PROGRAMMA ANNUALE esercizio finanziario 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA ANNUALE esercizio finanziario 2013"

Transcript

1 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Giovanni da Castiglione LICEO SCIENTIFICO - LICEO LINGUISTICO - LICEO DELLE SCIENZE UMANE ISTITUTO PROFESSIONALE INDUSTRIA E ARTIGIANATO sede centrale: via Roma, CASTIGLION FIORENTINO (AREZZO) tel: fax: pec: - cf: internet: PROGRAMMA ANNUALE esercizio finanziario 2013 PROGRAMMA ANNUALE 2013 Analisi di contesto p. 2 Punti di forza e di criticità p. 7 Obiettivi prioritari e azioni p. 9 Riepilogo entrate/uscite 2013 p. 13 Quadro Attività p. 16 Quadro Progetti p. 19 Fondo riserva e Z01 p. 24

2 analisi di contesto utenza Nel corrente anno scolastico risultano iscritti 715 studenti distribuiti in 33 classi, nelle due sedi di via Roma 2 e di via Madonna del Rivaio, entrambe ubicate nel comune di Castiglion Fiorentino; 92 sono gli studenti stranieri con una media del 13%, mentre gli studenti diversamente abili sono solo 6, tutti frequentanti il liceo delle scienze umane e l istituto professionale. Il decremento degli iscritti rispetto il precedente anno scolastico (750 rispetto ai 715 attuali) è dovuto sostanzialmente alla perdita della succursale IPIA di Foiano, annessa al locale istituto comprensivo con D.G.P. 683 del 29/11/2011 (Piano Annuale Provinciale di organizzazione della rete scolastica per l a. s. /13) e successivo D.G.R. della Toscana del 30/01/. In sintesi alla data del 15 ottobre la situazione risulta essere la seguente: classi classi studenti diversamente abili frequen tanti stranieri media per classe prime ,8 seconde ,3 terze ,1 quarte ,5 quinte / ,7 TOTALI ,66 offerta formativa L offerta formativa dell Istituto Statale di Istruzione Superiore (I.S.I.S.) Giovanni da Castiglione consta di 5 indirizzi: ordinamento corso sede classi studenti nuovo liceo scientifico Castiglion Fiorentino, via Roma vecchio liceo scientifico Castiglion Fiorentino, via Roma nuovo liceo linguistico Castiglion Fiorentino, via Roma vecchio liceo linguistico Castiglion Fiorentino, via Roma nuovo liceo delle scienze umane Castiglion Fiorentino, via Madonna Rivaio 4 81 vecchio liceo delle scienze sociali Castiglion Fiorentino, via Madonna Rivaio 2 31 nuovo IPIA Manutenzione e Castiglion Fiorentino, via Madonna Rivaio vecchio assistenza tecnica professionale elettrico - elettronici Castiglion Fiorentino, via Madonna Rivaio 2 44 Il curricolo del nuovo ordinamento è elaborato ai sensi del DPR 89/2010 per quanto riguarda i licei e del DPR 87/2010 per quanto riguarda gli istituti professionali; sulla base dell applicazione graduale della riordino delle scuole superiori, il piano di studi delle classi quarte e quinte segue il curricolo vecchio ordinamento nel liceo scientifico e nell istituto professionale, mentre nel liceo linguistico e nel liceo delle scienze sociali segue il curricolo sperimentale dell Istituto a suo tempo autorizzato. Licei Scientifico - Linguistico - delle Scienze Umane: gli studenti usufruiscono di un tempo scuola di 27h settimanali nel biennio e di 30h settimanali nel triennio, distribuite da lunedì a sabato con entrata alle 8:25 e uscita alle 12:30 oppure alle 13:25. Gli orari di inizio e termine delle lezioni sono sincronizzati con gli orari dei servizi di trasporto pubblici, dal momento che la maggior parte dell utenza proviene dai comuni limitrofi della Valdichiana tramite autobus di linea o trasporto ferroviario. Il liceo scientifico consta di 2 sezioni complete (A e B) ed una quinta classe (sez. C); entrambi i corsi seguono il piano di studi ordinario, non essendo ancora stato attivato il corso con opzione scienze applicate. Il liceo linguistico consta di 2 sezioni, 2

3 sezione L, corso completo con l insegnamento di inglese, tedesco e spagnolo, sez. M, corso limitato alle classi , con l insegnamento di francese, inglese e tedesco o spagnolo a classi divise; nelle classi terminali del vecchio ordinamento l insegnamento di alcune lingue è ancora per gruppi classe, di norma nell orario settimanale associati tra i due corsi in modo da economizzare il personale docente. Il liceo delle scienze umane (sez. S completa ed una classe terza sez. T) è organizzato secondo il piano di studi della riforma per l opzione economicosociale; nelle classi quarte e quinte segue il curricolo sperimentale di scienze sociali: insegnamento di 2 lingue straniere (inglese e francese), potenziamento dell ambito filosofico/scienze umane/economico con due ore settimanali di compresenza. Istituto Professionale Industria e Artigianato (IPIA): l istituto professionale castiglionese, all interno del curricolo previsto dalla riforma per il settore Manutenzione e assistenza tecnica, conserva l articolazione elettrico elettronica; consta di un corso completo di 5 classi (classi nuovo ordinamento classi 4-5 vecchio ordinamento), più una classe prima e terza sez. Q. La classe 3Q è formata da gruppi derivanti da due ex classi prime, una del professionale di Foiano e una di Castiglion Fiorentino; i due gruppi effettuano le attività dell area comune nella stessa classe, mentre le attività laboratoriali, concentrate in tre giorni settimanali, sono differenziate a seconda dell articolazione, ovvero: un gruppo classe nel laboratorio di meccanica di Foiano, l altro nel laboratorio di elettronica di Castiglion Fiorentino. Il tempo scuola prevede 32h settimanali; la difficoltà dell utenza di effettuare orario pomeridiano, dovuta anche alla mancanza di servizi pubblici di trasporto, ha indotto ad adottare il seguente orario antimeridiano: lun / mar / mer / gio / ven entrata ore 08:15; uscita ore 13:39 tot. 5h 24min x 5g = 27h sab entrata ore 08:15; uscita ore 13:15 = 5h ore settimanali complessive 32h A seguito di ciò l unità oraria di lezione è di 54 min. per complessive 35 unità settimanali; le unità aggiuntive sono state assegnate innanzitutto alle materie di indirizzo, in particolare Tecnica professionale, recependo in tal senso anche le linee guida del Progetto regionale IeFP, finalizzato a conseguire una qualifica professionale al terzo anno. Da ciò emerge un piano di studi settimanale come dal seguente quadro orario: area comune area professionale area di indirizzo materia unità min. residui lingua e letteratura italiana lingua inglese storia matematica diritto ed economia scienze integrate scienze motorie e sportive religione cattolica 1 +6 t.t. rappresentazione grafica fisica chimica tic laboratori ed esercitazioni 4-36 tecnica professionale tot 35 unità +30 min Il tempo derivante dalla differenza tra l unità di lezione di 54 min. e l unità oraria di 60 min., sulla quale è stato assegnato l organico, è capitalizzato per: a) implementazione delle materie professionalizzanti; b) rinforzo di materie nell area comune in relazione ai bisogni formativi verificati; c) docenza in compresenza nelle attività laboratoriali professionalizzanti; d) 3

4 interventi individualizzati per il riallineamento di studenti, dei quali sono emerse carenze in particolari discipline; e) sostituzione di docenti temporaneamente assenti. La eventuale necessità di sostituire un docente temporaneamente assente ha la priorità sui criteri c) e d) al fine di assicurare l erogazione del servizio; l azione d assicura interventi di recupero tempestivi, in sostituzione dei corsi di recupero straordinari, migliorando l efficacia dell azione didattica ed economizzando le risorse. Gli studenti delle classi prime, seconde e terze partecipano al progetto regionale IeFP, finalizzato a conseguire la qualifica di operatori elettrici o operatori elettronici al termine del terzo anno; a tal fine effettuano, sulla base delle direttive progettuali, periodi tirocinio formativo o di stage nelle aziende del territorio; in tale periodo alcuni docenti svolgeranno attività di tutoraggio, i rimanenti saranno a disposizione, con una certa flessibilità oraria, per eventuali sostituzioni dei docenti temporaneamente assenti in tutte le scuole dell Istituto. monte orario apertura ordinaria e funzionamento delle varie sedi: apertura sedi: Sede Centrale scuola orario giorni settimanali tot. ore 07:20-14:00 lun - mer - gio - ven - sab 07:20-18:00 mar Sede Rivaio: 07:30-14:00 lun - mar - mer - gio ven - sab 42h Palazzetto dello Sport 08:00-13:30 lun mar mer - gio - ven - sab 27h 30 palestra di Rivaio 08:00-13:30 lun mar mer - gio - ven 27h 30 Un collaboratore scolastico effettua l apertura della sede centrale alle ore 7:20 al fine di provvedere all accoglienza di eventuali studenti che causa forza maggiore necessitano di entrata anticipata, oltreché alla sistemazione degli uffici, aperti al pubblico a partire dalle ore 8:00. La palestra di Rivaio è utilizzata dal Liceo delle scienze umane e dall IPIA per complessive 13 classi; è gestita da personale interno. Il Palazzetto dello Sport di Castiglion Fiorentino, al quale accedono 20 classi liceali è gestiti da personale dipendente del Comune. attività didattica: Centrale: Rivaio: sede classi ore settimanali tot. ore attività amministrativa: tot. 44h 143h biennio: 7 27h 189 h triennio: 13 30h 390 h biennio liceo: 2 27h 54 h triennio liceo: 4 30h 120 h biennio ipia: 3 32h 96 h triennio ipia: 4 32h 128 h tot. 977 h uffici unità ore apertura tot. ore settimanali DSGA 1 6 h 36h segreteria amministrativa 2,5 6 h 90h segreteria didattica 2,5 6 h 87h segreteria didattica sede Rivaio 1 3 h 3h assistenti tecnici 2 6h 72h tot. 288 h Un assistente amministrativo provvede per un giorno alla settimana all apertura dell ufficio segreteria presso la sede di Rivaio, a favore dell utenza e per favorire il raccordo con la sede 4

5 centrale. Gli assistenti tecnici, operanti di norma nelle due sedi, impiegati nell assistenza alla didattica e nel tempo rimanente per la gestione dell Ufficio Tecnico. strutture sede centrale (via Roma 2): l edificio è ubicato nel rione di Porta Romana, il quartiere che accusa maggiormente la situazione di abbandono del centro storico; la mancanza di parcheggi lo ha progressivamente spopolato di attività commerciali, servizi, residenti. L edificio è di pregio, conforme a quanto previsto dal T. U. 81/08 per la sicurezza - a parte la messa a norma delle superfici vetrate e i dispositivi antiincendio in fase di ultimazione - versa tuttavia in una situazione di degrado, dovuto ad incuria nell uso scolastico ormai pluridecennale e alla parsimonia negli interventi di manutenzione: la facciata a valle necessita di ripristino dell intonaco, i servizi igienici sono nella maggior parte in stato fatiscente, i corridoi e le aule necessitano di tinteggiatura, ecc. In considerazione della difficile congiuntura che attraversa il paese e preso atto che l edificio ospita 11 classi dei licei scientifico e 5 classi del liceo linguistico, oltre agli uffici centrali di segreteria e presidenza, l aula magna abitualmente adibita alle riunioni collegiali e alle manifestazioni culturali, si sono effettuati piccoli interventi per ripristinare il decoro, utilizzando e valorizzando le risorse professionali interne, attingendo al budget ove possibile per l acquisto di minute spese e coinvolgendo ovviamente, per l acquisto di materiali e piccoli interventi, la Provincia di Arezzo, l ente deputato alla gestione dell immobile in ottemperanza al D. Lgs. 112/98; si prevede di proseguire su questa linea, valorizzando il personale interno soprattutto nel periodo estivo; sede liceo linguistico (via Roma 23): edificio storico di fronte alla sede centrale, ospita 4 classi del liceo linguistico, è dotato di aule didattiche, aulette per lavori di gruppo, di un laboratorio linguistico, di un ampia sala insegnanti ove è collocato un corpus della biblioteca centrale. L edificio è stato recentemente ristrutturato e restaurato, non necessita pertanto di interventi né per quanto riguarda la messa in sicurezza, né per il decoro; infiltrazioni di acqua e umidità richiedono un intervento straordinario al piano terra; quivi è disponibile un ampio locale, al momento adibito a magazzino, nel quale si ritengono opportuni interventi di ottimizzazione per l utilizzo come aula di arte, di cui l Istituto è al momento privo; sede IPIA e liceo delle scienze umane di via Madonna del Rivaio: l edificio è stato recentemente ristrutturato per l attuale destinazione scolastica, è dotato al piano seminterrato di laboratori di elettronica, aula magna, laboratorio di informatica, ai piani superiori di aule didattiche, al momento occupate da 13 classi. Non si ritengono necessari particolari interventi, se non di ottimizzazione per un pieno utilizzo della struttura; a tal fine si prevede la destinazione dell ampio spazio all ultimo piano come laboratorio linguistico, trasferendo la strumentazione di uno dei due laboratori presenti nella sede centrale. risorse professionali L organico del personale docente amministrato dall Istituto, compreso il personale titolare anche in altre scuole, è così costituito: insegnanti titolari a tempo indeterminato full time 46 insegnanti titolari a tempo indeterminato part time 12 insegnanti a tempo determinato con contratto annuale 1 insegnanti di sostegno a tempo determinato con contratto 30/6 1 insegnanti a tempo determinato con contratto fino al 30 giugno 1 insegnanti a tempo determinato con contratto su spezzone orario 16 TOTALE PERSONALE DOCENTE 77 Il personale ATA è composto come segue: 5

6 direttore dei servizi generali e amministrativi 1 assistenti amministrativi e tecnici a tempo indeterminato 5 assistenti amministrativi e tecnici a tempo determinato 2 collaboratori scolastici a tempo indeterminato 10 collaboratori scolastici a tempo determinato - personale ata a tempo indeterminato part time 2 personale ata supplente annuale part time - TOTALE PERSONALE ATA 20 Supplenze brevi e saltuarie alla data di rilevazione: part time full time personale docente 0 3 personale ata 0 0 risorse tecnologiche: - uffici sede centrale: gli uffici presidenza, direttore amministrativo, segreteria didattica, segreteria amministrativa, dispongono di una rete LAN dedicata con 8 postazioni attive, dotate di accesso ad internet tramite router ADSL e gestita da un server riservato; questo, dotato di tecnologia RAID per il back up automatico dei dati, costituisce l archiviazione dati dell Istituto, organizzata con il software ministeriale SIDI ed il software in licenza ARGO per la gestione didattica. La rilevazione delle presenze del personale ATA e docente è gestita da orologio marcatempo e relativo software; la rilevazione delle presenze degli studenti è gestita da ARGO con apposite schede vidimate quotidianamente tramite lettore ottico; la procedura necessita di ottimizzazione in relazione anche ad una piena utilizzazione del registro elettronico, in applicazione della L. 95/. Il protocollo è stato informatizzato con l acquisto di software specifico. Ciascuno ufficio dispone per la stampa di connessione ad una periferica di rete, utilizzata come stampante, fotocopiatore e scanner. Le macchine non sono di ultima generazione, tuttavia ancora performanti. Nella sede centrale ai piani superiori sono ubicati l ufficio tecnico, gestito da un assistente tecnico e l ufficio del docente vicario; entrambi sono dotati di postazioni con connessioni alla rete. Tutte le postazioni, comprese quelle nelle reception sono dotate di account skype al fine di favorire la comunicazione, interna e tra plessi, senza ricorrere al telefono o al fax; - sede centrale: laboratorio di informatica: il liceo scientifico e linguistico si avvalgono di un laboratorio di informatica, dotato di 25 macchine in rete LAN con accesso ad una linea ADSL riservata alla didattica; il laboratorio è stato ottimizzato nell estate, sia nel numero delle macchine al fine di consentire una postazione per ogni studente della classe che ne fruisce, sia sul piano della razionalizzazione dello spazio; laboratorio linguistico: al piano seminterrato è tuttora non ultimato un laboratorio linguistico; in considerazione della presenza di un altro laboratorio linguistico e dell evoluzione della didattiche delle lingue verso tecnologie più innovative, si prevede di trasferire suddetto laboratorio nella sede di Rivaio, al momento sprovvista; laboratorio di fisica: collocato all ultimo piano e recentemente messo a punto, non necessita di particolari interventi; laboratori di scienze e di chimica: il laboratorio di scienze è collocato all ultimo piano è stato recentemente messo a punto; l implementazione di attività didattiche di chimica - derivanti dall applicazione del nuovo ordinamento e in di un corso di liceo scientifico scienze applicate - richiede un locale apposito da attrezzare come laboratorio di chimica; al momento è stato individuato all ultimo piano, necessita di trasferimento e potenziamento dell attuale dotazione tecnica; aula LIM: ubicata all ultimo piano, risulta ovviamente insufficiente per le esigenze didattiche, le potenzialità della LIM in aula rendono necessario un piano di 6

7 investimento pluriennale per la dotazione di LIM in ogni aula didattica; per il momento si è proceduto alla dotazione di 4 aule del liceo liguistico; cablaggio: si è proceduto all intero cablaggio del piano seminterrato, del piano terra e del primo piano, in alcuni casi utilizzando la tecnologia wireless; tutte le aule riservate alla didattica ordinaria hanno pertanto copertura di rete; necessita pertanto un piano di investimento per la dotazione tecnologica, anche in tal senso l Istituto si è candidato al Piano Scuola Digitale 2.0. All ultimo piano la connessione alla rete è possibile solo nei laboratori e in alcune aule, utilizzate al momento per attività didattiche straordinarie; - sede liceo linguistico: laboratorio linguistico: ubicato all ultimo piano dell edificio, funzionante, anche se non di ultima generazione (è abilitato solo per il listening e lo speaking), sono stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria per la messa a punto di alcune postazioni; cablaggio: l edificio è cablato, ogni aula è predisposta per la connessione alla rete; in considerazione di ciò e delle esigenze della didattica delle lingue straniere, le 4 aule riservate alla didattiche ordinaria sono già dotate di LIM con relativa connessione ad internet; - sede liceo delle scienze umane e IPIA: laboratorio di informatica 1: ubicato al piano seminterrato dell edificio, è il laboratorio utilizzato per i corsi e gli esami ECDL; è stato dotato di un nuovo server sia per gestire le macchine del laboratorio sia per le postazioni già attivate nell edificio, necessita ora di ottimizzazione di alcune macchine e sostituzione di altre, ormai decisamente obsolete; laboratorio di informatica 2: si ritiene proficua la trasformazione in laboratorio linguistico come sopra accennato, a beneficio di entrambi gli indirizzi presenti nell edificio; laboratori di elettronica 1 e 2: situati al piano seminterrato e al piano terra, sono funzionanti, si è proceduto ad interventi di ottimizzazione e pertanto al momento non necessitano di particolari interventi, se non la fornitura ordinaria e straordinaria di consumabili; uffici e cablaggio: al primo piano è ubicato un ufficio presidenza, un ufficio segreteria, funzionante un giorno alla settimana, un ufficio tecnico, ove opera l assistente tecnico; tutti gli uffici e gli ambienti didattici sono dotati di postazioni con connessione alla rete LAN e accesso internet tramite ADSL; un aula è corredata di LIM. punti di forza ruolo nel territorio: ubicazione strategica nella Valdichiana e adeguato servizio bus in relazione al tempo scuola antimeridiano; ricchezza dell offerta formativa (licei: scientifico, scientifico scienze applicate, linguistico, scienze umane; istituto professionale elettronico, istituto tecnico elettronico); istituzione scolastica superiore con il maggior numero di studenti del territorio; personale amministrativo: deontologia professionale e competenze specifiche del personale degli uffici; graduale spostamento dell asse concettuale del lavoro dall adempimento burocratico verso il risultato; personale: buon clima relazionale e assenza di conflittualità sia tra i docenti che il personale ATA; clima collaborativo nel liceo linguistico orientato alla cooperazione e all apertura, in particolare nella progettazione e gestione degli scambi culturali. La percezione della difficile congiuntura che attraversa l Istituto, dal punto di vista delle iscrizioni e in ultima istanza della credibilità nel territorio, ha prodotto una generale disponibilità al cambiamento e all innovazione o tutto al più una riflessione critica; 7

8 dematerializzazione dei documenti e digitalizzazione dei processi amministrativi: già in atto e pur tuttavia da sviluppare ulteriormente: registro elettronico, informatizzazione della rilevazione delle presenze degli studenti e pubblicazione on line dei risultati con accesso riservato; pubblicazione on line della valutazioni periodiche; comunicazione on line e archiviazione informatizzata dei documenti didattici; sinergie con le altre istituzioni scolastiche del territorio: rapporto collaborativo e di stima reciproca con le scuole secondarie di 1 grado ed avvio di progettazione didattica condivisa; stipula di accordi di rete finalizzati ad acquisti di strumenti tecnologici e servizi, con conseguenti economie di spesa; comenius e scambi culturali: gemellaggi consolidati con scuole irlandesi, spagnole, tedesche a beneficio degli studenti del liceo linguistico; partecipazione a progetti Comenius e segnalazione internazionale per Best Practice for Language Teaching and Learning; apertura al territorio: superamento di un ottica autoreferenziale e attivazione di rapporti collaborativi con enti, istituzioni, associazioni territoriali; promozione e costituzione dell Associazione Culturale Amici del Liceo Giovanni da Castiglione. punti di criticità innovazione didattica: parziale utilizzo delle risorse messe a disposizione dalle nuove tecnologie; difficoltà in alcuni casi di superare percorsi didattici routinari consolidati e timore dell innovazione; carenza di investimenti: difficoltà a reperire sinergie per adeguati investimenti sulla scuola, a fronte di un decremento della dotazione finanziaria ordinaria; sede centrale: ubicazione non vicina alla stazione ferroviaria e difficoltà di parcheggio. Mancanza di interventi di manutenzione straordinaria dell edificio adibito a sede centrale; congiuntura sfavorevole in termini di iscrizioni: perdurare di una situazione pregiudiziale non positiva, sviluppatasi nel territorio a seguito difficoltà di gestione di conflitti scuola/utenza. 8

9 obiettivi prioritari e azioni razionalizzare la spesa per la sostituzione del personale assente e per il funzionamento delle sedi: a. economizzare la spesa per le supplenze attraverso un uso flessibile di tutte le risorse dell Istituto (flessibilità tra sedi, compresenze, flessibilità ore a completamento...) b. fruire le ferie solo nei periodi di sospensione dell attività didattica, salvo situazioni causa forza maggiore c. razionalizzare i tempi di funzionamento delle sedi, economizzando anche le spese energetiche e di riscaldamento d. sensibilizzare al risparmio energetico e a comportamenti ispirati alla ecosostenibilità - 77 docenti - 10 collaboratori scolastici - 5 assistenti amministrativi + dsga input: - erogazione di complessive 1003h settimanali di lezione - apertura di 2 sedi per complessive 191h settimanali - funzionamento uffici per complessive 108h settimanali razionalizzazione delle aperture pomeridiane per attività didattiche e riunioni collegiali sensibilizzazione a ricorrere a permessi solo nei casi di forza maggiore superamento della concezione del turno/orario fisso di lavoro verso una maggiore flessibilità CHECK monitoraggio mensile delle assenze e attività - pubblicazione Operazione trasparenza - applicazione meticolosa della normativa di riferimento - informativa sulla gestione della scuola - riduzione numero assenze - nomina supplenti solo in casi di forza maggiore - riduzione spese apertura sedi incentivi da FIS e/o riposi compensativi funzionamento secondo criteri di efficienza / economicità incremento qualità del servizio didattico sviluppo del senso dell istituzione 9

10 dematerializzare e digitalizzare le pratiche amministrative: a. sviluppare progressivamente la sostituzione dei supporti cartacei tradizionali in favore delle soluzioni informatiche, nella gestione, flusso, archiviazione documentale, in riferimento al Codice dell Amministrazione Digitale (CAD) e in applicazione della L. 135/ b. introdurre elementi di modernizzazione nell amministrazione della scuola, al fine di snellire sburocratizzare le operazioni, secondo criteri di economicità, efficienza ed efficacia; applicare meticolosamente la decertificazione tra pubblica amministrazione e utenza ai sensi della L. 183/2011 c. incrementare l uso della posta elettronica certificata ricorrendo a posta e fax solo in casi di forza maggiore d. attivare comunicazioni in rete all interno degli uffici e via Skype tra le sedi, istituti viciniori, riducendo il ricorso alla comunicazione telefonica e. razionalizzare lo smistamento delle comunicazioni in entrata, implementare quindi il flusso telematico, procedere all archiviazione tramite il protocollo elettronico, eliminando progressivamente la circolazione di documentazione cartacea f. aggiornare periodicamente la rubrica degli indirizzi del personale e dell utenza, in modo da utilizzare la posta elettronica come canale comunicativo ordinario, garantendo l efficacia della comunicazione e la riduzione della spesa per posta, fax, telefono g. ottimizzare l uso dell attuale registro elettronico o individuare e sostituire con software migliorativo, direzionare progressivamente verso sistemi on line le pratiche di segreteria, in applicazione delle direttive del D. Lgs. 95/ (Spending Review) 1 dirigente +1 direttore sga 5 assistenti amministrativi + 2 assistenti 77 docenti 10 collaboratori scolastici input: gestione istituto direzione attività amministrative pratiche amministrative inerenti oltre 700 studenti pratiche amministrative inerenti ca. 100 dipendenti progressiva informatizzazione delle operazioni: obiettivi di cui ai a. b. c. d. e. f. g. - counselling e supporto tecnologico - potenziamento strumenti tecnologici - auto/aggiornamento quale sviluppo professionale CHECK numero pec, protocollo, tempi evasione pratiche, spese postali, telefoniche, customer satisfaction... - riduzione - riduzione spese postali e telefoniche - riduzione spese materiali cartacei - decremento faldoni nell archivio - velocizzazione evasione pratiche incentivi da FIS e valorizzazioni modernizzazione del servizio segreteria qualificazione del funzionamento secondo criteri di efficienza /economicità miglioramento customer satisfaction 10

11 implementare nuove tecnologie didattiche: a. sostituire il registro personale del docente in formato cartaceo con il registro on line, in applicazione del D. Lgs. 95/ b. ottimizzare il registro elettronico in adozione o sostituirlo con software migliorativo, a seguito indagine di mercato e relativa sperimentazione c. privilegiare in tutte le attività didattiche e organizzative l utilizzo dei mezzi informatici rispetto a quelli tradizionali cartacei: uso di mail, web resources, skype, lim, programmazioni e relazioni in formato solo elettronico, archiviazione in cd, dvd... d. implementare le nuove tecnologie nella didattica ordinaria, ampliare e valorizzare metodologie laboratoriali e approcci problem solving, ottimizzare l uso dei laboratori in particolare nell insegnamento delle scienze sperimentali, costituire un laboratorio di chimica e. dotare il sitoweb dell Istituto di risorse didattiche per gli studenti, elaborare corsi di recupero e valorizzazione delle eccellenze con Moodle, costituire nel server un folder personale per docenti e studenti a cui si accede anche in remoto con accesso riservato f. sviluppare la cultura della progettualità, della ricerca, della sperimentazione, partecipando anche a progetti di implementazione delle nuove tecnologie quali Scuola digitale g. affrancarsi da pratiche routinarie per sperimentare percorsi didattici innovativi, sviluppare buone pratiche di teacher development - 77 docenti - 2 assistenti tecnici - risorse per spese di investimento input: - due laboratori di informatica, laboratorio linguistico, laboratorio di fisica, laboratorio di scienze, LIM, registro elettronico - dominio web dell Istituto, cablaggio edifici e connessioni adsl ottimizzare l uso del registro elettronico, già sostitutivo del registro personale cartaceo del docente ricorrere in modo ordinario ai mezzi informatici nelle pratiche / adempimenti / comunicazioni comprendere il valore aggiunto delle nuove tecnologie nella didattica e implementare buone pratiche - counselling e supporto tecnologico - promozione e organizzazione attività di aggiornamento - costituzione gruppi di di ricerca CHECK inserimento valutazioni periodiche nel registro elettronico, numero accessi utenza, ore utilizzo laboratori - sviluppo comunicazione scuola/utenza - sviluppo didattica laboratoriale - disponibilità all innovazione incentivi da FIS e valorizzazioni maggiore partecipazione delle famiglie modernizzazione dell azione didattica efficacia/efficienza/qualità del servizio 11

12 promuovere l Istituto nel contesto territoriale: a. potenziare i rapporti con le scuole secondarie del territorio secondo criteri di lavoro collaborativo ai fini dell orientamento e della continuità didattica b. aderire a partenariati, accordi di rete di scuole, al fine di implementare sinergie finalizzate anche all acquisto di beni e servizi c. organizzare eventi formativi su temi di particolare interesse, nel territorio e nel panorama della riforma della scuola superiore d. rinsaldare i rapporti collaborativi con le scuole europee gemellate al fine di consolidare e ottimizzare gli scambi culturali; completare il Comenius in atto e capitalizzare tali esperienze, segnalate a livello europeo quali best practice, per la crescita interna e. aprire la scuola al territorio, interagire in sinergia con enti, istituzioni, associazioni, mondo produttivo per riscattare una centralità culturale del/per la comunità locale e nel contempo reperire sponsorizzazioni, contributi finanziari da destinare alla modernizzazione della strumentazione didattica f. favorire la costituzione di laboratori della creatività (teatro, musica, fotografia...), sostenere la pubblicazione del periodico degli studenti Zarathustra e analogamente del periodico Quaderno da Castiglione, espressione della ricerca culturale del corpo docente g. fornire supporto alla neonata Associazione Amici del Liceo Giovanni da Castiglione, costituita al fine di promuovere l Istituto e il senso di appartenenza all istituzione - ca. 100 operatori culturali - oltre 700 studenti - migliaia di ex studenti input: - struttura logistica - strutture e spazi per riunioni, spettacoli - scuola con la maggiore popolazione studentesca del territorio obiettivi di cui ai a. b. c. d. e. f. g. CHECK numero iscrizioni numero progetti finanziati numero eventi e menzioni nei media locali analisi degli scostamenti e riprogettazione - incremento popolazione scolastica - finanziamento di progetti promozionali - incremento credibilità nel contesto sviluppo senso di appartenenza riscatto di una centralità della scuola nel contesto culturale, superamento di posizioni autoreferenziali e apertura ad istanze locali da coniugare in una prospettiva più ampia, europea e globale 12

13 ENTRATE esercizio finanziario 2013 riepilogo entrate/uscite 2013 non vincolate vincolate TOTALE note 1/1 avanzo amministrazione , ,47 1/2 avanzo amministrazione , ,09 Avanzo amministrazione ,56 2/1/1 Funzionamento Generale 9.456,00 2/1/1 Handicap 56,00 2/1/1 Spese per pulizia locali ,23 Finanziamento Stato dotazione ordinaria ,23 nota MIUR prot del 17/12/ 2/3/7 Altri finanziamenti 4.000, ,00 saldo finanziamento progetto Comenius FINANZIAMENTI DELLA REGIONE 3/3 Regione non vincolati 0,00 3/4 Regione vincolati 0,00 FINANZIAMENTI ENTI LOCALI 4/2/1 Provincia Funzionamento , ,00 assegnazione da convenzione e arredi 4/3/1 Provincia vincolati , , ,80 Corsi Iefp, 4.052,30 Progetto orientamento; 2.899,24 finanziamento dispersione scolastica 201/ 4/4/1 Comune 0,00 non ancora definito e in attesa di chiarimenti con il Comune di Castiglion Fiorentino Finanziamenti Enti Locali ,34 5/1/1 Contributo Alunni , ,00 importo determinato in base a dati storici 5/1/2 Contributo fotocopie importo determinato in base a dati storici 5/1/3 Quote Progetti 4.350, ,00 importo indicato nei progetti didattici Assicurazione 4.550, ,00 importo determinato in base a dati storici Viaggi Istruzione , ,00 importo indicato nei progetti viaggi, stage, scambi culturali Esami ECDL 680,00 680,00 importo indicato nei progetti didattici Skills Card 1.160, ,00 importo indicato nei progetti didattici Esami Certificazione 6.870, ,00 importo indicato nei progetti didattici Contributi Privati ,00 5/3/1 Convenzioni 2.300, ,00 assegnazione da distributori alimentari Altre Entrate 7-1- Interessi 150,00 150,00 Entrate Totali , , ,57 Entrate + Avanzo Amministrazione , , ,13 13

14 COMPOSIZIONE DELL AVANZO DI AMMINISTRAZIONE Avanzo di amministrazione non vincolato ,47 Avanzo di amministrazione vincolato da usare per la stessa voce dell esercizio Avanzo di amministrazione vincolato da utilizzare per lo stesso progetto del ,17 Avanzo amministrazione vincolato Z01 destinato a Disponibilità economica da programmare ,99 TOTALE AVANZO ,56 Esercizio Finanziario 2013 ATTIVITA' A01 - FUNZIONAMENTO AMMINISTRATIVO ,23 A02 - FUNZIONAMENTO DIDATTICO ,02 A03 - SPESE PERSONALE 8.184,00 A04 - SPESE DI INVESTIMENTO ,31 A05 - MANUTENZIONE EDIFICI 5.000,00 TOTALE SPESE ATTIVITA' ,56 PROGETTO POTENZIAMENTO LINGUISTICO 5.380,00 ATTIVITA' SPORTIVA COMPLEMENTARE 210,00 VIAGGI DI ISTRUZIONE ,77 ORIENTAMENTO SCOLASTICO 8.253,90 CERTIFICAZIONE ESTERNA 9.690,00 ECDL 3.781,50 SCAMBI CULTURALI ,00 SUPERPATENTINO/ED. STRADALE 540,95 PROGETTO FISI ,00 COMENIUS ,13 DISPERSIONE SCOLASTICA 7.825,08 PROGETTO IeFP ,80 LABORATORI CREATIVITA 2.800,00 EDUCARE ALLA LEGALITA' 820,00 PROMOZIONE ISTITUTO 1.590,00 TOTALE SPESE PROGETTI ,13 FONDO DI RISERVA 472,00 TOTALE ,69 DISPONIBILITA' FINANZIARIA DA PROGRAMMARE ,44 TOTALE COMPLESSIVO ,13 UTILIZZO DEL CONTRIBUTO STUDENTI ATTIVITA' A01 FUNZIONAMENTO AMM.VO 0,00 A02 FUNZIONAMENTO DIDATTICO ,03 A03 SPESE DI PERSONALE 0,00 A04 SPESE IN CONTO CAPITALE 3.000,00 A05 SPESE MANUTENZIONE 0,00 PROGETTI POTENZIAMENTO LINGUISTICO 3.880,00 ATTIVITA' SPORTIVA COMPLEMENTARE 210,00 VIAGGI DI ISTRUZIONE 2.500,00 ORIENTAMENTO SCOLASTICO 0,00 14

15 CERTIFICAZIONE ESTERNA 0,00 ECDL 0,00 SCAMBI CULTURALI 2.500,00 SUPERPATENTINO/ED. STRADALE 0,00 PROGETTO FISI 0,00 DISPERSIONE SCOLASTICA 0,00 PROGETTI IeFP 0,00 LABORATORI CREATIVITA 800,97 EDUCARE ALLA LEGALITA' 0,00 PROMOZIONE ISTITUTO 0,00 TOTALE UTILIZZO ,00 15

16 QUADRO ATTIVITÀ 2013 A01 - FUNZIONAMENTO AMMINISTRATIVO non vincolate ENTRATE UTILIZZATE vincolate TOTALE importo distinta composizione 1/1 avanzo amministrazione 15945, ,25 avanzo vincolato finanziamento spese 1/2 avanzo amministrazione 6.554, ,75 dematerializzazione 3.679,00 0,00 spese sicurezza 875,72 2/1/1 compenso ai revisori 0,00 visite fiscali 2.000,00 2/1/1 funzionamento generale 7.000, ,00 spese cooperativa 0,03 2/1/1 spese per pulizia locali , ,23 2/4/7 altri finanziamenti 0,00 4/2/1 provincia funzionamento e arredi , , interessi 150,00 150,00 TOTALI , , ,23 totali 6.554,75 descrizione 2013 differenza 2-1 carta cancelleria stampati 1.960, ,00-60, giornali e pubblicazioni 480,00 400,00-80,00 comprese spese dematerializzazione 2-3 materiali ed accessori , , , spese attuazione D.Lgs. 81/ , ,00-500, assistenza tecnico informatica 6.500, spese per visite fiscali 2.000, ,00 0,00 saldo residui e 2 spese telefoniche 7.473, ,00-73, canoni assistenze varie 7.000, , , servizi ausiliari (pulizie Cooperativa) , , , amministrative 1.180, ,00-180, partecipazione a reti di scuole 1.500, ,00-500, restituzione versamenti non dovuti 1.900,00 900, ,00 TOTALI , , ,86 A2 - FUNZIONAMENTO DIDATTICO ENTRATE UTILIZZATE non vincolate vincolate TOTALE 1/1 avanzo amministrazione 400,09 distinta composizione 400,09 avanzo vincolato importo 1/2 avanzo amministrazione 5.937, ,90 concorso 100 itinerari 400,00 2/1/1 supplenze 0,00 economie iii area 49,52 2/1/1 compenso ai revisori 0,00 integrazione handicap 5.145,98 2/1/1 funzionamento generale 1.984, ,00 assicurazioni 342,40 2/1/1 handicap 56,00 56,00 5/1/1 contributo alunni , ,03 5/1/2contributo fotocopie 300,00 300, assicurazione 4.550, ,00 5/3/1 convenzioni 2.300, ,00 TOTALI , , ,02 TOTALI 5.937,90 16

17 2013 differenza 2-1 carta cancelleria e stampati 2.148, ,00-448, giornali e pubblicazioni 2.499, ,00-999,63 compreso annuario libri in comodato 0, materiale attività sportive 0,00 300,00 300, materiale tecnico specialistico generale , , , materiale informatico 2.500, ,00-500, materiale liceo scientifico 1.000,00 700,00-300, materiale liceo scienze sociali 500,00 300,00-200, materiale liceo linguistico 700,00 500,00-200, materiale ipia 2.500, ,00 0,00 compreso 400 concorso materiale handicap 48,00 56,00 8, assistenza handicap 5.145, , assicurazioni 4.550, ,00 TOTALI , ,02 800,70 A03 - SPESE PERSONALE ENTRATE UTILIZZATE non vincolate vincolate differenza 1/1 avanzo amministrazione 150,00 distinta composizione 150,00 avanzo vincolato importo finanziamento corsi di 1/2 avanzo amministrazione 8.034, ,00 recupero 8.034,00 TOTALI 150, , ,00 TOTALI 8.034, differenza 1-7 corsi di recupero 8.250, , , irap compensi accessori 514,62 514, inpdap compensi accessori 1.465, , rimborso revisori 144,90 150,00 5,10 TOTALI 8.394, ,00-210,90 A04 SPESE DI INVESTIMENTO ENTRATE UTILIZZATE non vincolate vincolate differenza 1/1 avanzo amministrazione ,00 distinta composizione ,00 avanzo vincolato importo 1/2 avanzo amministrazione 2.486, ,31 residuo anno 2.486,31 5/1/1 contributo alunni 3.000, ,00 TOTALI , , ,31 TOTALE utilizzo vincolato 2.486, differenza impianti e attrezzature , , ,98 TOTALI , , ,980 17

18 A05 - MANUTENZIONE EDIFICI ENTRATE UTILIZZATE non vincolate vincolate TOTALE note 1/1 av. amm.ne non vincolato 2.000, ,00 4/2/1 prov. funz. e arredi 3.000, ,00 TOTALI 5.000,00 0, , DIFFERENZA materiali ed accessori 2.760, ,00 239, manutenzione ordinaria 1.000, , ,00 TOTALI 3.760, , ,67 TOTALE SPESE PER ATTIVITÀ: ,89 18

19 P01 - POTENZIAMENTO LINGUISTICO QUADRO PROGETTI 2013 Responsabile: Ciarpaglini Gloria ENTRATE UTILIZZATE non vincolate vincolate TOTALE note distinta composizione 1/1 avanzo amministrazione 1.500, ,00 avanzo vincolato 5/1/1 contributo alunni 3.880, ,00 TOTALI 5.380,00 0, , irap 325,00 357, inpdap fondo credito inps 650,00 723, carta 100,00 100, esperti esterni (madrelingua) 3.824, ,00 TOTALI 4.899, ,00 P02 - ATTIVITÀ SPORTIVA COMPLEMENTARE Responsabile: Bidini Riccardo ENTRATE UTILIZZATE non vincolate vincolate TOTALE note 5/1/1 contributo alunni 210,00 210,00 TOTALI 210,00 0,00 210, differenza materiale 600,00 200,00-400, spese viaggi 600,00 10,00-590,00 TOTALI 1.200,00 210,00-990,00 P04 - VIAGGI DI ISTRUZIONE Responsabile: Romizzi Lucia ENTRATE non vincolate vincolate TOTALE note 1/2 avanzo amministrazione 5.077, ,77 anticipi 5.077,77 5/1/1 contributo alunni 2.500, , viaggi istruzione , ,00 TOTALI , , ,77 totali 5.077, differenza rimborsi spese 2.188, ,00 311, viaggi di istruzione , , ,27 TOTALI , , ,52 P06 - ORIENTAMENTO SCOLASTICO Responsabile: Moretti Debora ENTRATE non vincolate vincolate TOTALE note 1/2 avanzo amministrazione 4.201, ,60 economie 4.201,60 4/3/1 provincia 4.052, ,30 assegnazione provincia TOTALI 0, , ,90 TOTALI 4.201,60 differenza entrate/uscite 0,00 DIFFERENZA 19

20 compensi no fis docenti 5781, , compensi no fis a.t.a. 290,13 290, irap 411,34 411, inpdap 1171, , spese materiale 250,00 600,00 350,00 TOTALI 250, , ,90 P07 - CERTIFICAZIONE ESTERNA Responsabile: Ciarpaglini Gloria ENTRATE non vincolate vincolate TOTALE note 5/1/3 quote progetti 2.820, , esami certificazione 6.870, ,00 TOTALI 2.820, , , DIFFERENZA irap compensi accessori 359,00 180,00-179, inpdap compensi accessori 84,70-84, inps compensi accessori 634,30 415,00-219, carta 100,00 100,00 0, esami certificazioni 6.809, ,00 61, esperti esterni madrelingua 4.229, , ,00 TOTALI , , ,00 P08 ECDL Responsabile: De Corso Diodoro ENTRATE non vincolate vincolate TOTALE note importo distinta composizione 1/1 avanzo amministrazione 35,10 35,10 avanzo vincolato 1/2 avanzo amministrazione 1.906, ,40 acquisto esami 1.221, esami ecdl 680,00 680, skills card 1.160,00 acquisto skills 1.160,00 card 684,50 TOTALI 35, , ,50 TOTALI 1.906, DIFFERENZA compensi no FIS (esami) 1.453, , irap compensi accessori 217,77-217, carta 50,00-50, materiali 601,00 181,50-419, acquisto esami 1.645, , , acquisto skills card 1.047, ,50 TOTALI 5.014, , ,17 P09 - SCAMBI CULTURALI Responsabile: Piotti Marina ENTRATE non vincolate vincolate TOTALE note importo 1/1 avanzo amministrazione 1/2 avanzo amministrazione , ,00 5/1/1 contributo alunni 2.500, ,00 anticipi viaggi ,00 20

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 31.551,42 01 Non vincolato 30.426,92 02 Vincolato 1.124,50 02 Finanziamenti dello Stato 52.872,58

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTO il decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, recante approvazione del testo

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 a cura di Laura Razzano RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA PER QUEST'ANNO (2009/2010)O NON POTRO' PIU' LAVORARE NELLA GRADUATORIA DI QUELLA PROVINCIA POTRO'

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15.

COMUNICATO N. 400. In allegato alla medesima nota è reperibile la modulistica da utilizzare per le istanze relative all a.s. 2014/15. Istituto Tecnico Statale Settore Tecnologico Via Tronconi, 22-31100 Treviso tel. 0422.430310 fax 0422.432545 mail: pallad@tin.it dirigente@palladio-tv.it pec: itspalladio@pec.palladio-tv.it url: www.palladio-tv.it

Dettagli

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Organici scuola personale ATA A.S. 2013-2014 Scheda di approfondimento Indice (cliccabile) Premessa Terziarizzazione Regole per la definizione degli organici di ciascun profilo o DSGA o Assistenti Tecnici

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO

MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI. inseriti nel PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA TITOLO Liceo Ginnasio D. A. Azuni Via Rolando, 4 - Sassari Tel 079 235265 Fax 079 2012672 Mail: lcazuni@tin.it Web: http://www.liceoazuni.it MODULISTICA PER L ESECUZIONE DI PROGETTI inseriti nel PIANO DELL OFFERTA

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE (GIANNINI) DI CONCERTO CON IL MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (MADIA) (PADOAN)

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE (GIANNINI) DI CONCERTO CON IL MINISTRO PER LA SEMPLIFICAZIONE E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (MADIA) (PADOAN) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2994 DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA (GIANNINI) DI CONCERTO CON IL MINISTRO PER

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Sviluppo sostenibile

Sviluppo sostenibile IL CANOCCHIALE DI GALILEO Sviluppo sostenibile Progetto asse scientifico tecnologico con il coinvolgimento del Consiglio di Classe 2 GLI STUDENTI - a.s. 2012-13 due classi prime: AMBIENTE-ENERGIA - a.s.

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca SEZIONE SITUAZIONE ANAGRAFICA SEZIONE POSIZIONE GIURIDICA (barrare la casella relativa) Pagina 1 di 7 SEZIONE DATI DI INSEGNAMENTO SEZIONE TIPOLOGIA DOMANDA (Barrare la casella di interesse) Pagina 2 di

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO (d.p.r. 15 marzo 2010, n. 87, articolo 8, comma 6) 1 INDICE Premessa 1. Azioni per il passaggio al nuovo ordinamento 1.1.Rendere

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

IPOTESI DI TRA PREMESSO

IPOTESI DI TRA PREMESSO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2015/16. L'anno 2015 il

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

CIRCOLARE n. 37 Roma, 13 aprile 2010 Prot. n. AOODIP/1228 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

CIRCOLARE n. 37 Roma, 13 aprile 2010 Prot. n. AOODIP/1228 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI CIRCOLARE n. 37 Roma, 13 aprile 2010 Prot. n. AOODIP/1228 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI e p.c. al Gabinetto del Ministro SEDE OGGETTO: Dotazioni organiche del personale

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO Al Dirigente del Dipartimento Istruzione

Dettagli

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE

SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE SERVIZI E ATTIVITA INTEGRATIVE PREMESSA 1 SERVIZIO ORIENTAMENTO E RIORIENTAMENTO 2 C.I.C. (Centro di Informazione e Consulenza) 4 SERVIZIO PSICOLOGICO 7 LA BIBLIOTECA 8 ATTIVITA CULTURALI 8 ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo

Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Liceo Primo Levi _- S. Donato Milanese Guida sul part time personale di ruolo (trasformazione del contratto da tempo pieno a tempo parziale). Presentazione domande entro il 15 marzo Scade il 15 marzo la

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO LICEO LEONARDO DA VINCI

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO LICEO LEONARDO DA VINCI A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE Aggr. Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 01 Avanzo di amministrazione presunto 50.837,82 02 Vincolato 50.837,82 02 Finanziamenti

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

OrizzonteScuola.it 1

OrizzonteScuola.it 1 1 2014 Orizzonte Scuola S.R.L. Via J. A. Spataro 17/A 97100 Ragusa (Rg) - Sicily E-mail: redazione@orizzontescuola.it http://orizzontescuola.it 2 INDICE LE SUPPLENZE DI COMPETENZA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli