A LAVORI A CORPO COMPUTO ESTIMATIVO A1 IMPIANTO MT/BT A2 QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A LAVORI A CORPO COMPUTO ESTIMATIVO A1 IMPIANTO MT/BT A2 QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE"

Transcript

1

2 A LAVORI A CORPO A1 IMPIANTO MT/BT QUADRO MEDIA TENSIONE NP01 A1.1 Quadro Media Tensione (QMT) Tipo SM6 standard SCHNEIDER ELECTRIC (o equivalente) con protezione arco interno sul fronte e sui lati IAC AFL 12,5Ka 1s, composto come in Allegato 1 di cui alla RelazioneTecnica Impianti Elettrici. Tensione nominale kv 24; Tensione nominale di tenuta a frequenza industriale 50Hz / 1min valore efficace kv 50; Tensione nominale di tenuta a impulso atmosferico 1,2 / 50 micros valore di picco kv 125;Tensione di esercizio kv 20;Frequenza nominale Hz 50 / 60;N fasi 3;Corrente nominale delle sbarre principali A 630;Corrente nominale max delle derivazioni A 630;Corrente nominale ammissibile di breve durata ka 16;Corrente nominale di picco ka 40;Potere di interruzione degli interruttori alla tensione nominale ka 16;Durata nominale del corto circuito s 1;Tensione nominale degli ausiliari V;Larghezza mm 1918;Altezza mm 2050;ProfonditÓ mm Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. Viale Maresciallo Pilsudski, 92 (Roma) LAVORI DI RIFACIMENTO DELL' IMPIANTO ELETTRICO DI TRASFORMAZIONE MT/BT E DEL GRUPPO STATICO DI CONTINUITA' ASSERVITI ALL' EDIFICIO,USO UFFICIO, SITO IN ROMA VIA GUIDUBALDO DAL MONTE, 45 COMPUTO ESTIMATIVO SOMMANO a corpo 1, , ,18 Parziale QUADRO MEDIA TENSIONE (Cat 1) euro ,18 A2 QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE NP03 A2.1 QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE Tipo Schneider Electric/ Merlin Gerin ( o equivalente) Carpenteria Merlin Gerin ;App. BT Forte Potenza (>630A); Acc.indispens. ;App. BT Media Potenza (<630A); Apparecchi. Modulari ; Composto come da Allegato 3 alla Relazione Tecnica Impianti Elettrici e Schema Elettrico Unifilare di progetto esecutivo ; Comprensivo dei dispositivi necessari i per la Gestione e il controllo dell' Energia

3 SOMMANO a corpo 1, , ,38 Parziale QUADRO GENERALE BASSA TENSIONE (Cat 2) euro ,38 A3 TRASFORMATORI NP02 A3.1 TRASFORMATORE IN RESINA 800KVA 20KV/400V Tipo T CAST SCHNEIDER ELECTRIC (o equivalente), composto come da Allegato 2 della Relazione Tecnica Impianti Elettrici ; completo di BOX 2,00 SOMMANO cadauno 2, , ,18 Parziale TRASFORMATORI (Cat 3) euro ,18 A4 ACCESSORI CABINA MT/BT NP07 A4.1 "IMPIANTO ELETTRICO LOCALE MT/BT ;Quadro Elettrico locale MT/BT realizzato come da schema unifilare di progetto esecutivo? n. 4 Plafoniere 2x58W con grado di protezione minimo IP55 ; reattore elettronico.? n. 2 Apparecchio autonomo di emergenza S.E. 1x18W? n. 2 Gruppo prese composto da n. 2 Prese 2P+T 10/16 A ; n. 2 prese UNEL 2P+T 16 A? n. 2 Presa interbloccata 2P û 16 A? Cavo N07G9 (3x (1x1.5mmq));(3x(1x2.5mmq)); (3x(1x4.0mmq)); (3x(1x6.0mmq))" 1,00 SOMMANO a corpo 1, , ,19 NP06 A4.2 ACCESSORI DI CABINA ( TAPPETO ISOLANTE, GUANTI, ETC) Per tutta l'area locale MT/BT 1,00 SOMMANO a corpo 1, , , f A4.3 Soccorritori tipo permanente (P) in grado di alimentare il carico sia in presenza che in assenza di rete ordinaria, 230 V/50 Hz, con tempo di intervento nullo; uscita collegata in parallelo alle batterie, completo di batterie di accumulatori di tipo ermetico a lunga durata in grado di consentire un'autonomia di 60 minuti, carica batterie, strumentazione per verifica autonomia residua, pannello di controllo, compresa l'attivazione dell'impianto: con uscita in c.c.: 48 V, potenza W 1,00 SOMMANO cad 1, , ,83 Parziale ACCESSORI CABINA MT/BT (Cat 4) euro ,08

4 A5 STAZIONI DI ENERGIA (UPS) a A5.1 Gruppo di continuitó assoluta tipo ½COB, 400 V/50 Hz trifase, potenza apparente superiore a 100 kva; con esclusione di armadio batterie e relative batterie, valore convenzionale del fattore di potenza cosfi pari a 0,8; raddrizzatore dodecafase con separazione galvanica, caratteristiche nominali della tensione in ingresso uguali a quelle di uscita, stabilitó tensione pari a 1%, compresa l'attivazione dell'impianto: potenza apparente nominale 125 kva (Tipo MGE Galaxy 5000 APC Schneider Electric o equivalente) Server Farm 2,00 Emergenza ai Piani 2,00 SOMMANO cad 4, , ,24 NP04 A5.2 Colonna di n. 68 batterie monoblocco ermetiche al piombo 6V/178Ah/cadauna, completa di armadio, tipo APC Schneider Electric o equivalente Per autonomia 3h di n. 2 UPS da 100kVA Server Farm 4,00 Per autonomia 1h di n. 2 UPS da 100kVA Emergenza ai piani 2,00 SOMMANO cadauno 6, , ,64 Parziale STAZIONI DI ENERGIA (UPS) (Cat 5) euro ,88 A6 GRUPPI ELETTROGENI NP08 A6.1 MESSA IN FUNZIONE E COLLEGAMENTO GRUPPO ELETTROGENO ESISTENTE, REVISIONE O RIFACIMENTO QUADRI BORDO MACCHINA 2,00 SOMMANO ca 2, , ,12 Parziale GRUPPI ELETTROGENI (Cat 6) euro 6.588,12

5 A7 CAVI e A7.1 Cavo unipolare RG7H1R rigido isolato con gomma etilenpropilenica, tensione d'esercizio 12 kv 20 kv: sezione 95 mm2 Collegamento consegna ACEA QMT 150,00 SOMMANO m 150,00 27, , k A7.2 Cavo flessibile FG7(O)M1 conforme CEI a CEI 20 38, isolato con gomma etilenpropilenica ad alto modulo con sottoguaina di speciale mescola termoplastica, non propagante l'incendio conforme CEI II: unipolare: sezione 240 mm 2 Collegamento Trasformatore TR1 QGBT 180,00 Collegamento Trasformatore TR2 QGBT 180,00 Collegamento GRUPPO ELETTROGENO GE1 QGBT 150,00 Collegamento GRUPPO ELETTROGENO GE2 QGBT 150,00 SOMMANO m 660,00 33, , g A7.3 Cavo flessibile FG7(O)M1 conforme CEI a CEI 20 38, isolato con gomma etilenpropilenica ad alto modulo con sottoguaina di speciale mescola termoplastica, non propagante l'incendio conforme CEI II: pentapolare: sezione 25 mm 2 RETE 720,00 RETE/GE1 720,00 SOMMANO m 1.440,00 23, , g A7.4 Cavo flessibile FTG10(O)M1 conforme CEI a CEI e 20 38, isolato con mescola elastomerica reticolata con sottoguaina di speciale mescola termoplastica, tensione nominale 0,6/1 kv, non propagante l'incendio conforme CEI III: tetrapolare: sezione 25 mm 2 RETE/GE1/UPS 480,00 GRUPPODI PRESSURIZZAZIONE 60,00 SOMMANO m 540,00 17, , e A7.5 Cavo flessibile FG7(O)M1 conforme CEI a CEI 20 38, isolato con gomma etilenpropilenica ad alto modulo con sottoguaina di speciale mescola termoplastica, non propagante l'incendio conforme CEI II: unipolare: sezione 50 mm 2 MONTANTI DI TERRA 560,00 SOMMANO m 560,00 9, ,20

6 025021d A7.6 Cavo flessibile FG7(O)M1 conforme CEI a CEI 20 38, isolato con gomma etilenpropilenica ad alto modulo con sottoguaina di speciale mescola termoplastica, non propagante l'incendio conforme CEI II: unipolare: sezione 35 mm 2 LINEE DI SERVIZIO 400,00 SOMMANO m 400,00 6, , a A7.7 Cavo flessibile unipolare NO7G9 K a bassissima emissione di fumi e gas tossici conforme CEI 20 38, tensione nominale non superiore a V, isolato con mescola elastomerica reticolata, non propagante l'incendio conforme CEI II: sezione 1,5 mm 2 Distribuzione secondaria piano interrato 1.500,00 SOMMANO m 1.500,00 1, , b A7.8 Cavo flessibile unipolare NO7G9 K a bassissima emissione di fumi e gas tossici conforme CEI 20 38, tensione nominale non superiore a V, isolato con mescola elastomerica reticolata, non propagante l'incendio conforme CEI II: sezione 2,5 mm 2 Distribuzione secondaria piano interrato 3.000,00 SOMMANO m 3.000,00 1, , c A7.9 Cavo flessibile unipolare NO7G9 K a bassissima emissione di fumi e gas tossici conforme CEI 20 38, tensione nominale non superiore a V, isolato con mescola elastomerica reticolata, non propagante l'incendio conforme CEI II: sezione 4 mm 2 Distribuzione secondaria piano interrato 1.500,00 SOMMANO m 1.500,00 2, , e A7.10 Cavo flessibile unipolare NO7G9 K a bassissima emissione di fumi e gas tossici conforme CEI 20 38, tensione nominale non superiore a V, isolato con mescola elastomerica reticolata, non propagante l'incendio conforme CEI II: sezione 6 mm 2 distribuzione secondaria piano interrato 1.500,00 SOMMANO m 1.500,00 2, ,00 Parziale CAVI (Cat 7) euro ,50

7 A8 DISTRIBUZIONE A8.1 Canale in lamiera zincata a caldo con processo Sendzimir, conforme UNI EN 10327, spessore del rivestimento protettivo non inferiore a 14 Á, lunghezza del singolo elemento 3,0 m, a fondo cieco o forato coperchio escluso, compresi accessori di fissaggio: sezione 400 x 100 mm, spessore 12/10 mm Distribuzione primaria piano interrato 50,00 Montante ai piani 80,00 SOMMANO m 130,00 42, , l A8.2 Accessori per canali, in lamiera zincata a caldo con processo Sendzimir, conforme UNI EN 10327, spessore del rivestimento protettivo non inferiore a 14 Á, con esclusione del coperchio, compresi accessori di fissaggio: derivazione piana a croce: sezione 400 x 100 mm, spessore 12/10 mm Distribuzione piano interrato 15,00 SOMMANO cad 15,00 70, , o A8.3 Accessori per canali, in lamiera zincata a caldo con processo Sendzimir, conforme UNI EN 10327, spessore del rivestimento protettivo non inferiore a 14 Á, con esclusione del coperchio, compresi accessori di fissaggio: deviazione piana a 45 o 90 : sezione 400 x 100 mm, spessore 12/10 mm Distribuzione piano interrato 15,00 SOMMANO cad 15,00 35,17 527, l A8.4 Accessori per canali, in lamiera zincata a caldo con processo Sendzimir, conforme UNI EN 10327, spessore del rivestimento protettivo non inferiore a 14 Á, con esclusione del coperchio, compresi accessori di fissaggio: deviazione in salita o in discesa, a 45 o 90 : sezione 400 x 100 mm, spessore 12/10 mm Distribuzione piano interrato 15,00 SOMMANO cad 15,00 31,76 476, c A8.5 Tubo di protezione isolante rigido in pvc autoestinguente, conforme CEI EN 50086: serie media class. 3321, installato a vista in impianti con grado di protezione IP 65, fissato su supporti (almeno ogni 30 cm), accessori di collegamento e fissaggio inclusi, del diametro nominale di: 25 mm 250,00 SOMMANO m 250,00 9, ,50

8 025091d A8.6 Tubo di protezione isolante rigido in pvc autoestinguente, conforme CEI EN 50086: serie media class. 3321, installato a vista in impianti con grado di protezione IP 65, fissato su supporti (almeno ogni 30 cm), accessori di collegamento e fissaggio inclusi, del diametro nominale di: 32 mm Distribuzione piano interrato 100,00 SOMMANO m 100,00 10, ,00 Parziale DISTRIBUZIONE (Cat 8) euro ,45 A9 RIFASAMENTO b A9.1 Quadro automatico di rifasamento ad inserzione statica per bassa tensione, tensione nominale 400 V/50 Hz trifase, completo di regolatore elettronico per inserzione di batterie di rifasamento a gradini tramite tiristori a passaggio per lo zero, sistema di misura varmetrico da trasformatore amperometrico, sezionatore generale e fusibili di protezione, condensatori trifase con dielettrico in polipropilene metallizzato autorigenerabile, resistenze di scarica incorporate e dispositivo di sicurezza di protezione a sovrapressione, contenitore in lamiera di acciaio preverniciata alle polveri epossidiche, grado di protezione IP 30, conformitó norme CEI EN /2 e CEI EN potenza reattiva 175 kvar (4 gradini) 1,00 SOMMANO cad 1, , ,73 Parziale RIFASAMENTO (Cat 9) euro 5.357,73 A10 QUADRI UPS NP05 A10.1 QUADRO QUPS; Tipo schneider Electric (o equivalente) come da Schema unifilare di progetto esecutivo QUPS1 1,00 QUPS2 1,00 SOMMANO cadauno 2, , ,50 Parziale QUADRI UPS (cat. 10) euro ,50 T O T A L E C O R P O euro ,00 Tariffa di riferimento:prezziario DEI edizione Dicembre 2009

9 B LAVORI A MISURA IMPIANTO ELETTRICO AI PIANI DISTRIBUZIONE BT NP09 B1 FORNITURA E POSA IN OPERA di Impianto Elettrico a tutti i piani dell' edificio; per ogni piano : Quadro Elettrico di Piano, Quadri Elettrici di servizio e quadri elettrici derivati da ogni quadro elettrico di piano, cavi FG7(O)M1 FTG10(O)M1_N07G9, impianto illuminazione (esclusi corpi illuminanti), impianto prese e F.M., tutto quello necessario per dare i lavori finiti, funzionanti e realizzati a perfetta regolad' arte. La tipologia dei componenti elettrici da utilizzare è riportata nelle note allegate al presente computo estimativo. Quantità P.U. TOTALE da verificare in cantiere prezzi DEI dicembre 2009 SOMMANO a misura ,00 T O T A L E M I S U R A euro ,00 Tariffa di riferimento:prezziario DEI edizione Dicembre 2009 di cui : euro ,00 a) per lavori soggetti a ribasso euro ,00 b) per oneri della sicurezza intrinseci nelle voci di capitolato, e non soggetti a ribasso euro ,00

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA - Complesso Biotecnologico - Istituti Biologici COMPLETAMENTO PALAZZINE D e E Nr. PREZZIARIO CODICE DESCRIZIONE U. M. Prezzo % Incid. Man.

Dettagli

Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011

Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011 2 Prezzi Indicativi dei Materiali per IMPIANTI ELETTRICI e Speciali sulla piazza di Milano 2 SEMESTRE 2011 Camera di Commercio di Milano, www.piuprezzi.it 1 IE01 CONDUTTORI IE0101 Cavo unipolare in rame

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Comune di PALERMO Provincia Palermo Oggetto : Stazione appaltante : REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER IL PAZIENTE ED INTEGRAZIONE DELL'IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO ED ILLUMINAZIONE D'EMERGENZA

Dettagli

IA 010 Cabina di trasformazione MT/BT Giugno 2015

IA 010 Cabina di trasformazione MT/BT Giugno 2015 IA 010 Cabina di trasformazione MT/BT Giugno 2015 Per la parte di ricezione/immissione vedi IA 005. Riferimenti normativi Generali: CEI EN 62271-202 (17-103) Sottostazioni prefabbricate ad Alta tensione/bassa

Dettagli

Tutti i lavori dovranno essere eseguiti in accordo con la Direzione Lavori.

Tutti i lavori dovranno essere eseguiti in accordo con la Direzione Lavori. 0 NOTE 0.1 L'impresa esecutrice dei lavori dovrà prendere visione, direttamente in cantiere, delle opere da realizzare, verificando la consistenza delle opere (lunghezze e quantità) e le tipologie di posa.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. - Udine - Pag. 1 di 18 RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI LAVORO: INTERVENTO: UBICAZIONE: TIPOLOGIA DELL'EDIFICIO : DESTINAZIONE DELL'IMPIANTO: POTENZIALITA' IMPEGNATA:

Dettagli

COMPUTO ESTIMATIVO. Comune di Rossano Calabro Provincia di Cosenza INTERVENTI DI COMPLETAMENTO TESI A VALORIZZARE I BENI CULTURALI DELLA CALABRIA

COMPUTO ESTIMATIVO. Comune di Rossano Calabro Provincia di Cosenza INTERVENTI DI COMPLETAMENTO TESI A VALORIZZARE I BENI CULTURALI DELLA CALABRIA Comune di Rossano Calabro Provincia di Cosenza pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: INTERVENTI DI COMPLETAMENTO TESI A VALORIZZARE I BENI CULTURALI DELLA CALABRIA COMMITTENTE: REGIONE CALABRIA Milano, 21/02/2013

Dettagli

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2

1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 INDICE pag. 1. OGGETTO...1 2. DESCRIZIONE DELLE OPERE...2 2.1 PREMESSA... 2 2.2 CABINA MT/BT... 2 2.3 IMPIANTO DI TERRA... 3 2.4 QUADRI ELETTRICI... 3 2.5 DISTRIBUZIONE ELETTRICA... 5 2.6 APPARECCHI DI

Dettagli

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3

INDICE. 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2. 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 INDICE 1. Premessa e riferimenti legislativi e normativi pag. 2 2. Descrizione dei sistemi pag. 3 2.1 Sistema edificio B2 pag. 3 2.1.1 Campo fotovoltaico pag. 3 2.1.2 Sezionatore pag. 4 2.1.3 Inverter

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Voce Nr Descrizione U.m. Prezzo U.m. Q.tà Importo FORNITURE E SERVIZI

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Voce Nr Descrizione U.m. Prezzo U.m. Q.tà Importo FORNITURE E SERVIZI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Voce Nr Descrizione U.m. Prezzo U.m. Q.tà Importo FORNITURE E SERVIZI AN.P1 N.P1.11 A.NP.2 ANP2.2 ANP.3 N.P3.4 ANP.4 ANP.5 Fornitura ed installazione di sistema di sicurezza

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Articolo INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE PREZZO. N. Codice MISURE UNITARIO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Articolo INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE PREZZO. N. Codice MISURE UNITARIO Riattivazione sistema di automazione 1 10 NUOVO ANEMOMETRO Fornitura e posa in opera di postazione per la misurazione della velocità e della direzione del vento per gallerie formata da rilevatore ad ultrasuoni

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

1.001 E.0.1.OS Operaio specializzato h 22,35 22,35 22,35. 1.002 E.0.1.OQ Operaio qualificato h 20,86 20,86 20,86

1.001 E.0.1.OS Operaio specializzato h 22,35 22,35 22,35. 1.002 E.0.1.OQ Operaio qualificato h 20,86 20,86 20,86 N. Codice D E S C R I Z I O N E Un.Mis Prezzo Unitar. Operai-Trasporti-Noli Pag. 1 %SpeseG. %UtileIm Prezzo Totale Prezzo Arroton 1.001 E.0.1.OS Operaio specializzato h 22,35 22,35 22,35 1.002 E.0.1.OQ

Dettagli

RELAZIONE ELETTRICA CAMPO EOLICO MERCATELLO

RELAZIONE ELETTRICA CAMPO EOLICO MERCATELLO INDICE 1 GENERALITÀ... 3 2 OGGETTO DEL PROGETTO... 3 3 REQUISITI NORMATIVI E LEGISLATIVI... 4 4 CARATTERISTICHE TECNICHE GENERATORE... 4 4.1 Aerogeneratore...4 4.2 Cavidotto di Media Tensione...5 4.3 SE

Dettagli

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende:

Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: Un condominio, ubicato su un area a forma rettangolare, comprende: - tre piani fuori terra con una scala interna; - tre appartamenti per piano aventi rispettivamente una superficie di circa 50 m 2, 100

Dettagli

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio

Impianto di illuminazione e forza motrice di Buraccio sezione: IMPIANTI ELETTRICI titolo e contenuto della tavola: Computo metrico estimativo Studio Associato di Ingegneria NEW ENERGY di Ing. Mancini e Ing. Mannucci Viale Marconi, 117A 56028 San Miniato (PI)

Dettagli

RELAZIONE TECNICA POTENZIAMENTO DELLA CABINA DI TRASFORMAZIONE MT/BT DELLA SEDE DEL CEINGE IN VIA GAETANO SALVATORE, 486 IN NAPOLI

RELAZIONE TECNICA POTENZIAMENTO DELLA CABINA DI TRASFORMAZIONE MT/BT DELLA SEDE DEL CEINGE IN VIA GAETANO SALVATORE, 486 IN NAPOLI RELAZIONE TECNICA POTENZIAMENTO DELLA CABINA DI TRASFORMAZIONE MT/BT DELLA SEDE DEL CEINGE IN VIA GAETANO SALVATORE, 486 IN NAPOLI. INDICE 1.0 PREMESSA pag.3 2.0 STATO DI FATTO pag.3 3.0 CRITICITA pag.4

Dettagli

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO

RELAZIONE. OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO RELAZIONE OGGETTO: Risistemazione con Risanamento Ambientale e Funzionale del Porto di Torre Annunziata CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO L impianto in progetto presenta le seguenti caratteristiche

Dettagli

Ospedale dei SS. Cosma e Damiano REALIZZAZIONE CENTRALE FRIGORIFERA LABORATORIO ANALISI

Ospedale dei SS. Cosma e Damiano REALIZZAZIONE CENTRALE FRIGORIFERA LABORATORIO ANALISI Azienda USL n. 3 Pistoia P.IVA 01241740479 Area Funzionale Tecnica Settore Tecnico Distaccato della Z/D Valdinievole P.zza XX Settembre, 22 51017 Pescia (PT) Tel. 0572-460431 fax 0572/460433 Ospedale dei

Dettagli

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici Cavi bassa tensione Cavo FG7R / FG7OR 0,6/1kV Cavi per energia e segnalazioni flessibili per posa fissa, isolati in HEPR di qualità G7, non propaganti l incendio

Dettagli

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI)

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) via E. Boner n 36 - Messina tel. 090.46868 - fax 090.5726244

Dettagli

PARTE D IMPIANTI ELETTRICI D01. IMPIANTI ELETTRICI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI

PARTE D IMPIANTI ELETTRICI D01. IMPIANTI ELETTRICI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI PARTE D IMPIANTI ELETTRICI D01. IMPIANTI ELETTRICI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI D01. IMPIANTI ELETTRICI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI IMPIANTO ELETTRICO UTILIZZATORE IN EDIFICIO RESIDENZIALE Impianto elettrico

Dettagli

ADEGUAMENTO CABINA MT/BT PER CAMBIO TENSIONE DA 8400 V A 20

ADEGUAMENTO CABINA MT/BT PER CAMBIO TENSIONE DA 8400 V A 20 Emesso da: Cod. doc 11PA0458CEL Rev.0-13/10/2011 ADEGUAMENTO CABINA MT/BT PER CAMBIO TENSIONE DA 8400 V A 20.000 V, NUOVO QUADRO ELETTRICO BT, QUADRO RIFASAMENTO AUTOMATICO, NUOVO GRUPPO ELETTROGENO E

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

Lavori di rifacimento impianto di illuminazione e messa a norma C.E. Comprensorio Arsenale - VENEZIA

Lavori di rifacimento impianto di illuminazione e messa a norma C.E. Comprensorio Arsenale - VENEZIA SEZIONE DEL GENIO MILITARE PER LA MARINA ANCONA 3 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO PROGETTO DEFINITIVO Oggetto: Lavori di rifacimento impianto di illuminazione e messa a norma C.E. Comprensorio Arsenale - VENEZIA

Dettagli

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO LAVORI - 07I05 - IST. GALLI (BG) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Quadri di bassa tensione 1 IE.01 Quadro di bassa tensione di consegna (BOX IN PREFABBRICATO O MURATURA INCLUSO) Totale a corpo 1,00 99,40 99,40

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1

IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 Cap. XI IMPIANTI ELETTRICI PAG. 1 11.2 OPERE COMPIUTE Prezzi medi praticati dalle ditte installatrici del ramo per ordinazioni dirette (di media entità) da parte del committente, comprensivi di: materiali,

Dettagli

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO ANALISI PREZZI OGGETTO LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UNA CABINA ELETTRICA A SERVIZIO DEL POLO UNIVERSITARIO SITO IN VIA QUARTARARO IN AGRIGENTO COMMITTENTE

Dettagli

SPECIFICA TECNICA CABINA ELETTRICA PROVVISORIA

SPECIFICA TECNICA CABINA ELETTRICA PROVVISORIA SPECIFICA TECNICA CABINA ELETTRICA PROVVISORIA 2 CABINA ELETTRICA PREFABBRICATA Shelterfor metallico da esterno autoportante Involucro metallico atto al contenimento di apparecchiature elettriche, costituito

Dettagli

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI

OC.80 OC.79 OC.78 OC.77 OC.76 OC.27 OC.06 OC.01 OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02 CONDUTTORI, TUBAZIONI, CANALINE E ACCESSORI OC.27.02.01 Cavo unipolare tipo RG7R 0,6/1kV o FG7R 0,6/1 kv isolato in EPR sotto guaina di PVC (norme CEI 20-13, CEI 20-22II, CEI 20-35). Sono compresi:

Dettagli

COMPUTO METRICO E STIMA DI PROGETTO

COMPUTO METRICO E STIMA DI PROGETTO DEPOSITO AUTOBUS IN VIA POLVERIERA A TREVISO NUOVA CABINA ELETTRICA SPOSTAMENTO GRUPPO ELETTROGENO ADEGUAMENTO DELLA RETE ELETTRICA PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO IL PROGETTISTA Dott. Ing. ERNESTO MASSAROTTO

Dettagli

Guida al Sistema Bassa Tensione

Guida al Sistema Bassa Tensione Indice Generale Guida al Sistema Bassa Tensione 1 Introduzione 2 Le norme 3 Caratteristiche della rete 4 Protezione dei circuiti 5 Caratteristiche degli apparecchi di protezione e manovra 6 Protezione

Dettagli

Impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico 16 16 Impianto fotovoltaico totalmente integrato kw Fornitura materiale per un sistema fotovoltaico trifase, completo di ogni accessorio, con potenza di picco pari a 15,96kWp. Costruito con numero 12 stringhe

Dettagli

1 PREMESSA... 2 2 DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI... 3

1 PREMESSA... 2 2 DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI... 3 INDICE 1 PREMESSA... 2 2 DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI... 3 2.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 3 2.2 DATI TECNICI DI PROGETTO... 4 2.3 DESCRIZIONE DELLE OPERE... 6 2.3.1 Linee e cavidotti di

Dettagli

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT).

Tali impianti elettrici saranno ubicati nella scuola elementare e materna di Marliana, in Via Goraiolo, Marliana (PT). ndividuazione degli impianti Gli impianti oggetto del progetto sono previsti all interno di una struttura scolastica. Gli impianti esistenti sono sprovvisti di Dichiarazione di Conformità, pertanto saranno

Dettagli

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5

! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5 , 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 ! # # % & (() # +, ++. /012 3!4, 5 3!4 3 #, 5, 3!4 # ++ 6, 7 8 + 9 8 % 9!( :, 9!(: ; 9 6 &7! + 8 % 9 (( :, + ; 9 6 7!, 9 6 5 : 7 3?3# 7 8 8 + 8 7!( < 9 +

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CITTADINO

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CITTADINO SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CITTADINO IMPIANTO ELETTRICO Premessa Nel seguito sono descritti gli impianti elettrici e di terra da realizzare per ciascun punto nel quale sono installate gli apparati dell'sistema

Dettagli

Campus di Fisciano (SA)

Campus di Fisciano (SA) ADEGUAMENTO CABINA ELETTRICA A SERVIZIO DELLA MENSA CAMPUS DI FISCIANO RELAZIONE TECNICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO AREA VI RISORSE STRUMENTALI UFFICI TECNICI Ufficio Sistemi Elettrici -------------------------------------------------------------------

Dettagli

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 Relazione di calcolo illuminotecnico Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 PREMESSA Oggetto del seguente lavoro è il calcolo illuminotecnico da effettuarsi nel

Dettagli

Messa a terra degli impianti a tensione superiore a 1 kv in c.a. Norma CEI EN 50522, 2011-07 (CEI 99-3)

Messa a terra degli impianti a tensione superiore a 1 kv in c.a. Norma CEI EN 50522, 2011-07 (CEI 99-3) Incontro tecnico Messa a terra degli impianti a tensione superiore a 1 kv in c.a. Norma CEI EN 50522, 2011-07 (CEI 99-3) Relatore Per. Ind. Gastone Guizzo 1 Padova, 04 febbraio 2012 La Norma CEI EN 50522

Dettagli

L intervento che si andrà a realizzare è composto dalle seguenti parti:

L intervento che si andrà a realizzare è composto dalle seguenti parti: 1.1. PREMESSA La presente relazione tratta della realizzazione degli impianti elettrici relativi all intervento di realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica a pannelli fotovoltaici

Dettagli

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA

Comune di Livorno. UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA Comune di Livorno UNITÀ ORGANIZZATIVA MANUTENZIONI Ufficio Prevenzione e Protezione Gestione Impianti Elettrici e Ascensori RELAZIONE TECNICA OGGETTO: NUOVA SEDE SCUOLA MATERNA PESTALOZZI IMPIANTI ELETTRICI

Dettagli

SOMMARIO. STUDIO CANALI per. ind. LEONARDO GOZZI

SOMMARIO. STUDIO CANALI per. ind. LEONARDO GOZZI Relazione Illustrativa impianti elettrico e speciali - Pag.1 SOMMARIO SOMMARIO... 1 1. OGGETTO E LIMITI DELLA FORNITURA... 2 2. ELENCO ELABORATI... 3 3. DESTINAZIONE e CLASSIFICAZIONE DEI LOCALI... 3 4.

Dettagli

DICHIARAZIONE TECNICA DEGLI IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI ASM TERNI A TENSIONE >1kV

DICHIARAZIONE TECNICA DEGLI IMPIANTI CONNESSI ALLA RETE ELETTRICA DI ASM TERNI A TENSIONE >1kV DEGLI IMPIANTI CONNEI ALLA RETE ELETTRICA DI AM TERNI A TENIONE >1kV AM TERNI.p.A. ervizio Elettrico AM D.T.010409/1 NOME CONVENZIONALE CABINA...CODICE... NOME CONVENZIONALE UTENTE...CODICE... TENIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Impianto elettrico

RELAZIONE TECNICA. Impianto elettrico RELAZIONE TECNICA Impianto elettrico SOMMARIO 1. GENERALITÀ 4 1.1 Premessa 4 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEI LAVORI 5 2.1 Distribuzione 5 2.1.1 Impianto elettrico esterno e locali speciali. 6 2.1.2 Impianto

Dettagli

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI CLIENTI ALLA RETE MT DELLA DISTRIBUZIONE-DK5600. Relatore GUIZZO P.I. GASTONE. Università di Padova 26 giugno 2004

CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI CLIENTI ALLA RETE MT DELLA DISTRIBUZIONE-DK5600. Relatore GUIZZO P.I. GASTONE. Università di Padova 26 giugno 2004 CRITERI DI ALLACCIAMENTO DI CLIENTI ALLA RETE MT DELLA DISTRIBUZIONE-DK5600 Relatore GUIZZO P.I. GASTONE Università di Padova 26 giugno 2004 L Autorità per l Energia Elettrica e il Gas (AEEG) con delibera

Dettagli

Catalogo. 2001 Sistema Distribuzione Elettrica. Cemenbox

Catalogo. 2001 Sistema Distribuzione Elettrica. Cemenbox Cabine prefabbricate MT-BT Catalogo 2001 Sistema Distribuzione Elettrica Cemenbox sommario pagina generalità 2 caratteristiche 3 struttura prefabbricata in cemento 4 apparecchiature elettriche MT 5 funzioni

Dettagli

AUTOVIE VENETE S.p.A. Direzione Area Realizzazione

AUTOVIE VENETE S.p.A. Direzione Area Realizzazione Nuova cabina elettrica Palmanova pag. 1 AUTOVIE VENETE S.p.A. Direzione Area Realizzazione Fornitura a piè d opera apparecchiature tecniche nuova cabina elettrica Centro Servizi di Palmanova ~ooo~ Elenco

Dettagli

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato

Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato Spogliatoi Campo Sportivo di S. Ippolito Prato ELENCO PREZZI UNITARI IMPIANTO ELETTRICO LUGLIO 2007 descrizione Pagina 1 di 1 A1.1 - QUADRO GENERALE ESTERNO QGE Quadro di tipo prefabbricato in materiale

Dettagli

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione Linee Guida per la progettazione della sicurezza nelle Gallerie Stradali secondo la normativa vigente Ottobre 2009 Pag. 71 di

Dettagli

I.I.S.S. "E. GIANNELLI" - Parabita

I.I.S.S. E. GIANNELLI - Parabita f 1 I.I.S.S. "E. GIANNELLI" - Parabita ) I F PROGETTO ESECUTIVO PON FESR: "AMBIENTI PER L 'APPRENDIMENTO " ASSE 11 "QUALITA DEGLI AMBIENTI SCOLASTICI" OBIETTIVO C P OGGETTO PROGETTO ESECUTIVO FINALIZZATO

Dettagli

PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO RISTORANTE VIA DONATO SOMMA xx, GENOVA

PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO RISTORANTE VIA DONATO SOMMA xx, GENOVA PROGETTO DI IMPIANTO ELETTRICO RISTORANTE VIA DONATO SOMMA xx, GENOVA PROGETTO REDATTO DA ARCH/ING ELENA AMERI Ai sensi del D.M. 37/28 art 5 comma 2 punto c) RELAZIONE TECNICA 0. PREMESSA Il progetto dell

Dettagli

NUOVE ACQUE S.p.A. Direzione Investimenti. Loc. Poggio Cuculo, Patrignone 52100 Arezzo. COMUNE DI CAPOLONA Provincia di Arezzo

NUOVE ACQUE S.p.A. Direzione Investimenti. Loc. Poggio Cuculo, Patrignone 52100 Arezzo. COMUNE DI CAPOLONA Provincia di Arezzo NUOVE ACQUE S.p.A. Direzione Investimenti Loc. Poggio Cuculo, Patrignone 5200 Arezzo COMUNE DI CAPOLONA Provincia di Arezzo Progettista: Via Galileo Ferraris 53 - Arezzo Tel. 0575-29569 Fax 0575-372290

Dettagli

GENERALITA Cabine MT/BT

GENERALITA Cabine MT/BT CABINE MT/BT GENERALITA Cabine MT/BT anno 2012 Cabine MT/BT 2 sistemi elettrici Categorie dei sistemi elettrici In relazione alla tensione nominale i sistemi elettrici si dividono in (1) : Categoria 0

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE

PROGETTO ESECUTIVO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE LOCALITA : ORBASSANO (TO) INDIRIZZO: Via Fratelli Rosselli 37 DESTINAZIONE D USO: Centro diurno per disabili PROGETTO ESECUTIVO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE Data: marzo 2012 Il tecnico: dott. ing.

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI. Pagina 276

IMPIANTI ELETTRICI. Pagina 276 1. Pagina 276 D3 D3.01 D3.02 D3.03 D3.04 D3.05 D3.06 D3.07 D3.08 D3.09 D3.10 D3.11 D3.12 D3.13 D3.14 D3.15 D3.16 D3.17 D3.18 D3.19 IMPIANTI ELETTRICI Cabine elettriche Stazioni energia Terra e scariche

Dettagli

Impianti elettrici di cantiere

Impianti elettrici di cantiere a cura di Andrea Gulinelli Norme tecniche di riferimento Norma CEI 64-8, parte 7, Edizione VII Ambienti ed applicazioni particolari, Sezione 704 - Cantieri di costruzione e demolizione. Norma CEI 0-21,

Dettagli

ETA PROGETTI STUDIO ASSOCIATO

ETA PROGETTI STUDIO ASSOCIATO INDICE PREMESSA... 3 1 - DOCUMENTAZIONE DI PROGETTO... 3 2 - IMPIANTI PREVISTI... 3 3 DESCRIZIONE DELL IMPIANTO DI PRODUZIONE... 4 4 MODALITA DI ESECUZIONE DELL IMPIANTO ELETTRICO... 4 4.1) Tensione di

Dettagli

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A

1 NO 1 NO 1 NO Corrente nominale/max corrente istantanea A Serie - Rilevatore di movimento e di presenza 10 A SERIE Caratteristiche.41.51.61 Rilevatore di movimento e di presenza Ampia area di copertura fino a 120m 2 Due aree di rilevamento (tipo.51): zona presenza

Dettagli

Relazione tecnica Impianto elettrico Pag 1 di 10 SOMMARIO

Relazione tecnica Impianto elettrico Pag 1 di 10 SOMMARIO Relazione tecnica Impianto elettrico Pag 1 di 10 SOMMARIO 1 GENERALITA' 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 IMPIANTO ELETTRICO 3.1 TIPO DI IMPIANTO 3.2 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT/BT 3.2.1 Quadri elettrici MT 3.2.2

Dettagli

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania LAVORI DI BONIFICA, DISINFESTAZIONE E SPOLVERATURA DEL PATRIMONIO LIBRARIO E DELLA SCAFFALATURA

Dettagli

Per. Ind. Christian Demetz. thermoplan@tin.it +39 (0471) 28 33 22 +39 (0471) 26 10 68. www.thermoplan.it

Per. Ind. Christian Demetz. thermoplan@tin.it +39 (0471) 28 33 22 +39 (0471) 26 10 68. www.thermoplan.it +39 (0471) 28 33 22 +39 (0471) 26 10 68 Per. Ind. Christian Demetz BOLZANO I-39100 BOZEN - Piazza Mazzini 39 Mazziniplatz IERTES QUALITÄTSM Z I RT F I A NA ZE GEMENTSYS TEM www.thermoplan.it thermoplan@tin.it

Dettagli

Formazione Tecnica Schneider Corso C1 Studio e progettazione di una cabina di trasformazione MT/BT

Formazione Tecnica Schneider Corso C1 Studio e progettazione di una cabina di trasformazione MT/BT Formazione Tecnica Schneider Corso C1 Studio e progettazione di una cabina di trasformazione MT/BT Finalità del corso Il corretto allestimento delle cabine di trasformazione MT/BT di utente, anche per

Dettagli

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLA REGGIA DI VENARIA REALE E DEL BORGO CASTELLO DELLA MANDRIA

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE E RECUPERO DELLA REGGIA DI VENARIA REALE E DEL BORGO CASTELLO DELLA MANDRIA Dott. ing. Sergio BERNO 10144 TORINO Via Treviso, 12 Cod. fisc. BRN SRG 41H23 L219N Tel. (011) 77.14.066 (4 linee r.a.) Fax (011) 75.19.59 - e mail: engineering@elsrl.it Partita I.V.A. 01222390013 PROGETTO

Dettagli

Multi Presa Professionale per Rack e Server da 1 Unità 44,45 mm con presa Pluristandard

Multi Presa Professionale per Rack e Server da 1 Unità 44,45 mm con presa Pluristandard Multi Presa Professionale per Rack e Server da 1 Unità 44,45 mm con presa Pluristandard Questa nuova linea di prodotti è stata realizzata per venire incontro alle esigenze di occupare meno spazio all interno

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTO ELETTRICO File: Relazione tecnica Data 11-11-2009 1 INDICE RELAZIONE DI CALCOLO E CRITERI DI DIMENSIONAMENTO... 3 CRITERI DI PROGETTO... 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO JAZZOLINO DI VIBO VALENTIA COMPLETAMENTO AREA DEGENZA ORTOPEDIA + RISTRUTTURAZIONE AREA AMBULATORIALE

PRESIDIO OSPEDALIERO JAZZOLINO DI VIBO VALENTIA COMPLETAMENTO AREA DEGENZA ORTOPEDIA + RISTRUTTURAZIONE AREA AMBULATORIALE PRESIDIO OSPEDALIERO JAZZOLINO DI VIBO VALENTIA COMPLETAMENTO AREA DEGENZA ORTOPEDIA + RISTRUTTURAZIONE AREA AMBULATORIALE STIMA DEI COSTI IMPIANTO ELETTRICO Art. 1 IE Canaline per cavi L.02.20.70 Canale

Dettagli

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo

SEE. Applicazioni industriali: Caratteristiche generali. Ramo batteria (tecnologia SCR) Raddrizzatori doppio ramo Raddrizzatori doppio ramo SEE RADDRIZZATORE A DOPPIO RAMO, USCITA +/-1% Soluzione dedicata con batterie a vaso aperto o NiCd con tensione di uscita 110 o 220 V CC sino a 500 A Applicazioni industriali:

Dettagli

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG)

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) RELAZIONE DI VALUTAZIONE PREVISIONALE CAMPO ELETTRICO E MAGNETICO

Dettagli

1. Generalità. 3. Normativa di riferimento

1. Generalità. 3. Normativa di riferimento 1. Generalità L intervento prevede la nuova realizzazione dell impianto elettrico e comunicazione interno alle unità immobiliari e le dorsali di alimentazione dal cortile posto al piano terra fino alle

Dettagli

Dipartimento di Energia Politecnico di Milano

Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Prof. Maurizio Delfanti maurizio.delfanti@polimi.it Mezzocorona (TN), 28 ottobre 2011 La nuova regola tecnica 2 La Norma tecnica è stata elaborata da un gruppo

Dettagli

in sicurezza La falegnameria è da sempre IMPIANTI

in sicurezza La falegnameria è da sempre IMPIANTI IMPIANTI Lavorare in sicurezza Piero Pardini Molti infortuni si verificano svolgendo attività banali e sottovalutando i rischi. Un ottima illuminazione dell ambiente e un impianto a norma rappresentano

Dettagli

COMPUTO METRICO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

COMPUTO METRICO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI D Codice Descrizione U.M. Prezzo 1 Q.tà prev. Imp. prev. IMPIANTI ELETTRICI D.01 IMPIANTI ELETTRICI NEGLI EDIFICI RESIDENZIALI D.01.001.a D.01.002.a D.01.002.g D.01.003.r D.01.004.a D.01.005 Impianto elettrico

Dettagli

715_1 ASILO NIDO ARCOBALENO _ MONTE SAN VITO Computo INTERVENTI PREVENZIONE INCENDI Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE

715_1 ASILO NIDO ARCOBALENO _ MONTE SAN VITO Computo INTERVENTI PREVENZIONE INCENDI Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE Capitolo: PROTEZIONI PASSIVE 07.03.013 Controsoffitto per protezione antincendio di solaio. 1 07.03.013 001 Fornitura e posa in opera di controsoffitto per protezione antincendio di solaio, con resistenza

Dettagli

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - terza parte -

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - terza parte - Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - terza parte - Pubblicato il: 26/07/2004 Aggiornato al: 26/07/2004 di Gianluigi Saveri Protezione dalle sovracorrenti, sezionamento per esecuzione

Dettagli

Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci

Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci POLITECNICA SOC. COOP. ING. M. GUSSO GENNAIO 2007 Relazione tecnica descrittiva impianti elettrici - gennaio/07 (ai sensi dell art. 20 D.P.R. 554/99)

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI PREMESSA La Presente relazione tecnica di progetto definitivo intende illustrare la metodologia seguita nella progettazione e descrivere le principali caratteristiche

Dettagli

Comune di Carmiano. Provincia di Lecce

Comune di Carmiano. Provincia di Lecce Regione Puglia Unione Europea Comune di Carmiano Provincia di Lecce BANDO PER IL FINANZIAMENTO IN FAVORE DEI COMUNI PUGLIESI DI OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA NELL'AMBITO DI INSEDIAMENTI

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COD. C.M COD. E.P. DESIGNAZIONE DEI LAVORI MISURE U.M. QUANTITA' PREZZO (Euro) IMPORTO (Euro) 1 PIANO INTERRATO - IMPIANTI ELETTROTECNICI 1.1 QUADRI ELETTRICI E DISTRIBUZIONE

Dettagli

Comune di: Provincia di: Oggetto:

Comune di: Provincia di: Oggetto: Manuale d'uso Comune di: Provincia di: Oggetto: Corigliano Calabro Cosenza LAVORI DI RIPRISTINO E DI ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL'IMPIANTO D'ILLUMINAZIONE AREE PORTUALI E DI ALIMENTAZIONE SEGNALAMENTI MARITTIMI

Dettagli

1. DESCRIZIONE SOMMARIA DEGLI IMPIANTI DA REALIZZARE - ELENCO ELABORATI... 2 2. DATI DI PROGETTO... 2 2.1 Destinazione d uso dei locali... 2 2.

1. DESCRIZIONE SOMMARIA DEGLI IMPIANTI DA REALIZZARE - ELENCO ELABORATI... 2 2. DATI DI PROGETTO... 2 2.1 Destinazione d uso dei locali... 2 2. 1. DESCRIZIONE SOMMARIA DEGLI IMPIANTI DA REALIZZARE - ELENCO ELABORATI... 2 2. DATI DI PROGETTO... 2 2.1 Destinazione d uso dei locali... 2 2.2 Classificazione dei locali... 2 2.3 Dati del sistema di

Dettagli

Impianti elettrici. Impianti Meccanici 1

Impianti elettrici. Impianti Meccanici 1 Impianti Meccanici 1 Gli impianti sono soggetti ad una ampia normativa nazionale. Tali norme sono in continua evoluzione anche al fine di unificare internazionalmente le regole della buona tecnica e dell

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE / STUDIO FATTIBILITA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E L ESECUZIONE DI VARI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

PROGETTO PRELIMINARE / STUDIO FATTIBILITA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E L ESECUZIONE DI VARI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Ing. I Curti Maurizio Via Sabotino n.10 24068 Seriate (Bg) tel. 035 301813 part. IVA 02862360167 cod. fisc. CRTMRZ73C30A794P PROGETTO PRELIMINARE / STUDIO FATTIBILITA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E L

Dettagli

COMUNE DI STAZZANO RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI PROVINCIA DI ALESSANDRIA GAVI,15 FEBBRAIO 2010

COMUNE DI STAZZANO RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI PROVINCIA DI ALESSANDRIA GAVI,15 FEBBRAIO 2010 Pagina 1 di 1 COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA RELAZIONE TECNICA GENERALE IMPIANTO ELETTRICO E SCHEMA DEI QUADRI OGGETTO: EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA PROGRAMMA CASA: 10.000 ALLOGGI ENTRO

Dettagli

I.T.I.S. Magistri Cumacini. Ricavare il valore di K del conduttore con la relativa unità di misura

I.T.I.S. Magistri Cumacini. Ricavare il valore di K del conduttore con la relativa unità di misura Classe Nome I.T.I.S. Magistri Cumacini Cognome Data ESERCIZIO 1 Un conduttore di un circuito trifase di sezione 4 mm 2 è interessato da una corrente di corto circuito di valore efficace 10 ka per un tempo

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI 1. premessa Il complesso immobiliare oggetto dell intervento consta di due edifici, CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE PER L ARTE E LA CULTURA e OSTELLO DELLA GIOVENTU

Dettagli

INPS - Sede Regionale Puglia - Ufficio Tecnico ristrutturazione terzo piano Sede INPS Foggia COMPUTO METRICO

INPS - Sede Regionale Puglia - Ufficio Tecnico ristrutturazione terzo piano Sede INPS Foggia COMPUTO METRICO 1 VOCE DI ELENCO Rimozione di tutti gli organi iluminanti esistenti. C.1.01 di 1 1 tariffa Provveditorat o Reg.le OO.PP. (*) organi illuminanti - utilizzatori - condutture - quadri ed altro Rimozione di

Dettagli

VARIANTE IN CORSO D OPERA RELAZIONE TECNICA

VARIANTE IN CORSO D OPERA RELAZIONE TECNICA CAPO 1 DESCRIZIONE GENERALE DELL APPALTO...2 Art. 1 - Oggetto dell appalto...2 Art. 2 Descrizione sommaria delle opere in variante...2 CAPO 2 CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DA REALIZZARE...2

Dettagli

R.07 RELAZIONE SPECIALISTICA IMPIANTI ELETTRICI. Oggetto: ... ... Gennaio 2014 ... Project: 01 Revisione 00 Emissione

R.07 RELAZIONE SPECIALISTICA IMPIANTI ELETTRICI. Oggetto: ... ... Gennaio 2014 ... Project: 01 Revisione 00 Emissione Oggetto: RELAZIONE SPECIALISTICA IMPIANTI ELETTRICI R.07... 02 Revisione 01 Revisione 00 Emissione...... Gennaio 2014 Project: Binini Partners S.r.l. via Gazzata, 4 42121 Reggio Emilia tel. +39.0522.580.578

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO

RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO RELAZIONE DI CALCOLO ELETTRICO E ILLUMINOTECNICO 1 Indice 1 PREMESSA...2 2 RIFERIMENTI NORMATIVI...2 3 CARATTERISTICHE GENERALI...3 4 CORPI ILLUMINANTI PREVISTI IN PROGETTO...5 5 VERIFICHE ILLUMINOTECNICHE...8

Dettagli

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - prima parte -

Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - prima parte - Guida: Gruppi generatori statici di energia in B.T. (UPS) - prima parte - Pubblicato il: 11/07/2004 Aggiornato al: 11/07/2004 di Gianluigi Saveri La qualità dell alimentazione elettrica può essere fonte

Dettagli

LOTTERO GIOVANNI s.n.c.

LOTTERO GIOVANNI s.n.c. officina meccanica LOTTERO GIOVANNI s.n.c. di Lottero Giovanni & C. p.i. 01233130069 Uffici, stabilimento: Via Molare 62/D - 15076 OVADA / Alessandria / Italia Tel. 0143 81446 FAX 0143 832521 e-mail: info@lotterosnc.it

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO: ADEGUAMENTO CABINA DI TRASFORMAZIONE ALLA NORMA CEI

IMPIANTO ELETTRICO: ADEGUAMENTO CABINA DI TRASFORMAZIONE ALLA NORMA CEI RELAZIONE TECNICA 1. IMPIANTO ELETTRICO: ADEGUAMENTO CABINA DI TRASFORMAZIONE ALLA NORMA CEI 0-16... 2 1.1. - Premessa... 2 1.2. Nuovo dispositivo di protezione generale... 4 1.2.1 Prescrizioni previste

Dettagli

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como -

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - PROGETTO PER REALIZZAZIONE NUOVI UFFICI in via Anzani n 37 - COMO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE ELETTRICHE E CABLAGGI Il progettista Agosto 2011 1 1 QUADRI ELETTRICI

Dettagli

Esame di stato per l esercizio della libera professione di perito industriale SPEC : ELETTROTECNICA SESSIONE 1995

Esame di stato per l esercizio della libera professione di perito industriale SPEC : ELETTROTECNICA SESSIONE 1995 Esame di stato per l esercizio della libera professione di perito industriale SPEC : ELETTROTECNICA SESSIONE 995 Si devono realizzare gli impianti elettrici di forza motrice e di illuminazione di un capannone

Dettagli

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA I.N.P.S. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: ELENCO PREZZI PREZZI DESUNTI DAL BOLLETTINO UFFICIALE N. 58 DEL 30 DICEMBRE 2013 - REGIONE UMBRIA, SALVO CHE PER GLI ARTICOLI RIFERITI DAL N. 11 AL N.

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Brescia Provincia di Brescia. Computo adeguamento normativo impianto elettrico passaggio 230-400V STABILE 12 - PALAZZO VERDE

ELENCO PREZZI. Comune di Brescia Provincia di Brescia. Computo adeguamento normativo impianto elettrico passaggio 230-400V STABILE 12 - PALAZZO VERDE Comune Brescia Provincia Brescia pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: Computo adeguamento normativo impianto elettrico passaggio 230-400V STABILE 12 - PALAZZO VERDE COMMITTENTE: ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE

Dettagli

Schede Attività Programmate

Schede Attività Programmate Servizi di manutenzione integrata edifici-impianti degli immobili istituzionali della Scuola Normale Superiore Schede Attività Programmate Pisa, lì 13 gennaio 2014. Piazza dei Cavalieri, 7 56126 Pisa-Italy

Dettagli

PREVENTIVO DI SPESA A CARICO DELL ENTE GESTORE

PREVENTIVO DI SPESA A CARICO DELL ENTE GESTORE R E G I O N E S I C I L I A N A ASSESSORATO REGIONALE DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE COMUNE DI ERICE PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI PROGETTO DI CANTIERE DI LAVORO PER DISOCCUPATI (L.R. n 17 del

Dettagli