LETTERA INFORMATIVA - GENNAIO 2013 DI FEDERICO GUIDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.guidifederico.it LETTERA INFORMATIVA - GENNAIO 2013 DI FEDERICO GUIDI"

Transcript

1 [Digitare il testo] NEWSLETTER SOMMARIO NEWSLETTER.Pg. 1 APPUNTAMENTI Pg. 5 PRIMO PIANO..Pg. 6 LETTERA INFORMATIVA - GENNAIO 2013 DI FEDERICO GUIDI CONSIGLIERE DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE POLITICHE ECONOMICHE FINANZIARE E DI BILANCIO DI ROMA CAPITALE COMUNICATI STAMPA.Pg. 16 NEWS dalla ROMA CHE CAMBIA... Pg. 21 NEWS DAI MUNICIPI Pg.42 Gentile amica, caro amico, desidero prima di tutto rivolgere a lei ed ai suoi familiari i miei più cordiali e sinceri auguri per il nuovo anno. Il 2013 sarà un anno decisivo per le importanti scelte che ci attendono. a fine febbraio saremo chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento e scegliere il nuovo presidente della Regione Lazio, mentre a Giugno sono state fissate le elezioni comunali di Roma. Dopo una certa confusione iniziale il quadro politico sembra essere ben definito: ancora una volta il popolo del centro destra è chiamato ad una grande mobilitazione per non consegnare l Italia alla peggiore sinistra d Europa capitanata da Bersani e Vendola, o ai centrini, tutti tasse, banchieri, tecnocrazia, del professor Monti, Fini e Casini. Credo che solo il centro destra possa realmente interpretare le istanze di rinnovamento dei nostri ceti produttivi e professionali, garantendo il diritto al futuro dei giovani e la tutela degli anziani, adottando le necessarie politiche di sviluppo in grado di dare risposte concrete e credibili alla più devastante crisi economica dal dopoguerra, riformando profondamente le istituzioni, messe a dura prova dai vergognosi comportamenti di alcuni rappresentanti politici, salvaguardando i valori imprescindibili del trascendente, della famiglia e della Patria. Non sarà facile ma ce la possiamo fare per far ripartire l Italia, salvaguardando i suoi beni più preziosi: la famiglia, la scuola, il patrimonio artistico e culturale, il tessuto di piccole e medie imprese, la nostra comunità, cittadina e nazionale. Segue > > 1

2 NEWSLETTER In questi prossimi mesi ritengo di portare avanti il mio impegno quotidiana su due versanti: - A livello politico desidero lavorare per sostenere il PDL e rilanciare un polo moderato ispirato ai valori cattolici, sociali e nazionali che sappia difendere le tradizioni, la storia e la cultura italiane, capace di rinnovarsi e di fornire risposte adeguate e credibili al difficile momento che stiamo attraversando, evitando di frammentare il voto in nuovi partitini dall aspetto forse allettante ma alla fine incapaci di incidere realmente e destinati ad essere marginali a maggior ragione in un sistema elettorale maggioritario. Ridurre i costi della politica, abolire l Imu, sostenere una politica di detrazioni fiscali capace di rilanciare l economia e sostenere lo sviluppo sono priorità irrinunciabili. - A livello istituzionale ritengo doveroso continuare a lavorare ogni giorno per Roma per dimostrare come possa esistere un corretto modo di rappresentare i cittadini nelle Istituzioni: con spirito di servizio nei confronti della collettività e con amore per la propria città e per il proprio territorio di riferimento. In Consiglio Comunale cercherò anche in questi ultimi mesi di onorare al meglio il mandato che mi è stato conferito dai cittadini romani che mi hanno votato. Lo farò guardando all esclusivo interesse della Città di Roma e con attenzione particolare alle famiglie e alle imprese che stanno soffrendo ancor più pesantemente la crisi in atto. In qualità di Presidente della Commissione Bilancio, ho sostenuto proprio in questo ultimo anno alcuni tra i provvedimenti più incisivi presi da Roma Capitale quali, l introduzione del quoziente familiare, della Carta Roma per gli anziani, il fondo di garanzia per le imprese, l abolizione delle auto blu, l istituzione della difesa del contribuente. Tante altre iniziative possono essere portate a termini in questi mesi e mi impegnerò in tale direzione. Per raccontare di quanto stiamo facendo ho scelto di utilizzare uno strumento diretto come questa newsletter proprio perché ritengo che sia dovere di un amministratore rendere conto del lavoro svolto. Allo stesso modo, è necessario mantenere un dialogo costruttivo con i cittadini. Sarò lieto di potrò ricevere la sua opinione su quanto trattato che potrà vorrà inviare al consueto indirizzo di posta elettronica Se vorrà inoltre aiutarci in questo percorso di ricostruzione del centro destra le comunico che da lunedi 21 gennaio dalle 9 alle 20 sarà pienamente in funzione la segreteria politica di via Papiniano 10. Per qualsiasi contatto o appuntamento diretto potrà rivolgersi in orario d ufficio al numero mentre per qualsiasi comunicazione la pregherei di utilizzare esclusivamente il seguente indirizzo di posta elettronica in quanto l indirizzo di provenienza di questa mail serve solo all invio della presente newsletter Sono convinto che insieme possiamo farcela per assicurare un futuro miglior per rinnovare l Italia e continuare a cambiare Roma. Un caro saluto e a presto. FEDERICO GUIDI 2

3 [Digitare il testo] NEWSLETTER AL VIA UN NUOVO SPAZIO DI CONFRONTO TRA AMMINISTRATORI E CITTADINI: SEGNALAMI NUOVI CONTATTI E DIMMI COME LA PENSI! Come avrai notato con la presente newsletter cerco ogni mese, non solo di informare i nostri elettori e simpatizzanti delle attività svolte da Roma Capitale, ma anche di mettere in rete, tramite i tuoi suggerimenti e le tue proposte, un utile interscambio di idee e di informazioni tra amministratori e cittadini. Allo scopo di avvicinare sempre maggiormente la cittadinanza alla buona politica e ad una corretta amministrazione ti chiedo di aiutarmi ad estendere la possibilità di informare i cittadini romani, e di ricevere i loro suggerimenti in maniera di poter avere sempre presente le istanze dei nostri elettori. Sono pertanto a chiederti di segnalarmi ulteriori indirizzi di posta elettronica, di tuoi amici o simpatizzanti ai quale far arrivare le comunicazioni mensili dell attività svolta da Roma Capitale e, se lo vorrai, di suggerire il mio profilo ai tuoi amici su facebook, al fine di creare uno spazio sul web dove le esigenze della cittadinanza possano essere recepite dagli amministratori capitolini, tenendo informati i cittadini in tempo reale delle attività quotidiane svolte dal PDL e da Roma Capitale. aspetto dunque i tuoi commenti, suggerimenti e proposte su O SCRIVIMI SU : Indirizzo al quale potrai comunicarmi gli eventuali nuovi contatti di cittadini romani che vorranno avere un filo diretto mensile con il Campidoglio. 3

4 [Digitare il testo] NEWSLETTER CITTADINI IN CAMPIDOGLIO! PRENOTA LA TUA VISITA A PALAZZO SENATORI0 Il Campidoglio si apre ai cittadini romani: L aula Giulio Cesare, la sala delle bandiere, quella del carroccio e degli arazzi, oltre a tutti gli altri ambienti carichi di storia e di significato del palazzo senatorio, potranno essere visitati da un gruppo di 20 cittadini che ogni quindici giorni avrò il piacere di guidare personalmente alla scoperta del palazzo sede di Roma Capitale. Per prenotare la tua visita basta inviare una mail a: o contattare la mia segreteria allo specificando il numero ed il nominativo delle persone che intendono partecipare alla visita. Le date per il mese di GENNAIO sono: MARTEDI 15 alle ore MERCOLEDI 30 alle ore

5 A PPUNTAMENTI OGNI VENERDI DALLE ORE 18 IN VIA PAPINIANO 10 PRESSO IL CIRCOLO PDL RIUNIONE POLITICA SETTIMANALE PER FARE IL PUNTO DELLA SITUAZIONE E PER RICEVERE DAI CITTADINI ROMANI LE LORO PROPOSTE E SUGGERIMENTI 5

6 P RIMO PIANO IL MIO INTERVENTO SU IL MESSAGGERO DI SABATO 12 GENNAIO PER SOLLECITARE L ABOLIZIONE DELL IMU permetterà di coordinare l azione dei tanti comitati ed associazioni attivi nel parco. Oltre alla sicurezza e alla fruibilità un ulteriore segno di attenzione posta in essere dall amministrazione di Roma Capitale verso uno dei parchi più belli e significativi della città». Lo dichiara Federico Guidi Consigliere di Roma Capitale 6

7 PRIMO PIANO ROMA CAPITALE DELLE DONNE Grazie a Lavinia Mennuni in Campidoglio un riconoscimento dedicato alle eccellenze nel mondo femminile Roma, 8 gennaio "Roma Capitale delle Donne" è stato l'evento organizzato in Campidoglio per premiare medici, avvocati, manager di aziende, rappresentanti della moda, dell'università, del mondo cattolico e dell'associazionismo. Tutte rigorosamente donne. A consegnare il riconoscimento l organizzatrice del Premio, Lavinia Mennuni, delegata del Sindaco per le Pari Opportunità e per i Rapporti con il Mondo Cattolico; a ritirarlo, tra le altre, l'architetto Anna Di Noto, la stilista Gea Antonini, il viceprefetto Enza Caporale, il medico Valeria Masciullo e l'investor relations manager di Acea, Elvira Agrisani. Tante le categorie coinvolte in questa giornata speciale; Lavinia Mennuni ha rivolto l'auspicio che la nutrita e qualificata rappresentanza della società civile romana per l occasione riunita in Campidoglio, settantasei donne che hanno conseguito importanti risultati costituendo un modello forte, possa far accendere i riflettori sulla esigenza sempre più stringente di politiche a sostegno della donna, della maternità e della famiglia. Ed ha poi concluso Solo investendo in tali ambiti si possono porre solide basi per un futuro di crescita dell' Italia". Roma Capitale è diventata così, per un giorno, Roma Capitale delle Donne, donne avvocati, donne medici, donne giornaliste, donne religiose, donne militari e madri che nella vita declinano a 360 il loro ruolo con fantasia e determinazione, anche a costo di sacrifici. 7

8 PRIMO PIANO All'iniziativa ha partecipato anche il sindaco Gianni Alemanno e il Presidente della Commissione bilancio di Roma Capitale Federico Guidi che ha voluto sottolineare come ormai nelle categorie, nelle associazioni, negli ordini professionali ci siano tantissime donne, fondamentali per far crescere la città. Il Sindaco ha poi anche aggiunto: Il mio appello è quello di portare in politica tutta questa energia grazie alle doppie preferenze anche alle prossime elezioni comunali, e grazie al nuovo Statuto di Roma Capitale che imporrà il 30% di presenza di genere all'interno di tutti gli organi statutari". NASCE L UFFICIO DIFESA DEL CONTRIBUENTE Nasce l Ufficio per la difesa del contribuente che aiuterà il cittadino fragile alle prese con le procedure burocratiche e gli avvisi di pagamento dei tributi locali: in unico ufficio potrà usufruire di un equipe di esperti formata da psicologi, assistenti sociali, avvocati e commercialisti che forniranno a titolo gratuito servizi solitamente reperibili solo sul mercato privato, con un notevole vantaggio in termini logistici e di risparmio economico. I contribuenti vengono raggiunti da tributi nazionali, regionali e locali: questi ultimi, in particolare, hanno acquisito negli ultimi tempi uno spazio sempre più rilevante. Le principali imposte locali sono l Imu (imposta sugli immobili) e la Tari (tassa sui rifiuti). Per queste imposte esiste già uno sportello preposto (presso il Dipartimento capitolino Risorse economiche che gestisce le entrate) che fornisce informazioni dettagliate sulle modalità di pagamento, esenzioni, agevolazioni e possibilità di fare eventuali ricorsi. Tuttavia, esiste una fascia di contribuenti fragili che, a causa di particolari situazioni sociali, culturali o economiche, possono avere difficoltà non solo nel pagamento delle cartelle esattoriali ma anche nella semplice lettura di atti quali avvisi di accertamento, solleciti di pagamento, bollette delle tariffe rifiuti. L Amministrazione capitolina mette a loro disposizione gratuitamente un pacchetto di servizi che, oltre all Ufficio del contribuente, comprende anche la consulenza di un equipe di psicologi, commercialisti, avvocati e assistenti sociali. Gli psicologi e assistenti sociali valutano le condizioni socio economiche del contribuente che manifesta un disagio personale o sociale mentre commercialisti e avvocati sono disponibili, su appuntamento, per dare informazioni e contribuire, in caso di contestazioni di pagamento con l Amministrazione, alla migliore soluzione del caso. L Ufficio difesa rappresenta un servizio di mediazione sociale tra il cittadino e l apparato che gestisce la questione tributaria. E lo fa in due modi: con un servizio di informazioni gratuito per coloro a prescindere dalle condizioni socio economiche di appartenenza che riscontrano delle difficoltà nella gestione degli avvisi di pagamento e, in secondo luogo, offrendo una corsia preferenziale e strumenti ad hoc a quei cittadini fragili che possono contare sulla possibilità di rateizzare il pagamento delle cartelle. 8

