h ed il vento soffi verso sud-est con velocità costnte 00 km/h, clcolre: In qule direzione deve essere pilotto l ereo Qule srà l velocità T dell ereo rispetto terr Qunto tempo impiegherà l ereo rggiungere l second città. N C O α α 45 T E 45 B S Il pilot deve dirigere l ereo in modo che l su velocità effettiv, T, composizione vettorile di e di, risulti dirett verso l città desidert, ovvero inclint di 45 sull sse O-E. Dto che il tringolo BC è rettngolo in, deve essere: 00 senα senα 0, 385 α, 6 60 Il pilot deve perciò dirigere l ereo in un direzione che formi con O-E un ngolo pri : β α + 45, , 6 L velocità dell ereo rispetto terr srà: T km / h Tenendo conto che il moto dell ereo è rettilineo uniforme, il tempo impiegto srà: t S T 00 5h 40

17 Problem N. 3 Un uomo si trov sull riv di un fiume lrgo h km e vuole rggiungere un punto che si trov di fronte lui sull ltr riv. Egli può nuotre in un direzione inclint di un ngolo φ con l verticle in modo che per effetto dell corrente il suo moto risulti trsversle, oppure può ttrversre il fiume prtendo in direzione perpendicolre lle sponde e rggiungere piedi il punto B voluto cmminndo sull ltr riv. Spendo che l uomo può nuotre con velocità costnte N,5 km/h, può cmminre con velocità costnte P 4 km/h e che l velocità costnte dell corrente è C km/h, determinre: ) qule dei due trgitti è il più rpido B) l ngolo φ Rppresentimo il problem: Cso B Cso B P C h N ϕ eff h N eff α C C Cso Se l uomo vuole rggiungere l ltr spond nel punto B deve nuotre dirigendosi in un direzione inclint di un ngolo φ sull congiungente B in modo che componendo vettorilmente le velocità N e C, l velocità risultnte eff si dirett lungo B. Pertnto l ngolo φ srà dto d: C C Nsenϕ senϕ 0,80 ϕ 53,,5 N Il tempo impiegto rggiungere B si clcol spendo che il moto è rettilineo uniforme: h T 0,667h 40,0 min 40,s,5 eff dove: eff N C,5,5,5km / h

18 Cso Se l uomo si dirige verso il B l effetto dell corrente lo frà rrivre sull riv oppost in un punto C con velocità effettiv: per cui il tempo impiegto srà: eff N + C,5 + 0,5 3,km / h dove: C,8 T 0,4h 4 min 440s 3, eff h h C senα C,8km senα 0,78 con: N N,5 eff senα senα 0,78 α 5, 3 3, eff Or l uomo deve percorrere piedi il trtto CB e impiegherà un tempo pri : dove: ' CB 0,8 T 0,h m 70s 4 P CB C cos α,8 cos 5,3 0,8km Il tempo totle srà: ' T + T s In definitiv il secondo trgitto è più breve del primo.

19 Problem N. 4 Un rgzzo ttrvers nuoto un fiume lrgo L 500 m e ritorn indietro. Un secondo rgzzo nuot per un trtto S 500 m controcorrente e poi ritorn l punto di prtenz. Se l velocità dell corrente è costnte C 3 km/h e i due rgzzi nuotno con velocità costnte 5 km/h, clcolre i tempi d essi impiegti. Rppresentimo il problem dl punto di vist vettorile: Rgzzo Rgzzo L C C C S Il primo rgzzo si muoverà con un velocità effettiv che è l risultnte tr le velocità e C, il cui modulo e rgomento è dto d: tgα C + C ,67 α ,83km / h mentre il tempo d esso impiegto per compiere l intero trgitto è: L 0,5 T 0,h min 70s 5 Il secondo rgzzo, invece, percorrerà il trtto di ndt con velocità: e quello di ritorno con velocità: Il tempo totle impiegto srà: + C R C 5 3 8km / h km / h S S 0,5 0,5 T T + TB + + 0,3h 8,75 min 5s 8 R Problem N. 5

20 Un punto mterile si muove lungo un circonferenz di rggio 0 cm con frequenz di 5,0 Hz. Clcolre l velocità tngenzile ed il numero di giri compiuti in 0 s. R L velocità tngenzile l clcolimo ttrverso l su definizione: πrf π 0, 5,0 6,8m / s Dl concetto di frequenz (numero di giri compiuti in un secondo) ricvimo che il numero di giri compiuti in 0 s è dto d: N 0 f giri Problem N. 6 Supponendo che l Terr si muove intorno l Sole lungo un orbit circolre di rggio R km, determinre l velocità tngenzile in km/s e l ccelerzione centripet in m/s, tenendo presente che il periodo di rivoluzione è di 365 giorni. L velocità tngenzile e l ccelerzione centripet le clcolimo ttrverso le loro definizioni: πr T π , km / s C R 3 (30 0 ) m / s notre: 365 giorni 3,5 0 6 secondi 30 km/s m/s km m Problem N. 7 Secondo il modello tomico di Bohr Rutherford l elettrone di un tomo d idrogeno ruot intorno l nucleo su determinte orbite. In condizioni di non eccitzione l elettrone ruot con

21 elocità tngenzile,8 0 6 v m/s e con ccelerzione centripet c 8,97 0 m/s. Determinre il rggio dell orbit, l velocità ngolre e l frequenz. Il rggio dell orbit lo clcolimo come formul invers dell ccelerzione centripet: C R R C 6 (,8 0 ) 8,97 0 0, m L velocità ngolre l clcolimo come formul invers dell legge che l leg ll velocità tngenzile:,8 0 ωr ω R 0, , 0 6 rd / s L frequenz è dt dll formul invers dell definizione di velocità tngenzile: 6,8 0 πrf f πr π 0, , Hz Problem N. 8 Clcolre l velocità e l ccelerzione di un punto mterile situto sull superficie terrestre 30 di ltitudine Nord. Rppresentimo grficmente il problem: Il rggio R dell Terr form con il rggio r del pino dell orbit descritt dl punto mterile P un tringolo rettngolo, per cui utilizzndo l reltiv relzione trigonometric ottenimo: r R cos 30 6, ,866 5,5 0 6 m

22 Pertnto l velocità e l ccelerzione centripet del punto mterile P srnno dte d: 6 πr π 5,5 0 T C,9 0 6 r 5,5 0 40m / s m / s dove T 4 ore secondi Problem N. 9 Un pcco bbndonto d un eroplno in volo orizzontle 00 m/s, tocc terr dopo s. Clcolre l ltezz dell eroplno, l distnz orizzontle percors dl pcco e l velocità con cui esso tocc il suolo, trscurndo l resistenz dell ri. Rppresentimo il problem: Il moto del pcco è un moto prbolico, che è un moto risultnte di un moto uniformemente ccelerto e di un moto rettilineo uniforme: x y 0 t g t y g 0 x x Clcolimo l distnz orizzontle percors dl pcco utilizzndo l prim equzione: x m Per poter clcolre l ltezz dell eroplno ci servimo dell second equzione: 9,8 y m 00 L velocità con cui tocc il suolo l clcolimo come:

23 g t 9,8 8m / s Problem N. 0 Un proiettile è stto sprto orizzontlmente dll ltezz di 49 m e tocc il suolo ll distnz orizzontle di 000 m. Clcolre l velocità con cui è stto sprto. L velocità l ricvimo come incognit dll equzione dell prbol che descrive il moto prbolico: g y 0 x y 0 gx 0 gx y 0 gx y 9, m / s Problem N. Due corpi e B si trovno su un torre lt 490 m. Il corpo viene lscito cdere verso il bsso e, nello stesso istnte, B viene lncito con velocità orizzontle di 50 m/s. Qule dei due corpi tocc prim il suolo? Qunto vle l distnz tr e B qundo sono terr? Il moto verticle di un corpo, che cdendo si spost nche orizzontlmente, è identico l moto verticle di un corpo in cdut liber, per cui i due corpi e B toccno terr contempornemente. L distnz tr e B qundo sono terr l clcolimo dll equzione che descrive il moto prbolico di B: g y 0 x y gx 0 x 0 y x g 0 g y ,8 500m Problem N. un ereo d bombrdmento è ffidto è ffidto il compito di bombrdre un sommergibile d un quot di 7840 m. Clcolre il tempo che il sommergibile h disposizione per immergersi.

24 Il tempo che il sommergibile h disposizione per immergersi non è ltro che il tempo che impieg l bomb per colpirlo. Tenendo conto del principio di indipendenz dei movimenti simultnei, tle tempo è dto d: y gt t y g ,8 40s Problem N. 3 Un pll viene lncit orizzontlmente d un ltezz di 4,8 m con velocità inizile di 4,5 m/s. Si chiede: l pll riuscirà centrre un cnestro posto terr distnz orizzontle di 6, m? Il tempo di cdut dell pll è dto d: y gt t y g 4,8 9,8 0,990s I n questo tempo l pll può percorrere un distnz orizzontle pri : x 0 t 4,5 0,990 4,5m per cui non riuscirà centrre il cnestro che è posto ll distnz di 6, m. Problem N. 4 Un punto mterile si muove di moto rmonico con legge orri: Clcolre il periodo, l velocità e l ccelerzione dopo 0 secondi. π x 50 cos t 3 L legge orri del moto rmonico è l seguente: x R cos ωt che confrontt con quell del problem si ricv che: R 50m π ω rd/s 3 Quindi:

25 ω π π π T 64s T ω π 3 π π v ωr sin ωt 50 sin 0 4,m / s 3 3 ω π π x 50 cos 0 0,48m / s 04 3 Problem N. 5 Un punto mterile si muove di moto circolre uniforme con periodo di 48 s sopr un circonferenz di rggio 40 cm. Clcolre l equzione orri dei due moti rmonici, proiezioni del moto circolre uniforme su due dimetri perpendicolri, nell ipotesi che il punto l tempo t 0 si trovi d un estremo dei due dimetri. L equzione orri dei moti rmonici lungo l sse X e Y è l seguente: Di dti del problem si ricv che: quindi le leggi orrie diventno: x R cos ωt y R sin ωt ω π π π T 48 4 π π x 40 cos t y 40 sin t 4 4 Problem N. 6 Le proiezioni di un moto circolre uniforme sopr due dimetri ortogonli si muovono di moto rmonico secondo le leggi orrie: con x e y espressi in cm. π π x 5 cos t y 5 sin t 8 8 Determinre il vlore dell velocità e dell ccelerzione dopo 8 s ed il vlore dell ccelerzione centripet del moto circolre uniforme. Dlle leggi orrie del moto rmonico fornite dl problem si ricv che:

26 R 5cm π ω rd/s 8 Per determinre il vlore dell velocità e dell ccelerzione lungo i dimetri ortogonli, pplichimo le rispettive leggi orrie: π π x ωr sin ωt 5 sin y π ωr cos ωt 8 π 5 cos 8 8 9,8cm / s π π 64 8 x ω x 5 cos 8 3,9cm / s x ω x 5 sin 8 0 π 64 π 8 L ccelerzione centripet del moto circolre uniforme srà clcolt come segue: π 64 c ω R 5 3,9cm / s Problem N. 7 Un punto mterile descrive un triettori circolre di rggio R 0 m prtendo dl punto ed impieg 0 s per rggiungere il punto B: Y B X Clcolre: Il vettore spostmento e rppresentrlo grficmente Il cmmino percorso L velocità medi L rppresentzione grfic del vettore spostmento è l seguente: Y r r r S S B S S B

27 s S Mentre il modulo del vettore spostmento è dto d: S R + R ,4m Spostndosi d B il punto mterile percorre un qurto di circonferenz, pri π/ rd, per cui il cmmino percorso srà: π π L R 0 5,7m L velocità medi, tenendo sempre conto che il punto mterile percorre π/ rd, l determinimo ttrverso l su definizione: π π R 0,57m / s t 0 Problem N. 8 Due moti rmonici tr loro ortogonli hnno le seguenti leggi orrie: x 0 cos πt y 0 cos πt Determinre l triettori del moto risultnte. L equzione dell triettori sistem le due equzioni: del moto risultnte, ossi y f(x), l determinimo mettendo x 0 cos πt y 0 cos πt Ricvndo l t dll prim equzione: x t 0 cos π e sostituendol nell second ottenimo: x y 0 cos π x 0 cos π Dll equzione trovt si conclude che l triettori è un rett. Problem N. 9

28 Un pllone viene lncito con un ngolo α 30 dll sommità di un plzzo lto 0 m come. L velocità inizile si 0 0 m/sec. Nello stesso istnte, d un punto che si trov 40 m dll bse del plzzo, un uomo corre per cercre di prendere il pllone qundo questo tocc il suolo. Qule deve essere l velocità dell'uomo per poter prendere il pllone? Trscurre l resistenz dell'ri. y 0 α h d x Occorre clcolre il punto di imptto del pllone col suolo e il tempo di volo per poter clcolre l velocità dell' uomo. Dividimo il moto del pllone nelle sue componenti orizzontle e verticle. Il moto del pllone e' uniforme lungo l proiezione orizzontle con velocità: 0 0 x cos α 0 0,866 8,66m / s Il moto del corpo e' uniformemente ritrdto nel moto verso l'lto e uniformemente ccelerto nel moto verso il bsso nell su componente verticle. L velocità inizile lungo l verticle sr': 0 Nel moto verso l'lto l legge orri sr': 0 y sin α 0 0,5 y y 0 + 0y t gt 5m / s Nel punto di mssim ltezz il corpo si ferm per cui possimo clcolre il tempo di slit: e in questo tempo percorre un trtto: 0y 5 0 y g t S t S 0,5s g 9,8 y 0y t gt 5 0,5 9,8 0,5,3m

29 Il corpo rggiunge quindi un ltezz totle, rispetto l suolo pri : y h + y 0 +,3,3m D questo momento in poi il corpo si muove verso il bsso prtendo dll'ltezz y con velocità null. L su legge orri sr': y y gt Esso rggiunge il suolo qundo y 0, per cui il tempo impiegto srà: 0 y gt t y Il tempo di volo totle sr' quindi: t t + t 0,5 +,,6s In questo tempo l su proiezione orizzontle percorre un distnz: x 0 x t 8,7,6,6m Trovndosi l'uomo 40 m deve percorrere un distnz x ,4 m in un tempo t,6 s per cui l su velocità sr': Problem N. 0 x 7,4 t,6 6,7m / s Un corpo viene lncito, con un velocità inizile orizzontle 0 0 m/sec d un plzzo lto h 35 m come in figur. Determinre: ) Il tempo di volo; b) l distnz x, misurt dll bse del plzzo, del punto d'imptto del corpo col suolo; c) l'ngolo formto dll direzione dell velocità con l verticle l momento dell'imptto. y 0 X x Y α

30 Il tempo di volo viene clcolto tenendo presente che il moto verticle de l corpo è un moto uniformemente ccelerto: h gt t h g 35 9,8,7s Utilizzimo l legge del moto rettilineo unifo rme, che crtterizz il moto orizzontle del proiettile, per clcolre l distnz del punto d imptto del corpo col suolo: x 0 t 0,7 7m Per clcolre l ngolo formto dll velocità con l verticle, considerimo il tringolo rettngolo formto dll velocità e dlle sue componenti x e y. Possimo quindi scrivere: x x 0 tgα 0,4 α g t 9,8,7 y dove: y gt e x 0 Problem N. Un fucile è puntto orizzontlmente contro un bersglio ll distnz di 30 m. il proiettile colpisce il bersglio, 9 cm sotto il centro. Clcolre l velocità del proiettile. B C Il moto del proiettile è un moto prbolico, che è un moto risultnte di un moto uniformemente ccelerto e di un moto rettilineo uniforme: x t y gt Dll second equzione ricvimo il tempo di volo del proiettile: y 0,09 t 0,06s g 9,8 che sostituito nell prim equzione ci consente di clcolre l velocità del proiettile: Problem N. x 30 t 0,06 500m / s

31 Un fucile, distnte 45 m d un bersglio, spr un proiettile ll velocità di 450 m/s. Qunto più lto dl bersglio deve essere puntto il fucile per riuscire colpire il bersglio? h Il moto del proiettile è un moto prbolico, che è un moto risultnte di un moto uniformemente ccelerto e di un moto rettilineo uniforme: x t y gt Dll prim equzione ricvimo il tempo di volo del proiettile: x 45 t 0,s 450 che sostituito nell second equzione ci consente di clcolre l ltezz, rispetto l bersglio, del fucile: h 9,8 0, 0,049m 4,9cm Problem N. 3 Un elettrone, per effetto di un cmpo mgnetico, percorre un triettori circolre di rggio R 5 cm e ccelerzione centripet c 3,0 0 4 m/s. Clcolre il periodo del moto. Il periodo del moto viene clcolto prtendo dll definizione di velocità del moto circolre uniforme: πr T πr T Però mnc il vlore dell velocità, che clcolimo come formul invers dell ccelerzione centripet: C R C R 3, ,5 0, m / s In definitiv: π 0,5 7 T,4 0 s 0,4µ s 7 0,67 0 Problem N. 4

32 Un stellite terrestre viggi su un orbit circolre ll quot di 640 km sopr l superficie terrestre. Il periodo di rivoluzione è di 98 minuti. Clcolre:. l velocità del stellite. il vlore dell grvità quell quot. L velocità possedut dl stellite lungo l triettori circolre si clcol come: πr T π 7, ,5 0 m / s 7,5km / s dove: R R Terr , ,0 0 6 m 98 minuti 5880 s Il vlore dell grvità ll quot di 640 km non è ltro che l ccelerzione centripet: 3 (7,5 0 ) C 8m / s 6 R 7,0 0 Problem N. 5 Un person sle in 90 s un scl mobile ferm di 5 m di lunghezz. L stess person, stndo ferm sull scl mobile qundo è in funzione, impieg 60 s. Clcolre:. il tempo impiegto nel cso in cui sle con l scl mobile in funzione. l rispost dipende dll lunghezz dell scl? L velocità con cui l person sle l scl mobile qundo è ferm è dt d: L 5 90 person t person 0,7m / s L velocità dell person qundo è ferm sull scl mobile in funzione è dt d: L 5 e t sclmobiule 60 sclmobil 0,5m / s Il tempo impiegto dll person, nel cso in cui sle con l scl mobile in funzione, è dto d: t person L + sclmobile 5 36s 0,7 + 0,5 Per verificre se l rispost trovt dipende dll lunghezz dell scl mobile, esprimimo il tempo clcolto nell su form generle:

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS DI RDINAMENT 00 Sessione strordinri Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si rticol il questionrio. PRBLEMA Con riferimento un sistem monometrico

Dettagli

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica Nome Cognome cls 5D 18 Mrzo 01 Problem Verific di mtemtic In un sistem di riferimento crtesino Oy, si consideri l funzione: ln f ( > 0 0 e si determini il vlore del prmetro rele in modo tle che l funzione

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Maturità scientifica, corso di ordinamento, sessione ordinaria 2000-2001

Maturità scientifica, corso di ordinamento, sessione ordinaria 2000-2001 Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone Mturità scientific, corso di ordinmento, sessione ordinri 000-001 PROBLEMA 1 Si consideri l seguente relzione tr le vribili reli x, y: 1 1 1 +

Dettagli

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x).

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x). OMINI NORMALI. efinizione Sino α(), β() due funzioni continue in un intervllo [, b] IR tli che L insieme del pino (figur 5. pg. ) α() β(). = {(, ) [, b] IR : α() β()} si chim dominio normle rispetto ll

Dettagli

CLASSI PRIME 2013/14

CLASSI PRIME 2013/14 LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B. GRASSI CLASSI PRIME 2013/14 INDICAZIONI DI LAVORO PER LA SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO IN FISICA Liceo scientifico e liceo delle scienze pplicte In relzione lle esigenze del secondo

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

Esercizi sulle curve in forma parametrica

Esercizi sulle curve in forma parametrica Esercizi sulle curve in form prmetric Esercizio. L Elic Cilindric. Dt l curv di equzioni prmetriche: xt cos t yt sin t t 0 T ] > 0 b IR zt bt trovre: versore tngente normle binormle vettore curvtur rggio

Dettagli

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti Problemi di mssimo e minimo in Geometri olid Problemi su poliedri Indice dei problemi risolti In generle, un problem si riferisce un figur con crtteristice specifice (p.es., il numero dei lti dell bse)

Dettagli

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003 Liceo Scientifico Sperimentle nno - Problem Bernrdo Pedone ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI nno - PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio γ di dimetro OA =, l rett t tngente γ

Dettagli

Il moto rettilineo uniformemente accelerato è un moto che avviene su una retta con accelerazione costante. a = costante

Il moto rettilineo uniformemente accelerato è un moto che avviene su una retta con accelerazione costante. a = costante Prof.. Di Muro Moto rettilineo uniformemente ccelerto ( m.r.u.. ) Il moto rettilineo uniformemente ccelerto è un moto che iene su un rett con ccelerzione costnte. Dll definizione di ccelerzione t t t t

Dettagli

lim lim lim + Nome.Cognome Classe 4D 7 Aprile 2011 Verifica di matematica Problema (punti 3) Sono date le funzioni: f ( x)

lim lim lim + Nome.Cognome Classe 4D 7 Aprile 2011 Verifica di matematica Problema (punti 3) Sono date le funzioni: f ( x) Nome.Cognome Clsse D 7 Aprile 0 Verific di mtemtic Problem (punti ) Sono dte le funzioni: f ( ) =, g ( ) = ( ) ) determinre il dominio di f() e di g() b) determinre, senz l uso dell clcoltrice f ( ) c)

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio di dimetro OA,

Dettagli

Prova n. 1 LEGER TEST

Prova n. 1 LEGER TEST Prov n. 1 LEGER TEST Descrizione L prov si svolge su un percorso delimitto d due coni, posti ll distnz di 20 mt l uno dll ltro. Il cndidto deve percorrere spol l distnz tr i due coni, pssndo dll velocità

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

I Teoremi di Green, della divergenza (o di Gauss) e di Stokes

I Teoremi di Green, della divergenza (o di Gauss) e di Stokes I Teoremi di Green, dell divergenz o di Guss e di Stokes In R Si un sottoinsieme limitto di R semplice rispetto d entrmbi gli ssi crtesini con costituit dll unione di un numero finito di sostegni di curve

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

Quarta Esercitazione di Fisica I 1. Problemi Risolti

Quarta Esercitazione di Fisica I 1. Problemi Risolti Qurt Esercitzione di Fisic I 1 Problemi Risolti 1. Sul cruscotto pitto dell mi uto è ppoggito un libro di 1.5 kg il cui coefficiente di ttrito sttico con il pino d'ppoggio è µ = 0.3. mssim velocità secondo

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

( x) a) La simmetrica della parabola rispetto all origine è tale che: La parabola di equazione y = x + ax a ha vertice V = = mentre la parabola y S

( x) a) La simmetrica della parabola rispetto all origine è tale che: La parabola di equazione y = x + ax a ha vertice V = = mentre la parabola y S Sessione ordinri 996 Liceo di ordinmento Soluzione di De Ros Nicol ) In un pino, riferito d un sistem di ssi crtesini ortogonli (O), sono ssegnte le prbole di equzione:, dove è un numero rele positivo.

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna verso LA RILEVAZIONE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI secondo GRADO PROVA DI Mtemtic 30 quesiti Febbrio 0 Scuol... Clsse... Alunno... e b sono numeri reli che verificno quest uguglinz: Qunto vle il loro prodotto?

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

METTITI ALLA PROVA. b. Posto che a, b e c siano i valori trovati al punto precedente, calcola: lim fx ( ); lim fx ( ).

METTITI ALLA PROVA. b. Posto che a, b e c siano i valori trovati al punto precedente, calcola: lim fx ( ); lim fx ( ). Mettiti ll prov METTITI ALLA PROVA Limiti e continuità b - + c e, c Si dt l funzione f ( ) se $ 0! = * sin, con b,! R, c! R + se 0 Ricv i vlori di, b e c in modo tle che: f() si continu in = 0 ; lim f

Dettagli

Definizioni fondamentali

Definizioni fondamentali Definizioni fondmentli Sistem scisse su un rett 1 Un rett si ce orientt qundo su ess è fissto un verso percorrenz Dti due punti qulsisi A e B un rett orientt r, il segmento AB che può essere percorso d

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2005 Sessione suppletiva

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2005 Sessione suppletiva ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 005 Sessione suppletiv Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Sono dti un pirmide

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Elementi grafici per Matematica

Elementi grafici per Matematica Elementi grfici per Mtemtic Sommrio: Sistemi di coordinte crtesine... Grfici di funzioni... 4. Definizione... 4. Esempi... 5.3 Verificre iniettività e suriettività dl grfico... 8.4 L rett... 9.5 Esempi

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI FISICA PRIMO BIENNIO CLASSI SECONDE

PROGRAMMAZIONE DI FISICA PRIMO BIENNIO CLASSI SECONDE PROGRAMMAZIONE DI FISICA PRIMO BIENNIO CLASSI SECONDE Nel pino di lvoro sono indicte con i numeri d 1 5 le competenze di bse che ciscun unit' didttic concorre sviluppre, secondo l legend riportt di seguito.

Dettagli

ELEMENTI DI STABILITA

ELEMENTI DI STABILITA tbilità Per stbilità di un nve si intende, in generle, l fcoltà di conservre l su posizione di equilibrio, cioè l su ttitudine resistere lle forze che tendono inclinrl e l cpcità di rddrizzrsi spontnemente

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "FERMI"

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTIALE STATALE "EMI" TEVISO GAA NAZIONALE DI MECCANICA 212 ropost di soluzione rim rov cur di Benetton rncesco (vincitore edizione 211 unzionmento: L gru bndier girevole sopr riportt

Dettagli

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI Elis Gonizzi N mtricol: 3886 Lezione del -- :3-:3 IRRAGGIAMENO: APPLICAZIONI ED EERCIZI E utile l fine di comprendere meglio le ppliczioni e gli esercizi ricordre cos si intend con i termini CORPI NERI

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

Nome Cognome. Classe 1D 29 Novembre 2010 Verifica di Fisica formula Nome grafico

Nome Cognome. Classe 1D 29 Novembre 2010 Verifica di Fisica formula Nome grafico Noe Cognoe. Clsse D 9 Novebre 00 erific di Fisic forul Noe grfico Proporzionlità qudrtic invers = ) icordndo i possibili legi tr due grndezze,, coplet l seguente tbell ) Specific il significto dei prefissi

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Rendite (2) (con rendite perpetue)

Rendite (2) (con rendite perpetue) Rendite (2) (con rendite perpetue) Esercizio n. Un ziend industrile viene vlutt ttulizzndo i redditi futuri dell gestione l tsso del 9% con inflzione null. I redditi prospettici vengono stimnti nell misur

Dettagli

Salvatore Loris Pelella. Corso di. Matematica RCS LIBRI EDUCATION SPA

Salvatore Loris Pelella. Corso di. Matematica RCS LIBRI EDUCATION SPA Slvtore Loris Pelell Corso di Mtemtic RCS LIBRI EDUCATION SPA ISBN 88-45-084-3 004 RCS Libri S.p.A.- Milno Prim edizione: gennio 004 Ristmpe 004 005 006 3 4 5 Stmp: V. Bon, Torino Coordinmento editorile

Dettagli

F (r(t)), d dt r(t) dt

F (r(t)), d dt r(t) dt Cmpi vettorili Un cmpo vettorile è un funzione vlori vettorili F : A R, con A R n, ove in questo cso l imensione el ominio e el coominio è l stess. F ( 1, 2,..., n ) (f 1 ( 1, 2,..., n ), f 2 ( 1, 2,...,

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez.

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez. Fcoltà di Economi - Università di Sssri Anno Accdemico 2004-2005 Dispense Corso di Econometri Docente: Lucino Gutierrez Algebr Linere Progrmm: 1.1 Definizione di mtrice e vettore 1.2 Addizione e sottrzione

Dettagli

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale Regime di sconto commercile Formule d usre : S = sconto ; K = somm d scontre ; s = tsso di sconto unitrio V = vlore ttule ; I = interesse ; C = cpitle s t = st i t st = st S t Kst V K st () () ; () ( )

Dettagli

Il lemma di ricoprimento di Vitali

Il lemma di ricoprimento di Vitali Il lemm di ricoprimento di Vitli Si I = {I} un fmigli di intervlli ciusi contenuti in R. Diremo ce l fmigli I ricopre l insieme E nel senso di Vitli (oppure ce I è un ricoprimento di Vitli di E) se per

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Integrali curvilinei e integrali doppi

Integrali curvilinei e integrali doppi Integrli curvilinei e integrli doppi Integrli curvilinei di prim specie Prim di inizire l trttzione di questo rgomento dimo l definizione di curv. Per curv nello 3 3 spzio R intendimo un sottoinsieme di

Dettagli

ESPONENZIALI E LOGARITMI

ESPONENZIALI E LOGARITMI ESPONENZIALI E LOGARITMI RICHIAMI DI TEORIA dom f Im f grfico Funzioni esponenzili y=^ con > Funzioni esponenzili y=^ con

Dettagli

Problemi e rappresentazione di problemi di geometria dello spazio - Claudio Cereda febbraio 2001 pag. 1

Problemi e rappresentazione di problemi di geometria dello spazio - Claudio Cereda febbraio 2001 pag. 1 Prolemi e rppresentzione di prolemi di geometri dello spzio - ludio ered ferio 00 pg. onvenzioni di disegno e di rppresentzione Nel corso dell trttzione si dotternno le seguenti convenzioni simoliche:

Dettagli

Equivalenza tra equazioni di Lagrange e problemi variazionali

Equivalenza tra equazioni di Lagrange e problemi variazionali Equivlenz tr equzioni di Lgrnge e problemi AM Cherubini 20 Aprile 2007 1 / 21 Problemi Mostrimo or come si possono ricvre sistemi di equzioni con struttur lgrngin in un mbito diverso: prim si er crtterizzt

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE Eserizi dell lezione sull Geomeri Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ES ERCIZI SULL' IPERBOLE ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA. Determinre l equzione dell ironferenz

Dettagli

APPLICAZIONI LINEARI e MATRICI ASSOCIATE

APPLICAZIONI LINEARI e MATRICI ASSOCIATE APPLICAZIONI LINEARI e MATRICI ASSOCIATE Dt un ppliczione f: V W con V e W spzi vettorili si dice che f è un ppliczione linere o omomorfismo f(v + v 2 ) = f(v ) + f(v 2 ) v, v 2 V f(αv) = α f(v) v V e

Dettagli

Introduzione all algebra

Introduzione all algebra Introduzione ll lgebr E. Modic ersmo@glois.it Liceo Scientifico Sttle S. Cnnizzro Corso P.O.N. Modelli mtemtici e reltà A.S. 2010/2011 Premess Codificre e Decodificre Nell vit quotidin ci cpit spesso di

Dettagli

b a 2. Il candidato spieghi, avvalendosi di un esempio, il teorema del valor medio.

b a 2. Il candidato spieghi, avvalendosi di un esempio, il teorema del valor medio. Domnde preprzione terz prov. Considert, come esempio, l funzione nell intervllo [,], il cndidto illustri il concetto di integrle definito. INTEGRALE DEFINITO, prendendo in esme un generic funzione f()

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

I ESERCITAZIONE. Soluzione

I ESERCITAZIONE. Soluzione I ESERCITAZIONE 1. Moto rettilineo uniforme Un bagnino B è sulla spiaggia a distanza d B = 50 m dalla riva e deve soccorrere un bagnante H che è in acqua a d H = 100 m dalla riva. La distanza tra il punto

Dettagli

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS STRUTTURE DI LEWIS SIMBLI DI LEWIS ELETTRI DI VALEZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsbili principli delle proprietà chimiche di un tomo e quindi dell ntur dei legmi chimici che vengono

Dettagli

Antonella Greco, Rosangela Mapelli. E-Matematica. E-Book di Matematica per il triennio. Volume 1

Antonella Greco, Rosangela Mapelli. E-Matematica. E-Book di Matematica per il triennio. Volume 1 Antonell Greco, Rosngel Mpelli E-Mtemtic E-Book di Mtemtic per il triennio Volume COPIA SAGGIO Cmpione grtuito fuori commercio d esclusivo uso dei docenti Grmond 009 Tutti i diritti riservti Vi Tevere,

Dettagli

Teoria di Jourawski. 1. Sezione ad T. Lê2 L Lê2. à Soluzione

Teoria di Jourawski. 1. Sezione ad T. Lê2 L Lê2. à Soluzione eori di Jourwski ü [A.. 0-03 : ultim revisione 4 gennio 03] Si pplic l teori di Jourwski l fine di clcolre l distribuzione di tensioni tngenzili su lcune sezioni soggette sforzo di tglio.. Sezione d ê

Dettagli

8 Controllo di un antenna

8 Controllo di un antenna 8 Controllo di un ntenn L ntenn prbolic di un rdr mobile è montt in modo d consentire un elevzione compres tr e =2. Il momento d inerzi dell ntenn, Je, ed il coefficiente di ttrito viscoso, f e, che crtterizzno

Dettagli

Il calcolo integrale: intro

Il calcolo integrale: intro Il clcolo integrle: intro Le ppliczioni del clcolo integrle sono svrite: esistono, inftti, molti cmpi, dll fisic ll ingegneri, dll iologi ll economi, in cui si f lrgo uso degli integrli. Per fornire l

Dettagli

ESPONENZIALI E LOGARITMI

ESPONENZIALI E LOGARITMI ESPONENZIALI E LOGARITMI 1 se 0, per ogni R ; Teori in sintesi ESPONENZIALI Potenze con esponente rele L potenz è definit: se >0: Sono definite: se >0: Non sono definite: Csi prticolri: Le proprietà delle

Dettagli

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro)

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro) 0.0 Scle di legno 9 0.0 Scle di legno Le scle servono superre le differenze di ltezz. Nelle cse unifmiliri sono sovente costruite in legno. Un scl è definit tle se formt d lmeno tre sclini consecutivi,

Dettagli

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è:

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è: 1) In un equzione differenzile del tipo y (t)= y(t), con > 0, il tempo di rddoppio, cioè il tempo T tle che y(t+t)=y(t) è: A) T = B) 1 T = log e C) 1 T = log e ** D) 1 T = E) T = log e ) L equzione differenzile

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di lure in Ingegneri Meccnic Tesin del corso di TRASMISSIONE DEL CALORE Docente Prof. Ing. Gennro Cuccurullo Tesin n.7a Effetti termici del

Dettagli

Esercizi sugli urti tra punti materiali e corpi rigidi

Esercizi sugli urti tra punti materiali e corpi rigidi Esercizi sugli urti tr punti mterili e corpi rigidi Un st omogene di mss 0.9 kg e di lunghezz 0. m è incerniert nel suo punto di mezzo in un pino orizzontle ed è inizilmente erm. Un proiettile di mss m100g

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Fcoltà di Ingegneri Corso di Lure Specilistic in Ingegneri per l Ambiente e il Territorio TESINA DI CALCOLO NUMERICO Anlisi dell errore nei metodi di risoluzione dei

Dettagli

per i licei scientifici.blu

per i licei scientifici.blu 1 2 3 Idee per il tuo futuro Ugo Amldi L Amldi per i licei scientifici.blu Onde, Cmpo elettrico e mgnetico con Physics in English SCIENZE INTERNATIONAL SYSTEM OF UNITS SI BASE UNITS Bse quntity Nme Symbol

Dettagli

Teorema della Divergenza (di Gauss)

Teorema della Divergenza (di Gauss) eorem dell ivergenz (di Guss) i un dominio tridimensionle regolre, l cui frontier è un superficie chius orientt con cmpo normle unitrionˆ uscente d. e F(,,z) F (,,z) i F (,,z) j F (,,z) k è un cmpo vettorile

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

Equazioni parametriche di primo grado

Equazioni parametriche di primo grado Polo Sivigli Equzioni prmetriche di primo grdo Premess Come si s dll lgebr elementre, si chim equzione un uguglinz fr due espressioni letterli che si verific soltnto ttribuendo prticolri vlori lle lettere,

Dettagli

Nome.Cognome. 18 Dicembre 2008 Classe 4G. VERIFICA di MATEMATICA

Nome.Cognome. 18 Dicembre 2008 Classe 4G. VERIFICA di MATEMATICA Nome.Cognome. 8 Dicembre 008 Clsse G VERIFICA di MATEMATICA A) Risolvi le seguenti disequzioni goniometriche sin ) sin + ) 0 6 tn cos + sin ) 0 (punti:0,5) ) tn + tn > 0 sin 5) sin > cos (punti: ) 6) sin

Dettagli

Gioco Interno Tipologie e Norme

Gioco Interno Tipologie e Norme Gioco Interno Tipologie e Norme Per gioco interno si intende l misur complessiv di cui un nello si può spostre rispetto ll ltro in direzione oppost. E necessrio distinguere fr gioco rdile e gioco ssile.

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

LE GRANDEZZE FISICHE. estensive. Grandezze. intensive non dipendono dalla quantità di materia temperatura, peso specifico

LE GRANDEZZE FISICHE. estensive. Grandezze. intensive non dipendono dalla quantità di materia temperatura, peso specifico LE GRANDEZZE FISICHE estensive dipendono dll quntità di mteri mss, volume, lunghezz Grndezze intensive non dipendono dll quntità di mteri tempertur, peso specifico LA MISURA DI UNA GRANDEZZA FISICA Per

Dettagli

ESPONENZIALI LOGARITMI

ESPONENZIALI LOGARITMI ESPONENZIALI LOGARITMI Prerequisiti: Conoscere e sper operre con potenze con esponente nturle e rzionle. Conoscere e sper pplicre le proprietà delle potenze. Sper risolvere equzioni e disequzioni. Sper

Dettagli

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano

Scala di sicurezza, Palazzo della Ragione, Milano Scl di sicurezz, Plzzo dell Rgione, Milno Er importnte che l scl fosse progettt in modo d essere legger, trsprente e visivmente utonom rispetto l contesto storico. In seguito ll intervento di conservzione

Dettagli

MODALITA DIVALUTAZIONE DEGLI STUDENTI CON CARENZE NEL SECONDO QUADRIMESTRE ESITO SOSPESO MATEMATICA BIENNIO. Coordinatrice: Prof. ANTONINA CASTANIOTTO

MODALITA DIVALUTAZIONE DEGLI STUDENTI CON CARENZE NEL SECONDO QUADRIMESTRE ESITO SOSPESO MATEMATICA BIENNIO. Coordinatrice: Prof. ANTONINA CASTANIOTTO LICEO SCIENTICO STATALE LEONARDO DA VINCI GENOVA.s.04-5 MODALITA DIVALUTAZIONE DEGLI STUDENTI CON CARENZE NEL SECONDO QUADRIMESTRE ESITO SOSPESO MATEMATICA BIENNIO Coordintrice: Prof. ANTONINA CASTANIOTTO

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Successioni di funzioni

Successioni di funzioni Successioni di funzioni 3.1 Introduzione Considerimo l successione (x n ) n0,icuiterminisono 1, x,x 2,x 3,..., x n,... Si trtt dell progressione geometric di termine inizile 1 e rgione x, che bbimo già

Dettagli

FUNZIONI MATEMATICHE. Una funzione lineare è del tipo:

FUNZIONI MATEMATICHE. Una funzione lineare è del tipo: FUNZIONI MATEMATICHE Le relzioni mtemtihe utilizzte per desrivere fenomeni nturli, in iologi ome in ltre sienze, possono ovvimente essere le più svrite. Per lo più si trtt di equzioni lineri, qudrtihe,

Dettagli

TEORIA ELEMENTARE DEL PROBLEMA DI CAUCHY

TEORIA ELEMENTARE DEL PROBLEMA DI CAUCHY TEORIA ELEMENTARE DEL PROBLEMA DI CAUCHY DANIELE ANDREUCCI DIP. METODI E MODELLI, UNIVERSITÀ LA SAPIENZA VIA A.SCARPA 16, 00161 ROMA, ITALY ndreucci@dmmm.unirom1.it 1. Notzione fondmentle e prime definizioni

Dettagli

Appunti di Analisi Matematica 1

Appunti di Analisi Matematica 1 Appunti di Anlisi Mtemtic 1 MASTER IN ECONOMIA DIGITALE & e-business Centro per lo studio dei sistemi complessi Università di Sien Mrzo 2005 Prof. Polo Nistri Un funzione (o ppliczione) tr due insiemi

Dettagli

Progressioni geometriche

Progressioni geometriche Progressioi geometriche Comicimo co due esempi: Esempio Cosiderimo l successioe di umeri:, 6,, 4, 48, 96 L successioe è tle che si pss d u termie l successivo moltiplicdo il precedete per. Si dice che

Dettagli

ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI

ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI Corso di Fisic tecnic e mbientle.. 011/01 - Docente: Prof. Crlo Isetti ELEMENTI DI DINAMICA DEI FLUIDI 6.1 GENERALITÀ Il moto più semplice cui si f riferimento è in genere il moto stzionrio, che è crtterizzto

Dettagli

Appunti di Elettrotecnica

Appunti di Elettrotecnica Appunti di Elettrotecnic Premess Il presente opuscolo non può e non vuole essere considerto sostitutivo del libro di testo, vuole semplicemente essere un supporto, per rmmentre gli studenti lcuni degli

Dettagli