RESPONSABILITÀ. Redatto da Dario Zucchini 15/02/2005 Controllato e Approvato da Emesso da STORIA DELLE VARIAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RESPONSABILITÀ. Redatto da Dario Zucchini 15/02/2005 Controllato e Approvato da Emesso da STORIA DELLE VARIAZIONI"

Transcript

1 RESPONSABILITÀ Funzione Nome Data Redatto da Dario Zucchini 15/02/2005 Controllato e Approvato da Emesso da STORIA DELLE VARIAZIONI Versione Data emissione Parte modificata Descrizione della variazione 01 Tutto il documento Versione iniziale del documento SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE SCOPO CAMPO DI APPLICAZIONE RIFERIMENTI ORIGINE DEL PROGETTO INTERFACCE DEFINIZIONI ED ACRONIMI IMPOSTAZIONE DEL PROGETTO PIANI DI PROGETTO GENERALITÀ VALUTAZIONE E MONITORAGGIO GANTT DI PROGETTO ALLEGATI...9 Pagina 1/9

2 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 SCOPO Lo scopo del progetto è di rendere generalizzabile ed utilizzabile dall'intero sistema scolastico del Piemonte e Valle d Aosta il sistema di lavoro cooperativo oggetto della sperimentazione denominata SAGE (relazione in allegato al presente documento) condotta dal CSAS Majorana di Grugliasco grazie al progetto ICT della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. La realizzazione prevede l offerta del servizio web tramite uno specifico server attrezzato per ospitare un numero massimo di 300 ambienti di lavoro cooperativo. Alle scuole che aderiranno verrà offerta una piattaforma di collaborazione estremamente semplice da gestire, dotata di spazi condivisi per docenti e studenti in grado di supportare nuove modalità di comunicazione interattiva interna, con le famiglie e le altre scuole. Alle scuole che aderiranno verranno anche forniti gli strumenti per accedere alle informazioni non soltanto dal web ma anche tramite display informativi, feed RSS e telefoni cellulari. 1.2 CAMPO DI APPLICAZIONE L offerta si rivolge alle scuole piemontesi di ogni ordine e grado, ciascuna scuola disporrà di una piattaforma cooperativa versatile, completamente configurabile e personalizzabile. Le piattaforme verranno usate, secondo le specificità di ciascuna scuola, per condividere contenuti, informazioni e conoscenza. Una particolare attenzione sarà posta sullo sviluppo della didattica in rete favorendo la partecipazione diretta e attiva degli studenti anche proponendo l utilizzo della piattaforma come naturale complemento della attività di cooperative learning. L occasione potrà anche agevolare il lavoro a distanza tra le scuole che già operano in rete consolidando i rapporti e agevolando i flussi informativi. La soluzione cooperativa dell ITI Majorana adatta all utilizzo didattico le migliori tecnologie che si sono sviluppate in questi ultimi anni per consentire l evoluzione delle intranet aziendali e dello studio e lavoro cooperativo. Il termine Intranet è molto generico ed indica un insieme di tecnologie, ma il ruolo più strategico di una intranet è sicuramente affidato al gestore di contenuti (CMS - Content Management System). Le teorie sul lavoro e apprendimento cooperativo sono antecedenti alle intranet e utilizzano gli a- cronimi CSCW (Computer Supported Cooperative Working) e CSCL (Computer Supported Cooperative Learning), per indicare lo studio ed il lavoro cooperativo supportato dal computer. Non dimentichiamo infatti che sono necessari e si verificano percorsi di apprendimento anche al di fuori della scuola. I CMS sono stati sviluppati per condividere e reperire agevolmente informazioni in rete consentendo livelli maggiori di coordinamento e cooperazione a supporto delle l attività dei singoli che collaborano in una organizzazione. Sono utilizzabili all interno di una rete locale, per soluzioni tipicamente aziendali, o anche su Internet per consentire a gruppi di lavoro estesi di collaborare a distanza. L idea portante mira a fornire strumenti per promuovere una visione comune e per consentire l acquisizione di concetti chiave in modo collettivo. L utilizzo di un CMS porta al Pagina 2/9

3 superamento delle reti locali che, oltre alle stampanti e alle cartelle condivise (piene di file introvabili), non possiedono un motore di ricerca e strumenti utili come la gestione di agende condivise e dei contatti per la posta elettronica. I figli delle intranet si chiamano con diversi nomi a seconda dell uso: CMS, groupware, sito dinamico, web cooperativo, portali, community, blog, classe virtuale, disco virtuale, ecc La soluzione scelta dal Majorana, dopo i confronti e le sperimentazioni del progetto ICT 1, ha un nome che non indica soltanto un prodotto specifico ma un insieme di tecnologie: Sharepoint. Ci sono più versioni di Sharepoint: una commerciale, una gratuita, e una open-source. Le prime due richiedono un server Microsoft mentre l ultima è installabile su qualsiasi server. La soluzione ideale per l utilizzo scolastico è la versione gratuita che, pur essendo pensata per i gruppi di lavoro aziendali, si adatta perfettamente bene a comunità di docenti e studenti, al lavoro delle segreteria e ai progetti. La soluzione commerciale è dedicata alle grandi directory aziendali ed ha funzionalità inutili per le scuole oltre che una gestione onerosa, mentre la soluzione open source non è ancora sufficientemente completa e stabile per poter essere offerta come servizio affidabile e scalabile. La scelta di Sharepoint Services (il nome della versione gratuita) non vuole essere l adesione ad un prodotto specifico fine a se stesso, ma vuole privilegiare un modello logico operativo e comunicativo in grado di dare un reale valore aggiunto alla didattica quotidiana. La versione individuata, unita alle personalizzazioni necessarie per l utilizzo scolastico, possiede, infatti, un insieme di funzionalità uniche che non sono attualmente riscontrabili in nessuna altra piattaforma emergente sia open che commerciale. Il fatto che non ci siano attualmente modalità operative ideali per la scuola ed lo studio cooperativo nelle piattaforme open source non vuol dire che queste non ci saranno in futuro. Quindi, la scelta del Majorana, privilegia da subito le migliori funzionalità lato server con il modello logico operativo e comunicativo che queste funzionalità consentono. Tutti i fornitori di servizi web si dovrebbero infatti ricordare che, per gli utenti della piattaforma web, l unica differenza che viene avvertita non è che il prodotto sia open source o proprietario ma solo se certe cose si possono fare e quanto è semplice farle. La scelta fatta non privilegia comunque solo le funzionalità estreme e la semplicità d uso ma anche la replicabilità. Infatti l utilizzo di un prodotto gratuito garantisce la possibilità delle scuole di dotarsi in futuro dello stesso server cooperativo con un budget di spesa relativamente limitato (in molti casi le scuole sono già dotate di server Windows sottoutilizzati se non totalmente inutilizzati) con la possibilità di manuntenere l infrastruttura senza l ausilio di personale specifico. L offerta del servizio cooperativo a più scuole può servire di stimolo alle scuole superiori la prosecuzione dello sviluppo della versione open source Open Sharepoint grarantendo e, magari, migliorando ulteriormente il modello logico operativo e comunicativo proposto. L offerta alle scuole prevede un sito internet interattivo per ogni scuola che integra notizie, link, documenti, agenda, informazioni e altri strumenti personalizzabili. Il risultato è un interfaccia utente fruibile con un normale browser, scelta strategica perché consente a tutti di poter utilizzare lo strumento, indipendentemente dal sistema operativo, dalla configurazione di rete e dalle abilità specifiche dell utente. Con un CMS, infatti, tutti sono in grado di produrre contenuti per il web anche senza conoscere codici e linguaggi specifici perché l attenzione è posta sul contenuto anziché sul contenitore. Ciascuna scuola potrà, in totale autonomia, aprire siti web secondari per pro- Pagina 3/9

4 getti, attività, classi, laboratori, comunicazioni interne, collaborazioni con altre scuole e qualsiasi esigenza. L apertura di un sito web secondario richiede pochi secondi e, a ciascun sito, possono essere abbinati utenti ed amministratori distinti. Tutte le operazioni di manutenzione e amministrazione non richiedono nessuna competenza sistemistica ma solo i concetti base della navigazione su internet e potranno, quindi, essere svolte da qualsiasi docente o anche direttamente dagli studenti. Il sistema di lavoro cooperativo del Majorana, che verrà offerto alle scuole, consentirà ad insegnanti, studenti e genitori una serie di attività semplici quanto inusitate: I docenti potranno pubblicare ricerche, materiali didattici, lezioni, file multimediali, mappe concettuali, presentazioni, preparare lezioni, organizzare sondaggi e valutare i lavori degli studenti, collaborare a pubblicazioni on line ed espletare operazioni amministrative (accedere a circolari, inserire appuntamenti e riunioni). Ma anche gli allievi potranno salvare e modificare i materiali da scuola e da casa, creare siti Web o portali per condividere progetti con altri studenti/utenti in rete, per rielaborare gli elaborati da casa o anche solo per mostrare a casa quello che è stato fatto a scuola. Per le scuole dislocate su più plessi l utilizzo di una intranet cooperativa può rivelarsi uno strumento in grado di rivoluzionare l organizzazione interna. Pensiamo a come possono migliorare le comunicazioni tra plessi mediante un semplice calendario condiviso sul web e alle circolari e alle comunicazioni disponibili sempre in rete. In particolare si prevedono due filoni tipici di utilizzo: - Per le scuole inferiori verranno probabilmente privilegiati gli aspetti di comunicazione tra plessi, sul territorio e con le famiglie. (molti istituti comprensivi sono dislocati su più comuni) - Per le scuole superiori verranno probabilmente privilegiate le possibilità di inserire direttamente in rete gli elaborati di studenti ed insegnanti e la possibilità di lavorare a più mani sui file che agevola lo sviluppo di progetti, collaborazioni e reti di scuole. La piattaforma potrà essere usata per: - creare ipertesti e siti web lavorando direttamente in rete da più postazioni (un clic per creare un documento sul sito, un clic per salvarlo come pagina web sullo stesso sito) utilizzabile da docenti e studenti di qualsiasi ordine di scuole. - Pubblicare in rete i lavori degli studenti (foto, presentazioni, filmati, documenti, ecc ) gli studenti possono avere un proprio account personale che li rende in grado di pubblicare direttamente i lavori in rete. - Offrire agli studenti ed ai docenti una area personale (anche riservata) dove salvare i propri elaborati accessibile sia da casa che da scuola (superando la faticosa gestione di file server nelle reti locali delle scuole e delle VPN non realizzabili se non in scuole altamente specializzate) - Creare un area amministrativa per il personale dove convergono le informazioni, le circolari, le comunicazioni e la modulistica. L accesso a queste informazioni è possibile da scuola, da casa, da telefono cellulare e mediante Feed RSS. Per le scuole disposte su più plessi questa possibilità risolve in una singola soluzione parecchi problemi di comunicazione e logistica. In particolare lo strumento dell agenda condivisa può essere uno strumento fondamentale. Pagina 4/9

5 - Personalizzare facilmente il sistema per realizzare nuovi strumenti quali ad esempio le prenotazioni dei laboratori, le richieste acquisti, il monitoraggio dei progetti, la somministrazione di sondaggi, ecc - Offrire ai docenti di una area specifica un sito web di dipartimento uno spazio di condivisione di risorse, materiali e di coordinamento. - Creare un sito web secondario per ogni laboratorio (fisica, chimica, matematica, informatica, ecc ) utilizzabile da studenti e docenti per raccogliere le esperienze, per coordinare i docenti, per svolgere attività di assistenza agli studenti mediante forum o faq - Creare un sito web secondario per il giornalino di istituto configurando il CMS come un giornalino o come un blog - Consentire ai docenti di potersi creare facilmente una classe virtuale, sia per divulgare materiali, che per fornire assistenza agli studenti che per raccogliere gli elaborati. - Creare un sito web per ogni progetto sia interno che di collaborazione con altre scuole. Il sito secondario diventa, così, l agorà dove tutti gli studenti e gli insegnanti vicini e lontani si ritrovano, mettono in comune i loro elaborati e lavorano a più mani sugli stessi file. - Accedere ai documenti direttamente dalle risorse di rete del sistema operativo, aprire e salvare i documenti sul web con la stessa modalità operativa del salvataggio dei file su dischetto. - La assenza di limitazioni sul numero di utenti, siti web e spazio a disposizione consente alle scuole lo scambio agevole e sicuro di documenti e informazioni senza più dover utilizzare dei dischetti e le ingestibili condivisioni di cartelle in rete locale che sono spesso veicolo di virus e di buchi di sicurezza. L utilizzo ideale di uno strumento così potente permette di a- vere nei laboratori PC protetti da schede di ripristino hardware, nessun server di rete locale, nessun file salvato in locale ma, solo, una connessione ad internet ed un grande portale accessibile da tutti i laboratori, da tutte le sedi e anche da casa. Questa soluzione ideale è in grado di ridurre drasticamente i costi di manutenzione e di gestione delle reti dei laboratori scolatici. Infatti i, file server tradizionali, sia open source che proprietari hanno strumenti di gestione degli utenti e di amministrazione nettamente più complicati ed ostici dei comuni CMS, inoltre presentano un numero elevato di problemi e di limitazioni necessari solo nelle reti aziendali ad alta sicurezza e nelle segreterie scolastiche ma molto penalizzanti nelle reti dei laboratori didattici. 2. RIFERIMENTI 2.1 ORIGINE DEL PROGETTO Nel corso degli ultimi anni grazie alla diffusione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nel sistema scolastico in virtù sia di azioni nazionali sia e soprattutto di specifiche iniziative locali di cui la più rilevante è stata il progetto ICT della Fondazione Cassa di Risparmio di Tori- Pagina 5/9

6 no, si sono via via diffuse nelle scuole di ogni ordine e grado sistemi informatici in grado di rendere migliore la gestione amministrativa piuttosto che favorire e supportare in modo innovativo la didattica. Lo sviluppo di progetti di natura sperimentale promossi dai 18 Centri di servizio, animazione e sperimentazione e dai 5 Centri di animazione didattica e più in generale della Comunità Dschola - che raccoglie anche i due E-center scolastici nati in Regione Valle d'aosta e i due Centri che hanno sede presso scuole partitarie a Torino - ha permesso di progettare, realizzare e sperimentare soluzioni e sistemi potenzialmente utilizzabili e diffondibili in ogni altra scuola. Le diverse sperimentazioni svolte hanno permesso di raggiungere un insieme di risultati che consentono oggi di progettare una loro messa a disposizione e una loro ri-usabilità in forme diverse all'insieme del sistema scolastico del Piemonte e della Valle d'aosta. Il progetto ICT 2 della Fondazione CRT vuole, quindi, che tre diverse sperimentazioni condotte possano essere messe a disposizione dell'intero sistema scolastico piemontese nelle forme e nei modi che ne favoriscano massimamente l'utilizzo diffuso da parte di studenti, insegnanti, dirigenti scolastici. 2.2 INTERFACCE I riferimenti di progetto e i rispettivi ruoli: - Dario Zucchini Responsabile Progetto - Francesco LA ROSA Dirigente Scolastico - Enzo Petullà DSGA - Eleonora Pantò Coordinamento CSP Dschola Pagina 6/9

