Assemblare un pc Lezione n. 14. Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assemblare un pc Lezione n. 14. Introduzione"

Transcript

1 HARD DISK Parte 2 Introduzione Dopo aver effettuato una panoramica generale sugli hard disk, imparato a riconoscere le interfacce, i loro elementi principali ed i vari connettori e cavi a disposizione, in questa seconda lezione a loro dedicata, vedremo come montare correttamente e senza intoppi un disco rigido e daremo dei cenni sulla tecnologia RAID. Più precisamente in questa lezione impareremo a connettere al sistema una qualsiasi periferica SATA, che è oggi l interfaccia di connessione più diffusa. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 1

2 Nel caso specifico monteremo un disco rigido SATA (Maxtor MaXLine Plus II 250GB SATA 8MB cache), ma, tale procedura rimane invariata anche in caso di unità ottica SATA. NOTA: qualora, avreste l esigenza di assemblare nel vostro sistema uno o più hard disk con interfaccia IDE (ATA) è possibile fare riferimento alla lezione dedicata al montaggio delle unità ottiche negli alloggi (bay) da 5,25 pollici, in quanto, sia le procedure di inserimento nel bay, connessione a scheda madre ed alimentatore che le procedure di configurazione preliminare (MASTER, SLAVE, CABLE SELECT) sono in tutto e per tutto identiche. Materiale occorrente 1. periferica SATA (hard disk) 2. scheda madre ed alimentatore già inseriti nel telaio 3. cavo SATA 4. adattatore Molex a 4 pin < > connettore SATA a 15 conduttori 5. 4 viti di fissaggio (in dotazione con il telaio) 6. cacciavite di medie dimensioni a stella Iniziamo a montare Prendiamo il telaio in cui in precedenza abbiamo già inserito l alimentatore ed il blocco scheda madre, processore e memoria RAM e disponiamolo sul piano di lavoro. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 2

3 Togliamo anche il secondo pannello di protezione del telaio svitando le 2 viti che lo bloccano, in modo da avere libero accesso anche al lato sinistro del case. Inseriamo il disco rigido all interno del case ed alloggiamolo in uno dei bay da 3,50 pollici a disposizione, come potete vedere dalla figura sottostante, io ho scelto l ultimo in basso, ciò mi consente in un secondo momento, di montare sopra al disco, in caso di bisogno, una ventola aggiuntiva che lo raffreddi. Per quanto riguarda il verso di inserimento dell hard disk, ovviamente, facciamo attenzione che il pannello recante i connettori si trovi dallo stesso lato della scheda madre, inoltre, teniamo presente che la parte elettronica deve rimanere in basso mentre il lato recante l etichetta deve risultare in alto. Ogni bay da 3,50 pollici è munito di 4 piccole alette in grado di guidarci durante l inserimento del disco rigido ed in grado di sorreggerlo temporaneamente. Facciamo scorrere avanti ed indietro l hard disk sulle alette in modo da allineare i due fori presenti nel bay scelto con i fori per le viti di bloccaggio presenti sul disco rigido. Prendiamo due viti, inseriamole nei fori e serriamole utilizzando il cacciavite a stella. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 3

4 Ruotiamo il case e sistemiamo le altre due viti di bloccaggio anche dall altro lato del bay. Ora che l hard disk è fissato nel suo alloggio possiamo collegarlo all alimentatore ed alla scheda madre. Poiché l alimentatore ATX non è direttamente dotato di un connettore di alimentazione SATA, per poter alimentare il disco rigido SATA dobbiamo avvalerci di un adattatore di alimentazione (vedi lezione hard disk parte 1). Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 4

5 Scegliamo uno dei Molex a 4 pin provenienti dall alimentatore ed uniamolo ad un estremo dell adattatore. L altra estremità colleghiamola al connettore di alimentazione SATA presente nel pannello del disco rigido, fino ad ottenere una situazione come quella mostrata nella figura seguente. Per collegare la periferica SATA alla scheda madre abbiamo bisogno del cavo SATA (vedi lezione hard disk parte 1), che insieme all adattatore di alimentazione sono, solitamente, in dotazione con la scheda madre. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 5

6 Un estremità del cavo SATA dovrà essere inserita in uno dei connettori SATA presenti sulla scheda madre, scegliamo, preferibilmente, quello siglato SATA 1 (ma non è obbligatorio). L altra estremità (indifferentemente l una o l atra, poiché sono uguali) va, invece, inserita nel connettore dati SATA presente nel pannello del disco rigido. A questo punto l operazione di assemblaggio dell hard disk SATA è terminata e la periferica è pronta all uso. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 6

7 Cenni sulla tecnologia RAID RAID è l acronimo di Redundant Array of Independent Disks (insieme ridondante di dischi indipendenti). E una tecnologia che consente di mettere insieme due o più hard disk in modo che il sistema non li riconosca come unità separate ma come una sola unità logica. Ad esempio, se avessimo a disposizione due hard disk da 200GB l uno e li assemblassimo nel pc senza usare la tecnologia RAID all avvio del sistema essi sarebbero sicuramente riconosciuti come due unità perfettamente indipendenti l una dall altra, invece, avvalendoci della tecnologia RAID, questi due dischi rigidi a nostra disposizione, verrebbero organizzati secondo una struttura chiamata ARRAY RAID e non sarebbero più indipendenti l uno dall altro. Esistono diversi tipi di ARRAY RAID, cioè, diversi tipi di struttura in cui è possibile organizzare gli hard disk, di cui due sono le principali: il RAID 0 ed il RAID 1, tutti gli altri ARRAY sono combinazioni o varianti di queste due. Durante la creazione di una qualsiasi struttura RAID, al fine di ottenere prestazioni ottimali, è consigliata l installazione di unità identiche, dello stesso modello e capacità. RAID 0 chiamato anche Data Striping. Innanzitutto diamone la definizione canonica e poi vediamo di capire cosa effettivamente ci permette di ottenere. Il RAID 0 è l ottimizzazione di due dischi rigidi identici per la lettura e la scrittura di blocchi parallelizzati ed interlacciati. Detta così, suona un pò difficile, ma capire cosa è realmente, e cosa fa un array RAID 0 è piuttosto semplice. Innanzitutto il sistema riconosce una singola unità logica l array RAID 0 e non più 2 unità singole, la dimensione dell unità logica risultante è la somma delle singole dimensioni dei due dischi (ad es. con 2 HDD da 200GB cadauno si viene a creare un RAID 0 di 400GB). I dati vengono ridotti in blocchi e scritti in modo parallelo su entrambi gli hard disk, ad esempio, un file viene partizionato in tanti blocchetti e mentre un certo numero di blocchetti viene scritto su un disco, nello stesso momento, la restante parte dei blocchetti viene scritta sull altro disco. In questo modo non abbiamo più il file integro, bensì, suddiviso in tanti pezzettini che si trovano in dischi fisici differenti, ma, allo stesso tempo, Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 7

8 abbiamo ottenuto il risultato di aver scritto l intero file impiegando circa metà del tempo necessario a scriverlo su un solo disco rigido. Infatti, il vantaggio principale ottenuto dall uso di un RAID 0 è proprio la velocità di accesso e scrittura dei dati, che, sostanzialmente, è doppia rispetto alla velocità di scrittura e lettura dei modelli di hard disk usati per comporre l array RAID. Altro aspetto vantaggioso del RAID 0 e quello di ottenere un unica unità logica con dimensione doppia rispetto alle singole dimensione dei dischi utilizzati. Utilizzando più dischi per conservare un singolo dato, però, si va incontro ad una maggiore probabilità di rischio di guasti o rotture dei supporti, il che rappresenta l unico e solo aspetto negativo del RAID 0 (oltre a quello economico). RAID 1 chiamato anche Data Mirroring. Con il RAID 1 è possibile copiare e mantenere nel tempo una identica immagine di dati in due un'unità differenti, di cui ciascuna delle due funge da unità di controllo dell altra. Utilizzando una struttura RAID 1 dei dischi, il sistema riconoscerà sempre una singola unità logica l array RAID 1 e non le 2 unità singole, ma, in questo caso, a differenza del RAID 0 la dimensione dell unità logica risultante è uguale alla più piccola delle singole dimensioni dei due dischi (ad es. con 2 HDD da 200GB cadauno si viene a creare un RAID 1 di 200GB). Viene scritta una copia di ciascun singolo file su entrambi gli hard disk, in questo modo viene garantita la protezione dei dati ed incrementata la tolleranza ai guasti per l'intero sistema, poiché, in caso di guasto, la tecnologia RAID 1 dirige tutte le applicazioni verso l'unità di controllo che contiene una copia completa ed identica dei dati contenuti nell'altra. Il vantaggio evidente in questo caso è il non subire ne pause lavorative, ne perdita di informazioni anche in caso di guasto ad uno degli hard disk. Gli svantaggi sono, invece, una riduzione del numero complessivo di byte a disposizione che non corrisponde alla somma dei dispositivi usati nell array, ed una diminuzione di velocità di lettura e scrittura dei dati rispetto al RAID 0. RAID 0+1 chiamato anche Stripe Mirroring Combina le due strutture RAID analizzate in precedenza in una sola, si ottiene eseguendo il mirroring di unità in RAID 0 con la tecnologia RAID 1. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 8

9 Si ottiene in questo modo una soluzione RAID 0+1 che prende i vantaggi di ognuna delle due strutture e li combina, infatti, un array di questo tipo migliora le prestazioni dei dischi impiegati e offre una immediata capacità di recupero dei dati in caso di guasti. Per ottenere un RAID occorrono come minimo 4 dischi a coppie di due configurati in RAID 0 e tutti e quattro configurati a formare un RAID 1. Lo svantaggio principale è il costo di acquisto di tutti gli hard disk necessari. Silvio Ferrari Merlin Wizard DMC 2007 Tutti i diritti riservati 9

Guida di installazione NVIDIA RAID

Guida di installazione NVIDIA RAID Guida di installazione NVIDIA RAID 1. Guida di installazione NVIDIA BIOS RAID 2 1.1 Introduzione a RAID.. 2 1.2 Precauzioni per le configurazioni RAID 3 1.3 Creare un disk array 4 2. Guida di installazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA...2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)...2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA...2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)...2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità

COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità Powered by LucaE COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità Capitolo 1: Case, motherboard e alimentatore Capitolo 2: Hard-disk e lettori Capitolo 3: ram, scheda video/audio Capitolo 4: processore, jumper

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Sistemi RAID. Sistemi RAID. Sistemi RAID

Sistemi RAID. Sistemi RAID. Sistemi RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Sistemi RAID. Sistemi RAID

Sistemi RAID. Sistemi RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Guida assemblaggio PC. WinInizio.it

Guida assemblaggio PC. WinInizio.it 1 GUIDA ASSEMBLAGGIO PC Indice Guida assemblaggio PC... 3 1. IL CASE (O CABINET)... 3 2. ALIMENTATORE... 5 3. SCHEDA MADRE (O MOTHERBOARD)... 5 4. PROCESSORE (o CPU)... 8 4.1. Montaggio del processore...

Dettagli

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox)

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 gennaio 2011 Esistono solo due tipi di utenti:

Dettagli

Appunti di Enterprise Digital Infrastructures

Appunti di Enterprise Digital Infrastructures Appunti di Enterprise Digital Infrastructures Matteo Gianello 30 settembre 2013 1 Indice 1 Hard Disk 3 1.1 Caratteristiche base....................... 3 1.1.1 Hard Disk: componenti e caratteristiche........

Dettagli

L assemblaggio del PC

L assemblaggio del PC L assemblaggio del PC Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Il case Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti

Dettagli

2-Disk RAID USB ed esata Unità disco rigido esterna. Manuale per l utente Italia

2-Disk RAID USB ed esata Unità disco rigido esterna. Manuale per l utente Italia 2-Disk RAID USB ed esata Unità disco rigido esterna Manuale per l utente Italia Contents Introduzione 3 Contenuto dell unità Avviso IMPORTANTE 3 Nero BACKITUP 2 Software 3 Software Nero BACKITUP 2 3 Panello

Dettagli

1 - Case. 2 - Alimentatore:

1 - Case. 2 - Alimentatore: 1 - Case Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti del nostro computer. Ne esistono di vari tipi

Dettagli

NAS 251 Introduzione al RAID

NAS 251 Introduzione al RAID NAS 251 Introduzione al RAID Impostare un volume d archiviazione col RAID A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere in grado di: 1. Avere una onoscenza

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Università degli Studi di Messina Ingegneria delle Tecnologie Industriali Docente: Ing. Mirko Guarnera 1 Approccio al corso Approccio IN OUT Visione Globale solo insieme alla programmazione 2 1 Contenuti

Dettagli

Memorizzazione dei dati: Dischi e File

Memorizzazione dei dati: Dischi e File Memorizzazione dei dati: Dischi e File Query\update Query plan Execution Engine richieste di indici, record e file Index/file/record Manager comandi su pagine Query Compiler Buffer Manager Lettura/scrittura

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 1.2 Creare un dischetto

Dettagli

Dock duplicatore per dischi rigidi indipendente USB a IDE SATA. StarTech ID: UNIDUPDOCK

Dock duplicatore per dischi rigidi indipendente USB a IDE SATA. StarTech ID: UNIDUPDOCK Dock duplicatore per dischi rigidi indipendente USB a IDE SATA StarTech ID: UNIDUPDOCK Il duplicatore per doppio disco rigido universale SATA/IDE UNIDUPDOCK funge sia come unità di clonazione/imaging per

Dettagli

Packard Bell Easy Repair

Packard Bell Easy Repair Packard Bell Easy Repair Hard disk (HDD) Istruzioni importanti controllo sicurezza Leggere attentamente tutte le istruzioni prima di iniziare il lavoro e rispettare le procedure esposte di seguito. Il

Dettagli

Scopo del documento. Sistemi di protezione. Possibili configurazioni di reti. Connessioni telefoniche. Sistemi di Backup

Scopo del documento. Sistemi di protezione. Possibili configurazioni di reti. Connessioni telefoniche. Sistemi di Backup Scopo del documento Fornire supporto per aumentare l affidabilità dei sistemi evitando danni all azienda in base a : esigenze aziendali esperienza acquisita evoluzione tecnologica Possibili configurazioni

Dettagli

LaCie 12big Rack Serial

LaCie 12big Rack Serial LaCie Soluzione di storage rivoluzionaria, espandibile e collegabile direttamente Fino a 60 TB Soluzione di storage collegabile direttamente Il sistema LaCie è particolarmente indicato per i professionisti

Dettagli

Cablaggio Sistemi Hardware

Cablaggio Sistemi Hardware Cablaggio Sistemi Hardware Supponiamo di eseguire un cablaggio in una nuova infrastruttura di rete da zero. Dobbiamo installare nuovi pc e server, di conseguenza bisogna conoscere alcune nuove specifiche

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Struttura dei dischi

Struttura dei dischi Università di Udine Facoltà di Scienze MM.FF.NN. A.A. 2007-2008 Copyright c 2000 04 Marino Miculan (miculan@dimi.uniud.it) La copia letterale e la distribuzione di questa presentazione nella sua integrità

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Gestione dei dischi. Gestione dei dischi e sistemi RAID

SISTEMI OPERATIVI. Gestione dei dischi. Gestione dei dischi e sistemi RAID SISTEMI OPERATIVI 08.c Gestione dei dischi e sistemi RAID Gestione dei dischi Caratteristiche dei dischi magnetici Schedulazione degli accessi al disco Sistemi RAID 1 Struttura meccanica 2 traccia testina

Dettagli

Manuale dell Utente COMPATIBILITÀ

Manuale dell Utente COMPATIBILITÀ Manuale dell Utente Cari clienti, Vi siamo grati per avere scelto questo ALIMENTATORE ENERMAX MODU87+! Prima di installarlo, leggete attentamente questo manuale e seguite le sue istruzioni. Desideriamo

Dettagli

La componente tecnologica dei. sistemi informativi. Architettura hw. Componenti di una architettura hw

La componente tecnologica dei. sistemi informativi. Architettura hw. Componenti di una architettura hw Informatica o Information Technology La componente tecnologica dei sistemi informativi m. rumor Architettura del Sistema tecnologico Sistema tecnologico: insieme di componenti connessi e coordinati che

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Il Comitato Tecnico Permanente, istituito presso il Ministero con DM 20.3.2003, nella seduta del 31 luglio 2007, ha approvato la lista dei requisiti minimi hardware e software delle stazioni di emissione

Dettagli

Guida di installazione rapida DS-101g+ Disk Station

Guida di installazione rapida DS-101g+ Disk Station Guida di installazione rapida DS-101g+ Disk Station ATTENTION Riferiscasi prego al capitolo 2 "si familiarizzano con i fissaggi" nella guida dell'utente per il tasto dettagliato e la descrizione del LED.

Dettagli

Guida a Intel Matrix Storage Manager

Guida a Intel Matrix Storage Manager Guida a Intel Matrix Storage Manager 1. Accedere a Intel Matrix Storage Manager Il driver RAID è integrato nel driver Intel ALL in one fornito nel CD di supporto. Dopo avere installato il driver, si può

Dettagli

CORSO BASE DI TECNICO RIPARATORE HARDWARE HARD DISK Docente: Dott. Ing. Antonio Pagano DEFINIZIONE Un disco rigido, anche chiamato disco fisso o hard disk drive (abbreviazioni comuni: "hard disk", "HDD

Dettagli

Memoria Esterna (secondaria) n Materiale usato per il disco: era in alluminio n Ora è di vetro, perché Migliora l uniformità della superficie

Memoria Esterna (secondaria) n Materiale usato per il disco: era in alluminio n Ora è di vetro, perché Migliora l uniformità della superficie Memoria Esterna (secondaria) Dischi magnetici RAID Rimovibili Ottica CD-ROM CD-Recordable (CD-R) CD-R/W DVD Nastri magnetici Dischi Magnetici Disco rivestito con materiale magnetico (ossido di ferro) Materiale

Dettagli

ESERCITAZIONE 4. SOS GENITORI Vi prego gentilmente di scrivere il punteggio della prova sul diario. Grazie per la vostra disponibilità.

ESERCITAZIONE 4. SOS GENITORI Vi prego gentilmente di scrivere il punteggio della prova sul diario. Grazie per la vostra disponibilità. ESERCITAZIONE 4 SOS GENITORI Vi prego gentilmente di scrivere il punteggio della prova sul diario. Grazie per la vostra disponibilità. Istruzioni per gli studenti 1. Fai la prova una prima volta usando

Dettagli

Box esterno hard disk SATA III SSD da 2.5" USB 3.0 con UASP HDD esterno portatile

Box esterno hard disk SATA III SSD da 2.5 USB 3.0 con UASP HDD esterno portatile Box esterno hard disk SATA III SSD da 2.5" USB 3.0 con UASP HDD esterno portatile StarTech ID: S2510BPU33 Il box esterno hard disk USB 3.0 S2510BPU33 con UASP permette di collegare un disco rigido SATA

Dettagli

PASSWORD DISK USB 3.0 Box Crittografato per Hard Disk SATA 2.5

PASSWORD DISK USB 3.0 Box Crittografato per Hard Disk SATA 2.5 PASSWORD DISK USB 3.0 Box Crittografato per Hard Disk SATA 2.5 MANUALE UTENTE HEXD25U3KK www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire

Dettagli

Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004. Calcolatori Elettronici. Esercitazione n 2. Ing Giovanni Costa

Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004. Calcolatori Elettronici. Esercitazione n 2. Ing Giovanni Costa Corso di studi in Ingegneria Elettronica A.A. 2003/2004 Calcolatori Elettronici Esercitazione n 2 Ing Giovanni Costa Sommario: Codici a correzione di errori Dispositivi per: Memorizzazione Output Input

Dettagli

ASPETTI PRINCIPALI DELLA GESTIONE AUTOMATIZZATA DI UN ARCHIVIO

ASPETTI PRINCIPALI DELLA GESTIONE AUTOMATIZZATA DI UN ARCHIVIO ARCHIVIO è un insieme di informazioni che hanno tra di loro un nesso logico (sono inerenti ad uno stesso argomento) e sono organizzate in modo tale da renderne facile la consultazione Le informazioni di

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. LOTTO 2 Il futuro dell'europa è in classe Arredi, fornitura di arredi specifici per la realizzazione di ambienti di apprendimento

CAPITOLATO TECNICO. LOTTO 2 Il futuro dell'europa è in classe Arredi, fornitura di arredi specifici per la realizzazione di ambienti di apprendimento CAPITOLATO TECNICO Oggetto della gara, suddivisa in sei Lotti, è la fornitura di prodotti e servizi per la realizzazione del progetto PON A-1-FESR06_POR_CAMPANIA_2012_106 La scuola diventa 2.0 e Il futuro

Dettagli

DPS, rischio informatico, backup, RAID, sicurezza delle reti e accesso remoto

DPS, rischio informatico, backup, RAID, sicurezza delle reti e accesso remoto DPS, rischio informatico, backup, RAID, sicurezza delle reti e accesso remoto Indice argomenti. 1 DPS 2 Valutazione del rischio informatico 2.1 Alcune risposte tipiche: copie di backup 2.2 Alcune risposte

Dettagli

TRANSPONDER HDD 2.5 USB 2.0 SATA ENCRYPTED STORAGE

TRANSPONDER HDD 2.5 USB 2.0 SATA ENCRYPTED STORAGE TRANSPONDER HDD 2.5 USB 2.0 SATA ENCRYPTED STORAGE MANUALE UTENTE HXDU2RFID www.hamletcom.com Gentile Cliente, La ringraziamo per la fiducia riposta nei nostri prodotti. La preghiamo di seguire le norme

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Gestioni Patrimoniali e Logistica Via Torre Verde, 7-38122 Trento - Telefono 0461/496764

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Gestioni Patrimoniali e Logistica Via Torre Verde, 7-38122 Trento - Telefono 0461/496764 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Gestioni Patrimoniali e Logistica Via Torre Verde, 7-38122 Trento - Telefono 0461/496764 Appalto Numero: Nome: 13510 PC Enaip e UPT 1 01 PC ENAIP 2 01.01 27 PZ personal

Dettagli

Box Esterno HDD per disco rigido SATA III 2.5" USB 3.0 con UASP in alluminio con cavo incorporato - 6Gbps

Box Esterno HDD per disco rigido SATA III 2.5 USB 3.0 con UASP in alluminio con cavo incorporato - 6Gbps Box Esterno HDD per disco rigido SATA III 2.5" USB 3.0 con UASP in alluminio con cavo incorporato - 6Gbps StarTech ID: S2510BMU33 Il box esterno hard disk USB 3.0 con UASP S2510BMU33 permette di collegare

Dettagli

Esercizio progettazione rete ex-novo

Esercizio progettazione rete ex-novo Esercizio progettazione rete ex-novo Si vuole cablare un edificio di due piani di cui si riporta la piantina. In ognuna delle stanze numerate devono essere predisposti 15 punti rete, ad eccezione della

Dettagli

I L C O M P U T E R COM E FATTO DENTRO (Unità 2)

I L C O M P U T E R COM E FATTO DENTRO (Unità 2) I L C O M P U T E R COM E FATTO DENTRO (Unità 2) 1. Premessa Lo scopo di questo capitolo non è quello di spiegare come si assembla un computer, bensì più semplicemente di mostrare le parti che lo compongono.

Dettagli

SST-HDDBOOST Create your own super drive with maximum storage and maximum speed

SST-HDDBOOST Create your own super drive with maximum storage and maximum speed SST-HDDBOOST Create your own super drive with maximum storage and maximum speed SST-HDDBOOST Create your own super drive with maximum storage and maximum speed Special features: Boost your original system

Dettagli

CORSO PER L USO DEL COMPUTER

CORSO PER L USO DEL COMPUTER CORSO PER L USO DEL COMPUTER hardware e software In ingegneria elettronica e informatica con il termine hardware si indica la parte fisica di un personal computer, ovvero tutte quelle parti elettroniche,

Dettagli

Memoria secondaria. Sistemi Operativi mod. B 14.1

Memoria secondaria. Sistemi Operativi mod. B 14.1 Memoria secondaria Struttura del disco Scheduling del disco Gestione dell unità a disco Gestione dello spazio di swap La struttura RAID Affidabilità dei dischi Connessione dei dischi 14.1 Memoria secondaria

Dettagli

CONTENUTO CERTIFICATO 80 PLUS

CONTENUTO CERTIFICATO 80 PLUS CONTENUTO 1x OCZ ZX Series Power Supply 1x Cavo di Alimentazione CA 1x Confezione di Cavi Modulari 1x Confezione di Viti 1x Manuale Utente e Certificato CERTIFICATO 80 PLUS 80 PLUS è un innovativo programma

Dettagli

Esempio di Motherboard (Scheda Madre)

Esempio di Motherboard (Scheda Madre) 1:ISA slot 2:PCI slot 3:AGP slot 4:ATX power connector 5:Chipset 6:CPU socket 7:RAM slot 8:IDE connector 9:Floppy disk connector 10:Batteria 11:BIOS chip Esempio di Motherboard (Scheda Madre) La memoria

Dettagli

Progettazione di un Forensics Personal Computer (parte hardware) Domenico Marino

Progettazione di un Forensics Personal Computer (parte hardware) Domenico Marino Progettazione di un Forensics Personal Computer (parte hardware) Domenico Marino Dopo aver analizzato dettagliatamente il mercato dell'hardware forensics circa offerte e costi, abbiamo deciso di progettare

Dettagli

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43

I dischi ottici. Fondamenti di Informatica -- Rossano Gaeta 43 I dischi ottici Le tecnologie dei dischi ottici sono completamente differenti e sono basate sull'uso di raggi laser Il raggio laser è un particolare tipo di raggio luminoso estremamente focalizzato che

Dettagli

Ottobre 2010. PC 3000 UDMA Technical Analysis

Ottobre 2010. PC 3000 UDMA Technical Analysis Ottobre 2010 PC 3000 UDMA Technical Analysis PC3000 per Windows UDMA è un prodotto della ACE Laboratory, frutto di circa 20 anni di esperienza acquisite nell ambito del Recupero Dati e nella riparazione

Dettagli

NSK 4482 / NSK 4482B Manuale d uso

NSK 4482 / NSK 4482B Manuale d uso NSK 4482 / NSK 4482B Manuale d uso Sommario Introduzione 1.1 Specifiche del case........... 2 1.2 Figura......... 2 Installazione dell hardware 2.1 Installazione....... 3 2.2 Installazione della scheda

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Struttura delle memorie di massa

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Struttura delle memorie di massa Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Struttura delle memorie di massa Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 File System a strati Metadati (i FCB) + protezione e sicurezza

Dettagli

Bando di gara a procedura aperta per la fornitura di hardware

Bando di gara a procedura aperta per la fornitura di hardware Repubblica Italiana P.O.R. SARDEGNA 2000-2006 Misura 6.3 SITR-EST Supporto agli Enti Locali su Catasto, Territorio e Tributi: Estensione infrastruttura HW/SW del SITR e abilitazione sedi operative Bando

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto:

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto: Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto: FORNITURA DI LICENZE SOFTWARE, DI SERVER E DEI RELATIVI SERVIZI DI ASSISTENZA IN GARANZIA PER IL SISTEMA INFORMATIVO INPDAP Chiarimenti pagina 1 di

Dettagli

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08

Sistemi Operativi. ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA. Sistemi Operativi 2007/08 Sistemi Operativi Docente: Ugo Erra ugoerr+so@dia.unisa.it 12 LEZIONE REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Sommario della lezione

Dettagli

CONTROLLO NUMERICO Z32

CONTROLLO NUMERICO Z32 CONTROLLO NUMERICO Z32 Meccaniche Arrigo Pecchioli Via di Scandicci 221-50143 Firenze (Italy) - Tel. (+39) 055 70 07 1 - Fax (+39) 055 700 623 e-mail: pear@pear.it - www.pear.it Hardware Cn Costruito su

Dettagli

Workstation tower HP Z230

Workstation tower HP Z230 Workstation tower HP Z3 La massima affidabilità a un prezzo conveniente Progettata per carichi di lavoro pesanti 4x7x365. La conveniente workstation Tower Z3 HP è in grado di gestire esigenti carichi di

Dettagli

Box Esterno HDD/SSD per disco rigido SATA III 2.5/3.5" USB 3.0 con UASP e funzione hot-swap ad 8 alloggiamenti

Box Esterno HDD/SSD per disco rigido SATA III 2.5/3.5 USB 3.0 con UASP e funzione hot-swap ad 8 alloggiamenti Box Esterno HDD/SSD per disco rigido SATA III 2.5/3.5" USB 3.0 con UASP e funzione hot-swap ad 8 alloggiamenti StarTech ID: S358BU33ERM Il box esterno per dischi rigidi rimovibile a 8 alloggiamenti S358BU33ERM

Dettagli

Applicativo SBNWeb. Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO

Applicativo SBNWeb. Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO Applicativo SBNWeb Configurazione hardware e software di base di un server LINUX per gli applicativi SBNWeb e OPAC di POLO Versione : 1.0 Data : 5 marzo 2010 Distribuito a : ICCU INDICE PREMESSA... 1 1.

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: mercoledì, 14.00-15.30. Aula opposta aula 10b Modalità esame: scritto + tesina facoltativa

Dettagli

Requisiti di un server Principali componenti hardware

Requisiti di un server Principali componenti hardware Pagina 1 di 7 Requisiti di un server Principali componenti hardware Ogni server, così come ogni personal computer, è composto da numerose parti elettroniche che gli conferiscono le capacità computazionali

Dettagli

DRIVELINK MANUALE XX

DRIVELINK MANUALE XX MANUALE XX Contenuto. Caratteristiche. Parti ed accessori. Panoramica del dispositivo. Installazione dell hardware 5. Installazione del software 6. Il software di backup 5. Parti ed accessori 6.. Start

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

Copyright Alessandro de Simone www.alessandrodesimone.net

Copyright Alessandro de Simone www.alessandrodesimone.net 1 Copyright Alessandro de Simone 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza l autorizzazione

Dettagli

Architettura dei calcolatori

Architettura dei calcolatori Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 3 Modulo Informatica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori II parte

Dettagli

Struttura e componenti di un moderno computer

Struttura e componenti di un moderno computer Struttura e componenti di un moderno computer Facciamo ora un semplice elenco di queli che sono i componenti tipici di cui ogni computer ha bisogno per funzionare e spieghiamone il ruolo. Elementi essenziali:

Dettagli

EW1015 R3 Convertitore USB-IDE/SATA 1 ITALIANO

EW1015 R3 Convertitore USB-IDE/SATA 1 ITALIANO EW1015 R3 Convertitore USB-IDE/SATA 1 ITALIANO 2 ITALIANO EW1015 R3 - Convertitore USB-IDE/SATA Contenuti 1.0 Introduzione... 2 1.1 Funzioni e caratteristiche... 2 1.2 Contenuto della confezione... 3 1.3

Dettagli

FORNITURA HARDWARE DI : N. 1 DATABASE SERVER, N. 1 APPLICATION SERVER, N. 1 NAS, N. 1 RACK, N. 2 SWITCH, N. 2 AD SERVER, N.

FORNITURA HARDWARE DI : N. 1 DATABASE SERVER, N. 1 APPLICATION SERVER, N. 1 NAS, N. 1 RACK, N. 2 SWITCH, N. 2 AD SERVER, N. FORNITURA HARDWARE DI : N. 1 DATABASE SERVER, N. 1 APPLICATION SERVER, N. 1 NAS, N. 1 RACK, N. 2 SWITCH, N. 2 AD SERVER, N. 1 SCANNER SPECIFICHE TECNICHE C.E.D. Centro Elaborazione Dati Il Responsabile

Dettagli

Sistemi Operativi. Gestione della memoria secondaria: dischi, SAN e organizzazioni RAID

Sistemi Operativi. Gestione della memoria secondaria: dischi, SAN e organizzazioni RAID Modulo di Sistemi Operativi per il corso di Master RISS: Ricerca e Innovazione nelle Scienze della Salute Unisa, 17-26 Luglio 2012 Sistemi Operativi Gestione della memoria secondaria: dischi, SAN e organizzazioni

Dettagli

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido.

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido. Informatica II Nozioni di hardware docente: Ilaria Venturini Componenti essenziali della struttura interna di un PC Porte Disco rigido CPU scheda video memorie scheda audio bus 1 Struttura hardware dell

Dettagli

Procedura aperta per la fornitura di beni e servizi per la realizzazione della Server Farm del SIFS

Procedura aperta per la fornitura di beni e servizi per la realizzazione della Server Farm del SIFS SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE DELLA FISCALITÀ (SIFS) Progetto del Sotto-Sistema informativo di gestione delle imposte regionali (SIFS-02) Procedura aperta per la fornitura di beni e servizi per la realizzazione

Dettagli

Masterizzatore per DVD Writable/CD-RW

Masterizzatore per DVD Writable/CD-RW Masterizzatore per DVD Writable/CD-RW Istruzioni per l uso Nel ringraziarvi per avere acquistato questo prodotto LG, vi raccomandiamo di leggere attentamente le seguenti istruzioni e di conservare questo

Dettagli

Le Memorie Secondarie

Le Memorie Secondarie Le Memorie Secondarie (di Massa) Prof. Vincenzo Auletta 1 Cosa sono? Tipo di memorie in grado di conservare un elevata quantità di dati. Scheda perforata primo esempio di memoria di massa ideata nella

Dettagli

Installare Ubuntu su macchina virtuale

Installare Ubuntu su macchina virtuale Installare Ubuntu su macchina virtuale La prima fase di configurazione della macchina virtuale è del tutto simile a quello seguito nella macchina per MS Windows 7. Gli unici valori da cambiare sono il

Dettagli

MANUALE D'USO ALIMENTATORE CP-850

MANUALE D'USO ALIMENTATORE CP-850 MANUALE D'USO ALIMENTATORE CP-850 MANUALE D USO ALIMENTATORE CP-850 UNO STANDARD NUOVO Serie CP è il nuovo alimentatore Antec ad elevate prestazioni. È un perfetto equilibrio tra dimensioni, costo e generosa

Dettagli

Panoramica e descrizione dettagliata dell S8400 Media Server

Panoramica e descrizione dettagliata dell S8400 Media Server Panoramica e descrizione dettagliata dell S8400 Media Server Edizione 1 Febbraio 2006 Avaya S8400 Media Server Avaya S8400 Media Server Panoramica L S8400 Media Server è un server basato su Linux che

Dettagli

COMPUTER INDUSTRIALI:

COMPUTER INDUSTRIALI: COMPUTER INDUSTRIALI: Domande più frequenti FAQ_What is an Industrial PC_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono

Dettagli

Memorie ad accesso seriale

Memorie ad accesso seriale Memorie ad accesso seriale Matteo Sonza Reorda Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica 1 M. Sonza Reorda - a.a. 2001/2002 Sommario Introduzione Memorie a Disco Magnetico Memorie a Nastro

Dettagli

IBM System Storage DS5020 Express

IBM System Storage DS5020 Express Gestione della crescita, della complessità e dei rischi grazie a un sistema storage scalabile ad elevate prestazioni IBM System Storage DS5020 Express Punti di forza Interfacce FC a 8 Gbps di nuova Storage

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 4 canali stand-alone Page 1 Indice: 1. Caratteristiche 2. L apparecchio a. Fronte b. Retro c. Telecomando 3. Installazione a. Installazione dell hard disk b. Collegamento

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Più velocità e sicurezza

Più velocità e sicurezza Realizzare nel vostro desktop una catena Raid vi permetterebbe di aumentare le prestazioni e/o la sicurezza dei dati. E mai come ora questa tecnologia è stata alla portata di tutti: da un lato sono sempre

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO F. S. CABRINI

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO F. S. CABRINI Unione Europea Fondo Sociale Europeo ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO F. S. CABRINI Unione Europea Fondo Europeo Sviluppo Regionale Via Dante, 9 7400 Taranto Tel. 099/ 4779476 - fax 099/4779477 E-mail:

Dettagli

Considerazioni sui server

Considerazioni sui server Installatore LAN Progetto per le classi V del corso di Informatica Considerazioni sui server 26/02/08 Installatore LAN - Prof.Marco Marchisotti 1 I server e le informazioni Un server deve offrire una gestione

Dettagli

Componenti del Sistema di Elaborazione

Componenti del Sistema di Elaborazione Componenti del Sistema di Elaborazione Il Sistema di Elaborazione Monitor Tastiera Processore Memoria Centrale (Programmi + Dati) Memorie di massa Altre periferiche Rete Rete a.a. 2002-03 L. Borrelli 2

Dettagli

Maggiori velocità di trasferimento

Maggiori velocità di trasferimento Box esterno per dischi rigidi Thunderbolt con cavo Thunderbolt - Box esterno HDD da 2,5 doppio alloggiamento con ventola StarTech ID: S252SMTB3 Il box esterno Thunderbolt a 2 alloggiamenti S252SMTB3 permette

Dettagli

Guida all installazione del kit di aggiornamento dell unità SSD HP

Guida all installazione del kit di aggiornamento dell unità SSD HP Guida all installazione del kit di aggiornamento dell unità SSD HP Guida all installazione del kit di aggiornamento dell unità SSD HP* Il Solid State Drive HP (SSD HP) è la più recente soluzione della

Dettagli

File System. File System. Hard disk. Disco a stato solido. A. Ferrari

File System. File System. Hard disk. Disco a stato solido. A. Ferrari File System File System A. Ferrari Il file system è la parte del Sistema Opera6vo che perme;e la ges6one delle informazioni memorizzate in modo permanente (i file sui vari sistemi di memorizzazione di massa).

Dettagli

L HARDWARE parte 1 ICTECFOP@GMAIL.COM

L HARDWARE parte 1 ICTECFOP@GMAIL.COM L HARDWARE parte 1 COMPUTER E CORPO UMANO INPUT E OUTPUT, PERIFERICHE UNITA DI SISTEMA: ELENCO COMPONENTI COMPONENTI NEL DETTAGLIO: SCHEDA MADRE (SOCKET, SLOT) CPU MEMORIA RAM MEMORIE DI MASSA USB E FIREWIRE

Dettagli

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware

Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware Tecnologie informatiche - Parte 1. Hardware 1. Introduzione. I segnali binari. La parola informatica deriva dal termine francese informatique: è la fusione di due parole information e automatique che significa

Dettagli

Istruzioni per il montaggio del Server SGI 1450. Documento numero 007-4242-001ITA

Istruzioni per il montaggio del Server SGI 1450. Documento numero 007-4242-001ITA Istruzioni per il montaggio del Server SGI 1450 Documento numero 007-4242-001ITA Progetto grafico della copertina di Sarah Bolles, Sarah Bolles Design e Dany Galgani, SGI Technical Publications. 2000,

Dettagli

: Almeno 650MB di spazio disponibile : Connettore libero interfaccia IDE

: Almeno 650MB di spazio disponibile : Connettore libero interfaccia IDE INTRODUZIONE Grazie per avere acquistato questa unità DVD-ROM. La preghiamo di leggere con attenzione questo manuale prima di usare l unità, poiché questa documentazione vi fornisce le indicazioni passo

Dettagli

Architettura di un sistema di elaborazione N. 3

Architettura di un sistema di elaborazione N. 3 Architettura di un sistema di elaborazione N. 3 I Bus presenti nel PC (Unità 4-5) Nei sistemi elettronici e nei computer in particolare, i componenti del sistema colloquiano tramite linee dedicate dette

Dettagli

Aggiornare la memoria del QNAP Turbo NAS (Installazione di moduli di RAM)

Aggiornare la memoria del QNAP Turbo NAS (Installazione di moduli di RAM) Aggiornare la memoria del QNAP Turbo NAS (Installazione di moduli di RAM) Avviso: Le seguenti istruzioni devono essere eseguite solo da personale tecnico autorizzato e opportunamente addestrato. Attenersi

Dettagli