LETTERA INFORMATIVA - GENNAIO 2013 DI FEDERICO GUIDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.guidifederico.it LETTERA INFORMATIVA - GENNAIO 2013 DI FEDERICO GUIDI"

Transcript

1 [Digitare il testo] NEWSLETTER SOMMARIO NEWSLETTER.Pg. 1 APPUNTAMENTI Pg. 5 PRIMO PIANO..Pg. 6 LETTERA INFORMATIVA - GENNAIO 2013 DI FEDERICO GUIDI CONSIGLIERE DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE POLITICHE ECONOMICHE FINANZIARE E DI BILANCIO DI ROMA CAPITALE COMUNICATI STAMPA.Pg. 16 NEWS dalla ROMA CHE CAMBIA... Pg. 21 NEWS DAI MUNICIPI Pg.42 Gentile amica, caro amico, desidero prima di tutto rivolgere a lei ed ai suoi familiari i miei più cordiali e sinceri auguri per il nuovo anno. Il 2013 sarà un anno decisivo per le importanti scelte che ci attendono. a fine febbraio saremo chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento e scegliere il nuovo presidente della Regione Lazio, mentre a Giugno sono state fissate le elezioni comunali di Roma. Dopo una certa confusione iniziale il quadro politico sembra essere ben definito: ancora una volta il popolo del centro destra è chiamato ad una grande mobilitazione per non consegnare l Italia alla peggiore sinistra d Europa capitanata da Bersani e Vendola, o ai centrini, tutti tasse, banchieri, tecnocrazia, del professor Monti, Fini e Casini. Credo che solo il centro destra possa realmente interpretare le istanze di rinnovamento dei nostri ceti produttivi e professionali, garantendo il diritto al futuro dei giovani e la tutela degli anziani, adottando le necessarie politiche di sviluppo in grado di dare risposte concrete e credibili alla più devastante crisi economica dal dopoguerra, riformando profondamente le istituzioni, messe a dura prova dai vergognosi comportamenti di alcuni rappresentanti politici, salvaguardando i valori imprescindibili del trascendente, della famiglia e della Patria. Non sarà facile ma ce la possiamo fare per far ripartire l Italia, salvaguardando i suoi beni più preziosi: la famiglia, la scuola, il patrimonio artistico e culturale, il tessuto di piccole e medie imprese, la nostra comunità, cittadina e nazionale. Segue > > 1

2 NEWSLETTER In questi prossimi mesi ritengo di portare avanti il mio impegno quotidiana su due versanti: - A livello politico desidero lavorare per sostenere il PDL e rilanciare un polo moderato ispirato ai valori cattolici, sociali e nazionali che sappia difendere le tradizioni, la storia e la cultura italiane, capace di rinnovarsi e di fornire risposte adeguate e credibili al difficile momento che stiamo attraversando, evitando di frammentare il voto in nuovi partitini dall aspetto forse allettante ma alla fine incapaci di incidere realmente e destinati ad essere marginali a maggior ragione in un sistema elettorale maggioritario. Ridurre i costi della politica, abolire l Imu, sostenere una politica di detrazioni fiscali capace di rilanciare l economia e sostenere lo sviluppo sono priorità irrinunciabili. - A livello istituzionale ritengo doveroso continuare a lavorare ogni giorno per Roma per dimostrare come possa esistere un corretto modo di rappresentare i cittadini nelle Istituzioni: con spirito di servizio nei confronti della collettività e con amore per la propria città e per il proprio territorio di riferimento. In Consiglio Comunale cercherò anche in questi ultimi mesi di onorare al meglio il mandato che mi è stato conferito dai cittadini romani che mi hanno votato. Lo farò guardando all esclusivo interesse della Città di Roma e con attenzione particolare alle famiglie e alle imprese che stanno soffrendo ancor più pesantemente la crisi in atto. In qualità di Presidente della Commissione Bilancio, ho sostenuto proprio in questo ultimo anno alcuni tra i provvedimenti più incisivi presi da Roma Capitale quali, l introduzione del quoziente familiare, della Carta Roma per gli anziani, il fondo di garanzia per le imprese, l abolizione delle auto blu, l istituzione della difesa del contribuente. Tante altre iniziative possono essere portate a termini in questi mesi e mi impegnerò in tale direzione. Per raccontare di quanto stiamo facendo ho scelto di utilizzare uno strumento diretto come questa newsletter proprio perché ritengo che sia dovere di un amministratore rendere conto del lavoro svolto. Allo stesso modo, è necessario mantenere un dialogo costruttivo con i cittadini. Sarò lieto di potrò ricevere la sua opinione su quanto trattato che potrà vorrà inviare al consueto indirizzo di posta elettronica Se vorrà inoltre aiutarci in questo percorso di ricostruzione del centro destra le comunico che da lunedi 21 gennaio dalle 9 alle 20 sarà pienamente in funzione la segreteria politica di via Papiniano 10. Per qualsiasi contatto o appuntamento diretto potrà rivolgersi in orario d ufficio al numero mentre per qualsiasi comunicazione la pregherei di utilizzare esclusivamente il seguente indirizzo di posta elettronica in quanto l indirizzo di provenienza di questa mail serve solo all invio della presente newsletter Sono convinto che insieme possiamo farcela per assicurare un futuro miglior per rinnovare l Italia e continuare a cambiare Roma. Un caro saluto e a presto. FEDERICO GUIDI 2

3 [Digitare il testo] NEWSLETTER AL VIA UN NUOVO SPAZIO DI CONFRONTO TRA AMMINISTRATORI E CITTADINI: SEGNALAMI NUOVI CONTATTI E DIMMI COME LA PENSI! Come avrai notato con la presente newsletter cerco ogni mese, non solo di informare i nostri elettori e simpatizzanti delle attività svolte da Roma Capitale, ma anche di mettere in rete, tramite i tuoi suggerimenti e le tue proposte, un utile interscambio di idee e di informazioni tra amministratori e cittadini. Allo scopo di avvicinare sempre maggiormente la cittadinanza alla buona politica e ad una corretta amministrazione ti chiedo di aiutarmi ad estendere la possibilità di informare i cittadini romani, e di ricevere i loro suggerimenti in maniera di poter avere sempre presente le istanze dei nostri elettori. Sono pertanto a chiederti di segnalarmi ulteriori indirizzi di posta elettronica, di tuoi amici o simpatizzanti ai quale far arrivare le comunicazioni mensili dell attività svolta da Roma Capitale e, se lo vorrai, di suggerire il mio profilo ai tuoi amici su facebook, al fine di creare uno spazio sul web dove le esigenze della cittadinanza possano essere recepite dagli amministratori capitolini, tenendo informati i cittadini in tempo reale delle attività quotidiane svolte dal PDL e da Roma Capitale. aspetto dunque i tuoi commenti, suggerimenti e proposte su O SCRIVIMI SU : Indirizzo al quale potrai comunicarmi gli eventuali nuovi contatti di cittadini romani che vorranno avere un filo diretto mensile con il Campidoglio. 3

4 [Digitare il testo] NEWSLETTER CITTADINI IN CAMPIDOGLIO! PRENOTA LA TUA VISITA A PALAZZO SENATORI0 Il Campidoglio si apre ai cittadini romani: L aula Giulio Cesare, la sala delle bandiere, quella del carroccio e degli arazzi, oltre a tutti gli altri ambienti carichi di storia e di significato del palazzo senatorio, potranno essere visitati da un gruppo di 20 cittadini che ogni quindici giorni avrò il piacere di guidare personalmente alla scoperta del palazzo sede di Roma Capitale. Per prenotare la tua visita basta inviare una mail a: o contattare la mia segreteria allo specificando il numero ed il nominativo delle persone che intendono partecipare alla visita. Le date per il mese di GENNAIO sono: MARTEDI 15 alle ore MERCOLEDI 30 alle ore

5 A PPUNTAMENTI OGNI VENERDI DALLE ORE 18 IN VIA PAPINIANO 10 PRESSO IL CIRCOLO PDL RIUNIONE POLITICA SETTIMANALE PER FARE IL PUNTO DELLA SITUAZIONE E PER RICEVERE DAI CITTADINI ROMANI LE LORO PROPOSTE E SUGGERIMENTI 5

6 P RIMO PIANO IL MIO INTERVENTO SU IL MESSAGGERO DI SABATO 12 GENNAIO PER SOLLECITARE L ABOLIZIONE DELL IMU permetterà di coordinare l azione dei tanti comitati ed associazioni attivi nel parco. Oltre alla sicurezza e alla fruibilità un ulteriore segno di attenzione posta in essere dall amministrazione di Roma Capitale verso uno dei parchi più belli e significativi della città». Lo dichiara Federico Guidi Consigliere di Roma Capitale 6

7 PRIMO PIANO ROMA CAPITALE DELLE DONNE Grazie a Lavinia Mennuni in Campidoglio un riconoscimento dedicato alle eccellenze nel mondo femminile Roma, 8 gennaio "Roma Capitale delle Donne" è stato l'evento organizzato in Campidoglio per premiare medici, avvocati, manager di aziende, rappresentanti della moda, dell'università, del mondo cattolico e dell'associazionismo. Tutte rigorosamente donne. A consegnare il riconoscimento l organizzatrice del Premio, Lavinia Mennuni, delegata del Sindaco per le Pari Opportunità e per i Rapporti con il Mondo Cattolico; a ritirarlo, tra le altre, l'architetto Anna Di Noto, la stilista Gea Antonini, il viceprefetto Enza Caporale, il medico Valeria Masciullo e l'investor relations manager di Acea, Elvira Agrisani. Tante le categorie coinvolte in questa giornata speciale; Lavinia Mennuni ha rivolto l'auspicio che la nutrita e qualificata rappresentanza della società civile romana per l occasione riunita in Campidoglio, settantasei donne che hanno conseguito importanti risultati costituendo un modello forte, possa far accendere i riflettori sulla esigenza sempre più stringente di politiche a sostegno della donna, della maternità e della famiglia. Ed ha poi concluso Solo investendo in tali ambiti si possono porre solide basi per un futuro di crescita dell' Italia". Roma Capitale è diventata così, per un giorno, Roma Capitale delle Donne, donne avvocati, donne medici, donne giornaliste, donne religiose, donne militari e madri che nella vita declinano a 360 il loro ruolo con fantasia e determinazione, anche a costo di sacrifici. 7

8 PRIMO PIANO All'iniziativa ha partecipato anche il sindaco Gianni Alemanno e il Presidente della Commissione bilancio di Roma Capitale Federico Guidi che ha voluto sottolineare come ormai nelle categorie, nelle associazioni, negli ordini professionali ci siano tantissime donne, fondamentali per far crescere la città. Il Sindaco ha poi anche aggiunto: Il mio appello è quello di portare in politica tutta questa energia grazie alle doppie preferenze anche alle prossime elezioni comunali, e grazie al nuovo Statuto di Roma Capitale che imporrà il 30% di presenza di genere all'interno di tutti gli organi statutari". NASCE L UFFICIO DIFESA DEL CONTRIBUENTE Nasce l Ufficio per la difesa del contribuente che aiuterà il cittadino fragile alle prese con le procedure burocratiche e gli avvisi di pagamento dei tributi locali: in unico ufficio potrà usufruire di un equipe di esperti formata da psicologi, assistenti sociali, avvocati e commercialisti che forniranno a titolo gratuito servizi solitamente reperibili solo sul mercato privato, con un notevole vantaggio in termini logistici e di risparmio economico. I contribuenti vengono raggiunti da tributi nazionali, regionali e locali: questi ultimi, in particolare, hanno acquisito negli ultimi tempi uno spazio sempre più rilevante. Le principali imposte locali sono l Imu (imposta sugli immobili) e la Tari (tassa sui rifiuti). Per queste imposte esiste già uno sportello preposto (presso il Dipartimento capitolino Risorse economiche che gestisce le entrate) che fornisce informazioni dettagliate sulle modalità di pagamento, esenzioni, agevolazioni e possibilità di fare eventuali ricorsi. Tuttavia, esiste una fascia di contribuenti fragili che, a causa di particolari situazioni sociali, culturali o economiche, possono avere difficoltà non solo nel pagamento delle cartelle esattoriali ma anche nella semplice lettura di atti quali avvisi di accertamento, solleciti di pagamento, bollette delle tariffe rifiuti. L Amministrazione capitolina mette a loro disposizione gratuitamente un pacchetto di servizi che, oltre all Ufficio del contribuente, comprende anche la consulenza di un equipe di psicologi, commercialisti, avvocati e assistenti sociali. Gli psicologi e assistenti sociali valutano le condizioni socio economiche del contribuente che manifesta un disagio personale o sociale mentre commercialisti e avvocati sono disponibili, su appuntamento, per dare informazioni e contribuire, in caso di contestazioni di pagamento con l Amministrazione, alla migliore soluzione del caso. L Ufficio difesa rappresenta un servizio di mediazione sociale tra il cittadino e l apparato che gestisce la questione tributaria. E lo fa in due modi: con un servizio di informazioni gratuito per coloro a prescindere dalle condizioni socio economiche di appartenenza che riscontrano delle difficoltà nella gestione degli avvisi di pagamento e, in secondo luogo, offrendo una corsia preferenziale e strumenti ad hoc a quei cittadini fragili che possono contare sulla possibilità di rateizzare il pagamento delle cartelle. 8

9 PRIMO PIANO Nel caso infatti in cui un cittadino abbia un debito verso Roma Capitale particolarmente rilevante per il suo stato economico, l Ufficio predispone una relazione socio economica che inoltra al Dipartimento Risorse economiche, grazie alla quale può rateizzare il pagamento fino a 24 mesi. Qualora le rate non fossero sufficienti a risolvere il problema, sarà possibile accedere a forme di microcredito finalizzato di un importo totale di 2 milioni di euro, grazie ad un fondo rotativo di 800mila euro. In sintesi, l Ufficio difesa del contribuente offre ascolto a tutti i cittadini e sostiene, in particolar modo i cittadini fragili: anziani con più di 75anni a prescindere dalle condizioni di reddito; famiglie nelle quali c è un componente che ha perduto la sua occupazione da meno di 12 mesi; famiglie con Isee non superiore a 12,5mila euro; famiglie con almeno 4 figli; persone segnalate dai servizi sociali. La platea stimata è di circa 100mila persone così suddivise: 20mila over 75, 30mila famiglie bisognose, due mila famiglie con più di 4 figli e altre 5mila famiglie che vedono aumentare il disagio a causa di difficoltà lavorative intercorse nell ultimo anno e connesse alla crisi. Il servizio, attivo da lunedì, è disciplinato da un protocollo d intesa firmato da Roma Capitale, Ama S.p.a. e Aequa Roma S.p.a. Come funziona il servizio. Il cittadino può mettersi in contatto con l Ufficio attraverso due canali: il sito (accessibile anche dal sito di Roma Capitale) dal quale si possono reperire tutte le informazioni ma anche inoltrare direttamente le richieste e fissate una data per un appuntamento; il numero verde che offre una prima consulenza e, nel caso ci fosse bisogno, fissa un appuntamento nella sede dell Ufficio, il Dipartimento Promozione delle Politiche sociali e della Salute in viale Manzoni 16. L Ufficio, nel momento in cui riceve la chiamata del cittadino, verifica la sussistenza di condizioni di fragilità. Qualora non si trattasse di un cittadino fragile, l operatore fornisce informazioni sul caso e lo indirizza all ufficio amministrativo competente. In presenza di cittadino fragile, viene attivata una serie di tutele: dall analisi della pratica alla compilazione delle domande per usufruire delle agevolazioni, dalla consulenza gratuita di avvocati e commercialisti alle richieste di rateizzazione e accesso al fondo rotativo. Per tutte le richieste viene aperta una posizione che consente la completa tracciabilità dello stato della pratica fino alla sua definizione. Nel caso di cittadini fragili, l assistenza è offerta anche in assenza di atti specifici, come ad esempio per verificare la regolarità delle loro posizioni tributarie. In questo caso, se dovessero emergere irregolarità, possono essere aiutati da esperti a loro disposizione a titolo gratuito. L assistenza, infatti, è estesa anche al ravvedimento operoso (e cioè la possibilità di regolarizzare versamenti di imposte omesse o insufficienti ed altre irregolarità fiscali, beneficiando della riduzione delle sanzioni) che, prima della nascita dell Ufficio, presupponeva la consulenza di figure professionali ad hoc. Infine, la Giunta capitolina ha approvato il regolamento che riconosce l esonero dal pagamento dei tributi locali per le aziende e o cittadini vittime di estorsione che hanno presentato denuncia. In virtù di questa novità, una corsia preferenziale sarà riservata anche ai cittadini segnalati all Ufficio dagli sportelli antiusura ad oggi presenti nei municipi IV, VI e XVI. In un momento complesso come quello che stiamo attraversando sul fronte economico, è dovere degli amministratori venire incontro alle persone e alle famiglie più fragili L Ufficio difesa del contribuente vuole essere una risorsa e un riferimento importante per tutti i cittadini alle prese con i pagamenti delle tasse locali. Il prossimo passo sarà lo Statuto del Contribuente locale grazie al quale sarà possibile costituire il Difensore del Contribuente di Roma Capitale, un organismo specifico a disposizione del cittadino che consentirà all Amministrazione di rafforzare gli strumenti a tutela soprattutto della fascia di cittadinanza più bisognosa. 9

10 PRIMO PIANO 9 NOV - COMUNE,GUIDI (PDL): ROMA CAPITALE A AVANGUARDIA IN TUTELA CITTADINO-CONTRIBUENTE (OMNIROMA) Roma, 09 NOV - «Far pagare tutti combattendo l evasione ma tutelando i cittadini che incolpevoli incappano nelle maglie di cartelle pazze. Roma Capitale sta ottenendo ottimi risultati nella lotta all'elusione tributaria con un accertato di oltre 160 milioni e una riscossione di quasi la metà. Un azione positiva che ha permesso di perseguire i furbi e far pagare meno tasse agli onesti. Con la difesa del contribuente Roma Capitale scende in campo. Anche nella configurazione di una politica fiscale equa, rigorosa ed efficiente ma anche vicina al cittadino, preservando in particolare i cittadini vittima di estorsione ed usura che grazie al regolamento approvato dalla Giunta si vedranno tutelati fattivamente con l'annullamento dei pagamenti dovuti. Un ringraziamento al vicesindaco Belviso che ha saputo dare una risposta a una problematica sentita in particolare ai cittadini più' deboli interpretando al meglio questa delega alla difesa del contribuente. Una iniziativa innovativa che pone l'amministrazione Alemanno all'avanguardia nella tutela concreta del cittadino utente e contribuente». È quanto dichiara, in una nota, il presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale, Federico Guidi. Nasce Carta Roma, un sostegno concreto per i pensionati e le famiglie con figli minori Roma,5 dicembre Carta Roma, presentata ieri in Campidoglio dal sindaco di Roma Capitale, è un innovativo progetto quadriennale rivolto a quelle fasce sociali, pensionati e famiglie con figli minori che, in questo momento di forte crisi, risentono di più del disagio economico: circa un milione di cittadini romani, con questa iniziativa, potranno usufruire di un aiuto indiretto, ma concreto, a difesa del loro reddito. La carta, nata in collaborazione con Poste Italiane ed emessa sul circuito Visa, è nominativa, prepagata e ricaricabile. Tramite questa card, promossa dall assessorato alle Politiche sociali di Roma Capitale, un milione di utenti residenti a Roma - circa pensionati e famiglie con minori a carico - potranno ricevere bonifici e ricariche, accreditare direttamente la pensione e soprattutto usufruire di sconti e vantaggi su un ampia tipologia di acquisti, di prodotti e di servizi presso i partner pubblici e privati convenzionati: circa 50 gruppi commerciali riguardanti settori che rispondono a gran parte delle esigenze di consumo. I possessori della carta potranno inoltre beneficiare di ulteriori Sconti Bancoposta negli oltre 27 mila negozi convenzionati con Poste Italiane. Carta Roma può essere richiesta recandosi nei circa 400 sportelli di Poste Italiane presenti sul territorio di Roma. Entro 30 giorni i titolari riceveranno a casa la carta (che comunque dovrà essere attivata presso uno degli sportelli Poste). Per ottenere informazioni in tempo reale è possibile 10

11 PRIMO PIANO contattare il numero verde di Poste Italiane dedicato , attivo da lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00, o consultare il sito internet I vantaggi della carta ricaricabile, personalizzata con il logo di Roma Capitale, saranno molteplici: il titolare non sarà costretto ad aprire un conto corrente, potrà tenere sempre sotto controllo le spese e ricaricare la carta solo quando avrà l effettiva esigenza di usarla. Carta Roma è uno strumento sicuro in quanto combina la tecnologia a microchip con un codice PIN per autorizzare i pagamenti. La card, sempre su base volontaria e con costi di gestione agevolati per le fasce più disagiate (con un reddito ISEE fino a 15 mila euro), consentirà di ricevere direttamente l accredito della pensione e di altri eventuali contributi erogati da Roma Capitale, evitando così i rischi legati all uso del contante. Il progetto recepisce gli indirizzi della legge Salva Italia in tema di tracciabilità dei pagamenti, in particolare l obbligo per i pensionati di ricevere gli importi oltre i euro non più in contanti, ma su un conto corrente o altri strumenti finanziari come le carte prepagate. Inoltre, grazie alla connessione al circuito Visa, saranno possibili ulteriori utilizzi tra cui il pagamento di prodotti e servizi attraverso le apparecchiature Pos presenti nei negozi, tramite internet e infine il prelievo di contante presso gli sportelli ATM. Ma i vantaggi della carta non finiscono qui: Roma Capitale ha pensato ad un ulteriore sostegno economico diretto rivolto ai pensionati, ai genitori con figli minori, alle persone con disabilità, ai titolari di altre indennità (disoccupati) che abbiano un ISEE fino a euro. Chi, avendo quel reddito ISEE, richiederà la carta dal 5 dicembre 2012 al 15 gennaio 2013 potrà fare domanda per ottenere un contributo economico di circa 300 euro all anno (50 euro a bimestre) per sostenere le spese e le utenze domestiche, che verrà versato direttamente sulla card. Il sostegno sarà riservato ai primi richiedenti che rientreranno nelle graduatorie, così come previsto da avviso pubblico del 29 novembre L Amministrazione, per l erogazione di questo contributo, ha stanziato circa 6 milioni di euro. La domanda per il contributo potrà essere presentata compilando il modulo presente sul sito Inoltre, dal 10 dicembre, sarà possibile richiedere il contributo anche recandosi nei 150 centri anziani di Roma, all interno dei quali saranno presenti, per conto di Roma Capitale, 150 operatori e - in convenzione con l Università di Roma La Sapienza dei giovani tutor che illustreranno e spiegheranno i contenuti e le funzioni della carta. Per avere maggiori informazioni l utente può contattare il numero verde , o recarsi all ufficio Carta Roma presso il dipartimento Politiche Sociali, in viale Manzoni 16. Per venire incontro alle numerose richieste dei cittadini romani, il Campidoglio (Dipartimento Servizi sociali e Salute) ha prorogato il termine delle domande per il contributo annuale di 300 euro nell ambito del programma Carta Roma. La nuova scadenza è il 15 febbraio E Roma Capitale, nel caso si renda necessaria un ulteriore proroga, è disponibile a valutarne la possibilità. Per informazioni si può chiamare il numero verde in questi orari: dal lunedì al venerdì ore e 15 18, il sabato tra le 9 e le

12 PRIMO PIANO Verso le elezioni regionali del Lazio L intervento di Luca Malcotti Lo scandalo che ha investito il Consiglio regionale del Lazio ha posto fine prima del tempo a questa legislatura. Quanto è accaduto è assolutamente vergognoso e disgusta innanzitutto chi, come me, ha sempre concepito la politica come servizio alla comunità. Sono consapevole che quello che è successo ha minato la fiducia dei cittadini nella politica e credo che sia indispensabile una nuova fase che faccia pulizia non solo dei disonesti ma anche di tutti coloro che non sono in grado di rappresentare gli interessi dei cittadini. Rivolgendomi a chi mi ha sostenuto posso dire che quanto stava accadendo era per me inimmaginabile non essendo in Consiglio regionale (ricordate la mancata presentazione della lista); per quanto mi riguarda nei 30 mesi di assessorato regionale ho provveduto ad azzerare le consulenze e gli incarichi esterni come pure le spese di rappresentanza e i rimborsi a qualsiasi titolo. Ciò detto ci tengo a ribadire che in questi due anni e mezzo abbiamo lavorato con tenacia, conseguendo risultati importanti che resteranno per il futuro. Sono risultati dei quali sono orgoglioso e, spero, ne vorrete essere orgogliosi insieme a me. Il mio sito raccoglie alcune delle cose più importanti che abbiamo fatto in questi 30 mesi e che non voglio vadano perse. Sono forse la dimostrazione migliore che esiste un altra politica nella quale vale ancora la pena di credere. A presto. LUCA MALCOTTI ASSESSORE ALLE INFRASTRUTTURE, LAVORI PUBBLICI, POLITICHE DELLA MOBILITÀ E TRASPORTI DELLA REGIONE LAZIO 12

13 PRIMO PIANO VARATO L ASSESTAMENTO DI BILANCIO 30 NOV - ASSESTAMENTO, GUIDI (PDL): IMPORTANTI RISORSE A CASA, INFRASTRUTTURE, AMBIENTE (OMNIROMA) Roma, 30 NOV - «Se con il bilancio l amministrazione Alemanno ha varato delle forti misure anticrisi, con questo assestamento si interviene in maniera ancor più incisiva rispetto alle esigenze dei cittadini romani. Tra gli interventi oggi approvati dall Assemblea capitolina vanno sottolineati 10 milioni per l assistenza ai minori emarginati, 5 milioni per il sociale e le bonifica campi nomadi, 10,5 milioni per le somme urgenze. Un milione e quattrocentomila euro sono stati invece stanziati per le politiche abitative, un milione per il patrimonio e i fitti passivi e 500 mila euro per l edilizia residenziale pubblica. Due milioni invece vengono destinati all ambiente e la manutenzione ordinaria». È quanto dichiara il presidente della commissione Bilancio di Roma Capitale, Federico Guidi, in una nota. «Il lavoro condotto è dunque responsabile e attento alle esigenze prioritarie della città, guardando al suo sviluppo e andando a completare il piano nomadi grazie alle risorse che permetteranno di sgomberare gli ultimi campi nomadi abusivi e bonificare le aree occupate - continua - L inserimento di opere come la realizzazione della Metro C, con uno stanziamento da 157,9 milioni di euro da finanziare a mutuo, o i 15,6 milioni di euro da destinare alla realizzazione di due impianti sportivi nelle zone di Bufalotta e via di Grotta di Gregna sono significativi proprio di questa attenzione. In un momento di dura crisi congiunturale, abbiamo individuato risorse anche tra le minori spese sostenute e questo è un risultato importante che certifica l attenzione della nostra maggioranza. Un lavoro di pregio - conclude Guidi capace di far fronte alle difficoltà economiche generali in cui versa il Paese, ai tagli imposti dal Governo Monti e ai vincoli del patto di stabilità». 30 NOV - ASSESTAMENTO, GUIDI (PDL): "DA ROMA CAPITALE MANOVRA ANTICRISI" (OMNIROMA) Roma, 30 NOV - «Le critiche dell opposizione sono assolutamente infondate. Dovrebbero infatti apprezzare (ma sarebbe chiedere troppo) il grande impegno di Roma Capitale che, nonostante il grave momento di crisi e i tagli imposti agli enti locali, è riuscita a destinare risorse importanti per le reali esigenze della città. Questo è dimostrato dai fondi erogati per le manutenzioni ordinarie e le somme urgenze, oltre che per il sociale. Il tutto, inoltre, viene portato avanti mantenendo i conti in equilibrio, senza produrre quell indebitamento che altri che ci hanno preceduto, e che oggi ci impartiscono lezioni di buon governo, hanno invece ampiamente generato. Lezioni che a tutt oggi, visti i risultati passati raggiunti dal centrosinistra, risultano decisamente irricevibili». Lo dichiara, in una nota, il presidente della Commissione Bilancio di Roma Capitale Federico Guidi (Pdl). 13

14 PRIMO PIANO ROMA CAPITALE AL FIANCO DEI LAVORATORI IN DIFFICOLTA "Imu: differimento di sei mesi pagamento per lavoratori Idi Roma - La Giunta di Roma Capitale, presieduta dal sindaco Gianni Alemanno, su proposta dell Assessore al bilancio e del presidente della commissione bilancio Federico Guidi ha disposto di differire di sei mesi il pagamento del saldo Imu, in scadenza il prossimo 17 dicembre, a favore dei lavoratori del Gruppo Idi-Sanità (Istituto Dermopatico dell Immacolata e San Carlo di Nancy). Il provvedimento è stato adottato in considerazione della particolare situazione di crisi in cui versano i lavoratori del polo sanitario Idi che non percepiscono lo stipendio da oltre quattro mesi, anche se continuano a fornire le proprie 29 NOV - IDI, GUIDI (PDL): "ESTENDERE INTERVENTI DI TUTELA ANCHE AI DIPENDENTI ELEA" (OMNIROMA) Roma, 29 NOV - "Credo importante sottolineare la situazione nella quale versano i lavoratori dell Elea spa che, similmente a quanto sta accadendo ai lavoratori dell Idi, vivono le stesse criticità riscontrate nella struttura sanitaria. Elea spa, azienda che si occupa di formazione di proprietà della stessa realtà cui fa capo Idi, conta 70 dipendenti. Dallo scorso agosto i lavoratori non percepiscono lo stipendio e le attività poste in essere dalla società rischiano la completa paralisi. Il problema nasce dalla decisione della proprietà di estendere le procedure di pagamenti in concordato preventivo anche a questa realtà, che invece rischia di soffocare proprio in virtù di questa decisione: attualmente Elea infatti sta continuando ad andare avanti contando sullo spirito di sacrificio dei suoi lavoratori, tuttavia le procedure imposte, per la loro natura, rendono più complicati gli affidamenti da parte degli enti locali. Non possiamo dimenticarci di questi lavoratori. Auspico dunque che vengano estese le possibili soluzioni che saranno individuate per Idi anche per Elea spa, che versa in una situazione di indeterminatezza che rischia di portare la società all estinzione. In questo ambito chiederò di applicare anche ai lavoratori di Elea la possibilità di dilazionare il pagamento dei tributi locali". 15 NOV - TEVERE, GUIDI-VANNINI (PDL): DILAZIONARE PAGAMENTO TRIBUTI A AZIENDE DANNEGGIATE (OMNIROMA) Roma, 15 NOV - «Applicare per tutte le attività danneggiate dalla piena del Tevere l articolo 15 del regolamento generale delle Entrate, che prevede la dilazione di pagamenti relativi ai tributi locali nei casi di dimostrata temporanea situazione di oggettiva difficoltà E questo l indirizzo che insieme al collega Vannini abbiamo voluto oggi presentare in Commissione Bilancio per venire incontro alle economie delle aziende danneggiate dai forti allagamenti di questi giorni. E evidente a tutti come la combinazione drammatica tra un evento eccezionale come l esondazione e la particolare congiuntura economica possa aver messo in ginocchio aziende che hanno visto l acqua arrivare fino a due metri di altezza all interno delle loro strutture, danneggiando attrezzature e stoccaggi. E per tali ragioni che con la mozione abbiamo anche chiesto al Sindaco di intervenire presso il Governo perché imprenditori e lavoratori di quelle aziende siano adeguatamente sostenuti dallo Stato, a tutela della loro ripresa e dell occupazione». Lo dichiarano, in una nota, Federico Guidi e Alessandro Vannini (Pdl), rispettivamente presidente e membro della commissione Bilancio di Roma Capitale 14

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Protocollo RC n. 6578/15 Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2015 VERBALE N. 38 Seduta Pubblica del 25 marzo 2015 Presidenza: BAGLIO AZUNI MARINO

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Deliberazione n. 38. Partecipa alla seduta il sottoscritto Vice Segretario Generale, dott. Luigi MAGGIO.

Deliberazione n. 38. Partecipa alla seduta il sottoscritto Vice Segretario Generale, dott. Luigi MAGGIO. Protocollo RC n. 7994/14 Deliberazione n. 38 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2014 VERBALE N. 50 Seduta Pubblica del 23 luglio 2014 Presidenza: CORATTI - MARINO L

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PART TIME PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE QUESITO (posto in data 23 marzo 2014) Sono una dipendente a tempo indeterminato dal 2010, trasferita in mobilità nel luglio 2011 presso un Azienda Sanitaria

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Questionario indagine di customer su servizi e progetti innovativi di Roma Capitale

Questionario indagine di customer su servizi e progetti innovativi di Roma Capitale Questionario indagine di customer su servizi e progetti invativi di Roma Capitale 1. Sei M F 2. Qual è la tua età? Fi a 20 anni Da 21 a 40 anni Da 41 a 60 Oltre i 60 anni 3. Qual è il tuo titolo di studio?

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

2009: il cumulo pensioni + altri redditi

2009: il cumulo pensioni + altri redditi Febbraio 2009 2009: il cumulo pensioni + altri redditi A cura di G. Marcante PREMESSA L art. 19 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2008, n. 133,

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli