Corriere Fiorentino 27 marzo 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corriere Fiorentino 27 marzo 2014"

Transcript

1

2 Corriere Fiorentino 27 marzo 2014

3 Il Tirreno-Empoli, Pontedera e Pisa 28 marzo 2014

4 DENTRO LA NOTIZIA SoloScandicci SABATO 29 MARZO In centomila ogni anno preferiscono la cremazione NEL 2012 in Italia sono state superate le centomila cremazioni, con un incremento del 15% rispetto all anno precedente. E nel 2013 il trend è continuato a crescere. Anche Scandicci non è immune da questa tendenza, frutto anche della crisi economica. Secondo i dati della Fondazione Pubbliche Assistenze, sul territorio fiorentino e scandiccese le cremazioni rappresentano il 30% dei decessi. «I motivi di questo andamento derivano da due fattori: sicuramente la cremazione è una modalità nuova ed è meno dispendiosa rispetto alla sepoltura ordinaria» spiega Paolo La Cava, direttore operativo della Fondazione Pubbliche Assistenze. Le minori spese sono connesse alla mancanza della tomba (e quindi a tutti i costi connessi, compresi quelle per l esumazione). Rispetto a una sepoltura tradizionale, la cremazione richiede cofani e procedure diverse. «La Fondazione è in grado fornire servizi accurati anche per le cremazioni aggiunge il responsabile delle onoranze funebri dell Humanitas, Aurelio Desii con assistenza per le procedure, deposito salma e trasporto al tempio crematorio». Nella provincia di Firenze, l unico tempio è a Trespiano dove la situazione comincia a ingolfarsi. Le crescenti richieste di cremazione hanno dilatato i tempi di attesa con il conseguente aumento delle richieste di accoglienza in deposito presso i locali dell obitorio. Ogni giorno d attesa (escluso i festivi) ha un costo che varia a seconda se si è o meno residenti nel Comune di Firenze. «Per ovviare questi problemi, economici ma anche di disagio umano dice La Cava nella nostra sede scandiccese siamo intenzionati ad attivare una stanza refrigeratrice per il deposito delle salme in attesa di essere cremate. Vogliamo allestire anche le cappelle mortuarie, in modo da dare un ulteriore risposta ai nostri soci e a tutti i cittadini di Scandicci». L Humanitasal servizio del caro estinto «Non fiori, preferiamooperedi bene» L 87 per cento dei riti funebri a Scandicci è curato dall associazione della Pubblica Assistenza. L organizzazione prevede che in un ora si possano definire le necessità. Da quel momento ci pensano loro Barbara Berti SU 537 DECESSI avvenuti nel 2012 nel Comune di Scandicci, ben 467 servizi funebri (l 87% circa) sono stati svolti dalle onoranze funebri Humanitas, una realtà con 40 anni di esperienza, un vero e proprio punto di riferimento per la città. Attualmente i servizi sono confluiti nella Fondazione Pubbliche Assistenze, nata nel 2011 proprio per sostenere i soci e calmierare le tariffe del mercato privato, offrendo un servizio professionale e di qualità. I soci delle associazioni Humanitas di Scandicci (quasi 30mila) e di Firenze possono contare su particolari benefici, volti a migliorare ulteriormente le possibilità di accesso ai servizi. I 14 dipendenti della Fondazione, diretta da Paolo La Cava, e coordinata dal responsabile Aurelio Desii, sono operativi h24. Nella foto in alto Paolo La Cava, direttore della Fondazione Pubblica Assistenza Humanitas, e nell altra pagina da sinistra Rossano Rangoni e Aurelio Desii responsabile delle onoranze funebri del Humanitas L INTERVENTO è praticamente immediato, massimo un ora dalla chiamata al centralino ( ). Nel 2012 il 40% delle operazioni ha riguardato decessi in ospedale (principalmente a Torregalli), il 35% decessi in casa e un 15% nelle case di cura. «Su richiesta del Comune, con cui abbiamo una convenzione spiega La Cava interveniamo anche nei casi di indigenza». IL SERVIZIO FUNEBRE comprende la vestizione della salma, la gestione delle pratiche amministrative e di accompagnamento al luogo del funerale e, infine, al posto di tumulazione. I soci dell Humanitas possono pianificare in vita tutti i dettagli del funerale. «IL NOSTRO SERVIZIO spiega Desii oltre a curare l intera organizzazione del funerale, vuole essere un sostegno per le famiglie che stanno vivendo un particolare momento». IL PRIMO PASSO riguarda la scelta del cofano, diversa a seconda se va a terra, in loculo o cremato. Tale decisione è la variabile principale che fa oscillare il costo del servizio: si parte da bare in abete e si sale via via che il legno diventa più pregiato e le decorazioni diventano maggiori. Quindi si passa alla decisione del luogo e forma di rito funebre (non per forza cattolico) o alla tipologia di commemorazione laica, quindi alla scelta della sepoltura o cremazione. «La famiglia prende le sue decisioni e noi siamo pronti a sostenerle aggiunge La Cava anche facendo da intermediari nel disbrigo delle varie pratiche, dalla chiamata al parroco ai documenti per la tumulazione nei cimiteri pubblici o privati. Offriamo anche il servizio necrologi sui quotidiani e le affissioni dei manifesti, che però a Scandicci non sono consentiti». L HUMANITAS propone poi una serie di servizi accessori : la consulenza legale per le pratiche ereditarie, l assistenza psicologica per superare il lutto, e la fornitura della tomba. La Fondazione, inoltre, è in grado di occuparsi del trasferimento salme su tutto il territorio nazione ed estero. «Fermo restando che tutti gli introiti della Fondazione vengono investiti in attività sociali dice La Cava da qualche tempo proponiamo anche il funerale con valenza etica, ovvero la raccolta di offerte durante la cerimonia per una causa benefica a cui la stessa Fondazione contribuisce». PER CONOSCERE tutti i prodotti e servizi e per richiedere preventivi è possibile consultare il sito

5

6 (ANSA) - FIRENZE, 29 MAR - Seguito avvenimenti in programma oggi in Toscana: PONTASSIEVE (FI) - sala Eroine, Palazzo municipale ore 11:00 Amministrative: conferenza stampa presentazione candidato sindaco e della lista del Movimento 5 Stelle. FIRENZE - Piagge/Brozzi, via Campania 20 ore 11:00 Inaugurazione della scuola dell'infanzia Luigi Capuana, intervengono il vicesindaco Dario Nardella e l'assessore Cristina Giachi. FIRENZE - davanti ingresso Centro commerciale di Gavinana - viale Giannotti ore 11:30 Presidio con conferenza stampa del Cobas Poste di Firenze, per spiegare le ragioni dello sciopero nazionale dei lavoratori di Poste Italiane che si terra' il 7 aprile. FORTE DEI MARMI (LU) - Hotel Moderno - Viale Italico ore 11:30 Ciclismo. Presentazione della crono a squadre della Versilia 'Michele Bartoli'. FIRENZE - Piazza della Passera ore 12:00 Inaugurazione del comitato elettorale di Cristina Scaletti, candidata a sindaco di Firenze. FIRENZE - Sala stampa Artemio Franchi ore 12:00 Calcio: Fiorentina; conferenza stampa di Vincenzo Montella. VIAREGGIO (LU) - Hotel Plaza e De Russie - Piazza Massimo D'Azeglio, 1 ore 12:30 Presentazione di 'Astro Room. Ad ogni segno una stanza', il primo albergo che assegna le stanze in base al segno zodiacale. FIRENZE - Sala Incontri - Palazzo Vecchio ore 13:00 Presentazione delle Final Four del Len Trophy di pallanuoto femminile a Firenze. Interviene Dario Nardella. EMPOLI (FI) ore 15:00 Calcio: serie B; Empoli-Juve Stabia SIENA ore 15:00 Calcio: serie B; Siena-Brescia FIRENZE - Davanti alla Coop di piazza Bartali ore 15:00 Incontro con il deputato Luigi Di Maio (M5s). FIRENZE - Parco delle Cascine ore 15:30 BiciFi, florence bike festival. Tra gli appuntamenti della manifestazione, 'Un Giglio in bici' pedalata di solidarieta', a dare il via alla corsa Davide Cassani, ct della Nazionale italiana. CARRARA (MS) - Punto di ritrovo M5S - Via Vico Fiaschi, 65 ore 15:30 Secondo tavolo di lavoro, organizzato dal Movimento 5 stelle di Carrara, su marmo ed Alpi Apuane. VOLTERRA (PI) - Logge Palazzo Pretorio ore 16:00 Al via la Mostra mercato del tartufo marzuolo. Anche il 30. MONTOPOLI VALDARNO (PI) - via Masoria ore 16:00 Inaugurazione del nuovo centro di stoccaggio per le attrezzature di Protezione civile Anpas nazionale e Anpas Toscana, interviene il capo dipartimento di protezione Franco Gabrielli. FIRENZE - Sala d'arme - Palazzo Vecchio ore 17:00 Presentazione del libro 'Firenze 1977-'81. Le Compagnie', di Marco Ciappelli e Massimo Pieri. Interviene Dario Nardella. TAVARNELLE VDP (FI) - Teatro Filarmonica Giuseppe Verdi - San Donato in Poggio ore 17:00 Quarto appuntamento con i finalisti del 'Premio Letterario Chianti'. Gli oltre 300 giurati incontreranno la scrittrice Franca Rizzi Martini, autrice del romanzo 'Il mantello della zebra'. FIRENZE - Salone Brunelleschi - Palagio di Parte Guelfa ore 17:30 Mostre. Inaugurazione di 'Divino Inferno. 38 quadri per la Commedia dantesca' di Enrico Ganassi. Fino al 7/4. FIRENZE - Teatro Verdi ore 21:00 Si chiude la terza edizione di 'Play It!', festival di musica d'arte contemporanea diretto da Giorgio Battistelli con la consegna ad Azio Corghi del Premio Play It! alla carriera. Alle 21 concerto di Francesco Lanzillotta. FIRENZE - Astra 2 ore 22:30 Cinema. Walter Veltroni presenta 'Quando c'era Berlinguer', film evento dedicato alla figura del leader comunista scomparso trent'anni fa.(ansa). FBB/DLM 29-MAR-14 09:15

7

8

9

10

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Pagina 1 di 10 REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 130 DEL 20 DICEMBRE 2011 ART. 1 DEFINIZIONI Ai fini della Legge Regionale 3 agosto 2011 n. 15 costituisce trasporto

Dettagli

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI:

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Si riporta il prospetto delle nuove tariffe approvate con Delibera di Giunta n 2010/G/00012 del 4 febbraio 2010 e Delibera di Consiglio 2010/C/00011 del 4 aprile 2010.: TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Contributo

Dettagli

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE TRA IL COMUNE E L IMPRESA DI ONORANZE FUNEBRI PER PRESTAZIONI DI SERVIZI FUNEBRI ANNO 2012 Approvato con determinazione n. 427 del 20/12/2011

Dettagli

I SERVIZI FUNERARI. Uffi ci di Onoranze Funebri di Verona dalle alle Da lunedì a venerdì 8.30 17.00 Sabato 8.30 13.00 Domenica 9.00 12.

I SERVIZI FUNERARI. Uffi ci di Onoranze Funebri di Verona dalle alle Da lunedì a venerdì 8.30 17.00 Sabato 8.30 13.00 Domenica 9.00 12. I SERVIZI FUNERARI Tutti i servizi funerari Agec sono certifi cati ISO 9001. I servizi funerari sono costantemente monitorati attraverso indicatori di effi cacia e rilevazioni del grado di soddisfazione

Dettagli

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 VADEMECUM PER IL SOCIO SOMMARIO SO. CREM Associazione senza scopo di

Dettagli

CIMITERI TOSCANI 08/06/2011. Comuni Partecipanti. dati relativi a 201 comuni. La collaborazione da parte dei Comuni toscani. 287 comuni in Toscana

CIMITERI TOSCANI 08/06/2011. Comuni Partecipanti. dati relativi a 201 comuni. La collaborazione da parte dei Comuni toscani. 287 comuni in Toscana La collaborazione da parte dei Comuni toscani 2 CIMITERI TOSCANI 287 comuni in Toscana Una ricerca a cura di Stefania Tusini, Camilla Frangioni, Marcella Tatavitto dati relativi a 201 comuni 201 hanno

Dettagli

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza.

Dettagli

Carta. Servizi. dei. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi

Carta. Servizi. dei. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi Carta dei Servizi L Azienda Principi fondamentali Standard qualitativi PERCHÉ UNA CARTA DEI SERVIZI AMSEF s.r.l. onoranze funebri è Azienda multiservizi leader a livello nazionale nel settore con una

Dettagli

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI CIMITERI Gli uffici amministrativi si trovano presso il Cimitero S. Michele, in Piazza dei Castellani. Orari di apertura al pubblico uffici amministrativi: Mattino: dal lunedì al venerdì: 08:00-11:30 Pomeriggio:

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA

GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA Libretto Servizi Funebri 21-03-2007 11:26 Pagina 1 1955 UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE LOMBARDO E PROVINCIALE DI MILANO GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA Programma generale di intervento

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI.

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. La presente convenzione è composta da 17 articoli: 1. Oggetto e durata della convenzione 2. Servizi funebri a prezzi

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE PER FUNERALI A PREZZI CALMIERATI Approvato con Deliberazione Consiliare n. 30 del 28/04/2011 INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura 2 Art.

Dettagli

Cosa è meglio sapere e cosa si deve fare in caso di evento luttuoso. Meglio sapere che... A cura di Padovan Srl Vicenza

Cosa è meglio sapere e cosa si deve fare in caso di evento luttuoso. Meglio sapere che... A cura di Padovan Srl Vicenza Cosa è meglio sapere e cosa si deve fare in caso di evento luttuoso Meglio sapere che... A cura di Padovan Srl Vicenza 1 Un informazione utile e doverosa significa conoscenza, trasparenza, affidabilità.

Dettagli

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011 PIANIFICAZIONE CIMITERIALE: FRA NUOVE REGOLE E ANTICHI DOVERI Normativa della Regione Lombardia in materia di attività e servizi necroscopici funebri e cimiteriali Firenze 20 maggio 2011 Aldo Palumbo Direzione

Dettagli

CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2013. ----ooo----- CONVENZIONE A

CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2013. ----ooo----- CONVENZIONE A SOCREM Società Mantovana per la cremazione 46100 MANTOVA - VIA ALTOBELLI, 19-0376/220886 - Pag. 1 CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2013 La tariffa di cremazione, per l anno

Dettagli

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi Sono lieto di presentare ai cittadini di Udine la Carta della Qualità dei Servizi offerti dal Comune di Udine. Per ogni servizio specifico, la Carta della Qualità dei Servizi fissa le caratteristiche e

Dettagli

COMUNE DI LADISPOLI Provincia di Roma

COMUNE DI LADISPOLI Provincia di Roma COMUNE DI LADISPOLI Provincia di Roma Regolamento di Polizia Mortuaria. (Approvato con delibera di C.C. n. 69 del 20.09.1999) (Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 12.12.2001) INDICE GENERALE TITOLO

Dettagli

AGEC E I CLIENTI DELLA GESTIONE FUNERARIA: TRASPORTI E ONORANZE

AGEC E I CLIENTI DELLA GESTIONE FUNERARIA: TRASPORTI E ONORANZE Agec e i clienti della gestione funeraria AGEC E I CLIENTI DELLA GESTIONE FUNERARIA: TRASPORTI E ONORANZE 218 la relazione sociale > agec e i clienti della gestione funeraria LINEE POLITICHE E OBIETTIVI

Dettagli

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFARIO DELLE OPERAZIONI CIMITERIALI TARIFFA IN EURO Inumazioni meccaniche di salme non residenti 104,00 Inumazioni manuali di salme

Dettagli

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi

Dettagli

CONVENZIONE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA

CONVENZIONE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Allegato A alla delibera di G.C. n. 127 del 30.11.2009 IL SEGRETARIO COMUNALE Dott. Salvatore Velardi CONVENZIONE CONVENZIONE TRA IL COMUNE E LE IMPRESE ESERCENTI ATTIVITA FUNEBRI PER I SERVIZI DI CUI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI CAPO I CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE ART. 1 (Definizione di trasporto funebre) Per trasporto funebre si intende il

Dettagli

CONVENZIONE FUNET SERVIZI FUNEBRI

CONVENZIONE FUNET SERVIZI FUNEBRI FUNET Servizi Funebri Web: www.funet.it Email: info@funet.it Tel. 06.79.171.79 Fax 06.62.298.694 Via Monte Grappa 20/22 00043 Ciampino (Roma) CONVENZIONE FUNET SERVIZI FUNEBRI L'Intento di FuNet è quello

Dettagli

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Regione Lazio Provincia di Rieti COMUNE di BORGOROSE REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Realizzazione con il sistema del promotore art. 153 e seguenti del

Dettagli

In caso di lutto in famiglia

In caso di lutto in famiglia Ingresso Cimitero Monumentale di Lecco In caso di lutto in famiglia Norme e indicazioni utili Servizi di Stato civile - Servizi cimiteriali Quando accade un evento luttuoso, ci troviamo spesso impreparati.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO FUNEBRE Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 53 del 13 ottobre 2003 ART. 1 ESERCIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI NEL TERRITORIO COMUNALE

Dettagli

I SERVIZI CIMITERIALI

I SERVIZI CIMITERIALI I SERVIZI CIMITERIALI Agec cura i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi cimiteriali Agec sono certifi

Dettagli

SETTORE A10: ONORANZE FUNEBRI

SETTORE A10: ONORANZE FUNEBRI SETTORE A10: ONORANZE FUNEBRI COFANI: Esercizio 2010 a) Cofano in larice liscio 1.320,00 b) Cofano in larice stampato 1.320,00 c) Cofano in larice con immagini sacre 1.801,00 d) Cofano in abete economico

Dettagli

Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali.

Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali. Un funerale all italiana curato dalla Seasons. Un servizio unico uguali. I nostri organizzatori e direttori tecnici di funerali italiani sono fieri dell allestimento di funerali per famiglie cattoliche

Dettagli

T A R I F F E CIMITERIALI. approvate con delibera della Giunta Comunale n. 314 del 11.12.2013. Leverington cemetery, William Trost Richards, 1861

T A R I F F E CIMITERIALI. approvate con delibera della Giunta Comunale n. 314 del 11.12.2013. Leverington cemetery, William Trost Richards, 1861 T A R I F F E Leverington cemetery, William Trost Richards, 1861 CIMITERIALI approvate con delibera della Giunta Comunale n. 314 del 11.12.2013 IN VIGORE DAL 01.01.2014 Tariffe Cimiteriali in vigore dal

Dettagli

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO ALLEGATO O PROGETTO Piano Regolatore Cimiteriale Settembre 2012 COMMITTENTE: Comune di Castano Primo presso Villa Rusconi Corso Roma 20022

Dettagli

Partecipazioni Comunali 2015 03462/064 Servizio No Profit e Vigilanza Cimiteri GC 0/B CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Partecipazioni Comunali 2015 03462/064 Servizio No Profit e Vigilanza Cimiteri GC 0/B CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Partecipazioni Comunali 2015 03462/064 Servizio No Profit e Vigilanza Cimiteri GC 0/B CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 4 agosto 2015 Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco Piero

Dettagli

- all art. 14 definisce gli elementi fondamentali per la formazione del cerimoniere delle strutture per il commiato;

- all art. 14 definisce gli elementi fondamentali per la formazione del cerimoniere delle strutture per il commiato; REGIONE PIEMONTE BU39S3 25/09/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 22 settembre 2014, n. 22-343 Disciplina regionale dei corsi di formazione professionale relativi ai servizi funebri e cimiteriali

Dettagli

Circolare Sefit n. 4548 del 15.10.2001 INDAGINE STATISTICA DELL ANCI SUL SISTEMA TARIFFARIO FUNEBRE E CIMITERIALE

Circolare Sefit n. 4548 del 15.10.2001 INDAGINE STATISTICA DELL ANCI SUL SISTEMA TARIFFARIO FUNEBRE E CIMITERIALE Circolare Sefit n. 4548 del 15.10.2001 INDAGINE STATISTICA DELL ANCI SUL SISTEMA TARIFFARIO FUNEBRE E CIMITERIALE In All. 1 si riporta la nota dell ANCI, con la quale si è avviata una indagine statistica

Dettagli

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA

COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA COMUNE DI BURAGO DI MOLGORA PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA SETTORE AMMINISTRATIVO Servizio Affari Generali DETERMINA N 52 DATA 07/03/2013 OGGETTO: SPESE PER CELEBRAZIONE LUTTO CITTADINO SCOMPARSA SINDACO.

Dettagli

EL. N. DEL COMUNE DI VIGNOLA (Provincia di Modena)

EL. N. DEL COMUNE DI VIGNOLA (Provincia di Modena) EL. N. DEL COMUNE DI VIGNOLA (Provincia di Modena) ACCORDO TRA IL COMUNE DI VIGNOLA E L AGENZIA DI POMPE FUNEBRI PER LA PRESTAZIONE DI UN SERVIZIO DI ONORANZE E TRASPORTI FUNEBRI A PREZZO CONCORDATO L

Dettagli

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione.

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. - COMUNE DI BRESCIA SETTORE LOGISTICA TECNICA Servizio Cimiteri Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. ANNO 2012 1 Operazioni di esumazione e di estumulazione Il presente fascicolo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CACCAVARI, BRANCATI, GIACCO, GIANNOTTI, OLIVIERI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CACCAVARI, BRANCATI, GIACCO, GIANNOTTI, OLIVIERI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 6156 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI CACCAVARI, BRANCATI, GIACCO, GIANNOTTI, OLIVIERI Disposizioni in materia di cremazione e

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano Determinazione Numero Data Data esecutività Servizi Demografici 5 22/02/2013 27/02/2013 Oggetto: AFFIDO SERVIZI ISTITUZIONALI DI CUI ALL'ART. 34 DEL REGOLAMENTO REGIONALE

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA. Provincia della Spezia IL SINDACO

COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA. Provincia della Spezia IL SINDACO COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA Provincia della Spezia ORDINANZA N. 17 Data 17-02-2014 IL SINDACO VISTI gli artt. 82 e 85 del D.P.R. 285/1990 che attribuiscono al Sindaco i compiti di regolazione, in

Dettagli

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino)

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) DOCUMENTO SPECIFICAZIONE DEL SERVIZIO E DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO CREMATORIO Contratto di concessione per la progettazione, realizzazione e gestione

Dettagli

DATI PER LA FATTURAZIONE RAGIONE SOCIALE/COGNOME E NOME VIA N CAP LOCALITÀ PROV. TEL. FAX E-MAIL CODICE FISCALE

DATI PER LA FATTURAZIONE RAGIONE SOCIALE/COGNOME E NOME VIA N CAP LOCALITÀ PROV. TEL. FAX E-MAIL CODICE FISCALE MODULO DI ISCRIZIONE da spedire a Euro.Act s.r.l. via fax al numero 0532-1911222 entro il GIOVEDì della settimana precedente alla data di effettuazione del corso COMPILARE TUTTI I CAMPI ED INVIARE UN MODULO

Dettagli

IL PRIMO PORTALE SUI FUNERALI IN ITALIA

IL PRIMO PORTALE SUI FUNERALI IN ITALIA IL PRIMO PORTALE SUI FUNERALI IN ITALIA Degna Sepoltura Il primo portale in Italia sui funerali www.degnasepoltura.com/blog 1 Indice 1) Introduzione...3 2) Lista dei servizi e utili consigli...3 2-a) Mezzo

Dettagli

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti I CIMITERI Il Comune di Cremona gestisce i seguenti cimiteri: il Civico Cimitero di Cremona (foto 1) via Cimitero 1 - Cremona 1 il Cimitero

Dettagli

funerali ZAZIONE ORGANIZZAZIONE FUNEBRE funerali Cosa fare in caso di decesso Municipi appartenenza cimiteri Destinazione salma

funerali ZAZIONE ORGANIZZAZIONE FUNEBRE funerali Cosa fare in caso di decesso Municipi appartenenza cimiteri Destinazione salma ZAZIONE ORGANIZZAZIONE FUNEBRE Cosa fare in caso di decesso Destinazione salma Municipi appartenenza cimiteri Prospetto servizio riservato al personale militare e civile del Ministero della Difesa CATTOLICA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE C O M U N E DI G E N O L A Provincia di Cuneo REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI S O

Dettagli

Oggetto: TRASPORTI FUNEBRI DEL COMUNE DI MANTOVA - CRITERI DI ESECUZIONE IL DIRIGENTE

Oggetto: TRASPORTI FUNEBRI DEL COMUNE DI MANTOVA - CRITERI DI ESECUZIONE IL DIRIGENTE P07.72 M1 00 Settore: Servizi Educativi e Sociali Protocollo: 2383/2013 Determinazione n. 110 del 17 gennaio 2013 Oggetto: TRASPORTI FUNEBRI DEL COMUNE DI MANTOVA - CRITERI DI ESECUZIONE IL DIRIGENTE -

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Convenzione tra il Comune e le Imprese esercenti l attività funebre di Sesto San Giovanni per l esecuzione di servizi pubblici a prezzi concordati per il triennio 2008/2010. Convenzione tra il Comune e

Dettagli

Principi fondamentali Standard Qualitativi

Principi fondamentali Standard Qualitativi Principi fondamentali Standard Qualitativi UNICA AZIENDA DI ONORANZE FUNEBRI A PARTECIPAZIONE PUBBLICA DEI COMUNI DI RAVENNA E FAENZA II Perché una Carta dei Servizi La presenza pubblica nel settore delle

Dettagli

Carta dei Servizi. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi

Carta dei Servizi. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi Carta dei Servizi L Azienda Principi fondamentali Standard qualitativi Perchè una Carta dei Servizi La presenza pubblica nel settore delle onoranze funebri è una tradizione consolidata nel territorio

Dettagli

COMUNE DI ALBESE CON CASSANO Provincia di Como PIANO CIMITERIALE. (art. 6 regolamento Regionale n. 6 del 9 novembre 2004)

COMUNE DI ALBESE CON CASSANO Provincia di Como PIANO CIMITERIALE. (art. 6 regolamento Regionale n. 6 del 9 novembre 2004) COMUNE DI ALBESE CON CASSANO Provincia di Como PIANO CIMITERIALE (art. 6 regolamento Regionale n. 6 del 9 novembre 2004) (titolo XV regolamento comunale Polizia Mortuaria) Approvato con deliberazione di

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

Disposizioni per le esequie

Disposizioni per le esequie Disposizioni per le esequie Steso da Nome: Cognome: Data di nascita: Luogo di residenza: Avvertenza: Vi preghiamo di consegnare le disposizioni per le esequie a una persona di fiducia o di depositarle

Dettagli

CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2014. ----ooo----- CONVENZIONE A

CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2014. ----ooo----- CONVENZIONE A SOCREM Società Mantovana per la cremazione 46100 MANTOVA - VIA ALTOBELLI, 19-0376/220886 - Pag. 1 CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2014 La tariffa di cremazione, per l anno

Dettagli

Gastronomia Tartufo marzuolo: prezzi dimezzati grazie alla filiera corta Pagina 1 di 2 gastronomia - tartufo marzuolo: prezzi dimezzati grazie alla filiera corta - nove da firenze giovedì 25 febbraio 20

Dettagli

TARIFFARIO CIMITERIALE

TARIFFARIO CIMITERIALE TARIFFARIO CIMITERIALE SERVIZI CIMITERIALI a decorrere dall 1.10.2011 SERVIZI CIMITERIALI Tumulazione di feretro in loculo di testa (80 x 80) cm, ubicato in qualsiasi fila dalla 1^ alla 6^ TARIFFA (IVA

Dettagli

Guida per l esame professionale di impresario/a di onoranze funebri

Guida per l esame professionale di impresario/a di onoranze funebri ASSOCIAZIONE SVIZZERA DI SERVIZI FUNEBRI Guida per l esame professionale di impresario/a di onoranze funebri Del 15.03.2005 / rev. Febbraio 2012 Visto l art. 2 cpv 21 del regolamento dell esame professionale

Dettagli

DIRETTIVE SULL ESECUZIONE DELL ESAME PROFESSIONALE COME IMPRENDITORI/IMPRENDITRICI DI ONORANZE FUNEBRI

DIRETTIVE SULL ESECUZIONE DELL ESAME PROFESSIONALE COME IMPRENDITORI/IMPRENDITRICI DI ONORANZE FUNEBRI ASSOCIAZIONE SVIZZERA DEI SERVIZI FUNEBRI ASSF DIRETTIVE SULL ESECUZIONE DELL ESAME PROFESSIONALE COME IMPRENDITORI/IMPRENDITRICI DI ONORANZE FUNEBRI dal 20 giugno 2005, modificare il 11 giugno 2012 Visto

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana LEGGE REGIONALE N. 18/2009 (Atti del Consiglio) Modifiche alla legge regionale 4 aprile 2007, n. 18 (Disciplina del trasporto di salme e di cadaveri). ***************

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI. CORSI TRIENNALI DI I LIVELLO PIANI DI STUDIO a.a. 2012/2013

MANIFESTO DEGLI STUDI. CORSI TRIENNALI DI I LIVELLO PIANI DI STUDIO a.a. 2012/2013 MANIFESTO DEGLI STUDI CORSI TRIENNALI DI I LIVELLO PIANI DI STUDIO a.a. 2012/2013 L Accademia di Belle Arti di Firenze, al fine di favorire stages e tirocini per i suoi studenti, ha attivato numerose

Dettagli

COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO PIANO REGOLATORE CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO PIANO REGOLATORE CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO _ PIANO REGOLATORE CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE (Approvato con deliberazione di C.C. n. -- del --.--.----) Sommario ART.1 - APPLICAZIONE DEL PIANO...

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI OSNAGO. Approvata con deliberazione di G.C. n. del

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI OSNAGO. Approvata con deliberazione di G.C. n. del CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI OSNAGO Approvata con deliberazione di G.C. n. del 1 INDICE 1. PREMESSA... 3 2. PRINCIPI FONDAMENTALI... 3 3. GLI STANDARD DI QUALITÀ DEI SERVIZI... 4 4. IMPEGNI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. La Qualità dei nostri servizi una storia lunga un secolo

CARTA DEI SERVIZI. La Qualità dei nostri servizi una storia lunga un secolo CARTA DEI SERVIZI La Qualità dei nostri servizi una storia lunga un secolo Anno 2012 Perché una Carta dei Servizi Da oltre un secolo A.Se.F. è presente come azienda pubblica nel settore dei trasporti e

Dettagli

Scheda di rilevazione su cremazioni defunti, affidamento e dispersione ceneri nei Comuni Toscani. Anno 2014

Scheda di rilevazione su cremazioni defunti, affidamento e dispersione ceneri nei Comuni Toscani. Anno 2014 Scheda di rilevazione su cremazioni defunti, affidamento e dispersione ceneri nei Comuni Toscani Anno 2014 Comune di.. Provincia di Data di rilevazione: / / 1. Il piano regolatore dei cimiteri è stato

Dettagli

Comune di Serravalle Scrivia

Comune di Serravalle Scrivia Comune di Serravalle Scrivia Provincia di Alessandria Via Berthoud 49 - tel. 0143/609431 - fax 61522 - cap 15069 www.comune.serravalle-scrivia.al.it REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA E DEL SERVIZIO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI OSNAGO

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI OSNAGO CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI OSNAGO INDICE 1. Premessa 2. Principi fondamentali 3. Gli standard di qualità dei servizi 4. Impegni e programmi 5. I servizi erogati 6. Lampade Votive 7. Reclami

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA COPIA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 38 dell 08/02/2013 Tariffe Servizi Cimiteriali anno 2013. OGGETTO L anno duemiladodici, addì 08 del mese di febbraio in Gaeta e nella

Dettagli

Area Tecnica Lavori Pubblici tel. 0187 697138 fax 0187 699769 lavoripubblici@comune.santostefanodimagra.sp.it AVVISO AI CITTADINI

Area Tecnica Lavori Pubblici tel. 0187 697138 fax 0187 699769 lavoripubblici@comune.santostefanodimagra.sp.it AVVISO AI CITTADINI AVVISO AI CITTADINI OPERAZIONI CIMITERIALI DI ESUMAZIONE ORDINARIA PRESSO I CIMITERI COMUNALI DI SANTO STEFANO DI MAGRA NEL PERIODO MARZO - APRILE 2014 E DA OTTOBRE 2014 A APRILE 2015. Premesso che per

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI SALERANO SUL LAMBRO Provincia di Lodi ALLEGATO 1 PIANO CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IL TECNICO Studio Tecnico geomm. BORIANI & SIVIERO Le seguenti

Dettagli

Onoranze funebri. Azienda a controllo pubblico. Ravenna - Faenza

Onoranze funebri. Azienda a controllo pubblico. Ravenna - Faenza Onoranze funebri Azienda a controllo pubblico Principi fondamentali Standard Qualitativi Ravenna - Faenza in un momento difficile si ha più diritto a professionalità e trasparenza Aser viene costituita

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI. Comune di Caronno Pertusella P.zza Aldo Moro n 1-21042 Caronno Pertusella (VA) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

Dettagli

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI 1 S O M M A R I O Art. Descrizione Art. Descrizione 1 2 3 CAPO I NORME GENERALI Oggetto del Regolamento Norme applicabili alle concessioni

Dettagli

Organo Nome Cognome Inizio Carica Fine Carica. Approvazione Bilancio 2014 Vice Presidente CDA Bruno Pecchi 13 luglio 2012 3 esercizi

Organo Nome Cognome Inizio Carica Fine Carica. Approvazione Bilancio 2014 Vice Presidente CDA Bruno Pecchi 13 luglio 2012 3 esercizi FIDI Toscana S.p.a. ANAGRAFICA Nome: Codice ATECO: 64.99.6 Forma Giuridica: S.p.a. Tipologia: Attività: Indirizzo: Città: FIDI Toscana S.p.a. Società Partecipate Esercizio del credito, raccolta del risparmio,

Dettagli

CR Volterra, una banca sempre più solida e. Home Primo Piano Cultura & Arte Rubriche Spettacoli Fiorentina Sport Concorso Giornalismo

CR Volterra, una banca sempre più solida e. Home Primo Piano Cultura & Arte Rubriche Spettacoli Fiorentina Sport Concorso Giornalismo Home Primo Piano Cultura & Arte Rubriche Spettacoli Fiorentina Sport Concorso Giornalismo! Arezzo Firenze Grosseto Livorno Lucca Massa Carrara Pisa Pistoia Prato Siena CR Volterra, una banca sempre più

Dettagli

CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2015. ----ooo----- CONVENZIONE A

CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2015. ----ooo----- CONVENZIONE A SOCREM Società Mantovana per la cremazione 46100 MANTOVA - VIA ALTOBELLI, 19-0376/220886 - Pag. 1 CONVENZIONI STIPULATE CON AGENZIE DI ONORANZE FUNEBRI PER L ANNO 2015 La tariffa di cremazione, per l anno

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di GRINZANE CAVOUR Provincia di CUNEO REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI S O

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Comune di Budrio Settore Affari Generali Servizio Comunicazione e Certificazione GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Abbiamo predisposto questa guida nell intento di facilitare i contatti

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI COMUNE DI ISOLA D ASTI Provincia di Asti REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Approvato con delibera di C.C. n. 35 del 27.11.2008. REGOLAMENTO COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CODICE COMUNE N. 11137 Pag.n. 1 Comune di Zibido S. Giacomo Provincia di Milano SIGLA G.C. N 78 DATA 11/04/2011 Oggetto: APPROVAZIONE E RIARTICOLAZIONE DEL NUOVO SERVIZIO CIMITERIALE VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

c) decesso in Struttura Ospedaliera o RSA In tale caso, il decesso è constatato ovviamente dal personale medico della struttura.

c) decesso in Struttura Ospedaliera o RSA In tale caso, il decesso è constatato ovviamente dal personale medico della struttura. DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO COMPARTO IGIENE PUBBLICA VIA A. CANTORE N. 20 25128 BRESCIA Tel. 030/3838613 Fax 030/3838710 E-mail:igiene pubblica.comparto@aslbrescia.it Brescia, 06.10.2008 1. LA DIAGNOSI

Dettagli

Oggetto: Istanza di interpello - Trattamento IVA da riservare alle concessioni in uso a privati di loculi, cappelle ed altri manufatti cimiteriali.

Oggetto: Istanza di interpello - Trattamento IVA da riservare alle concessioni in uso a privati di loculi, cappelle ed altri manufatti cimiteriali. RISOLUZIONE N. 376/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 novembre 2002 Oggetto: Istanza di interpello - Trattamento IVA da riservare alle concessioni in uso a privati di loculi, cappelle

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 67 in data 16/06/2015 Prot. N. 9018 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di

Dettagli

ASTRA CARTA DEL SERVIZIO. cooperativa Astra onoranze funebri dal 1949. Numero verde 800-772166. Astra Società Cooperativa

ASTRA CARTA DEL SERVIZIO. cooperativa Astra onoranze funebri dal 1949. Numero verde 800-772166. Astra Società Cooperativa ASTRA cooperativa Astra onoranze funebri dal 1949 Astra Società Cooperativa Sede sociale: corso Giulio Cesare, 99-10155 Torino tel. 011 280901 - fax 011 2487912 Sedi: via Monginevro, 161 bis - 10141 Torino

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Numero 674 Data : 20/07/2010 SETTORE: SETTORE SERVIZI ISTITUZIONALI Servizio : Stato Civile Leva Servizi Cimiteriali I.D. n. 4826767 del 20/07/2010 OGGETTO : Convenzione per

Dettagli

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI Allegato E alla DGC n del CITTÀ DI GRUGLIASCO PROVINCIA DI TORINO NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI CONCESSIONI LOCULI 40 anni 30 anni 20 anni LOCULI NUOVI 1ª fila dal basso 3.370,00 2.737,00 2.448,00

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Comune di Quinto di Treviso CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI La Carta dei servizi è lo strumento che permette agli utenti il controllo sull erogazione dei servizi anche in termini

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 08.04.2008

Dettagli

COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO

COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Il presente Regolamento è stato approvato dal Municipio nella seduta del 22 settembre 2009 con ris. 697/09. Il presente Regolamento è

Dettagli

COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI

COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI Convenzione tra il Comune di Sesto San Giovanni e le Imprese esercenti l attività funebre per l esecuzione di servizi funebri a prezzi concordati per il quadriennio 2014 2017

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE. Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE. Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE Oggetto e finalità Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione

Dettagli

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TARIFFE DI CONCESSIONE AREE CIMITERIALI PER 99 ANNI 20.000 per i lotti doppi aventi dimensioni planimetriche pari a CIRCA mt. 3,70 x 4,40

Dettagli

Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri

Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri Pianificazione Cimiteriale: fra nuove regole e antichi doveri Lo stato dell arte in Regione Toscana Emanuela Balocchini Servizi di Prevenzione in sanità Pubblica e veterinaria Regione Toscana 1 Quali ambiti

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA E SUL CIMITERO. (del 1 giugno 1981) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA E SUL CIMITERO. (del 1 giugno 1981) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA 1 REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA E SUL CIMITERO (del 1 giugno 1981) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA - visti gli art. 181 e 182 RC; - visto il messaggio municipale no. 2 del 31 marzo 1981; decreta: CAMPO

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PER SALME DA TRASFERIRE ALL ESTERO PREVISTI DA ACCORDI INTERNAZIONALI

DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PER SALME DA TRASFERIRE ALL ESTERO PREVISTI DA ACCORDI INTERNAZIONALI Allegato 1 DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO PER SALME DA TRASFERIRE ALL ESTERO PREVISTI DA ACCORDI INTERNAZIONALI a) Domanda in bollo al Sindaco del Comune in cui si trova la salma da

Dettagli

Dall'11 Giugno al 4 Settembre presso il CIFA di Bibbiena.

Dall'11 Giugno al 4 Settembre presso il CIFA di Bibbiena. Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano - Visit Arezzo Musei Chiese Manifestazioni Itinerari S Dall'11 Giugno al 4 Settembre presso il CIFA di Bibbiena. Il primo lavoro di documentazione fotografica

Dettagli

Carta dei Servizi cimiteriali

Carta dei Servizi cimiteriali Carta dei Servizi cimiteriali INDICE 1. Premessa 2. Principi fondamentali 3. Gli standard di qualità dei servizi 4. Impegni e programmi 5. I servizi erogati 6. Lampade votive 7. Reclami e suggerimenti

Dettagli

Carta dei servizi 2015 Revisione 27.07.2015 Perché tutto sia semplice, nel momento più difficile

Carta dei servizi 2015 Revisione 27.07.2015 Perché tutto sia semplice, nel momento più difficile Carta dei servizi 2015 Revisione 27.07.2015 Perché tutto sia semplice, nel momento più difficile Esposizione e ufficio: Via Tirino, 344 65129 Pescara (PE) http://oflarinascente.com Sommario L'Azienda...3

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI Premesso che: la Legge Regionale n. 33 del 30 dicembre

Dettagli