7 2.3 DEFINIZIONI ED ACRONIMI CMS Comunità Virtuali, community Sharepoint Cooperative Learning CSCW CSCL Intranet Groupware Blog Server Farm Portale CMS è l'acronimo di Content Management System, ovvero un sistema di gestione dei contenuti.viene utilizzato per permettere l'agevole modifica dei contenuti di un sito, un portale, senza conoscere la sintassi HTML. Un CMS consente la creazione e il mantenimento del proprio sito senza l'ausilio del personale tecnico, dando la possibilità di modificare testi, immagini, files video/audio e ogni altro contenuto. Il contributo all'arricchimento del sito può avvenire anche da parte dell'utenza grazie a un'interfaccia intuitiva e a un procedimento di identificazione (username e password). Un CMS permette, inoltre, di separare i contenuti (gestiti attraverso database) dall'impaginazione grafica del sito. Le comunità virtuali sono costituite da gruppi di persone che condividono specifici interessi e che vogliono discuterne in rete. Reale è la gente, virtuale il luogo e il modo con il quale si incontra. Le funzioni di luogo vengono svolte da servizi web come newsgroup, forum, blog, cms, ecc Server web cooperativo (CMS) in grado di integrare Contenuti, siti web, forum, documenti, notizie, calendari, utenti e comunità virtuali in un unico portale interattivo. Un'attività di discussione in gruppo e di ricerca di possibili soluzioni, che richiede l'interazione dei vari soggetti che compongono il gruppo, un'atmosfera di cooperazione e di reciproco aiuto e disponibilità individuale (Davidson, 1990) Il cooperative learning rientra nella più vasta accezione dell'"apprendimento collaborativo" che viene descritto come il lavoro di gruppi di più soggetti di età e sesso diversi anche con diversi livelli di apprendimento, che ricercano modalità di comprensione comune, di strategie di cooperazione condivise, finalizzate alla costruzione di un obiettivo. Il CSCW (Computer Supported Cooperative Working/Learning, lavoro e studio cooperativo assistito dal computer) è un campo di ricerca multidisciplinare il cui scopo è lo studio dei modi in cui il lavoro in team, o più in generale la cooperazione fra esseri umani, possa essere resa più efficace dagli strumenti informatici. I prodotti software che più direttamente si ispirano ai risultati e alle proposte di quest'area di ricerca sono detti groupware. Rete in tutto simile (sia dal punto di vista hardware che software) a Internet, ma con accesso riservato agli impiegati dell'azienda che la gestisce. Se esistono diverse sedi distaccate dell'azienda, può rappresentare una soluzione per lo scambio, sicuro, di informazioni. Software che consente la collaborazione di più persone, da più computer collegati in rete. Tipicamente consente la posta elettronica, la messaggistica personale o generale, i gruppi di discussione, la gestione degli archivi comuni, la distribuzione di documenti, l'organizzazione di riunioni... web LOG Un sito o una sezione di un sito dove gli utenti possono postare i loro pensieri e le loro riflessioni e tenerle aggiornate. Server Farm (letteralmente Fattoria di Server) è un termine inglese utilizzato in informatica per indicare una serie di server collocati in un ambiente unico in modo da poterne centralizzare la gestione, la manutenzione e la sicurezza.spesso, all'interno delle server farm, vengono costituiti dei sistemi cluster per gestire in maniera migliore carichi di lavoro pesanti o critici (server , web, database, rendering...). Un portale Web è un sito web che costituisce un punto di partenza, una porta di ingresso ad un gruppo consistente di risorse di Internet o di una Intranet. Molti portali sono costruiti e manutenuti con componenti software riutilizzabili. I migliori portali consentono ai loro utenti di personalizzare le informazioni da visualizzare in home page. 3. IMPOSTAZIONE DEL PROGETTO L attività consiste nella progettazione e realizzazione dell'ambiente di lavoro cooperativo per renderlo fruibile dal sistema scolastico piemontese dimensionato inizialmente per un massimo 300 comunità di interesse attive o scuole. L'attività di progettazione riguarderà l'individuazione e il dimensionamento degli apparati in grado di ospitare in condizioni di qualità del servizio l'ambiente di lavoro nonché a personalizzazione del sistema d'interfaccia, accessibilità e usabilità. Pagina 7/9

8 L'attività di realizzazione riguarderà l'installazione, la configurazione ottimale, la manutenzione evolutiva per il periodo in esame dell'ambiente nonché l'acquisizione delle necessarie risorse hardware e software necessarie per l'evoluzione dell'ambiente. Da settembre 2005 sono iniziate le attività preparatorie comprensive di studio, pianificazione, test e verifica sui server di sviluppo del Majorana. In questa fase è stata raccolta parecchia documentazione tecnica, sono stati risolti problemi relativi alla affidabilità del sistema e al dimensionamento dell hardware e della rete partecipando attivamente alle comunità di sviluppo internazionali. La fase di prototipazione ha previsto l utilizzo di un server di sviluppo del Majorana coadiuvata dall utilizzo reale del server di 3 comunità attive riferite a progetti specifici più una decina di comunità di prova dei referenti degli altri centri SAS. In gennaio è stata presentata la piattaforma preliminare presso l ITI Avogadro rivolto ai referenti ed ai formatori dei centri SAS. I referenti ed i formatori hanno ricevuto le credenziali di accesso sul server di sviluppo per iniziare a provare in remoto il nuovo ambiente di lavoro. 4. PIANI DI PROGETTO 4.1 GENERALITÀ Il progetto prevede una prima fase, già conclusa, di sperimentazione e di ottimizzazione su un server di sviluppo. Una seconda fase di installazione, configurazione e connessione di un nuovo server specifico all interno della server farm del Majorana, abbinata alla formazione dei formatori e una terza fase di lancio del servizio abbinata alla formazione dei docenti gestita dall associazione Dschola. La fase di messa in opera del servizio prevede un monitoraggio continuo delle capacità del server e della linea e il mantenimento evolutivo della linea e della server farm per garantire la qualità del servizio con il crescere degli utenti. Per l offerta del servizio verrà utilizzato un dominio coordinato con l altro servizio previsto dal progetto ICT 2. Le scuole avranno accesso al loro portale mediante un indirizzo così composto: 4.2 VALUTAZIONE E MONITORAGGIO Durante tutto il periodo di start-up verrà svolta una attività di monitoraggio per raccogliere, oltre agli aspetti didattici e tecnici, i seguenti parametri oggettivi: Totale scuole, docenti e studenti coinvolti Totale siti web attivati Monitoraggio accessi al server e prestazioni della rete Durante tutto il periodo della sperimentazione il Majorana offrirà un servizio di assistenza tecnica in remoto e monitoraggio del funzionamento delle piattaforme. All occorrenza saranno attivati forum e questionari on-line. Pagina 8/9

9 4.3 GANTT DI PROGETTO SET OTT NOV DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG SET OTT 2007 NOV DIC GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG SET OTT NOV DIC Documentazione e Verifiche tecniche Attivazione Server Sviluppo Ottimizzazione e Risoluzione problemi Test con community sperimentali Personalizzazioni e implementazione nuovi servizi Manuale e materiali per la formazione Presentazione ai formatori e avvio aree di test Avvio server di produzione Servizio di hosting per le scuole Formazione alle Scuole Monitoraggio e assistenza alle scuole Adeguamento server farm e connettività 1. Sperimentazione e ottimizzazione sul server di sviluppo 2. Installazione, configurazione e connessione del nuovo server 3. Fruizione del servizio abbinata alla formazione dei docenti 5. ALLEGATI Pagina 9/9

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Micro.Stat Workshop laboratori

Micro.Stat Workshop laboratori Promozione e diffusione della cultura statistica Micro.Stat Workshop laboratori I numeri raccontano storie a chi li sa leggere. Le statistiche parlano di ciò che siamo e della società in cui viviamo. Chi

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli