Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 09 giugno 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 09 giugno 2009"

Transcript

1 Incontro con OO.SS. Divisione Cargo Roma, 09 giugno 2009

2 Indice Il Mercato Potenziale Lo scenario economico di riferimento Il piano commerciale 2

3 I volumi nei porti Anno 2006 Mercato non potenziale - Rinfuse liquide - Rinfuse destinate in loco - Ro-Ro transhipment container = 30,5 Mil Tons Mercato potenziale Ferroviario = 120 Mln Tonn - Container = 49 - Convenzionale = 71 Mercato servito = 18 Mln tons - Container 9,7 (54 %) - Convenz. 8,3 (46 %) Mercato complessivo = 358 MLN Tonn 3

4 I volumi nei porti Mercato potenziale Anno 2006 Mercato potenziale - Mil Tons GENOVA RAVENNA VENEZIA (*) LA SPEZIA LIVORNO NAPOLI BRINDISI SAVONA MONFALCONE SALERNO TRIESTE (**) CIVITAVECCHIA ANCONA (*) GIOIA TAURO TARANTO (*) num TEU per porto GENOVA RAVENNA VENEZIA (*) LA SPEZIA LIVORNO NAPOLI BRINDISI - SAVONA MONFALCONE - SALERNO TRIESTE CIVITAVECCHIA ANCONA (*) GIOIA TAURO TARANTO (*) TOTALE Convenzionale Container Incidenza sul totale - % TARANTO (*); 1,1% GIOIA TAURO; 1,2% ANCONA (*); 1,5% CIVITAVECCHIA; 1,8% TRIESTE; 1,9% SALERNO; 2,7% MONFALCONE; 2,9% SAVONA; 3,3% BRINDISI; 6,2% NAPOLI; 6,7% LIVORNO; 8,1% LA SPEZIA; 10,4% Totale = Mil Tons GENOVA; 23,1% RAVENNA; 18,2% VENEZIA (*); 10,9% Nei primi 4 porti si concentra OLTRE IL 60% del mercato potenziale (*) dati 2005 (**) a Trieste esiste un traffico di Ro-Ro (e Ferry) pari a 5,7 Mil Tons; Trenitalia ne movimenta 0,91 su autostrada viaggiante 4

5 I volumi nei porti Mercato servito Anno 2006 Trasportato Trenitalia - Mil Tons Quota % Trenitalia GENOVA RAVENNA LA SPEZIA LIVORNO VENEZIA (*) ANCONA (*) TRIESTE(**) GIOIA TAURO MONFALCONE CIVITAVECCHIA BRINDISI TARANTO (*) NAPOLI SAVONA-VADO SALERNO - 0,5 1,0 1,5 2,0 2,5 3,0 3,5 4,0 0,2 0,3 0,2 0,2 0,5 0,8 0,7 0,7 0,6 0,3 0,3 1,3 0,6 0,7 1,41 0,2 2,7 2,8 3,3 num TEU per porto Trenitalia GENOVA RAVENNA LA SPEZIA LIVORNO VENEZIA 791 ANCONA TRIESTE GIOIA TAURO MONFALCONE - CIVITAVECCHIA 377 BRINDISI 131 TARANTO NAPOLI SAVONA-VADO SALERNO - TOTALE ,3 Convenzionale Container 0% 10% 20% 30% 40% 50,0% 60% 70% 4,4% GENOVA 21,6% 13,7% RAVENNA 16,1% 13,3% LA SPEZIA 25,7% 8,0% LIVORNO 19,5% VENEZIA (*) 11,4% 0,5% 50,8% ANCONA (*) 59,1% TRIESTE 56,3% 32,8% 51,2% GIOIA TAURO 54,0% MONFALCONE 19,1% 0,0% 35,8% CIVITAVECCHIA 0,4% BRINDISI 7,7% 0,0% 5,9% TARANTO (*) 48,6% 1,1% NAPOLI 8,5% SAVONA-VADO 15,8% 0,7% Convenzionale SALERNO 0,0% 11,7% Container TOTALE TI 19,6% La quota Trenitalia è molto disomogenea e in media ben più alta nel container (19,6% nel container, 11,7% nel convenzionale) (*) dati 2005; (**) a Trieste Trenitalia effettua un traffico di Autostrada viaggiante (pari a 0,9 Mil tons) proveniente da Ro-Ro e Ferry) NB: i dati Trenitalia relativi a ciascun porto comprendono tutto il traffico in Origine o Destino nell impianto/i di riferimento del porto 5

6 I VOLUMI PER ASSE Asse OVEST 49 MLN Tons Asse NORD 65,2 MLN Tons Asse EST 42,2 MLN Tons Mercato complessivo ( flussi terrestri 1 ) = Mercato POTENZIALE = 156,3 MLN Tons 1 al netto di oleodotti e gasdotti Fonte: ISTAT Vai a dettaglio assi / paesi 6

7 LA SITUAZIONE COMPETITIVA AI VALICHI: ASSE NORD MERCATO (Mil Tons) Export + Import ,6 62,3 65,2 Peso asse 42% t.m.a.v. + 2,9% L asse NORD è il più importante in termini di volumi e presenta un leggero trend positivo. Inoltre è quello più liberalizzato dove la competizione è molto aggressiva. Vai a dettaglio assi / paesi 7

8 LA SITUAZIONE COMPETITIVA AI VALICHI: ASSE NORD Le quote modali in Italia Autotrasporto 54,8% Trenitalia 38,0% Altre IF 7,3% Autotrasporto 45,8% Trenitalia 29,1% Altre IF 25,2% Trenitalia Autotrasporto 25,2% 45,9% Altre IF 28,8% Import - Export 2006 Quota TI Traffico terrestre La maggiore competizione ha eroso la quota Trenitalia ed ha contribuito all incremento della quota su ferro. Trenitalia vanta una quota rilevante nell interscambio con Germania, Lussemburgo e Belgio. Svezia + Norvegia Danimarca Germania Svizzera Paesi Bassi Lussemburgo Belgio 9,0% 7,3% 14,8% 13,8% 27,9% 40,2% 53,3% Vai a dettaglio assi / paesi 8

9 LA SITUAZIONE COMPETITIVA AI VALICHI: ASSE OVEST MERCATO (Mil Tons) Export + Import ,9 46,9 49,0 Peso asse 31% t.m.a.v. - 0,9% L asse OVEST rappresenta un terzo del mercato internazionale italiano con un andamento statico negli ultimi 3 anni. Il mercato si sta rapidamente liberalizzando, aprendo una fase di vivace e progressiva concorrenza. Vai a dettaglio assi / paesi 9

10 LA SITUAZIONE COMPETITIVA AI VALICHI: ASSE OVEST Le quote modali in Italia Trenitalia 15,2% Trenitalia 13,0% Autotrasporto Autotrasporto Autotrasporto 84,8% 87,0% 86,1% Trenitalia 13,0% Altre IF 1,0% Import - Export 2006 Quota TI Traffico terrestre Sull asse OVEST c è una forte quota dell autotrasporto e una significativa presenza di Trenitalia si riscontra solo sui traffici francesi. Regno Unito Francia Portogallo Spagna 0,0% 0,5% 4,0% 19,9% Vai a dettaglio assi / paesi 10

11 LA SITUAZIONE COMPETITIVA AI VALICHI: ASSE EST MERCATO (Mil Tons) Export + Import ,3 38,2 42,2 Peso asse 27% t.m.a.v. + 9,2% L asse EST è il più importante in termini di crescita potenziale e pesa quasi un terzo del mercato totale. Si sta sviluppando una presenza di new comers locali, non ancora orientati al mercato italiano. Vai a dettaglio assi / paesi 11

12 LA SITUAZIONE COMPETITIVA AI VALICHI: ASSE EST Le quote modali in Italia Trenitalia 25,5% Trenitalia 23,6% Trenitalia 23,7% Autotrasporto Autotrasporto Autotrasporto 74,5% 76,4% 76,3% Altre IF 0,0% Forte competitività dell autotrasporto, che cresce in parallelo alla ferrovia. La presenza ferroviaria è significativa in tutti i paesi, con punte in Ungheria ed Austria. Paesi Balcanici Ungheria Slovacchia Ceca (Repubblica) Polonia Austria Import - Export 2006 Quota TI Traffico terrestre 12,0% 15,0% 19,2% 16,6% 24,2% 39,4% Vai a dettaglio assi / paesi 12

13 I volumi interni (2005) Traffico Infraregionale Traffico tra regioni limitrofe Traffico tra regioni NON limitrofe Mercato totale*: milioni di Tons (68%) Mercato totale*: 315 milioni di Tons (21%) Mercato totale*: 160 milioni di Tons (11%) Mercato complessivo* milioni tons * Totale traffico camionale e ferroviario (solo TI) nazionale, incluso traffico nazionale da/per i porti Fonte: ISTAT Indagine Campionaria Autotrasporto 13

14 I volumi interni (2005) Traffico Infraregionale Traffico tra regioni limitrofe Traffico tra regioni NON limitrofe Mercato servito: 4,1 milioni tons (0,4%) Mercato servito: 15,1 milioni tons (4,8%) Mercato servito: 12,6 milioni tons (7,9%) Mercato totale*: milioni di Tons (68%) Mercato totale*: 315 milioni di Tons (21%) Mercato totale*: 160 milioni di Tons (11%) Mercato complessivo* milioni tons * Totale traffico camionale e ferroviario (solo TI) nazionale, incluso traffico nazionale da/per i porti Fonte: ISTAT Indagine Campionaria Autotrasporto 14

15 I volumi interni (2005) Traffico tra regioni NON limitrofe Mercato servito: 12,6 milioni tons (7,9%) - Comb. Terrestre 4,7 - Comb. Mare 2,1 - Convenz. 5,8 Mercato totale*: 160 milioni di Tons * Totale traffico camionale e ferroviario (solo TI) nazionale, incluso traffico nazionale da/per i porti Fonte: ISTAT Indagine Campionaria Autotrasporto 15

16 Trend storico andamento economico 1 Trimestre 2009 Fonte Dati: Osservatorio Congiunturale Merci 1 trim

17 Posizionamento competitivo su mercato Nazionale, di Esportazione e in Import Nazionale Si registrano diminuzioni di traffico sia nel convenzionale (tk -892 milioni di tk) che nel combinato (tk -765 milioni di tk). A livello merceologico, tutti i settori hanno registrato flessioni più o meno marcate; particolarmente negative quelle del siderurgico e chimico. Export La flessione risulta distribuita tra convenzionale (tk -136 milioni di tk) e combinato (tk -117 milioni di tk). A livello merceologico, tutti i settori scontano diminuzioni di traffico. Per quanto riguarda i paesi di destinazione, complessivamente nel trimestre, sono diminuiti soprattutto i trasporti diretti verso la Germania, Francia, Austria, Belgio e Polonia. Import Nell import (-422 milioni di tk), le flessioni si concentrano nei trasporti convenzionali (-318 milioni di tk). TRAFFICO FERROVIARIO COMPLESSIVO A livello merceologico, i cali di traffico più marcati si sono avuti nel siderurgico, nel legno e nel chimico. L alimentare, in controtendenza aumenta, grazie alle buone performance di febbraio e marzo. Per quanto riguarda i paesi di provenienza, sono diminuiti gli arrivi da Germania, Austria e Francia. 17

18 Trenikm programmati su territorio Nazionale altre IF concorrenti Orario Tr/km anno su 48 settimane delle principali IF concorrenti Cargo Italia 25,6% CrossRail 1,7% NordCargo 16,1% Railion 7,3% SNCF FRET Italia 7,3% Veolia; 0,01% Imprese controllate 8,5% Treni/km Totali altre IF: RTC 26,2% Linea Srl 6,4% 18

19 Orario 2009 Società RTC (dettaglio maggiori traffici) Germania via Brennero via Tarvisio 6 coppie sett.comb. 55 coppie sett.comb. 11 coppie sett. Auto +Parti auto 7 coppie sett.sid. 6 coppie sett. Auto 4 coppie sett.comb. RTC RTC RTC RTC RTC RTC Verona QE CERVIGNANO SAN ZENO FOLZ MILANO SEGRATE ARENA PO 5 coppie sett.comb. RTC Traffico Convenzionale Nola IP 5 coppie sett.comb GIOIA TAURO 19

20 Orario 2009 Società Hupac (dettaglio maggiori traffici) Estero via DOMO via Luino via Chiasso 5 cop. TRW 66 coppie sett. ROLA 24 coppie sett. Combinato tradizionale 12 coppie sett. Combinato tradizionale 5 coppie chimico 90 coppie sett. 12 coppie sett. 3 coppie sett. 4 coppie chimico TORINO 1 cop. siderg NOVARA MI SEGRATE 3 coppie sett. TRW PIACENZA Busto Melzo PADOVA TRECATE 3 coppie grano/siderurg 1 coppie chimico 1 coppie chim/sider 5 coppie auto S.GIORG. NOG TORRILE S.ILARIO MANTOVA FRASS Traffico Combinato 20

21 Orario 2009 Società NordCargo (dettaglio maggiori traffici) Estero Mannheim via Domo via Chiasso via Domo RE-D 15 cop. set RE-D 21 coppie sett. LUINO RE-D 13 coppie sett. RE-DE TORINO ORB railport RE-DE RE-DE RE-DE RE-DE Alessandria Sm.to Railport RE-DE RE-DE F.N.M DESIO Fossano BUSCA VERZUOLO CAMBIANO F.N.M GALLARATE NOVARA CASTELGUELFO ANAGNI Traffico Combinato Traffico Diffuso e treni completi 21

22 Orario 2009 SNCF FRET Italia (dettaglio maggiori traffici) FRANCIA via MODANE SFI 9 coppie sett.tr.co mbinato CANDIOLO SFI diffuso SFI tr.compl Avigliana SFI tr.compl Bruzolo SFI tr.compl SFI 8coppie sett.tr.co mbinato SFI SFI tr.auto SFI tr.auto TORINO ORB Trecate Vercelli ALESSANDRIA SFI SFI SFI SFI VILLADOSSOLA FNM diffuso diffuso diffuso diffuso FNM tr.auto 5 coppie VERZUOLO BUSCA FOSSANO CUNEO tr.auto FOSSACESIA Traffico Convenzionale Villa Opicina Novo MESTO 22

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012 Nota Connturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 211 a cura del Centro Studi Confetra Anno XV - braio 212 Nota connturale sul trasporto merci Anno xviii - zo 215 1 NOTA METODOLOGICA

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012 Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 211 a cura del Centro Studi Confetra Anno XV - febbraio 212 Nota congiunturale sul trasporto merci Anno XVII - marzo 214

Dettagli

Bologna, 17 maggio 2010

Bologna, 17 maggio 2010 Bologna, 17 maggio 2010 Convegno L intermodalità a Nord e Sud delle Alpi nel contesto dei corridoi europei: situazione attuale e prospettive di collaborazione tra Italia e Germania Intervento Mario Castaldo

Dettagli

LE POLITICHE DI SOSTEGNO PUBBLICO AL TRASPORTO MERCI PER FERROVIA NEL QUADRO DELLA LIBERALIZZAZIONE DEL SETTORE

LE POLITICHE DI SOSTEGNO PUBBLICO AL TRASPORTO MERCI PER FERROVIA NEL QUADRO DELLA LIBERALIZZAZIONE DEL SETTORE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, la navigazione ed i SIS Direzione Generale per il Trasporto Ferroviario LE POLITICHE DI SOSTEGNO PUBBLICO AL TRASPORTO MERCI

Dettagli

Studi preparatori per il Piano Nazionale della Logistica

Studi preparatori per il Piano Nazionale della Logistica Studi preparatori per il Piano Nazionale della Logistica L Italia in Europa: le politiche dei trasporti e della logistica in grado di influenzarne la competitività Torino 25 Giugno 2012 Oliviero Baccelli

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. 3 giugno 2009

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. 3 giugno 2009 Incontro con OO.SS. Divisione Cargo 3 giugno 2009 La riorganizzazione 2 Le logiche Utilizzare il tempo di azione come driver organizzativo: Mantenere centralizzate le funzioni strategiche di M/L periodo

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2003 Anno VII - n 1 febbraio 2004 La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE 2013.

NOTA CONGIUNTURALE 2013. NOTA CONGIUNTURALE 213. I dati connturali sul trasporto merci 213 rilevati dal Centro Studi Confetra mostrano l arresto del trend negativo del traffico delle merci. La modesta positività dei risultati

Dettagli

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari. Direzione Centrale Accertamento RISOLUZIONE N. 64/E Roma, 18 maggio 2005 Oggetto: Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Dettagli

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo

Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo di Sergio Rossato D.G. Interporto di Padova S.p.A. A.D. di NET Nord Est Terminal S.p.A. Il traffico intermodale COMPLESSIVO dell Interporto di Padova

Dettagli

03-11-2014 36 1 / 2. Confetra. Settimanale. Data Pagina Foglio. Codice abbonamento:

03-11-2014 36 1 / 2. Confetra. Settimanale. Data Pagina Foglio. Codice abbonamento: Settimanale Data Pagina Foglio 03-11-2014 36 1 / 2 Codice abbonamento: 067399 Confetra Settimanale Data Pagina Foglio 03-11-2014 36 2 / 2 Codice abbonamento: 067399 Confetra 23 settembre 2014 Quotidiano

Dettagli

Logistica ed Intermodalità. Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010

Logistica ed Intermodalità. Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010 Logistica ed Intermodalità Ing. Leonardo Fogu Direttore Fleet Management Gallarate, 13.01.2010 Profilo del Gruppo Hupac Facts & figures Anno di fondazione 1967 Capitale azionario CHF 20 mio. Azionisti

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

APPENDICE (Tab. A1-A7)

APPENDICE (Tab. A1-A7) APPENDICE (Tab. A1-A7) ID_PORTO Porto Popolazione Totale Numero Edifici Numero Unità Locali Numero Addetti Unità Locali AREA Isocora 200 km (mq) 1 Savona-Vado 9.608.844 1.494.337 941.468 4.150.985 22.312.993.256

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Pur se separata

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Marzo 2014 Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2013 NOTA METODOLOGICA La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

L aggiornamento delle informazioni sui traffici portuali Il presente testo rappresenta un aggiornamento statistico e un arricchimento dei dati già

L aggiornamento delle informazioni sui traffici portuali Il presente testo rappresenta un aggiornamento statistico e un arricchimento dei dati già L aggiornamento delle informazioni sui traffici portuali Il presente testo rappresenta un aggiornamento statistico e un arricchimento dei dati già presentati nello Studio sui porti pubblicato dal DIPE

Dettagli

L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO. Roma li, 2 ottobre 2014

L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO. Roma li, 2 ottobre 2014 L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO Roma li, 2 ottobre 2014 L affluenza sui treni MONTEROTONDO LADISPOLI COLLEFERRO CAMPOLEONE APRILIA Un network stazioni ad elevata qualità: progetto 500 stazioni

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Allegato Infrastrutture 2015

Allegato Infrastrutture 2015 Allegato Infrastrutture 2015 Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti L.443/2001, art.1, c.1 13 novembre 2015 2 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO. RISULTATI DEL PROGETTO EUROPEO TRANSITECTS (Transalpine Transport Architets)

SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO. RISULTATI DEL PROGETTO EUROPEO TRANSITECTS (Transalpine Transport Architets) Source: Matthias Wagner SOLUZIONI INTERMODALI PER IL TRAFFICO MERCI TRANSALPINO RISULTATI DEL PROGETTO EUROPEO TRANSITECTS (Transalpine Transport Architets) RISULTATI IN LOMBARDIA Una crescita economica

Dettagli

DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel 2006

DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel 2006 DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel A cura della Camera di commercio di Milano Imprese attive nel settore

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana FEDERTRASPORTO L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana I dati dell interscambio con l estero e le tendenze delle M&A e degli Accordi sul mercato globale e nazionale DATI

Dettagli

A.I.S.Re Associazione Italiana di Scienze Regionali XXXII Conferenza scientifica annuale

A.I.S.Re Associazione Italiana di Scienze Regionali XXXII Conferenza scientifica annuale A.I.S.Re Associazione Italiana di Scienze Regionali XXXII Conferenza scientifica annuale Il Trasporto Intermodale Merci, la Logistica e l Economia Regionale Università di Roma Tor Vergata Prof. Rocco Giordano

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Il settore dei trasporti nel FVG: anni 2008-2012

Il settore dei trasporti nel FVG: anni 2008-2012 Il settore dei trasporti nel FVG: anni 2008-2012 Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione Servizio Statistica e affari generali Corso Cavour, 1-34132 Trieste tel. +39 040 377 2228 - fax +39

Dettagli

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia

Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Il nuovo posizionamento di Trenitalia Cargo nel mercato dell industria chimica Francesco Lugli Direttore Vendite Cargo Trenitalia Milano, 24 giugno 2014 Trenitalia Trenitalia, società del Gruppo Ferrovie

Dettagli

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007

IP/07/584. Bruxelles, 27 avril 2007 IP/07/584 Bruxelles, 27 avril 2007 Sicurezza stradale: il programma d azione europeo continua a registrare buoni risultati l obiettivo di salvare 25 000 vite sulle strade d Europa può essere raggiunto

Dettagli

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa

Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa Confartigianato Imprese Mantova CONVEGNO RILANCIO DELL EDILIZIA COME USCIRE DAL TUNNEL Proposte per cittadini e imprese Il settore dell edilizia tra forte crisi e deboli segnali di ripresa A cura di Licia

Dettagli

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno Legnano, 5 maggio 2009 FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno 1 Progetti Prioritari rete TEN e corridoi paneuropei 2 Progetto Prioritario 6 (TEN.T) e del Corridoio Paneuropeo V Connessione con il sistema dei

Dettagli

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014.

Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. Trasporto merci in Italia: i dati Confetra del 2014. 28/04/2015 Sommario Premessa Dati e analisi dei settori Le performance migliori Spedizioni internazionali In breve L'andamento positivo del traffico

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Analisi dell offerta dei servizi di tpl in Italia e confronti internazionali

Analisi dell offerta dei servizi di tpl in Italia e confronti internazionali Analisi dell offerta dei servizi di tpl in Italia e confronti internazionali Dario Gentile Anno 2008 1 L analisi dell offerta di servizi di tpl in Italia Il settore del TPL in Italia vale complessivamente

Dettagli

HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est

HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est HUB-LOG Le infrastrutture logistiche di Veneto e Friuli Venezia Giulia messe a sistema come testa di ponte verso i mercati dell Est 1 Contenuti Cos è HUB-LOG A. Hub logistico multimodale del sistema portuale

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

WWW.CENTOSTAZIONI.IT CENTO NUOVE PIAZZE ITALIANE.

WWW.CENTOSTAZIONI.IT CENTO NUOVE PIAZZE ITALIANE. WWW.CENTOSTAZIONI.IT CENTO NUOVE PIAZZE ITALIANE. LA STAZIONE. UNA NUOVA PIAZZA AL CENTRO DELLA CITTÀ. CENTOSTAZIONI. 103 stazioni ferroviarie riqualificate e gestite secondo un piano integrato per creare

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

FEDERTRASPORTO. Indagine congiunturale sul settore dei trasporti. II semestre 2009

FEDERTRASPORTO. Indagine congiunturale sul settore dei trasporti. II semestre 2009 FEDERTRASPORTO Indagine congiunturale sul settore dei trasporti Numero 29 Dicembre 2009 I N D I C E 1. L'INDAGINE CONGIUNTURALE pag. 1 1.1. Sintesi dei risultati 1 1.2. Il trasporto nel periodo luglio-dicembre

Dettagli

Caratteristiche attuali del

Caratteristiche attuali del Istituzioni, Reti Territoriali e Sistema Paese: la governance delle relazioni locali nazionali Policy Sessions Il Trasporto Intermodale Merci, la Logistica e l Economia Regionale Caratteristiche attuali

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

Allegato. Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti L. 443/2001, art. 1, c. 1

Allegato. Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti L. 443/2001, art. 1, c. 1 Allegato Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti L. 443/2001, art. 1, c. 1 Allegato Programma delle infrastrutture strategiche del Ministro delle infrastrutture

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza

I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza 8 giugno 2015 I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza Premessa: quadro dei dati desk e andamento del credit crunch Dall avvento della crisi economica

Dettagli

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno NOTA PER LA STAMPA Roma, 17 aprile 2009 CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno Le imprese italiane pagano un prezzo sempre più alto per la crisi del credito:

Dettagli

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Liguria Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia Federazione Regionale Gruppi Giovani Imprenditori Confindustria Piemonte Una

Dettagli

TUTTO SUL PASSAPORTO

TUTTO SUL PASSAPORTO TUTTO SUL PASSAPORTO 1. Norme di carattere generale Il passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano, salve le limitazioni previste dalla legge, e può

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

NORDEST: QUASI IL 25 % DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari

NORDEST: QUASI IL 25 % DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari NORDEST: QUASI IL 25 DELL EXPORT VA IN GERMANIA E IN FRANCIA Siamo tra i leader mondiali nella vendita di macchinari ==================== Quasi il 25 per cento delle merci prodotte nel Nordest prende la

Dettagli

INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA BENCHMARK 2008 - RAPPORTO FINALE

INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA BENCHMARK 2008 - RAPPORTO FINALE INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA BENCHMARK 2008 - RAPPORTO FINALE INDICE INTRODUZIONE... 5 1. METODOLOGIA... 7 1.1 ESTRAZIONE DEL CAMPIONE... 7 1.2 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Traffici portuali ed aeroportuali

Traffici portuali ed aeroportuali TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 29 luglio 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 Traffici portuali ed aeroportuali

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Collegamenti aerei da e per la Sardegna Summer 2014

Collegamenti aerei da e per la Sardegna Summer 2014 Collegamenti aerei da e per la Sardegna Summer 2014 Cagliari, 14 Aprile 2014 Collegamenti dalla Sardegna Nella stagione aeronautica Summer 2014 la Sardegna è collegata con 87 aeroporti di cui 24 nazionali

Dettagli

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici 1. La Società 2. L evoluzione operativa 3. Possibili sviluppi strategici Novara, 13.1.2010 1. La Società CIM spa realizza e gestisce l Interporto di Novara. Secondo la definizione che ne dà la Legge 240/1990

Dettagli

6. STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE E COMPOSIZIONE DELLE FAMIGLIE. Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi economici e del lavoro

6. STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE E COMPOSIZIONE DELLE FAMIGLIE. Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi economici e del lavoro A.A. 2013-2014 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione Sistemi di welfare 6. STRUTTURA DELLA POPOLAZIONE E COMPOSIZIONE DELLE FAMIGLIE Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi

Dettagli

Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio

Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio OSSERVATORIO TRAFFICI MARITTIMI RELAZIONE 2012 PORTI DELL ADRIATICO E IONIO. DIECI ANNI DI TRAFFICI MARITTIMI E POLITICHE EUROPEE Ida Simonella Brindisi,

Dettagli

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico

OBIETTIVO CRESCITA. Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico OBIETTIVO CRESCITA Impresa, banca, territorio Le sfide delle PMI nel contesto macroeconomico I principali temi Crescita dimensionale Reti d impresa e altre forme di alleanza Innovazione e ricerca Capitale

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

Analisi del sistema ferroviario italiano: reti, servizi e investimenti

Analisi del sistema ferroviario italiano: reti, servizi e investimenti Analisi del sistema ferroviario italiano: reti, servizi e investimenti Dario Gentile Gennaio 2009 1. Il ruolo del sistema ferroviario nella mobilità generale dei passeggeri e delle merci La logica dell

Dettagli

INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA

INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA AGGIORNAMENTO 2009-2010 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 2. TRASPORTO STRADALE...3 2.1 TRASPORTI A CARICO COMPLETO...3 2.2 TRASPORTI GROUPAGE...7

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 02/09/2011

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 02/09/2011 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato 02/09/2011 A giugno 2011 in Italia 37.787 gelaterie artigiane, che danno lavoro a 87.992 addetti. Nell'artigianato 6 assunzioni di gelatai su 10 sono di

Dettagli

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI. Looking For Changes. N.3 Maggio 2013

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI. Looking For Changes. N.3 Maggio 2013 N.3 Maggio 2013 INFRASTRUTTURE E TRASPORTI Looking For Changes Credits Zeno Rotondi Head of Italy Research zeno.rotondi@unicredit.eu Elena d Alfonso (Coordinatore del Rapporto) Head of Infrastructures

Dettagli

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2

Indice; p. 1. Introduzione; p. 2. Evoluzione del mercato libero dell energia elettrica e del gas dalla liberalizzazione: p. 2 Mercato libero dell energia elettrica e del gas: evoluzione dalla liberalizzazione, passaggi dal servizio di Maggior Tutela e confronto con altri Paesi europei. Indice: Indice; p. 1 Introduzione; p. 2

Dettagli

È sufficiente ridurre i costi di produzione per rilanciare il trasporto ferroviario?

È sufficiente ridurre i costi di produzione per rilanciare il trasporto ferroviario? Roma, 30 settembre 2014 È sufficiente ridurre i costi di produzione per rilanciare il trasporto ferroviario? Mercintreno 2014 Dott. Mario Castaldo, Direttore Divisione Cargo di Trenitalia Il rilancio del

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

MERCI IN TRENO 2014. Amministratore Delegato RFI

MERCI IN TRENO 2014. Amministratore Delegato RFI MERCI IN TRENO 2014 Il ferroviario merci in Europa: le opportunità dei finanziamenti europei per il miglioramento delle prestazioni, delle infrastrutture e dei servizi. Maurizio Gentile Amministratore

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

5 ottobre 2012 INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA

5 ottobre 2012 INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA 5 ottobre 2012 INDAGINE CAMPIONARIA SUI TRASPORTI INTERNAZIONALI DELL ITALIA BENCHMARK 2011 INDICE INTRODUZIONE... 1 1. METODOLOGIA... 2 1.1 ESTRAZIONE DEL CAMPIONE... 3 1.2 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL

Dettagli

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono:

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: La realizzazione di un nuovo asse merci Vignale-Novara. Consente di potenziare il traffico merci da e per Domodossola-Luino e di liberare

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 I.C.S. Iniziativa Car Sharing La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 IL CAR SHARING Il CAR SHARING è un servizio di mobilità che consente di acquistare

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese Luciano Camagni Condirettore Generale Credito Valtellinese LA S PA S PA: area in cui i cittadini, le imprese e gli altri operatori economici sono in grado di eseguire e ricevere, indipendentemente dalla

Dettagli

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia POTENZIALE INFRASTRUTTURALE DI PORTO MARGHERA 12 km di banchine attive; 163 accosti operativi; 135 km di

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Frecce ed EuroCity per Expo Milano 2015

Frecce ed EuroCity per Expo Milano 2015 Frecce ed EuroCity per Expo Milano 2015 Rho Fiera Expo Milano 2015 - ingresso Ovest Le Frecce a Rho Fiera: il modo più veloce per raggiungere Expo 2015 e Fiera Milano Sito EXPO 2015 Fiera Milano Stazione

Dettagli

Ultimo Miglio: la manovra nei porti

Ultimo Miglio: la manovra nei porti Ultimo Miglio: la manovra nei porti I porti italiani in cui FerCargo è presente con i propri treni Venezia Trieste San Giorgio Di Nogaro Ravenna Savona Genova La Spezia Civitavecchia Napoli Gioia Tauro

Dettagli

agroalimentare I trimestre 2014

agroalimentare I trimestre 2014 AGRItrend Evoluzione e cifre sull agro-alimentare La bilancia commerciale agroalimentare I trimestre 2014 A 8 LA BILANCIA COMMERCIALE AGROALIMENTARE A differenza di quanto riscontrato nel corso del 2013,

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi

Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori Ufficio V Monitoraggio dei prezzi LA DINAMICA DELLE TARIFFE DEI TRASPORTI FERROVIARI 1 luglio Indice Premessa...

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 12 febbraio 2009

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 12 febbraio 2009 Incontro con OO.SS. Divisione Cargo Roma, 12 febbraio 2009 Indice Lo scenario economico di riferimento Il piano commerciale Il piano della produzione La rivisitazione dei processi e la dinamica degli organici

Dettagli

IL TRAFFICO DI MERCI ATTRAVERSO LE ALPI IN AUMENTO: FINO A QUANDO?

IL TRAFFICO DI MERCI ATTRAVERSO LE ALPI IN AUMENTO: FINO A QUANDO? IL TRAFFICO DI MERCI ATTRAVERSO LE ALPI IN AUMENTO: FINO A QUANDO? (scheda a cura di Andrea Wehrenfennig, Legambiente Friuli-Venezia Giulia, aggiornata al 15.5.27) In soli 2 anni, dal 198 al, i mezzi pesanti

Dettagli

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero (in gestione transitoria - ex Legge 214 del ) Gli imballaggi nel commercio estero Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento

Dettagli