Assemblare un pc Lezione n. 14. Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assemblare un pc Lezione n. 14. Introduzione"

Transcript

1 HARD DISK Parte 2 Introduzione Dopo aver effettuato una panoramica generale sugli hard disk, imparato a riconoscere le interfacce, i loro elementi principali ed i vari connettori e cavi a disposizione, in questa seconda lezione a loro dedicata, vedremo come montare correttamente e senza intoppi un disco rigido e daremo dei cenni sulla tecnologia RAID. Più precisamente in questa lezione impareremo a connettere al sistema una qualsiasi periferica SATA, che è oggi l interfaccia di connessione più diffusa. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 1

2 Nel caso specifico monteremo un disco rigido SATA (Maxtor MaXLine Plus II 250GB SATA 8MB cache), ma, tale procedura rimane invariata anche in caso di unità ottica SATA. NOTA: qualora, avreste l esigenza di assemblare nel vostro sistema uno o più hard disk con interfaccia IDE (ATA) è possibile fare riferimento alla lezione dedicata al montaggio delle unità ottiche negli alloggi (bay) da 5,25 pollici, in quanto, sia le procedure di inserimento nel bay, connessione a scheda madre ed alimentatore che le procedure di configurazione preliminare (MASTER, SLAVE, CABLE SELECT) sono in tutto e per tutto identiche. Materiale occorrente 1. periferica SATA (hard disk) 2. scheda madre ed alimentatore già inseriti nel telaio 3. cavo SATA 4. adattatore Molex a 4 pin < > connettore SATA a 15 conduttori 5. 4 viti di fissaggio (in dotazione con il telaio) 6. cacciavite di medie dimensioni a stella Iniziamo a montare Prendiamo il telaio in cui in precedenza abbiamo già inserito l alimentatore ed il blocco scheda madre, processore e memoria RAM e disponiamolo sul piano di lavoro. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 2

3 Togliamo anche il secondo pannello di protezione del telaio svitando le 2 viti che lo bloccano, in modo da avere libero accesso anche al lato sinistro del case. Inseriamo il disco rigido all interno del case ed alloggiamolo in uno dei bay da 3,50 pollici a disposizione, come potete vedere dalla figura sottostante, io ho scelto l ultimo in basso, ciò mi consente in un secondo momento, di montare sopra al disco, in caso di bisogno, una ventola aggiuntiva che lo raffreddi. Per quanto riguarda il verso di inserimento dell hard disk, ovviamente, facciamo attenzione che il pannello recante i connettori si trovi dallo stesso lato della scheda madre, inoltre, teniamo presente che la parte elettronica deve rimanere in basso mentre il lato recante l etichetta deve risultare in alto. Ogni bay da 3,50 pollici è munito di 4 piccole alette in grado di guidarci durante l inserimento del disco rigido ed in grado di sorreggerlo temporaneamente. Facciamo scorrere avanti ed indietro l hard disk sulle alette in modo da allineare i due fori presenti nel bay scelto con i fori per le viti di bloccaggio presenti sul disco rigido. Prendiamo due viti, inseriamole nei fori e serriamole utilizzando il cacciavite a stella. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 3

4 Ruotiamo il case e sistemiamo le altre due viti di bloccaggio anche dall altro lato del bay. Ora che l hard disk è fissato nel suo alloggio possiamo collegarlo all alimentatore ed alla scheda madre. Poiché l alimentatore ATX non è direttamente dotato di un connettore di alimentazione SATA, per poter alimentare il disco rigido SATA dobbiamo avvalerci di un adattatore di alimentazione (vedi lezione hard disk parte 1). Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 4

5 Scegliamo uno dei Molex a 4 pin provenienti dall alimentatore ed uniamolo ad un estremo dell adattatore. L altra estremità colleghiamola al connettore di alimentazione SATA presente nel pannello del disco rigido, fino ad ottenere una situazione come quella mostrata nella figura seguente. Per collegare la periferica SATA alla scheda madre abbiamo bisogno del cavo SATA (vedi lezione hard disk parte 1), che insieme all adattatore di alimentazione sono, solitamente, in dotazione con la scheda madre. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 5

6 Un estremità del cavo SATA dovrà essere inserita in uno dei connettori SATA presenti sulla scheda madre, scegliamo, preferibilmente, quello siglato SATA 1 (ma non è obbligatorio). L altra estremità (indifferentemente l una o l atra, poiché sono uguali) va, invece, inserita nel connettore dati SATA presente nel pannello del disco rigido. A questo punto l operazione di assemblaggio dell hard disk SATA è terminata e la periferica è pronta all uso. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 6

7 Cenni sulla tecnologia RAID RAID è l acronimo di Redundant Array of Independent Disks (insieme ridondante di dischi indipendenti). E una tecnologia che consente di mettere insieme due o più hard disk in modo che il sistema non li riconosca come unità separate ma come una sola unità logica. Ad esempio, se avessimo a disposizione due hard disk da 200GB l uno e li assemblassimo nel pc senza usare la tecnologia RAID all avvio del sistema essi sarebbero sicuramente riconosciuti come due unità perfettamente indipendenti l una dall altra, invece, avvalendoci della tecnologia RAID, questi due dischi rigidi a nostra disposizione, verrebbero organizzati secondo una struttura chiamata ARRAY RAID e non sarebbero più indipendenti l uno dall altro. Esistono diversi tipi di ARRAY RAID, cioè, diversi tipi di struttura in cui è possibile organizzare gli hard disk, di cui due sono le principali: il RAID 0 ed il RAID 1, tutti gli altri ARRAY sono combinazioni o varianti di queste due. Durante la creazione di una qualsiasi struttura RAID, al fine di ottenere prestazioni ottimali, è consigliata l installazione di unità identiche, dello stesso modello e capacità. RAID 0 chiamato anche Data Striping. Innanzitutto diamone la definizione canonica e poi vediamo di capire cosa effettivamente ci permette di ottenere. Il RAID 0 è l ottimizzazione di due dischi rigidi identici per la lettura e la scrittura di blocchi parallelizzati ed interlacciati. Detta così, suona un pò difficile, ma capire cosa è realmente, e cosa fa un array RAID 0 è piuttosto semplice. Innanzitutto il sistema riconosce una singola unità logica l array RAID 0 e non più 2 unità singole, la dimensione dell unità logica risultante è la somma delle singole dimensioni dei due dischi (ad es. con 2 HDD da 200GB cadauno si viene a creare un RAID 0 di 400GB). I dati vengono ridotti in blocchi e scritti in modo parallelo su entrambi gli hard disk, ad esempio, un file viene partizionato in tanti blocchetti e mentre un certo numero di blocchetti viene scritto su un disco, nello stesso momento, la restante parte dei blocchetti viene scritta sull altro disco. In questo modo non abbiamo più il file integro, bensì, suddiviso in tanti pezzettini che si trovano in dischi fisici differenti, ma, allo stesso tempo, Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 7

8 abbiamo ottenuto il risultato di aver scritto l intero file impiegando circa metà del tempo necessario a scriverlo su un solo disco rigido. Infatti, il vantaggio principale ottenuto dall uso di un RAID 0 è proprio la velocità di accesso e scrittura dei dati, che, sostanzialmente, è doppia rispetto alla velocità di scrittura e lettura dei modelli di hard disk usati per comporre l array RAID. Altro aspetto vantaggioso del RAID 0 e quello di ottenere un unica unità logica con dimensione doppia rispetto alle singole dimensione dei dischi utilizzati. Utilizzando più dischi per conservare un singolo dato, però, si va incontro ad una maggiore probabilità di rischio di guasti o rotture dei supporti, il che rappresenta l unico e solo aspetto negativo del RAID 0 (oltre a quello economico). RAID 1 chiamato anche Data Mirroring. Con il RAID 1 è possibile copiare e mantenere nel tempo una identica immagine di dati in due un'unità differenti, di cui ciascuna delle due funge da unità di controllo dell altra. Utilizzando una struttura RAID 1 dei dischi, il sistema riconoscerà sempre una singola unità logica l array RAID 1 e non le 2 unità singole, ma, in questo caso, a differenza del RAID 0 la dimensione dell unità logica risultante è uguale alla più piccola delle singole dimensioni dei due dischi (ad es. con 2 HDD da 200GB cadauno si viene a creare un RAID 1 di 200GB). Viene scritta una copia di ciascun singolo file su entrambi gli hard disk, in questo modo viene garantita la protezione dei dati ed incrementata la tolleranza ai guasti per l'intero sistema, poiché, in caso di guasto, la tecnologia RAID 1 dirige tutte le applicazioni verso l'unità di controllo che contiene una copia completa ed identica dei dati contenuti nell'altra. Il vantaggio evidente in questo caso è il non subire ne pause lavorative, ne perdita di informazioni anche in caso di guasto ad uno degli hard disk. Gli svantaggi sono, invece, una riduzione del numero complessivo di byte a disposizione che non corrisponde alla somma dei dispositivi usati nell array, ed una diminuzione di velocità di lettura e scrittura dei dati rispetto al RAID 0. RAID 0+1 chiamato anche Stripe Mirroring Combina le due strutture RAID analizzate in precedenza in una sola, si ottiene eseguendo il mirroring di unità in RAID 0 con la tecnologia RAID 1. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 8

9 Si ottiene in questo modo una soluzione RAID 0+1 che prende i vantaggi di ognuna delle due strutture e li combina, infatti, un array di questo tipo migliora le prestazioni dei dischi impiegati e offre una immediata capacità di recupero dei dati in caso di guasti. Per ottenere un RAID occorrono come minimo 4 dischi a coppie di due configurati in RAID 0 e tutti e quattro configurati a formare un RAID 1. Lo svantaggio principale è il costo di acquisto di tutti gli hard disk necessari. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 9

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA...2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)...2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Montaggio e configurazione hard disk Introduzione

Montaggio e configurazione hard disk Introduzione Pagina 1 di 10 Montaggio e configurazione hard disk Introduzione In questa parte vedremo come installare un hard disk di tipo EIDE in un computer PC ATX compatibile. I passi per l'istallazione saranno:

Dettagli

Guida di installazione NVIDIA RAID

Guida di installazione NVIDIA RAID Guida di installazione NVIDIA RAID 1. Guida di installazione NVIDIA BIOS RAID 2 1.1 Introduzione a RAID.. 2 1.2 Precauzioni per le configurazioni RAID 3 1.3 Creare un disk array 4 2. Guida di installazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks. Disco magnetico

Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks. Disco magnetico 26/5/25 RAID Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks Disco magnetico Costituito da un insieme di piatti rotanti (da a 5) Piatti rivestiti di una superficie magnetica Esiste una testina (bobina)

Dettagli

NAS 251 Introduzione al RAID

NAS 251 Introduzione al RAID NAS 251 Introduzione al RAID Impostare un volume d archiviazione col RAID A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere in grado di: 1. Avere una onoscenza

Dettagli

Documento tecnico sulla tecnologia LaCie RAID

Documento tecnico sulla tecnologia LaCie RAID Dopo anni di lavoro nel settore della memorizzazione dei dati, LaCie sa perfettamente che la disponibilità di un'unità di storage o backup è un requisito indispensabile per chiunque usi un computer e che

Dettagli

Calcolatori Elettronici

Calcolatori Elettronici Calcolatori Elettronici Dispositivi di I/O Francesco Lo Presti Rielaborate da Salvatore Tucci Organizzazione di un Calcolatore I/O 1 Dispositivi di I/O!! Un dispositivo di I/O è costituito da due componenti:!!

Dettagli

PROGETTAZIONE FISICA

PROGETTAZIONE FISICA PROGETTAZIONE FISICA Memorizzazione su disco, organizzazione di file e tecniche hash 2 Introduzione La collezione di dati che costituisce una BDD deve essere fisicamente organizzata su qualche supporto

Dettagli

Sistemi RAID tutti i dati che contiene RAID

Sistemi RAID tutti i dati che contiene RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Sistemi RAID. Sistemi RAID. Sistemi RAID

Sistemi RAID. Sistemi RAID. Sistemi RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Sistemi RAID. Sistemi RAID

Sistemi RAID. Sistemi RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

PU101 Sweex 2 Port Serial ATA RAID PCI Card. Prima dell uso controlli che vi siano tutti i componenti necessari. La confezione dovrà contenere:

PU101 Sweex 2 Port Serial ATA RAID PCI Card. Prima dell uso controlli che vi siano tutti i componenti necessari. La confezione dovrà contenere: PU101 Sweex 2 Port Serial ATA RAID PCI Card Introduzione Per prima cosa desideriamo ringraziarla vivamente per aver acquistato la Sweex 2 Port Serial ATA RAID PCI Card, la scheda che le permetterà di aggiungere

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox)

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 gennaio 2011 Esistono solo due tipi di utenti:

Dettagli

COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità

COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità Powered by LucaE COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità Capitolo 1: Case, motherboard e alimentatore Capitolo 2: Hard-disk e lettori Capitolo 3: ram, scheda video/audio Capitolo 4: processore, jumper

Dettagli

Il Personal Computer

Il Personal Computer Il Personal Computer Il case Il case (termine di origine inglese), anche chiamato cabinet (sempre dall'inglese, è il telaio metallico all'interno del quale sono assemblati i componenti principali di un

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. ASROCK N68C-GS UCC http://it.yourpdfguides.com/dref/3408949

Il tuo manuale d'uso. ASROCK N68C-GS UCC http://it.yourpdfguides.com/dref/3408949 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di ASROCK N68C-GS UCC. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

Memoria secondaria. Sistemi Operativi mod. B 14.1

Memoria secondaria. Sistemi Operativi mod. B 14.1 Memoria secondaria Struttura del disco Scheduling del disco Gestione dell unità a disco Gestione dello spazio di swap La struttura RAID Affidabilità dei dischi Connessione dei dischi 14.1 Memoria secondaria

Dettagli

Guida all installazione di VIA / JMicron RAID

Guida all installazione di VIA / JMicron RAID Guida all installazione di VIA / JMicron RAID 1. Introduzione alla Guida all installazione di RAID VIA / JMicron. 3 2. Guida all installazione di VIA RAID. 3 2.1 Guida all installazione di VIA BIOS RAID..

Dettagli

Solitamente la capacità è minore di un disco magnetico, ma la velocità è molto più alta.

Solitamente la capacità è minore di un disco magnetico, ma la velocità è molto più alta. C4. MEMORIA SECONDARIA Nel seguito verranno analizzati, oltre alla struttura dei dispositivi di memorizzazione, anche gli algoritmi di scheduling delle unità a disco, la formattazione dei dischi, la gestione

Dettagli

Sistemi RAID. Corso di Calcolatori Elettronici. Feragotto Elena

Sistemi RAID. Corso di Calcolatori Elettronici. Feragotto Elena Sistemi RAID Corso di Calcolatori Elettronici Feragotto Elena Cos è RAID Nato all Università di Berkeley nel 1968, RAID significa: Redundant Array of Inexpensive Disk L idea era quella di sostituire un

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

: Almeno 650MB di spazio disponibile : Connettore libero interfaccia IDE

: Almeno 650MB di spazio disponibile : Connettore libero interfaccia IDE INTRODUZIONE Grazie per avere acquistato questa unità DVD-ROM. La preghiamo di leggere con attenzione questo manuale prima di usare l unità, poiché questa documentazione vi fornisce le indicazioni passo

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 20/10/2014 1 Cosa è un computer? Un elaboratore di dati e immagini Uno smartphone Il decoder di Sky Una console di gioco siamo circondati! andrea.cremon

Dettagli

L assemblaggio del PC

L assemblaggio del PC L assemblaggio del PC Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Il case Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti

Dettagli

Manuale dell Utente COMPATIBILITÀ

Manuale dell Utente COMPATIBILITÀ Manuale dell Utente Cari clienti, Vi siamo grati per avere scelto questo ALIMENTATORE ENERMAX MODU87+! Prima di installarlo, leggete attentamente questo manuale e seguite le sue istruzioni. Desideriamo

Dettagli

GUIDA ASSEMBLAGGIO PC

GUIDA ASSEMBLAGGIO PC GUIDA ASSEMBLAGGIO PC Per assemblare un PC la prima cosa da fare è procurarsi i componenti necessari, quindi avremo bisogno di: - Scheda Madre - Processore (con relativo Dissipatore e Ventola) - Scheda

Dettagli

Dischi RAID (Redundant Array of Inexpensive Disks)

Dischi RAID (Redundant Array of Inexpensive Disks) Dischi RAID (Redundant Array of Inexpensive Disks) Corso: Architetture degli Elaboratori Docenti: F. Barbanera, G. Bella UNIVERSITA DI CATANIA Dip. di Matematica e Informatica Un divario prestazionale

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

PARALLELISMO NELLE MEMORIE PERMANENTI

PARALLELISMO NELLE MEMORIE PERMANENTI PARALLELISMO NELLE MEMORIE PERMANENTI Struttura di un data server CPU memoria centrale memorie permanenti (dischi) rete PC server altre reti memorie permanenti 2 Qualità di un data server velocità della

Dettagli

I L C O M P U T E R COM E FATTO DENTRO (Unità 2)

I L C O M P U T E R COM E FATTO DENTRO (Unità 2) I L C O M P U T E R COM E FATTO DENTRO (Unità 2) 1. Premessa Lo scopo di questo capitolo non è quello di spiegare come si assembla un computer, bensì più semplicemente di mostrare le parti che lo compongono.

Dettagli

EW1015 R3 Convertitore USB-IDE/SATA 1 ITALIANO

EW1015 R3 Convertitore USB-IDE/SATA 1 ITALIANO EW1015 R3 Convertitore USB-IDE/SATA 1 ITALIANO 2 ITALIANO EW1015 R3 - Convertitore USB-IDE/SATA Contenuti 1.0 Introduzione... 2 1.1 Funzioni e caratteristiche... 2 1.2 Contenuto della confezione... 3 1.3

Dettagli

USB 2.0 TO SATA+IDE ADAPTER ADATTATORE HARD DISK CON FUNZIONE OTB

USB 2.0 TO SATA+IDE ADAPTER ADATTATORE HARD DISK CON FUNZIONE OTB USB 2.0 TO SATA+IDE ADAPTER ADATTATORE HARD DISK CON FUNZIONE OTB MANUALE UTENTE XU2SATAIDE www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni LEZIONE 2 (HARDWARE) a.a. 2011/2012 Francesco Fontanella Tre concetti Fondamentali Algoritmo; Automa (o anche macchina); Calcolo; 2 Calcolatore MACCHINA

Dettagli

Considerazioni sui server

Considerazioni sui server Installatore LAN Progetto per le classi V del corso di Informatica Considerazioni sui server 26/02/08 Installatore LAN - Prof.Marco Marchisotti 1 I server e le informazioni Un server deve offrire una gestione

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Gestione dei dischi. Gestione dei dischi e sistemi RAID

SISTEMI OPERATIVI. Gestione dei dischi. Gestione dei dischi e sistemi RAID SISTEMI OPERATIVI 08.c Gestione dei dischi e sistemi RAID Gestione dei dischi Caratteristiche dei dischi magnetici Schedulazione degli accessi al disco Sistemi RAID 1 Struttura meccanica 2 traccia testina

Dettagli

Memoria Esterna (secondaria) n Materiale usato per il disco: era in alluminio n Ora è di vetro, perché Migliora l uniformità della superficie

Memoria Esterna (secondaria) n Materiale usato per il disco: era in alluminio n Ora è di vetro, perché Migliora l uniformità della superficie Memoria Esterna (secondaria) Dischi magnetici RAID Rimovibili Ottica CD-ROM CD-Recordable (CD-R) CD-R/W DVD Nastri magnetici Dischi Magnetici Disco rivestito con materiale magnetico (ossido di ferro) Materiale

Dettagli

Dischi RAID. high-performance high-reliability. G.Serazzi a.a. 2003/04 Impianti Informatici RAID - 1/32

Dischi RAID. high-performance high-reliability. G.Serazzi a.a. 2003/04 Impianti Informatici RAID - 1/32 Dischi RAID high-performance high-reliability 15/03 03/04 G.Serazzi a.a. 2003/04 Impianti Informatici RAID - 1/32 indice caratteristiche generali dei dischi parallelismo ed alte prestazioni affidabilità

Dettagli

Struttura dei dischi

Struttura dei dischi Università di Udine Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A. 2007-2008 Copyright c 2000 04 Marino Miculan (miculan@dimi.uniud.it) La copia letterale e la distribuzione di questa presentazione nella sua integrità

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Informatica - A.A. 2010/11

Informatica - A.A. 2010/11 Ripasso lezione precedente Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea in Tutela e benessere animale Corso Integrato: Matematica, Statistica e Informatica Modulo: Informatica Esercizio: Convertire

Dettagli

TRANSPONDER HDD 2.5 USB 2.0 SATA ENCRYPTED STORAGE

TRANSPONDER HDD 2.5 USB 2.0 SATA ENCRYPTED STORAGE TRANSPONDER HDD 2.5 USB 2.0 SATA ENCRYPTED STORAGE MANUALE UTENTE HXDU2RFID www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire le norme

Dettagli

EW7033 USB 3.0 Enclosure per harddisk SATA da 2,5

EW7033 USB 3.0 Enclosure per harddisk SATA da 2,5 EW7033 USB 3.0 Enclosure per harddisk SATA da 2,5 2 ITALIANO EW7033 USB 3.0 Enclosure per harddisk SATA da 2.5" Indice 1.0 Introduzione... 2 1.1 Funzioni e caratteristiche... 2 1.2 Contenuto della confezione...

Dettagli

La componente tecnologica dei. sistemi informativi. Architettura hw. Componenti di una architettura hw

La componente tecnologica dei. sistemi informativi. Architettura hw. Componenti di una architettura hw Informatica o Information Technology La componente tecnologica dei sistemi informativi m. rumor Architettura del Sistema tecnologico Sistema tecnologico: insieme di componenti connessi e coordinati che

Dettagli

Il Processore: i registri

Il Processore: i registri Il Processore: i registri Il processore contiene al suo interno un certo numero di registri (unità di memoria estremamente veloci) Le dimensioni di un registro sono di pochi byte (4, 8) I registri contengono

Dettagli

LA COSTITUZIONE DI UN COMPUTER

LA COSTITUZIONE DI UN COMPUTER LA COSTITUZIONE DI UN COMPUTER Elementi essenziali: Scheda madre o Motherboard Processore centrale o CPU Alimentatore di corrente Memoria RAM Hard disk o disco rigido Scheda Video Periferiche di interfacciamento

Dettagli

Dock duplicatore per dischi rigidi indipendente USB a IDE SATA. StarTech ID: UNIDUPDOCK

Dock duplicatore per dischi rigidi indipendente USB a IDE SATA. StarTech ID: UNIDUPDOCK Dock duplicatore per dischi rigidi indipendente USB a IDE SATA StarTech ID: UNIDUPDOCK Il duplicatore per doppio disco rigido universale SATA/IDE UNIDUPDOCK funge sia come unità di clonazione/imaging per

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA...2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)...2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004. Calcolatori Elettronici. Esercitazione n 2. Ing Giovanni Costa

Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004. Calcolatori Elettronici. Esercitazione n 2. Ing Giovanni Costa Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004 Calcolatori Elettronici Esercitazione n 2 Ing Giovanni Costa Sommario: Codici a correzione di errori Dispositivi per: Memorizzazione Output Input

Dettagli

Come costruire un pc

Come costruire un pc Come costruire un pc Arriviamo adesso a trattare un argomento che tanti non hanno mai considerato: come si costruisce un computer La guida qui presente può esserti utile se vuoi prendere in considerazione

Dettagli

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC Pagina 1 1. Che cos'è il Case? A Unità di Peso dei Computer. B Microprocessore. C Scatola metallica che racchiude tutte le componenti fisiche di un computer

Dettagli

Cablaggio Sistemi Hardware

Cablaggio Sistemi Hardware Cablaggio Sistemi Hardware Supponiamo di eseguire un cablaggio in una nuova infrastruttura di rete da zero. Dobbiamo installare nuovi pc e server, di conseguenza bisogna conoscere alcune nuove specifiche

Dettagli

PASSWORD DISK USB 3.0 Box Crittografato per Hard Disk SATA 2.5

PASSWORD DISK USB 3.0 Box Crittografato per Hard Disk SATA 2.5 PASSWORD DISK USB 3.0 Box Crittografato per Hard Disk SATA 2.5 MANUALE UTENTE HEXD25U3KK www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire

Dettagli

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08 Sistemi Operativi Docente: Ugo Erra ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Sommario della lezione

Dettagli

L HARDWARE parte 1 ICTECFOP@GMAIL.COM

L HARDWARE parte 1 ICTECFOP@GMAIL.COM L HARDWARE parte 1 COMPUTER E CORPO UMANO INPUT E OUTPUT, PERIFERICHE UNITA DI SISTEMA: ELENCO COMPONENTI COMPONENTI NEL DETTAGLIO: SCHEDA MADRE (SOCKET, SLOT) CPU MEMORIA RAM MEMORIE DI MASSA USB E FIREWIRE

Dettagli

EW7015 Dual Docking Station USB 3.0 per harddisk SATA da 2.5" e 3.5"

EW7015 Dual Docking Station USB 3.0 per harddisk SATA da 2.5 e 3.5 EW7015 Dual Docking Station USB 3.0 per harddisk SATA da 2.5" e 3.5" 2 ITALIANO EW7015 USB 3.0 Dual Docking Station per harddisk SATA da 2.5" e 3.5" Indice 1.0 Introduzione... 2 1.1 Funzioni e caratteristiche...

Dettagli

EW7011 USB 3.0 Docking Station per harddisk SATA da 2.5" e 3.5"

EW7011 USB 3.0 Docking Station per harddisk SATA da 2.5 e 3.5 EW7011 USB 3.0 Docking Station per harddisk SATA da 2.5" e 3.5" EW7011 USB 3.0 Docking Station per harddisk SATA da 2.5" e 3.5" 2 ITALIANO Indice 1.0 Introduzione... 2 1.1 Funzioni e caratteristiche...

Dettagli

Guida di installazione rapida DS-101g+ Disk Station

Guida di installazione rapida DS-101g+ Disk Station Guida di installazione rapida DS-101g+ Disk Station ATTENTION Riferiscasi prego al capitolo 2 "si familiarizzano con i fissaggi" nella guida dell'utente per il tasto dettagliato e la descrizione del LED.

Dettagli

1 - Case. 2 - Alimentatore:

1 - Case. 2 - Alimentatore: 1 - Case Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti del nostro computer. Ne esistono di vari tipi

Dettagli

CONTROLLO NUMERICO Z32

CONTROLLO NUMERICO Z32 CONTROLLO NUMERICO Z32 Meccaniche Arrigo Pecchioli Via di Scandicci 221-50143 Firenze (Italy) - Tel. (+39) 055 70 07 1 - Fax (+39) 055 700 623 e-mail: pear@pear.it - www.pear.it Hardware Cn Costruito su

Dettagli

Guida assemblaggio PC. WinInizio.it

Guida assemblaggio PC. WinInizio.it 1 GUIDA ASSEMBLAGGIO PC Indice Guida assemblaggio PC... 3 1. IL CASE (O CABINET)... 3 2. ALIMENTATORE... 5 3. SCHEDA MADRE (O MOTHERBOARD)... 5 4. PROCESSORE (o CPU)... 8 4.1. Montaggio del processore...

Dettagli

Architettura dei computer

Architettura dei computer Architettura dei computer In un computer possiamo distinguere quattro unità funzionali: il processore (CPU) la memoria principale (RAM) la memoria secondaria i dispositivi di input/output Il processore

Dettagli

Appunti di Enterprise Digital Infrastructures

Appunti di Enterprise Digital Infrastructures Appunti di Enterprise Digital Infrastructures Matteo Gianello 30 settembre 2013 1 Indice 1 Hard Disk 3 1.1 Caratteristiche base....................... 3 1.1.1 Hard Disk: componenti e caratteristiche........

Dettagli

11 Realizzazione del File System. 11.1.1 Struttura a livelli (fig. 11.1) 11.4 Allocazione dei file

11 Realizzazione del File System. 11.1.1 Struttura a livelli (fig. 11.1) 11.4 Allocazione dei file 11 Realizzazione del File System 1 Metodi di allocazione Allocazione contigua Allocazione concatenata e varianti Allocazione indicizzata e varianti Gestione dello spazio libero 11.1.1 Struttura a livelli

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica per chimica industriale e chimica applicata e ambientale LEZIONE 4 - parte II La memoria 1 La memoriaparametri di caratterizzazione Un dato dispositivo di memoria è caratterizzato da : velocità di accesso,

Dettagli

Le parti hardware del computer

Le parti hardware del computer Le parti hardware del computer Le parti hardware del computer sono i componenti del pc che si possono toccare e che quindi costituiscono la parte fisica del computer, esse si trovano all interno del case.

Dettagli

Appunti di informatica. Lezione 6 anno accademico 2015-2016 Mario Verdicchio

Appunti di informatica. Lezione 6 anno accademico 2015-2016 Mario Verdicchio Appunti di informatica Lezione 6 anno accademico 2015-2016 Mario Verdicchio RAM disco La RAM è basata su dispositivi elettronici, che funzionano con tempi molto rapidi, ma che necessitano di alimentazione

Dettagli

Packard Bell Easy Repair

Packard Bell Easy Repair Packard Bell Easy Repair Hard disk (HDD) Istruzioni importanti controllo sicurezza Leggere attentamente tutte le istruzioni prima di iniziare il lavoro e rispettare le procedure esposte di seguito. Il

Dettagli

Guida a Intel Matrix Storage Manager

Guida a Intel Matrix Storage Manager Guida a Intel Matrix Storage Manager 1. Accedere a Intel Matrix Storage Manager Il driver RAID è integrato nel driver Intel ALL in one fornito nel CD di supporto. Dopo avere installato il driver, si può

Dettagli

Mappa Informativa Scritte SLS-ANY

Mappa Informativa Scritte SLS-ANY Mappa Informativa Scritte SLS-ANY Prodotto/i : Scritte luminose scorrevoli serie SLS-ANY ALTRE DEFINIZIONI DI SCRITTA SCORREVOLE: Insegne luminose scorrevoli. Giornali luminosi. Pannelli indicatori di

Dettagli

DRIVELINK MANUALE XX

DRIVELINK MANUALE XX MANUALE XX Contenuto. Caratteristiche. Parti ed accessori. Panoramica del dispositivo. Installazione dell hardware 5. Installazione del software 6. Il software di backup 5. Parti ed accessori 6.. Start

Dettagli

ASPETTI PRINCIPALI DELLA GESTIONE AUTOMATIZZATA DI UN ARCHIVIO

ASPETTI PRINCIPALI DELLA GESTIONE AUTOMATIZZATA DI UN ARCHIVIO ARCHIVIO è un insieme di informazioni che hanno tra di loro un nesso logico (sono inerenti ad uno stesso argomento) e sono organizzate in modo tale da renderne facile la consultazione Le informazioni di

Dettagli

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43 I dischi ottici Le tecnologie dei dischi ottici sono completamente differenti e sono basate sull'uso di raggi laser Il raggio laser è un particolare tipo di raggio luminoso estremamente focalizzato che

Dettagli

Introduzione. Il principio di localizzazione... 2 Organizzazioni delle memorie cache... 4 Gestione delle scritture in una cache...

Introduzione. Il principio di localizzazione... 2 Organizzazioni delle memorie cache... 4 Gestione delle scritture in una cache... Appunti di Calcolatori Elettronici Concetti generali sulla memoria cache Introduzione... 1 Il principio di localizzazione... 2 Organizzazioni delle memorie cache... 4 Gestione delle scritture in una cache...

Dettagli

Box esterno RAID con USB 2.0/Firewire/eSATA per 4 HDD SATA da 3,5" StarTech ID: S354UFER

Box esterno RAID con USB 2.0/Firewire/eSATA per 4 HDD SATA da 3,5 StarTech ID: S354UFER Box esterno RAID con USB 2.0/Firewire/eSATA per 4 HDD SATA da 3,5" StarTech ID: S354UFER L'enclosure RAID SATA esterno S354UFER di StarTech.com è la soluzione di archiviazione RAID esterna ad alte prestazioni,

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

CONTROLLO NUMERICO Z32

CONTROLLO NUMERICO Z32 CONTROLLO NUMERICO Z32 Meccaniche Arrigo Pecchioli Via di Scandicci 221-50143 Firenze (Italy) - Tel. (+39) 055 70 07 1 - Fax (+39) 055 700 623 e-mail: pear@pear.it - www.pear.it Hardware Cn Costruito su

Dettagli

Gestione della memoria secondaria. Marco Cesati. Schema della lezione. File system annotati. Il disco magnetico. Prestazioni dei dischi

Gestione della memoria secondaria. Marco Cesati. Schema della lezione. File system annotati. Il disco magnetico. Prestazioni dei dischi Di cosa parliamo in questa lezione? Lezione 13 La gestione della Sistemi operativi 1 I file system annotati 2 Tecnologia e prestazioni del magnetico 3 Algoritmi di schedulazione del 26 maggio 2015 4 I

Dettagli

PowerLink Pro. Interfaccia web per centrali PowerMax Pro 1: INTRODUZIONE. Nota :

PowerLink Pro. Interfaccia web per centrali PowerMax Pro 1: INTRODUZIONE. Nota : PowerLink Pro Interfaccia web per centrali PowerMax Pro 1: INTRODUZIONE Il PowerLink Pro permette di visualizzare e gestire il sistema PowerMax Pro tramite internet. La gestione è possibile da una qualunque

Dettagli

Architettura di un sistema di elaborazione dei dati

Architettura di un sistema di elaborazione dei dati Architettura di un sistema di elaborazione dei dati Questo modelio è stato proposto nei tardi anni 40 dall Institute for Advanced Study di Princeton e prende il nome di modello Von Neumann. E` costituito

Dettagli

DPS, rischio informatico, backup, RAID, sicurezza delle reti e accesso remoto

DPS, rischio informatico, backup, RAID, sicurezza delle reti e accesso remoto DPS, rischio informatico, backup, RAID, sicurezza delle reti e accesso remoto Indice argomenti. 1 DPS 2 Valutazione del rischio informatico 2.1 Alcune risposte tipiche: copie di backup 2.2 Alcune risposte

Dettagli

I parte Disegnare ed elaborare le informazioni con il CAD

I parte Disegnare ed elaborare le informazioni con il CAD I parte Disegnare ed elaborare le informazioni con il CAD Jacopo Russo - SISTEMI di ELABORAZIONE delle INFORMAZIONI Creare ed utilizzare un computer virtuale Per rendere più agevole il nostro lavoro insieme,

Dettagli

Memorizzazione dei dati: Dischi e File

Memorizzazione dei dati: Dischi e File Memorizzazione dei dati: Dischi e File Query\update Query plan Execution Engine richieste di indici, record e file Index/file/record Manager comandi su pagine Query Compiler Buffer Manager Lettura/scrittura

Dettagli

Ottobre 2010. PC 3000 UDMA Technical Analysis

Ottobre 2010. PC 3000 UDMA Technical Analysis Ottobre 2010 PC 3000 UDMA Technical Analysis PC3000 per Windows UDMA è un prodotto della ACE Laboratory, frutto di circa 20 anni di esperienza acquisite nell ambito del Recupero Dati e nella riparazione

Dettagli

Box esterno hard disk SATA III SSD da 2.5" USB 3.0 con UASP HDD esterno portatile

Box esterno hard disk SATA III SSD da 2.5 USB 3.0 con UASP HDD esterno portatile Box esterno hard disk SATA III SSD da 2.5" USB 3.0 con UASP HDD esterno portatile StarTech ID: S2510BPU33 Il box esterno hard disk USB 3.0 S2510BPU33 con UASP permette di collegare un disco rigido SATA

Dettagli

I dischi magnetici floppy disk

I dischi magnetici floppy disk I dischi magnetici floppy disk I floppy disk (dischetti flessibili) sono supporti rimovibili Ogni elaboratore è dotato di almeno una unità di lettura-scrittura detta drive, all'interno della quale l'utente

Dettagli

I/O Dispositivi di input/output

I/O Dispositivi di input/output I/O Dispositivi di input/output Corso di Calcolatori Elettronici A 2007/2008 Sito Web:http://prometeo.ing.unibs.it/quarella Prof. G. Quarella prof@quarella.net Dispositivi di I/O Processor Interrupts Cache

Dettagli

Collegamento al sistema

Collegamento al sistema Collegamento al sistema Chi comanda il movimento della testina? Chi comanda la generazione del raggio laser? Chi si occupa di trasferire i dati letti in memoria centrale? Chi comanda la rotazione dei dischi?

Dettagli

Procedure di ripristino del sistema.

Procedure di ripristino del sistema. Procedure di ripristino del sistema. Procedura adatta a sistemi con sistema operativo Microsoft Windows 8.1 In questo manuale verranno illustrate tutte le procedure che potrete utilizzare per creare dei

Dettagli

Conserva in tutta sicurezza documenti, file musicali e video in rete. Condividili e scarica con BitTorrent anche a PC spento

Conserva in tutta sicurezza documenti, file musicali e video in rete. Condividili e scarica con BitTorrent anche a PC spento Conserva in tutta sicurezza documenti, file musicali e video in rete. Condividili e scarica con BitTorrent anche a PC spento Tra download da Internet, documenti, copie di backup di CD e DVD e altri file,

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 4 canali stand-alone Page 1 Indice: 1. Caratteristiche 2. L apparecchio a. Fronte b. Retro c. Telecomando 3. Installazione a. Installazione dell hard disk b. Collegamento

Dettagli

Progettata per una maggiore praticità d'uso e resistenza

Progettata per una maggiore praticità d'uso e resistenza Backplane mobile per rack hot-swap 5,25" a 4 alloggiamenti HDD SATA/SAS da 2,5" - 6 Gbps StarTech ID: SATSASBP425 Ora è semplice condividere i dischi e migliorare le capacità di archiviazione del server

Dettagli

Le memorie di massa. Il disco floppy 1

Le memorie di massa. Il disco floppy 1 Le memorie di massa Tutti i sistemi di elaborazione dispongono di alcuni supporti per memorizzare permanentemente le informazioni: le memorie di massa Dischetti o floppy disk Dischi fissi o hard disk CD

Dettagli