RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITA GOING TO MAROCCO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITA GOING TO MAROCCO"

Transcript

1 RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITA Servizi logistico-operativi del progetto denominato GOING TO MAROCCO correlato alla realizzazione della linea d intervento dell obiettivo operativo del PO FESR 2007/ Marzo 2012

2 INDICE 1. Report generale delle attività svolte e sui relativi esiti Studio di fattibilità Missione commerciale outgoing Elenco delle aziende partecipanti al progetto-desk Immagini delle attività e degli eventi Materiali realizzati

3 1. Report generale delle attività svolte e sui relativi esiti Le attività del progetto hanno avuto complessivamente un andamento più che positivo facendo registrare esiti in linea con quelli posti come obiettivi dalla Regione Sicilia e dalla Camera di Commercio di Caltanissetta per la Misura programmatica in oggetto. Pur nella necessaria flessibilità operativa che iniziative così complesse ed articolate, che coinvolgono soggetti così diversi e distanti, impongono a chi le realizza, è possibile affermare che il progetto di promozione commerciale Going to Marocco è stato eseguito nel rispetto delle indicazioni fornite in sede di gara e successivamente contrattualizzate. Ciò va considerato un fatto estremamente positivo soprattutto tenendo conto dei tempi a disposizione per la effettuazione delle singole azioni previste. In particolare in questi mesi di attività: sono state coinvolte attivamente e costantemente informate tutte le imprese selezionate attraverso la procedura di evidenza pubblica gestita dalla CCIAA; la missione commerciali prevista in Marocco (outgoing) è stata gestita e portata a termine nel pieno rispetto di quanto ivi previsto e con soddisfazione dei partecipanti; tutti gli operatori marocchini coinvolti risultano di interesse professionale e commerciale adeguato e coerente con il target d imprese nissene partecipanti; la quantità e qualità degli incontri B2B tra offerta siciliana e domanda marocchina è stata elevata, a giudizio degli stessi partecipanti, con un tasso d impiego massimo del tempo a disposizione; sono state coinvolte e attivate le massime rappresentanze istituzionali in materia di promozione commerciale dei due settori economici interessati, in Italia (CCIAA di Caltanissetta e Regione Sicilia, Assafrica&Mediteranneo) ed all estero (Camera di Commercio Italiana in Marocco, ICE, Ambasciata d Italia in Marocco, Consolato Italiano di Casablanca, Confédération Générale des Entreprises du Maroc); è stata garantita costantemente ed ubiquemente la massima visibilità ai soggetti promotori dell iniziativa (Regione Sicilia e CCIAA di Caltanissetta) ed ai Fondi Comunitari della Programmazione regionale che ne hanno sostenuto i costi; sono state poste le premesse concettuali ed organizzative (attività di monitoraggio e follow up, erogazione di supporto consulenziale e formativo alle imprese, diffusione dello studio di fattibilità ) per una patrimonializzazione dell esperienza e dei risultati raggiunti che sia in grado di assicurare continuità e stabilità ai suoi esiti commerciali ed economici

4 2. Studio di fattibilità Lo studio di fattibilità è stato redatto con un taglio operativo e pratico conformemente a quanto previsto in sede contrattuale. Esso ha come oggetto la ricerca e valutazione di opportunità di mercato in Marocco, sia in fase di esplorazione che di primo ingresso, per i profili di offerta delle imprese nissene dei settori meccanica auto motive, arredi per interni e agroalimentare che hanno aderito all iniziativa. La metodologia adottata per la sua stesura consente allo studio di perseguire efficacemente le seguenti finalità: garantire la disponibilità di un efficace strumento di guida e di facilitazione del processo di ricerca e identificazione di partners coerenti rispetto all offerta delle imprese partecipanti e rispetto alle caratteristiche del mercato target; fornire alle imprese nissene partecipanti uno strumento informativo appropriato per valorizzare al meglio gli incontri nel corso della missione all estero; dotare le imprese di un documento di riferimento utilizzabile quale supporto informativo nella elaborazione dei propri piani di marketing strategico e operativo. L elaborazione dello studio è stata quindi focalizzata principalmente su: - contesto di riferimento; - dinamiche della domanda agroalimentare e turistico e flusso di importazioni nel settore agroalimentare; - focus sui principali settori e comparti; - focus sul sistema distributivo marocchino. Il documento, che qui si allega integralmente, è stato distribuito in versione digitale (file pdf) alle aziende che hanno aderito al progetto. Il progetto nella versione completa sarà distribuito nei prossimi giorni direttamente agli operatori

5 3. Missione commerciale outgoing La missioni commerciale in loco ha costituito senza dubbio il cuore delle attività progettuali essendo essa finalizzata a consentire l effettivo istaurarsi di relazioni tra le imprese nissene e gli operatori del mercato marocchino potenzialmente interessati. La sua realizzazione ha rappresentato il culmine delle attività promozionali concretizzando quell interscambio informativo e di approfondimento specifico tra gli operatori economici dei due Paesi, rappresentanti i due fronti complementari del potenziale mercato (l offerta siciliana e la domanda marocchina), che costituisce lo scopo ultimo dell iniziativa e del sostegno pubblico che essa ha ricevuto. La missione si è tenuta da martedì 6 a venerdì 9 marzo u.s. con sede la città di Casablanca, nel corso della quale, la delegazione italiana, composta da rappresentanti istituzionali della Camera di Commercio di Caltanissetta e da una delegazione di imprenditori, accompagnati da componenti lo staff tecnico di supporto della nostra agenzia e da rappresentanti di Assafrica&Mediterraneo (associazione di Confindustria che raggruppa gli operatori economici interessati a quel bacino), si è incontrata con le principali istituzioni di rappresentanza del nostro Paese in Marocco (Ambasciata d Italia, Consolato Italiano di Casablanca, Camera di Commercio Italiana in Marocco) e con alcuni dei più importanti operatori marocchini dei settori di appartenenza delle imprese partecipanti (legno, mobilio, arredi, automotive, macchine agricole, costruzioni, food) compreso la Confindustria del Marocco. Gli incontri, supportati dal materiale di comunicazione realizzato, hanno consentito da un lato la presentazione dell iniziativa e delle valenze dell offerta locale che si intende promuovere, dall altro di registrare l interesse effettivo del mercato marocchino e promuovere alcune possibili cooperazioni commerciali. L occasione si è rivelata preziosa per raccogliere input sui fattori critici di successo dell export italiano in Marocco che hanno costituito contenuto di approfondimento tecnico specifico con le imprese partecipanti. Complessivamente la missione ha avuto esito positivo decretando il successo dell iniziativa progettuale nel suo complesso e l utilità della sua realizzazione. Tanto le aziende siciliane quanto gli operatori locali che vi hanno preso parte hanno espresso concretamente, con il loro impegno, la soddisfazione per la qualità e l utilità della missione, pur con le inevitabili difficoltà incontrate sul campo e le differenze nelle aspettative di ciascuno. A tal scopo è in corso un azione di monitoraggio sulla qualità e l utilità della missione effettuata direttamente presso le imprese siciliane coinvolte, dalla quale ci aspettiamo un feedback positivo e documentato che sarà formalmente rendicontato all Ente appaltante appena le risposte ci saranno fornite. L azione è svolta tramite somministrazione di un questionario semi-strutturato composto da 11 domande inviato a tutti i partecipanti ed il cui contenuto è quello qui di seguito indicato: QUESTIONARIO PER LE IMPRESE NISSENE UTILITA DEGLI INCONTRI 1. Quanti incontri complessivi ha avuto con gli operatori marocchini? 2. Quanto rispondenti ai suoi interessi le sono parsi complessivamente gli operatori incontrati? - 5 -

6 3. Quanto soddisfacenti giudica complessivamente gli incontri avuti con gli operatori marocchini? 4. Quanti incontri, di quelli effettuati, ritiene commercialmente utili? QUALITA DEGLI INCONTRI 5. Quanto si ritiene soddisfatto in generale della qualità organizzativa degli incontri? 6. Esprima un giudizio sul gradimento dei seguenti aspetti dell organizzazione degli incontri: Logistica (luogo e sede): Tempistica (data e durata): Pianificazione (puntualità e flessibilità): Assistenza (linguistica e di segreteria): 7. Ritiene che la missione debba: considerarsi terminata con gli incontri/proseguire con altre attività di supporto alle aziende 8. Nel caso abbia scelto la seconda opzione, quali attività ritiene siano più importanti: - tutoraggio e supporto commerciale alle trattative avviate post-incontri - assistenza tecnica giuridica - assistenza tecnica linguistica - assistenza tecnica di comunicazione - assistenza tecnica logistica - organizzazione di nuovi incontri con cadenza periodica - supporto alla partecipazioni a fiere e missioni in Marocco - altro 9. In generale ritiene che iniziative promozionali come questa, per la sua azienda: siano utili anche se realizzate occasionalmente/funzionino solo se svolte in modo sistematico CONCLUSIONE 10. In definitiva quanto positiva giudica per la sua azienda la missione Going to Marocco? 11. Parteciperebbe di nuovo a un iniziativa analoga se rivolta a un mercato di suo interesse? Durante la missione abbiamo garantito in loco tutti i necessari servizi di supporto tecnico, organizzativo e logistico atti a garantirne la piena funzionalità ed efficacia, assicurando in particolare: - l accoglienza, il trasporto, il vitto e l alloggio dei partecipanti in viaggio; - i transfert da e per l aeroporto, l hotel, le sedi degli incontri e le visite aziendali; - l interpretariato; - l assistenza logistica e di segreteria; - le presentazioni pubbliche e l organizzazione degli eventi istituzionali e di intrattenimento; - l organizzazione dei meeting B2B e la distribuzione dei materiali di comunicazione. Alla missione hanno preso parte, per la Camera di Commercio di Caltanissetta: - Rosalba FERRARA, Segretario Generale della CCIAA - Michele VULLO, Dirigente e vice Segretario Generale della CCIAA - Tarcisio SBERNA, Imprenditore e membro di Giunta della CCIAA per la Pomilio Blumm: - Gianfranco DE GREGORIO, Senior consulente - Valentino TARQUINI, Account di progetto - Dora CATANO, Responsabile ufficio stampa e media per Assafrica&Mediterraneo: - Pier Luigi d AGATA, Direttore Generale - Valerio PICCHIASSI, Country market expert - 6 -

7 per le imprese partecipanti: - Franco GIARDINA, Sicil Zappa - Tarcisio SBERNA, Fido Soc. Coop. - Michelangelo LACAGNINA, Podé - Carmelo RAIMONDI, Sistemi Componibili Srl - Piero SALVAGGIO, Riggi & C. Srl I rappresentanti istituzionali incontrati nel corso della missione sono stati: per la Camera di Commercio Italiana in Marocco: - Giulio FRASCATANI, Presidente (e Amm.re Delegato di Comaral) - Luca PEZZANI, Segretario Generale per l Ambasciata d Italia in Marocco: - Piergiorgio CHERUBINI, Ambasciatore per il Consolato Generale d Italia a Casablanca: - Luca ATTANASIO, Console Alcuni degli operatori economici specializzati incontrati in loco sono: - Fikri BENABDELLAH, AGENCE D'ARCHITECTURE FIKRI BEN ABDELLAH - Jamal BENSSY, AGROSEM - Abdennasser BOUAZZA, Presidente del Consiglio Confindustria Marocco-Italia (Casablanca) - Najwa MOUNIR, Chargée des Relations Internationales CGEM - Assou AKHMARI, AKHMARI DE CONSTRUCTION - Wadi FASSIHI, ARCHIPROJECT STUDIO - Mohamed AARJOUNI, ARDANI SERVICE - Abdelghafour NEQQACHE, ART ET STYLE - Nour Eddin BELKADI, ASSOCIATION NATIONALE DES ELEVEURS DE BOVINS - Nizar BARGACH, ATELEIR D'ARCHITECTURE ET DESIGN - Mohamed LEBADY, ATELIER 13 - Hanane LABCHARA, BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA - Mario DI VITO, BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA - 7 -

8 - Abdelhai BOUSFIHA, BOUSFIHA ABDELHAI - Khalid BEN SAAD, CABINET BEN SAAD - Fouad KANOUNI, CABINET KANOUNI ARCHITECTE - Jamal ATTARI, CENTRE REGIONAL D'INVESTISSEMENT FES - Boureqqia BARI, CENTRE REGIONAL D'INVESTISSEMENT GUELMIM - Meryem ABOULAICH, CENTRE REGIONAL D'INVESTISSEMENT RABAT SALE - Hayat BERKA, CHARCUTERIE MIAMI - Larbi TAHRAOUI, CIEL DU MAROC - Karim TOUATI, CLEAN INVESTISSEMENT - M'Hamed HAMZA, CMS INDUSTRY - Jamila BONZIT, COPIMA - Kamal YAHYAOUI, COTRACO - Luca BONVENTO, CROSSMEDIA COMMUNICATION - Said AMMOR, DECORAMOR - Abdelhamid BENBOUKER, DIMANORD - Lahoussine EL MOUDDEN, EL GHAIT - Mohammed AMIDI, EQUIPEMENT NOUSSAIR - Abdendi NAHAIRY, FOMATEB - Berrada, FROXY - M'Barek AHIKKI, GAF DISTRIBUTION - M'Hamed AAARAB, GENERAL FOODS - Mohamed KHAOUA, GESTORISC - Alessio BAGGIOLI, GLOBARREDO - Ali HIBAOUI, HIB AGRICOLE - 8 -

9 - Bokili, IMILCHIL TOURS - Janine, INSTALLATOR - Mohamed SABRI, INTESA SANPAOLO - Hadi ABESSE, LA MAISON DE LA CUISINE - Amal EL GHABZOURI, LA MAISON DE LA CUISINE - Raddad EL FATMI, LAHA TEXTILE - Mohamed LAATIQ, LAHA TEXTILE - Mohamed ASRY, MAGELECT - Aomar IDRISSI, MIROITERIE MOULAY ISMAIL - Taril LYAZAMI, MITRAV - Chakib LEBBAR, NETWORK INDUSTRY - Najah KETTANI, OUTILLAGE STAREX - Hicham BOUKHIF, PRODUITS VICTORIA "PROVIC" - Ouadi TIBARI, PROMAFI - Ibtissam IGLI, PROMAFI - Abdelmouhssine EL HARRAS, RANAL BATIMENT - Mohamed DOUFAIR, SCADIA - Naima, SCIMA - Khaled NOUREDDINE, SEBM - Najwa FAKHIR, SIFEB - Lahoucine ELBOUZ, SODIMIA - Said AHEDDOUNE, SUD PREFAQUE - Khalid ABBADI, TEAM BUILDING - Mohamed LMALLOUKI, TECOVAL - 9 -

10 - Abdelfettah ANDALOUSSI, VISPRO MAROC - Zakaria SBAI, VOTRE INTERIEUR - Lahcen ARIDOD, WAFA MARBRES - Hassan ZAKIK, ZAKIK FASHION - Hassan EL HACHIMI, ZAKIK FASHION Le attività principali svolte nel corso della missione sono state le seguenti: - meeting ufficiale con gli operatori economici, finanziari ed istituzionali del Marocco; - meeting con la direzione generale della BMCI (Banque Marocaine pour le Commerce et l Industrie, del Gruppo BNP Paribas, principale operatore finanziario locale per le imprese estere); - meeting con l Ambasciata d Italia e con il Consolato Generale d Italia a Casablanca; - meeting con la Confédération Générale des Entreprises du Maroc; - meeting B2B con operatori marocchini dei settori costruzioni, food, immobiliare, meccanico. L agenda/programma della missione è stata pianificata e articolata in modo da ottimizzare il tempo a disposizione con un adeguato mix tra le diverse attività previste: Martedi 6 Marzo Ore Arrivo a Casablanca e trasferimento della delegazione presso l hotel Sheraton Mercoledi 7 Marzo Ore 9.00: Hotel Sheraton: Presentazione Marocco alla delegazione della Camera di Commercio di Caltanissetta Ore 9.30: Apertura lavori e presentazione delegazione ed economia territorio nisseno Ore 10.00: Incontri B2B tra le aziende italiane e i partner marocchini Ore 13.30: Pranzo-buffet Ore 13.30: Partenza per Incontro con BMCI Ore 15.00: Incontro presso la BMCI Ore 17.30: Incontro presso CGEM (Confindustria Marocco)

11 Giovedi 8 Marzo Ore 9.00: Partenza per visita guidata Casablanca Ore 13.00: Lunch Ore 14.00: Partenza dall hotel per visite aziendali Ore 17.00: Meeting con Ambasciatore e Console d Italia

12 4. Elenco delle aziende partecipanti al progetto Al progetto di promozione commerciale dell offerta agroalimentare e turistica siciliana sul mercato marocchino hanno aderito, tramite procedura di evidenza pubblica gestita direttamente dalla camera di Commercio di Caltanissetta, una rappresentanza di 18 imprese di diversi i settori (legno e arredo, food, automotive, meccanica e automazione agricola) distribuite variamente sul territorio provinciale. 1 ARREDI SAGUTO Arredamento d interni 2 CAMPO D ORO Conserve vegetali 3 CASEIFICIO MARINA PRINCIPE Prodotti caseari 4 CRYOGIAM Impianti per la refrigerazione 5 F.C.S. FALEGNAMERIA COSTANZO SERGIO Porte e componenti d arredo in legno 6 FIDO SOC. COOP Produzione di tende e componenti accessori 7 GAROZZO VETRI Vetreria e componenti d arredo in vetro 8 M.S.A. MEDITERR SHOCK ABSORBERS Meccanica e produzione di ammortizzatori 9 H.T.M. (HASYA MAGI TECNOLOGIE) Meccanica e stampaggio di gomma e metallo 10 MAXIMUS ARREDI Componenti d arredo in ferro e illuminotecnica 11 METALMECCANICA IRACI Costruzione e montaggio capannoni e strutture ind.li 12 NONSOLOVETRO Componenti d arredo in vetro e illuminotecnica 13 PEARLWOOD LA PERLA DEL LEGNO Porte e componenti d arredo in legno 14 PODÉ Arredamento d interni 15 RIGGI&Co. Legno e componenti in legno per edilizia 16 SISTEMI COMPONIBILI Arredamento d interni 17 SARDO Arredi commerciali e arredo-contract 18 SICIL ZAPPA Automazione e macchine per l agricoltura Desk Casablanca Come da offerta abbiamo attivato un desk a Casablanca (dott. Luca Pazzani), che ci ha supportato nella definizione del programma, nell'individuazione delle aziende/imprenditori interessati all'iniziativa

13 5. Immagini delle attività e degli eventi Quelle qui di seguito rappresentate sono alcune delle immagini rappresentative dei momenti più significativi della missione commerciale a Casablanca (6-9marzo 2012). Meeting di presentazione, Hotel Sheraton Casablanca Meeting di presentazione, Hotel Sheraton Casablanca

14 Incontro con l ENIT Giappone

15 Meeting B2B Hotel Sheraton Casablanca

16 Meeting con BMCI Paribas

17 Meeting con CGEM

18 Meeting B2B

19 6. Materiali realizzati Nel corso del progetto, al fine di rendere maggiormente efficaci e funzionali le singole attività svolte, sono stati realizzati e distribuiti i seguenti materiali di comunicazione: - materiali cartacei a supporto degli incontri; - video presentazione per i meeting istituzionali; - materiali di allestimento e personalizzazione dei momenti espositivi e d affari. 6.1 Materiali cartacei Il principale materiale di supporto alle attività progettuali è stata la brochure contenente una presentazione del progetto, della CCIAA ed una sintetica ma efficace descrizione dei profili delle imprese partecipanti. Essa è stata distribuita in occasione degli incontri B2B e consegnata alle Istituzioni ed agli operatori intervenuti. La brochure, che qui si allega, ha un formato 20 pagine esclusa la copertina, cm 21x21 ed è stata realizzata in 3 lingue: italiano, inglese e francese. 6.2 Altri materiali di comunicazione A completamento delle attività di comunicazione visual sono state prodotti ed utilizzati nel corso del progetto alcuni ulteriori materiali finalizzati ad allestire e facilitare lo svolgimento degli incontri istituzionali e dei meeting d affari. In particolare sono stati realizzati ed utilizzati durante le diverse fasi del progetto i seguenti materiali: - slides e presentazioni animate; - roll-up e segnaletica di personalizzazione; - kit eventi (cartelline, bloc notes e penne personalizzate); - badge, cavalierini ed altro materiale identificativo delle persone e delle aziende

20 Qui di seguito alcune immagini rappresentative dei suddetti materiali: cartellina bagde e pin penna e collarino

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative :

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative : Il Consorzio Servizi Plus, è una società di outsourcing, operante da oltre 10 anni nel settore dei servizi facchinaggio, trasporti e pulizia, con lo scopo precipuo di associare in forma consortile tutte

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei rapporti business to business. I settori di azione spaziano

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

30-APRILE/03 MAGGIO-2015.

30-APRILE/03 MAGGIO-2015. INFORMAZIONI GENERALI Il corso ISA 2015 DISCIPLINE OLIMPICHE è un corso formativo ed evolutivo relativamente alle discipline della Fossa Olimpica Skeet Double Trap, e viene organizzato per la 1 volta in

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

La carta dei servizi al cliente

La carta dei servizi al cliente La carta dei servizi al cliente novembre 2013 COS E LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi dell ICE Agenzia si ispira alle direttive nazionali ed europee in tema di qualità dei servizi e rappresenta

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli:

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: 2. IL PROCESSO DI VALUTAZIONE 2.1. Gli attori del processo di valutazione Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: Direttore dell Agenzia delle Entrate.

Dettagli

Articolo I. Obiettivi. Articolo II. Disponibilità finanziarie

Articolo I. Obiettivi. Articolo II. Disponibilità finanziarie Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 114 del 23 aprile 2015 BANDO DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE AGGREGAZIONI TRA IMPRESE NELLA FORMA DEL CONTRATTO DI RETE Articolo I. Obiettivi L azione

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata Diamo forma ai tuoi bisogni Consulenti di soluzioni GRAFICA grafica cartacea - grafica online - grafica applicata BROCHURES CARTELLINE CATALOGHI LOCANDINE VOLANTINI MANIFESTI CALENDARI MENU LOGOMARCHI

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE te eti Vendita eting Strategico As nter Sviluppo Reti Vendita ting Operativo Marketing Strategic ssessment Center Sviluppo Reti Vendita M eti Vendita Marketing Operativo Marketing Strategic Marketing Strategico

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2015 01215/069 Servizio Promozione della città e Turismo CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 22 approvata il 23 marzo 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI

inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI inform-action VO LU ME MENSILE D INFORMAZIONE PER IMPRENDITORI Artigiana Marmi S.r.l. Via L.Nobili, 9-61032 Rosciano di Fano (PU) tel. +39 0721.820216 - fax +39 0721.868497 info@artmarmi.it - www.artmarmi.it

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli