CHRISTMAS SPECIAL EDITION

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHRISTMAS SPECIAL EDITION"

Transcript

1 IL GIORNALINO DEL DOUHET LA QUARANTENA DEL DARDO CHRISTMAS SPECIAL EDITION EDITORIALE GIORNALINO DOUHET Cari ragazzi, tra qualche minuto mi preparerò a seguire la trasmissione televisiva Per un pugno di libri alla quale parteciperanno alcuni allievi del Corso Crono. So già come andrà a finire perché il programma è stato registrato lo scorso lunedì, ma ugualmente mi sono ripromesso di vederlo. Quando il Colonnello Baldacci mi ha proposto di partecipare alla gara, ci ho pensato per qualche momento, valutando, in breve, i vantaggi e gli svantaggi che ne potevano sortire. Essere i protagonisti di uno spettacolo su un canale RAI non solo è una grande opportunità pubblicitaria per la nostra Scuola, anche in considerazione che tra qualche mese sarà pubblicato il bando di concorso per l anno scolastico , ma anche un importante opportunità formativa. C erano però delle controindicazioni: i ragazzi avrebbero potuto non fare una buona figura, si sarebbero potuti far prendere dall emozione; del tutto naturale in una trasmissione televisiva. Un fallimento, anche solo parziale, si sarebbe tradotto in un boomerang mediatico, con tutte le ripercussioni che ognuno di noi immagina facilmente: dai corridoi PAROLA ALLA REDAZIONE Forza, svegliatiii! Sta per arrivare Babbo Natale! Andiamo ad aspettarlo accanto all albero! Dai ci porterà tanti bei regali! Chi di noi non ha mai sentito pronunciare queste frasi dalla propria sorellina o dal proprio fratellino la notte tra il 24 e il 25 Dicembre? Era così bello alzarsi di fretta dal letto e precipitarsi di corsa in salotto; trovare l albero acceso, il presepe illuminato, il tavolo ricoperto da una bella tovaglia rossa decorata con candele, ghirlande e angioletti! Magari anche un panettone o un pandoro mangiucchiati! O dei biscotti! Il Natale è per tutti, sia per i più piccini che per i più grandi, uno dei periodi più belli e magici dell anno! L atmosfera natalizia è stupenda! È favoloso passeggiare magari sotto la neve - per le strade della propria città, meravigliosamente illuminata e decorata; ascoltare canti natalizi e incontrare persone con mille pacchetti colorati dopo ore di shopping spensierato! Che mondo sarebbe senza il Natale?! Per questo la redazione de Il Giornalino del Douhet torna a Dicembre con uno spettacolare numero speciale sul Natale! Coglie l occasione per augurare a tutto il personale della Scuola e alle rispettive famiglie un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo! All. Maria Rosaria Montanarella GLI ARTICOLI Editoriale E anche quest anno è arrivato Natale Chef...at Christmas holiday Merry shopping for Christmas Christmas atmosphere Forse a Natale Douhet intervistata DA RICORDARE Liberate la mente da ogni impegno, non fatevi turbare da alcunchè, c è solo la tanto agognata licenza di Natale. Godetevela!

2 degli Stati Maggiori alle aule delle altre Scuole Militari. Poi però, ho pensato a tutto ciò che insegniamo quotidianamente ai nostri giovani: che ogni traguardo si può raggiungere con il giusto impegno e con l appropriata preparazione, che si deve credere in noi stessi e mirare a importanti obiettivi se si vuole arrivare lontano, anche se il futuro è pieno d incognite. Ecco che si presentava il momento di dare concreto ed attuale riscontro, nei fatti, a quanto detto. Allora, ho chiesto a me stesso: Hai fiducia in questi ragazzi? Ho risposto: Si. La mia riflessione è durata il tempo di un attimo. Non basta vincere, forse è ancora più importante dare prova che oltre alla preparazione culturale, i nostri allievi dimostrino educazione, lealtà e coraggio. Ho guardato il Colonnello Baldacci negli occhi e gli ho detto: Facciamoli partecipare, ma che siano ben preparati. A volte mi domando se non stiamo chiedendo troppo a voi giovani allievi. Vi seguiamo in tutte le vostre manifestazioni e impegni. Dovete essere ben preparati negli studi, eccellere nello sport, nella disciplina, nella militarità e nella correttezza etica. Vi confrontiamo nello studio con i più bravi frequentatori dei licei civili, nello sport con squadre composte da giovani che si dedicano con esclusività a tali discipline, nella militarità con gli allievi delle accademie, nella correttezza etica con figure ideali che sono vive solo nel nostro pensiero. E poi, siete pochi (101) come i cuccioli della famosa carica, o come i trecento opliti del re spartano Leonida, che con pochi altri alleati si opposero ai duecentocinquantamila persiani. Inizia il programma. Vedo volti ben conosciuti, ma cerco di estraniarmi. Di guardare come potrebbe fare un osservatore esterno per cogliere un impressione non compromessa dall affetto che mi lega a voi. Mi sembrate a vostro agio, o forse sapete nascondere bene l emozione. Volti sorridenti, uniformi impeccabili ma date anche l impressione di una grande energia pronta a sprigionarsi. L approccio è positivo; anche quello del conduttore. Non sempre è così. Nel variegato mondo dello spettacolo c è anche chi si oppone ai militari solo per pregiudizio, e quando si trova in una posizione di superiorità come quella del conduttore televisivo, può fare gravi danni. Non inizia bene, perdiamo i primi due giochi, ma voi ragazzi del Crono non vi lasciate demoralizzare e rimanete a pochi punti di distacco dai contendenti. Non si nota alcun gesto di nervosismo, solo concentrazione e positività. Un allievo è chiamato a sintetizzare il libro Etica di Spinoza. Lo fa con una tale padronanza terminologica e precisione che tutti rimangono favorevolmente impressionati. Un altro gesto mi colpisce: un allievo prima di iniziare un nuovo gioco tende la mano alla contendente che gli sta accanto. E a metà del gruppo, il gesto è minuto; ma proprio perché non è in primo piano appare più vero. Dopo fasi alterne, la trasmissione termina con la vittoria del Corso Crono e con un urlo di gioia e di liberazione che fa tremare lo studio. Bravi ragazzi. Oggi gli insegnati siete stati voi. E domenica, sono quasi le 19.30, tra poco vi accingerete a iniziare una nuova settimana. Il momento di notorietà è ormai alle spalle e si procede secondo la routine di tutti i giorni. Siete però diversi da com eravate solo una settimana fa. Siete cresciuti, e da questo momento serberete il ricordo dell esperienza vissuta: un piccolo tesoro che rimarrà sempre con voi. Gen. B.A. Claudio Salerno

3 E anche quest anno è arrivato Natale! Chi l avrebbe mai creduto che il tempo sarebbe passato così in fretta Le giornate erano così lunghe, intense, stancanti, infinite Eppure è passata, è fatta ci siamo! Le vacanze natalizie, la meritata licenza, il momento più magico di ogni anno è ormai alle porte. Buon Natale ragazzi, a tutto Voi e alle Vostre famiglie! È stata dura, lo so bene, ma anche per i Vostri genitori, i Vostri familiari più stretti, non è stata una passeggiata di salute distaccarsi da Voi, rinunciare ogni giorno alla Vostra presenza, fremere d ansia alle Vostre ansie sentendosi impotenti, impossibilitati a darvi la mano che Vi serviva nei momenti di maggior difficoltà costretti a mediare la loro presenza con lunghe ma poco efficaci conversazioni telefoniche. Un cellulare, una , un sms non riusciranno mai a sostituire una pacca sulla spalla, un abbraccio, una stretta di mano al momento giusto e ancor più un bacio, una carezza, la voglia di posarsi la Vostra testa sul cuore come tanto tempo fa, quando eravate più piccoli e ogni sicurezza passava attraverso quel semplice ma profondissimo atto d amore. Ci avevate mai pensato? Voglio dire, vi siete mai soffermati a pensare che la guerra non l avete fatta solo Voi ma anche tutti coloro che hanno dovuto rinunciare alla Vostra presenza famigliare, al Vostro affetto, alla Vostra vitale compagnia. C è dunque uno stuolo di mamme e papà, fratelli e sorelle, zii e zie, nonni e nonne che non vedono l ora che Voi ritorniate, che non aspettano altro che rivedervi, riabbracciarvi e godere della Vostra compagnia che scalda così tanto il cuore da essere una meravigliosa, energica, rinnovante fonte di speranza e di vita. E allora, cari ragazzi e ragazze, tornate a casa serbando qualche ora anche per loro perché è così bello trovarsi nuovamente a casa propria, insieme ai propri cari, nella semplicità - calda ed accogliente di un bel pranzo di Natale. Quando sarete intorno al tavolo guardatevi attorno, contatevi e siate profondamente felici di ritrovarvi, un altra volta, un altro anno, nuovamente insieme. Se, purtroppo i conti non dovessero tornare perché ahimé la vita ci riserva anche questo non vi rattristate, non vi perdete d animo, pensate con tutto il Vostro amore a quel volto caro e sicuramente lo vedrete sorridere come sempre perché Natale è un giorno magico e diviene ancor più bello quando lo si dedica alle persone e ai nostri ricordi più cari! Felice Natale dunque a tutti Voi, alle Vostre famiglie e alle stelle, più luminose e belle, che brillano e brilleranno per sempre nel Vostro cuore. Il Vostro Comandante

4 Chef...at Christmas holiday Dopo tre mesi di strenue battaglie, nella magica atmosfera natalizia ci accingiamo finalmente a tornare in terra natia. Elemento non trascurabile, abbandoniamo anche i sublimi sapori offerti ogni giorno dalla nostra mensa, per tornare alle care tagliatelle di nonna Pina. Chi di noi, infatti, non vive nella nostalgia dei vari pranzi domenicali, dei manicaretti della nonna e di tutti i dolci tipici di casa nostra? Quindi, se da un lato, vi ricordo che il torneo Interscuole incombe (anche l esame di ECDL direbbe la prof Rossi) e non possiamo appesantirci, dall altro vi propongo qualche dolce natalizio restando in tema. BISCOTTI ALLO ZENZERO STRUFOLI NAPOLETANI INGREDIENTI: 150g di miele 100g di zucchero di canna 400g di farina 30g di burro Cannella Un tuorlo 2 cucchiai di zenzero essiccato e polverizzato 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio Per la glassa: 1 albume 200g di zucchero 2cucchiai di succo di limone PREPARAZIONE: Mescolare a fiamma molto bassa il miele, il burro e lo zucchero. Lasciare raffreddare. Mettere in una ciotola 250g di farina unita alle spezie, il tuorlo e lo zucchero unito al burro. Stemperare il bicarbonato in un cucchiaio di acqua tiepida ed aggiungerla al composto. Unire la farina, tanta quanto ne basta per ottenere la consistenza adatta. Stendere la pasta in modo che sia alta un centimetro. Tagliare le forme e metterle sulla placca del forno sull apposita carta. Infornare a 180 per 10 min. Sciogliere lo zucchero in un tegamino con limone ed albume, mescolare piano piano. Guarnire i biscotti con la glassa e fare asciugare. BISCOTTI ALLE SPEZIE INGREDIENTI: 2 uova 50g di mandorle sbriciolate 50g di frutta candita a pezzettini 170g di farina bianca Chiodi di garofano macinati Cardamomo Buccia grattugiata di limone PREPARAZIONE: Sbattere le uova con lo zucchero, unire le spezie e tutti gli ingredienti, amalgamando il tutto con la farina. Tirare l impasto molto sottile, cuocere a fuoco moderato per 25 min circa in una teglia imburrata. Si può decorare con zucchero a velo e cioccolato fuso. INGREDIENTI: 500g di farina 4 uova 50g di burro 50g di zucchero 2 bustine di vanillina Sale 2 bicchieri riempiti a metà di liquore 2 barattoli di miele Scorza di limone Olio per friggere PREPARAZIONE: Unire gli ingredienti ed amalgamare. Fare un impasto e lavorare fino ad ottenere una pasta dura. Ricavare tante palline e friggerle. Riscaldare il miele a bagnomaria. Mettere le palline in un recipiente ampio (tipo insalatiera) e versaci il miele. Dopo, disporre le palline su un grande vassoio rotondo. Aspettare l indomani per gustarli. Non mi resta che fare i migliori auguri di Natale a tutti, suggerendo di godersi il più possibile questa licenza, perché il ritorno vabbè meglio non pensarci! All Federico Torrini

5 Merry shopping Ormai mancano pochissimi giorni al Natale. Finalmente potremo scartare i nostri favolosi regali sotto l albero! Sicuramente, però, non tutti avranno comprato il regalo per la mamma, per il papà o per il proprio ragazzo! A questo ci ha pensato la redazione de La quarantena del Dardo, che ha scovato le idee più stravaganti per uno strepitoso Natale Fortunatamente la scelta proposta (hi-tech, ma anche beauty, abbigliamento e accessori) è molto variegata! Buona caccia al regalo! alle amanti della musica. Descrizione Pennetta Usb: Pig-Key impreziosita da cristalli Swarovski, è una chiavetta Usb da 4 Gb a forma di maialino, con codino a ricciolo. Accessori: Dance Shoes: un paio di pantofole mini attaccate a delle pantofole maxi Scarpe da ballo per papà e figlia. Perché il papà possa danzare tranquillamente con la sua bambina, senza temere di schiacciarle i piedi! Prodotte in feltro da manifattura finlandese. Key-Focaccina Fa parte della Bone Collection questa chiavetta USB a forma di Ginger, l omino di zenzero, vestito a tema natalizio. Ideale per chi vuole fare un regalo davvero originale. Sembra una palla e invece... Se si divide a metà, diventano due speaker portatili da collegare al pc, al lettore Mp3 o anche al cellulare; ifrog The Bomb è disponibile in sei diversi colori. Armani 3D La sciarpa grigia con lavorazione 3D, prodotta da Emporio Armani, è ideale per chi vuole anche indossare high tech. Old-Pink E un amplificatore per iphone che porta fino a 13dB il volume della musica caricata sullo smartphone. Può essere utilizzato anche come supporto, sia orizzontale che verticale. Amplificatori: Orsetto Speaker Amplifica la musica di mp3, ipod, iphone e Blackberry. Da regalare

6 Play More More More Blocco per appunti da 48 fogli consigliato a coloro che non smettono mai di far gol o canestro: un lato del foglio per scrivere, l altro stampato con 8 differenti disegni di palle. Medaglia di bronzo all European Design Award 2008, viene prodotto in olanda e distribuito da Pigr Levi s Cintura in pelle nera con fibbia logata: per chi non sa davvero cosa sciegliere. Red passion: Rossetto Rouge Coco n.117 Magnolia Il classcio rossetto Chanel si arricchisce di questa nuova tonalità, rosa pallido, molto femminile. Ultra-comfort e lunga durata sono le sue caratteristiche principali, oltre al packaging intramontabile e lussuoso. Per chi ama farsi bella con classe. Trousse Cuore Avant- Garde by Collistar Un cuore di paillettes che racchiude una scintillante polvere all-over per illuminare il make up. La confezione comprende una pochette coordinata. Consigliato a chi vuole conquistare la propria amata. Crema Corpo Zenzero e Vaniglia É una crema vellutata e di rapido assorbimento. Lascia la pelle profumata e morbida e grazie al burro di Karitè, all Elicrisio e all olio di sesamo biologico, la rende elastica, protetta e nutrita. Da regalare a chi ama avere le mani morbide sempre. Copricapo by Puerco Espin Il cappello Tandy in lana grigia con piccolo fiocco e targhetta logata a forma di cuore, è il regalo ideale per chi vuole essere sempre alla moda e allo stesso tempo caldo. Particolare Collana in metallo ad anelli di fili intrecciati in vendita da H & M. Consigliata a chi non vuole passare inosservato. Questi non si sfilano... Neanche per digitare un sms sull iphone. La punta del dito indice e del pollice di questi guanti è ricoperta da un tessuto speciale, ideale per il touch screen. Prodotto da The North Face. All Giuliana Laguardia

7 Love Actually L amore davvero - è una brillante commedia incentrata sul tema dell amore, ambientata nel periodo più zuccheroso dell anno, il Natale! È uno dei pochi film degli ultimi anni in cui il tema dell amore non è trattato in maniera scontata e banale. L Amore con la A maiuscola - che si tratti di semplice infatuazione, di passione intensa, di amore non corrisposto, di amore a prima vista - è il vero protagonista! Il film è un intreccio di dieci storie tutte incentrate su relazioni sentimentali e unite da un unico filo conduttore: un finale multiplo durante la notte della vigilia di Natale! Juliet (Keira Knightley) e Peter (Chiwetel Ejofor) sono due giovani sposi e Mark (Andrew Lincoln), l amico di lui, è segretamente e follemente innamorato di lei! Jamie (Colin Firth) è uno scrittore che, dopo essere stato tradito dalla ragazza, si isola in un cottage nelle colline francesi dove si innamora della domestica Aurelia (Lucia Moniz). Harry (Alan Rickman) e la moglie Karen (Emma Thompson) sono in crisi perché il loro rapporto è minacciato dalla monotonia e dalla bella segretaria di lui, Mia (Heike Makatsch); il primo ministro inglese David (Hugh Grant), fratello di Karen, si innamora di una giovane componente del suo staff, Natalie (Martine McCutcheon). Daniel (Liam Neeson), genitore vedovo, è alle prese con il primo amore del piccolo Sam (Thomas Sangster). Sarah (Laura Linney) è perdutamente innamorata del suo collega Karl (Rodrigo Santoro), ma rinuncia a realizzarsi sentimentalmente per stare accanto a suo fratello, affetto da una malattia mentale. In questo modo il regista neo-zelandese Richard Curtis cerca di esplorare l amore in tutte le sue sfumature, aggiungendo il fascino di una Londra romantica e suggestiva e una colonna sonora davvero ammaliante, caratterizzata da una serie di pezzi sdolcinati a cui è difficile resistere! Uno dei pezzi più splendidi è Christmas is all around di Billy Mack, di cui è stato riportato il testo: LOVE ACTUALLY I feel it in my fingers, I feel it in my toes, Christmas is all around me, and so the feeling grows It s written in the wind, It s everywhere I go, So if you really love Christmas, C mon and let it snow You know I love Christmas I always will My mind s made up The way that I feel There s no beginning There ll be no end Cuz on Christmas, You can depend You gave your presents to me And I gave mine to you I need Santa beside me In everything I do You know I love Christmas I always will My mind s made up The way that I feel There s no beginning There ll be no end Cuz on Christmas, You can depend Cuz on Christmas, You can depend It s written on the wind It s everywhere I go So if you really love me C mon and let it show C mon and let it show So if you really love C mon and let it If you really love me C mon and let it Now if you really love me C mon and let it show Love Actually è un film piacevole e ben riuscito, caratterizzato da una buona sceneggiatura, da dialoghi brillanti e da alcune scene memorabili. Le scene cult sono due: il balletto di Hugh Grant e la dichiarazione d amore a Keira Knightley! È un film adorabile: ricco di humour britannico e per nulla volgare. È uno dei migliori film da vedere in questo periodo: è perfetto per una serata natalizia con il proprio innamorato! Love Actually è una commedia sentimentale che sprizza amore in ogni momento! Guardandolo non riuscirete a non innamorarvi dell amore! All. Maria Rosaria Montanarella

8 Una poltrona per due (Trading Places) è un film diretto da John Landis ed interpretato da Dan Aykroyd, Eddie Murphie e Jamie Lee Curtis. Uscito nelle sale cinematografiche nel 1983, il film si è guadagnato l anno successivo una nomination agli Academy Awards per la categoria miglior colonna sonora (con Elmer Bernstein) e due nomination alla premiazione dei Golden Globe come miglior film e a Eddie Murphie come migliore attore nella categoria musical/commedia. Protagonista di Una poltrona per due è Louis Winthorpe III, agente di scambio di beni di consumo, nonché esponente della Philadelphia bene. La sua vita trascorre tranquilla tra il lavoro, le partite di tennis al circolo e le serate con la fidanzata. Il lavoro di broker presso la società Duke & Duke gli permette di vivere in una splendida villa e di godere dei servigi del maggiordomo Coleman. A lui si contrappone la figura di Billie Ray Valentine, che invece è uno straccione che mendica elemosina per strada simulando di aver perso entrambe le gambe durante la guerra del Vietnam. Le vite dei due si incontrano casualmente quando Billie Ray viene arrestato a causa di un equivoco: in seguito ad uno scontro fortuito, Louis crede di essere aggredito dal mendicante e, spaventato, chiede l intervento dei poliziotti. L episodio verificatosi alimenta un Una poltrona per due dibattito tra i due proprietari della società finanziaria per la quale lavora Louis, i fratelli Mortimer e Randolph Duke. Questi sono in disaccordo sui motivi che spingerebbero un uomo alla criminalità; se da una parte Mortimer sostiene che alcune persone siano geneticamente predisposte alla delinquenza o al successo economico, il fratello Randolph è invece dell idea che sia l ambiente nel quale si vive a determinare l agire e le abitudini, sia positive sia negative, di un individuo. Per verificare tali posizioni, i Duke decidono, dopo aver scommesso un solo misero dollaro, di porre Billie Ray Valentine in una posizione privilegiata, con un lavoro e una villa, ma fanno in modo che Louis venga arrestato, incastrandolo con la falsa accusa di spaccio di droga, e perda tutto ciò che ha ottenuto nella vita: amici, fidanzata, conto in banca, lavoro e casa. Billie Ray, nella sua nuova vita scopre di avere un talento innato per la gestione finanziaria degli scambi di beni di consumo, riuscendo ad ottenere anche una prima pagina su un importante giornale economico; messo ulteriormente alla prova sulla propria onestà da Mortimer Duke, fingendo che dal suo portafogli sia caduto del denaro sul pavimento senza che se ne sia accorto (quando in realtà lo ha fatto di proposito), Billie Ray si comporta brillantemente restituendo l intera cifra ai fratelli. Louis intanto, convinto di essere stato incastrato dalla persona che ha preso il suo posto alla Duke & Duke, cerca un riscatto sotto gli occhi dei Duke e una vendetta nei confronti di Valentine. L unica persona a venire in aiuto al malcapitato Louis è Ophelia, una giovane prostituta che era stata pagata dai Duke per screditarlo maggiormente di fronte alla sua fidanzata, così che lo mollasse. La disperazione (unita alla collera e al risentimento per essere stato abbandonato e messo da parte da quelli che credeva amici fedeli su cui poter contare) lo spinge però ad azioni drastiche: tenta perciò di incastrare a sua volta Valentine riempiendone l ufficio di ogni tipo di droga durante la festa prenatalizia della società finanziaria. Il tentativo è purtroppo sventato e, messo con le spalle al muro, di fronte alla possibilità di un nuovo arresto, si apre una via di fuga a colpi di pistola tra le guardie della sicurezza, Valentine, i Duke e gli invitati alla festa, decretando la vittoria di Randolph Duke nella scommessa con il fratello: alla criminalità si è condotti dall influenza dell ambiente e della condizione in cui si vive. Subito dopo l accaduto però Billie Ray, nascostosi in bagno per fumare della marijuana, assiste al pagamento della posta in palio di Mortimer Duke al fratello (quel misero dollaro) e capisce cosa sia realmente accaduto nel corso di quegli ultimi tempi. Valentine decide quindi di rintracciare Louis che, ormai ubriaco, tenta di suicidarsi prima in strada, sparandosi un colpo in testa (ma, comicamente, non riuscendoci poichè la pistola si inceppa), poi, con un overdose di barbiturici, nell appartamento di Ophelia, dove nel frattempo aveva trovato asilo. Ripresosi dallo shock, grazie anche all intervento di Billie Ray che giunge a casa di Ophelia in tempo per salvargli la vita, Louis si risveglia nel letto della sua villa e vedendo il maggiordomo Coleman si convince di aver avuto un terribile incubo. Ben presto però scopre l amara realtà: i Duke,

9 scommettendo un dollaro, avevano rovinato la sua vita scambiandola con quella di Valentine e si preparavano a rimandare in strada lo stesso Billie Ray ma senza rimettere lui al suo posto come previsto inizialmente, in quanto dopo la tremenda scena alla festa, i Duke avevano deciso di liberarsene definitivamente. In breve le due vittime del sadismo sociologico dei fratelli Duke scoprono che i due proprietari della Duke & Duke hanno corrotto un funzionario governativo per ottenere in anteprima delle informazioni sui raccolti di arance e sfruttarli in una speculazione su un prodotto di consumo (il succo di arancia congelato), e decidono di vendicarsi e colpirli, sfruttando a loro favore la situazione, proprio in ciò a cui tengono di più: il portafoglio! Per riuscirci ottengono da Ophelia e Coleman tutti i loro risparmi. Portata a termine la loro vendetta e ridotto sul lastrico i fratelli Duke, Winthorpe e Billie Ray si godranno una meritata vacanza ai Tropici, insieme a Ophelia, ormai redenta, che diventerà la nuova fidanzata di Winthorpe, e Coleman, che butterà per sempre alle ortiche i panni del maggiordomo. All. Niccolò Rutigliano FORSE A NATALE Luca si stava guardando i lacci delle scarpe, come sempre in quelle situazioni. Intorno a lui ormai tutto era candido, la neve cadeva regolare a ricoprire dolcemente il cortile della scuola con dolce serenità. Tutti i bambini schiamazzavano, ridendo e lanciandosi farinose palle di neve che andavano a infrangersi ovattate sui piccoli cappotti colorati. Tutti, tranne Luca. Lui se ne stava in disparte, lontano, come sempre. Lo sguardo fisso sui lacci. Era più forte di lui, non riusciva a ridere e giocare come tutti i bambini della sua scuola, quando ci provava uno strano groppo gli serrava la gola, e quindi era costretto a tornare sui suoi passi. I lacci delle scarpe erano una valida alternativa. Finalmente la ricreazione era finita. Passarono anche le ore di matematica e di geografia. Suonò l ultima campanella prima dell inizio delle vacanze natalizie tra le urla festanti di tutti i bambini, veramente felici di potersi gustare a casa l atmosfera del Natale. A Luca però non piaceva il Natale. I suoi genitori gli regalavano sempre gli stessi giocattoli, e poi si mettevano a litigare, come sempre. Gli faceva male vedere tutte le persone così felici senza riuscire a provare lo stesso. Così Luca si incamminò da solo a piccoli passi verso casa sua, visto che i suoi genitori dovevano lavorare, come sempre, e non erano venuti a prenderlo all uscita di scuola. Mentre passava per la via principale della città vide due bambini assieme ai loro genitori dentro ad una tavola calda, le labbra sporche dicremosa

10 cioccolata calda. Ridevano tutti, le luci natalizie del locale davano una lucentezza particolare ai loro occhi. Una voce sorprese Luca alle spalle, che di tutta risposta abbassò gli occhi sulle scarpe. Era una bambina. Ciao! Tu sei Luca, vero? Luca non alzò lo sguardo. Fece solo un leggero cenno di assenso. Perché sei sempre così triste e solo? Aveva una voce cristallina e simpatica, che destò subito l attenzione di Luca. Quasi senza volere alzò per un attimo gli occhi sul suo viso. Era una bambina alta come Luca, dall aspetto gentile. Una treccia bionda le cadeva sulla schiena e due grandi occhi azzurri spiccavano sul suo volto arrossato dal freddo. Io sono Marta. Luca abbassò nuovamente lo sguardo, continuando a camminare lentamente. Marta non smetteva di guardarlo con uno strano ed innocente sorriso. Sai, ti ho notato a scuola. squillò lei senza smettere di fissarlo Stai sempre in disparte, non giochi mai con nessuno. Però a me piaci, vorrei sapere perché sei triste. Non sei contento che sta nevicando? Non sei felice per il Natale? Luca alzò lo sguardo dritto innanzi a sé con occhi vuoti e acquosi. Scusami. A me non piace il Natale. Marta si fermò di colpo e Luca non poté fare a meno di fare altrettanto. Lei lo guardò sorpresa, quasi sconcertata. Poi un bellissimo sorriso le illuminò il viso. Vieni con me. Lo prese per mano, i guanti stretti uno nell altro, e cominciò a correre. Luca non riuscì a rendersi conto da quanto tempo stavano correndo, forse un ora o forse solo pochi secondi. Il contatto con la mano della bambina lo faceva sentire estremamente leggero. A un tratto Marta si fermò bruscamente, la sua mano era sempre stretta a quella di Luca. Si voltò dolcemente verso di lui, un tenero sorriso sulle sue labbra. Guarda. E con gli occhi indicò un punto dinnanzi a sé. Senza che lui se ne fosse accorto Marta lo aveva portato sulla collinetta che sovrastava la città. Da lì si poteva scorgere il centro abitato nella sua interezza, tuttavia si riusciva a distinguere ogni particolare chiaramente, in un modo eccezionalmente nitido. Si vedevano le strade intricarsi una nell altra, piene di persone che vi brulicavano come formiche. Le sottili strisce di fumo che uscivano dai comignoli sui tetti innevati davano a Luca un senso di tranquillità mai provata. Tutte le persone che ridevano abbracciate sotto il lento cadere della neve gli diedero una sensazione di calore che gli pervase tutto il corpo. Persino gli addobbi luminosi delle abitazioni, che gli avevano sempre provocato una rabbia inspiegabile, gli apparivano adesso come confortanti e calde parti di una bellissima atmosfera. Va meglio, vero? Marta lo stava guardando intensamente. Aveva un aria veramente felice. E il Natale. Non importa cosa significhi in realtà, ma solamente cosa rappresenta per te. Lo spirito del Natale è vivo in ognuno di noi, basta aprire il cuore e lasciarlo entrare. Non lasciare che le cose brutte vincano, vivi per sognare e per essere felice. Almeno per oggi. In cima alla collina che sovrastava la città felice, con la mano in quella di Marta e gli occhi persi dentro il meraviglioso azzurro di quelli di lei, Luca per la prima volta si sentì diverso. Non sentiva più le grida dei suoi genitori, non aveva più bisogno di rifugiarsi nei lacci delle scarpe. Il groppo in gola era come sparito. Forse grazie a Marta. Forse a Natale cambia veramente tutto. All. Andrea Tarchi

11 Douhet intervistata La Douhet non è solo una scuola: è una grande famiglia. La Douhet è la nostra seconda famiglia! La Douhet siamo noi: allievi, insegnanti, ufficiali... Come tutte le famiglie anche la nostra è caratterizzata da momenti di gioia, felicità, tristezza. Uniti, però, riusciamo a superare sempre tutto. Insieme condividiamo ogni aspetto della vita. Ci conosciamo quasi tutti perfettamente e sappiamo in ogni momento di poter contare sugli altri. A volte ci sono delle incomprensioni, ma basta il dialogo per risolvere tutti i problemi. Abbiamo deciso di trascorrere qui tre anni della nostra vita e dovranno essere i più belli! Ciò dipende soprattutto da noi: dobbiamo cercare di stare bene con noi stessi e con gli altri. Dobbiamo camminare per la base pensando di essere a casa! Dobbiamo curare tanto i rapporti interpersonali! Sicuramente per noi, Spilloni e Anziani, è già così ora tocca ai Paperozzi iniziare a riconoscersi in queste situazioni e stati d animo. Senza dubbio, tutti, durante le vacanze di Natale, sentiranno, almeno un po, la mancanza della Douhet! La redazione de La Quarantena del Dardo ha pensato bene di intervistare alcuni membri della nostra famiglia: in questo modo potremo conoscerli meglio e sapere come trascorreranno il Natale e le varie feste! Magari, rileggendo il giornalino, li penseremo e ci mancheranno di meno! Buone vacanze a tutti e buon divertimento mentre leggerete le interviste! Domanda: Sottotenente D Elia finalmente sono giunte le tanto attese vacanze di Natale! Non le mancheranno la scuola Douhet e tutti i suoi allievi? S. Ten. D ELIA: Adesso mi manca più la fidanzata! Però penso che durante le vacanze, ma verso la fine fine, mi mancheranno anche gli allievi! Sicuramente i giorni di festa passeranno in fretta... e il 9 Gennaio ci sarò io ad accoglierli tutti a braccia aperte e con il bastone in mano! Anzi forse avrò una spranga o un cric... comunque un corpo contundente! Domanda: Tenente Fiani come trascorrerà queste ultime vacanze di Natale prima di compiere il grande passo? Organizzerà qualcosa di romantico o resterà in compagnia dei suoi amici? Ten. FIANI: Sicuramente organizzerò qualcosa di romantico per il 28 Dicembre: due anni con la mia signorina! Per il resto, durante le vacanze di Natale, penseremo a sistemare casa. Grandi gite non sono previste! Domanda: Un altro anno è terminato! Si soffermi un attimo a pensare! Dopodiché risponda: nella calza della Befana, tenente De Nitto, troverà caramelle e dolcetti o del carbone? Ten. DE NITTO: Entrambi! Però considerando i biglietti di punizione che non ho fatto e le volte che ho volontariamente fatto finta di non vedere gli allievi mi dovrebbero riempire la calza di dolci! Domanda: Come vede il nostro caro amante del bianco l avvento e il predominio del rosso natalizio? Come si vestirà il giorno di Natale? Ten. DIANA: Come avete notato io vado con il bianco! Non amo i colori natalizi. A Natale indosserò un maglione bianco con dei bottoni grossi e vistosi! Forse lo avete anche già visto! Domanda: Ecco il nostro vicario, la professoressa Rossi: una donna dalle

12 mille risorse. Quali sono i propositi per il 2011? Prof.ssa ROSSI: Sono troppi: sarebbe impossibile elencarli tutti! I principali sono: leggere di più; fare più sport, seguendo il vostro esempio; fare più viaggi; cambiare vita! Mi piacerebbe tanto andare a San Pietroburgo presso la tomba di Dostoevskij. Domanda: Professor Fabbrini, i suoi figli sono ancora piccoli e sicuramente credono ancora al buon vecchio Babbo Natale! Ha considerato l idea di indossare una tuta rossa, un cappello e della barba per fare loro una sorpresa? Prof. FABBRINI: Come avete già potuto constatare ed evidenziare mi vesto in modo ridicolo tutto l anno. Quindi non credo di avere bisogno di travestirmi... e poi non ho l indole di Babbo Natale. Comunque non faccio queste sorprese ai miei figli. Domanda: Scambiarsi i doni è uno degli aspetti più magici del Natale! Professoressa Brigandì, quale regalo le piacerebbe ricevere? Prof.ssa BRIGANDI : Non un regalo materiale. Il dono più bello è ricevere affetto dai propri cari. Invece come insegnante il regalo più bello è la gratificazione: capire che il lavoro svolto ha lasciato un segno. Aver trasmesso. Domanda: Natale: una delle occasioni migliori per fare shopping! Professoressa Di Bella ha già comprato tutti i regali? Cosa ha preso per lei e per il suo piccolo? Prof.ssa DI BELLA: Si certo: ho già comprato quasi tutti i regali. Alle due coppie di nonni, per esempio, ho preso l album digitale. Il mio bebè ha solo un anno: è troppo piccolo perché capisca l importanza dei regali di Natale. Forse gli comprerò il triciclo a dondolo! Invece a me stessa penso di regalare un asciugatrice! Domanda: Professoressa Corsini sappiamo che le piace dilettarsi in cucina e preparare pranzetti squisiti! Ha già pensato al menù per Capodanno? Prof.ssa CORSINI: Il giorno di Capodanno non sarò a casa: sarò in giro per la Basilicata! A Natale sarò da mio fratello! Quindi durante queste vacanze non avrò tante occasioni per preparare i miei pranzetti. Posso però consigliare il menù per la sera della Vigilia! Carpaccio di pesce spada; capesante gratinate; ravioli di pesce in salsa di zucchine e gamberi; branzino all isolana con contorno di pommes duchesse ; macedonia di frutti di bosco con gelato! Da bere un buon bianco: il Vermentino di Luni. Infine Champagne Veuve Clicquot. Ovviamente tra primo e secondo un sorbetto al limone. All. Maria Rosaria Montanarella La Redazione Direttore: Cap. Nicola Piccolo Caporedattore: All. Maria Rosaria Montanarella Redattori: All. Federico Torrini All. Andrea Tarchi All. Niccolò Rutigliano All. Veronica Mannino All Michael Romei Augura Felice Natale e Buon 2011!

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

L ultima cosa che ho visto

L ultima cosa che ho visto L ultima cosa che ho visto Cinzia Politi L ULTIMA COSA CHE HO VISTO www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Nome Autore Tutti i diritti riservati Dedicato a Sara, una giovane, grande donna CAPITOLO

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE

ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE ANCHE QUEST ANNO È GIÀ NATALE Il percorso didattico dedicato al Natale ha la finalità di far vivere con maggiore consapevolezza le tradizioni natalizie, dando un significato appropriato ai simboli del

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli