COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO"

Transcript

1 COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO BANDO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO #GiovaniperPerugia- Bando per idee dei giovani IL DIRIGENTE Premesso che: con Deliberazione della Giunta Regionale n del sono state determinate le Risorse per progetti presentati dai Comuni per la promozione dell aggregazione, del protagonismo e della creatività dei giovani; con Deliberazione della Giunta Regionale n del 15/06/2016 è stato approvato il Progetto #GiovaniperPerugia: bando per idee dei giovani ; il Piano Esecutivo di Gestione 2016 prevede l attività 2016_4650_S4_A6 Progetto Regionale #GiovaniperPerugia: bando per idee dei giovani ; con Determinazione Dirigenziale n. 195 del si è preso atto del Progetto GiovaniperPerugia - bando per idee dei giovani ; il progetto si pone come obiettivo principale il sostegno e l incentivazione alla partecipazione sociale e culturale dei giovani. In particolare l obiettivo è di sostenere le idee creative dei giovani per intensificare le forme di partecipazione alla vita cittadina, anche attraverso l ideazione, la realizzazione e la gestione di specifiche attività. Incentivare e promuovere micro-progetti innovativi di partecipazione e /o culturali all interno del contesto cittadino anche al fine di permettere alle Associazioni giovanili di aprire finestre di dialogo con l intera città. Condividere i linguaggi e le espressioni giovani relative alle idee delle nuove generazioni quali volano per la rigenerazione cittadina; con Determinazione Dirigenziale n. 202 del ha disposto la pubblicazione del presente bando. RENDE NOTO - che secondo quanto previsto dal progetto #GiovaniperPerugia- bando per idee dei giovani, i soggetti interessati possono presentare progetti innovativi di partecipazione e/o culturali all interno del contesto cittadino. 1

2 ART. 1 OGGETTO I progetti dovranno avere caratteristiche di innovatività, in particolare per quanto riguarda le modalità partecipative dei giovani alla vita cittadina, garantendo visibilità ai linguaggi giovani e magari favorendo l incontro tra associazioni. ART.2 REQUISITI PER LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI Possono presentare proposte progettuali esclusivamente le associazioni giovanili la cui maggioranza dei soci ordinari, come risultante dal libro soci, abbia un età compresa tra i 18 e i 35 anni, con sede (all 1/1/2016) nel Comune di Perugia. ART.3 - INIZIATIVE AMMISSIBILI I progetti dovranno comprendere l ideazione, l organizzazione, la realizzazione e la promozione di attività, da attuarsi entro il 27 novembre Le attività proposte dovranno avere accesso gratuito e non dovranno essere svolte a fine di lucro. ART.4 - TERMINI E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le Associazioni interessate dovranno far pervenire la propria proposta, a mano o a mezzo posta, al seguente indirizzo: UFFICIO PROTOCOLLO del COMUNE DI PERUGIA Piazza Morlacchi, Perugia, o tramite PEC all indirizzo entro il TERMINE PERENTORIO delle ore del giorno 29 agosto 2016 Non farà fede la data del timbro postale, ma esclusivamente la data di ricezione della busta entro il termine indicato. Non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre l orario e la data prevista. La proposta dovrà essere redatta secondo lo schema progetto allegato al presente Bando (Allegato A). Nel caso di spedizione tramite PEC dovrà avere il seguente oggetto: PROGETTO #GiovaniperPerugia - bando per idee dei giovani,- Nel caso di consegna a mano o a mezzo posta, la domanda dovrà pervenire in busta chiusa sulla quale dovranno risultare l indicazione del mittente e la seguente dicitura: PROGETTO #GiovaniperPerugia - bando per idee dei giovani, 2

3 ART.5 - CRITERI DI SELEZIONE I progetti presentati saranno valutati da apposita commissione. A ciascun progetto potrà essere assegnato un punteggio massimo di 100/100, secondo i seguenti criteri: CRITERI DI VALUTAZIONE 1 QUALITA E CARATTERISTICHE INNOVATIVE DEL PROGETTO 2 CARATTERISTICHE DI REALIZZAZIONE SOTTOSCRITERI PUNTEGGI MAX ATTRIBUIBILI Elementi di qualità ed Max 30 punti innovazione in ambito culturale e/o sociale per quel che attiene i servizi e le attività proposte Strumenti di disseminazione/diffusione dei risultati 3 FOLLOW UP PREVISTO Sostenibilità futura del progetto successivamente alla realizzazione in termini di risorse e possibili fonti di finanziamento. 4 SOGGETTO PROPONENTE 5 ESTENSIONE DEL PARTENARIATO 6 EFFICACIA DEL PARTENARIATO 7 DISPONIBILITA DI STRUMENTAZIONI 8 CONGRUITA DEL PIANO ECONOMICO Esperienza del proponente in merito alla realizzazione di progettualità simili. Numero dei partner Presenza di Associazione Giovanili e ruolo delle stesse all interno del partenariato Strumenti che vengono messi a disposizione dal soggetto proponenti e funzionali al progetto Co-finanziamento superiore al 10% dell ammontare complessivo del progetto messo a disposizione dal soggetto proponente o dai partner. Max 5 punti Max 15 punti 3

4 ART.6 - FINANZIAMENTO E TEMPI DEI PROGETTI Verranno finanziati fino ad un massimo di n. 5 progetti. A ciascun progetto verrà assegnato un contributo pari ad 2.000,00. I contributi verranno corrisposti, tramite bonifico bancario esclusivamente nel conto corrente intestato all Associazione, secondo le seguenti modalità: - 60% al momento dell approvazione della graduatoria - 40% a seguito dell approvazione della rendicontazione. Il progetto dovrà essere realizzato entro il 27 novembre 2016 e rendicontato entro il 2 dicembre In caso di mancata realizzazione totale o parziale del progetto, la somma percepita a titolo di acconto deve essere restituita entro il 7 dicembre ART. 7 - RENDICONTAZIONE Le spese sostenute per la realizzazione delle iniziative dovranno essere rendicontate, con le modalità di cui all art. 18 del Regolamento Comunale per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari. Per quanto non specificato nel presente bando si fa riferimento al Regolamento Comunale sopra indicato. ART. 8 - SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA La graduatoria dei progetti rimarrà valida fino al 30 ottobre 2016 al fine di garantire lo scorrimento nel caso in cui un beneficiario rinunci al finanziamento. ART. 9 - DECADENZA DAL BENEFICIO Ai sensi dell art. 20 del Regolamento Comunale per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari decadono dal beneficio della sovvenzione i destinatari che: non effettuino l attività programmata ammessa al contributo nei termini previsti dal Bando; non realizzino l iniziativa o modifichino sostanzialmente il programma della stessa; non presentino la documentazione di cui all art. 18 lett. b) del Regolamento Comunale per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari. nell ipotesi in cui, a seguito di controllo, risulti che la dichiarazione relativa al consuntivo non è veritiera. 4

5 ART. 10 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati richiesti dal presente bando saranno utilizzati esclusivamente per le finalità previste dal bando stesso e saranno oggetto di trattamento svolto nel pieno rispetto della normativa di riferimento e degli obblighi di riservatezza ai quali è tenuta la Pubblica Amministrazione. INFORMAZIONI Ulteriori informazioni potranno essere richieste a: Informagiovani e Politiche Giovanili Piazza del Melo Perugia tel: fax sito: informagiovani.comune.perugia.it 5

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO Prot. n. 2015/0017795 COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO REGIONALE

Dettagli

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE

BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE ANNO 2007 Art. 1 Obiettivi e oggetto del bando All interno delle azioni comuni dei cinque CSV della Campania, al fine di favorire il protagonismo delle esperienze

Dettagli

Premio F. Sardus Tronti

Premio F. Sardus Tronti Rotary Club Osimo Distretto 2090 R.I. Fondazione dei Rotariani del Club di Osimo Premio F. Sardus Tronti Per il sostegno e lo sviluppo allo start up di impresa Anno 2015 Undicesima edizione Art. 1. Finalità

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Reperimento di progetti finalizzati a promuovere la creatività dei giovani

AVVISO PUBBLICO Reperimento di progetti finalizzati a promuovere la creatività dei giovani COMUNE DI ROMA ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI, AI RAPPORTI CON LE UNIVERSITA, ALLA SICUREZZA DIPARTIMENTO XVIII Ufficio Politiche Giovanili e Rapporti con le Università AVVISO PUBBLICO Reperimento

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per assegnazione fondi Manifestazione della piccola e media editoria da organizzarsi durante la Settimana della Cultura della

Dettagli

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI E DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI, DIDATTICO EDUCATIVE, ISTITUZIONALI,

Dettagli

COMUNE DI MEANA SARDO PROVINCIA DI NUORO

COMUNE DI MEANA SARDO PROVINCIA DI NUORO COMUNE DI MEANA SARDO PROVINCIA DI NUORO Regolamento Comunale concessione contributi a Enti e Associazioni Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 14/03/2009 1 Art. 1 Oggetto La concessione

Dettagli

COMUNE DI SAMARATE Provincia di Varese

COMUNE DI SAMARATE Provincia di Varese COMUNE DI SAMARATE Provincia di Varese BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER MERITO SCOLASTICO AD ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA (classi 4 e 5 ), SECONDARIA PRIMO GRADO E SECONDO GRADO RESIDENTI

Dettagli

Articolo 1 - FINALITA E OGGETTO. Articolo 2 ENTITA DEL FINANZIAMENTO. Articolo 3 - BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO

Articolo 1 - FINALITA E OGGETTO. Articolo 2 ENTITA DEL FINANZIAMENTO. Articolo 3 - BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO Bando per la concessione di contributi per n. 12 (dodici) progetti innovativi nell'ambito del lavoro, della partecipazione e della creatività (cinema/video, teatro, social innovation, partecipazione e

Dettagli

Giovani Progetti Bando per la concessione di contributi

Giovani Progetti Bando per la concessione di contributi Giovani Progetti Bando per la concessione di contributi ALLEGATO 1 Domanda di partecipazione Il/La Sottoscritto/a Nome e Cognome Nato a In data Residente in Recapito telefonico Via n. CAP Comune di Prov.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PATROCINI. (approvato con delibera commissariale n 14 del 10/03/2016)

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PATROCINI. (approvato con delibera commissariale n 14 del 10/03/2016) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E PATROCINI (approvato con delibera commissariale n 14 del 10/03/2016) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI ENTI

Dettagli

Art. 1 Obiettivi. Art. 3 Soggetti promotori delle iniziative

Art. 1 Obiettivi. Art. 3 Soggetti promotori delle iniziative Allegato 1 BANDO PER LA SELEZIONE DI INIZIATIVE IN MATERIA DI PROMOZIONE DELLA Art. 1 Obiettivi 1) La Regione Lazio, Assessorato alle Infrastrutture Ambiente e Politiche abitative - Direzione Regionale

Dettagli

CONCORSO DI IDEE MUSEO MANTOVANO MULTIMEDIALE DEL MAIALE BANDO

CONCORSO DI IDEE MUSEO MANTOVANO MULTIMEDIALE DEL MAIALE BANDO CONCORSO DI IDEE MUSEO MANTOVANO MULTIMEDIALE DEL MAIALE BANDO BANDO DI CONCORSO Concorso di idee Museo mantovano multimediale del maiale SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Camera di commercio i.a.a.

Dettagli

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto.

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto. Intervento a sostegno dell autoimprenditorialità e dell orientamento al lavoro nelle Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena: approvazione bando anno 2016. 1. Premessa La Camera di

Dettagli

CONCORSO di IDEE. per l elaborazione del logo della Fondazione High Tech Milano Brianza

CONCORSO di IDEE. per l elaborazione del logo della Fondazione High Tech Milano Brianza Vimercate, Dicembre 2008 CONCORSO di IDEE per l elaborazione del logo della Fondazione High Tech Milano Brianza Validità del bando Dal 15 Gennaio 2009 al 30 Marzo 2009 approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Allegato A alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 41 del

Allegato A alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 41 del Allegato A alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 41 del 27.11.2015 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ad Enti, Associazioni, e altri Soggetti operanti sul territorio

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/5 Gruppi di Acquisto Solidale Legge regionale 27 febbraio 2008, n.1. Articolo 21, comma 3. Deliberazione della Giunta regionale n.455 del 24

Dettagli

1. FINALITÀ 2. SOGGETTI BENEFICIARI

1. FINALITÀ 2. SOGGETTI BENEFICIARI ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO A SOSTEGNO DELL ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN EVENTO DI PROMOZIONE DELLA VOCAZIONE AEROSTATICA DELLA CITTÀ DI MONDOVÌ. 1. FINALITÀ

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI MATRICE DELLE REVISIONI REVISIONE DATA DESCRIZIONE / TIPO MODIFICA REDATTA DA VERIFICATA DA APPROVATA DA 00 15/06/2016 Prima emissione F. TOGNI B. MAIOLI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO Comune di Aquilonia Provincia di Avellino Segretario PROT. N 1386_ DEL 10-04-2015 AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO PREMESSO CHE: la Raccomandazione del Consiglio del 22 aprile

Dettagli

Presentazione del Bando 2013

Presentazione del Bando 2013 Presentazione del Bando 2013 Con l intento di aiutare il Terzo Settore a sviluppare programmi innovativi e cooperativi di elevato valore sociale, la Fondazione SociAL emana il seguente bando per la presentazione

Dettagli

PROGETTI EDUCATIVI TERRITORIALI A FAVORE DI MINORI IN ETÀ SCOLARE IN UN OTTICA DI PREVENZIONE E INCLUSIONE SOCIALE. ANNO 2016/2017

PROGETTI EDUCATIVI TERRITORIALI A FAVORE DI MINORI IN ETÀ SCOLARE IN UN OTTICA DI PREVENZIONE E INCLUSIONE SOCIALE. ANNO 2016/2017 Avviso Per La Concessione Di Contributi A Sostegno di : PROGETTI EDUCATIVI TERRITORIALI A FAVORE DI MINORI IN ETÀ SCOLARE IN UN OTTICA DI PREVENZIONE E INCLUSIONE SOCIALE. ANNO 2016/2017 PREMESSA Con riferimento:

Dettagli

C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^

C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^ C I T T A D I A R I C C I A (CITTA METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE ) IL DIRIGENTE DELL AREA I ^ AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ESPERTO A MMINISTRATIVO - CAT. C - A TEMPO

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE AGRICOLTURA, ATTIVITA PRODUTTIVE, CACCIA E PESCA

IL DIRIGENTE DEL SETTORE AGRICOLTURA, ATTIVITA PRODUTTIVE, CACCIA E PESCA IL DIRIGENTE DEL SETTORE AGRICOLTURA, ATTIVITA PRODUTTIVE, CACCIA E PESCA Bando provinciale per la concessione di contributi a favore di soggetti organizzatori di manifestazioni fieristiche locali - anno

Dettagli

SELEZIONA. c) CORRISPETTIVO All incaricato sarà erogato un corrispettivo di 40,00 lorde per ogni ora effettivamente svolta.

SELEZIONA. c) CORRISPETTIVO All incaricato sarà erogato un corrispettivo di 40,00 lorde per ogni ora effettivamente svolta. AVVISO DI SELEZIONE PER N 1 RICERCATORE JUNIOR PER LA REALIZZAZIONE DI STUDI CON ALLEGATO REPORT SU ANALISI DEL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI RAGUSA E SIRACUSA RIVOLTO AI SOGGETTI IN ESECUZIONE PENALE

Dettagli

Finalità e ambito di applicazione

Finalità e ambito di applicazione Bando Sportello dell Innovazione Progetti di trasferimento tecnologico cooperativi e di prima industrializzazione per le imprese innovative ad alto potenziale PO FESR 2007-2013 REGIONE CAMPANIA ASSE 2

Dettagli

Bando per la presentazione di candidature per. Progetti Semplici

Bando per la presentazione di candidature per. Progetti Semplici I. Contenuti Bando per la presentazione di candidature per Progetti Semplici Il Programma europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 approvato con decisione della Commissione,

Dettagli

L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34

L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34 L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 10 agosto 2011, n. 0198/Pres. Regolamento di cui all articolo 18, comma 3, della legge regionale 7 luglio 2006,

Dettagli

CRITERI E MODALITA' PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DI SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE PER UNA EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO

CRITERI E MODALITA' PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DI SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE PER UNA EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO Comune di Rovereto Provincia di Trento CRITERI E MODALITA' PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DI SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE PER UNA EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO Approvato con deliberazione della Giunta comunale

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA AFFARI GENERALI

IL RESPONSABILE DELL AREA AFFARI GENERALI COMUNE DI FANANO MODENA C.a.p. 41021 - C.F. 00562780361 - Tel. 0536-68803 - Fax 0536-68954 E mail info@comune.fanano.mo.it PEC comune@cert.comune.fanano.mo.it OGGETTO: AVVISO PER SELEZIONE FINALIZZATA

Dettagli

Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016

Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016 Allegato A) Direzione CULTURA E RICERCA Settore Patrimonio Culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria PIANO DELLA CULTURA 2012-2015 (L.R. 21/10) Attuazione anno 2016 Progetto regionale Arte contemporanea

Dettagli

COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PREMESSO CHE

COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PREMESSO CHE COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PREMESSO CHE La Commissione Pari Opportunità della Provincia di Cagliari, come da regolamento, opera per la rimozione degli ostacoli e di

Dettagli

L.R. 1/2005, art. 4, c. 96 B.U.R. 3/8/2005, n. 31. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2005, n. 0230/Pres.

L.R. 1/2005, art. 4, c. 96 B.U.R. 3/8/2005, n. 31. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2005, n. 0230/Pres. L.R. 1/2005, art. 4, c. 96 B.U.R. 3/8/2005, n. 31 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 13 luglio 2005, n. 0230/Pres. Regolamento recante criteri e modalità per la concessione e l erogazione dei contributi

Dettagli

COMUNE di VILLORBA. (Provincia di Treviso)

COMUNE di VILLORBA. (Provincia di Treviso) COMUNE di VILLORBA (Provincia di Treviso) R E G O L A M E N T O C O M U N A L E DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI OPERANTI

Dettagli

Ente acque della Sardegna

Ente acque della Sardegna Linee guida per la concessione di contributi, sovvenzioni, sussidi e altre utilità economiche per la promozione, lo sviluppo e la partecipazione a programmi di cooperazione internazionale nell ambito delle

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI A FAVORE DEI GIOVANI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI A FAVORE DEI GIOVANI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Marca da bollo da 16,00 Spett.le: COMUNE DI CESENA Servizio Lavoro, Sviluppo, Giovani Piazza del Popolo n. 10 47521 CESENA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PROGETTI A FAVORE DEI GIOVANI

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO BORGO VAL DI TARO

COMUNITA MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO BORGO VAL DI TARO COMUNITA MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO BORGO VAL DI TARO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI PRIVATI ESPLICANTI L ATTIVITA DI BED & BREAKFAST SUL TERRITORIO DELLA COMUNITA

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE. L'anno duemilasedici (2016) e questo giorno ( ) del mese di in Firenze, Palazzo Canacci. Per il presente atto cui intervengono:

SCHEMA DI CONVENZIONE. L'anno duemilasedici (2016) e questo giorno ( ) del mese di in Firenze, Palazzo Canacci. Per il presente atto cui intervengono: REP. N. COMUNE DI FIRENZE SCHEMA DI CONVENZIONE L'anno duemilasedici (2016) e questo giorno ( ) del mese di in Firenze, Palazzo Canacci. Per il presente atto cui intervengono: 1) Dott.ssa Gabriella FARSI,

Dettagli

AVVISO PER LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO, ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE E ONLUS CON FINALITÀ SOCIALI

AVVISO PER LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO, ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE E ONLUS CON FINALITÀ SOCIALI CITTA DI ALBANO LAZIALE Città Metropolitana di Roma Capitale SETTORE III SERVIZIO II POLITICHE SOCIALI Vista la Legge Quadro n. 266 del 11.8.1991; Vista la Legge 328/2000; Vista la Legge 383 del 7 dicembre

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA D E C R E T A. Articolo 1

REPUBBLICA ITALIANA D E C R E T A. Articolo 1 D.D.G. n. 2563 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA Assessorato regionale dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale IL DIRIGENTE GENERALE

Dettagli

REGIONE MOLISE PIANO INTEGRATO GIOVANI MOLISE AREA CREAZIONE DI IMPRESA

REGIONE MOLISE PIANO INTEGRATO GIOVANI MOLISE AREA CREAZIONE DI IMPRESA Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale per le Politiche per l Occupazione e la Formazione REGIONE MOLISE Assessorato Lavoro, Formazione Professionale, Politiche Sociali, Politiche

Dettagli

IL DIRIGENTE AVVISA. i criteri per la formazione della graduatoria saranno i seguenti:

IL DIRIGENTE AVVISA. i criteri per la formazione della graduatoria saranno i seguenti: SETTORE 4 Attività Economiche ed Edilizia U.O. 4. 1Attività Economiche AVVISO PUBBBLICO PER LA CONCESSIONE DI SPAZI ESTERNI DEL FORO BOARIO AL FINE DI GESTIRE E ORGANIZZARE I MERCATINI PER LA VENDITA NON

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE DI PERUGIA NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA GESENU S.P.A.

AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE DI PERUGIA NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA GESENU S.P.A. Prot. 2013/0077601 del 22.04.2013 AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE DI PERUGIA NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA GESENU S.P.A. IL SINDACO VISTI gli artt. 42 e 50 del

Dettagli

COMUNE DI VALSAMOGGIA AREA GESTIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO

COMUNE DI VALSAMOGGIA AREA GESTIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO BANDO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI E ARTIGIANALI OPERANTI NEL COMUNE DI VALSAMOGGIA (Ai sensi della Deliberazione del Consiglio Comunale n.115 del 31/10/2015)

Dettagli

AVVISO PUBBLICO: CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL MARCHIO/LOGOTIPO DISTINTIVO DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI REGOLAMENTO

AVVISO PUBBLICO: CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL MARCHIO/LOGOTIPO DISTINTIVO DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI REGOLAMENTO AVVISO PUBBLICO: CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL MARCHIO/LOGOTIPO DISTINTIVO DEI SERVIZI INFORMAGIOVANI REGOLAMENTO 1. Oggetto del concorso Il Coordinamento Nazionale Informagiovani dispone un

Dettagli

BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO DI INTERVENTO PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA, ANNO 2014.

BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO DI INTERVENTO PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA, ANNO 2014. BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO DI INTERVENTO PER L IMPIANTISTICA SPORTIVA, ANNO 2014. La Giunta regionale, in attuazione del disposto di cui ai commi 1 e 2 dell art. 10 della legge

Dettagli

PIANO ENERGETICO REGIONALE BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DI PROGRAMMI DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI ENTI LOCALI

PIANO ENERGETICO REGIONALE BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DI PROGRAMMI DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI ENTI LOCALI PIANO ENERGETICO REGIONALE BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DI PROGRAMMI DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI ENTI LOCALI Con delibera 30 marzo 2009, n. 417 la Giunta regionale ha disciplinato modalità e criteri

Dettagli

IL COMUNE DI SPILAMBERTO

IL COMUNE DI SPILAMBERTO Comune di Spilamberto Struttura Cultura Turismo Sport e Biblioteca AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI ISCRITTE NELL ALBO COMUNALE DELLE FORME ASSOCIATIVE E/O NEI

Dettagli

Presentazione bando «Imprese Innovative anno 2014»

Presentazione bando «Imprese Innovative anno 2014» Presentazione bando «Imprese Innovative» Lorenza Natali Macerata, 24 luglio 2014 Imprese Innovative 2014 Sostegno all innovazione attraverso la concessione di contributi Per la Camera di Commercio di Macerata

Dettagli

COMUNE DI GREZZANA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, PATROCINIO

COMUNE DI GREZZANA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, PATROCINIO COMUNE DI GREZZANA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, PATROCINIO (ART. 12 LEGGE 7 AGOSTO 1990, N. 241) INDICE CAPO I - DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

COMUNE DI SIURGUS DONIGALA

COMUNE DI SIURGUS DONIGALA COMUNE DI SIURGUS DONIGALA P r o v i n c i a d i C a g l i a r i www.comune.siurgusdonigala.ca.it C.A.P. 09040 P.I. 01430500924 TEL. 070/989736 C.F. 80014110920 FAX 070/989111 C.C.P. 16421091 PROT. N.

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO. approvato con Deliberazione G.P. n del 30/7/2013

PROVINCIA DI TORINO. approvato con Deliberazione G.P. n del 30/7/2013 PROVINCIA DI TORINO BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO ECONOMICO A FAVORE DI STUDENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO PER L INCENTIVAZIONE SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE approvato

Dettagli

PROGETTO RIENTRO PRODUTTIVO MAROCCO

PROGETTO RIENTRO PRODUTTIVO MAROCCO PROGETTO RIENTRO PRODUTTIVO MAROCCO Bando pubblico per il finanziamento di progetti sperimentali di assistenza al rientro e supporto alla creazione d impresa in Marocco, per immigrati regolarmente residenti

Dettagli

Sviluppo servizi di sostegno alla creazione ed allo start-up di nuove imprese. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità

Sviluppo servizi di sostegno alla creazione ed allo start-up di nuove imprese. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità Sviluppo servizi di sostegno alla creazione ed allo start-up di nuove imprese Progetto S.I.R.N.I. Servizi integrati reali per la nuova imprenditorialità III annualità La Camera di Commercio di Viterbo,

Dettagli

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n. 1 20021 Bollate (MI) codice fiscale 00801220153 AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER COPERTURA N. 1 POSTO DI CATEGORIA C CON IL PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2009.

Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2009. Allegato alla Delib. G.R. n. 38/7 del 6.8.2009 Criteri e modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2009. 1. Premessa L art. 12 della

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n. 1639, recante il regolamento di esecuzione alla legge n. 963/1965; VISTA la legge 15 dicembre 1998, n. 441 recante

Dettagli

Provincia di Foggia. Avviso Pubblico per manifestazione d interesse

Provincia di Foggia. Avviso Pubblico per manifestazione d interesse Allegato alla D.D. n 3817 dello 01/12/2010 composto di n. 4 pagine Provincia di Foggia Avviso Pubblico per manifestazione d interesse Finalità Il presente avviso ha lo scopo di costituire un elenco di

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8

ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. del pag. 1/8 PROGETTI TERRITORIALI VENETO ADOZIONI (P.T.V.A) 1. Presentazione delle progettualità Soggetto incaricato della presentazione Ciascuna Azienda

Dettagli

BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE INTERESSATE A PRESENTARE PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA RIVOLTE A GIOVANI

BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE INTERESSATE A PRESENTARE PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA RIVOLTE A GIOVANI MUNICIPIO III GENOVA BASSA VAL BISAGNO BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DI ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE INTERESSATE A PRESENTARE PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA RIVOLTE A GIOVANI. MUNICIPIO BASSA

Dettagli

Piano di Sviluppo Locale 2007/2013 CSR Marmo Melandro ANALISI E PIANI DI FATTIBILITÀ PER LA AVVISO PUBBLICO

Piano di Sviluppo Locale 2007/2013 CSR Marmo Melandro ANALISI E PIANI DI FATTIBILITÀ PER LA AVVISO PUBBLICO Piano di Sviluppo Locale 2007/2013 CSR Marmo Melandro 4.1.2.3 ANALISI E PIANI DI FATTIBILITÀ PER LA DIFFUSIONE DI METODI E TECNICHE INNOVATIVI PER IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI IN AGRICOLTURA E PER L'UTILIZZO

Dettagli

PRESIDENZA. L art. 12 della legge regionale 23 dicembre 2005 n. 23 (Sistema integrato dei servizi alla persona) ha previsto un fondo

PRESIDENZA. L art. 12 della legge regionale 23 dicembre 2005 n. 23 (Sistema integrato dei servizi alla persona) ha previsto un fondo ALLEGATO DETERMINAZIONE N. 711 DEL 1.6.2011 Avviso pubblico relativo ai criteri e alle modalità per l erogazione di contributi regionali a sostegno delle associazioni di promozione sociale per l anno 2011.

Dettagli

Comuni, singoli o associati nelle forme di cui al Titolo II - Capo IV e Capo V - del D.Lgs.18/8/2000, n. 267.

Comuni, singoli o associati nelle forme di cui al Titolo II - Capo IV e Capo V - del D.Lgs.18/8/2000, n. 267. Allegato B Avviso per la concessione di contributi ai Comuni per l anno 2009 per la promozione e il sostegno delle Banche del Tempo, ai sensi della Legge 8 marzo 2000, n. 53 e della L.R. 8 gennaio 2004

Dettagli

la ricerca di sponsor per il finanziamento delle manifestazione " Natale 2016/2017";

la ricerca di sponsor per il finanziamento delle manifestazione  Natale 2016/2017; AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR PER IL FINANZIAMENTO DELLE MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DAL COMUNE PER IL NATALE 2016/2017. IL DIRIGENTE DEL SETTORE 4 - SERVIZI ALLA PERSONA SERVIZI CULTURALI Vista

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO CITTA DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI RICONOSCIMENTI PER LO STUDIO L Assessorato alla Pubblica Istruzione, su proposta della Consulta

Dettagli

COMUNE DI SAN GIULIANO TERME Provincia di Pisa

COMUNE DI SAN GIULIANO TERME Provincia di Pisa COMUNE DI SAN GIULIANO TERME Provincia di Pisa Via G.B. Niccolini, 25 56017 San Giuliano Terme (PI) Tel. 050-819111 Fax 050-819220 http://www.comune.sangiulianoterme.pisa.it Settore SVILUPPO ECONOMICO,

Dettagli

CREATIVITA FEMMINILE: BANDO PER LA CONCESSIONE DI PREMI ECONOMICI PER LE MIGLIORI IDEE IMPRENDITORIALI

CREATIVITA FEMMINILE: BANDO PER LA CONCESSIONE DI PREMI ECONOMICI PER LE MIGLIORI IDEE IMPRENDITORIALI COMITATO PER LA PROMOZIONE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE DI COMO CREATIVITA FEMMINILE: BANDO PER LA CONCESSIONE DI PREMI ECONOMICI PER LE MIGLIORI IDEE IMPRENDITORIALI 3^ EDIZIONE R E G O L A M E N T O

Dettagli

e) all utilizzo di adeguati strumenti di comunicazione plurilingue, anche realizzati per via telematica.

e) all utilizzo di adeguati strumenti di comunicazione plurilingue, anche realizzati per via telematica. BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLE ATTIVITA RELATIVE AI CENTRI DI AGGREGAZIONE E PER LA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE A FAVORE DELLA POPOLAZIONE STRANIERA IMMIGRATA. ANNO 2007 Art. 1 Finalità e oggetto dell

Dettagli

INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI

INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI FINALITÀ Favorire il sostegno delle iniziative di formazione per lo svolgimento delle attività associative, nonché di progetti di informatizzazione

Dettagli

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva COMUNE DI TIVOLI Capofila dell Ambito territoriale RMG Distretti Socio Sanitari RMG1 -RMG2- RMG3- RMG4- RMG5- RMG6 e Asl RMG SBLOCCHI DI PARTENZA Progetti di inclusione sociale attraverso la pratica sportiva

Dettagli

DECRETO N. 228 Del 19/01/2016

DECRETO N. 228 Del 19/01/2016 DECRETO N. 228 Del 19/01/2016 Identificativo Atto n. 0 DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO Oggetto VALUTAZIONE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI AI FINI DELL AMMISSIONE AL COMITATO TECNICO A SEGUITO DELL AVVISO

Dettagli

Provincia di Carbonia - Iglesias REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Provincia di Carbonia - Iglesias REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE Comune di Giba Provincia di Carbonia - Iglesias (C.A.P. 09010) - 0781.964023-964057 - 0781.964470 e-mail protocollo.giba@legalmail.it REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Dettagli

o con Determinazione n. 399 del è stata impegnata, ai fini dell attuazione del suddetto bando, la somma di

o con Determinazione n. 399 del è stata impegnata, ai fini dell attuazione del suddetto bando, la somma di REGIONE PIEMONTE BU26 30/06/2016 Codice A1905A D.D. 23 maggio 2016, n. 284 P.O.R. FESR 2007/2013 Asse II - Attivita' II.1.3 "Riqualificazione energetica di edifici di proprieta' pubblica in disponibilita'

Dettagli

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale

CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n Bollate (MI) codice fiscale CITTA' DI BOLLATE Piazza Aldo Moro n. 1 20021 Bollate (MI) codice fiscale 00801220153 AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER COPERTURA N. 1 POSTO DI CATEGORIA B 3 CON IL PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

Provincia di Forlì-Cesena Servizio Ambiente e Sicurezza del Territorio

Provincia di Forlì-Cesena Servizio Ambiente e Sicurezza del Territorio Provincia di Forlì-Cesena Servizio Ambiente e Sicurezza del Territorio!" "#!$!%%&'( ) * ART.1 FINALITA ART. 2 AREA DI INTERVENTO E AMBITO DI APPLICAZIONE ART.3 TIPOLOGIA, NATURA E MISURA DELLE PROVVIDENZE

Dettagli

REGOLAMENTO. Approvato con delib. CC n. 51/

REGOLAMENTO. Approvato con delib. CC n. 51/ REGOLAMENTO Criteri di utilizzazione delle somme relative a oneri di urbanizzazione secondaria da destinare a: -«Chiese ed altri edifici per servizi religiosi»; -«Centri civici e sociali, attrezzature

Dettagli

PROVINCIA DI MANTOVA

PROVINCIA DI MANTOVA PROVINCIA DI MANTOVA DETERMINAZIONE n 3.410-2009 SERVIZIO EUROPA E INTERNAZIONALIZZAZIONE Proponente: P.O.EUROPA E INTERNAZIONALIZZ.DR.SSA EMANUELA MEDEGHINI OGGETTO: APPROVAZIONE GRADUATORIA PER "BANDO

Dettagli

Struttura di missione DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE

Struttura di missione DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE Struttura di missione DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE GIOVANILI E LE ATTIVITÀ SPORTIVE Avviso pubblico per la selezione di progetti volti ad incrementare la disponibilità di alloggi da destinare in locazione

Dettagli

Spett.le. COMUNE DI FIRENZE Direzione Cultura Ufficio Politiche Giovanili

Spett.le. COMUNE DI FIRENZE Direzione Cultura Ufficio Politiche Giovanili Allegato A MODULO DOMANDA OBBLIGATORIO (da presentare su carta intestata dell Associazione) Spett.le Domanda di partecipazione al bando di concorso Creatività in Azioni 2012 Giovani per i giovani Il sottoscritto/a

Dettagli

B. Requisiti e modalità per la presentazione di richieste di finanziamento a Corri la Vita Onlus

B. Requisiti e modalità per la presentazione di richieste di finanziamento a Corri la Vita Onlus Contributi per la Lotta ai Tumori del seno Regolamento 2016 A. Introduzione: Corri la Vita-Onlus è una Associazione senza scopo di lucro che ha come principale finalità statutaria di sostenere iniziative

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Socio Assistenziale SETTORE : Garau Massimiliano. Responsabile: 443 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 123 NUMERAZIONE GENERALE N.

COMUNE DI SUELLI. Settore Socio Assistenziale SETTORE : Garau Massimiliano. Responsabile: 443 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 123 NUMERAZIONE GENERALE N. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Socio Assistenziale Garau Massimiliano NUMERAZIONE GENERALE N. 443 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 123 in data 11/06/2015 OGGETTO: Deliberazione dell G.C. N 34

Dettagli

IL COMUNE DI MONTEVARCHI SETTORE CULTURA, ISTRUZIONE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLE IMPRESE

IL COMUNE DI MONTEVARCHI SETTORE CULTURA, ISTRUZIONE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLE IMPRESE A V V I S O BANDO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI PER PROGETTI IN CAMPO SOCIALE-CULTURALE EDUCATIVO E SPORTIVO ANNO 2014 IL COMUNE DI MONTEVARCHI Visto il

Dettagli

BANDO GIOVANI IDEE 2016 Distretto di Lecco

BANDO GIOVANI IDEE 2016 Distretto di Lecco BANDO GIOVANI IDEE 2016 Distretto di Lecco Art.1 - DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA Il bando "Giovani idee", all interno dei progetti Living Land e Piazza l Idea è promosso dall Ambito distrettuale di Lecco,

Dettagli

LA DIRIGENTE Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale

LA DIRIGENTE Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 18 del 9-2-2017 8983 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE POLITICHE GIOVANILI E INNOVAZIONE SOCIALE 1 febbraio 2017, n. 6 PO Puglia 2014-2020 Asse VIII Azione

Dettagli

COMUNE DI POMARANCE - Provincia di Pisa - P.za S. Anna n Pomarance (PI) - Tel.0588/ Fax 0588/65470

COMUNE DI POMARANCE - Provincia di Pisa - P.za S. Anna n Pomarance (PI) - Tel.0588/ Fax 0588/65470 COMUNE DI POMARANCE - Provincia di Pisa - P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/ 62311 Fax 0588/65470 Preso atto che Il Comune di Pomarance intende promuovere e sostenere il ruolo delle associazioni,

Dettagli

CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI ACCOGLIENZA anno 2016

CRITERI E MODALITA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI ACCOGLIENZA anno 2016 BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI ACCOGLIENZA DA PARTE DI: Enti Locali e Organismi Diversi Anno 2016 DGR 1008/2016 - Estratto dal DDPF n 262/CTC 15/09/2016 Allegato 1 CRITERI E MODALITA PER LA

Dettagli

COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova Via Rati 66 Tel. 010/91701 Fax 010/9170225 C.F. 80007570106 P.I. 00845470103

COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova Via Rati 66 Tel. 010/91701 Fax 010/9170225 C.F. 80007570106 P.I. 00845470103 COMUNE DI COGOLETO Provincia di Genova Via Rati 66 Tel. 010/91701 Fax 010/9170225 C.F. 80007570106 P.I. 00845470103 BANDO PUBBLICO PER LA REALIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI ED INIZIATIVE DA PARTE DI ENTI,

Dettagli

GOLFO DI CASTELLAMMARE

GOLFO DI CASTELLAMMARE Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg. CE 1698/2005 Asse 4 - Attuazione dell approccio Leader AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE D INTERESSE Rev_1 ASSE 3 Qualità della vita nelle zone

Dettagli

1AREA DEI SERVIZI PER IL LAVORO, LA CULTURA E LA SOCIALITA SETTORE POLITICHE SOCIALI, SANITARIE E PER LA FAMIGLIA

1AREA DEI SERVIZI PER IL LAVORO, LA CULTURA E LA SOCIALITA SETTORE POLITICHE SOCIALI, SANITARIE E PER LA FAMIGLIA 1AREA DEI SERVIZI PER IL LAVORO, LA CULTURA E LA SOCIALITA SETTORE POLITICHE SOCIALI, SANITARIE E PER LA FAMIGLIA DETERMINAZIONE N.816/SE DEL02.11.2011 Oggetto: concorso d'idee dal titolo "valorizzazione

Dettagli

Domanda di contributo per l acquisto di attrezzature sportive e/o ricreative. L.R. 9 marzo 1988 n. 10 art. 37

Domanda di contributo per l acquisto di attrezzature sportive e/o ricreative. L.R. 9 marzo 1988 n. 10 art. 37 Oggetto: Domanda di contributo per l acquisto di attrezzature sportive e/o ricreative. L.R. 9 marzo 1988 n. 10 art. 37 ANNO 2015 SCADENZA 31 GENNAIO Marca da bollo da 16,00 (esclusi enti pubblici, ONLUS,

Dettagli

AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Allegato parte integrante ALLEGATO A) AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE (articolo 12 della legge provinciale 7 agosto 2006, n.

Dettagli

Bandi regionali Associazionismo e Volontariato. Vademecum

Bandi regionali Associazionismo e Volontariato. Vademecum in collaborazione con Bandi regionali Associazionismo e Volontariato Vademecum a cura di Excursus. Spazio di formazione partecipata Indice 1. TITOLO 2. SCADENZA PRESENTAZIONE E TEMPISTICA ITER 3. SOGGETTI

Dettagli

"Piano nazionale per il potenziamento dell'educazione motoria e sportiva"

Piano nazionale per il potenziamento dell'educazione motoria e sportiva 1) Documentazione (sito esterno) MIUR, 30 settembre 2015, Decreto Dipartimentale.980» Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore

Istituto di Istruzione Superiore Istituto di Istruzione Superiore Cavour Marconi Pascal Sede centrale: loc. Piscille, Via Assisana 40/d 06154 - PERUGIA Tel. 0755838322 Fax 07532371 Sede coordinata loc. Olmo, Via Trasimeno Ovest PG Tel.

Dettagli

Scheda di valutazione della richiesta di contributo. Protocollo interno: data protocollo: Denominazione del soggetto proponente:

Scheda di valutazione della richiesta di contributo. Protocollo interno: data protocollo: Denominazione del soggetto proponente: All. 3 Scheda di valutazione della richiesta di contributo N. Settore di riferimento Protocollo interno: data protocollo: Denominazione del soggetto proponente: con sede legale in: Via n. CAP: Provincia:

Dettagli

Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale

Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale PREMIO 2009 PER LA RICERCA MEDICO-SCIENTIFICA IN AMBITO TERMALISTICO La Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale (FoRST), bandisce un premio per la ricerca

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI, EVENTI, ATTIVITA CUL- TURALI DA SVOLGERE NEL TERRITORIO SOLIERESE

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI, EVENTI, ATTIVITA CUL- TURALI DA SVOLGERE NEL TERRITORIO SOLIERESE Alle Associazioni socie della Fondazione Campori BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI, EVENTI, ATTIVITA CUL- TURALI DA SVOLGERE NEL TERRITORIO SOLIERESE 1. ENTE SELEZIONATORE Si informa che la Fondazione

Dettagli

Prot.2488 Forni di Sopra, 14 luglio 2016 AVVISO PUBBLICO RIMBORSO SPESA PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO SCOLASTICI

Prot.2488 Forni di Sopra, 14 luglio 2016 AVVISO PUBBLICO RIMBORSO SPESA PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO SCOLASTICI COMUNE DI FORNI DI SOPRA Provincia di Udine - Italia - Via Nazionale n 162 - CAP 33024 - Codice fiscale 84002010308 - P. IVA 01461900308 Tel. 0433 88056-88427 - Fax 0433 88580 - sito web: www.comune.fornidisopra.ud.it

Dettagli

ISTANZA CONCESSIONE (specificare se trattasi di sovvenzione, contributo o patrocinio) PER.

ISTANZA CONCESSIONE (specificare se trattasi di sovvenzione, contributo o patrocinio) PER. Allegato A Al sig. Sindaco del Comune di Acquedolci Area Affari Socio-Culturali Piazza Vittorio Emanuele III 98070 ACQUEDOLCI OGGETTO: ISTANZA CONCESSIONE PER. Art. 13 L.R. n 10/91 e art. 8 del Regolamento

Dettagli