9 PRIMO PIANO Nel caso infatti in cui un cittadino abbia un debito verso Roma Capitale particolarmente rilevante per il suo stato economico, l Ufficio predispone una relazione socio economica che inoltra al Dipartimento Risorse economiche, grazie alla quale può rateizzare il pagamento fino a 24 mesi. Qualora le rate non fossero sufficienti a risolvere il problema, sarà possibile accedere a forme di microcredito finalizzato di un importo totale di 2 milioni di euro, grazie ad un fondo rotativo di 800mila euro. In sintesi, l Ufficio difesa del contribuente offre ascolto a tutti i cittadini e sostiene, in particolar modo i cittadini fragili: anziani con più di 75anni a prescindere dalle condizioni di reddito; famiglie nelle quali c è un componente che ha perduto la sua occupazione da meno di 12 mesi; famiglie con Isee non superiore a 12,5mila euro; famiglie con almeno 4 figli; persone segnalate dai servizi sociali. La platea stimata è di circa 100mila persone così suddivise: 20mila over 75, 30mila famiglie bisognose, due mila famiglie con più di 4 figli e altre 5mila famiglie che vedono aumentare il disagio a causa di difficoltà lavorative intercorse nell ultimo anno e connesse alla crisi. Il servizio, attivo da lunedì, è disciplinato da un protocollo d intesa firmato da Roma Capitale, Ama S.p.a. e Aequa Roma S.p.a. Come funziona il servizio. Il cittadino può mettersi in contatto con l Ufficio attraverso due canali: il sito (accessibile anche dal sito di Roma Capitale) dal quale si possono reperire tutte le informazioni ma anche inoltrare direttamente le richieste e fissate una data per un appuntamento; il numero verde che offre una prima consulenza e, nel caso ci fosse bisogno, fissa un appuntamento nella sede dell Ufficio, il Dipartimento Promozione delle Politiche sociali e della Salute in viale Manzoni 16. L Ufficio, nel momento in cui riceve la chiamata del cittadino, verifica la sussistenza di condizioni di fragilità. Qualora non si trattasse di un cittadino fragile, l operatore fornisce informazioni sul caso e lo indirizza all ufficio amministrativo competente. In presenza di cittadino fragile, viene attivata una serie di tutele: dall analisi della pratica alla compilazione delle domande per usufruire delle agevolazioni, dalla consulenza gratuita di avvocati e commercialisti alle richieste di rateizzazione e accesso al fondo rotativo. Per tutte le richieste viene aperta una posizione che consente la completa tracciabilità dello stato della pratica fino alla sua definizione. Nel caso di cittadini fragili, l assistenza è offerta anche in assenza di atti specifici, come ad esempio per verificare la regolarità delle loro posizioni tributarie. In questo caso, se dovessero emergere irregolarità, possono essere aiutati da esperti a loro disposizione a titolo gratuito. L assistenza, infatti, è estesa anche al ravvedimento operoso (e cioè la possibilità di regolarizzare versamenti di imposte omesse o insufficienti ed altre irregolarità fiscali, beneficiando della riduzione delle sanzioni) che, prima della nascita dell Ufficio, presupponeva la consulenza di figure professionali ad hoc. Infine, la Giunta capitolina ha approvato il regolamento che riconosce l esonero dal pagamento dei tributi locali per le aziende e o cittadini vittime di estorsione che hanno presentato denuncia. In virtù di questa novità, una corsia preferenziale sarà riservata anche ai cittadini segnalati all Ufficio dagli sportelli antiusura ad oggi presenti nei municipi IV, VI e XVI. In un momento complesso come quello che stiamo attraversando sul fronte economico, è dovere degli amministratori venire incontro alle persone e alle famiglie più fragili L Ufficio difesa del contribuente vuole essere una risorsa e un riferimento importante per tutti i cittadini alle prese con i pagamenti delle tasse locali. Il prossimo passo sarà lo Statuto del Contribuente locale grazie al quale sarà possibile costituire il Difensore del Contribuente di Roma Capitale, un organismo specifico a disposizione del cittadino che consentirà all Amministrazione di rafforzare gli strumenti a tutela soprattutto della fascia di cittadinanza più bisognosa. 9

10 PRIMO PIANO 9 NOV - COMUNE,GUIDI (PDL): ROMA CAPITALE A AVANGUARDIA IN TUTELA CITTADINO-CONTRIBUENTE (OMNIROMA) Roma, 09 NOV - «Far pagare tutti combattendo l evasione ma tutelando i cittadini che incolpevoli incappano nelle maglie di cartelle pazze. Roma Capitale sta ottenendo ottimi risultati nella lotta all'elusione tributaria con un accertato di oltre 160 milioni e una riscossione di quasi la metà. Un azione positiva che ha permesso di perseguire i furbi e far pagare meno tasse agli onesti. Con la difesa del contribuente Roma Capitale scende in campo. Anche nella configurazione di una politica fiscale equa, rigorosa ed efficiente ma anche vicina al cittadino, preservando in particolare i cittadini vittima di estorsione ed usura che grazie al regolamento approvato dalla Giunta si vedranno tutelati fattivamente con l'annullamento dei pagamenti dovuti. Un ringraziamento al vicesindaco Belviso che ha saputo dare una risposta a una problematica sentita in particolare ai cittadini più' deboli interpretando al meglio questa delega alla difesa del contribuente. Una iniziativa innovativa che pone l'amministrazione Alemanno all'avanguardia nella tutela concreta del cittadino utente e contribuente». È quanto dichiara, in una nota, il presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale, Federico Guidi. Nasce Carta Roma, un sostegno concreto per i pensionati e le famiglie con figli minori Roma,5 dicembre Carta Roma, presentata ieri in Campidoglio dal sindaco di Roma Capitale, è un innovativo progetto quadriennale rivolto a quelle fasce sociali, pensionati e famiglie con figli minori che, in questo momento di forte crisi, risentono di più del disagio economico: circa un milione di cittadini romani, con questa iniziativa, potranno usufruire di un aiuto indiretto, ma concreto, a difesa del loro reddito. La carta, nata in collaborazione con Poste Italiane ed emessa sul circuito Visa, è nominativa, prepagata e ricaricabile. Tramite questa card, promossa dall assessorato alle Politiche sociali di Roma Capitale, un milione di utenti residenti a Roma - circa pensionati e famiglie con minori a carico - potranno ricevere bonifici e ricariche, accreditare direttamente la pensione e soprattutto usufruire di sconti e vantaggi su un ampia tipologia di acquisti, di prodotti e di servizi presso i partner pubblici e privati convenzionati: circa 50 gruppi commerciali riguardanti settori che rispondono a gran parte delle esigenze di consumo. I possessori della carta potranno inoltre beneficiare di ulteriori Sconti Bancoposta negli oltre 27 mila negozi convenzionati con Poste Italiane. Carta Roma può essere richiesta recandosi nei circa 400 sportelli di Poste Italiane presenti sul territorio di Roma. Entro 30 giorni i titolari riceveranno a casa la carta (che comunque dovrà essere attivata presso uno degli sportelli Poste). Per ottenere informazioni in tempo reale è possibile 10

11 PRIMO PIANO contattare il numero verde di Poste Italiane dedicato , attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00, o consultare il sito internet I vantaggi della carta ricaricabile, personalizzata con il logo di Roma Capitale, saranno molteplici: il titolare non sarà costretto ad aprire un conto corrente, potrà tenere sempre sotto controllo le spese e ricaricare la carta solo quando avrà l effettiva esigenza di usarla. Carta Roma è uno strumento sicuro in quanto combina la tecnologia a microchip con un codice PIN per autorizzare i pagamenti. La card, sempre su base volontaria e con costi di gestione agevolati per le fasce più disagiate (con un reddito ISEE fino a 15 mila euro), consentirà di ricevere direttamente l accredito della pensione e di altri eventuali contributi erogati da Roma Capitale, evitando così i rischi legati all uso del contante. Il progetto recepisce gli indirizzi della legge Salva Italia in tema di tracciabilità dei pagamenti, in particolare l obbligo per i pensionati di ricevere gli importi oltre i euro non più in contanti, ma su un conto corrente o altri strumenti finanziari come le carte prepagate. Inoltre, grazie alla connessione al circuito Visa, saranno possibili ulteriori utilizzi tra cui il pagamento di prodotti e servizi attraverso le apparecchiature Pos presenti nei negozi, tramite internet e infine il prelievo di contante presso gli sportelli ATM. Ma i vantaggi della carta non finiscono qui: Roma Capitale ha pensato ad un ulteriore sostegno economico diretto rivolto ai pensionati, ai genitori con figli minori, alle persone con disabilità, ai titolari di altre indennità (disoccupati) che abbiano un ISEE fino a euro. Chi, avendo quel reddito ISEE, richiederà la carta dal 5 dicembre 2012 al 15 gennaio 2013 potrà fare domanda per ottenere un contributo economico di circa 300 euro all anno (50 euro a bimestre) per sostenere le spese e le utenze domestiche, che verrà versato direttamente sulla card. Il sostegno sarà riservato ai primi richiedenti che rientreranno nelle graduatorie, così come previsto da avviso pubblico del 29 novembre L Amministrazione, per l erogazione di questo contributo, ha stanziato circa 6 milioni di euro. La domanda per il contributo potrà essere presentata compilando il modulo presente sul sito Inoltre, dal 10 dicembre, sarà possibile richiedere il contributo anche recandosi nei 150 centri anziani di Roma, all interno dei quali saranno presenti, per conto di Roma Capitale, 150 operatori e - in convenzione con l Università di Roma La Sapienza dei giovani tutor che illustreranno e spiegheranno i contenuti e le funzioni della carta. Per avere maggiori informazioni l utente può contattare il numero verde , o recarsi all ufficio Carta Roma presso il dipartimento Politiche Sociali, in viale Manzoni 16. Per venire incontro alle numerose richieste dei cittadini romani, il Campidoglio (Dipartimento Servizi sociali e Salute) ha prorogato il termine delle domande per il contributo annuale di 300 euro nell ambito del programma Carta Roma. La nuova scadenza è il 15 febbraio E Roma Capitale, nel caso si renda necessaria un ulteriore proroga, è disponibile a valutarne la possibilità. Per informazioni si può chiamare il numero verde in questi orari: dal lunedì al venerdì ore e 15 18, il sabato tra le 9 e le

12 PRIMO PIANO Verso le elezioni regionali del Lazio L intervento di Luca Malcotti Lo scandalo che ha investito il Consiglio regionale del Lazio ha posto fine prima del tempo a questa legislatura. Quanto è accaduto è assolutamente vergognoso e disgusta innanzitutto chi, come me, ha sempre concepito la politica come servizio alla comunità. Sono consapevole che quello che è successo ha minato la fiducia dei cittadini nella politica e credo che sia indispensabile una nuova fase che faccia pulizia non solo dei disonesti ma anche di tutti coloro che non sono in grado di rappresentare gli interessi dei cittadini. Rivolgendomi a chi mi ha sostenuto posso dire che quanto stava accadendo era per me inimmaginabile non essendo in Consiglio regionale (ricordate la mancata presentazione della lista); per quanto mi riguarda nei 30 mesi di assessorato regionale ho provveduto ad azzerare le consulenze e gli incarichi esterni come pure le spese di rappresentanza e i rimborsi a qualsiasi titolo. Ciò detto ci tengo a ribadire che in questi due anni e mezzo abbiamo lavorato con tenacia, conseguendo risultati importanti che resteranno per il futuro. Sono risultati dei quali sono orgoglioso e, spero, ne vorrete essere orgogliosi insieme a me. Il mio sito raccoglie alcune delle cose più importanti che abbiamo fatto in questi 30 mesi e che non voglio vadano perse. Sono forse la dimostrazione migliore che esiste un altra politica nella quale vale ancora la pena di credere. A presto. LUCA MALCOTTI ASSESSORE ALLE INFRASTRUTTURE, LAVORI PUBBLICI, POLITICHE DELLA MOBILITÀ E TRASPORTI DELLA REGIONE LAZIO 12

13 PRIMO PIANO VARATO L ASSESTAMENTO DI BILANCIO 30 NOV - ASSESTAMENTO, GUIDI (PDL): IMPORTANTI RISORSE A CASA, INFRASTRUTTURE, AMBIENTE (OMNIROMA) Roma, 30 NOV - «Se con il bilancio l amministrazione Alemanno ha varato delle forti misure anticrisi, con questo assestamento si interviene in maniera ancor più incisiva rispetto alle esigenze dei cittadini romani. Tra gli interventi oggi approvati dall Assemblea capitolina vanno sottolineati 10 milioni per l assistenza ai minori emarginati, 5 milioni per il sociale e le bonifica campi nomadi, 10,5 milioni per le somme urgenze. Un milione e quattrocentomila euro sono stati invece stanziati per le politiche abitative, un milione per il patrimonio e i fitti passivi e 500 mila euro per l edilizia residenziale pubblica. Due milioni invece vengono destinati all ambiente e la manutenzione ordinaria». È quanto dichiara il presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale, Federico Guidi, in una nota. «Il lavoro condotto è dunque responsabile e attento alle esigenze prioritarie della città, guardando al suo sviluppo e andando a completare il piano nomadi grazie alle risorse che permetteranno di sgomberare gli ultimi campi nomadi abusivi e bonificare le aree occupate - continua - L inserimento di opere come la realizzazione della Metro C, con uno stanziamento da 157,9 milioni di euro da finanziare a mutuo, o i 15,6 milioni di euro da destinare alla realizzazione di due impianti sportivi nelle zone di Bufalotta e via di Grotta di Gregna sono significativi proprio di questa attenzione. In un momento di dura crisi congiunturale, abbiamo individuato risorse anche tra le minori spese sostenute e questo è un risultato importante che certifica l attenzione della nostra maggioranza. Un lavoro di pregio - conclude Guidi capace di far fronte alle difficoltà economiche generali in cui versa il Paese, ai tagli imposti dal Governo Monti e ai vincoli del patto di stabilità». 30 NOV - ASSESTAMENTO, GUIDI (PDL): "DA ROMA CAPITALE MANOVRA ANTICRISI" (OMNIROMA) Roma, 30 NOV - «Le critiche dell opposizione sono assolutamente infondate. Dovrebbero infatti apprezzare (ma sarebbe chiedere troppo) il grande impegno di Roma Capitale che, nonostante il grave momento di crisi e i tagli imposti agli enti locali, è riuscita a destinare risorse importanti per le reali esigenze della città. Questo è dimostrato dai fondi erogati per le manutenzioni ordinarie e le somme urgenze, oltre che per il sociale. Il tutto, inoltre, viene portato avanti mantenendo i conti in equilibrio, senza produrre quell indebitamento che altri che ci hanno preceduto, e che oggi ci impartiscono lezioni di buon governo, hanno invece ampiamente generato. Lezioni che a tutt oggi, visti i risultati passati raggiunti dal centrosinistra, risultano decisamente irricevibili». Lo dichiara, in una nota, il presidente della Commissione Bilancio di Roma Capitale Federico Guidi (Pdl). 13

14 PRIMO PIANO ROMA CAPITALE AL FIANCO DEI LAVORATORI IN DIFFICOLTA "Imu: differimento di sei mesi pagamento per lavoratori Idi Roma - La Giunta di Roma Capitale, presieduta dal sindaco Gianni Alemanno, su proposta dell Assessore al bilancio e del presidente della commissione bilancio Federico Guidi ha disposto di differire di sei mesi il pagamento del saldo Imu, in scadenza il prossimo 17 dicembre, a favore dei lavoratori del Gruppo Idi-Sanità (Istituto Dermopatico dell Immacolata e San Carlo di Nancy). Il provvedimento è stato adottato in considerazione della particolare situazione di crisi in cui versano i lavoratori del polo sanitario Idi che non percepiscono lo stipendio da oltre quattro mesi, anche se continuano a fornire le proprie 29 NOV - IDI, GUIDI (PDL): "ESTENDERE INTERVENTI DI TUTELA ANCHE AI DIPENDENTI ELEA" (OMNIROMA) Roma, 29 NOV - "Credo importante sottolineare la situazione nella quale versano i lavoratori dell Elea spa che, similmente a quanto sta accadendo ai lavoratori dell Idi, vivono le stesse criticità riscontrate nella struttura sanitaria. Elea spa, azienda che si occupa di formazione di proprietà della stessa realtà cui fa capo Idi, conta 70 dipendenti. Dallo scorso agosto i lavoratori non percepiscono lo stipendio e le attività poste in essere dalla società rischiano la completa paralisi. Il problema nasce dalla decisione della proprietà di estendere le procedure di pagamenti in concordato preventivo anche a questa realtà, che invece rischia di soffocare proprio in virtù di questa decisione: attualmente Elea infatti sta continuando ad andare avanti contando sullo spirito di sacrificio dei suoi lavoratori, tuttavia le procedure imposte, per la loro natura, rendono più complicati gli affidamenti da parte degli enti locali. Non possiamo dimenticarci di questi lavoratori. Auspico dunque che vengano estese le possibili soluzioni che saranno individuate per Idi anche per Elea spa, che versa in una situazione di indeterminatezza che rischia di portare la società all estinzione. In questo ambito chiederò di applicare anche ai lavoratori di Elea la possibilità di dilazionare il pagamento dei tributi locali". 15 NOV - TEVERE, GUIDI-VANNINI (PDL): DILAZIONARE PAGAMENTO TRIBUTI A AZIENDE DANNEGGIATE (OMNIROMA) Roma, 15 NOV - «Applicare per tutte le attività danneggiate dalla piena del Tevere l articolo 15 del regolamento generale delle Entrate, che prevede la dilazione di pagamenti relativi ai tributi locali nei casi di dimostrata temporanea situazione di oggettiva difficoltà E questo l indirizzo che insieme al collega Vannini abbiamo voluto oggi presentare in Commissione Bilancio per venire incontro alle economie delle aziende danneggiate dai forti allagamenti di questi giorni. E evidente a tutti come la combinazione drammatica tra un evento eccezionale come l esondazione e la particolare congiuntura economica possa aver messo in ginocchio aziende che hanno visto l acqua arrivare fino a due metri di altezza all interno delle loro strutture, danneggiando attrezzature e stoccaggi. E per tali ragioni che con la mozione abbiamo anche chiesto al Sindaco di intervenire presso il Governo perché imprenditori e lavoratori di quelle aziende siano adeguatamente sostenuti dallo Stato, a tutela della loro ripresa e dell occupazione». Lo dichiarano, in una nota, Federico Guidi e Alessandro Vannini (Pdl), rispettivamente presidente e membro della commissione Bilancio di Roma Capitale 14

tempo indeterminato lavoratori che prima avevano contratti precari e favorendo la creazione di nuove imprese con incentivi economici.

tempo indeterminato lavoratori che prima avevano contratti precari e favorendo la creazione di nuove imprese con incentivi economici. Come presidente della commissione bilancio siamo con gli altri componenti della commissione in questi giorni impegnati nella preparazione del bilancio di Roma Capitale. Un bilancio reso molto complicato

Dettagli

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma.

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Caro Cittadino, È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Sono certa che l iniziativa, promossa da Roma Capitale, potrà offrirle servizi utili e, in un momento di forte

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

CASA E LAVORO: LE PRIORITÀ CONDIVISE

CASA E LAVORO: LE PRIORITÀ CONDIVISE La trasparenza nelle Istituzioni: FACCIAMO IL PUNTO SULL ATTIVITÀ DI GOVERNO Aggiornato al 28 agosto 2013 IL GOVERNO LETTA E LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO: CASA E LAVORO: LE PRIORITÀ CONDIVISE Nelle pagine

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

Il Volontariato di Protezione civile in Emilia Romagna

Il Volontariato di Protezione civile in Emilia Romagna Il Volontariato di Protezione civile in Emilia Romagna Con l assessore Paola Gazzolo abbiamo rappresentato il percorso storico - legislativo e le motivazioni dell istituzione del nuovo elenco regionale

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Signore Consigliere e Signori Consiglieri, Mai, dal dopoguerra ad oggi, ci siamo trovati ad affrontare una crisi economica e sociale delle dimensioni e della durata pari a quella che stiamo vivendo. Negli

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011 RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CONSIGLIO COMUNALE DEL 12/01/2011 L allarme che qualche mese fa avevamo lanciato sui tagli ai comuni oggi è diventato certezza, e non è stata cosa semplice, per

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

COSTRUIRE PREVIDENZA. Diamo Dignità alla Nostra Pensione. -Programma elettorale-

COSTRUIRE PREVIDENZA. Diamo Dignità alla Nostra Pensione. -Programma elettorale- COSTRUIRE PREVIDENZA Diamo Dignità alla Nostra Pensione -Programma elettorale- Una risposta alla crisi Negli ultimi anni il calo dei redditi dei professionisti è stato di significativo. Il risultato è

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi.

REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi. REGOLAMENTO DI SERVIZIO DEGLI ASILI NIDO COMUNALI di Via Veneto e via Cacciatori delle Alpi. FUNZIONAMENTO Art. 1 Principi generali del servizio. L Asilo Nido è un servizio di interesse pubblico rivolto

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO

CONFCOMMERCIO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO CONFCOMMERCIO FISCALITÀ E PMI: UN FISCO SOSTENIBILE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE (Genova, 18 maggio 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Grazie dottor Paternostro.

Dettagli

Regolamento asilo nido Comunale

Regolamento asilo nido Comunale Allegato E CITTA DI OLGIATE COMASCO Provincia di Como TEL.031 994611 FAX 031 944792 Regolamento asilo nido Comunale Approvato con deliberazione di C.C. n. 16 del 15.4.2003 Modificato con deliberazione

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi

Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi Economia: dal Fisco all Immigrazione, la terapia d urto della Cgil contro la crisi I 6 punti del manifesto-piattaforma oggi all'assemblea quadri e delegati Roma, 5 novembre - Un vero e proprio manifesto-piattaforma

Dettagli

COMUNE DI RONZO-CHIENIS

COMUNE DI RONZO-CHIENIS COMUNE DI RONZO-CHIENIS PROVINCIA DI TRENTO C.A.P.38060 Via Teatro 13/B info@comune.ronzo-chienis.tn.it PARTITA I.V.A. N. 00342900222 TEL. 0464/802915 FAX 0464/802045 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL

Dettagli

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente Allegato n. 1 C.I. del 29.04.2014 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEMARCIANO MARINA Via G. Marotti, 26 60018 MONTEMARCIANO (AN) ic.montemarciano@libero.it - www.icsmontemarciano.it Tel. 071 915239 - Fax 071 915050

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64

Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO. Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 Comune di Cassina de Pecchi REGOLAMENTO DI GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE IL PESCIOLINO ROSSO Approvato con deliberazione 8/05/2014 N 64 1 INDICE art. 1 Finalità del Servizio pag. 3 art. 2 Area di utenza

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato Cari amici, illustri ospiti, Voglio innanzitutto ringraziarvi tutti per

Dettagli

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Camera dei deputati Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Roma, 1 luglio 2015 www.mef.gov.it 1 Il

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013

ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA. riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 ORDINE DEL GIORNO UFFICIO DI PRESIDENZA riunitosi a Milano il 23 Settembre 2013 Considerato che: Il 7 agosto u.s. si è tenuto un incontro tra il Presidente del Consiglio dei Ministri Enrico Letta, affiancato

Dettagli

C O M U N E D I B R I O S C O

C O M U N E D I B R I O S C O C O M U N E D I B R I O S C O PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Ai Genitori degli alunni che intendono utilizzare il servizio di refezione scolastica Premesso che: per poter utilizzare il servizio di

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

Revisione aggiornata a gennaio 201 5

Revisione aggiornata a gennaio 201 5 Carta dei servizi "ASSISTENZA DOMICILIARE" Revisione aggiornata a gennaio 201 5 Indice: 1. IL SERVIZIO SOCIALE 1.1 1.2 1.3 Chi siamo... A quali principi si ispira il Servizio Sociale?... Obiettivi primari

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONTRATTAZIONE SOCIALE TERRITORIALE IDEE E PROPOSTE PER UNA PIATTAFORMA REGIONALE

LINEE GUIDA PER LA CONTRATTAZIONE SOCIALE TERRITORIALE IDEE E PROPOSTE PER UNA PIATTAFORMA REGIONALE LINEE GUIDA PER LA CONTRATTAZIONE SOCIALE TERRITORIALE IDEE E PROPOSTE PER UNA PIATTAFORMA REGIONALE [3 Ottobre 2014] 1.- IL CAMBIAMENTO ATTRAVERSO RIFORME GIUSTE Il Paese è attraversato da una voglia

Dettagli

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 La lunga crisi economica che ha colpito pesantemente il nostro Paese e con gradi diversi l economia internazionale

Dettagli

COMUNE DI PISOGNE. Assessorato ai Servizi Scolastici

COMUNE DI PISOGNE. Assessorato ai Servizi Scolastici COMUNE DI PISOGNE Assessorato ai Servizi Scolastici PIANO DIRITTO ALLO STUDIO anno scolastico 2013/2014 1 POPOLAZIONE SCOLASTICA Anno scolastico 2013 2014 Scuole dell Infanzia Scuole Primarie Scuole Secondarie

Dettagli

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE

SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE SIENA SINTESI MANOVRA MONTI INDICE 1. MONETA ELETTRONICA PER LE PENSIONI 2. LIBRETTI DI DEPOSITO AL PORTATORE BANCARI O POSTALI 3. I.S.E.E. 4. DETRAZIONI RISTRUTTURAZIONI ED INTERVENTI PER RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO

REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO REGOLAMENTO ASILO NIDO D INFANZIA IL MELOGRANO Art.1 Oggetto a. Il presente Regolamento disciplina finalità e attività di gestione dell Asilo Nido d Infanzia Il Melograno, realizzato e gestito dalla Cooperativa

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Modificato con delibera di G.M n. 100 in data 04.07.2007. Titolo I Principi Generali

REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Modificato con delibera di G.M n. 100 in data 04.07.2007. Titolo I Principi Generali REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Modificato con delibera di G.M n. 100 in data 04.07.2007 Titolo I Principi Generali Il presente Regolamento stabilisce, nel rispetto delle normative nazionali e regionali

Dettagli

COMUNE DI SAN CASCIANO DEI BAGNI

COMUNE DI SAN CASCIANO DEI BAGNI VERBALE DI ACCORDO Il giorno 6 Marzo 2008, presso la sala giunta del comune di San Casciano dei Bagni, si sono incontrati il Sindaco Franco Picchieri, l Assessore al bilancio dello stesso comune e le Organizzazioni

Dettagli

COSTRUIAMO LA CAPITALE DEI DIRITTI, DEL LAVORO E DELLA SOLIDARIETA

COSTRUIAMO LA CAPITALE DEI DIRITTI, DEL LAVORO E DELLA SOLIDARIETA UIL DI ROMA E DEL LAZIO COSTRUIAMO LA CAPITALE DEI DIRITTI, DEL LAVORO E DELLA SOLIDARIETA Il Bilancio di previsione 2015 continua a risentire di una mancanza di strategia e di visione del futuro della

Dettagli

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA.

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. E sicuramente un onore per me, che sono fresco di nomina, avere l incarico di relatore per le Parti

Dettagli

REGOLAMENTO PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA COMUNE DI AIRASCA Città Metropolitana di Torino REGOLAMENTO PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 26/03/2015 INDICE INDICE... 2

Dettagli

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Delibera Collegio dei Docenti scuola dell infanzia D 90 del 10.12.2009 Delibera Consiglio d Istituto n. 22 del 3.2.2010 e Delibera n. 8 del 17.02.2012 INDICE

Dettagli

IV.3 Politiche per l equità

IV.3 Politiche per l equità IV.3 Politiche per l equità L indice di povertà relativa, misurato con la metodologia comunitaria, è nel nostro paese del 19 per cento (quota della popolazione che vive sotto la linea di povertà relativa),

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI. Parte I

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI. Parte I 1 REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E ASSEMBLEA DELLA FEDERAZIONE, E DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DEI CIRCOLI DELLA CITTA DI ROMA E DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI Parte

Dettagli

Provincia di Agrigento AVVISO PUBBLICO IL SINDACO RENDE NOTO

Provincia di Agrigento AVVISO PUBBLICO IL SINDACO RENDE NOTO COMUNE DI CATTOLICA ERACLEA Provincia di Agrigento AVVISO PUBBLICO IL SINDACO RENDE NOTO che il Comune di Cattolica Eraclea, intende erogare, per il Natale 2013, ai cittadini/nuclei familiari in situazione

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

OPUSCOLO GESTIONE INFORMATIZZATA SERVIZI SCOLASTICI.

OPUSCOLO GESTIONE INFORMATIZZATA SERVIZI SCOLASTICI. COMUNE DI CISANO BERGAMASCO PROVINCIA DI BERGAMO Settore Affari Generali OPUSCOLO GESTIONE INFORMATIZZATA SERVIZI SCOLASTICI. Gent.ma Famiglia, si comunica che, a partire dall A.S. 2015/2016, i servizi

Dettagli

CITTÀ DI VITTORIO VENETO

CITTÀ DI VITTORIO VENETO CITTÀ DI VITTORIO VENETO Errore. Il segnalibro non è definito. VICTORIA NOBIS VITA REGOLAMENTO ASILO NIDO COMUNALE Approvato con delibera del Consiglio Comunale n 8 del 21.04.2010 - Entrato in vigore il

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it 8 APRILE 2014 ASSEMBLEA DEL SISTEMA ANCE SICILIANO NOTIZIE La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta,

Dettagli

NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI

NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI NOVITA FISCALI 2010 AMMORTIZZATORI SOCIALI: il 2010 dovrebbe essere l anno della riforma degli ammortizzatori sociali, che ora lasciano senza rete di protezione 1,2 milioni di lavoratori dipendenti. Il

Dettagli

Se la sussidiarietà diventa un voucher

Se la sussidiarietà diventa un voucher Voucher universale: ragioni e obiettivi della proposta Perché istituire un voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia? Quali sono i risultati attesi della riforma? di Roberto Cicciomessere

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 43 REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 75/14031 P.G. NELLA SEDUTA DEL 26/05/1994 - MODIFICATO CON DELIBERAZIONE N. 75/I23765 P.G. NELLA

Dettagli

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BRESSANA BOTTARONE Provincia di Pavia REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 23 del 27.06.2003 Articolo 1 DEFINIZIONE Il Servizio

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

DOTE SPORT 2015-2016

DOTE SPORT 2015-2016 DOTE SPORT 2015-2016 E attiva la procedura per l ottenimento della cosiddetta DOTE SPORT - A.S. 2015/2016 di Regione Lombardia, contributo volto a ridurre i costi per lo svolgimento di attività sportive

Dettagli

CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE

CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE Comune di Chioggia Settore Servizi Sociali CRITERI PER L EROGAZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE allegato C alla deliberazione G.M. n. 163 del 13.04.2001 modificato con D.G. 141 del 28-03-2003

Dettagli

Allegato A RETTA SERVIZIO DI ENTRATA ANTICIPATA ALUNNI SCUOLA DELL'INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO ANNO SCOLASTICO 2016-2017

Allegato A RETTA SERVIZIO DI ENTRATA ANTICIPATA ALUNNI SCUOLA DELL'INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO ANNO SCOLASTICO 2016-2017 Allegato A RETTA SERVIZIO DI ENTRATA ANTICIPATA ALUNNI SCUOLA DELL'INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO ANNO SCOLASTICO 2016-2017 utenza servizio costo annuo (IVA ESENTE) n. rate scadenza

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET IN BASE AL REDDITO DOMANDE E RISPOSTE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) A A1 A2 A3 A4 A5 A6 LA NUOVA MODALITA Qual è in sintesi

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015 24/12/2015 Gazzetta di Modena Pagina 4 L' industria riparte ad ottobre 1 24/12/2015 Gazzetta di Modena Pagina 10 «Conad cresce,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI

REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ARTICOLO 1 OGGETTO E FINALITA Il presente Regolamento definisce i criteri e disciplina le modalità di erogazione del Fondo di Solidarietà contro la

Dettagli

Delibera CdA n. 19 del 04/09/03 delibera Consiglio Comunale n. 45 del 29/09/03

Delibera CdA n. 19 del 04/09/03 delibera Consiglio Comunale n. 45 del 29/09/03 Delibera CdA n. 19 del 04/09/03 delibera Consiglio Comunale n. 45 del 29/09/03 REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI ASSISTENZA ECONOMICA E SOCIALE - NUOVO TESTO MODIFICATO TITOLO I - FINALITA art. 1 Il

Dettagli

COMUNE DI BUGUGGIATE Provincia di Varese Area Affari Generali

COMUNE DI BUGUGGIATE Provincia di Varese Area Affari Generali COMUNE DI BUGUGGIATE Provincia di Varese Area Affari Generali REGOLAMENTO DISCIPLINANTE IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCUOLABUS DEGLI ALUNNI DELLE SCUOLE PER L'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Dettagli

NEWSLETTER FABRIZIO SANTORI - CON NOI SI!

NEWSLETTER FABRIZIO SANTORI - CON NOI SI! NEWSLETTER FABRIZIO SANTORI - CON NOI SI! Inviato da Administrator lunedì 06 maggio 2013 Augusto Santori Newsletter n. 186 del 4 maggio 2013 CON NOI SI! PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO TUTTI I CANDIDATI DE

Dettagli

LO SPORTELLO D INFORMAZIONE AL CITTADINO DELLA SERIT SICILIA

LO SPORTELLO D INFORMAZIONE AL CITTADINO DELLA SERIT SICILIA COMUNE DI PRIOLO GARGALLO Provincia di Siracusa Assessorato Bilancio - Finanze - Tributi AGENTE DELLA RISCOSSIONE Provincia di Siracusa LO SPORTELLO D INFORMAZIONE AL CITTADINO DELLA SERIT SICILIA >> >>

Dettagli

Consulta DS per l infanzia e l adolescenza Gianni Rodari. Adozione e Affido Familiare Una famiglia per ogni bambino

Consulta DS per l infanzia e l adolescenza Gianni Rodari. Adozione e Affido Familiare Una famiglia per ogni bambino I figli non sono vostri figli. Sono i figli e le figlie della sete che di sé stessa ha la vita... Voi siete gli archi da cui i figli, come frecce vive, sono scoccate in avanti. L'Arciere vede il bersaglio

Dettagli

Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2014-2015 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2014-2015 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Un posto a tavola Servizio refezione scolastica Anno scolastico 2014-2015 1 UN POSTO A TAVOLA ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA A.S. 2014-2015 Un posto a tavola Servizio refezione scolastica

Dettagli

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica

Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE. presso la X Commissione Industria, Commercio e Turismo Senato della Repubblica Audizione Ance su: STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE presso la X Commissione "Industria, Commercio e Turismo" Senato della Repubblica Roma, 25 settembre 2012 1 STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE Il ruolo del

Dettagli

1. Proposte in merito alla promozione dei Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza

1. Proposte in merito alla promozione dei Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza PROPOSTE AI CANDIDATI DELLA REGIONE LIGURIA 1. Proposte in merito alla promozione dei Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza a) Promuovere l ascolto e la partecipazione dei bambini e dei ragazzi alla

Dettagli

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 CANDIDATO SINDACO Patrizia Sbardolini CANDIDATI CONSIGLIERI Luca Felappi Raffaella Zanardini Serafino Frassi Luisa Manella Davide Morgera Alessandra Frassi

Dettagli

LE STRATEGIE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ NELLA REGIONE LAZIO

LE STRATEGIE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ NELLA REGIONE LAZIO Rita Visini Assessore alle Politiche sociali e allo sport, Regione Lazio, Italia 8 luglio 2014 La Costituzione della Repubblica italiana, all articolo 3, nella parte dedicata ai principi fondamentali sui

Dettagli

REGOLAMENTO ISCRIZIONI E RETTE SCUOLE DELL INFANZIA

REGOLAMENTO ISCRIZIONI E RETTE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNE DI CESENA SETTORE CULTURA E PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCUOLE E NIDI D INFANZIA REGOLAMENTO ISCRIZIONI E RETTE SCUOLE DELL INFANZIA APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 10/2004 E MODIFICATO CON DELIBERE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI ZOGNO REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE 1 TITOLO I NORME GENERALI DEL SERVIZIO Art. 1 Campo di intervento Il Comune di Zogno, nell ambito del Servizio Assistenza, eroga le prestazioni

Dettagli

REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA -

REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA - REGOLAMENTO ASILI NIDO COMUNALI - AMBITO TERRITORIALE - VALLE SERIANA - Art. 1 Finalità del Regolamento Questo Regolamento è finalizzato alla realizzazione del processo di coordinamento e d integrazione

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Pari opportunità, Autonomie locali, Sicurezza;

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Pari opportunità, Autonomie locali, Sicurezza; OGGETTO: Approvazione della proposta di legge regionale concernente: Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del sovraindebitamento e dell usura e istituzione della Casa regionale

Dettagli

Comune di Quattro Castella

Comune di Quattro Castella Comune di Quattro Castella Quattro Castella batte la crisi Il Comune di Quattro Castella intende reagire con forza alla situazione di grave difficoltà in cui si trovano oggi le famiglie le imprese. E nostra

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

Capire di più per scegliere meglio, in banca. Conti Correnti a Confronto. Guida pratica

Capire di più per scegliere meglio, in banca. Conti Correnti a Confronto. Guida pratica Capire di più per scegliere meglio, in banca. Conti Correnti a Confronto Guida pratica Conti Correnti a Confronto Guida pratica Caro cliente 3 Le informazioni di base sul conto corrente bancario 4 1. Che

Dettagli

Premessa Questionario DOCENTI - n. 90 partecipanti.

Premessa Questionario DOCENTI - n. 90 partecipanti. Premessa Tutti i questionari sono stati somministrati on line; a questa regola hanno fatto parziale eccezione solo quelli dei genitori per l ovvio motivo della difficoltà di averli a scuola, per cui in

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE

RELAZIONE DEL TESORIERE RELAZIONE DEL TESORIERE Carissimi colleghi, il bilancio consuntivo 2013 che vi sottoponiamo oggi all approvazione rappresenta anche il primo bilancio del nuovo Consiglio Regionale insediatosi dopo le elezioni

Dettagli

Dal volontariato al progetto

Dal volontariato al progetto Dal volontariato al progetto 10 anni di storia dell Auser in sintesi 9 Dagli inizi al consolidamento dell organizzazione (1989/1995) 1.a Le motivazioni di una nuova organizzazione L Auser nasce nell 89,

Dettagli

DISCIPLINARE COMUNALE

DISCIPLINARE COMUNALE COMUNE DI GESICO GESTIONE DEL PROGRAMMA REGIONALE AZIONI DI CONTRASTO ALLA POVERTA LINEA D INTERVENTO 3 CONCESSIONE DI SUSSIDI PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO CIVICO DISCIPLINARE COMUNALE Programma anno

Dettagli

S.P.Q.R. ROMA CAPITALE COMMISSIONI CAPITOLINE COMMISSIONE CAPITOLINA CONTROLLO, GARANZIA E TRASPARENZA SEDUTA DEL 21 OTTOBRE 2014 II giorno 21 Ottobre 2014, alle ore 13.00, previa regolare convocazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE COMUNE DI PATU Provincia di Lecce - Regolamento Comunale REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI E PRESTAZIONI IN CAMPO SOCIALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 12/03/2014

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo

Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo Studio Commerciale e Tributario TOMASSETTI & PARTNERS Informativa fiscale Ai gentili clienti Loro sedi Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO Roma, 31 Marzo 2005 INDICE Art. 1 Denominazione e logo dell Associazione pag. 3 Art. 2 Scopi

Dettagli

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2

Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Legge Regionale Marche 2 marzo 1998, n. 2 Interventi a sostegno dei diritti degli immigrati pubblicata su B.U.R. MARCHE n. 23 del 12 marzo 1998 Capo I Principi generali Art. 1 (Finalità) 1. La Regione,

Dettagli

STATUTO. Allegato B. Forum del Terzo Settore della provincia di Piacenza. Art. 3)

STATUTO. Allegato B. Forum del Terzo Settore della provincia di Piacenza. Art. 3) Allegato B Forum del Terzo Settore della provincia di Piacenza STATUTO Art. 1) Il Forum del Terzo Settore della Provincia di Piacenza è un associazione, con durata illimitata e senza fini di lucro, fra

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

COMUNE DI MUSILE DI PIAVE

COMUNE DI MUSILE DI PIAVE COMUNE DI MUSILE DI PIAVE PROVINCIA DI VENEZIA Piazza XVII Giugno, 1-30024 Musile di Piave tel. 0421/5921 fax 0421/52385 MUSILE di PIAVE STATUTO DEL GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE Adottato

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari BANDO DI SELEZIONE CRITERI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ANNUALITA 2013.

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI -TASI-

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI -TASI- COMUNE DI SAN POLO D ENZA Provincia di Reggio nell Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI -TASI- Anno 2014 Approvato con deliberazione del CC n. 26 del 20/05/2014

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. SCUOLA E LAVORO L istruzione tecnica entra nei cluster Il Sole 24 Ore pag. 15 del 03/04/2014

RASSEGNA STAMPA. SCUOLA E LAVORO L istruzione tecnica entra nei cluster Il Sole 24 Ore pag. 15 del 03/04/2014 giovedì 3 aprile 2014 RASSEGNA STAMPA SCUOLA E LAVORO L istruzione tecnica entra nei cluster Il Sole 24 Ore pag. 15 del 03/04/2014 L eccellenza nell industria nasce dal cuore Il Mattino pag. 39 del 03/04/2014

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE MONTE DI BRIANZA

STATUTO ASSOCIAZIONE MONTE DI BRIANZA STATUTO ASSOCIAZIONE MONTE DI BRIANZA Art. 1 - Denominazione e sede E costituita con sede in Calco (LC), presso la Casa delle Associazioni in via Indipendenza 17, l'associazione denominata ASSOCIAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE MISURE DI CONTRASTO ALLA POVERTA A FAVORE DI PERSONE E NUCLEI FAMIGLIARI CHE VERSANO IN STATO DI BISOGNO

REGOLAMENTO DELLE MISURE DI CONTRASTO ALLA POVERTA A FAVORE DI PERSONE E NUCLEI FAMIGLIARI CHE VERSANO IN STATO DI BISOGNO REGOLAMENTO DELLE MISURE DI CONTRASTO ALLA POVERTA A FAVORE DI PERSONE E NUCLEI FAMIGLIARI CHE VERSANO IN STATO DI BISOGNO ART.1 OGGETTO Il presente Regolamento disciplina gli interventi di natura economica

Dettagli